ASP RAGUSA Test verifica recupero Dati Contabilità Ciclo Versione: 1.0 Attivo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASP RAGUSA Test verifica recupero Dati Contabilità Ciclo Versione: 1.0 Attivo"

Transcript

1 Asp Ragusa Piazza Igea n. 1 ASP RAGUSA Test verifica recupero Dati Contabilità Ciclo Attivo

2 INFORMAZIONI SULLA VERSIONE Progetto: Emesso da: Rivisto da: Protocollo: Titolo: Nome file: Data: Asp Ragusa: Distribuito a: Avvio Areas AMC Antonio Derna Andrea Pieragostini <<Protocollo - NS. RIF.>> ASP RAGUSA Test verifica recupero Dati Contabilità Ciclo Versione: 1.0 Attivo <<GG/MM/AAA>> Asp Ragusa Gruppo di lavoro AMC - Asp Ragusa Tipo: RIEPILOGO REVISIONI E VERSIONI PRECEDENTI Versione Motivo Data Redatto da Approvato da 1.0 Emissione 02/09/2013 Antonio Derna Andrea Pieragostini Engineering - Divisione Pubblica Amministrazione e Sanità Direzione Consulenza Soluzioni e Applicazioni Area AMC 2013 Engineering - Tutti i diritti riservati. AREAS è un marchio registrato di Engineering Ingegneria Informatica S.p.A. Tutti gli altri marchi menzionati sono registrati dalle rispettive società. I/IV

3 Indice generale 1. INTRODUZIONE CONTENUTO DEL DOCUMENTO ACRONIMI ANAGRAFICHE DI BASE CLIENTI TIPOLOGIE DI RISCOSSIONESSIONE REGISTRI IVA CAUSALI CONTABILI PRESTAZIONI CONTABILITA DOCUMENTI/PARTITARI VISUALIZZA SCADENZE STAMPA REGISTRO IVA STAMPA LIQUIDAZIONE IVA ORDINATIVI DI RISCOSSIONE DISTINTE II/IV

4 Indice delle Figure Figura 1 - Visualizzazione Asp Ragusa Oliamm... 2 Figura 3 - Visualizzazione Asp Ragusa Areas... 3 Figura 4 - Visualizzazione Tipi Riscossione Oliamm... 5 Figura 5 - Visualizzazione Tipi Riscossione Areas... 5 Figura 6 - Visualizzazione Registro Iva Oliamm... 6 Figura 7 - Visualizzazione Registro Iva Areas... 7 Figura 8 - Visualizzazione Causali Oliamm... 8 Figura 9 - Visualizzazione Causali Areas... 8 Figura 10 - Visualizzazione Prestazione Oliamm... 9 Figura 11 - Visualizzazione Prestazione Areas... 9 Figura 12 Ricerca Documenti Oliamm Figura 13 Risultato Ricerca Documenti Oliamm Figura 14 Ricerca Documenti Areas Figura 15 Risultato Ricerca Documenti Areas Figura 16 Ricerca Scadenze Oliamm Figura 17 Risultato Ricerca Scadenze Oliamm Figura 18 Ricerca Scadenze Areas Figura 19 Risultato Ricerca Scadenze Areas Figura 20 Stampa Registro Iva Oliamm Figura 21 Stampa Registro Iva Areas Figura 22 Stampa Liquidazione Iva Oliamm Figura 23 Stampa Liquidazione Iva Areas Figura 24 Ricerca Ordinativi Oliamm Figura 25 Ricerca Ordinativi Areas Figura 26 Stampa Distinte Oliamm Figura 27 Stampa Distinte Areas III/IV

5 Indice delle Tabelle Tabella 1: Ciclo Attivo Tabella 2: Ciclo Attivo Tabella 3: Ciclo Attivo Tabella 4: Ciclo Attivo Tabella 5: Ciclo Attivo Tabella 6: Ciclo Attivo Tabella 7: Ciclo Attivo Tabella 8: Ciclo Attivo Tabella 9: Ciclo Attivo Tabella 10: Ciclo Attivo Tabella 11: Ciclo Attivo IV/IV

6 1. Introduzione Il presente documento ha lo scopo di elencare e condividere i controlli applicativi che consentono di attestare l esito positivo della attività di recupero dati, limitatamente all applicativo Oliamm. 1.1 CONTENUTO DEL DOCUMENTO Il presente documento espone i casi di test che consentono di verificare se le attività di recupero dati, eseguite dal DB Oliamm dell'asp Ragusa al nuovo DB Areas, sono state eseguite nel rispetto dei principi di Integrità e Completezza. Il recupero dati si definisce Integro se le singole informazioni sono state recuperate senza compromissioni sulla qualità del dato recuperato; si definisce altresì Completo se il numero delle informazioni recuperate è pari a quelle presenti nella procedura sorgente. Con particolare riferimento al singolo caso di test, il presente documento espone l obiettivo del test, la metodologia di controllo, con il supporto di alcuni screenshot Oliamm/Areas, il risultato quali/quantitativo atteso ed il riferimento ai corrispondenti ID della check list di controllo per cui si chiede di indicare in sintesi: L esito del controllo; Le eventuali Note aggiuntive; La modalità di controllo distinta tra congiunta, se il personale Engineering ha collaborato con l'asp Ragusa per l esecuzione del controllo, o non congiunta, se l'asp Ragusa ha eseguito il controllo in completa autonomia. I capitoli che seguono descrivono per ogni Macro oggetto da controllare: Gli obiettivi; La metodologia di controllo; Il risultato atteso; Il riferimento alla Check List, che costituisce documento di riferimento al documento stesso. (ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx) 1.2 ACRONIMI Il seguente elenco riporta gli acronimi utilizzati nel documento. SIGLA DB CDC CLM EII DEFINIZIONE Database Centro di Costo Classi Merceologiche Engineering Ingegneria Informatica 1/28

7 2. ANAGRAFICHE DI BASE Nella presente sezione si espongono le metodologie di controllo che è opportuno seguire per attestare il buon esito del recupero dati delle Anagrafiche di Base. 2.1 CLIENTI Obiettivi del Test Verificare, per un campione significativo di dati, che tutte le informazioni relative ai Clienti siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito da 10 soggetti Clienti opportunamente selezionati dal Asp Ragusa in sede di test. Metodologia di controllo Visualizzare, da punto a menù Oliamm Tabelle>Condivise>Ditte Fornitrici - anagrafica>visualizza, il generico soggetto del campione come di seguito mostrato in Figura. Figura 1 - Visualizzazione Asp Ragusa Oliamm Visualizzare, da punto a menù Areas Oliamm Anagrafiche>Soggetti>Gestione, lo stesso soggetto e analizzarne, a confronto con Oliamm, i dati anagrafici. N.B. Poiché in Areas l anagrafica soggetti accoglie sia i fornitori, sia i clienti, sia le ditte produttrici, sia tutti gli altri soggetti aziendali (medici, dipendenti, ecc.), per impostare i filtri di ricerca dei fornitori/clienti è necessario specificare, nel campo Rapporto posto nella testata della maschera, il codice di ricerca ASP RAGUSA 2/28

8 Figura 2 - Visualizzazione Asp Ragusa Areas Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per i soggetti a confronto sui due DB, verificare che: Codice: : per quanto riguarda la corrispondenza sui codici, si evidenzia come questa dipenda dalla scelta che è stata condivisa con il Asp Ragusa mediante la validazione del documento Asp Ragusa - Piano recupero dati Areas AMC v 1.0.docx ; Ragione sociale: : la Ragione Sociale sia la stessa tra i due DB; Codice Fiscale: il codice fiscale sia lo stesso; Partita Iva: : la partita iva sia la stessa; Tipo Uso: : il Tipo Uso di Oliamm sia lo stesso del Tipo rapporto di Areas; Tipo: il Tipo rapporto di Oliamm sia lo stesso alla Categoria di Areas; Comune: il Comune sia lo stesso; Indirizzo e numero civico: Indirizzo e numero civico siano gli stessi; Cap e Prov: Cap e Provincia siano gli stessi; Stato: : tutti i soggetti recuperati devono avere lo stato d uso Attivo; Applicazione bollo: : l impostazione del parametro sia identica tra i due ambienti a confronto; Gestione IVA a esigibilità differita: l impostazione del parametro sia identica tra i due ambienti a confronto; Conti e Modalità di pagamento: ci sia corrispondenza tra Conti e Modalità di Riscossione associati al soggetto selezionato per il test. Con riferimento a queste ultime vale che: il numero delle modalità di riscossione associate al soggetto deve corrispondere tra i due ambienti; per ogni singola modalità dovranno corrispondere tutte le informazioni; 3/28

9 che la modalità di riscossione standard presente in Oliamm sia impostata a standard anche su Areas. Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 1: Ciclo Attivo 1 Foglio di Lavoro CONTABILITA CICLO ATTIVO ID Esito di controllo Indicare l esito del controllo delle informazioni di testata tra cui in particolare: Codice, Ragione sociale, Codice Fiscale, Partita Iva, Tipo uso, Tipo fornitore/asp Ragusa e Stato. Indicare l esito del controllo delle informazioni Amministrativo Contabile tra cui in particolare: Applicazione bollo, Gestione IVA a esigibilità differita e Conti. Indicare l esito del controllo (quali/quantitativo) delle modalità di riscossione. Indicare l esito del controllo delle Sedi verificando, in particolare: Comune, Indirizzo, n. civico, Cap e Provincia. 4/28

10 2.2 TIPOLOGIE DI RISCOSSIONE ASP RAGUSA TEST VERIFICA RECUPERO DATI Obiettivi del Test Verificare, per un campione significativo di dati, che tutte le informazioni relative alle Tipologie di Riscossione siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito da 5 Tipologie di Riscossione opportunamente selezionate dal Asp Ragusa in sede di test. Metodologia di controllo Visualizzare, da punto a menù Oliamm Tabelle>Condivise>Tipo pagamento/riscossione>gestione, il generico codice di pagamento/riscossione come di seguito mostrato in Figura. Figura 3 - Visualizzazione Tipi Riscossione Oliamm Visualizzare la stessa tipologia di riscossione, da punto a menù Areas Anagrafiche>Pagamenti>Tipi pagamento, e controllarne, a confronto con Oliamm, i dati. Figura 4 - Visualizzazione Tipi Riscossione Areas Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per le Tipologie messe a confronto sui due DB, verificare che: Codice: : i codici siano uguali; Modalità: : la modalità sia uguale; Descrizione: : le descrizioni siano uguali; Tipo pagamento/riscossione: il tipo sia uguale; Riferimento per calcolo scadenze: : il riferimento per il calcolo scadenze sia uguale; Chek vari: : altri check siano uguali. 5/28

11 Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 2: Ciclo Attivo 2 Foglio di Lavoro ID Esito di controllo CONTABILITA CICLO ATTIVO Indicare l esito del controllo delle informazioni di testata tra cui in particolare: Codice, Modalità, Descrizione, tipo pagamento/ riscossione e riferimento per calcolo scadenze. 2.3 REGISTRI IVA Obiettivi del Test. Verificare, per un campione significativo di dati, che tutte le informazioni relative ai Registri Iva siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito da 5 Registri Iva opportunamente selezionati dal Asp Ragusa in sede di test. Metodologia di controllo Visualizzare, da punto a menù Oliamm Tabelle>Economiche>Registri Iva>Gestione, il generico Registro Iva come di seguito mostrato in Figura. Figura 5 - Visualizzazione Registro Iva Oliamm Visualizzare lo stesso Registro Iva dal punto a menù Areas Contabilità>Anagrafiche di contabilità>registri IVA>Registri Iva, e controllarne, a confronto con Oliamm, i dati. 6/28

12 Figura 6 - Visualizzazione Registro Iva Areas Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per i Registri messi a confronto sui due DB, verificare che: Numero: : i numeri dei registri siano uguali; Descrizione: : le descrizioni siano uguali; Conto: : i conti siano uguali; Stampabile in liquidazione: siano uguali i check SI/NO Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 3: Ciclo Attivo 3 Foglio di Lavoro ID Esito di controllo CONTABILITA CICLO ATTIVO Indicare l esito del controllo delle informazioni tra cui in particolare: Numero, Descrizione, Conto e check su stampa in liquidazione. 2.4 CAUSALI CONTABILI Obiettivi del Test Verificare, per un campione significativo di dati, che tutte le informazioni relative alle causali siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito da 5 codici causali opportunamente selezionati dal Asp Ragusa in sede di test. Metodologia di controllo Visualizzare, da punto a menù Oliamm Tabelle>Economiche>Causali di prima nota>gestione, la generica Causale del campione come di seguito mostrato in Figura. 7/28

13 Figura 7 - Visualizzazione Causali Oliamm Visualizzare lo stesso codice Causale, da punto a menù Areas Centralizzato AMC>Causali>Contabilità>Causali contabilità, e controllarne, a confronto con Oliamm, i dati. Figura 8 - Visualizzazione Causali Areas Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per le Causali messe a confronto sui due DB, verificare che: Codice: : i codici siano uguali; Descrizione: : le descrizioni siano uguali; Parametrizzazione: le parametrizzazioni delle causali del campione siano uguali. Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 4: Ciclo Attivo 4 Foglio di Lavoro ID Esito di controllo CONTABILITA CICLO ATTIVO Indicare l esito del controllo delle informazioni tra cui in particolare: Codice, Descrizione e parametrizzazione di massima Indicare l esito del controllo del legame tra causale e registro Iva Indicare l esito del controllo del legame tra causale e conti 8/28

14 2.5 PRESTAZIONI ASP RAGUSA TEST VERIFICA RECUPERO DATI Obiettivi del Test Verificare, per un campione significativo di dati, che tutte le informazioni relative alle Prestazioni siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito da 5 Prestazioni opportunamente selezionati dal Asp Ragusa in sede di test. Metodologia di controllo Visualizzare, da punto a menù Oliamm Tabelle>Fatturazione Attiva>Prestazioni>Gestione, la generica Prestazione del campione come di seguito mostrato in Figura. Figura 9 - Visualizzazione Prestazione Oliamm Visualizzare la stessa Prestazione, da punto a menù Areas Anagrafiche>Prestazioni>Gestione Prestazioni, e controllarne, a confronto con Oliamm, i dati. Figura 10 - Visualizzazione Prestazione Areas Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per le stesse Prestazioni messe a confronto sui due DB, verificare che: Codice: : i codici siano uguali; Descrizione: : la descrizione sia uguale; Tariffario: : il tariffario sia uguale (su Areas: Extra > Tariffario_FattAtt). 9/28

15 Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 5: Ciclo Attivo 5 Foglio di Lavoro ID Esito di controllo CONTABILITA CICLO ATTIVO Indicare l esito del controllo delle informazioni tra cui in particolare: Codice, Descrizione e Tariffario. 10/28

16 3. CONTABILITA ASP RAGUSA TEST VERIFICA RECUPERO DATI Nella presente sezione si espongono le metodologie di controllo che è opportuno seguire per attestare il buon esito del recupero dati della Contabilità. 3.1 DOCUMENTI/PARTITARI Obiettivi del Test Verificare, per un campione significativo di dati, che tutte le informazioni relative ai Documenti siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito da 5 risultati di ricerca differenti, ottenuti utilizzando 5 differenti filtri di estrazione dati, opportunamente selezionati dal Asp Ragusa in sede di test. Metodologia di controllo Visualizzare da punto a menù Oliamm Movimenti>Partite/Documenti Fatture A.>Ricerca generica, la maschera come di seguito mostrato in Figura. Figura 11 Ricerca Documenti Oliamm 11/28

17 Figura 12 Risultato Ricerca Documenti Oliamm Visualizzare gli stessi Documenti con gli stessi filtri inseriti in Oliamm, da punto a menù Areas Contabilità>Clienti>Registrazione Documenti attivi, e controllarne, a confronto con Oliamm, i dati. Figura 13 Ricerca Documenti Areas 12/28

18 Figura 14 Risultato Ricerca Documenti Areas Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per gli stessi Documenti messi a confronto sui due DB, verificare che: Numero Documenti: il numero dei documenti sia uguale; Totale importo: : il totale importo dei documenti sia uguale. A scelta del Asp Ragusa si possono selezionare non più di 10 documenti attivi per verificare che: Dati di testata documento: : i dati relativi alla testata del documento siano uguali; Dati di dettaglio: : i dati di dettaglio dei documenti siano uguali (Prefatture, Ordine/Ricevimento, Iva, Prima Nota, Prestazioni, ecc.). 13/28

19 Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 6: Ciclo Attivo 6 Foglio di Lavoro ID Esito di controllo CONTABILITA CICLO ATTIVO Indicare l esito del controllo sul numero dei documenti attivi visualizzati da ricerca generica. Indicare l esito del controllo sul totale valore dei documenti attivi visualizzati da ricerca generica. Indicare l esito del controllo delle informazioni riportate sulla testata del generico documento attivo Indicare l esito del controllo dell eventuale dettaglio prefatture Indicare l esito del controllo dell eventuale dettaglio prestazioni Indicare l esito del controllo dell eventuale dettaglio Iva Indicare l esito del controllo dell eventuale dettaglio della Prima Nota 3.2 VISUALIZZA SCADENZE Obiettivi del Test Verificare, per un campione significativo di dati, che tutte le informazioni relative alle Scadenze siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito da 5 diversi risultati di ricerca ottenuti cambiando cinque volte i filtri di ricerca delle scadenze attive, opportunamente selezionati dal Asp Ragusa in sede di test. Metodologia di controllo. Visualizzare da punto a menù Oliamm Movimenti>Scadenze Liquidazioni>Ricerca generica, la maschera come di seguito mostrato in Figura. 14/28

20 Figura 15 Ricerca Scadenze Oliamm Figura 16 Risultato Ricerca Scadenze Oliamm Visualizzare le stesse Scadenze con gli stessi filtri inseriti in Oliamm, da punto a menù Areas Contabilità>Clienti>Visualizza scadenze, e controllarne, a confronto con Oliamm, i dati. 15/28

21 Figura 17 Ricerca Scadenze Areas Figura 18 Risultato Ricerca Scadenze Areas Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per le stesse Scadenze messe a confronto sui due DB, verificare che: Numero Scadenze: il numero delle scadenze sia uguale; Totale importo: : i totali delle scadenze (Liquidato, Non Liquidato, Pagato, ecc.) siano uguali. A scelta del Asp Ragusa si possono selezionare non più di 5 scadenze attive per verificare che tutte le informazioni associate siano corrispondenti. 16/28

22 Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 7: Ciclo Attivo 7 Foglio di Lavoro ID Esito di controllo CONTABILITA CICLO ATTIVO Indicare l esito del controllo sul numero delle scadenze attive visualizzate da ricerca generica. Indicare l esito del controllo sul totale valore delle scadenze attive visualizzate da ricerca generica. Indicare l esito del controllo sulla la valorizzazione dei campi, per singola scadenza visualizzata sul risultato di ricerca. 3.3 STAMPA REGISTRO IVA Obiettivi del Test Verificare, per un campione significativo di dati, che tutte le informazioni relative ai Registri Iva siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito da 2 Registri Vendite opportunamente selezionati dal Asp Ragusa in sede di test. Metodologia di controllo Visualizzare da punto a menù Oliamm Movimenti>Iva>Stampa Registro,, la maschera come di seguito mostrato in Figura. Figura 19 Stampa Registro Iva Oliamm Inserire i seguenti filtri di ricerca: Tipo: : Acquisti, Vendite, Corrispettivi, ecc.; Numero: : il numero di registro che si intende verificare; Intervallo di data: : l intervallo temporale che si intende verificare; Tipo Stampa: : effettuare il tipo di stampa Provvisoria. 17/28

23 Visualizzare gli stessi Registri con gli stessi filtri inseriti in Oliamm, da punto a menù Areas Contabilità> Stampe>Stampa Registro Iva, e controllarne, a confronto con Oliamm, i dati. Figura 20 Stampa Registro Iva Areas Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per gli stessi Registri messi a confronto sui due DB, verificare che: Dati di dettaglio: : i dati di dettaglio (per un campione di non oltre 10 documenti) siano uguali. Per dati di dettaglio si intendono: o informazioni documento; o totale documento; o imponibile; o importo Iva; o %; o codice Iva. Stampa Oliamm 18/28

24 Stampa Areas Dati di riepilogo: : i dati di riepilogo siano uguali. Tali dati sono presenti nell ultima pagina del Registro Stampa Oliamm Stampa Areas 19/28

25 Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 8: Ciclo Attivo 8 Foglio di Lavoro CONTABILITA CICLO ATTIVO ID Esito di controllo Indicare l esito del controllo sulla stampa del Registro iva, per dati di dettaglio Indicare l esito del controllo sulla stampa del Registro iva, per dati di riepilogo. 20/28

26 3.4 STAMPA LIQUIDAZIONE IVA ASP RAGUSA TEST VERIFICA RECUPERO DATI Obiettivi del Test Verificare, per un campione significativo di dati, che tutte le informazioni relative alle Liquidazioni Iva siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito dalle Tipologie di Registri Vendite presenti per il Asp Ragusa oggetto di verifica Metodologia di controllo Visualizzare da punto a menù Oliamm Movimenti>Iva>Stampa Liquidazione Iva, la maschera come di seguito mostrato in Figura. Figura 21 Stampa Liquidazione Iva Oliamm Inserire i seguenti filtri di ricerca: Mese da stampare: : inserire i mesi che si intendono verificare; Modalità: Stampa; Tipo Registri: : Acquisti Vendite Corrispettivi; Tipo Stampa: : effettuare il tipo di stampa Provvisoria. Visualizzare le stesse Liquidazioni con gli stessi filtri inseriti in Oliamm, da punto a menù Areas Contabilità>Stampe>Stampa Liquidazione Iva, e controllarne, a confronto con Oliamm, i dati. 21/28

27 Figura 22 Stampa Liquidazione Iva Areas Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per le stesse Liquidazioni messe a confronto sui due DB, verificare che: Dati di dettaglio: : i dati di dettaglio (per un campione di non oltre 3 Registri Vendite) siano uguali. Per dati di dettaglio si intendono: o o o o totale: : è il totale per tutte le aliquote, per registro controllato; imponibile: : è l imponibile per tutte le aliquote, per registro controllato; Iva indetraibile: : è l Iva indetraibile per tutte le aliquote, per registro controllato; Iva detraibile: : è l Iva detraibile per tutte le aliquote, per registro controllato. Stampa Oliamm 22/28

28 Stampa Areas Dati di riepilogo: : i dati di riepilogo siano uguali. Tali dati di riepilogo sono presenti nell ultima pagina della stampa della Liquidazione Stampa Oliamm 23/28

29 Stampa Areas Stampa Areas Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 9: Ciclo Attivo 9 Foglio di Lavoro CONTABILITA CICLO ATTIVO ID Esito di controllo Indicare l esito del controllo sulla stampa della Liquidazione iva, per dati di dettaglio Indicare l esito del controllo sulla stampa della Liquidazione iva, per dati di riepilogo. 24/28

30 3.5 ORDINATIVI DI RISCOSSIONE ASP RAGUSA TEST VERIFICA RECUPERO DATI Obiettivi del Test Verificare che tutte le informazioni relative agli Ordinativi di Riscossione siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito dagli intervalli temporali e dai filtri che verranno specificati in seguito. Metodologia di controllo. Visualizzare da punto a menù Oliamm Cassa>Ordinativi di Pagamento/Riscossione>Ricerca generica, la maschera come di seguito mostrato in Figura. Figura 23 Ricerca Ordinativi Oliamm Inserire i seguenti filtri di ricerca: Anno: : anno a scelta del Asp Ragusa; Riscossione: effettuare il controllo con gli ordinativi di riscossione; Intervallo temporale: a scelta del Asp Ragusa; Check in maschera: a scelta del Asp Ragusa. Inserire gli stessi filtri inseriti in Oliamm, da punto a menù Areas Contabilità > Banca/Tesoreria > Ordinativi, e controllarne, a confronto con Oliamm, i dati. 25/28

31 Figura 24 Ricerca Ordinativi Areas Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per gli stessi ordinativi messi a confronto sui due DB, verificare che: Numero Ordinativi: : il numero degli ordinativi sia uguale; Ordinativi Emessi: : il valore degli ordinativi emessi sia uguale; In Distinta: il valore degli ordinativi in distinta sia uguale; Riscontrati: : il valore degli ordinativi riscontrati sia uguale. Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 10: Ciclo Attivo 10 Foglio di Lavoro CONTABILITA CICLO ATTIVO ID Esito di controllo Indicare l esito del controllo sul Numero degli ordinativi visualizzati da ricerca generica Indicare l esito del controllo sul Totale degli ordinativi emessi visualizzati da ricerca generica Indicare l esito del controllo sul Totale degli ordinativi in distinta visualizzati da ricerca generica Indicare l esito del controllo sul Totale degli ordinativi riscontrati visualizzati da ricerca generica 3.6 DISTINTE Obiettivi del Test Verificare che tutte le informazioni relative alle Distinte di Riscossione siano state recuperate in maniera integra e completa. Il campione di controllo deve essere costituito dai filtri che verranno specificati in seguito. Metodologia di controllo. Visualizzare da punto a menù Oliamm Cassa>Distinte per Tesoreria>Stampa,, la maschera come di seguito mostrato in Figura. 26/28

32 Figura 25 Stampa Distinte Oliamm Inserire i seguenti filtri di ricerca: Tipo Distinta: : Riscossione; Intervallo numerico: a scelta del Asp Ragusa; Inserire gli stessi filtri inseriti in Oliamm, da punto a menù Areas Contabilità>Banca/Tesoreria>Distinte di pagamento/riscossione, e controllarne, a confronto con Oliamm, i dati. Figura 26 Stampa Distinte Areas 27/28

33 Risultato atteso Nel confronto tra le procedure Oliamm ed Areas, per le stesse Distinte messe a confronto sui due DB, verificare che: In numero delle distinte sia uguale; per un campione di 5 distinte: o o o o il Totale Distinta sia uguale; il Totale Progressivi sia uguale; il Totale Generale sia uguale; gli ordinativi associati siano uguali. Stampa Oliamm Stampa Areas Riferimento alla Check List Si chiede di specificare l esito del controllo, ed eventuali informazioni aggiuntive, all interno del documento ASP RAGUSA - Test Recupero Dati v1.0.xlsx, in corrispondenza al foglio di lavoro e agli ID di seguito riportati. Tabella 11: Ciclo Attivo 11 Foglio di Lavoro ID Esito di controllo Indicare l esito del controllo sul Numero delle distinte recuperate. CONTABILITA CICLO ATTIVO Indicare l esito del controllo relativo al dettaglio ordinativi associati alla generica distinta Indicare l esito del controllo sui Totali (Distinta, Progressivi, Generale) 28/28

MANUALE UTENTE CARICO MASSIVO ANAGRAFICA PRODOTTI INDICE DEL DOCUMENTO 1 Introduzione... 1-1 Contenuto del documento...... 1-1 2 Template file Excel... 2-2 3 Carico prodotti... 3-4 4 Caricamento tabella

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING

SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING Versione 1.0 del 23 giugno 2014 Sommario 1. Introduzione... 2 2. Contenuto della Fattura PA... 2 3. Dati obbligatori

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

Le statistiche sono state raggruppate nelle seguenti aree di attività/processi della struttura sanitaria:

Le statistiche sono state raggruppate nelle seguenti aree di attività/processi della struttura sanitaria: Statistiche e Query partire dalla versione 63_01_006 LabPro ver 5.0 si è arricchito di 2 nuove funzionalità rispettivamente di estrazioni flessibili personalizzabili dei dati storicizzati nel database

Dettagli

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 2 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI Indice MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 1 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI L'elenco prevede 5 sezioni

Dettagli

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB 1. Introduzione Attraverso la funzionalità Gestione chiamate intermittenti le aziende e i consulenti interessati potranno inviare il modulo di chiamata

Dettagli

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti Suite Contabile Fiscale 08 novembre 2013 Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti 1) Domanda: Come posso verificare i codici fiscali errati delle anagrafiche

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per le cessione di

Dettagli

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE API (FORMAO JSON) PER IMPOR DAI IN CONABILIA' FACILE ONLINE Lo Staff della Geritec SRL mette a disposizione delle API per lo scambio DAI tra applicativi di terze parti e Contabilità facile online (di seguito

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

QUICK GUIDE ESAMI DI STATO

QUICK GUIDE ESAMI DI STATO QUICK GUIDE ESAMI DI STATO Le operazioni da eseguire sono semplici e lineari, ma è opportuno ricordarne la corretta sequenza nella quale vanno eseguite. Flusso delle operazioni da eseguire: 1. Inserimento

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import dati Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni

Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni Studio Associato Servizi Professionali Integrati Member Crowe Horwath International Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni Abstract Le fatture emesse mediante

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Pacchetto verticale vitivinicolo

Pacchetto verticale vitivinicolo Pacchetto verticale vitivinicolo Descrizione della soluzione Pag. 1 La Cooperativa Seled ha realizzato una completa copertura delle procedure informatiche per Cooperative Vitivinicole in ambiente Windows,

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Guida pratica agli adempimenti

Guida pratica agli adempimenti Guida pratica agli adempimenti amministrativi delle aziende Rag. Tatiana Augelli INDICE - Iva e liquidazioni Le aliquote IVA; la detraibilità; le modalità di liquidazione ed i termini; - Termini di registrazione

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri HELP DESK Nota Salvatempo 0006 MODULO Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri Quando serve La normativa Termini presentazione Consente la rilevazione automatica sui registri IVA dell adeguamento agli

Dettagli

Gamma EVOLUTION. L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale

Gamma EVOLUTION. L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale Gamma EVOLUTION L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale Gamma Evolution Caratteristiche Tecniche Linguaggio di programmazione: ACUCOBOLGT Case di sviluppo: TOTEM Sistema operativo: WINDOWS,

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012)

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) Condividere la conoscenza è un modo per raggiungere l immortalità (Tensin

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

Dr. Rag. D Antuono Emilio

Dr. Rag. D Antuono Emilio Aggiornato al 26/02/2013 Copyright Riproduzione Riservata IL REVERSE CHARGE IN EDILIZIA L Art. 1 comma 44 della legge n. 296/2006 ha introdotto nel nostro sistema il meccanismo del REVERSE CHARGE o INVERSIONE

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

Aliquote di imposta alla fonte Tabella A Edizione 2015

Aliquote di imposta alla fonte Tabella A Edizione 2015 Dipartimento delle finanze e dell'economia Divisione delle contribuzioni Aliquote di imposta alla fonte Tabella A Edizione 2015 1-3000 3001-3600 3601-4200 4201-4800 4801-5400 5401-6000 6001-6600 6601-7200

Dettagli

Aliquote di imposta alla fonte Tabella B Edizione 2015

Aliquote di imposta alla fonte Tabella B Edizione 2015 Dipartimento delle finanze e dell'economia Divisione delle contribuzioni Aliquote di imposta alla fonte Tabella B Edizione 2015 1-3000 3001-3600 3601-4200 4201-4800 4801-5400 5401-6000 6001-6600 6601-7200

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico VenereBeautySPA Ver. 3.5 Gestione Parrucchieri e Centro Estetico Gestione completa per il tuo salone Gestione clienti e servizi Tel./Fax. 095 7164280 Cell. 329 2741068 Email: info@il-software.it - Web:

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale

L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale GAMMA EVOLUTION Caratteristiche Funzionali Con la sua impostazione modulare, GAMMA EVOLUTION fornisce gli strumenti per una completa ed efficace gestione

Dettagli

INDICE NEWSLETTER. ELATOS SRL, Viale Andreis 74, Desenzano del Garda (BS) - 030 2071562 - commerciale@elatos.net - w w w.elatos.

INDICE NEWSLETTER. ELATOS SRL, Viale Andreis 74, Desenzano del Garda (BS) - 030 2071562 - commerciale@elatos.net - w w w.elatos. INDICE NEWSLETTER 30/03/12 Agenti: provvigioni fisse Controllo partite aperte Elenco Primanota Gestione collaudi IVA esigibilità differita Mastrini clienti e fornitori: situazione partite Primanota: importazione

Dettagli

Roma, 25 marzo 2003 QUESITO

Roma, 25 marzo 2003 QUESITO RISOLUZIONE N. 71/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 25 marzo 2003 Oggetto: Istanza di interpello D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 imposta di bollo su atti e documenti connessi con i contratti

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

PROGETTO CONTABILITA FINANZIARIA, ECONOMICA E CONTROLLO DI GESTIONE

PROGETTO CONTABILITA FINANZIARIA, ECONOMICA E CONTROLLO DI GESTIONE PROGETTO CONTABILITA FINANZIARIA, ECONOMICA E CONTROLLO DI GESTIONE Come tutte le organizzazioni, le pubbliche amministrazioni, sono caratterizzate da un obiettivo da raggiungere: soddisfare i bisogni

Dettagli

Visualizzatore Pagamenti F24 per RC AUTO - istruzioni

Visualizzatore Pagamenti F24 per RC AUTO - istruzioni Visualizzatore Pagamenti F24 per RC AUTO - istruzioni Il programma consente di visualizzare il contenuto dei files scaricabili da SIATEL 2.0 (PUNTOFISCO), relativi ai versamenti, eseguiti tramite modello

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM ECM Solution v.5.0 Il software per la gestione degli eventi ECM I provider accreditati ECM (sia Nazionali che Regionali) possono trovare in ECM Solution un valido strumento operativo per la gestione delle

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica La fattura Hera Comm. Energia Elettrica Hera Comm è la società del Gruppo Hera che fattura i servizi Gas ed Energia elettrica. Nella bolletta multiservizio, il secondo contratto fatturato da Hera Comm

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 marzo 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Centro di assistenza fiscale per gli artigiani e le piccole imprese Fornitura di beni significativi nell

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA 1 NOTE DI VARIAZIONE IVA (art. 26 del DPR n. 633/1972) Obbligatorie Facoltative Si tratta delle variazioni in aumento

Dettagli

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico GSE Gestore Servizi Energetici Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico D.M. 28 dicembre 2012 Indice dei contenuti 1. Generalità... 4 Finalità del documento... 4 Requisiti minimi per l utilizzo

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011 Ditta 005034 Data: 05/04/2013 Ora: 15.13 Pag.001 A.I.R. - ASSOCIAZIONE ITALIANA RETT - ONLUS VIALE BRACCI 1 53100 SIENA SI ESERCIZIO DAL 01/01/2012 AL 31/12/2012 BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA AI SENSI DELL'ART.2435

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili genzia ntrate MOD. RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili (art. 11 del D.P.R. 26 aprile 1986 n.131) Informativa sul trattamento dei dati personali

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

IMPORTAZIONI. TeamPortal - Importazioni 20120200

IMPORTAZIONI. TeamPortal - Importazioni 20120200 IMPORTAZIONI - INDICE... 3 Anagrafiche... 4 Anagrafiche esterne... 5 Client abilitati... 6 2 Le funzioni trattate in questa sezione permettono di gestire la fase di importazione dei dati provenienti da

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

GesAge 2.0 Gestione Agenti Informazioni di prodotto

GesAge 2.0 Gestione Agenti Informazioni di prodotto GesAge 2.0 Gestione Agenti Informazioni di prodotto EBC Consulting Gestione agenti di commercio e venditori Sistema GesAge 2.0 integrato con H1 hrms EBC Consulting Agenda 1. La soluzione 2. Il target 3.

Dettagli

News versione 6.0.0. Parte Generale:

News versione 6.0.0. Parte Generale: News versione 6.0.0 Parte Generale: 1. Coesistenza sul PC delle diverse release; 2. Aggiornamento delle modalità di duplicazione, esportazione ed importazione della specifica professionale prescelta; 3.

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Codice Amministrazione Codice AOO Nr. registrazione. anno mese giorno

Codice Amministrazione Codice AOO Nr. registrazione. anno mese giorno SID Sistema Informativo Demanio marittimo Modello Domanda D2 - per la compilazione vedasi Guida alla compilazione del Modello Domanda D2 (Rinnovo concessione) - BOLLO AMMINISTRAZIONE COMPETENTE Quadro

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Principali funzionalità di Tustena CRM

Principali funzionalità di Tustena CRM Principali funzionalità di Tustena CRM Importazione dati o Importazione da file dati di liste sequenziali per aziende, contatti, lead, attività e prodotti. o Deduplica automatica dei dati importati con

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli