L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu"

Transcript

1 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 1 L agenda dei pagamenti di Unico, Irap, Iva e della prima rata Imu A CURA DI SALVINA MORINA E TONINO MORINA Persone fisiche, società di persone, società di capitali, enti non commerciali ADEMPIMENTO MODALITA SCADENZA Con il modello F24 o con 17 giugno bollettino di conto corrente postale. Il versamento dell Imu può essere, ad esempio, con il credito Irpef che scaturisce dal modello 730/ o dall Unico persone fisiche, per i redditi del Imu Prima o unica rata. I contribuenti, titolari degli immobili, devono pagare la prima o unica rata dell Imu per il. La scadenza del 17 giugno non riguarda i proprietari della casa di abitazione, di terreni agricoli o di fabbricati rurali. I contribuenti titolari di immobili nel devono infatti effettuare entro il 17 giugno il pagamento dell imposta municipale sugli immobili Iva Versamento a saldo 2012 delle persone fisiche e dei soggetti collettivi estranei agli studi di settore che presentano l Iva con l Unico, che hanno differito il saldo Iva 2012; essi possono eseguire il versamento, aumentato dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 18 marzo (il 16 marzo, di scadenza, era sabato, e il 17 domenica), entro il termine per i versamenti dell Unico. Il pagamento può essere fatto in modo rateale, entro il 16 di ciascun mese. Il pagamento rateale deve essere completato entro novembre Con il modello F24. Per il saldo Iva si usa il codice tributo giugno

2 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 2 Unico Unico Mini Irap - Versamento a saldo 2012 e prima rata di acconto per il delle persone fisiche (fatta eccezione per i superminimi) e degli altri contribuenti con esercizio che coincide con l anno solare che presentano l Unico estranei agli studi di settore. Il pagamento può essere fatto in modo rateale. Sulle somme rateate, a partire dalla seconda rata, il contribuente deve pagare gli interessi del 4% annuo, che decorrono dal 1 giorno successivo alla scadenza della prima rata Diritto annuale dovuto dalle imprese estranee agli studi di settore iscritte o annotate nel Registro delle imprese (fatta eccezione per i superminimi). L importo non è frazionabile in rapporto alla durata di iscrizione nell anno. Il termine di pagamento ordinario è lo stesso previsto per gli altri tributi e contributi relativi a Unico per i quali si usa il modello F24. I termini per i versamenti, sia quello al 16 giugno, che slitta a lunedì 17 giugno, sia quello dal 18 giugno al 17 luglio con lo 0,40%, riguardano, di norma, tutti i contribuenti estranei agli studi di settore che presentano il modello Unico Omessi o tardivi versamenti Imu Ravvedimento lungo. I contribuenti possono avvalersi del ravvedimento lungo in caso di omesso o tardivo pagamento dell imposta municipale sugli immobili relativa al Con il modello F24. L importo a debito può essere compensato con i crediti spettanti. In tema di compensazioni dei crediti con i versamenti da fare con l F24, si deve stare attenti alla stretta sulle compensazioni dei crediti Iva annuali o infrannuali. Rimane fermo che la compensazione vecchia o interna è esclusa da qualsiasi divieto. Restano perciò libere, ad esempio, le compensazioni Iva da Iva Irpef da Irpef Ires da Ires Con il modello F24. L importo dovuto si indica nella sezione altri tributi locali con la sigla della provincia e il codice tributo Con il modello F24. Con il ravvedimento lungo, si possono sanare le violazioni in materia di Imu relative al I contribuenti possono fruire della riduzione della sanzione ad un ottavo del minimo, cioè al 3,75%, se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se 17 giugno 17 giugno, o dal 18 giugno al 17 luglio con lo 0,40 per cento 1 luglio

3 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 3 Omessi o tardivi versamenti Imu della prima rata del - Ravvedimento sprint. I contribuenti possono avvalersi del ravvedimento sprint in caso di omesso o tardivo pagamento dell imposta municipale sugli immobili relativa al, in scadenza il 17 giugno. incidenti sulla determinazione o sul pagamento dell Imu, avviene entro il termine per presentare la dichiarazione delle variazioni relative all anno nel corso del quale è stata commessa la violazione e cioè entro il 1 luglio per le violazioni Imu del Per fruire del ravvedimento lungo, nel calcolo delle somme da pagare, oltre all Imu dovuta e alle sanzioni, occorre anche considerare gli interessi del 2,5% annuo. In caso di ravvedimento, le sanzioni e gli interessi sono versati unitamente all Imu dovuta al Comune e allo Stato (risoluzione 35/E del 12 aprile 2012) Con il modello F24 o con bollettino di conto corrente postale. Il pagamento omesso o tardivo può essere sanato entro 14 giorni dal 17 giugno ; in questo caso, si pagano i tributi dovuti, già aumentati dello 0,40 per cento, più gli interessi del 2,5 per cento annuo calcolati per ogni giorno successivo al 17 giugno fino al giorno di pagamento compreso, nonché la sanzione dello 0,2% giornaliero (la misura varia dallo 0,2% per un giorno di ritardo, fino al 2,80% per 14 giorni di ritardo); i contribuenti, che effettuano il ravvedimento sprint entro 14 giorni, devono versare i tributi dovuti, gli interessi e le sanzioni con il modello F24. In caso di pagamento delle sole imposte, entro i 14 giorni successivi alla scadenza, può essere fatto il ravvedimento sprint entro il termine di 30 giorni dalla scadenza originaria del 1 luglio

4 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 4 Unico Mini - persone fisiche Contribuenti che presentano alla posta Unico Mini versamento, cioè entro il 17 luglio, con il pagamento delle mini-sanzioni dello 0,2% giornaliero e degli interessi del 2,5% per i giorni di ritardo Presentazione tramite un ufficio postale. Sono esonerati dall obbligo di invio telematico i contribuenti che non possono usare il modello 730 perché privi di datore di lavoro o non titolari di pensione 1 luglio Unico persone fisiche Contribuenti che presentano alla posta l Unico Ravvedimento lungo per omessi o tardivi versamenti 2012 per i contribuenti che presentano alla posta l Unico o Unico Mini. Sono esonerati dall obbligo di invio telematico i contribuenti che non hanno la possibilità di utilizzare il modello 730 perché privi di datore di lavoro o non titolari di pensione Presentazione tramite un ufficio postale. Sono esonerati dall obbligo di invio telematico i contribuenti che non possono usare il modello 730 perché privi di datore di lavoro o non titolari di pensione I contribuenti che per il 2012 non hanno eseguito versamenti di tributi possono effettuare il pagamento tardivo, cosiddetto ravvedimento lungo, entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all anno nel corso del quale è stata commessa la violazione; in questo caso, devono pagare le somme dovute, maggiorate degli interessi del 2,5% annuo, calcolati per ogni giorno successivo alla scadenza del termine fino al giorno di pagamento compreso; è anche dovuta la sanzione del 3,75% (sanzione del 30% ridotta a un ottavo). L importo a debito può essere compensato con i crediti spettanti 1 luglio 1 luglio

5 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 5 Unico Irap - Versamento a saldo 2012 e prima rata di acconto per il delle persone fisiche e degli altri contribuenti con esercizio che coincide con l anno solare che presentano l Unico interessati dagli studi di settore, nonché dalle persone fisiche in regime dei superminimi con il forfait del 5 per cento. Il pagamento può essere fatto in modo rateale. Sulle somme rateate, a partire dalla seconda rata, il contribuente deve pagare gli interessi del 4% annuo, che decorrono dal 1 giorno successivo alla scadenza della prima rata Iva Versamento a saldo 2012 delle persone fisiche e dei soggetti collettivi interessati dagli studi di settore che presentano l Iva con l Unico, che hanno differito il saldo Iva 2012; essi possono eseguire il versamento, aumentato dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 18 marzo (il 16 marzo, di scadenza, era sabato, e il 17 domenica), entro il termine per i versamenti dell Unico. Il pagamento può essere fatto in modo rateale, entro il 16 di ciascun mese. Il pagamento rateale deve essere completato entro novembre Iva - Adeguamento Iva agli studi di settore dei contribuenti che presentano l Unico. Per l adeguamento Iva agli studi di settore, è possibile pagare a rate. Con il modello F24. L importo a debito può essere compensato con i crediti spettanti. In tema di compensazioni dei crediti con i versamenti da fare con l F24, si deve stare attenti alla stretta sulle compensazioni dei crediti Iva annuali o infrannuali. Rimane fermo che la compensazione vecchia o interna è esclusa da qualsiasi divieto. Restano perciò libere, ad esempio, le compensazioni Iva da Iva Irpef da Irpef Ires da Ires Con il modello F24. Per il saldo Iva si usa il codice tributo I contribuenti, che effettuano l adeguamento ai ricavi o compensi presunti dagli studi di settore, devono versare l Iva per adeguamento con il codice tributo Gli importi devono essere versati con il modello F24 entro il termine del versamento a saldo dell imposta sul reddito. 8 luglio 8 luglio 8 luglio

6 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 6 Unico Studi di settore - Maggiorazione del 3% per i ricavi o compensi non annotati. I contribuenti che adeguano le entrate contabilizzate, se inferiori al ricavo o compenso che risulta dagli studi di settore, devono versare una maggiorazione del 3% calcolata sulla differenza tra i ricavi (o i compensi) derivanti dall applicazione degli studi e quelli annotati nelle scritture contabili. La maggiorazione non è dovuta: se la predetta differenza è inferiore al 10% dei ricavi o compensi annotati nelle scritture contabili; per gli studi approvati per la prima volta, o per il primo anno di applicazione dello studio revisionato. La maggiorazione del 3% deve essere calcolata sull intero ammontare dello scostamento, qualora esso sia superiore al limite del 10%. E escluso il pagamento rateale Iva - Versamento a saldo 2012 delle persone fisiche e degli altri contribuenti estranei agli studi di settore che presentano l Iva con l Unico, che non hanno effettuato il versamento del saldo Iva entro il 18 marzo (il 16 marzo, di scadenza, era sabato, e il 17 domenica), e nemmeno entro il 16 giugno, che slitta a lunedì 17 giugno ; essi possono eseguire il pagamento, maggiorato dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 18 marzo, entro il termine per i versamenti dell Unico. Il versamento dell Iva insieme ai versamenti di Unico eseguiti dal 18 giugno al 17 luglio, comporta che la maggiorazione dello 0,40% si applica anche al Con il modello F24. Per pagare la maggiorazione del 3% si usa il codice tributo 4726 denominato Persone fisiche, maggiorazione 3% adeguamento studi di settore o il codice 2118 denominato Soggetti diversi dalle persone fisiche, maggiorazione 3% adeguamento studi di settore Con il modello F24. Per il saldo Iva si usa il codice tributo luglio dal 18 giugno al 17 luglio con lo 0,40 per cento sull importo già maggiorato degli interessi dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 18 marzo

7 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 7 saldo dell Iva aumentato della maggiorazione dell 1,20% dovuta dal 19 marzo al 17 giugno. Il pagamento può essere fatto in modo rateale, entro il 16 di ciascun mese. Il pagamento rateale deve essere completato entro novembre Unico Irap - Versamento a saldo 2012 e prima rata di acconto per il delle persone fisiche (fatta eccezione per i superminimi) e degli altri contribuenti con esercizio che coincide con l anno solare che presentano l Unico o l Irap estranei agli studi di settore. Il versamento eseguito dal 18 giugno al 17 luglio con lo 0,40 per cento, riguarda, di norma, tutti i contribuenti estranei agli studi di settore che presentano Unico. Il pagamento può essere fatto in modo rateale. Sulle somme rateate, a partire dalla seconda rata, il contribuente deve pagare gli interessi del 4% annuo, che decorrono dal 1 giorno successivo alla scadenza della prima rata Ravvedimento sprint per omesso o tardivo versamento dei tributi dovuti in scadenza al 17 luglio con lo 0,40 per cento Con il modello F24. Gli importi a debito possono essere compensati con i crediti spettanti al contribuente Il pagamento omesso o tardivo può essere sanato entro 14 giorni dal 17 luglio ; in questo caso, si pagano i tributi dovuti, già aumentati dello 0,40 per cento, più gli interessi del 2,5 per cento annuo calcolati per ogni giorno successivo al 17 luglio fino al giorno di pagamento compreso, nonché la sanzione dello 0,2% giornaliero (la misura varia dallo 0,2% per un giorno di ritardo, fino al 2,80% per 14 giorni di ritardo); i contribuenti, che effettuano il ravvedimento sprint entro 14 dal 18 giugno al 17 luglio con lo 0,40 per cento 31 luglio

8 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 8 Unico Irap - Versamento a saldo 2012 e prima rata di acconto per il delle persone fisiche e degli altri contribuenti con esercizio che coincide con l anno solare che presentano l Unico interessati dagli studi di settore, nonché dalle persone fisiche in regime dei superminimi con il forfait del 5 per cento. Il versamento eseguito dal 9 luglio al 20 agosto comporta la maggiorazione dello 0,40%. Il pagamento può essere fatto in modo rateale. Sulle somme rateate, a partire dalla seconda rata, il contribuente deve pagare gli interessi del 4% annuo, che decorrono dal 1 giorno successivo alla scadenza della prima rata Iva - Versamento a saldo 2012 delle persone fisiche e degli altri contribuenti interessati dagli studi di settore che presentano l Iva con l Unico, che non hanno effettuato il versamento del saldo Iva entro il 18 marzo (il 16 marzo, di scadenza, era sabato, e il 17 domenica), e nemmeno entro il giorno 8 luglio ; essi possono eseguire il pagamento, maggiorato dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 18 marzo, entro il termine per i versamenti dell Unico. Il versamento dell Iva insieme ai versamenti di Unico eseguiti dal 9 luglio al 20 agosto, comporta che la maggiorazione dello 0,40% si applica anche al saldo dell Iva aumentato della maggiorazione dell 1,20% dovuta dal 19 marzo al 17 giugno giorni, devono versare i tributi dovuti, gli interessi e le sanzioni con il modello F24 Con il modello F24. L importo a debito può essere compensato con i crediti spettanti. In tema di compensazioni dei crediti con i versamenti da fare con l F24, si deve stare attenti alla stretta sulle compensazioni dei crediti Iva annuali o infrannuali. Rimane fermo che la compensazione vecchia o interna è esclusa da qualsiasi divieto. Restano perciò libere, ad esempio, le compensazioni Iva da Iva Irpef da Irpef Ires da Ires Con il modello F24. Per il saldo Iva si usa il codice tributo dal 9 luglio al 20 agosto con lo 0,40 per cento dal 9 luglio al 20 agosto con lo 0,40 per cento sull importo già maggiorato degli interessi dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 18 marzo

9 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 9. Il pagamento può essere fatto in modo rateale, entro il 16 di ciascun mese. Il pagamento rateale deve essere completato entro novembre Iva - Adeguamento Iva agli studi di settore dei contribuenti che presentano l Unico. Il versamento delle somme dovute per la maggiore Iva, per le imposte sui redditi e per l Irap eseguito dal 9 luglio al 20 agosto, comporta la maggiorazione dello 0,40% delle somme dovute. Per l adeguamento Iva agli studi di settore, è possibile effettuare il pagamento a rate Unico Studi di settore - Maggiorazione del 3% per i ricavi o compensi non annotati con 0,40%. I contribuenti che adeguano le entrate contabilizzate, se inferiori al ricavo o compenso, che risulta dagli studi di settore, devono versare una maggiorazione del 3% calcolata sulla differenza tra i ricavi (o i compensi) derivanti dall applicazione degli studi e quelli annotati nelle scritture contabili. La maggiorazione non è dovuta: se la predetta differenza è inferiore al 10% dei ricavi o compensi annotati nelle scritture contabili; per gli studi approvati per la prima volta, o per il primo anno di applicazione dello studio revisionato. La maggiorazione del 3% deve essere calcolata sull intero ammontare dello scostamento, qualora esso sia superiore al suddetto limite del 10% e, pertanto, il suddetto limite del 10% non costituisce una sorta di franchigia. I contribuenti, che effettuano l adeguamento ai ricavi o compensi presunti dagli studi di settore, devono versare l Iva per adeguamento con il codice tributo Gli importi devono essere versati con il modello F24 entro il termine del versamento a saldo dell imposta sul reddito. Con il modello F24. Per pagare la maggiorazione del 3% si usa il codice tributo 4726 denominato Persone fisiche, maggiorazione 3% adeguamento studi di settore o il codice 2118 denominato Soggetti diversi dalle persone fisiche, maggiorazione 3% adeguamento studi di settore dal 9 luglio al 20 agosto con lo 0,40 per cento dal 9 luglio al 20 agosto con lo 0,40 per cento

10 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 10 E escluso il pagamento rateale Ravvedimento breve per omesso o tardivo versamento dei tributi dovuti in scadenza al 17 luglio con lo 0,40 per cento Ravvedimento sprint per omesso o tardivo versamento dei tributi dovuti in scadenza al 20 agosto con lo 0,40 per cento Il pagamento omesso o tardivo può essere sanato entro 30 giorni dal 17 luglio ; in questo caso, si pagano i tributi dovuti, già aumentati dello 0,40%, più gli interessi del 2,5% annuo calcolati per ogni giorno successivo al 17 luglio fino al giorno di pagamento compreso, nonché la sanzione del 3% (sanzione del 30% ridotta a un decimo); i contribuenti, che effettuano il ravvedimento breve entro 30 giorni, devono versare i tributi dovuti, gli interessi e le sanzioni con il modello F24. In caso di pagamento delle sole imposte, entro i 14 giorni successivi alla scadenza, può essere fatto il ravvedimento sprint entro il termine di 30 giorni dalla scadenza originaria del versamento, con il pagamento delle mini-sanzioni dello 0,2% giornaliero e degli interessi del 2,5% per i giorni di ritardo Il pagamento omesso o tardivo può essere sanato entro 14 giorni dal 20 agosto ; in questo caso, si pagano i tributi dovuti, già aumentati dello 0,40 per cento, più gli interessi del 2,5 per cento annuo calcolati per ogni giorno successivo al 20 agosto fino al giorno di pagamento compreso, nonché la sanzione dello 0,2% giornaliero (la misura varia dallo 0,2% per un giorno di ritardo, fino al 2,80% per 14 giorni di ritardo); i contribuenti, che effettuano il ravvedimento sprint entro 14 giorni, devono versare i tributi dovuti, gli interessi e le sanzioni con il modello F24 16 agosto (slitta al 20 agosto, per effetto della proroga di Ferragosto) 3 settembre Ravvedimento breve per Il pagamento omesso o tardivo 19 settembre

11 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 11 omesso o tardivo versamento dei tributi dovuti in scadenza al 20 agosto con lo 0,40 per cento Ravvedimento omessa presentazione dell Unico persone fisiche, in scadenza il 30 giugno, che slitta a lunedì 1 luglio (consegna alla posta). Sono esonerati dall obbligo di invio telematico i contribuenti che non hanno la possibilità di utilizzare il modello 730 perché privi di datore di lavoro o non titolari di pensione può essere sanato entro 30 giorni dal 20 agosto ; in questo caso, si pagano i tributi dovuti, già aumentati dello 0,40%, più gli interessi del 2,5% annuo calcolati per ogni giorno successivo al 20 agosto fino al giorno di pagamento compreso, nonché la sanzione del 3% (sanzione del 30% ridotta a un decimo); i contribuenti, che effettuano il ravvedimento breve entro 30 giorni, devono versare i tributi dovuti, gli interessi e le sanzioni con il modello F24. In caso di pagamento delle sole imposte, entro i 14 giorni successivi alla scadenza, può essere fatto il ravvedimento sprint entro il termine di 30 giorni dalla scadenza originaria del versamento, con il pagamento delle mini-sanzioni dello 0,2% giornaliero e degli interessi del 2,5% per i giorni di ritardo Per la presentazione della dichiarazione con ritardo non superiore a 90 giorni, si applica la sanzione da 258 euro a euro. La dichiarazione presentata con ritardo non superiore a 90 giorni è sanabile con il pagamento di una sanzione di 25 euro (un decimo di 258 euro, con troncamento dei decimali). I contribuenti che saltano la scadenza del 1 luglio, possono però rimediare, senza pagare alcuna sanzione, presentando la dichiarazione Unico in via telematica entro il 30 settembre Unico - Iva Irap Presentazione in via telematica Unico Mini - persone fisiche Presentazione in via telematica 29 settembre, che slitta a lunedì 30 settembre 30 settembre 30 settembre

12 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 12 Sanatoria irregolarità formali o dichiarazioni a favore Dichiarazioni, modello Unico 2012 Iva 2012, Irap 2012 e Unico Mini 2012 presentate in via telematica entro il 1 ottobre 2012 (il 30 settembre, di scadenza, era domenica) Ravvedimento lungo per omessi o tardivi versamenti 2012 per i contribuenti che presentano in via telematica l Unico, l Iva o l Irap In caso di violazioni formali non è dovuta alcuna sanzione se la dichiarazione è inviata entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale successiva per correggere errori formali contenuti nella precedente presentata nei termini. Non è dovuta nemmeno alcuna sanzione, se si presenta una dichiarazione a favore. La dichiarazione a favore può riguardare errori od omissioni contenuti nell Unico 2012 presentato entro il 1 ottobre 2012 in via telematica. Per esempio, il contribuente che si è dimenticato di indicare oneri sostenuti o versamenti effettuati nell Unico 2012 presentato lo scorso anno nei termini, non è soggetto a sanzioni perché presenta una dichiarazione bonaria : il contribuente, cioè, corregge una dichiarazione nella quale ha pagato più di quanto doveva I contribuenti che per il 2012 non hanno eseguito versamenti di tributi possono effettuare il pagamento tardivo, cosiddetto ravvedimento lungo, entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all anno nel corso del quale è stata commessa la violazione; in questo caso, devono pagare le somme dovute, maggiorate degli interessi del 2,5% annuo, calcolati per ogni giorno successivo alla scadenza del termine fino al giorno di pagamento compreso. E anche dovuta la sanzione del 3,75% (un ottavo del 30%) 30 settembre 30 settembre

13 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 13 Acconto di novembre - Unico Irap - Versamento seconda rata di acconto per il delle persone fisiche e degli altri contribuenti con esercizio che coincide con l anno solare, che hanno presentato l Unico. E escluso il pagamento rateale Ravvedimento sprint per omesso o tardivo acconto di novembre - Unico Irap - Versamento seconda rata di acconto per il delle persone fisiche e degli altri contribuenti con esercizio che coincide con l anno solare, che hanno presentato l Unico. E escluso il pagamento rateale Ravvedimento omessa presentazione della dichiarazione Unico, Iva o Irap, in scadenza il 30 settembre (invio telematico) Con il modello F24. Gli importi a debito possono essere compensati con i crediti spettanti al contribuente Il pagamento omesso o tardivo può essere sanato entro 14 giorni dal 2 dicembre (il 30 novembre, di scadenza è sabato e il 1 dicembre è domenica); in questo caso, si pagano i tributi dovuti, più gli interessi del 2,5 per cento annuo calcolati per ogni giorno successivo al 2 dicembre fino al giorno di pagamento compreso, nonché la sanzione dello 0,2% giornaliero (la misura varia dallo 0,2% per un giorno di ritardo, fino al 2,80% per 14 giorni di ritardo); i contribuenti, che effettuano il ravvedimento sprint entro 14 giorni, devono versare i tributi dovuti, gli interessi e le sanzioni con il modello F24. Per la presentazione della dichiarazione con ritardo non superiore a 90 giorni, si applica la sanzione da 258 euro a euro. La dichiarazione annuale presentata con ritardo non superiore a 90 giorni è sanabile con il pagamento di una sanzione di 25 euro (un decimo di 258 euro, con troncamento dei decimali). 30 novembre (slitta a lunedì 2 dicembre ) 16 dicembre 29 dicembre, che slitta a lunedì 30 dicembre

14 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 14 Ravvedimento breve per omesso o tardivo versamento dell acconto di novembre in scadenza il 30 novembre, che slitta a lunedì 2 dicembre Unico o Irap. Dichiarazione integrativa per modificare il rimborso in compensazione Presentazione telematica della dichiarazione per modificare l originaria richiesta di rimborso dell eccedenza d imposta esclusivamente per la scelta della compensazione, sempreché il rimborso stesso non sia stato già erogato anche in parte. Per modificare la scelta, il contribuente ha 120 giorni di tempo a partire dal 30 settembre, ha tempo cioè fino al 28 gennaio 2014 Il pagamento omesso o tardivo può essere sanato entro 30 giorni dal 2 dicembre (il 30 novembre, di scadenza, è sabato e il 1 dicembre è domenica); in questo caso, si pagano i tributi dovuti, più gli interessi del 2,5% calcolati per ogni giorno successivo al 2 dicembre fino al giorno di pagamento compreso, nonché la sanzione del 3 per cento (sanzione del 30% ridotta a un decimo). In caso di pagamento delle sole imposte, entro i 14 giorni successivi alla scadenza, il ravvedimento sprint può essere fatto entro il termine di 30 giorni dalla scadenza originaria del versamento, con il pagamento delle mini-sanzioni dello 0,2% giornaliero e degli interessi del 2,5% per i giorni di ritardo Presentazione in via telematica da parte dei contribuenti che, dopo avere presentato la dichiarazione annuale dei redditi e dell Irap, si pentono di avere chiesto l eccedenza a rimborso e vogliono modificarla in credito da usare in compensazione. Condizione per presentare la dichiarazione integrativa è che sia stata validamente presentata la dichiarazione originaria. 1 gennaio 2014, che slitta a giovedì 2 gennaio gennaio 2014

15 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 15 Sanatoria irregolarità formali o dichiarazioni a favore Dichiarazioni Unico o Unico Mini presentate entro il 30 giugno, che slitta a lunedì 1 luglio (presentazione alla posta) da parte delle persone fisiche In caso di violazioni formali non è dovuta alcuna sanzione se la dichiarazione è presentata entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale successiva per correggere errori formali contenuti nella precedente presentata nei termini. Non è dovuta nemmeno alcuna sanzione, se si presenta una dichiarazione a favore. La dichiarazione a favore può riguardare errori od omissioni contenuti nel modello Unico o Unico Mini presentate entro il 30 giugno, che slitta a lunedì 1 luglio (presentazione alla posta) da parte delle persone fisiche. Per esempio, il contribuente che si dimentica di indicare oneri sostenuti o versamenti effettuati nel modello Unico presentato nei termini, non è soggetto a sanzioni perché presenta una dichiarazione nella quale ha pagato più di quanto doveva 30 giugno 2014

16 L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 16 Sanatoria irregolarità formali o dichiarazioni a favore Dichiarazioni Iva, Irap, Unico o Unico Mini presentate in via telematica entro il 30 settembre In caso di violazioni formali non è dovuta alcuna sanzione se la dichiarazione è inviata entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale successiva per correggere errori formali contenuti nella precedente presentata nei termini. Non è dovuta nemmeno alcuna sanzione, se si presenta una dichiarazione a favore. La dichiarazione a favore può riguardare errori od omissioni contenuti nel modello Unico presentato entro il 30 settembre in via telematica. Per esempio, il contribuente che si dimentica di indicare oneri sostenuti o versamenti effettuati nel modello Unico presentato nei termini, non è soggetto a sanzioni perché presenta una dichiarazione bonaria : il contribuente, cioè, corregge una dichiarazione nella quale ha pagato più di quanto doveva 30 settembre 2014

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 1 L agenda dei pagamenti di Unico, Irap, Iva e della prima rata Imu a cura di Salvina Morina E Tonino Morina Persone fisiche, società di persone,

Dettagli

Sanzioni e Novità fiscali Francofonte, marzo Prof. Tonino Morina. Seminario specialistico

Sanzioni e Novità fiscali Francofonte, marzo Prof. Tonino Morina. Seminario specialistico Seminario Sanzioni e novità fiscali 2011 Pag. n. 1 del Prof. Tonino Morina Esperto Fiscale del Sole 24 Ore Professore della Scuola Superiore di Economia e Finanze di Roma Via Vittorio Emanuele, 32-96015

Dettagli

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale OGGETTO: Proroga versamenti da Unico Premessa Secondo quanto previsto dal DPCM, per i contribuenti che applicano gli studi di settore e per i contribuenti minimi i versamenti in scadenza ordinaria al 16

Dettagli

OGGETTO: Proroga versamenti da Unico

OGGETTO: Proroga versamenti da Unico Informativa per la clientela di studio N. 98 del 18.06. Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Proroga versamenti da Unico Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo Vi informiamo

Dettagli

Novità fiscali 2011 Obblighi contabili dichiarazione redditi Unico 2011

Novità fiscali 2011 Obblighi contabili dichiarazione redditi Unico 2011 Novità fiscali 2011 pag. 1 Novità fiscali 2011 Obblighi contabili dichiarazione redditi Unico 2011 Manovra di primavera estate 2010 Decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito dalla legge 30 luglio

Dettagli

Circolare N. 34 del 5 Marzo 2015

Circolare N. 34 del 5 Marzo 2015 Circolare N. 34 del 5 Marzo 2015 Saldo IVA 2014: alla cassa il prossimo 16.03.2015 per chi presenta la dichiarazione in forma autonoma Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che i soggetti

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 34/2008 Data: 14 luglio 2008 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO AL 15 AGOSTO 2008 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 luglio 15 agosto 2008, con il commento dei

Dettagli

Le principali scadenze fiscali dal 16 Settembre al 30 Settembre 2015

Le principali scadenze fiscali dal 16 Settembre al 30 Settembre 2015 Le principali scadenze fiscali dal 16 Settembre al 30 Settembre 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 30 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala ai Signori

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2012 AL 15 DICEMBRE 2012

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2012 AL 15 DICEMBRE 2012 Occhio alle scadenze Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2012 AL 15 DICEMBRE 2012 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2012 al 15 dicembre 2012, con il commento dei termini di

Dettagli

Principali scadenze dal 16 al 31 luglio 2012

Principali scadenze dal 16 al 31 luglio 2012 Principali scadenze dal 16 al 31 luglio 2012 Si segnala che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così

Dettagli

Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012

Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012 Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012 Si segnala che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così

Dettagli

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva a cura di Antonio Gigliotti N. 75 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale Saldo Iva 2009 25.02.2010 Categoria Sottocategoria Entro il prossimo 16.3 i soggetti tenuti alla presentazione

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 19 novembre 2013 108/GD/om Imposte dirette - IR- PEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Contenuto in sintesi Si illustrano le modalità di determinazione e versamento

Dettagli

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Entro il prossimo 25 ottobre il contribuente, in caso di errori nella compilazione della dichiarazione, può presentare al CAF o al professionista

Dettagli

Contenuto in sintesi

Contenuto in sintesi DIREZIONE SERVIZI TRIBUTARI Anno 2012 Circ. n. 105 09.11.2012-105/GD/om TITOLO: Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca Acconti. Contenuto in sintesi Con la presente comunicazione si illustrano

Dettagli

SCADENZARIO Le principali scadenze del mese di Ottobre 2012

SCADENZARIO Le principali scadenze del mese di Ottobre 2012 SCADENZARIO Le principali scadenze del mese di Ottobre 2012 AGENDA FISCALE OTTOBRE 2012 SCADENZA ASSOCIAZIONI ADEMPIMENTI TITOLARI DI CONTRATTI DI LOCAZIONE TENUTE ALLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Dettagli

LE SCADENZE DI LUGLIO 2012

LE SCADENZE DI LUGLIO 2012 LE SCADENZE DI 2012 2 lunedì sa (termine ordinariamente in scadenza il giorno 30 giugno che in questo anno cade di sabato) gli Enti non commerciali, associazioni o altre organizzazioni non commerciali,

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO 2013 AL 15 AGOSTO 2013

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO 2013 AL 15 AGOSTO 2013 Occhio alle scadenze Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO 2013 AL 15 AGOSTO 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 agosto 2013, con il commento dei termini di prossima

Dettagli

Appuntamento con l Esperto MySolution. Unico 2016 Gli effetti della proroga. Di Mauro Nicola

Appuntamento con l Esperto MySolution. Unico 2016 Gli effetti della proroga. Di Mauro Nicola Appuntamento con l Esperto MySolution Unico 2016 Gli effetti della proroga Di Mauro Nicola SALDO 2015 E ACCONTO 2016 IRPEF / IRES / IRAP Società di persone Persone fisiche Società di capitali Enti commerciali

Dettagli

F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio

F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio 2 DICEMBRE 2013 - IMPOSTE DIRETTE - IRPEF - IRES - IRAP - CEDOLARE SECCA - ACCONTI Si ricorda la scadenza del 2 dicembre

Dettagli

Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti

Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Prot. 298/2012 Milano, 12-11-2012 Circolare n. 110/2012 AREA: Circolari, Fiscale Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Con l avvicinarsi della scadenza del 30 novembre, termine

Dettagli

Torino, 10/10/2012 SCADENZARIO TRIBUTARIO: OTTOBRE 2012. Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di ottobre 2012.

Torino, 10/10/2012 SCADENZARIO TRIBUTARIO: OTTOBRE 2012. Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di ottobre 2012. Torino, 10/10/2012 SCADENZARIO TRIBUTARIO: OTTOBRE 2012 Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di ottobre 2012. 15 Lunedì IVA Fatturazione differita: scade il termine per l emissione

Dettagli

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA Nel corso del 2015 il Legislatore ha modificato: l istituto del ravvedimento operoso; il regime sanzionatorio, la cui decorrenza è

Dettagli

Come sanare il mancato versamento della mini-imu

Come sanare il mancato versamento della mini-imu Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 30 28.01.2014 Come sanare il mancato versamento della mini-imu Passata la scadenza del 24 gennaio 2014, è ancora possibile utilizzare il ravvedimento

Dettagli

Circolare Informativa n. 4/2012

Circolare Informativa n. 4/2012 Dr. Carmelo Grillo Dottore commercialista Revisore contabile Dr. Santi Grillo Consulente del lavoro - Dottore commercialista Revisore contabile Circolare Informativa n. 4/2012 Olivarella, 6 Febbraio 2012

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Occhio alle scadenze Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 ottobre 2013, con il commento dei termini di

Dettagli

Scadenze fiscali: AGOSTO 2011

Scadenze fiscali: AGOSTO 2011 Scadenze fiscali: AGOSTO 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo lunedì 1 titolari di contratti di locazione che non hanno optato per il regime della cedolare secca versamento imposta di

Dettagli

Come accennato, sono tenuti al versamento del secondo acconto, con le diverse modalità di cui si dirà in seguito:

Come accennato, sono tenuti al versamento del secondo acconto, con le diverse modalità di cui si dirà in seguito: (fonte Agenzia Entrate) Il 30 novembre è il termine ultimo per versare la seconda o unica rata dell acconto IRPEF da parte delle persone fisiche tenute alla presentazione del Modello Unico e dell acconto

Dettagli

Scadenze fiscali: LUGLIO 2011

Scadenze fiscali: LUGLIO 2011 Scadenze fiscali: LUGLIO 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo mercoledì persone fisiche, società semplici, società di persone ovvero persone fisiche che partecipano a società soggette

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 LUGLIO 2014 AL 15 AGOSTO 2014

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 LUGLIO 2014 AL 15 AGOSTO 2014 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 LUGLIO 2014 AL 15 AGOSTO 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 15 agosto 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Dettagli

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 249 26.09.2013 Unico 2012: integrativa entro il 30.09 Categoria: Intermediari Sottocategoria: Adempimenti Il termine del 30.09.2013 incide anche

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N. protocollo: 35/2010 30 Dicembre 2010 Oggetto: SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2010 AL 15 DICEMBRE 2010 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 al 15 dicembre 2010, con il commento dei termini

Dettagli

VERSAMENTO del SALDO IVA RELATIVO al 2010

VERSAMENTO del SALDO IVA RELATIVO al 2010 Circolare informativa per la clientela n. 7/2011 del 24 febbraio 2011 VERSAMENTO del SALDO IVA RELATIVO al 2010 In questa Circolare 1. Versamento del saldo Iva 2010 Modalità 2. Differimento del versamento

Dettagli

SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016

SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016 SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016 1. Importi da versare a saldo e primo acconto dell Irpef 2. Termini di versamento e modalità di versamento 3. Rateazione Il saldo Irpef e relative addizionali risultanti

Dettagli

2. AVVERTENZE GENERALI 1

2. AVVERTENZE GENERALI 1 2. AVVERTENZE GENERALI 1 2.1 REPERIBILITÀ DEI MODELLI - VERSAMENTI E RATEIZZAZIONI Reperibilità dei modelli I modelli di dichiarazione IVA e le relative istruzioni non vengono stampati dall amministrazione

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 14/2007 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2007 Data: 12 novembre 2007 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 novembre al 15 dicembre 2007, con il

Dettagli

COME SI PAGA PER LA REGOLARIZZAZIONE VIOLAZIONI DI NATURA FORMALE

COME SI PAGA PER LA REGOLARIZZAZIONE VIOLAZIONI DI NATURA FORMALE XIII. XIII. Il Il ravvedimento ravvedimento operoso operoso Come si paga per la regolarizzazione violazione di natura formale Come si paga per la regolarizzazione - violazione di natura formale - omesso

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 AGOSTO 2013 AL 15 SETTEMBRE 2013

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 AGOSTO 2013 AL 15 SETTEMBRE 2013 Occhio alle scadenze Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 AGOSTO 13 AL 15 SETTEMBRE 13 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 13 al 15 settembre 13, con il commento dei termini di prossima

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 32/2008 Data: 9 giugno 2008 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 GIUGNO AL 15 LUGLIO 2008 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 giugno al 15 luglio 2008, con il commento dei

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2013 AL 15 DICEMBRE 2013

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2013 AL 15 DICEMBRE 2013 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2013 AL 15 DICEMBRE 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 dicembre 2013, con il commento dei termini di prossima

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Roma, 21 giugno 2012

RISOLUZIONE N. 69/E. Roma, 21 giugno 2012 RISOLUZIONE N. 69/E Direzione Centrale Normativa Roma, 21 giugno 2012 OGGETTO: Differimento, per l'anno 2012, dei termini di effettuazione dei versamenti dovuti dai contribuenti. Effetti sul piano di rateazione

Dettagli

SCADENZE PARTICOLARI. Registrazioni contabili associazioni sportive dilettantistiche

SCADENZE PARTICOLARI. Registrazioni contabili associazioni sportive dilettantistiche Circolare n 11 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 al 15 dicembre 2011, con il commento

Dettagli

IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016

IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016 IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE Misura del versamento L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2016 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti 16 al 15 dicembre 2016, con il commento dei termini di prossima scadenza. segnala

Dettagli

F.N.A.A.R.C. L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61 "Differenza" del mod. Unico 2015 PF.

F.N.A.A.R.C. L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61 Differenza del mod. Unico 2015 PF. Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare secca Acconti 2015 Si illustrano le modalità di determinazione e versamento della seconda o unica rata dell acconto IRPEF, IRAP ed IRES e della cedolare

Dettagli

SALDO IVA 2013 VERSAMENTO ENTRO il 17 MARZO 2014

SALDO IVA 2013 VERSAMENTO ENTRO il 17 MARZO 2014 Circolare informativa per la clientela n. 6/2014 del 20 febbraio 2014 SALDO IVA 2013 VERSAMENTO ENTRO il 17 MARZO 2014 In questa Circolare 1. Calcolo dell'iva dovuta 2. Modalità e termini di versamento

Dettagli

Ravvedimento della mini - IMU 2013

Ravvedimento della mini - IMU 2013 Periodico informativo n. 15/2014 Ravvedimento della mini - IMU 2013 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che, se entro lo scorso

Dettagli

La proroga per il versamento delle imposte per i soggetti assoggettati agli studi di settore.

La proroga per il versamento delle imposte per i soggetti assoggettati agli studi di settore. La proroga per il versamento delle imposte per i soggetti assoggettati agli studi di settore. Con l emanazione del DPCM in corso di pubblicazione sulla G.U. è ufficiale la proroga di 20 giorni del termine

Dettagli

Scadenze fiscali: MAGGIO 2011

Scadenze fiscali: MAGGIO 2011 Scadenze fiscali: MAGGIO 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo lunedì 2 soggetti iva che effettuano operazioni con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati o

Dettagli

Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate STUDIO PULIANI VIA F.TURATI 10 01016 TARQUINIA (VT) 0039 0766 / 845157 FAX 0766/848558 WWW. STUDIOPULIANI.COM 1 PREMESSA L Agenzia delle Entrate,

Dettagli

Scadenze fiscali: OTTOBRE 2011

Scadenze fiscali: OTTOBRE 2011 Scadenze fiscali: OTTOBRE 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo titolari di contratti di locazione che hanno esercitato l opzione per il regime della cedolare secca ed hanno optato per

Dettagli

OGGETTO: Unico 2016: proroga per i versamenti

OGGETTO: Unico 2016: proroga per i versamenti Informativa per la clientela di studio N. 30 del 29.06.2016 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Unico 2016: proroga per i versamenti Gentile Cliente, con la stesura del presente documento intendiamo

Dettagli

Roma, 23 Novembre Prot. n. 630 /2010/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n.: 28/2010

Roma, 23 Novembre Prot. n. 630 /2010/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n.: 28/2010 C.A.F. UIL S.P.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA DI SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

Scadenze fiscali: GIUGNO 2011

Scadenze fiscali: GIUGNO 2011 Scadenze fiscali: GIUGNO 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo lunedì 6 mercoledì 15 parti contraenti dei contratti di locazione aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo contribuenti

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 334 21.12.2015 Unico tardivo entro il 29.12 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Ravvedimento La mancata presentazione di Unico 2015 può essere

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 57 14.07.2014 Sanzioni tributarie e ravvedimento operoso Il sistema sanzionatorio previsto per errori e omissioni collegate alla dichiarazione

Dettagli

Scadenzario Fiscale 2015

Scadenzario Fiscale 2015 Scadenzario Fiscale 2015 Luglio 2015 2014embre 2013 Inquadra il codice QR con il tuo smartphone Per informazioni: Tel: 0573 402389 Fax 0573 905301 info@gcmelaborazioni.it www.gcmelaborazioni.it www.vienintoscana.it

Dettagli

OGGETTO: IMU e TASI 2016: ravvedimento acconto

OGGETTO: IMU e TASI 2016: ravvedimento acconto Roma, 22/06/2016 Ai gentili Clienti OGGETTO: IMU e TASI 2016: ravvedimento acconto Gentile Cliente, con la stesura del presente documento intendiamo informarla in merito alla possibilità di ravvedimento

Dettagli

RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE

RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE Il ricorso allo strumento del cosiddetto ravvedimento operoso per regolarizzare violazioni quali: l omesso

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450 11 novembre 2016 167/ER/om Imposte dirette - IR- PEF - IRES - IRAP - Cedolare secca - Acconti 2016 RN61 Mod. Unico2016PF Inferiore o uguale a 51,65 Superiore a 51,65

Dettagli

OGGETTO: Imposta Comunale sugli Immobili, ravvedimento operoso ai sensi art. 13 D. Lgs. 472/97, Circolare Finanze 184/E del 13/7/98.

OGGETTO: Imposta Comunale sugli Immobili, ravvedimento operoso ai sensi art. 13 D. Lgs. 472/97, Circolare Finanze 184/E del 13/7/98. Spett. le Comune di BALLABIO Ufficio Tributi Via Mazzini, 2 23811 BALLABIO (LC) OGGETTO: Imposta Comunale sugli Immobili, ravvedimento operoso ai sensi art. 13 D. Lgs. 472/97, Circolare Finanze 184/E del

Dettagli

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Roma, 03/09/2015 Spett.le Cliente Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Roma, 10/01/2015 Spett.le Cliente Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

Il ravvedimento operoso

Il ravvedimento operoso Il ravvedimento operoso Versamenti I.C.I. Anno 2007 L omesso, tardivo o parziale versamento dell Imposta dovuta alla scadenze previste dalla legge comporta l applicazione della sanzione pecuniaria nella

Dettagli

ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI)

ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI) STUDIO LEGALE TRIBUTARIO Avv. MAURIZIO VILLANI PATROCINANTE IN CASSAZIONE VIA CAVOUR, 56 TEL. 0832 247510 73100 LECCE LECCE, 10/11/2004 ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI) Il 30 novembre p.v. scade

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 331 03.11.2016 Omesso versamento Iva e possibile compensazione Categoria: Iva Sottocategoria: Varie A cura di Paola Sabatino Nel caso di omesso

Dettagli

L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO

L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO Circolare N. 06 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 25 gennaio 2011 L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO La Legge di stabilità 2011 ha aumentato la misura delle sanzioni

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 58 15.07.2014 Adeguamento agli studi di settore in Unico Categoria: Studi di settore Sottocategoria: Varie Al fine di evitare il rischio di

Dettagli

CRITERI GENERALI: VERSAMENTI ACCONTI COMPENSAZIONE RATEIZZAZIONE

CRITERI GENERALI: VERSAMENTI ACCONTI COMPENSAZIONE RATEIZZAZIONE CRITERI GENERALI: VERSAMENTI ACCONTI COMPENSAZIONE RATEIZZAZIONE Versamenti I versamenti a saldo risultanti dalla dichiarazione, compresi quelli relativi al primo acconto IRES, devono essere eseguiti entro

Dettagli

Le modalità di versamento del saldo Iva 2016

Le modalità di versamento del saldo Iva 2016 Ai gentili clienti Loro sedi Le modalità di versamento del saldo Iva 2016 Il termine di versamento del saldo IVA risultante dalla dichiarazione annuale non è più influenzato dalle modalità di presentazione

Dettagli

CALENDARIO SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI - Settembre 2013

CALENDARIO SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI - Settembre 2013 CALENDARIO SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI - Settembre 2013 SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI (Settembre 2013) Scadenza del 17.9.2013 Imposta municipale propria IMU versamento L articolo 13 del Decreto Legge

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione fiscale omessa

OGGETTO: Dichiarazione fiscale omessa Informativa per la clientela di studio N. 5 del 11.01.2017 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Dichiarazione fiscale omessa Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

OGGETTO: IMU e TASI 2016: ravvedimento acconto

OGGETTO: IMU e TASI 2016: ravvedimento acconto Informativa per la clientela di studio N. 29 del 27.06.2016 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: IMU e TASI 2016: ravvedimento acconto Gentile Cliente, con la stesura del presente documento intendiamo

Dettagli

FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/2017) Torino, lì 23 maggio 2017

FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/2017) Torino, lì 23 maggio 2017 23 MGGIO 1 FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/) Torino, lì 23 maggio Relatore: Andrea Gippone - Commercialista 2 TERMINI DI PRESENTAZIONE

Dettagli

SCADENZIARIO MESE DI OTTOBRE 2016

SCADENZIARIO MESE DI OTTOBRE 2016 SCADENZIARIO MESE DI OTTOBRE 2016 17/10/2016 Sostituti d'imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente RITENUTE FISCALI - 1. Cosa: Versamento della rata dell'addizionale regionale dell'irpef

Dettagli

Genova, 3 giugno 2011. Circolare 13/2011. Ai Signori Clienti Loro Sedi

Genova, 3 giugno 2011. Circolare 13/2011. Ai Signori Clienti Loro Sedi STUDIO ROVIDA STUDIO CIDDA GRONDONA DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI LEGALI DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI LEGALI Dott. Mauro ROVIDA Dott. Luca Andrea CIDDA Dott. Francesca RAPETTI Dott. Pietro GRONDONA

Dettagli

Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap

Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap Il 30 novembre è il termine ultimo per versare la seconda o unica rata dell acconto IRPEF da parte delle persone fisiche tenute alla presentazione del Modello Unico

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento 730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 106 03.10.2016 Modello UNICO integrativo e correttivo Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale Pirone Nella presente

Dettagli

Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso

Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso di Roberto Fanelli (*) L ADEMPIMENTO Il contribuente puo` regolarizzare le violazioni commesse nel corso del 2011 entro il termine di presentazione della dichiarazione

Dettagli

LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI

LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI Con il presente contributo si intende riepilogare le regole per l utilizzo del ravvedimento operoso, istituto che permette di sanare (con l applicazione

Dettagli

IVA. Acconto del Alla cassa entro il

IVA. Acconto del Alla cassa entro il Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 364 10.12.2014 IVA. Acconto del 29.12. Alla cassa entro il 29.12.2014. Categoria: Iva Sottocategoria: Adempimenti Entro il 27.12 di ogni anno

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 OTTOBRE AL 15 NOVEMBRE 2016

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 OTTOBRE AL 15 NOVEMBRE 2016 Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 OTTOBRE AL 15 NOVEMBRE 2016 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti 16 al 15 novembre 2016, con il commento dei termini di prossima scadenza. segnala

Dettagli

VERSAMENTO delle IMPOSTE a SALDO 2012 e ACCONTI 2013. Circolare n. 11/2013 TORINO 09/05/2013. Studio effemme srl 1

VERSAMENTO delle IMPOSTE a SALDO 2012 e ACCONTI 2013. Circolare n. 11/2013 TORINO 09/05/2013. Studio effemme srl 1 VERSAMENTO delle IMPOSTE a SALDO 2012 e ACCONTI 2013 Circolare n. 11/2013 TORINO 09/05/2013 1 VERSAMENTO delle IMPOSTE a SALDO 2012 e ACCONTI 2013 In questa Circolare 1. Imposte a saldo e in acconto Unico

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 371 05.12.2016 Nuove scadenze 2017 alla luce del D.L. 193/2016 A cura di Pirone Pasquale e Matilde Fiammelli Categoria: Contribuenti Sottocategoria:

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 321 21.10.2016 Omesso canone cedolare secca in dichiarazione: il ravvedimento Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale

Dettagli

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana -

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana - Dichiarazioni integrative Giacomo Manzana - www.manzana.it Dichiarazione correttiva nei termini Nell ipotesi in cui il contribuente intenda, prima della scadenza del termine (30 settembre 2015 per i soggetti

Dettagli

Circolare n. 18. Del 17 giugno Contribuenti minimi - Svolgimento di attività con studio di settore - Proroga dei termini di versamento INDICE

Circolare n. 18. Del 17 giugno Contribuenti minimi - Svolgimento di attività con studio di settore - Proroga dei termini di versamento INDICE Circolare n. 18 Del 17 giugno 2013 Contribuenti minimi - Svolgimento di attività con studio di settore - Proroga dei termini di versamento INDICE 1 Premessa...2 2 Contribuenti interessati...2 2.1 Contribuenti

Dettagli

Scadenze fiscali: MAGGIO 2012

Scadenze fiscali: MAGGIO 2012 Scadenze fiscali: MAGGIO 2012 data soggetti adempimento modalità codici tributo 2 contraenti di contratti di locazione che non hanno optato per il regime della cedolare secca versamento imposta di registro

Dettagli

STUDIO SALVETTA DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Novembre - Dicembre 2011

STUDIO SALVETTA DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Novembre - Dicembre 2011 DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI DOTT. COMM. FRANCESCO SALVETTA DOTT. COMM. MARA DAVI COLLABORATORI DOTT. COMM. EMANUELE FRANZOIA DOTT. LUCA VALLE RAG. ERICA CALIARI OP. GEST. BARBARA RAFFONE

Dettagli

Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di Giugno 2009.

Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di Giugno 2009. Torino, 09/06/2009 SCADENZARIO TRIBUTARIO: GIUGNO 2009 Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di Giugno 2009. 1 15 Lunedì IVA Fatturazione differita: Scade il termine per l emissione

Dettagli

MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017

MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017 Circolare informativa per la clientela n. 19/2017 del 25 maggio 2017 MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017 1. Obbligo di versamento 2. Individuazione dell importo da versare

Dettagli

Secondo acconto di imposta IRPEF 2013

Secondo acconto di imposta IRPEF 2013 N. 455 del 12.11.2013 La Memory A cura di Riccardo Malvestiti Secondo acconto di imposta IRPEF 2013 Entro il prossimo 02.12.2013 (dato che il 30.11.2013 cade di sabato) devono essere effettuati i versamenti

Dettagli

w w w. f e r d i n a n d o b o c c i a. i t

w w w. f e r d i n a n d o b o c c i a. i t Circ. n. 7 del 30 marzo 2009 A TUTTI I CLIENTI L O R O S E D I Oggetto: RAVVEDIMENTO OPEROSO: NUOVE REGOLE Il ricorso allo strumento del cosiddetto ravvedimento operoso per regolarizzare violazioni quali:

Dettagli

Le compensazioni dei crediti da assistenza fiscale e per eccesso di versamento delle ritenute in F24

Le compensazioni dei crediti da assistenza fiscale e per eccesso di versamento delle ritenute in F24 Le compensazioni dei crediti da assistenza fiscale e per eccesso di versamento delle ritenute in F24 Considerazioni dopo un anno di applicazione della nuova norma 2015 Studio Tributario e Societario 1

Dettagli

Scadenze fiscali: GENNAIO 2012

Scadenze fiscali: GENNAIO 2012 Scadenze fiscali: GENNAIO 2012 data soggetti adempimento modalità codici tributo lunedì 2 lunedì 2 lunedì 2 lunedì 2 martedì 10 contribuenti soggetti agli studi di settore soggetti iva che effettuano operazioni

Dettagli

IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE

IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE In applicazione dei nuovi termini di versamento introdotti dal Decreto Collegato alla Finanziaria 2017, entro il prossimo 30.6.2017 ovvero

Dettagli

Dott.ssa Federica Terzi

Dott.ssa Federica Terzi CIRCOLARE SETTIMANALE DEL 4 GENNAIO 2013 Vediamo le principali novità fiscali intervenute in questo periodo di festività! La novità più importante è sicuramente costituita dall approvazione definitiva

Dettagli

regolarizzare il versamento dell acconto Imu/Tasi 2014 senza maggiorazioni entro un termine stabilito dai singoli Comuni.

regolarizzare il versamento dell acconto Imu/Tasi 2014 senza maggiorazioni entro un termine stabilito dai singoli Comuni. Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 219 03.09.2014 IMU/TASI: come sanare il mancato versamento del 16 giugno 2014 Passata la scadenza del 16 giugno 2014 e il salvacondotto comunale,

Dettagli

CIRCOLARE GIUGNO 2017

CIRCOLARE GIUGNO 2017 CIRCOLARE GIUGNO 2017 OGGETTO: Differimento del versamento del saldo IVA - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate 1 PREMESSA A seguito dell abolizione della dichiarazione unificata dei redditi e IVA a

Dettagli