Il settore tessile/abbigliamento per rispondere alle problematiche emergenti deve effettuare un cambio radicale nella gestione del ciclo produttivo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il settore tessile/abbigliamento per rispondere alle problematiche emergenti deve effettuare un cambio radicale nella gestione del ciclo produttivo"

Transcript

1 Agd Stto Tssil Situzio cogiutul i Itli i Euop Situzio cogiutul dl stto tssil - poduzio idustil - fttuto - occupzio - bilci commcil (spotzioi, impotzioi, sldo) L tcologi ICT p il stto tssil Azioi di govo Alisi socità cmpio dll Vll Si - Alisi di bilcio - Alisi ogizztiv/pocsso HP di u uov stuttu: Cosozio Pg. 55

2 Il stto tssil/bbiglimto p ispod ll poblmtich mgti dv ffttu u cmbio dicl ll gstio dl ciclo poduttivo Asptti citici: i lughi tmpi di ttvsmto complssivo dl ciclo mti pim/filti/tssuti/ cofzio/distibuzio fil dl podotto. (Oggi tl pocsso ichid itoo ll 66 sttim suddivis i 3 sttim dll mti pim l tssuto, 4 p l fs di cofzio 9 p l distibuzio. Di qust solo soo impgt ll lvozioi, mt l lt soo pdut i tmpi di tts dut l fsi di tsfomzio itmdi ch o ggiugoo vlo l podotto.) l iduzio dl ciclo di vit dl podotto. (Il umo di collzioi stgio è, iftti, umtto d 4 tl tdz cotiu vso qust dizio visto ch i distibutoi vidzio pfz vso 6 collzioi stgio d è già divut pssi il lcio di uovi podotti mtà stgio) Ripsmto dl dl uolo uolo dll dll imps imps ll ottic di di lizz coomi di di vlocità, miglio il il livllo livllo dl dl svizio svizio ziolizz il il sistm sistm di di costi. costi. L L zid zid o o possoo possoo ss ss più piùcosidt com com sigol sigol uità uitàpoduttiv m m l l loo loo fuzio dv dv isisi isisi i i u u cotsto più piùmpio fomto fomto d d u u gggzio di di imps i i cui cui isult isult fodmtl l itlzio Pg. 56

3 Riflssioi di bs ÿ I tl ottic è idispsbil, i uovi pocssi poduttivi, miglio l visio d isim ll ottimizz i flussi di mtili, l tcologi ifomtich i modlli ogizztivi gstioli. ÿ L bs di ptz di qusto uovo modo di podu st popio ll cossio t di divsi pt dll ct poduttiv, i cui i foitoi gli itmdii o vgoo più cosidti dll tità distcct m com itlocutoi mot vll dll ito pocsso gstiol. Co l costituzio di u stuttu t, l imps vo sicumt mggioi possibilità di ffoz l popi cpcità compt sui mcti cdo mggio vlo ggiuto fvo di tutti i ptcipti dll ct poduttiv. Pg. 57

4 Il pocsso di itgzio dll tcologi ICT wb-bsd COMUNICAZIONE INTERAZIONE TRANSAZIONE INTEGRAZIONE INNOVAZIONE Accsso d Itt Sito WEB E-mil Cht Foum Nwsgoup Comuità vituli E-pocumt E-mktplc Supply Chi mgmt ERP E-logistics Supply Chi mgmt Pogttzio vzt Tstig 005 Molti sttoi coomici ho cpito i lg misu l pim du fsi si sto spostdo vso l succssiv. Il stto tssil PMI ivc, si tov co ll PRIMA FASE. Pg. 58

5 L dozio di sistmi voluti o è sicumt u obittivo fcilmt ggiugibil d sigol imps Picipli motivi: motivi coomici: soluzioi di ERP o SCM ichidoo foti ivstimti p il st-up p gli ggiomti piodici fttoi cultuli: spsso o soo chi l li potzilità ch tli sistmi possidoo, così com o vgoo smp vlutti lizzti i bfici coomici ch possoo ss gti fttoi di sicuzz; fot è l poccupzio psso gli impditoi ch i dti zidli posso i qulch modo cd ll mi dll cocoz, timo ch spsso o pmtt ch l codivisio di ppcchitu hdw f zid (com potbbo ss i sv sui quli f gi gli pplictivi). Pg. 59

6 E-MARKETPLACE ÿ Luoghi di icoto digitl ch gzi d u softw spcifico costoo d u moltplicità di zid (cquiti vditoi) di gi lttoicmt p gozi d ffttu tszioi sfuttdo l cttistich di immditzz di itt ÿ Occo u ipsmto dll sttgi lgt ll supply chi poiché op i qust uov tipologi di mcto ichid u iogizzzio dll fuzioi zidli p pot cogli pio l uov oppotuità lgt ll t. Pg. 60

7 E-mktplc A livllo itziol il umo di mktplcs dl stto tssil/plltti, h gistto, i u o, u td di cscit ttmt positivo Cscit umic dgli -mktplcs dl stto tssil/plltti giugo 00 ottob 00 fbbio 00 giugo 00 Fot: ICE,,mkt svic Itli 00 Alcui dti: A livllo itziol si possoo cot 000 -mktplc di cui 37 optivi l stto tssil. Sppu i umo siguo l iizitiv l stto tssil soo i umto All ito dl mco-stto tssil-plltti, l mggioz dgli Mktplcs (3) si ivolg qusi sclusivmt l compto tssil bbiglimto d ll ltiv fili poduttiv soltto 6 Mktplcs si idiizzo l stto plltti-clztu. Pg. 6

8 E-mktplc Cosidzioi.. ÿ A fot di qull ch smb ss u csct digitlizzzio dl stto, o bisog pò lscisi pd d ccssivi tusismi: sbb, iftti, il umo di Mktplc dl stto tssil sti cscdo i tmii ssoluti, v comuqu gistto ch u lvto tsso di motlità dgli stssi. Solo p cit qulch smpio, icodimo ch il fllimto dllo sttuits BOO (pimo clmooso flop dll w coomy) dl fcs Etxx dll itlio Fshiodo Pg. 6

9 E-mktplc Alcui picipli -mktplc dl tssil ffii sito Txtil-guid.com TxYd.com Txtilitly.com TxtilSolutios.it Bbtxtil.ws Txtilbusiss.it Slitly.com RomTxtils.com Itlimod.it Fshiodo.com Etxx.com Oggto dl mktplc L Pibod itziol p fvoi l'icoto t zid dl fili dl tssil dl'bbiglimto. L pizz digitl ttiv livlo itziol p l'idusti dl'bbiglimto dl tssil. Il potl mktplc itziol sostgo dl iizitiv busiss dl zid dl stto tssil. Il mcto o-li BB p il stto til dl tssil mci du. L pibod ivolt l mcto itziol dl'idusti tssil. Mktplc livlo modil spcilizzto l stto tssil Il mktplc dl imps ch discoo l Sistm tssil. L pizz vitul ddict l modo tssil d tutti i sttoi ffii. Mktplc umo, mivolto l mcto itziol, ddicto l stto dl mod. Il mktplc ddicto l zid ch opo l modo dl mod. Pizz vitul ddict l modo dl tssil dl'bbiglimto. Il mktplc itziol p il stto tssil dl'bbiglimto. Pg. 63

10 E-mktplc Distibuzio gogfic dgli -mktplc * Mdio Oit Afic Oci Amic Lti Asi Nod Amic Euop L Euop è l co il mggio umo di psz di Mktplcs p il stto tssil-bbiglimto (39%), sguit dl Nod Amic (30%) dll Asi (5%). Qust ultim gio si pst com u csct ptzio tlmtic i mbito commcil, co l Idi ch si ffm com Ps ld giol p l spotzioi vi Itt. 0% 0% 0% 30% 40% 50% Fot: ICE - 00 *soo stt cosidt l sdi optiv Pg. 64

11 E-mktplc Distibuzio gogfic i Euop u u m o o E - - m k k t t p p l l c c P s s o o p p t t iv iv i i B lg lg io io B u u lg lg i i R p p u u b b b lic lic C c c F F c c i i G m i i 4 4 It It li li 9 9 O l l d d P o o to to g g llo llo P o o lo lo i i R g g o o U ito ito R o o m i i R u u s s s i i S p p g g T T u u c c h h i i 3 3 Fot: Istituto ziol p il Commcio Esto Pg. 65

12 Cosidzioi sul qudo uopo dll -busiss dl tssil ÿ Emgoo t cttistich picipli: - L ldship idiscuss dll Itli - L ssz di Mktplcs i Psi Scdivi - L cscit di psz i Psi dll Est E-mktplc ÿ Si cofm il pimto tdiziolmt icoosciuto l Md i Itly i qusto stto ÿ L Itli gudg il pimo posto t tutti i Psi dl Vcchio Cotit co 9 Mktplcs optivi sul titoio ziol, sguit dll Gmi co 4 Mktplcs. Gli lti Psi si ttsto tutti sul umo di o Mktplc i mdi. ÿ Si può costt l totl ssz di Mktplcs dl tssil optivi i Psi scdivi, oostt qust gio si idiscutibilmt icoosciut com qull mggio ptzio itt l modo. Pg. 66

13 E-mktplc Tsto dl stto tssil/plltti sugli - mktplc livllo itziol (milioi di uo) 34,5 0,5 Gli cquisti di mtil p il stto tssil-plltti tsitti o-li l modo l 000 soo stti pi cic 34,5 milioi di, mt l 00 si è sliti i 0,5 milioi di uo Fot: Stim ICE su bs dti Gt Goup, 00 Pg. 67

14 E-mktplc Tsto dl stto tssil/plltti sugli -mktplc livllo uopo (milioi di uo) 5,8 Stsso td si è gistto ch i Euop, dov si è pssti di 5,8 milioi di dl 000 i milioi di dl Fot: Stim ICE su bs dti Gt Goup, 00 Pg. 68

15 E-mktplc P quto coc l offt di svizi dgli Mktplcs itlii dl stto tssil, bisog izitutto sgl l ctlità di svizi ccssoi l fico di qulli di tdig i sso sttto Picipli svizi/podotti offti Softw gstioli Scmbio di ichist Notizi di stto D/O Lvoo Dictoy Cosulz Ctlogo Bchc Elttoic Ast Numo di -mktplc itlii ch foiscoo il svizio Fot: Istituto ziol p il Commcio Esto Pg. 69

16 E-mktplc ÿ Com vidzito l gfico, i gstoi dgli Mktplcs itlii smbo pst gd ttzio svizi ddizioli quli otizi di stto wsltt, dictoy di zid, svizi di cco/offo lvoo cosulz. ÿ P qul ch igud l fuzioi di tdig, lo stumto ch si ffm i modo idiscusso è il ctlogo co modulo o-li, ch off l possibilità di ffttu odii i vi tlmtic. Il ctlogo lttoico è iftti implmtto d tutti gli 8 Mktplcs itlii, sguito, l scodo posto, dl mccismo di scmbio di ichist di vdit/cquisto (sistm RFX) offto d 5 Mktplcs, mt l st o-li soo mss disposizio soltto d Mktplcs. Fot: Istituto ziol p il Commcio Esto Pg. 70

17 E-mktplc Qust cttistic cotddistigu gli Mktplcs tssili itlii isptto ll lt ltà BB si i Euop ch gli USA. Fcdo u qudo ipilogtivo comptivo dll diffti offt di svizi di tdig, l Itli isult iftti molto più lgt ll utilizzo dl ctlogo isptto ll lt ltà l st isult dcismt sottoutilizzt isptto ll mdi sttuits. Modlli di Busiss dl stto tssil % c t log o R F X A s t B c h c ltto ic E uop U S A Itli Pg. 7

18 E-mktplc Oggi isulto gistt gli Mktplcs itlii zid dll fili tssil, l mggio pt dll quli è sti (63%) Livllo di itziolizzzio dgli -mktplcs itlii (% zid sti gistt) Azid itli 37% AZIENDE ITALIANE AZIENDE STANIERE Azid Sti 63% Pg. 7

19 E-mktplc Il md i Itly o h cofii ÿ Gli Mktplcs dl tssil soo qulli più itziolizzti dl pom itlio vgoo utilizzti più dll zid sti ch d qull itli. ÿ V iolt icodto ch tutti i siti di qusti Mktplcs ho lmo u vsio i igls, d lcui psto ddiittu vsioi ll ligu dl Ps l qul si ivolgoo i modo spcifico. ÿ Qust ottimo isultto cofm il fot ichimo scitto dl Md i Itly i qusto stto, su cui gvito l stss sttgi di mktig di tutti i gstoi itlii. Pg. 73

20 E-mktplc I costi vu modls ÿil costo mdio di iscizio ul (mmbship f) gli Mktplcs itlii dl stto tssil è i mdi di.300 ; si pss d u miimo di 79 fio d u mssimo di uo. ÿaccto ll mmbship f tovimo ch tsctio f più sofisticti sistmi di py p click (ct ppgt co puti scl i fuzio di cottti lizzti). ÿ Gli Mktplcs ch scoo su iizitiv di ssocizioi di ctgoi pvdoo, iolt, gvolzioi scoti p gli ssociti. ÿi vu modls dottti si bso piciplmt sull tt d mmbship f ch ppsto co l mggio fot di itoiti, mt l ogzio di svizi ccssoi (logistic, fizimti, cosulz, foitu di soluzioi ifomtich, tc.) o è co itut fot coct di fttuto i qusto stto, ch s co gdi pospttiv di cscit l bv-mdio piodo. Pg. 74

Arte Figurativa. Ginnasio Gian Rinaldo Carli settembre 2014

Arte Figurativa. Ginnasio Gian Rinaldo Carli settembre 2014 A Figuiv Gisio Gi Rildo Cli smb 2014 A ic. is io z li u ic d c s h c ssio p s i d m o F Op d po può m l io pz i l, o u u co il! d i ib u u s im è, Esp o im u o c il cmbi, m o m z z p p Il vlo, l bi l m

Dettagli

Collegio dei Geometri Provincia di Genova O D N A R. n a. Catasto Fabbricati. e G. Corsomabilitazione esame di stato

Collegio dei Geometri Provincia di Genova O D N A R. n a. Catasto Fabbricati. e G. Corsomabilitazione esame di stato Cllgi i Gti Pvici i Gv t Csbilitzi s i stt G Ctst bbicti Cllgi i Gti Pvici i Gv Istituzi l uv Ctst ilizi Ub (.C..U.) l 1939 t i fzi p ggi sstitui il Ctst ilizi Ub Il.C..U. ': t Gtic G P sigl ppit' glbl

Dettagli

Successioni numeriche

Successioni numeriche 08//05 uccssioi umrich uccssioi umrich Dfiizio U succssio è u fuzio ch d ogi umro turl ssoci u umro rl 0 : 0 : Es. 08//05 uccssioi umrich Dfiizio Il it dll succssio ch ch covrg d ) si idic è il umro rl

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE BIENNIO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE BIENNIO SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE BIENNIO a.s. 2013-2014 Binnio Indiizzo Amministazion, Finanz Makting E Tuismo DISCIPLINA Gogafia PROFILO IN USCITA A CONCLUSIONE DEL PERCORSO BIENNALE, IN TERMINI

Dettagli

Progressioni geometriche

Progressioni geometriche Progressioi geometriche Comicimo co due esempi: Esempio Cosiderimo l successioe di umeri:, 6,, 4, 48, 96 L successioe è tle che si pss d u termie l successivo moltiplicdo il precedete per. Si dice che

Dettagli

2.1 Il motore elettrico: considerazioni iniziali. Un motore è una macchina elettrica in cui la potenza di

2.1 Il motore elettrico: considerazioni iniziali. Un motore è una macchina elettrica in cui la potenza di Cpitolo Il motor lttrico. Il motor lttrico: cosidrzioi iizili U motor è u mcchi lttric i cui l potz di igrsso si di tipo lttrico qull di uscit si di tipo mccico [6]. I motori lttrici i corrt cotiu ho u

Dettagli

PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI - ATTIVITA' PRODUTTIVE. Termine massimo (giorni) per la conclusione del

PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI - ATTIVITA' PRODUTTIVE. Termine massimo (giorni) per la conclusione del PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI - ATTIVITA' PRODUTTIVE N Pocdimn Rifimnti mtivi Svizio/Uffi sponsbil dll'istut Rsponsbil dl Pocdimn (cpiti tlfonici post ltt) ttivzion dl poccdimn documntzion ichist Modlità

Dettagli

Limiti di successioni - svolgimenti

Limiti di successioni - svolgimenti Limiti di succssioi - svolgimti Scrivrmo a b quado a b =. Calcoliamo qusto it, raccoglido il fattor al umrator al domiator. Si ha 2 + 2 4 = + 2 2 3! 4 3!. Iazitutto, ricordiamo ch Ioltr, si ha utilizzado

Dettagli

EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI

EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI Equzioi espoezili e riti pg 1 Adolfo Sioe 1998 EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI Fuzioe Espoezile Dto u uero rele positivo osiderio l fuzioe f : R R he d ogi eleeto R f orrispodere l'eleeto y =. Se =

Dettagli

VALUTAZIONE DELL ADESIONE FIBRA-MATRICE IN MATERIALI COMPOSITI A MATRICE DI TITANIO E FIBRE DI RINFORZO CONTINUE

VALUTAZIONE DELL ADESIONE FIBRA-MATRICE IN MATERIALI COMPOSITI A MATRICE DI TITANIO E FIBRE DI RINFORZO CONTINUE VAUTAZION ASION FIBRA-MATRIC IN MATRIAI COMPOSITI A MATRIC I TITANIO FIBR I RINFORZO CONTINU M. Vlnt, S. Picchiotti, M. Andini, T. Vlnt Univsità dgli Studi di Ro Spinz iptinto ICMMPM Vi udossin, 8 0084

Dettagli

6.2 Caratteristica meccanica coppia - velocità

6.2 Caratteristica meccanica coppia - velocità 6 ONTROLLO DI ELOITÀ DEL MOTORE IN.. 6.1 Intoduzion L compnsion dll modlità di contollo dll vlocità dl moto in cont continu è bst sull nlisi dll cttistich di funzionmnto sttich, vl di l cuv ch, gim, mttono

Dettagli

Descrizione prestazionale degli elementi di arredo del progetto MOVIlinea.

Descrizione prestazionale degli elementi di arredo del progetto MOVIlinea. . 11 Dscrizin prstzinl dgli lmi di rrd dl prgtt Vlin. Pnnll infrmzini dll pnsilin cstituit dll qui tvl dll schinl sull qul vin incllt un lmirin di llumini 2 mm di spssr, vrnicit binc. Du pnnlli in plicrb

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

CORSOdrDO.C.FA. SBase

CORSOdrDO.C.FA. SBase Cllgi i Gti Pvici i Gv C.C.. Bs t G G. 1 Cllgi i Gti Pvici i Gv Lzi 1 t G G. 2 Cllgi i Gti Pvici i Gv Ctst : tilgi fiizi t G G. 3 Cllgi i Gti Pvici i Gv si iti L'igi l ti ' ict ivi ll pl lti Cpitstu cui

Dettagli

Nel gergo delle disequazioni vi sono dei simboli che devono essere conosciuti leggendoli da sinistra a destra:

Nel gergo delle disequazioni vi sono dei simboli che devono essere conosciuti leggendoli da sinistra a destra: Disequzioi Mrio Sdri DISEQUAZIONI Defiizioi U disequzioe è u disegugliz tr due espressioi che cotegoo icogite. Risolvere u disequzioe sigific trovre quell'isieme di vlori che, ttriuiti lle icogite, l redoo

Dettagli

Unità di Apprendimento

Unità di Apprendimento ITIS Cardano Pavia RICRCA - AZIO per l accompagnamento del nuovo ordinamento Anno scolastico 2012-13 O CRO Fondo Sociale 20013 Asse IV Unità di Apprendimento Scuola/e Indirizzo studi Anno di corso DIZIO

Dettagli

Totti, 37 anni da leggenda. Un monumento vivente. Scritto da Redazione Venerdì 27 Settembre 2013 08:39 - VALERIA META

Totti, 37 anni da leggenda. Un monumento vivente. Scritto da Redazione Venerdì 27 Settembre 2013 08:39 - VALERIA META 37 nni d lggnd Un monumnto vivnt Scritto d Rdzion VALERIA META Scrivrlo sull fccit Sn Pitro potv ffttivmnt smbrr irrivrnt pr qunto l omonimo inquino dl Vticno si si mostrto prson ll mno Così gli uguri

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA CAP. 14 20

MATEMATICA FINANZIARIA CAP. 14 20 MTEMTIC FINNZIRI CP. 42 pputi di estimo INTERESSE SEMPLICE Iteesse semplice I C M C ( ) = fzioe di o [] C M G F M M G L S O N D Motte semplice di te costti 2 3 M R R R... R [2] 2 2 2 2 Poiché l fomul è

Dettagli

Timeline a scuola. Marina Sostero - marina.sostero@gmail.com

Timeline a scuola. Marina Sostero - marina.sostero@gmail.com Timlin a scuola L TIMELINE vngono utilizzat p la visualizzazion di vnti, in foma gafica, su un dtminato ass dl tmpo, vaiamnt dfinito in scansioni di tmpo (scoli, dcnni, anni, msi, gioni). L'uso dlla timlin

Dettagli

CATALOGO TECNICO TRAVI LAMINATE CATALOGO TECNICO TRAVI LAMINATE S.p.A

CATALOGO TECNICO TRAVI LAMINATE CATALOGO TECNICO TRAVI LAMINATE S.p.A CATALOGO TECNICO TRAVI LAMINATE S.p.A 2 UNA CONTINUA EVOLUZIONE VERSO NUOVI TRAGUARDI Mnni Sip S.p.A., socità l l mcto nl stto gli lmnti stuttuli in cciio plvoti, olt 40 nni mtt isposizion i costuttoi

Dettagli

6) Nel 1991 Carl Lewis ha stabilito il record del mondo dei 100 m percorrendoli in 9,86 s. Qual è la velocità media in km/h?

6) Nel 1991 Carl Lewis ha stabilito il record del mondo dei 100 m percorrendoli in 9,86 s. Qual è la velocità media in km/h? 1) L unità l SI pr l tmprtur l mss sono, rispttivmnt gri grmmi klvin kilogrmmi Clsius milligrmmi Clsius kilogrmmi klvin grmmi 2) Qul mtril ffon nll olio ( = 0,94 g/m 3 )? ghiio ( = 0,92 g/m 3 ) sughro

Dettagli

Art. 213734 Art. 188541 SCOPRI TUTTE LE OFFERTE BERNER PER I PROFESSIONISTI

Art. 213734 Art. 188541 SCOPRI TUTTE LE OFFERTE BERNER PER I PROFESSIONISTI SPCIAL CONSTRUCTION ASPIRATOR SCCO/UMIDO LT. TRABATTLLO ASY BRNR At. At. 885 Potz ssobit: 50 W Sbtoio: lt Volum tto: 5lt Dpssio mssim: 0 mb gi di spizio: 00 l/mi Lugh. cvo: 5 m Lugh. tubo spizio: 5 m Altzz:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE BIENNIO SPAGNOLO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE BIENNIO SPAGNOLO Schda Pogammazion Binnio P.O.F. ITCT BORDONI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE BIENNIO SPAGNOLO A.S. 2015/2016 DISCIPLINA: SPAGNOLO LINGUA E CIVILTA SECONDA LINGUA PROFILO IN USCITA A CONCLUSIONE DEL PERCORSO

Dettagli

Teoria delle opzioni e Prodotti strutturati

Teoria delle opzioni e Prodotti strutturati L FIME.. 8-9 9 oi dll opzioni Podotti stuttuti Giogio Consigli giogio.consigli@unig.it Uff 58 icvimnto mc:.-3. Pogmm. Mcto dll opzioni conttti divti. oi dll opzioni 3. cnich di vlutzion 4. dging 5. Inggni

Dettagli

Anteprima. ruolo dei tassi di interesse sui depositi in valuta estera effetto delle aspettative sui tassi di cambio 3-1

Anteprima. ruolo dei tassi di interesse sui depositi in valuta estera effetto delle aspettative sui tassi di cambio 3-1 Antpima Pincipi di bas sui tassi di cambio Tassi di cambio pzzi di bni I mcati di cambi La domanda di valuta di alt attività Un modllo di mcati valutai uolo di tassi di intss sui dpositi in valuta sta

Dettagli

LEGENDA SIMBOLI NELLA COLONNA DEI TRENI

LEGENDA SIMBOLI NELLA COLONNA DEI TRENI LEGEND SMBOL NELL COLONN DE TREN s To Busss z To Euost tl lt Vlotà Q To Euost tl T To Euost Cty ~Svzo ffttuto o pullm g tusmo N To Pdolo dll Sotà Cslpo B To EuoCty svzo tzol duo D To EuoNght svzo tzol

Dettagli

FOTODIODI. La fotorivelazione è basata sull effetto fotoelettrico.

FOTODIODI. La fotorivelazione è basata sull effetto fotoelettrico. OODIODI La otorivlazio è basata sull tto otolttrico. I N Ua radiazio lumiosa icidt lla rgio itrisca di u diodo smicoduttor drogato IN polarizzato ivrsamt produc di portatori libri. Ogi coppia di portatori

Dettagli

ALLEGATO 4 al Disciplinare di gara DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA. Procedura per l affidamento della gestione del

ALLEGATO 4 al Disciplinare di gara DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA. Procedura per l affidamento della gestione del Allgo 4 ALLEGAT 4 l Disciplin di g DICHIARAZINE DI FFERTA ECNMICA Pocdu p l idmno dll gsion dl «Svizio di css vo dll Isiuo Compnsivo PISSASC I» p il innio 01/01/2014 31/12/2016 (Schm di o: compil su c

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO SPAGNOLO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO SPAGNOLO Schda Pogammazion Tinnio P.O.F. ITCT BORDONI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO SPAGNOLO TRIENNIO TERZA LINGUA a.s 2015/2016 INDIRIZZI E ARTICOLAZIONE: TURISMO, A.F.M., R.I.M. SIA DISCIPLINA: Lingua

Dettagli

VALUTE E PAESI EMERGENTI 15/09/2002

VALUTE E PAESI EMERGENTI 15/09/2002 VAL AI MGNI 15/09/2002 OMMAIO Aaisi gocoomica: a gua p a "ipsa" 'comoia sa ma attzio ai coti pubbici Aga coomica Avvimti pvisti pag. 2 pag. 2 pag. 4 Vaut Quao opativo: osgu a ito a cscita coomica moia

Dettagli

INSTABILITA PANNELLO PIANO SOGGETTO A COMPRESSIONE

INSTABILITA PANNELLO PIANO SOGGETTO A COMPRESSIONE Politecico di Milo Diptieto di Igegei Aeospzile INSTABILITA PANNLLO PIANO SOGGTTO A COMPRSSION DISPNS DL CORSO DI STRUTTUR MATRIALI AROSPAZIALI II VITTORIO GIAVOTTO CHIARA BISAGNI ANNO ACCADMICO 1/ Mteile

Dettagli

Valigia rigida: Sacca in tela: Fig. 35 Mod. 6/b

Valigia rigida: Sacca in tela: Fig. 35 Mod. 6/b t cchitu o uò mltit com ifiuto ubo (D 250705; Rv 02 dl 0072006 Codic: 909020006 Dcizio: Mii kit di oto itvto Scific mtil Vligi igid comto uico, co cochio otbil, lizzt co lli i fib di lgo ivtiti tmt i ylo

Dettagli

Successioni e Logica. Preparazione Gara di Febbraio 2009. Gino Carignani

Successioni e Logica. Preparazione Gara di Febbraio 2009. Gino Carignani Successioi e Logic Preprzioe Gr di Febbrio 009 Gio Crigi Progressioe ritmetic è u successioe di umeri tli che l differez tr ciscu termie e il suo precedete si u costte d (rgioe) d α α d α d K ( α )d 3

Dettagli

ANTON FILIPPO FERRARI

ANTON FILIPPO FERRARI ANTON FILIPPO FERRARI L Rom lo h prticmnt prso C è un ccordo mssim vnno dfiniti i dttgli in pr tic l controprtit tcnich Ngli ultimi du nni molti tifosi itlini in prticolr qulli dll Uns lo hnno conosciuto

Dettagli

ALL INTERNO 1 OMAGGIO* PER VOI! *CON UN ORDINE DI IMPORTO MINIMO 500,00 + IVA 21% INVIATO ENTRO IL 15 NOVEMBRE 2011

ALL INTERNO 1 OMAGGIO* PER VOI! *CON UN ORDINE DI IMPORTO MINIMO 500,00 + IVA 21% INVIATO ENTRO IL 15 NOVEMBRE 2011 NATALE 2011 PER GLI OGGETTI PROMOZIONALI l nost popost! P ingzi fvi icod di Vosti clinti Vi poponio un slzion di oggtti utili. Dicb è vicino s non ci vst nco pnsto sfoglit il ctlogo tovt sugginti siptici

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

CHIARA ZUCCHELLI. Florenzi, arriva il premio: contratto fino al 2016 e stipendio aumentato. Scritto da Redazione Giovedì 04 Ottobre 2012 07:31 -

CHIARA ZUCCHELLI. Florenzi, arriva il premio: contratto fino al 2016 e stipendio aumentato. Scritto da Redazione Giovedì 04 Ottobre 2012 07:31 - Flornzi rriv il prmio: contrtto fino l 2016 stipno umntto CHIARA ZUCCHELLI Il prmio più mritto rrivto Com nnuncito si d Sbtini si dl suo gnt Alssndro Lucci rrivto il rinnovo dl contrtto Alssndro Flornzi

Dettagli

NORME PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

NORME PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ORM R BBTTIMTO BRRIR RHITTTOIH ORM GGI I RIFRIMTO - GG 13 9 GIO 1989 (TTUT M 236 14 GIUGO 1989) - R 503 25 UGIO 1996 (H H BROGTO I VHIO R 384 27 RI 1978 STO I MO I IZIO GG 13 H GI IFII UBBII RIVTI RTI

Dettagli

Calcolo a scorrimento viscoso di componenti meccanici

Calcolo a scorrimento viscoso di componenti meccanici Cacoo a scoimto viscoso di compoti mccaici Sottopodo u povio ad ua vata tmpatua ad u caico costat tmpo, i sso si viichà ua domazio pogssiva pmat. La domazio aumta oostat ch a tsio imaga costat tmpo Povio

Dettagli

A.A Ingegneria Gestionale 2 appello del 11 Luglio 2016 Soluzioni - Esame completo

A.A Ingegneria Gestionale 2 appello del 11 Luglio 2016 Soluzioni - Esame completo FISI.. 5-6 Igg Gsl ppll dl Lugl 6 Sluz - s pl. U h d s p l d u D su d du l plll DL gu d u sz d gg 5 l sgu sg: l h, l ll vlà ss vk/h, l pù d pssl dlz d dul 9/s p ps l uv u vlà s d h s l d L v dll g l sl

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

Modelli equivalenti del BJT

Modelli equivalenti del BJT Modll ulnt dl JT Pr lo studo dll pplczon crcutl dl JT, s è rso opportuno formulr d modll ulnt dl dsposto ch srssro rpprsntr n modo connnt l suo comportmnto ll ntrno d crcut. A scond dl tpo d pplczon (mplfczon

Dettagli

Inverter stand-alone Kaco Il nuovo inverter ad onda sinusoidale

Inverter stand-alone Kaco Il nuovo inverter ad onda sinusoidale Ivrtr stad-alo Kaco Il uovo ivrtr ad oda siusoidal Foritura idipdt di rgia I uovi ivrtr ad oda siusoidal soo idali pr l'uso i ar dov o è prst o o è affidabil la rt lttrica pubblica. Covrtdo la corrt cotiua

Dettagli

DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE)

DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE) DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE) Mggi C. & Bccesci P. Soluzioe problem V Puto 1: T Clcolre l soluzioe stziori dell (1) euivle d imporre l

Dettagli

SEZIONE 2 PASSAGGIO AL REGIME ORDINARIO DELL'ATTIVITÀ' LIBERO-PROFESSIONALE INTRAMURARIA

SEZIONE 2 PASSAGGIO AL REGIME ORDINARIO DELL'ATTIVITÀ' LIBERO-PROFESSIONALE INTRAMURARIA ? SEZIOE PASSAGGIO AL REGIME ORDIARIO DELL'ATTIVITÀ' LIBEROPROFESSIOALE ITRAMURARIA.1 L Rgin/P.A. h individut l misu d i tt d ssicu, in ccd cn l gniini sindcli dll ctgi intsst nl isp tt dll vignti dispsiini

Dettagli

LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE

LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE Pof. Agelo Ageletti -.s. 006/007 1) COME SI SCRIVE IL RISULTATO DI UNA MISURA Il modo miglioe pe espimee il isultto di u misu è quello di de,

Dettagli

capacità si può partire dalla sua definizione: C = e dalla relazione fra la differenza di potenziale ed il campo elettrico: V

capacità si può partire dalla sua definizione: C = e dalla relazione fra la differenza di potenziale ed il campo elettrico: V secizio (ll ppello 6/7/4) n conenstoe pino è costituito ue mtue qute i lto b septe un istnz. Il conenstoe viene completmente cicto ll tensione e poi scollegto ll bttei ust pe ciclo, così est isolto ll

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

La velocità massima espressa in metri al secondo e l accelerazione voluta sono: 1000

La velocità massima espressa in metri al secondo e l accelerazione voluta sono: 1000 Diesioeto di ssi di otore correte cotiu Si idividuio i pretri pricipli di u cchi correte cotiu eccitzioe idipedete i rdo di uovere u tr veloce ote che sio le seueti specifiche: Tesioe di lietzioe dell

Dettagli

Giuseppe Fiorello torna su Rai1, diretto ancora una volta da Enzo

Giuseppe Fiorello torna su Rai1, diretto ancora una volta da Enzo U sti v mbitt ll T i Fuchi. Giuspp Fill è il ptgist ll ficti ict ll figu i Rbt Mcii, il plizitt ch p pim ptò ll luc il mm ll svsmt illgl i ifiuti tssici i Cmpi. U film, p l gi i Ez Mtl, libmt ispit ll

Dettagli

Limite Inferiore per l Ordinamento. Algoritmi e Strutture Dati (Mod. A) Limite Inferiore per l Ordinamento. Limite Inferiore per l Ordinamento

Limite Inferiore per l Ordinamento. Algoritmi e Strutture Dati (Mod. A) Limite Inferiore per l Ordinamento. Limite Inferiore per l Ordinamento Limit Ifrior pr l Ordiamto Ma quato può ssr fficit, i pricipio, u algoritmo di ordiamto? Algoritmi Struttur Dati (Mod. A) Limit Ifrior pr l Ordiamto Qusta è ua dll domad più ambizios itrssati ma ach ua

Dettagli

DESTINATARI. il 3 o il 4 anno nell ambito del Diritto Dovere di Istruzione e Formazione;

DESTINATARI. il 3 o il 4 anno nell ambito del Diritto Dovere di Istruzione e Formazione; k W i L v : O Z V O À T V T P M C Z P P S UOV pià è p k W i iz p L i cl, ll p f viv i l m iic ch li vvici i z ll p i b m m ll i à li zi m, iv c li. v i c iv iv v Li Wk pci Li Wk ivià iviv i fmzi, ch vilpp

Dettagli

Esercitazione 2: Ottimizzazione e Tornio

Esercitazione 2: Ottimizzazione e Tornio Erciazio 2: Oimizzazio orio Oimizzazio di roci di lavorazio r aorazio di rciolo Obiivo: riri: Procdra: Paramri: cla di aramri di aglio rlaivi a a macchia o a orazio r oimizzar coi rodzio. miimo coo, maima

Dettagli

Università di Camerino Corso di Laurea Fisica Indirizzo Tecnologie per l Innovazione Appunti di Calcolo Prof. Angelo Angeletti

Università di Camerino Corso di Laurea Fisica Indirizzo Tecnologie per l Innovazione Appunti di Calcolo Prof. Angelo Angeletti Uivrsità di Camrio Corso di Laura Fisica Idirizzo Tcologi pr l Iovazio Apputi di Calcolo Prof. Aglo Agltti Formula di Taylor Si ricordrà ch l quazio dlla tagt ad ua curva di quazio y f() i u puto è data

Dettagli

Successioni e Progressioni

Successioni e Progressioni Successioi e Pogessioi Ua successioe è ua sequeza odiata di umei appateeti ad u isieme assegato: ad esempio, si possoo avee successioi di umei itei, azioali, eali, complessi Il pimo elemeto della sequeza

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

Esperienza n 8:Determinazione del calore specifico di un corpo

Esperienza n 8:Determinazione del calore specifico di un corpo Espz 8:Dzo dl lo spfo d u opo Spo: o Eul (N ol 4549 v.o.) v Noo (N ol 458656 v.o.) Sopo dll spz Qus spz h lo sopo d d l lo spfo d u opo vso l uso dl loo dll solz. Su ulzz P l'spz soo s ulzz sgu su: -U

Dettagli

Elenco ufficiale delle località con il numero postale d avviamento e il perimetro Informazioni sul prodotto

Elenco ufficiale delle località con il numero postale d avviamento e il perimetro Informazioni sul prodotto Dipartimnto fdral dlla difsa, dlla protzion dlla popolazion dllo sport DDPS Uffiio fdral di topografia swisstopo Elno uffiial dll loalità on il numro postal d avviamnto il primtro Informazioni sul prodotto

Dettagli

a e La competitività del vino italiano nel mercato mondiale Denis Pantini* Economia della produzione 1. Premessa

a e La competitività del vino italiano nel mercato mondiale Denis Pantini* Economia della produzione 1. Premessa Economi dll produzion L comptitività dl vino itlino nl mrcto mondil Dnis Pntini* 1. Prmss Il vino rpprsnt, nl pnorm dgli scmbi grolimntri mondili, uno di prodotti più globlizzti. Vnduto consumto ormi i

Dettagli

Momento di una forza rispettto ad un punto

Momento di una forza rispettto ad un punto Momento di un fo ispettto d un punto Rihimimo lune delle definiioni e popietà sui vettoi già disusse ll iniio del oso Podotto vettoile: ϑ ϑ sin sin θ Il vettoe è dietto lungo l pependiole l pino individuto

Dettagli

Pattinaggio su ghiaccio. GliceRink.com

Pattinaggio su ghiaccio. GliceRink.com Piggio ghiccio GlicRik.com Glic è cofom co ISO: 14001 9001 GlicRik.com Pi è gioi p i... Glic è cofom co ISO: 14001 9001 GlicRik.com Immgi l pi 0% cologic Glic è cofom co ISO: 14001 9001 GlicRik.com ...f

Dettagli

, dove s n è la somma parziale n-esima definita da. lim s n = lim s n = + (= ). a n = a 1 + a 2 +...

, dove s n è la somma parziale n-esima definita da. lim s n = lim s n = + (= ). a n = a 1 + a 2 +... . serie umeriche Def. (serie). Dt u successioe ( ) (co R per ogi ), si chim serie di termie geerle l successioe (s ), dove s è l somm przile -esim defiit d () s = + 2 +... + = k. L serie coverge (semplicemete)

Dettagli

Sede Legale, Direzione ed Amministrazione: CIR food Cooperativa Italiana di Ristorazione

Sede Legale, Direzione ed Amministrazione: CIR food Cooperativa Italiana di Ristorazione companypofil2015 da 40 anni nutiamo l italia La nosta stoia inizia ngli anni 70. Nl 1977 nascvano infatti l t coopativ ch nl 1992 sabbo confl uit in CIR food Coopativa Italiana di, dando vita a una dll

Dettagli

se dappertutto le nuove insegne: «Banco do POvO», «Banco proletario», «Banco partecipato alla manifestazione

se dappertutto le nuove insegne: «Banco do POvO», «Banco proletario», «Banco partecipato alla manifestazione c ĀBATO Gioa Ouotiao Spd. i abb. posto Guppo 1/70 Ao IV N. 59 Sabato 15 mazo 1975 5 ARZO 975 150 i cca ipt i gad sti l'oazio Fltilli su cui la DC aduss la campaga ttoa l '12. Dit.o c'è la volotà Fafai

Dettagli

IL QUADRO LEGISLATIVO AGGIORNATO, I RISULTATI DELL INCENTIVAZIONE IN CONTO ENERGIA

IL QUADRO LEGISLATIVO AGGIORNATO, I RISULTATI DELL INCENTIVAZIONE IN CONTO ENERGIA Smiri Tcic GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Aggirmti lgisltivi, Prblmtich tcich, Prblmtich di istllzi, Rpprti c gli ti IL QUADRO LEGISLATIVO AGGIORNATO, I RISULTATI DELL INCENTIVAZIONE IN CONTO ENERGIA Cstic,

Dettagli

Macchine non completamente specificate. Sintesi Sequenziale Sincrona Sintesi Comportamentale di Reti Sequenziali Sincrone

Macchine non completamente specificate. Sintesi Sequenziale Sincrona Sintesi Comportamentale di Reti Sequenziali Sincrone Mhin non ompltmnt spifit Sintsi Squnzil Sinron Sintsi Comportmntl i Rti Squnzili Sinron Riuzion l numro gli stti pr Mhin Non Compltmnt Spifit Comptiilità Vrsion l 5/12/02 Sono mhin in ui pr lun onfigurzioni

Dettagli

L INTEGRALE DEFINITO b f (x) d x a 1

L INTEGRALE DEFINITO b f (x) d x a 1 L INTEGRALE DEFINITO ( ) d ARGOMENTI. Il Trpezoide re del Trpezoide. L itegrle deiito de. Di Riem. Proprietà dell itegrle deiito teorem dell medi. L uzioe itegrle teorem di Torricelli-Brrow e corollrio

Dettagli

LEGENDA SIMBOLI NELLA COLONNA DEI TRENI

LEGENDA SIMBOLI NELLA COLONNA DEI TRENI LEGENDA SMBOL NELLA COLONNA DE TREN s T Busss z T Eust t At Vtà Q T Eust t T T Eust Cty ~Svz ffttut pum g tusm N T Pd d Stà Csp B T EuCty svz tz du D T EuNght svz tz ttu E T tcty Pus C T tcty A T tcty

Dettagli

L1 MAGGIORE O VERBANO B MONOGRAFIE B.2 LAGHI. PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE (D.C.R. n. 117-10731 del 13 marzo 2007) REV. 03 2007

L1 MAGGIORE O VERBANO B MONOGRAFIE B.2 LAGHI. PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE (D.C.R. n. 117-10731 del 13 marzo 2007) REV. 03 2007 Dizio Piifizio Risos Idih PIANO DI ELA DELLE ACQE (D.C.R.. 7-073 dl 3 mzo 2007) B MONOGRAFIE B.2 LAGHI REV. 03 2007 Lgo Mggio VERBANIA Lgo di Mgozzo Lgo dot BIELLA Lgo Siio NOVARA Lgo di Vivo Lgo di Cdi

Dettagli

endi saldi -20 È questione di fiducia e 449 e 299 Il nostro servizio: Consulenza Consegna Installazione Collaudo A gennaio A++ led 40 200 hz

endi saldi -20 È questione di fiducia e 449 e 299 Il nostro servizio: Consulenza Consegna Installazione Collaudo A gennaio A++ led 40 200 hz È qustio fiduci!!! i d l s G Offt vlid dl 24.01.2015 l 10.02.2015 Pzzi fco ozio. P slvud l mbit o ttt qusto bilitto p t.ust li ppositi cotitoi. Gzi. io ld 40 2 hz UB co pv smt itt U COR 2 17 sl 449 % 369

Dettagli

Numero di Gastro 1/16

Numero di Gastro 1/16 Num di Gs 1/16 Swiss Clim impz Smp SC2015111705 www.swissclim.ch Dss ivl p um il fu i gi 12238984 Dss i ci Clssic dl 1. 13. Gi 2016 25 % 25 % 12238687 Dss i ci Fci dl 16. 31. Gi 2016 Suppmzii 25% Sc dl

Dettagli

Simone Bettini Nato a Gavardo (BS) il 15/09/1980 Residente in via Canneto 21 25089 Villanuova sul Clisi (BS)

Simone Bettini Nato a Gavardo (BS) il 15/09/1980 Residente in via Canneto 21 25089 Villanuova sul Clisi (BS) Curriculum Vita DATI ANAGRAFICI Simon Bttini Nato a Gavardo (BS) il 15/09/1980 Rsidnt in via Cannto 21 25089 Villanuova sul Clisi (BS) Bttini Simon Tl. Email: STUDI 2004 - Iscritto alla Facoltà dl Dsign

Dettagli

Prova scritta di Analisi Matematica I - 1 febbraio 2011 Proff. B. CIFRA F. ILARI. Compito A

Prova scritta di Analisi Matematica I - 1 febbraio 2011 Proff. B. CIFRA F. ILARI. Compito A SEDE DISTACCATA DI LATINA a.a. / Prova sritta di Aalisi Matmatia I - fbbraio Proff. B. CIFRA F. ILARI Compito A COGNOME...... NOME. Matr... Corso di Laura o o o Ambit Trritorio Risors Iformazio Maia firma

Dettagli

UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE

UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE Rpg vutzn p Cs Lu Ann ccmc 010/011 S Bsc Fctà FACOLTA' DI SCIENZE ATEATICHE,FISICHE E NATURALI Cs Lu ATEATICA (L) Dt stzn t 10/0/011 UNIERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE utzn ssfzn g stunt (Lgg 0/1) Rpg

Dettagli

Matematica 15 settembre 2009

Matematica 15 settembre 2009 Nom: Mtriol: Mtmti 5 sttmbr 2009 Non sono mmss loltrii. Pr l domnd rispost multipl, rispondr brrndo o rhindo hirmnt un un sol lttr. Pr l ltr domnd srivr l soluzion on svolgimnto ngli spzi prdisposti..

Dettagli

La dichiarazione annuale IVA e l ottimizzazione della gestione dei crediti

La dichiarazione annuale IVA e l ottimizzazione della gestione dei crediti La chiarazion annual IVA l ottimizzazion dlla gstion di crti L, 13 Marzo 2006 - Assdustria Gnova ASSINDUSTRIA GENOVA Cssion pro soluto di crti Iva Crt Suiss Crt Suiss è lita prsntar a soluzion novativa

Dettagli

Al personale portalettere dei CPD di Trieste. Al personale portalettere di Villa Opicina Aurisina Prosecco Santa Croce Sgonico. Trieste, 6.4.

Al personale portalettere dei CPD di Trieste. Al personale portalettere di Villa Opicina Aurisina Prosecco Santa Croce Sgonico. Trieste, 6.4. Trist, 6.4.2007 OGGETTO: Itrpllaza I corza co quato prvisto dall accordo rgioal siglato i data odira, i mrito all implmtazio dl uovo modllo orgaizzativo dl rcapito i, si ivita il prsoal i idirizzo, qualora

Dettagli

Minimizzazione degli Stati in una macchina a stati finiti

Minimizzazione degli Stati in una macchina a stati finiti Rti Loih Sintsi i rti squnzili sinron Minimizzzion li Stti in un mhin stti initi Proimnto: Spiih Dirmm li stti Tll li stti Minimizzzion li stti Coii li stti Tll ll trnsizioni Slt lmnti i mmori Tll ll itzioni

Dettagli

Esercizi Svolti di Idrologia. Problemi di bilancio idrologico

Esercizi Svolti di Idrologia. Problemi di bilancio idrologico Esrcizi Svolti di drologi roblmi di bilcio idrologico roblm 1 All szio di ciusur di u bcio idrogrfico di 0 km di suprfici è stt rgistrt u portt mdi u di 0.m s -1. L prcipitzio totl u rgguglit sull r dl

Dettagli

Lezione 5. Analisi a tempo discreto di sistemi ibridi. F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 5 1

Lezione 5. Analisi a tempo discreto di sistemi ibridi. F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 5 1 Lzion 5. nalisi a tmpo discrto di sistmi ibridi F. Prvidi - Controlli utomatici - Lz. 5 Schma dlla lzion. Introduzion 2. nalisi a tmpo discrto di sistmi ibridi 3. utovalori di un sistma a sgnali campionati

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

Lezione n 19-20. Lezioni di Ricerca Operativa. Corso di Laurea in Informatica Università di Salerno. Prof. Cerulli Dott. Carrabs

Lezione n 19-20. Lezioni di Ricerca Operativa. Corso di Laurea in Informatica Università di Salerno. Prof. Cerulli Dott. Carrabs Lezioi di Riera Operativa Corso di Laurea i Iformatia Uiversità di Salero Lezioe 9- - Problema del trasporto Prof. Cerulli Dott. Carrabs Problema del Flusso a osto Miimo FORMULAZIONE mi ( i, ) A o violi

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

La statistica nei test Invalsi

La statistica nei test Invalsi L sttisti nei test Invlsi 1) Osserv il grfio seguente he rppresent l distriuzione perentule di fmiglie per numero di omponenti, in se l ensimento 2001.. Qul è l perentule di fmiglie on 2 omponenti? Rispost:..%.

Dettagli

PROFESSIONISTI DELLA SICUREZZA Da oltre 30 anni un azienda specializzata in trasporto valori, vigilanza, antitaccheggio, deposito caveau e in vari

PROFESSIONISTI DELLA SICUREZZA Da oltre 30 anni un azienda specializzata in trasporto valori, vigilanza, antitaccheggio, deposito caveau e in vari PROFESSIONISTI DELLA SICUREZZA Da oltr 30 anni un azinda spcializzata in trasporto valori, vigilanza, antitacchggio, dposito cavau in vari srvizi inrnti la sicurzza. A Z I E N D A S E R V I Z I Scurpol

Dettagli

Comunicazione e Marketing DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 0014 DEL 13/02/2017. l b A D O T T A u

Comunicazione e Marketing DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 0014 DEL 13/02/2017. l b A D O T T A u Dtm 2017/MARK/0014 d 13/02/2017 Pg 1 d 11 Cm Mktg DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 0014 DEL 13/02/2017 I DIRETTORE d stt Cm Mktg A D O T T A L Dtm dg vt ggtt: STIPULA CONVENZIONE CON L'ASSOCIAZIONE PROGETTO

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 1 SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 21 Luglio 2008 2 SPERIMENTAZIONE TELELAVORO Contct Cntr coinvolti: Rom (2 prson) Npoli (8 prson) Srvizi gstiti in tllvoro: 186 Rom Off Lin Npoli

Dettagli

Studio dei transitori con il metodo delle trasformate di Laplace

Studio dei transitori con il metodo delle trasformate di Laplace Studio di traitori co il mtodo dll traformat di Laplac Apputi a cura dll Igg. Baoccu Gia Piro Marra Luca Tutor dl coro di ELETTROTECNICA pr mccaici chimici A. A 3/4 4/5 Facoltà di Iggria dll Uivrità dgli

Dettagli

Circuiti Sequenziali Macchine Non Completamente Specificate

Circuiti Sequenziali Macchine Non Completamente Specificate CEFRIEL Consorzio pr l Formzion l Rir in Inggnri ll Informzion Politnio i Milno Ciruiti Squnzili Mhin Non Compltmnt Spifit Introuzion Comptiilità Riuzion l numro gli stti Mtoo gnrl FSM non ompltmnt spifit

Dettagli

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI UNIVR Facoltà di Economia Corso di Matmatica finanziaria 008/09 ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI Domini di funzioni di du variabili Esrcizio a f, = log +. L unica condizion di sistnza è data dalla disquazion

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO Schda Pogammazion Tinnio Classi: III, IV V SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO A.S. 2014 /2015 INDIRIZZO: Amministazion, Finanza Makting Tuismo Rlazioni - Intnazionali p il makting DISCIPLINA:

Dettagli

1 Studio di funzioni, sviluppi di Taylor e serie

1 Studio di funzioni, sviluppi di Taylor e serie Studio di fuzioi, sviluppi di Taylor sri. Esrcizi. Sia fx = x +. Dtrmiar l isim di dfiizio. Studiar il sgo. Calcolar i iti agli strmi dll isim di dfiizio. Dir s ci soo asitoti. Dtrmiar l isim di cotiuità

Dettagli

L energia potenziale della forza elettrostatica

L energia potenziale della forza elettrostatica L ngia ptnzial dlla fza lttstatica L ngia ptnzial dlla fza di Culmb Cnsidiam una caica di pva q ch si spsta dal punt inizial A al punt final B stt l azin dlla fza di Culmb F, scitata dalla sgnt q. Il lav

Dettagli

DA UTKANASANA A UTKANASANA

DA UTKANASANA A UTKANASANA 30 ESERCIZI AANZATI Fw DA UTKANASANA A UTKANASANA di Cludi Nizz foto Cludio Buzzi UTKANASANA (Sdi - chi pos) Con l mni unit in pghi dll chi pos, inspit ft un tosion dl busto dst puntndo il gomito sinisto

Dettagli

Q = Le + U* + Ec + Eg + Ecf. Si ha inoltre:

Q = Le + U* + Ec + Eg + Ecf. Si ha inoltre: Esm d lzon dl mo no dll tmodnm n fom sostnzl Clolo tmtu d so Dtmn l tmtu md T sf d gs st d un moto ltntvo T (vnt szo moto tsubl), not l ondzon d sson tmtu ll'ntno dll m d ombuston l tmn dll fs/os d snson,

Dettagli

seconda dei gradi scolastici e prevedono collegamenti interdisciplinari, in modo da fornire spunti per il lavoro da svolgere in classe

seconda dei gradi scolastici e prevedono collegamenti interdisciplinari, in modo da fornire spunti per il lavoro da svolgere in classe SCUOLE l MUSEO Popos didich 2014-2015 Fondzion Toino usi Plzzo dm Bogo divl Aivià cu dl Thum Sbudi Toino Plzzo Mdm è uno dgli difici simbolo di Toino, compndio dll soi millni dll cià dll poc omn oggi consv

Dettagli

Minimizzazione degli Stati in una Rete Sequenziale Sincrona

Minimizzazione degli Stati in una Rete Sequenziale Sincrona Minimizzzion gli Stti in un Rt Squnzil Sinron Murizio Plsi Murizio Plsi 1 Sintsi i Rti Squnzili Sinron Il proimnto gnrl i sintsi si svolg ni sgunti pssi: 1. Rlizzzion l igrmm gli stti prtir ll spifih l

Dettagli

Controllo di gestione per non specialisti

Controllo di gestione per non specialisti stro stro Cotrollo d gsto pr o spclst MC TEM - Rproduo vtt 1/1 stro 06 - CONTROLLO DI GESTIONE PER NON SPECILISTI Obttv Il corso prtt prtcpt d cqusr l logch orgtv l tcch su cu s bs l cotrollo d gsto d

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli