FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PROGRAMMAZIONE CONSULTAZIONE DEL PARTENARIATO ONLINE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PROGRAMMAZIONE 2014-2020 CONSULTAZIONE DEL PARTENARIATO ONLINE"

Transcript

1 FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PROGRAMMAZIONE CONSULTAZIONE DEL PARTENARIATO ONLINE Scheda per la rilevazine e identificazine delle prirità di investiment, biettivi specifici/risultati attesi e azini 1

2 OBIETTIVO DEL QUESTIONARIO E ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE OBIETTIVO DEL QUESTIONARIO E DELLA CONSULTAZIONE PUBBLICA ONLINE L biettiv del questinari è quell di rilevare le psizini dei rappresentanti del Partenariat FESR e degli stakehlders del territri reginale al fine di individuare, per gli biettivi tematici 1, 2, 3, 4, 5 e 6 ggett di cnsultazine, le prirità di investiment, i risultati attesi e le azini, cerenti cn le specifiche esigenze e i fabbisgni del territri reginale, su cui cncentrare le risrse finanziarie. Si precisa che l Obiettiv tematic 2 è stat inserit tra gli biettivi ggett di cnsultazine nline cn la Delibera di Giunta Reginale n del La cnsultazine nline sarà aperta fin al 20/11/2013. La cnsultazine nline cnsente l individuazine degli ambiti priritari di intervent e delle azini mediante un questinari che si cmpne di dmande strutturate cn rispste chiuse e di spazi dedicati a eventuali prpste e/ cmmenti. A cnclusine della cnsultazine sarà pssibile effettuare una prima rilevazine delle azini su cui cncentrare le risrse, rispett agli biettivi tematici, anche alla luce dei risultati dell analisi SWOT cndtta sul territri e del Disegn Strategic Reginale. ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO Di seguit sn indicate le istruzine per la crretta cmpilazine del questinari. SEZIONE ANAGRAFICA - Indicare i riferimenti relativi a Impresa/Ente Lcale/Sggett privat/altr e del referente che partecipa alla cnsultazine, tutti i campi sn bbligatri. OBIETTIVI TEMATICI - Ogni pagina del questinari crrispnde ad un Obiettiv Tematic. Cliccand sul tast AVANTI in fnd alla pagina, si prcede all Obiettiv successiv e si salvan le infrmazini inserite, che sn eventualmente mdificabili trnand sulla pagina precedente cn il tast INDIETRO. Nel cas in cui nn si desideri cmpilare un Obiettiv, prcedere cn il tast AVANTI alla pagina dell Obiettiv successiv. Se si desidera STAMPARE il questinari cmpilat, l perazine di stampa deve essere effettuata per gni pagina tramite la funzine appsita del prpri brwser PRIMA di premere il tast di CONVALIDA pst a fine questinari. Per ciascuna pagina, crrispndente a un Obiettiv Tematic sn indicate: le prirità di investiment, i risultati attesi/biettivi specifici e le azini da cnseguire, cme definiti nella Bzza di Accrd di Partenariat del 15 lugli e successive mdifiche e integrazini (smi). Ai fini della cmpilazine si precisa che, per ciascun biettiv tematic/pagina, può essere indicat un numer massim di 5 azini, attribuend un punteggi di prirità dell azine secnd una scala numerica da 1 (prirità alta) a 5 (prirità bassa) dal menù a tendina. 1 La sezine relativa all biettiv 2 è stata inviata via a tutti clr che hann cmpilat il questinari nline, a seguit della individuazine cn DGR n del 16/11/2013 cnsentend la cmpilazine e il rinvi all dell ADG del POR FESR entr il girn 30/11/2013. Il dat è stat integrat nell analisi finale. 2

3 Nta bene: Il questinari nline nn prevede un sistema di cntrll autmatizzat del numer di azini selezinate e dei punteggi cnferiti, cntrll che verrà effettuat sl in fase di analisi delle rispste. Si raccmanda pertant di nn inserire l stess punteggi di prirità ad azini diverse un numer di azini maggire a 5 altrimenti IL QUESTIONARIO NON SARÀ RITENUTO VALIDO. È pssibile, alla fine di ciascun biettiv, inserire cmmenti, prpste e/ sservazini. In cas di interruzine della cmpilazine del questinari, prima della CONVALIDA finale, sarà pssibile cmpletare il questinari riaccedendvi tramite l indicat al prim access e ripartend dal punt in cui la stessa è stata interrtta. 3

4 Al fine di facilitare la crretta cmpilazine del questinari nelle figure seguenti sn rappresentate, a titl esemplificativ, la mdalità crretta e la mdalità nn crretta di cmpilazine. Mdalità crretta: E stat selezinat un massim di 5 azini Mdalità nn crretta: Sn state selezinate più di 5 azini ATTENZIONE: La cmpilazine errata rende null il questinari 4

5 Mdalità crretta: Ad gni azine è stat attribuit un punteggi divers Mdalità nn crretta: Ad azini diverse è stat attribuit un punteggi identic ATTENZIONE: La cmpilazine errata rende null il questinari 5

6 PARTENARIATO E GOVERNANCE A PIÙ LIVELLI L Articl 5 della Prpsta del Reglament del Parlament eurpe e del Cnsigli recante dispsizini cmuni sui Fndi Strutturali tra cui il Fnd Eurpe di Svilupp Reginale (Bruxelles, COM(2013) 246 final) prevede che: 1. Ogni Stat membr rganizza, rispettivamente per il cntratt di partenariat e per ciascun prgramma, un partenariat cn i seguenti partner: (a) le autrità reginali, lcali, cittadine e le altre autrità pubbliche cmpetenti; (b) le parti ecnmiche e sciali; (c) gli rganismi che rappresentan la scietà civile, cmpresi i partner ambientali, le rganizzazini nn gvernative e gli rganismi di prmzine della parità e della nn discriminazine. 2. Cnfrmemente al sistema della gvernance a più livelli, gli Stati membri asscian i partner alle attività di preparazine dei cntratti di partenariat e delle relazini sull stat di attuazine, nnché alle attività di preparazine, attuazine, srveglianza e valutazine dei prgrammi. I partner partecipan ai cmitati di srveglianza dei prgrammi. In cerenza cn quant previst nell art. 5 su indicat, il redigend Cdice di cndtta eurpe sul Partenariat evidenzia che la partecipazine attiva di tutte le parti interessate fin dalle primissime fasi di prgrammazine è essenziale per il success dell'attuazine dei fndi, in particlare per quant cncerne la preparazine del cntratt di partenariat a livell nazinale e dei prgrammi a livell nazinale e/ reginale. Ai sggetti su indicati vann ad integrarsi, cme da indicazini del redigend Cdice, i rappresentanti delle Università e degli Istituti di ricerca, le Camere di cmmerci e delle Organizzazini imprenditriali. In base a quant evidenziat, l Autrità di Gestine del POR FESR Friuli Venezia Giulia relativamente alla Prgrammazine intende cinvlgere il partenariat, frmat dalle rappresentanze istituzinali, ecnmiche, sciali e ambientaliste, nelle fasi di prgrammazine, attuazine e gestine del Prgramma, in particlare nelle attività di seguit indicate: - analisi e rilevazine dei fabbisgni; - gli biettivi individuati - individuazine, per ciascun biettiv tematic, delle prirità di investiment, dei principali biettivi e risultati attesi e delle azini necessarie al relativ cnseguiment; - definizine del fabbisgn finanziari e dell allcazine delle risrse per ciascun biettiv tematic; - individuazine degli indicatri; - apprcci per l implementazine dei principi rizzntali, in particlare svilupp urban sstenibile. L attivazine del partenariat, nel rispett del principi della gvernance a più livelli, garantirà il cinvlgiment delle parti interessate nella prgrammazine delle azini, cgliend il valre aggiunt determinat dall'esperienza e dalle cmpetenze di tali sggetti. 6

7 SEZIONE ANAGRAFICA Prvincia Ente/Sggett Classificazine Ente/Sggett Impresa Ente Lcale Sggett privat Altr Denminazine Ente/Impresa/Sggett Nme e Cgnme (cmpilatre) Carica/Mansine (cmpilatre) Recapit telefnic Indirizz 7

8 Obiettiv del questinari e istruzini per la cmpilazine (Cfr. pag. 2-5) OBIETTIVO TEMATICO 1 - RICERCA, SVILUPPO TECNOLOGICO E INNOVAZIONE Raffrzare la ricerca, l svilupp tecnlgic e l innvazine (Nell ambit dell Obiettiv Tematic 1 selezinare un numer massim di 5 azini, attribuend un punteggi di prirità dell azine, dal menù a tendina, secnd una scala numerica da 1 (prirità alta) a 5 (prirità bassa). Nn attribuire l stess punteggi di prirità a più azini). Ob.1. - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Ptenziare l'infrastruttura per la ricerca e l'innvazine (R&I) e le capacità di sviluppare l'eccellenza nella R&I e prmuvere centri di cmpetenza, in particlare quelli di interesse eurpe 1.1 Risultat attes/b.spec. - Increment dell attività di innvazine delle imprese Azine: Incentivi alla imprese per l impieg anche temprane di ricercatri cn riferiment ai prfili tecnic-scientifici e della ricerca 1.2 Risultat attes/b.spec. - Raffrzament dell increment della cllabrazine fra imprese e strutture di ricerca pubblica e il sstegn dirett a queste ultime Azine: Raffrzament e qualificazine della dmanda di innvazine delle imprese, attravers la prmzine di partenariati pubblic-privati che agiscan da piattafrme di ingaggi degli attri del territri nella cmpsizine delle esigenze e delle strategie dei singli peratri vers biettivi di svilupp tecnlgic cndivisi, per adempiere al lr rul di strumenti di mediazine tra i sggetti del sistema reginale dell innvazine e tra i livelli nazinale e reginale delle relative plitiche Azine: Sstegn alle infrastrutture pubbliche della ricerca attravers un prcess di individuazine delle infrastrutture critiche per il sistema nazinale della ricerca, a valle di un prcess di selezine aperta che cnsenta di individuare quegli asset cmputazinali sperimentali lcalizzati sui territri ma funzinali alle esigenze di ricerca dell inter paese Azine: Svilupp e ptenziament di Cluster Tecnlgici Nazinali attravers il sstegn alla partecipazine degli attri dei territri a queste piattafrme di cncertazine/reti nazinali di specializzazine tecnlgica 8

9 Ob.1 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) - Prmuvere gli investimenti delle imprese in R&I, l svilupp di prdtti e servizi, il trasferiment di tecnlgie, l'innvazine sciale e le applicazini nei servizi pubblici, la stimlazine della dmanda, le reti, i cluster e l'innvazine aperta attravers la specializzazine intelligente - Sstenere la ricerca tecnlgica e applicata, le linee pilta, le azini di validazine precce dei prdtti, le capacità di fabbricazine avanzate e la prima prduzine in tecnlgie chiave abilitanti e la diffusine di tecnlgie cn finalità generali 1.3 Risultat attes/b.spec. - Aument dell incidenza del prtafgli di specializzazini innvative ad alt valre aggiunt in perimetri applicativi ad alta intensità di cnscenza e d elevata capacità di impatt sul sistema prduttiv Azine: Creazine di spin-ff della ricerca e industriali, e start-up innvative di supprt all attuazine della Strategia di Smart Specialisatin, in pchissimi ambiti di specializzazine nei quali sia accertata l esistenza di cndizini strutturali atte a garantire la sstenibilità di un mdell basat sull imprenditrialità tecnlgica Azine: Prmzine delle fasi pre-seed e seed finalizzate a far emergere un prtafgli di ptenziali pprtunità di investiment, attravers capitali di rischi privati 1.4 Risultat attes/b.spec. - Prmzine di nuvi mercati per l innvazine attravers la qualificazine della dmanda pubblica, la prmzine di standard di qualità e l eliminazine dei fattri per la cmpetizine di mercat Azine: Raffrzament e qualificazine della dmanda di innvazine della PA, anche attravers Precmmercial Public Prcurement, Prcurement dell innvazine, Living Labs, prmzine degli standard tecnlgici e interventi di micr-reglamentazine, mirati ad accmpagnare le Amministrazini nella diagnsi delle prprie esigenze Azine: Raffrzament del prgett Smart Cities & Cmmunities sia attravers la prmzine, diffusine e valrizzazine dei risultati dei prgetti avviati cl prgett Smart Cities & Cmmunities nazinale, sia dand attuazine a cncreti prgetti di svilupp Azine: Prmzine di una piattafrma per challenges e prizes sciali vlta a stimlare la capacità di innvazine delle imprese e degli innvatri italiani su temi di rilevanza sciale Azine: Interventi a supprt delle imprese peranti nel settre dei servizi ad alta intensità di cnscenza e ad alt valre aggiunt tecnlgic, ritenuti una leva di innvazine tecnlgica degli altri settri, fnte di innvazine sciale e di supprt alla diffusine nei territri del mdell di Smart Cities e Smart Cmmunities 9

10 Ob.1 Mtivazine delle scelta espresse sulle azini/ambiti priritari di intervent (Breve descrizine delle esigenze e delle specificità territriali Max caratteri) Ob.1 Osservazini eventuali e/ suggerimenti anche cnnessi ai principi rizzntali (Svilupp urban sstenibile e pari pprtunità) (Breve descrizine Max caratteri) Ob.1 Azine eventuale da prprre (Breve descrizine Max caratteri) 10

11 Obiettiv del questinari e istruzini per la cmpilazine (Cfr. pag. 2-5) OBIETTIVO TEMATICO 2 - AGENDA DIGITALE 2 Miglirare l'access alle tecnlgie dell'infrmazine e della cmunicazine, nnché l'impieg e la qualità delle medesime (Nell ambit dell Obiettiv Tematic 2 selezinare un numer massim di 5 azini, attribuend un punteggi di prirità dell azine, dal menù a tendina, secnd una scala numerica da 1 (prirità alta) a 5 (prirità bassa). Nn attribuire l stess punteggi di prirità a più azini). Ob.2. - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Estendere la diffusine della banda larga e delle reti ad alta velcità e sstenere l'adzine di reti e tecnlgie emergenti in materia di ecnmia digitale 2.1 Risultat attes/b.spec. - Riduzine dei divari digitali nei territri e diffusine di cnnettività in banda larga e ultra larga cerentemente cn gli biettivi fissati al 2020 dalla Digital Agenda eurpea Azine: Cncrrere all attuazine del Prgett Strategic Agenda Digitale per la Banda Ultra Larga e di altri interventi prgrammati per assicurare nei territri una capacità di cnnessine a almen 30 Mbps, accelerandne l attuazine nelle aree prduttive e nelle aree rurali, rispettand il principi di neutralità tecnlgica nelle aree cnsentite dalla nrmativa cmunitaria Azine: Cmpletare il Pian Nazinale Banda Larga nei territri (aree rurali, marginali, vver aree interne) che, eventualmente, nn abbian ancra una cpertura stabile di cnnettività in banda larga almen fin a 2Mbps al 2013, nel rispett del principi di neutralità tecnlgica e nelle aree cnsentite dalla nrmativa cmunitaria Ob.2. - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Raffrzare le applicazini delle TIC per l'e-gvernment, l'e-learning, l'e-inclusin, l'e-culture e l'e-health 2.2 Risultat attes/b.spec. - Digitalizzazine dei prcessi amministrativi e diffusine di servizi digitali pienamente interperabili della PA fferti a cittadini e imprese (in particlare nella sanità e nella giustizia) Azine: Realizzare servizi di e-gvernment interperabili, integrati (jined-up services) e prgettati cn cittadini e imprese, sluzini di e-prcurement, nnché 2 La sezine relativa all Obiettiv Tematic 2 è stata inviata via a tutti clr che hann cmpilat il questinari nline, a seguit della individuazine cn DGR n del 16/11/2013 cnsentend la cmpilazine e il rinvi all dell ADG del POR FESR entr il girn 30/11/2013. Il dat è stat integrat nell analisi finale. 11

12 servizi riguardanti, in particlare, per il fesr, la sanità elettrnica e telemedicina e la giustizia digitale. Tali servizi includn sluzini integrate per le smart cities and cmmunities Azine: Favrire l interperabilità delle banche dati pubbliche, anche attravers la gestine assciata delle funzini ICT (in particlare nei piccli Cmuni, anche attravers l utilizz di sluzini clud) Azine: Interventi di innvazine tecnlgica dei prcessi della Pubblica Amministrazine, in particlare in tema di giustizia (infrmatizzazine del prcess civile, estendendl a tutte le fasi rilevanti per l attrattività degli investimenti sui territri), sanità e beni culturali, nel quadr del Sistema pubblic di cnnettività quale framewrk cndivis di cnnettività e cperazine. Tali interventi pssn includere sluzini per l fferta di servizi digitali capaci di garantire i necessari standard di sicurezza e la prtezine di dati sensibili anche attravers il ptenziament di Data Center Pubblici (sprattutt a supprt della sanità e della giustizia) e per la gestine virtualizzata dei dati in mdalità clud cmputing, cn particlare attenzine alle sluzini green Ob.2. - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Sviluppare i prdtti e i servizi delle TIC, il cmmerci elettrnic e la dmanda di TIC 2.3 Risultat attes/b.spec. - Ptenziament della dmanda di ICT dei cittadini in termini di utilizz dei servizi n line, inclusine digitale e partecipazine in rete Azine: Azini di alfabetizzazine e inclusine digitale, cn particlare riguard alle aree interne e rurali al fine di stimlare, la diffusine e l utilizz del web, dei servizi pubblici digitali e degli strumenti di dialg, cllabrazine e partecipazine civica in rete per favrire l empwerment dei cittadini (cn particlare riferiment ai cittadini svantaggiati), nnché l acquisizine di cmpetenze avanzate da parte delle imprese e l svilupp delle nuve cmpetenze ICT per l innvazine e la crescita (eskills) attravers percrsi di frmazine mirati 2.4 Risultat attes/b.spec. - Raffrzament del settre ICT e diffusine delle ICT nelle imprese Azine: Raffrzare anche nelle aree interne il settre ICT e la diffusine delle ICT nei prcessi prduttivi delle PMI (in particlare nei settri cn maggire ptenziale di crescita), cerentemente cn la strategia di smart specializatin. Favrire la creazine di start up innvative nel settre dell ICT, il cmmerci elettrnic e mdalità di acquist innvative quali il pre-cmmercial public prcurement 12

13 Ob.2 Mtivazine delle scelta espresse sulle azini/ambiti priritari di intervent (Breve descrizine delle esigenze e delle specificità territriali Max caratteri) Ob.2 Osservazini eventuali e/ suggerimenti anche cnnessi ai principi rizzntali (Svilupp urban sstenibile e pari pprtunità) (Breve descrizine Max caratteri) Ob.2 Azine eventuale da prprre (Breve descrizine Max caratteri) 13

14 Obiettiv del questinari e istruzini per la cmpilazine (Cfr. pag. 2-5) OBIETTIVO TEMATICO 3 - COMPETITIVITÀ DEI SISTEMI PRODUTTIVI Prmuvere la cmpetitività delle piccle e medie imprese, il settre agricl e il settre della pesca e dell acquacltura (Nell ambit dell Obiettiv Tematic 3 selezinare un numer massim di 5 azini, attribuend un punteggi di prirità dell azine, dal menù a tendina, secnd una scala numerica da 1 (prirità alta) a 5 (prirità bassa). Nn attribuire l stess punteggi di prirità a più azini). Ob.3 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Prmuvere l'imprenditrialità, in particlare facilitand l sfruttament ecnmic di nuve idee e prmuvend la creazine di nuve aziende 3.1 Risultat attes/b.spec. - Rilanci della prpensine agli investimenti del sistema prduttiv Azine: Interventi per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accmpagnament dei prcessi di rirganizzazine e ristrutturazine aziendale, di rapida e semplificata esecuzine Azine: Interventi per la nascita e l svilupp di imprese, anche in relazine a determinate categrie: disccupati di lunga durata, dnne residenti in aree a bassa ccupazine femminile, givani inccupati, imprese culturali, creative, sciali, sciali educative Azine: Attrazine di investimenti mediante il sstegn finanziari, da attuarsi cn prcedure negziali, anche nell ambit delle strategie integrate di svilupp lcale Azine: Prgetti pilta finalizzati alla cstruzine di prttipi di impresa sciale educativa per aiutare i givani, sprattutt quelli a rischi di esclusine sciale 3.2 Risultat attes/b.spec. - Svilupp ccupazinale e prduttiv in aree territriali clpite da crisi diffusa delle attività prduttive Azine: Interventi di sstegn alle aree territriali clpite da crisi diffusa delle attività prduttive, attravers la mitigazine degli effetti delle transizini industriali sugli individui e sulle imprese in esse peranti 14

15 3.3 Risultat attes/b.spec. - Cnslidament, riqualificazine e diversificazine dei sistemi prduttivi territriali, in particlar md attravers la valrizzazine di attività di innvazine e industrializzazine derivanti da attività di ricerca e svilupp Azine: Sstegn al ripsizinament cmpetitiv e alla riqualificazine prduttiva dei sistemi imprenditriali Azine: Interventi di raffrzament delle cndizini infrastrutturali che influenzan la cmpetitività dell attività imprenditriale Ob.3 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Sviluppare nuvi mdelli di attività per le PMI, in particlare per l'internazinalizzazine 3.4 Risultat attes/b.spec. - Increment del livell di internazinalizzazine dei sistemi prduttivi e dell attrattività del sistema imprenditriale rispett agli investimenti esteri (IDE) Azine: Prgetti di prmzine dell exprt in grad di creare reti di imprese e sinergie tra filiere prduttive, incluse quelle agricle, agr-alimentari, frestali e ittiche Azine: Prmzine delle filiere prduttive, dei prdtti di qualità, della cultura, dei paesaggi rurali tradizinali, anche nell ambit di EXPO 2015 Ob.3 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) - Prmuvere l'imprenditrialità, in particlare facilitand l sfruttament ecnmic di nuve idee e prmuvend la creazine di nuve aziende - Sviluppare nuvi mdelli di attività per le PMI, in particlare per l'internazinalizzazine 3.5 Risultat attes/b.spec. - Miglirament delle cndizini per la nascita di nuve imprese, crescita dimensinale delle micr e piccle imprese e cnslidament strutturale ecnmic e patrimniale delle PMI Azine: Interventi di sstegn all innvazine diffusa e alla diffusine di servizi innvativi, vlti a incrementare la cmpetitività e la prduttività dei sistemi imprenditriali, favrend l'intrduzine di innvazini nei prcessi prduttivi, rganizzativi e cmmerciali Azine: Interventi a sstegn di nuve imprese cn alta ptenzialità di mercat, sia in settri emergenti, tra cui quelli cllegati alla green ecnmy, all'ecinnvazine, all'ecnmia a bassa intensità di carbni Azine: Interventi finalizzati a incentivare l aument dimensinale delle micr e piccle imprese e frme di cllabrazine stabile e strutturata tra imprese Azine: Interventi di svilupp del ptenziale innvativ di cmparti e filiere prduttive strategiche definite nell ambit di una strategia industriale di livell 15

16 svrareginale di m/l perid in grad di cambiare i mdelli di specializzazine prduttiva dei sistemi imprenditriali territriali 3.6 Risultat attes/b.spec. - Miglirament dell access al credit Azine: Ptenziament del sistema nazinale di garanzie pubbliche, favrend frme di razinalizzazine e sinergia cn i sistemi reginali di garanzia Azine: Valrizzazine del rul dei cnfidi, pnend particlare attenzine alla definizine di prcedure e mdalità di access ai fndi che ne favriscan l utilizz nell'ambit del patrimni a fini di vigilanza Azine: Incentivi anche nn mnetari all svilupp e all adzine di una piattafrma standardizzata per il fid e della garanzia digitale da parte degli peratri del credit, che sfrutti la digitalizzazine dei dcumenti cntabili delle imprese per la riduzine dei csti di transazine e di stima dei rischi, e garantisca una gvernance integrata e cndivisa del sistema delle garanzie pubbliche all'ecnmia reale Azine: Svilupp di frme di finanziament nn creditizie alle imprese e del mercat dei fndi di capitale di rischi, per il finanziament di start-up innvative, di prgetti di espansine e di investiment nelle aree in ritard di svilupp Ob.3 Mtivazine delle scelta espresse sulle azini/ambiti priritari di intervent (Breve descrizine delle esigenze e delle specificità territriali Max caratteri) Ob.3 Osservazini eventuali e/ suggerimenti anche cnnessi ai principi rizzntali (Svilupp urban sstenibile e pari pprtunità) (Breve descrizine Max caratteri) Ob.3 Azine eventuale da prprre (Breve descrizine Max caratteri) 16

17 Obiettiv del questinari e istruzini per la cmpilazine (Cfr. pag 2-5) OBIETTIVO TEMATICO 4 - ENERGIA SOSTENIBILE E QUALITÀ DELLA VITA Sstenere la transizine vers un ecnmia a basse emissini di carbni in tutti i settri (Nell ambit dell Obiettiv Tematic 4 selezinare un numer massim di 5 azini, attribuend un punteggi di prirità dell azine, dal menù a tendina, secnd una scala numerica da 1 (prirità alta) a 5 (prirità bassa). Nn attribuire l stess punteggi di prirità a più azini). Ob.4 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Prmuvere la prduzine e la distribuzine di fnti di energia rinnvabile Sstenere l'efficienza energetica e l'us dell'energia rinnvabile nelle infrastrutture pubbliche e nel settre dell'edilizia abitativa 4.1 Risultat attes/b.spec. - Ridurre i cnsumi energetici negli edifici e nelle strutture pubbliche ad us pubblic, residenziali e nn residenziali Azine: Prmzine dell ec-efficienza e riduzine di cnsumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche attravers interventi di ristrutturazine su singli edifici interi quartieri i cui immbili sn di prprietà pubblica ad us pubblic Azine: Installazine di sistemi intelligenti di telecntrll, reglazine e gestine e di mnitraggi e ttimizzazine dei cnsumi energetici (smart buildings) e delle emissini inquinanti in edifici e impianti Azine: Installazine di sistemi di prduzine di energia da fnte rinnvabile da destinare all'autcnsum assciati a interventi di efficientament energetic Azine: Realizzazine di interventi dimstrativi per l'efficienza energetica mediante utilizz di mix tecnlgici Azine: Ammdernament della rete di illuminazine pubblica attravers la sstituzine delle fnti luminse cn sistemi imprntati al risparmi energetic cn maggire efficienza e durata e alla riduzine inquinament lumins Azine: Installazine di sistemi autmatici di reglazine, accensine e spegniment dei punti luce Ob.4 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) - Prmuvere la prduzine e la distribuzine di fnti di energia rinnvabile - Prmuvere l'efficienza energetica e l'us dell'energia rinnvabile nelle PMI 4.2 Risultat attes/b.spec. - Ridurre i cnsumi energetici nei cicli e strutture prduttivi 17

18 - Azine: Incentivi finalizzati alla riduzine dei cnsumi energetici dei cicli e delle strutture prduttivi cmpresa l'installazine di impianti di prduzine di energia da fnte rinnvabile per l'autcnsum - Azine: Incentivi alla sstituzine di dispsitivi a bassa efficienza cn nuve tecnlgie maggirmente efficienti Ob.4 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Sviluppare sistemi di distribuzine intelligenti a bassa tensine 4.3 Risultat attes/b.spec. - Incrementare la quta di fabbisgn energetic cpert da generazine distribuita e da impianti di cgenerazine e trigenerazine Azine: Realizzazine di reti di distribuzine dell energia prvviste di sistemi di cmunicazine digitale, di misurazine intelligente e di cntrll e mnitraggi (smart grids cme infrastruttura delle città intelligenti a basse emissini smart cities) Azine: Prmzine dell efficientament energetic anche tramite teleriscaldament e teleraffrescament e l installazine di impianti di cgenerazine e rigenerazine Azine: Realizzazine di sistemi intelligenti di stccaggi asserviti a impianti di prduzine da FER 4.4 Risultat attes/b.spec. - Miglirare l sfruttament sstenibile delle bienergie - Aument della prduzine e cnsum sstenibili di bienergie rinnvabili (bimasse slide, liquide e bigas) Azine: Realizzazine di piattafrme lgistiche e reti per la racclta da filiera crta delle bimasse da cnferire agli impianti Ob.4 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Prmuvere strategie per basse emissini di carbni per le zne urbane 4.5 Risultat attes/b.spec. - Aumentare la mbilità sstenibile nelle aree urbane - Aumentare la quta di spstamenti effettuati in ambit urban ed extraurban attravers sistemi di trasprt sstenibile e servizi di infmbilità Azine: Realizzazine di infrastrutture e ndi di interscambi destinate alla mbilità cllettiva e relativi sistemi di trasprt Azine: Interventi di mbilità sstenibile urbana prmuvend l utilizz di veicli a bass impatt ambientale nel trasprt pubblic anche attravers il rinnvament delle fltte e incentivand servizi di mbilità cndivisa 18

19 Azine: Sistemi infrastrutturali e tecnlgici di gestine del traffic e per l'integrazine tariffaria attravers la realizzazine di un sistema di pagament autmatic reginale interperabile (bigliettazine elettrnica) Azine: Svilupp delle infrastrutture necessarie all utilizz del mezz a bass impatt ambientale anche attravers iniziative di charging hub Azine: Incentivi per l'adzine di sistemi di distribuzine pulita delle merci Ob.4 Mtivazine delle scelta espresse sulle azini/ambiti priritari di intervent (Breve descrizine delle esigenze e delle specificità territriali Max caratteri) Ob.4 Osservazini eventuali e/ suggerimenti anche cnnessi ai principi rizzntali (Svilupp urban sstenibile e pari pprtunità) (Breve descrizine Max caratteri) Ob.4 Azine eventuale da prprre (Breve descrizine Max caratteri) 19

20 Obiettiv del questinari e istruzini per la cmpilazine (Cfr. pag 2-5) OBIETTIVO TEMATICO 5 CLIMA E RISCHI AMBIENTALI Prmuvere l adattament al cambiament climatic, la prevenzine e la gestine dei rischi (Nell ambit dell Obiettiv Tematic 5 selezinare un numer massim di 5 azini, attribuend un punteggi di prirità dell azine, dal menù a tendina, secnd una scala numerica da 1 (prirità alta) a 5 (prirità bassa). Nn attribuire l stess punteggi di prirità a più azini). Ob.5 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) - Sstenere investimenti riguardanti in md specific l adattament al cambiament climatic - Prmuvere investimenti destinati a far frnte ai rischi specifici, garantire la capacità di reagire alle catastrfi e sviluppare sistemi di gestine delle catastrfi 5.1 Risultat attes/b.spec. Ridurre il rischi idrgelgic e di ersine cstiera Azine: Interventi di messa in sicurezza dei territri più espsti a rischi idrgelgic e di ersine cstiera, cn riguard alla manutenzine strardinaria del reticl idraulic e privilegiand ve pssibile pratiche di ingegneria naturalistica Azine: Interventi per la riduzine del rischi idraulic cn particlare riguard all scl e sllevament acque, alla laminazine delle piene e alla stabilizzazine delle pendici Azine: Interventi di realizzazine, manutenzine e rinaturalizzazine di infrastrutture verdi e e servizi ec sistemici Azine: Integrazine e svilupp di sistemi di prevenzine, anche attravers meccanismi di allerta precce Ob.5 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Prmuvere investimenti destinati a far frnte ai rischi specifici, garantire la capacità di reagire alle catastrfi e sviluppare sistemi di gestine delle catastrfi 5.3 Risultat attes/b.spec. Ridurre il rischi incendi e il rischi sismic Azine: Integrazine e svilupp di sistemi di prevenzine, anche attravers meccanismi di allerta precce Azine: Interventi di messa in sicurezza sismica degli edifici strategici e rilevanti pubblici/privati più sensibili ubicati nelle aree maggirmente a rischi Azine: Recuper e allestiment degli edifici pubblici destinati ai Centri funzinali e perativi 20

21 Azine: Interventi di micrznazine sismica e svilupp di sistemi di prevenzine, anche attravers meccanismi di allerta precce Ob.5 Mtivazine delle scelta espresse sulle azini/ambiti priritari di intervent (Breve descrizine delle esigenze e delle specificità territriali Max caratteri) Ob.5 Osservazini eventuali e/ suggerimenti anche cnnessi ai principi rizzntali (Svilupp urban sstenibile e pari pprtunità) (Breve descrizine Max caratteri) Ob.5 Azine eventuale da prprre (Breve descrizine Max caratteri) 21

22 Obiettiv del questinari e istruzini per la cmpilazine (Cfr. pag 2-5) OBIETTIVO TEMATICO 6 TUTELA DELL AMBIENTE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE CULTURALI E AMBIENTALI Tutelare l ambiente e prmuvere l us efficiente delle risrse (Nell ambit dell Obiettiv Tematic 6 selezinare un numer massim di 5 azini, attribuend un punteggi di prirità dell azine, dal menù a tendina, secnd una scala numerica da 1 (prirità alta) a 5 (prirità bassa). Nn attribuire l stess punteggi di prirità a più azini). Ob.6 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Cntribuire a sddisfare le ntevli necessità di investimenti nel settre dei rifiuti per rispndere agli bblighi impsti dalla nrmativa dell Unine in materia ambientale 6.1 Risultat attes/b.spec. Ridurre alla fnte la prduzine dei rifiuti urbani e aumentare la percentuale di materia da destinare alla preparazine per il riutilizz e il riciclaggi secnd gli biettivi cmunitari minimizzand l smaltiment in discarica dei rifiuti urbani Azine: Ricerca e svilupp di prdtti e di tecnlgie in grad di di generare men rifiuti durante tutta la vita del prdtt Azine: Realizzare le azini previste nei piani di prevenzine e prmuvere la diffusine di pratiche di cmpstaggi dmestic e di cmunità Azine: Realizzare i migliri sistemi di racclta differenziata e un'adeguata rete di centri di racclta Azine: Raffrzare le dtazini impiantistiche per il trattament e per il recuper anche di energia per la chiusura del cicl di gestine in base ai principi di autsufficienza, prssimità territriale e minimizzazine degli impatti ambientali 6.2 Risultat attes/b.spec. Ridurre la quantità e la periclsità dei rifiuti industriali e agricli Azine: Sstenere i piani di svilupp di simbisi industriale a livell di distretti prduttivi, sstenend le reti di riutilizz e di riparazine anche cn la prmzine di iniziative pilta Azine: Sstegn alla realizzazine di infrastrutture e impianti a servizi di sistemi di impresa Azine: Realizzazine di impianti per l smaltiment dell'amiant 6.3 Risultat attes/b.spec. Restituzine all us prduttiv di aree inquinate 22

23 Azine: Bnifica di aree inquinate e realizzazine infrastrutture per l insediament di imprese prduttive e di servizi secnd le prirità previste dal Pian reginale di bnifica Ob.6 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Cntribuire a sddisfare le ntevli necessità di investimenti nel settre dell acqua per rispndere agli bblighi impsti dalla nrmativa dell UE in materia ambientale 6.4 Risultat attes/b.spec. Miglirare il servizi idric integrat per usi civili e ridurre le perdite di rete di acquedtt Azine: Ptenziare le infrastrutture di captazine, adduzine distribuzine, fgnarie e depurative per usi civili Azine: Interventi di miglirament\ripristin delle capacità di invas Azine: Incentivi all'installazine dei sistemi di mnitraggi delle perdite di rete e di cntabilizzazine dei cnsumi Azine: Realizzazine e adeguament di impianti di dissalazine limitatamente ai territri che nn abbian srgenti, falde e schemi per sddisfare le necessità della pplazine e si sia ttimizzata la gestine delle risrse 6.5 Risultat attes/b.spec. Mantenere e miglirare la qualità dei crpi idrici attravers la diminuzine dei prelievi e dei carichi inquinanti e l'efficientament degli usi nei vari settri di impieg e miglirament e/ rispristin graduale della capacità di ricarica delle falde acquifere Azine: Sstegn all intrduzine di misure innvative vlte al risparmi idric alla depurazine per il cnteniment dei carichi inquinanti e alla riabilitazine dei crpi idrici degradati Azine: Integrazine e raffrzament dei sistemi infrmativi di mnitraggi della risrsa idrica Azine: Infrastrutture per il pretrattament, stccaggi e riutilizz delle acque reflue depurate, anche nel settre agricl Azine: Infrastrutture per il cnvgliament e l stccaggi delle acque pluviali, anche in aziende agricle e lr frme assciative Azine: Realizzazine e ristrutturazine delle reti di adduzine e distribuzine delle acque irrigue 23

24 Ob.6 - Prirità di investiment (Cfr. Prpsta Reglament FESR) Prteggere, prmuvere e sviluppare il patrimni culturale Prteggere la bidiversità, i suli e prmuvere i servizi per gli ecsistemi, cmpres NATURA 2000 e le infrastrutture verdi Miglirare l ambiente urban 6.6 Risultat attes/b.spec. Cntribuire ad arrestare la perdita di bidiversità in ambit terrestre e marin, miglirand l stat di cnservazine delle specie e degli habitat di interesse cmunitari e salvaguardand la bidiversità legata al paesaggi rurale e manteniment, raffrzament e ripristin dei servizi ecsistemici Azine: Azini previste nei Priritized Actin Framewrk (PAF) e nei Piani di gestine della Rete Natura 2000 Azine: Interventi per ridurre la frammentazine degli habitat e mantenere il cllegament eclgic e funzinale, anche nelle aree agricle 6.7 Risultat attes/b.spec. Miglirament delle cndizini e degli standard di fferta e fruizine del patrimni nelle aree di attrazine naturale attravers la valrizzazine sistemica e integrata di risrse e cmpetenze territriali Azine: Interventi per la tutela e la valrizzazine di aree di attrazine naturale di rilevanza strategica (parchi e aree prtette in ambit terrestre e marin) tali da cnslidare e prmuvere prcessi di svilupp Azine: Creazine di servizi e/ sistemi innvativi di fruizine delle risrse, anche attravers l'adzine di tecnlgie avanzate 6.8 Risultat attes/b.spec. Miglirament delle cndizini e degli standard di fferta e fruizine del patrimni culturale, materiale e immateriale, nelle aree di attrazine attravers la valrizzazine sistemica e integrata di risrse e cmpetenze territriali Azine: Interventi per la tutela e la valrizzazine del patrimni culturale nelle aree di attrazine di rilevanza strategica tale da cnslidare e prmuvere prcessi di svilupp Azine: Creazine di servizi e/ sistemi innvativi di fruizine delle risrse, anche attravers l adzine di tecnlgie avanzate 6.9 Risultat attes/b.spec. Miglirare la cmpetitività e la capacità di attrazine delle destinazini turistiche, attravers la valrizzazine sistemica ed integrata di risrse e cmpetenze territriali Azine: Sstegn a prcessi di aggregazine e integrazine tra imprese nella cstruzine di un prdtt turistic unitari, anche sperimentand mdelli 24

25 innvativi quali dynamic packaging, marketing netwrking, turism infrmatin system, custmer relatinship management Azine: Sstegn alla cmpetitività delle imprese attravers interventi di qualificazine dell'fferta e innvazine di prdtt/servizi, strategica ed rganizzativa Azine: Sstegn ad azini di prmzine e cnslidament dell'fferta integrata di risrse culturali e naturali Ob.6 Mtivazine delle scelta espresse sulle azini/ambiti priritari di intervent (Breve descrizine delle esigenze e delle specificità territriali Max caratteri) Ob.6 Osservazini eventuali e/ suggerimenti anche cnnessi ai principi rizzntali (Svilupp urban sstenibile e pari pprtunità) (Breve descrizine Max caratteri) Ob.6 Azine eventuale da prprre (Breve descrizine Max caratteri) 25

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Avvis pubblic per la cncessine di cntributi ecnmici a sstegn di prgetti da attuare nelle Scule del Lazi - Presentazine n demand delle prpste prgettuali ALLEGATO A - Prgetti Esclusi - Scadenza 27 febbrai

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento Esempi e strumenti di attuazione A. A Beccara I. Pilati Trento RISE S3 PAT ICT Micro nano-elett. Qualità della vita Agrifood Nanotech. Fotonica

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO. relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO. relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 5.7.2005 COM(2005) 304 definitivo 2005/0129 (CNS) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI Dott. Nicola ZERBONI Dottore Commercialista in Milano Finanziamenti europei 2007/2013 e contrasto alle irregolarità e alle frodi nei fondi Diretta

Dettagli

Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96

Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96 Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96 Incontro formativo con gli operatori del territorio Lo stato dell arte del Fondo di Garanzia per le PMI Le attività di informazione e formazione operativa per

Dettagli

20.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 347/289

20.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 347/289 20.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 347/289 REGOLAMENTO (UE) N. 1301/2013 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 17 dicembre 2013 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale e a

Dettagli

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 23 aprile 2014, n. G06045 POR FESR LAZIO 2007-2013 ASSE I - Attività I.1 "Potenziamento e messa

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

COORDINAMENTO Regione VENETO. LA REGIONE CHE VOGLIAMO Le proposte dei manager per il Veneto

COORDINAMENTO Regione VENETO. LA REGIONE CHE VOGLIAMO Le proposte dei manager per il Veneto COORDINAMENTO Regione VENETO LA REGIONE CHE VOGLIAMO Le proposte dei manager per il Veneto 1 1) CONTESTO ISTITUZIONALE, RIFORME E ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA La governabilità del sistema Paese, la sua

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020

Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020 Analisi sulla cooperazione italiana al Programma di Cooperazione Transnazionale MED 2007-2013 e raccomandazioni a supporto della delegazione nazionale Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020

Dettagli

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma I PROMOTORI I promotori del progetto DAT COMUNE DI MORBEGNO ENTE CAPOFILA TRAONA DAZIO- CIVO MELLO CERCINO COSIO VALTELLINO - MANTELLO ROGOLO - VALMASINO

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

PROGRAMMA ATTUATIVO REGIONALE DEL FONDO PER LE AREE SOTTOUTILIZZATE PAR FAS 2007-2013

PROGRAMMA ATTUATIVO REGIONALE DEL FONDO PER LE AREE SOTTOUTILIZZATE PAR FAS 2007-2013 PROGRAMMA ATTUATIVO REGIONALE DEL FONDO PER LE AREE SOTTOUTILIZZATE PAR FAS 2007-2013 Servizio Politiche Nazionali per lo Sviluppo - Proposta- Versione SETTEMBRE 2011 INDICE PREMESSA...V 1. ELEMENTI RILEVANTI

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli