leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it"

Transcript

1 leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri

2

3 Dello stesso autore 101 luoghi insoliti in Italia dove andare almeno una volta nella vita 1001 cose da vedere in Italia almeno una volta nella vita Consulenza redazionale: Giuliano Pavone Prima edizione: novembre Newton Compton editori s.r.l. Roma, Casella postale 6214 ISBN Realizzazione a cura di Corpotre, Roma Stampato nel novembre 2012 presso Mondo Stampa s.r.l. (Roma) e allestito da Puntoweb s.r.l. Ariccia (Roma)

4 Giuseppe Ortolano 101 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita Illustrazioni di Emiliano Tanzillo Newton Compton editori

5 INTRODUZIONE Terza tappa del nostro viaggio tra i piccoli e grandi gioielli del paese più bello del mondo: l Italia. Dopo essere andati alla scoperta dei 101 luoghi insoliti 1 e aver visitato le 1001 cose da vedere almeno una volta nella vita 2 ci avventuriamo, non senza qualche timore, nell Italia segreta e misteriosa. Un affascinante viaggio che ci porterà in luoghi dove aleggiano leggende tramandate da secoli, tra spettri che si svegliano all imbrunire, streghe impegnate in inquietanti sabba, diavoli che si trasformano in ingegneri e costruiscono ponti in una sola notte, sciamani che montano le loro tende tra le nevi delle Alpi, paesi fantasma, grotte e miniere dimenticate, coccodrilli che nuotano nelle acque dei laghi della pianura padana, sconosciute sibille dai dubbi poteri divinatori, cercatori di tesori perduti, uomini di pietra, temuti briganti, cavalieri Templari, farfalle preistoriche, spaventosi draghi e insolite mummie. Un mondo fantastico, fatto di storie, tradizioni, riti ancestrali, paure, miti e racconti, che rendono ancora più interessante la visita dei tanti luoghi italiani che vale la pena vedere, spesso lontano dalle tradizionali rotte 1 Giuseppe Ortolano, 101 luoghi insoliti in Italia dove andare almeno una volta nella vita, Newton Compton editori, Id., 1001 cose da vedere in Italia almeno una volta nella vita, Newton Compton editori, 2011.

6 8 101 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita turistiche. È un viaggio impegnativo quello che vi propongo, perché oltre agli occhi è necessario aprire la mente, per scoprire che tra il mondo reale e quello fantastico c è un territorio, spesso inesplorato, dove le immagini si sovrappongono, i colori sfumano e il bianco si confonde con il nero. Castelli, chiese, cripte, radure, grotte, palazzi, borghi abbandonati, laghi, fiumi, torri, giardini, pietre, frantoi, miniere, ville, cimiteri, affreschi, musei, sentieri, regge, eremi, parchi e prigioni sono spesso stati testimoni di eventi intorno ai quali il tempo e la tradizione popolare hanno costruito un alone di mistero, dove la realtà si mescola con la fantasia, la leggenda si confonde con la storia. In questo nuovo viaggio per l Italia ho pensato di accompagnarvi in 101 luoghi appartenenti a questo mondo segreto e misterioso, sperando possiate incontrare quelle emozioni e quelle sensazioni che ho provato io visitandoli in questi anni. Questo libro non sarebbe stato possibile senza il contributo di molte altre persone. C è chi da anni indaga i luoghi del mistero e raccoglie leggende e storie. Chi ha la pazienza di sopportarmi mentre viaggio o scrivo. Chi, con scritti e racconti, ha acceso la mia curiosità e mi ha consigliato un viaggio. Chi, ancora oggi, custodisce gelosamente luoghi e storie e li protegge da incuria e speculazioni. E, infine, chi ha fiducia in questi viaggi per l Italia e da circa tre anni stimola le mie avventure, accompagna i testi con immagini, suggerimenti e correzioni. È anche grazie a loro se il viaggio tra i 101 luoghi segreti e misteriosi in Italia è diventato realtà e se oggi avete la possibilità di sfogliare questo libro. A tutti voi buona lettura, e a chi coscientemente o incoscientemente mi ha aiutato a scrivere questo nuovo 101 un caloroso grazie.

7 1. LA PIETRA DELLA FERTILITÀ DI MACHABY. ARNAD (AO) Pro Loco di Arnad Telefono: Online: Agriturismo Lo Dzerby Telefono: Online: Oggi è un piacevole gioco per bambini, ma per secoli a quella pietra liscia che si incontra all inizio del villaggio di Machaby sono stati attribuiti poteri magici. Infatti, secondo una tradizione ampiamente diffusa nelle zone abitate da Celti e Salassi, le donne della zona desiderose di avere figli si recavano fin qui per lasciarsi scivolare sulla roccia, chiamata guiata, che, col passare dei secoli, per il tanto uso, è diventata liscia. Si tratta di un antico e misterioso rito della fertilità dove il sasso era considerato il priapos primordiale, l elemento fallico maschile che nasceva dalla stessa terra. Per raggiungere l incantevole villaggio di Machaby, con la sua pietra della fertilità, alcune incisioni rupestri e un simpatico agriturismo che propone gustosissimi piatti tipici a base di prodotti quasi totalmente provenienti dalle coltivazioni della famiglia che lo gestisce, si deve la-

8 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita sciare l auto in un grande parcheggio alla base del colle e percorrere un ampia mulattiera che passa dal suggestivo Santuario di Machaby. Situato a circa 700 metri d altezza, l antico edificio religioso dedicato alla Madonna delle Nevi è fonte di alcune leggende. La prima narra che nella radura dove oggi sorge la chiesa apparve improvvisamente, nascosta fra i cespugli, una statua della Madonna. Trasportata dagli abitanti del luogo in un piccolo oratorio a monte, di cui ancora oggi si vedono i resti, la statua fece ritorno nottetempo nel cespuglio dove era stata trovata. I valligiani decisero così di costruire il santuario nella radura dove la Vergine aveva miracolosamente scelto di rimanere. Un altra leggenda vuole invece che in una caverna della zona una strega vipera e un diavolo con sette teste tenessero prigioniere le vittime destinate ai loro sabba infernali. Una fanciulla, catturata proprio mentre tagliava l erba nei pressi della chiesa, invocò la protezione di Nostra Signora di Machaby, che apparve sorridente ai prigionieri indicando loro un angolo della grotta dal quale arrivava un filo di luce. Nel punto indicato dalla Madonna la pietra si sgretolò, permettendo così la fuga della fanciulla e dei suoi compagni di sventura. La forza spirituale e magica del luogo è confermata dal fatto che, almeno fino alla fine dell Ottocento, Machaby era un santuario à répit, un luogo dove venivano portati i bambini nati morti (e quindi destinati al limbo) nella speranza che qui potessero rinvenire per l attimo sufficiente ad amministrare loro il sacramento del Battesimo. Oggi la chiesa, purtroppo aperta solo alcune domeniche, conserva al suo interno curiosi ex-voto e una statua seicentesca raffigurante la Madonna, ritenuta uno dei maggiori capolavori della scultura barocca in Valle d Aosta. Il grande portico che la circon-

9 1. La pietra della fertilità di Machaby. Arnad (AO) 11 da, costruito nel 1833 da una ricca signora del luogo, proprio per proteggere i bambini malati in attesa della benedizione, ospita una partecipata festa patronale, che ancora oggi si celebra il 5 agosto. L edificio, di origini trecentesche, è stato interamente ricostruito nel 1687 e sul portale d ingresso sono ancora visibili i segni lasciati dalle pallottole di un paio di soldati napoleonici che, impegnati nelle operazioni militari per superare il vicino forte di Bard, scaricarono i loro fucili contro il santuario. I più sportivi possono quindi proseguire su di una strada militare di età napoleonica che serviva numerose fortificazioni, tra le quali il forte Tenente Lucini (recentemente ristrutturato per ospitare un ostello) e la batteria di Machaby, utilizzata anche come rifugio dai partigiani durante la seconda guerra mondiale. Il viaggio tra i segreti della zona non può che concludersi con un assaggio del dolcissimo Lardo d Arnad DOP, ottenuto dalla lavorazione della schiena del maiale, maturata per almeno tre mesi nei doils, antichi recipienti in legno di castagno, larice o di rovere. Grazie a una sapiente e ovviamente segreta miscela di sale, spezie, aromi naturali ed erbe aromatiche di montagna, il lardo acquista una rara morbidezza che lo porta a sciogliersi in bocca in un tripudio di dolci e gradevoli sapori.

10 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita 2. LE SEGRETE ENERGIE DI VETAN. SAINT-PIERRE (AO) Informazioni turistiche Telefono: Online: Èun luogo magico, dove si respirano quelle segrete energie che, negli ultimi anni, hanno attratto sciamani, maestri yoga e altre guide spirituali. Si annida a 1800 metri di altezza, in un angolo poco frequentato della Valle d Aosta, a una quindicina di chilometri dal comune-capoluogo di Saint- Pierre, e prende il nome di Vetan. Graziosamente adagiato in posizione panoramica su una conca di pascoli, era un piccolo villaggio abitato da una ventina di famiglie dedite alla coltivazione di segale, orzo, avena e patate. Poi sono arrivati gli sciamani che hanno sentito che il luogo possedeva rare energie. Tra di loro la grande sciamana siberiana Ai-Tchourek (Cuore di Luna) che, agli inizi del terzo millennio, ha «sentito subito che lì risiedevano dei potenti spiriti», decidendo di costruire un ovaa (piccolo altare votivo fatto con legni di betulla) per proteggere il Monte Bianco e chi vive ai suoi piedi da nuove tragedie. Prima di venire intercettata dagli sciamani, la segreta energia del luogo aveva già affascinato la scrittrice Lalla Roma-

11 2. Le segrete energie di Vetan. Saint-Pierre (AO) 13 no, che durante i suoi soggiorni a Vetan guardava ipnotizzata il vicino ghiacciaio del Rutor, che considerava un simbolo misterioso del passaggio all aldilà. La fama acquisita in tutto il mondo, la bellezza e la tranquillità del luogo hanno fatto di Vetan una meta per il turista alla ricerca di pace e serenità o interessato a frequentare uno dei numerosi corsi di spiritualità e sciamanesimo che si tengono nell hotel del villaggio. Ma per cogliere la forza vitale del luogo non è necessario credere negli sciamani o cercare il passaggio nell aldilà tra i ghiacci del Rutor: basta abbandonare l auto presso le ultime case del villaggio e incamminarsi lungo uno dei tanti sentieri che raggiungono il Mont Fallère (m 3601) e i numerosi laghi ai suoi piedi. Tra questi il simpatico lago delle Rane, a circa 2300 metri d altezza, così chiamato perché popolato da centinaia e centinaia di rane, raganelle e girini che, in quasi tutte le stagioni, animano le sponde del bacino lacustre con i loro salti e l inconfondibile gracidio. Lungo il sentiero e in cima al monte si ammirano grandiosi panorami che spaziano su tutta la Valle d Aosta, dal Gran Paradiso al Rutor, dal Monte Bianco al Grand Combin, dal Cervino al Monte Rosa. Camminando tra i pascoli si raggiunge, invece, la malga Quendoz dove, in estate, si vendono fontina ed erbe di montagna. Altre emozioni attendono chi raggiunge Vetan in inverno. Infatti questa piccola località di montagna propone agli amanti di sport invernali avventurosi itinerari di scialpinismo, oltre a originali esperienze di kitesnow (si scia e si surfa trainati da un aquilone) e backcountry, una disciplina dove le passeggiate con le racchette da neve si uniscono alle emozionanti discese con lo snowboard. Un centro di turismo equestre propone poi escursioni a cavallo, anche invernali sulla neve, tra pascoli e alpeggi della zona.

12 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita La vicina frazione di Verrogne, raggiunta da una strada solo nel 1968 e ora quasi disabitata, conserva ancora interessanti testimonianze del suo passato, tra le quali la segheria ad acqua, il mulino idraulico dove veniva macinato il grano, la latteria e il forno comunale. Quest ultimo, costruito nel 1843, aveva un imboccatura nella quale si potevano cuocere, dopo la lievitazione, circa duecento forme di pane. Scendendo verso il fondovalle e l autostrada Torino-Aosta vale la pena fermarsi a visitare il singolare castello di Saint- Pierre, arroccato su una rupe dove i Romani avevano costruito una torre di guardia. Oggi la fortificazione ospita il Museo regionale di scienze naturali. 3. I BACI DEL FANTASMA DEL CASTELLO DI VERRÈS (AO) Castello di Verrès Telefono: Una strana presenza si aggira in estate nei pressi della fontana ottagonale del castello di Verrès. Sarebbe lo spirito della bellissima contessa Bianca Maria di Challant, che vi abitò tra il 1522 ed il 1525 e che a soli vent anni venne decapita-

13 IL CASTELLO DI VERRÈS (AO)

14 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita ta. Non è che la nobildonna, secondo la leggenda, fosse proprio uno stinco di santo. Pare, infatti, che avesse diversi amanti, che regolarmente ripudiava o addirittura faceva assassinare dopo alcune notti d amore. Uno di questi, per vendicarsi, la denunciò per un delitto che la donna non aveva commesso. E proprio a causa di questa accusa e della gelosia del marito che aveva scoperto l infedeltà della moglie, Bianca Maria fu portata a Milano, processata e condannata a morte per decapitazione. Molti assicurano che il suo spettro si aggiri ancora per le sale del castello e, specie in estate, appaia nei pressi della fontana per affiancare i visitatori e, con un bacio, tentare di sedurre gli uomini più affascinanti. Il tozzo castello che domina l abitato di Verrès e la strada per la Val d Ayas, probabilmente il più bel monumento dell età feudale in regione, è un cubo poderoso di circa trenta metri di lato costruito nel 1390 da Ibleto di Challant, antenato della contessa peccaminosa, come testimonia un iscrizione scolpita in caratteri gotici. Rinnovato da Renato di Challant una decina di anni dopo la decapitazione di Bianca Maria, che lo adattò all uso delle moderne armi da fuoco, nel 1565 il castello diventò proprietà dei Savoia che, nel 1661, trasferirono gli armamenti al vicino forte di Bard, punto strategico dove si concentrava la difesa della vallata. Oggi, dopo anni di abbandono, il castello è aperto al pubblico che, dopo avere passato il corpo di guardia e superato il portale d ingresso, raggiunge l ampio cortile sul quale si affaccia l edificio principale: una costruzione ad anello su tre piani, collegati tra di loro da uno scalone monumentale in pietra. Al piano terra si aprono due grandi saloni che originariamente erano destinati a ospitare il magazzino per l artiglieria, coperto da una volta a botte, e la sala d armi, che ancora oggi conserva due camini mo-

15 4. La misteriosa galleria sotto il ponte di Pondel. Aymavilles (AO) 17 numentali. Poco più a sud si incontra la cucina. Al primo piano si visitano i locali riservati ai signori del castello, illuminati da eleganti bifore di gusto trecentesco, più ampie di quelle degli altri piani. La vasta sala da pranzo è collegata da un passavivande alla cucina padronale, dotata di tre grandi camini. Su questo piano dovrebbe trovarsi anche la camera da letto della contessa Bianca Maria, anche se nessuno è in grado di indicarne l esatta ubicazione. Salendo le scale si incontrano, infine, gli appartamenti di servizio, attualmente non aperti al pubblico. 4. LA MISTERIOSA GALLERIA SOTTO IL PONTE DI PONDEL. AYMAVILLES (AO) AIAT di Cogne Telefono: Asoli otto chilometri da Aosta, lungo la strada che conduce a Cogne, si incontra la frazione di Pondel, con il suo spettacolare ponte che attraversa l orrido formato dal torrente Grand Eyvia. Un opera affascinante, costruita in blocchi di pietra a

16 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita circa 56 metri di altezza dal livello del corso d acqua, per una lunghezza che supera i cinquanta metri, con un iscrizione datata 3 a.c che ne ricorda il proprietario, un certo Caius Avillius Caimus Patavinus. Si tratta dell unico ponte romano o preromano dotato, oltre che del tradizionale passaggio pedonale ancora oggi percorribile, di una galleria completamente coperta, alta 3 metri e larga uno, illuminata da strette finestre su entrambe le pareti, a cui si accedeva da aperture provviste di porte in legno alle due estremità. A cosa servisse con precisione quella galleria è ancora un mistero. Per molti veniva impiegata come passaggio pedonale perché la parte alta del ponte era utilizzata come acquedotto e lo stesso nome del luogo, Pondel, o Pond Ael, come riportano alcune antiche carte, richiama l idea che fosse proprio questo il suo impiego. Altri la collegano invece a una presunta attività mineraria nel territorio di Cogne. Anche la data di costruzione del ponte è un piccolo mistero. Se è certo che l attuale struttura risale all epoca romana, pur con alcune modifiche successive, l inconsueta forma di alcuni muri fa pensare alla sua esistenza già in un epoca precedente ai Romani. Potrebbe quindi essere stato originariamente costruito dagli antichi abitanti di questa zona, i Salassi, popolazione dedita alla ricerca ed estrazione dell oro. E proprio alla loro attività mineraria sarebbe legato quel ponte, forse impiegato per portare a valle l acqua necessaria all estrazione del materiale aurifero. Una miniera fino ad oggi avvolta dal mistero, probabilmente abbandonata nel I secolo a.c. con l arrivo delle legioni romane che deportarono e uccisero migliaia di Salassi. Molti hanno, anche in tempi più recenti, cercato quell antico giacimento, alcuni assicurano di aver trovato pagliuzze d oro lungo il torrente, ma per ora il ponte e la misteriosa galleria continuano

17 5. I segreti della Sacra di San Michele. Sant Ambrogio di Torino (TO) 19 a celare il loro segreto. Dopo essere stato usato per secoli per il trasporto dell acqua, che veniva utilizzata anche per muovere le pale di un mulino e alla cui presenza si accenna in un documento dell anno 1265, il ponte è oggi un interessante meta turistica che si può percorrere sia nella parte alta sia passando nella galleria fiocamente illuminata dalle feritoie. Da vedere anche il vicino canale scavato nella roccia che domina la gola del torrente Grand Eyvia e lo splendido panorama mozzafiato sull orrido di Pondel attraversato da questa ingegnosa e misteriosa opera dell uomo. 5. I SEGRETI DELLA SACRA DI SAN MICHELE. SANT AMBROGIO DI TORINO (TO) Sacra di San Michele Telefono: Online: Ne ha di segreti da raccontare la spettacolare Sacra di San Michele. A partire dalla sua fon - dazione avvenuta tra il 983 e il 987 sullo sperone roccioso del Monte Pirchiriano, in Val di Su-

18 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita sa, ubicato proprio al centro di quella via di pellegrinaggio di oltre 2000 chilometri che univa Mont- Saint-Michel, in Francia, a Monte Sant Angelo, in Puglia, i due principali centri religiosi legati al culto di San Michele. La sua edificazione fu iniziata da Giovanni Vincenzo (poi proclamato santo), vescovo di Ravenna, che dopo avere abbandonato la sua sede vescovile decise di dedicarsi alla vita eremitica. Aiutato proprio dell arcangelo Michele, apparsogli più volte per indicargli il luogo dove voleva venisse eretta la cappella in suo onore, il sant uomo chiamò per la consacrazione monsignor Amizone, il vescovo di Torino, che però, giunto in zona, vide un grande fuoco avvolgere nella notte la punta della montagna. Il suo intervento non era più necessario dato che la consacrazione della chiesa era avvenuta direttamente per mano degli angeli. La Sacra è oggi un grandioso e affascinante complesso aperto al pubblico, cui si accede per mezzo di un lungo scalone scavato nella roccia, lo scalone dei Morti, così chiamato per via delle tombe di monaci, abati e benemeriti del monastero, ritrovate in una nicchia situata dopo i primi scalini. Per un certo periodo alla scalinata fu scherzosamente dato il nome dei Sorci a causa di una divertente storia che aveva come protagonista il vecchio sacrestano del monastero, Bernardino, che percorreva tutte le sere lo scalone per andare a chiudere la porta d ingresso situata alla sua base: un incarico che lo rendeva particolarmente nervoso a causa della presenza degli scheletri e di una folta colonia di pipistrelli. Una sera, mentre risaliva, una folata di vento spense la torcia e chiuse la porta posta in cima allo scalone, mentre il silenzio veniva rotto da un rumore di ossa trascinate sulla pietra. Terrorizzato, Bernardino iniziò a urlare e fu salvato dall abate che,

19 5. I segreti della Sacra di San Michele. Sant Ambrogio di Torino (TO) 21 con la fiamma della torcia, illuminò un teschio che si muoveva su uno scalino. Mentre tentava di esorcizzarlo, il religioso scoprì che si trattava in realtà di un topo che stava spingendo il teschio sulle scale, con gran sollievo per entrambi. Giunti in cima allo scalone si attraversa il Portale dello Zodiaco, opera romanica scolpita tra il 1128 e il 1130 dal Maestro Nicolao, famoso architetto-scultore piacentino. Il nome è dovuto al fatto che sugli stipiti sono incisi i dodici segni zodiacali e le costellazioni australi e boreali, oltre a una scena di caccia alla lepre. Insolita la rappresentazione di alcuni segni: quello del Cancro, visto rovesciato, sembra la testa di un vescovo; il Capricorno è rappresentato con le ali e la Bilancia è accompagnata dallo Scorpione. Decisamente inquietanti nel loro segreto simbolismo i capitelli, dove si riconoscono Caino, con dietro il volto del diavolo, e Abele; tre persone furibonde che si strappano i capelli a vicenda; le avventure di Sansone; due donne che allattano quattro serpenti; quattro falconi in cerchio; un leone furente e tre tritoni. Sulle basi delle colonne si riconoscono, invece, tre leoni che si rincorrono e due grifoni che beccano una testa d uomo. Proseguendo nella visita si incontra, al termine di uno dei muraglioni perimetrali, la Torre della Bell Alda, costruita a strapiombo sul precipizio del monte. Il nome ricorda una fanciulla che alla fine del Seicento, venuta alla Sacra per pregare contro i mali della guerra, venne sorpresa dai soldati nemici. Senza vie di scampo, nel tentativo di sfuggire al loro assalto, la malcapitata si gettò nel burrone invocando l aiuto di San Michele e della Vergine, che la fecero atterrare dolcemente sul fondo del precipizio. La ragazza interpretò male quel miracolo e, per vanità e denaro, tentò di ripetere il salto davanti ai suoi compaesani.

20 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita Il tentativo si concluse con la morte della fanciulla, dato che questa volta l intervento divino non era necessario, mancando il pericolo dei nemici. Prima di lasciare la Sacra vale la pena raggiungere la cella eremitica, scoperta solo nel 1987, sotto un corridoio. Alcuni pensano si trattasse di un ripostiglio, altri che ospitasse eremiti alla ricerca della solitudine o che fosse una stanza collegata al cantiere di costruzione della prima chiesa. Nessuno sa però spiegare la presenza di due preziose monete d argento coniate dai vescovi di Le Puy e dai visconti di Limonges alla fine del X secolo. 6. LA PIETRA GUARITRICE DI SANTA VARENA A VILLA DEL FORO (AL) IAT di Alessandria Telefono: Sono almeno 1700 anni che quella misteriosa pietra murata di fianco alla scalinata all esterno della chiesa di Santa Varena, nella frazione Villa del Foro del comune di Alessandria, è

21 6. La pietra guaritrice di Santa Varena a Villa del Foro (AL) 23 utilizzata dalle donne per guarire da mal di schiena o dolore ai reni. La leggenda vuole che la pietra guaritrice appartenesse a un antichissimo altare pagano situato nella vicina borgata di Parasio dove, intorno al 300 d.c., venivano ancora offerti incensi agli dei. Santa Varena, giunta in terra piemontese dall Egitto come vivandiera della legione tebea e nemica dei riti precristiani, strappò il pesantissimo sasso dall altare e lo portò da sola al centro del villaggio invitando i fedeli a pentirsi e a erigere in quel luogo una chiesa a lei dedicata. Da allora alla pietra vengono attribuite virtù guaritrici e la fede nelle capacità terapeutiche è ancora viva, specie tra le donne anziane che appoggiano la parte dolorante alla pietra e, dopo aver fatto il segno della croce, pronunciano la formula in dialetto locale: Santa Vareina, fam guerì dar mà dra scheina Santa Varena, fammi guarire dal mal di schiena. Lo stesso nome della santa pare richiamare queste proprietà. Infatti la parola Varena deriva dal termine dialettale locale varéina, utilizzato proprio per indicare una guaritrice. La crociata contro le credenze pagane nell alessandrino si ripeté, quattro secoli dopo, con l arrivo in zona di San Baudolino, l eremita che la città di Alessandria ha eletto a patrono e al quale Umberto Eco ha dedicato il suo quarto romanzo. L eremo dove visse il sant uomo che si dice predicasse ai cervi e alle oche e avesse previsto la morte del nipote del re longobardo Liutprando, ferito durante una battuta di caccia, si trova nelle vicinanze del centro abitato ed è stato recentemente restaurato e riaperto al pubblico. Non promette miracolose guarigioni ma regala al visitatore un piacevole senso di tranquillità e serenità, nei pressi del fiume Tanaro. Ritornando a Villa del Foro, che vanta antiche origini celto-liguri e dove i Romani fonda-

22 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita rono, ancora prima di Alessandria, l importante insediamento commerciale di Forum Fulvii, ricordato anche da Plinio il Vecchio, si visita l interessante Antiquarium, aperto generalmente la domenica pomeriggio. Al suo interno un percorso archeologico multimediale che, partendo dal Neolitico (VI millennio a.c.), racconta le origini e la vocazione commerciale dell antico insediamento dove si lavoravano ceramiche, metalli e vetro e si producevano vasi che imitavano quelli etruschi. 7. L ENIGMATICA ORIGINE DEI CICIU DI VILLAR SAN COSTANZO (CN) Ente di gestione del Parco naturale del Marguareis Telefono: Quel bosco di querce, castagni e ciliegi nelle vicinanze di Villar San Costanzo, all inizio della splendida Val Maira, è per gli studiosi un fenomeno geologico eccezionale. In mezzo alla folta vegetazione sorgono infatti ben 479 piramidi di terra, chiamate anche funghi di pietra, nati per effetto dei fenomeni di erosione di vento e acqua. Qui li han-

23 7. L enigmatica origine dei ciciu di Villar San Costanzo (CN) 25 no battezzati ciciu, parola piemontese che significa pupazzo o fantoccio, per il loro aspetto goffo che li fa assomigliare a piccoli uomini infagottati. A dispetto dell opinione degli studiosi che fanno risalire l origine del fenomeno naturale al termine dell ultima era glaciale, la tradizione popolare vuole che i ciciu siano soldati romani trasformati in pietra intorno al 303 d.c. da San Costanzo, l attuale patrono di Villar. Costanzo era un soldato romano della legione tebea, formata da qualche migliaio di soldati perlopiù originari dell Egitto e più precisamente delle zone di Tebe (da cui il nome di Tebea), della Nubia e dell Etiopia. I suoi componenti erano in gran parte cristiani, provenendo da terre che erano state evangelizzate, e si dice che il primicerius Maurizio, cioè il capo della legione, non accettasse nelle sue fila pagani. Nell esercito romano i cristiani erano però mal visti e quando i tebei si rifiutarono di distruggere gli inermi villaggi di questo angolo delle Alpi, vennero passati per le armi. Tra questi anche Costanzo che, in fuga nel canneto ai piedi delle colline, giunto in località Costa Pragamonti si voltò verso i suoi inseguitori e urlò: «O empi incorreggibili, o tristi dal cuore di pietra! In nome del Dio vero vi maledico. Siate pietre anche voi!». Un centinaio di soldati romani rimase così pietrificato, anche se il miracolo non salvò il legionario cristiano, che venne successivamente ucciso nel bosco dove oggi sorge la chiesa romanica a lui dedicata. In quel luogo, bonificato dai monaci, il re longobardo Ariperto fece erigere un abbazia che, distrutta dai Saraceni poco dopo il Novecento e più volte modificata, si può ancora oggi ammirare nascosta nei boschi di Villar, sulle pendici del Monte San Bernardo, a 807 metri d altezza. L interno della chiesa, uno dei monumenti più antichi e più importanti della provincia di

24 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita Cuneo, ovviamente dedicata a San Costanzo al Monte, è suggestivo e scenografico, con la cripta e ventisei capitelli di stile romanico-lombardo scolpiti nella pietra verde d Acceglio. All esterno la parte più interessante è quella romanica, ovvero il lato sud-est, caratterizzato da tre alte absidi con notevoli elementi di somiglianza con quelle della Sacra di San Michele. Nella parrocchiale situata alle porte del paese si trova invece una teca che contiene la lastra marmorea intrisa del sangue di San Costanzo. Tre diversi itinerari, aperti al pubblico tutto l anno, conducono all interno della riserva naturale creata per proteggere i ciciu e permettono di ammirare da vicino i soldati romani pietrificati in questo insolito giardino roccioso. 8. I DRAGHI DELL ISOLA DI SAN GIULIO. LAGO D ORTA (NO) Ufficio IAT Telefono: un tempo nel quale l isola di San Giulio, l unica del lago d Orta, non era quel C era piccolo Paradiso «civettuolo e semplice» che tanto affascinò lo scrittore francese Honoré de Bal-

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare

Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare Giuseppe Massari ONORE AL CARABINIERE ANTONIO BONAVITA Medaglia d Argento al Valor Militare www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI -numero luoghi: 10 -tempo necessario: 1 giorno (2 giorni x itinerari 1 e 2) -sequenza consigliata:

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Area sciistica Merano 2000 Malga di Verano Dal parcheggio nr. 5 di Avelengo si procede verso il municipio per poi prendere il sentiero 2/a che porta

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Monti di Carate. Monte di Carate e Giseno visti dal lago

Monti di Carate. Monte di Carate e Giseno visti dal lago Monti di Carate Monte di Carate e Giseno visti dal lago Monte di Carate (Freccia gialla) visto da Brunate (*) Monte di Carate visto dalla strada del Bisbino E' formato da una cinquantina di baite immerse

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi...

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi... GLI APPENNINI Gli Appennini sono una catena montuosa che si estende da Nord a Sud per circa 1400 chilometri lungo la penisola italiana. Le montagne degli Appennini sono montagne meno alte di quelle delle

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME 1 PREMESSA Questa unità didattica è stata realizzata per bambini stranieri di livello linguistico A2 che frequentano la classe IV della Scuola Primaria.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Come si fa una ricerca scolastica

Come si fa una ricerca scolastica Come si fa una ricerca scolastica nell'epoca di Internet Per prima cosa......occorre individuare con chiarezza l'argomento della ricerca Poi......dobbiamo cercare il materiale Libri (Enciclopedie o altri)

Dettagli

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige)

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Un roseto Il gazebo adiacente la casa sfrutta l estensione fra di un glicine centenario le nuvole e offre ombra e riparo nelle

Dettagli

EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo

EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo 1 EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo degli Assassini, avvicinarsi a lui e stringergli il braccio.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli