Manuale Area QSAC (Quantità di Sicurezza, Attivazione e Certificazione)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale Area QSAC (Quantità di Sicurezza, Attivazione e Certificazione)"

Transcript

1 Manuale Area QSAC (Quantità di Sicurezza, Attivazione e Certificazione) Manuale Utente Versione 2.2 Ultima revisione Aprile

2 Sommario 1 Introduzione Compilazione delle Form Accesso al Questionario Visualizzazione del codice di Sicurezza per l attivazione delle QSAC Denuncia di smarrimento, furto o manomissione delle Quantità di Sicurezza Modifica dei dati informativi del Comune Smarrimento CD e password e codici di attivazione Accesso negato all area riservata QSAC Smarrimento di nome utente o password per l accesso all area riservata QSAC Smarrimento o mancata ricezione di prima o seconda parte del codice di sicurezza per l'attivazione delle QSAC Smarrimento del supporto informatico relativo alle QSAC Installazione Porta di Accesso ai domini applicativi del Centro Nazionale Servizi Demografici (A) informazioni generali (B) Configurazione della postazione sulla quale installare la Porta di Accesso e regole di connettività (C) Procedura da eseguire qualora non si sia in possesso delle credenziali complete necessarie per l'installazione della Porta di Accesso (D) Installazione QSAC (D.1) Errore di connettività: richiesta di configurazione proxy (D.2) Errore di connettività: stato della rete Aggiornamento delle postazioni QSAC dedicate al colloquio con il CNSD per l utilizzo dei nuovi servizi (P1qsac.exe) Informazioni utili per verificare se l aggiornamento è stato eseguito correttamente Aggiornamento dei Certificati Client introdotti in data 02 Ottobre 2008 (file P3qsac.exe) Configurazione dell applicativo XML-SAIA Utilizzo in ambito WEB Aggiornamento per l Abilitazione dei servizi AIRE (Unica Postazione INA/AIRE)

3 1 Introduzione In ottemperanza alla circolare n. 23/05 del Ministero dell'interno, il Comune utilizza quest'area per l'acquisizione delle credenziali relative alle "Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione" necessarie all'attivazione della Porta di Accesso ai domini applicativi del Centro Nazionale dei Servizi Demografici (CNSD), come da normativa vigente. Esclusivamente il Responsabile comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD può accedere utilizzando le credenziali fornite tramite la comunicazione ministeriale avente per oggetto "Collegamento al Centro Nazionale Servizi Demografici: Circolari Ministeriali n. 23/05 in data 20 giugno 2005 e n. 40/05 in data 5 agosto 2005". 2 Compilazione delle Form Il responsabile della sicurezza per ottenere le credenziali necessarie all attivazione della Porta di Accesso, deve eseguire i seguenti passi procedurali: accedere all area privata del sito. Aprire un browser e digitare l indirizzo web https://registrazione.cnsd.interno.it/ 3

4 Figura 1 Cliccare su Continuare con il sito Web, si aprirà la figura 2 Figura 2 4

5 Il responsabile della Sicurezza del Comune inserisce le credenziali precedentemente ricevute dal Ministero dell Interno (Codice belfiore e password da 11 caratteri) nella form che si trova nella pagina di figura 2. Dopo aver inserito le credenziali deve premere il bottone login per effettuare l accesso all area riservata QSAC. Viene visualizzato il messaggio di figura 3: Figura 3 Il messaggio informa l utente che si sta per accedere all area riservata relativa al comune di appartenenza (i dati della figura 2 sono solo a scopo di esempio). Il responsabile della Sicurezza de Comune DEVE verificare che in tale messaggio sia riportata la corretta denominazione del proprio Comune. Se i dati visualizzati sono corretti premere il bottone OK per confermare l accesso all area riservata QSAC. In figura 4 viene mostrata la pagina principale dell area riservata: 5

6 Figura 4 La parte centrale della pagina contiene la descrizione delle informazioni da inserire all interno delle form presenti nell area riservata QSAC. In fondo alla pagina è presente il bottone che consente di visualizzare l informativa sul trattamento dei dati. Sul lato sinistro della pagina è presente il menu principale dell area riservata QSAC che consente di eseguire le seguenti operazioni: Accesso al questionario 6

7 Uscita dall area QSAC Le voci del menu cambiano in modo dinamico man mano che si procede con la procedura per l ottenimento delle Quantità di Sicurezza, Attivazione e Certificazione. La procedura per l ottenimento delle Quantità di Sicurezza, Attivazione e Certificazione è la seguente: il responsabile effettua il primo accesso e riempie il questionario invia i dati del questionario mediante l apposito bottone. Una volta inviati i dati il menù cambia e viene visualizzata una voce in più: visualizzazione del codice di sicurezza per l attivazione delle QSAC la suddetta voce consente di visualizzare il codice di sicurezza per l attivazione delle QSAC. Una volta visualizzato tale codice il menù che viene visualizzato cambia ancora e vengono visualizzate le seguenti voci : Denuncia di smarrimento, furto o manomissione delle Quantità di Sicurezza. Modifica dati informativi del comune. Acquisizione del software della Porta di Accesso. Vediamo ora nel dettaglio le varie voci del menu. 2.1 Accesso al Questionario La voce Accesso al Questionario consente al Responsabile comunale della sicurezza di accedere al questionario (vedi figura 4). Il questionario è composto dalle seguenti parti: informazioni anagrafiche del responsabile di sicurezza : alcune informazioni saranno già valorizzate con i dati che sono già stati inseriti dai responsabili sul sito i responsabili dovranno solo aggiungere altre informazioni e confermare quelle presenti. Informazioni sulla configurazione hardware e software della Porta di Accesso Informazioni riguardanti le configurazioni di rete comunale 7

8 Figura 5 Compilare i campi e premere AVANTI La tipologia di connessione tra il comune e il CNSD può avvenire : Direttamente su internet (specificare un provider) Attraverso rete regionale Attraverso RUPA (interdominio) Altro (specificare) 8

9 Una volta specificato il tipo di connessione inserire le eventuali informazioni aggiuntive richieste (es: provider o altro tipo di connessione) Specificare se la postazione sulla quale viene installata la Porta di Accesso viene utilizzata anche per l invio dei dati AIRE (come specificato dalla circolare n.23/05 del Ministero dell Interno). Specificare inoltre se il comune ha già accesso ad uno o più servizi, tra quelli specificati nella lista (es: CIE, INA,AIRE etc.), selezionando una o più voci della lista stessa. Si ricorda che per i piccoli comuni, se l unica postazione presente è la postazione attualmente usata per l invio dei dati AIRE su Backbone AIRE, la stessa deve essere utilizzata come Porta di Accesso del comune mantenendo anche le attuali funzioni svolte per l AIRE. Una volta completata la form, premere il bottone Avanti. Figura 6 9

10 Figura 7 In figura 7 è riportata la pagina relativa alla configurazione hardware e software della Porta di Accesso comunale. Le informazioni da inserire sono le seguenti: Specificare il modello del processore selezionando una voce della lista ed inserire le eventuali altre informazioni richieste. Specificare la velocità del processore : si ricorda che tale velocità deve essere almeno 1.3 GHz Specificare la memoria RAM in MB : si ricorda che la memoria deve essere almeno 512 MB Specificare le dimensioni del disco fisso : si ricorda che il disco deve essere almeno 40 GB Riportare il numero di schede di rete Specificare la tipologia della scheda di rete selezionando una delle voci presenti nella lista 10

11 Indicare il sistema operativo presente sulla Porta di Accesso selezionando uno di quelli specificati nella lista. Premere il bottone Avanti per continuare. Figura 8 In figura 8 viene mostrata la form relativa agli indirizzi IP assegnati dal comune alla Porta di Accesso. Per ogni indirizzo specificare: indirizzo IP se si utilizza il DHCP se si utilizza indirizzo IP pubblico 11

12 Si ricorda che la rete comunale deve essere configurata in modo tale da non consentire l'accesso alla Porta di Accesso da reti esterne alla rete comunale stessa, con particolare riferimento alla rete Internet o a reti territoriali condivise tra più organizzazioni. Premere il bottone Avanti per continuare. Figura 9 12

13 Figura 10 Qui sono visualizzati i dati relativi alla connettività della Porta di Accesso. All interno di tali tabelle sono contenute le regole di connettività della Porta di Accesso ovvero verso quali indirizzi IP e su quali porte la Porta di Accesso deve poter comunicare liberamente. (vengono visualizzati tutti gli indirizzi IP che devono essere aperti verso tutte le porte elencate). 13

14 Figura 11 In figura 11 viene visualizzata la dichiarazione che la Porta di Accesso è conforme alle regole di connettività richieste. Deve essere specificato se esistono apparati che effettuano filtraggio (proxy) nelle comunicazioni tra la Porta di Accesso e il CNSD e se tale apparato effettua filtraggio sulle comunicazioni specificate nelle tabelle delle figure 8 e 9. Specificare per l apparato usato come proxy : la denominazione del prodotto (nome del software) la versione il nome del produttore 14

15 l indirizzo IP il nome Host la porta TCP su cui è in ascolto il proxy la tipologia di proxy (se http o socket) se il proxy utilizza autenticazione il tipo di autenticazione utilizzata selezionandone una dalla lista disponibile Premere il bottone Avanti per continuare. Figura 12 15

16 In figura 12 è mostrata la form che riguarda i collegamenti di rete tra i sistemi comunali e la Porta di Accesso. Nelle Tabelle mostrate in figura 12 viene descritta la configurazione della rete per consentire ai sistemi comunali di collegarsi alla Porta di Accesso specificando le porte TCP. Figura 13 Alla fine della pagina riguardante i collegamenti dei sistemi comunali verso la Porta di Accesso (vedi figura 13) viene chiesto se sono presenti filtri sugli apparati di rete e se esistono si chiede di specificare : nome del software utilizzato versione del software produttore del software indirizzo IP del proxy 16

17 porta TCP del proxy tipo di proxy autenticazione usata dal proxy premere il bottone Avanti per continuare. Figura 14 In figura 14 è mostrata la dichiarazione di presa visione e ottemperanza agli impegni previsti dalla circolare 23/05 del Ministero dell Interno, premere Avanti per confermare la presa visione. Premere il bottone Avanti per confermare. 17

18 Figura 15 A questo punto viene visualizzata una pagina riepilogativa contenente tutti i dati inseriti fino a questo momento. Alla fine di tale pagina è presente il bottone per inviare i dati inseriti ( invia i dati ) o per stamparli ( stampa questa pagina ). 18

19 Una volta inviati i dati viene visualizzata la pagina (vedi figura 16) nella quale si conferma l inserimento dati è stato effettuato con successo. Figura Visualizzazione del codice di Sicurezza per l attivazione delle QSAC Una volta inseriti i dati obbligatori nel questionario è possibile accedere alla voce del menù Visualizzazione del codice di sicurezza per l attivazione delle QSAC. Selezionando tale voce di menù viene visualizzata la pagina di figura

20 Figura 17 Per visualizzare il codice di sicurezza fare click sul bottone visualizza codice di sicurezza in fondo alla pagina. 20

21 Figura 18 Viene visualizzata la pagina di figura 18 che contiene il codice di sicurezza per l attivazione delle QSAC. Come si può vedere dalla figura 18 il menu a sinistra è cambiato, sono comparse infatti nuove voci. ATTENZIONE: Tale codice viene visualizzato soltanto una volta, quindi si consiglia di stamparlo mediante il bottone stampa questa pagina presente in fondo alla pagina. 21

22 2.3 Denuncia di smarrimento, furto o manomissione delle Quantità di Sicurezza Mediante tale collegamento si accede alla pagina mostrata in figura 19. Figura 19 All interno di tale pagina è descritta la procedura da seguire da parte del comune nel caso di denuncia per furto, smarrimento o manomissione delle Quantità di Sicurezza. La procedura è la seguente: Il Responsabile comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD deve immediatamente comunicare qualsiasi avvenimento che comprometta la sicurezza delle "Quantità di sicurezza, attivazione e certificazione", quali lo smarrimento, il furto e la manomissione del relativo supporto tecnologico-informatico di archiviazione, alla Prefettura ed al Ministero dell'interno. In conformità con il Piano di Sicurezza comunale, il Responsabile comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD deve denunciare immediatamente l'avvenimento alle competenti autorità di polizia e trasmettere immediatamente via fax al numero 06/ una comunicazione contenente almeno: i dati identificativi del Comune; 22

23 il nome del Responsabile comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD; la data, l ora ed il luogo (certi o presunti) dell'avvenimento; eventuali azioni intraprese e quant'altro si reputi utile. 2.4 Modifica dei dati informativi del Comune Mediante tale collegamento si accede ad una serie di form che consentono di acquisire e/o modificare i dati relativi al Comune e al Responsabile della Sicurezza. Le schermate che vengono visualizzate sono quelle relative al questionario riempito in precedenza. Per la spiegazione dei campi presenti nelle maschere fare riferimento al capitolo Accesso al questionario del presente manuale in quanto le informazioni sono le stesse. ATTENZIONE: Qualora vi siano modifiche inerenti il responsabile alla sicurezza è assolutamente necessario accedere all area riservata QSAC e mediante la sezione modifica dei dati informativi del comune aggiornare la scheda anagrafica o qualsiasi altro dato precedentemente inserito. 3 Smarrimento CD e password e codici di attivazione In caso di smarrimento CD e password e codici di attivazione, sono qui elencate delle procedure da seguire: 3.1 Accesso negato all area riservata QSAC Problema: il responsabile comunale non riesce ad accedere all'area riservata QSAC utilizzando la coppia nome utente/password fornita tramite comunicazione scritta da parte del Ministero. Soluzione: contattare il centro di Risposta Ina Saia al numero indicato sul sito della Direzione Centrale dei Servizi Demografici al sito 3.2 Smarrimento di nome utente o password per l accesso all area riservata QSAC Problema: il responsabile comunale non è più in possesso delle credenziali di accesso all'area riservata QSAC. Soluzione: il responsabile comunale ha già cambiato la password di accesso, deve richiedere al Centro di risposta INA-SAIA al numero indicato sul sito della Direzione Centrale dei Servizi Demografici al sito il ripristino della password di default, cioè quella comunicata tramite comunicazione ministeriale. 23

24 3.3 Smarrimento o mancata ricezione di prima o seconda parte del codice di sicurezza per l'attivazione delle QSAC Soluzione: Inviare una 3.4 Smarrimento del supporto informatico relativo alle QSAC Problema: il responsabile comunale non è più in possesso del CD QSAC Soluzione: denunciare immediatamente l'avvenimento alle competenti autorità di polizia e trasmettere via fax al numero 06/ una comunicazione contenente almeno: i dati identificativi del Comune; il nome del Responsabile comunale per la sicurezza degli accessi al CNSD; la data, l ora ed il luogo (certi o presunti) dell'avvenimento; eventuali azioni intraprese e quant'altro si reputi utile. 4 Installazione Porta di Accesso ai domini applicativi del Centro Nazionale Servizi Demografici 4.1 (A) informazioni generali La procedura di installazione può essere eseguita unicamente dal responsabile comunale della sicurezza in possesso delle credenziali complete ottenute dall'area riservata QSAC. Qualora non si sia in possesso di tali credenziali, e'necessario eseguire le operazioni descritte al successivo P.to (C). Si evidenzia che nel caso nel quale il Sindaco abbia proceduto alla nomina del responsabile della sicurezza nel periodo successivo al 5 ottobre 2005, la procedura descritta al successivo P.to (C) può essere comunque eseguita da detto responsabile, previo ricevimento da parte del Sindaco delle credenziali da questi personalmente ricevute per lettera dal Ministero. Nel caso che il Sindaco mantenga su di se' il ruolo di responsabile comunale della sicurezza per l'accesso ai domini applicativi del CNSD, rimane a sua cura eseguire le operazioni indicate al successivo P.to (C). In tutti i casi, prima di procedere accertarsi che la configurazione della postazione prescelta e le regole di connettività siano conformi ai requisiti stabiliti nel DM 2 agosto 2005,pubblicato sulla GU N. 218 del 18 Settembre 2005, e richiamati al successivo P.to (B). 24

25 Per qualsiasi problema contattare Centro di risposta INA-SAIA al numero indicato sul sito della Direzione Centrale dei Servizi Demografici al sito 4.2 (B) Configurazione della postazione sulla quale installare la Porta di Accesso e regole di connettività Con riferimento all'allegato B al richiamato DM 2 agosto 2005, che stabilisce le "Regole tecniche e di sicurezza per l'accesso ai domini applicativi del CNSD", si ricorda di accertare il soddisfacimento dei seguenti requisiti: "requisiti hardware e software di base", di cui al paragrafo 2.1 Allegato B, "requisiti di connettività della Porta di Accesso ai domini applicativi del CNSD" di cui al 2.2, Allegato B. 4.3 (C) Procedura da eseguire qualora non si sia in possesso delle credenziali complete necessarie per l'installazione della Porta di Accesso. Per ausilio consultare il documento "manuale_operativo.pdf" disponibile sul CD QSAC. attraverso "Nome utente" e "Password", ricevute per lettera dal Ministero accedere all'area QSAC", posta nell'area privata del sito: compilare in ogni sua parte il questionario. annotarsi la password evidenziata e conservare la mail contestualmente ricevuta. Una volta compilate le form ed ottenute quindi le credenziali da utilizzare per completare l'installazione, seguire le istruzioni riportate qui di seguito. 4.4 (D) Installazione QSAC per i sistemi operativi Windows avviare il file "Setup.exe" (il setup avvia automaticamente l installazione Framework: se dot.net non è presente, viene installato). Si ricorda che per effettuare l installazione è necessario avere privilegi di amministrazione. Per i sistemi operativi, Vista 64 bit, Seven 32 e 64 bit eseguire l installazione del Setup.exe contenuto nel CD in modalità compatibilità Windows XP Service Pack 3. per i sistemi operativi Linux eseguire il mount del dipositivo CD e dal cd stesso avviare il file "./setup.bin". Si ricorda che per effettuare l installazione è necessario fare login con l utente root. 25

26 Figura 20 Figura 21 26

27 Figura 22 Figura 23 27

28 Figura 24 Figura 25 28

29 Figura 26 Figura 27 29

30 Figura 28 Figura 29 Installazione Framework 30

31 Figura 30 Figura 31 31

32 Figura 32 Figura 33 32

33 Figura 34 Figura 35 33

34 Figura 36 Alla fine dell installazione il software QSAC tenterà automaticamente la registrazione della postazione presso il CNSD. Se invece la postazione risulterà registrata automaticamente dal software QSAC si potrà accedere all indirizzo: Nel caso in cui il software risponda Registrazione KO, attivare la procedura di registrazione automatica inviando una all indirizzo indicando nell oggetto: a) il Nome del Comune, la sigla della Provincia e il belfiore; Nel testo del messaggio indicare: b) SBLOCCO INA c) il nome e cognome del responsabile che effettua la richiesta d) Indicare l ID e il VTP della postazione ( Per recuperare tali dati fare clic col tasto destro del mouse sul pallino verde/rosso in basso a destra vicino l orologio) In risposta alla vostra mail, riceverete dall help desk di II livello Tor Vergata, l aggiornamento automatico da remoto per il ripristino della postazione QSAC. Riceverete inoltre una con allegato lo stato della vostra Postazione e la descrizione dettagliata delle ulteriori eventuali azioni da intraprendere. In tutti i casi Windows/Linux, nel corso della installazione il setup effettua il controllo di connettività, il non superamento del quale genera la segnalazione dei messaggi di seguito descritti. 34

35 4.5 (D.1) Errore di connettività: richiesta di configurazione proxy Nel caso nel quale e'presente un proxy, apparirà il seguente messaggio: "Il DECRETO del 2 agosto 2005, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale N. 218 del 18 Settembre 2005, relativo alle regole tecniche e di sicurezza per la redazione dei piani di sicurezza comunali per la gestione delle postazioni di emissione CIE, in attuazione del comma 2 dell'articolo 7-vicies ter della legge 31 marzo 2005, n. 43, specifica che la comunicazione verso il C.N.S.D. avvenga in assenza di proxy http intermedi (pag. 212 degll'allegato).e' possibile tuttavia, provare l'uso di un eventuale proxy, specificandone la sua configurazione (ip Host e porta). ATTENZIONE: NON sono supportati i proxy http che richiedono una qualsiasi forma di autenticazione." Nel caso che il setup verifichi che la comunicazione fra la Porta di Accesso ed il CNSD possa essere instaurata correttamente ed in sicurezza, e'comunque consentito utilizzare il proxy sulla configurazione dichiarata (ip Host e porta) altrimenti ci si deve attenere al dettato del DM 2 agosto 2005 richiamato al precedente P.to (A) in merito all'assenza di proxy http intermedi. 4.6 (D.2) Errore di connettività: stato della rete In questo caso apparirà il seguente messaggio: Impossibile continuare. Controllare lo stato della rete, della connettività verso il server del C.N.S.D. come specificato dal DECRETO del 2 agosto 2005, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale N. 218 del 18 Settembre Verranno inoltre fornite a video indicazioni relative alle cause che hanno generato l'errore, a supporto delle attività necessarie alla loro rimozione. 5 Aggiornamento delle postazioni QSAC dedicate al colloquio con il CNSD per l utilizzo dei nuovi servizi (P1qsac.exe) L aggiornamento delle postazioni comunali tramite la patch evolutiva QSAC vers.1 permette a comuni e prefetture di accedere ai nuovi servizi del CNSD, come ad esempio la vigilanza anagrafica. Il file della patch 35

36 evolutiva deve essere eseguito da utenti amministratori del pc. Di seguito vengono descritti i passi da seguire. Accedere al sito https://registrazione.cnsd.interno.it ed accedere all AREA RISERVATA QSAC. (Vedi figura 1 e 2 di questo manuale). Accedendo visualizzerete il menù di sinistra come in figura 42 Figura 37 Sulla sinistra è presente il link : Patch evolutiva QSAC v1 (per i nuovi servizi anagrafici come Vigilanza Anagrafica). Salvare su una cartella del computer l eseguibile per aggiornamento del computer del comune. (Vedi fig.26) Prima di eseguire il file salvato assicurarsi di essere utenti amministratori del PC. 36

37 Figura 38 Doppio clic per avviare il file appena salvato p1qsac.exe, Far eseguire tutte le operazioni successive fino ad arrivare alla figura 44: Figura 39 Premere ok solo sull informazione Servizio proxy installato per continuare. 5.1 Informazioni utili per verificare se l aggiornamento è stato eseguito correttamente Dopo l aggiornamento P1qsac.exe controllare la cartella pa in: C:\programmi\qsac\pa Per le postazioni con versione verificare se esiste il file ssproxy.bck Per le postazioni con versione verificare se esistono i file ssproxy.exe e ssproxy.mdb. 37

38 6 Aggiornamento dei Certificati Client introdotti in data 02 Ottobre 2008 (file P3qsac.exe) Nella cartella C:\SSclitmp vedere se presente il file P3qsac.exe. Fare doppio click sul file di esso compare a video un messaggio che avverte dell aggiornamento di configurazione 38

39 Figura 40 L utente deve premere <INVIO> per proseguire nell aggiornamento. Il messaggio informa il comune della conclusione della procedura di aggiornamento, della creazione dei Certificati della Porta di Accesso, della creazione del file p3qsac.exe e della disponibilità dei certificati da utilizzare nella configurazione di XML- SAIA Client. I nuovi certificati cert_1.pfx e cert_2.pfx e le relative password (pwd_pfx_1.txt e pwd_pfx_2.txt) sono stati creati e sono disponibili nella directory C:\Ssclitmp insieme ai nuovi file pacert.pem pakey.pem che dovranno essere utilizzati per la configurazione dell applicativo XML-SAIA Client. ATTENZIONE : durante queste operazioni non eliminare i 2 file pacert.pem e pakey.pem dalla directory C:\Sscitmp. Si raccomanda l'utilizzo dei comandi COPIA E INCOLLA e non TAGLIA o SPOSTA. Nel caso in cui non sia presente il file P3qsac.exe, inviare una all indirizzo chiedendo il ripristino dei certificati QSAC indicando nell oggetto: a) il Nome del Comune, la sigla della Provincia e il codice belfiore; Nel testo del messaggio indicare: b) CERTIFICATI QSAC c) il nome e cognome del responsabile che effettua la richiesta d) Indicare l ID e il VTP della postazione ( Per recuperare tali dati fare clic col tasto destro del mouse sul pallino verde/rosso in basso a destra vicino l orologio) 39

40 In risposta alla vostra mail, riceverete dall help desk di II livello Tor Vergata, l aggiornamento automatico da remoto per il ripristino della postazione QSAC. Riceverete inoltre una con allegato lo stato della vostra Postazione e la descrizione dettagliata delle ulteriori eventuali azioni da intraprendere. I certificati sono a disposizione del comune per effettuare le configurazioni di XMLSAIA Client secondo la documentazione ( Manuale utente XML-SAIA-Client_v2.4 ) dell applicativo. Si segnala che non è necessario cambiare la password del certificato in quanto è accettata quella già precedentemente inserita. Per sicurezza è stata comunque fornita una copia nella cartella C:\Ssclitmp. 6.1 Configurazione dell applicativo XML-SAIA Per la Configurazione dell' applicativo XML-SAIA Client si rimanda al Manuale utente XML-SAIA-Client_v2.4, rilasciato da ANCI che fornisce le indicazioni per la configurazione del software XML-SAIA Client sia che si trovi sulla Porta di Accesso sia che si trovi su una postazione client connessa alla Porta stessa. 6.2 Utilizzo in ambito WEB Nel caso si utilizzino i servizi WEB del CNSD per aggiornare l INA è necessario sostituire il certificato installato nel browser. Dopo aver generato il certificato secondo la procedura descritta precedentemente ed essersi annotata la relativa password è necessario eseguire le seguenti operazioni: Istallazione del certificato nel repository dei certificati del browser (si ricorda che i certificati e le relative password si trovano nella cartella C:\Ssclitmp). Digitazione della password, a fronte della richiesta del browser, per consentirne l uso dal browser stesso. Di norma è sufficiente un doppio click sul nome del certificato (C:\percorso\cert_n.pfx) per istallare il certificato nel proprio browser di default. In alternativa va eseguita la procedura prevista da ciascun browser. A titolo di esempio, con Internet Explorer la procedura è la seguente: - Selezionare la voce di menu Strumenti ; - Selezionare opzioni internet - Selezionare contenuto - Selezionare il bottone importa. 40

41 7 Aggiornamento per l Abilitazione dei servizi AIRE (INA AIRE su unica Postazione) Accedere al sito https://registrazione.cnsd.interno.it ed accedere all AREA RISERVATA QSAC. (Vedi figura 1 e 2 di questo manuale). Accedendo visualizzerete il menù di sinistra come in figura 25 Figura 41 Sulla sinistra è presente il link : Patch per l'abilitazione della Porta di Accesso comunale ai servizi AIRE. Salvare su una cartella del computer l eseguibile per la registrazione della postazione del comune. 41

42 Prima di procedere è necessario avere utente e password per la certificazione ai servizi Aire, che sono stati inviati dal ministero dell interno nel 2003, insieme al cd e al manuale, e sono di 6 caratteri alfanumerici MAIUSCOLO. Inviare una all indirizzo indicando nell oggetto: a) il Nome del Comune, la sigla della Provincia, il codice belfiore e il codice Istat; Nel testo del messaggio indicare: b) SBLOCCO AIRE c) il nome e cognome del responsabile che effettua la richiesta d) Indicare l ID e il VTP della postazione ( Per recuperare tali dati fare clic col tasto destro del mouse sul pallino verde/rosso in basso a destra vicino l orologio) A. Una volta scaricato il file RegistrazioneAire.exe Avviare il file RegistrazioneAire.exe premendo due volte col tasto sinistro. Si apre la seguente schermata: Figura 42 Scrivere tutti in maiuscolo la parola UTENTE (spazio) seguita dai 6 caratteri dell UTENZA e fare invio. 42

43 Figura 43 Scrivere tutti in maiuscolo la parola PASSWORD (spazio) seguita dai 6 caratteri della PASSWORD e fare invio. La finestra si chiude e si apre la pagina della registrazione. Attendere il caricamento della pagina che risulterà più lento del normale. A fine procedura chiudere la pagina internet per confermare la REGISTRAZIONE al servizio AIRE e procedere con l invio dati dal programma ANAGAIRE. 43

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Guida per i comuni sull utilizzo del sistema INA-SAIA

Guida per i comuni sull utilizzo del sistema INA-SAIA Pag. 1 di 42 Guida per i comuni sull utilizzo del sistema INA-SAIA Vers. 2.0 Aggiornata a Maggio 2011 Pag. 2 di 42 INDICE.2 1 PREMESSA... 4 2 Azioni di ripristino della Porta di Accesso QSAC per i servizi

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Sommario Sommario... 1 Parte 1 - Nuovo canale di sicurezza ANPR (INA-AIRE)... 2 Parte 2 - Collegamento Client INA-SAIA... 5 Indicazioni generali... 5 Installazione e configurazione... 8 Operazioni di Pre-Installazione...

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Guida al primo accesso sul SIAN

Guida al primo accesso sul SIAN Guida al primo accesso sul SIAN Il presente documento illustra le modalità operative per il primo accesso al sian e l attivazione dell utenza per poter fruire dei servizi presenti nella parte privata del

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Chi può accedere? Il servizio è riservato a tutti gli utenti istituzionali provvisti di account di posta elettronica d'ateneo nel formato nome.cognome@uninsubria.it

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Guida pratica all utilizzo della gestione crediti formativi pag. 1 di 8 Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Gentile avvocato, la presente guida è stata redatta per

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Manuale di gestione file di posta Ver4.00

Manuale di gestione file di posta Ver4.00 AreaIT - Servizio Servizi agli Utenti Ufficio Office Automation Manuale di gestione file di posta Ver4.00 Introduzione: Per un corretto funzionamento del programma di posta elettronica, presente nella

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli