Risultati contro ore. La nuova prospettiva sulla performance dei dipendenti JASON MORGA E KRISTI STEPP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Risultati contro ore. La nuova prospettiva sulla performance dei dipendenti JASON MORGA E KRISTI STEPP"

Transcript

1 Risultati contro ore La nuova prospettiva sulla performance dei dipendenti JASON MORGA E KRISTI STEPP

2 /02 Globalmente, solo il 38% dei dipendenti è soddisfatto della propria retribuzione. Ma il 57% ha intenzione di fare qualcosa in merito, scegliendo incentivi basati sulla performance rispetto alla garanzia dello straordinario retribuito.

3 INTRODUZIONE /03 Prima la cattiva notizia: è probabile che i vostri dipendenti non siano soddisfatti del modo in cui li retribuite. COMUNQUE, C È UN ASPETTO POSITIVO: NONOSTANTE L INCERTEZZA ECONOMICA E UNA COMPETIZIONE PIÙ AGGUERRITA PER I RUOLI PIÙ PRESTIGIOSI, I RISULTATI DEL NOSTRO KELLY GLOBAL WORKFORCE INDEX 2013 DICONO CHE I DIPEDENTI SONO SEMPRE PIÙ DISPOSTI A SCEGLIERE UN RISCHIO MAGGIORE PER UNA RETRIBUZIONE PIÙ ALTA.

4 INTRODUZIONE /04 LA SECONDA PARTE del Kelly Global Workforce Index 2013 prende in esame le opinioni di più di lavoratori dipendenti provenienti da 31 Paesi per evidenziare le tendenze in materia di performance sul lavoro. È emerso che molto meno della metà dei lavoratori dipendenti di tutto il mondo ritiene la propria retribuzione commisurata alle proprie performance. C è di più: il 57% dei dipendenti sceglierebbe una retribuzione variabile con bonus legati ai risultati ottenuti rispetto alla garanzia dello straordinario retribuito. Questa opinione è diffusa in tutto il mondo, con un enfasi particolare nelle economie in rapida evoluzione della regione dell Asia- Pacifico (APAC). Quando abbiamo analizzato per la prima volta il tema della retribuzione basata sulla performance in Europa, nel 2005, solo il 20% degli intervistati aveva dichiarato che alcuni aspetti della retribuzione - condivisione degli utili, bonus o commissioni sulle vendite- erano legati ai risultati ottenuti. Nel 2013, il 39% degli intervistati in Europa, Medio Oriente ed Africa (EMEA) ha dichiarato di ricevere incentivi economici per risultati particolarmente rilevanti. La media mondiale è del 44%. La crescente popolarità della retribuzione basata sulla performance evidenzia un cambio di mentalità, nonchè delle politiche retributive. Per quanto l insoddisfazione dei lavoratori rispetto alla propria retribuzione possa sgomentare molti HR manager, essa dimostra che i dipendenti sono certi del proprio valore e di poterlo dimostrare al datore di lavoro.

5 INTRODUZIONE /05 I responsabili delle Risorse Umane (HR) possono sfruttare questa fiducia proponendo l introduzione di un maggior numero di forme retributive basate sulla performance all interno delle aziende per le quali lavorano. In questo modo, si allineeranno agli interessi sia dell azienda che dei dipendenti, sia che questi ultimi sia full time, a partita IVA o consulenti. L incremento delle retribuzioni basate sulla performance pay ha dato ai manager la possibilità di modificare il modo in cui valutano la produttività dei dipendenti. Piuttosto che contare il numero di ore trascorse in ufficio, molti oggi valutano i dipendenti sulla base dei risultati che ottengono. Questa crescente attenzione per i risultati si traduce in una maggiore flessibilità sia per i dipendenti che per gli stessi manager. Il nostro Kelly Global Workforce Index 2013 mostra che entrambe le parti utilizzano la banda larga ad alta velocità e la maggior mobilità per promuovere forme di lavoro più moderne, come il telelavoro. La maggiore flessibilità sta anche spingendo i lavoratori a sperimentare nuove fonti globali di servizi per il business, come il crowdsourcing. Queste evoluzioni segnano l inizio di una nuova era nella valutazione della performance lavorativa, che privilegia i risultati rispetto alle ore e dà maggior libertà e flessibilità sia alle aziende che ai dipendenti. Ma quali considerazioni bisognerebbe fare prima di basare la propria strategia di incentivi sulla retribuzione a performance? E come si può utilizzare quest ultima per avere maggiori vantaggi in termini di business?

6 /06 RISULTATI CONTRO ORE MAGGIOR FLESSIBILITÀ : IL FASCINO DEL TELELAVORO USARE IL CROWDSOURCING PER PROMUOVERE L INNOVAZIONE LEZIONI PER GLI HR MANAGER

7 /07 Risultati contro ore

8 RISULTATI CONTRO ORE /08 Il 46% dei lavoratori crede che lavorerebbe meglio se la propria retribuzione fosse legata alla performance. Avendo l opportunità di influenzare direttamente la performance aziendale, perché non dare ai dipendenti ciò che vogliono? Se paghi i lavoratori per il loro tempo, saranno disposti a dartene di più se tu sei disposto a pagare per questo. Ma ciò non significa necessariamente che stiano massimizzando la produttività in quel lasso di tempo. Tony Bradley, PC World 1 Molti dipendenti sono convinti di valere più di quanto vengono pagati. Ma molti credono anche che sarebbero più produttivi se un aspetto della loro retribuzione fosse legato alla performance. Ciò che si guadagna per aver raggiunto determinati obiettivi può, potenzialmente, stimolare la produttività e cambiare la percezione dei dipendenti sul loro valore all interno dell azienda. Il Kelly Global Workforce Index 2013 rafforza la tesi che i dipendenti non sono soddisfatti della retribuzione che percepiscono dai datori di lavoro. Agli intervistati è stato chiesto quanto ritenessero equa la retribuzione che ricevono per il proprio lavoro: complessivamente, solo il 38% è convinto di essere retribuito correttamente per il proprio lavoro. 1 Tony Bradley, Why Telecommuting Is Good For Employees and Employers, PC World, January 2011, article/216447/telecommuting_is_good_for_employees_and_employers.html.

9 RISULTATI CONTRO ORE /09 Mentre il termine equo può essere letto in senso ampio racchiudendo il concetto di equità per tutti i dipendenti e per il datore di lavoro ci sembra che esso si restringa decisamente nelle risposte degli intervistati sul modo in cui percepiscono l equità nei loro confronti. La domanda fa sorgere anche un idea interessante per aziende ed HR manager. Se i dipendenti non considerano equa la propria retribuzione, ciò implica che siano sicuri delle proprie capacità e della qualità del proprio lavoro. Le aziende possono sfruttare tale fiducia passando ad una forma di remunerazione che offra incentivi basati sulla performance. FIGURA 1: EQUITÀ RETRIBUTIVA PER AREA GEOGRAFICA Quanto sei d accordo o in disaccordo col fatto che la retribuzione che Pay percepisci Equity by region è equa? (% di D accordo per area geografica) AMERICAS 45% EMEA 32% APAC 43% GLOBAL 38%

10 RISULTATI CONTRO ORE /10 L idea che la fiducia del dipendente apra alla retribuzione basata sulla performance è visibile nella Figura 2. In tutte le aree geografiche, se si desse ai dipendenti la possibilità di scegliere tra un extra per ore di straordinario ed una retribuzione variabile in base alla performance, un ampia maggioranza sceglierebbe quest ultima. i Dare incentivi finanziari alla performance può avvantaggiare anche le aziende, dando loro dipendenti più fedeli e motivati. Per esempio, uno studio pubblicato dal FLondon School of Economics Centre for Economic Performance mostra che la partecipazione ai profitti può migliorare la performance senza mettere troppa pressione addosso ai dipendenti. 2 FIGURA 2: OPZIONE RETRIBUTIVA PREFERITA Preferred Se ti offrissero Pay option lo straordinario pagato o incentivi legati a performance/produttività, quale preferiresti? (% per area geografica) AMERICAS EMEA 43% 37% 54% 51% Pay for overtime work Pay for performance/productivity Other APAC 28% 66% GLOBAL 36% 57% 2 Alex Bryson, Richard Freeman, Claudio Lucifora, Michelle Pellizzari, Virginie Pérotin, Paying for Performance: Incentive Pay Schemes and Employees Financial Participation, Centre for Economic Performance, The London School of Economics, Febbraio 2011, cep.lse. ac.uk/conference_papers/26_05_2011/pellizzari.pdf

11 RISULTATI CONTRO ORE /11 La retribuzione in base alla performance rappresenta un vantaggio anche per il dipendente, promettendo una ricompensa per il duro lavoro e i buoni risultati. Può aiutare i lavoratori a vedere la retribuzione come un compenso che ripaga tutto il lavoro svolto, piuttosto che come un salario di base per una performance di base, e può spingerli ad assumersi più responsabilità sul lavoro. Legare la condivisione degli utili ad obiettivi produttivi o qualitativi, per esempio, può migliorare sensibilmente l impegno e la produttività di un dipendente. Dove sono i vostri dipendenti? Il Kelly Global Workforce Index di quest anno mostra che la preferenza per la retribuzione basata sulla performance è più alta nell APAC, seguita da EMEA ed Americhe. Tuttavia, il numero di dipendenti che percepiscono una retribuzione basata sulla performance è decisamente inferiore, rispetto al desiderio di godere di questo sistema retributivo. Anche se il 66% dei dipendenti dell APAC sceglierebbe la retribuzione basata sulla performance se ne avesse la possibilità, solo il 59% di essi, attualmente, percepisce una retribuzione nella quale alcuni aspetti sono legati al raggiungimento di obiettivi professionali. A livello globale, questa discrepanza è anche più marcata: il 57% trova interessante l idea della retribuzione legata alla performance, anche se questa è un opzione solo per il 44%. Ciò

12 RISULTATI CONTRO ORE /12 suggerisce che, a dispetto della crescente popolarità dell idea di legare la retribuzione alla performance, le aziende debbono ancora rendersi pienamente conto dei vantaggi che questa comporterebbe. Guardando i dati per Paese, diventa evidente che la media mondiale della retribuzione basata sulla performance è alzata dalle risposte provenienti dalle economie in rapida espansione dell APAC. Tale crescita ha consentito alle aziende della regione di aggiungere quote di retribuzione basate sulla performance al pacchetto retributivo complessivo. Non trattandosi di FIGURA 3: INCIDENZA DELLA RETRIBUZIONE BASATA SULLA PERFORMANCE PER AREA GEOGRAFICA Parte della tua retribuzione è variabile, vale a dire che una quota di essa dipende da obiettivi di performance/produttività individuali? (% di Sì per area geografica) Incidence of Performance Pay - region AMERICAS 36% EMEA 39% APAC 59% GLOBAL 44%

13 RISULTATI CONTRO ORE /13 un costo fisso, la retribuzione basata sulla performance gli dà modo di motivare i dipendenti, in cambio della flessibilità ad adattarsi alle nuove condizioni del mercato. Cina, Indonesia e Thailandia emergono, col 75% dei dipendenti di ciascun Paese che già ricevono un qualche tipo di retribuzione basata sulla performance. Ciò può essere dovuto all enfasi che si mette in questi Paesi su settori abituati a queste forme retributive, come il manifatturiero. Il Global Manufacturing Competitiveness Index 2013 di Deloitte mostra che Cina ed India sono tra le 5 nazioni più competitive nel settore manifatturiero a livello mondiale, con Thailandia e Malesia non molto distanti. 3 L India mostra un livello di impegno per la retribuzione basata sulla performance in linea con gli altri Paesi della regione, col 67% degli intervistati che dicono di vederla applicata nelle aziende in cui lavorano. Nel 2011, i tassi di crescita del prodotto interno lordo di Cina, Indonesia ed India erano, rispettivamente, del 9.3%, 6.5% e 6.3%, tutti ben al di sopra rispetto alla media mondiale. 4 Quest analisi per Paese rivela anche che c è una notevole differenza nell adozione della retribuzione basata sulla performance a livello globale. È comune in molte aziende russe e 3 Deloitte, Global Manufacturing Competitiveness Index 2013, novembre 2012, Assets/Documents/Manufacturing/dttl_2013%20Global%20Manufacturing%20Competitiveness%20Index_11_15_12.pdf. 4 The World Bank, GDP Growth (annual %), luglio 2013, data.worldbank.org/indicator/ny.gdp.mktp.kd.zg

14 RISULTATI CONTRO ORE /14 nella maggior parte di quelle polacche. Singapore e Hong Kong mostrano picchi simili a quelli di Cina, Indonesia e Thailandia, rafforzando ulteriomente la leadership dell APAC. Per contro, meno di un terzo degli intervistati in Australia, Danimarca, Irlanda, Norvegia, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti percepisce incentivi legati alla performance. Questo potrebbe derivare dalla difficoltà a gestire la retribuzione basata sulla performance nelle economie della conoscenza di questi Paesi. Nel complesso, la Figura 4 mostra che le economie in via di sviluppo e quelle avanzate adottano approcci opposti rispetto alla retribuzione basata sulla performance. Per esempio, nella regione EMEA, la prevalenza di questa forma retributiva nei Paesi dell Est Europa (insieme a Russia e Sudafrica) è più alta rispetto ai Paesi più conservatori dell Europa Occidentale. Analogamente, Brasile, Portorico e Messico registrano un incidenza della retribuzione basata sulla performance superiore a quella degli USA.

15 RISULTATI CONTRO ORE /15 FIGURA Incidence 4: of INCIDENZA Performance DELLA Pay by RETRIBUZIONE country BASATA SULLA PERFORMANCE PER PAESE Parte della tua retribuzione è variabile, vale a dire che una quota di essa dipende da obiettivi di performance/produttività individuali? (% di Sì per Paese) 75 % 75 % 75 % 72 % 70 % 67 % 63 % 62 % 55 % 50 % 48 % 48 % 47 % 47 % 45 % 43 % 40 % 40 % 38 % 36 % 36 % 36 % 36 % 35 % 32 % 32 % 30 % 29 % 26 % 24 % 21 % China Indonesia Thailand Malaysia Russia India Singapore Hong Kong Poland South Africa Brazil Netherlands Puerto Rico Mexico Belgium Germany Canada Switzerland Hungary New Zealand France Luxembourg Portugal Italy US Norway UK Australia Ireland Sweden Denmark

16 RISULTATI CONTRO ORE /16 Tale polarizzazione potrebbe implicare un certo livello di vitalità nelle aziende delle economie in via di sviluppo che non è altrettanto evidente nei Paesi sviluppati. È possibile che l incertezza e la competizione più agguerrita determinate dalla crisi finanziaria globale abbiano portato a concentrarsi maggiormente sulla produttività e sulla performance nelle economie meno prospere? Le aziende con dipendenti che lavorano in queste economie potrebbero pensare che l implementazione della retribuzione basata sulla performance e di politiche di gestione incentrate sui risultati determinerebbe vantaggi sostanziali in termini di produttività. Il fattore generazionale I programmi di retribuzione basati su incentivi che danno la possibilità ai dipendenti di tutti i livelli all interno di un organizzazione di trarne vantaggio quando un azienda produce utili possono aumentare in maniera automatica la motivazione (sempre dando per scontato che la performance individuale sia il presupposto imprescindibile per godere dei benefici finanziari). Victor Lipman, management contributor, Forbes.com 5 5 Victor Lipman, Forbes, 5 Easy Ways To Motivate And Demotivate Employees, marzo 2013, victorlipman/2013/03/18/5-easy-ways-to-motivate-and-demotivate-employees

17 RISULTATI CONTRO ORE /17 Il nostro Kelly Global Workforce Index 2013 evidenzia anche che l età è una delle principali variabili in base alle quali i dipendenti percepiscono una retribuzione basata sulla performance. Questa forma retributiva è più comune nella Generazione X. Questi lavoratori, in genere, hanno accumulato un certo livello d esperienza nella loro carriera. Hanno il vantaggio di competenze consolidate e variegate, e, per ciò stesso, rappresentano degli asset di grande valore per le aziende, che cercano nuovi modi per trattenere e mettere alla prova i lavoratori più produttivi in questa fascia d età. FIGURA 5: INCIDENZA DELLA RETRIBUZIONE BASATA SULLA PERFORMANCE PER GRUPPO GENERAZIONALE Parte della tua retribuzione è variabile, vale a dire che una quota di essa dipende da obiettivi di performance/ Incidence produttività of Performance individuali? Pay - genration (% di Sì per gruppo generazionale) GEN Y 45% GEN X 48% BABY BOOMERS 36%

18 RISULTATI CONTRO ORE /18 Al tempo stesso, alcuni lavoratori della Gen X sono motivati dalla prospettiva di ricoprire i ruoli senior ora appannaggio dei Baby Boomer, indubbiamente spinti dalle esigenze economiche delle famiglie o personali. Tali fattori probabilmente contribuiscono all incidenza superiore alla media della retribuzione a performance in questo gruppo generazionale. Anche se meno esperti, anche i dipendenti della Generazione Y sono motivati dalle prospettive di carriera. Anche se la loro relativa inesperienza va a loro svantaggio quando si tratta di livelli retributivi, le aziende apprezzano il loro valore latente: il 45% dei lavoratori della Gen Y percepisce una retribuzione legata alla performance, almeno in parte. FIGURA 6: INCIDENZA DELLA RETRIBUZIONE BASATA SULLA PERFORMANCE PER COMPETENZE O PROFESSIONI Parte della tua retribuzione è variabile, vale a dire che una quota di essa dipende da obiettivi di Incidence of Performance Pay by profession performance/produttività individuali? (% di Sì per lavoratori Professional/Technical) 76% 56% 52% 51% 46% 45% 43% 38% 37% 31% 31% La generazione dei Baby Boomer è la più avanzata in termini di competenze e retribuzione. Anche se gli incentivi legati alla performance vengono utilizzati anche per questo gruppo generazionale, le aziende si rendono conto che i Baby Boomers hanno priorità diverse. Negli ultimi anni, questi lavoratori sono diventati più disposti a guardare con favore ai benefit legati alla qualità della vita - come, ad esempio, un TFR più sostanzioso- rispetto ai benefit economici legati alla performance. 6 Per le aziende che hanno al proprio interno soprattutto dipendenti appartenenti alle generazioni X e Y, potrebbe valere la pena di offrire incentivi basati sulla performance per migliorare la produttività. Anche se non è la priorità, la retribuzione basata sulla performance potrebbe andar bene anche per le aziende che impiegano i Baby Boomer. Sales Marketing IT Engineering Finance/Accounting Math Law Health Care Security Clearance Education Science 6 Bob Nelson, Incentives for All Generations, Inc., febbraio 1999,

19 Pay equity by profession RISULTATI CONTRO ORE /19 Cambi di competenze: come la retribuzione basata sulla performance porta alla soddisfazione per il proprio stipendio Anche il lavoro e le competenze del dipendente hanno ruolo importante nel determinare l atteggiamento verso una retribuzione basata sulla performance. Il Kelly Global Workforce Index rileva che questa forma di retribuzione domina in alcune categorie di competenze, quali: vendite (dove il 76% dei dipendenti percepisce una retribuzione variabile), marketing (56%), IT (52%) ed engineering (51%). Healthcare e formazione si fermano al 38% e al 31%: resta da capire se un cambiamento in questi settori porterebbe a risultati migliori. FIGURA 7: PERCEZIONE DELL EQUITÀ DELLA RETRIBUZIONE PER COMPETENZE Quanto sei d accordo o in disaccordo col fatto che la retribuzione che percepisci è equa? (% di Sì per settore) 43% 43% 43% 42% 41% 41% 38% 37% 35% 33% 31% Quando si considerano le opinioni dei dipendenti sull equità delle retribuzioni per competenze, emerge un altro aspetto interessante. Una percentuale relativamente alta di lavoratori nell IT o nelle vendite -settori tradizionalmente con alti livelli di retribuzione basata sulla performance- crede di essere pagata equamente per il lavoro svolto. Con percentuali leggermente più basse, questo vale anche per engineering, finance e marketing. La convinzione di essere pagati equamente e l alta incidenza d incentivi basati sulla perfomance in questi ambiti suggerisce una correlazione tra le due cose: i lavoratori cui viene data la possibilità di lavorare di più per un incentivo economico hanno più probabilità di essere soddisfatti delle loro retribuzioni e, di IT Math Sales Engineering Finance/Accounting Marketing Security Clearance Law Science Health Care Education conseguenza, possono essere più produttivi e felici del proprio lavoro.

20 RISULTATI CONTRO ORE Va tenuto presente che felicità non significa impegno o disponibilità a lavorare più duramente. Ci sono molte aziende poco performanti che hanno dipendenti felici, e viceversa. Trovare una formula che concili incentivi e retribuzione basata sulla performance che generi coinvolgimento emotivo e faciliti l impegno volontario è un obiettivo che varrebbe la pena perseguire per ogni organizzazione. Tale correlazione, inoltre, rafforza il concetto secondo il quale la retribuzione basata sulla performance può contribuire a trattenere i dipendenti ed alzare i livelli di engagement verso l azienda. Una recente ricerca condotta dal Dale Carnegie Training mostra che il 69% dei dipendenti che non si sentono più legati all azienda per la quale lavorano sarebbe disposto a lasciare il proprio attuale lavoro per un aumento della retribuzione del 5%. 7 La retribuzione basata sulla performance aiuta a disinnescare questo problema: offrire incentivi economici legati alla performance non aiuta solo a mantenere i dipendenti concentrati sul proprio lavoro, ma dà anche loro la possibilità di ottenere un aumento di stipendio del 5% senza dover trovare un altro lavoro. 7 Dale Carnegie Training, Building a Culture of Engagement: The Importance of Senior Leadership, 2012, assets/1/7/building_a_culture-_the_importance_of_senior_leadership.pdf.

21 /21 Maggior flessibilità il fascino del telelavoro

22 MAGGIOR FLESSIBILITÀ - IL FASCINO DEL TELELAVORO /22 Considerare i risultati rispetto alle ore può facilitare la gestione dei lavoratori da remoto. La chiave per beneficiare di tutti i vantaggi del [telelavoro] ed evitare il burnout è mantenere l engagement del dipendente. Kirsten Sundin, ex Graduate Research Assistant del Center for Advanced Human Resources Studies 8 Le forme di management tradizionali si basano sulla considerazione delle ore che un dipendente trascorre in ufficio e sulla valutazione della loro attività in quel lasso di tempo. Introducendo incentivi basati sulla produttività, i manager possono spostare il focus dalle ore ai risultati. Anziché monitorare le ore d ufficio di ciascun componente dello staff, i manager possono tracciare la performance dei dipendenti in base alla qualità e alla puntualità del loro lavoro, senza considerare quando viene fatto. Tale approccio dà maggior potere ai dipendenti e li mantiene legati all azienda, facendoli sentire più autonomi nello svolgimento delle proprie mansioni. Poiché una gestione orientata alla performance implica che i manager non hanno più bisogno 8 Kirsten Sundin, Virtual Teams: Work/Life Challenges Keeping Remote Employees Engaged, 2010, research/whitepapers/upload/spring10mtng_remoteworkersengaged.pdf

23 MAGGIOR FLESSIBILITÀ - IL FASCINO DEL TELELAVORO /23 di tenere sotto costante osservazione il proprio staff, si potrebbe aprire la strada a modalità più flessibili, come il telelavoro. È importante notare che telelavoro e lavoro da remoto potrebbero non essere fattibili per tutte le aziende o per alcune funzioni all interno dell azienda o del dipartimento. Per esempio, un retail sales associate o un production supervisor non potrebbero lavorare da remoto, data la natura del loro ruolo. In questo caso, il responsabile e l HR dovrebbero trovare altri modi per motivare il dipendente. Inoltre, questo modo di lavorare non sarebbe praticabile per tutti, anche quando lavorano in un dipartimento o con competenze che consentirebbero il telelavoro. I responsabili debbono capire i punti di forza e di debolezza di tutti i componenti dei loro team e considerare le esigenze di telelavoro caso per caso. I vantaggi del telelavoro

24 MAGGIOR FLESSIBILITÀ - IL FASCINO DEL TELELAVORO /24 FIGURA 8: I VANTAGGI PERCEPITI DEL TELELAVORO Quali sono i vantaggi del lavoro da casa/da remoto? (% globale di persone che lavorano Benefits of Telecommuting da casa/da remoto per parte della settimana. Consentite le risposte multiple) 47% 26% 65% 45% 31% 13% 5% Minimize time commuting and related expenses Fewer interruptions, resulting in greater focus and productivity Greater flexibility to deal with any unexpected personal incidents Work day may be shorter, allowing for more free/ personal time Increased motivation Improved communication with manager/ colleagues Other

25 MAGGIOR FLESSIBILITÀ - IL FASCINO DEL TELELAVORO /25 Il Kelly Global Workforce Index 2013 mostra che le organizzazioni stanno già iniziando ad adottare queste modalità. Più di un quarto degli intervistati lavora da remoto per almeno una parte della settimana lavorativa. Come per le percentuali relative alla retribuzione basata sulla performance, l incidenza del telelavoro è decisamente più alta nell APAC rispetto ad EMEA ed Americhe. Il telelavoro presenta vantaggi sia per le aziende che per i dipendenti. Il Kelly Global Workforce Index 2013 rileva che i lavoratori apprezzano il telelavoro per la possibilità di ridurre il tempo e il denaro spesi nel pendolarismo quotidiano tra casa ed ufficio. Meno ore di viaggio non significano solo dipendenti più felici: possono anche migliorare la produttività. Con la giusta tecnologia, il tempo precedentemente perso per viaggiare ora può essere utilizzato per continuare a lavorare: un vantaggio equamente condiviso tra dipendente ed azienda. Il telelavoro può anche rendere un organizzazione più attraente agli occhi di potenziali dipendenti. Per esempio, due ore di viaggio potrebbero rappresentare un deterrente per un potenziale dipendente. Col telelavoro, l azienda può ridurre il numero di giorni nei quali quest ultimo dev essere in ufficio da 5 a 3, per esempio. Ciò elimina 8 ore di viaggio a settimana ed offre il vantaggio di poter lavorare da casa. Benché il tempo trascorso coi colleghi sia utile per stimolare collaborazione ed innovazione, gli uffici open space oggi tanto diffusi possono creare un ambiente lavorativo stressante. Un

26 MAGGIOR FLESSIBILITÀ - IL FASCINO DEL TELELAVORO /26 altro grande vantaggio del telelavoro per lo staff è la possibilità di evitare le costanti distrazioni di un ufficio. Il 47% dei partecipanti al Kelly Global Workforce Index 2013 ha dichiarato che il più grande vantaggio del telelavoro è stata la possibilità di concentrarsi maggiormente e la maggior produttività determinate dall essere fuori dall ambiente rumoroso dell ufficio. Allo stesso modo, il 26% ha indicato che il lavoro da remoto li motiva più del lavoro in ufficio. Ci sono anche vantaggi notevoli a livello personale. In totale, il 45% degli intervistati ha fatto notare che il telelavoro offre maggior flessibilità nella gestione di eventi imprevisti a livello personale. Molti hanno anche detto che offre un miglior equilibrio tra lavoro e vita privata, consentendo giornate lavorative più corte, con più tempo da dedicare a se stessi. Più considerazione per i lavoratori da remoto I vantaggi di base del telelavoro sono la maggior produttività ed accordi di lavoro più flessibili, sia per le aziende che per i dipendenti. Tuttavia, il passaggio al lavoro da remoto modifica sensibilmente il rapporto tra dipendente ed azienda, e può creare difficoltà per entrambe le parti. Più della metà di tutti i partecipanti al Kelly Global Workforce Index 2013 ha evidenziato che il telelavoro può comportare minori opportunità di collaborare con i colleghi in ufficio e maggior difficoltà a comunicare con responsabili o colleghi.

27 MAGGIOR FLESSIBILITÀ - IL FASCINO DEL TELELAVORO /27 FIGURA 9: SVANTAGGI PERCEPITI DEL TELELAVORO Quali sono gli svantaggi Disadvantages del of lavoro Telecommuting da casa/da remoto? (% globale di persone che lavorano da casa/da remoto per parte della settimana. Consentite le risposte multiple) 2% 55% 37% 34% 29% 23% 15% 36% 30% Lost opportunities for collaboration and networking onsite with colleagues/ management Difficulty separating work life from personal life/establishing boundaries Reduced access to company information and involvement in team activities A feeling of isolation from onsite colleagues/ management The temptation to work longer hours or not to take regular breaks Reduced visibility, resulting in a disadvantage in terms of work assignments, performance evaluations, or promotions Difficulties communicating with manager or colleagues Lack of motivation Other

28 MAGGIOR FLESSIBILITÀ - IL FASCINO DEL TELELAVORO /28 Più di un terzo dei dipendenti ha evidenziato le possibili difficoltà nel mantenere un equilibrio sano tra lavoro e vita privata lavorando da casa e il 30% ha identificato la tendenza a lavorare più a lungo o a non fare pause. Molti hanno anche detto che la minore visibilità potrebbe svantaggiarli in termini di mansioni, valutazione della performance e promozioni, e che il telelavoro può anche isolare dall ambiente solidale di un ufficio. Ottenere il meglio dai lavoratori da remoto Per trarre il massimo vantaggio dal telelavoro, le organizzazioni dovrebbero, innanzitutto, prendersi del tempo per analizzare le possibili difficoltà. Riallineare il management in modo da concentrarsi su obiettivi orientati a risultati e produttività è un buon inizio, perché consente ai dipendenti di adeguare il loro equilibrio tra lavoro e vita privata. Coloro che lavorano da remoto possono monitorare la propria produttività e verificare il valore degli incentivi legati alla performance rispetto al tempo libero sui loro contratti. Ma l enfasi sui risultati non dovrebbe essere l unico cambiamento apportato dalle organizzazioni per consentire ai dipendenti di lavorare da remoto. Per ovviare al rischio di isolamento e agli svantaggi di ordine pratico determinati dalle minori occasioni di contatto faccia a faccia con il proprio staff è importante per le aziende, e in particolare per gli HR manager, creare nuovi processi di comunicazione tra chi lavora da remoto e chi è in ufficio.

29 MAGGIOR FLESSIBILITÀ - IL FASCINO DEL TELELAVORO Inoltre, è consigliabile che le aziende valutino attentamente l idoneità dei dipendenti al telelavoro. Alcuni studi mostrano che i dipendenti con spiccate competenze sociali e comunicative e solide competenze tecniche sono probabilmente più adatti al lavoro da remoto rispetto a quelli più introversi, meno inclini alla tecnologia. 9 Insomma, l equilibrio è la chiave per tutti i dipendenti e le aziende. 9 Kirsten Sundin, Virtual Teams: Work/Life Challenges Keeping Remote Employees Engaged, 2010, research/whitepapers/upload/spring10mtng_remoteworkersengaged.pdf

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA POLIZZA D ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE I social media impattano praticamente su ogni parte

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 AGENDA Introduzione Valutazione dei prodotti Valutazione dell organizzazione per la sicurezza

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro. Divergenze e convergenze con genitori e imprese

I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro. Divergenze e convergenze con genitori e imprese I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro EXECUTIVE SUMMARY 2 Executive Summary La ricerca si è proposta di indagare il tema del rapporto Giovani e Lavoro raccogliendo il punto di vista di

Dettagli

Ricoh Process Efficiency Index Giugno 2011

Ricoh Process Efficiency Index Giugno 2011 Ricoh Process Efficiency Index Giugno 11 Ricerca condotta in Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Paesi Scandinavi (Svezia, Finlandia, Norvegia e Danimarca), Spagna, Svizzera e Regno Unito Una

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Quanto vale una donna?

Quanto vale una donna? Quanto vale una donna? Sotto esame: Maggior equità nel settore degli appalti pubblici 7 marzo 2014 L'Equal Pay Day è un'iniziativa di BPW Switzerland che ha luogo in tutta la Svizzera. Dobbiamo imparare

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

Policy. Le nostre persone

Policy. Le nostre persone Policy Le nostre persone Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 28 luglio 2010 LE NOSTRE PERSONE 1. L importanza del fattore umano 3 2. La cultura della pluralità 4 3. La valorizzazione

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA Ottobre 12 Si ringrazia La professione della CSR in Italia Pag. 1 Si ringraziano SAS è presente in Italia dal 1987 ed è la maggiore società indipendente di software e

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Norme finalizzate alla promozione di forme flessibili e semplificate di telelavoro

Norme finalizzate alla promozione di forme flessibili e semplificate di telelavoro Lo smart working è una modalità di lavoro innovativa basata su un forte elemento di flessibilità, in modo particolare di orari e di sede. Il futuro dell organizzazione del lavoro passa necessariamente

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 6 IAS 19: Benefici per i dipendenti Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2011 2012 24 aprile 2012

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale Il Cammino verso una Regolamentazione Europea: L Approccio Modulare Employee Stock Ownership Plans (ESOP): Un veicolo per garantire la successione

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

Ethical Trading Initiative Revisione della Clausola sulle Ore di Lavoro. Interpretazione: cosa significa?

Ethical Trading Initiative Revisione della Clausola sulle Ore di Lavoro. Interpretazione: cosa significa? Ethical Trading Initiative Revisione della Clausola sulle Ore di Lavoro Interpretazione: cosa significa? 1 Introduzione Lo scopo del presente documento è fornire una guida all interpretazione della clausola

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli