CASSA EDILE E D.U.R.C. ASPETTI NORMATIVI E PROCEDURALI RELATORE: ING.RAMAZZOTTI MARCO (PRESIDENTE CASSA EDILE NOVARA)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.cassaedilenovara.it CASSA EDILE E D.U.R.C. ASPETTI NORMATIVI E PROCEDURALI RELATORE: ING.RAMAZZOTTI MARCO (PRESIDENTE CASSA EDILE NOVARA)"

Transcript

1 CASSA EDILE E D.U.R.C. ASPETTI NORMATIVI E PROCEDURALI RELATORE: ING.RAMAZZOTTI MARCO (PRESIDENTE CASSA EDILE NOVARA)

2 CHE COS E IL D.U.R.C.? Il D.U.R.C. (Documento Unico di Regolarità Contributiva) è il certificato che sulla base di un'unica richiesta, attesta contestualmente la regolarità di un'impresa per quanto concerne gli adempimenti I.N.P.S., I.N.A.I.L. e Cassa Edile verificati sulla base della rispettiva normativa di riferimento.

3 QUANDO E OBBLIGATORIO IL D.U.R.C.? Per tutti gli appalti pubblici, intendendo non solo gli appalti di lavori pubblici in senso stretto (Legge n. 109/94 e successive modifiche ed integrazioni), ma anche gli appalti di servizi e forniture ( D.Lgs n. 358/92 e n. 157/95 e successivi), nelle seguenti fasi: In fase di partecipazione, per la verifica di eventuali autodichiarazioni; Per l'aggiudicazione dell'appalto; Per la stipula del contratto; Per il pagamento degli stati di avanzamento lavori e delle fatture; Per il collaudo e il pagamento del saldo finale.

4 QUANDO E OBBLIGATORIO IL D.U.R.C.? Per la gestione di servizi ed attività pubbliche in convenzione o concessione. Per i lavori privati in edilizia soggetti al rilascio di concessione ovvero a denuncia inizio attività (DIA), prima dell'inizio dei lavori; Per il rilascio dell' attestazione SOA; Per l'iscrizione all'albo dei Fornitori; Per l'assegnazione di agevolazioni, finanziamenti e sovvenzioni, ove previsto dalle normative specifiche.

5 IL D.U.R.C. E AUTOCERTIFICABILE? NO, MAI!! CIRC.N 12/2012 DEL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

6 QUALI SONO I SOGGETTI ABILITATI AL RILASCIO DEL D.U.R.C. IN EDILIZIA? Le CASSE EDILI che possono definirsi tali ai sensi dell art. 2 lettera h. del D.Lgs n 276/2003 e che applicano la reciprocità con altre Casse Edili regolarmente costituite (art. 252 comma 5 del D.Lgs 163/2006). Quest ultimo principio di reciprocità è assicurato attraverso la cooperazione telematica con la Commissione Nazionale Paritetica per Casse Edili (CNCE). Eventuali attestazioni di regolarità rilasciate da altri enti non autorizzati devono pertanto considerarsi giuridicamente inefficaci a tutti gli effetti di legge (ved. lettera circolare del 2 maggio 2012 a firma del Direttore generale per l Attività Ispettiva del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali). Per consultare l elenco delle Casse Edili abilitate al rilascio del D.U.R.C., vi rimandiamo alla home page del sito

7 CHI PUO RICHIEDERE IL D.U.R.C.? Le Aziende, anche attraverso un intermediario qualificato ai sensi dell articolo 1 della legge n. 12/79 (consulenti del lavoro, professionisti equiparati, ecc.) se in possesso della specifica utenza rilasciata da INPS e INAIL per i servizi online. Le Pubbliche Amministrazioni Concedenti, le Stazioni Appaltanti aggiudicatrici tenute ad acquisire il D.U.R.C. d ufficio, se in possesso delle specifiche utenze rilasciate da qualsiasi sede Inail, Inps e Casse edili presentando l'apposito modulo di richiesta ed i relativi allegati. Le SOA (Società Organismi di Attestazione), che per l accesso devono richiedere apposite utenze rilasciate esclusivamente dalla Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni dell'inail presentando l'apposito modulo di richiesta ed i relativi allegati.

8 COME SI RICHIEDE IL D.U.R.C.? E necessario accedere al sito o in alternativa al sito cliccando sull icona DURC della sezione Links Utili della home page In entrambi i casi si accederà alla schermata di seguito riportata:

9 COME SI RICHIEDE IL D.U.R.C.?

10 COME SI RICHIEDE IL D.U.R.C.? Per poter inserire la richiesta di D.U.R.C. è necessario inserire codice utente e password nella sezione Accesso Utenti in basso a destra. Una volta effettuato l accesso si visualizzerà la schermata di seguito riportata, in cui si dovrà riportare dati diversi a seconda di quale soggetto stia richiedendo il D.U.R.C. (si tratta dei tre soggetti individuati nel paragrafo chi può richiedere il DURC) e in base alla tipologia di D.U.R.C. che si sta richiedendo.

11 COME SI RICHIEDE IL D.U.R.C.?

12 D.U.R.C. PER LAVORI PRIVATI D.U.R.C. richiesto dalle Pubbliche Amministrazioni per lavori privati soggetti a rilascio del permesso di costruire o denuncia di inizio attività (D.I.A) Ai sensi dell art. 90, lett.c) del D.Lgs n.81/2008, prima dell inizio dei lavori oggetto del permesso di costruire o della denuncia di inizio attività, l amministrazione concedente deve acquisire il D.U.R.C. delle imprese e dei lavoratori autonomi. In precedenza il D.U.R.C. per questa tipologia di richiesta poteva essere trasmesso all amministrazione concedente dal committente o responsabile dei lavori, che a sua volta otteneva il certificato dall impresa esecutrice dopo che quest ultima lo aveva richiesto e ottenuto dalla Cassa Edile competente.

13 D.U.R.C. PER LAVORI PRIVATI L art. 14 comma 6 bis, del D.L. n 5/2012, convertito con modificazioni dalla legge 4 aprile 2012, n. 35, ha stabilito che "nell ambito dei lavori pubblici e privati dell edilizia, le Amministrazioni Pubbliche acquisiscono d ufficio il D.U.R.C., con le modalità di cui all'art. 43 D.P.R. n.445/2000". Ciò comporta che anche nei lavori privati in edilizia (come per gli appalti pubblici), il D.U.R.C. non può essere consegnato dal privato (committente, responsabile dei lavori, impresa esecutrice, lavoratore autonomo) all'amministrazione pubblica concedente, dovendo quest'ultima richiederlo direttamente a INPS, INAIL e Cassa Edile

14 D.U.R.C. PER LAVORI PRIVATI I D.U.R.C. rilasciati alle Pubbliche Amministrazioni riportano in calce la dicitura "RILASCIATO AI FINI DELL'ACQUISIZIONE D'UFFICIO", e si distinguono da quelli rilasciati alle imprese esecutrici per l utilizzo nei rapporti tra privati che riportano la dicitura"il PRESENTE CERTIFICATO NON PUO'ESSERE PRODOTTO AGLI ORGANI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE O AI PRIVATI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI", e che non devono assolutamente essere richiesti o accettati dalle Pubbliche Amministrazioni concedenti.

15 D.U.R.C. PER LAVORI PRIVATI Il D.U.R.C. che viene rilasciato per tale richiesta (a partire dai D.U.R.C. rilasciati dopo il 21 agosto 2013) ha validità di 120 giorni dalla data di rilascio del certificato, come modificato dall art. 31 del D.L. 69/2013 convertito dalla Legge 98/2013.

16 D.U.R.C. PER LAVORI PRIVATI

17 D.U.R.C. PER LAVORI PRIVATI

18 D.U.R.C. PER LAVORI PRIVATI D.U.R.C. richiesto dall impresa per l utilizzo tra privati Come previsto dall'art.90, comma 9, lettere a) e b) del D.Lgs n.81/2008, il committente o il responsabile dei lavori, anche nel caso di affidamento dei lavori ad un'unica impresa o ad un lavoratore autonomo: a) verifica l'idoneità tecnico-professionale delle imprese affidatarie, delle imprese esecutrici e dei lavoratori autonomi..mediante presentazione da parte delle imprese e dei lavoratori autonomi del documento unico di regolarità contributiva b) chiede alle imprese esecutrici una dichiarazione dell'organico medio annuo, distinto per qualifica, corredata dagli estremi delle denunce dei lavoratori effettuate all'istituto nazionale della previdenza sociale (INPS), all'istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro (INAIL) e alle casse edili, il requisito di cui al periodo che precede si considera soddisfatto mediante presentazione da parte delle imprese del documento unico di regolarità contributiva

19 D.U.R.C. PER LAVORI PRIVATI Ai fini delle verifiche descritte ai punti a) e b) è quindi necessario che le imprese consegnino al committente o responsabile dei lavori un D.U.R.C. regolare in corso di validità, che solo in questo caso non può essere acquisito d ufficio dal richiedente, non trattandosi di Pubblica Amministrazione Concedente, Stazione Appaltante o SOA. In base a quanto previsto dall'art. 40, comma 2, del D.P.R. n.445/2000, su tutti i D.U.R.C. rilasciati alle imprese per questa tipologia viene apposta a pena di nullità la dicitura "IL PRESENTE CERTIFICATO NON PUO'ESSERE PRODOTTO AGLI ORGANI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE O AI PRIVATI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI",

20 D.U.R.C. PER LAVORI PRIVATI Il D.U.R.C. che viene rilasciato per tale richiesta (a partire dai D.U.R.C. rilasciati dopo il 21 agosto 2013) ha validità di 120 giorni dalla data di rilascio del certificato, come modificato dall art. 31 del D.L. 69/2013 convertito dalla Legge 98/2013.

21 D.U.R.C. PER LAVORI PUBBLICI D.U.R.C. richiesto dalle Stazioni Appaltanti per contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Ai sensi dell art. 31 comma 4, della legge n.98/2013 (legge di conversione del D.L. n.69 del 21 giugno 2013 ( Decreto del fare ): Nei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, i soggetti di cui all articolo 3, comma 1, lettera b), del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n.207, acquisiscono d ufficio, attraverso strumenti informatici, il documento unico di regolarità contributiva (DURC) in corso di validità: a) Per la verifica della dichiarazione sostitutiva relativa al requisito di cui all articolo 38, comma 1, lettera i), del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163; b) Per l aggiudicazione del contratto ai sensi dell art. 11, comma 8, del decreto legislativo n. 163 del 2006; c) Per la stipula del contratto;

22 D.U.R.C. PER LAVORI PUBBLICI d) Per il pagamento degli stati di avanzamento dei lavori e delle prestazioni relative a servizi e forniture; e) Per il certificato di collaudo, il certificato di regolare esecuzione, il certificato di verifica di conformità, l attestazione di regolare esecuzione, e il pagamento del saldo finale. Viene quindi ribadito negli appalti pubblici l obbligo dell acquisizione d ufficio del DURC da parte delle stazioni appaltanti e degli enti aggiudicatori relativo all impresa affidataria e ai subappaltatori, escludendo quindi la possibilità che siano questi ultimi a consegnare alle stazioni appaltanti e agli enti aggiudicatori un DURC, seppur regolare ed in corso di validità.

23 D.U.R.C. PER LAVORI PUBBLICI La stessa legge 98/2013 stabilisce al comma 5 dell art. 31 che il D.U.R.C. rilasciato per le tipologie elencate sopra ai punti da a) ad e) ha validità di 120 giorni dalla data del rilascio (che diventa la data di richiesta nel caso della tipologia a)

24 D.U.R.C. PER LAVORI PUBBLICI In merito alla validità del DURC, il medesimo comma 5 precisa che le stazioni appaltanti e gli enti aggiudicatori utilizzano il DURC in corso di validità, acquisito per le ipotesi di cui al comma 4, lettera a), del presente articolo, anche per le ipotesi di cui alle lettere b) e c) del medesimo comma..

25 D.U.R.C. PER LAVORI PUBBLICI Il comma 5 si conclude con un ultima importante precisazione in base alla quale dopo la stipula del contratto.. le stazioni appaltanti e gli enti aggiudicatori acquisiscono il DURC ogni centoventi giorni e lo utilizzano per le finalità di cui al comma 4, lettere d) ed e), del presente articolo, fatta eccezione per il pagamento del saldo finale per il quale è in ogni caso necessaria l acquisizione di un nuovo DURC.

26 VERIFICA DELLA POSIZIONE CONTRIBUTIVA A seguito dell inoltro sullo sportello unico previdenziale, la richiesta di D.U.R.C. viene presa in carico da INPS, INAIL e Cassa Edile che effettuano le verifiche sulla regolarità dell impresa per la quale è stato richiesto il certificato. Tali verifiche vengono effettuate dai tre enti in completa autonomia gli uni dagli altri seguendo ciascuno le rispettive normative di riferimento. La Cassa Edile pur essendo responsabile del rilascio del DURC per le imprese con dipendenti ai quali si applica il CCNL dell edilizia, non è assolutamente in grado né titolata a fornire spiegazioni circa l eventuale irregolarità di un impresa dichiarata da INPS o INAIL.

27 VERIFICA DELLA POSIZIONE CONTRIBUTIVA La verifica della regolarità di un impresa è un processo che deve esaurirsi in 31 giorni, con obbligo di emissione del D.U.R.C. entro il 31 giorno dal rilascio del C.I.P. (codice identificativo pratica) da parte dello sportello unico previdenziale. In questi 31 giorni la Cassa Edile ha l obbligo di esprimersi sulla posizione contributiva dell impresa per la quale viene richiesto il D.U.R.C., contrariamente all INPS e all INAIL per i quali vige la regola del silenzio assenso, in base alla quale una mancata pronuncia sulla posizione previdenziale e assicurativa della ditta coincide con la dichiarazione di regolarità della stessa. I 31 giorni possono diventare 46 in caso di sospensioni della pratica che possono durare fino a 15 giorni; la sospensione della pratica può essere decisa da ciascun Ente validatore (INPS, INAIL o Cassa Edile) ai fini istruttori o per l invito alla regolarizzazione dell impresa.

28 VERIFICA DELLA POSIZIONE CONTRIBUTIVA Normalmente, in caso di impresa regolare, la Cassa Edile di Novara, istruisce e valida una pratica D.U.R.C. in 2-3 giorni, tenendo conto anche dell attesa dell esito del controllo della posizione contributiva a livello nazionale. Per la verifica della posizione contributiva dell impresa per la quale viene richiesto il D.U.R.C. la Cassa Edile svolge una serie di controlli per il dettaglio dei quali rimandiamo alla consultazione del sito dove sono stati riportati esempi pratici sulle procedure di verifica per le varie tipologie di D.U.R.C.

29 VERIFICA DELLA POSIZIONE CONTRIBUTIVA 1) Verifica della regolarità contributiva dell impresa a livello nazionale attraverso la consultazione della Banca Dati Nazionale delle Imprese Irregolari (B.N.I.) contenente l elenco di tutte le imprese non regolari presso una o più Casse Edili. Tale controllo restituisce alla Cassa Edile competente, in genere dopo 1 o 2 giorni dalla richiesta, un responso che può indicare in alternativa la regolarità della ditta su tutto il territorio nazionale, o l irregolarità della ditta presso una o più Casse Edili presso le quali la ditta è stata o è tuttora iscritta, con l indicazione in dettaglio della Cassa Edile presso la quale la dittà è irregolare. L irregolarità in B.N.I. può derivare anche dalla mancata comunicazione della sospensione della propria posizione presso la Cassa Edile competente

30 VERIFICA DELLA POSIZIONE CONTRIBUTIVA 2) verifica della regolarità contributiva dell impresa da parte della Cassa Edile competente al rilascio del D.U.R.C. che può essere: per i contratti pubblici e solo per il pagamento degli stati avanzamento lavori e del conto finale, la Cassa Edile della provincia presso la quale si svolgono i lavori (a prescindere dalla Cassa Edile presso la quale è iscritta l impresa per la quale viene richiesto il D.U.R.C.) in tutti gli altri casi, la Cassa Edile presso la quale è iscritta la ditta per la quale si richiede Il D.U.R.C.

31 VERIFICA DELLA POSIZIONE CONTRIBUTIVA In entrambi i casi la verifica della posizione contributiva dell impresa da parte della Cassa Edile presso la quale è iscritta l impresa avviene attraverso il controllo sul regolare versamento dei contributi scaduti: alla data indicata dalla stazione appaltante o dall ente aggiudicatore in fase di richiesta di D.U.R.C. per la verifica di autodichiarazione e per il pagamento degli stati avanzamento lavori e del conto finale nei contratti pubblici; alla data dell istruttoria del D.U.R.C. in tutti gli altri casi.

32 VERIFICA DELLA POSIZIONE CONTRIBUTIVA Per la Cassa Edile i contributi di un mese specifico risultano essere scaduti se non vengono versati entro la fine del mese successivo a quello di riferimento.

33 VERIFICA DELLA POSIZIONE CONTRIBUTIVA ALCUNI ESEMPI PRATICI DATA RICHIESTA RICHIESTA VERIFICA AL DATA ISTRUTTORIA VERIFICA REGOLARITA 25 MARZO MARZO MARZO 2013 GENNAIO MARZO MARZO MARZO 2013 FEBBRAIO MARZO DICEMBRE MARZO 2013 DICEMBRE 2012

34 INVITO ALLA REGOLARIZZAZIONE La Cassa Edile, qualora rilevi l irregolarità della ditta per la quale è stato richiesto il D.U.R.C., ha l obbligo di inviare alla ditta, anche per il tramite del consulente che ha effettuato la richiesta, l invito a regolarizzare entro 15 giorni la propria posizione contributiva attraverso il versamento dei contributi scaduti alla data della richiesta o alla data dell istruttoria del D.U.R.C. In base all art. 31 comma 8 della legge 98/2013, tale invito deve avvenire obbligatoriamente mediante posta elettronica certificata, all indirizzo indicato in fase di richiesta D.U.R.C. L invito alla regolarizzazione sospende automaticamente la pratica, aggiungendo 15 giorni al periodo massimo previsto per l emissione del D.U.R.C. che in questo caso dovrà avvenire non più entro il 31 ma entro il 46 giorno dalla data di assegnazione del C.I.P. alla pratica di richiesta.

35 RILASCIO D.U.R.C. DA PARTE DELLA CASSA EDILE Al termine delle verifiche sulla regolarità contributiva della ditta, ciascun ente (INPS,INAIL, Cassa Edile) procede alla validazione del D.U.R.C.. Solo quando tutti gli enti hanno validato la richiesta (oppure nel caso di INPS e INAIL sono trascorsi i 31 giorni senza che gli enti si siano pronunciati sulla regolarità della ditta) il D.U.R.C. è pronto per l emissione e per il rilascio all impresa, all Amministrazione Procedente o alla Stazione Appaltante. A partire dalle richieste effettuate sullo sportello unico previdenziale dal 2 settembre 2013, il D.U.R.C. viene rilasciato dalla Cassa Edile esclusivamente tramite P.E.C. (Posta elettronica certificata) all indirizzo che dovrà essere obbligatoriamente indicato in fase di richiesta D.U.R.C.

36 RILASCIO D.U.R.C. DA PARTE DELLA CASSA EDILE Nel caso di D.U.R.C. richiesti dalle stazioni appaltanti per lavori pubblici o dalla pubbliche amministrazioni procedenti per lavori privati, il D.U.R.C. sarà inviato per conoscenza alla ditta per il quale è stato richiesto il certificato solo se verrà indicato un indirizzo p.e.c. valido anche per quest ultima. Risulta quindi fondamentale porre la massima attenzione nell indicare indicare in fase di richiesta indirizzi p.e.c. validi, al fine di consentire alla Cassa Edile il corretto invio dell invito alla regolarizzazione e la corretta trasmissione del D.U.R.C. appena validato.

37 CONSEGUENZE D.U.R.C. IRREGOLARE LAVORI PRIVATI SOGGETTI AL RILASCIO DI CONCESSIONE EDILIZIA Per i lavori privati l art.90 comma 10 del D.lgs 81/2008 prevede che in assenza del documento unico di regolarità contributiva delle imprese LAVORI o PRIVATI dei lavoratori autonomi, è sospesa l efficacia del titolo abilitativo. Tale verifica spetta ormai all Amministrazione Pubblica concedente attraverso l obbligatoria acquisizione d ufficio del D.U.R.C., eliminando ogni rischio di falsificazione del D.U.R.C.

38 CONSEGUENZE D.U.R.C. IRREGOLARE NEL RAPPORTO TRA SOGGETTI PRIVATI La normativa, a differenza degli appalti pubblici, non prevede per i lavori privati nessun obbligo da parte dell impresa di esibire un D.U.R.C. al committente prima del pagamento della fatture. Ciò significa che, in assenza di una clausola sul contratto che preveda esplicitamente la presentazione del D.U.R.C. ( cioè quali imprese devono presentarlo e con quale cadenza), il committente privato è tenuto a pagare l impresa anche in assenza di D.U.R.C.. Si consiglia al committente privato di inserire nei contratti una clausola che subordini il pagamento delle fatture alla presentazione di un D.U.R.C. regolare e autentico. COME FARE? Per la verifica dell autenticità del certificato è sufficiente comunicare alla Cassa Edile protocollo e C.I.P. del D.U.R.C.

39 CONSEGUENZE D.U.R.C. IRREGOLARE LAVORI PUBBLICI Sulla base del nuovo Regolamento di esecuzione e d attuazione del D.lgs 163/2006, entrato in vigore l 8 giugno 2011, e come di recente ribadito dall art.31 comma 3 della legge 98/2013, in caso di D.U.R.C. irregolare rilasciato a imprese appaltatrici e subappaltatrici nell ambito di lavori pubblici, il responsabile del procedimento è tenuto a trattenere dal certificato di pagamento l importo corrispondente all inadempienza segnalata sul D.U.R.C. stesso, ed a versarlo direttamente agli enti previdenziali ed assicurativi, compresa la cassa edile.

40 CONSEGUENZE D.U.R.C. IRREGOLARE RESPONSABILITA SOLIDALE Al committente persona fisica è applicabile esclusivamente la disciplina generale di cui al codice civile ed, in particolare l art codice civile secondo il quale i dipendenti dell appaltatore possono agire direttamente contro il committente per il pagamento delle retribuzioni e dei corrispettivi entro i limiti del debito del committente verso l appaltatore.

41 CONSEGUENZE D.U.R.C. IRREGOLARE RESPONSABILITA SOLIDALE al committente imprenditore è anche applicabile la disciplina contenuta nell art. 29, comma 2, del d.lgs. n. 10 settembre 2003, n.276, che prevede la responsabilità solidale del committente per le retribuzioni e i contributi previdenziali dovuti dall appaltatore e dal subappaltatore ai propri dipendenti. La responsabilità solidale del committente con l appaltatore verso tali debiti permane per un periodo di due anni dalla cessazione dell appalto.

42 50 ANNI DELLA CASSA EDILE DI NOVARA La Cassa Edile di Novara esiste da 50 anni. Nel 2012, in occasione del suo 50 ANNIVERSARIO la Cassa Edile ha ideato una campagna di sensibilizzazione con lo scopo di mettere in evidenza con un messaggio immediato ma efficace i rischi che corre il committente nel rivolgersi ad imprese non appartenenti al sistema degli Enti Paritetici (Cassa Edile, Scuola Edile e Comitato Paritetico Territoriale).

43 CONTATTATECI PER QUALSIASI ESIGENZA La Cassa Edile di Novara si trova in Viale Manzoni n 18 a Novara, nello stesso edificio che ospita anche la Scuola Edile ed il CPT. Vi Invitiamo a recarvi presso i nostri uffici o contattarci telefonicamente o tramite mail: PER D.U.R.C.: PER INFORMAZIONI: PER SEGNALAZIONI:

Settimana Europea della Sicurezza 2014 (23 ottobre 2014)

Settimana Europea della Sicurezza 2014 (23 ottobre 2014) Settimana Europea della Sicurezza 2014 (23 ottobre 2014) Sicurezza e regolarità del lavoro nei cantieri edili D.U.R.C. Aspetti normativi e procedurali della regolarità delle imprese (A A cura di Cassa

Dettagli

Caratteristiche del D.U.R.C. per lavori pubblici e privati in edilizia. CLAUDIA FARINASSO Responsabile ufficio D.U.R.C. Cassa Edile di Cuneo

Caratteristiche del D.U.R.C. per lavori pubblici e privati in edilizia. CLAUDIA FARINASSO Responsabile ufficio D.U.R.C. Cassa Edile di Cuneo Caratteristiche del D.U.R.C. per lavori pubblici e privati in edilizia CLAUDIA FARINASSO Responsabile ufficio D.U.R.C. Cassa Edile di Cuneo 1 D.U.R.C. Documento Unico di Regolarità Contributiva è il certificato

Dettagli

B. Appalti privati soggetti al rilascio di concessione o di denuncia inizio attività (DIA)

B. Appalti privati soggetti al rilascio di concessione o di denuncia inizio attività (DIA) DURC Documento Unico di Regolarità Contributiva Il DURC è il certificato che, sulla base di un'unica richiesta, attesta contestualmente la regolarità di un'impresa per quanto concerne gli adempimenti INPS,

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA: I SOGGETTI OBBLIGATI, LE MODALITA DI RICHIESTA, I REQUISITI E LE FORME DEL DURC

DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA: I SOGGETTI OBBLIGATI, LE MODALITA DI RICHIESTA, I REQUISITI E LE FORME DEL DURC DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA: I SOGGETTI OBBLIGATI, LE MODALITA DI RICHIESTA, I REQUISITI E LE FORME DEL DURC NORMATIVA Legge N. 266/2002 Decreto Legislativo N. 273/2003 Convenzione 15 aprile

Dettagli

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE. DURC Documento Unico di Regolarità Contributiva

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE. DURC Documento Unico di Regolarità Contributiva SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE DURC Documento Unico di Regolarità Contributiva 1di 40 COSA E Certificato che attesta contestualmente la regolarità degli adempimenti previdenziali assicurativi assistenziali

Dettagli

Corso di aggiornamento RSPP aziende edili. Lezione: La normativa DURC

Corso di aggiornamento RSPP aziende edili. Lezione: La normativa DURC Corso di aggiornamento RSPP aziende edili Lezione: La normativa DURC In questa unità didattica saranno presentati gli aggiornamenti normativi e procedurali relativamente al DURC, il Documento Unico Di

Dettagli

CE/bs Cuneo, 25 Settembre 2006

CE/bs Cuneo, 25 Settembre 2006 CE/bs Cuneo, 25 Settembre 2006 Circ.n. 5/ENTI/2006 Alle Stazioni Appaltanti Della Provincia di Cuneo LORO SEDI Alla c.a. Responsabile del procedimento LAVORI PRIVATI Alla c.a. Responsabile del procedimento

Dettagli

Circolare n.3/enti/2005 Cuneo, 7 Dicembre 2005

Circolare n.3/enti/2005 Cuneo, 7 Dicembre 2005 Circolare n.3/enti/2005 Cuneo, 7 Dicembre 2005 POSTA PRIORITARIA - Alle STAZIONI APPALTANTI della Provincia di Cuneo Alla c.a. Responsabile del Procedimento LAVORI PUBBLICI Alla c.a. Responsabile del Procedimento

Dettagli

CIRC. L DURC e responsabilità solidale tra le imprese

CIRC. L DURC e responsabilità solidale tra le imprese CIRC. L.149 - DURC e responsabilità solidale tra le imprese Eventuali denunce contributive non veritiere da parte delle imprese non influenzano il rilascio del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva)

Dettagli

Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.)

Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.) Segnalazioni Direzione Programmazione Strategica, Politiche Territoriali ed Edilizia agosto 2013 Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.) cos è il DURC? Il DURC (Documento Unico di Regolarità

Dettagli

COMUNE DI PALERMO Ufficio Segreteria Generale Contratti

COMUNE DI PALERMO Ufficio Segreteria Generale Contratti Via S. Biagio n. 4 - c.a.p. 90134 - Fax 091 6112346 e-mail: contratti@cert.comune.palermo.it; e-mail: contratti@comune.palermo.it Palermo 12.09.2013 prot. n. 749533 Responsabile del procedimento: D.ssa

Dettagli

Cassa Edile SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Modulo per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) MODULO UNIFICATO: 1) APPALTI DI LAVORI PUBBLICI Quadri da compilare : "A" + "B" a

Dettagli

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL)

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL) SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL) Manuale Compilazione (vers. 3.4) Sommario 1 INTRODUZIONE...

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del modulo di richiesta

Istruzioni per la compilazione del modulo di richiesta Istruzioni per la compilazione del modulo di richiesta ISTRUZIONI GENERALI Il Documento Unico di Regolarità Contributiva è il certificato che, sulla base di un'unica richiesta, attesta contestualmente

Dettagli

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL)

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL) SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL) Manuale Stazione Appaltante (vers. 3.5.1.19) Sommario 1

Dettagli

Incontro su Sportello Unico Previdenziale e M.U.T. Normativa D.U.R.C. Giugno 2011

Incontro su Sportello Unico Previdenziale e M.U.T. Normativa D.U.R.C. Giugno 2011 Incontro su Sportello Unico Previdenziale e M.U.T. Normativa D.U.R.C. Giugno 2011 Premessa Circolare ministeriale n. 230 del 12 luglio 2005 La norma che ha introdotto l obbligo del possesso del DURC è

Dettagli

DICHIARAZIONE DEL COMMITTENTE O DEL RESPONSABILE DEI LAVORI (D.lgs. 9 aprile 2008 N.81 art.90 aggiornato con DL 3 agosto 2009 n.

DICHIARAZIONE DEL COMMITTENTE O DEL RESPONSABILE DEI LAVORI (D.lgs. 9 aprile 2008 N.81 art.90 aggiornato con DL 3 agosto 2009 n. DICHIARAZIONE DEL COMMITTENTE O DEL RESPONSABILE DEI LAVORI (D.lgs. 9 aprile 2008 N.81 art.90 aggiornato con DL 3 agosto 2009 n.106 ) DA TRASMETTERE: con la Segnalazione Certificata di Inizio Lavori (SCIA)

Dettagli

Incontro su Sportello Unico Previdenziale e M.U.T. Novità riguardanti lo Sportello Unico Previdenziale Versione 4.0. Giugno 2011

Incontro su Sportello Unico Previdenziale e M.U.T. Novità riguardanti lo Sportello Unico Previdenziale Versione 4.0. Giugno 2011 Incontro su Sportello Unico Previdenziale e M.U.T. Novità riguardanti lo Sportello Unico Previdenziale Versione 4.0 Giugno 2011 Elenco principali novità Sportello Unico Previdenziale versione 4.0 Nuova

Dettagli

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL)

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL) SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL) Manuale Stazione Appaltante (vers. 3.5) Sommario 1 INTRODUZIONE...

Dettagli

Semplificazione. Le novità in tema di DURC

Semplificazione. Le novità in tema di DURC Semplificazione. Le novità in tema di DURC Previste dal Decreto "del fare oggetto semplificare i rapporti contrattuali tra privati e Pubblica Amministrazione. in vigore dal 21 agosto 2013 1 Validita e

Dettagli

OGGETTO: Comunicazione di inizio dei lavori a seguito di rilascio di permesso di costruire.

OGGETTO: Comunicazione di inizio dei lavori a seguito di rilascio di permesso di costruire. Comune di Manoppello Provincia di Pescara Allo Sportello Unico per l edilizia del Comune di OGGETTO: Comunicazione di inizio dei lavori a seguito di rilascio di permesso di costruire In relazione al disposto

Dettagli

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL)

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL) SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) E Denuncia di Nuovo Lavoro per l Inail (DNL) Manuale Stazione Appaltante (vers. 3.5.1.11) Sommario

Dettagli

ASPETTI CONNESSI ALLA TUTELA DEL LAVORO, CON RIFERIMENTO AL DURC E LE RITENUTE DI GARANZIA. Torino, 12 aprile 2011 Avv.

ASPETTI CONNESSI ALLA TUTELA DEL LAVORO, CON RIFERIMENTO AL DURC E LE RITENUTE DI GARANZIA. Torino, 12 aprile 2011 Avv. D.P.R. 5 OTTOBRE 2010 n. 207 Regolamento di esecuzione ed attuazione del codice dei contratti pubblici ASPETTI CONNESSI ALLA TUTELA DEL LAVORO, CON RIFERIMENTO AL DURC E LE RITENUTE DI GARANZIA Torino,

Dettagli

Il DURC e il suo funzionamento LEGGE N

Il DURC e il suo funzionamento LEGGE N Il DURC e il suo funzionamento LEGGE 22.11.2002 N. 266 - La Legge n.266/2002, che ha convertito il Decreto Legge n.210/2002, all'art.2 comma 2 ha stabilito che INPS ed INAIL stipulino convenzioni al fine

Dettagli

COMUNICA. che la struttura tecnica competente ha rilasciato autorizzazione sismica ai sensi dell art. 11 della L.R. 19/2008, Det. n, Prot. n del.

COMUNICA. che la struttura tecnica competente ha rilasciato autorizzazione sismica ai sensi dell art. 11 della L.R. 19/2008, Det. n, Prot. n del. Comune di Mirandola Protocollo generale S E R V I Z I O U R B A N I S T I C A E D I L I Z I A E A M B I E N T E modulo comunicazione inizio lavori PDC- Maggio 2014.doc al Responsabile dello Sportello Unico

Dettagli

OGGETTO: Comunicazione di inizio dei lavori a seguito di rilascio di permesso di costruire.

OGGETTO: Comunicazione di inizio dei lavori a seguito di rilascio di permesso di costruire. Comune di Diamante Ufficio Tecnico Settore Urbanistica Demanio Patrimonio Via Pietro Mancini n. 10 87023 Diamante OGGETTO: Comunicazione di inizio dei lavori a seguito di rilascio di permesso di costruire.

Dettagli

2) E nel caso in cui non sia obbligatorio presentare il DURC, i lavoratori autonomi come dimostrano la loro regolarità contributiva?

2) E nel caso in cui non sia obbligatorio presentare il DURC, i lavoratori autonomi come dimostrano la loro regolarità contributiva? 1) Nel caso di Lavori Pubblici, da svolgersi ad opera di lavoratori autonomi (con o senza dipendenti), è la Stazione Appaltante a dover richiedere il DURC, visto che il Dlgs 494/96 e s.m.i. art. 3 comma

Dettagli

3) Sul piano economico, viene prevista, in via derogatoria, la possibilità di un anticipazione sul compenso previsto per l appalto di lavori.

3) Sul piano economico, viene prevista, in via derogatoria, la possibilità di un anticipazione sul compenso previsto per l appalto di lavori. Nell ambito dell attività di assistenza in tema di contratti pubblici, si segnalano recenti novità normative introdotte dalla legge n. 98 del 9 agosto 2013 (pubblicata in GU in data 20 agosto 2013), di

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA Medaglia al Valore Civile III SETTORE Pianificazione e Gestione Territoriale Al Responsabile del Settore Pianificazione e Gestioneterritoriale DICHIARAZIONE DEL

Dettagli

Il documento unico di regolarità contributiva

Il documento unico di regolarità contributiva Il documento unico di regolarità contributiva D.U.R.C. A CURA U.O. LAVORO E PREVIDENZA GIUGNO 2008 Riferimenti normativi attuali D.L. 25 settembre 2002, n. 210 convertito nella L. 22.11.2002, n. 266 Art.

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA CIRCOLARE 31 maggio 2012, n. 6 Applicazione al DURC disposizioni introdotte in materia di certificazione dall'articolo 40, comma

Dettagli

Il D.U.R.C. Documento Unico di Regolarità Contributiva LEGGI E NORMATIVE SUL DOCUMENTO UNICO

Il D.U.R.C. Documento Unico di Regolarità Contributiva LEGGI E NORMATIVE SUL DOCUMENTO UNICO Il D.U.R.C. Documento Unico di Regolarità Contributiva LEGGI E NORMATIVE SUL DOCUMENTO UNICO Introduzione INDICE 1 La richiesta del DURC 3 1.1 1.2 1.3 Lavori privati Appalti Pubblici Invio del DURC a mezzo

Dettagli

Settore 3 Servizi Tecnici

Settore 3 Servizi Tecnici Settore 3 Servizi Tecnici COMUNICAZIONE RELATIVA ALL IMPRESA/E ESECUTRICE DEI LAVORI IL/LA SOTTOSCRITTO/A... NATO/A... IL... CODICE FISCALE... RESIDENTE NEL COMUNE DI... VIA/PIAZZA...N.C.... TEL... CELL...

Dettagli

AGGIORNAMENTO DEL SERVIZIO ON-LINE

AGGIORNAMENTO DEL SERVIZIO ON-LINE DURC VERSIONE 4.0 AGGIORNAMENTO DEL SERVIZIO ON-LINE È stata completamente modificata l applicazione www.sportellounicoprevidenziale.it, dedicata alla richiesta ed al rilascio del DURC, con nuove funzionalità

Dettagli

============================================================================

============================================================================ certificato di regolarità contributiva Inviato da nanacarlo - 17/11/2014 13:13 Dando per assodato che per le imprese senza dipendenti e non iscritte all'inail non si debba procedere alla richiesta di DURC,

Dettagli

L IDONEITÀ TECNICO PROFESSIONALE DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI. Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81

L IDONEITÀ TECNICO PROFESSIONALE DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI. Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 L IDONEITÀ TECNICO PROFESSIONALE DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della

Dettagli

A tal fine è stato necessario aggiornare le diciture sui certificati riguardanti il periodo di validità.

A tal fine è stato necessario aggiornare le diciture sui certificati riguardanti il periodo di validità. INAIL: le novità sul DURC L'INAIL, con la nota del 20 settembre 2013, fornisce alcuni chiarimenti in merito alle modifiche alla disciplina del DURC, con particolare riferimento ai contratti pubblici, apportate

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 40/2013 Roma, 21 ottobre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Agli indirizzi in allegato Prot. 37/0018125 Oggetto: D.M. 13 marzo

Dettagli

SOMMARIO Data di redazione: 31 gennaio 2012.

SOMMARIO Data di redazione: 31 gennaio 2012. SOMMARIO Pag. 2 - Sommario Pag. 3 - Definizione Pag. 4 - Il D.U.R.C. non è auto-certificabile Pag. 5 - Soggetti tenuti al possesso del D.U.R.C. Pag. 6 - Soggetti richiedenti Pag. 7 - Soggetti preposti

Dettagli

Oggetto Disposizione transitoria per l emersione di lavoratori extracomunitari. Articolo 5 del decreto legislativo n. 109/2012.

Oggetto Disposizione transitoria per l emersione di lavoratori extracomunitari. Articolo 5 del decreto legislativo n. 109/2012. DIREZIONE GENERALE DIREZIONE CENTRALE RISCHI Circolare n. 48 Roma, 2 ottobre 2012 Al Ai Dirigente Generale Responsabili di tutte le Strutture Centrali e Territoriali e p.c. a: Organi Istituzionali Magistrato

Dettagli

DURC Documento Unico di Regolarità Contributiva Validità temporale - Circolare del Ministero del Lavoro n. 35/2010 del 8 ottobre 2010

DURC Documento Unico di Regolarità Contributiva Validità temporale - Circolare del Ministero del Lavoro n. 35/2010 del 8 ottobre 2010 DURC Documento Unico di Regolarità Contributiva Validità temporale - Circolare del Ministero del Lavoro n. 35/2010 del 8 ottobre 2010 Autore: Rapicavoli Carlo In: Diritto amministrativo 1. disposizioni

Dettagli

DURC: SINTESI DELLE LEGGI E DELLE NORMATIVE

DURC: SINTESI DELLE LEGGI E DELLE NORMATIVE Viale Nazioni Unite, 43 75100 MATERA Tel. 0835 / 259469 - Fax 0835 / 259477 e-mail : cassaedile@entiedilimt.it C.F. 80030010773 1 DURC: SINTESI DELLE LEGGI E DELLE NORMATIVE 01. RICHIESTA DEL DURC pag.

Dettagli

FAQ DOL Documento Unico di regolarità contributiva (dopo il DM 30 gennaio 2015 e s.m.)

FAQ DOL Documento Unico di regolarità contributiva (dopo il DM 30 gennaio 2015 e s.m.) Direzione Relazioni Industriali Direzione Legislazione Mercato Privato FAQ DOL Documento Unico di regolarità contributiva (dopo il DM 30 gennaio 2015 e s.m.) 1. Cos è il DOL o Durc on line? Il DOL, documento

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI (art. 21, comma 6, LR 19/2009)

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI (art. 21, comma 6, LR 19/2009) Area Pianificazione Territoriale e Ambiente Pratica edilizia Ufficio Tecnico Comunale Sportello Unico Edilizia Sportello Unico Attività Produttive Altra struttura comunque denominata competente in materia

Dettagli

Circolare numero 145 del 17/11/2010

Circolare numero 145 del 17/11/2010 1 di 5 18/11/2010 10:30 Versione Testuale Circolare numero 145 del 17/11/2010 Direzione centrale Entrate Dirigenti centrali e periferici Direttori delle Agenzie Coordinatori generali, centrali e Roma,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA NOTIFICA PRELIMINARE. Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. Art. 99. Notifica preliminare

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA NOTIFICA PRELIMINARE. Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. Art. 99. Notifica preliminare LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA NOTIFICA PRELIMINARE Art. 99. Notifica preliminare 1. Il committente o il responsabile dei lavori, prima dell'inizio dei lavori, trasmette all'azienda unità sanitaria

Dettagli

Avv. Bianca Maria Baron

Avv. Bianca Maria Baron Roma, 28 Maggio 2015 » i soggetti di cui all art. 3, comma 1, lett. b) del D.P.R. n. 207/2010» gli Organismi di attestazione SOA» le amministrazioni pubbliche concedenti» le amministrazioni pubbliche procedenti,

Dettagli

IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE di concerto con IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE di concerto con IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Decreto del Ministero dell economia e delle finanze 25 febbraio 2008, n. 74 Regolamento concernente l'art. 35, commi da 28 a 34, del D.L. 04/07/2006, n 223, convertito, con modificazioni, dalla Legge 04/08/2006,

Dettagli

Prot.n CIRC.n. 174 del A TUTTE LE IMPRESE ASSOCIATE

Prot.n CIRC.n. 174 del A TUTTE LE IMPRESE ASSOCIATE Prot.n. 690 CIRC.n. 174 del 27.06.2013 A TUTTE LE IMPRESE ASSOCIATE D.L. 21.06.2013 - Semplificazioni in materia di DURC, di adempimenti formali in materia di lavoro, di trasmissione del certificato medico

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale VISTO l articolo 2 della legge 22 novembre 2002, n. 266 di Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, recante disposizioni urgenti in materia di emersione del

Dettagli

GESTIONE ATTIVITÀ IN APPALTO RAAM SRL

GESTIONE ATTIVITÀ IN APPALTO RAAM SRL GESTIONE ATTIVITÀ IN APPALTO 1 I datori di lavoro che affidano l esecuzione di lavori, servizi e forniture ad un impresa appaltatrice o a lavoratori autonomi all interno della propria azienda sono tenuti

Dettagli

VERIFICA DELLA DICHIARAZIONE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA PUBBLICA FINO ALLA AGGIUDICAZIONE

VERIFICA DELLA DICHIARAZIONE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA PUBBLICA FINO ALLA AGGIUDICAZIONE LAVORI PUBBLICI - SINTESI DEGLI ADEMPIMENTI Procedure indicative per le Stazioni Appaltanti nei casi di lavori pubblici in relazione alla verifica della regolarità contributiva (si fa comunque riferimento

Dettagli

NOVITA IN MATERIA DI RESPONSABILITA SOLIDALE TRA APPALTANTE, APPALTATORE E SUBAPPALTATORE. 01/07/2008 www.studiolaplaca.it

NOVITA IN MATERIA DI RESPONSABILITA SOLIDALE TRA APPALTANTE, APPALTATORE E SUBAPPALTATORE. 01/07/2008 www.studiolaplaca.it NOVITA IN MATERIA DI RESPONSABILITA SOLIDALE TRA APPALTANTE, APPALTATORE E SUBAPPALTATORE A.1 Solidarietà passiva dei debitori attiva dei creditori A.2 Solidarietà passiva debitori soggetti plurimi medesima

Dettagli

Oggetto: Comunicazione d inizio lavori permesso di costruire n., del Lavori di in via/c.da:

Oggetto: Comunicazione d inizio lavori permesso di costruire n., del Lavori di in via/c.da: Spazio riservato all ufficio protocollo Sportello Unico per l Edilizia Oggetto: Comunicazione d inizio lavori permesso di costruire n., del Lavori di in via/c.da: I Sottoscritti: Sig./Sig.ri n.q. di titolare/i

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA DELL IMPRESA ESECUTRICE (art.. 47 del D.P.R n.445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA DELL IMPRESA ESECUTRICE (art.. 47 del D.P.R n.445) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA DELL IMPRESA ESECUTRICE (art.. 47 del D.P.R. 28.12.2000 n.445) Il/la sottoscritto/a Nato a ( ) il C.F.: residente a ( ) in Via n. In qualità di titolare dell

Dettagli

CASSA EDILE DI MUTUALITÁ E DI ASSISTENZA Regione Autonoma Valle d Aosta

CASSA EDILE DI MUTUALITÁ E DI ASSISTENZA Regione Autonoma Valle d Aosta CASSA EDILE DI MUTUALITÁ E DI ASSISTENZA Regione Autonoma Valle d Aosta Ns.Rif.: AM Aosta, 2 luglio 2015 Spettabile I M P R E S A CONSULENTE DEL LAVORO LORO SEDI Oggetto: Procedura Durc on-line 1 luglio

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE ATTESTANTE I DATI PER LA RICHIESTA D.U.R.C. ai sensi dell'art. 38 e dell'art. 47 del D.P.R. 28/12/2002 n. 445)

AUTOCERTIFICAZIONE ATTESTANTE I DATI PER LA RICHIESTA D.U.R.C. ai sensi dell'art. 38 e dell'art. 47 del D.P.R. 28/12/2002 n. 445) Protocollo Prov. di LATINA SETTORE URBANISTICA ED ASSETTO DEL TERRITORIO Piazza del Comune n 1 04016 SABAUDIA AUTOCERTIFICAZIONE ATTESTANTE I DATI PER LA RICHIESTA D.U.R.C. ai sensi dell'art. 38 e dell'art.

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE PRELIMINARE ALL'AFFIDAMENTO DEI LAVORI IN APPALTO RISCHI (ai sensi dell'art. 26 del D.Lgs 81/08).

VERBALE DELLA RIUNIONE PRELIMINARE ALL'AFFIDAMENTO DEI LAVORI IN APPALTO RISCHI (ai sensi dell'art. 26 del D.Lgs 81/08). VERBALE DELLA RIUNIONE PRELIMINARE ALL'AFFIDAMENTO DEI LAVORI IN APPALTO RISCHI (ai sensi dell'art. 26 del D.Lgs 81/08). Il data / / tra la ditta con sede in via a di seguito denominata "committente" e

Dettagli

Giornata di Approfondimento per i Lavori in Edilizia. Pisa, 26 maggio 2016

Giornata di Approfondimento per i Lavori in Edilizia. Pisa, 26 maggio 2016 Giornata di Approfondimento per i Lavori in Edilizia Pisa, 26 maggio 2016 L Intervento Sostitutivo Giornata di Approfondimento per i Lavori in Edilizia Pisa, 26 maggio 2016 L Intervento Sostitutivo Il

Dettagli

DURC Documento Unico di Regolarità Contributiva. Istruzioni per la compilazione del modulo unificato di richiesta Versione 3.4

DURC Documento Unico di Regolarità Contributiva. Istruzioni per la compilazione del modulo unificato di richiesta Versione 3.4 DURC Documento Unico di Regolarità Contributiva Istruzioni per la compilazione del modulo unificato di richiesta Versione 3.4 Istruzioni per la compilazione del modulo di richiesta ISTRUZIONI GENERALI

Dettagli

Il Durc La nascita del DURC risponde ad un generale Principio di Civiltà Giuridica. L Operatore Economico deve risultare in regola con gli obblighi in

Il Durc La nascita del DURC risponde ad un generale Principio di Civiltà Giuridica. L Operatore Economico deve risultare in regola con gli obblighi in Giornata di Approfondimento per i Lavori in Edilizia Pisa, 26 maggio 2016 Il Durc La nascita del DURC risponde ad un generale Principio di Civiltà Giuridica. L Operatore Economico deve risultare in regola

Dettagli

CIRCOLARE n. 19/2012

CIRCOLARE n. 19/2012 CIRCOLARE n. 19/2012 RESPONSABILITA DEL COMMITENTE E DELL APPALTATORE PER DEBITI FISCALI -LA NUOVA DISCIPLINA- I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Circ. 08/10/2012 n. 40) 1.PREMESSA 3 2. AMBITO DI

Dettagli

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI (PDC DIA)

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI (PDC DIA) CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI (PDC DIA) Dati del titolare Cognome Nome Codice fiscale Data di nascita Sesso

Dettagli

IL DURC NEI LAVORI PUBBLICI

IL DURC NEI LAVORI PUBBLICI Dr.ssa Nicoletta Fayer Unità operativa Contrattualistica e fiscalità IL DURC NEI LAVORI PUBBLICI le norme, la giurisprudenza e le istruzioni operative Partecipazione alle gare ART. 38, D.Lgs 12 aprile

Dettagli

Roma, 28 aprile 2017

Roma, 28 aprile 2017 Direzione generale Direzione centrale rapporto assicurativo Circolare n. 18 Roma, 28 aprile 2017 Al Dirigente generale vicario Ai Responsabili di tutte le Strutture centrali e territoriali e p.c. a: Organi

Dettagli

GUIDA ALLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLE RICHIESTE DEL D.U.R.C. Documento Unico Regolarità Contributiva STAZIONI APPALTANTI. Direzione provinciale Lecce

GUIDA ALLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLE RICHIESTE DEL D.U.R.C. Documento Unico Regolarità Contributiva STAZIONI APPALTANTI. Direzione provinciale Lecce Documento Unico Regolarità Contributiva GUIDA ALLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLE RICHIESTE DEL D.U.R.C. STAZIONI APPALTANTI PREFAZIONE L acronimo DURC è un termine ormai divenuto familiare nell ambito degli

Dettagli

La dematerializzazione del Documento Unico di Regolarità Contributiva

La dematerializzazione del Documento Unico di Regolarità Contributiva La dematerializzazione del Documento Unico di Regolarità Contributiva Il progetto 23 maggio 2011 Sommario Introduzione Obiettivi del progetto vantaggi Chi è coinvolto La legge regionale Gli atti seguenti

Dettagli

IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE. Decreta:

IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE. Decreta: Decreto del Ministero del lavoro e della previdenza sociale 24 ottobre 2007 Documento unico di regolarità contributiva. (pubblicato nella G.U. n 279 del 30/11/2007) IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA

Dettagli

Progetto D.U.R.C. Documento Unico di Regolarità Contributiva INPS - Direzione Centrale Formazione e Sviluppo Competenze. 1di 56

Progetto D.U.R.C. Documento Unico di Regolarità Contributiva INPS - Direzione Centrale Formazione e Sviluppo Competenze. 1di 56 Progetto D.U.R.C. Documento Unico di Regolarità Contributiva 1di 56 PROGETTO DURC Progetto integrato INPS-INAIL per il rilascio di un Documento Unico che attesti la Regolarità Contributiva di un impresa

Dettagli

VERSIONE 4.0. MANUALE DURC Azienda

VERSIONE 4.0. MANUALE DURC Azienda VERSIONE 4.0 MANUALE DURC Azienda INAIL INPS Casse Edili Tutte le funzioni e i dettagli di tutte le tipologie di richieste di DURC che un azienda può effettuare utilizzando la procedura informatica disponibile

Dettagli

VERIFICA DELL IDONEITA TECNICO PROFESSIONALE

VERIFICA DELL IDONEITA TECNICO PROFESSIONALE VERIFICA DELL IDONEITA TECNICO PROFESSIONALE DEFINIZIONI art. 89 D.Lgs. 81/08 e ss.mm.ii. IDONEITÀ TECNICO-PROFESSIONALE: possesso di capacità organizzative, nonché disponibilità ibilità di forza lavoro,

Dettagli

Circolare n.4/enti/2013 Circolare n.7/imprese-cdl/2013

Circolare n.4/enti/2013 Circolare n.7/imprese-cdl/2013 CE/bs Cuneo, 3 Ottobre 2013 Circolare n.4/enti/2013 Circolare n.7/imprese-cdl/2013 Alle STAZIONI APPALTANTI/ AMMINISTRAZIONI PROCEDENTI Alle IMPRESE e ai CONSULENTI DEL LAVORO Loro Sedi Oggetto: chiarimenti

Dettagli

Roma, 18/07/2012. e, per conoscenza, Circolare n. 98

Roma, 18/07/2012. e, per conoscenza, Circolare n. 98 Direzione Generale Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Coordinamento Generale Legale Roma, 18/07/2012

Dettagli

Oggetto: Documento Unico di Regolarità Contributiva D.U.R.C.

Oggetto: Documento Unico di Regolarità Contributiva D.U.R.C. Roma, 18/11/2008 Prot. N. 65206 Ai Presidenti degli Atenei Federati Ai Direttori degli Atenei Federati Ai Signori Presidi di Facoltà e Scuole Ai Direttori di Dipartimento Ai Direttore Biblioteche Centrali

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Il sottoscritto. con riferimento al Permesso di

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Il sottoscritto. con riferimento al Permesso di ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA COMUNE DI GREGGIO COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Il sottoscritto. con riferimento al Permesso di Costruire rilasciato da codesto Comune in data...

Dettagli

Oggetto: Obbligatorietà CCNL edilizia per le lavorazioni edili Iscrizione alla Cassa Edile.-

Oggetto: Obbligatorietà CCNL edilizia per le lavorazioni edili Iscrizione alla Cassa Edile.- ALLE IMPRESE EDILI Lecce, 02.07.2015 Oggetto: Obbligatorietà CCNL edilizia per le lavorazioni edili Iscrizione alla Cassa Edile.- Il Ministro del Lavoro con nota del 1 luglio 2015 ha confermato l orientamento

Dettagli

Circolare n.7/2005 A tutte le Imprese Edili - U R G E N T E - della Provincia di Cuneo E, p.c. CONSULENTI DEL LAVORO LORO SEDI

Circolare n.7/2005 A tutte le Imprese Edili - U R G E N T E - della Provincia di Cuneo E, p.c. CONSULENTI DEL LAVORO LORO SEDI CE/bs Cuneo, 13 Dicembre 2005 Circolare n.7/2005 A tutte le Imprese Edili - U R G E N T E - della Provincia di Cuneo E, p.c. CONSULENTI DEL LAVORO LORO SEDI Oggetto: D.U.R.C. Documento Unico di Regolarita'

Dettagli

Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano

Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano N. 14/2017 TITOLI EDILIZI E REGOLARITA CONTRIBUTIVA Disposizione tecnico-organizzativa (DTO 14/2017)1 (ai sensi dell articolo

Dettagli

Alle autocertificazioni e alle dichiarazioni di cui sopra dovrà essere allegata una fotocopia di un documento identità valido del dichiarante.

Alle autocertificazioni e alle dichiarazioni di cui sopra dovrà essere allegata una fotocopia di un documento identità valido del dichiarante. DOCUMENTAZIONE PREVISTA DALL ART. 90 COMMA 9 LET.A DEL lgs 81/08 In applicazione art.90 del D.Lgs. N 81/2008 in caso di affidamento di lavori privati anche a un'unica impresa a seguito di presentazione

Dettagli

Altri SETTORI (vedi istruzioni)

Altri SETTORI (vedi istruzioni) C1 Modulo unificato Quadro C C.I.P. /Prot. Richiesta di regolarità contributiva per appalto pubblico di: Forniture - Servizi C2 Verifica autodichiarazione alla data del / / C3 C4 C5 C6 C7 C8 C9 C10 C11

Dettagli

OGGETTO: COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI. (solo per i permessi di costruire ai sensi dell'art.15 DPR 380/2001)

OGGETTO: COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI. (solo per i permessi di costruire ai sensi dell'art.15 DPR 380/2001) CITTA DI THIENE Sportello Unico dell Edizia Piazzale V.Brig Salvo D acquisto,3 Timbro del protocollo OGGETTO: COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI. (solo per i permessi di costruire ai sensi dell'art.15 DPR 380/2001)

Dettagli

COMUNE DI ALA SERVIZIO TECNICO URBANISTICO UFFICIO URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA

COMUNE DI ALA SERVIZIO TECNICO URBANISTICO UFFICIO URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI ALA SERVIZIO TECNICO URBANISTICO UFFICIO URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA P.zza San Giovanni, 1 38061 Ala (TN) Tel. 0464.678740 - Fax. 0464.678741 e-mail: tecnico@comune.ala.tn.it

Dettagli

Soggetto Documento dovuto Documento opportuno Quando Data Note. scritto con esplicitazione delle incombenze specifiche.

Soggetto Documento dovuto Documento opportuno Quando Data Note. scritto con esplicitazione delle incombenze specifiche. - COMMITTENTE E RESPONSABILE DEI LAVORI - Affidamento incarichi ai Affidamento incarico professionisti: incarico progettazione e/o D.L. scritto con esplicitazione delle incombenze specifiche. Committente

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione... Introduzione... Nota Autore...

SOMMARIO. Presentazione... Introduzione... Nota Autore... Sommario SOMMARIO Presentazione... Introduzione... Nota Autore... V VII IX Capitolo 1 Definizione e oggetto del DURC 1. Definizione e finalità... 1 2. La disciplina normativa di riferimento... 4 3. I soggetti

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 36 21.02.2014 Crediti P.A.: rilascio del DURC via PPC Nasce la nuova funzione "Gestione richiesta DURC" per il rilascio della

Dettagli

LA RESPONSABILITA SOLIDALE NELL APPALTO E NEL SUBAPPALTO

LA RESPONSABILITA SOLIDALE NELL APPALTO E NEL SUBAPPALTO LA RESPONSABILITA SOLIDALE NELL APPALTO E NEL SUBAPPALTO A CURA U.O. CONTRATTUALISTICA E FISCALITA 9 GIUGNO 2008 NOZIONE DI RESPONSABILITA SOLIDALE Con la responsabilità solidale: più soggetti sono ugualmente

Dettagli

APPALTI. Regimi di solidarietà

APPALTI. Regimi di solidarietà APPALTI Regimi di solidarietà Viste le recenti e numerose modifiche che regolano la solidarietà negli appalti, di seguito forniamo un riepilogo delle normative che regolano tale responsabilità del committente

Dettagli

Oggetto: Intervento sostitutivo della stazione appaltante - art. 4 D.P.R. n. 207/2010.

Oggetto: Intervento sostitutivo della stazione appaltante - art. 4 D.P.R. n. 207/2010. CIRCOLARE N. 056 Bergamo, 24 febbraio 2011 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: Intervento sostitutivo della stazione appaltante - art. 4 D.P.R. n. 207/2010. Sono stati pubblicati, con la circolare

Dettagli

MODULISTICA PER APPALTI PUBBLICI

MODULISTICA PER APPALTI PUBBLICI MODULISTICA PER APPALTI PUBBLICI MOD. 3 Schema di lettera da utilizzare - da parte delle imprese - per comunicare alla Cassa Edile di competenza l affidamento di lavori da parte di Enti Pubblici MOD. 3

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI IL SOTTOSCRITTO COMMITTENTE:

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI IL SOTTOSCRITTO COMMITTENTE: Spazio per il protocollo COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI IL SOTTOSCRITTO COMMITTENTE: in nome e per conto della società/ditta: Ragione sociale.. sede legale indirizzo. part. i.v.a... rappresentante legale..

Dettagli

Modulistica edilizia C. COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI

Modulistica edilizia C. COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ALLEGATO 4 Modulistica edilizia C. COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PER OPERE DIRETTE A SODDISFARE OBIETTIVE ESIGENZE CONTINGENTI E TEMPORANEE E AD ESSERE IMMEDIATAMENTE RIMOSSE AL CESSARE DELLA NECESSITÀ E,

Dettagli

D.U.R.C. URGENTE. 02/09/13 Manuale Utente. Manuale utente per la richiesta di D.U.R.C. urgente

D.U.R.C. URGENTE. 02/09/13 Manuale Utente. Manuale utente per la richiesta di D.U.R.C. urgente D.U.R.C. URGENTE 02/09/13 Manuale Utente Manuale utente per la richiesta di D.U.R.C. urgente Indice Indice...1 Premessa...2 Accesso all area Servizi on-line del sito web Cassa Edile Milano...2 Selezione

Dettagli

DIREZIONE GENERALE CENTRALE SERVIZIO GESTIONE DELLA SPESA REGIONALE IL RESPONSABILE MARCELLO BONACCURSO

DIREZIONE GENERALE CENTRALE SERVIZIO GESTIONE DELLA SPESA REGIONALE IL RESPONSABILE MARCELLO BONACCURSO DIREZIONE GENERALE CENTRALE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO SERVIZIO GESTIONE DELLA SPESA REGIONALE IL RESPONSABILE MARCELLO BONACCURSO TIPO ANNO NUMERO REG. / / DEL / / e p.c. Al Capo di Gabinetto del

Dettagli

Vercelli, 17 giugno A tutte le imprese iscritte A tutti gli studi iscritti. Oggetto: Durc on line.

Vercelli, 17 giugno A tutte le imprese iscritte A tutti gli studi iscritti. Oggetto: Durc on line. Vercelli, 17 giugno 2015 A tutte le imprese iscritte A tutti gli studi iscritti Oggetto: Durc on line. Dal 1 luglio 2015 entrerà in funzione il nuovo sistema di DURC on line. Così come previsto dal Decreto

Dettagli

Servizi Online. Manuale utente DURC ON LINE. 08 Gennaio 2016 Pagina 1 di 15. Versione Del Autore 2.2 08/01/2016 INAIL

Servizi Online. Manuale utente DURC ON LINE. 08 Gennaio 2016 Pagina 1 di 15. Versione Del Autore 2.2 08/01/2016 INAIL Servizi Online DURC ON LINE Manuale utente Versione Del Autore 2.2 08/01/2016 INAIL 08 Gennaio 2016 Pagina 1 di 15 SOMMARIO Introduzione... 3 1 Menu applicativo... 3 2 Richiesta Regolarità... 4 2.1 Richiesta

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI (Ai sensi dell art., 121 comma 3 della L.R. 1/2015 e art.90 comma 9 del D.Lgs.81/08 e s.m.i.)

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI (Ai sensi dell art., 121 comma 3 della L.R. 1/2015 e art.90 comma 9 del D.Lgs.81/08 e s.m.i.) Area Governo e Sviluppo del Territorio Unità Operativa Architettura Pubblica e Privata - SUAPE SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI (Ai sensi dell art., 121 comma 3 della L.R. 1/2015

Dettagli

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA Al Comune di Indirizzo Pratica edilizia del q SUAP q SUE PEC / Posta elettronica Protocollo da compilare a cura del SUE/SUAP CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA DATI DEL TITOLARE (in caso di più titolari,

Dettagli

COMUNE DI SELVA DI CADORE PROVINCIA DI BELLUNO

COMUNE DI SELVA DI CADORE PROVINCIA DI BELLUNO RIFERIMENTI Titolo Abilitativo: Pratica edilizia n. COMUNE DI SELVA DI CADORE Permesso di Costruire n. del o DIA / SCIA al prot. n. del Al Comune di Selva di Cadore Servizio Edilizia Privata Piazza San

Dettagli

RICHIESTA EMISSIONE D.U.R.C. URGENTE

RICHIESTA EMISSIONE D.U.R.C. URGENTE RICHIESTA EMISSIONE D.U.R.C. URGENTE 19/05/11 Manuale Utente Manuale utente per la richiesta di D.U.R.C. urgente Indice Indice...1 Premessa...2 Accesso all area Servizi on-line del sito web Cassa Edile

Dettagli

MODULISTICA PER APPALTI PUBBLICI

MODULISTICA PER APPALTI PUBBLICI MODULISTICA PER APPALTI PUBBLICI MODULO 3. Schema di lettera da utilizzare da parte delle imprese per comunicare alla Cassa Edile di competenza l affidamento di lavori da Enti Pubblici. MODULO 3 Bis. Da

Dettagli