C O M U N E D I M O D E N A SETTORE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI SERVIZIO FINANZE ED ECONOMATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "C O M U N E D I M O D E N A SETTORE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI SERVIZIO FINANZE ED ECONOMATO"

Transcript

1 1 C O M U N E D I M O D E N A SETTORE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI SERVIZIO FINANZE ED ECONOMATO CAPITOLATO D ONERI PER LA SOMMINISTRAZIONE DI CARBURANTI PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUELCARD PARTE PRIMA: DISCIPLINA DEL CONTRATTO ART. 1 - OGGETTO DEL CONTRATTO Il contratto ha per oggetto la fornitura di carburante per autotrazione per le necessità dei diversi mezzi comunali, mediante il prelievo alla pompa presso i punti vendita indicati dalla Ditta aggiudicataria ubicati nel territorio del Comune di Modena. Il pagamento della fornitura di carburanti (gasolio e benzina super senza piombo) avverrà esclusivamente mediante l utilizzo di tessere fuel card, dotate di banda magnetica con codice segreto (PIN). ART. 2 - DURATA DEL CONTRATTO Il contratto avrà durata 12 (dodici) mesi, con decorrenza presunta dal e scadenza il L Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di prorogare il contratto per un periodo non superiore a 3 (tre) mesi, previo avviso da comunicarsi per iscritto alla Ditta aggiudicataria almeno 15 (quindici) giorni prima della scadenza del termine. La Ditta aggiudicataria è tenuta ad accettare l eventuale proroga alle condizioni del contratto, nessuna esclusa. ART. 3 - CAUZIONE DEFINITIVA La Ditta aggiudicataria deve versare, a garanzia delle obbligazioni assunte, prima della stipula del contratto, una cauzione pari al 10% (dieci per cento) dell ammontare dell importo contrattuale al netto dell IVA, nelle forme e nei modi di legge. In caso di polizza fidejussoria o fidejussione bancaria questa dovrà essere prestata da intermediario abilitato ai sensi della vigente normativa. Tale cauzione è rilasciata a prima e semplice richiesta, incondizionata, irrevocabile, con rinuncia alla preventiva escussione, estesa a tutti gli accessori del debito principale, in favore dell Amministrazione a garanzia dell esatto e corretto adempimento di tutte le obbligazioni, anche future ai sensi e per gli effetti dell art c.c., nascenti dal presente appalto di fornitura

2 2 La Ditta aggiudicataria prende atto e accetta, ogni eccezione rimossa, che il garante non dovrà accertare il fondamento della richiesta di pagamento ma, a fronte del semplice ricevimento della lettera di richiesta da parte dell Amministrazione sarà obbligata ad eseguire il pagamento della somma richiesta. In particolare, la cauzione rilasciata garantisce tutti gli obblighi specifici assunti dalla Ditta aggiudicataria anche quelli a fronte dei quali è prevista l applicazione di penali e, pertanto, resta espressamente inteso che l Amministrazione ha diritto di rivalersi direttamente sulla cauzione per l applicazione delle penali. La garanzia opera per tutta la durata del contratto di fornitura e, comunque, sino alla completa ed esatta esecuzione delle obbligazioni nascenti dal predetto contratto; pertanto, la garanzia sarà svincolata, previa deduzione di eventuali crediti dell Amministrazione verso la Ditta aggiudicataria, a seguito della piena ed esatta esecuzione delle obbligazioni contrattuali e decorsi i detti termini. Qualora l ammontare della garanzia dovesse ridursi per effetto dell applicazione di penali, o per qualsiasi altra causa, la Ditta aggiudicataria dovrà provvedere al reintegro entro il termine di 15 (quindici) giorni dal ricevimento della relativa richiesta effettuata dall Amministrazione. In caso di inadempimento alle obbligazioni previste nel presente articolo l Amministrazione ha facoltà di dichiarare risolto il contratto di fornitura ART. 4 - DIVIETO DI CESSIONE DI CONTRATTO E DI CREDITO E' vietata la cessione, anche parziale, del contratto di fornitura, sotto la comminatoria dell'immediata rescissione e la perdita della cauzione a titolo di risarcimento danni e spese causati, salvo maggiori danni accertati. La cessione del credito derivante dall'esecuzione della fornitura in oggetto, risultante da atto pubblico o da scrittura privata autenticata da un notaio (artt. 69 e 70 R.D. 2440/1923), è subordinata alla notifica all'amministrazione Comunale e all'adozione di specifico atto ricettizio. In caso di cessione d'azienda o di ramo d'azienda, di fusione o nel caso di atti di trasformazione in conseguenza dei quali la Ditta aggiudicataria perda la propria identità giuridica, essa è tenuta a darne tempestiva comunicazione all'amministrazione. L'Amministrazione ha diritto ad opporsi al subingresso del nuovo soggetto nel contratto nei 90 (novanta) giorni successivi alla comunicazione, dichiarandone la risoluzione. Le trasformazioni sopra indicate non producono comunque effetto nei confronti dell'amministrazione fino ad accettazione espressa da parte di quest'ultima. In caso di inadempimento da parte della Ditta aggiudicataria agli obblighi del presente articolo l'amministrazione ha facoltà di procedere alla risoluzione del contratto. ART. 5 - SUBAPPALTO E vietato cedere o subappaltare il servizio assunto sotto la comminatoria dell immediata rescissione del contratto e la perdita della cauzione a titolo di risarcimento danni e spese causati, salvo maggiori danni accertati. Eventuali subappalti parziali saranno subordinati a specifica preventiva autorizzazione dell Amministrazione Comunale. In ogni caso l Amministrazione rimarrà estranea al rapporto contrattuale tra l appaltatore ed il subappaltatore, per cui tutti gli adempimenti e le responsabilità contrattuali, nessuna esclusa, faranno carico all appaltatore. L Amministrazione si riserva di chiedere copia delle condizioni di subappalto sottoscritto dalle parti. ART. 6 - DECORRENZA ED EFFETTI OBBLIGATORI

3 3 L Aggiudicataria rimane vincolata verso l Amministrazione sin dal momento dell aggiudicazione, mentre l Amministrazione rimane vincolata verso la Ditta aggiudicataria subordinatamente all esecutività degli atti sottoposti all approvazione degli organi competenti. La Ditta aggiudicataria può comunque dichiarare la propria indisponibilità ad eseguire la fornitura, alle condizioni di cui alla presente gara, quando siano trascorsi 90 (novanta) giorni solari dall ultimo giorno utile per la consegna dell offerta, in caso d inerzia dell Amministrazione.. ART. 7 - SCIOPERI In caso di sciopero delle stazioni di servizio la Ditta aggiudicataria è tenuta a darne tempestiva comunicazione all Ufficio Automezzi con un preavviso di almeno 24 ore, onde evitare il crearsi di disservizi. ART. 8 - FALLIMENTO Il contratto si intende revocato nel caso di fallimento della Ditta aggiudicataria. ART. 9 - FORO COMPETENTE Per qualsiasi controversia è competente il Foro di Modena. PARTE SECONDA: DISCIPLINA DELLA GARA ART. 10 CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE Il servizio sarà affidato ai sensi del D.P.R n.384 e dell art.6 del vigente Regolamento Comunale delle Forniture e dei Servizi in Economia, con modalità Semplificata tramite il metodo della trattativa privata, adottando come criterio di aggiudicazione quello dell offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art.10 del Regolamento citato, valutando nell attribuzione del punteggio finale gli elementi specificati negli articoli che seguono. L Amministrazione si riserva la facoltà di aggiudicare anche in presenza di una sola offerta, purchè ritenuta valida e di sua convenienza, o di non aggiudicare. ART. 11 MODALITA DI PRESENTAZIONE OFFERTE Con la presentazione delle offerte si intendono accettate da parte della Ditta concorrente tutte le condizioni del presente Capitolato. Non saranno accettate offerte incomplete, o che comunque non consentono la valutazione di tutti gli elementi previsti. L offerta, pena la sua esclusione, non dovrà contenere nè riserve, né

4 4 condizioni o alternative. L offerta, i documenti e le dichiarazioni previste dal presente Capitolato dovranno essere presentati come segue: PLICO n 1 busta chiusa e sigillata, riportante il riferimento circa il contenuto, contenente unicamente tutte le indicazioni, dichiarazioni e certificazioni richieste dalla lettera d invito e dal presente Capitolato. (DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA) PLICO n 2 busta chiusa e sigillata contenente l offerta tecnica riportante le caratteristiche dell insieme dettagliato del servizio proposto (OFFERTA TECNICA). PLICO n 3 busta chiusa e sigillata riportante il riferimento circa il contenuto, contenente unicamente l offerta economica (OFFERTA ECONOMICA). Tutte le buste di cui sopra dovranno riportare i riferimenti della gara, ragione sociale del mittente, numero telefono, numero telefax ed essere inserite in un unico plico. Il plico contenente l offerta, ed i documenti previsti dagli atti di gara, dovrà pervenire, pena l esclusione, entro il giorno e l ora prevista dal bando. Del giorno e ora di arrivo dell offerta, farà fede unicamente il timbro apposto dal Ufficio Protocollo, a nulla valendo qualsiasi altro mezzo di prova (data del timbro postale etc.). ART FORMULAZIONE DELL OFFERTA TECNICA L impresa concorrente dovrà presentare la propria offerta tecnica redatta, a pena di esclusione, sulla Scheda d Offerta tecnica allegata al presente capitolato, quale sua parte integrante e sostanziale, indicando gli elementi che costituiscono oggetto di valutazione ai fini dell attribuzione del punteggio e precisamente: B1) Numero complessivo dei punti vendita/stazioni di servizio indicati dal fornitore abilitati all utilizzo della fuel card (con numero minimo di tre) ubicati nel territorio comunale; B2) Numero di punti vendita/stazioni di servizio indicati dal fornitore abilitati all utilizzo della fuel card ubicati nel territorio comunale e con il servizio fai da te ; B3) Caratteristiche di sicurezza e funzionalità della carta; B4) Caratteristiche tecniche del servizio e tempistica; B5) Personalizzazione e Reportistica; Non saranno accettate offerte che non rispettino le indicazioni, le precisazioni e le modalità per la formulazione dell offerta previste bando e nel presente capitolato, oppure risultino difformi dalle richieste o condizionate a clausole non previste. ART FORMULAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICA La ditta concorrente dovrà presentare la propria offerta economica redatta, a pena di esclusione, sulla Scheda d Offerta Economica allegata al presente capitolato, compilandola in ogni sua parte. L offerta deve essere sottoscritta dal legale rappresentante della Ditta. ART CRITERI DI VALUTAZIONE Le offerte saranno valutate in base ai seguenti parametri, indicati in ordine decrescente di importanza: A) PREZZO - punteggio massimo: 90 Il punteggio massimo sarà attribuito alla ditta che avrà presentato il costo totale più basso (colonna F della scheda d offerta) per i quantitativi di carburanti indicati, ponderati secondo le quantità acquistate nel 2004,

5 5 calcolato a partire del prezzo alla pompa consigliato, al netto dello sconto praticato, comprensivo di IVA e accisa. Per le altre offerte il punteggio sarà determinato in base alla seguente proporzione PB x 90 X = PO Dove: PO = prezzo offerto PB = prezzo più basso X = punteggio da attribuire 90 = punteggio massimo Il prezzo contrattuale di riferimento sarà pertanto quello consigliato dal produttore alla data dei singoli rifornimenti. Il prezzo del carburante si intende franco distributore alla pompa con servizio ; lo sconto contrattuale dovrà essere cumulato con eventuali condizioni di miglior favore presenti sugli impianti. B) QUALITA DEL SERVIZIO punteggio massimo: 10 Il punteggio massimo per la qualità del servizio offerto è stabilito in 10 punti così suddivisi: B1. Numero complessivo dei punti vendita/stazioni di servizio del fornitore abilitati all utilizzo della fuel card (con numero minimo di tre) ubicati nel territorio comunale: punteggio massimo: 6 Il massimo punteggio verrà attribuito alla ditta che avrà il maggior numero di punti vendita ubicati nel territorio comunale, per le altre ditte il punteggio sarà determinato in base alla seguente proporzione NO x 6 X = NA Dove: NA = numero più alto di punti vendita NO = numero di punti vendita offerti X = punteggio da attribuire 6 = punteggio massimo B2. Numero di punti vendita/stazioni di servizio indicati dal fornitore abilitati all utilizzo della fuel card ubicati nel territorio comunale e con il servizio fai da te : punteggio massimo: 0,5 Il massimo punteggio verrà attribuito alla ditta che avrà il maggior numero di Stazioni ubicate nel territorio comunale con almeno una pompa fai da te. Per le altre ditte il punteggio sarà determinato in base alla seguente proporzione PO x 0,5 X = PA Dove: PA = numero più alto di punti vendita con il servizio fai da te PO = numero di punti vendita offerti con il servizio fai da te X = punteggio da attribuire

6 6 0,5 = punteggio massimo B3. Caratteristiche di Sicurezza : punteggio massimo: 1,5 Il massimo punteggio verrà attribuito alla ditta che avrà il maggiore numero di risposte SI ; Per le altre ditte il punteggio sarà determinato in base alla seguente proporzione SO x 1,5 X = SA Dove: SA = numero di SI più alto SO = numero di SI offerti X = punteggio da attribuire 1,5 = punteggio massimo B4. Caratteristiche del Servizio: punteggio massimo: 1,5 (0,5+0,5+0,5 punto per ogni parametro: prima consegna, successive, blocco) Il massimo punteggio verrà attribuito alla ditta che avrà il maggiore numero di giorni /ore di riduzione rispetto al massimo di 30 gg solari per la prima consegna, di 30 gg solari per quelle successive, ed al massimo di 24 ore per il blocco della carta. Per le altre ditte il punteggio sarà determinato in modo proporzionale, con meccanismo analogo a quanto sopra indicato. B5. Personalizzazione e Report: punteggio massimo: 0,5 Il massimo punteggio verrà attribuito alla ditta che avrà il maggiore numero di risposte SI ; Per le altre ditte il punteggio sarà determinato in base alla seguente proporzione SO x 0,5 X = SA Dove: SA = numero di SI più alto SO = numero di SI offerti X = punteggio da attribuire 0,5 = punteggio massimo ooo OOO ooo Risulterà aggiudicataria la Ditta che avrà conseguito il maggiore punteggio risultante dalla somma dei punti conseguiti nella valutazione di ciascun parametro (A + B). I punteggi di ciascuno dei citati parametri B1-B5 saranno computati e sommati al secondo decimale. In caso di parità di punteggio si procederà come segue: - i concorrenti che avranno ottenuto uguale miglior punteggio finale saranno invitati a migliorare l offerta economica; - se tutti i concorrenti, con uguale miglior punteggio finale, rifiuteranno di migliorare la propria offerta economica si procederà mediante sorteggio.

7 Saranno assoggettate a verifica, in contraddittorio con la Ditta, le offerte anormalmente basse a norma dell art. 19, D.Lgs , n. 358 e s.m.i.. 7

8 8 PARTE TERZA: MODALITA DI ESPLETAMENTO DELLA FORNITURA CARBURANTI PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUELCARD ART DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Il servizio consiste nel rilascio di carta magnetica di pagamento (fuel card) per la fornitura di carburanti (benzina verde gasolio) occorrenti ai mezzi di proprietà dell Amministrazione Comunale. A titolo puramente indicativo e non vincolante, si precisano le seguenti quantità acquistate nel corso dell anno 2004: BENZINA SUPER SENZA PIOMBO Litri (centoquarantatremila) GASOLIO e assimilati Litri (quarantaduemila) ART ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO La Ditta aggiudicataria si impegna a consegnare, attivare e rendere operative entro il termine indicato nella Scheda d Offerta le fuel card richieste dall Amministrazione Comunale. Le fuel card dovranno consentire all Amministrazione Comunale il rifornimento di carburante per autotrazione in qualsiasi punto vendita contraddistinto dal nome commerciale, dal logo e/o altro segno distintivo della Ditta aggiudicataria, indicato nell Offerta stessa. In particolare ciascuna fuel card dovrà essere a. a banda magnetica e/o microprocessore b. abbinata alla targa dell automezzo c. abbinata al centro di costo di assegnazione dell automezzo d. dotata di almeno un codice segreto di accesso (cd. PIN) e. idonea all erogazione del carburante previa esibizione da parte dell utilizzatore Sulla fuel card dovranno inoltre essere riportati f. n identificativo della carta g. targa del mezzo h. validità della carta In caso di smarrimento o di furto della carta carburante, l Amministrazione comunale denuncerà immediatamente il fatto all autorità competente e contestualmente ne darà notizia alla Ditta aggiudicataria aggiudicataria, la quale dovrà sospendere immediatamente la validità della carta smarrita o rubata ed a sostituire la medesima entro il termine indicato nella Scheda d Offerta. Le carte così sostituite dovranno essere attivate ed operative al momento della consegna. Nella tabella A allegata al presente Capitolato sono riportati tutti i dati identificativi dei mezzi, del tipo di carburante e il centro di costo di attribuzione di ciascun mezzo. ART UTILIZZO DELLA FUEL CARD I mezzi muniti della carta magnetica di pagamento potranno rifornirsi in via continuativa di carburanti, presso i punti vendita indicati dalla Ditta aggiudicataria, ubicati nel territorio comunale, previa esibizione al gestore della carta stessa, senza l uso di contante. I conducenti dei mezzi comunali potranno usufruire del servizio secondo le modalità riportate nel presente capitolato, tenendo presente che la carta magnetica non potrà in nessun caso:

9 9 essere convertita in denaro o dar diritto a ricevere somme di denaro; essere utilizzata da persone diverse dai dipendenti dell Amministrazione; essere ceduta o in qualsiasi modo commercializzata; dare diritto a ricevere beni o prestazioni diverse da quelli previsti nel presente capitolato. Per quanto sopraddetto resterà ad esclusivo carico dell utilizzatore ogni ulteriore prestazione diversa da quelle sopra indicate. ART CONSEGNA E GESTIONE DELLA CARTA MAGNETICA DI PAGAMENTO La consegna delle carte magnetiche di pagamento per tutte le tipologie di mezzi dell Amministrazione, dovrà essere effettuata entro la data di consegna e presso il luogo di consegna in conformità alle indicazioni e modalità comunicate dall Amministrazione Comunale. Le carte magnetiche di pagamento dovranno essere consegnate in ordine progressivo di centro di costo ed essere accompagnate da un tabulato contenente tutti i dati riportati nelle carte magnetiche stesse. Nel caso di aumento o di diminuzione dei mezzi, sarà cura dell Amministrazione comunicare alla Ditta aggiudicataria le eventuali variazioni. In caso di ulteriori richieste, la Ditta aggiudicataria si impegna a fornire le carte magnetiche entro il termine indicato nella scheda d offerta. In caso di smarrimento o di furto della fuel card, l utilizzatore denuncerà il fatto all autorità competente e ne darà allo stesso tempo comunicazione alla ditta aggiudicataria che provvederà a sospendere immediatamente la validità della fuel card smarrita o rubata ed a sostituire la fuel card medesima Ogni transazione commerciale effettuata successivamente alla comunicazione da parte dell utilizzatore dell avvenuto smarrimento o furto della Fuel Card è da considerarsi priva di efficacia nei confronti dell Amministrazione comunale. In caso di non perfetto funzionamento delle Fuel Card consegnate, l'utilizzatore comunicherà alla Ditta aggiudicataria i difetti rilevati. La Ditta aggiudicataria dovrà sostituire e rendere operative le Fuel Card consegnate in sostituzione di quelle difettose entro e non oltre il termine indicato nella scheda d offerta. ART CONDIZIONI DELLA FORNITURA Sono a carico del Fornitore, intendendosi remunerati con il corrispettivo contrattuale di cui oltre, tutti gli oneri, i rischi e le spese relativi alla prestazione dell'attività oggetto dell appalto, nonché ad ogni attività che si rendesse necessaria per la prestazione della stessa o, comunque, opportuna per un corretto e completo adempimento delle obbligazioni previste, ivi compresi quelli relativi: = alla predisposizione, operatività e manutenzione delle Fuel Card; = al trasporto e consegna delle Fuel Card. Resta inteso che nessun onere, commissione e/o interesse sarà dovuto alla Ditta aggiudicataria dall Amministrazione comunale per l'utilizzo delle Fuel Card. La Ditta aggiudicataria si obbliga ad eseguire tutte le prestazioni a perfetta regola d arte, nel rispetto delle norme vigenti e secondo le condizioni, le modalità, i termini e le prescrizioni contenute nel presente capitolato e nei suoi allegati, pena la risoluzione di diritto del contratto. Le prestazioni contrattuali dovranno necessariamente essere conformi, salva espressa deroga per iscritto, alle alle specifiche indicate nel bando e nel presente Capitolato. In ogni caso, la Ditta aggiudicataria si obbliga ad osservare, nell esecuzione delle prestazioni contrattuali, tutte le norme e tutte le prescrizioni tecniche e di sicurezza in vigore, nonché quelle che dovessero essere emanate. Gli eventuali maggiori oneri derivanti dalla necessità di osservare le norme e le prescrizioni di cui sopra, anche se entrate in vigore successivamente alla stipula del contratto, resteranno ad esclusivo carico della Ditta

10 10 aggiudicataria, intendendosi in ogni caso remunerati con il corrispettivo contrattuale di cui oltre e la Ditta aggiudicataria non potrà, pertanto, avanzare pretesa di compensi, a tal titolo, nei confronti dell Amministrazione comunale, assumendosene ogni relativa alea. La Ditta aggiudicataria si impegna espressamente a manlevare e tenere indenne l Amministrazione comunale da tutte le conseguenze derivanti dalla eventuale inosservanza delle norme e prescrizioni tecniche, di carattere ambientale, di sicurezza, di igiene e sanitarie vigenti. ART OBBLIGHI DELLA DITTA AGGIUDICATARIA La Ditta aggiudicataria si impegna a : a) garantire che il carburante fornito presenti caratteristiche fisico chimiche conformi a quelle fissate dalle norme UNI EN in vigore all atto del prelevamento; b) indicare alle Amministrazione comunale la distribuzione e l ubicazione dei propri punti vendita stradali ubicati nel territorio comunale provvisti di accettatori di Fuel Card ; c) comunicare all Amministrazione comunale ogni eventuale modifica della consistenza dei punti vendita della rete; d) manlevare l Amministrazione comunale, dalle pretese che i terzi dovessero avanzare in relazione ai danni derivanti dal malfunzionamento o dall uso dei prodotti oggetto del presente Capitolato, nonché in relazione a danni accidentali causati da terzi e/o da eventi naturali e) predisporre tutti gli strumenti e le metodologie atti a consentire all Amministrazione comunale, di monitorare la conformità delle forniture alle norme previste nel Capitolato f) predisporre tutti gli strumenti, le metodologie e l organizzazione necessaria atti a garantire elevati livelli della fornitura e dei servizi connessi oggetto del presente appalto; g) nell adempimento delle proprie prestazioni ed obbligazioni osservare tutte le indicazioni operative che dovessero essere comunicate dall Amministrazione comunale; h) a non opporre all Amministrazione comunale qualsivoglia eccezione, contestazione e pretesa relative alla fornitura e/ocaratteristiche e/o qualità dei beni oggetto della fornitura o dei servizi connessi; i) comunicare tempestivamente all Amministrazione comunale, le eventuali variazioni della propria struttura organizzativa coinvolta nell esecuzione del presente appalto, indicando analiticamente le variazioni intervenute; j) a predisporre e trasmettere all Amministrazione comunale, in allegato alla fatturazione, in formato cartaceo e elettronico, tutti i dati e la documentazione di rendicontazione e monitoraggio delle forniture e dei servizi prestati, per garantire la più ampia collaborazione per la valutazione dell andamento dell appalto, nonché il supporto necessario per una corretta esecuzione dello stesso. ART OBBLIGHI DERIVANTI DAL RAPPORTO DI LAVORO La Ditta aggiudicataria si obbliga ad ottemperare a tutti gli obblighi verso i propri dipendenti derivanti da disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia di lavoro,ivi compresi quelli in tema di igiene e sicurezza, nonché la disciplina previdenziale e infortunistica, assumendo a proprio carico tutti i relativi oneri. In particolare, la Ditta aggiudicataria si impegna a rispettare nell esecuzione delle obbligazioni derivanti dal presente appalto le disposizioni di cui al D.Lgs.626/94 e successive modificazioni e integrazioni. La Ditta aggiudicataria si obbliga altresì ad applicare, nei confronti dei propri dipendenti occupati nelle attività contrattuali, le condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi ed integrativi di lavoro applicabili alla data di stipula del presente contratto alla categoria e nelle località di svolgimento delle attività, nonché le condizioni risultanti da successive modifiche ed integrazioni. La Ditta aggiudicataria si obbliga, altresì, a continuare ad applicare i suindicati contratti collettivi anche dopo la loro scadenza e fino alla loro sostituzione.

11 11 Gli obblighi relativi ai contratti collettivi nazionali di lavoro di cui ai commi precedenti vincolano la Ditta aggiudicataria anche nel caso in cui non aderisca alle associazioni stipulanti o receda da esse, per tutto il periodo di validità del presente contratto. ART REPORTISTICA Ogni fattura dovrà essere corredata di un rendiconto in formato cartaceo (tabulato) e elettronico (formato Microsoft Excel) delle transazioni effettuate nel periodo di riferimento contenente almeno i seguenti dati per ogni singolo rifornimento: - targa dell automezzo; - data e ora del prelievo; - indicazione dei chilometri al momento del rifornimento; - tipo di carburante; - quantità erogata; - importo unitario carburante al lordo dello sconto - importo scontato al netto dell IVA; - importo IVA. ART CORRISPETTIVI Il prezzo definitivo dei prodotti sarà individuato sulla base del prezzo consigliato dal produttore per il giorno del prelievo. Su tale prezzo verrà applicato lo sconto fisso, IVA compresa, per litro di carburante indicato nell offerta economica, oltre all eventuale sconto fai da te qualora ne ricorrano gli estremi, secondo quanto parimenti indicato nell offerta economica, ovvero ogni altra condizione di miglior favore esistente. L Amministrazione corrisponderà alla Ditta aggiudicataria l importo del corrispettivo per la fornitura determinato sulla base degli effettivi consumi riferiti ai periodi di fatturazione. I predetti corrispettivi si riferiscono alla fornitura eseguita a perfetta regola d arte e nel pieno adempimento delle modalità e delle prescrizioni contrattuali. Tutti gli obblighi ed oneri derivanti alla Ditta aggiudicataria dall esecuzione del presente appalto e dall osservanza di leggi e regolamenti, nonché dalle disposizioni emanate o che venissero emanate dalle competenti autorità, sono compresi nel corrispettivo contrattuale. I corrispettivi contrattuali sono stati determinati a proprio rischio dalla Ditta aggiudicataria e sono, pertanto, fissi ed invariabili, indipendentemente da qualsiasi imprevisto o eventualità facendosi essa carico di ogni relativo rischio e/o alea. La Ditta aggiudicataria non potrà vantare diritto ad altri compensi, ovvero ad adeguamenti, revisioni o aumenti dei corrispettivi come sopra indicati. Resta inteso che i predetti corrispettivi sono remunerativi di ogni prestazione contrattuale e gli stessi sono dovuti unicamente alla Ditta aggiudicataria. ART CONDIZIONI DI PAGAMENTO Il pagamento verrà effettuato a mezzo mandato emesso dalla Ragioneria comunale, entro il termine di 90 giorni, dal ricevimento delle fatture, a norma dell art. 40 del Regolamento di Contabilità del Comune di Modena. Si precisa inoltre che, in base al comma 7 dell art. 10 della convenzione di tesoreria, l estinzione dei mandati di pagamento può avvenire con le seguenti modalità: per contanti allo sportello del tesoriere

12 12 mediante accreditamento su c/c postale mediante accreditamento su c/c bancario. L estinzione per contanti allo sportello è gratuita, l accredito su c/c postale è a carico del beneficiario secondo i prezzi stabiliti dalle poste Italiane, l accredito su c/c bancario soggiace alle seguenti condizioni: il tesoriere non applica alcuna commissione a carico dei Beneficiari per bonifici su c/c bancari presso le proprie filiali (Gruppo Unicredit: Rolo Banca, Credito Italiano CariVerona, CRTorino, CRTrento e Rovereto, Cassa Marca) applicando una valuta pari a 1 (uno) giorno lavorativo successivo alla data dell operazione; il tesoriere applica una commissione pari a euro 4,65 a carico dei beneficiari per accrediti c/c bancari presso altri istituti di credito per ogni singolo mandato emesso, applicando una valuta pari a 4 (quattro) giorni lavorativi successivi alla data dell operazione. Il pagamento è comunque subordinato all esito positivo della verifica di corretta esecuzione. L aggiudicatario deve comunicare al Servizio Finanze ed Economato, prima della stipula del contratto, gli eventuali estremi del conto corrente ( numero, Istituto di Credito, codice CAB, codice ABI ) su cui accreditare il corrispettivo contrattuale. La cessazione e la decadenza dell incarico o l impedimento della Ditta aggiudicataria, per qualsiasi causa avvenga ed anche qualora ne sia fatta pubblicazione nei modi di legge, deve essere tempestivamente notificata all Amministrazione Comunale, la quale, in caso contrario, non assume alcuna responsabilità per i pagamenti eseguiti a istituto di Credito non più autorizzato a riscuotere. Resta tuttavia espressamente inteso che in nessun caso la Ditta aggiudicataria potrà sospendere la fornitura dei beni e la prestazione dei servizi e, comunque, delle attività previste nel presente appalto. Qualora la Ditta aggiudicataria si rendesse inadempiente a tale obbligo, l Amministrazione. potrà risolvere il contratto di fornitura mediante semplice ed unilaterale dichiarazione da comunicarsi con lettera raccomandata a.r.. ART VERIFICHE L Amministrazione si riserva di sottoporre a verifica, nel corso della fornitura, i carburanti somministrati. Tale verifica consisterà nell esame chimico-fisico dei campioni prelevati, per accertare che essi rispondano alle rispettive caratteristiche previste dalle normative vigenti. Le spese per la suddetta verifica saranno a carico dell Amministrazione, salvo nei casi in cui venisse accertata l inadempienza da parte della Ditta aggiudicataria. L inadempienza comporterà la risoluzione del contratto. ART PENALI Per ogni giorno solare di ritardo, anche se imputabile a terzi ma non imputabile all Amministrazione ovvero a forza maggiore o caso fortuito, rispetto ai termini stabiliti nel presente capitolato: a) per la consegna delle Fuel Card, b) per l'attivazione delle Fuel Card, c) per la trasmissione della reportistica indicata nell'articolo 20 e 22 e comunque della documentazione necessaria per il monitoraggio dei consumi ed il controllo della spesa, d) per la sostituzione delle Fuel Card smarrite, rubate o non funzionanti sarà tenuta a corrispondere all Amministrazione una penale pari a Euro 50,00 (cinquanta/00), fatto salvo il risarcimento del maggior danno. Ai fini dell'applicazione delle penali per ritardo rispetto alla Data di consegna si intende come ritardo anche la consegna di Fuel Card non rispondenti alle specifiche tecniche o alle richieste dell Amministrazione.

13 13 Per ogni giorno successivo al settimo di mancato funzionamento dei punti vendita indicati come abilitati all'utilizzo di Fuel Card, il Fornitore sarà tenuto a corrispondere all Amministrazione una penale pari a Euro 100,00 (cento/00), fatto salvo il risarcimento del maggior danno. Resta comunque inteso che, senza pregiudizio per l applicazione delle penali indicate nel presente articolo, l Amministrazione in caso di impossibilità di utilizzo delle Fuel Card potranno rifornirsi di carburante per autotrazione presso qualsiasi altra impresa presente sulla rete stradale e la Ditta aggiudicataria sarà responsabile per le spese ed i danni sopportati dall Amministrazione. Nel caso in cui la Ditta aggiudicataria si renda inadempiente all obbligazione di cui all articolo 20 (Obblighi Ditta aggiudicataria) sarà tenuta a corrispondere all Amministrazione una penale pari a Euro 1.000,00 (mille/00) fatto salvo il risarcimento del maggior danno. Gli eventuali inadempimenti contrattuali che daranno luogo all applicazione delle penali di cui ai precedenti paragrafi, verranno contestati alla Ditta aggiudicataria, la quale dovrà comunicare in ogni caso le proprie deduzioni all Amministrazione nel termine massimo di giorni 5 (cinque) lavorativi dalla stessa contestazione. Qualora dette deduzioni non siano accoglibili a insindacabile giudizio dell Amministrazione, ovvero non vi sia stata risposta ola stessa non sia giunta nel termine indicato, saranno applicate alla Ditta aggiudicataria le penali come sopra indicate. L Amministrazione per i crediti derivanti dall applicazione delle penali di cui al presente articolo, potranno compensare i predetti crediti con quanto dovuto alla Ditta aggiudicataria a qualsiasi titolo, quindi anche per i corrispettivi dovuti, ovvero, in difetto, avvalersi della cauzione, o alle eventuali altre garanzie senza bisogno di diffida, ulteriore accertamento o procedimento giudiziario. La Ditta aggiudicataria prende atto che l applicazione delle penali previste dal presente articolo non preclude il diritto dell Amministrazione a richiedere il risarcimento degli eventuali maggior danni. La richiesta e/o il pagamento delle penali di cui al presente articolo non esonera in nessun caso la Ditta aggiudicataria dall adempimento dell obbligazione per la quale si è reso inadempiente e che ha fatto sorgere l obbligo di pagamento della medesima penale. ART RISOLUZIONE In caso di inadempimento della Ditta aggiudicataria, anche a uno solo degli obblighi assunti con il presente appalto l Amministrazione mediante inoltro di lettera raccomandata A/R, assegnerà al Ditta aggiudicataria ex art c.c., un termine non inferiore a 15 (quindici) giorni dalla ricezione della comunicazione per porre fine all inadempimento. Decorso inutilmente tale termine, il contratto di fornitura si intenderà risolto; l Amministrazione ha facoltà di ritenere definitivamente la cauzione, ove essa non sia stata ancora restituita, e/o di applicare una penale equivalente, nonché di procedere nei confronti del Ditta aggiudicataria per il risarcimento del danno. In ogni caso, il contratto di fornitura si risolverà di diritto, ex art c.c., previa dichiarazione da comunicarsi al Ditta aggiudicataria con raccomandata A/R scritta, per i seguenti motivi: a) ritardo nella consegna delle Fuel Card rispetto alla data di consegna e ritardo nell'attivazione delle Fuel Card oltre i termini previsti prolungato per 15 (quindici) giorni; b) qualora fosse accertata la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni presentate dalla Ditta aggiudicataria nel corso della procedura di gara di cui alle premesse; c) qualora gli accertamenti antimafia presso la Prefettura competente risultino positivi; d) mancata reintegrazione della cauzione eventualmente escussa entro il termine di 10 (dieci) giorni dal ricevimento della relativa richiesta da parte dell Amministrazione, ai sensi del precedente articolo ; e) mancata copertura dei rischi durante tutta la vigenza del contratto di fornitura, ai sensi del successivo articolo 29. ART RECESSO

14 14 L Amministrazione comunale ha diritto, nei casi di: a. giusta causa; b. mutamenti di carattere organizzativo, quali, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, accorpamento o soppressione o trasferimento di uffici, c. reiterati inadempimenti da parte della Ditta aggiudicataria, anche se non gravi, di recedere unilateralmente dal contratto di fornitura, in tutto o in parte, in qualsiasi momento, con un preavviso di almeno 30 (trenta) giorni solari, da comunicarsi alla Ditta aggiudicataria con lettera raccomandata a.r. Si conviene che per giusta causa si intende, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo: = qualora sia stato depositato contro la Ditta aggiudicataria un ricorso ai sensi della legge fallimentare o di altra legge applicabile in materia di procedure concorsuali, che proponga lo scioglimento, la liquidazione, la composizione amichevole, la ristrutturazione dell indebitamento o il concordato con i creditori, ovvero nel caso in cui venga designato un liquidatore, curatore, custode o soggetto avente simili funzioni, il quale entri in possesso dei beni o venga incaricato della gestione degli affari della Ditta aggiudicataria; = qualora la Ditta aggiudicataria perda i requisiti minimi richiesti dal Bando di gara e dal Disciplinare relativi alla procedura ad evidenza pubblica attraverso la quale è stato selezionato il fornitore; = qualora taluno dei componenti l organo di amministrazione o l amministratore delegato o il direttore generale o il responsabile tecnico della Ditta aggiudicataria siano condannati, con sentenza passata in giudicato, per delitti contro la Pubblica Amministrazione, l ordine pubblico, la fede pubblica o il patrimonio, ovvero siano assoggettati alle misure previste dalla normativa antimafia; = ogni altra fattispecie che faccia venire meno il rapporto di fiducia sottostante il presente contratto di fornitura. Dalla data di efficacia del recesso, la Ditta aggiudicataria dovrà cessare tutte le prestazioni contrattuali, assicurando che tale cessazione non comporti danno alcuno all Amministrazione comunale. In caso di recesso dell Amministrazione la Ditta aggiudicataria ha diritto al pagamento delle prestazioni eseguite, purché correttamente ed a regola d arte, secondo il corrispettivo e le condizioni contrattuali rinunciando espressamente, ora per allora, a qualsiasi ulteriore eventuale pretesa anche di natura risarcitoria ed a ogni ulteriore compenso o indennizzo e/o rimborso delle spese, anche in deroga a quanto previsto dall articolo 1671 c.c. ART DANNI RESPONSABILITA CIVILE E POLIZZA ASSICURATIVA La Ditta aggiudicataria assume in proprio ogni responsabilità per infortunio o danni eventualmente subiti da parte di persone o di beni, tanto della Ditta aggiudicataria stessa quanto dell Amministrazione comunale e/o di terzi, in virtù dell esecuzione del presente contratto di fornitura, ovvero in dipendenza di omissioni, negligenze o altre inadempienze relative all esecuzione delle prestazioni contrattuali riferibili al presente contratto di fornitura, anche se eseguite da parte di terzi. La Ditta aggiudicataria, inoltre, dichiara di aver stipulato una polizza assicurativa, a beneficio dell Amministrazione e dei terzi e per l intera durata del contratto di fornitura, a copertura del rischio da responsabilità civile della Ditta aggiudicataria medesima in ordine allo svolgimento di tutte le attività di cui a contratto di fornitura. In particolare detta polizza tiene indenne l Amministrazione, ivi compresi i suoi dipendenti e collaboratori, nonché i terzi per qualsiasi danno la Ditta aggiudicataria possa arrecare all Amministrazione, ai suoi dipendenti e collaboratori, nonché ai terzi nell esecuzione di tutte le attività di cui al contratto di fornitura, anche con riferimento ai relativi prodotti e/o servizi, inclusi i danni da inquinamento, da trattamento dei dati personali, ecc.. Il massimale della polizza assicurativa si intende per ogni evento dannoso o sinistro, purché sia reclamato nei 24 (ventiquattro) mesi successivi alla cessazione delle attività del contratto di fornitura e prevede la rinunzia dell assicuratore, nei confronti dell Amministrazione, a qualsiasi eccezione, con particolare riferimento alla copertura del rischio anche in caso di mancato o parziale pagamento dei premi assicurativi, in deroga a quanto previsto dall articolo 1901 c.c., di eventuali dichiarazioni inesatte e/o reticenti, in parziale deroga a quanto previsto dagli articoli 1892 e 1893 c.c. Resta inteso che l esistenza e, quindi, la

15 validità ed efficacia della polizza assicurativa di cui al presente articolo è condizione essenziale, per l Amministrazione e pertanto qualora la Ditta aggiudicataria non sia in grado di provare in qualsiasi momento la copertura assicurativa di cui si tratta il contratto di fornitura si risolverà di diritto con conseguente ritenzione della cauzione prestata a titolo di penale e fatto salvo l obbligo di risarcimento del maggior danno subito. 15

16 16 PARTE QUARTA: DISPOSIZIONI FINALI ART. 30 TRATTAMENTO DEI DATI Ai sensi del DLgs n 196, si informa che i dati forniti dalle Imprese sono dal Comune di Modena trattati esclusivamente per le finalità connesse alla gara e per l eventuale successiva stipula e gestione dei contratti. Il titolare del trattamento dei dati in questione è il Comune di Modena; il responsabile del trattamento è il Dirigente del Servizio Finanze ed Economato. Ai fini della suddetta normativa, le parti dichiarano che i dati personali forniti con il presente atto sono esatti e corrispondono al vero esonerandosi reciprocamente da qualsivoglia responsabilità per errori materiali di compilazione ovvero per errori derivanti da una inesatta imputazione dei dati stessi negli archivi elettronici e cartacei. L Amministrazione comunale esegue i trattamenti dei dati necessari alla esecuzione del contratto di fornitura, in ottemperanza ad obblighi di legge, ed in particolare per le finalità legate al monitoraggio dei consumi ed al controllo della spesa. Il trattamento dei dati saranno improntati ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e nel rispetto delle misure di sicurezza. ART NORME GENERALI E RINVIO Per quanto non previsto nel presente Capitolato ed a completamento delle disposizioni in esso contenute si applicano le disposizioni legislative in materia, con particolare riferimento alle norme del Regolamento Comunale Delle Forniture e dei Servizi in Economia. Il Dirigente del Servizio Finanze ed Economato Dott.ssa Luciana Ferrari Allegati: Tabella A: Elenco indicativo dei Veicoli SCHEDA D OFFERTA TECNICA SCHEDA D OFFERTA

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE 2 PREMESSA Zètema, in virtù del Contratto di Servizio

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA

INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA BAGNANTI E PULIZIA VASCHE DEGLI EDIFICI E DELLE PISCINE, NONCHE DI ACCOGLIENZA

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI COMUNE DI PECETTO TORINESE CAP 10020 - PROVINCIA DI TORINO Sede Municipale di via Umberto I n.3 Tel. 0118609218/9- Fax 0118609073 e mail:info@comune.pecetto.to.it Partita IVA 02085860019 - C.F. 90002610013

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli