TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO GENNAIO DICEMBRE 2016

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 2016 1 GENNAIO 2016-31 DICEMBRE 2016"

Transcript

1 TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 2016 Le tariffe di trasporto relative all anno 2016 sono state calcolate secondo i criteri stabiliti dall Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico nella deliberazione 514/2013/R/GAS del 14 novembre Tariffa di trasporto per il servizio continuo su base annuale La tariffa di trasporto T per il servizio di trasporto continuo su base annuale per l utente è data dalla seguente formula: dove: T = (Ke * CPe) + (Ku * CPu) + (Kr * CRr) + (V * CV); - Ke è la capacità conferita all utente nel punto di entrata e della rete nazionale di gasdotti, espressa in metri cubi/giorno; - CPe è il corrispettivo unitario di capacità per il trasporto sulla rete nazionale di gasdotti relativo ai conferimenti nel punto di entrata e della rete nazionale di gasdotti, espresso in euro/anno/metro cubo/giorno; - Ku è la capacità conferita all utente nel punto di uscita u della rete nazionale di gasdotti, espressa in metri cubi/giorno; - CPu è il corrispettivo unitario di capacità per il trasporto sulla rete nazionale di gasdotti, relativo ai conferimenti nel punto di uscita u della rete nazionale di gasdotti, espresso in euro/anno/metro cubo/giorno; - Kr è la capacità conferita all utente nel punto di riconsegna r delle reti regionali di gasdotti, espressa in metri cubi /giorno; - CRr è il corrispettivo unitario unico a livello nazionale di capacità per il trasporto sulle reti regionali, relativo ai conferimenti nel punto di riconsegna r delle reti regionali di gasdotti, espresso in euro/anno/metro cubo/giorno; - V è il quantitativo di gas immesso in rete, espresso in metri cubi; - CV è il corrispettivo unitario variabile, espresso in euro/metro cubo. Le componenti tariffarie associate ai corrispettivi unitari di impegno CPe, CPu, CRr, devono essere corrisposte indipendentemente dall effettiva utilizzazione della capacità giornaliera conferita, mentre la componente relativa al corrispettivo variabile CV sarà applicata al volume immesso in ciascuno dei punti di entrata, al netto dei quantitativi allocati agli utenti del servizio ai sensi dell articolo 9 della RTTG, esclusi i siti di stoccaggio. Tariffa di trasporto per il servizio interrompibile Secondo quanto definito nell articolo 11.1 della RTTG, nei punti di entrata interconnessi con l estero viene reso disponibile un servizio di trasporto interrompibile, cui sono associati corrispettivi di capacità CPe ridotti rispetto a quelli definiti per il servizio di trasporto continuo di cui alla precedente tabella. Relativamente al periodo dal al facente parte dell Anno Termico il servizio interrompibile avrà le seguenti caratteristiche: 1

2 per ciascun utente, alla capacità interrompibile di primo livello conferita nei punti di entrata della rete nazionale viene applicato un corrispettivo CPe ridotto nella misura del 10% rispetto a quello definito per il servizio di trasporto continuo, determinato in base ad economie di costo associate alla fornitura di questo tipo di servizio; per ciascun utente, alla capacità interrompibile di secondo livello conferita nei punti di entrata della rete nazionale viene applicato un corrispettivo CPe ridotto nella misura del 20% rispetto a quello definito per il servizio di trasporto continuo, determinato in base ad economie di costo associate alla fornitura di questo tipo di servizio. Ai fini dell applicazione dei corrispettivi per trasporti interrompibili, che dovranno essere corrisposti per l intero periodo contrattuale di conferimento nel punto di entrata di Vittorio Veneto, pari al 10% rispetto al servizio di trasporto continuo, il servizio è riferito a: interruzione senza preavviso per effetto dell assenza di un flusso fisico netto in uscita nel punto di riconsegna di Vittorio Veneto (REMI ). Ai fini dell applicazione dei corrispettivi per trasporti interrompibili, che dovranno essere corrisposti per l intero periodo contrattuale di conferimento, le caratteristiche del servizio vengono riportate nella seguente tabella: Caratteristiche del servizio di trasporto interrompibile Punti di ENTRATA MAZARA DEL VALLO GELA TARVISIO GORIZIA PASSO GRIES Periodo di conferimento della capacità Capacità di trasporto INTERROMPIBILE ANNUALE Capacità di trasporto INTERROMPIBILE STAGIONALE Capacità di trasporto INTERROMPIBILE ANNUALE Capacità di trasporto INTERROMPIBILE STAGIONALE 1 livello 2 livello (***) 1 livello 2 livello (***) 1 livello 2 livello (***) 1 livello 2 livello (***) ANNUALE ore GIO (SETT-1) (*) ore (G-3) (**) ore (G-3) (**) TRIMESTRALE Ottobre-Dicembre Gennaio-Marzo Aprile-Giugno Luglio-Settembre ore GIO (SETT-1) (*) ore (G-3) (**) ore (G-3) (**) MENSILE Ottobre Novembre Dicembre Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre ore GIO (SETT-1) (*) ore (G-3) (**) ore (G-3) (**) (*) Ore del Giovedì della settimana precedente a quella d'inizio dell'interruzione (**) Ore del terzo Giorno Gas precedente a quello d'inizio dell'interruzione (***) Il trasportatore esercita la facoltà di interruzione prioritariamente rispetto alla capacità interrompibile di 1 livello 2

3 Relativamente al periodo dal al facente parte dell Anno Termico il servizio interrompibile avrà le seguenti caratteristiche: per ciascun utente, alla capacità interrompibile conferita nei punti di entrata della rete nazionale viene applicato un corrispettivo CPe ridotto nella misura del % rispetto a quello definito per il servizio di trasporto continuo, determinato in base ad economie di costo associate alla fornitura di questo tipo di servizio. Ai fini dell applicazione dei corrispettivi per trasporti interrompibili, che dovranno essere corrisposti per l intero periodo contrattuale di conferimento nel punto di entrata di Vittorio Veneto, pari al % rispetto al servizio di trasporto continuo, il servizio è riferito a: interruzione senza preavviso per effetto dell assenza di un flusso fisico netto in uscita nel punto di riconsegna di Vittorio Veneto (REMI ). I corrispettivi unitari di capacità CPu e CRr ed il corrispettivo unitario variabile CV rimangono inalterati rispetto al servizio di trasporto continuo. Ai fini dell applicazione dei corrispettivi per trasporti interrompibili, che dovranno essere corrisposti per l intero periodo contrattuale di conferimento, le caratteristiche del servizio vengono riportate nella seguente tabella: Punti di ENTRATA MAZARA DEL VALLO GELA TARVISIO GORIZIA PASSO GRIES Periodo di conferimento della capacità ANNUALE Ottobre-Dicembre TRIMESTRALE Gennaio-Marzo Aprile-Giugno Luglio-Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gennaio MENSILE Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre (**) Ore del terzo Giorno Gas precedente a quello d'inizio dell'interruzione 3

4 Tariffa di trasporto per il servizio continuo su base inferiore all anno Secondo quanto definito nell articolo 10.1 della RTTG, nei punti di entrata interconnessi con l estero e con i terminali Gnl, viene reso disponibile un servizio di trasporto continuo su base semestrale, trimestrale, mensile e giornaliero, applicando ai corrispettivi di capacità CPe riproporzionati su base giornaliera, i coefficienti moltiplicativi riportati nella seguente tabella: Coefficienti moltiplicativi del corrispettivo CPe Annuo 1 Semestrale 1,1 Trimestrale 1,2 Mensile 1,3 Giornaliero 1,5 4

5 Viene di seguito allegata la tabella dei corrispettivi unitari per l anno 2016 approvati dall Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico con deliberazione 606/20/R/GAS: TARIFFE TRASPORTO E DISPACCIAMENTO Tabella 1.1 Corrispettivi unitari di capacità di rete nazionale Cp e EURO/a/Smc/g EURO/a/Smc/g Mazara del Vallo 3, Falconara 0, Gela 3, Fano 0, Passo Gries 0, Carassai 0, T arvisio 1, Cellino 0, Gorizia 0, Grottammare 0, GNL Panigaglia 0, Montecosaro 0, GNL Cavarzere 0, Pineto 0, GNL OLT Livorno 0, S. Giorgio M. 0, Stoccaggi Stogit / Edison Stoccaggio 0,1861 Capparuccia 0, San Benedetto T. 0, Casteggio 0, Settefinestre/Passatempo 0, Caviaga 0, Fonte Filippo 0, Fornovo 0, Larino 0, Ovanengo 0, Ortona 0, Piadena Ovest 0, Poggiofiorito 0, Pontetidone 0, Cupello 0, Quarto 0, Reggente 0, Rivolta d'adda 0, S. Stefano M. 0, Soresina 0, Candela 0, Trecate 0, Roseto/T. Vulgano 0, Casalborsetti 0, Torrente Tona 0, Collalto 0, Calderasi/Monteverdese 1, Nervesa Della Battaglia 0, Metaponto 1, Medicina 0, Monte Alpi 1, Montenevoso 0, Guardia Perticara 1, Muzza 0, Pisticci A.P./ B.P. 1, Ravenna Mare 0, Sinni (Policoro) 1, Ravenna Mare Lido Adriano 0, Crotone 1, Santerno 0, Hera Lacinia 1, Spilamberto B.P. 0, Bronte 3, Vittorio V. (S. Antonio) 0, Comiso 3, Rubicone 0, Gagliano 3, Mazara/Lippone 3, Noto 3, CP u EURO/a/Smc/g EURO/a/Smc/g NOC - Nord Occidentale 1, Bizzarone 3, NOR - Nord Orientale 1,5027 Gorizia 1, CEN - Centrale 1, Rep. San Marino 3, SOR - Centro-sud Orientale 1, Passo Gries 1, SOC - Centro-sud Occidentale 1,5027 Tarvisio 0, MER - Meridionale 1, Stoccaggi Stogit / Edison Stoccaggio 0, Tabella 1.2 Corrispettivo unitario di capacità di rete regionale unico a livello nazionale CR r unico EURO/a/Smc/g CR r CR D 1, CRr/2+D/*CRr/2 dove 0<D< Tabella 1.3 Corrispettivo unitario variabile CV CV EURO/Smc 0,

6 Viene di seguito allegata la tabella delle percentuali a copertura del gas di autoconsumo, delle perdite di rete e del gas non contabilizzato per l anno 2016 approvate dall Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico con deliberazione 606/20/R/GAS: PERCENTUALI A COPERTURA DI GAS DI AUTOCONSUMO, PERDITE DI RETE E GAS NON CONTABILIZZATO Tabella 1.4 Quota percentuale a copertura del gas di autoconsumo γfuel* Mazara del Vallo 0,608579% Carassai 0,040549% Gela 0,553734% Cellino 0,040549% Passo Gries 0,110596% Grottammare 0,040549% Tarvisio 0,183776% Montecosaro 0,040549% Gorizia 0,127988% Pineto 0,040549% GNL Panigaglia 0,045822% S. Giorgio M. 0,040549% GNL Cavarzere 0,092779% Capparuccia 0,040549% GNL OLT Livorno 0,055978% San Benedetto T. 0,040549% Casteggio 0,014829% Settefinestre/Passatempo 0,040549% Caviaga 0,014829% Fonte Filippo 0,055244% Fornovo 0,014829% Larino 0,055244% Ovanengo 0,014829% Ortona 0,055244% Piadena Ovest 0,014829% Poggiofiorito 0,055244% Pontetidone 0,014829% Cupello 0,055244% Quarto 0,014829% Reggente 0,055244% Rivolta d'adda 0,014829% S. Stefano M. 0,055244% Soresina 0,014829% Candela 0,107536% Trecate 0,014829% Roseto/T. Vulgano 0,107536% Casalborsetti 0,021105% Torrente Tona 0,107536% Collalto 0,021105% Calderasi/Monteverdese 0,212934% Nervesa Della Battaglia 0,021105% Metaponto 0,212934% Medicina 0,021105% Monte Alpi 0,212934% Montenevoso 0,021105% Guardia Perticara 0,212934% Muzza 0,021105% Pisticci A.P./ B.P. 0,212934% Ravenna Mare 0,021105% Sinni (Policoro) 0,212934% Ravenna Mare Lido Adriano 0,021105% Crotone 0,273976% Santerno 0,021105% Hera Lacinia 0,273976% Spilamberto B.P. 0,021105% Bronte 0,512349% Vittorio V. (S. Antonio) 0,021105% Comiso 0,512349% Rubicone 0,014829% Gagliano 0,512349% Falconara 0,037397% Mazara/Lippone 0,512349% Fano 0,037397% Noto 0,512349% * quota percentuale applicata all'energia immessa nei punti di entrata della rete nazionale esclusi i punti di stoccaggio. Tabella 1.5 Quota percentuale a copertura delle perdite di rete e del gas non contabilizzato γgnc* γpe* Punti di Riconsegna 0,105814% 0,117567% * quote percentuali applicate all'energia prelevata nei punti di riconsegna della rete regionale. 6

7 TARIFFA PER IL SERVIZIO DI MISURA PER L ANNO 2016 La tariffa del Servizio di Misura è stata calcolata secondo i criteri stabiliti dall Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico nella deliberazione 514/2013/R/GAS del 14 novembre Tariffa del servizio di misura del trasporto gas per l anno 2016 La tariffa del servizio di misura TM per il servizio di trasporto gas per l anno 2016 su base annuale per l utente è data dalla seguente formula: dove: TM = Kr * CM T ; - CM T è il corrispettivo unitario transitorio istituito, in base all articolo 2.1 della Deliberazione n. 514/2013/R/GAS, per l anno 20, relativo ai conferimenti nei punti di riconsegna r delle reti regionali di gasdotti, espresso in euro/anno/metro cubo/giorno; - Kr è la capacità conferita all utente nel punto di riconsegna r delle reti regionali di gasdotti, espressa in metri cubi /giorno; Viene di seguito allegata la tabella relativa al corrispettivo transitorio CM T per l anno 2016 approvato dall Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico con deliberazione 606/20/R/GAS: TARIFFA SERVIZIO DI MISURA Tabella 1.6 Corrispettivo transitorio per il servizio CM T EURO/a/Smc/g CM T 0,

8 ESEMPIO NUMERICO ESPLICATIVO Si consideri uno shipper che ha la necessità di servire un cliente a Milano, con consumo pari a 2,7 milioni di metri cubi (da 38,1 MJ). I quantitativi sono consegnati nel punto di entrata Tarvisio e riconsegnati nel sito di prelievo di Milano. A tal fine chiede il conferimento delle seguenti capacità di trasporto: Punto Entrata Tarvisio = Smc/g Punto Entrata Hub Stocc. = Smc/g Punto Uscita = Smc/g Punto Uscita Hub Stocc. = Smc/g Punto Riconsegna Milano = Smc/g Corrispettivi di Capacità Rete Nazionale (vedi tab1.1) (vedi DB Comuni - Aree di Prelievo) Punto ENTRATA TARVISIO HUB Stocc. Punto USCITA area prelievo NOR - Nord Orientale HUB Stocc. QUOTA CAPACITA' Capacità conferita Sm 3 /g Capacità conferita Sm 3 /g RNG CPe Euro/a/Sm 3 /g 1, ,1861 CPu Euro/a/Sm 3 /g 1,5027 0, Euro Corrispettivo Euro 9.344, ,230 + Corrispettivo Euro.021, ,314 = ,858 Corrispettivi di Capacità Rete Regionale (vedi tab1.2) + Punto RICONSEGNA MILANO QUOTA Distanza da RNG km > (vedi DB Punti di Riconsegna) CAPACITA' Capacità conferita Sm 3 /g RRG CRr Euro/a/Sm 3 /g 1, Euro Corrispettivo Euro , ,850 Corrispettivo Variabile (vedi tab1.3) + VOLUME Volume annuo immesso m Quote a copertura di AC+Pe+GNC m QUOTA m VARIABILE CV Euro/m 3 0, Euro Corrispettivo Euro 9.306, ,737 Corrispettivo per il Servizio di Trasporto del. 514/2013/R/GAS e del. 606/20/R/GAS = TOTALE Euro ,445 Corrispettivo transitorio di Misura + Punto RICONSEGNA MILANO Capacità conferita Sm 3 /g QUOTA MISURA CM T Euro/a/Sm 3 /g 0, Euro Corrispettivo Euro 723, ,140 Corrispettivo per il Servizio di Trasporto e di Misura del. 514/2013/R/GAS e del. 606/20/R/GAS = TOTALE Euro ,585 8

9 Quote a copertura Autoconsumi, Perdite di rete e Gas non contabilizzato AUTOCONSUMO QUOTA Autoconsumo Energia Immessa GJ GJ Entry - Tarvisio % 0, Quota GJ 189 PERDITE QUOTA Perdite di rete Energia prelevata GJ GJ PE % 0, Quota GJ 120 GNC QUOTA GNC Energia prelevata GJ GJ GNC % 0, Quota GJ = TOTALE GJ 418 9

TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 2012 1 GENNAIO 2012-31 DICEMBRE 2012

TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 2012 1 GENNAIO 2012-31 DICEMBRE 2012 TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 212 1 GENNAIO 212 1 DICEMBRE 212 Le tariffe di trasporto relative all anno 212 sono state calcolate secondo i criteri stabiliti dall Autorità per l energia elettrica ed

Dettagli

TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO TERMICO 1 OTTOBRE SETTEMBRE 2009

TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO TERMICO 1 OTTOBRE SETTEMBRE 2009 TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO TERMICO OTTOBRE 28 SETTEMBRE 29 Le tariffe di trasporto sono state calcolate secondo i criteri stabiliti dall Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas nella Deliberazione

Dettagli

TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 2015 1 GENNAIO 2015-31 DICEMBRE 2015

TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 2015 1 GENNAIO 2015-31 DICEMBRE 2015 TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 215 1 GENNAIO 215 1 DICEMBRE 215 Le tariffe di trasporto relative all anno 215 sono state calcolate secondo i criteri stabiliti dall Autorità per l energia elettrica il

Dettagli

TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 2014 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014

TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 2014 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 TARIFFE DI TRASPORTO PER L ANNO 214 1 GENNAIO 214 1 DICEMBRE 214 Le tariffe di trasporto relative all anno 214 sono state calcolate secondo i criteri stabiliti dall Autorità per l energia elettrica ed

Dettagli

1. DEFINIZIONE DEI PUNTI DI ENTRATA/USCITA DALLA RETE NAZIONALE

1. DEFINIZIONE DEI PUNTI DI ENTRATA/USCITA DALLA RETE NAZIONALE PUNTI DI ENTRATA/USCITA DALLA RETE NAZIONALE ANNO 2016 1 1. DEFINIZIONE DEI PUNTI DI ENTRATA/USCITA DALLA RETE NAZIONALE 1.1. Definizione Punti di Entrata Secondo quanto disposto all articolo 7 della RTTG

Dettagli

POINTS OF ENTRY/EXIT FROM THE NATIONAL TRASMISSION NETWORK YEAR 20016

POINTS OF ENTRY/EXIT FROM THE NATIONAL TRASMISSION NETWORK YEAR 20016 POINTS OF ENTRY/EXIT FROM THE NATIONAL TRASMISSION NETWORK YEAR 20016 1 1. DEFINITION OF POINTS OF ENTRY/EXIT FROM THE NATIONAL TRASMISSION NETWORK 1.1. Definition of Entry Points In Accordance with Article

Dettagli

Tabella 1 - Rappresentazione grafica dei punti di entrata e di uscita dalla rete nazionale di gasdotti (anno 2011)

Tabella 1 - Rappresentazione grafica dei punti di entrata e di uscita dalla rete nazionale di gasdotti (anno 2011) Tabella 1 - Rappresentazione grafica dei punti di entrata e di uscita dalla rete nazionale di gasdotti 1.1 - Punti di entrata Punti di entrata e uscita dalla rete nazionale di gasdotti 5 punti di entrata

Dettagli

TARIFFE DI TRASPORTO E DISPACCIAMENTO PER L ANNO TERMICO 1 OTTOBRE SETTEMBRE 2004

TARIFFE DI TRASPORTO E DISPACCIAMENTO PER L ANNO TERMICO 1 OTTOBRE SETTEMBRE 2004 TARIFFE DI TRASPORTO E DISPACCIAMENTO PER L ANNO TERMICO 1 OTTOBRE 2003-30 SETTEMBRE 2004 La Tariffa di Trasporto e Dispacciamento è stata calcolata secondo i criteri stabiliti dall Autorità per l Energia

Dettagli

Tabella 1 - Punti di entrata e uscita dalla rete nazionale (anno termico 2001/2002)

Tabella 1 - Punti di entrata e uscita dalla rete nazionale (anno termico 2001/2002) 1.1 - Punti di entrata Tabella 1 - Punti di entrata e uscita dalla rete nazionale (anno termico 2001/2002) 3 punti di entrata relativi ai punti di interconnessione con i metanodotti esteri di importazione

Dettagli

GAS TRANSMISSION TARIFFS YEAR st JANUARY st DECEMBER 2017

GAS TRANSMISSION TARIFFS YEAR st JANUARY st DECEMBER 2017 GAS TRANSMISSION TARIFFS YEAR 2017 1 st JANUARY 2017 31 st DECEMBER 2017 Gas transmission tariffs have been calculated according to the provisions of the Delibera 514/2013/R/GAS published on 14 rd November

Dettagli

GAS TRANSMISSION TARIFFS YEAR st JANUARY st DECEMBER 2016

GAS TRANSMISSION TARIFFS YEAR st JANUARY st DECEMBER 2016 GAS TRANSMISSION TARIFFS YEAR 2016 1 st JANUARY 2016 31 st DECEMBER 2016 Gas transmission tariffs have been calculated according to the provisions of the Delibera 514/2013/R/GAS published on 14 rd November

Dettagli

1. RETE NAZIONALE DI GASDOTTI E DEFINIZIONE PUNTI DI ENTRATA E USCITA

1. RETE NAZIONALE DI GASDOTTI E DEFINIZIONE PUNTI DI ENTRATA E USCITA INFORMAZIONI RILEVANTI UTILIZZATE AI FINI DELLA DETERMINAZIONE DEI CORRISPETTIVI DELLA RETE NAZIONALE DI GASDOTTI PER LA PROPOSTA TARIFFARIA DELL ANNO 2016 Documento predisposto da Snam Rete Gas S.p.A.

Dettagli

TARIFFE DI TRASPORTO E DISPACCIAMENTO PER L ANNO TERMICO 1 OTTOBRE 2002-30 SETTEMBRE 2003

TARIFFE DI TRASPORTO E DISPACCIAMENTO PER L ANNO TERMICO 1 OTTOBRE 2002-30 SETTEMBRE 2003 TARIFFE DI TRASPORTO E DISPACCIAMENTO PER L ANNO TERMICO 1 OTTOBRE 2002-30 SETTEMBRE 2003 La Tariffe di Trasporto e Dispacciamento è stata calcolata secondo i criteri stabiliti dall Autorità per l Energia

Dettagli

Snam Relazione finanziaria annuale Trasporto di gas naturale

Snam Relazione finanziaria annuale Trasporto di gas naturale Trasporto di gas naturale Snam Relazione Finanziaria Annuale 2011 / Trasporto di gas naturale 31 Principali indicatori di performance (milioni di ) 2009 2010 2011 Var.ass. Var.% Ricavi della gestione caratteristica

Dettagli

MANUALE UTENTE DATI OPERATIVI

MANUALE UTENTE DATI OPERATIVI MANUALE UTENTE DATI OPERATIVI Il presente manuale fornisce le informazioni di supporto al fine di una lettura consapevole dei dati indicati nella PUBBLICAZIONE DELLE INFORMAZIONI INDIVIDUATE AGLI ARTICOLI

Dettagli

Snam Relazione finanziaria annuale Il gruppo Snam

Snam Relazione finanziaria annuale Il gruppo Snam Il gruppo Snam Snam Relazione Finanziaria Annuale 2011 / Il gruppo Snam 11 I settori di attività Snam presidia le attività regolate del settore del gas ed è un operatore di assoluta rilevanza in Europa

Dettagli

36 Trasporto di gas naturale. Trasporto di gas naturale

36 Trasporto di gas naturale. Trasporto di gas naturale 36 Trasporto di gas naturale Trasporto di gas naturale Trasporto di gas naturale 37 PRINCIPALI INDICATORI DI PERFORMANCE (milioni di e) 2012 2013 2014 Var.ass. Var.% Ricavi totali (*) 2.062 2.075 2.087

Dettagli

Trasporto di gas naturale

Trasporto di gas naturale 32 Trasporto di gas naturale Trasporto di gas naturale RISULTATI FINANZIARI I ricavi di trasporto di gas naturale ammontano a 1.986 milioni di euro, in aumento di 84 milioni di euro, pari al 4,4% rispetto

Dettagli

Il gruppo Snam LA STORIA

Il gruppo Snam LA STORIA 8 Il gruppo Snam Il gruppo Snam LA STORIA 1941-1999 La grande opera di metanizzazione dell Italia e di costruzione di gasdotti di importazione Dal 1941 Snam (Società Nazionale Metanodotti) opera in modo

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 16 FEBBRAIO 2017 64/2017/R/GAS DISPOSIZIONI PER IL CONFERIMENTO DELLE CAPACITÀ PER IL SERVIZIO INTEGRATO DI RIGASSIFICAZIONE E STOCCAGGIO, PER L ANNO TERMICO 2017 2018 L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

MERCATO DEL GAS NATURALE IN ITALIA

MERCATO DEL GAS NATURALE IN ITALIA MERCATO DEL GAS NATURALE IN ITALIA dott. ing. Davide Mariani Università di Pavia 6 giugno 2006 CSE SRL VIA RIVIERA, 39 27100 PAVIA TEL. 0382 528850 FAX 0382 528851 e.mail cse@cseit.it www. cseit.it VIALE

Dettagli

TARIFFE DI RIGASSIFICAZIONE E MISURA PER IL SERVIZIO CONTINUATIVO E SPOT 1 GENNAIO DICEMBRE 2017

TARIFFE DI RIGASSIFICAZIONE E MISURA PER IL SERVIZIO CONTINUATIVO E SPOT 1 GENNAIO DICEMBRE 2017 TARIFFE DI RIGASSIFICAZIONE E MISURA PER IL SERVIZIO CONTINUATIVO E SPOT 1 GENNAIO 2017 31 DICEMBRE 2017 La tariffa per i servizi di rigassificazione e misura, continuativo e spot su base annuale TL, per

Dettagli

di rigassificazione/anno termico...

di rigassificazione/anno termico... 1 of 3 18/10/2016 17:47 CAPACITA' DI RIGASSIFICAZIONE SOTTOSCRIZIONE DI CAPACITA'» Regole» Infrannuale Mensile Spot INFORMAZIONI Regole REGOLE PROCEDURA INFRANNUALE DI SOTTOSCRIZIONE DELLA CAPACITA Procedura

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 29 DICEMBRE 2014 672/2014/R/GAS AGGIORNAMENTO, PER IL TRIMESTRE 1 GENNAIO - 31 MARZO 2015, DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE DI FORNITURA DEL GAS NATURALE PER IL SERVIZIO DI TUTELA E MODIFICHE

Dettagli

Fornitura del GPL e altri gas a mezzo di reti locali (o cittadine)

Fornitura del GPL e altri gas a mezzo di reti locali (o cittadine) Camera dei Deputati 129 Senato della Repubblica Fornitura del GPL e altri gas a mezzo di reti locali (o cittadine) L indagine annuale sui settori dell energia elettrica e del gas svolta dall Autorità quest

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 28 SETTEMBRE 2015 451/2015/R/COM AGGIORNAMENTO, DAL 1 OTTOBRE 2015, DELLE COMPONENTI TARIFFARIE DESTINATE ALLA COPERTURA DEGLI ONERI GENERALI E DI ULTERIORI COMPONENTI DEL SETTORE ELETTRICO

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 12 GENNAIO 2017 6/2017/R/GAS DISPOSIZIONI PER IL SERVIZIO INTEGRATO DI RIGASSIFICAZIONE E STOCCAGGIO, PER L ANNO TERMICO 2017 2018 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

Dettagli

Il Servizio di Trasporto

Il Servizio di Trasporto Il Servizio di Trasporto Daniele Capizzi Head Contratti di Trasporto e Fatturazione Snam San Donato Milanese, 5 Dicembre 2016 snamretegas.it Agenda Accesso al Servizio di Trasporto per PdE da Biometano

Dettagli

PROCEDURA DI CONFERIMENTO DELLE CAPACITA DI TRASPORTO AD INIZIO ANNO TERMICO (AGOSTO 2005)

PROCEDURA DI CONFERIMENTO DELLE CAPACITA DI TRASPORTO AD INIZIO ANNO TERMICO (AGOSTO 2005) PROCEDURA DI CONFERIMENTO DELLE CAPACITA DI TRASPORTO AD INIZIO ANNO TERMICO (AGOSTO 2005) La presente procedura descrive il processo di conferimento delle capacità di trasporto, secondo quanto previsto

Dettagli

3 WORKSHOP NUOVO REGIME DI BILANCIAMENTO

3 WORKSHOP NUOVO REGIME DI BILANCIAMENTO 3 WORKSHOP NUOVO REGIME DI BILANCIAMENTO Giorgio Ascorti Head Operazioni Commerciali Stogit San Donato M.se, 10 maggio 2017 snam.it Agenda Conferimento Capacità Anno Termico 2017/18 Servizio integrato

Dettagli

Snam Relazione finanziaria annuale 2011. Stoccaggio di gas naturale

Snam Relazione finanziaria annuale 2011. Stoccaggio di gas naturale Stoccaggio di gas naturale Snam Relazione Finanziaria Annuale 2011 / Stoccaggio di gas naturale 45 Principali indicatori di performance (milioni di ) 2009 (*) 2010 2011 Var.ass. Var.% Ricavi della gestione

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 26 MARZO 2015 131/2015/R/GAS AGGIORNAMENTO, PER IL TRIMESTRE 1 APRILE - 30 GIUGNO 2015, DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE DI FORNITURA DEL GAS NATURALE PER IL SERVIZIO DI TUTELA E AGGIORNAMENTO

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 19 FEBBRAIO 2015 60/2015/R/GAS RIFORMA DELLE COMPONENTI TARIFFARIE A COPERTURA DEGLI ONERI DI CARATTERE GENERALE DEL SISTEMA GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 27 MARZO 2014 137/2014/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ALLOCAZIONE DELLA CAPACITÀ PRESSO I PUNTI DI ENTRATA E DI USCITA DELLA RETE NAZIONALE DI TRASPORTO DI GAS INTERCONNESSI CON L ESTERO,

Dettagli

IL MERCATO DEL GAS NATURALE E LA CONTRATTUALISTICA. VICENZA 29 MARZO 2012 Stefano Zennaro 2012

IL MERCATO DEL GAS NATURALE E LA CONTRATTUALISTICA. VICENZA 29 MARZO 2012 Stefano Zennaro 2012 IL MERCATO DEL GAS NATURALE E LA CONTRATTUALISTICA VICENZA 29 MARZO 2012 La filiera del mercato del gas naturale Approvvigionamento Sistema infrastrutturale Vendita Produzione nazionale Importazione GNL

Dettagli

COORDINAMENTO OPERATIVO

COORDINAMENTO OPERATIVO COORDINAMENTO OPERATIVO 15.1 PREMESSA... 186 15.2 COORDINAMENTO CON L IMPRESA MAGGIORE... 186 15.2.1 Condizioni operative alle interconnessioni... 187 15.2.2 Conferimenti di capacità... 187 15.2.3 Programmi

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI GAS NATURALE 10 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO

PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI GAS NATURALE 10 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI GAS NATURALE 10 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA L Agenzia Intercent-ER ha pubblicato una procedura di gara per la fornitura di gas naturale alla quale potranno

Dettagli

GLOSSARIO. Allocazione

GLOSSARIO. Allocazione GLOSSARIO Vengono di seguito elencati alcuni dei termini ricorrenti nel Codice di Rete (alcuni dei quali già definiti all'interno del documento al momento del loro primo utilizzo). Poiché, nella maggior

Dettagli

8 Il Gruppo Snam. Il Gruppo Snam

8 Il Gruppo Snam. Il Gruppo Snam 8 Il Gruppo Snam Il Gruppo Snam Il Gruppo Snam 9 LA STORIA 1941-1999 La grande opera di metanizzazione dell Italia e di costruzione di gasdotti di importazione Dal 1941 Snam (Società Nazionale Metanodotti)

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 8 MAGGIO 2014 208/2014/R/GAS PROCEDURA D ASTA COMPETITIVA PER L ASSEGNAZIONE DELLA CAPACITÀ DI STOCCAGGIO RISERVATA AI SOGGETTI TERMOELETTRICI E DETERMINAZIONE DEL PREZZO DI RISERVA L AUTORITÀ

Dettagli

APPALTO SPECIFICO PER FORNITURA DI GAS NATURALE 12 A SEGUITO DI ISTITUZIONE DI SDA ENERGIA ELETTRICA VERDE E GAS NATURALE ALLEGATO 2

APPALTO SPECIFICO PER FORNITURA DI GAS NATURALE 12 A SEGUITO DI ISTITUZIONE DI SDA ENERGIA ELETTRICA VERDE E GAS NATURALE ALLEGATO 2 APPALTO SPECIFICO PER FORNITURA DI GAS NATURALE 12 A SEGUITO DI ISTITUZIONE DI SDA ENERGIA ELETTRICA VERDE E GAS NATURALE ALLEGATO 2 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA L Agenzia Intercent-ER, a seguito dell attivazione

Dettagli

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER L ATTIVITA DI TRASPORTO E DI DISPACCIAMENTO DEL GAS NATURALE PER IL QUARTO PERIODO DI REGOLAZIONE

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER L ATTIVITA DI TRASPORTO E DI DISPACCIAMENTO DEL GAS NATURALE PER IL QUARTO PERIODO DI REGOLAZIONE DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 330/2013/R/GAS CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER L ATTIVITA DI TRASPORTO E DI DISPACCIAMENTO DEL GAS NATURALE PER IL QUARTO PERIODO DI REGOLAZIONE Determinazione

Dettagli

) E DEFINIZIONE DI OBBLIGHI INFORMATIVI DEGLI ESERCENTI

) E DEFINIZIONE DI OBBLIGHI INFORMATIVI DEGLI ESERCENTI DETERMINAZIONE CONVENZIONALE DEI PROFILI DI PRELIEVO DELL ENERGIA ELETTRICA PER I CLIENTI FINALI IL CUI PRELIEVO NON VIENE TRATTATO SU BASE ORARIA (LOAD PROFILING) E DEFINIZIONE DI OBBLIGHI INFORMATIVI

Dettagli

Seminario AIEE del 27 febbraio 2007 Il settore energetico nel 2006: situazioni e tendenze. Il mercato del gas naturale in Italia nel 2006

Seminario AIEE del 27 febbraio 2007 Il settore energetico nel 2006: situazioni e tendenze. Il mercato del gas naturale in Italia nel 2006 Seminario AIEE del 27 febbraio 2007 Il settore energetico nel 2006: situazioni e tendenze Il mercato del gas naturale in Italia nel 2006 Intervento del Ministero dello Sviluppo Economico Dr. Giovanni Perrella

Dettagli

GLOSSARIO. Glo - 1. Glossario

GLOSSARIO. Glo - 1. Glossario GLOSSARIO Il presente glossario elenca alcuni dei termini ricorrenti nel Codice di Rete (alcuni dei quali già definiti all'interno del documento al momento del loro primo utilizzo). Poiché, nella maggior

Dettagli

Materia prima_cmem+ccr

Materia prima_cmem+ccr Materia prima variazione N delibera C MEM CCR N delibera /GJ /GJ /GJ /GJ ott-13 8,873656 406/2013/R/GAS 8,056789 0,816867 196/2013/R/GAS nov-13 8,873656 8,056789 0,816867 dic-13 8,873656 8,056789 0,816867

Dettagli

PROGRAMMI DI TRASPORTO

PROGRAMMI DI TRASPORTO PROGRAMMI DI TRASPORTO 1) I PROGRAMMI DI TRASPORTO 28 2) IL PROGRAMMA MENSILE 28 2.1) I PROGRAMMI DEGLI UTENTI 28 2.2) IL MASSIMO QUANTITATIVO PROGRAMMATO 28 3) IL PROGRAMMA SETTIMANALE 29 3.1) I PROGRAMMI

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 21 APRILE 2016 193/2016/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONFERIMENTO DELLE CAPACITÀ DI STOCCAGGIO SU BASE MENSILE O INFERIORE E MECCANISMI DI GESTIONE DELLE CONGESTIONI CONTRATTUALI NELL

Dettagli

Delibera n. 50/04 L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Nella riunione del 30 marzo Visti:

Delibera n. 50/04 L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Nella riunione del 30 marzo Visti: Delibera n. 50/04 DISPOSIZIONI URGENTI IN MATERIA DI CESSIONE DELL ENERGIA ELETTRICA ALLE IMPRESE DISTRIBUTRICI PER LA VENDITA AI CLIENTI DEL MERCATO VINCOLATO E DI PEREQUAZIONE DEI COSTI DI APPROVVIGIONAMENTO

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L AGGIORNAMENTO PER IL TRIMESTRE LUGLIO- SETTEMBRE 2003 DI COMPONENTI E PARAMETRI DELLA TARIFFA ELETTRICA

RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L AGGIORNAMENTO PER IL TRIMESTRE LUGLIO- SETTEMBRE 2003 DI COMPONENTI E PARAMETRI DELLA TARIFFA ELETTRICA RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L AGGIORNAMENTO PER IL TRIMESTRE LUGLIO- SETTEMBRE 2003 DI COMPONENTI E PARAMETRI DELLA TARIFFA ELETTRICA 1. Introduzione 1.1 Per il terzo trimestre (luglio-settembre)

Dettagli

Condizioni per la connessione alla rete di trasporto per impianti di biometano Ing. Livia Napolano. snam.it

Condizioni per la connessione alla rete di trasporto per impianti di biometano Ing. Livia Napolano. snam.it Condizioni per la connessione alla rete di trasporto per impianti di biometano Ing. Livia Napolano snam.it Agenda 1. Contesto normativo Accesso alla rete di trasporto 2. Condizioni di connessione alla

Dettagli

Tariffe gas: struttura, componenti e meccanismi d aggiornamento

Tariffe gas: struttura, componenti e meccanismi d aggiornamento Tariffe gas: struttura, componenti e meccanismi d aggiornamento Egidio Fedele Dell Oste Direzione Tariffe Milano - Roma, 20 giugno 2006 Autorità per l energia elettrica e il gas 1 La filiera del gas Approvvigionamento

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 7 agosto 2009 - ARG/gas 114/09 Disposizioni in materia di condizioni e modalità delle procedure concorrenziali di cui all articolo 3, comma 1, del decreto legge 1 luglio 2009 n. 78 e al decreto

Dettagli

Dati di sintesi Snam Relazione finanziaria annuale 2012

Dati di sintesi Snam Relazione finanziaria annuale 2012 Dati di sintesi Il gruppo Snam LA STORIA 1941-1999 La grande opera di metanizzazione dell Italia e di costruzione di gasdotti di importazione Dal 1941 Snam (Società Nazionale Metanodotti) opera in modo

Dettagli

Relazione Finanziaria Annuale 2015 SNAM RETE GAS

Relazione Finanziaria Annuale 2015 SNAM RETE GAS Relazione Finanziaria Annuale 2015 SNAM RETE GAS MISSIONE Snam Rete Gas è la società leader in Italia nel trasporto e dispacciamento di gas naturale. Da settant anni progetta, realizza e gestisce una rete

Dettagli

Rete di teleriscaldamento di Legnano-Castellanza Stato di fatto e possibili scenari migliorativi

Rete di teleriscaldamento di Legnano-Castellanza Stato di fatto e possibili scenari migliorativi AMGA Legnano SpA Via per Busto, 53 - Legnano (Va) Rete di teleriscaldamento di Legnano-Castellanza Stato di fatto e possibili scenari migliorativi Proposta di revisione del sistema tariffario Proposta

Dettagli

connessi alla fornitura alle utenze non irrigue nel periodo

connessi alla fornitura alle utenze non irrigue nel periodo Allegato Metodologia per il calcolo del corrispettivo per la fornitura di acqua agli utenti diversi dagli irrigui distribuita tramite il ER ed il reticolo pubblico interconnesso La fornitura di acqua agli

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164, recante attuazione della direttiva 98/30/CE in materia di norme comuni per il mercato interno del gas naturale,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA GESTIONALE ANALISI DEL MERCATO DEL GAS NATURALE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA GESTIONALE ANALISI DEL MERCATO DEL GAS NATURALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA GESTIONALE ANALISI DEL MERCATO DEL GAS NATURALE RELATORE: CH.MO PROF. Andrea Gasparella LAUREANDO: Marco Prosdocimi

Dettagli

Domanda ed offerta di gas naturale in Italia alla vigilia del nuovo anno termico: quali prospettive per un inverno al caldo?

Domanda ed offerta di gas naturale in Italia alla vigilia del nuovo anno termico: quali prospettive per un inverno al caldo? Domanda ed offerta di gas naturale in Italia alla vigilia del nuovo anno termico: quali prospettive per un inverno al caldo? Massimo Gallanti Sommario Scenario europeo La situazione in Italia Le previsioni

Dettagli

Trasporto di gas naturale

Trasporto di gas naturale Trasporto di gas naturale Premessa In data 1 gennaio 2012 ha avuto efficacia l operazione di conferimento del ramo d azienda Trasporto, dispacciamento, telecontrollo e misura del gas naturale da Snam S.p.A.

Dettagli

I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche

I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche - I trimestre 2012 - Centro Studi Unioncamere Basilicata SCHEDE: I costi per la fornitura di gas naturale alle famiglie Il costo della bolletta per una

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 28 GIUGNO 2017 493/2017/R/EEL AGGIORNAMENTO, PER IL TRIMESTRE 1 LUGLIO 30 SETTEMBRE 2017, DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI VENDITA DELL ENERGIA ELETTRICA IN MAGGIOR TUTELA L AUTORITÀ

Dettagli

GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS

GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS PACCHETTO FREE Scopri la NUOVA BOLLETTA, l abbiamo disegnata in base alle vostre richieste per renderla ancora PIÙ SEMPLICE E FACILE DA LEGGERE www.energetic.it Energetic Spa

Dettagli

Introduzione SEZIONE I - INFORMAZIONE. 1. Contesto normativo... 19

Introduzione SEZIONE I - INFORMAZIONE. 1. Contesto normativo... 19 . Indice Introduzione... 12 Condizioni generali di servizio...12 Disciplina contrattuale...12 Titolarità del gas trasportato...12 Il contratto di trasporto...12 Obblighi delle Parti...12 Obblighi del Trasportatore...12

Dettagli

Il Gruppo Snam. Profilo aziendale GNL ITALIA SNAM RETE GAS STOGIT ITALGAS

Il Gruppo Snam. Profilo aziendale GNL ITALIA SNAM RETE GAS STOGIT ITALGAS 11 Profilo aziendale Snam opera in un settore strategico per il Paese. Con i suoi oltre 6.000 dipendenti, presidia le attività regolate del settore del gas ed è un operatore di assoluta rilevanza in Europa

Dettagli

Il mercato del gas naturale Prof. Carlo Andrea Bollino Regulatory Lectures 18 marzo 2002 The Adam Asmith Society

Il mercato del gas naturale Prof. Carlo Andrea Bollino Regulatory Lectures 18 marzo 2002 The Adam Asmith Society Il mercato del gas naturale Prof. Carlo Andrea Bollino Regulatory Lectures 18 marzo 2002 The Adam Asmith Society CONSUNTIVO DEI CONSUMI DI GAS NATURALE PER SETTORI DI DOMANDA NEL 2001 settore produz.ne

Dettagli

Determinazione 19 maggio 2016 n. 11/2016

Determinazione 19 maggio 2016 n. 11/2016 Determinazione 19 maggio 2016 n. 11/2016 Modalità e tempistiche per la trasmissione delle informazioni per l aggiornamento annuale delle tariffe per il servizio di trasmissione per il periodo di regolazione

Dettagli

Quale energia per le Marche. Monteprandone

Quale energia per le Marche. Monteprandone Quale energia per le Marche Monteprandone 11.12.11 Il gas in Italia contribuisce, caso unico nel mondo, al 60% per la produzione totale di elettricità. In assenza di un Piano energetico nazionale la politica

Dettagli

Regolazione del mercato del gas naturale in Italia:

Regolazione del mercato del gas naturale in Italia: Milano, 18 Marzo 2002 Regolazione del mercato del gas naturale in Italia: situazione e tendenze Paolo Caropreso Il Il quadro di regolazione Snam Rete Gas L evoluzione prevedibile Il quadro di regolazione

Dettagli

GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS

GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS Scopri la NUOVA BOLLETTA, l abbiamo disegnata in base alle tue richieste per renderla ancora PIÙ SEMPLICE E FACILE DA LEGGERE www.romagas.it NELLA PRIMA PAGINA TROVI RIASSUNTE

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 29 SETTEMBRE 2016 542/2016/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ALLOCAZIONE DELLA CAPACITÀ DI TRASPORTO, IN ORDINE ALLA SPECIFICAZIONE DELL UNITÀ DI MISURA DELLA MEDESIMA CAPACITÀ L AUTORITÀ

Dettagli

Relazione tecnica (riferimento delibera n. 105/99) 1 Premessa

Relazione tecnica (riferimento delibera n. 105/99) 1 Premessa Relazione tecnica (riferimento delibera n. 105/99) MODALITA DI APPLICAZIONE DELLE COMPONENTI TARIFFARIE A2 E A3 AI CONTRATTI DI FORNITURA STRAORDINARIA DELL ENERGIA ELETTRICA, CON DURATA INFERIORE AL BIMESTRE,

Dettagli

FATTURAZIONE E PAGAMENTO

FATTURAZIONE E PAGAMENTO FATTURAZIONE E PAGAMENTO 1) PREMESSA... 2 2) TIPOLOGIE DI FATTURA... 2 3) IL CONTENUTO DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE... 3 3.1) FATTURE RELATIVE AL SERVIZIO DI TRASPORTO... 3 3.2) ALTRE TIPOLOGIE DI FATTURA...

Dettagli

Allegato B GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE

Allegato B GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente al cliente

Dettagli

INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI... 4 TITOLO II - DETERMINAZIONE DEI RICAVI DEL SERVIZIO DI RIGASSIFICAZIONE... 6

INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI... 4 TITOLO II - DETERMINAZIONE DEI RICAVI DEL SERVIZIO DI RIGASSIFICAZIONE... 6 REGOLAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI RIGASSIFICAZIONE DI GAS NATURALE LIQUEFATTO PER IL PERIODO DI REGOLAZIONE 2014-2017 E PER IL PERIODO TRANSITORIO 2018-2019 (RTRG) Versione in vigore per il

Dettagli

Il prezzo è aggiornato ogni trimestre ed è composto da: una quota fissa ( /anno) una quota energia ( /Smc)

Il prezzo è aggiornato ogni trimestre ed è composto da: una quota fissa ( /anno) una quota energia ( /Smc) BOLLETTA DEL GAS VOCE DI SPESA DESCRIZIONE DEL PREZZO COMPONENTI INCLUSE Spesa per la materia gas naturale Il prezzo è aggiornato ogni trimestre ed è composto da: una quota fissa ( /anno) una quota energia

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 14 NOVEMBRE 2013 514/2013/R/GAS CRITERI DI REGOLAZIONE DELLE TARIFFE DI TRASPORTO E DISPACCIAMENTO DEL GAS NATURALE PER IL PERIODO 2014-2017 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella

Dettagli

10 - Interessi: sono gli interessi che vengono applicati nel caso in cui ci sia un ritardo nel pagamento della bolletta/e.

10 - Interessi: sono gli interessi che vengono applicati nel caso in cui ci sia un ritardo nel pagamento della bolletta/e. 1 - Numero Utenza: codice univoco attribuito ad ogni utenza 2 - Intestazione: intestatario dell'utenza ovvero la persona che ha sottoscritto il contratto di fornitura 3 - Quota fissa: è una quota che si

Dettagli

PARTE II REGOLAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI STOCCAGGIO DI GAS NATURALE PER IL PERIODO DI REGOLAZIONE (RTSG)

PARTE II REGOLAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI STOCCAGGIO DI GAS NATURALE PER IL PERIODO DI REGOLAZIONE (RTSG) Testo unico della regolazione della qualità e delle tariffe dei servizi di stoccaggio del gas naturale per il periodo di regolazione 2011-2014 (TUSG) PARTE II REGOLAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO il decreto legislativo 23 maggio 2000, n.164, ed in particolare l articolo 9, che stabilisce che il Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato,

Dettagli

Anno Termico 2014/2015 Presentazione garanzie a copertura delle obbligazioni derivanti dal conferimento

Anno Termico 2014/2015 Presentazione garanzie a copertura delle obbligazioni derivanti dal conferimento Anno Termico 2014/2015 Presentazione garanzie a copertura delle obbligazioni derivanti dal conferimento In relazione al conferimento di capacità di stoccaggio per l anno termico 2014-2015, al fine di semplificare

Dettagli

III Trimestre Prezzi medi di riferimento per tipologia di utenza in vigore dal 1 luglio 2008

III Trimestre Prezzi medi di riferimento per tipologia di utenza in vigore dal 1 luglio 2008 III Trimestre 2008 Prezzi di riferimento monorari per la vendita dell energia elettrica ai clienti finali aventi diritto al servizio di maggior tutela in bassa tensione per usi domestici Prezzi medi di

Dettagli

Allegato B. Voce presente in bolletta. Descrizione

Allegato B. Voce presente in bolletta. Descrizione GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE Versione integrata con le modifiche apportate dalle deliberazioni 610/2015/R/COM E 143/2016/R/COM Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il

Dettagli

Articolo 1 Definizioni

Articolo 1 Definizioni Allegato A Procedure di asta competitiva per la cessione al mercato di servizi di stoccaggio di gas naturale ai sensi del decreto legislativo 13 agosto 2010, n. 130 Articolo 1 Definizioni 1.1 Ai fini dell

Dettagli

COME LEGGERE LA BOLLETTA DI CONGUAGLIO

COME LEGGERE LA BOLLETTA DI CONGUAGLIO COME LEGGERE LA BOLLETTA DI CONGUAGLIO 1 Qui trovi i dati identificativi dell utenza (codice cliente e codice servizio), l intestazione e l indirizzo di residenza; 2 Qui trovi numero, data e tipo di bolletta

Dettagli

ALLEGATO N 5 METODOLOGIA PER IL CALCOLO DEL PREZZO DI ESERCIZIO PER LA FASE DI PRIMA ATTUAZIONE

ALLEGATO N 5 METODOLOGIA PER IL CALCOLO DEL PREZZO DI ESERCIZIO PER LA FASE DI PRIMA ATTUAZIONE 1 di 5 ALLEGATO N 5 METODOLOGIA PER IL CALCOLO DEL PREZZO DI ESERCIZIO PER LA FASE DI PRIMA ATTUAZIONE 2 di 5 1. Premessa Il presente documento ha la finalità di illustrare lo schema della metodologia

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 28 aprile 2011 - ARG/gas 50/11 Disposizioni alla società Gestore dei servizi energetici S.p.A. relative alle misure di cui agli articoli 9 e 10 del decreto legislativo 13 agosto 2010, n.

Dettagli

Allegato A alla deliberazione n. 317/01 TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni

Allegato A alla deliberazione n. 317/01 TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni Pubblicata sul sito Internet www.autorita.energia.it il 28 dicembre 2001, ai sensi dell'articolo 6, comma 4, della deliberazione dell'autorità per l'energia elettrica e il gas 20 febbraio 2001, n. 26/01.

Dettagli

ALLEGATO B CONDIZIONI TECNICHE ECONOMICHE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS NATURALE

ALLEGATO B CONDIZIONI TECNICHE ECONOMICHE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS NATURALE Allegato B - Condizioni tecniche economiche - Copia per il cliente Tipologia Offerta: PREZZO FISSO LUCE E GAS 2 ANNI WEB 100% VERDE Riferimento CTE: FEBBRAIO 2017 ALLEGATO B CONDIZIONI TECNICHE ECONOMICHE

Dettagli

La struttura del mercato gas

La struttura del mercato gas La struttura del mercato gas STEFANO SCARCELLA Direzione Mercati Autorità per l energia elettrica e il gas IL MERCATO DEL GAS NATURALE IN ITALIA: NORMATIVA E OPPORTUNITA Vicenza 25 maggio 2010 Autorità

Dettagli

Milano, 4 Giugno 2015

Milano, 4 Giugno 2015 Milano, 4 Giugno 2015 Bilanciamento definizione Il bilanciamento fisico e commerciale costituisce la base per il funzionamento del sistema gas. Il bilanciamento fisico (operativo) comprende le operazioni

Dettagli

La tariffa è aggiornata ogni trimestre ed è composta da:

La tariffa è aggiornata ogni trimestre ed è composta da: Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti nel mercato libero Voce di spesa Descrizione del prezzo Componenti incluse Spesa per la materia gas naturale Il prezzo è aggiornato ogni trimestre

Dettagli

MISURA DEL GNL CONSEGNATO E DEL GAS RICONSEGNATO

MISURA DEL GNL CONSEGNATO E DEL GAS RICONSEGNATO MISURA DEL GNL CONSEGNATO E DEL GAS RICONSEGNATO 1) PREMESSA...2 2) MISURA DEL GNL CONSEGNATO...2 2.1) DETERMINAZIONE DELLA QUANTITÀ DI GNL CONSEGNATO...2 2.2) SISTEMA DI MISURA DEL GNL CONSEGNATO...3

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE 8 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE 8 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE 8 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA L Agenzia Intercent-ER ha pubblicato una procedura di gara per la fornitura di gas naturale alla quale potranno

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 28 DICEMBRE 2015 657/2015/R/COM AGGIORNAMENTO, DAL 1 GENNAIO 2016, DELLE COMPONENTI TARIFFARIE DESTINATE ALLA COPERTURA DEGLI ONERI GENERALI E DI ULTERIORI COMPONENTI DEL SETTORE ELETTRICO

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 30 MARZO 2016 139/2016/R/COM AGGIORNAMENTO, DAL 1 APRILE 2016, DELLE COMPONENTI TARIFFARIE DESTINATE ALLA COPERTURA DEGLI ONERI GENERALI E DI ULTERIORI COMPONENTI DEL SETTORE ELETTRICO E

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 27 MARZO 2014 134/2014/R/GAS AGGIORNAMENTO, PER IL TRIMESTRE 1 APRILE - 30 GIUGNO 2014, DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE DI FORNITURA DEL GAS NATURALE PER IL SERVIZIO DI TUTELA. MODIFICHE AL TIVG.

Dettagli

FATTURAZIONE E PAGAMENTO

FATTURAZIONE E PAGAMENTO FATTURAZIONE E PAGAMENTO 17.1. LE FATTURE RELATIVE AL SERVIZIO DI TRASPORTO... 222 17.1.1 Introduzione... 222 17.1.2 Tipologie di fattura... 222 17.2. IL CONTENUTO DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE... 223

Dettagli