uno sguardo d insieme Daniela Luise Project manager ECO Courts

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "uno sguardo d insieme Daniela Luise Project manager ECO Courts"

Transcript

1 Il progetto ECO Courts: uno sguardo d insieme Daniela Luise Project manager ECO Courts

2 IL PROGETTO IN BREVE ECO Courts è l acronimo di ECOlogical COurtyards United for Resources saving through smart Technologies and life Style È partito nell ottobre 2011 e si conclude nel novembre 2014 I Partner del progetto: Comune di Padova (capofila) Finabita Legacoop Nazionale Ancc Coop Regione Toscana Regione Emilia Romagna

3 IL PUNTO DI PARTENZA Le famiglie, attraverso il consumo di beni e servizi e uno stile di vita energivoro, contribuiscono in modo sostanziale ad aumentare le pressioni sull'ambiente urbano. il 30% dell energia erogata a livello nazionale è consumata negli edifici ad uso abitativo il 55 60% dei rifiuti prodotti nelle città italiane hanno origine in ambito domestico i 237 litri d acqua ad abitante consumati quotidianamente rendono il nostro Paese uno tra i maggiori consumatori di acqua

4 GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO Tutte insieme le famiglie possono fare la differenza: le scelte quotidiane di acquisto, mobilità e gestione della casa possono tradursi non solo in un vantaggio ambientale ma anche economico famiglie coinvolte piani d azione 15% 30% 15% Consumo energetico Consumo idrico Produzione di rifiuti

5 LE FASI DEL PROGETTO 1 Raccolta di buone pratiche nazionali e internazionali e indagine sui cittadini per verificare l interesse alle tematiche 2 Realizzazione del tutorial per la gestione eco efficiente delle abitazioni e degli edifici 3 Due test del tutorial: il primo fisico con 4 edifici pilota e il secondo attraverso la web community 4 Attività di networking e comunicazione verso tutti i target interessati, in particolare cittadini, PA e cooperative 5 Valutazione e diffusione della metodologia e dei risultati

6 L AGIRE COLLETTIVO È LA FORZA DI ECO COURTS Al centro del progetto ECO Courts c è il concetto dell agire collettivo: creare comunità di persone che, condividendo una stessa idea di risparmio o medesime esigenze per ridurre i consumi nelle abitazioni, adottino un progetto comune per migliorare la gestione delle risorse. Per questo il progetto si rivolge ai singoli cittadini, ai nuclei familiari, ai gruppi di famiglie che vivono nei condomini e ai loro amministratori condominiali, a comunità di cittadini.

7 IL PRIMO PASSO: ENTRARE NELLA COMMUNITY Singoli e famiglie possono registrarsi al sito cliccando su Entra nella community e compilando un breve questionario sulle proprie abitudini quotidiane. È possibile esplorare una casa virtuale che fornisce informazioni su tutti gli elementi sui quali è possibile avviare azioni di risparmio e numerosi eco consigli su come fare: dalla semplice applicazione di riduttori di flusso al recupero delle acque piovane, dalle lampade a basso consumo al solare termico, dal riutilizzo degli imballaggi al compostaggio.

8 IL PORTALE DELL ABITARE SOSTENIBILE Selezionando gli eco consigli più adatti alle proprie esigenze, si può comporre un Piano d Azione che resterà memorizzato sulla pagina utente.

9 IL CALCOLATORE A ciascun eco consiglio è associato un parametro per la trasformazione in kg di CO 2 equivalente. Il calcolatore misura il risparmio conseguito dalla web community in termini di riduzione di CO2.

10 IL TUTORIAL PER FAMIGLIE È stato sviluppato a partire da: uno studio sulle buone pratiche nazionali ed internazionali per analizzare le soluzioni adottate (48 casi studio e 30 tecnologie innovative applicabili in ambito domestico); un indagine nazionale per valutare il grado di consapevolezza dei cittadini che ha evidenziato una buona conoscenza delle tematiche e una propensione all investimento in tecnologie sostenibili (circa persone intervistate).

11 IL SECONDO PASSO: COINVOLGERE I CONDÒMINI Gli utenti registrati possono coinvolgere il proprio condominio La registrazione può essere effettuata dall amministratore o da un rappresentante di condominio compilando un modulo di iscrizione che contiene il Piano d azione condiviso: una o più soluzioni di risparmio che i condòmini avranno condiviso e scelto di realizzare insieme.

12 IL SECONDO PASSO: COINVOLGERE I CONDÒMINI Si è a corto di idee? È possibile sfogliare l'elenco delle azioni collaborative presente sul portale. Si può aprire sul forum uno spazio per la tua comunità per scambiare opinioni e suggerimenti con gli altri condòmini. Oppure prendere spunto dall esperienza dei 4 edifici pilota che per primi hanno partecipato al progetto.

13 CASA SINGOLA O CONDÒMINI POCO COLLABORATIVI? SI POSSONO COINVOLGERE GLI AMICI O TROVARNE DI NUOVI Sul portale cortiliecologici c è spazio anche per......comunità di cittadini, che al momento della registrazione dovranno segnalare il loro gruppo di appartenenza;...utenti della web community che autonomamente si organizzano e riuniscono intorno ad una idea di risparmio. Il luogo di incontro di questi gruppi è il forum, nel quale si possono creare uno spazio di discussione e si potrà avviare un azione collaborativa.

14 I PIONIERI Quelli che...per primi hanno testato il "sistema ECO Courts" in condominio Il progetto ha previsto la selezione di 4 edifici pilota. I condomini sono stati selezionati per dimensione e tipologia edilizia coinvolgendo le cooperative aderenti alla cooperazione di abitanti. Sono stati presi in considerazione sia edifici di vecchia costruzione, che necessitavano di interventi di efficientamento energetico, sia caseggiati più moderni dotati di tecnologie avanzate per il risparmio dei consumi. AIC Associazione Italiana Casa Edificio Via Fillia, Roma 34 famiglie Cooperativa Edificatrice Ferruccio Degradi Edificio Via Caldera, Milano 134 famiglie UniAbita Coop di Abitanti Edificio Via Mozart, Cinisello Balsamo (MI) 112 famiglie Ecopolis Edificio Via Medea, Rogoredo (MI) 40 famiglie

15 I PIONIERI Quelli che...per primi hanno testato il "sistema ECO Courts" in condominio Agli edifici pilota è stato chiesto di: sviluppare un Piano di azione condiviso con gli abitanti, individuando una o più azioni di risparmio che riguardassero il caseggiato e l intera comunità; partecipare come famiglie compilando un Piano d azione per la propria abitazione con alcuni degli eco consigli proposti dal tutorial. Il percorso di coinvolgimento degli abitanti fatto di assemblee, incontri tematici con esperti di risparmio energetico, idrico e riduzione dei rifiuti e distribuzione di eco gadget, si è arricchito anche di attività ludico formative di volta in volta promosse, anche in autonomia, dalle singole cooperative.

16 I PIONIERI Le azioni collaborative realizzate Raccolta oli da cucina, pile, farmaci, toner e lampadine Ecopolis e la Cooperativa Degradi hanno stipulato un contratto con Amsa per il servizio di raccolta dell olio esausto. I soci residenti sono stati dotati di piccole taniche per la raccolta domestica di olio, da svuotare nel bidone condominiale che viene sostituito una volta al mese. Uniabita ha fornito l edificio di contenitori dedicati alla raccolta differenziata degli oli da cucina, dei farmaci scaduti, delle pile e dei toner a livello condominiale.

17 I PIONIERI Le azioni collaborative realizzate Casa dell acqua Le case dell acqua si possono trovare a Roma, presso l edificio pilota del Consorzio AIC, che si è dotato di un distributore pubblico che comprende l opzione fresca e quella gasata, e a Milano dove la Cooperativa Degradi ha predisposto un locale in un cortile del complesso edilizio in cui è stata installata una macchina erogatrice di acqua potabile naturale, fredda e gassata fredda.

18 I PIONIERI Le azioni collaborative realizzate Illuminazione a LED spazi comuni Nuova luce sui condomini pilota delle cooperative Degradi e Uniabita: sono infatti state sostituite le lampade a incandescenza presenti nel complesso edilizio (cortili, giardini, ballatoi, spazi comuni) con nuove lampade a Led che offrono oltre ad un inferiore consumo energetico, una necessità di manutenzione bassissima.

19 I PIONIERI Le azioni collaborative realizzate Locale condominiale per il fai da te e condivisione di piccoli elettrodomestici I soci della Cooperativa Degradi possono ora recuperare oggetti, aggiustare, assemblare, grazie al locale allestito per i lavori di bricolage. È nato anche un servizio di condivisione gratuita di piccoli elettrodomestici che vengono custoditi in un locale di proprietà della Cooperativa Palestra comune I soci della cooperativa Uniabita possono invece beneficiare di una palestra a disposizione di tutti grazie alla trasformazione di un locale condominiale.

20 I PIONIERI Le azioni collaborative realizzate Bikesharing condominiale I soci della Cooperativa Degradi hanno donato delle biciclette abbandonate o non più utilizzate che sono state recuperate e riqualificate con la collaborazione della ciclofficina balenga. Tutti possono utilizzare le biciclette che dopo l uso devono essere lasciate, entro fine giornata, nel locale in cui vengono custodite, in modo che possano essere disponibili per gli altri soci.

21 LA WEB COMMUNITY La creazione della web community ECO Courts è stata possibile grazie ad un lungo percorso di informazione e coinvolgimento dei cittadini attraverso le reti dei partner, a partire dalla comunità della cooperazione di consumatori. Alle numerose attività di comunicazione sin dalla fase di sperimentazione dei condomini pilota, si sono aggiunge attività di aggiornamento e animazione costante durante tutto il progetto, attraverso news, eventi, i social e media network e il premio finale persone coinvolte piani d azione di famiglia per il risparmio di risorse compilati 15 condomini/comunità iscritti 715 adesioni ai social network

22 LE COMUNITÀ La Scuola di Musica Gershwin è la prima community ECO Courts di Padova. Gli alunni e gli insegnanti sono stati coinvolti in 3 distinte attività: Facciamo swapping: due giornate nel corso dell'anno scolastico in cui è stato possibile scambiare strumenti e spartiti musicali Tutti in bici: sconto del 5% sulla retta mensile applicato a tutti coloro che si sono recati a lezione in bicicletta Costituzione della "green orchestra" ispirata alle buone pratiche in materia ambientale: dal materiale utilizzato al trasporto di strumenti e musicisti, dalla stampa di partiture e programmi di sala all'amplificazione durante i concerti.

23 ECO COURTS AWARD Un premio per sostenere la web community e valorizzare le migliori pratiche di risparmio realizzate dagli utenti famiglie, condomini e comunità attraverso il quale sono state raccolte 73 candidature tra video e racconti. I premi messi in palio sono stati: biciclette a pedalata assistita, biciclette pieghevoli, city bike per organizzare il bike sharing di comunità e dispositivi per il risparmio energetico

24 PROTOCOLLI D INTESA Per diffondere ECO Courts e promuovere la partecipazione alla web community, sono stati siglati dei protocolli d intesa con alcune organizzazioni e aziende interessate a vario titolo ai temi del progetto: Adriatica Acque Srl Agenzia Fiorentina per l energia APS Tavola Rotonda e Circolo Legambiente Mondi Possibili Arci Padova Comune di Lucca Dizionario dei Rifiuti EnergoClub Onlus Fondazione Housing Sociale Food in the Streets Hera spa progetto europeo Life+IdentisWeee Legambiente di Modena progetto Cresce Windsor Park a Colori Retenergie Soc. Coop. Scuola di musica Gershwin Tecno Service srl Università degli Studi di Trento progetto zero emission Universiade Trentino 2013 Wigwam Clubs Italia ZUP The recipe for change Next Nuova Economia per tutti Manutencoop Facility Management

25 FARE RETE CON ALTRI SOGGETTI Per facilitare la diffusione del progetto e delle metodologie adottate, sono stati organizzati 4workshop rivolti agli enti locali aderenti al Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, del quale fa parte il coordinatore di progetto. Gli incontri sono stati anche un occasione per creare momenti di confronto con altri progetti simili, per tematiche trattate e target di riferimento, utili a riflettere su future strategie per le politiche pubbliche ambientali a sostegno dei cittadini e della green economy.

26 FARE RETE CON ALTRI SOGGETTI ECO Courts aderisce ad una rete che riunisce i progetti finanziati in Italia dalla Commissione Europea per ridurre i rifiuti e promuovere il riutilizzo, il riciclo e la creazione di ri prodotti (second life products). Questa rete, nata nel 2012 e guidata dal Progetto LIFE LOWaste, riunisce progetti che hanno incontrato ostacoli di carattere normativo che limitano il campo d azione degli enti e i risultati delle azioni di progetto. Tra i progetti è nata l esigenza di trovare soluzioni comuni per poterli superare e proseguire nel raggiungimento degli obiettivi. Gli aderenti alla rete hanno predisposto un appello normativo sul tema dei rifiuti che è stato sottoposto nel 2013 e nel 2014 ai rappresentanti delle istituzioni nazionali.

27 ECO COURTS PER LA SCUOLA Per gli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado è stato realizzato un videogioco educativo sulle buone pratiche di gestione delle risorse domestiche (acqua, energia e rifiuti), con l obiettivo di sensibilizzare anche i più giovani su soluzioni e stili di vita rispettosi dell ambiente. ECO Courts video game è un gioco strategico nel quale il giocatore, nei panni di un amministratore di condominio, compie attraverso semplici attività interattive scelte di gestione ecosostenibile dell edificio. Le soluzioni adottate vengono valutate sulla base di tre parametri: felicità degli inquilini, sostenibilità ambientale, sostenibilità economica.

28 I RISULTATI DEL PROGETTO ECO COURTS Grazie al progetto al progetto Eco Courts sono stati risparmiati: kwh di energia elettrica mc di acqua mc di gas kg di rifiuti Evitando di emettere tonnellate di CO 2 In termini di risparmi percentuali i condomini che hanno dimostrato le migliori performance hanno permesso di ridurre i propri consumi: Risparmio di acqua: 23,5% Risparmio energia termica/riscaldamento: 30,6% Risparmio energia elettrica: 35,8%

29 I RICONOSCIMENTI ECO COURTS 2013 Concorso Un mondo come piace a te Nella top ten italiana del concorso indetto dalla Direzione generale Azione per il clima della Commissione europea Premio Vivere a Spreco Zero Uno dei tre progetti premiati nella categoria Iniziative Trasversali del premio promosso da Last Minute Market e Trieste Next Nomination Premio Smart City Tra i 14 progetti finalisti dell iniziativa realizzata dall Osservatorio Smau, in collaborazione con Triwu.it e Anci Veneto.

30 È TUTTO! GRAZIE DELL ATTENZIONE Comune di Padova Settore Ambiente Informambiente Via dei Salici n Padova Tel Fax

Il progetto ECO Courts: uno sguardo d insieme Daniela Luise

Il progetto ECO Courts: uno sguardo d insieme Daniela Luise Il progetto ECO Courts: uno sguardo d insieme Daniela Luise Project manager ECO Courts LIFE INFO DAY Roma, 22 giugno 2015 IL PROGETTO IN BREVE ECO Courts è l acronimo di ECOlogical COurtyards United for

Dettagli

Il Progetto LIFE+ del mese

Il Progetto LIFE+ del mese Il Progetto LIFE+ del mese LIFE ENV/IT/000401 Beneficiario coordinatore: Comune di Padova Via dei salici 35 35124 Padova Referente progetto: Daniela Luise Tel: 049 802248 E-mail: ecocourts@comune.padova.it

Dettagli

Cortili Ecologici: comunità collaborative per il risparmio di risorse

Cortili Ecologici: comunità collaborative per il risparmio di risorse METODOLOGIA E RISULTATI DEL PROGETTO LIFE+ ECO COURTS Con il contributo dello strumento finanziario LIFE della Commissione europea LIFE10/ENV/IT/401 www.life-ecocourts.it LAYMAN S REPORT Cortili Ecologici:

Dettagli

Abitare sostenibile insieme con un click

Abitare sostenibile insieme con un click Abitare sostenibile insieme con un click Entra nella community di ECO Courts www.life-ecocourts.it Scopri come è facile risparmiare acqua, energia e rifiuti domestici riducendo le spese di casa. Con il

Dettagli

Con il contributo dello strumento finanziario LIFE della Commissione europea

Con il contributo dello strumento finanziario LIFE della Commissione europea Entra nella community di ECO Courts www.life-ecocourts.it Scopri come è facile risparmiare acqua, energia e rifiuti domestici riducendo le spese di casa. Con il contributo dello strumento finanziario LIFE

Dettagli

LOWaste MARKET PLACE SEMINARIO TECNICO: PROGETTI INNOVATIVI SUI RIFIUTI A CONFRONTO FERRARA 11 MAGGIO 2012

LOWaste MARKET PLACE SEMINARIO TECNICO: PROGETTI INNOVATIVI SUI RIFIUTI A CONFRONTO FERRARA 11 MAGGIO 2012 LOWaste MARKET PLACE SEMINARIO TECNICO: PROGETTI INNOVATIVI SUI RIFIUTI A CONFRONTO FERRARA 11 MAGGIO 2012 With the contribution of the LIFE financial instrument of the European Community NOME PROGETTO

Dettagli

insieme per la tutela dell ambiente. un progetto dal basso

insieme per la tutela dell ambiente. un progetto dal basso insieme per la tutela dell ambiente. un progetto dal basso il progetto eco courts Il Progetto, promosso dal capofila Comune di Padova, FinAbita, LegaCoop, Regione Emila-Romagna, Regione Toscana e ANCC

Dettagli

NOW No More Organic Waste. NO.WA - No Waste

NOW No More Organic Waste. NO.WA - No Waste REPORT FESTIVAL LOWASTE SEMINARIO TECNICO: PROGETTI INNOVATIVI SUI RIFIUTI A CONFRONTO FERRARA, VENERDÌ 11 MAGGIO 2012 Documento di restituzione delle considerazioni emerse durante il Workshop tecnico

Dettagli

the recipe for change

the recipe for change the recipe for change Cos è ZUP? La storia ZUP è un proge/o che nasce sulla base delle mie esperienze nella partecipazione e nel marke

Dettagli

LIFE 10/ENV/IT/401. Progetto Life+ ECO Courts ECO COURTS AWARDS. Regolamento

LIFE 10/ENV/IT/401. Progetto Life+ ECO Courts ECO COURTS AWARDS. Regolamento Progetto Life+ ECO Courts ECO COURTS AWARDS Regolamento 11 MARZO 2014 1. OBIETTIVI DEL PREMIO Gli ECO Courts Awards hanno l obiettivo di valorizzare le esperienze ecologicamente e socialmente più virtuose

Dettagli

LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AGENZIA. Risparmi ambientali e sensibilizzazione dei dipendenti

LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AGENZIA. Risparmi ambientali e sensibilizzazione dei dipendenti LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AGENZIA Risparmi ambientali e sensibilizzazione dei dipendenti SOSTENIBILITA AMBIENTALE ED ACQUISTI VERDI L Agenzia nello svolgimento delle proprie attività istituzionali concorre

Dettagli

Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto

Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto Daniela Luise Padova Verifica dello stato di avanzamento delle iniziative in corso di realizzazione e programma delle attività per il 2008 Rimini, 6 giugno 2008

Dettagli

AcegasAps e le sfide della Green Economy

AcegasAps e le sfide della Green Economy AcegasAps e le sfide della Green Economy Il programma INDICE Il Gruppo AcegasAps Spa L economia Green AcegasAps le attività AcegasAps l Efficienza energetica Il Gruppo Hera Il Gruppo AcegasAps La Capogruppo,

Dettagli

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria VINCENZO PIRO Dirigente Area Risorse Ambientali, Smart City e Innovazione Comune di Perugia PERUGIA SMART CITY: IDEE

Dettagli

Comune di Gorgonzola

Comune di Gorgonzola Categoria 2 45 Scheda del progetto Comune di Gorgonzola Andrea Della Vedova Via Italia, 62 20064 Gorgonzola (MI) 02 951268315 andrea.dellavedova@comune.gorgonzola.mi.it www.comune.gorgonzola.mi.it Ecologia

Dettagli

XVII Master in Marketing Management Project Work

XVII Master in Marketing Management Project Work XVII Master in Marketing Management Project Work GREEN MARKETING Baveno 14/02/2014 Letizia Marzulli Roberta Pazienza Serena Zammartini Vito Macaddino COS È IL GREEN MARKETING? Un APPROCCIO DEL MARKETING

Dettagli

Il PAES del Comune di Bologna e l importanza di intervenire sugli edifici esistenti

Il PAES del Comune di Bologna e l importanza di intervenire sugli edifici esistenti Il PAES del Comune di Bologna e l importanza di intervenire sugli edifici esistenti Giovanni Fini Comune di Bologna CNA Bologna Il total look degli edifici 15/4/2015 Le azioni del PAES Concertazione e

Dettagli

Sintesi risultati tavoli tematici e prossimi passi. Incontro plenario 14 giugno 2005

Sintesi risultati tavoli tematici e prossimi passi. Incontro plenario 14 giugno 2005 Sintesi risultati tavoli tematici e prossimi passi Incontro plenario 14 giugno 2005 Il percorso partecipativo di questo secondo ciclo del Forum di Agenda 21 locale è stato articolato in tre differenti

Dettagli

PadovaFIT! A Financing Investment Tool for the retrofitting of housing and service facility buildings in the PADOVA area PADOVA IN FORMA!

PadovaFIT! A Financing Investment Tool for the retrofitting of housing and service facility buildings in the PADOVA area PADOVA IN FORMA! PadovaFIT! A Financing Investment Tool for the retrofitting of housing and service facility buildings in the PADOVA area PADOVA IN FORMA! Padova FIT! - PREMESSA Piano d Azione per l Energia Sostenibile

Dettagli

Il Progetto Green Industries e le opportunità per le PMI in materia di risparmio energetico e di riqualificazione

Il Progetto Green Industries e le opportunità per le PMI in materia di risparmio energetico e di riqualificazione Il Progetto Green Industries e le opportunità per le PMI in materia di risparmio energetico e di riqualificazione 18 novembre 2014, Modena Teresa Bagnoli, ASTER Green Industries: soluzioni innovative per

Dettagli

GIUSEPPE VESUVIANO (NA), 6-7.02.2014 WORKSHOP IEE COVENANT CAPACITY

GIUSEPPE VESUVIANO (NA), 6-7.02.2014 WORKSHOP IEE COVENANT CAPACITY COVENANT CAPACITY Capacity building of local governments to advance Local Climate and Energy Action from planning to action to monitoring GIORNATE DI FORMAZIONE Il Patto dei Sindaci: opportunità di crescita

Dettagli

Il progetto e le altre iniziative di prevenzione dei rifiuti Filippo M. Bocchi Corporate Social Responsibility Gruppo Hera

Il progetto e le altre iniziative di prevenzione dei rifiuti Filippo M. Bocchi Corporate Social Responsibility Gruppo Hera Il progetto e le altre iniziative di prevenzione dei rifiuti Filippo M. Bocchi Corporate Social Responsibility Gruppo Hera Verso il Programma Nazionale di Prevenzione dei Rifiuti: partire dalle esperienze

Dettagli

sostenibile Cosa può fare ognuno di noi per il risparmio energetico in ufficio

sostenibile Cosa può fare ognuno di noi per il risparmio energetico in ufficio Una giornata da lavoratore sostenibile Cosa può fare ognuno di noi per il risparmio energetico in ufficio Una giornata da lavoratore sostenibile La partenza da casa In ufficio La pausa pranzo Si torna

Dettagli

Bari, an European SMART CITY. Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari

Bari, an European SMART CITY. Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari Bari, an European SMART CITY Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari I cambiamenti climatici sono un fenomeno di portata globale, tuttavia le città possono contribuire in maniera

Dettagli

FRIULI VENEZIA GIULIA

FRIULI VENEZIA GIULIA Il Concorso Il Premio TESSI crossborder AWARD viene bandito nell ambito del Progetto TESSI finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia- Slovenia 2007-2013, dal Fondo

Dettagli

(PA), 11-12.07.2013 WORKSHOP IEE COVENANT CAPACITY

(PA), 11-12.07.2013 WORKSHOP IEE COVENANT CAPACITY COVENANT CAPACITY Capacity building of local governments to advance Local Climate and Energy Action from planning to action to monitoring GIORNATE DI FORMAZIONE Il Patto dei Sindaci: opportunità di crescita

Dettagli

BANCA POPOLARE ETICA

BANCA POPOLARE ETICA BANCA POPOLARE ETICA La finanza etica per l efficienza energetica: l esperienza di Banca Etica Marco Bianchi Area Innovazione - Banca Popolare Etica L efficienza energetica e le politiche di sviluppo degli

Dettagli

Caso studio: Comune di Padova Inventario LAKS e Piano di Mitigazione e Adattamento Focus sul risparmio di energia e sulle energie rinnovabili

Caso studio: Comune di Padova Inventario LAKS e Piano di Mitigazione e Adattamento Focus sul risparmio di energia e sulle energie rinnovabili Caso studio: Comune di Padova Inventario LAKS e Piano di Mitigazione e Adattamento Focus sul risparmio di energia e sulle energie rinnovabili Introduzione Nome dell ente Comune di Padova, Italia Logo del

Dettagli

MODULO DIDATTICO. Ufficio Agenda 21 del Comune di Udine Anno 2009. La scuola sostenibile PUBBLICAZIONE DI FINE PROGETTO

MODULO DIDATTICO. Ufficio Agenda 21 del Comune di Udine Anno 2009. La scuola sostenibile PUBBLICAZIONE DI FINE PROGETTO MODULO DIDATTICO Ufficio Agenda 21 del Comune di Udine Anno 2009 La scuola sostenibile PUBBLICAZIONE DI FINE PROGETTO Agenda 21 e la scuola Il coinvolgimento delle scuole nei processi di Agenda 21 costituisce

Dettagli

Forum Green Economy 2014 Sostenibilità Ambientale, Risparmio energetico, Finanza Green. Roma, 4 e 5 giugno 2014

Forum Green Economy 2014 Sostenibilità Ambientale, Risparmio energetico, Finanza Green. Roma, 4 e 5 giugno 2014 Forum Green Economy 2014 Sostenibilità Ambientale, Risparmio energetico, Finanza Green Roma, 4 e 5 giugno 2014 La Governance dell Energia e dell Ambiente in Banca Esiti della terza rilevazione ABI-ABI

Dettagli

Sede legale: via Umberto I, 9 10088 VOLPIANO Sede operativa: via Pascoli 7/c - 10070 Caselle T.se (TO) tel. 011.99.68.133 cell. 335.711.64.

Sede legale: via Umberto I, 9 10088 VOLPIANO Sede operativa: via Pascoli 7/c - 10070 Caselle T.se (TO) tel. 011.99.68.133 cell. 335.711.64. 1 PROPOSTA PROGETTUALE.. CORSO di RISPARMIO ENERGETICO PREMESSA Il presente progetto rappresenta una proposta formativa il cui obiettivo è sensibilizzare i bambini verso una nuova consapevolezza di rispetto

Dettagli

gli appunti per le Buone pratiche * estratto dal testo completo delle Linee Guida * per fornitori di servizi turistici e autorità locali

gli appunti per le Buone pratiche * estratto dal testo completo delle Linee Guida * per fornitori di servizi turistici e autorità locali gli appunti per le Buone pratiche * estratto dal testo completo delle Linee Guida * per fornitori di servizi turistici e autorità locali IL PROGETTO ECORUTOUR è un progetto europeo che si propone di promuovere

Dettagli

Un progetto territoriale condiviso. Giovanna Rossi Enrico Bartoletti Provincia di Livorno

Un progetto territoriale condiviso. Giovanna Rossi Enrico Bartoletti Provincia di Livorno Il Piano di Azione Congiunto per l Energia sostenibile dell Isola d Elba Un progetto territoriale condiviso Giovanna Rossi Enrico Bartoletti Provincia di Livorno LA RISPOSTA DEL JRC 2 Gli Interventi previsti

Dettagli

2016 Voci di quartiere

2016 Voci di quartiere Legambiente Onlus Via Salaria, 403-00199 Roma - tel. 06 862681 - Fax 06 86218474 - legambiente@legambiente.it - www.legambiente.it Introduzione C è un Italia fatta di quartieri sostenibili, dove nuove

Dettagli

Il progetto Microkyoto Imprese

Il progetto Microkyoto Imprese Il progetto Microkyoto Imprese Efficienza energetica per le imprese della Provincia di Bologna Si basa su: Il progetto Microkyoto Imprese Protocollo di intesa MicroKyoto Imprese: http://www.provincia.bologna.it/imprese/

Dettagli

BANCA POPOLARE ETICA La finanza etica per l efficienza energetica:

BANCA POPOLARE ETICA La finanza etica per l efficienza energetica: BANCA POPOLARE ETICA La finanza etica per l efficienza energetica: l esperienza di Banca Etica Marco Bianchi Area Innovazione - Banca Popolare Etica Energy Management 2013 Milano 20.11.2013 Banca Popolare

Dettagli

Report. Progetto CREaTION. Formazione sulla Responsabilità Sociale delle Imprese: approcci innovativi

Report. Progetto CREaTION. Formazione sulla Responsabilità Sociale delle Imprese: approcci innovativi notizie di POLITEIA, XXVI, 97, 2010. ISSN 1128-2401 pp. 145-149 145 Report Progetto CREaTION. Formazione sulla Responsabilità Sociale delle Imprese: approcci innovativi ALESSANDRO ZOLLO* Il progetto CREaTION

Dettagli

II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità. Agenda 21: Cosa è?

II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità. Agenda 21: Cosa è? Comune di Rieti II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità Sala Riunioni Comune di Rieti giovedì 14 settembre 2006 ore 16.00 http://www.comune.rieti.it/portalerieti/agenda21/index.asp

Dettagli

CON-DIVIDERE LA SOSTENIBILITA PROGETTO PILOTA

CON-DIVIDERE LA SOSTENIBILITA PROGETTO PILOTA CON-DIVIDERE LA SOSTENIBILITA PROGETTO PILOTA SINTESI PROGETTO Perché il progetto VERSO CONDOMINI ATTENTI ALL AMBIENTE E AL RISPARMIO DELLE RISORSE Con-divivere la sostenibilità attraverso il coinvolgimento

Dettagli

Quanto risparmi ABILE sei? Esiti totali del questionario proposto agli alunni della terza media delle tre sedi nell anno scolastico 2011-2012

Quanto risparmi ABILE sei? Esiti totali del questionario proposto agli alunni della terza media delle tre sedi nell anno scolastico 2011-2012 Quanto risparmi ABILE sei? Esiti totali del questionario proposto agli alunni della terza media delle tre sedi nell anno scolastico 211-212 La Scuola Media, da sempre sensibile alla difesa dell ambiente

Dettagli

PadovaFIT! A Financing Investment Tool for the retrofitting of housing and service facility buildings in the PADOVA area

PadovaFIT! A Financing Investment Tool for the retrofitting of housing and service facility buildings in the PADOVA area PadovaFIT! A Financing Investment Tool for the retrofitting of housing and service facility buildings in the PADOVA area Marina Mancin Comune di Padova 30.01.2014 Intelligenze e innovazione: passi concreti

Dettagli

Progetto PercoRSI. Rete responsabile. Cambiamento = Apertura = Saper Co. COnnettersi, COndividere, COllaborare, COprogettare

Progetto PercoRSI. Rete responsabile. Cambiamento = Apertura = Saper Co. COnnettersi, COndividere, COllaborare, COprogettare Progetto PercoRSI Rete responsabile Cambiamento = Apertura = Saper Co. COnnettersi, COndividere, COllaborare, COprogettare Con il contributo di: Partner operativo Finalità generali di PercoRSI Dal 2004

Dettagli

Progetto Lumière. Smart Facility & Energy Management Il Progetto Lumière per il retrofit energetico dell illuminazione urbana

Progetto Lumière. Smart Facility & Energy Management Il Progetto Lumière per il retrofit energetico dell illuminazione urbana Progetto Lumière Smart Facility & Energy Management Il Progetto Lumière per il retrofit energetico dell illuminazione urbana Bologna 24 Ottobre 2014 Nicoletta Gozo ENEA Coordinatrice Progetto Lumière efficacia

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE AFTER LIFE LIFE09 ENV/IT/000068

PIANO DI COMUNICAZIONE AFTER LIFE LIFE09 ENV/IT/000068 PIANO DI COMUNICAZIONE AFTER LIFE LIFE09 ENV/IT/000068 1 ABSTRACT The project WASTELESS IN CHIANTI has developed a pilot experience of success for the effective implementation and monitoring of an integrated

Dettagli

L inquinamento dell aria e dell acqua e il comportamento dei cittadini, un indagine regionale

L inquinamento dell aria e dell acqua e il comportamento dei cittadini, un indagine regionale Azioni locali contro l'inquinamento di aria e acqua. Il ruolo dei cittadini Sala Aula Magna - Ordine della Casa Matha - piano 1 L inquinamento dell aria e dell acqua e il comportamento dei cittadini, un

Dettagli

NE FANNO PARTE: PALAZZO VERDE, GENOA PORT CENTER E MUVITA SCIENCE CENTRE.

NE FANNO PARTE: PALAZZO VERDE, GENOA PORT CENTER E MUVITA SCIENCE CENTRE. NASCE A GENOVA S.C.E.L. - SMART CITY EDUCATION LABS UNA RETE DI STRUTTURE SCIENTIFICHE E DIDATTICHE PER FARE INFORMAZIONE E DIVULGAZIONE SUI TEMI DELLA SMART CITY. NE FANNO PARTE: PALAZZO VERDE, GENOA

Dettagli

MARCO MENICHETTI. Comunità di utenti della mobilità, nuove tecnologie e il progetto SUPERHUB. Trieste, 18 settembre 2014

MARCO MENICHETTI. Comunità di utenti della mobilità, nuove tecnologie e il progetto SUPERHUB. Trieste, 18 settembre 2014 MARCO MENICHETTI Comunità di utenti della mobilità, nuove tecnologie e il progetto SUPERHUB Trieste, 18 settembre 2014 TRAFFICO E GAS SERRA Dal 1990 al 2007 in Europa (EU-27) le emissioni di CO2-eq prodotte

Dettagli

Secondo Forum territoriale di Agenda 21 Corbetta 19 ottobre 2007. Report integrale

Secondo Forum territoriale di Agenda 21 Corbetta 19 ottobre 2007. Report integrale Secondo Forum territoriale di Agenda 21 Corbetta 19 ottobre 2007 Report integrale ABCittà società cooperativa sociale onlus www.abcitta.org Azioni Forum 02 Breve descrizione dei programmi e degli obiettivi

Dettagli

LABORATORI EDUCATIVI 2014-2015

LABORATORI EDUCATIVI 2014-2015 LABORATORI EDUCATIVI 2014-2015 INFANZIA E GIOVANI Open Group Lab Open Group Riferimenti e contatti Cittadinanza è il contenitore comune a tutte le nostre proposte. I nostri laboratori hanno come obiettivo

Dettagli

Un Progetto del Consorzio

Un Progetto del Consorzio Un Progetto del Consorzio Bando di partecipazione Social Hub Genova Regolamento Il Concorso Nell ambito del progetto Social Hub Genova, marchio di proprietà del Consorzio Progetto Liguria Lavoro, viene

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado P. Cafaro -Andria. PROGETTO di EDUCAZIONE AMBIENTALE

Scuola Secondaria di Primo Grado P. Cafaro -Andria. PROGETTO di EDUCAZIONE AMBIENTALE Scuola Secondaria di Primo Grado P. Cafaro -Andria Anno Scolastico 2009 / 2010 PROGETTO di EDUCAZIONE AMBIENTALE Referente del progetto Prof. ssa Arcangela Quacquarelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE

Dettagli

Il Progetto LIFE+ del mese

Il Progetto LIFE+ del mese Il Progetto LIFE+ del mese LIFE10 ENV/IT/000373 Beneficiario Coordinatore: Comune di Ferrara Viale Alfonso D'Este 17 44123 Ferrara Laura Sitti Tel: 0532/419316 E-mail: a.piganti@comune.fe.it Sito web:

Dettagli

Piani d'azione Locali in Europa e in Italia. Esempi.

Piani d'azione Locali in Europa e in Italia. Esempi. Piani d'azione Locali in Europa e in Italia. Esempi. Città in movimento Oltre 3.200 governi locali che negli ultimi 15 anni hanno aderito alla Campagna Europea a alla Carta di Aalborg. A Maggio la 6 Conferenza

Dettagli

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 51 DEL 02/09/2015

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 51 DEL 02/09/2015 C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 51 DEL 02/09/2015 OGGETTO: CENTRO EUROPEO PER LE POLITICHE AMBIENTALI E "CHARTA DI

Dettagli

L AGENDA 21 LOCALE del Comune di Pianezza: uno strumento per la sostenibilità del territorio comunale Secondo Incontro tematico ENERGIA

L AGENDA 21 LOCALE del Comune di Pianezza: uno strumento per la sostenibilità del territorio comunale Secondo Incontro tematico ENERGIA L AGENDA 21 LOCALE del Comune di Pianezza: uno strumento per la sostenibilità del territorio comunale Secondo Incontro tematico ENERGIA Pianezza, 7 maggio 2009 Andrea Camarlinghi, Corintea soc. coop. Sommario

Dettagli

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Azione 3 - Attività 3.1

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Azione 3 - Attività 3.1 Azione 3 - Attività 3.1 Organizzazione delle attività di mappatura GENERALITÀ Denominazione della buona pratica: WASTELESS IN CHIANTI Promotore/i: Provincia di Firenze Soggetti partner: Ente Ente pubblico/gdo

Dettagli

FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. 14 marzo 2012

FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. 14 marzo 2012 FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI 14 marzo 2012 I settori d azione previsti dal Patto dei Sindaci Le Linee Guida del Joint

Dettagli

L integrazione degli strumenti per la sostenibilità. Monica Bertuccioli U.O.A. Sviluppo Sostenibile Provincia di Rimini

L integrazione degli strumenti per la sostenibilità. Monica Bertuccioli U.O.A. Sviluppo Sostenibile Provincia di Rimini L integrazione degli strumenti per la sostenibilità Monica Bertuccioli U.O.A. Sviluppo Sostenibile Provincia di Rimini Sviluppo Sostenibile sviluppo che offre servizi ambientali, sociali ed economici di

Dettagli

PadovaFIT! Un progetto di riconversione del territorio

PadovaFIT! Un progetto di riconversione del territorio PadovaFIT! Un progetto di riconversione del territorio Daniela Luise Comune Padova Settore Ambiente e Territorio Padova 18 Giugno 2015 Padova FIT! - PREMESSA Piano d Azione per l Energia Sostenibile del

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI

CORSI DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI 1 TESSI TEaching Sustainability across Slovenia and Italy CORSI DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI Il corso è rivolto agli insegnanti delle scuole secondarie di secondo grado che si trovano all interno delle

Dettagli

Con la partecipazione del

Con la partecipazione del Con la partecipazione del Siete pronti per un inedito viaggio in una vera e propria smart city su rotaie? Benvenuti a bordo del Treno Verde 2013, una speciale mostra che ci conduce, carrozza dopo carrozza,

Dettagli

Quando acquistare verde costa di meno Dossier sui risparmi economici degli acquisti verdi

Quando acquistare verde costa di meno Dossier sui risparmi economici degli acquisti verdi Quando acquistare verde costa di meno Dossier sui risparmi economici degli acquisti verdi Ottobre 2009 A cura di Premessa Questo dossier rappresenta una delle iniziative della Maratona per gli Acquisti

Dettagli

ELABORAZIONE DELLE RISPOSTE AL QUESTIONARIO PER L ANALISI DEGLI STILI DI VITA ENERGETICI DEI CITTADINI DI ROMANO DI L. E CIVIDATE AL P.

ELABORAZIONE DELLE RISPOSTE AL QUESTIONARIO PER L ANALISI DEGLI STILI DI VITA ENERGETICI DEI CITTADINI DI ROMANO DI L. E CIVIDATE AL P. COMUNE DI ROMANO DI LOMBARDIA COMUNE DI CIVIDATE AL PIANO PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE (PAES) PER I COMUNI DI ROMANO DI LOMBARDIA E CIVIDATE AL PIANO NEL CONTESTO DELL ADESIONE AL PATTO DEI

Dettagli

BANCA POPOLARE ETICA La finanza etica per l efficienza energetica:

BANCA POPOLARE ETICA La finanza etica per l efficienza energetica: BANCA POPOLARE ETICA La finanza etica per l efficienza energetica: l esperienza di Banca Etica Alessandro Celoni Responsabile Commerciale Area Nordest Trieste 13.02.2014 Banca Popolare Etica è. I Nostri

Dettagli

PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile

PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Nave San Rocco Provincia autonoma di Trento Via 4 vembre, 44 38010 NAVE SAN ROCCO 0461/870641 0461/870588 www.comune.navesanrocco.tn.it sindaco@comune.navesanrocco.tn.it F853-4139 - 24/08/2015-6.9

Dettagli

Occhi aperti sul territorio A scuola di cittadinanza anno scolastico 2012-13

Occhi aperti sul territorio A scuola di cittadinanza anno scolastico 2012-13 In caso di mancato recapito ritornare all'ufficio Postale Roma Romanina per la restituzione previo addebito. Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. In L. 27/02/2004

Dettagli

La piattaforma di energy management per l analisi dei consumi disaggregati

La piattaforma di energy management per l analisi dei consumi disaggregati La piattaforma di energy management per l analisi dei consumi disaggregati enersaving a supporto dei Comuni L iniziativa enersaving è la rete di aziende costituitasi per promuovere iniziative volte a incrementare

Dettagli

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali PROBLEMATICHE ENERGETICHE ECONOMICHE ED AMBIENTALI SCENARI INTERNAZIONALI

Dettagli

Bilancio Sociale 2004-2008

Bilancio Sociale 2004-2008 Bilancio Sociale 2004-2008 Ecologia ed Ambiente Rifiuti prodotti Andamento raccolta differenziata L acqua Agenda 21 Risorse sociali presenti sul territorio Ecologia ed Ambiente L attenzione rivolta dall

Dettagli

IL PROGETTO SERPENTE

IL PROGETTO SERPENTE Agenzia Fiorentina per l Energia Srl Florence Energy Agency IL PROGETTO SERPENTE Surpassing Energy Targets through Efficient Public Buildings http://www.serpente-project.eu Roma 13 Giugno 2013 Agenzia

Dettagli

M illumino di meno 2012

M illumino di meno 2012 M illumino di meno 2012 Anche per il corrente anno scolastico la Scuola Media aderisce all iniziativa Mi illumino di meno finalizzata al risparmio energetico. La sostenibilità infatti non è soltanto una

Dettagli

www.abito.me twitter abito_cbs C 342 6818317 E info@cbs.tn.it facebook Abito. Il risparmio su misura

www.abito.me twitter abito_cbs C 342 6818317 E info@cbs.tn.it facebook Abito. Il risparmio su misura www.abito.me C 342 6818317 E info@cbs.tn.it www.abito.me facebook Abito. Il risparmio su misura twitter abito_cbs Abito è un progetto da cucire su misura DEI diversi contesti abitativi. Cresce e prende

Dettagli

Il ruolo della Provincia della Spezia come Struttura di Supporto del Patto dei Sindaci. Arch. Paola Giannarelli

Il ruolo della Provincia della Spezia come Struttura di Supporto del Patto dei Sindaci. Arch. Paola Giannarelli Il ruolo della Provincia della Spezia come Struttura di Supporto del Patto dei Sindaci Arch. Paola Giannarelli IL RUOLO E LE AZIONI DEL PATTO DEI SINDACI DELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA In data 6 Ottobre

Dettagli

Agosto: creazione sito internet e attivazione profilo facebook.

Agosto: creazione sito internet e attivazione profilo facebook. Associazione di Promozione Sociale via A. Cornaro,1, 35121 Padova C.F. 92219140289 Curriculum La Mente Comune 2009 Agosto: creazione sito internet e attivazione profilo facebook. 27 settembre: Festa del

Dettagli

APPALTI di INNOVAZIONE per Torino Smart City. Gianfranco PRESUTTI Direttore Direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City

APPALTI di INNOVAZIONE per Torino Smart City. Gianfranco PRESUTTI Direttore Direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City APPALTI di INNOVAZIONE per Torino Smart City Gianfranco PRESUTTI Direttore Direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City Le Città: ambiti di sperimentazione e innovazione Le Smart Cities and communities

Dettagli

uidu.org uidu.org Il network socialmente utile

uidu.org uidu.org Il network socialmente utile uidu.org uidu.org Il network socialmente utile uidu è comunità e territorio Una piattaforma web geolocalizzata per favorire l incontro tra realtà a km zero 90 % delle organizzazioni non profit ha un raggio

Dettagli

STAFF DEL PRESIDENTE ASSESSORATO Ufficio Energia ALLE POLITICHE DELLA SCUOLA. Provincia Regionale di Catania. Il Project Work

STAFF DEL PRESIDENTE ASSESSORATO Ufficio Energia ALLE POLITICHE DELLA SCUOLA. Provincia Regionale di Catania. Il Project Work STAFF DEL PRESIDENTE ASSESSORATO Ufficio Energia ALLE POLITICHE DELLA SCUOLA Provincia Regionale di Catania Il Project Work PROPOSTE PER IL PROJECT WORK N. TITOLO ATTIVITA Gli studenti effettueranno un

Dettagli

Master progettazione urbana sostenibile. L'organizzazione dell'impresa e del progetto Coopcasa a Brescia

Master progettazione urbana sostenibile. L'organizzazione dell'impresa e del progetto Coopcasa a Brescia Master progettazione urbana sostenibile L'organizzazione dell'impresa e del progetto Coopcasa a Brescia - Cooperativa e sostenibilità - Risorse umane e Coop casa Brescia Il bilancio sociale e il processo

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Newsletter Marzo 2014

Newsletter Marzo 2014 Newsletter Marzo 2014 www.raeeincarcere.org NEWS DAI LABORATORI RAEEINCARCERE BOLOGNA Nel mese di dicembre è terminato il tirocinio formativo finanziato dal Progetto Acero per un detenuto uscito in semi-libertà

Dettagli

E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni europei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria.

E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni europei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria. COS E IL PATTO DEI SINDACI? E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni pei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria. La ratifica del Patto impegna i Comuni a: Ridurre

Dettagli

L importanza dell intervento sul patrimonio storico nell ambito degli obiettivi del PAES del Comune di Bologna. Giovanni Fini Comune di Bologna

L importanza dell intervento sul patrimonio storico nell ambito degli obiettivi del PAES del Comune di Bologna. Giovanni Fini Comune di Bologna L importanza dell intervento sul patrimonio storico nell ambito degli obiettivi del PAES del Comune di Bologna Giovanni Fini Comune di Bologna CNA Bologna Energy Art Care 21/5/2015 Le azioni del PAES -

Dettagli

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2 La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui energetici ed emissioni di CO 2 Rapporto di Sostenibilità 2011 I benefici di BIOCASA su energetici e emissioni di CO 2 Il Progetto BIOCASA è la risposta di

Dettagli

Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013. Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013

Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013. Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013 Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013 Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013 La mobilità nelle città è un tema cruciale che si è imposto con forza all attenzione dell opinione

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE RIFIUTI - ABRUZZO / NEWSLETTER SITO WEB - SEZIONE GESTIONE RIFIUTI E BONIFICHE

OSSERVATORIO REGIONALE RIFIUTI - ABRUZZO / NEWSLETTER SITO WEB - SEZIONE GESTIONE RIFIUTI E BONIFICHE OSSERVATORIO REGIONALE RIFIUTI - ABRUZZO / NEWSLETTER SITO WEB - SEZIONE GESTIONE RIFIUTI E BONIFICHE A cura di: ORR - Segreteria tecnico-ammistrativa Informazioni su news, eventi, corsi di formazione,

Dettagli

e supportato dall amministrazione comunale

e supportato dall amministrazione comunale di Padova Settore Ambiente Piano di azione: proposto dal Forum locale e supportato dall amministrazione comunale Parte Prima : Obiettivi a tre anni OBIETTIVI GENERALI Riduzione, in riferimento al valore

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Roma 17 settembre 2013

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Roma 17 settembre 2013 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Roma 17 settembre 2013 Smart Mobility per città più vivibili L innovazione della mobilità elettrica in Italia Arch. Giovanna Rossi Responsabile

Dettagli

Guida al processo di candidatura delle proposte formative

Guida al processo di candidatura delle proposte formative Guida al processo di candidatura delle proposte formative Greenbuild per l Europa e il Mediterraneo ha iniziato a raccogliere le proposte per i relatori e le relative sessioni formative per l edizione

Dettagli

Ente di Bacino Padova 2 Attività di Comunicazione. Andrea Atzori Ente di Bacino Padova 2 Ravenna 2011

Ente di Bacino Padova 2 Attività di Comunicazione. Andrea Atzori Ente di Bacino Padova 2 Ravenna 2011 Ente di Bacino Padova 2 Attività di Comunicazione Andrea Atzori Ente di Bacino Padova 2 Ravenna 2011 Parte I La comunicazione nel Bacino Padova 2 Chi comunica e qual è il suo ruolo Il Bacino Padova 2 è

Dettagli

PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO

PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO www.cleanpowerenergia.it FOR A NEW LIFESTYLE CONTRIBUISCI A CREARE UNA CITTÀ MIGLIORE. PASSA A CLEANPOWER. www.cleanpowerenergia.it LA FILOSOFIA DI CLEANPOWER

Dettagli

Incontro pubblico di presentazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Latina, 24 ottobre 2013

Incontro pubblico di presentazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Latina, 24 ottobre 2013 Facoltà di Ingegneria civile e industriale Polo di Latina Incontro pubblico di presentazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Latina, 24 ottobre 2013 Progetto Scuola IL LABORATORIO DELLA

Dettagli

Gli italiani ed il riciclo dei rifiuti

Gli italiani ed il riciclo dei rifiuti Gli italiani ed il riciclo dei rifiuti per Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati e Legambiente FORUM RIFIUTI conferenza nazionale REPORT Milano, 19 Giugno 2014 Disegno di ricerca La ricerca è stata condotta

Dettagli

POWER HOUSE EUROPE INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DEL VS. CASO DI STUDIO

POWER HOUSE EUROPE INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DEL VS. CASO DI STUDIO POWER HOUSE EUROPE INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DEL VS. CASO DI STUDIO Siamo lieti del Vs. Interesse a presentare un caso studio al fine di condividere la Vs. Esperienza con altri organizzazioni europee

Dettagli

L arte della divulgazione ricerca scientifica, cultura letteraria e comunicazione d impresa

L arte della divulgazione ricerca scientifica, cultura letteraria e comunicazione d impresa 13-14 novembre 2014 Giornate della Sostenibilità L arte della divulgazione ricerca scientifica, cultura letteraria e comunicazione d impresa Il progetto CSCS Città Studi Campus Sostenibile Silvia ARANEO

Dettagli

Progetto Cinisellese Sostenibile Indagine conoscitiva Iniziale

Progetto Cinisellese Sostenibile Indagine conoscitiva Iniziale Progetto Cinisellese Sostenibile Indagine conoscitiva Iniziale Il presente questionario fa parte di una fase molto importante del progetto Cinisellese Sostenibile promosso dall Assessorato all Agenda 21

Dettagli

Risparmiare acqua: dal dire al fare Risultati del progetto di risparmio idrico condotto a Bagnacavallo

Risparmiare acqua: dal dire al fare Risultati del progetto di risparmio idrico condotto a Bagnacavallo Risparmiare acqua: dal dire al fare Risultati del progetto di risparmio idrico condotto a Bagnacavallo Cristina Bondavalli Legambiente Reggio Emilia Dipartimento di Scienze Ambientali Università degli

Dettagli

SHELTER nella riqualificazione urbana del quartiere di Via Sertoli in Genova località Molassana

SHELTER nella riqualificazione urbana del quartiere di Via Sertoli in Genova località Molassana A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova SHELTER nella riqualificazione urbana del quartiere di Via Sertoli in Genova località Molassana presentazione dell Azienda

Dettagli

ALLEGATO 3 REQUISITI PER LE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO. 1. Requisiti in capo ai Responsabili ambientali (docenti e studenti)

ALLEGATO 3 REQUISITI PER LE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO. 1. Requisiti in capo ai Responsabili ambientali (docenti e studenti) ALLEGATO 3 REQUISITI PER LE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO 1. Requisiti in capo ai Responsabili ambientali (docenti e studenti) 1.1 Generale O1 O2 O3 O4 O5 O6 O7 O8 O9 O10 O11 O12 O13 Definizione delle

Dettagli