MODULO 3 Dal Problema al form VBasic.Net con le strutture di sequenza e di selezione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODULO 3 Dal Problema al form VBasic.Net con le strutture di sequenza e di selezione"

Transcript

1 MODULO 3 Dal Problema al form VBasic.Net con le strutture di sequenza e di selezione PARAGRAFO 1: Definizione di struttura di sequenza o sequenziale In un algoritmo si parla di struttura di sequenza quando le istruzioni elementari dell algoritmo sono una di seguito all altra come mostra la figura: Problema1: Dati due numeri A e B, calcolarne la somma. Per la realizzazione di questo programma in VB.net seguiamo i suddetti 5 passi: 1) la tabella delle variabili di input, di output e di lavoro è la seguente: Tabelle delle variabili di input, output e di lavoro A Primo numero B Secondo numero Som Somma dei 2 numeri 2) Individuazione dell algoritmo per passi Algoritmo per passi 2. dammi il valore del primo numero A 3. dammi il valore del secondo numero B 4. somma i due numeri A e B 5. visualizza la somma Som 5. fine 3) individuazione del diagramma a blocchi Algoritmo col diagramma a blocchi Inizio A, B Som=A+B Som Fine 4) Creazione del form Visualbasic.Net, inserendo gli oggetti: label, textbox e botton, ecc. e definendo le loro proprietà 1

2 5) Codifica del corpo dei pulsanti di calcolo (button) inseriti nel Form Qui nel form c è un solo pulsante che effettua un calcolo e si chiama +. Pertanto procederemo a scrivere il codice visualbasic.net sono per tale pulsante. Esso è il seguente: CODIFICA PULSANTE + ' DICHIARAZIONE DELLE VARIABILI Dim A, B, Som As Integer ' INPUT DEL VALORE DI A E DEL VALORE DI B A=Val(txtA.Text) B=Val(txtB.Text) ' SOMMA A+B Som=A+B ' STAMPA SOMMA txtsom.text=som txta è il nome della casella di testo creata per A, mentre.txt è la proprietà testo delle caselle txta.text e txtb.text Problema2: Dati un numero A, calcolare il suo quadrato QA e il suo doppio DA e li stampi. 1) Tabelle delle variabili di input e output A QA DA Primo numero Quadrato di A Doppio di A 2. dammi il valore del primo numero A 3. calcola il suo quadrato, AQ=A*A 4. calcola il suo doppio, DA=2*A 5. visualizza AQ e DA 6. fine 2

3 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) CODIFICA PULSANTE Calcola ' DICHIARAZIONE DELLE VARIABILI DIM a, qa, da, As Integer ' INPUT DEL VALORE DI a = Val (txta.text) ' CALCOLO DEL QUADRATO DI A qa = a*a ' CALCOLO DEL DOPPIO DI A da = a+a ' STAMPA A VIDEO DI QA E DA txtqa.text = qa txtda.text = da Problema3: Date le basi maggiori e minori e l altezza di un trapezio, calcolare l area. Per la realizzazione di un programma in VB.net seguire i seguenti 5 passi: 1) Tabelle delle variabili di input, di output e di lavoro B1 b2 H SOM P Area Base maggiore base minore Altezza Somma (B1+b2) Prodotto SOM*H Area del trapezio P/2 2. Dammi il valore della base maggiore B1 3. Dammi il valore della base minore b2 4. Dammi il valore dell altezza H 5. Somma la base B1 con la B2 6. Assegna a som, la somma del punto 5 7. Moltiplica le variabili som e h 8. Assegna a P, il prodotto del punto 7 9. Dividi il prodotto per Assegna ad Area, la divisione del punto Stampa a video l area A 10. Fine Inizio B1,b2,H som =B1+b2 P = som * H Area = P / 2 Area Fine 3

4 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) CODIFICA PULSANTE Calcola ' DICHIARAZIONE DELLE VARIABILI Dim B1, B2, H, Som, P As Integer Dim A As Double ' INPUT DEI VALORI DI B1, b2 e H B1 = Val (txtb1.text) B2 = Val (txtb2.text) H = Val (txth.text) ' CALCOLO DELL AREA DEL TRAPEZIO Som = B1 + B2 P = Som * H A = P / 2 ' STAMPA DELL AREA DEL TRAPEZIO txta.text = A Problema4: Scrivere un algoritmo che dati tre voti interi A, B e C letti in input, calcoli la media aritmetica e la stampi in output Per la realizzazione di un programma in VB.net seguire i seguenti 5 passi: 1) Tabelle delle variabili di input, di output e di lavoro A B C SOM MED 1 voto 2 voto 3 voto Somma dei tre voti Media dei tre voti 2. Dammi il primo voto A 3. Dammi il secondo voto B 4. Dammi il terzo voto C 5. Somma i tre voti A, B e C 6. Calcola la media dei tre voti 7. Fine Inizio A,B,C SOM =A+B+C Media =SOM / 3 Media Fine 4

5 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) CODIFICA PULSANTE Calcola C ' DICHIARAZIONE DELLE VARIABILI Dim A, B, C, SOM As Integer Dim media As Decimal ' INPUT DEI VALORI DI A, B e A = Val (txta.text) B = Val (txtb.text) C = Val (txtc.text) ' CALCOLO DELLA MEDIA SOM = A + B + C media = SOM / 3 ' STAMPA DELLA MEDIA A VIDEO txtmedia.text = media Problema5: Scrivere un algoritmo che dati due numeri e Y, effettui lo scambio dei valori e stampi a video i nuovi valori assunti da esse, utilizzando una variabile di appoggio. Y Capiamo il problema: sia x=10 e y=20 1) modo: sposto prima il contenuto di y in x, allora faccio x=y, quindi x sarà = 20, ma anche y = 20 2) modo: sposto prima il contenuto di x in y, allora faccio y=x, quindi y sarà = 10, ma anche x = 10 Bene in entrambi i modi ho ottenuto due valori uguali di x e di y e non è quello che volevo. Cosa devo fare? Prima di effettuare lo scambio, occorre conservare il valore di x o di y all interno di un altra variabile, detta temporanea, TEMP. Per la realizzazione di un programma in VB.net seguire i seguenti 5 passi: 1) Tabelle delle variabili di input, di output e di lavoro Y TEMP Primo valore Secondo valore Variabile temporanea di appoggio 2. Dammi i valori di e Y 3. Assegna a TEMP il valore di 4. Assegna ad il valore di Y 5. Assegna ad Y il valore di TEMP 6. Stampa e Y 8. Fine 5

6 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) CODIFICA PULSANTE Calcola ' DICHIARAZIONE DELLE VARIABILI Dim x, y, temp As Integer ' INPUT DEI VALORI DI E Y x = Val(txt.Text) y = Val(txtY.Text) 'SCAMBIO DEI VALORI DELLE E Y temp = x 'CONSERVO IN TEMP, x = y y = temp ' STAMPA DEI NUOVI VALORI DI E Y txt.text = x txty.text = y Problema6: Scrivere un algoritmo che dati in input quattro valori interi A, B, C e D, ruoti il loro valore di uno step indietro in senso antiorario e scriva in output il loro valore modificato. prima rotazione di uno step in senso orario dopo Per la realizzazione di un programma in VB.net seguire i seguenti 5 passi: 1) Tabelle delle variabili di input, di output e di lavoro A B C D TEMP Primo valore Secondo valore Terzo valore Quarto Valore Variabile temporanea di appoggio 2. Dammi i valori di A,B,C,D 3. Assegna a TEMP il valore di A 4. Assegna ad A il valore di D 5. Assegna ad D il valore di C 6. Assegna ad C il valore di B 7. Assegna ad B il valore di TEMP 8. Stampa i nuovi valori di A,B,C,D 9. Fine 6

7 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) CODIFICA PULSANTE Calcola ' DICHIARAZIONE DELLE VARIABILI Dim A, B, C, D, TEMP As Integer ' INPUT DEI VALORI DI A,B,C,D A = Val (txta.text) B = Val (txtb.text) C = Val (txtc.text) D = Val (txtd.text) ' SCAMBIO DEL VALORE TRA A,B,C,D TEMP = A A = D D = C C = B B = TEMP ' OUTPUT DEI VALORI A,B,C,D MODIFICATI txta.text = A txtb.text = B txtc.text = C txtd.text = D Problema7: Trovare l algoritmo che calcoli la tabellina di un numero da 1 a 1000 e stampi la tabellina scelta a video Per la realizzazione di un programma in VB.net seguire i seguenti 5 passi: 1) Tabelle delle variabili di input, di output e di lavoro NUM R1 R2 R3 R4 R5 R6 R7 R8 R9 R10 Numero da 1 a 1000 di cui si vuole conoscere la tabellina 1 risultato della tabellina 2 risultato della tabellina 3 risultato della tabellina 4 risultato della tabellina 5 risultato della tabellina 6 risultato della tabellina 7 risultato della tabellina 8 risultato della tabellina 9 risultato della tabellina 10 risultato della tabellina 2. Dammi il numero, NUM 3. Assegna a R1 il valore NUM*1 4. Assegna a R2 il valore NUM*2 5. Assegna a R3 il valore NUM*3 6. Assegna a R4 il valore NUM*4 7. Assegna a R5 il valore NUM*5 8. Assegna a R6 il valore NUM*6 9. Assegna a R7 il valore NUM*7 10. Assegna a R8 il valore NUM*8 11. Assegna a R9 il valore NUM*9 12. Assegna a R10 il valore NUM* Stampa a video in label R1,R2,R3,R4,R5 14. Stampa a video in label R6,R7,R8,R9,R fine 7

8 Inizio NUM R1=NUM*1 R2=NUM*2 R3=NUM*3 R4=NUM*4 R5=NUM*5 R6=NUM*6 R7=NUM*7 R8=NUM*8 R9=NUM*9 R10=NUM*10 R1..R10 Fine CODIFICA PULSANTE CALCOLA Dim numero As Integer num=val(txtnumero.text) Calcolo R1 = num*1 R2 = num*2 R3 = num*3 R4 = num*4 R5 = num*5 R6 = num*6 R7 = num*7 R8 = num*8 R9 = num*9 R10 = num*10 Stampa video lbl1.text=r1 lbl2.text=r2 lbl3.text=r3 lbl4.text=r4 lbl5.text=r5 lbl6.text=r6 lbl7.text=r7 lbl8.text=r8 lbl9.text=r9 lbl10.text=r10 Problem8: Trovare l algoritmo che calcoli una tabella di conversione da euro a 8 valute e stampi le conversioni a video. Per la realizzazione di un programma in VB.net seguire i seguenti 5 passi: 1) Tabelle delle variabili di input, di output e di lavoro Euro Lira Franco DollaroUsa DollaroAustr Scellino Yen Corona Sterlina Valuta in Euro Valuta in Lire Valuta in Franco Valuta in dollaro Americano Valuta in dollaro Austrialano Valuta in scellino Austriaco Valuta in yen Giapponese Valuta in corona Ceka Valuta in sterlina Inglese 2. leggi la valuta euro 3. assegna a Lira, euro* assegna a Franco, euro* assegna a DollaroUsa, euro* assegna a DollaroAustr, euro* assegna a Scellino, euro* assegna a Yen, euro* assegna a Corona, euro* assegna a Sterlina, euro* stampa a video Lira, Franco, DollaUsa 12. stampa a video DollaroAustr, Scellino 13. stampa a video Yen, Corona, Sterlina 14. fine 8

9 Inizio Euro Lira = Euro* Franco = Euro* DollaroUsa = Euro* DollaroAustr = Euro* Scellino = Euro* Yen = Euro* Corona = Euro* Sterlina = Euro* stampa Fine CODIFICA PULSANTE CONVERTI Dim lira, franco, dollarousa, dollaroa, scellino, yen, corona, sterlina As Decimal 'calcolo euro= Val (txteuro.text) Lira= euro * Franco = euro * DollaroUsa = euro * DollaroAustr = euro * Scellino = euro * Yen = euro * Corona = euro * Sterlina = euro * 'stampa a video Label1.Text = lira Label2.Text = franco Label3.Text = dollarousa Label4.Text = dollaroa Label5.Text = scellino Label6.Text = yen Label17.Text = corona Label18.Text = sterlina Problema9: Trovare un algoritmo che esegua una calcolatrice banale che effettui la somma di 2 numeri e la stampi a video. 1) Tabelle delle variabili di input, di output e di lavoro NUMERO1 NUMERO2 SOMMA Primo Numero Secondo Numero Somma dei 2 numeri Algoritmo per passi Creazione del form Visualbasic. Net 2. Dammi il primo numero NUMERO1 3. Dammi il secondo numero NUMERO2 4. Somma i due numeri 5. Stampa a video la somma Suggerimenti grafici. I controlli grafici che il form VB deve avere sono: a) una textbox, rinominata txtdisplay, per riprodurre il display della calcolatrice b) 10 button per riprodurre i 10 pulsanti relativi alle 10 cifre (1,2,3,4,5,6,7,8,9 e 0) c) 1 button per l operatore di somma e 1 button per l operatore di uguale. 9

10 In totale dobbiamo programmare 12 pulsanti. Data la complessità, dividiamo il problema in sottoproblemi a), b) e c) a) Tutte le cifre del 1 addendo da visualizzare sul display dovranno apparire una di seguito all altra. Ciò si ottiene programmando i 10 pulsanti. Più precisamente, scriveremo: 1) pulsante: txtdisplay.text= txtdisplay.text+ 1 (che si legge cosi: nel testo della casella di testo txtdisplay metti quello che c è già dentro + il numero 1) 2) pulsante: txtdisplay.text= txtdisplay.text+ 2 (che si legge cosi: nel testo della casella di testo txtdisplay metti quello che c è già dentro + il numero 2) 3) pulsante: txtdisplay.text= txtdisplay.text+ 3 (che si legge cosi: nel testo della casella di testo txtdisplay metti quello che c è già dentro + il numero 3) 4) pulsante: txtdisplay.text= txtdisplay.text+ 4 (che si legge cosi: nel testo della casella di testo txtdisplay metti quello che c è già dentro + il numero 4) 5) pulsante: txtdisplay.text= txtdisplay.text+ 5 (che si legge cosi: nel testo della casella di testo txtdisplay metti quello che c è già dentro + il numero 5) 6) pulsante: txtdisplay.text= txtdisplay.text+ 6 (che si legge cosi: nel testo della casella di testo txtdisplay metti quello che c è già dentro + il numero 6) 7) pulsante: txtdisplay.text= txtdisplay.text+ 7 (che si legge cosi: nel testo della casella di testo txtdisplay metti quello che c è già dentro + il numero 7) 8) pulsante: txtdisplay.text= txtdisplay.text+ 8 (che si legge cosi: nel testo della casella di testo txtdisplay metti quello che c è già dentro + il numero 8) 9) pulsante: txtdisplay.text= txtdisplay.text+ 9 (che si legge cosi: nel testo della casella di testo txtdisplay metti quello che c è già dentro + il numero 9) 0) pulsante: txtdisplay.text= txtdisplay.text+ 0 (che si legge cosi: nel testo della casella di testo txtdisplay metti quello che c è già dentro + il numero 0) Test del sottoproblema a). Se la programmazione dei 10 tasti è andata a buon fine, mandando in esecuzione il form, il primo addendo apparirà (in formato testo) completamente sul display b) Programmare il tasto +. Esso deve: - convertire in formato numero il primo addendo apparso sul display (usando la funzione Val) - conservarlo in memoria in una variabile temporanea NUMERO1, opportunamente dichiarata - poi azzerare il display c) Programmare il tasto =. A tal fine bisogna: - Spostare la dichiarazione della variabile TEMP in testa al form, sotto la scritta public class form, in modo che sia visibile in tutto il form e, quindi, anche in entrambi i pulsanti in cui è usata: + e =. - Assegnare alla variabile temporanea NUMERO2, il secondo addendo visualizzato sul display in formato numero e assegnare alla variabile temporanea SOMMA, la somma tra NUMERO1 e NUMERO2. Infine mostrare sul display il valore di SOMMA CODIFICA DEL PULSANTE 1 CODIFICA DEL PULSANTE 2 txtdisplay.text=txtdisplay.text+"1" txtdisplay.text=txtdisplay.text+"2" CODIFICA DEL PULSANTE 3 CODIFICA DEL PULSANTE 4 txtdisplay.text=txtdisplay.text+"3" txtdisplay.text=txtdisplay.text+"4" CODIFICA DEL PULSANTE 5 CODIFICA DEL PULSANTE 6 txtdisplay.text=txtdisplay.text+"5" txtdisplay.text=txtdisplay.text+"6" 10

11 CODIFICA DEL PULSANTE 7 CODIFICA DEL PULSANTE 8 txtdisplay.text=txtdisplay.text+"7" txtdisplay.text=txtdisplay.text+"8" CODIFICA DEL PULSANTE 9 CODIFICA DEL PULSANTE 0 txtdisplay.text=txtdisplay.text+"9" txtdisplay.text=txtdisplay.text+"0" CODIFICA DEL PULSANTE SOMMA CODIFICA DEL PULSANTE = ' Calcolo formato numerico del 1 addendo NUMERO1 = Val(txtDisplay.Text) ' Azzeramento display txtdisplay.text = "" CODIFICA FORM1 Public Class Form1 ' la variabile NUMERO1 deve essere visibile sia nel bottone somma che in quello uguale allora si dichiara qui Dim NUMERO1 As Integer Dim SOMMA, NUMERO2 As Integer ' Calcolo formato numerico del 2 addendo numero2 NUMERO2 = Val(txtDisplay.Text) ' Somma dei due addendi SOMMA = NUMERO2 + NUMERO1 ' Stampa a video della loro somma txtdisplay.text = SOMMA Problema10: Scrivere un algoritmo che dati tre voti interi A, B e C letti in input, calcoli la media aritmetica e la stampi in output Per la realizzazione di un programma in VB.net seguire i seguenti 5 passi: 1) Tabelle delle variabili di input, di output e di lavoro A B C SOM MED 1 voto 2 voto 3 voto Somma dei tre voti Media dei tre voti 2. Dammi il primo voto A 3. Dammi il secondo voto B 4. Dammi il terzo voto C 5. Somma i tre voti A, B e C 6. Calcola la media dei tre voti 7. Fine Inizio A,B,C SOM =A+B+C Media =SOM / 3 Media Fine 11

12 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) CODIFICA PULSANTE Calcola ' DICHIARAZIONE DELLE VARIABILI Dim A, B, C, SOM As Integer Dim media As Decimal ' INPUT DEI VALORI DI A, B e C A = Val (txta.text) B = Val (txtb.text) C = Val (txtc.text) ' CALCOLO DELLA MEDIA SOM = A + B + C media = SOM / 3 ' OUTPUT DELLA MEDIA A VIDEO txtmedia.text = media PARAGRAFO 2 Definizione di struttura di selezione La struttura di selezione permette di impostare nell algoritmo percorsi o rami diversi in base a condizioni che possono essere o meno verificate. Casi particolari della struttura di selezione 1) Si parla di struttura di selezione ad una via, quando il percorso falso non è presente. Essa, nel metodo del diagramma a blocchi, si rappresenta cosi: Nel diagramma a blocchi Esempio: N1 è positivo? In Visual Basic.Net ' DICHIARAZIONE DELLE VARIABILI Dim N1 As Integer ' INPUT N1=Val(txtN1.text) ' CALCOLO If N1 > 0 Then OUTPUT MsgBox(N1) End If 2) Si parla di struttura di selezione a 2 vie, quando vi sono entrambi i percorsi: vero e falso. Essa, nel metodo del diagramma a blocchi, si rappresenta cosi: Nel diagramma a blocchi Esempio: Max tra N1 e N2 In Visual Basic.Net ' DICHIARAZIONE DELLE VARIABILI Dim N1, N2, Max As Integer ' INPUT N1=Val(txtN1.text); N2=Val(txtN2.text) ' CALCOLO If N1 > N2 Then Max = N1 Else Max = N2 End If OUTPUT MsgBox(Max) 12

13 3) Si parla di struttura di selezione a più vie, quando oltre ai percorsi vero e falso ce ne sono altri. Essa, nel metodo del diagramma a blocchi, si rappresenta cosi: (vedi esempio) Esempio: Letto un prezzo di un prodotto e la sua quantità, in base alla quantità richiesta effettua uno tasso di sconto diverso. In Visual Basic.Net Dim prezzo, quantità, tasso As Decimal 'INPUT prezzo = Val(txtPrezzo.Text) quantita = Val(txtQuantita.Text) 'SELEZIONE MULTIPLA IN VB.NET Select Case quantita Case 1 tasso = 10 Case 2 tasso = 20 Case 3 tasso = 30 Case Else tasso = 40 'COMPRENDE I CASI quantita > 3 End Select Problema11: Dati due numeri N1 e N2, determinare il minimo e il massimo e stamparli 1) Tabelle delle variabili di input e output N1 N2 MIN MA Primo Numero Secondo Numero Minimo tra i due numeri Massimo tra due numeri 2. dammi due valori diversi per N1 e per N2 3. confronta N1 con N2 4. se N1 > N2, allora MA=N1 e MIN = N2 5. altrimenti MIN = N1 e MA = N2 6. stampa MIN e MA 7. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo dei pulsanti di calcolo Dim N1, N2, Max, Min As Integer ' input N1 = Val(txtN1.Text) N2 = Val(txtN2.Text) ' controllo selezione a 2 vie If N1 > N2 Then Max = N1 Min = N2 Else Max = N2 Min = N1 End If ' output lbl4.text = Max lbl5.text = Min 13

14 Problema12 : Dati due numeri N1 e N2, ordinarli in ordine crescente e stamparli a video 1) Tabelle delle variabili di input e output N1 N2 Primo Numero Secondo Numero 2. dammi due valori diversi per N1 e per N2 3. confronta N1 con N2 4. se N1 > N2, allora stampa N2 e poi N1 5. altrimenti stampa N1 e poi N2 6. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo dei pulsanti di calcolo Dim N1, N2 As Integer ' input N1 = Val(txtN1.Text) N2 = Val(txtN2.Text) ' controllo e stampa a video If N1 < N2 Then lbl3.text = N1 lbl4.text = N2 Else lbl3.text = N2 lbl4.text = N1 End If Problema13: Dati due numeri N1 e N2, calcolare quello positivo e quello negativo e stamparlo 1) Tabelle delle variabili di input e output N1 N2 Primo Numero Secondo Numero POS NEG Numero Positivo Numero Negativo Numero Intero Numero Intero 2. dammi due valori diversi per N1 e per N2 3. confronta N1 con N2 4. se N1 > 0, allora POS=N1 e stampa POS 5. altrimenti NEG=N1 e stampa NEG 5. se N2 >0, allora POS=N2 e stampa POS 5. altrimenti NEG=N2 e stampa NEG 6. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo dei pulsanti di calcolo Dim N1, N2, POS, NEG As Integer N1 = Val(txtN1.text) N2 = Val(txtN2.text) If N1 > 0 Then POS = N1 lbl4.text = POS Else NEG = N1 lbl3.text = NEG End If If N2 > 0 Then POS = N1 lbl4.text = POS Else NEG = N2 Lbl3.Text = NEG End If 14

15 Problema14: Dati due numeri N1 e N2, determinare quello pari e quello dispari e stamparli 1) Tabelle delle variabili di input e output N1 N2 Primo Numero Secondo Numero PARI DISP Numero Pari Numero Dispari Numero Intero Numero Intero Q1,Q2 R1,R2 Quozienti dei numeri N1 e N2 Resti delle divisioni per 2 Numero Intero Numero Intero 2. dammi due valori diversi per N1 e per N2 3. Calcola Q1=INT(N1/2) e R1=N1-2*Q1 4. Calcola Q2=INT(N2/2) e R2=N2-2*Q2 5. se R1=0 allora PARI=N1 e stampa PARI 6. altrimenti DISP=N1 e stampa DISP 7. se R2=0 allora PARI=N2 e stampa PARI 8. altrimenti DISP=N2 e stampa DISP 9. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo dei pulsanti di calcolo Dim N1, N2, PARI, DISP As Integer Dim Q1, Q2, R1, R2 As Integer N1 = Val(txtN1.text) N2 = Val(txtN2.text) Q1=INT(N1/2); Q2=INT(N2/2) R1=N1-2*Q1; R2=N2-2*Q2 If R1 = 0 Then PARI = N1; lbl4.text = PARI Else DISP = N1; lbl3.text = DISP End If If R2 = 0 Then PARI = N2; lbl4.text = PARI Else DISP = N2; lbl3.text = DISP End If Problema15: Dati tre numeri N1,N2 e N3 determinare quello Max e stamparlo a video 1) Tabelle delle variabili di input e output N1 N2 N3 Primo Numero Secondo Numero Terzo Numero 2. dammi i valori N1, N2, N3 3. Assegna a Max, il numero N1 4. Se N2 > Max allora a Max assegna N2 5. Se N3 > Max allora a Max assegna N3 6. stampa Max 7. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo del pulsante calcola Dim N1, N2, N3, Max As Integer ' input N1 = Val(txtN1.text) N2 = Val(txtN2.text) N3 = Val(txtN3.text) Max = N1 ' calcolo If N2 > Max Then Max = N2 End If If N3 > Max Then Max = N3 End If ' output lbl5.text = Max 15

16 PROBLEMA16: Scrivere un algoritmo che dati 3 numeri N1, N2 e N3 positivi e negativi, calcoli la somma dei numeri positivi e la stampi a video. 1) Tabelle delle variabili di input e output N1 N2 N3 SOM Primo Numero Secondo Numero Terzo Numero Somma dei numeri positivi 2. dammi i valori N1, N2, N3 3. Se N1 > 0 allora a SOM=SOM+N1 4. Se N2 > 0 allora a SOM=SOM+N2 5. Se N3 > 0 allora a SOM=SOM+N3 6. stampa SOM 7. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo del pulsante calcola Dim N1, N2, N3, Max As Integer ' input N1 = Val(txtN1.text) N2 = Val(txtN2.text) N3 = Val(txtN3.text) ' calcolo If N1 > 0 Then SOM=SOM+N1 End If If N2 > 0 Then SOM=SOM+N2 End If If N3 > 0 Then SOM=SOM+N3 End If ' output lbl5.text = SOM La variabile conteggio Una variabile conteggio è un contatore che viene inizializzato al valore zero 1 e poi viene incrementato di una unità ogni qual volta si verifica una certa condizione. PROBLEMA17: Scrivere un algoritmo che dati 3 numeri N1, N2 e N3 positivi e negativi, conti quanti sono positivi e li stampi a video. (Suggerimento: usare una variabile conteggio contapos). 1) Tabelle delle variabili di input e output N1 N2 N3 CONTPOS Primo Numero Secondo Numero Terzo Numero Contatore di numeri positivi 1 Per far capire il perché la variabile conteggio viene inizializzata a zero, dire che essa è simile al contatore del contachilometri dell automobile o al contasecondi del cronometro di un orologio: tutti partono da zero. In seguito, però, ci saranno anche variabili a conteggio che saranno inizializzata ad un valore diverso come ad es. la variabile indice ciclo (ad 1, a 2) ecc. 16

17 2. dammi i valori N1, N2, N3 3. Se N1 > 0 allora CONTPOS+=1 4. Se N2 > 0 allora CONTPOS+=1 5. Se N3 > 0 allora CONTPOS+=1 6. stampa CONTPOS 7. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo del pulsante calcola Dim N1, N2, N3, Max As Integer ' input N1 = Val(txtN1.text) N2 = Val(txtN2.text) N3 = Val(txtN3.text) ' calcolo If N1 > 0 Then CONTPOS+=1 End If If N2 > 0 Then CONTPOS+=1 End If If N3 > 0 Then CONTPOS+=1 End If ' output lbl5.text = CONTPOS PROBLEMA18: Scrivere un algoritmo che dati 3 numeri N1, N2 e N3 pari e dispari, conti quanti sono pari e li stampi a video. (Suggerimento: usare una variabile conteggio contapari) 1) Tabelle delle variabili di input e output N1 N2 N3 CONTPARI Q1, Q2 R1, R2 Primo Numero Secondo Numero Terzo Numero Contatore dei numeri pari Quozienti Q1 e Q2 Resto R1 e R2 2. dammi i valori N1, N2, N3 3. Q1=N1/2, Q2=N2/2, Q3=N3/2 4. R1=N1-Q1*2, R2=N2-Q2*2, R3=N3-Q3*2, 5. Se R1 = 0 allora CONTPARI+=1 6. Se R2 = 0 allora CONTPARI+=1 7. Se R3 = 0 allora CONTPARI+=1 8. stampa CONTPARI 9. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo del pulsante calcola Dim N1, N2, N3, Q1, Q2, Q3 As Integer ' input N1=Val(txtN1.text), Q1=N1/2, R1=N1-Q1*2 N2=Val(txtN2.text), Q2=N2/2, R2=N2-Q2*2 N3=Val(txtN3.text), Q3=N3/2, R3=N3-Q3*2 ' calcolo If R1 = 0 Then CONTPARI+=1 End If If R2 = 0 Then CONTPARI+=1 End If If R3 = 0 Then CONTPARI+=1 End If ' output lbl5.text = CONTPOS 17

18 PROBLEMA19: Scrivere un algoritmo che dati 3 numeri a, b e c li ordini in modo strettamente crescente. (Suggerimento: basta calcolare prima il minimo tra a e b ed tra a e c; poi calcolare il minimo tra b e c; usare una variabile scambio) 1) Tabelle delle variabili di input e output a b c T Primo Numero Secondo Numero Terzo Numero Variabile Temporanea 2. dammi i valori a, b, c 3. se a > b scambiali di posto in modo che il minimo sia al 1) posto 4. se a > c scambiali di posto in modo che il minimo sia al 1) posto 5. se b > c scambiali di posto in modo che il minimo sia al 2) posto 6. stampa a video i nuovi valori di a,b e c 7. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo del pulsante calcola Dim t, a, b, c As Integer ' input a = Val(txtA.Text) b = Val(txtB.Text) c = Val(txtC.Text) ' calcolo del minimo tra a,b e c e lo si mette al primo posto If a > b Then t = a a = b b = t End If If a > c Then t = a a = c c = t End If ' calcolo del minimo tra b e c e lo si mette al secondo posto If b > c Then t = b b = c c = t End If ' stampa dei numeir in ordine crescente lbl5.text=a lbl6.text=b lbl7.text=c La funzione InputBox Essa si usa per consentire l input di un valore da tastiera che sarà confermato o meno attraverso i pulsanti: ok o annulla. Tale funzione InputBox ha due parametri separati dalla virgola: il 1) obbligatorio e il 2) facoltativo. La sintassi della funzione InputBox è la seguente: InputBox( testo messaggio utente nel prompt (zona grigia), testo nel title (barra blu) ) Poiché il 2) parametro è facoltativo, se non viene specificato, il testo che appare nel title è quello del nome della form che si sta utilizzando. Esempi: inserendo entrambi i parametri 1) e 2) nella funzione InputBox() (fig.a) Codice VB InputBox("QUALE' IL TUO PIATTO PREFERITO?", "ELENCO DEI PIATTI") (fig. b) Codice VB InputBox("DAMMI UN NUMERO DA 1 A 7", "SCELTA DI UN NUMERO CASUALE") 18

19 I valori inseriti nel rigo bianco: SPAGHETTI ALLA PESCATORA (fig.1) e 7 (fig.2) saranno interpretati come testo, quindi la variabile che li conterrà dovrà essere di tipo string. Ad es.: StringaNome=InputBox( inserisci messaggio utente nel prompt, inserisci nome title ) Se si vuole una variabile numero tipo intero si utilizzerà la funzione Val nel seguente modo: numero=val (InputBox( inserisci messaggio utente nel prompt, inserisci nome title )) La funzione MsgBox Essa si usa per consentire l output attraverso l uso di finestre: di avviso, di errore, di informazione, ecc. e l output di valori numerici generati dal programma. Essa ha tre parametri separati dalla virgola: il 1) obbligatorio e il 2) e il 3) facoltativo. La sintassi della funzione MsgBox è la seguente: MsgBox( messaggio utente nel prompt (zona grigia), numero, testo nel title (barra blu) ) Essa ha come 1) e 3) parametro gli stessi della funzione InputBox. La differenza è solo il 2) parametro che serve a specificare, con un numero il tipo di icona da utilizzare. Esempi d uso. CODICE VBASIC MsgBox("?<0 soluzioni non reali", 16, "Avviso") CODICE VBASIC MsgBox("?<0 soluzioni non reali", 64, "Avviso") CODICE VB x= - 0,5 MsgBox(x) x= - 0,5 MsgBox("La soluzione è x = " & x) PROBLEMA 20. Sapendo che un numero a è un quadrato perfetto se la sua radice è un numero intero, cioè: trovare l algoritmo che consenta di sapere se il numero a inserito è un quadrato perfetto. Suggerimento: la funzione radice quadrata da usare in VisualBasic.Net è math.sqrt( ) 1) Tabelle delle variabili di input e output a b qb Numero da verificare Parte intera radice quadrata di a Quadrato di b 19

20 2. dammi il valore del numero: a 3. ad b associa la parte intera della radice quadrata di a 4. se b*b = a allora stampa il messaggio a video a è un quadrato perfetto 5. altrimenti stampa il messaggio a video a non è un quadrato perfetto 6. fine 5) Codifica del corpo del pulsante calcola Dim a, b, qb As Integer; a = val(inputbox(txta.text)) b = int(math.sqrt(a)) qb=b*b If qb = a Then lbl1.text= "a è un quadrato perfetto" else lbl1.text= "a non è un quadr. perfetto" End If 4) Creazione del form Visualbasic. Net PROBLEMA21: Scrivere un algoritmo che dati i 2 coefficienti b e c, di una equazione di 1 grado bx + c = 0, calcoli: il valore della soluzione x, se l'equazione è determinata oppure stampi a video il messaggio eq. impossibile o eq. indeterminata (Suggerimento l eq. bx + c = 0 con b e c? 0 è determinata e ha un unica soluzione x = - c / b; l equazione del tipo 0 = c, con c diverso da 0 è impossibile; l equazione 0 = 0 è indeterminata (cioè ha infinite soluzioni)). 1) Tabelle delle variabili di input e output b c x Coefficiente della x Coefficiente termine noto Soluzione dell equazione 2. dammi valori dei coefficienti: b, c 3. se b<> 0 allora stampa x= - c / b 4. se b=0 e c<>0 allora eq. indeterminata 5. se b=0 e c=0 allora eq. impossibile 6. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo del pulsante calcola Dim b, c As Integer Dim x As Decimal ' bx+c=0 b = Val(TextBox1.Text) c = Val(TextBox2.Text) If (b<>0) Then x = -c / b lbl.text=x End If If (b=0 And c<>0) Then MsgBox("b=0 e c<>0 non esistono soluzioni",32, "Attenzione")End If If (b=0 And c=0) Then 'caso in cui b = 0 e c = 0 MsgBox(" 0=0 infinite soluzioni ", 32, "Attenzione")End If 20

21 PROBLEMA22: Scrivere un algoritmo che dati i 3 coefficienti a,b e c, tutti e 3? 0, di una equazione di 2 grado calcoli, se il delta > 0 i valori delle soluzioni: x 1 e x 2 della equazione: ax 2 +bx+c = 0. Se invece il delta < 0, stampi a video il messaggio soluzioni non reali 1) Tabelle delle variabili di input e output a b c delta x1 x2 Coefficiente della x 2 Coefficiente della x Termine noto Valore = b 2-4*a*c Prima radice Seconda radice 2. dammi valori dei coefficienti: a, b, c 3. calcolo del delta=b*b - 4*a*c 4. se delta < 0 allora mostra a video il messaggio che le soluzioni non sono reali, altrimenti 5. calcola x1 con la formula conosciuta 6. calcola x2 con la formula conosciuta 7. stampa a video i valori di x1 e di x2 8. fine 4) Creazione del form Visualbasic. Net 5) Codifica del corpo del pulsante calcola Dim a, b, c, delta As Integer Dim x1, x2 As Double ' input a = Val(txtA.Text) b = Val(txtB.Text) c = Val(txtC.Text) 'calcolo delta = (b * b) - (4 * a * c) If delta < 0 Then MsgBox("?<0 soluzioni non reali", 32, "Attenzione") Else ' Math.Sqrt() è la f. radice quadrata x1 = (-b - Math.Sqrt(delta)) / (2 * a) x2 = (-b + Math.Sqrt(delta)) / (2 * a) ' output lbl6.text = x1 lbl8.text = x2 End If Problema23: Scrivere un algoritmo che dati il prezzo e la quantità di un prodotto da acquistare, calcoli sull importo totale lordo: lo sconto del 10% se la quantità = 1; lo sconto del 20% se la quantità = 2; lo sconto del 30% se la quantità = 3; e lo sconto del 40% in tutti gli altri casi e stampi a video l importo netto scontato da pagare. Per la realizzazione di un programma in VB.net seguire i seguenti 5 passi: 1) Tabelle delle variabili di input, di output e di lavoro prezzo quantità ilordo inetto sconto tasso Prezzo del prodotto Quantità dello stesso prodotto Importo lordo Importo netto da pagare Sconto da applicare all importo lordo Tasso di sconto in base alla quantità 21

MODULO 4 Dal Problema al form VBasic.Net con le strutture di sequenza e di selezione

MODULO 4 Dal Problema al form VBasic.Net con le strutture di sequenza e di selezione MODULO 4 Dal Problema al form VBasic.Net con le strutture di sequenza e di selezione 1-PARTE: Definizione di struttura di sequenza o sequenziale In un algoritmo si parla di struttura di sequenza quando

Dettagli

1 PARTE Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

1 PARTE Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net 1 PARTE Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo.

Dettagli

MODULO 3 Programmazione in Visual Basic.Net. Parte1 - Introduzione alla programmazione in VisualBasic.Net

MODULO 3 Programmazione in Visual Basic.Net. Parte1 - Introduzione alla programmazione in VisualBasic.Net MODULO 3 Programmazione in Visual Basic.Net Parte1 - Introduzione alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di linguaggio di programmazione Esso è il linguaggio usato dal programmatore per comunicare

Dettagli

Paragrafo 1 - Ripasso Concetti base e Interfaccia di Visual Basic.Net 2005

Paragrafo 1 - Ripasso Concetti base e Interfaccia di Visual Basic.Net 2005 Paragrafo 1 - Ripasso Concetti base e Interfaccia di Visual Basic.Net 2005 Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo.

Dettagli

MODULO 3 Algoritmi con le strutture Sequenza e Selezione e codifica in VB.Net

MODULO 3 Algoritmi con le strutture Sequenza e Selezione e codifica in VB.Net MODULO 3 Algoritmi con le strutture Sequenza e Selezione e codifica in VB.Net 1- PARTE Ripasso: introduzione agli Algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore

Dettagli

Ripasso di: Algoritmi con le strutture di Selezione e cicliche in VB.Net Prof. M. Simone - ITCG Padre S. Lener Classe 4Gx Marcianise A.S.

Ripasso di: Algoritmi con le strutture di Selezione e cicliche in VB.Net Prof. M. Simone - ITCG Padre S. Lener Classe 4Gx Marcianise A.S. MODULO 2 Algoritmi con le strutture di Selezione e cicliche in VB.Net 1) Si parla di struttura di selezione ad una via, quando il percorso falso non è presente. Essa, nel metodo del diagramma a blocchi,

Dettagli

1 PARTE Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

1 PARTE Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net 1 PARTE Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo.

Dettagli

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Lezione 1 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo

Dettagli

PARAGRAFO 1: variabili e costanti, tabella delle variabili; in VB: dichiarazione DIM (2h)

PARAGRAFO 1: variabili e costanti, tabella delle variabili; in VB: dichiarazione DIM (2h) PARAGRAFO 1: variabili e costanti, tabella delle variabili; in VB: dichiarazione DIM (2h) Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado

Dettagli

Introduzione a Visual Basic Lezione 1 Concetti base e istruzioni condizionali

Introduzione a Visual Basic Lezione 1 Concetti base e istruzioni condizionali a Visual Basic Lezione 1 Concetti base e istruzioni condizionali Mario Alviano Introduzione all informatica Università della Calabria http://alviano.net/introinfo A.A. 2008/09 Introduzione Un esempio:

Dettagli

www.wlascuola.4000.it

www.wlascuola.4000.it 1 Cenni di programmazione Risolvere un problema significa trovare un procedimento che consenta di produrre i risultati, a partire dai dati iniziali, attraverso un processo di elaborazione. La metodologia

Dettagli

DAL DIAGRAMMA AL CODICE

DAL DIAGRAMMA AL CODICE DAL DIAGRAMMA AL CODICE Un diagramma di flusso Appare, come un insieme di blocchi di forme diverse che contengono le istruzioni da eseguire, collegati fra loro da linee orientate che specificano la sequenza

Dettagli

Per realizzare un programma in VB

Per realizzare un programma in VB Per realizzare un programma in VB E necessario eseguire nell ordine i seguenti passi: 1) Dato un problema, disegnare la tabella delle variabili 2) Determinare l algoritmo risolutivo con la pseudocodifica

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

Prof. Giuseppe Chiumeo. Avete già studiato che qualsiasi algoritmo appropriato può essere scritto utilizzando soltanto tre strutture di base:

Prof. Giuseppe Chiumeo. Avete già studiato che qualsiasi algoritmo appropriato può essere scritto utilizzando soltanto tre strutture di base: LA STRUTTURA DI RIPETIZIONE La ripetizione POST-condizionale La ripetizione PRE-condizionale INTRODUZIONE (1/3) Avete già studiato che qualsiasi algoritmo appropriato può essere scritto utilizzando soltanto

Dettagli

MODULO 2 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

MODULO 2 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net MODULO 2 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo.

Dettagli

IL LINGUAGGIO Visual Basic

IL LINGUAGGIO Visual Basic Caratteristiche del linguaggio VB Linguaggio basato sugli eventi IL LINGUAGGI Visual Basic I programmi non sono procedurali, poiche non seguono una sequenza operativa. gni programma si basa infatti su

Dettagli

JAVASCRIPT. Tale file è associato alla pagina web mediante il tag <script> inserito nella sezione <head> con la seguente sintassi:

JAVASCRIPT. Tale file è associato alla pagina web mediante il tag <script> inserito nella sezione <head> con la seguente sintassi: JAVASCRIPT Introduzione Con l HTML siamo in grado di realizzare pagine web statiche. Con il linguaggio Javascript, invece, possiamo interagire modificando il contenuto della pagina. Il linguaggio javascript

Dettagli

4 3 4 = 4 x 10 2 + 3 x 10 1 + 4 x 10 0 aaa 10 2 10 1 10 0

4 3 4 = 4 x 10 2 + 3 x 10 1 + 4 x 10 0 aaa 10 2 10 1 10 0 Rappresentazione dei numeri I numeri che siamo abituati ad utilizzare sono espressi utilizzando il sistema di numerazione decimale, che si chiama così perché utilizza 0 cifre (0,,2,3,4,5,6,7,8,9). Si dice

Dettagli

Le L z e ione n e d i d V isu s a u l B asi s c Prof.ssa Paola Goi 1

Le L z e ione n e d i d V isu s a u l B asi s c Prof.ssa Paola Goi 1 Lezione di Visual Basic Prof.ssa Paola Goi 1 VISUAL BASIC E un ambiente di programmazione che permette una programmazione: VISUALE AD EVENTI Per creare programmi applicativi nel sistema operativo Windows.

Dettagli

Algebra Booleana ed Espressioni Booleane

Algebra Booleana ed Espressioni Booleane Algebra Booleana ed Espressioni Booleane Che cosa è un Algebra? Dato un insieme E di elementi (qualsiasi, non necessariamente numerico) ed una o più operazioni definite sugli elementi appartenenti a tale

Dettagli

Esercizi di programmazione

Esercizi di programmazione Esercizi di programmazione SEQUENZA 1. Scrivere un algoritmo che calcoli il doppio di un numero fornito in input. 2. Scrivere un algoritmo che, dati tre numeri reali X, Y e Z calcoli il risultato di (X

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati

Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati Algoritmi Algoritmi Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati Il procedimento (chiamato algoritmo) è composto da passi elementari

Dettagli

Matematica in laboratorio

Matematica in laboratorio Unità 1 Attività guidate Attività 1 Foglio elettronico Divisibilità tra numeri naturali Costruisci un foglio di lavoro per determinare se a è divisibile per b, essendo a e b due numeri naturali, con a

Dettagli

La selezione binaria

La selezione binaria Andrea Marin Università Ca Foscari Venezia Laurea in Informatica Corso di Programmazione part-time a.a. 2011/2012 Introduzione L esecuzione di tutte le istruzioni in sequenza può non è sufficiente per

Dettagli

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL)

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) 1. Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei Personal computer. Essi

Dettagli

Introduzione alla Programmazione e Applicazioni per la Finanza M2 (Prodotti Derivati) Lezione 13

Introduzione alla Programmazione e Applicazioni per la Finanza M2 (Prodotti Derivati) Lezione 13 Introduzione alla Programmazione e Applicazioni per la Finanza M2 (Prodotti Derivati) Lezione 13 Anno accademico 2006-07 Titolare corso: Prof. Costanza Torricelli Docente: Dott.ssa Marianna Brunetti I

Dettagli

Fasi di creazione di un programma

Fasi di creazione di un programma Fasi di creazione di un programma 1. Studio Preliminare 2. Analisi del Sistema 6. Manutenzione e Test 3. Progettazione 5. Implementazione 4. Sviluppo 41 Sviluppo di programmi Per la costruzione di un programma

Dettagli

Programmazione in Excel con il linguaggio Visual Basic

Programmazione in Excel con il linguaggio Visual Basic Programmazione in Excel con il linguaggio Visual Basic L'ambiente di programmazione Il foglio elettronico Excel, così come gli altri prodotti Office di Microsoft, possiede un vero e proprio ambiente di

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

Realizzare semplici applicazioni windows

Realizzare semplici applicazioni windows ITIS Mattei - Prof. Luca Tessore Laboratorio in pillole: VisualBasic Realizzare semplici applicazioni windows Prerequisiti: Matematica: operazioni di base e calcolo letterale. Informatica: saper gestire

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Laboratorio di Informatica Introduzione a Python Dottore Paolo Parisen Toldin - parisent@cs.unibo.it Argomenti trattati Che cosa è python Variabili Assegnazione Condizionale Iterazione in una lista di

Dettagli

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico)

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) 1 Aprire Access Appare una finestra di dialogo Microsoft Access 2 Aprire un

Dettagli

Corso di Visual Basic (Parte 8)

Corso di Visual Basic (Parte 8) Corso di Visual Basic (Parte 8) di MAURIZIO CRESPI Questo mese il corso di programmazione in Visual Basic focalizza la propria attenzione sulle procedure, talvolta dette subroutine L oggetto dell ottava

Dettagli

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle Foglio di calcolo Il foglio di calcolo: Excel I dati inseriti in Excel sono organizzati in Cartelle di lavoro a loro volta suddivise in Fogli elettronici. I fogli sono formati da celle disposte per righe

Dettagli

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA E ANALISI DEI DATI SPERIMENTALI CON EXCEL

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA E ANALISI DEI DATI SPERIMENTALI CON EXCEL RAPPRESENTAZIONE GRAFICA E ANALISI DEI DATI SPERIMENTALI CON EXCEL 1 RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Per l analisi dati con Excel si fa riferimento alla versione 2007 di Office, le versioni successive non differiscono

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Prima parte AA 2013/2014 COS E EXCEL? Microsoft Excel è uno dei fogli elettronici più potenti e completi operanti nell'ambiente Windows. Un foglio elettronico è un programma che

Dettagli

Guida all uso del foglio elettronico Excel Lezioni ed esercizi

Guida all uso del foglio elettronico Excel Lezioni ed esercizi Lezioni di EXCEL Guida all uso del foglio elettronico Excel Lezioni ed esercizi 1 Il foglio elettronico Excel Excel è un foglio elettronico che consente di effettuare svariate operazioni nel campo matematico,

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Dispensa E04 Esempi di algoritmi e programmi C. Limongelli - A. Miola Novembre 2011 1 Contenuti q Somma di una sequenza di numeri interi

Dettagli

CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS

CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS CONTENUTI: CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS Creazione database vuoto Creazione tabella Inserimento dati A) Creazione di un database vuoto Avviamo il programma Microsoft Access. Dal menu

Dettagli

Introduzione al MATLAB c Parte 2

Introduzione al MATLAB c Parte 2 Introduzione al MATLAB c Parte 2 Lucia Gastaldi Dipartimento di Matematica, http://dm.ing.unibs.it/gastaldi/ 18 gennaio 2008 Outline 1 M-file di tipo Script e Function Script Function 2 Costrutti di programmazione

Dettagli

DI D AGRA R MM M I M A BLOCC C H C I TEORI R A E D D E SERC R I C ZI 1 1

DI D AGRA R MM M I M A BLOCC C H C I TEORI R A E D D E SERC R I C ZI 1 1 DIAGRAMMI A BLOCCHI TEORIA ED ESERCIZI 1 1 Il linguaggio dei diagrammi a blocchi è un possibile formalismo per la descrizione di algoritmi Il diagramma a blocchi, o flowchart, è una rappresentazione grafica

Dettagli

LAVORO ESTIVO DI INFORMATICA CLASSE 2O

LAVORO ESTIVO DI INFORMATICA CLASSE 2O LAVORO ESTIVO DI INFORMATICA CLASSE 2O PER COLORO CHE HANNO AVUTO LA SOSPENSIONE DEL GIUDIZIO, GLI ESERCIZI SVOLTI DEVONO ESSERE CONSEGNATI TASSATIVAMENTE IL GIORNO DELL'ESAME SCRITTO. A CHI È STATO ASSEGNATO

Dettagli

(71,1), (35,1), (17,1), (8,1), (4,0), (2,0), (1,0), (0,1) 0, 7155 2 = 1, 431 0, 431 2 = 0, 862 0, 896 2 = 1, 792 0, 724 2 = 1, 448 0, 448 2 = 0, 896

(71,1), (35,1), (17,1), (8,1), (4,0), (2,0), (1,0), (0,1) 0, 7155 2 = 1, 431 0, 431 2 = 0, 862 0, 896 2 = 1, 792 0, 724 2 = 1, 448 0, 448 2 = 0, 896 2 Esercizio 2.2 La rappresentazione esadecimale prevede 16 configurazioni corrispondenti a 4 bit. Il contenuto di una parola di 16 bit può essere rappresentato direttamente con 4 digit esadecimali, sostituendo

Dettagli

Programma del corso. Elementi di Programmazione. Introduzione agli algoritmi. Rappresentazione delle Informazioni. Architettura del calcolatore

Programma del corso. Elementi di Programmazione. Introduzione agli algoritmi. Rappresentazione delle Informazioni. Architettura del calcolatore Programma del corso Introduzione agli algoritmi Rappresentazione delle Informazioni Architettura del calcolatore Reti di Calcolatori Elementi di Programmazione Visual Basic Visual Basic Linguaggio di programmazione

Dettagli

Gestione Rapporti (Calcolo Aree)

Gestione Rapporti (Calcolo Aree) Gestione Rapporti (Calcolo Aree) L interfaccia dello strumento generale «Gestione Rapporti»...3 Accedere all interfaccia (toolbar)...3 Comandi associati alle icone della toolbar...4 La finestra di dialogo

Dettagli

Automatizzare i compiti ripetitivi. I file batch. File batch (1) File batch (2) Visualizzazione (2) Visualizzazione

Automatizzare i compiti ripetitivi. I file batch. File batch (1) File batch (2) Visualizzazione (2) Visualizzazione Automatizzare i compiti ripetitivi I file batch Anno accademico 2000-01 1 Spesso capita di dover eseguire ripetutatmente una data sequenza di comandi Introdurli uno a uno da tastiera è un processo lento

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Gli algoritmi: definizioni e proprietà

Gli algoritmi: definizioni e proprietà Dipartimento di Elettronica ed Informazione Politecnico di Milano Informatica e CAD (c.i.) - ICA Prof. Pierluigi Plebani A.A. 2008/2009 Gli algoritmi: definizioni e proprietà La presente dispensa e da

Dettagli

Microsoft Excel Nozioni di base

Microsoft Excel Nozioni di base Sistemi di elaborazione delle informazioni Microsoft Excel Nozioni di base Luca Bortolussi SOMMARIO Introduzione Interfaccia Excel Celle Immissioni dati Formattazione Gestione fogli di lavoro Formattazione

Dettagli

per immagini guida avanzata Usare le formule e le funzioni Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Usare le formule e le funzioni Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Usare le formule e le funzioni Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Costruire formule in Excel Per gli utenti di altri programmi di foglio di calcolo, come ad esempio Lotus 1-2-3,

Dettagli

Convertitori numerici in Excel

Convertitori numerici in Excel ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE G. M. ANGIOY CARBONIA Convertitori numerici in Excel Prof. G. Ciaschetti Come attività di laboratorio, vogliamo realizzare dei convertitori numerici con Microsoft Excel

Dettagli

Compito di Tecnologie Informatiche Classe 1F 31/10/2013

Compito di Tecnologie Informatiche Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 28/11/2013 1- Associa ad

Dettagli

Dall Algoritmo al Programma. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni

Dall Algoritmo al Programma. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni Dall Algoritmo al Programma Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni IL PROGRAMMA Gli algoritmi sono modelli di descrizione astratti e per controllarne il funzionamento devono essere

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Foglio elettronico Le seguenti indicazioni valgono per Excel 2007, ma le procedure per Excel 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le

Dettagli

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Cenni preliminari... 1 Elementi sullo schermo... 2 Creazione di una cartella di lavoro... 3 Utilizzo di celle e intervalli... 3 Gestione della cartella

Dettagli

Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini

Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini Introduzione all utilizzo di Visual Basic for Application Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini PROGRAMMAZIONE Insieme delle attività da svolgersi per creare

Dettagli

Figura 1 Le Icone dei file di Excel con e senza macro.

Figura 1 Le Icone dei file di Excel con e senza macro. 18 Le macro Le macro rappresentano una soluzione interessante per automatizzare e velocizzare l esecuzione di operazioni ripetitive. Le macro, di fatto, sono porzioni di codice VBA (Visual Basic for Applications)

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

Applicazioni grafiche

Applicazioni grafiche Applicazioni grafiche I grafici all interno di un form sono realizzati attraverso gli oggetti del namespace System.Drawing. Graphics. Il namespace è incluso automaticamente nel progetto, quindi non è necessaria

Dettagli

A. Carullo Introduzione a Visual Basic. Introduzione a

A. Carullo Introduzione a Visual Basic. Introduzione a Introduzione a Visual Basic 1 Indice degli argomenti trattati Cos è Visual Basic? L ambiente di sviluppo Visual Basic I passi per la creazione di un progetto VB Operazioni più comuni in un progetto VB

Dettagli

1) Dati in ingresso 2 numeri, l algoritmo calcola e stampa a video la loro somma

1) Dati in ingresso 2 numeri, l algoritmo calcola e stampa a video la loro somma Algoritmo: E un insieme finito di azioni che risolvono un determinato problema, trasformando i dati di input in di dati di output (o risultati) attraverso relazioni o formule che legano i dati in ingresso

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

3. La sintassi di Java

3. La sintassi di Java pag.9 3. La sintassi di Java 3.1 I tipi di dati statici In Java, come in Pascal, esistono tipi di dati statici predefiniti e sono i seguenti: byte 8 bit da -128 a 127 short 16 bit coincide con l integer

Dettagli

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice Pseudo codice Pseudo codice Paolo Bison Fondamenti di Informatica A.A. 2006/07 Università di Padova linguaggio testuale mix di linguaggio naturale ed elementi linguistici con sintassi ben definita e semantica

Dettagli

Dispense del corso di Introduzione all Informatica della Facoltà Di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell Università della Calabria

Dispense del corso di Introduzione all Informatica della Facoltà Di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell Università della Calabria Introduzione all Informatica 1 Dispense del corso di Introduzione all Informatica della Facoltà Di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell Università della Calabria Programma del corso Programma di

Dettagli

PROMEMORIA: Come creare, compilare ed eseguire programmi in Fortran 95

PROMEMORIA: Come creare, compilare ed eseguire programmi in Fortran 95 Corso di Laurea in Matematica - Laboratorio di Programmazione gr.2 a.a. 2014/15 SECONDA esercitazione in laboratorio --- Creazione e modifica di files ASCII per mezzo del programma gedit. --- Uso del compilatore

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI Informatica con esercitazioni Prof. Onofrio Greco Modulo 1 Concetti di base dell ICT Modulo 2 Uso del Computer e Gestione dei File Modulo

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

Excel. A cura di Luigi Labonia. e-mail: luigi.lab@libero.it

Excel. A cura di Luigi Labonia. e-mail: luigi.lab@libero.it Excel A cura di Luigi Labonia e-mail: luigi.lab@libero.it Introduzione Un foglio elettronico è un applicazione comunemente usata per bilanci, previsioni ed altri compiti tipici del campo amministrativo

Dettagli

Access INTRODUZIONE. Cos'è un Database? Probabilmente il modo migliore per spiegarlo è attraverso un esempio: una rubrica telefonica.

Access INTRODUZIONE. Cos'è un Database? Probabilmente il modo migliore per spiegarlo è attraverso un esempio: una rubrica telefonica. Access INTRODUZIONE Cos'è un Database? Probabilmente il modo migliore per spiegarlo è attraverso un esempio: una rubrica telefonica. Nome Indirizzo Città CAP PR Tel ITIS Amedeo Avogadro c. San Maurizio,

Dettagli

Microsoft Excel. Sommario. Cosa è un foglio elettronico. L interfaccia Utente. La cartella di Lavoro. Corso di introduzione all informatica

Microsoft Excel. Sommario. Cosa è un foglio elettronico. L interfaccia Utente. La cartella di Lavoro. Corso di introduzione all informatica Corso di introduzione all informatica Microsoft Excel Gaetano D Aquila Sommario Cosa è un foglio elettronico Caratteristiche di Microsoft Excel Inserimento e manipolazione dei dati Il formato dei dati

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

La pagina di Explorer

La pagina di Explorer G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 11 A seconda della configurazione dell accesso alla rete, potrebbe apparire una o più finestre per l autenticazione della connessione remota alla rete. In linea generale

Dettagli

Unità B3 Strutture di controllo

Unità B3 Strutture di controllo (A) CONOSCENZA TERMINOLOGICA Dare una breve descrizione dei termini introdotti: I/O su console Package Blocco di controllo Oggetto System.out Oggetto System.in Oggetto Tastiera Metodo readline() Strutture

Dettagli

Laboratorio di Informatica Lezione 2

Laboratorio di Informatica Lezione 2 Laboratorio di Informatica Lezione 2 Cristian Consonni 30 settembre 2015 Cristian Consonni Laboratorio di Informatica, Lezione 2 1 / 42 Outline 1 Commenti e Stampa a schermo 2 Strutture di controllo 3

Dettagli

Le variabili di Visual Basic consentono di memorizzare temporaneamente valori durante

Le variabili di Visual Basic consentono di memorizzare temporaneamente valori durante Tiipii dii Datii iin Viisuall Basiic Le variabili di Visual Basic consentono di memorizzare temporaneamente valori durante l'esecuzione di un'applicazione. Alle variabili è associato un nome, utilizzato

Dettagli

EXCEL ESERCIZIO DELLE SETTIMANE

EXCEL ESERCIZIO DELLE SETTIMANE EXCEL ESERCIZIO DELLE SETTIMANE 1. PREPARAZIONE 1. Aprire Microsoft Office Excel 2007. 2. Creare una nuova cartella di lavoro. 3. Aggiungere due fogli di lavoro come mostrato in figura: 4. Rinominare i

Dettagli

Corso sul linguaggio Java

Corso sul linguaggio Java Corso sul linguaggio Java Modulo JAVA1 1.3 - Le strutture di controllo 1 Prerequisiti Istruzioni semplici Strutture di controllo Scittura di semplici applicazioni Java 2 1 Introduzione In molti casi le

Dettagli

Preparazione ECDL modulo 4 Foglio elettronico

Preparazione ECDL modulo 4 Foglio elettronico IFTS anno formativo 2012-2013 Tecnico superiore per il monitoraggio e la gestione del territorio e dell ambiente Preparazione ECDL modulo 4 Foglio elettronico Esperto Salvatore Maggio FOGLIO ELETTRONICO

Dettagli

PIANO NAZIONALE DI FORMAZIONE DELLE COMPETENZE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

PIANO NAZIONALE DI FORMAZIONE DELLE COMPETENZE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA MODULO 4 : EXCEL ESERCITAZIONE N 1 Dopo avere avviato il Programma EXCEL (Start-Programmi-Excel) eseguire le seguenti istruzioni: 1. Impostare le larghezze delle colonne con i seguenti valori: Col. A:

Dettagli

qui possiamo scegliere se creare un nuovo Database oppure aprire un Database già esistente. Fatto ciò avremo questa seconda schermata:

qui possiamo scegliere se creare un nuovo Database oppure aprire un Database già esistente. Fatto ciò avremo questa seconda schermata: Creare un Database completo per la gestione del magazzino. Vedremo di seguito una guida pratica su come creare un Database per la gestione del magazzino e la rispettiva spiegazione analitica: Innanzitutto

Dettagli

Programmazione in Java (I modulo) Lezione 3: Prime nozioni

Programmazione in Java (I modulo) Lezione 3: Prime nozioni Programmazione in Java (I modulo) Lezione 3: Prime nozioni La volta scorsa Abbiamo avuto un primo assaggio! Abbiamo visto come usare l editor per scrivere un programma Java. Abbiamo analizzato riga per

Dettagli

Microsoft Access 2000

Microsoft Access 2000 Microsoft Access 2000 Corso introduttivo per l ECDL 2004 Pieralberto Boasso Indice Lezione 1: le basi Lezione 2: le tabelle Lezione 3: creazione di tabelle Lezione 4: le query Lezione 5: le maschere Lezione

Dettagli

Versione 1.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1,Riepilogo, Doc15 come si vede in figura:

Versione 1.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1,Riepilogo, Doc15 come si vede in figura: Versione 1.0 Premessa Dixit è la griglia per la definizione del voto d orale all esame di Stato; aiuta a mantenere un criterio unico e oggettivo nell assegnazione del voto. La cartella di Excel contiene,

Dettagli

Per accedere alla gestione magazzino si clicca, da menù generale, su magazzino->magazzino- >magazzino->anagrafica : si apre la finestra sotto e siamo

Per accedere alla gestione magazzino si clicca, da menù generale, su magazzino->magazzino- >magazzino->anagrafica : si apre la finestra sotto e siamo EASYGEST - GESTIONE ANAGRAFICA MAGAZZINO Per accedere alla gestione magazzino si clicca, da menù generale, su magazzino->magazzino- >magazzino->anagrafica : si apre la finestra sotto e siamo posizionati

Dettagli

GUIDA BASE DI PASCAL

GUIDA BASE DI PASCAL 1 GUIDA BASE DI PASCAL Un algoritmo, nel suo significato più ampio, è sequenza logica di istruzioni elementari (univocamente interpretabili) che, eseguite in un ordine stabilito, permettono la soluzione

Dettagli

Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica. Programmazione I - corso B a.a. 2009-10. prof.

Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica. Programmazione I - corso B a.a. 2009-10. prof. Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica Programmazione I - corso B a.a. 009-10 prof. Viviana Bono Blocco 9 Metodi statici: passaggio parametri, variabili locali, record

Dettagli

PROCEDURA INVENTARIO DI MAGAZZINO di FINE ESERCIZIO (dalla versione 3.2.0)

PROCEDURA INVENTARIO DI MAGAZZINO di FINE ESERCIZIO (dalla versione 3.2.0) PROCEDURA INVENTARIO DI MAGAZZINO di FINE ESERCIZIO (dalla versione 3.2.0) (Da effettuare non prima del 01/01/2011) Le istruzioni si basano su un azienda che ha circa 1000 articoli, che utilizza l ultimo

Dettagli

6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic

6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic LIBRERIA WEB 6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic PROGETTO Il centro sportivo Olympic organizza corsi di tipo diverso: nuoto, danza, karate, ecc. Ogni corso ha un unico istruttore prevalente,

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

Descrizione di un algoritmo

Descrizione di un algoritmo Descrizione di un algoritmo Un algoritmo descrive due tipi fondamentali di oper: calcoli ottenibili tramite le oper primitive su tipi di dato (valutazione di espressioni) che consistono nella modifica

Dettagli

MODULO GADWEB B2B Implementazioni Dicembre 2011_1

MODULO GADWEB B2B Implementazioni Dicembre 2011_1 GWEB-FC20111205 NEWS MODULO GADWEB B2B Implementazioni Dicembre 2011_1 Edizione DICEMBRE 2011 S.I. SOLUZIONI INFORMATICHE S.r.l. Via Napoli, 125 Centro Direzionale Meridiana 80013 Casalnuovo di Napoli

Dettagli

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera WORD per WINDOWS95 1.Introduzione Un word processor e` come una macchina da scrivere ma con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera ed appare sullo schermo. Per scrivere delle maiuscole

Dettagli

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DEGLI ALGORITMI

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DEGLI ALGORITMI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DEGLI ALGORITMI Diagramma di flusso L algoritmo può essere rappresentato in vari modi, grafici o testuali. Uno dei metodi grafici più usati e conosciuti è il cosiddetto diagramma

Dettagli

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri.

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. A partire da questa lezione, ci occuperemo di come si riescono a codificare con sequenze binarie, quindi con sequenze di 0 e 1,

Dettagli