CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE"

Transcript

1 1 CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE NOME Francesco COGNOME Manglaviti ETA 44 LUOGO DI NASCITA Benestare - R.C. RESIDENZA Treviso DOMICILIO vicolo Stangade n. 2, TELEFONO 348/ / FAX 0438/ MAIL TITOLI STUDIO 1. Maturità Scientifica (conseguita nel 1984). 2. Laurea in Medicina e Chirurgia (conseguita presso la Facolta di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Messina, il 29/10/1993 con voti 103/ Diploma Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva ottenuto presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Ferrara in data 26/10/1998, ai sensi del D. Lgs. 257/91. Titolo della Tesi: Day Surgery: Analisi dell Impatto Normativo Regionale sulla Casistica Trattata nella U.L.S.S. 18 di Rovigo. Votazione riportata: 50/50 e Lode ALTRI REQUISITI 1. Certificato di Abilitazione (ottenuto presso l Università di 1

2 2 CONOSCENZE ESPERIENZE PROF. Messina in data 21/12/1993). 2. Iscrizione Ordine dei Medici della Provincia di Treviso al N Lingua Inglese Principali Sistemi Informatici Maturate prevalentemente presso: Istituto Igiene e Medicina Preventiva Università di Ferrara Azienda ULSS n. 18 Rovigo Azienda ULSS n. 9 Treviso Azienda ULSS n. 7 Treviso 2

3 3 ULSS 18 ROVIGO L Attività è stata svolta durante il periodo 1996/1998 ed ha riguardato i seguenti argomenti: 1. Verifica di qualità di compilazione della scheda nosologica 2. Valutazione dell attività ospedaliera mediante il sistema DRG 3. Procedure di disinfezione e sterilizzazione in campo endoscopico 4. Consulenza e supporto informativo ai reparti per l utilizzo appropriato dei codici nelle SDO nell indicare la diagnosi di dimissione e gli interventi e/o procedure effettuate 5. Gestione delle procedure di produzione dei DRG e controllo della loro qualità 6. Controllo della correttezza dei DRG e del loro corrispettivo economico secondo la normativa vigente 7. Indagine riguardante le liste di attesa per prestazioni ambulatoriali 3

4 4 segue ULSS 18 ROVIGO 8. Partecipazione all attività di valutazione - acquisto di apparecchiature ospedaliere - analisi del fabbisogno e realizzazione di elenchi di priorità 9. Valutazione del rischio biologico da HIV negli operatori sanitari dell unità operativa di Ostetricia e Ginecologia 10. Valutazione dei sistemi di sicurezza e di pronto intervento del nuovo Ospedale San Luca di Trecenta 11.Analisi della normativa sull indennità di rischio radiologico, e la relativa applicazione per il riconoscimento al personale esposto 12.Analisi periodica dei principali indicatori di attività ospedaliera per la riorganizzazione e ridistribuzione dei posti letto in base alla normativa vigente 13.Valutazione delle procedure di espianto delle cornee nella U.L.S.S. 18 di Rovigo 14.Valutazione dell appropriatezza dei ricoveri ospedalieri mediante metodo P.R.U.O. 15.Analisi dei ricoveri ripetuti a breve distanza di tempo nel Presidio Ospedaliero di Ro 16.Analisi attività di Day - Surgery negli Ospedali di Rovigo e di Trecenta 17.Indagine epidemiologica per valutare l effettiva necessità di defibrillatori in funzione della patologia cardiaca 18.Indagine sull attività svolta dalla Casa di Cura Città di Rovigo nell anno 1997; (Istituto convenzionato con la ULSS 18 di RO) 4

5 5 ULSS 9 TREVISO L Attività svolta in questa ULSS risale al periodo Marzo 1999/31Luglio 2000 e riguardava lo svolgimento dei seguenti incarichi: 1. Attività di Coordinamento del Progetto Interregionale HIV/AIDS: (realizzazione di una indagine sui costi e sulla qualità dell assistenza ai pazienti con infezione da HIV/AIDS DGR n. 411 del 17/02/1999) Giugno 1999 Febbraio Responsabile Scientifico del Progetto dr Paolo Spolaore, Responsabile Tecnico Dr Claudio Dario; 2. Incarico nell ambito del medesimo progetto, di Referente per area sanitaria della ULSS 9; lettera di nomina da parte della Direzione Sanitaria ospedale di Treviso. 3. Attività di guardia Medica Territoriale presso il Distretto di Oderzo (TV) Marzo 1999/Marzo Attività di Medico Fiscale presso il Servizio di Medicina Legale del Dipartimento di Prevenzione ULSS 9 per l area di Treviso città. 5. Incarico libero professionale presso il Distretto Socio Sanitario n. 6 - Mogliano Veneto della ULSS n. 9 di Treviso (1 Aprile Luglio 2000): compiti di medicina preventiva medicina legale medicina di comunità. 5

6 6 ULSS 7 PIEVE DI SOLIGO Dal 1 agosto 2000 ad oggi Dirigente Medico ex 1 Livello Dirigenziale al Dipartimento di Prevenzione dell ULSS 7 della Regione Veneto (incarico a tempo indeterminato a rapporto esclusivo. Da Novembre 2000 ad oggi, Delegato Sindacale SIMET (società italiana medici del territorio) per la ULSS n. 7. della Regione Veneto. Nel periodo medico sperimentatore in uno studio clinico A3R21 - condotto per la Pasteur di Parigi e svoltosi presso la ULSS 7: vaccino pediatrico esavalente in associazione con MPR ( morbillo parotite rosolia ) somministrato all undicesimo mese di vita. Da agosto 2002 Medico Competente presso diverse Aziende Private ma anche Pubbliche della provincia di Treviso - Attività di Consulenza Sanitaria sul Lavoro presso i seguenti Studi Specialistici: MEDI. LAV. srl (Tv) FISIOMEDICA sas (Montebelluna). Dal 2003 componente titolare di una commissione per il giudizio dell invalidità civile presso il Servizio di Medicina Legale dell ULSS Dipartimento di Prevenzione Dal 1 maggio 2004 assegnazione di nuova sede e incarico presso la ULSS n. 7: Responsabile dell Unità Territoriale Nord (Distretto Nord: Vittorio Veneto Pieve di Soligo Cappella Maggiore). Responsabile Struttura Semplice 6

7 7 Segue ULSS 7 PIEVE DI SOLIGO INCARICHI ATTUALI All ULSS 7 Dal 2007 incarico di RLS (D.Lgs 626/2004) rappresentante dei lavoratori per la sicurezza per l ULSS 7 e partecipazione a sopralluoghi aziendali riunioni periodiche incontri formativi. Dal 1 Agosto 2008 ad oggi trasferimento, per volontà della Direzione Sanitaria, alla sede centrale dell ULSS 7 di Pieve di Soligo con mantenimento dell incarico di Responsabile di Struttura Semplice (Unità Territoriale Nord Bacino di Utenza circa abitanti) ed in supporto alla struttura complessa SISP Servizio Igiene e Sanità Pubblica. Dal 1 Luglio 2010 incarico di Medico Competente all ULSS 7 della Regione Veneto, con assegnazione dell Ospedale di Conegliano, in supporto alla Medicina Preventiva (dr Piero Gerlin) per un totale di ore 8 settimanali. Direzione di Struttura Semplice Delegato Sindacale Simet per Az. ULSS 7 Reg Ven. Incarico di RLS per Az. ULSS 7 Reg Veneto Componente Titolare di una Commiss. Invalidità Civile Medico Competente ULSS 7 (H di Conegliano) Medico Competente sul territorio (attività libero professionale intramoenia) 7

8 8 ATTIVITà SPECIFICHE CONDOTTE NEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE 1. Organizzazione e Coordinamento dell Unità Operativa Semplice (Unità Territoriale Nord del Dipartimento di Prevenzione comprendente le sedi di Vittorio Veneto e Pieve di Soligo),secuzione di tutte le prestazioni peculiari di un Servizio Igiene Pubblica come di seguito elencate: Programmazione, Gestione e Sorveglianza Sanitaria alle Sedute Vaccinali (vaccinazioni obbligatorie e facoltative viaggiatori internazionali altre Campagne Vaccinali Specifiche) Visite Mediche Ambulatoriali di carattere Igienistico, medico legale, medicina del lavoro, finalizzate al rilascio di certificazioni di primo livello o idoneità di primo livello Consulenze per i Viaggiatori Internazionali (profilassi antimalarica e febbre gialla) Attività di Medicina Necroscopica secondo il DPR 285/90 e Circolare Regionale n. 24/03 e in funzione dell ultimo D.G.R. Aprile 2010 in materia di Polizia Mortuaria (constatazioni di decesso, visite necroscopiche, nei casi preposti anche denuncia di causa di morte, richieste di riscontro diagnostico, autorizzazioni alla rimozione e trasporto salme, autorizzazioni per richieste di cremazione) Igiene Cimiteriale ai sensi del vigente Regolamento di Polizia Mortuaria (autorizzazioni ad estumulazioni 8

9 9 SEGUE ATTIVITà SPECIFICHE CONDOTTE NEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE ordinarie e straordinarie, esumazioni ordinarie e straordinarie) - Edilizia Cimiteriale Risposte a problemi di carattere Igienico Sanitario inerenti le civili abitazioni (unitamente ai Tecnici della Prevenzione del Dipartimento) Indagini Epidemiologiche, Profilassi delle malattie Infettive sul Territorio: in particolare per A) Tubercolosi (indagini a carico dei contatti per valutare il livello di esposizione ed eventuale farmacoterapia preventiva, in sinergia con gli Pneumlogi o i Pediatri se trattasi di bambini a rischio) B) controllo della scabbia; C) familiari o potenziali contatti di casi di Epatite B; D) Casi di Salmonellosi E) Sospetta Puntura o Puntura da Zecche F) Leptospirosi G) Altre Parassitosi Turni di Reperibilità per quanto riguarda la medicina necroscopica, la medicina legale d urgenza (esame di cadavere in caso di morte violenta e refertazione da trasmettere alla Magistratura), altre competenze di Sanità Pubblica (Gestione e Profilassi di contatti in caso di patologia infettiva; problematiche Ambientali; Tossinfezioni Alimentari). Partecipazione al Piano Triennale dei Servizi di Igiene e Sanità Pubblica (SISP) afferenti ai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende ULSS della Regione Veneto. Gruppi di lavoro specifici dedicati a: Controlli in Materia di Polizia Mortuaria e Medicina 9

10 10 SEGUE ATTIVITà SPECIFICHE CONDOTTE NEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Necroscopica; Obiettivo Generale del lavoro:aggiornare le normative ed adeguare l attività di Polizia Necroscopica all evolversi della cultura inerente il fenomeno morte ; Certificazioni Medico Legali di Primo Livello Rivolte alla Persona; Obiettivo Generale: Razionalizzazione della Certificazione Medico Legale di Primo Livello sulla base delle prove di efficacia disponibili;obiettivi specifici: A) standardizzare le procedure certificative con l adozione di protocolli e linee guida regionali. B) standardizzare le modalità di accertamento dei requisiti e dell emissione del giudizio medico legale. C) migliorare la capacità diagnostica nell ambito delle attività certificative, per le patologie che sono in grado di aumentare il livello di rischio della popolazione (alcool, droga, problemi visivi etc ) Studio di Follow Up di viaggiatori Internazionali al rientro da aree malariche nel periodo al : dati regionali e locali (reclutamento di 111 viaggiatori). Lo stesso studio si è prolungato con una seconda fase negli anni successivi ( dal al ) Studio e Implementazione della nuova normativa circa le patenti di categoria A - B - BE per gli utenti diabetici: Circolare DGPREV 13043/P/I del e art. 119 comma 2 bis del Codice della strada 10

11 11 Campagna di Vaccinazione Anti Papillomavirus Umano SEGUE ATTIVITà SPECIFICHE CONDOTTE NEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE ATTIVITà SPECIFICHE CONDOTTE IN MEDICINA DEL LAVORO iniziata nel mese di luglio 2007 a Vittorio Veneto (iniziativa promossa e finanziata esclusivamente dall'assessorato alla sanità del Comune di Vittorio Veneto per le giovani donne di età compresa tra i 17 e i 18 anni) Epidemia di Meningite nella provincia di Treviso: indagini epidemiologiche, trattamento dei contatti: profilassi farmacologica, campagna vaccinale straordinaria di profilassi per la fascia di età compresa tra i 15 e 29 anni. Componente di un Team per l accreditamento percorso di accreditamento intrapreso dall ulss 7 secondo gli standard di riferimento della sanità canadese Virus Influenzale H1N1: campagna di vaccinazione rivolta alle fasce di popolazione a rischio Rabbia Silvestre nella Provincia di Belluno: interventi di profilassi attiva a carico delle categorie a rischio profilassi vaccinale post esposizione Consulenze finalizzate alla Prevenzione Primaria e Secondaria in azienda, che si avvalgono delle seguenti azioni: visite mediche, sopralluoghi in Azienda, esecuzione di esami strumentali (Esami Audiometrici Es. Spirometrici Screening oculistici Elettrocardiogrammi Profilassi Antitetanica) 11

12 12 segue ATTIVITà SPECIFICHE CONDOTTE IN MEDICINA DEL LAVORO Riunioni Periodiche con i datori di lavoro per la valutazione di: - livelli di sicurezza in Azienda - i documenti di rilevazione dei rischi - i risultati anonimi e collettivi degli accertamenti sanitari condotti sui lavoratori - la qualità e la conformità dei Dispositivi di prevenzione individuale (DPI) Attività di Formazione in Azienda, inerente: - Primo Soccorso (incluso tecniche di rianimazione cardiopolmonare) - Rischio Chimico, Biologico, Movimentazione Manuale di Carichi, Rischio da VideoTerminale Studio ed applicazione delle seguenti normative: Schema di Intesa, ai sensi dell'art. 8, comma 6, della Legge 5 Giugno 2003, n. 131 in materia di accertamenti di assenza di tossicodipendenza e Accordo Stato Regioni n. 99 del (G.U. n.266 del ). D.Lgs 195/2006: requisiti delle norme sul rumore negli ambienti di lavoro D.Lgs 257/2006: requisiti delle norme sul rischio da polveri di amianto Gravidanza e Lavoro (Tutela delle Lavoratrici Madri Legge n. 53 del ) 12

13 13 PUBBLICAZIONI 1. Università degli studi di Ferrara Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva Direttore Prof. Pasquale Gregorio Anno Accademico ; 1 Report sull Attività Didattica e sul Lavoro Svolto dagli Specializzandi; Titolo: La Brucellosi come Malattia Soggetta a Denuncia Obbligatoria 2. Università degli studi di Ferrara Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva Direttore Prof. Pasquale Gregorio Anno Accademico ; 2 Report sull Attività Didattica e sul Lavoro Svolto dagli Specializzandi; Titolo: Residenze Sanitarie Assistenziali:Normative e Prospettive 3. Valandro G Briani M. Gava M. Manglaviti F. Cosci P. DRG con Complicanze o Senza Complicanze: Quale Rapporto? Atti del Convegno: DRG ed Altri Sistemi di Classificazione dei Pazienti nel Servizio Sanitario Nazionale Venezia Giugno Gregorio P. Defta I. Manglaviti F. Rigo A. Scuderi L. Spinelli M. Vafiadaki A. Zambon L.D.- Guidi E. Angelini L. Verifica della Qualità delle Cause di Morte Mediante 13

14 14 segue PUBBLICAZIONI Rilevazioni Correnti Atti del 37 Congresso Nazionale L Igiene e la Sanità Pubblica alle Soglie del 2000 Napoli Settembre Gregorio P. Manglaviti F. Scuderi L. Simioli P. Zambon L.D Efficacia delle Pratiche di Disinfezione nell Attività Odontoiatrica Ambulatoriale Atti del 37 Congresso Nazionale L Igiene e la Sanità Pubblica alle Soglie del 2000 Napoli Settembre Rigo A. Petrillo M. Spinelli M. Grassi E. Giorgetti M. Filomena A.L. Manglaviti F. Scuderi L. Villone G. Balboni C. Zambon L. D. Soscia E. Gregorio P. Il Rischio Professionale da HIV nelle Unità Operative di Ostetricia e Ginecologia di Alcune Aziende sanitarie del Veneto e dell Emilia Romagna Atti del Convegno Nazionale: AIDS e DONNA Napoli marzo Masorgo M. Villone G. Petrillo M. Spinelli M. Manglaviti F. Grassi E. Filomena A.L. Progetto Prevenzione HIV: Emilia Romagna e Veneto 14

15 15 Segue PUBBLICAZIONI Due Regioni a Confronto Atti del Convegno Nazionale: AIDS e DONNA Napoli marzo Livia Scuderi Alberto Rigo Maurizio Spinelli Iuliana Defta Adamantia Vafiadaki Lucia Zambon Francesco Manglaviti Lauretta Angelini Enrica Guidi Alberto Mandini Pasquale Gregorio Controllo di Qualità delle cause di Morte mediante sistemi informativi per gli anni QA Società Italiana per la Qualità dell Assistenza Sanitaria (VRQ) Vol 8 n. 1 Marzo Gregorio P. Manglaviti F. Petrillo M. Villone G. Formative Project for the Post-Graduate Specialization School in Hygiene and Preventive Medicine of the University of Ferrara Department of Clinical and Experimental Medicine, University of Ferrara, Italy PARTECIPAZIONE ALLE SEGUENTI GIORNATE DI STUDIO IL COUNSELLING IN AMBITO VACCINALE Dipartimento di Prevenzione ULSS 7 Pieve di Soligo, 21 Settembre e 13 Ottobre 2005 CORSO DI RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE DI BASE E DEFIBRILLAZIONE PRECOCE ULSS 7 15

16 16 Pieve di Soligo, 28 Ottobre Segue PARTECIPAZIONE ALLE SEGUENTI GIORNATE DI STUDIO LA SANITA' PUBBLICA IN TRIVENETO:Riflessioni per un Agenda Condivisa 9 e 10 Marzo 2006 Abano Terme (Pd) REAZIONI AVVERSE A RAPIDA INSORGENZA DOPO SOMMINISTRAZIONE DI VACCINO ULSS 7 Pieve di Soligo 22 e 29 Settembre 2006 INFORTUNI DOMESTICI E INQUINAMENTO INDOOR: DUE PROBLEMI EMERGENTI ULSS 7 Pieve di Soligo Conegliano, 06 Ottobre 2006 IL MEDICO DI FAMIGLIA E LA MEDICINA DEI VIAGGI:VACCINAZIONI E PROFILASSI ( Societa' Italiana dei Viaggi e delle Migrazioni e con il Patrocinio: SitI sezione triveneto Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Treviso Azienda ULSS 7 Pieve di Soligo Azienda ULSS 8 Asolo Azienda ULSS 9 Treviso - Treviso, 2 Dicembre 2006 PIANO REGIONALE DELLE VACCINAZIONI: PROFILASSI VACCINALE COME SCELTA CONSAPEVOLE E GESTIONE DEGLI EVENTI AVVERSI ULSS 7 Pieve di Soligo Conegliano, 13 16

17 17 Segue PARTECIPAZIONE ALLE SEGUENTI GIORNATE DI STUDIO Dicembre 2006 e Pieve di Soligo, 16 Dicembre 2006 COMUNICAZIONE DEL RISCHIO E GESTIONE DELLE EMERGENZE IN SANITA' PUBBLICA ULLSS 7 Pieve di Soligo LINEE GUIDA PER IL CONTROLLO DELL'INFEZIONE TUBERCOLARE Regione Veneto Verona, 02 Marzo 2007 CASTELBRANDO 3 - ECCELLENZE IN PREVENZIONE DAL PIANO NAZIONALE DELLA PREVENZIONE AI PIANI REGIONALI E LOCALI Regione Veneto SitI SitI sezione Triveneto ULSS 7 Pieve di Soligo Castelbrando di Cison di Valmarino, 4 5 Giugno 2007 MALATTIE TRASMESSE DA ZECCHE ULSS 7 Reg. Veneto Pieve di Soligo, 03 Luglio 2007 INFEZIONE DA HPV: DALLA VIROLOGIA ALLA PREVENZIONE OSPEDALE BURLO Trieste, 07 Settembre 2007 LE ATTIVITA' DI PREVENZIONE PER LA SALUTE DELLE COMUNITA': INDICATORI DI QUALITA' NEI 17

18 18 Segue PARTECIPAZIONE ALLE SEGUENTI GIORNATE DI STUDIO DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE AZIENDA ULSS 8 Reg. Veneto(Asolo-Montebelluna)21-Settembre 2007 METODOLOGIA E STRUMENTI IN PROMOZIONE ED EDUCAZIONE ALLA SALUTE - ULSS 7 Reg. Veneto Pieve di Soligo, 31 Dicembre LA PREVENZIONE PRIMARIA E SECONDARIA DEL CERVICOCARCINOMA E LA MALATTIA DA HPV. IMPATTO CLINICO E SOCIALE DELLA VACCINAZIONE Susegana 19 Febbraio 2009 IL D.LGS 81/2008 NOVITà A CONFRONTO: DALLA VALUTAZIONE ALLA GESTIONE AL GOVERNO DEI RISCHI LAVORATIVI. Ospedale San Giacomo - Castelfranco Veneto 21 Maggio CASTELBRANDO 4 ORGANIZZARSI PER VINCERE LE GRANDI SFIDE PREVENTIVE. DALLE VACCINAZIONI AGLI SCREENING ONCOLOGICI, ALLA PREVENZIONE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI Castelbrando Cison di Valmarino 18/19 Giugno

19 19 TUBERCOLOSI:RUOLO DEI NUOVI TEST E PRIME ESPERIENZE APPLICATIVE Piove di sacco 09 Ottobre 2009 Segue PARTECIPAZIONE ALLE SEGUENTI GIORNATE DI STUDIO RICOMPARSA DELLA RABBIA SILVESTRE NEL VENETO: STRATEGIE PER CONTRASTARE L EPIZOZIA E RIDURRE IL RISCHIO DI MALATTIA NELL UOMO. Conegliano 26 Maggio 2010 XXI CONGRESSO INTERREGIONALE SICULO CALABRO DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E SANITà PUBBLICA. Lipari 27/30 Maggio 2010 LA LAVORATRICE MADRE E IL MEDICO COMPETENTE Col fosco di Susegana 19 Giugno PRINCIPALI AZIENDE SEGUITE Aziende Pubbliche Private Istituti Privati di ricovero e cura Convenzionati con la Pubblica Amministrazione Aziende dell Industria Pesante Commerciali Informatica Settore Tessile Comparto Legno Metalmeccaniche - Trasporti e Logistica. 19

20 20 TRA CUI: 1) Iper Castelfranco spa Centro Commerciale il Girasole (Castelfranco Veneto) 2) La Palma srl ( Padova z.i. di Cadoneghe) 3) Cantine Pavan spa (Treviso) 4) Ar Fer Arte Ferro srl (Treviso) 5) Filatura di Vittorio Veneto spa 6) Bedin Galvanica srl Vicenza 7) Fonderie Friber Vicenza 8) Agricola Berica spa Vicenza 9) Mettifogo Pompe spa Pordenone 10) Blu Bleu srl Pordenone 11) Casa di Riposo Suore Francescane Villa Bianca - (Treviso - Tarzo) 12) Autotrasporti e Spedizioni Barone spa - Padova 13) B & B Trasporti srl - Padova 14) Buzzatti Trasporti Sedico di Belluno 15) Costruzioni Generali Capoia Daniele - (Treviso) 17) Falcon srl - (Treviso) 18) Complast spa - (Treviso) 19) Comune di Fregona - (Treviso) 20) G.P.A. Periodici spa - (Treviso) 21) Italparchetti spa Vittorio Veneto 22) Linea D Ombra Organizzazione Eventi D arte - (Treviso) 23) Lohman Italia srl - (Treviso) 20

21 21 24) Mobil spa - Vidor 25) Nino Franco Spumanti srl - Vidor 26) Nuova Macut Group srl - (Treviso e Vicenza) 27) Piave Vetro srl - (Treviso) 28) Service 2000 srl Autotrasporti (Treviso e Belluno) 29) Termotecnica Veneta srl Vittorio Veneto 30) Visentin Sistemi (Treviso) 31) Istituto La nostra Famiglia sedi della Regione Veneto 32) Istituto per Anziani Bon Bozzolla Farra di Soligo Treviso dr Francesco Manglaviti 21

22 22 22

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08).

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). Il giorno del mese di dell'anno duemila il sottoscritto titolare/legale rappresentante della

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 Qualifica I Fascia Amministrazione ASL CASERTA (EX ASL 1 e 2) Incarico attuale Dirigente ASL I fascia - Unità Operativa Veterinaria

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ULSS9 Azienda ULSS n. 9 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ELEZIONI EUROPEE E AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 DESIGNAZIONE dei DIRIGENTI MEDICI AUTORIZZATI al RILASCIO dei

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA UFFICIO VI Adempimento mantenimento dell erogazione dei LEA attraverso gli indicatori della Griglia Lea Metodologia e Risultati

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE AZIENDA OSPEDALIERA DI COSENZA COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Delibera n. 328 del 25 marzo 211 COMITATO TECNICO PREPOSTO AL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Dr.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale A cura di: - Inail Direzione Regionale Lombardia - Regione Lombardia - Direzione Generale Sanità Documento realizzato nell ambito della

Dettagli

Lo scompenso cardiaco nel Veneto

Lo scompenso cardiaco nel Veneto Lo scompenso cardiaco nel Veneto A cura del Coordinamento del SER Febbraio 2010 Questo rapporto è stato redatto dal Coordinamento del Sistema Epidemiologico Regionale Hanno contribuito alla sua stesura

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

MAMME LIBERE DAL FUMO

MAMME LIBERE DAL FUMO MAMME LIBERE DAL FUMO Il razionale Il fumo di tabacco è un problema di sanità pubblica rilevante per la donna, per la mamma, per il bambino; esistono evidenze scientifiche di azioni preventive efficaci;

Dettagli

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro REGIONE VENETO Assessorato alle Politiche Sociali, Volontariato, e Non-Profit Direzione Regionale per i Servizi Sociali - Servizio Prevenzione delle devianze D.G.R. 4019 del 30/12/2002 FONDO REGIONALE

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare STRUTTURE, SPESA, ATTIVITÀ Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare PROGRAMMI LE STRUTTURE, LA SPESA, LE ATTIVITÀ AL 31.12.2008 I PROGRAMMI, I MODELLI ORGANIZZATIVI MODELLI

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Verbale 2/14 Altri Comuni

Verbale 2/14 Altri Comuni Tavolo Tecnico Zonale Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell Atmosfera Verbale 2/14 Altri Comuni L'anno duemilaquattordici, il giorno 3 del mese di dicembre, alle ore 11.30 presso la sede della Provincia

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012

ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012 ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012 MINIMI ED ALTRI ISTITUTI ECONOMICI 130 euro al 5 livello; 112 euro al 3 livello; 132 euro in media Tranche: 1/1/ 13 35 euro; 1/1/ 14 45 euro; 1/1/ 15 50 euro Conglobamento

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni.

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni. 1. RIF: che cos è Il RIF (Registro dell Impresa Formativa) è lo strumento, approvato dal FORMEDIL e dalla CNCPT, collegato al sito della Banca dati formazione costruzioni (BDFC) del Formedil nel quale

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

La disassuefazione dal fumo

La disassuefazione dal fumo Piano regionale del Veneto per la prevenzione delle malattie legate al fumo La disassuefazione dal fumo Obiettivi Nei paesi industrializzati occidentali gli interventi che riducono i danni da fumo sono

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Dott.ssa Lorenza Donati Convegno Agli albori della salute: prevenzione

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI.

A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI. A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI. - Il professionista, medico specialista, il medico veterinario e delle altre professionalità sanitarie di cui

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 8.6 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 1 Premessa Qualità e sostenibilità economica sono le principali esigenze cui cerca di rispondere la concentrazione delle

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli