BANDO DI AMMISSIONE. MASTER UNIVERSITARIO di SECONDO LIVELLO in HUMAN RESOURCES MANAGEMENT & ORGANIZATIONAL LEARNING

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANDO DI AMMISSIONE. MASTER UNIVERSITARIO di SECONDO LIVELLO in HUMAN RESOURCES MANAGEMENT & ORGANIZATIONAL LEARNING"

Transcript

1 BANDO DI AMMISSIONE MASTER UNIVERSITARIO di SECONDO LIVELLO in HUMAN RESOURCES MANAGEMENT & ORGANIZATIONAL LEARNING Le nuove competenze per una gestione strategica delle persone Prima edizione

2 INDICE 1. Presentazione e obiettivi pag Destinatari pag Prospettive occupazionali pag Numero di iscritti pag Titoli di studio richiesti e criteri di ammissione pag Frequenza pag Percorso e crediti formativi pag Quadro generale delle attività pag Modalità di svolgimento delle verifiche e della prova finale pag Calendario delle lezioni pag Direzione e coordinamento pag Comitato di direzione scientifica pag Team di docenza pag Quota di iscrizione e modalità di pagamento pag Borse di studio, finanziamenti e istanze pag Domanda di pre-iscrizione pag Modalità di immatricolazione pag Sede pag. 17 2

3 1. PRESENTAZIONE E OBIETTIVI Le funzioni specialistiche di organizzazione e di gestione delle risorse umane stanno evolvendo rapidamente. Mentre i processi più tradizionali di amministrazione del personale sono sempre più oggetto di outsourcing, le funzioni di organizzazione e personale interne alle aziende sono attratte verso nuovi modelli di riferimento che ne enfatizzano la dimensione di agente del cambiamento nei processi di trasformazione, e di partner strategico della direzione aziendale. Contestualmente al rinnovamento del ruolo della funzione del personale e organizzazione, si sviluppano sempre di più i servizi complementari offerti dalle grandi e piccole società di consulenza e formazione, a supporto dei processi interni di gestione del personale. Si avverte inoltre l esigenza di diffondere la cultura delle risorse umane anche nell ambito delle funzioni specialistiche, quale portatrice di una visione integrata della gestione delle risorse dell organizzazione. Se in passato gli addetti ai settori del personale e dell organizzazione si formavano un idoneo bagaglio di competenze soprattutto attraverso l esperienza, oggi si avverte l esigenza di disporre di una preparazione di base più professionale e più recettiva del cambiamento. I responsabili delle risorse umane dovranno assumere sempre di più il ruolo di progettisti, architetti e coach. Avranno la responsabilità principale di essere partner del vertice aziendale nel costruire organizzazioni nelle quali le persone continuino ad espandere la loro capacità di comprendere la complessità, di chiarire la visione e gli obiettivi, di essere responsabili sia del business che dello sviluppo delle persone. I cambiamenti che caratterizzano il contesto economico non possono non coinvolgere le HR che devono oggi assumere un ruolo sempre più proattivo all interno dell azienda e che dovranno conoscere e mettere in atto nuovi strumenti strategici, gestionali ed operativi. Accanto alle tradizionali e fondamentali competenze del saper scegliere, gestire, formare e motivare e valutare i propri collaboratori, che sono tipiche di un esperto in gestione delle risorse umane, oggi diventa quanto mai strategico anche saper trattenere le risorse in azienda attraverso la messa in atto di azioni che contribuiscano ad aumentare il livello di engagement delle persone anche in funzione della gestione del cambiamento organizzativo che ormai diventa leva strategica per il successo dell organizzazione. Il master è caratterizzato da un approccio multidisciplinare che garantisce l integrazione di conoscenze teoriche e abilità comportamentali, e da uno stage che permette una diretta applicazione in ambito aziendale delle competenze acquisite. Il Master ha come obiettivo quello di: Completare e approfondire le competenze acquisiste nel corso degli studi universitari. Sviluppare le nuove competenze degli HR Superior Performer. Presentare i più aggiornati modelli strategici ed operativi di gestione e sviluppo delle risorse umane. 2. DESTINATARI Il Master è destinato a: Laureati motivati a conseguire una specializzazione unica nella gestione e sviluppo delle risorse umane. Professionisti delle risorse umane che desiderano acquisire gli strumenti più innovativi e le competenze più aggiornate per una gestione strategica delle persone. 3. PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI Il Master Universitario in Human Resources Management & Organizational Learning è rivolto a formare una professionalità capace di intervenire sulle organizzazioni complesse, dell industria e dei servizi, private e pubbliche, con una visione ampia e completa delle problematiche di gestione delle risorse umane. In data 11 dicembre 2011 sul sito di Isfol-Orientaonline si legge: Le possibilità occupazionali in quest Area ed in particolare per l Esperto in Gestione delle Risorse Umane risultano essere in aumento, non solo nel settore privato ma anche all interno della pubblica amministrazione, grazie 3

4 ad un cambiamento di strategia, che vede nel personale non più un peso da amministrare, ma una vera e propria risorsa da rivalutare. Questo tipo di professione può essere ricoperto indistintamente da uomini e donne, ma si caratterizza tuttavia per una leggera prevalenza femminile. La figura che si intende formare risulta oggi fondamentale nel contesto economico attuale, perché il settore delle risorse umane risulta strategico per le aziende. Tale orientamento è dimostrato anche dalla quantità di organizzazioni che sempre più fanno riferimento ad esperti e professional delle risorse umane: aziende (grandi e medie), società di consulenza, associazioni di categoria, enti di formazione, pubblica amministrazione, società di selezione e head hunting, agenzie per il lavoro. Migliorare gli aspetti della relazione fra persona e lavoro, favorendo lo sviluppo culturale e professionale, è diventato un obiettivo comune ora che le competenze tecniche e professionali non sono più in grado da sole a garantire una prassi lavorativa di successo. In particolare il Master in Human Resources Management & Organizational Learning forma esperti nel settore della gestione delle risorse umane, in particolare nella Direzione delle risorse umane, negli ambiti della selezione, della valutazione della performance e del potenziale, della formazione e dello sviluppo, della gestione dei processi di change management, della compensation & benefit, nell'ambito di organizzazioni pubbliche e private, produttive e di servizi, profit e non profit, con funzioni di responsabilità o di collaborazione di elevato profilo o in qualità di liberi professionisti. 4. NUMERO ISCRITTI Il numero totale dei partecipanti al corso non può essere inferiore a 15 o superiore a 20. L'Università si riserva, inoltre, di non attivare il corso in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti previsto nel regolamento, dandone tempestiva comunicazione agli interessati entro 10 giorni dalla data prevista di inizio. In caso di mancata attivazione del Master l'università provvederà a restituire le eventuali tasse incassate con esclusione di ulteriori altre spese, materiali e non, sostenute dal candidato. 5. TITOLI DI STUDIO RICHIESTI E CRITERI DI AMMISSIONE Il titolo di studio richiesto per la partecipazione al Master è la laurea di secondo livello o titolo equipollente. Dato che le aree dell'organizzazione e del personale accolgono e integrano professionisti con un background eterogeneo saranno ammessi al Master studenti con una laurea magistrale in discipline economico-statistiche, ingegneristiche, umanistiche, giuridiche e politicosociali. E facoltà del Direttore del master l ammissione di studenti con titoli equipollenti a quelli indicati. L ammissione al corso è subordinata alla valutazione da parte di una Commissione del curriculum accademico e professionale e all'esito positivo del colloquio attitudinale/motivazionale. I candidati che non siano in possesso dei requisiti richiesti per l ammissione possono partecipare al Master, limitatamente alle attività d aula e rispettando l obbligo di frequenza, in qualità di uditori. Al termine dei corsi riceveranno un attestato di frequenza. 6. FREQUENZA Per il conseguimento del titolo accademico di Master universitario di secondo livello la frequenza è obbligatoria. In particolare, è necessaria la presenza ad almeno il 80% delle ore di aula e l 80% delle ore di stage complessivamente previste dal piano di studi 7. PERCORSO E CREDITI FORMATIVI Il percorso formativo, della durata complessiva di dieci mesi circa, cinque dei quali dedicati allo stage (o ad un project work da realizzare sotto la supervisione di un tutor accademico sul luogo di lavoro per gli studenti che lavorano) è full immersion ed è costituito da: - una fase di apprendimento in aula; - esercitazioni guidate su singoli argomenti trattati; - elaborazione e presentazione di case history multidisciplinari; 4

5 - testimonianze e warm up - workshop inerenti a tematiche di particolare rilevanza ed attualità; - stage o project work. Per ogni studente è previsto l affiancamento di un tutor LIUC e di un tutor aziendale, limitatamente al periodo di stage o di project work. Grande enfasi è data alle esercitazioni, al lavoro di gruppo, al lavoro extra-aula. A fine percorso dovrà essere discussa una agile tesi-progetto, che verrà redatta nel periodo di stage con l ausilio dei due tutor. Verranno, inoltre, attivate testimonianze e momenti di incontro con qualificati operatori e personalità internazionali del mondo delle risorse umane. Il continuo orientamento alla ricerca e la stretta interazione con le aziende, le Università ed i Centri di ricerca più prestigiosi garantiscono che i programmi ed il materiale didattico rispecchino le metodologie più innovative ed efficaci. Per quanto riguarda la metodologia didattica sono privilegiati metodi attivi di insegnamento che stimolano le dinamiche di apprendimento esperienziale. In particolare, viene fatto ampio ricorso all analisi di casi aziendali concreti, da cui, attraverso un processo induttivo, sono ricavati i principi generali. Lo sviluppo delle capacità critiche e dell apprendimento attivo dei partecipanti procede, inoltre, con il ricorso ad altre metodologie didattiche interattive come esercitazioni pratiche, business game, discussioni guidate. Il Master prevede circa 400 ore di formazione in aula, alle quali si aggiungono attività di studio individuale e lo stage o project work di 700 ore fino a raggiungere un carico di lavoro di più di 1500 ore, pari a 60 crediti ed equivalenti ad una annualità universitaria. 5

6 8. QUADRO GENERALE DELLE ATTIVITA' FORMATIVE Il percorso formativo si articola in 3 moduli didattici che comprendono le materie di insegnamento esposte nella seguente tabella con l indicazione del relativo numero di ore di lezione, di carico di lavoro individuale, dei relativi crediti e del raggruppamento disciplinare. Di seguito vengono presentati obiettivi e contenuti delle singole discipline. E previsto un modulo propedeutico Basic skills obbligatorio per gli studenti che non hanno una formazione economica e facoltativo per chi proviene da una facoltà con indirizzo economico. MODULO Basic skills 1.Management & organization SETTORE SCIENT. DISCIPLINARE ORE AULA ORE STUDIO INDIVID. CARICO COMPLESSIVO DISCIPLINA CREDITI Corsi propedeutici in general management Economia aziendale ( 20) Sistemi di contabilità aziendale ( 20) Organizzazione aziendale e gestione delle risorse umane SECS-P/ Multicultural strategy SECS-P/ Diritto del lavoro e relazioni industriali IUS/ Comunicazione interna SECS-P/ HR e information technology SECS-P/ Strategic HR Management SECS-P/ People management Ricerca e selezione delle persone SECS-P/ Individual & Organizational Learning SECS-P/ Sistemi di valutazione e di performance management SECS-P/ Politiche retributive e compensation management SECS-P/ Sviluppare la Leadership in azienda SECS-P/ Soft skills Change Management SECS-P/ Comportamento organizzativo SECS-P/ Training & Development SECS-P/ Total Reward System: dalla motivazione all Engagement SECS-P/ Workshop nuove frontiere HR 16 Totale aula Stage e project work Totale lavoro

7 BASIC SKILLS Economia aziendale L'insegnamento di Economia aziendale e contabilità introduce gli allievi a una visione unitaria dei fenomeni aziendali. Il corso offre gli elementi per comprendere il ruolo delle diverse funzioni tecnico-professionali nel concorrere allo sviluppo e alla funzionalità duratura dell'impresa. In quest'ottica vengono forniti agli allievi i principali strumenti di analisi economica dell'azienda insieme agli strumenti a supporto delle scelte strategiche, per analizzare le alternative di azione più adeguate ai vari contesti competitivi. - Fondamenti di Economia aziendale: Il concetto di azienda e l'economia aziendale; finalità delle aziende; gli assetti istituzionali, la struttura della azienda, l'ambiente economico, il sistema competitivo; le scelte aziendali: economiche, di estensione, di organizzazione. - Elementi di strategia aziendale: Definizione di strategia e caratteristiche delle strategie delle risorse umane; fondamenti di analisi strategica; la formula imprenditoriale e le strategie competitive; settore e mercato; il sistema competitivo; il vantaggio competitivo e le sue determinanti; la generazione del valore; l impresa come portafoglio di risorse: il capitale umano dell impresa; competenze aziendali e opzioni strategiche. Sistemi di contabilità aziendale Il corso si prefigge di porre gli studenti nella condizione di comprendere il bilancio d esercizio; esprimere un giudizio sull equilibrio economico finanziario dell impresa tramite una rielaborazione delle informazioni contenute nel bilancio. i principi e i concetti fondamentali della contabilità intesa come linguaggio dell azienda; il metodo contabile della partita doppia attraverso una serie graduale di applicazioni pratiche; i processi contabili necessari per redigere il bilancio di esercizio (stato patrimoniale, conto economico). elementi fondamentali per la lettura e l interpretazione del bilancio di esercizio: la riclassificazione degli schemi di stato patrimoniale e conto economico la costruzione dei principali indicatori o quozienti di bilancio 7

8 Modulo 1: MANAGEMENT & ORGANIZATION Organizzazione aziendale Il corso di Organizzazione aziendale mira ai seguenti obiettivi: - fornire a tutti gli studenti gli elementi di base utili per capire il funzionamento dell'organizzazione delle imprese; - comprendere il ruolo delle HR all'interno dell'intera struttura organizzativa - fornire criteri e strumenti di progettazione dell organizzazione applicabili al livello dell'intera azienda, delle sue specifiche unità operative e dei ruoli o compiti professionali. - Varietà delle forme e dei modelli organizzativi. - Analisi e progettazione degli assetti organizzativi aziendali. L evoluzione degli assetti organizzativi in relazione alle strategie aziendali. - Il ruolo della direzione del personale nei diversi modelli organizzativi e nei suoi rapporti con il top e middle management. - Le forme organizzative emergenti, la learning organization, il knowledge management. - Il disegno delle mansioni e dei ruoli professionali. - I progetti di business process rengineering. Il cambiamento organizzativo: il ruolo dei processi di apprendimento, dello sviluppo delle risorse e della gestione del potere. Trasformazione dell azienda e riflessi sugli assetti istituzionali e di governance. - I sistemi di gestione delle risorse umane Multicultural strategy Il corso si propone di fornire gli strumenti concettuali e operativi per poter gestire la multiculturalità che caratterizza le imprese moderne. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di: - comprendere l impatto delle differenze culturali sul business e il management - valutare e interpretare le diversità culturali attraverso i modelli concettuali più moderni - comprendere e gestire i diversi livelli di influenza culturale sul business (nazionale/regionale, di comparto produttivo, professionale, funzionale, aziendale) e le loro interazioni - comprendere e gestire l impatto delle influenze culturali, sull organizzazione, la strategia di impresa, il rapporto con i clienti e il personale - comprendere le competenze necessarie per il management a livello internazionale, con particolare riferimento alla gestione della diversità culturale. - La cultura: significati e modelli interpretativi - Le sfere di influenza culturale: nazionale/regionale, comparto produttivo, professionale, funzionale, aziendale - La comunicazione tra culture diverse: barriere e ostacoli alla comunicazione interculturale, stili di comunicazione, negoziazione internazionale - Cultura e gestione delle risorse umane: Il significato culturale di human resources management, rendere significativi i sistemi di gestione delle risorse umane attraverso le culture - Le opzioni strategiche per la gestione delle differenze culturali: la creazione di alleanze culturalmente strategiche; la conquista di un vantaggio competitivo attraverso le differenze culturali 8

9 Diritto del lavoro e relazioni Industriali Il corso intende rispondere all esigenza di chi opera all'interno delle HR di acquisire una più ampia competenza nelle discipline giuridiche del lavoro, necessaria per ottimizzare le capacità di interlocuzione con i soggetti e le funzioni, aziendali e istituzionali, che operano nella gestione delle risorse umane e nel mercato del lavoro. Particolare attenzione sarà data alle questioni più controverse e di maggiore attualità (riforma Fornero e recenti adeguamenti). - I fondamenti della disciplina del rapporto individuale di lavoro nel settore privato - Il contratto individuale e la contrattazione collettiva: la contrattazione di secondo livello e l impatto sulla gestione del personale. - Le linee di sviluppo del diritto del lavoro nel contesto nazionale ed europeo: il sistema attuale delle relazioni industriali in Italia e in Europa. I soggetti delle relazioni industriali a livello europeo e internazionale. - Gli assetti contrattuali e le caratteristiche dei processi negoziali. Il modello della concertazione e le sue implicazioni nella gestione delle risorse umane. - Le problematiche della partecipazione e del dialogo sociale. Strumenti e logiche negoziali nella fase di crescita interna ed esterna delle imprese e nella gestione della crisi. - L analisi dell attuale riforma del lavoro. Comunicazione interna La comunicazione Interna che sta assumendo un ruolo sempre più centrale nella gestione e nello sviluppo dei propri collaboratori: diventa sempre più strategico supportare i propri collaboratori con un adeguato livello di informazione e di coinvolgimento affinché possano prendere consapevolezza degli obiettivi, delle strategie e della cultura d'impresa orientando così le aziende verso gli obiettivi di business. Il corso si pone l obiettivo di fornire gli strumenti a chi andrà a gestire le risorse umane per: - Integrare e migliorare i flussi e le azioni di comunicazione per creare sinergie - Supportare e facilitare i possibili cambiamenti in azienda, coinvolgendo attivamente il personale interno e favorendo la diffusione di una cultura aziendale comune - Individuare strategie mirate di comunicazione interna - Scegliere gli strumenti più appropriati attraverso cui veicolare la comunicazione - Migliorare il dialogo con il top management - Misurare l efficacia delle azioni di comunicazione interna - Principi e mission e obiettivi della comunicazione interna - Comunicazione interna come leva gestionale: il suo impattto sul comportamento organizzativo - Piano di comunicazione interna in relazione alla mission e ai valori aziendali - Gli strumenti specifici: house organ, giornali aziendali, intranet, eventi interni - Gestione e condivisione del piano di comunicazione interna - Gli strumenti per la valutazione dei feedback dei dipendenti - Comunicazione interna ed esterna, l importanza della coerenza e della sinergia nel mondo 2.0 9

10 HR e information technology Il corso si propone l obiettivo di sviluppare conoscenze e competenze nel campo dei progetti di gestione delle tecnologie dell informazione e comunicazione quali supporti fondamentali gestione delle risorse umane Il corso offrirà in particolare l opportunità di: - comprendere le principali variabili per gestire con successo tali progetti; - comprendere le esigenze delle funzioni aziendali per poterle tradurre efficacemente in innovazioni di processo in cui è previsto ampio impiego delle tecnologie dell informazione e comunicazione; - comprendere i trend evolutivi del comparto dell ICT al fine di utilizzare efficacemente tali risorse come leva strategica per una avanzata gestione delle risorse umane - Architettura e ruolo dei moderni sistemi informativi aziendali. - Le tecnologie dell informazione e comunicazione e le più recenti linee evolutive. - I sistemi ERP e le applicazioni dell area risorse umane. Le problematiche di attuazione dei progetti. - Qualità e caratteristiche dei più diffusi pacchetti applicativi per i sistemi del personale: confronto e valutazione delle alternative disponibili. - L integrazione dei sistemi informativi del personale nei sistemi informativi direzionali e di supporto alle decisioni. Strategic Human Resources Management Il corso ha l'obiettivo principale di mettere a fuoco le modalità e gli strumenti attraverso cui la direzione delle risorse umane possa assumere sempre più il ruolo di partner strategico innovativo del management team. I responsabili di HR sono sempre di più chiamati per affiancare i responsabili funzionali nel costruire un clima capace di generare senso e significato alle azioni quotidiane. il processo strategico delle risorse umane; strategia di business e strategic capabilities; il contributo delle risorse umane nella costruzione della mappa strategica d impresa; il ruolo dei valori nella creazione della cultura d impresa; allineamento verticale e orizzontale nei processi di gestione del personale; il ruolo strategico della direzione risorse umane. Modulo 2: PEOPLE MANAGEMENT La ricerca e la selezione delle persone Il corso si propone di mettere in condizione i partecipanti di conoscere e sperimentare i principali strumenti e le tecniche a disposizione del bagaglio formativo del reclutatore/selezionatore. La ricerca e la selezione del personale sono attività fondamentali all interno dell azienda per avere successo e rimanere competitiva sul mercato. In particolare gli obiettivi formativi del corso sono 10

11 relativi a fornire: - Tutti gli elementi di cui è composto il processo di reclutamento e selezione del personale; - Conoscenza e sperimentazione attiva di momenti quali l analisi della committenza, le dimensioni interpersonali legate al rapporto con il candidato e in particolare il primo contatto telefonico, l intervista di selezione, il reporting e la presentazione al committente aziendale - Alcune tecniche di Assessment Center quali giochi di gruppo, test di selezione, atopresentazione. - Analisi del contesto: - Il mercato del lavoro e la sua evoluzione; principali soggetti che si occupano di selezione - Il ruolo del selezionatore: analisi del sistema di conoscenze e competenze del selezionatore - Analisi della domanda: analisi del ruolo e stesura della Job Description - Il processo di reclutamento: le diverse fonti di recruiting, L elaborazione di un piano di reclutamento, la gestione degli annunci, recezione e screening dei curricula; - Il ruolo dei social network nel processo di ricerca - Il processo di selezione: metodologie e strumenti della selezione, principali strumenti testistici, le prove e le esercitazioni, l intervista di selezione; obiettivi e pianificazione dell intervista; - L Assessment Center: la logica e gli utilizzi; la tipologia delle prove - I risultati del processo di selezione: la valutazione dei candidati e la stesura della relazione, la presentazione delle candidature e la stesura del report; il colloquio finale Individual & organizational learning Il corso si propone due obiettivi: - fornire ai partecipanti la conoscenza dei principali aspetti del Knowledge Management, insieme di metodologie e strumenti innovativi per la massimizzazione dell'efficienza e dell'efficacia aziendali, intesi come leve di redditività e ottimizzazione delle risorse. Il KM fornisce le metodologie per identificare,raccogliere, valutare, distribuire, condividere e generare conoscenza aziendale, eliminando le aree di ridondanza, inefficienza e creando metodi e strumenti per ottenere nuove opportunità di vantaggio competitivo. - sviluppare riflessioni sul tema delle strategie e dei metodi della formazione continua e dello sviluppo del capitale umano con particolare riguardo all'individuazione e alla soddisfazione delle esigenze formative delle persone che partecipano al risultato aziendale, fornendo conoscenze e competenze sulle dimensioni teorico-metodologiche relative alla formazione continua ed allo sviluppo delle risorse umane e delineando il nucleo essenziale dei saperi teorico-pratici per gli esperti della formazione fornendo gli strumenti metodologici per leggere la complessità dello sviluppo formativo. - La conoscenza come asset aziendale strategico per acquisire un vantaggio competitivo; - Gli stadi evolutivi e le fonti della conoscenza - La produzione della conoscenza organizzativa: Il modello dei 4 processi, da/a tacita/esplicita: internalizzazione, esternalizzazione, socializzazione, combinazione - Identificare e valutare le aree di conoscenza strategiche per l'azienda; - Il processo di apprendimento negli adulti: l'andragogia - Il processo formativo: analisi dei bisogni, progettazione, erogazione e valutazione della formazione - Come verificare il ritorno sull'investimento effettuato - Coaching e mentoring 11

12 Sistemi di valutazione e performance management Il corso ha l'obiettivo di sviluppare nei partecipanti la capacità di gestire l'intero processo di valutazione del personale. In particolare, il corso consente di affrontare le principali problematiche relative al performance management, approfondendo finalità e metodologie e fornendo strumenti teorici per il goal setting e la gestione del feedback. Il corso consente quindi di apprendere le competenze per: - definire sistemi di valutazione del personale coerenti con gli obiettivi aziendali - applicare metodologie e strumenti di valutazione del personale - I sistemi di valutazione del personale: valutazione della posizione, della prestazione e del potenziale - Natura e obiettivi della valutazione - L analisi e la valutazione della prestazione: Natura e obiettivi della prestazione; Processo: osservazione; analisi; valutazione; colloquio; metodologie e strumenti di valutazione delle prestazioni: la valutazione per risultati; la valutazione per comportamenti/obiettivi; i modelli misti - L analisi e la valutazione del potenziale: il concetto di potenziale; finalità della valutazione del potenziale; le fasi dell intervento; gli approcci e gli strumenti metodologici: l Intervista di potenziale; - La valutazione del potenziale e le politiche di sviluppo organizzativo. Politiche retributive e compensation management L'obiettivo del percorso è esaminare tutti gli elementi essenziali per la costruzione di un sistema retributivo in linea con gli obiettivi di business e che tenga in considerazione da un lato le specificità del proprio settore di appartenenza e dall'altra l'evoluzione dei mercati. Verrà analizzato il processo di impostazione di un sistema retributivo secondo i criteri dell'equità interna e della competitività esterna attraverso una corretta analisi dei trend. - I sistemi retributivi: il sistema di retribuzione variabile legato ai risultati aziendali; - Gli incentivi a lungo termine e il total reward - L'equità interna: la costruzione e il mantenimento di un sistema retributivo coerente con la policy aziendale e orientato agli obiettivi di business - La competitività esterna : metodo e strumenti d' analisi - La costruzione della strutture retributive: quante crearne e come differenziarle all'interno dell'azienda. - Remunerare le perfomance - La multidimensionalità della performance: criteri di progettazione e valutazione - Identificazione degli strumenti più opportuni per soddisfare le esigenze di breve e di lungo periodo - Come differenziare e fare retention delle risorse chiave nei periodi di crisi > Il sistema di incentivazione - Bilanciamento dell'analisi dal breve al lungo termine - Analisi delle esigenze di retention 12

13 Modulo 3: SOFT SKILLS Sviluppare la leaderhip in azienda Il corso si propone di portare i partecipanti a comprendere come la leadership sia elemento cardine del comportamento organizzativo e come l utilizzo di giusti stili e modelli di leadership possa motivare e responsabilizzare i membri di un gruppo di lavoro. Si intende inoltre approfondire le competenze dei leader superior performer ed il percorso della leadership nel corso degli ultimi anni: leadership situazionale, leadership partecipativa, leadership a tutto campo, emotional leadership, servant leadership. leadership & management un binomio inscindibile; Le competenze del leader e del manager; le competenze dei leader superior performer; approcci alla leadership: dalla leadership situazionale alla servant leadership; come sviluppare la leadership in azienda i nuovi modelli di leadership. Change management Non esiste azienda che nel corso dell ultimo anno non si sia trovata a gestire un processo di cambiamento: modifica di strutture organizzative, riposizionamento strategico, sviluppo di nuove competenze, introduzione di nuovi sistemi di valutazione, acquisizioni In questa nuova era le persone che si muovono lentamente e non sanno gestire i processi di cambiamento sono già sulla strada dell estinzione. Il corso si propone di mostrare le trappole del cambiamento e fornire ai partecipanti metodologie e strumenti per gestire con successo tutte la fasi del processo di cambiamento (personale, organizzativo, strategico, culturale). Change management in azione: i pilastri del cambiamento; cambiamento ed apprendimento: un binomio inscindibile; il processo di cambiamento auto diretto; paure e resistenze: come superarle; Più spingi più resisto : imparare ad aspettare il momento giusto; CHKEYS: un modello di cambiamento in 7 fasi. Cambiamento e cultura aziendale: sviluppare la cultura del cambiamento; il cambiamento operativo, strategico, organizzativo e culturale. Comportamento organizzativo Obiettivo del corso è di sviluppare in una prospettiva manageriale i concetti di base utili per la comprensione del comportamento umano all'interno delle organizzazioni. Più specificamente, il corso si prefigge di fornire concetti e strumenti operativi per: - comprendere e utilizzare le fondamentali teorie di comportamento organizzativo; - sviluppare capacità critiche analizzando come le teorie di comportamento organizzativo si applichino alle scelte manageriali; - individuare approcci alla risoluzione di problemi aziendale attraverso la discussione in aula di casi rilevanti. 13

14 - Il benessere organizzativo in azienda - La cultura organizzativa e l'ambiente di lavoro - Processi interpersonali e di gruppo; caratteristiche delle dinamiche interpersonali e di gruppo: dinamiche di gruppo, principali tipologie di gruppo - la gestione dello stress e delle emozioni - Leadership: natura della leadership, modelli di leadership; leadership e performance; modelli di valutazione della leadership. - La negoziazione e la gestione dei conflitti - La gestione delle riunioni - L'innovazione e il pensiero creativo - Problem solving e problem setting: tecniche efficaci per l'individuazione e la risoluzione dei problemi - Processi di comunicazione: modelli di comunicazione interpersonale e stili di comunicazione, reti di comunicazione. - La resilienza e la gestione dello stress Training and development Obiettivo L'obiettivo del corso è quello di approfondire i processi e gli strumenti orientati allo sviluppo delle competenze ed alla crescita delle persone. Come attrarre, trattenere e motivare i talenti? Come gestire gli high flyer? I sistemi di carriera: politiche e criteri di valutazione; percorsi di carriera; I principali strumenti di sviluppo delle competenze e della carriera La gestione e lo sviluppo dei talenti e degli high flyer Dal training al learning: metodologie e strumenti Total reward system: dalla motivazione all'engagement Il fatto che le persone mettano in gioco le loro competenze o ne sviluppino di nuove dipende dalla loro motivazione. La motivazione insieme, alla strategia ed alle competenze è il fattore fondamentale per l ottenimento dei risultati aziendali. Obiettivo del corso è quello far comprendere cosa è la motivazione e far luce sui principali meccanismi che la alimentano. Il processo psicologico in base al quale la motivazione nasce, si sviluppa e svanisce; Le teorie fondamentali sulla motivazione; Credenze erronee riguardo alla motivazione; Quando premiare equivale a deprimere; Prima di motivare evitiamo di demotivare; Dalla motivazione all engagement; Misurare l engagement; Stage, project work In un continuum didattico con il percorso formativo in aula, è previsto un project work della durata di cinque mesi (pari a un monte-ore di circa 700 ore) per tutti gli studenti ammessi al Master. Il progetto sul quale ogni partecipante lavorerà dovrà riguardare un tema trasversale alle materie trattate. Per gli studenti non occupati, il project work sarà rappresentato da uno stage in azienda. 14

15 Per coloro che già operano in azienda, si tratterà invece di un progetto professionale concordato con l azienda e collegato con la normale attività lavorativa. 9. MODALITA DI SVOLGIMENTO DELLE VERIFICHE DI PROFITTO E DELLA PROVA FINALE Sono previsti esami sotto forma di test scritti o colloqui orali, a cura dei docenti del corso. Le votazioni saranno espresse in trentesimi. Sono previste sessioni di recupero, in caso di esito negativo, ma non è comunque possibile sostenere lo stesso esame per più di tre volte. È inoltre previsto un colloquio finale in cui verranno presi in considerazione i lavori condotti nell ambito della tesi progetto, la partecipazione alle esercitazioni, nonché l attività svolta durante lo stage. Il voto finale sarà espresso in centodecimi. In caso di valutazione positiva della commissione, ai partecipanti verrà rilasciato il diploma di Master Universitario di Secondo Livello in Human Resources Management & Organizational Learning. Coloro i quali non superino gli esami secondo le modalità sopra specificate potranno ottenere alla fine del Master un attestato di frequenza, sotto la condizione del raggiungimento del numero richiesto di presenze in aula. 10. CALENDARIO DELLE LEZIONI L avvio dei moduli è previsto per il giorno 9 ottobre Il Master sarà impostato secondo il seguente calendario: 30 settembre ottobre 2013: modulo Basic Skills 10 ottobre 2013 febbraio 2014: aula (lezioni - testimonianze esami visite aziendali colloqui di stage) febbraio 2014 giugno 2014: stage giugno 2014: consegna tesi luglio 2014: discussione tesi 11. DIREZIONE E COORDINAMENTO Presidente: Gianfranco Rebora, Professore ordinario di Organizzazione aziendale Direttore scientifico: Vittorio D'Amato, Direttore CeRCA-Centro sul Cambiamento e Apprendimento Organizzativo Direttrice: Daniela Mazzara, docente di Comportamento organizzativo e ricercatrice CeRCA-Centro sul Cambiamento e Apprendimento Organizzativo. Coordinatrice: Chiara Carrettoni, ricercatrice CeRCA-Centro sul Cambiamento e Apprendimento Organizzativo. 12. COMITATO DI DIREZIONE SCIENTIFICA Il Comitato di Direzione Scientifica è composto da 5 membri: Gianfranco Rebora (Presidente Università Carlo Cattaneo - LIUC), Vittorio D Amato (Direttore Scientifico del Master - Università Carlo Cattaneo - LIUC), Daniela Mazzara (Direttrice del Master - Università Carlo Cattaneo LIUC), Monica Giani (Università Carlo Cattaneo - LIUC), Marco Morbidelli (Direttore del Personale, dell'organizzazione e dell'ict dell'area Farmaceutica del Gruppo Angelini). 13. TEAM DI DOCENZA La faculty del Master prevede la presenza congiunta di docenti dell Università, nonché di accreditati e riconosciuti professionisti nazionali e internazionali delle Human Resources. La scelta di un corpo docenti che rifletta un equo e giusto bilanciamento tra mondo accademico e mondo professionale risponde alla precisa esigenza di trasferire contenuti didattici ad alto valore operativo e innovativo, così da trovare reale ed immediato riscontro nella pratica lavorativa e favorire la comprensione delle dinamiche aziendali e di settore. 15

16 14. QUOTA DI ISCRIZIONE E MODALITA' DI PAGAMENTO Visto il consistente contributo economico da parte delle aziende partner che copre il 50% del costo del Master, la quota a carico dello studente è di 3.250,00 (suddivisibile in due rate) comprensivo del materiale didattico. È prevista, da ultimo, la possibilità di rivolgere alla Direzione Generale dell Università Carlo Cattaneo LIUC istanze per pagamenti che prevedano una maggiore rateazione, purché l ultimo pagamento avvenga prima dell avvio del periodo di stage. 15. DOMANDA DI PRE-ISCRIZIONE La domanda di pre-iscrizione può essere scaricata esclusivamente accedendo al sito sul quale si troveranno tutte le indicazioni. Le domande possono essere presentate direttamente a mano o spedite tramite posta (alla c.a. della Sig.ra Elisabetta Mentasti Segreteria Master, Corso Matteotti Castellanza (Va), entro l 11 settembre 2013 allegando i seguenti documenti: Curriculum Vitae, con indicazione della data di immatricolazione e dell argomento di tesi; Piano studi con indicazione dei voti degli esami; quattro fotografie identiche formato tessera (tutte firmate sul retro), di cui una verrà autenticata a cura della segreteria; fotocopia (fronte e retro) firmata della carta d'identità; certificato di Laurea; eventuali altri titoli ritenuti rilevanti ai fini della selezione. Si specifica che non verranno accettate domande pervenute tramite o fax. Gli orari della segreteria sono i seguenti: Lunedì e Giovedì 9:00 12:00; 14:00 16:30; Martedì, Mercoledì e Venerdì 9:00 12:00. I candidati ammessi, le modalità di pagamento della prima rata e di immatricolazione per i candidati idonei ammessi, saranno rese disponibili sul sito del Master che dovrà essere monitorato dai candidati. 16. MODALITA' DI IMMATRICOLAZIONE I nomi dei candidati che avranno superato la selezione, saranno pubblicati sul sito dell Università Carlo Cattaneo LIUC, congiuntamente alle informazioni utili per la formalizzazione dell iscrizione. Agli studenti immatricolati, verrà rilasciato un documento di riconoscimento, denominato US card, valido per l intero percorso di studi. Al termine degli studi o in caso di trasferimento, decadenza o rinuncia agli studi, tale documento deve essere restituito alla Segreteria Master. In caso di furto, smarrimento o distruzione dello stesso, lo studente deve esplicitare le circostanze in cui è avvenuto il fatto e chiedere il rilascio del duplicato presentando alla Segreteria Master la documentazione di seguito indicata: domanda redatta in carta legale contenente le generalità del richiedente ed il numero di matricola; copia della denuncia di furto o smarrimento rilasciata da autorità di Pubblica Sicurezza o Carabinieri; due fotografie formato tessera debitamente firmate sul retro; quietanza di pagamento per indennità-duplicato della tessera di iscrizione. Lo studente è responsabile personalmente di eventuali alterazioni della propria US card. Il costo del duplicato della US card è fissato in Euro 20,00 (venti). 17. SEDE Il Master si terrà presso l Università Carlo Cattaneo LIUC, C.so Matteotti 22, Castellanza (VA). 16

BANDO DI AMMISSIONE. MASTER UNIVERSITARIO di SECONDO LIVELLO in HUMAN RESOURCES MANAGEMENT & ORGANIZATIONAL LEARNING

BANDO DI AMMISSIONE. MASTER UNIVERSITARIO di SECONDO LIVELLO in HUMAN RESOURCES MANAGEMENT & ORGANIZATIONAL LEARNING BANDO DI AMMISSIONE MASTER UNIVERSITARIO di SECONDO LIVELLO in HUMAN RESOURCES MANAGEMENT & ORGANIZATIONAL LEARNING Le nuove competenze per una gestione strategica delle persone Seconda edizione INDICE

Dettagli

LIUC Master universitari

LIUC Master universitari REGOLAMENTO DELMASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN HUMAN RESOURCES MANAGEMENT & ORGANIZATIONAL LEARNING HUREMOL Articolo 1 Istituzione del Master È istituita presso l Università Carlo Cattaneo -

Dettagli

Articolo 1 Il Master. Articolo 2 Organizzazione didattica del Master

Articolo 1 Il Master. Articolo 2 Organizzazione didattica del Master BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN ASSICURAZIONI, GESTIONE E FINANZA DELLA PREVIDENZA OBBLIGATORIA E COMPLEMENTARE, ASSISTENZA SANITARIA PUBBLICA E INTEGRATIVA M.A.P.A. 13^ Edizione Anno Accademico

Dettagli

IN COLLABORAZIONE CON UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA E FEDERAZIONE NAZIONALE COLLEGI PROFESSIONALI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA MEDICA

IN COLLABORAZIONE CON UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA E FEDERAZIONE NAZIONALE COLLEGI PROFESSIONALI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA MEDICA BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO TECNICHE E GESTIONE DI RISONANZA MAGNETICA (TSRM con esperienza avanzata in Risonanza Magnetica) 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 IN COLLABORAZIONE CON

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO- DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Seconda Edizione

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO- DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Seconda Edizione REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO- DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Seconda Edizione Articolo 1 «E istituito presso l Università Carlo Cattaneo -

Dettagli

BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MECCATRONICA & MANAGEMENT MEMA 5^ Edizione Anno Accademico 2016/2017

BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MECCATRONICA & MANAGEMENT MEMA 5^ Edizione Anno Accademico 2016/2017 BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MECCATRONICA & MANAGEMENT MEMA 5^ Edizione Anno Accademico 2016/2017 Articolo 1 Il Master L Università Carlo Cattaneo LIUC istituisce un concorso per l ammissione

Dettagli

3.2 Titoli di studio necessari Per l ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 1 livello.

3.2 Titoli di studio necessari Per l ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 1 livello. BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO TECNICHE E GESTIONE DI SENOLOGIA - Masen (TSRM con esperienza avanzata in Senologia) 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1 Il Master L Università

Dettagli

BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MANAGEMENT CLINICO-ORGANIZZATIVO IN GERIATRIA TERRITORIALE, CURE CONTINUATIVE E DI FINE VITA

BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MANAGEMENT CLINICO-ORGANIZZATIVO IN GERIATRIA TERRITORIALE, CURE CONTINUATIVE E DI FINE VITA BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MANAGEMENT CLINICO-ORGANIZZATIVO IN GERIATRIA TERRITORIALE, CURE CONTINUATIVE E DI FINE VITA Ma.Ge.co.Fi. 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN FOOD MANAGEMENT

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN FOOD MANAGEMENT REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN FOOD MANAGEMENT Articolo 1 - Istituzione del Master «E istituito presso l Università Carlo Cattaneo - LIUC il Master Universitario di I livello

Dettagli

RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

Dettagli

Gestione e Sviluppo. Master in. delle Risorse Umane. 10 edizione. Human Resources Development and Management. www.consorziolaif.it.

Gestione e Sviluppo. Master in. delle Risorse Umane. 10 edizione. Human Resources Development and Management. www.consorziolaif.it. Con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria www.consorziolaif.it Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane Human Resources Development and Management a 10 edizione Reggio Calabria Direttore

Dettagli

BANDO. Master Universitario di primo livello. in Management e Funzioni di Coordinamento per le Professioni Sanitarie - MaPS 2 EDIZIONE.

BANDO. Master Universitario di primo livello. in Management e Funzioni di Coordinamento per le Professioni Sanitarie - MaPS 2 EDIZIONE. BANDO Master Universitario di primo livello in Management e Funzioni di Coordinamento per le Professioni Sanitarie - MaPS 2 EDIZIONE Sede di Nuoro Con il patrocinio di: Pag. 1 di 11 1. Il Master L Università

Dettagli

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2015 2016 XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO

Dettagli

ACCELERATED LEADERSHIP PROGRAM Learning, Leadership & Change

ACCELERATED LEADERSHIP PROGRAM Learning, Leadership & Change Corso di Alta Formazione ACCELERATED LEADERSHIP PROGRAM Learning, Leadership & Change corso interaziendale di General Management La LIUC Università Cattaneo nasce nel 1991 per iniziativa dell Unione degli

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO. in Business Administration. Executive Master Part Time

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO. in Business Administration. Executive Master Part Time REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO in Business Administration Executive Master Part Time Articolo 1 Istituzione del Master E istituito presso l Università Carlo Cattaneo - LIUC la

Dettagli

BANDO MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS STUDIES Accreditato ASFOR IXX edizione Anno 2014/2015 1

BANDO MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS STUDIES Accreditato ASFOR IXX edizione Anno 2014/2015 1 BANDO MASTER IIN IINTERNATIIONAL BUSIINESS STUDIIES Accrediitato ASFOR IIXX ediiziione Anno 2014/2015 1 Indicazioni generali Il CIS è la Scuola per la Gestione d Impresa di Unindustria Reggio Emilia operante

Dettagli

CORSO A CATALOGO - 2011 - Corso ID: 9596 - H.R. SPECIALIST - ESPERTO IN SVILUPPO E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

CORSO A CATALOGO - 2011 - Corso ID: 9596 - H.R. SPECIALIST - ESPERTO IN SVILUPPO E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE CORSO A CATALOGO - 2011 - Corso ID: 99 - H.R. SPECIALIST - ESPERTO IN SVILUPPO E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Dati principali - Corso ID: 99 - H.R. SPECIALIST - ESPERTO IN SVILUPPO E GESTIONE DELLE RISORSE

Dettagli

EMBA Executive Master in Business Administration

EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario di Secondo Livello part-time 1 a EDIZIONE OTTOBRE 2015 MARZO 2017 LIUC UNIVERSITÀ CATTANEO La LIUC Università

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN Università Ca Foscari di Venezia Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Centro di Eccellenza Interateneo per la Ricerca, l Innovazione e la Formazione Avanzata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO

Dettagli

MASTER HUMAN RESOURCES MANAGEMENT SVILUPPO GESTIONE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE 6 FEBBRAIO 2016. www.timevision.it - info@timevision.

MASTER HUMAN RESOURCES MANAGEMENT SVILUPPO GESTIONE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE 6 FEBBRAIO 2016. www.timevision.it - info@timevision. MASTER HUMAN RESOURCES MANAGEMENT SVILUPPO GESTIONE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE 6 FEBBRAIO 2016 www.timevision.it - info@timevision.it TIME VISION Nata nel 2001, TIME VISION è: AGENZIA FORMATIVA accreditata

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA Facoltà di architettura Valle Giulia BANDO DEL MASTER

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA Facoltà di architettura Valle Giulia BANDO DEL MASTER BANDO DEL MASTER GOVERNO DEL TERRITORIO DELL'AMBIENTE E SVILUPPO LOCALE Presso la Facoltà d Architettura Valle Giulia, dell Università di Roma La Sapienza, è istituito il Master Universitario di 2 livello

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni V edizione A.A. 2013/2014 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro.

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Contesto e Obiettivo Contesto L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Responsabile del Personale è HR Manager è

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni VI edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro.

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Contesto e Obiettivo Contesto L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Responsabile del Personale è HR Manager è

Dettagli

Master ANNO ACCADEMICO 2002 2003 BANDO DI AMMISSIONE

Master ANNO ACCADEMICO 2002 2003 BANDO DI AMMISSIONE Master Gestione e controllo degli interventi di assetto e riqualificazione delle aree urbane nei PVS Prima Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni Via Antonio Gramsci, 53-00197 Roma ANNO ACCADEMICO 2002

Dettagli

Master in Selezione, Gestione e Sviluppo delle Risorse umane

Master in Selezione, Gestione e Sviluppo delle Risorse umane Master in Selezione, Gestione e Sviluppo delle Risorse umane Titolo e presentazione del progetto La trasformazione strutturale delle organizzazioni, la necessità di incrementare la competitività attraverso

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli

Master in selezione del personale

Master in selezione del personale Master in selezione del personale Il Centro Formativo Provinciale Zanardelli,, in collaborazione con Seleform e Centro Scuole Athena, organizza un corso di formazione specialistica nell ambito della ricerca

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO DIDATTICO:

Dettagli

18ª EDIZIONE Sede di Castellanza

18ª EDIZIONE Sede di Castellanza REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE/DELLA PROFESSIONE OSTETRICA/DELLE PROFESSIONI RIABILITATIVE/DELLE PROFESSIONI

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE Obiettivi Il Master ha come obiettivo la creazione di una figura in grado di operare a 360 all interno dell area risorse umane di: aziende,

Dettagli

Master Universitario di I livello in Gestione dei Processi di Vendita

Master Universitario di I livello in Gestione dei Processi di Vendita Master Universitario di I livello in Gestione dei Processi di Vendita Gestione dei processi di vendita Master di I livello L Università degli Studi di Torino Dipartimento di Management, attraverso il Bando

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2009/2010 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

XVI MASTER IN HOSPITALITY AND HOTEL MANAGEMENT

XVI MASTER IN HOSPITALITY AND HOTEL MANAGEMENT XVI MASTER IN HOSPITALITY AND HOTEL MANAGEMENT OBIETTIVO DEL CORSO Il settore alberghiero é alla continua ricerca di personale all altezza della nuova era dell ospitalità per poter competere con la concorrenza

Dettagli

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia MARKETING MANAGEMENT Master serale Anno Accademico 2010-2011 Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale del

Dettagli

LABORATORI, TESTIMONIANZE, CASE HISTORY ED ESERCITAZIONI

LABORATORI, TESTIMONIANZE, CASE HISTORY ED ESERCITAZIONI PERSONNEL ORGANIZATION HUMAN RESOURCES TOOLKIT I temi e l evoluzione delle competenze chiave nel mondo dell HR Management Percorso formativo per HR Junior, HR Assistant e Consulenti HR Junior MILANO 10

Dettagli

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE Obiettivi Il Master ha come obiettivo la creazione di una figura in grado di operare a 360 all interno dell area risorse umane di: aziende,

Dettagli

Marketing Management - serale

Marketing Management - serale Marketing Management - serale Master Universitario di primo livello Facoltà di Economia X edizione Anno Accademico 2013/2014 Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale

Dettagli

(Marketing & Comunicazione d Impresa)

(Marketing & Comunicazione d Impresa) EXECUTIVE MASTER in COMUNIC@ZIONE INTEGRATA 6 a Ed. (Marketing & Comunicazione d Impresa) 10 Ottobre 2009-22 Febbraio 2010 Premessa La globalizzazione dei mercati, la competizione e l internazionalizzazione,

Dettagli

MASTER HUMAN RESOURCES MANAGEMENT

MASTER HUMAN RESOURCES MANAGEMENT MASTER HUMAN RESOURCES MANAGEMENT SVILUPPO GESTIONE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE 27 FEBBRAIO 2016 TIME VISION Nata nel 2001, TIME VISION è: AGENZIA FORMATIVA accreditata in Regione Campania AGENZIA

Dettagli

RISORSE UMANE & BUSINESS

RISORSE UMANE & BUSINESS STUDIO SELFOHR Master Human Resources 2012/2013 Milano - IV Edizione - RISORSE UMANE & BUSINESS Studio Selfohr S.r.l. Via Belfiore 21, 10125 Torino tel. 011/541412 fax 011/5625836 Skype ID: selfohr e-mail

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015 Indicazioni

Dettagli

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo B. Munari inside INSIDE è specializzata nella trasformazione organizzativa, nello sviluppo e nella valorizzazione del capitale umano

Dettagli

ESPERTI DI SVILUPPO DEI SISTEMI INTEROPERABILI ORIENTATI ALL E- BUSINESS (Obiettivo 2)

ESPERTI DI SVILUPPO DEI SISTEMI INTEROPERABILI ORIENTATI ALL E- BUSINESS (Obiettivo 2) Progetto di Ricerca SFIDA PMI Protocollo MIUR n. 4446/ICT Tema 1 Corso di Formazione Obiettivo 1: Esperti di gestione collaborativa e multi-aziendale di processi supply chain Obiettivo 2: Esperti di sviluppo

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER PROFESSIONAL DELLE HUMAN RESURCES

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER PROFESSIONAL DELLE HUMAN RESURCES CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER PROFESSIONAL DELLE HUMAN RESURCES Il modello metodologico seguito per la progettazione di questo corso privilegia la centratura sull'apprendimento degli adulti inseriti in

Dettagli

Unità Operativa di Psicologia Clinica dell Ospedale Generalizio S. Giovanni Calibita Fatebenefratelli con sede in Roma, via Ponte Quattro Capi 2

Unità Operativa di Psicologia Clinica dell Ospedale Generalizio S. Giovanni Calibita Fatebenefratelli con sede in Roma, via Ponte Quattro Capi 2 Fondazione Internazionale Fatebenefratelli, in seguito denominata FIF, con sede in Roma, via della Luce, n. 15 Partita IVA 01555541000 cod. fisc. 06466230585 Ente di Formazione dell Ordine Ospedaliero

Dettagli

Master in Management delle Politiche di Sicurezza Urbana MaPS www.soc.uniurb.it/maps

Master in Management delle Politiche di Sicurezza Urbana MaPS www.soc.uniurb.it/maps UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO Facoltà di Sociologia LaRiCA Laboratorio di Ricerca Comunicazione Avanzata Master in Management delle Politiche di Sicurezza Urbana MaPS www.soc.uniurb.it/maps

Dettagli

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014)

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) FAQ Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 23 ottobre 2014 alle

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN MANAGEMENT AND TEXTILE ENGINEERING MTE Anno Accademico 2016/2017

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN MANAGEMENT AND TEXTILE ENGINEERING MTE Anno Accademico 2016/2017 REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN MANAGEMENT AND TEXTILE ENGINEERING MTE Anno Accademico 2016/2017 Articolo 1 Istituzione del Master L Università Carlo Cattaneo - LIUC istituisce il

Dettagli

GLOBAL MANAGEMENT FOR CHINA LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

GLOBAL MANAGEMENT FOR CHINA LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 GLOBAL MANAGEMENT FOR CHINA LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master, organizzato in consorzio con quattro delle principali università italiane dedite alla ricerca e alla didattica

Dettagli

EVENT MANAGER. Servono, quindi, delle figure professionali di riferimento che riescano a gestire gli eventi in modo efficace.

EVENT MANAGER. Servono, quindi, delle figure professionali di riferimento che riescano a gestire gli eventi in modo efficace. EVENT MANAGER Scenario Il settore congressuale e degli eventi risulta oggi essere tra quelli di più ampio sviluppo del mercato turistico degli ultimi dieci anni particolarmente utilizzata sia da Enti pubblici

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN MANAGEMENT AND TEXTILE ENGINEERING MTE Anno Accademico 2015/2016

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN MANAGEMENT AND TEXTILE ENGINEERING MTE Anno Accademico 2015/2016 REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN MANAGEMENT AND TEXTILE ENGINEERING MTE Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1 Istituzione del Master L Università Carlo Cattaneo - LIUC istituisce il

Dettagli

MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA

MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA Corsi di specializzazione

Dettagli

Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione www.psicologia-del-lavoro.it

Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione www.psicologia-del-lavoro.it Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione www.psicologia-del-lavoro.it CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ESPERtO DI SvILuPPO DELLE RISORSE umane Laboratori di: Comportamento Organizzativo -

Dettagli

Intensive in. Mediazione dei conflitti in azienda Le vie alternative (A.D.R.) I edizione 21-22 Aprile 2009

Intensive in. Mediazione dei conflitti in azienda Le vie alternative (A.D.R.) I edizione 21-22 Aprile 2009 Intensive in Mediazione dei conflitti in azienda Le vie alternative (A.D.R.) I edizione 21-22 Aprile 2009 Codice Z3055 La maggior parte dei professionisti in azienda non ha ricevuto una formazione specifica

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII

SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII Presentazione Il Master mira alla definizione di una figura professionale tecnico-scientifica di alto livello

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di I livello in Gestione del Lavoro e delle Relazioni Sindacali

MASTER UNIVERSITARIO di I livello in Gestione del Lavoro e delle Relazioni Sindacali dipartimento di Giurisprudenza MASTER UNIVERSITARIO di I livello in Gestione del Lavoro e delle Relazioni Sindacali XII edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e CONTROLLO di GESTIONE D I R E T T O R E S C I E N T I F I C O

Dettagli

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Master di II livello Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE

CORSO DI ALTA FORMAZIONE CORSO DI ALTA FORMAZIONE TITOLO DEL CORSO Project Manager TIPOLOGIA FORMATIVA DEL PROGETTO Formazione professionale PROFILO PROFESSIONALE Il Corso di Alta Formazione è rivolto a coloro che intendono acquisire

Dettagli

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing Regione di Presentazione: ID Corso: Organismo di formazione: Tipo organismo: Data invio telematico:

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F.

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. Art. 1 - Istituzione del Master in Criminologia Forense MA.CRI.F. E istituito presso l Università Carlo

Dettagli

Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione

Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione www.psicologia-del-lavoro.it CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ESPERTO DI SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Laboratori di: Comportamento Organizzativo -

Dettagli

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita PRESENTAZIONE Bluform, società affermata nell ambito della Consulenza e della Formazione aziendale, realizza percorsi formativi rivolti ai dirigenti ed ai dipendenti delle aziende che vogliono far crescere

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI (Master PreviCasse) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico

Dettagli

Lindt Academy. Percorso di Formazione Manageriale

Lindt Academy. Percorso di Formazione Manageriale Academy Lindt Academy Percorso di Formazione Manageriale EDIZIONE 2010-2011 Academy Da dove siamo partiti Dal desiderio di definire un percorso che miri a soddisfare i fabbisogni formativi di giovani con

Dettagli

NET Training Network Electronics & Telecommunications Training

NET Training Network Electronics & Telecommunications Training ALTRAN ITALIA S.p.A. a socio unico Via Goito, 52 00185 Roma Tel : +39 06 91 659 500 Fax : +39 06 91 659 502 www.altran.it NET Training Network Electronics & Telecommunications Training REGOLAMENTO Altran

Dettagli

La sua azione è orientata ai risultati di business e a creare valore per i clienti attraverso le persone che collaborano in azienda.

La sua azione è orientata ai risultati di business e a creare valore per i clienti attraverso le persone che collaborano in azienda. Contesto e Obiettivo Contesto Il mestiere dell HR è in rapido cambiamento e la figura dell HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle del futuro.

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI MANAGEMENT E DIRITTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INNOVAZIONE E MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE (Gestione Strategica, Valutazione

Dettagli

FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FOR-

FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FOR- FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FOR- MAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMAZIONE FORMA- ZIONE FORMAZIONE

Dettagli

I nuovi media nella professione psicologica: dalla progettazione all intervento

I nuovi media nella professione psicologica: dalla progettazione all intervento I nuovi media nella professione psicologica: dalla progettazione all intervento I edizione Direzione scientifica: Prof. Enrico Molinari e Prof. Giuseppe Riva Corso di perfezionamento Formazione Permanente

Dettagli

Formare i formatori al tempo della crisi

Formare i formatori al tempo della crisi Settembre 2013, anno VII N. 8 Formare i formatori al tempo della crisi di Giusi Miccoli 1 La situazione della formazione e confronto con l Europa La crisi economica e finanziaria che da alcuni anni colpisce

Dettagli

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 Risorse Umane Docenti qualificati 2 borse di studio Laboratori interattivi Stage + job placement con oggilavoro.com Esperto in Gestione delle Risorse

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011

MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011 MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 Direttore del corso Cognome Nome Qualifica SSD Poli Albino Prof. Ordinario

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI STUDI DI IMPRESA, GOVERNO E FILOSOFIA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA (Master in presenza)

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA e DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL IMPRESA MARIO LUCERTINI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INGEGNERIA PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006 BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006 Indicazioni generali L Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, ai sensi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN MARKETING INTERNAZIONALE

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN MARKETING INTERNAZIONALE MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN MARKETING INTERNAZIONALE ANNO ACCADEMICO 2010 2011 Regolamento ed ordinamento didattico Il Master di primo livello in Marketing del Commercio Internazionale, sarà

Dettagli

Riteniamo questa una grande opportunità da diffondere, come informativa, ai vostri iscritti potenzialmente interessati.

Riteniamo questa una grande opportunità da diffondere, come informativa, ai vostri iscritti potenzialmente interessati. Spett.le Libersind Conf. Sal, Via Virgilio Melandri, 72 Roma Roma 18/09/2012 Spett.le Libersind, la presente per informarvi, in qualità di Partner Elidea, dell opportunità di BORSE DI STUDIO A COPERTURA

Dettagli

La porta d accesso alle aziende

La porta d accesso alle aziende Laurea Magistrale Economia e Management La porta d accesso alle aziende Presidente: Prof. Maria Francesca Renzi (renzi@uniroma3.it) (lm.economia.management@uniroma3.it ) Indice Obiettivi Struttura e articolazione

Dettagli

EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT LAB

EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT LAB LIU04911_Executive_web.qxp:210x297 1-03-2011 12:21 Pagina 1 finanziato da: FORMAZIONE FINANZIATA EXECUTIVE 4a EDIZIONE 2011 in collaborazione con: PER DIRIGENTI DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE L EXECUTIVE L

Dettagli

ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione Master ELEO è un percorso di formazione che combina trasversalmente competenze linguistiche, economiche e giuridiche.

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO)

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO) REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO) Articolo 1 (Finalità) Il presente regolamento definisce gli organi

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 Presentazione Le aziende sanitarie e sociosanitarie e gli enti e le strutture sanitarie si devono confrontare con una realtà

Dettagli

MANAGEMENT DELL INNOVAZIONE SOCIALE STRATEGICA LIVELLO I - EDIZIONE II A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DELL INNOVAZIONE SOCIALE STRATEGICA LIVELLO I - EDIZIONE II A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DELL INNOVAZIONE SOCIALE STRATEGICA LIVELLO I - EDIZIONE II A.A. 2015-2016 Presentazione È sempre più evidente che la rigenerazione del tessuto economico e sociale passa attraverso il cambiamento

Dettagli

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE Anno Accademico 2007 2008 Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

DIGITAL & DESIGN STRATEGY INNOVATION LIVELLO I - EDIZIONE I A.A. 2015-2016

DIGITAL & DESIGN STRATEGY INNOVATION LIVELLO I - EDIZIONE I A.A. 2015-2016 DIGITAL & DESIGN STRATEGY INNOVATION LIVELLO I - EDIZIONE I A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master in Digital & Design Strategy Innovation nasce da un cambio di prospettiva sulla strategia aziendale che

Dettagli

HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale

HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.TEMP Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE BUSINESS COACHING PSYCHOLOGY

CORSO DI ALTA FORMAZIONE BUSINESS COACHING PSYCHOLOGY CORSO DI ALTA FORMAZIONE Anno Accademico 2014-2015 BUSINESS COACHING PSYCHOLOGY DIRETTORI: Prof.ssa Paula Benevene e Dott.ssa Silvana Dini COORDINAMENTO: Dott. Antonio Attianese REFERENTE ATTIvITà DIDATTIChE:

Dettagli