IN QUESTO NUMERO Editoriale dell Amb. Giampiero Massolo, Direttore Generale per il Personale Ministero degli Affari Esteri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IN QUESTO NUMERO Editoriale dell Amb. Giampiero Massolo, Direttore Generale per il Personale Ministero degli Affari Esteri"

Transcript

1 ANNO I NUMERO 7 Marzo Aprile 2007 Indirizzo telematico: e mail: Tel Fax Nasce come bollettino di informazione volto a mantenere i rapporti tra la Societ e i suoi ex Alunni. Tenter altres di offrire a tutti i Soci, vecchi e nuovi, appartenenti alle diverse generazioni, professioni e interessi, informazioni e spunti di riflessione connessi alla vita della Societ. IN QUESTO NUMERO Editoriale dell Amb. Giampiero Massolo, Direttore Generale per il Personale Ministero degli Affari Esteri Deessttiinaazziionee Mondo Giornate di informazione sulle carriere internazionale DOMANI Laa Forrmaazziionee IIntteerrnaazziionaal lee Il Master di Alta Formazione per le Funzioni Internazionali Il Corso di formazione internazionale per i pubblici funzionari Il Corso di specializzazione per operatore comunitario RoSSEL The Rome Summer School of European Law Lee Conffeerreenzzee ee ii Convveegnii Gli incontri di Assisi L Organizzazione dell VIII Congresso Internazionale di Cerimoniale IERI Laa Forrmaazziionee Speecciiaal liissttiiccaa Il Corso di Esperto in Protocollo nazionale ed internazionale NOTIZIE dalle Sezioni Sezione Piemonte La commemorazione del Dr. Alfonso Bellando I sessant anni della Sezione Piemonte della SIOI Sezione Lombardia Il Corso di specializzazione in Diritto materiale e Diritto processuale civile e comunitario INTERVISTE agli EX ALUNNI al Dr. Marco Bonabello SEMPRE Laa Comuniitt IIntteerrnaazziionaal lee Il Numero I/2007 IIl l Prreemiio Giiusseeppee Speerrduttii Edizione 2007

2 Editoriale dell Amb. Giampiero Massolo Giampiero Massolo ha frequentato il Corso di Preparazione per la Carriera Diplomatica della SIOI nel 1976 ed entrato in carriera nel Dal Maggio 2006 Direttore Generale per il Personale del Ministero degli Affari Esteri. In precedenza, dal marzo al novembre 2004, era stato Direttore Generale per gli Affari Politici Multilaterali ed i Diritti Umani, e dal marzo 2004 al maggio 2006, Capo di Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri. IIl l diipl lomaattiicco neel l mondo deel llaa globaal liizzzzaazziionee ee deel ll iinfforrmaattiizzzzaazziionee: : ccompeetteenzzee ee prreepaa rraazziionee Diplomatico: chi costui? Al di l dell alone di mistero che, ancora oggi, avvolge un mestiere da sempre considerato di lite, il nuovo secolo pone un interrogativo pi di sostanza: chi il diplomatico oggi? Come definirlo? Certo non sono pi sufficienti le categorie a cui ci hanno abituati lo studio della storia o delle relazioni internazionali. Anche queste discipline, del resto, come il diritto internazionale, l economia, le scienze sociali, hanno bisogno di dotarsi di nuovi concetti, di nuovi modelli, per proporsi ancora come validi strumenti di interpretazione della realt. L impressionante sviluppo dei sistemi di comunicazione e telecomunicazione, la globalizzazione dei mercati e dell informazione hanno profondamente modificato, infatti, le fondamenta su cui poggiano le relazioni fra Stati e fra popoli: le complesse interconnessioni economiche e commerciali hanno sostituito i pi tradizionali legami politici, mentre il villaggio globale ha annientato le distanze tra centro e periferia, amplificando la portata di eventi lontani e moltiplicando le emergenze. In tale contesto anche il diplomatico deve ripensare profondamente il proprio ruolo e le parole d ordine diventano interdisciplinarit, rapidit, professionalit e preparazione ad ogni livello. Il diplomatico di oggi deve saper leggere il mondo che lo circonda, in continua, rapida evoluzione, e coglierne il senso. Deve saper affrontare con uguale perizia i temi della politica e dell economia, i fenomeni socio culturali, le priorit strategiche, non trascurando, poi, gli aspetti manageriali del proprio lavoro. E tutto questo senza rinunciare alla riflessione, all osservazione attenta e consapevole, all interpretazione della realt. Ancor pi nell epoca mediatica, in cui la massa di informazioni scambiate quotidianamente impressionante, diventa infatti essenziale distinguere la notizia realmente utile da quella di contorno, l evento, tra i tanti, indice di movimenti pi profondi, promuovendo una conoscenza, una comprensione autentica dei fenomeni. Altro aspetto che non pu essere trascurato la progressiva trasformazione della diplomazia in diplomazia di servizio. La crescente mobilit della forza lavoro, l intensificarsi degli scambi commerciali e degli investimenti vanno prepotentemente a modificare struttura e competenze della rete diplomatico consolare. Gli Uffici 2

3 all estero sono sempre pi spesso erogatori di servizi nei confronti di un utenza attenta ed esigente: cittadini stranieri, connazionali, operatori economici. L Ambasciata, il Consolato, punto attorno al quale si deve coagulare il Sistema Paese, deve quindi trasformarsi in un avanguardia dell Italia, vetrina dei prodotti delle sue imprese, dell ingegno dei suoi cittadini, della bellezza delle sue terre, ma anche di quei valori di libert, uguaglianza, stato di diritto, che stanno alla base della nostra Costituzione, offrendo un servizio moderno, efficace, trasparente. Una sfida impossibile? Non con la giusta preparazione: un bagaglio culturale e di esperienze importante, la propensione alla soluzione dei problemi, l abitudine ad ottimizzare le risorse a disposizione. Patrimonio che si costruisce nel tempo, prima e dopo l ingresso in carriera. Prima di affrontare il concorso, durante gli anni dell universit, fondamentale articolare un percorso di studi che vada a toccare tutti gli aspetti, ad approfondire tutte le discipline che aiutano ad interpretare nella maniera pi corretta il mondo di oggi, accompagnando le conoscenze accademiche alle esperienze concrete: periodi di applicazione nelle organizzazioni internazionali, stage nel privato, collaborazioni con altre Amministrazioni dello Stato. Una volta in carriera, poi, occorre mantenere vivo lo spirito dello studente, la voglia di apprendere, sfruttando a tal fine ogni possibile occasione, anche attraverso gli strumenti messi a disposizione dall Amministrazione. Ecco dunque l obiettivo: un sistema di reclutamento che consenta di scegliere questo tipo di persona. Non solo chi pi preparato, ma anche chi maggiormente predisposto a migliorarsi, a maturare, cercando e trovando metodi e strumenti nuovi per confrontarsi con problemi inediti. Per questo il concorso per l accesso alla carriera, da sempre tra i pi selettivi, continua ad essere a dover essere un concorso complesso, difficile. Come la realt contemporanea, richiede preparazione approfondita su diversi temi, capacit di cogliere le interdipendenze tra fenomeni apparentemente distanti, accuratezza di analisi, spirito critico, capacit di sintesi, ben oltre una preparazione da manuale. E una prova impegnativa, certo, e potrebbe scoraggiare pi d uno. Ma non chi la sappia interpretare come la sfida iniziale di una carriera ricca di sfide quotidiane e, proprio per questo, autenticamente straordinaria. 3

4 La SIOI in forma DESTINAZIONE MONDO GIORNATE DI INFORMAZIONE SULLE CARRIERE INTERNAZIONALI Luned 19 e Marted 20 Febbraio sono state organizzate due giornate di informazione sulle opportunit di lavoro, crescita professionale, tirocinio e formazione nel mondo internazionale, per i giovani, i funzionari e gli esperti. Destinazione Mondo risponde alle finalit statutarie della SIOI di formazione e informazione di coloro che aspirano ad operare nei diversi campi dell attivit internazionale. Sono intervenuti rappresentanti dell ONU, della FAO, del PAM, dell UNICRI, dell UNDESA, della Banca Mondiale, dell OCSE, dell OSCE, della Commissione Europea, del Parlamento Europeo, del Ministero degli Affari Esteri, dell ICE. Hanno partecipato alle due giornate pi di 400 tra giovani ed esperti provenienti da numerose Universit e dalle Amministrazioni dello Stato. PROGRAMMA Luned 119 ffebbrraiio Intervento di Apertura Prof. Enzo Moavero Milanesi Giudice del Tribunale di Prima Istanza delle Comunit europee Le opportunit di carriera e di stage nel cuore dell Europa Dr.ssa Monika Mastrobuoni Rappresentanza in Italia della Commissione europea La FAO ed i programmi di reclutamento e stage Dr. Simone Borelli Funzionario di Programmi, Servizio Decentramento FAO Dr.ssa Tineke J. Volker Funzionario di Programmi, Dipartimento della Cooperazione Tecnica Le candidature italiane presso le Organizzazioni Internazionali Min. Valeria Spinelli Capo Ufficio I, Segreteria Generale del Ministero degli Affari Esteri Job opportunities at the OECD Dr. Oscar Villarreal Head of Recruitment, Human Resource Management, OECD Paris Cons. Emilia Gatto Italian Delegation to the OECD Paris Dr.ssa Romina Boarini Economics Department, OECD Paris Marrtted 20 ffebbrraiio Le Opportunit internazionali del Ministero degli Affari Esteri Il concorso per la carriera diplomatica Il concorso per l area della promozione culturale Le attivit di promozione delle candidature italiane presso le Organizzazioni internazionali Cons. Leg. Agostino Palese Capo Ufficio V, Direzione Generale per il Personale del Ministero degli Affari Esteri Osservazioni elettorali e possibilit di impiego in ambito OSCE Cons. Leg. Luigi Diodati Vice Capo Ufficio VI, Direzione Generale per gli Affari Politici Ministero degli Affari Esteri 4

5 La Banca Mondiale: programmi ed opportunit per i giovani Dr. Roberto Amorosino Senior Recruitment Officer Talent Search & Partnerships Group Banca Mondiale Roma Le Nazioni Unite oggi: alcune opportunit Internship, Concorsi, Consulenze Dr.ssa Daniela Salvati UNICRI Liason Officer Il programma di formazione dell ICE e le prospettive d inserimento nelle aziende che operano con l estero Linee direttrici dell attivit di formazione ICE Dr. Pier Alberto Cucino Assistente del Direttore del Dipartimento Formazione e Studi La Formazione ICE per i giovani neolaureati Dr. Luigi Ferrelli Dirigente Area Formazione Manageriale ICE Job opportunities at the OECD per i funzionari della PA, i dirigenti d imprese, gli esperti Dr. Oscar Villarreal Head of Recruitment, Human Resource Management, OECD Paris Cons. Emilia Gatto Italian Delegation to the OECD Paris Dr. Fabrizio Pagani Capo Segreteria Tecnica Sottosegretario di Stato On. Enrico Letta, Presidenza del Consiglio dei Ministri Lavorare alle Nazioni Unite AE/JPO Programme Fellowship Programme UNV/ Internship Programme Altre opportunit di lavoro Dr.ssa Rossella Salvia Senior Programme Officer UNDESA Il ruolo della SIOI nella formazione internazionale I Corsi ed il programma tirocini Dr.ssa Sara Cavelli Direttore Generale SIOI Miti e realta delle carriere internazionali Cons. Stefano Baldi Rappresentanza Diplomatica d Italia presso L Unione Europea 5

6 DOMANI La Formazione Internazionale Soo nnoo aa ppee rrtt ee lee l i ss ccrri izzi ioo nni i aa... Il Master di Alta Formazione per le Funzioni Internazionali 14 Marzo 13 Giugno 2007 Il Master di Alta Formazione per le Funzioni Internazionali rivolto a giovani laureati e laureandi in tutte le discipline, interessati alle carriere nel settore della cooperazione allo sviluppo, nelle Organizzazioni Internazionali o nelle Istituzioni Internazionali. Il Master articolato in quattro aree disciplinari e in tre seminari di specializzazione. Al termine del percorso formativo, a seguito di colloqui mirati, la SIOI offre ai giovani laureati un servizio di orientamento e promozione di tirocini presso organismi internazionali, strutture pubbliche o private. E previsto, inoltre, un viaggio studio facoltativo presso alcune tra le maggiori Istituzioni Internazionali presenti in Europa alla fine del quale sar rilasciato un attestato di partecipazione. Aree Disciplinari Diritto e Organizzazione Internazionale Tutela Internazionale dei Diritti Umani Cooperazione Economica e Sociale Diritto dell Unione Europea Seminari di Specializzazione Progettazione di interventi di cooperazione internazionale Le Missioni internazionali di osservazione elettorale Le Missioni di Peace keeping Diploma di Master La valutazione per il rilascio del Diploma di Master sar effettuata sulla base della partecipazione alle attivit didattiche, della frequenza all 80 delle lezioni, della discussione della tesi elaborata individualmente su un tema concordato e di un colloquio finale. Durata e Iscrizione Il Corso di Master si svolger nei pomeriggi di marted, dalle 16 alle 18 ed il mercoled e il venerd dalle 14 alle 18. Il Corso di Formazione Internazionale per Pubblici Funzionari 22 Marzo 28 Giugno 2007 L obiettivo del Corso quello di aggiornare dirigenti e funzionari della Pubblica Amministrazione e delle ambasciate estere in Italia sui temi dell attualit internazionale, illustrando le strutture e il funzionamento dei principali organismi internazionali ed europei e analizzandone il ruolo politico istituzionale, politico strategico, economico e sociale. I partecipanti che frequentano due edizioni del Corso ottengono il titolo di Master in Studi Internazionali per Pubblici Funzionari. Il Corso articolato in tre aree disciplinari ed in un modulo specialistico: Relazioni politiche internazionali Relazioni internazionali dell Unione Europea Relazioni economiche internazionali Modulo specialistico: Le Nazioni Unite e il ruolo dell Italia nel Consiglio di Sicurezza Durata e Iscrizione Il Corso si svolge secondo il seguente calendario: il luned e il marted dalle ore alle ore e il gioved dalle ore alle ore A completamento del percorso formativo previsto un viaggio studio facoltativo presso le maggiori Istituzioni internazionali presenti in Europa. 6

7 Il Corso di specializzazione per Operatore Comunitario 16 Aprile 25 Maggio 2007 Il Corso di specializzazione per Operatore comunitario intende promuovere la formazione di esperti in progettazione comunitaria e processi di internazionalizzazione delle imprese. Analizza i settori di attivit dell Unione Europea, le modalit di accesso ai finanziamenti comunitari e i meccanismi per la gestione dei Fondi strutturali, e infine approfondisce la conoscenza e l utilizzazione del sistema di informazione europeo. Un ampia parte del Corso dedicata alle tecniche di redazione dei progetti con particolare attenzione al ciclo del progetto, agli strumenti di monitoraggio e valutazione e all analisi ed elaborazione di un business plan export. Sezioni Il funzionamento delle Istituzioni comunitarie Le Politiche dell Unione Fondi strutturali Programmazione comunitaria e procedure di attuazione Strumenti di progettazione comunitaria Tecniche di redazione e procedure di gestione dei progetti Tecniche di valutazione e monitoraggio Introduzione al bilancio di esercizio Il VII programma Quadro di RST e le tecniche di progettazione Strumenti di informazione I processi di internazionalizzazione delle imprese Le Relazioni esterne dell Unione e gli strumenti finanziari Ammissione Il Corso destinato a laureati di qualsiasi disciplina, a dirigenti e funzionari delle Amministrazioni Pubbliche e delle imprese. E inoltre particolarmente utile per la preparazione ai concorsi indetti dall Unione Europea. Al termine del corso la SIOI offre l opportunit di effettuare un periodo di tirocinio presso strutture pubbliche e private. Durata e Iscrizione Il Corso ha una durata di sei settimane consecutive il luned, gioved e venerd dalle ore 9.00 alle ore e il marted e mercoled dalle 9.00 alle

8 Abbiamo il piacere di segnalare Una nuova iniziativa di formazione organizzata dalla SIOI d intesa con il Dipartimento di Diritto Pubblico dell Universit degli Studi di Tor Vergata RoSSEL THE ROME SUMMER SCHOOL OF EUROPEAN LAW Rome, September 2007 RoSSEL is a joint venture between the Italian Society for International Organization SIOI and the University of Rome Tor Vergata Department of Public Law. Aims Improving and updating the knowledge of the EU Law; getting more confident with legal English; working in a truly European environment. Target Graduates in the human sciences preferably Law and Political Science, professionals in the legal field, members of law courts, civil servants interested in European Law; knowledge of basic elements of the EU Law and fluency in English are recommended. Attendance Full time course. RoSSEL begins on Monday the 17th afternoon and ends on Friday the 28th of September morning. A minimum of 25 participants is required for the course to take place. Schedule: 50 hours of class work from Monday to Friday, divided in approximately 6 hours courses. Workshops where participants are expected to play an active role may take place. Programme All classes are given in english. Lectures will be given by academics, members of EU Institutions, National Courts and legal professionals. A syllabus of materials to be used as a reference during both lectures and workshops will be provided at the beginning of the course. Visits to Italian Institutions or Courts will take place. Teaching programme Opening lecture Antonio TIZZANO, Judge of the EC Court of Justice; General Course Luigi DANIELE, University of Roma Tor Vergata; The EC Court of Justice Roberto MASTROIANNI, University of Naples Federico II; Enforcement of EU Law Enzo CANNIZZARO, University of Macerata; External Relations Marise CREMONA, European University Institute; Internal Market Eleanor SPAVENTA, University of Durham; Third States Nationals and EU Law Adelina ADINOLFI, University of Florence; State aids Andrea BIONDI, King s College University of London; Competition Law Denis WAELBROECK, Universit libre de Bruxelles; Closing lecture Franco FRATTINI, Vice President of the European Commission invited. 8

9 Le Conferenze e i Convegni Il 7 marzo alle 11.30, si svolger, in collaborazione con la Direzione Generale per i Paesi dell Asia, dell Oceania, del Pacifico e dell Antartide del Ministero degli Affari Esteri, la presentazione della manifestazione Italia in Cina 2006 e Primavera Italiana In Giappone Interverr il Min. Plen. Vincenzo Prati, Coordinatore dell Anno dell Italia in Cina 2006 e della Primavera Italiana in Giappone Gli incontri di Assisi Dal 22 febbraio al 17 aprile 2007 al Palazzo dei Priori di Assisi, si svolgeranno i seminari di formazione organizzati dalla SIOI, dall Ufficio per il sostegno alle Nazioni Unite del Comune di Assisi e dall Universit per stranieri di Perugia. Programma: 22 febbraio Indirizzo di saluto: Ing. Claudio Ricci, Sindaco di Assisi; Amb. Mario Alessi, Segretario Generale della SIOI. Uso della forza e sicurezza internazionale nel sistema delle Nazioni Unite, Prof. Pietro Gargiulo, Universit di Teramo, Redattore Capo de La Comunit Internazionale. 1 marzo Indirizzo di saluto: Ins. Maria Aristide Belardoni, Assessore del Comune di Assisi, Prof. Roberto Giuffrida, Universit per Stranieri di Perugia La tutela dell Ambiente a 15 anni dalla firma dei trattati di Rio: bilanci e prospettive Prof. Giorgio Bradiali, Universit degli Studi di Perugia Prof. Sergio Marchisio, Universit La Sapienza di Roma. 8 marzo Indirizzo di saluto: Ins. Maria Aristide Belardoni, Assessore del Comune di Assisi. Democrazia, pace e diritti umani: valori fondamentali della Comunit Internazionale Prof.ssa Francesca Graziani, Universit Federico II di Napoli 17 aprile Indirizzo di saluto: Ins. Maria Aristide Belardoni, Assessore del Comune di Assisi. La politica di vicinato dell UE a cinquant anni dai Trattati di Roma, relatori da confermare. L Organizzazione dell VIII Congresso Internazionale di Cerimoniale Nello scorso novembre a Saragoza, l Organizzazione Internazionale di Cerimoniale, a seguito della presentazione di un dossier tecnico, ha prescelto Roma come sede dell VIII Congresso Internazionale di Cerimoniale, che si svolger dal 21 al 23 novembre Il Comitato d Onore istituito per l organizzazione del Congresso composto dal Presidente Onorario, Ambasciatore Paolo Pucci di Benisichi, Segretario Generale del Ministero Affari Esteri; dal Presidente, Ambasciatore Umberto La Rocca, Presidente della SIOI; dal Ministro Leonardo Visconti di Modrone, Capo del Cerimoniale della Repubblica, Ministero Affari Esteri e dal Consigliere Massimo Sgrelli, Capo del Dipartimento del Cerimoniale, Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il Comitato Scientifico composto dal Consigliere d Ambasciata Cristiano Cottafavi, Cerimoniale della Repubblica, Ministero Affari Esteri; dalla Dott.ssa Sara Cavelli, Direttore della SIOI; dall Avvocato Francesco Piazza, Consulente del Capo del Dipartimento del Cerimoniale, Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Dott.ssa Daniela de Rosa, Consulente per il Cerimoniale del Comitato Olimpico Nazionale 9

10 IERI La Formazione Specialistica Si concluso il 16 febbraio il Corso di esperto in cerimoniale e protocollo nazionale e internazionale management di eventi internazionali, inauguratosi il 12 gennaio u.s. Questa edizione stata frequentata da 33 partecipanti. Le Conferenze e i Convegni Il 26 febbraio, in collaborazione con l Ambasciata di Norvegia si svolta la Conferenza del Ministro per lo Sviluppo Internazionale di Norvegia, Erik Solheim, sul tema: Development as a precondition for security. Presentazione dell Amb. Umberto La Rocca, Presidente della SIOI che ha moderato il dibattito conclusivo. Il 28 febbraio, in collaborazione con l UNRIC e l UNICRI, si svolta la conferenza stampa di presentazione del Rapporto dell International Narcotics Control Board Ha presentato il Rapporto il Prof. Gilberto Gerra, membro dell INCB, organo delle Nazioni Unite. La visita alla SIOI degli studenti MEDAC Il 6 febbraio si svolta la visita degli studenti della Mediterranean Academy of Diplomatic Studies, University of Malta MEDAC. I 19 partecipanti, che provenivano da: Malta, Albania, Georgia, Grecia, Iraq, Libano, Montenegro, Russia, Tunisia, sono stati accolti dall Amb. Mario Alessi, Segretario Generale della Societ, che ha svolto una relazione sulla politica estera italiana. SEMPRE La Rivista della SIOI: La Comunit Internazionale Si segnalano alcuni degli articoli e saggi di maggiore rilevanza pubblicati nell ultimo fascicolo de La Comunit Internazionale Vol. LXII I trimestre 2007 N. 1 Ferdinando Nelli Feroci Il cammino dell integrazione europea a cinquanta anni dai Trattati di Roma. Dalla pausa di riflessione all occasione di un nuovo rilancio Francesco Perfetti Verso i Trattati di Roma. L europeismo di Palazzo Chigi Umberto Leanza Il nuovo multilateralismo nel mantenimento della pace: Nazioni Unite ed Unione Europea Antonio Blanc Altemir La successione nella condizione di membro delle Organizzazioni internazionali alla luce della recente prassi internazionale in Europa Disponibili sul sito: 10

11 Il Comitato per i Diritti Umani Il Premio Giuseppe Sperduti Edizione 2007 Il 15 febbraio u.s. si sono chiuse le iscrizioni all Edizione 2007 del concorso per il conferimento del Premio Giuseppe Sperduti, indetto dal Comitato per i Diritti Umani della SIOI. Il tema dell edizione 2007: Vita privata e Terrorismo affronta la complessa e pi che mai attuale questione dell impiego delle intercettazioni telefoniche ed ambientali nella lotta al terrorismo internazionale. Le squadre iscritte all edizione 2007 provengono dalle Universit di: Bologna, Ferrara, Messina, Milano, Milano Bicocca, Napoli, Pavia, Torino e Siena. NOTIZIE dalle Sezioni Sezione Piemonte Commemorazione del Dr. Alfonso Bellando Il 5 marzo, si svolge a Torino Palazzo Bricherasio in Via Lagrange 20, la commemorazione del Dr. Alfonso Bellando, Presidente della Sezione Piemonte della SIOI dal 1993 al Celebrazione dei 60 Anni della Sezione Piemonte della SIOI Il 28 marzo si svolger a Torino presso il Centro Internazionale di Formazione dell OIL, in Viale Maestri del Lavoro 10, la celebrazione dei 60 anni della Sezione Piemonte della SIOI. In tale occasione sar presentato il volume I 60 anni della SIOI Piemonte, Un impegno che si rinnova nel tempo, curato da Marina Cerne. Sezione Lombardia Corso di specializzazione in Diritto materiale e Diritto processuale civile comunitario Milano, 21 marzo 18 giungo 2007 Il Corso avr luogo presso la sede della Sezione Lombardia della SIOI, in Via Daverio 7 e sar rivolto agli avvocati, magistrati, giuristi d impresa e laureati in giurisprudenza. Per informazioni consultare il sito della SIOI o telefonare allo

12 Intervista al Dr. Marco Bonabello Il Dr. Marco Bonabello ha frequentato il Corso di preparazione alla Carriera Diplomatica organizzato dalla SIOI nel Attualmente Funzionario del Tribunale Penale Internazionale delle Nazioni Unite per l Ex Jugoslavia che ha sede a l Aja. D. In che cosa consiste il suo attuale incarico e quali caratteristiche personali sono richieste dal ruolo che ricopre? R. Il Tribunale Penale Internazionale per l ex Jugoslavia, e stato istituito dalle Nazioni Unite nel 1993 con la risoluzione n. 827 del Consiglio di Sicurezza. Il suo mandato consiste nel perseguire penalmente le persone fisiche ritenute responsabili di gravi violazioni del diritto internazionale umanitario, perpetrate nel territorio dell ex Jugoslavia dopo il Dal 2005 lavoro presso i Judicial Services della Cancelleria del Tribunale. Si tratta di un incarico che, a differenza della cancelleria di un tribunale nazionale, coinvolge mansioni di carattere sia giuridico che diplomatico. L esercizio di tali funzioni rientra solitamente nelle competenze del Ministero della Giustizia. Il nostro compito consiste nel coordinare tutti i procedimenti penali, nel rappresentare la Cancelleria durante lo svolgimento delle udienze e nel mantenere relazioni diplomatiche con numerose rappresentanze nazionali ed internazionali. Inoltre amministriamo il Centro di Detenzione del Tribunale e gestiamo il Servizio di Patrocinio Gratuito per gli imputati indigenti. Infine, viaggiamo spesso nella regione Balcanica al fine di promuovere le attivit del Tribunale ed aiutare le autorit giudiziarie nazionali a processare i criminali di guerra secondo gli standard del giusto processo. Nell adempimento di tali compiti, lavoriamo a stretto contatto con i Giudici, la Procura e gli avvocati della difesa ed elaboriamo numerosi atti processuali. Ritengo questa esperienza unica ed assai stimolante, in quanto mi pone a contatto con una realt giuridica internazionale molto particolare, che mi ha arricchito sia sul piano umano che su quello professionale. Per rispondere alla seconda parte della domanda, direi che flessibilit mentale, facilit di comunicazione ed abilit nel gestire situazioni problematiche, sono doti che ritengo necessarie per svolgere efficacemente il mio lavoro. Nella nostra attivit, infatti, le cosiddette crisi giuridico processuali, spesso aventi anche implicazioni di carattere politico, sono all ordine del giorno. Il nostro ruolo consiste nel facilitare nel pi breve tempo possibile una risoluzione positiva della situazione. Sangue freddo e nervi saldi sono il nostro piccolo segreto. Saper comprendere ed interpretare correttamente i vari interessi in gioco e molto importante. Infine, e tassativamente imperativo essere sempre imparziali nello svolgimento del proprio operato. Spero di essere stato sufficientemente esauriente nella mia risposta. Nel caso in cui qualcuno fosse interessato, e possibile seguire in diretta le udienze sul sito internet: D. Qual stato il suo percorso per arrivare a svolgere le sue attuali funzioni? R. Direi che s inizia molto presto, fin da bambini, a nutrire interesse per la vita internazionale, il che pu significare anche solo cercare qualcosa di pi stimolante della propria realt locale. Bisogna essere affascinati da ci che e diverso, e che spesso non e facile comprendere a primo acchito. Nel mio caso, non posso negare che aver frequentato scuole straniere a Londra e Vienna ha decisamente favorito lo sviluppo di tali interessi. Una volta rientrato in Italia e finito il liceo Collegio Navale F. Morosini, a Venezia, mi sono iscritto alla facolt di Giurisprudenza dell Universit La Sapienza a Roma, con l intento di fare quanto prima nuove esperienze di studio all estero. La Sapienza stessa, oltre ad essere un validissimo ateneo di studio, si rivelata soprattutto una scuola di vita. La necessita di emergere tra migliaia di altri studenti ha contribuito a rafforzare la mia determinazione e risolutezza. Dopo un anno di Erasmus a Strasburgo, dove ho conseguito un diploma in Diritto Internazionale e Comunitario presso l universit locale, sono partito per Bruxelles con una borsa di studio per svolgere la tesi di laurea in Diritto Comunitario. Negli anni seguenti ho partecipato a vari corsi, tra i quali il Corso di preparazione alla Carriera Diplomatica organizzato dalla SIOI. Quest ultimo ha rappresentato un 12

13 momento importante della mia formazione rinvigorendo da un lato il desiderio d intraprendere una carriera internazionale e fornendomi dall altro, solide basi didattiche ed umane per realizzare tale sogno. Successivamente, ho lavorato quale tirocinante presso Organizzazioni non governative ed internazionali ed ho partecipato a diverse missioni elettorali con l OSCE nei Balcani ed in Ucrania. Queste brevi esperienze professionali non devono essere sottovalutate, poich spesso si rivelano un vero e proprio trampolino di lancio. Nel 2003 sono poi partito per un altro tirocinio presso la Missione OSCE a Belgrado, dove mi sono dedicato ad un interessante ricerca di carattere legale sui crimini di guerra che ha messo in risalto le mie capacita e le mie conoscenze. Dopo qualche mese l OSCE mi ha offerto l opportunit di lavorare quale Human Rights Officer presso la propria Missione in Bosnia ed Herzegovina, nella cittadina di Travnik. Qui ho seguito con passione numerosi progetti inerenti ai diritti umani ed al cosidetto Rule of Law; fra questi, vi erano i processi per crimini di guerra nei tribunali locali. Questa esperienza sul campo, unitamente alle mie consolidate capacita giuridiche, analitiche e diplomatiche, ha certamente contribuito, nel giugno 2005, alla mia assunzione presso questo Tribunale. A questo lungo percorso bisogna affiancare la forza di volont e la perseveranza. Le occasioni per demoralizzarsi non sono certamente mancate, ma bisogna sempre essere pronti a trarre il meglio anche da ci che pu sembrare in un primo momento una battuta d arresto. D. Che tipo di formazione e quali capacit professionali dovrebbero possedere i giovani che intendono intraprendere una carriera nelle Organizzazioni Internazionali? R. La formazione pu essere molto variegata: diritto, economia, scienze politiche sono le facolt pi classiche. Tuttavia, bisogna tener presente che le iniziative di carattere specificatamente tecnico, intraprese dalle organizzazioni internazionali sono sempre pi numerose. Pertanto, facolt quali ingegneria, scienze agrarie, psicologia, medicina, scienze alimentari ed altre ancora sono diventate settori validissimi di formazione. L iter formativo tradizionale prevede il conseguimento della laurea presso un ateneo italiano, e successivi diplomi di Master e Dottorati di ricerca presso universit straniere, preferibilmente di fama internazionale. A questo proposito, mi permetto d esprimere un parere strettamente personale. Una volta conseguita la laurea, iscriversi ad un corso di studi post universitario quale semplice riempitivo di un momento in cui non si fa bene cosa fare, non sempre si rivela la scelta migliore. In tale evenienza, consiglierei piuttosto di intraprendere un esperienza di tirocinio presso Enti internazionali al fine di scoprire una nuova realt lavorativa. E proprio questa esperienza, infatti, che spesso ci manca quando cerchiamo occupazione presso tali organismi. Frequentare un corso di specializzazione in un secondo momento, presenta a mio avviso il vantaggio di permettere una scelta pi oculata del settore di studio appropriato alla carriera professionale che si desidera intraprendere. Un ottima conoscenza, parlata e scritta, dell inglese e oggigiorno indispensabile. Bisogna, infatti, tener presente che siamo in continua competizione con molti colleghi la cui madrelingua e proprio l inglese! A questa va aggiunta almeno una seconda lingua, preferibilmente anche una terza. Il francese e sempre una valida opzione, ma anche altre lingue quali spagnolo, tedesco, russo, arabo o cinese sono diventate molto importanti. Per quanto concerne le capacita professionali richieste per lavorare in un organismo internazionale, occorre anzitutto essere degli abili comunicatori e dei validi negoziatori. Ritengo sia molto importante saper ascoltare e comprendere le opinioni altrui e di conseguenza mettere in discussione le proprie. E di fondamentale importanza anche la capacit di adattarsi velocemente ai nuovi contesti ed alle mutate esigenze in cui ci si trova ad operare di volta in volta. Inoltre, occorre avere notevole iniziativa personale ed eccellenti capacit analitiche ed organizzative. Di certo, essere una buona penna aiuta sempre, come pure l abilita nelle pubbliche relazioni, il vero pane quotidiano di qualsiasi impiego in ambito internazionale. Molta importanza rivestono anche i colloqui di lavoro. Nei pochi minuti che si hanno a disposizione, il futuro funzionario internazionale deve dimostrare di essere capace e ben preparato, pronto ad affrontare nuove sfide, sicuro di se, ma pur sempre umile e rispettoso. In tale contesto consiglio di preparare attentamente i curriculum e le lettere di presentazione. Un curriculum ben strutturato ed accompagnato da una concisa e convincente lettera di presentazione pu spesso fare la differenza! Dialogo con i lettori, ex alunni, soci e amici della SIOI Saremo lieti di ricevere i vostri commenti, osservazioni, proposte all indirizzo e mail: 13

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

GeMUN Genoa ModelUnited Nations

GeMUN Genoa ModelUnited Nations GeMUN Genoa ModelUnited Nations 1 Indice Checos èilgemun...3 PerchéprenderpartealGeMUN...4 ProssimieventiMUNaGenova...5 Laconferenzainpratica...6 Lastrutturadellaconferenza...7 StoriadelGeMUN...8 2 Che

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna Gualtiero Gandini Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie Università di Bologna membro del tavolo tecnico ANVUR

Dettagli

Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ,

Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ, Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ, TERRITORIO E MONDO DEL LAVORO IN ITALIA: Un riepilogo delle principali trasformazioni degli ultimi venti anni di Cristiana Rita Alfonsi e Patrizia

Dettagli