DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE"

Transcript

1 I.T.C.S. PRIMO LEVI - BOLLATE (MI) Tecnici: Chimica, Materiali e Biotecnologie; Amministrazione, Finanza e Marketing Licei: Liceo Linguistico; Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE CLASSE 5^ SEZ. C + D INDIRIZZO ECO2 Diploma: Ragioniere e Perito Commerciale Indirizzo: Tecnico Commerciale Economico Amministrativo ANNO SCOLASTICO 2012/2013 1

2 INDICE PREMESSA FINALITA DELLA SCUOLA 1 SITUAZIONE DELLA CLASSE E DEL CONSIGLIO DI CLASSE 1 a PRESENTAZIONE del gruppo classe c1bcom 1 b COMPOSIZIONE DEL GRUPPO NEL TRIENNIO 1 c COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE NEL TRIENNIO 1 d ATTIVITA' INTEGRATIVE 1 e ATTIVITA DI ORIENTAMENTO 2 CONSUNTIVO DELLE ATTIVITA DIDATTICHE 2 a ATTIVITA' DIDATTICA DISCIPLINARE 2 b PERCORSI INDIVIDUALI DEGLI STUDENTI 2 c METODOLOGIE DIDATTICHE DEL CONSIGLIO DI CLASSE 3 MODALITA' E CRITERI DI VALUTAZIONE 3 a PROCEDURE VALUTATIVE 3 b STRUMENTI DI VERIFICA UTILIZZATI DAL CONSIGLIO DI CLASSE 3 c PARAMETRI PER LA DEFINIZIONE DELLA VALUTAZIONE FINALE 3 d CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SCOLASTICO E DEL CREDITO FORMATIVO 4 INIZIATIVE IN PREPARAZIONE DELL ESAME DI STATO Griglia SIMULAZIONI di valutazione PROVE del colloquio SCRITTE ALLEGATI POF GRIGLIE DI VALUTAZIONE PROVE SCRITTE E ORALE PROGRAMMI DELLE DISCIPLINE TESTI DI SIMULAZIONE PROVE SCRITTE TABELLA RIASSUNTIVA PERCORSI INDIVIDUALI STUDENTI CARTELLETTE INDIVIDUALI CON APPROFONDIMENTI PER IL COLLOQUIO 2

3 PREMESSA Il progetto sperimentale del nostro istituto prevede per il triennio classi pluri-indirizzo, in cui sono presenti due o tre dei quattro indirizzi di studio attivati nella scuola, che si aggregano durante le ore delle discipline di base e si disaggregano durante le ore delle discipline di indirizzo. Pertanto il gruppo classe che viene presentato agli Esami di Stato è stato tale, in quinta, solo per 11 ore settimanali in cui gli studenti hanno seguito le discipline dell'area comune; per le restanti 23 ore gli studenti si sono articolati in due o tre gruppi per seguire le discipline dell indirizzo prescelto insieme ai corrispondenti gruppi/indirizzi di un'altra quinta. Di conseguenza, visto che il gruppo che presenta maggiore omogeneità è quello di indirizzo, il Consiglio delle classi 5^ C e 5^ D ha deciso di presentare, come Documento per la Commissione d Esame tre testi distinti, uno per indirizzo, che costituiscono però un unicum. Nel caso dell indirizzo Economico, cui si riferisce il presente testo, il gruppo è composto da 8 femmine e 6 maschi, che frequentano le classi di base 5^ C e 5^ D, insieme a studenti dell indirizzo Linguistico e dell indirizzo Biologico. La classe 5 C + D ECO2 si articola, inoltre, in due sottogruppi per la seconda lingua (9 studenti per Tedesco e 5 studenti per Francese). Il Consiglio di Classe ha svolto la propria attività avendo come linee guida: le finalità generali del progetto sperimentale, gli obiettivi formativi specifici di ciascun indirizzo, le caratteristiche proprie della classe, in termini di situazioni di partenza, grado di coinvolgimento nel processo didattico, modalità di apprendimento e rendimento, l organizzazione di iniziative in preparazione all esame di Stato. FINALITA' DELLA SCUOLA Le finalità generali della scuola sono declinate nella Sezione 1 del POF (ALLEGATO che fa parte integrante del presente documento), a cui si rimanda. 1 - SITUAZIONE DELLA CLASSE E DEL CONSIGLIO DI CLASSE 1a - PRESENTAZIONE DEL GRUPPO CLASSE La classe è formata da 14 studenti (8 maschi e 6 femmine) che hanno frequentato con regolarità le lezioni durante l anno scolastico. Dal punto di vista disciplinare non si sono riscontrati particolari problemi, in quanto tutti gli studenti si sono dimostrati educati e rispettosi nei confronti dei docenti, del personale scolastico e dei compagni di classe. Tuttavia dal punto di vista didattico la classe è stata caratterizzata da livelli di partenza piuttosto eterogenei nelle varie discipline che solo in parte sono stati livellati durante l anno scolastico. In particolare si può dividere la classe in tre sottogruppi. Il primo, molto ristretto, che si è distinto per un impegno costante e proficuo, un secondo, caratterizzato da studenti che si sono attestati su livelli mediamente sufficienti, ed un terzo, che ha trascurato i propri impegni e le proprie responsabilità evidenziando un interesse approssimativo e frammentario, impegnandosi in modo superficiale e solo al puro necessario sia a scuola sia a casa. Nel primo gruppo si sono poi aggiunti alcuni studenti che durante l anno scolastico si sono particolarmente distinti per la buona volontà nel voler superare i propri limiti e recuperare le varie carenze. Nel terzo gruppo, invece, sono rimasti diversi studenti che hanno spesso lasciato cadere nel vuoto le numerose sollecitazioni pervenute da parte del gruppo docente. Alla luce di queste considerazioni, il livello di preparazione della classe può definirsi discreto/buono per un terzo degli studenti, più che sufficiente per un altro terzo degli studenti e appena sufficiente per gli altri. 3

4 1b - COMPOSIZIONE DEL GRUPPO NEL TRIENNIO ANNO SCOLASTICO ISCRITTI COMPOSIZIONE NON PROMOSSI 2010/2011 TERZA n. 19 n. 8 maschi n. 11 femmine n /2012 QUARTA n. 16 n. 7 maschi n. 9 femmine n /2013 QUINTA n. 14 n. 8 maschi n. 6 femmine 1c - COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE NEL TRIENNIO MATERIE 3 ANNO 4 ANNO 5 ANNO AREA DI BASE ITALIANO Borrelli Nicoletta Mariani Roberta Borrelli Nicoletta STORIA e FILOSOFIA Cecchi Silvia Cecchi Silvia Agostini Fabio FISICA Galimberti Enrico Galimberti Enrico Subini Vanda Volpati Marilena SCIENZE NATURALI Fumagalli Renato Ghidotti Fabio EDUCAZIONE FISICA Bertolotti Corrado Marengo Alessandra Marengo Alessandra RELIGIONE Monza Antonello Monza Antonello Monza Antonello AREA DI INDIRIZZO DIRITTO-ECONOMIA Maiella Alfredo Monci Amelia POLITICA DIRITTO-SCIENZE Lami Laura DELLE FINANZE MATEMATICA Dell Aglio Gaetana Dell Aglio Gaetana Dell Aglio Gaetana FRANCESE Cassani Rita Cassani Rita Cassani Rita TEDESCO Angelini Paola Angelini Paola Angelini Paola INGLESE Ayna Manuela Ayna Manuela Ayna Manuela ECONOMIA AZIENDALE E LABORATORIO Mitrano Franco Mitrano Franco Di Rienzo Antonio 1d - ATTIVITA' INTEGRATIVE Attività di alternanza scuola lavoro Il curricolo disciplinare è stato integrato con una serie di attività volte allo sviluppo di competenze professionali trasversali. In particolare: attività di stage: alla fine del 4 anno, nel periodo estivo, gli studenti effettuano il tirocinio di un mese presso aziende del territorio, in attuazione del progetto Alternanza Scuola Lavoro (vedi POF), consolidato da anni. Questo allo scopo di inserire gli studenti in una realtà lavorativa che permetta loro di comprendere i compiti a cui possono essere chiamati dopo il conseguimento del diploma. L attività s inserisce in un piano complessivo di iniziative di orientamento; l esperienza degli studenti è valutata in tutte le fasi della sua realizzazione; il giudizio complessivo è formulato sulla base dei giudizi del tutor aziendale e di quello scolastico. 4

5 Il tutor aziendale compila una scheda di valutazione sullo studente articolata su tre voci riguardanti: - la capacità di adattamento alla situazione di lavoro, in termini di puntualità, rispetto delle regole concordate e di correttezza nelle relazioni interpersonali. - il grado di affidabilità, in termini di rispetto dei tempi di lavoro e delle consegne, di attenzione ai consigli ed alle prescrizioni del tutor, di rispetto delle procedure e delle norme di sicurezza - il livello di coinvolgimento personale, in termini di interesse per le differenti proposte di lavoro e di contributo personale all attuazione del progetto. Per ogni voce, la valutazione è articolata in quattro livelli: insoddisfacente alterno soddisfacente molto soddisfacente Il tutor scolastico dà la sua valutazione basandosi sulle seguenti voci: capacità di adattamento alla situazione di lavoro in termini di rispetto delle regole concordate, correttezza nelle relazioni interpersonali grado di affidabilità in termini di rispetto dei tempi di consegna della relazione, attenzione ai consigli ed alle prescrizioni del tutor livello di coinvolgimento personale in termini di contributo personale all attuazione del progetto: completezza dei materiali reperiti e/o capacità di integrarli con altri nuovi consapevolezza del lavoro svolto in termini di ricostruzione, motivazione e rielaborazione del lavoro svolto nel periodo di stage autonomia nell impostazione della relazione di stage in termini di organizzazione complessiva, completezza delle informazioni e chiarezza espositiva. La valutazione del tutor scolastico e quella del tutor aziendale concorrono a formulare un voto attribuito ad una disciplina di indirizzo. Tutti gli studenti che hanno svolto lo stage hanno elaborato una relazione che per alcuni costituisce il punto di partenza per i percorsi presentati all'esame di stato. Lo schema riassuntivo degli stages effettuati dagli studenti è presentato nella seguente tabella. STUDENTE AZIENDA ATTIVITA' TUTOR SCOLASTICO omissis omissis Inserimento dati, prima Varriale Costanza nota. omissis omissis Inserimento dati, prima Varriale Costanza nota. omissis omissis Front office, archiviazione, Mitrano Franco assistenza fiscale (TARSU e IMU). omissis omissis Segreteria, centralino, Assom Daniela archiviazione, prima nota, fatturazione, studi di settore, bilancio contabile. omissis omissis Relazioni clientela, gestione Giachin Emanuela ordini, approvvigionamento e ricevimento merce. omissis omissis Relazioni clientela, Giachin Emanuela inserimento dati, cassa. omissis omissis Inserimento dati, prima Sacco Caterina nota, inserimento dati Mod omissis omissis Segreteria, presentazioni Assom Daniela aziendali, archiviazione, prima nota. omissis omissis Inserimento dati, prima nota, inserimento dati Mod. Sacco Caterina 5

6 730. omissis omissis Inserimento dati Mod. 770, Assom Daniela segreteria, archiviazione. omissis omissis Segreteria, preparazione ed Sacco Caterina archiviazione documenti omissis omissis Inserimento dati, prima Tolomeo Gregorio nota, contabilità. omissis omissis Assistenza clienti, Giachin Emanuela inserimento dati, cassa. omissis omissis Front office, archiviazione, assistenza fiscale (TARSU e IMU). Mitrano Franco altre attività: iniziative (seminari, uscite, ecc.) realizzate nell ambito delle discipline di base o di indirizzo con finalità di stimolo della motivazione ed arricchimento della formazione culturale generale. Lo stesso scopo ha ispirato la scelta e l organizzazione dei viaggi di istruzione. Seminari - Conferenze - Incontri culturali - Viaggi di istruzione CLASSE ATTIVITA' ORGANIZZATORE TERZA Viaggio di istruzione a Monaco di Baviera (Germania) Visita aziendale presso Ducati Motor Holding S.p.A. - Bologna QUARTA Visita aziendale presso Melegatti S.p.A. - Verona Visita presso laboratorio CERN - Ginevra (Svizzera) QUINTA Visita aziendale presso Grandi Salumifici Italiani S.p.A. - Modena Viaggio di istruzione a Vienna (Austria) Convegno L economia per il nuovo mondo presso ITCS P. Levi - Bollate Ayna Manuela, Dell Aglio Gaetana Mitrano Franco, Barone Antonio Mitrano Franco, Barone Antonio Galimberti Enrico, Giannoccaro Patrizia Barone Antonio, Di Rienzo Antonio Borrelli Nicoletta Lami Laura Stage linguistici all estero Durante il terzo anno, alcuni studenti si sono recati a Bath (Inghilterra), due settimane, ospiti in famiglia per uno stage di lingua presso un College. STUDENTE omissis omissis omissis omissis omissis omissis STAGE DI LINGUA INGLESE Bath, England Bath, England Bath, England Bath, England Bath, England Bath, England 6

7 1e - ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO Gli studenti hanno partecipato a un progetto di orientamento articolato nel triennio in tre aree di intervento. Nel quarto anno: corso di preparazione allo stage lavorativo in collaborazione con i Maestri del Lavoro ; incontro di presentazione-orientamento universitario; incontri di orientamento al lavoro in collaborazione con la Città dei Mestieri e l associazione genitori. Nel quinto anno: incontri di orientamento al lavoro in collaborazione con AFOL Nord Ovest in attuazione del progetto Esagono 2 finanziato dalla Provincia di Milano; orientamento universitario, informazione sui test di ammissione; campus universitario presso il Primo levi. 7

8 2 - CONSUNTIVO DELLE ATTIVITA' DIDATTICHE 2a - ATTIVITA' DIDATTICA DISCIPLINARE Contenuti trattati e metodologie utilizzate dalle singole discipline sono illustrati dai programmi disciplinari del quinto anno e sono allegati al presente documento, di cui sono parte integrante. 2b - PERCORSI INDIVIDUALI DEGLI STUDENTI I docenti del Consiglio di Classe, hanno consigliato gli studenti nell elaborazione di approfondimenti pluridisciplinari individuali per l Esame di Stato. Gli insegnanti hanno fornito indicazioni sulla bibliografia ed hanno svolto una funzione di supervisione, lasciando agli studenti il compito di individuare i temi, ricercare i possibili collegamenti e stendere lo schema scritto di presentazione del lavoro. Alcuni studenti hanno preferito approfondire con ricerche personali un argomento di una singola disciplina (vedi quadro riassuntivo allegato). 2c - METODOLOGIE DIDATTICHE DEL CONSIGLIO DI CLASSE Materie quinto anno Lezione frontale Lezione partecipata/ esercizi Discussione guidata Lavoro di gruppo Problem solving Attività pratica Uso di sussidi didattici ITALIANO FILOSOFIA STORIA EDUCAZIONE FISICA ECONOMIA AZIENDALE E LABORATORIO DIRITTO E SCIENZE DELLE FINANZE INGLESE FRANCESE TEDESCO MATEMATICA RELIGIONE 8

9 3 - MODALITA' E CRITERI DI VALUTAZIONE 3a - PROCEDURE VALUTATIVE La nostra scuola ha sempre attribuito grande importanza ad una riflessione sulla valutazione, soprattutto nel suo aspetto formativo (come evidenzia il POF), anche se gli ambiti di discussione sono stati più i gruppi di materia ed il Collegio che i Consigli di Classe. Il Consiglio della Classe 5^ C + D ECO2 ha operato in linea con questa tradizione, mettendo in atto procedure e strumenti quali: il Libretto dello Studente; la pratica dei colloqui di valutazione quadrimestrali; la pratica del tutorato; la sperimentazione ed istituzionalizzazione di strategie di recupero diversificate. 3b - STRUMENTI DI VERIFICA UTILIZZATI DAL CONSIGLIO DI CLASSE Prove scritte Materie quinto anno Trattazione di argomenti/ temi Analisi testuale Quesiti a risposta breve Quesiti a risposta multipla Analisi e risoluzione di problemi a valenza professionale Stesura di relazioni di lavoro ITALIANO FILOSOFIA STORIA EDUCAZIONE FISICA ECONOMIA AZIENDALE E LABORATORIO DIRITTO E SCIENZE DELLE FINANZE INGLESE FRANCESE TEDESCO MATEMATICA RELIGIONE Prove orali/pratiche Materie quinto anno Interrogazioni brevi Interrogazioni lunghe Esposizione su tema predefinito Effettuazione di attività pratiche/laboratorio ITALIANO FILOSOFIA STORIA EDUCAZIONE FISICA ECONOMIA AZIENDALE E LABORATORIO DIRITTO E SCIENZE DELLE FINANZE INGLESE FRANCESE TEDESCO MATEMATICA RELIGIONE 9

10 3c - PARAMETRI PER LA DEFINIZIONE DELLA VALUTAZIONE FINALE Nella formulazione della valutazione finale, ogni disciplina ha tenuto conto delle seguenti voci: A- atteggiamento nei confronti dell attività didattica B- acquisizione delle conoscenze e delle abilità relative a specifici contenuti (con voto espresso in decimi) C- attività di recupero D- voto proposto al Consiglio di Classe (in decimi) 3d - CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SCOLASTICO E DEL CREDITO FORMATIVO Il Consiglio di Classe assume i criteri di attribuzione del credito scolastico approvati dal Collegio Docenti del 23 settembre 2009 e confermati negli anni successivi. Il punto di CREDITO SCOLASTICO verrà assegnato con la motivazione debitamente verbalizzata nello scrutinio finale in considerazione di uno o più dei seguenti elementi: A. media M dei voti pari o superiore al valore medio (dallo 0.5 compreso) previsto all interno della banda; B. assiduità della frequenza scolastica, interesse e impegno nella partecipazione al dialogo educativo, nel caso siano presenti tutte le condizioni; C. interesse e impegno mostrati nelle attività complementari ed integrative promosse dalla scuola e inserite nel POF (compresi stages e scambi); D. particolare titolo di merito straordinario valutato dal Consiglio di Classe. Il Consiglio di Classe ha assunto altresì i criteri di attribuzione del CREDITO FORMATIVO approvati dal Collegio Docenti, qui di seguito sintetizzati: E. attività culturali, artistiche, ricreative, sportive esterne alla scuola; (*) F. formazione professionale (*), lavoro (*), ambiente (*), volontariato (*), solidarietà (*), cooperazione (*) (*) Il punto aggiuntivo all'interno della banda viene attribuito anche per una delle attività non promosse dalla scuola previste per accedere al Credito Formativo (lettere E, F), debitamente documentate, se ritenute dal CdC significative per qualità, spessore e coerenza con le finalità generali della nostra scuola o dell indirizzo specifico. 10

11 4 INIZIATIVE IN PREPARAZIONE DELL ESAME DI STATO SIMULAZIONE PROVE SCRITTE In preparazione dell Esame di Stato sono state effettuate simulazioni delle tre prove scritte, delle tipologie previste dalla normativa sull Esame di Stato, in aggiunta alle prove di verifica dell apprendimento normalmente condotte in ciascun ambito disciplinare. In particolare sono state svolte: due simulazioni di prima prova; due simulazione di seconda prova; due simulazioni di terza prova. Per ciò che concerne la struttura della terza prova, il consiglio di classe, insieme a tutto il collegio dei docenti, ha ritenuto di limitare la scelta a 4 discipline, con una ripartizione tra base ed indirizzo (una di base e tre di indirizzo). Tale scelta è motivata dall effettivo tempo a disposizione per lo svolgimento per la prova (al massimo 2 ore e mezza). Si ricorda, infatti, che nell organizzazione delle classi pluriindirizzo sono presenti in ogni quinta tre sottogruppi di indirizzo; pertanto nella stessa giornata dovranno esser formulate ed eseguite tre differenti terze prove. Per la simulazione svolta il 23/02/2013 è stata scelta la tipologia B e sono state selezionate le seguenti discipline: Inglese, Storia, Diritto e Scienze delle Finanze, Matematica; per quella svolta il 02/05/2013, sempre della tipologia B, sono state selezionate le seguenti discipline: Inglese, Francese/Tedesco, Diritto e Scienze delle Finanze, Matematica. Per tutte le discipline sono stati proposti n. 3 quesiti a risposta aperta con un indicazione sulla lunghezza massima della risposta. Il tempo a disposizione per lo svolgimento della prova è stato di 2 ore e mezza. Per la valutazione ogni disciplina ha fornito un punteggio in quindicesimi e si è poi proceduto alla valutazione complessiva della prova. 11

12 ALLEGATI POF GRIGLIE UTILIZZATE PER LE SIMULAZIONI DELLE PROVE SCRITTE E PER IL COLLOQUIO ORALE PROGRAMMI DELLE DISCIPLINE TESTI DI SIMULAZIONE DELLE PROVE SCRITTE TABELLA RIASSUNTIVA DEI PERCORSI INDIVIDUALI STUDENTI CARTELLETTE INDIVIDUALI CON APPROFONDIMENTI PER IL COLLOQUIO Letto e approvato all'unanimità nella riunione del Consiglio di Classe del 14/05/2013. Il Coordinatore Prof. Antonio Di Rienzo Il Dirigente Scolastico Reggente Dott.ssa Rosaria L. Pulia

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE I.T.C.S. PRIMO LEVI - BOLLATE (MI) Tecnici: Chimica, Materiali e Biotecnologie; Amministrazione, Finanza e Marketing Licei: Liceo Linguistico; Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate DOCUMENTO DEL

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE LICEO: SCIENTIFICO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE - CLASSICO - SCIENZE UMANE - LINGUISTICO Via Togliatti, 833 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371

Dettagli

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 201-1 Classe V A COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE ITALIANO VAIRO NANCY STORIA VAIRO NANCY INGLESE LE PIANE ANTONELLA MATEMATICA FACCHI

Dettagli

1. Competenze trasversali

1. Competenze trasversali 1 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI MATEMATICA DOCENTI: PROF. ANGERA GIANFRANCO CLASSE V U TUR Secondo le linee guida, il corso

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe II sezione B Data di approvazione 24 ottobre -

Dettagli

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26 6. LA VALUTAZIONE La valutazione è momento centrale nella pratica educativa e nel processo di apprendimento degli studenti, e riguarda molti aspetti della vita scolastica. Il Collegio dei Docenti indica

Dettagli

CONTROLLO DEI PROCESSI DI APPRENDIMENTO

CONTROLLO DEI PROCESSI DI APPRENDIMENTO CONTROLLO DEI PROCESSI DI APPRENDIMENTO La valutazione è parte integrante del processo di insegnamento/apprendimento. Essa deve essere trasparente e condivisa, nei fini e nelle procedure, da tutti coloro

Dettagli

Programmazione didattica del Collegio docenti (approvata nella seduta del CD del 24/09/2012)

Programmazione didattica del Collegio docenti (approvata nella seduta del CD del 24/09/2012) Programmazione didattica del Collegio docenti (approvata nella seduta del CD del 24/09/2012) Nella terza sezione del P.O.F. Programmazione del lavoro didattico' sono delineati i principi generali delle

Dettagli

Criteri di valutazione degli alunni

Criteri di valutazione degli alunni Funzioni della valutazione Criteri di valutazione degli alunni La valutazione degli alunni risponde alle seguenti funzioni fondamentali: verificare l acquisizione degli apprendimenti programmati; adeguare

Dettagli

TABELLA di attribuzione CREDITO SCOLASTICO (allegata al D.M. 42/2007 che sostituisce la tabella prevista dall art. 11 comma 2 del D.P.R.

TABELLA di attribuzione CREDITO SCOLASTICO (allegata al D.M. 42/2007 che sostituisce la tabella prevista dall art. 11 comma 2 del D.P.R. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI PRIMIERO Liceo Economico per l Impresa, Liceo Economico per il Turismo, Liceo Scientifico, Corso Tecnico per le Costruzioni, l Ambiente ed il Territorio Criteri per

Dettagli

Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico

Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DEL CONSIGLIO DI CLASSE DISCIPLINE DOCENTI 1 ITALIANO ANTONELLA BANFI 2 LATINO FRANCESCO COCCHI 3 STORIA-GEOGRAFIA ANTONELLA BANFI

Dettagli

COSA OFFRE IL PASCAL?

COSA OFFRE IL PASCAL? I. INDICE RAGIONATO COS E IL PASCAL? UN ISTITUTO ORGANIZZATO IN: 4 indirizzi sperimentali: - Informatico (Indirizzo Tecnico) - Linguistico (Indirizzo Tecnico) - Grafico-Beni Culturali (Liceo artistico)

Dettagli

SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE

SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE Le attività integrative per incrementare e soddisfare la differenziazione degli interessi con certificazione del credito formativo sono avviate in presenza di almeno 10 studenti iscritti e frequentanti

Dettagli

sommario 6. PORTFOLIO ALUNNI 1. PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Indirizzo di studio e figura professionale Elementi caratterizzanti il P.O.F.

sommario 6. PORTFOLIO ALUNNI 1. PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Indirizzo di studio e figura professionale Elementi caratterizzanti il P.O.F. Bordoni sommario 1. PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Indirizzo di studio e figura professionale Elementi caratterizzanti il P.O.F. 2. PRESENTAZIONE DELLA CLASSE Composizione classe Composizione del consiglio

Dettagli

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa LICEO STATALE AUGUSTO MONTI SCIENTIFICO CLASSICO - LINGUISTICO Via Montessori n. 2-10023 CHIERI (To) Tel. 011.942.20.04 011.941.48.16 Fax 011.941.31.24 e- mail: TOPS18000P@istruzione.it - TOPS18000P@pec.istruzione.it

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ALLEGATO B RELAZIONE SULLE ATTIVITA PLURIDISCIPLINARI

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ALLEGATO B RELAZIONE SULLE ATTIVITA PLURIDISCIPLINARI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon 4-35031 ABANO T. (PD) - Tel 049 812424 - Fax. 049 810554 Distretto n. 45 Padova ovest - C. F. 80016340285 Sito: www.lbalberti.it - E-Mail:

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 3 sezione U Data di approvazione 24 / 10 / 2012 PROFILO DELLA

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Al personale docente Atti Albo sito web

Al personale docente Atti Albo sito web ISTITUTO SUPERIORE BRUNO MUNARI ACERRA (NA) Codice: NAIS069007 ISA Munari ACERRA Via Diaz Armando, 43-80011 ACERRA (Napoli)) Codice: NASD069014 LIC. SOCIOPS. Munari ACERRA Via Campanella, 80011 ACERRA

Dettagli

Documento del 15 Maggio (ai sensi dell art. 5 DPR 323 / 98)

Documento del 15 Maggio (ai sensi dell art. 5 DPR 323 / 98) ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE e per GEOMETRI Ferruccio Niccolini - V O L T E R R A Via Guarnacci n 6 - tel. 0588/88506 fax. 86626 http:www.itcniccolini.it e-mail: info@itcniccolini.it Codice Ministeriale

Dettagli

LA VALUTAZIONE. Criteri di valutazione

LA VALUTAZIONE. Criteri di valutazione LA VALUTAZIONE Criteri di valutazione Per assicurare una omogeneità, equità e trasparenza della valutazione da parte dei Consigli di Classe, in sede di scrutinio, nel rispetto del principio della libertà

Dettagli

SITUAZIONE DI PARTENZA

SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE ISTITUTO COMPRENSIVO VIA POSEIDONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2013/14 CLASSE SEZ COORDINATORE Alunni Maschi Femmine Ripetenti Altre culture

Dettagli

Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 2015/16 Classe 1 E

Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 2015/16 Classe 1 E Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 201/1 Classe 1 E COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE ITALIANO STORIA INGLESE MATEMATICA 2 LINGUA STRANIERA SCIENZE DELLA TERRA GEOGRAFIA FISICA

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 1^ sezione L Data di approvazione 15/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-041 Rev.: 3 Data:

Dettagli

Liceo "Antonio Rosmini" Via Malfatti 2-38122 Trento

Liceo Antonio Rosmini Via Malfatti 2-38122 Trento Liceo "Antonio Rosmini" Via Malfatti 2-38122 Trento Liceo Socio-Psico-Pedagogico - Liceo delle Scienze Sociali - Liceo delle Scienze Umane - Liceo delle Scienze Umane opzione Economico-Sociale ROSMINI

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE ESAME DI STATO Anno scolastico 2010/11 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Classe 5 a sez. A Redatto in data maggio 2011 e affisso all albo il 15 maggio 2011 Docente coordinatore della classe Prof. Trombini

Dettagli

Il Consiglio di Classe Cognome e Nome Docente Materia Continuità didattica 3 4 5

Il Consiglio di Classe Cognome e Nome Docente Materia Continuità didattica 3 4 5 ISTITUTO TECNICO ECONOMICO G.D. ROMAGNOSI PIACENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Anno scolastico 2014/15 Classe 5 sez. S Indirizzo SIRIO CORSO SERALE Il Consiglio di Classe Cognome e Nome Docente Materia

Dettagli

Documento del Consiglio di classe

Documento del Consiglio di classe Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Documento del Consiglio di classe Anno scolastico 2014-2015 Classe 5 serale Indirizzo: Amministrazione finanza e marketing Approvato

Dettagli

ATTIVITA DI SOSTEGNO E RECUPERO E CRITERI PER L AMMISSIONE ALLA CLASSE SUCCESSIVA. Il Consiglio d Istituto nella seduta del 18 Dicembre 2014

ATTIVITA DI SOSTEGNO E RECUPERO E CRITERI PER L AMMISSIONE ALLA CLASSE SUCCESSIVA. Il Consiglio d Istituto nella seduta del 18 Dicembre 2014 LICEO SCIENTIFICO STATALE R. Donatelli B. Pascal 20133 MILANO Viale Campania, 6 e Via A. Corti, 16 Tel. 02.70126738 e 02.2360306 - Fax 02.70106474 e 02.2666487 Email: mips37000t@istruzione.it - Pec: mips37000t@pec.istruzione.it

Dettagli

LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico

LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico Programmazione Didattica del Consiglio della Classe II Sez. C Ind linguistico A.S. 2015/16 1. COMPOSIZIONE

Dettagli

Classe Quinta Sez. L Liceo linguistico

Classe Quinta Sez. L Liceo linguistico DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE ai sensi dell articolo 5 Legge n. 425 del 10.12.1997 Classe Quinta Sez. L Liceo linguistico anno scolastico 2014/2015 Carignano, 15 maggio 2015 Il Dirigente Scolastico

Dettagli

CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI

CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI 1 Criteri specifici per lo scrutinio finale Sulla base delle deliberazioni degli anni precedenti, in base alla normativa vigente, tenuto conto che il voto di condotta

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Triennio

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Triennio SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Triennio Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 3 sezione B Data di approvazione 19/10/2012 Doc.:

Dettagli

I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI

I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Anno Scolastico 2015/2016 Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI IL COORDINATORE DELLA CLASSE

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER IL TURISMO "ANTONIO BORDONI" Via S. Carlo,2-27100 PAVIA Tel 038222243 Fax 038225313 P O F.

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER IL TURISMO ANTONIO BORDONI Via S. Carlo,2-27100 PAVIA Tel 038222243 Fax 038225313 P O F. P O F Bordoni sommario 1. PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Indirizzo di studio e figura professionale Elementi caratterizzanti il P.O.F. 2. PRESENTAZIONE DELLA CLASSE Composizione classe Composizione del consiglio

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. Classe V sez. B corso Odontotecnico. Redatto il 10/05/2013. Anno scolastico 2012/2013

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. Classe V sez. B corso Odontotecnico. Redatto il 10/05/2013. Anno scolastico 2012/2013 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE V sez. B corso Odontotecnico Redatto il 10/05/2013 Anno scolastico 2012/2013 1 ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI SOCIALI GALILEO GALILEI DI ORISTANO CLASSE 5 A ODONTOTECNICO

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE CLASSE QUINTA SEZIONE A M. A. T.

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE CLASSE QUINTA SEZIONE A M. A. T. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Di Istruzione Superiore Anton G. Bragaglia Via Casale Ricci, 03100 Frosinone - 0775 291002

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER IL TURISMO "ANTONIO BORDONI" Via S. Carlo,2-27100 PAVIA Tel 038222243 Fax 038225313 P O F.

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER IL TURISMO ANTONIO BORDONI Via S. Carlo,2-27100 PAVIA Tel 038222243 Fax 038225313 P O F. P O F Bordoni sommario 1. PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Indirizzo di studio e figura professionale Elementi caratterizzanti il P.O.F. 2. PRESENTAZIONE DELLA CLASSE Composizione classe Composizione del consiglio

Dettagli

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA Che cos è L indirizzo si caratterizza per lo studio delle lingue straniere in stretto collegamento con il latino e l italiano. L obiettivo primario è far acquisire

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore F. Corni Liceo e Tecnico COD. MIUR: MOIS018002 C.F.: 94177210369

Istituto di Istruzione Superiore F. Corni Liceo e Tecnico COD. MIUR: MOIS018002 C.F.: 94177210369 CRITERI DI VALUTAZIONE Approvato in Collegio Docenti 15/10/2013 CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA CONDOTTA Indicatori: Rispetto del regolamento di Istituto, delle persone e dell ambiente scolastico Assiduità

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI DI CLASSE. CLASSE 5A igea ANNO SCOLASTICO 2009/2010

SCHEDA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI DI CLASSE. CLASSE 5A igea ANNO SCOLASTICO 2009/2010 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE ARCHIMEDE Via Cento n. 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto (BO) C.F. 80073690374 Tel 051 821832/823651 Fax 051 825226 E-Mail: informazioni@isis-archimede.it Sito

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A. ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S 2013/14 CLASSE 5^ SEZ. C Indirizzo Liceo Linguistico Coordinatore

Dettagli

COM 393 Mogliano Veneto, 29.04.2015 COMUNICATO DOCENTI - STUDENTI - GENITORI - COORDINATORI DI CLASSE BACHECA SCUOLANEXT - SITO LICEO

COM 393 Mogliano Veneto, 29.04.2015 COMUNICATO DOCENTI - STUDENTI - GENITORI - COORDINATORI DI CLASSE BACHECA SCUOLANEXT - SITO LICEO LICEO STATALE Giuseppe BERTO CLASSICO LINGUISTICO SCIENTIFICO SCIENZE UMANE Via Barbiero, 82 31021 Mogliano Veneto (TV) Tel. 041/453906 Fax. 041/5903991 www.liceoberto.it - lssgberto@tin.it - tvps04000q@pec.istruzione.it

Dettagli

Normativa e indicazioni Linguistico. Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei

Normativa e indicazioni Linguistico. Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei Normativa e indicazioni Linguistico Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei Requisiti per l ammissione Sono ammessi all'esame di Stato gli alunni che nello scrutinio finale conseguano una votazione

Dettagli

Istituto tecnico Luigi Sturzo

Istituto tecnico Luigi Sturzo Istituto tecnico Luigi Sturzo Settore Tecnologico Biotecnologie Ambientali e Biotecnologie Sanitarie Anno Scolastico 2012/ 2013 Programmazione dipartimentale Area scientifica (Matematica, Disegno, Informatica)

Dettagli

ITI ENRICO FERMI - DESIO

ITI ENRICO FERMI - DESIO 1 2 Breve storia dell Istituto L Itis Enrico Fermi di Desio è nato nel 1964 come succursale dell istituto Galvani di Milano e ha iniziato l attività con sei classi del biennio; dopo tre anni, con il DPR

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997)

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon 4-35031 ABANO T. (PD) - Tel 049 812424 - Fax. 049 810554 Distretto n. 45 Padova ovest - C. F. 80016340285 Sito; www.lbalberti.it- E-Mail:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI TORANO CASTELLO/LATTARICO PIANO DI LAVORO DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE SEZ. SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SEDE DI

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI TORANO CASTELLO/LATTARICO PIANO DI LAVORO DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE SEZ. SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SEDE DI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI TORANO CASTELLO/LATTARICO PIANO DI LAVORO DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE SEZ. SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SEDE DI a.s. 2014/2015 COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE 1. La

Dettagli

7. PROGRAMMAZIONE E VALUTAZIONE

7. PROGRAMMAZIONE E VALUTAZIONE 7. PROGRAMMAZIONE E VALUTAZIONE LA PROGRAMMAZIONE L offerta formativa dell Istituto è caratterizzata da modelli educativi volti a perseguire finalità formative, sia di natura generale che didattica, quali:

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE 2014-15

DIPARTIMENTO DI SCIENZE 2014-15 DIPARTIMENTO DI SCIENZE 2014-15 LICEO CLASSICO E DELLE SCIENZE UMANE PLAUTO PREMESSA L insegnamento delle Scienze naturali ha il fine di far acquisire allo studente conoscenze disciplinari e metodologie

Dettagli

ESAME DI STATO. DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Al SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) CLASSE QUINTA SEZ. B.

ESAME DI STATO. DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Al SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) CLASSE QUINTA SEZ. B. E CALTAGIRONE Via Grenchen s.n.c., Tel. 095655514 fax 095812100 ESAME DI STATO DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Al SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) CLASSE QUINTA SEZ. B Indirizzo grafica

Dettagli

Anno Scolastico 2014/2015. CLASSE: V A MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA

Anno Scolastico 2014/2015. CLASSE: V A MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE: V A MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA Coordinatore di classe: LUISE CARMELA Presentazione sintetica della classe 1) Storia del triennio 2) Attività di recupero 3) Profilo

Dettagli

Programmazione educativo-didattica del C.d.C.

Programmazione educativo-didattica del C.d.C. I.I.S. Federico II di Svevia Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate - - Melfi - Programmazione educativo-didattica del C.d.C. Classe V sez. AA a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica

Dettagli

Piano di lavoro della classe 2^A Amministrazione Finanza Marketing

Piano di lavoro della classe 2^A Amministrazione Finanza Marketing ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing Costruzioni, Ambiente e Territorio Liceo Linguistico Liceo Scientifico

Dettagli

Rapporto con persone e con l istituzione scolastica, rispetto del Regolamento d Istituto

Rapporto con persone e con l istituzione scolastica, rispetto del Regolamento d Istituto Indicatori e descrittori per l attribuzione del voto relativo al comportamento di ciascuno studente VOTO 10 9 8 7 6 5 Rapporto con persone e con l istituzione scolastica, rispetto del Regolamento d Istituto

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : MATEMATICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : MATEMATICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

Programmazione di classe delle attività educative e didattiche

Programmazione di classe delle attività educative e didattiche ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Francesco De Sarlo Via Sant Antuono 192-0973/21034 - C.F. 83000510764 PZIS001007 85042 - LAGONEGRO PZ PZPM00101P IST. MAG. LAGONEGRO - PZPS00101N LIC. SC. LAGONEGRO

Dettagli

INDICAZIONI PER I DOCENTI CURRICOLARI CHE HANNO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INDICAZIONI PER I DOCENTI CURRICOLARI CHE HANNO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INDICAZIONI PER I DOCENTI CURRICOLARI CHE HANNO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INDICE Perché è nato questo manuale p. 3 Scheda di osservazione alunno diversamente abile con proposta tipologia PEI p. 4 PEP di

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE "OSCAR ROMERO" Viale Papa Giovanni XXIII n. 25-10098 RIVOLI -Tel. 0119586761-0119589358 fax n. 0119561160 Sito web:www.romero.it E-mail didattica@.romero.it / amministrativa@romero.it

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE G.MELI A.S. 2014/15 VALUTAZIONE

LICEO CLASSICO STATALE G.MELI A.S. 2014/15 VALUTAZIONE VALUTAZIONE La valutazione rappresenta un momento centrale del processo formativo, si collega all apprendimento, all acquisizione delle competenze, al conseguimento di capacità, all accertamento delle

Dettagli

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Inglese, francese, tedesco, spagnolo Indirizzi Classico e Linguistico BIENNIO (Li, L2), (L3 l a e 2 a liceo) OBIETTIVI GENERALI (L1, L2, L3 e sezioni classiche) Obiettivo

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A.

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. Anno scolastico 2012/2013 Consiglio Classe IV A Data di approvazione 23/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-003 Rev.: 3 Data: 04.10.10 Pag.:

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII )

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII ) 1 REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII ) Articolo 1 - Denominazione del Corso di Studio e classe di appartenenza 1. E istituito

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo. Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.it Sito: www.istitutomattei.it INDICE Chi siamo Profilo culturale,

Dettagli

FINALITA solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico limitato numero di ampi indirizzi esercizio di professioni tecniche

FINALITA solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico limitato numero di ampi indirizzi esercizio di professioni tecniche FINALITA fornire una solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell Unione europea offrire un limitato numero di ampi indirizzi, correlati a settori fondamentali

Dettagli

Documento del consiglio di classe

Documento del consiglio di classe ANNO SCOLASTICO - Documento del consiglio di classe CLASSE AT Approvato il maggio Composizione del Consiglio di Classe MATERIA LETTERE INGLESE TEDESCO SPAGNOLO FRANCESE TECNICA TURISTICA ARTE E TERRITORIO

Dettagli

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA ISTITUTO TECNICO STATALE AD INDIRIZZO COMMERCIALE IGEA - MARKETING GEOMETRI - PROGRAMMATORI TURISTICO G FILANGIERI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 INDIRIZZO DI STUDI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Pag. 1 di 7 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Prof.ssa Paola VERGANI Materia MATEMATICA Classe V Sez. D ss Testi adottati: - Bergamini- Trifone- Barozzi Fondamenti di calcolo algebrico

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina: MATEMATICA Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 Docente: POLONIO NADIA ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe risponde adeguatamente alle proposte formative, e lavora in modo disciplinato,

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO delle SCIENZE APPLICATE

LICEO SCIENTIFICO delle SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO delle SCIENZE APPLICATE (Ex Liceo Scientifico Tecnologico) Liceo delle Scienze Applicate ovvero l evoluzione della più importante sperimentazione degli ultimi venti anni, quella del Liceo

Dettagli

Circolare n. 74 Reggio Emilia, 6 dicembre 2006

Circolare n. 74 Reggio Emilia, 6 dicembre 2006 ISTITUTO TECNICO STATALE GEOMETRI BLAISE PASCAL AD INDIRIZZO SPERIMENTALE (B.U.S.-T.C.S.) Via Makallè, 12 42100 Reggio Emilia - codice fiscale: 91008310350 Telefono: 0522 512351 - Fax: 0522 516741 E-mail:

Dettagli

Sezione Scientifica COMPOSIZIONE CONSIGLIO DI CLASSE

Sezione Scientifica COMPOSIZIONE CONSIGLIO DI CLASSE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale Via Gallo Pecca n.4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel. 0124/45.45.11 - Cod. Fisc. 85502120018 E-mail: segreteria@istitutomoro.it

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE Istituto Tecnico Statale A. Oriani Via Manzoni, 6-48018 Faenza Tel 0546-21290 Fax 0546-680261 e-mail: itcoriani@provincia.ra.it web: www.itcgoriani.it CRITERI DI VALUTAZIONE per l anno scolastico 2014/2015

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI. Liceo Scientifico

FONDAZIONE MALAVASI. Liceo Scientifico FONDAZIONE MALAVASI Liceo Scientifico PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: Storia DOCENTE: Prof.ssa Manuela Maccà CLASSE III SEZ. Tradizionale A.S.2014 /2015 2. OBIETTIVI E COMPETENZE

Dettagli

Ai Docenti. 3. La lettera per assegnazione corsi di recupero/giudizio sospeso e le lettera per segnalazione aiuto/i. (All.1 e 2)

Ai Docenti. 3. La lettera per assegnazione corsi di recupero/giudizio sospeso e le lettera per segnalazione aiuto/i. (All.1 e 2) Scuola Paritaria D.D. 29.12.2000 legge 62/2000 Circolare n. 113 del 20 maggio 2011 Oggetto: Scrutini secondo quadrimestre Ai Docenti Nei prossimi giorni saranno in distribuzione ai referenti di classe

Dettagli

DELIBERA N 3 COLLEGIO DOCENTI 15 MAGGIO 2014 CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE FINALE

DELIBERA N 3 COLLEGIO DOCENTI 15 MAGGIO 2014 CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE FINALE DELIBERA N 3 COLLEGIO DOCENTI 15 MAGGIO 2014 CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE FINALE Il Collegio Docenti al fine di garantire omogeneità nelle decisioni dei Consigli di Classe, relativamente alle operazioni

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE GALILEO GALILEI LICEO DELLE SCIENZE UMANE TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING TECNICO SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Ministero della Pubblica

Dettagli

9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15

9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15 9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15 CENTRO DI INFORMAZIONE E CONSULENZA (C.I.C.) Il servizio prevede la consultazione psicologica individuale aperta a tutte le componenti scolastiche:

Dettagli

MANUALE QUALITA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE All. 2.1.1

MANUALE QUALITA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE All. 2.1.1 Pag 1 di 6 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE V. CROCETTI V. Tel. 085-8001757- Fax 085-8028562 - C.F.91041900670

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN FARMACIA (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA INDUSTRIALE) Art. 1

Dettagli

Prot. n 8401/A19 Augusta, 29 ottobre 2015

Prot. n 8401/A19 Augusta, 29 ottobre 2015 Prot. n 8401/A19 Augusta, 29 ottobre 2015 Ai docenti Al DSGA Atti Albo Oggetto: Delibera del Collegio dei docenti riunitosi in data 28 ottobre 2015 su convocazione prot. n 8150/A19 del 20 ottobre 2015

Dettagli

Letteratura italiana/ Storia

Letteratura italiana/ Storia Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Anno scolastico 2013-2014 Classe V AR Indirizzo IGEA Approvato il: Composizione del Consiglio di Classe MATERIA Economia Aziendale

Dettagli

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico.

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico. Le proposte dal 2010-2011 Il Liceo Galilei attua la Riforma Gelmini, varata il 4 febbraio 2010, avvalendosi di un esperienza didattica e formativa maturata negli anni e supportata da un attento piano di

Dettagli

liceo scienze applicate

liceo scienze applicate imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein liceo scienze applicate liceo scientifico SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO, PERCHè L ISTITUTO SOBRERO RAPPRESENTA UN POLO FORMATIVO

Dettagli

7. L OFFERTA FORMATIVA : INDIRIZZI DI STUDIO NELL ISTITUTO

7. L OFFERTA FORMATIVA : INDIRIZZI DI STUDIO NELL ISTITUTO 7. L OFFERTA FORMATIVA : INDIRIZZI DI STUDIO NELL ISTITUTO Attualmente la offerta formativa, in linea con quanto previsto dalla recente riforma degli ISTITUTI TECNICI prevede: SETTORE ECONOMICO: Indirizzo

Dettagli

MODALITÀ DI RECUPERO CARENZE FORMATIVE PER L A.S. 2013/14 (DELIBERA COLLEGIO DOCENTI N. 00 DEL 28/10/2014)

MODALITÀ DI RECUPERO CARENZE FORMATIVE PER L A.S. 2013/14 (DELIBERA COLLEGIO DOCENTI N. 00 DEL 28/10/2014) Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Istituto Tecnico Commerciale e Turistico Statale Vittorio Emanuele II Via F. Lussana, 2 24121 Bergamo 035 23 71 71 035 21 52 27 segreteria@vittorioemanuele.org

Dettagli

anno scolastico 2009-10 Istituto Comprensivo N. Scarano di Trivento CB Classe II A PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE Classe II A

anno scolastico 2009-10 Istituto Comprensivo N. Scarano di Trivento CB Classe II A PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE Classe II A Classe II A PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE PREMESSA Il presente documento illustra la programmazione del complesso delle attività educative e didattiche che il consiglio della classe II A della

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE «Ranieri Mario COSSAR - Leonardo da VINCI» Settori: Servizi - Industria e Artigianato Istruzione e Formazione Professionale 34170 GORIZIA sede legale Viale Virgilio,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO CLASSE A246 - Lingua e civiltà francese Il tirocinio formativo attivo (TFA)

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 )

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 ) MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 ) Il Liceo favorisce la frequenza scolastica degli studenti in Istituti esteri per periodi brevi, lunghi o corrispondenti alla durata dell anno scolastico,

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 6 Anno Scolastico 2015/16 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA L Istituto Tecnico Commerciale Jacopo Nizzola, attivo nella sua attuale sede di Via P. Nenni 10 dal 1991, fornisce agli studenti

Dettagli

Prot.n. 30 Milano, 7 gennaio 2014 Circ.n. 162/Doc Ai Coordinatori di classe Ai Docenti

Prot.n. 30 Milano, 7 gennaio 2014 Circ.n. 162/Doc Ai Coordinatori di classe Ai Docenti Prot.n. 30 Milano, 7 gennaio 2014 Circ.n. 162/Doc Ai Coordinatori di classe Ai Docenti OGGETTO: Scrutini: indicazioni per le attività di recupero e per la valutazione del comportamento degli alunni Attività

Dettagli

GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE. a.s. 2014 2015

GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE. a.s. 2014 2015 GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE a.s. 2014 2015 La seguente guida è un attento resoconto del documento fornito dalla Regione, prot. N 4128 del 28/04/2015 Gli esami di qualifica si articolano

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI INDIRIZZO :AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ARTICOLAZIONE SISTEMI INFORMATIVI

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI PER LA NON AMMISSIONE ALL ANNO SCOLASTICO SUCCESSIVO

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI PER LA NON AMMISSIONE ALL ANNO SCOLASTICO SUCCESSIVO CRITERI DI VALUTAZIONE Per la valutazione si richiama il già citato DPR 122/2009. Come previsto dal Regolamento di Istituto (art. 28), che si rifà all art.2 c.4 dello Statuto delle Studentesse e degli

Dettagli