Centro di Esami di Linguaggi Specialistici Corvinus Linguaggio Economico Commento Livello avanzato (C1)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centro di Esami di Linguaggi Specialistici Corvinus Linguaggio Economico Commento Livello avanzato (C1)"

Transcript

1 Linguaggio Economico Commento 50p/ Può usare un dizionario monolingue o bilingue. Ha a disposzione 60. Commenti il seguente testo tenendo presenti i punti che Le vengono forniti. Lunghezza: 300 parole (+/-20) - i vantaggi e gli svantaggi dell apertura del mercato del lavoro per i vecchi Paesi membri - le esperienze della Gran Bretagna e gli altri Paesi A legnagyobb kelet-európai nyomásnak kitett osztrák és német munkaerőpiacon április 30-ig biztosan nem valósul meg a személyek szabad mozgásának uniós alapelve. Továbbra is csak kétoldalú megállapodások alapján fogadnak keleti dolgozókat, azokat is csak bizonyos szektorokban, meghatározott kvóta erejéig. Bécset és Berlint sem az EB, sem az Európai Parlament jelentése nem győzte meg, hogy a nyitással járó előnyök ellensúlyozzák a hátrányokat. A brit, az ír és a svéd tapasztalatok ugyanis nem igazolták a félelmeket, hogy a liberalizált munkaerőpiacot tömegével árasztják el a közép- és kelet-európai munkavállalók. Viszonylag nagy számuk ellenére még a brit és az ír munkaerőpiacon sem okoztak feszültséget, mert elsősorban hiányszakmákra jelentkeznek, így nem támasztanak versenyt a helyi álláskeresőknek. Sőt, mivel többnyire család nélküli fiatalok, többet fizetnek be a társadalombiztosításba, mint amennyit kivesznek onnan. A piacukat védő országokban viszont a nyolcak munkavállalói a fekete-piacra kényszerültek, miközben a nyitás a gazdasági érvek ellenére is politikai kérdéssé vált a régi tagállamok többségében. 152 szó HVG, április 29.

2 COMMENTO L allargamento dell Unione europea il primo maggio del 2004 ha cambiato gli equilibri all interno dell organizzazione anche dal punto di vista del mercato del lavoro. Le porte del mercato del lavoro in Austria e in Germania si apriranno ai lavoratori dell Est Europa soltanto nel maggio del 2009 e solo in base ad accordi bilaterali, in determinati settori e fino ad un certo limite. Né la Commissione europea né il Parlamento europeo sono riusciti a convincere i due paesi in questione del fatto che i vantaggi dell apertura del mercato del lavoro avrebbero sicuramente controbilanciato gli svantaggi. Quanto è accaduto in Gran Bretagna, in Irlanda e in Svezia conferma che la manodopera dell Europa centrorientale non ha invaso i paesi che hanno liberalizzato l accesso al loro mercato del lavoro. In Gran Bretagna e in Irlanda non ci sono state tensioni per l arrivo di 344 mila lavoratori dall Europa orientale, in quanto costoro sono andati ad occupare posti per i quali non c era offerta di manodopera locale ed è proprio questo uno dei vantaggi della libera circolazione della manodopera. A questo proposito è il caso di osservare che, essendo i lavoratori est-europei per lo più giovani senza famiglia, hanno pagato alla previdenza del Paese di destinazione molto più di quanto abbiano beneficiato. Questa circostanza può essere interpretata come un ulteriore vantaggio per i paesi ospitanti. Nei paesi più protezionisti i lavoratori degli otto sono stati costretti al lavoro nero e la questione dell apertura, nonostante i principi economici, ha assunto ormai connotazioni politiche nella maggior parte dei vecchi stati membri. In alcuni di essi come la Germania e l Italia, per esempio, ci sono seri problemi di occupazione e non tutti vedono di buon occhio l arrivo di lavoratori provenienti da altri paesi. (298 parole) Értékelési szempontok a) szakmai feladatteljesítés, tartalmi kivitelezés: 10 p./ b) szakmai kommunikatív hatás: 10 p./ c) szakmai nyelvhasználat: 10 p./ d) szövegalkotás, koherencia: 10 p./ e) nyelvhelyesség és stílus: 10 p./ összesen: 50 p./

3 Linguaggio Economico Test di competenza lessicale e linguistica SCRIVERE LE SOLUZIONI SUL FOGLIO DELLE RISPOSTE Non si può usare alcun dizionario. Tempo a disposizione: 60. I. Scegliere la soluzione corretta. (10x1) 10 p. Es. Occorre un modello sociale unico per l Europa, che sappia coniugare un economia aperta e la diminuzione delle disuguaglianze sociali. a/ uniforme b /unico c/ unilaterale d/ solo 1. La Borsa italiana deve affrontare due sfide: la quotazione della società-mercato e la ricerca di un partner straniero con cui.... a/ inserirsi b/ integrarsi c/ aggregarsi d/ unirsi 2. Fiat Auto non solo.... gli obiettivi a livello operativo quest anno, ma potrebbe addirittura superarli. a/ centrerà b/ concentrerà c/ indirà d/ fisserà 3. Una nuova legge proposta dal Governo di Pechino intende rendere più difficile il licenziamento dei lavoratori e alza i costi per..... a/ le ammissioni b/ le assunzioni c/ l impiego d/ le accettazioni 4. Gli Stati Uniti vogliono che l Fmi abbia un ruolo più decisivo nell affrontare un sistema di cambi che consente alla Cina di gonfiare il proprio surplus commerciale sfruttando una moneta.. a/ pregiata b/ sopravalutata c/ svalutata d/ sottovalutata 5. I riconoscimenti comunitari DOP e DOC costituiscono una garanzia per il consumatore e una tutela anche per gli stessi produttori, nei confronti di eventuali imitazioni e.. sleale. a/ concorrenza b/ competizione c/ competitività d/concorrente 6. Secondo un indagine ben l 80% degli italiani è del tutto indisponibile a comprare azioni e solo l 1% ha un alta all investimento mobiliare. a/ attesa b/ disponibilità c/ propensione d/ fedeltà 7. L euro ha toccato un livello record mai raggiunto da undici mesi... in chiusura a 1,2631 sul dollaro dopo un massimo di 1,2634. a/ affermandosi b/ attestandosi c/ fermandosi d/ arrestandosi 8. La crescita del numero di utenti dà alla comunicazione su Internet una prospettiva che diventa molto per la pubblicità. a/ appetibile b/unica c/ possibile d/ attraente 9. Il gruppo Benetton vuole raddoppiare il numero dei suoi punti vendita in India entro qualche anno, molti dei quali verranno in grandi centri commerciali. a/ messi b/ posizionati c/ piazzati d/ collocati 10. Nonostante i cattivi., l indice Mibtel ha incamerato un 5% di guadagni. a/ auguri b/auspici c/ tassi d/indicatori

4 II. Inserire le parole mancanti. (10x1) 10 p. Crolla l inflazione nella _zona_ euro trascinata al ribasso dal calo del prezzo del petrolio. A settembre nei dodici paesi della (1)moneta il costo della vita è sceso all 1,7% in forte calo rispetto al 2,3% di agosto, mentre su (2) annua la flessione è stata ancora più evidente, con una frenata dello 0,9%. Sulla stessa linea il trend dell Unione europea a venticinque, dove (3) il registrato è dell 1,9%, in netto ribasso rispetto al 2,3% del mese precedente e al 2,5% del Ma secondo le cifre pubblicate ieri da Eurostat, (4)l Ufficio Ue, l Italia viaggia in controtendenza. Commentando le buone cifre di Eurostat, Joaquin Almunia ha sottolineato che (5) l inflazione resta sotto, anche se non sarà facile mantenere l 1,7% nei prossimi mesi. (6)Il Ue agli Affari economici ha anche confermato che (7) il positivo dei prezzi è dovuto alla frenata del costo del petrolio e dimostra che non si è verificato (8)l domino derivante dall altissimo prezzo del greggio registrato nell ultimo anno. Tuttavia per Bruxelles il dato di ieri non sorprende, soprattutto se si considera che lo scorso settembre il costo della vita era stato influenzato dalla fiammata del petrolio seguita all emergenza per l uragano Katrina. Ragion per cui la Commissione (9)non ha modificato la propria sul E nonostante i dati positivi di Eurostat, anche gli analisti non hanno modificato (10)le proprie sull attesa di un nuovo rialzo a dicembre. III. Usare la forma corretta dei verbi tra parentesi. (10x1) 10 p. Es. Il Giappone _ha beneficiato_ dell ascesa della Cina. (BENEFICIARE) 1. Prima o poi era inevitabile che : dopo sei sedute consecutive concluse con altrettanti record storici, il Brent alle prese di profitto. (ACCADERE; ARRENDERSI) 2. È stata accolta la richiesta dell Enel di sospensiva della delibera che.. i lavori di riconversione della vecchia centrale di Civitavecchia da olio a carbone. (BLOCCARE) 3. Nel mese di febbraio 2006 il 60% delle ricerche su Internet...tramite Google, contro il 50% di un anno prima. Ma sia Google che Yahoo!..la crescita della pubblicità online. (EFFETTUARE; SFRUTTARE) 4. L Istituto di analisi e ricerca economica ha spiegato che è possibile che il calo dell indice di fiducia dei consumatori. anche delle incertezze legate al periodo elettorale. (RISENTIRE) 5. La crescita del Pil tedesco per il dall 1,4 all 1,6%. Anche il deficit già da quest anno sotto la soglia del 3%. Ma l anno prossimo, quando l IVA per risanare le pubbliche finanze la crescita. un rallentamento. (RIVEDERE; POTER RIENTRARE; AUMENTARE; SUBIRE)

5 IV. Completare il testo con le parole sottoelencate. (10x1) 10 p. colosso aderite velata affamata conquistare emergenti ricorrere avvertimento bloccare le mire dirette acquisizioni limitare Il _colosso_. statale russo del gas, Gazprom, fa la voce grossa nei confronti dell Europa. E lancia una minaccia nemmeno troppo.1..: se i Governi europei ostacoleranno 2. espansioniste dell impresa russa nel grande mercato comunitario, in futuro buona parte delle forniture di gas ora 3.. all Europa, potrebbero invece prendere la strada dei mercati 4.. asiatici, e in particolare della Cina, sempre più 5 di fonti energetiche. I tentativi di 6. le attività nel mercato europeo e di politicizzare questioni riguardanti la fornitura di gas, che attengono alla sfera economica, non produrranno buoni risultati, ha fatto presente, senza 7 a mezzi termini, Aleksej Miller, numero uno di Gazprom, dopo aver incontrato a Mosca gli ambasciatori dei 25 Paesi europei. Un 8. interpretato dai media britannici soprattutto come una reazione alla proposta dei regolatori inglesi di cambiare le norme sulle 9 societarie, per 10 sul nascere un interessamento di Gazprom a Centrica, principale distributore di gas in Gran Bretagna. V. Completare la frase mantenendo il significato di quella originale. (10x2) 20 p. Es. Quando il Consiglio europeo ha deciso la data di inizio dei negoziati con la Turchia per il suo ingresso nell Ue, alla Turchia è stato chiesto l allargamento dell unione doganale. Il Consiglio europeo ha chiesto alla Turchia di ampliare l unione doganale, per poter cominciare le trattative di adesione. 1. L amministratore delegato dell Enel afferma che in Europa si vanno delineando dei mercati macro-regionali destinati poi a confluire in un unico spazio continentale. La strategia dell Enel 2. In casa Barilla di motivi per fare festa quest anno ne hanno molti, anche se il mercato interno della pasta evidenzia uno stallo. Nonostante che.. 3. L export giapponese verso gli Stati Uniti vola sulle ali dello yen debole. Il surplus commerciale. 4. Un progetto di legge cinese che prevede più diritti per i lavoratori cinesi mette in allarme le imprese occidentali. Le società straniere che 5. La Banca mondiale sta per approvare un piano da 37 miliardi di dollari per la riduzione del debito a favore di oltre 40 Paesi. La cancellazione dei debiti 6. British Airways è passata al contrattacco delle linee aeree low-cost annunciando un taglio drastico sui prezzi dei voli. Offrendo biglietti.. 7. La caduta del titolo Microsoft a Wall Street ha provocato una reazione a catena di vendite in tutta Europa. Le conseguenze del crollo.. 8. L Enel ha perfezionato l acquisto del 66% di Slovenske Elektrarne sborsando 840 milioni di euro che significano la maggiore operazione all estero nella storia dell Enel. L espansione dell Enel.. 9. Il presidente dei costruttori asiatici di biciclette non giustifica i dazi antidumping, perché il loro export appartiene a una tipologia di bici che non si produce in Europa. I produttori europei di bici Lo sportello online non chiude mai e con gli stessi codici di accesso si può anche accedere a servizi via telefono. Passando all e-banking

6 Linguaggio economico Test di competenza lessicale e linguistica 60:2=30p/ Értékelő: Kód FOGLIO DELLE RISPOSTE I. Scegliere la soluzione corretta. (10x1) 10 p II. Inserire le parole mancanti (10x1) 10 p. III. Usare la forma corretta dei verbi tra parentesi. (10x1) 10 p IV. Completare il testo con le parole sottoelencate. (10x1) 10 p V. Completare la frase mantenendo il significato di quella originale. (10x2) 20 p

7 Linguaggio economico Test di competenza lessicale e linguistica CHIAVI I. Scegliere la soluzione corretta. (10x1) 10 p. 1. C 2. A 3. B 4. D 5. A 6. C 7. B 8. A 9. D 10. B II. Inserire le parole mancanti. (10x1) 10 p. 1. unica 2.base 3. tasso 4. statistico 5. controllo 6. commissario 7. andamento 8. effetto 9. previsione 10. aspettative III. Usare la forma corretta dei verbi tra parentesi. (10x1) 10 p. 1. accadesse; 2. aveva bloccato 3. è stato effettuato; 4. risenta 5. è stata rivista; si è arreso hanno sfruttato potrebbe rientrare, sarà aumentata; subirà; IV. Completare il testo con le parole sottoelencate. (10x1) 10 p. 1. velata 2. le mire 3. dirette 4. emergenti 5. affamata 6. limitare 7. ricorrere 8. avvertimento 9. acquisizioni 10. bloccare V. Completare la frase mantenendo il significato di quella originale. (10x2) 20 p. La strategia dell Enel ha superato la logica del mercato nazionale, servono i mercati regionali per 1. arrivare al mercato europeo. 2. Nonostante che la domanda interna stagni, l andamento della Barilla è del tutto positivo. Il surplus commerciale giapponese con gli Usa è dovuto/ è provocato /dalla debolezza della valuta/ 3. dal cambio che è ai minimi storici. Le società straniere che producono/ sono presenti in Cina sono preoccupati per una proposta di legge 4. che garantisce più diritti ai dipendenti. La cancellazione del debito dei Paesi più poveri del mondo è nel programma della Banca mondiale e 5. verrà a costare 37 miliardi di dollari. 6. Offrendo biglietti a prezzi molto ridotti British Airways riesce a sfidare le compagnie aeree low-cost. 7. Le conseguenze del crollo di Microsoft nella finanza mondiale non si sono fatte attendere. L espansione dell Enel verso il mercato slovacco - per un valore di 840 milioni di euro - è la più 8. grande operazione che l Enel abbia mai realizzato. Ai produttori europei di bici si chiede di non mettere dazi antidumping sulle bici asiatiche perché non 9. fanno concorrenza a quelle europee. Passando all e-banking, ovvero al conto su Internet, non ci sono più problemi di spostamenti: con un 10. codice unico tutti i servizi sono accessibili da casa.

8 Linguaggio Economico Test di comprensione scritta Leggere il testo attentamente ed eseguire gli esercizi. Non si può usare alcun dizionario. Tempo a disposizione: 60. Isae (Istituto di Studio e Analisi Economica): migliorano ordini e fiducia nell'industria Le più recenti aspettative degli imprenditori italiani - rilevate dall'isae, fra il 3 e il 20 aprile, presso il consueto campione di 4mila imprese industriali sull evoluzione a breve termine della domanda (ordini) e dell'attività produttiva confermano, al netto della componente stagionale, il significativo progresso in atto nelle prospettive congiunturali. Mostrano, in particolare, un quadro più favorevole le attese sull'andamento della produzione e, nello stesso tempo, una netta ripresa i giudizi sull'evoluzione degli ordini e della domanda; migliora la fiducia degli operatori, che raggiunge il livello più elevato dal gennaio 2001, dopo una sequenza di rialzi pressoché ininterrotti dai minimi degli ultimi anni, toccati nel secondo trimestre Torna inoltre favorevole, riguardo alle tendenze a breve dell'economia in generale, il clima di opinione degli operatori sullo scenario interno, che vede prevalere gli ottimisti per la prima volta dal maggio Si sono pressoché annullati gli effetti di freno sulla domanda estera, causati dalle passate fluttuazioni dell'euro rispetto al dollaro e dai dubbi sulle prospettive di tenuta della ripresa internazionale, in un contesto sempre condizionato dal caro petrolio e dalle crescenti pressioni competitive (a cominciare da Germania e Cina). A livello territoriale, i segnali positivi interessano le imprese localizzate nelle regioni del Nord-Est, del Centro e del Mezzogiorno; sono in controtendenza le regioni del Nord-Ovest, dove c'è una battuta d'arresto nella fiducia. Il saldo (destagionalizzato) delle risposte, per quanto concerne la tendenza degli ordini e della produzione a 3-4 mesi, si è attestato in aprile, rispettivamente, a +19 e +19 (+19 e +18 in marzo). Le imprese interpellate si dichiarano abbastanza ottimiste sull'andamento della produzione, mentre sono più favorevoli i giudizi sul portafoglio ordini sia dall'estero così come dall'interno, in un contesto di valutazioni che non sono più negative per la prima volta dal dicembre Esse si mostrano, poi, moderatamente ottimiste sulla situazione economica generale del paese, nonostante le persistenti difficoltà del quadro politico interno. Ciò dovrebbe indicare l'atteso avvio del superamento della fase di prolungato ristagno che ha caratterizzato il recente ciclo congiunturale, in cui stenta ad avviarsi un processo di ripresa, sia pure modesta. Le più favorevoli aspettative sull'evoluzione della congiuntura internazionale hanno via via allentato il freno sull'attività di esportazione delle aziende italiane, con il ritorno a una schiarita accentuatasi nel primo trimestre di quest'anno, in cui le prospettive sulla domanda estera appaiono ben orientate. (Il Sole 24 ORE.com, 29 aprile 2006) (2.317 lettere)

9 Linguaggio Economico Test di comprensione scritta SCRIVERE LE SOLUZIONI SUL FOGLIO DELLE RISPOSTE. I. Indicare, in base al testo, se le seguenti affermazioni sono vere o false. (5x1) 5 p. 1. Le prospettive per la produzione delineano un quadro negativo. 2. Tra gli operatori prevalgono gli ottimisti. 3. Le fluttuazioni dell euro sul dollaro hanno causato un accelerazione della domanda estera. 4. L opinione sugli ordini non è cambiata dal Il ciclo congiunturale degli ultimi tempi è andato a rilento. II. Rispondere brevemente in base al testo a parole proprie. (5x2) 10 p. 1. Qual è la base delle rilevazioni Isae? 2. Quali fattori condizionano la domanda estera? 3. Che cosa caratterizza le imprese del Nord-Ovest? 4. Come vedono la produzione le imprese? 5. Com è la situazione politica italiana? III. Completare le frasi in base al testo. (5x2) 10 p. 1. Il livello di fiducia degli operatori 2. Al momento dell analisi l euro 3. Le aziende del Nord-Est, del Centro e del Mezzogiorno 4. Il parere delle imprese sugli ordini dall estero e dall interno 5. Le attese sugli sviluppi della congiuntura internazionale IV. Spiegare le espressioni e i termini forniti in base al testo. (5x1) 5 p. 1. componente stagionale: 2. prospettive congiunturali: 3. sequenza di rialzi: 4. fluttuazioni: 5. saldo destagionalizzato:

10 Centro di Esami di Linguaggi Specialistici Linguaggio economico Test di comprensione scritta 30p / Értékelő: kód FOGLIO DELLE RISPOSTE I. Indicare, in base al testo, se le seguenti affermazioni sono vere o false. (5x1) 5 p. 1. V F 2. V F 3. V F 4. V F 5. V F III. Rispondere brevemente in base al testo a parole proprie. (5x2) 10 p III. Completare le frasi in base al testo. (5x2) 10 p. 1. Il livello di fiducia degli operatori 2. Al momento dell analisi l euro 3. Le aziende del Nord-Est, del Centro e del Mezzogiorno 4 Il parere delle imprese sugli ordini dall estero e dall interno 5. Le attese sugli sviluppi della congiuntura internazionale IV. Spiegare le espressioni e i termini forniti in base al testo. (5x1) 5 p. 1. componente stagionale: 2. prospettive congiunturali: 3. sequenza di rialzi : 4. fluttuazioni: 5. saldo destagionalizzato:

11 Linguaggio Economico Test di comprensione scritta CHIAVI I. Indicare, in base al testo, se le seguenti affermazioni sono vere o false. (5x1) 5 p. 1. F 2. V 3. F 4. F 5. V II. Rispondere brevemente in base al testo a parole proprie. (5x2) 10 p. 1. Un campione di 4mila imprese industriali 2. Il caro petrolio e la crescente competizione. 3. Una battuta d arresto nella fiducia. 4. Sono abbastanza ottimiste. 5. Ha persistenti difficoltà. III. Completare le frasi in base al testo. (5x2) 10 p. 1. Il livello di fiducia degli operatori ha toccato un picco nel Al momento dell analisi l euro era più forte/ stabile (del dollaro). 3. Le aziende del Nord-Est, del Centro e del Mezzogiorno mostrano più fiducia rispetto a quelle del Nord-Ovest. 4. Il parere delle imprese sugli ordini dall estero e dall interno è più favorevole (rispetto a quello sulla produzione/sull andamento della produzione). 5. Le attese sugli sviluppi della congiuntura internazionale hanno favorito un rilancio delle esportazioni. IV. Spiegare le espressioni e i termini forniti in base al testo. (5x1) 5 p. 1. Caratterizzata da oscillazioni ricorrenti con periodo inferiore all'anno 2. Attese basate sulle fasi congiunturali 3. La fiducia degli operatori è andata crescendo 4. L euro era meno stabile del dollaro 5. Calcolato dopo averlo privato della componente stagionale

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Euro/dollaro Le dinamiche divergenti delle politiche monetarie di FED e BCE hanno portato nei primi

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Presentazione del Rapporto L economia del Molise Francesco Zollino Servizio di Congiuntura e politica monetaria Banca d Italia Università degli Sudi del Molise, Campobasso 18 giugno 215 Il contesto internazionale

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

Scenari macroeconomici e prospettive di crescita

Scenari macroeconomici e prospettive di crescita Scenari macroeconomici e prospettive di crescita Luca Paolazzi Direttore Centro Studi Confindustria Lo scenario economico globale presenta condizioni favorevoli. Ma l incertezza è il maggior ostacolo a

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

Le imprese in questo nuovo scenario.

Le imprese in questo nuovo scenario. Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Le imprese in questo nuovo scenario. 1 Mercoledì 26 ottobre 2011, ore 16.00 Palazzo Bonin - Corso Palladio 13 Vicenza Aspetti fondamentali del nuovo scenario:

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 4 OTTOBRE 2015 Il commercio mondiale risente del rallentamento dei paesi emergenti, ma allo stesso tempo evidenzia una sostanziale tenuta delle sue dinamiche di fondo.

Dettagli

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007)

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) CRS PO-MDL 1 GLI SCENARI ECONOMICI Prima di affrontare una qualsiasi analisi del mercato del lavoro giovanile, è opportuno soffermarsi sulle caratteristiche

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello

Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello Chi siamo Wings Partners è una società attiva nell'analisi finanziaria dei rischi di cambio delle valute e delle oscillazioni dei prezzi

Dettagli

Ripresa in vista ma a passo lento: previsioni CSC per l Italia nel biennio 2013-2014

Ripresa in vista ma a passo lento: previsioni CSC per l Italia nel biennio 2013-2014 Ripresa in vista ma a passo lento: previsioni CSC per l Italia nel biennio 2013-2014 Indagine Confindustria sul mercato del lavoro nel 2012 Francesca Mazzolari In Italia segnali di fine caduta e ripresa

Dettagli

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica Veloce e Fragile Le dinamiche dell economia britannica 2 maggio, 2011 Rimbalzo nel primo trimestre per il Regno Unito? Come è già stato precedentemente sottolineato, l economia britannica è un economia

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE PREVISIONI DI ANDAMENTO DELL INDUSTRIA IN LIGURIA NEL TERZO TRIMESTRE 2013

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE PREVISIONI DI ANDAMENTO DELL INDUSTRIA IN LIGURIA NEL TERZO TRIMESTRE 2013 INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE PREVISIONI DI ANDAMENTO DELL INDUSTRIA IN LIGURIA NEL TERZO TRIMESTRE 2013 Le previsioni delle imprese manifatturiere liguri per il terzo trimestre 2013 hanno confermato alcuni

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

Scenari petroliferi ed energetici

Scenari petroliferi ed energetici Confindustria Siracusa Scenari petroliferi ed energetici A cura dell Area comunicazione ed organizzazione Ufficio studi e statistiche Elaborazione su dati dell Unione Petrolifera IL MERCATO PETROLIFERO

Dettagli

Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016 CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016 Trieste, 19 febbraio 2016 Corso Vittorio Emanuele II, 47-33170 Pordenone - Tel. +39 0434 381211 - fax +39 0434

Dettagli

Fondo Monetario Internazionale e Italia

Fondo Monetario Internazionale e Italia Fondo Monetario Internazionale e Italia (analisi della Public Information Notice del 13/11/2003) Antonio Forte Tutti i diritti sono riservati INTRODUZIONE Nell ambito della funzione di sorveglianza svolta

Dettagli

Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema

Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema Sulla base delle informazioni disponibili al 20 novembre 2004, gli esperti dell Eurosistema hanno elaborato le proiezioni

Dettagli

Consulenza statistico attuariale Osservatorio permanente socioeconomico

Consulenza statistico attuariale Osservatorio permanente socioeconomico Consulenza statistico attuariale Osservatorio permanente socioeconomico Allegato n. 6 alla Circolare n 67/2015 Quadro macroeconomico 2016-2018 variazioni percentuali 2016 2017 2018 PIL 1,3 1,3 1,1 Inflazione

Dettagli

Nota congiunturale I trimestre 2002

Nota congiunturale I trimestre 2002 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA NOVARA Nota congiunturale I trimestre 2002 a cura dell Ufficio studi 81 80 79 78 77 76 75 74 73 72 6 4 2 0-2 -4-6 -8 71-10 I/98 II/98 III/98 IV/98

Dettagli

L ITALIA VISTA DALL EUROPA Verso i traguardi di Lisbona: i risultati dell Italia 4a edizione - Marzo 2007

L ITALIA VISTA DALL EUROPA Verso i traguardi di Lisbona: i risultati dell Italia 4a edizione - Marzo 2007 L ITALIA VISTA DALL EUROPA Verso i traguardi di Lisbona: i risultati dell 4a edizione - Marzo 2007 SINTESI Confindustria pubblica per la quarta volta L vista dall Europa, documento annuale che fa il punto

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

IL PROGETTO BIELORUSSIA

IL PROGETTO BIELORUSSIA IL PROGETTO BIELORUSSIA PRESENTAZIONE Lanza & Thompson nasce dall esperienza maturata da alcuni professionisti in società internazionali specializzate in assistenza alle imprese per servizi globali (fiscali,

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Periodico trimestrale 1/2013 L economia mondiale L ultima pubblicazione del Fondo Monetario Internazionale - FMI (gennaio 2013), contenente le previsioni relative ai principali indicatori

Dettagli

IL SETTORE DELL EDILIZIA

IL SETTORE DELL EDILIZIA BELGIO: IL SETTORE DELL EDILIZIA L ICE Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, con la propria rete di Uffici nel mondo e con le attività di promozione e

Dettagli

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 CONGIUNTURA & APPROFONDIMENTI Report n. 7 Maggio 2015 La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 A cura dell Area Studi e Sviluppo Economico Territoriale

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Ottobre 2014 Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Eurozona Previsioni "La ripresa nella zona euro sta perdendo impulso, la crescita del PIL si è fermata nel secondo trimestre, le informazioni

Dettagli

Economia Aziendale. Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli. Nº matricola: 708079

Economia Aziendale. Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli. Nº matricola: 708079 Economia Aziendale Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli Nº matricola: 708079 Corso A-D 2014-2015 Fonte: IL SOLE 24 ORE: http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2014-10-07/

Dettagli

I Differenziali di rendimento

I Differenziali di rendimento I Differenziali di rendimento continuano ad orientare il mercato FX 14 Febbraio 2011 Durante la scorsa settimana abbiamo avuto un attività di trading favorevole sul Dollaro USA in quanto i differenziali

Dettagli

L inflazione nel 2004

L inflazione nel 2004 L inflazione nel 2004 Un quadro generale In Italia l inflazione media annua per l anno 2004 si è attestata intorno al 2,2%, un risultato di gran lunga migliore rispetto al 2003 quando il valore medio di

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo CONGIUNTURA AREA PELLE Servizio Economico 2015 I TRIMESTRE Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo SINTESI MATERIA PRIMA PREZZI L andamento dei listini nel primo trimestre

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZenithOptimedia 2/10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia. Marco Lossani (Università Cattolica di Milano)

Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia. Marco Lossani (Università Cattolica di Milano) Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia Marco Lossani (Università Cattolica di Milano) Scenario internazionale Economia globale sconta ancora l eredità della crisi

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

lo scenario internazionale lorena vincenzi Ozzano dell Emila 22 aprile 2013

lo scenario internazionale lorena vincenzi Ozzano dell Emila 22 aprile 2013 lo scenario Ozzano dell Emila 22 aprile 2013 internazionale lorena vincenzi riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività e può

Dettagli

Domande sulla parte monetaria date nei precedenti compiti scritti di Economia Internazionale e riportate qui un po alla rinfusa

Domande sulla parte monetaria date nei precedenti compiti scritti di Economia Internazionale e riportate qui un po alla rinfusa Domande sulla parte monetaria date nei precedenti compiti scritti di Economia Internazionale e riportate qui un po alla rinfusa 1. Il surplus persistente della bilancia dei pagamenti correnti giapponese

Dettagli

Indagine di previsione per il I trimestre 2016 per le imprese della provincia di Cuneo

Indagine di previsione per il I trimestre 2016 per le imprese della provincia di Cuneo Nota congiunturale Indagine di previsione per il I trimestre 2016 per le imprese della provincia di Cuneo L indagine congiunturale di previsione per il primo trimestre 2016 di Confindustria Cuneo evidenzia

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 16 marzo 2015 S.A.F.

Dettagli

L economia australiana brilla sulle altre

L economia australiana brilla sulle altre L economia australiana brilla sulle altre 28 marzo 2011 Le stime sulla crescita per molti paesi sviluppati hanno subito una flessione a causa della tragedia che continua a investire il Gippone, uno dei

Dettagli

Gli incentivi non mettono in moto l automobile

Gli incentivi non mettono in moto l automobile 115 idee per il libero mercato Gli incentivi non mettono in moto l automobile di Andrea Giuricin Il rallentamento economico e la crisi finanziaria hanno avuto un forte impatto su uno dei settori più importanti

Dettagli

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil La congiuntura italiana N. 6 LUGLIO 2015 Secondo i dati congiunturali più recenti la lieve ripresa dell attività economica nel primo trimestre sta proseguendo. Tuttavia le indicazioni degli indicatori

Dettagli

80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO

80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO 80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO INTERVENTO DEL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA DOTT. ANTONIO FAZIO Sommario 1. La congiuntura internazionale 1 2. La condizione dei mercati finanziari 3 3. La congiuntura

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 1. QUADRO MACROECONOMICO INTERNAZIONALE Negli ultimi mesi del 2011 si è verificato un peggioramento delle prospettive di crescita nelle principali economie

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite

8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite 8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite Gregorio De Felice Servizio Studi e Ricerche Milano, 9 ottobre 214 Agenda 1 Italia: in lento recupero dal 215 2 Consumi: il peggio è alle spalle?

Dettagli

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO 2 NOTA ECONOMICA Tenuta del consumo di prodotti per la cura del corpo e per il benessere personale. Anche nel periodo a cavallo tra il 2009 e i primi

Dettagli

A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA

A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA Per le vendite al dettaglio complessive in Europa durante il periodo natalizio si prevede un aumento

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH APRILE 2014

CONGIUNTURA FLASH APRILE 2014 5 APRILE 2014 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Le economie avanzate accelerano, le emergenti frenano ancora. Per la crescita globale la somma è positiva,

Dettagli

imprese della provincia di latina luglio 2013

imprese della provincia di latina luglio 2013 imprese della provincia di latina luglio 2013 indagine trimestrale congiunturale sulle imprese della provincia di rapporto di ricerca secondo trimestre 2013 roma, 30 luglio 2013 (12153lq 02) agenda 1.

Dettagli

Globalizzazione economica

Globalizzazione economica Globalizzazione economica Docente: Antonio Forte Lezione 08 La crisi argentina (cap. 2) La crisi giapponese (cap. 2) La crisi argentina - 1 L Argentina negli ultimi decenni ha attraversato diversi periodi

Dettagli

Dossier 1 La recente evoluzione della congiuntura internazionale e italiana

Dossier 1 La recente evoluzione della congiuntura internazionale e italiana Dossier 1 La recente evoluzione della congiuntura internazionale e italiana Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Luigi Biggeri presso le Commissioni riunite V Commissione "Programmazione

Dettagli

La Federal Reserve. L analisi settimanale del 4.04.2011 è fornita da etoro. Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.

La Federal Reserve. L analisi settimanale del 4.04.2011 è fornita da etoro. Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro. La Federal Reserve Sta per cambiare politica? 4 aprile 2011 Il doppio Mandato della Federal Reserve- Dal 1978, la Federal Reserve è stata incaricata dal Congresso statunitense del doppio mandato di promuovere

Dettagli

2008, UN ANNO DIFFICILE: LE PREVISIONI E I RISCHI

2008, UN ANNO DIFFICILE: LE PREVISIONI E I RISCHI Centro Studi 2008, UN ANNO DIFFICILE: LE PREVISIONI E I RISCHI Luca Paolazzi Direttore Centro Studi Confindustria 10 INDICATORE ANTICIPATORE OCSE (Variazioni % su sei mesi annualizzate) 8 6 4 2 0-2 -4-6

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

BOLLETTA ELETTRICA: UN 2015 FAVOREVOLE ALLE IMPRESE

BOLLETTA ELETTRICA: UN 2015 FAVOREVOLE ALLE IMPRESE BOLLETTA ELETTRICA: UN 2015 FAVOREVOLE ALLE IMPRESE I trimestre 2015: forte contrazione dei prezzi dell energia Milano, marzo 2015 I primi mesi del 2015 restituiscono un quadro di timida ripresa dell attività

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

INDUSTRIA METALMECCANICA ITALIANA INDAGINE CONGIUNTURALE. Sintesi per la stampa

INDUSTRIA METALMECCANICA ITALIANA INDAGINE CONGIUNTURALE. Sintesi per la stampa INDUSTRIA METALMECCANICA ITALIANA INDAGINE CONGIUNTURALE Sintesi per la stampa Roma, 11 settembre 2014 Sintesi per la Stampa L attività produttiva del settore metalmeccanico, dopo la fase recessiva protrattasi

Dettagli

Vendere titoli o fondi o cambiare semplicemente fondi significa pagare subito questa nuova tassa sugli interessi maturati.

Vendere titoli o fondi o cambiare semplicemente fondi significa pagare subito questa nuova tassa sugli interessi maturati. FEBBRAIO 2016 Vediamo di riassumere sinteticamente in questa mail le cause che hanno portato allo storno delle borse e grazie all ausilio delle informazioni ricevute da alcuni dei principali gestori mondiali,

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZENITH OPTIMEDIA 2 10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Schede Paese. La Slovacchia di fronte alla crisi

Schede Paese. La Slovacchia di fronte alla crisi Osservatorio Economie reali e politiche per le imprese nei Paesi dell Europa centrale e sud-orientale Schede Paese La Slovacchia di fronte alla crisi 2 aggiornamento: Ottobre 2009 Contenuto La Slovacchia

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5 5 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Nello scenario globale si accentua la divaricazione tra le grandi aree. Gli USA conservano un moderato incremento

Dettagli

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni La congiuntura italiana N. 3 FEBBRAIO 2014 Il Pil torna positivo nel quarto trimestre ma il dato è sotto le attese. La crescita si prospetta debole, penalizzata della mancanza di credito e per ora sostenuta

Dettagli

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso Moda e lusso nell attuale contesto macroeconomico Intervento di Gregorio De Felice Chief Economist, Intesa Sanpaolo 8 Novembre 2013 (Sintesi)

Dettagli

PROIEZIONI MACROECONOMICHE PER L AREA DELL EURO FORMULATE DAGLI ESPERTI DELLA BCE

PROIEZIONI MACROECONOMICHE PER L AREA DELL EURO FORMULATE DAGLI ESPERTI DELLA BCE Riquadro PROIEZIONI MACROECONOMICHE PER L AREA DELL EURO FORMULATE DAGLI ESPERTI DELLA Sulla base delle informazioni disponibili al 22 febbraio 2013, gli esperti della hanno elaborato le proiezioni relative

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. Relazione sull andamento dell economia nel 2003 e aggiornamento delle previsioni per il 2004

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. Relazione sull andamento dell economia nel 2003 e aggiornamento delle previsioni per il 2004 Relazione sull andamento dell economia nel 2003 e aggiornamento delle previsioni per il 2004 Relazione sull andamento dell economia nel 2003 e aggiornamento delle previsioni per il 2004 Presentata dal

Dettagli

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO ARRIVI STRANIERI 1999 PER PROVENIENZA U.S.A. 1% S DK 1% 2% CZ 2% CH 2% ALTRI 10% GB 8% E 1% B 3% NL 6% F 2% A 7% D 55% STATI 1999 arrivi e presenze in provincia

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 Cfa Society: +56,8 pt Italy sentiment in maggio, fiducia confermata 2015-05-04

Dettagli

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO Incontro Annuale con gli Investitori del Fondo Sator I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO di Stefano Fantacone (direttore del CER) Nell arco di pochi mesi, lo scenario macroeconomico è profondamente

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

Lo Spunto Finanziario 02 Aprile 2010

Lo Spunto Finanziario 02 Aprile 2010 Lo Spunto Finanziario 02 Aprile 2010 Il primo trimestre dell'anno si chiude in maniera positiva così come dimostrano i dati esposti nelle due tabelle sottostanti. Tali dati mostrano con sorpresa l'outperform

Dettagli

Situazione e prospettive per l industria chimica

Situazione e prospettive per l industria chimica Situazione e prospettive per l industria Luglio 21 Sintesi Per informazioni: Direzione Centrale Analisi Economiche-Internazionalizzazione Tel. 2/346.337 - Mail aei@feder.it Chimica europea in moderata

Dettagli

Dimensioni ed effetti della spesa pubblica

Dimensioni ed effetti della spesa pubblica MODULO 2 - La spesa pubblica LE DIMENSIONI DELLA SPESA PUBBLICA L insieme dei mezzi monetari che lo Stato e gli altri enti pubblici erogano per il raggiungimento dei fini di pubblico interesse costituisce

Dettagli

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia.

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia. IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015 I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia Vittorio D Ermo Direttore Osservatorio Energia AIEE Aprile 2015 Sommario n

Dettagli

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio C E N S I S Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio III Quadrimestre 2008 Monitor Lazio è promosso dall Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli