Centro di Esami di Linguaggi Specialistici Corvinus Linguaggio Economico Commento Livello avanzato (C1)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centro di Esami di Linguaggi Specialistici Corvinus Linguaggio Economico Commento Livello avanzato (C1)"

Transcript

1 Linguaggio Economico Commento 50p/ Può usare un dizionario monolingue o bilingue. Ha a disposzione 60. Commenti il seguente testo tenendo presenti i punti che Le vengono forniti. Lunghezza: 300 parole (+/-20) - i vantaggi e gli svantaggi dell apertura del mercato del lavoro per i vecchi Paesi membri - le esperienze della Gran Bretagna e gli altri Paesi A legnagyobb kelet-európai nyomásnak kitett osztrák és német munkaerőpiacon április 30-ig biztosan nem valósul meg a személyek szabad mozgásának uniós alapelve. Továbbra is csak kétoldalú megállapodások alapján fogadnak keleti dolgozókat, azokat is csak bizonyos szektorokban, meghatározott kvóta erejéig. Bécset és Berlint sem az EB, sem az Európai Parlament jelentése nem győzte meg, hogy a nyitással járó előnyök ellensúlyozzák a hátrányokat. A brit, az ír és a svéd tapasztalatok ugyanis nem igazolták a félelmeket, hogy a liberalizált munkaerőpiacot tömegével árasztják el a közép- és kelet-európai munkavállalók. Viszonylag nagy számuk ellenére még a brit és az ír munkaerőpiacon sem okoztak feszültséget, mert elsősorban hiányszakmákra jelentkeznek, így nem támasztanak versenyt a helyi álláskeresőknek. Sőt, mivel többnyire család nélküli fiatalok, többet fizetnek be a társadalombiztosításba, mint amennyit kivesznek onnan. A piacukat védő országokban viszont a nyolcak munkavállalói a fekete-piacra kényszerültek, miközben a nyitás a gazdasági érvek ellenére is politikai kérdéssé vált a régi tagállamok többségében. 152 szó HVG, április 29.

2 COMMENTO L allargamento dell Unione europea il primo maggio del 2004 ha cambiato gli equilibri all interno dell organizzazione anche dal punto di vista del mercato del lavoro. Le porte del mercato del lavoro in Austria e in Germania si apriranno ai lavoratori dell Est Europa soltanto nel maggio del 2009 e solo in base ad accordi bilaterali, in determinati settori e fino ad un certo limite. Né la Commissione europea né il Parlamento europeo sono riusciti a convincere i due paesi in questione del fatto che i vantaggi dell apertura del mercato del lavoro avrebbero sicuramente controbilanciato gli svantaggi. Quanto è accaduto in Gran Bretagna, in Irlanda e in Svezia conferma che la manodopera dell Europa centrorientale non ha invaso i paesi che hanno liberalizzato l accesso al loro mercato del lavoro. In Gran Bretagna e in Irlanda non ci sono state tensioni per l arrivo di 344 mila lavoratori dall Europa orientale, in quanto costoro sono andati ad occupare posti per i quali non c era offerta di manodopera locale ed è proprio questo uno dei vantaggi della libera circolazione della manodopera. A questo proposito è il caso di osservare che, essendo i lavoratori est-europei per lo più giovani senza famiglia, hanno pagato alla previdenza del Paese di destinazione molto più di quanto abbiano beneficiato. Questa circostanza può essere interpretata come un ulteriore vantaggio per i paesi ospitanti. Nei paesi più protezionisti i lavoratori degli otto sono stati costretti al lavoro nero e la questione dell apertura, nonostante i principi economici, ha assunto ormai connotazioni politiche nella maggior parte dei vecchi stati membri. In alcuni di essi come la Germania e l Italia, per esempio, ci sono seri problemi di occupazione e non tutti vedono di buon occhio l arrivo di lavoratori provenienti da altri paesi. (298 parole) Értékelési szempontok a) szakmai feladatteljesítés, tartalmi kivitelezés: 10 p./ b) szakmai kommunikatív hatás: 10 p./ c) szakmai nyelvhasználat: 10 p./ d) szövegalkotás, koherencia: 10 p./ e) nyelvhelyesség és stílus: 10 p./ összesen: 50 p./

3 Linguaggio Economico Test di competenza lessicale e linguistica SCRIVERE LE SOLUZIONI SUL FOGLIO DELLE RISPOSTE Non si può usare alcun dizionario. Tempo a disposizione: 60. I. Scegliere la soluzione corretta. (10x1) 10 p. Es. Occorre un modello sociale unico per l Europa, che sappia coniugare un economia aperta e la diminuzione delle disuguaglianze sociali. a/ uniforme b /unico c/ unilaterale d/ solo 1. La Borsa italiana deve affrontare due sfide: la quotazione della società-mercato e la ricerca di un partner straniero con cui.... a/ inserirsi b/ integrarsi c/ aggregarsi d/ unirsi 2. Fiat Auto non solo.... gli obiettivi a livello operativo quest anno, ma potrebbe addirittura superarli. a/ centrerà b/ concentrerà c/ indirà d/ fisserà 3. Una nuova legge proposta dal Governo di Pechino intende rendere più difficile il licenziamento dei lavoratori e alza i costi per..... a/ le ammissioni b/ le assunzioni c/ l impiego d/ le accettazioni 4. Gli Stati Uniti vogliono che l Fmi abbia un ruolo più decisivo nell affrontare un sistema di cambi che consente alla Cina di gonfiare il proprio surplus commerciale sfruttando una moneta.. a/ pregiata b/ sopravalutata c/ svalutata d/ sottovalutata 5. I riconoscimenti comunitari DOP e DOC costituiscono una garanzia per il consumatore e una tutela anche per gli stessi produttori, nei confronti di eventuali imitazioni e.. sleale. a/ concorrenza b/ competizione c/ competitività d/concorrente 6. Secondo un indagine ben l 80% degli italiani è del tutto indisponibile a comprare azioni e solo l 1% ha un alta all investimento mobiliare. a/ attesa b/ disponibilità c/ propensione d/ fedeltà 7. L euro ha toccato un livello record mai raggiunto da undici mesi... in chiusura a 1,2631 sul dollaro dopo un massimo di 1,2634. a/ affermandosi b/ attestandosi c/ fermandosi d/ arrestandosi 8. La crescita del numero di utenti dà alla comunicazione su Internet una prospettiva che diventa molto per la pubblicità. a/ appetibile b/unica c/ possibile d/ attraente 9. Il gruppo Benetton vuole raddoppiare il numero dei suoi punti vendita in India entro qualche anno, molti dei quali verranno in grandi centri commerciali. a/ messi b/ posizionati c/ piazzati d/ collocati 10. Nonostante i cattivi., l indice Mibtel ha incamerato un 5% di guadagni. a/ auguri b/auspici c/ tassi d/indicatori

4 II. Inserire le parole mancanti. (10x1) 10 p. Crolla l inflazione nella _zona_ euro trascinata al ribasso dal calo del prezzo del petrolio. A settembre nei dodici paesi della (1)moneta il costo della vita è sceso all 1,7% in forte calo rispetto al 2,3% di agosto, mentre su (2) annua la flessione è stata ancora più evidente, con una frenata dello 0,9%. Sulla stessa linea il trend dell Unione europea a venticinque, dove (3) il registrato è dell 1,9%, in netto ribasso rispetto al 2,3% del mese precedente e al 2,5% del Ma secondo le cifre pubblicate ieri da Eurostat, (4)l Ufficio Ue, l Italia viaggia in controtendenza. Commentando le buone cifre di Eurostat, Joaquin Almunia ha sottolineato che (5) l inflazione resta sotto, anche se non sarà facile mantenere l 1,7% nei prossimi mesi. (6)Il Ue agli Affari economici ha anche confermato che (7) il positivo dei prezzi è dovuto alla frenata del costo del petrolio e dimostra che non si è verificato (8)l domino derivante dall altissimo prezzo del greggio registrato nell ultimo anno. Tuttavia per Bruxelles il dato di ieri non sorprende, soprattutto se si considera che lo scorso settembre il costo della vita era stato influenzato dalla fiammata del petrolio seguita all emergenza per l uragano Katrina. Ragion per cui la Commissione (9)non ha modificato la propria sul E nonostante i dati positivi di Eurostat, anche gli analisti non hanno modificato (10)le proprie sull attesa di un nuovo rialzo a dicembre. III. Usare la forma corretta dei verbi tra parentesi. (10x1) 10 p. Es. Il Giappone _ha beneficiato_ dell ascesa della Cina. (BENEFICIARE) 1. Prima o poi era inevitabile che : dopo sei sedute consecutive concluse con altrettanti record storici, il Brent alle prese di profitto. (ACCADERE; ARRENDERSI) 2. È stata accolta la richiesta dell Enel di sospensiva della delibera che.. i lavori di riconversione della vecchia centrale di Civitavecchia da olio a carbone. (BLOCCARE) 3. Nel mese di febbraio 2006 il 60% delle ricerche su Internet...tramite Google, contro il 50% di un anno prima. Ma sia Google che Yahoo!..la crescita della pubblicità online. (EFFETTUARE; SFRUTTARE) 4. L Istituto di analisi e ricerca economica ha spiegato che è possibile che il calo dell indice di fiducia dei consumatori. anche delle incertezze legate al periodo elettorale. (RISENTIRE) 5. La crescita del Pil tedesco per il dall 1,4 all 1,6%. Anche il deficit già da quest anno sotto la soglia del 3%. Ma l anno prossimo, quando l IVA per risanare le pubbliche finanze la crescita. un rallentamento. (RIVEDERE; POTER RIENTRARE; AUMENTARE; SUBIRE)

5 IV. Completare il testo con le parole sottoelencate. (10x1) 10 p. colosso aderite velata affamata conquistare emergenti ricorrere avvertimento bloccare le mire dirette acquisizioni limitare Il _colosso_. statale russo del gas, Gazprom, fa la voce grossa nei confronti dell Europa. E lancia una minaccia nemmeno troppo.1..: se i Governi europei ostacoleranno 2. espansioniste dell impresa russa nel grande mercato comunitario, in futuro buona parte delle forniture di gas ora 3.. all Europa, potrebbero invece prendere la strada dei mercati 4.. asiatici, e in particolare della Cina, sempre più 5 di fonti energetiche. I tentativi di 6. le attività nel mercato europeo e di politicizzare questioni riguardanti la fornitura di gas, che attengono alla sfera economica, non produrranno buoni risultati, ha fatto presente, senza 7 a mezzi termini, Aleksej Miller, numero uno di Gazprom, dopo aver incontrato a Mosca gli ambasciatori dei 25 Paesi europei. Un 8. interpretato dai media britannici soprattutto come una reazione alla proposta dei regolatori inglesi di cambiare le norme sulle 9 societarie, per 10 sul nascere un interessamento di Gazprom a Centrica, principale distributore di gas in Gran Bretagna. V. Completare la frase mantenendo il significato di quella originale. (10x2) 20 p. Es. Quando il Consiglio europeo ha deciso la data di inizio dei negoziati con la Turchia per il suo ingresso nell Ue, alla Turchia è stato chiesto l allargamento dell unione doganale. Il Consiglio europeo ha chiesto alla Turchia di ampliare l unione doganale, per poter cominciare le trattative di adesione. 1. L amministratore delegato dell Enel afferma che in Europa si vanno delineando dei mercati macro-regionali destinati poi a confluire in un unico spazio continentale. La strategia dell Enel 2. In casa Barilla di motivi per fare festa quest anno ne hanno molti, anche se il mercato interno della pasta evidenzia uno stallo. Nonostante che.. 3. L export giapponese verso gli Stati Uniti vola sulle ali dello yen debole. Il surplus commerciale. 4. Un progetto di legge cinese che prevede più diritti per i lavoratori cinesi mette in allarme le imprese occidentali. Le società straniere che 5. La Banca mondiale sta per approvare un piano da 37 miliardi di dollari per la riduzione del debito a favore di oltre 40 Paesi. La cancellazione dei debiti 6. British Airways è passata al contrattacco delle linee aeree low-cost annunciando un taglio drastico sui prezzi dei voli. Offrendo biglietti.. 7. La caduta del titolo Microsoft a Wall Street ha provocato una reazione a catena di vendite in tutta Europa. Le conseguenze del crollo.. 8. L Enel ha perfezionato l acquisto del 66% di Slovenske Elektrarne sborsando 840 milioni di euro che significano la maggiore operazione all estero nella storia dell Enel. L espansione dell Enel.. 9. Il presidente dei costruttori asiatici di biciclette non giustifica i dazi antidumping, perché il loro export appartiene a una tipologia di bici che non si produce in Europa. I produttori europei di bici Lo sportello online non chiude mai e con gli stessi codici di accesso si può anche accedere a servizi via telefono. Passando all e-banking

6 Linguaggio economico Test di competenza lessicale e linguistica 60:2=30p/ Értékelő: Kód FOGLIO DELLE RISPOSTE I. Scegliere la soluzione corretta. (10x1) 10 p II. Inserire le parole mancanti (10x1) 10 p. III. Usare la forma corretta dei verbi tra parentesi. (10x1) 10 p IV. Completare il testo con le parole sottoelencate. (10x1) 10 p V. Completare la frase mantenendo il significato di quella originale. (10x2) 20 p

7 Linguaggio economico Test di competenza lessicale e linguistica CHIAVI I. Scegliere la soluzione corretta. (10x1) 10 p. 1. C 2. A 3. B 4. D 5. A 6. C 7. B 8. A 9. D 10. B II. Inserire le parole mancanti. (10x1) 10 p. 1. unica 2.base 3. tasso 4. statistico 5. controllo 6. commissario 7. andamento 8. effetto 9. previsione 10. aspettative III. Usare la forma corretta dei verbi tra parentesi. (10x1) 10 p. 1. accadesse; 2. aveva bloccato 3. è stato effettuato; 4. risenta 5. è stata rivista; si è arreso hanno sfruttato potrebbe rientrare, sarà aumentata; subirà; IV. Completare il testo con le parole sottoelencate. (10x1) 10 p. 1. velata 2. le mire 3. dirette 4. emergenti 5. affamata 6. limitare 7. ricorrere 8. avvertimento 9. acquisizioni 10. bloccare V. Completare la frase mantenendo il significato di quella originale. (10x2) 20 p. La strategia dell Enel ha superato la logica del mercato nazionale, servono i mercati regionali per 1. arrivare al mercato europeo. 2. Nonostante che la domanda interna stagni, l andamento della Barilla è del tutto positivo. Il surplus commerciale giapponese con gli Usa è dovuto/ è provocato /dalla debolezza della valuta/ 3. dal cambio che è ai minimi storici. Le società straniere che producono/ sono presenti in Cina sono preoccupati per una proposta di legge 4. che garantisce più diritti ai dipendenti. La cancellazione del debito dei Paesi più poveri del mondo è nel programma della Banca mondiale e 5. verrà a costare 37 miliardi di dollari. 6. Offrendo biglietti a prezzi molto ridotti British Airways riesce a sfidare le compagnie aeree low-cost. 7. Le conseguenze del crollo di Microsoft nella finanza mondiale non si sono fatte attendere. L espansione dell Enel verso il mercato slovacco - per un valore di 840 milioni di euro - è la più 8. grande operazione che l Enel abbia mai realizzato. Ai produttori europei di bici si chiede di non mettere dazi antidumping sulle bici asiatiche perché non 9. fanno concorrenza a quelle europee. Passando all e-banking, ovvero al conto su Internet, non ci sono più problemi di spostamenti: con un 10. codice unico tutti i servizi sono accessibili da casa.

8 Linguaggio Economico Test di comprensione scritta Leggere il testo attentamente ed eseguire gli esercizi. Non si può usare alcun dizionario. Tempo a disposizione: 60. Isae (Istituto di Studio e Analisi Economica): migliorano ordini e fiducia nell'industria Le più recenti aspettative degli imprenditori italiani - rilevate dall'isae, fra il 3 e il 20 aprile, presso il consueto campione di 4mila imprese industriali sull evoluzione a breve termine della domanda (ordini) e dell'attività produttiva confermano, al netto della componente stagionale, il significativo progresso in atto nelle prospettive congiunturali. Mostrano, in particolare, un quadro più favorevole le attese sull'andamento della produzione e, nello stesso tempo, una netta ripresa i giudizi sull'evoluzione degli ordini e della domanda; migliora la fiducia degli operatori, che raggiunge il livello più elevato dal gennaio 2001, dopo una sequenza di rialzi pressoché ininterrotti dai minimi degli ultimi anni, toccati nel secondo trimestre Torna inoltre favorevole, riguardo alle tendenze a breve dell'economia in generale, il clima di opinione degli operatori sullo scenario interno, che vede prevalere gli ottimisti per la prima volta dal maggio Si sono pressoché annullati gli effetti di freno sulla domanda estera, causati dalle passate fluttuazioni dell'euro rispetto al dollaro e dai dubbi sulle prospettive di tenuta della ripresa internazionale, in un contesto sempre condizionato dal caro petrolio e dalle crescenti pressioni competitive (a cominciare da Germania e Cina). A livello territoriale, i segnali positivi interessano le imprese localizzate nelle regioni del Nord-Est, del Centro e del Mezzogiorno; sono in controtendenza le regioni del Nord-Ovest, dove c'è una battuta d'arresto nella fiducia. Il saldo (destagionalizzato) delle risposte, per quanto concerne la tendenza degli ordini e della produzione a 3-4 mesi, si è attestato in aprile, rispettivamente, a +19 e +19 (+19 e +18 in marzo). Le imprese interpellate si dichiarano abbastanza ottimiste sull'andamento della produzione, mentre sono più favorevoli i giudizi sul portafoglio ordini sia dall'estero così come dall'interno, in un contesto di valutazioni che non sono più negative per la prima volta dal dicembre Esse si mostrano, poi, moderatamente ottimiste sulla situazione economica generale del paese, nonostante le persistenti difficoltà del quadro politico interno. Ciò dovrebbe indicare l'atteso avvio del superamento della fase di prolungato ristagno che ha caratterizzato il recente ciclo congiunturale, in cui stenta ad avviarsi un processo di ripresa, sia pure modesta. Le più favorevoli aspettative sull'evoluzione della congiuntura internazionale hanno via via allentato il freno sull'attività di esportazione delle aziende italiane, con il ritorno a una schiarita accentuatasi nel primo trimestre di quest'anno, in cui le prospettive sulla domanda estera appaiono ben orientate. (Il Sole 24 ORE.com, 29 aprile 2006) (2.317 lettere)

9 Linguaggio Economico Test di comprensione scritta SCRIVERE LE SOLUZIONI SUL FOGLIO DELLE RISPOSTE. I. Indicare, in base al testo, se le seguenti affermazioni sono vere o false. (5x1) 5 p. 1. Le prospettive per la produzione delineano un quadro negativo. 2. Tra gli operatori prevalgono gli ottimisti. 3. Le fluttuazioni dell euro sul dollaro hanno causato un accelerazione della domanda estera. 4. L opinione sugli ordini non è cambiata dal Il ciclo congiunturale degli ultimi tempi è andato a rilento. II. Rispondere brevemente in base al testo a parole proprie. (5x2) 10 p. 1. Qual è la base delle rilevazioni Isae? 2. Quali fattori condizionano la domanda estera? 3. Che cosa caratterizza le imprese del Nord-Ovest? 4. Come vedono la produzione le imprese? 5. Com è la situazione politica italiana? III. Completare le frasi in base al testo. (5x2) 10 p. 1. Il livello di fiducia degli operatori 2. Al momento dell analisi l euro 3. Le aziende del Nord-Est, del Centro e del Mezzogiorno 4. Il parere delle imprese sugli ordini dall estero e dall interno 5. Le attese sugli sviluppi della congiuntura internazionale IV. Spiegare le espressioni e i termini forniti in base al testo. (5x1) 5 p. 1. componente stagionale: 2. prospettive congiunturali: 3. sequenza di rialzi: 4. fluttuazioni: 5. saldo destagionalizzato:

10 Centro di Esami di Linguaggi Specialistici Linguaggio economico Test di comprensione scritta 30p / Értékelő: kód FOGLIO DELLE RISPOSTE I. Indicare, in base al testo, se le seguenti affermazioni sono vere o false. (5x1) 5 p. 1. V F 2. V F 3. V F 4. V F 5. V F III. Rispondere brevemente in base al testo a parole proprie. (5x2) 10 p III. Completare le frasi in base al testo. (5x2) 10 p. 1. Il livello di fiducia degli operatori 2. Al momento dell analisi l euro 3. Le aziende del Nord-Est, del Centro e del Mezzogiorno 4 Il parere delle imprese sugli ordini dall estero e dall interno 5. Le attese sugli sviluppi della congiuntura internazionale IV. Spiegare le espressioni e i termini forniti in base al testo. (5x1) 5 p. 1. componente stagionale: 2. prospettive congiunturali: 3. sequenza di rialzi : 4. fluttuazioni: 5. saldo destagionalizzato:

11 Linguaggio Economico Test di comprensione scritta CHIAVI I. Indicare, in base al testo, se le seguenti affermazioni sono vere o false. (5x1) 5 p. 1. F 2. V 3. F 4. F 5. V II. Rispondere brevemente in base al testo a parole proprie. (5x2) 10 p. 1. Un campione di 4mila imprese industriali 2. Il caro petrolio e la crescente competizione. 3. Una battuta d arresto nella fiducia. 4. Sono abbastanza ottimiste. 5. Ha persistenti difficoltà. III. Completare le frasi in base al testo. (5x2) 10 p. 1. Il livello di fiducia degli operatori ha toccato un picco nel Al momento dell analisi l euro era più forte/ stabile (del dollaro). 3. Le aziende del Nord-Est, del Centro e del Mezzogiorno mostrano più fiducia rispetto a quelle del Nord-Ovest. 4. Il parere delle imprese sugli ordini dall estero e dall interno è più favorevole (rispetto a quello sulla produzione/sull andamento della produzione). 5. Le attese sugli sviluppi della congiuntura internazionale hanno favorito un rilancio delle esportazioni. IV. Spiegare le espressioni e i termini forniti in base al testo. (5x1) 5 p. 1. Caratterizzata da oscillazioni ricorrenti con periodo inferiore all'anno 2. Attese basate sulle fasi congiunturali 3. La fiducia degli operatori è andata crescendo 4. L euro era meno stabile del dollaro 5. Calcolato dopo averlo privato della componente stagionale

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Centro di Esami di Linguaggi Specialistici Corvinus Relazioni internazionali Test di competenza linguistica

Centro di Esami di Linguaggi Specialistici Corvinus Relazioni internazionali Test di competenza linguistica Test di competenza linguistica Scrivere le soluzioni sul foglio delle risposte. Non si può usare alcun vocabolario. Per i test di competenza linguistica e di comprensione di testi scritti si dispone complessivamente

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI capitolo 15-1 POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI OBIETTIVO: EQUILIBRIO (ANCHE SE NEL LUNGO PERIODO) DISAVANZI: IMPLICANO PERDITE DI RISERVE VALUTARIE AVANZI: DANNEGGIANO ALTRI PAESI E CONDUCONO A

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Politica economica in economia aperta

Politica economica in economia aperta Politica economica in economia aperta Economia aperta L economia di ciascun paese ha relazioni con il Resto del Mondo La bilancia dei pagamenti (BP) è il documento contabile che registra gli scambi commerciali

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto A cura dell Ufficio Studi Economici EXECUTIVE SUMMARY Il raggiungimento di un accordo sul nucleare iraniano potrebbe aprire interessanti opportunità per le

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Nel 1980 l Italia conta per l 1,27 per cento della popolazione mondiale. Due

Nel 1980 l Italia conta per l 1,27 per cento della popolazione mondiale. Due Nel 1980 l Italia conta per l 1,27 per cento della popolazione mondiale. Due decenni più tardi, nel 2001, solo lo 0,98 per cento della popolazione del pianeta risiede ancora nel nostro Paese. La perdita

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

L apertura di una economia ha 3 dimensioni

L apertura di una economia ha 3 dimensioni Lezione 19 (BAG cap. 6.1 e 6.3 e 18.1-18.4) Il mercato dei beni in economia aperta: moltiplicatore politica fiscale e deprezzamento Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia Economia

Dettagli

l uscita dall euro non è la soluzione più pratica

l uscita dall euro non è la soluzione più pratica 32 l uscita dall euro non è la soluzione più pratica Lorenzo Bini Smaghi, precedentemente parte del del consiglio d amministrazione della BCE, e per molti anni uomo italiano a Francoforte (sede della BCE),

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

5 OSSERVATORIO CONFARTIGIANATO DONNE IMPRESA

5 OSSERVATORIO CONFARTIGIANATO DONNE IMPRESA DONNE, MERCATO, DEMOCRAZIA E WELFARE NELL ERA DELLA GLOBALIZZAZIONE ABSTRACT A CURA DELL UFFICIO STUDI CONFARTIGIANATO LUGLIO 2008 2 DONNE, MERCATO, DEMOCRAZIA E WELFARE NELL ERA DELLA GLOBALIZZAZIONE

Dettagli

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi La globalizzazione indica un fenomeno di progressivo allargamento della sfera delle relazioni sociali sino

Dettagli

Stima degli impatti sull economia italiana derivanti dall accordo di libero scambio USA-UE

Stima degli impatti sull economia italiana derivanti dall accordo di libero scambio USA-UE Stima degli impatti sull economia italiana derivanti dall accordo di libero scambio USA-UE giugno 2013 Il presente rapporto è stato elaborato con le informazioni disponibili al 14 giugno 2013 da: Giulia

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto Roma, 26 giugno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI Italian translation SINTESI WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 Il World Energy Outlook (WEO) 2012 è uno strumento indispensabile per i decision maker della politica e dell industria

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari Appunti del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia - insegnamento di Geografia

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y QATAR DISCIPLINA IMPORT EXPORT IN QATAR di Avv. Francesco Misuraca Regole dell import-export in Qatar Licenza d importazione, iscrizione nel Registro Importatori, altre regole La legge doganale del Qatar,

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Il Modello AS-AD. Determiniamo l equilibrio determinato dall incontro tra domanda e offerta

Il Modello AS-AD. Determiniamo l equilibrio determinato dall incontro tra domanda e offerta Il Modello AS-AD In questa lezione: Deriviamo la curva di offerta aggregata Determiniamo l equilibrio determinato dall incontro tra domanda e offerta Studiamo il meccanismo di aggiustamento verso l equilibrio

Dettagli

2. Il risparmio e la sua gestione: situazione e sfide del mercato italiano

2. Il risparmio e la sua gestione: situazione e sfide del mercato italiano 2. Il risparmio e la sua gestione: situazione e sfide del mercato italiano Domenico Siniscalco 2.1 Premessa L Italia è un paese di grandi risparmiatori. Comunque la si misuri in rapporto al reddito disponibile

Dettagli

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile Approccio al Mercato - Brasile A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile 1 Brasile 6ª economia mondiale, previsione di 2,1% di crescita nel 2012. Mercato consumatore in crescita: 30 millioni sono entrati nella

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

1.Produzione e costo dell energia in Italia

1.Produzione e costo dell energia in Italia 1.Produzione e costo dell energia in Italia L Italia é ai primi posti in Europa per consumo energetico annuo dopo Germania, Regno Unito e Francia. Il trend dal 2000 al 2008 mostra un aumento del consumo

Dettagli

Green economy e green management : aziende e territori

Green economy e green management : aziende e territori Green economy e green management : aziende e territori di Edo Ronchi Presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile La coincidenza della grande recessione del 2008-2009,una crisi finanziaria e

Dettagli

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 16 marzo 2015 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 LIGURIA RICERCHE SpA Via XX Settembre,

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

Politica Industriale in Italia: come far ripartire la crescita?

Politica Industriale in Italia: come far ripartire la crescita? Politica Industriale in Italia: come far ripartire la crescita? Mauro Caselli 1 Paolo Falco 2 1 School of Economics Australian School of Business The University of New South Wales m.caselli@unsw.edu.au

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA CAPITOLO 11 USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA Introduzione La conoscenza delle quantità di risorse utilizzate in un dato sistema socio-economico e più in generale di quelle necessarie al suo funzionamento

Dettagli

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Servizio Studi Dipartimentale LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA Anni 1862-2009 Gennaio 2011 INDICE PREMESSA...

Dettagli

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA ROTTAMARE?

LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA ROTTAMARE? NOTA ISRIL ON LINE N 8-2013 LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA ROTTAMARE? Presidente prof. Giuseppe Bianchi Via Piemonte, 101 00187 Roma gbianchi.isril@tiscali.it www.isril.it LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE A Ugo che ci ha insegnato con competenza e passione ad apprezzare ogni riga del Rapporto RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE Il presente rapporto è stato redatto

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli