Premessa pag. 3. Glossario 5. Regole/avvertenze amministrative/sanitarie 8 da seguire per ottenere una migliore qualità dei servizi FASI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Premessa pag. 3. Glossario 5. Regole/avvertenze amministrative/sanitarie 8 da seguire per ottenere una migliore qualità dei servizi FASI"

Transcript

1

2 INDICE 1 Premessa pag. 3 Glossario 5 Regole/avvertenze amministrative/sanitarie 8 da seguire per ottenere una migliore qualità dei servizi FASI Centrale Informativa Sanitaria 10 Modalità di utilizzo delle Strutture Sanitarie convenzionate 11 in forma diretta con il FASI Come usufruire del Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale PROGETTO PREVENZIONE 13 Usufruibile esclusivamente presso Strutture Sanitarie convenzionate in forma diretta Elenco per Provincia delle Strutture Sanitarie 15 convenzionate in forma diretta Prestazioni e condizioni delle Strutture Sanitarie 34 convenzionate in forma diretta Strutture Sanitarie Ospedaliere/Policlinici Universitari 157 Istituti di Ricovero e Cure a Carattere Scientifico convenzionate in forma diretta Come comunicare con il FASI 165 Contact Center Progetto MYFASI 166

3

4 PREMESSA 3 T utte le Strutture Sanitarie convenzionate in forma diretta sono collegate telematicamente con il Fondo, salvo alcune strutture ospedaliere/universitarie, ove non è stato possibile attuare il collegamento telematico per problematiche tecniche delle stesse Strutture Sanitarie. Si precisa che, il suddetto collegamento telematico, garantisce la massima sicurezza dei dati, con particolare riferimento al D.lgs. 196/03 sulla privacy. Il collegamento telematico tra le Strutture Sanitarie ed il Fondo permette di autorizzare in tempo reale, per 24 ore al giorno e per 365 giorni lʼanno, lʼesecuzione delle prestazioni, sempre nel rispetto delle condizioni statutarie, nonché delle specifiche e più favorevoli condizioni tariffarie concordate con le Strutture Sanitarie, a vantaggio degli iscritti. Si rammenta che, il collegamento diretto tra le Strutture Sanitarie ed il FASI, è possibile per tutte le prestazioni che le Strutture Sanitarie medesime ed i loro medici-chirurghi offrono in forma diretta. Per eventuali prestazioni non eseguibili in forma diretta, nellʼambito delle stesse Strutture Sanitarie convenzionate con il FASI, lʼautorizzazione non potrà essere concessa. Tali prestazioni potranno essere eseguite, infatti, solo in forma indiretta, ovvero saranno a totale carico degli iscritti, i quali potranno richiederne al FASI i relativi rimborsi con le modalità stabilite dal vigente Regolamento, come per tutte le prestazioni usufruite presso Strutture Sanitarie non convenzionate, secondo la normale modalità (trimestralmente, dietro presentazione dellʼapposita modulistica accompagnata dai giustificativi di spesa originali e dalla documentazione sanitaria prevista). Gli iscritti troveranno nella presente Guida e nel sito internet del Fondo lʼelenco delle strutture che hanno aderito alla convenzione per lʼanno Per ulteriori informazioni è a disposizione la Centrale Informativa Sanitaria al numero telefonico , opzione 1 (vedere specifico capitolo). Si ricorda che per le prestazioni odontoiatriche è stata predisposta una specifica Guida separata (di colore verde), contenente anche il Nomenclatore/Tariffario vigente, della quale si raccomanda di prendere attenta visione. Si precisa inoltre che, stante il notevole numero di strutture convenzionate, non è stato possibile esporre le condizioni tariffarie concordate con il FASI. Eʼ comunque a disposizione degli iscritti la Centrale Informativa Sanitaria del FASI ( opzione 1) che potrà fornire qualsiasi informazione sulle suddette condizioni tariffarie applicate, a favore degli iscritti, preventivamente concordate dal Fondo con le Strutture Sanitarie e con i medici-chirurghi aderenti alla convenzione. Si anticipa che è stata avviata l attività di convenzionamento in forma diretta con le Residenze Sanitarie Assistenziali. Le adesioni saranno pubblicate nei prossimi mesi sul sito Internet

5

6 GLOSSARIO TERMINOLOGIE SANITARIE PIÙ FREQUENTI 5 Assistenza in Forma diretta: rimborso, da parte del FASI, direttamente alle Strutture Sanitarie con esso convenzionate, delle spese dalle stesse anticipate per conto degli iscritti, nei limiti delle tariffe massime esposte nel Nomenclatore/Tariffario in vigore. Le eventuali eccedenze di spesa concordate preventivamente con il Fondo sono sempre a totale carico degli iscritti. La forma diretta si realizza unicamente quando è convenzionata con il FASI sia la Struttura Sanitaria sia il medico-chirurgo-odontoiatra curante che, con la sua intera équipe, ha accettato lʼaccordo attraverso la Struttura Sanitaria stessa. Assistenza in Forma indiretta: il FASI rimborsa direttamente agli iscritti le somme a loro spettanti, nei limiti delle tariffe massime esposte nel Tariffario FASI in vigore, previa presentazione della documentazione sanitaria e di spesa completa e necessaria per ottenere i rimborsi, secondo le modalità stabilite dal vigente Regolamento. Si applica la forma indiretta quando si fruisce di prestazioni presso una Struttura Sanitaria non convenzionata con il FASI oppure, nel caso in cui, pur essendo la Struttura Sanitaria convenzionata non è possibile applicare la forma diretta (ad esempio: problemi anagrafico/contributivi, prestazione per la quale non è prevista la forma diretta o ancora il medico/chirurgo non ha aderito alla convenzione). Casa di Cura privata per acuti: Struttura Sanitaria con posti letto per lʼassistenza sanitaria delle malattie acute ed in possesso di regolare autorizzazione rilasciata dalle autorità competenti. Casa di Cura privata accreditata per acuti: Struttura Sanitaria con posti letto, convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale per lʼassistenza sanitaria delle malattie acute ed in possesso di regolare autorizzazione rilasciata dalle autorità competenti. Consulto: visita specialistica effettuata da medico chirurgo con specializzazione diversa da quella del medico curante durante un ricovero con degenza notturna o diurna, nei casi in cui il medico curante la ritenga necessaria ed indispensabile. Cure termali: terapie fruite presso Stabilimenti Termali in possesso di regolare autorizzazione rilasciata dalle autorità competenti. Day hospital (D.H.): Struttura Sanitaria avente posti letto per degenza diurna, autorizzata ad erogare prestazioni e/o terapie mediche senza ricovero notturno. Day surgery (D.S.): Struttura Sanitaria avente posti letto per degenza diurna, autorizzata ad erogare prestazioni e/o terapie chirurgiche senza ricovero notturno. Degenza con ricovero notturno (R.N.): ricovero con pernottamento in Strutture Sanitarie autorizzate a svolgere terapie mediche e chirurgiche. Extra-moenia (o extramuraria): attività libero professionale svolta da medici-chirur-

7 6 ghi-odontoiatri dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale presso strutture sanitarie private. Fisiokinesiterapie: trattamenti/cure fisiche prescritte dal medico di fiducia e fruite in Strutture Sanitarie ambulatoriali regolarmente autorizzate o durante un ricovero notturno. Sono prestazioni sanitarie, di conseguenza sono sempre esenti dallʼiva, indipendentemente dalla fatturazione, che può essere emessa da persone fisiche, società, cooperative, O.N.L.U.S. od altre organizzazioni. Le prestazioni Fisiokinesiterapiche sono prestazioni sanitarie svolte da medici-chirurghi con titolo di specializzazione in fisiatria od ortopedia e traumatologia oppure da laureati o diplomati in fisioterapia o diplomi equipollenti regolarmente riconosciuti dalla normativa vigente e dalle autorità competenti. Si ricorda che la qualifica professionale di fisioterapista della riabilitazione non è in possesso, ad esempio, di chinesiologi, massaggiatori estetici e/o sportivi, laureati ISEF/IUSM, operatori shiatzu, laureati in chiropratica, riflessologi, posturologi, naturopati, etc. Infortunio: evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produce lesioni obiettivamente constatabili. Intervento chirurgico ambulatoriale: intervento chirurgico eseguito senza ricovero diurno presso lo studio del medico-chirurgo o presso lʼambulatorio di una Struttura Sanitaria. Deve essere documentato da apposita certificazione con diagnosi circostanziata ed esatta descrizione dellʼintervento eseguito. Intervento chirurgico: provvedimento terapeutico che viene attuato con manovre manuali e/o strumentali cruente in Strutture Sanitarie regolarmente autorizzate per eseguire terapie chirurgiche in Day Surgery o in forma di ricovero notturno. Deve essere documentato dalla cartella clinica completa dellʼiter diagnostico-terapeutico e diagnosi allʼentrata ed alle dimissioni. Intra-moenia (o intra-muraria): attività libero-professionale svolta dai medici chirurghi-odontoiatri dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale presso Strutture Sanitarie pubbliche o private non accreditate. Malattia: ogni riscontrabile e obiettivabile alterazione dello stato di salute non dipendente da infortunio. Deve essere comprovata da apposita certificazione medica in cui risulti la diagnosi. Manu Medica: prestazioni sanitarie eseguite da laureati in medicina e chirurgia. Alcune prestazioni di fisiokinesiterapia, per essere riconosciute dal Fondo come rimborsabili, devono essere eseguite da medici di solito in possesso di titolo di specializzazione in fisiatria od ortopedia e traumatologia e non da personale in possesso del diploma o laurea triennale in fisioterapia. Medicina Nucleare: specialità medica che utilizza i radioisotopi, nello studio delle funzioni eventualmente alterate degli organi, per la diagnosi e/o cura di varie patologie. Medico di fiducia o medico curante: medico-chirurgo scelto dallʼiscritto per le proprie cure ed in possesso di titolo di specializzazione. Medico specialista della Struttura Sanitaria Pubblica: medico-chirurgo in possesso di titolo di specializzazione che svolge la propria opera professionale in qualità di dipendente del Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale presso una Struttura Sanitaria pubblica (Policlinici Universitari, Ospedali, Istituti di ricerca e cura, AUSL, Consultori familiari ed altre Strutture Sanitarie pubbliche autorizzate).

8 Nomenclatore: elenco delle prestazioni rimborsabili. Il Nomenclatore FASI in vigore è esposto in modo analitico. Le prestazioni non presenti nel Nomenclatore del FASI non sono rimborsabili dal Fondo. 7 Ospedale: Struttura Sanitaria con posti letto per lʼassistenza sanitaria delle malattie acute e/o croniche, regolarmente autorizzata dalle autorità competenti. Gli ospedali possono essere sia pubblici che privati. Poliambulatorio Diagnostico: Struttura Sanitaria regolarmente autorizzata dalle autorità competenti per svolgere, ambulatorialmente, accertamenti diagnostici e/o visite specialistiche e/o interventi chirurgici e/o terapie mediche. Policlinico Universitario: Struttura Sanitaria con posti letto per lʼassistenza sanitaria delle malattie acute e/o croniche, regolarmente autorizzata dalle autorità competenti, nel quale si esegue anche la didattica. I Policlinici Universitari possono essere sia pubblici che privati. Riabilitazione: terapie per rieducare apparati del corpo lesi da infortuni e/o malattie, al fine di renderli nuovamente funzionali per le normali attività; possono essere eseguite ambulatorialmente nelle Strutture Sanitarie autorizzate per fisiokinesiterapia e riabilitazione oppure in Strutture Sanitarie autorizzate per la riabilitazione con ricovero e degenza notturna o diurna, oppure ancora, in particolari casi presso il domicilio del paziente. Ricovero: permanenza in luogo di cura con pernottamento o permanenza diurna in day hospital o day surgery, resa necessaria da infortunio o malattia. R.S.A. Residenze Sanitarie Assistenziali: presidi che offrono a soggetti non autosufficienti con esiti di patologie, fisiche, psichiche, sensoriali o miste, non curabili a domicilio, assistenza medica, infermieristica e riabilitativa, accompagnata da assistenza tutelare ed alberghiera, modulate in base al modello assistenziale adottato dalle Regioni e Province autonome. Tariffario: esposizione degli importi massimi rimborsabili dal Fondo (sia in forma diretta, sia in forma indiretta ) per ciascuna prestazione prevista dal Nomenclatore FASI, ove ogni tariffa esposta ha il significato di fino ad.... Ticket: è la quota di spettanza del cittadino come partecipazione alla spesa per visite specialistiche, esami diagnostici, terapie etc., eseguiti presso Strutture Sanitarie pubbliche o presso Strutture Sanitarie accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale. I cittadini sono esenti dal pagamento del ticket se rientrano in alcune fasce di età, se affetti da determinate patologie o per reddito. Visita specialistica ambulatoriale: visita effettuata da medico-chirurgo, in possesso del titolo di specializzazione, per diagnosticare e/o prescrivere terapie nellʼambito della propria specializzazione. Visita specialistica in fase di ricovero: visita effettuata dal medico curante e/o dalla sua équipe durante una terapia medica o chirurgica in favore di un assistito ricoverato. Se la terapia è chirurgica, tali visite non sono rimborsabili dal FASI in quanto comprese nella tariffa massima esposta nel Nomenclatore/Tariffario in vigore per quel determinato intervento; se la terapia è medica, viene riconosciuta la relativa tariffa giornaliera per lʼintera équipe medica, nei limiti esposti nel Tariffario in vigore.

9 8 REGOLE/AVVERTENZE AMMINISTRATIVE/SANITARIE DA SEGUIRE PER OTTENERE UNA MIGLIORE QUALITÀ DEI SERVIZI FASI Si ricorda che: gli iscritti che fruiscono di prestazioni in forma diretta non devono assolutamente A inviare alcuna fattura/ricevuta sanitaria al FASI per richiedere il rimborso di tali prestazioni, poiché il Fondo salda quanto di propria competenza direttamente alle Strutture Sanitarie, sulla base della documentazione originale trasmessa al FASI dalle Strutture Sanitarie stesse. Nel caso di emissione di due o più fatture separate riguardanti la quota a carico Fondo e la quota di eccedenza a totale carico dellʼiscritto, anche questʼultima dovrà essere inviata in originale al Fondo direttamente dalla Struttura Sanitaria, a garanzia degli iscritti, per permettere al Fondo di accertare il rispetto delle tariffe preventivamente concordate. Qualora, per errore, la Struttura Sanitaria consegnasse allʼiscritto lʼoriginale della fattura relativa alla quota di competenza dellʼiscritto stesso questa non dovrà essere trasmessa al Fondo, per alcun motivo, in quanto non darebbe diritto ad un ulteriore rimborso, oltre allʼimporto saldato direttamente dal FASI (in nome e per conto dellʼiscritto stesso) alla Struttura Sanitaria. Operando diversamente, si incorrerebbe in un illecito arricchimento ; B è proibito dalle leggi vigenti emettere due fatture/ricevute sanitarie originali per la stessa prestazione/servizio, per cui, se le Strutture Sanitarie convenzionate in forma diretta, per errore, incorressero in tale disattenzione, peraltro penalmente perseguibile, gli iscritti sono invitati a restituirle immediatamente alla Struttura Sanitaria, richiedendo le relative fotocopie; il FASI non può svolgere un servizio di fotocopiatura delle fatture/ricevute sanitarie (né C di altra documentazione). Pertanto, gli iscritti devono farsi rilasciare direttamente dalle Strutture Sanitarie convenzionate con il Fondo, al termine delle prestazioni, le fotocopie della predetta documentazione, utilizzabile anche a fini fiscali. Questa procedura deve essere attuata anche nel caso di spese parzialmente o interamente poste a carico del Fondo. Tutta la documentazione originale di spesa inviata al FASI, indispensabile per accedere ai previsti rimborsi, non viene restituita allʼinteressato. Comunque, il FASI, conserverà agli atti i documenti originali di spesa ricevuti, dopo averli opportunamente utilizzati per i previsti rimborsi, impegnandosi a restituirli agli interessati qualora tali documenti dovessero essere richiesti esplicitamente dagli Uffici Finanziari in sede di accertamento della dichiarazione dei redditi o per altre motivazioni; D le terapie di fisiokinesi sono considerate dalle normative vigenti come prestazioni sanitarie ; pertanto sono esenti dallʼiva, indipendentemente dal luogo, dal professionista abilitato o dallʼorganizzazione che le ha fatturate. Di conseguenza, in linea generale e convenzionalmente, lʼapplicazione dellʼiva indica che trattasi di prestazioni non sanitarie e come tali non rimborsabili dal Fondo; E le Strutture Sanitarie convenzionate, per tutte le prestazioni non offerte in forma diretta, ove possibile, si sono impegnate ad applicare tariffe inferiori al loro tariffario privato; è obbligo degli iscritti presentare, alla Struttura Sanitaria convenzionata con il Fondo, la ricetta/prescrizione del proprio medico generico di famiglia o di fiducia/curante per richiedere F le prestazioni di diagnostica in forma diretta (nel caso della forma indiretta gli iscritti sono obbligati ad allegare tale ricetta/prescrizione alla documentazione di spesa originale che presenteranno al FASI). In tali prescrizioni deve assolutamente risultare la diagnosi certa o presunta, che ha determinato la necessità di eseguire le prestazioni; Si ricorda che le prestazioni non indicate nel Nomenclatore/ Tariffario in vigore sono da ritenersi non rimborsabili dal FASI. Al fine di evitare equivoci, nei casi dubbi, gli iscritti possono G chiamare la Centrale Informativa Sanitaria del FASI (tel opzione 1) per ottenere i necessari chiarimenti (leggere lo specifico capitolo); non essendo previsti rimborsi per le prestazioni non presenti nel Nomenclatore/Tariffario in H vigore, queste saranno a totale carico economico degli iscritti. I relativi giustificativi di spesa non dovranno essere inviati al Fondo. La documentazione di spesa riferita a prestazioni non rimborsabili che, nonostante tutto, dovesse essere trasmessa al FASI, non verrà restituita dal FASI stesso, ma conservata agli atti;

10 I al fine di poter ottenere e/o verificare sempre il vantaggio economico riservato agli iscritti FASI, è buona norma, prima di fruire delle prestazioni, chiedere ogni volta alla Struttura Sanitaria convenzionata con il Fondo un preventivo di spesa di massima o comunque verificare le tariffe che verranno applicate, questo perché gli accordi in corso hanno la durata di un anno ed il mercato sanitario evolve molto rapidamente. Questa verifica è necessaria in quanto, in rarissimi casi ed in particolari realtà geografiche, si potrebbe verificare che la tariffa massima di rimborso FASI sia superiore alla tariffa privata della Struttura Sanitaria, per quella particolare prestazione ed in quel determinato periodo dellʼanno, spesso determinato da campagne commerciali di quella specifica Struttura Sanitaria. Lʼiscritto, in tal caso, dovrebbe richiedere che sia applicata la tariffa di volta in volta più conveniente; in caso di visita specialistica, la ricevuta sanitaria emessa dal medico deve sempre riportare L il titolo accademico di specializzazione dello stesso medico-chirurgo che ha eseguito la visita. In mancanza di tale specifica, è necessario richiedere al medico interessato di apporre sul documento di spesa, controfirmando, il titolo di specializzazione posseduto. Nel caso in cui la fattura per la visita specialistica fosse emessa dalla Struttura Sanitaria e non direttamente dal medico, è necessario che la stessa Struttura Sanitaria riporti sulla fattura gli estremi del professionista ed il titolo di specializzazione del medico che ha eseguito la visita, sempre con la relativa controfirma; per le prestazioni eseguite allʼestero il FASI eroga i rimborsi sempre nei limiti previsti dal Tariffario in vigore e secondo le medesime regole applicate per le prestazioni eseguite in Italia M in forma indiretta. N Nel rispetto delle condizioni statutarie si precisa che la Struttura Sanitaria convenzionata con il FASI, allʼatto della richiesta telematica di erogazione delle prestazioni, potrebbe ricevere una generica ed immediata segnalazione di pratica Trasmessa non Approvata (senza specifica delle motivazioni). Tale segnalazione è indice di anomalie rilevate sulla posizione anagrafico/contributiva dellʼiscritto, che impediscono di procedere con la forma diretta. Lʼiscritto dovrà, in tal caso, seguire lʼiter previsto per la forma indiretta, saldando in proprio lʼintero ammontare della spesa e richiedendo successivamente il rimborso al Fondo secondo i termini previsti (art. M del Regolamento). Per assumere informazioni in merito alla mancata autorizzazione da parte del FASI allo svolgimento delle prestazioni in modalità diretta gli iscritti possono contattare il Contact Center chiamando il n opzione 2. 9 IMPORTANTE: IMPOSTA DI BOLLO SU RICEVUTE SANITARIE A RIMBORSO Premesso che: - per effetto dellʼapplicazione dellʼarticolo 13 del DPR n. 642/72 ogni esemplare di fattura, nota, ricevuta, quietanza, o simile documento non soggetta ad IVA, rilasciata per un importo pari o superiore ad 77,48 deve essere assoggettata ad imposta di bollo, nella misura attualmente fissata in 1,81, mediante applicazione da parte di chi emette il documento di spesa, di marche o bollo a punzone. In alcuni casi e solo per alcuni soggetti autorizzati dagli organi competenti tale imposta può essere assolta in modo virtuale; - in caso di trasgressione dellʼobbligo di cui sopra è prevista una sanzione amministrativa compresa tra il 100% ed il 500% del tributo dovuto; - sono obbligati in solido al pagamento del tributo e delle eventuali sanzioni amministrative tutte le parti che sottoscrivono, ricevono, accettano o negoziano atti o documenti non in regola con lʼassolvimento del tributo ovvero li allegano ad altri atti o documenti; - il FASI, qualora riceva dai propri assistiti, ai fini del rimborso, atti o documenti privi di marca o bollo a punzone, ai fini dellʼesonero da responsabilità amministrativa, è obbligato alla presentazione di tali documenti allʼufficio del Registro. Ai fini dellʼaccettazione della documentazione per il rimborso da parte del FASI, lʼiscritto o la Struttura Sanitaria con esso convenzionata deve presentare al FASI stesso fatture regolarmente assoggettate ad imposta di bollo, ove necessaria. Gli iscritti sono obbligati dalle norme vigenti in materia a pagare in proprio la marca da bollo anche per le fatture/ricevute sanitarie emesse da Strutture Sanitarie e/o da medici-chirurghiodontoiatri convenzionati in forma diretta con il FASI. Il costo della marca da bollo non è rimborsato dal FASI.

11 10 CENTRALE INFORMATIVA SANITARIA La Centrale Informativa Sanitaria del FASI è attiva dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore e dalle ore alle ore 17.00, al numero telefonico: e opzione 1 Si ricorda agli iscritti che gli accordi tariffari con le Strutture Sanitarie, convenzionate in forma diretta con il Fondo, hanno validità annuale. Lʼelenco delle Strutture Sanitarie e dei medici-chirurghi-odontoiatri che hanno accettato la convenzione diretta può variare durante lʼarco dellʼanno. Gli iscritti, attraverso la Centrale Informativa Sanitaria, possono ottenere i seguenti servizi/informazioni unicamente in ambito sanitario: informazioni sulle prestazioni sanitarie fruibili presso le Strutture Sanitarie convenzionate in forma diretta con il Fondo; informazioni sui nominativi dei medici-chirurghi-odontoiatri che hanno aderito alle convenzioni stipulate in forma diretta tra il Fondo e le Strutture Sanitarie; interventi a favore dellʼiscritto affinché ottenga, dalle Strutture Sanitarie convenzionate, preventivi di spesa di massima per particolari e complessi interventi di cui debbono fruire. Qualora i preventivi di spesa di massima fossero stati emessi da Strutture Sanitarie non convenzionate in forma diretta, la Centrale Informativa Sanitaria FASI, a seguito dellʼinoltro da parte dellʼiscritto del preventivo di spesa via fax, potrà solo comunicare (sempre via fax) quali sono i codici e relativi importi che presumibilmente il Fondo rimborserà; comunque, gli iscritti devono tener presente che lʼimporto finale (a consuntivo) e il relativo rimborso FASI dipenderà dallʼiter diagnostico-terapeutico seguito, rilevabile dalla documentazione sanitaria e di spesa inviata al Fondo; in casi particolari e per gli iscritti in difficoltà, prenotazioni presso le Strutture Sanitarie convenzionate in forma diretta con il Fondo per ricoveri medici o chirurgici sia in forma di ricovero notturno, sia in forma di Day Hospital/Day Surgery; consigli medici, esclusi quelli riferiti ad urgenze, in riferimento a varie problematiche sanitarie, nei casi in cui gli iscritti non riescano a reperire il proprio medico specialista di fiducia/curante o il proprio medico di medicina generale (medico di famiglia del Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale). Per usufruire di tale servizio, gli iscritti dovranno comunicare alla Centrale Informativa Sanitaria il problema specifico. Gli interessati, saranno ricontattati nei giorni successivi direttamente dal consulente medico per un approfondimento del problema evidenziato e per gli opportuni consigli medici che sarà possibile fornire per via telefonica; informazioni sulle prestazioni che il FASI non riconosce come rimborsabili; informazioni e verifiche sulle condizioni tariffarie applicate dalle Strutture Sanitarie convenzionate, a favore degli iscritti FASI, per le prestazioni fruibili in forma diretta con specifica delle eventuali eccedenze massime a totale carico dellʼiscritto stesso; informazioni relative ai Pacchetti di Prevenzione sanitaria introdotti dal Fondo a partire dal 1 luglio 2011 e sulle relative modalità di fruizione degli stessi; informazioni sulle Strutture Sanitarie già convenzionate con il FASI che hanno aderito anche al suddetto progetto Prevenzione.

12 MODALITÀ DI UTILIZZO DELLE STRUTTURE SANITARIE CONVENZIONATE IN FORMA DIRETTA CON IL F.A.S.I. COME USUFRUIRE DEL S.S.N./S.S.R. 11 Si riportano di seguito le modalità e le regole che gli iscritti/assistiti debbono seguire per accedere alle Strutture Sanitarie convenzionate con il FASI ed usufruire della forma diretta. Gli iscritti che desiderino usufruire delle prestazioni in forma diretta dovranno comprovare, allʼufficio preposto dalle Strutture Sanitarie convenzionate, la loro appartenenza al Fondo, mediante esibizione del tesserino di iscrizione al FASI (intestato sempre al titolare della posizione) e di un documento di riconoscimento (per i minori e/o non abili a firmare atti ufficiali, di chi ne fa le veci) ed assumere, o farsi confermare, presso gli uffici medesimi, tutte le informazioni necessarie per utilizzare correttamente la convenzione ed evitare eventuali malintesi. A questo proposito è opportuno ricordare che NON tutti i medici chirurghi che operano nelle suddette Strutture Sanitarie hanno accettato gli accordi stipulati tra il Fondo e le stesse Strutture Sanitarie; in tal caso, ricordiamo che NON potrà essere applicata la forma diretta e conseguentemente gli assistiti dovranno saldare in proprio le relative spese, richiedendone successivamente il rimborso al Fondo, secondo le usuali procedure previste per la forma indiretta. Quanto sopra riportato potrebbe verificarsi anche nellʼambito di un ricovero medico o chirurgico in cui sono convenzionati tutti i soggetti ma, ad esempio, non il medico istologo, che non ha aderito alla convenzione diretta. Si ricorda agli iscritti che alcune Strutture Sanitarie potrebbero non offrire la forma diretta per tutte le prestazioni sanitarie praticate allʼinterno della Struttura stessa. Altre Strutture Sanitarie invece potrebbero, anche durante il corso dellʼanno, non essere più in grado di offrire in forma diretta determinate prestazioni. In entrambi i casi gli assistiti dovranno saldare in proprio le relative spese inviando successivamente e nei termini previsti le fatture al Fondo, secondo le regole applicate per la forma indiretta. Qualora non sia stato possibile contattare preventivamente la Centrale Informativa Sanitaria del FASI, per avere conferma dei nominativi dei medici che hanno accettato la convenzione, si raccomanda di verificare presso le Strutture Sanitarie lʼelenco aggiornato dei medici-chirurghi che, anche a seguito dellʼattuazione di sempre nuove normative nazionali e/o regionali, è in continua evoluzione. Una volta accertata, lʼapplicabilità della forma diretta, attraverso il collegamento telematico con il FASI, la Struttura Sanitaria prescelta dallʼiscritto si impegna ad anticipare le spese sostenute da questʼultimo, nei limiti delle tariffe massime previste dal Tariffario FASI in vigore. La Struttura Sanitaria richiederà, al termine delle prestazioni, direttamente al Fondo, il rimborso in nome e per conto dellʼiscritto di quanto anticipato. Lʼassistito, a sua volta, è tenuto a saldare unicamente lʼeventuale eccedenza a suo carico. Il FASI, previa presentazione della documentazione nelle modalità previste, salderà alle Strutture Sanitarie quanto dovuto. Le fatture/ricevute sanitarie in originale, emesse per qualsiasi prestazione fruita in forma diretta, presso le Strutture Sanitarie convenzionate con il Fondo, saranno spedite al FASI dalle stesse Strutture Sanitarie, comprese le eventuali fatture/ricevute sanitarie originali riferite alla parte di spesa (eccedenza) rimasta a carico e saldata in proprio dallʼiscritto. Si ricorda che la documentazione originale di spesa inviata al FASI, non sarà restituita ma conservata agli atti. Gli iscritti, devono sempre richiedere, alle Strutture Sanitarie, fotocopie delle fatture/ricevute sanitarie riferite alle spese che salderà il Fondo e di quelle pagate in proprio, utili per gli usi consentiti dalle normative fiscali vigenti. Eventuali richieste di fotocopie inoltrate al Fondo, non potranno essere soddisfatte. Gli iscritti dovranno sottoscrivere, al momento delle dimissioni o al termine delle prestazioni ambulatoriali fruite, lʼapposito modulo predisposto dal FASI, in possesso delle Strutture Sanitarie convenzionate, senza il quale il Fondo non potrà procedere allʼesame della documentazione; attraverso tale modulo lʼiscritto/assistito, che ha richiesto ed usufruito delle prestazioni: - autorizza le Strutture Sanitarie a recuperare le somme dalle stesse anticipate in suo favore, se dovute perché riconosciute come rimborsabili dal FASI. In caso contrario si impegna a saldarle in proprio; - scioglie dal segreto professionale i medici che lo hanno tenuto in cura; - dichiara di aver saldato qualsiasi eccedenza a suo carico, di cui non ha diritto al rimborso da parte del FASI; - si impegna a saldare gli importi che, al momento dellʼesame della richiesta di rimborso, il FASI rilevasse come non rimborsabili; - si impegna inderogabilmente a saldare tutte le prestazioni che, successivamente alla erogazione delle prestazioni da parte della Struttura non risultassero liquidabili per la perdita del diritto alla assistenza da parte del Fondo;

13 12 - si impegna, a norma di quanto previsto dallʼarticolo M del Regolamento, a rimborsare al FASI, fino alla concorrenza di quanto pagato dal Fondo in suo nome, eventuali somme ricevute da terzi a titolo di risarcimento, qualora la spesa si riferisca ad eventi dipendenti da responsabilità di terzi; - concede il consenso al trattamento dei dati personali, comuni e sensibili, così come previsto dalla legge 196/03 e successive integrazioni e/o modificazioni, sulla privacy. IMPORTANTE VALIDITAʼ DELLE AUTORIZZAZIONI AL RIMBORSO IN FORMA DIRETTA I ricoveri in convenzione diretta sono autorizzabili: per un massimo di 12 giorni, se effettuati in reparti di medicina; per un massimo di 8 giorni per quelli conseguenti ad intervento chirurgico. Pertanto, qualora si rendesse necessario prolungare, per motivi esclusivamente medici, la permanenza nella Struttura Sanitaria convenzionata in forma diretta, la Struttura stessa dovrà richiedere al Fondo una estensione dellʼautorizzazione al ricovero, motivandola con una certificazione rilasciata dal medico curante. Tale richiesta sarà sottoposta allʼesame dei medici consulenti del Fondo, per una verifica di merito. Nel caso di mancato accoglimento da parte del FASI della richiesta di estensione del periodo di ricovero, le relative spese sanitarie saranno a completo carico dellʼassistito. Si ricorda agli iscritti che il Servizio Sanitario Nazionale ed i Servizi Sanitari Regionali riconoscono il diritto del cittadino alla libera scelta della Struttura Sanitaria ove si desidera fruire delle prestazioni sanitarie, ovvero la legge prevede che il cittadino, munito della ricetta/richiesta del proprio medico di base, possa scegliere, senza doversi far autorizzare dalla propria AUSL (Azienda Unità Sanitaria Locale), dove eseguire le prestazioni. In concreto, ha il diritto di scegliere tra la Struttura Sanitaria pubblica e la Struttura Sanitaria privata accreditata (convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale). La legge è valida per qualsiasi tipologia di prestazioni sanitarie, sia ambulatoriali, sia in forma di ricovero. Si informano gli iscritti che, ad esempio, quasi tutti i laboratori di analisi, i gabinetti radiologici, i centri di fisiokinesiterapia, i centri di medicina nucleare (scintigrafia) in Italia sono accreditati (convenzionati) con il Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale. Per cui si dovrebbe accedere sempre con la prescrizione del proprio medico generico di base e chiedere di usufruire del Sistema Sanitario Regionale per tutte quelle prestazioni riconosciute, mentre, per le prestazioni non riconosciute, chiedere alla Struttura Sanitaria convenzionata con il Fondo lʼapplicazione degli accordi tariffari concordati con il FASI oppure, in rari casi, delle tariffe private della Struttura Sanitaria, se più convenienti. Per quanto riguarda le Case di Cura private accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale si potranno richiedere servizi integrativi, secondo le leggi regionali vigenti, quali il maggior comfort alberghiero e la scelta del medico-chirurgo curante. I costi per i suddetti servizi/prestazioni di tipo privatistico, anche se svolti in ambito di Strutture Sanitarie accreditate pubbliche o private, saranno rimborsati nei limiti e con le modalità previste dal FASI. Qualora gli iscritti, si presentino presso le Strutture Sanitarie pubbliche convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale che svolgono anche lʼattività libero professionale in forma di intra-moenia muniti della sola ricetta/richiesta bianca del proprio medico specialista, non trascritta dal medico di base, automaticamente accederanno al regime completamente privatistico, senza poter beneficiare di quella eventuale quota di spesa a carico del Servizio Sanitario Nazionale/Servizio Sanitario Regionale, che nulla toglie alla qualità delle prestazioni, al miglior comfort alberghiero, alla scelta del medico-chirurgo di fiducia. Si invitano gli iscritti, in caso di contemporaneo pagamento del ticket e di prestazioni private, presenti sulla stessa ricevuta sanitaria, di far indicare per iscritto dalla Struttura Sanitaria quale importo è riferito al solo ticket e quale, invece, è riferibile alle sole prestazioni fruite in regime privatistico. RIMBORSO PER LE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE Si ricorda agli iscritti che le modalità per ottenere i rimborsi per le prestazioni odontoiatriche sono indicate nellʼapposita e separata Guida Odontoiatria 2012 (di colore verde), nella quale sono riportate tutte le procedure in materia e lʼelenco delle Strutture Sanitarie Odontoiatriche convenzionate in forma diretta.

14 PROGETTO PREVENZIONE USUFRUIBILE ESCLUSIVAMENTE PRESSO STRUTTURE SANITARIE CONVENZIONATE IN FORMA DIRETTA 13 A partire dal 1 luglio 2011, il FASI ha deciso di avviare un primo e innovativo progetto nel campo della Prevenzione Sanitaria offrendo ai propri assistiti, appartenenti a specifiche fasce di età, la possibilità di effettuare test di screening, per la diagnosi precoce attraverso i seguenti Pacchetti di Prevenzione fruibili una volta lʼanno: Pacchetto Prevenzione DONNA con età uguale o maggiore di 45 anni - Patologia: Cancro del Collo dellʼutero, del colon retto e del seno; - : pap test esame feci 3 dosaggi mammografia bilaterale. Pacchetto Prevenzione UOMO con età uguale o maggiore di 45 anni - Patologia: Cancro della Prostata; - : PSA PSA Free Ecografia transrettale. Pacchetto Prevenzione UOMO/DONNA con età uguale o maggiore di 30 anni - Patologia: Maculopatia e Glaucoma; - : OCT (Tomografia a Coerenza Ottica) Pachimetria Corneale Campimetria computerizzata Consegna del referto da parte dellʼoculista. Le prestazioni che compongono i Pacchetti Prevenzione suindicati possono essere fruite solo nella loro totalità, non essendo possibile, infatti, eseguire solo parte delle prestazioni previste dal pacchetto prescelto ed esclusivamente in forma diretta presso le Strutture Sanitarie, già convenzionate con il Fondo, che hanno aderito anche al Progetto Prevenzione. Si fa presente che una singola Struttura Sanitaria può essere convenzionata per uno o più Pacchetti Prevenzione. Lʼelenco delle Strutture Sanitarie con lʼindicazione dei relativi pacchetti che offrono è riportato nella presente Guida, oltre ad essere pubblicato e costantemente aggiornato nel sito del Fondo: Gli iscritti, una volta individuata la Struttura ritenuta più idonea, potranno prenotare il pacchetto prescelto tra quelli sopra indicati (relativi alla Prevenzione Generale ). Il costo delle prestazioni del pacchetto è interamente a carico del FASI, NON essendo prevista alcuna partecipazione economica da parte dellʼiscritto. Il FASI, oltre a quanto sopra riportato, ha previsto anche ulteriori Pacchetti di Prevenzione in campo odontoiatrico, e cioè: la Prevenzione del Cancro Cavo Orale e la Prevenzione delle Malattie Sistemiche attraverso il Trattamento dellʼedentulia. I dettagli delle prestazioni previste e delle modalità da seguire sono esposti nella Guida Odontoiatria 2012 (colore verde).

15 14 LEGENDA ACRONIMI CDC - Case di Cura: sono Strutture Sanitarie che svolgono ricoveri notturni o diurni con o senza intervento chirurgico in forma diretta. CCS - Crioconservazione Cellule Staminali: il FASI, pur non riconoscendo alcun rimborso per tale tipologia di prestazioni, né in forma diretta né in forma indiretta, ha raggiunto un accordo con il BIOSCIENCE INSTITUTE che offre tariffe privilegiate agli iscritti. Conseguentemente la spesa, che resterà interamente a carico dellʼiscritto medesimo, non dovrà essere trasmessa al FASI. DH - Day Hospital/Day Surgery: sono Strutture Sanitarie che eseguono terapie mediche o chirurgiche ambulatoriali o con ricovero diurno, in forma diretta. FD - NOLEGGIO DOMICILIARE DI APPARECCHIATURE PER LA RIABILITAZIONE/ FISIOKINESITERAPIA: è stata rinnovata la convenzione in forma diretta con la società Fisionoleggio che offre, sullʼintero territorio nazionale, la possibilità di noleggiare le predette apparecchiature, necessarie per eseguire le prestazioni esposte nel Tariffario FASI in vigore, nei limiti e per i casi indicati nello stesso Tariffario. FKT - Fisiokinesiterapia: sono Strutture Sanitarie che offrono prestazioni ambulatoriali di Fisiokinesiterapia in forma diretta. OSP/UNIV/IRCCS - Ospedali/Policlinici Universitari/Istituti di Ricovero e Cure a Carattere Scientifico: essendo Strutture complesse, come per gli anni passati, per conoscere quali prestazioni vengono offerte in forma diretta agli iscritti FASI, è necessario che lʼiscritto si rivolga direttamente allʼospedale/policlinico Universitario/Istituto di Ricovero e Cure a Carattere Scientifico per ottenere tutte le informazioni necessarie. POL - Poliambulatorio Diagnostico: sono Strutture Sanitarie che offrono prestazioni ambulatoriali in forma diretta (visite specialistiche - diagnostica). PREV. D Prevenzione Donna: identifica le Strutture Sanitarie presso le quali è possibile usufruire delle prestazioni relative al pacchetto Prevenzione Donna. PREV. U Prevenzione Uomo: identifica le Strutture Sanitarie presso le quali è possibile usufruire delle prestazioni relative al pacchetto Prevenzione Uomo. PREV. O Prevenzione in Oculistica: identifica le Strutture Sanitarie presso le quali è possibile usufruire delle prestazioni relative al pacchetto Prevenzione in Oculistica.

16 ELENCO DELLE STRUTTURE SANITARIE CON CUI IL FASI HA IN ATTO ACCORDI IN FORMA DIRETTA SUDDIVISO PER PROVINCE (in ordine alfabetico) 15 PREV. O PREV. U PREV. D CDC CCS DH FD FKT OSP/UNIV/ IRCCS POLSO pag. Intero territorio Nazionale Fisionoleggio 35 Bioscience Institute * 35 Agrigento Dott. Renda Risonanza Magnetica Radiologia Medica 135 Alessandria Alliance Medical Studio Radiologico Centocannoni 127 Acqui Terme Villa Igea 127 Acqui Terme Alliance Medical Studio Radiologico New Ima 127 Tortona Medicart Centro Cardiologico e Polispecialistico 127 Ancona Labor Villa Igea 117 Ancona Labor Poliambulatorio Città di Ancona 117 Ancona Studio Associato Prof. A.O. Gorrieri Dott. P. Proietti 118 Osimo Bios Center 118 Arezzo Istituto Privato di Riabilitazione Madre della Divina Provvidenza 139 Asti C.D.C. 128 Asti Centro Medico Chirurgico Guttuari 128 Bari Anthea Hospital 130 Bari Fisiomedica 130 Bari Laboratorio Analisi F.sco Di Tonno 131 Bari Locazione Servizi Sanitari 131 Cassano delle Murge Casa Bianca 131 Castellana Grotte Studio Radiologico Viterbo Di Carlo 131 Belluno Fleming Laboratorio Analisi Cliniche 148 Belluno Salus 148 Bergamo Clinica Castelli 100 Bergamo Humanitas Gavazzeni 101 Bergamo Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti di Bergamo 162 Osio Sotto Policlinico San Marco di Istituti Ospedalieri Bergamaschi 102 Ponte San Pietro Policlinico San Pietro di Istituti Ospedalieri Bergamaschi 102 Treviglio Policlinico San Marco Poliambulatorio di Treviglio di Istituti Ospedalieri Bergamaschi 102 * le prestazioni riferite alla crioconservazione delle cellule staminali non sono rimborsabili dal FASI né in forma diretta né in forma indiretta. Il FASI ha però stipulato un accordo con il BIOSCIENCE INSTITUTE che applica tariffe privilegiate agli iscritti al FASI stesso.

17 LEGENDA ACRONIMI 16 PREV. O. - Prevenzione Oculistica PREV. U. - Prevenzione Uomo PREV. D. - Prevenzione Donna CDC - Casa di Cura con eventuale Day Hospital/Day Surgery CCS - Crioconservazione Cellule Staminali: il FASI, pur non riconoscendo alcun rimborso per tale tipologia di prestazioni, né in forma diretta né in forma indiretta, ha raggiunto un accordo con il BIOSCIENCE INSTITUTE che offre tariffe privilegiate agli iscritti. Conseguentemente la spesa, che resterà interamente a carico dellʼiscritto medesimo, non dovrà essere trasmessa al FASI. DH - Day Hospital/Day Surgery, sʼintende Struttura che esegue terapie mediche o chirurgiche ambulatoriali o con ricovero diurno FD - Fisionoleggio Domiciliare FKT - Fisiokinesiterapia OSP/UNIV/IRCCS - Struttura Sanitaria Ospedaliera/Policlinico Universitario/Istituti di Ricovero e cure a Carattere Scientifico POL - Poliambulatorio Diagnostico che potrebbe eseguire anche interventi chirurgici ambulatoriali PREV. O PREV. U PREV. D CDC CCS DH FD FKT OSP/UNIV /IRCCS POLSO pag. Biella Azimut 128 Biella Centro Specialistico Biellese di Fisiochinesiterapia e Riabilitazione Dott. G. Stagno 128 Bologna Clinica Privata Villalba 41 Bologna Madre Fortunata Toniolo 41 Bologna Ospedale Privato Accreditato Villa Laura 41 Bologna Villa Erbosa 41 Bologna Villa Regina Ospedali Privati Riuniti 42 Bologna Centro Azzarita di Riabilitazione 42 Bologna Centro di Terapia Ionoforetica 42 Bologna Centro Diagnostico Cavour 42 Bologna Centro Diagnostico Chirurgico A.C.R. 43 Bologna Centro Integra 43 Bologna Centro Medico San Donato 43 Bologna Centro San Petronio 43 Bologna Essepienne Fisioterapik 43 Bologna Essepienne Terme di San Petronio Antalgik 43 Bologna Felsinee Pluricenter Terme di S. Luca 44 Bologna Felsinee Terme Felsinee 44 Bologna Laboratorio Analisi Cliniche Residence Vittoria di Dott.ssa Pagani Elisabetta & C. 44 Bologna Poliambulatorio Dagnini 44 Bologna Poliambulatorio Parco dei Cedri 44 Bologna Poliambulatorio Privato Centro Salus 44 Bologna Poliambulatorio Privato Medinforma 45 Casalecchio di Reno Essepienne Riva Reno 45 Minerbio Ciemme Acquabios 45 S. Giovanni in Persiceto T.O.P. Centro Medico di Posturologia Globale (Via IV Novembre) 45 S. Giovanni in Persiceto T.O.P. Centro Medico di Posturologia Globale (Via Bologna) 45 Brescia Fondazione Poliambulanza Istituto Ospedaliero 102 Brescia Istituto Clinico Città di Brescia 103 Brescia Istituto Clinico S. Anna 103 Brescia Fisiostudio 103

18 LEGENDA ACRONIMI PREV. O. - Prevenzione Oculistica PREV. U. - Prevenzione Uomo PREV. D. - Prevenzione Donna CDC - Casa di Cura con eventuale Day Hospital/Day Surgery CCS - Crioconservazione Cellule Staminali: il FASI, pur non riconoscendo alcun rimborso per tale tipologia di prestazioni, né in forma diretta né in forma indiretta, ha raggiunto un accordo con il BIOSCIENCE INSTITUTE che offre tariffe privilegiate agli iscritti. Conseguentemente la spesa, che resterà interamente a carico dellʼiscritto medesimo, non dovrà essere trasmessa al FASI. DH - Day Hospital/Day Surgery, sʼintende Struttura che esegue terapie mediche o chirurgiche ambulatoriali o con ricovero diurno FD - Fisionoleggio Domiciliare FKT - Fisiokinesiterapia OSP/UNIV/IRCCS - Struttura Sanitaria Ospedaliera/Policlinico Universitario/Istituti di Ricovero e cure a Carattere Scientifico POL - Poliambulatorio Diagnostico che potrebbe eseguire anche interventi chirurgici ambulatoriali 17 PREV. O PREV. U PREV. D CDC CCS DH FD FKT OSP/UNIV /IRCCS POLSO pag. Brescia Fondazione Poliambulanza Ospedale SantʼOrsola 104 Brescia Physiosport 104 Brescia Studio Sanitas 104 Ome Istituto Clinico San Rocco 104 Brindisi Centro Medico Specialistico Dott. Antonio Erario 131 Campobasso Centro Radiologico Domenico e Francesco Potito 119 Campobasso Potito Medica 119 Caserta Casagiove Hermes Centro Medico Polispecialistico 39 Castel Volturno La Nuova Domiziana Presidio Ospedaliero Pineta Grande 39 Catania Humanitas Centro Catanese di Oncologia 135 Catania Centro Analisi Catanese 135 Catania Centro di Fisiokinesiterapia Marcoccio 135 Catania Laboratorio Analisi Cataldi 135 Catania Multimedica del Dott. Rosario Colombrita 135 Catania Poliambulatorio Medico Chirurgico Polispecialistico I.C.T. 136 Catania Prof. Onofrio Restivo Studio Medico Specialistico 136 Acireale John F. Kennedy Casa di Cura Villa Sofia 136 Catanzaro Sellia Marina Medicina Riabilitativa 36 Chieti Casa di Cura Abano Terme Villa Pini dʼabruzzo 36 Como Istituto Clinico Villa Aprica 104 Como CDC New 105 Como C.T.R. Centro Ambulatorio di Terapia Fisica e Rieducazione Funzionale di Allevi L. & C. 105 Appiano Gentile Le Betulle 105 Bregnano Alliance Medical San Paolo Radiologia 105 S. Fermo della Battaglia Azienda Ospedaliera Opedale SantʼAnna di Como 162 Cosenza AN & VI Iris Centro Medico Cosenza 36 Cremona Ancelle della Carità 105 Cremona Fondazione Opera San Camillo S. Camillo 106

19 LEGENDA ACRONIMI 18 PREV. O. - Prevenzione Oculistica PREV. U. - Prevenzione Uomo PREV. D. - Prevenzione Donna CDC - Casa di Cura con eventuale Day Hospital/Day Surgery CCS - Crioconservazione Cellule Staminali: il FASI, pur non riconoscendo alcun rimborso per tale tipologia di prestazioni, né in forma diretta né in forma indiretta, ha raggiunto un accordo con il BIOSCIENCE INSTITUTE che offre tariffe privilegiate agli iscritti. Conseguentemente la spesa, che resterà interamente a carico dellʼiscritto medesimo, non dovrà essere trasmessa al FASI. DH - Day Hospital/Day Surgery, sʼintende Struttura che esegue terapie mediche o chirurgiche ambulatoriali o con ricovero diurno FD - Fisionoleggio Domiciliare FKT - Fisiokinesiterapia OSP/UNIV/IRCCS - Struttura Sanitaria Ospedaliera/Policlinico Universitario/Istituti di Ricovero e cure a Carattere Scientifico POL - Poliambulatorio Diagnostico che potrebbe eseguire anche interventi chirurgici ambulatoriali PREV. O PREV. U PREV. D CDC CCS DH FD FKT OSP/UNIV/ IRCCS POLSO pag. Cuneo Azienda Ospedaliera Santa Croce e A. Carle 163 Cuneo C.D.C. 128 Mondovì Istituto Magnus 128 Enna Catenanuova La Diagnostica CFT 136 Fermo Altidona F.M.C. Fisio Medical Center 118 Ferrara Ciemme Vitalis 45 Ferrara Ferrara Medica 46 Firenze Istituto Fiorentino di Cura e Assistenza Casa di Cura Villa Ulivella e Glicini 137 Firenze Villa Donatello 137 Firenze Centro Day Surgery Maurizio Bufalini 137 Firenze Donatello Day Surgery 138 Firenze Istituto Leonardo Da Vinci Cardiologia 138 Firenze Istituto Prosperius 138 Firenze Ricerche Cliniche Prof. Manfredo Fanfani 138 Firenze Sport Clinic Center 138 Bagno a Ripoli Blue Clinic Centro di Riabilitazione Fisico Motoria 138 Empoli Ecomedica 139 Empoli Vital Center 139 Pelago Casa di Cura Valdisieve di L. Forni & C. 139 Sesto Fiorentino Centro Oncologico Fiorentino Casa di Cura Villanova 139 Forlì Cesena Forlì Primus Forlì Medical Center 46 Castrocaro Terme Gestione Salsubium Terme di Castrocaro 46 Cesena Laboratorio Analisi e Ricerche Cliniche Dr. Suzzi & Figli 46 Frosinone Cassino Figebo Centro Polispecialistico 80 Genova Villa Montallegro 83 Genova Villa Serena 83 Genova ASL 3 Genovese Villa Scassi 159 Genova Baluardo Servizi Sanitari 84 Genova Biomedical 84

20 LEGENDA ACRONIMI PREV. O. - Prevenzione Oculistica PREV. U. - Prevenzione Uomo PREV. D. - Prevenzione Donna CDC - Casa di Cura con eventuale Day Hospital/Day Surgery CCS - Crioconservazione Cellule Staminali: il FASI, pur non riconoscendo alcun rimborso per tale tipologia di prestazioni, né in forma diretta né in forma indiretta, ha raggiunto un accordo con il BIOSCIENCE INSTITUTE che offre tariffe privilegiate agli iscritti. Conseguentemente la spesa, che resterà interamente a carico dellʼiscritto medesimo, non dovrà essere trasmessa al FASI. DH - Day Hospital/Day Surgery, sʼintende Struttura che esegue terapie mediche o chirurgiche ambulatoriali o con ricovero diurno FD - Fisionoleggio Domiciliare FKT - Fisiokinesiterapia OSP/UNIV/IRCCS - Struttura Sanitaria Ospedaliera/Policlinico Universitario/Istituti di Ricovero e cure a Carattere Scientifico POL - Poliambulatorio Diagnostico che potrebbe eseguire anche interventi chirurgici ambulatoriali 19 PREV. O PREV. U PREV. D CDC CCS DH FD FKT OSP/UNIV/ IRCCS POLSO pag. Genova Biomedical (Sestri Ponente) 84 Genova C.I.D.I.M.U. Centro Italiano di Diagnostica Medica Ultrasonica 84 Genova Fisiomed 85 Genova I.R.O. Radiologia 85 Genova Istituto Analisi Mediche Liguria 85 Genova Istituto Bobbio 2 85 Genova Istituto il Baluardo 85 Genova Istituto Salus (Piazza Dante) 85 Genova Istituto Salus (Via Maragliano) 86 Genova Laboratorio Albaro 86 Genova T.M.A. Medica 83 Genova T.M.A. Tecnologie Mediche Avanzate 83 Chiavari DIT Diagnostica per Immagini del Tigullio 86 Chiavari Villa Ravenna 86 Rivarolo R.I.B.A. Radiological Imaging Board & Associates 86 Ruta di Camogli Servizi Sanitari Istituto Cardiovascolare Camogli 86 Imperia Sanremo Istituto il Baluardo 87 Isernia Pozzilli Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed 162 LʼAquila Centro di Cura Salus 35 Avezzano Casa di Cura Privata Di Lorenzo 35 La Spezia Laboratorio Analisi Cliniche Clinilab di Dott. Di Moisè Roberto 87 Arcola Laboratorio Labortest dei Dott.ri Albani Colla & C. 87 Arcola Labortest Risonanza Magnetica dei Dott.ri A. Albani E. Di Spigna 87 Santo Stefano di Magra C.M.D. Centro Medico Diagnostico 87 Santo Stefano di Magra C.M.D. Servizi Medici 87 Sarzana R.M.F. Centro di Radiologia 88 Latina Cliniche Moderne Casa di Cura S. Marco 80 Latina GIOMI ICOT 81 Latina Geas 81

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE La presente guida descrive le procedure operative che gli Assistiti dovranno seguire per accedere alle prestazioni garantite

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria -

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - ART. 1 - Oggetto: Il presente Regolamento disciplina i casi e

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Salute Più. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Salute Più. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria Salute Più Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2013 1 Salute Più Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI SALUTE E BENESSERE MASEC COS E È la mutua assistenza volontaria dei piccoli imprenditori e delle loro famiglie,

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria 1/24 NORMATIVA DI RIFERIMENTO Decreto Legislativo 30.12.1992, n. 502 (e successive modificazioni ed integrazioni); Legge 23 dicembre

Dettagli

MODALITA DI PRENOTAZIONE

MODALITA DI PRENOTAZIONE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT MODALITA DI PRENOTAZIONE U.O.C.- CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 2 LIVELL O CASALECCHIO DI RENO AMBULATORI DI 1 LIVELLO Per prenotare le visite di

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema I CAS DELLE AZIENDE OSPEDALIERE DOTT. A. CAPALDI I.R.C.C.s Candiolo Regione

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Pag. 1 di 5 REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Oggetto Art. 1 Il Servizio Art. 2 L Utenza Art. 3 La domanda di Accoglienza Art. 4 Il Processo di Accoglienza Art.

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare STRUTTURE, SPESA, ATTIVITÀ Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare PROGRAMMI LE STRUTTURE, LA SPESA, LE ATTIVITÀ AL 31.12.2008 I PROGRAMMI, I MODELLI ORGANIZZATIVI MODELLI

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

REGIONE LIGURIA MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE

REGIONE LIGURIA MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE Versione 2.0 Aprile 2002 INDICE I.1 PREMESSA...5 I.1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO...5 I.2 DEFINIZIONI PRELIMINARI...6 II. IL

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE 1 Richiesta informazioni Contattare la Centrale Operativa di Unisalute dalle ore 8,30 alle 19,30 dal lunedì al venerdì 800.822.472 051.63.89.046 dall

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Piano Completo Redazione Dicembre 2013

Piano Completo Redazione Dicembre 2013 Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione sanitaria Redazione Dicembre 2013 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del Glossario; b) Condizioni di assicurazione;

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI.

A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI. A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI. - Il professionista, medico specialista, il medico veterinario e delle altre professionalità sanitarie di cui

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali S.C. Fisica Sanitaria S.C. Medicina Nucleare Pietra Ligure S.C. Neuroradiologia Diagnostica ed Interventistica S.C. Radiologia Diagnostica

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

IL BUDGET DEGLI INVESTIMENTI E IL BUDGET ECONOMICO. dott.ssa Annaluisa Palma 1

IL BUDGET DEGLI INVESTIMENTI E IL BUDGET ECONOMICO. dott.ssa Annaluisa Palma 1 IL BUDGET DEGLI INVESTIMENTI E IL BUDGET ECONOMICO dott.ssa Annaluisa Palma 1 Indice Il budget: documenti amministrativi in cui si estrinseca; Forma e contenuti del budget degli investimenti; Gli scopi

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 OGGETTO: Fornitura in noleggio con somministrazione (durata: cinque anni) di n. 1 sistema per l analisi del linfonodo sentinella modello OSNA integrato

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli