REVISORE LEGALE E COLLEGIO SINDACALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REVISORE LEGALE E COLLEGIO SINDACALE"

Transcript

1 REVISORE LEGALE E COLLEGIO SINDACALE Questioni da risolvere Stefano Pizzutelli

2 ORGANO COLLEGIALE Società di revisione: struttura gerarchica, con al vertice il socio- responsabile della revisione Revisore singolo: soggetto a cui è stato conferito l incarico Collegio sindacale: organo collegiale, con responsabilità solidale ed illimitata

3 ORGANO COLLEGIALE Il presidente è primus inter pares Gli atti sono sempre espressione di tutti i componenti Le relazioni devono essere sottoscritte da tutti e tre i sindaci

4 ATTIVITA INDIVIDUALI Art bis c.c.: I singoli componenti del collegio possono svolgere individualmente atti di ispezione e controllo D. Lgs 39/2010: Non disciplina l effettuazione di atti di controllo individuali

5 ATTIVITA INDIVIDUALI Collegio sindacale incaricato della revisione legale: Nel silenzio della legge sembrano possibili atti di controllo e di ispezione posti in essere da parte dei singoli componenti L attività dei singoli componenti è preparatoria e propedeutica all assunzione di decisioni collegiali

6 ATTIVITA INDIVIDUALI L attività posta in essere dal singolo componente va pianificata all inizio dell esercizio Dovrebbe essere sottoposta a verifica incrociata da parte degli altri componenti

7 RICORSO A DIPENDENTI ED AUSILIARI Art bis, quarto comma c.c. Nell espletamento di specifiche operazioni di ispezione e di controllo, i sindaci sotto la propria responsabilità ed a proprie spese possono avvalersi di propri dipendenti ed ausiliari, che non si trovino in una delle condizioni previste dall art c.c.

8 RICORSO A DIPENDENTI ED AUSILIARI Art bis, quinto comma c.c. L organo amministrativo può rifiutare agli ausiliari e ai dipendenti dei sindaci l accesso ad informazioni di carattere riservato

9 RICORSO A DIPENDENTI ED AUSILIARI D.Lgs. 39/2010 Non sussiste una specifica disciplina in merito all utilizzo di dipendenti ed ausiliari D altra parte è la natura stessa dell attività che comporta la necessità del ricorso a dipendenti ed ausiliari Devono rispettare i requisiti di indipendenza dei revisori (art. 10 D. Lgs. 39/2010)

10 ESECUZIONE DELLE VERIFICHE Art c.c. Il collegio sindacale deve riunirsi almeno ogni novanta giorni e la riunione può svolgersi, ove consentito dallo statuto, anche con mezzi di telecomunicazione. Delle riunioni deve redigersi verbale, che viene trascritto nel libro del collegio sindacale

11 ESECUZIONE DELLE VERIFICHE D. Lgs. 39/2010 Non stabilisce l obbligatorietà di verifiche periodiche L art. 14 stabilisce che il revisore legale deve verificare nel corso dell esercizio la regolare tenuta della contabilità sociale e la corretta rilevazione dei fatti di gestione nelle scritture contabili (sarà oggetto del PR 003)

12 ESECUZIONE DELLE VERIFICHE D. Lgs. 39/2010 Abolito il libro della revisione Rilevanza legale (ad esempio in ambito di controllo qualità e di indipendenza) alle carte di lavoro Modalità di formalizzazione libera (obiettivo di standardizzazione da parte del CNDCEC)

13 ESECUZIONE DELLE VERIFICHE In assenza di disposizione specifica, le riunioni devono tenersi in base al calendario stabilito in sede di pianificazione della revisione e tendenzialmente ogni novanta giorni. Rimane preferibile la tenuta di un libro delle adunanze del collegio sindacale incaricato della revisione legale

14 ESPRESSIONE DEL DISSENSO Art. 2404, quarto comma c.c. Stabilisce che il collegio sindacale è regolarmente costituito con la presenza della maggioranza dei sindaci e delibera a maggioranza assoluta dei presenti. Il sindaco dissenziente ha diritto a fare iscrivere a verbale i motivi del proprio dissenso

15 ESPRESSIONE DEL DISSENSO Secondo le Norme di comportamento del collegio sindacale, il sindaco che intenda esprimere il proprio dissenso non dovrebbe poter redigere una relazione di minoranza, ma ha il diritto di far iscrivere a verbale (del collegio) i motivi del dissenso ed ha facoltà di riferire all assemblea la propria opinione

16 ESPRESSIONE DEL DISSENSO D. Lgs. 39/2010 Non regola la possibilità del sindaco dissenziente L art. 14 stabilisce che i revisori legali rispondono in solido tra loro e con gli amministratori nei confronti della società che ha conferito l incarico di revisione, dei soci e e dei terzi per i danni derivanti dall inadempimento dei loro doveri

17 ESPRESSIONE DEL DISSENSO Nei rapporti interni tra i debitori solidali, essi sono responsabili nei limiti del contributo effettivo al danno cagionato. Deve quindi essere possibile esprimere il dissenso: nelle carte di lavoro

18 ESPRESSIONE DEL DISSENSO Non in una relazione di minoranza, dato che non appare possibile La relazione del revisore dovrebbe quindi essere sottoscritta da tutti e tre i componenti, fermo restando il diritto per il sindaco dissenziente di far constare il proprio dissenso, specificandone i motivi all interno della relazione

19 ESPRESSIONE DEL DISSENSO Il sindaco dissenziente ha ovviamente il diritto di esprimere la propria opinione ed evidenziare la motivazione del dissenso in sede di assemblea di approvazione del bilancio La relazione ed il verbale assemblea vanno pubblicati nel Registro delle imprese e quindi il dissenso diventa conoscibile ai terzi

20 ESPRESSIONE DEL DISSENSO La relazione sarà redatta inserendo prima la parte ex art. 14 D.Lgs 39/2010, nel paragrafo Altri aspetti. Nella parte della relazione ex art. 2429, secondo comma, c.c. (osservazioni in ordine al bilancio ed alla sua approvazione) andranno specificate le ragioni del dissenso

21 REVOCA E DIMISSIONI Il collegio sindacale che svolge attività di revisione legale può essere revocato solo per giusta causa La delibera di revoca è di competenza dell assemblea ordinaria, sentito l organo di controllo L assemblea che revoca il revisore legale deve nominare il nuovo revisore

22 REVOCA E DIMISSIONI Non costituisce giusta causa la divergenza di opinioni in merito ad un trattamento contabile o a procedure di revisione Art c.c.: I sindaci possono essere revocati solo per giusta causa. La deliberazione di revoca deve essere approvata con decreto del tribunale, sentito l interessato

23 REVOCA E DIMISSIONI La differenza principale è quindi che per la revoca del revisore legale non sussiste necessità di approvazione con decreto del tribunale, come nel caso del collegio sindacale

24 REVOCA E DIMISSIONI Per la revoca del revisore legale, il D. Lgs. 39/2010 richiede che venga sentito l organo di controllo: nel caso di collegio sindacale incaricato della revisione legale, quindi, l organo di controllo dovrebbe essere sentito in merito alla propria revoca Problema simile: art. 13, comma 1, D. Lgs. 39/2010: l assemblea nomina il revisore su proposta dell organo di controllo

25 REVOCA E DIMISSIONI Dimissioni: Il collegio sindacale incaricato della revisione legale può dimettersi dall incarico, salvo il risarcimento del danno. Le dimissioni devono essere date in tempi tali da consentire che la società soggetta a revisione provveda altrimenti, a meno che derivino da impedimento grave e comprovato

26 REVOCA E DIMISSIONI Dimissioni: I casi di dimissioni (e le modalità di risoluzione del contratto) formano oggetto di un emanando regolamento del MEF Nel caso di dimissioni la società soggetta a revisione provvede tempestivamente a nominare un nuovo revisore

27 REVOCA E DIMISSIONI Prorogatio: L art. 13, sesto comma stabilisce che, in caso di dimissioni, le funzioni di revisore continuano ad essere esercitate dal medesimo revisore-collegio, fino a quando la deliberazione di conferimento del nuovo incarico non è diventata efficace e comunque non oltre sei mesi dalle dimissioni

28 REVOCA E DIMISSIONI Prorogatio: E auspicabile che in sede di regolamento vengano stabilite le norme per regolare il caso in cui la società assoggettata a revisione non provveda entro i sei mesi dalla data delle dimissioni

ADUNANZE E RESPONSABILITÀ DEL COLLEGIO SINDACALE NELLE S.P.A.

ADUNANZE E RESPONSABILITÀ DEL COLLEGIO SINDACALE NELLE S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ SULLE DELIBERE E RESPONSABILITÀ SINDACALI NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE ADUNANZE E RESPONSABILITÀ DEL COLLEGIO SINDACALE NELLE S.P.A. Artt.

Dettagli

PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE IL SISTEMA MONISTICO IL SISTEMA DUALISTICO

PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE IL SISTEMA MONISTICO IL SISTEMA DUALISTICO PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE Principali innovazioni Il Consiglio di Amministrazione Il Collegio Sindacale IL SISTEMA DUALISTICO Principali caratteristiche Il Consiglio di Gestione Il Consiglio di Sorveglianza

Dettagli

Diritto commerciale l. Lezione del 27/11/2015

Diritto commerciale l. Lezione del 27/11/2015 Diritto commerciale l Lezione del 27/11/2015 La disciplina delle decisioni o deliberazioni dei soci non prevede regole generali in ordine all individuazione: - delle competenze - alle modalità della loro

Dettagli

Sindaci & revisori: comunicazioni al M.E.F R.G.S

Sindaci & revisori: comunicazioni al M.E.F R.G.S Sindaci & revisori: comunicazioni al M.E.F R.G.S SINDACI-REVISORI: OBBLIGO DI COMUNICARE AL M.E.F.-R.G.S. Anche nel caso di dimissioni o revoca di sindaci incaricati della revisione legale (nel seguito

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI. DI ENEL S.p.A.

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI. DI ENEL S.p.A. REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI DI ENEL S.p.A. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di Enel S.p.A. nella riunione del 19 dicembre 2006 e successivamente modificato

Dettagli

Q.2. FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO SINDACALE

Q.2. FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO SINDACALE Q.2. FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO SINDACALE Norma Q.2.1. Funzionamento Principi Il collegio sindacale ha piena autonomia nell organizzazione del proprio funzionamento e nello svolgimento delle proprie attività.

Dettagli

Casi e modalita' di revoca, dimissioni e risoluzione consensuale dell'incarico di revis...

Casi e modalita' di revoca, dimissioni e risoluzione consensuale dell'incarico di revis... Pagina 1 di 6 Fisco e contabilita' Casi e modalita' di revoca, dimissioni e risoluzione consensuale dell'incarico di revisione legale by Luisa Polignano e Simona Cremonesi 22 Apr 2013 In anteprima da Il

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Normativa di riferimento Ottobre 2013

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Normativa di riferimento Ottobre 2013 LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Normativa di riferimento Ottobre 2013 Indice 1. Norme applicabili 2. Abrogazione / entrata in vigore 3. La revisione legale dei conti 4. Registro dei revisori legali 5. Gli

Dettagli

Collegio Sindacale. Corso di Audit e Governance. Università degli Studi di Bergamo Dott. Stefano Mazzocchi

Collegio Sindacale. Corso di Audit e Governance. Università degli Studi di Bergamo Dott. Stefano Mazzocchi Collegio Sindacale Corso di Audit e Governance Università degli Studi di Bergamo Dott. Stefano Mazzocchi L organo di controllo nei vari Modelli di governance Organo di controllo Modello tradizionale Modello

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTE ITALIANE S.p.A.

REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTE ITALIANE S.p.A. REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTEE ITALIANE S.p.A. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazionee di Poste Italiane S.p.A. nella riunione del 22 settembre 2015 2 ART. 1 Composizione 1.1 Il

Dettagli

Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa

Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa Avv. Edoardo Courir Partner, Bird & Bird Sommario Modelli di corporate governance Ordinario Dualistico Monistico Compiti degli

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Normativa di riferimento

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Normativa di riferimento LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Normativa di riferimento Settembre 2016 Università degli Studi di Bari Facoltà di Economia Esame di Revisione Aziendale CPA Anno Accademico 2016-2017 Materiale a supporto

Dettagli

La revisione per le PMI: un importante strumento per un Europa unita.

La revisione per le PMI: un importante strumento per un Europa unita. La revisione per le PMI: un importante strumento per un Europa unita. Recepimento in Italia della Direttiva sulla revisione Dott. Mario Boella Vicenza - 16 novembre 2012 QUADRO DI SINTESI Direttiva 43/06

Dettagli

Regolamento di funzionamento del Comitato Controllo Interno e Rischi di Gala S.p.A.

Regolamento di funzionamento del Comitato Controllo Interno e Rischi di Gala S.p.A. Regolamento di funzionamento del Comitato Controllo Interno e Rischi di Gala S.p.A. Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Gala S.p.A. in data 27/02/2014 Premessa Il presente Regolamento, approvato

Dettagli

Technogym S.p.A. Regolamento del comitato controllo e rischi

Technogym S.p.A. Regolamento del comitato controllo e rischi Technogym S.p.A. Regolamento del comitato controllo e rischi 1 CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Ambito di applicazione Il presente regolamento (di seguito il Regolamento ) disciplina i compiti e

Dettagli

I principi ISA Italia e relazione di giudizio del revisore legale sul bilancio dell esercizio

I principi ISA Italia e relazione di giudizio del revisore legale sul bilancio dell esercizio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Insieme a mezzogiorno La nuova relazione di giudizio sul bilancio secondo i nuovi Isa Italia Relazione unitaria del collegio sindacale incaricato della revisione

Dettagli

Le delibere di consiglio nelle operazioni straordiarie

Le delibere di consiglio nelle operazioni straordiarie S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Percorsi di diritto societario Le delibere di consiglio nelle operazioni straordiarie Alessandro Savorana 5 ottobre 2016 Fondazione Ambrosianeum - Milano

Dettagli

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c. Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.) gli amministratori non previsti espressamente dalla norma OGGETTO

Dettagli

Proposta di riclassificazione delle riserve. Signori Azionisti,

Proposta di riclassificazione delle riserve. Signori Azionisti, Proposta di riclassificazione delle riserve. come noto, nell ambito della riorganizzazione societaria dei Gruppi ASTM e SIAS realizzata nel corso del 2007, l Assemblea Straordinaria degli Azionisti della

Dettagli

società PricewaterhouseCoopers S.p.A.. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

società PricewaterhouseCoopers S.p.A.. Deliberazioni inerenti e conseguenti. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI SEAT PAGINE GIALLE S.P.A. REDATTA AI SENSI DELL ART. 125 TER, D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998, N. 58 SULLE MATERIE PREVISTE ALL ORDINE DEL GIORNO IN

Dettagli

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE REGOLAMENTO ASSEMBLEARE ART. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente regolamento, approvato dall Assemblea del 29 giugno 2007, disciplina lo svolgimento dell Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL Sindacale della Società YORKVILLE bhn S.p.A. (già CORNELL bhn S.p.A.) per dare

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL Sindacale della Società YORKVILLE bhn S.p.A. (già CORNELL bhn S.p.A.) per dare VERBALE DELLA RIUNIONE DEL 24.4.2008 Oggi, 24 aprile 2008, alle 8.20, in Milano, via Camperio n.9, si è riunito il Collegio Sindacale della Società YORKVILLE bhn S.p.A. (già CORNELL bhn S.p.A.) per dare

Dettagli

Deposito per l iscrizione dell atto costitutivo di società cooperativa (2523 c.c.)

Deposito per l iscrizione dell atto costitutivo di società cooperativa (2523 c.c.) Deposito per l iscrizione dell atto costitutivo di società cooperativa (2523 c.c.) SOGGETTI OBBLIGATI: il notaio che ha ricevuto l atto costitutivo (atto pubblico) 20 giorni. Se il notaio o gli amministratori

Dettagli

Art. 3 - Oggetto. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Durata. Art. 4 - Durata. Art. 5 - Capitale sociale. Art. 5 - Capitale sociale

Art. 3 - Oggetto. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Durata. Art. 4 - Durata. Art. 5 - Capitale sociale. Art. 5 - Capitale sociale Testo aggiornato Art. 3 - Oggetto 1. La società ha per oggetto la produzione del servizio di interesse generale costituito dal trattamento, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti solidi sia urbani che

Dettagli

Bonifiche Ferraresi S.p.A. Assemblea Ordinaria e Straordinaria del 17 Aprile 2012 MODULO DI DELEGA AL RAPPRESENTANTE DESIGNATO DALLA SOCIETA

Bonifiche Ferraresi S.p.A. Assemblea Ordinaria e Straordinaria del 17 Aprile 2012 MODULO DI DELEGA AL RAPPRESENTANTE DESIGNATO DALLA SOCIETA Bonifiche Ferraresi S.p.A. Assemblea Ordinaria e Straordinaria del 17 Aprile 2012 MODULO DI DELEGA AL RAPPRESENTANTE DESIGNATO DALLA SOCIETA Il Sig. Riccardo Capucci, nato a Ferrara il 22 maggio 1959 e

Dettagli

PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI. Regolamento. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi

PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI. Regolamento. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI Regolamento Data approvazione: 16/01/2007 Ultima modifica: 28/07/2016 1 È costituito all interno del Consiglio di Amministrazione di Prysmian S.p.A. (la Società

Dettagli

Rinnovo degli AA.CC.NN. per la disciplina dei rapporti con il personale convenzionato con il S.S.N. medici e altre professionalità sanitarie

Rinnovo degli AA.CC.NN. per la disciplina dei rapporti con il personale convenzionato con il S.S.N. medici e altre professionalità sanitarie Rinnovo degli AA.CC.NN. per la disciplina dei rapporti con il personale convenzionato con il S.S.N. medici e altre professionalità sanitarie (comma 27, articolo 52, Legge 27 dicembre 2002, n. 289) 1 CONFERENZA

Dettagli

CORSO DI REVISIONE CONTABILE IL QUADRO GIURIDICO DI RIFERIMENTO

CORSO DI REVISIONE CONTABILE IL QUADRO GIURIDICO DI RIFERIMENTO CORSO DI REVISIONE CONTABILE IL QUADRO GIURIDICO DI RIFERIMENTO ALESSIO SILVESTRI Università di Pisa -Legge n. 1966, 1939 - D.P.R. n. 136, 1975 - D. Lgs. n. 88, 1992 - D. Lgs. n. 58, 1998 (Legge Draghi)

Dettagli

COMITATO REMUNERAZIONI

COMITATO REMUNERAZIONI REGOLAMENTO DEL COMITATOO REMUNERAZIONI DI POSTEE ITALIANE S.p.A. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazionee di Poste Italiane S.p.A. nella riunione del 22 settembre 2015 2 ART. 1 Composizione

Dettagli

CALTAGIRONE S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA BARBERINI N. 28 CAPITALE SOCIALE EURO 120.120.000. ASSEMBLE ORDINARIA DEL 28 Aprile 2011 9 maggio 2011

CALTAGIRONE S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA BARBERINI N. 28 CAPITALE SOCIALE EURO 120.120.000. ASSEMBLE ORDINARIA DEL 28 Aprile 2011 9 maggio 2011 CALTAGIRONE S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA BARBERINI N. 28 CAPITALE SOCIALE EURO 120.120.000 ASSEMBLE ORDINARIA DEL 28 Aprile 2011 9 maggio 2011 RELAZIONI ILLUSTRATIVE E PROPOSTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

SOCIETÀ DI CAPITALI: SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE, CANCELLAZIONE

SOCIETÀ DI CAPITALI: SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE, CANCELLAZIONE SOCIETÀ DI CAPITALI: SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE, CANCELLAZIONE Scioglimento e liquidazione L art. 2484 c.c. stabilisce che le società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata si

Dettagli

COMUNE DI COTIGNOLA PROVINCIA DI RAVENNA

COMUNE DI COTIGNOLA PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI COTIGNOLA PROVINCIA DI RAVENNA Piazza Vittorio Emanuele II n.31-48010 Cotignola (RA) Telefono: 0545/908811 - Telefax: 0545/41282 P.IVA 00148580392 e-mail: comunecotignola@racine.ra.it SETTORE

Dettagli

SPA: Società per azioni

SPA: Società per azioni SPA: Società per azioni E una società di capitali: (art. 2325 c.c., 1 comma)per le obbligazioni sociali risponde solo la società con il suo patrimonio (art. 2346 c.c., 1 comma) la partecipazione sociale

Dettagli

Capitolo 23 Il controllo del bilancio d esercizio

Capitolo 23 Il controllo del bilancio d esercizio Capitolo 23 Il controllo del bilancio d esercizio Riferimenti: V. Antonelli, G. Liberatore (a cura di), Il bilancio d esercizio. Teoria e casi, Franco Angeli, Milano, capitolo 23 1 Sommario Il controllo

Dettagli

Revisione legale dei conti Sintesi D.Lgs. 39/2010

Revisione legale dei conti Sintesi D.Lgs. 39/2010 Reggio Emilia 30 aprile 2010 Assemblea ODCEC Reggio Emilia Revisione legale dei conti Sintesi D.Lgs. 39/2010 Giancarlo Attolini Consigliere CNDCEC Portata innovativa del d.lgs n.39/2010 non regola una

Dettagli

Incarico di revisione legale dei conti: integrazione del corrispettivo

Incarico di revisione legale dei conti: integrazione del corrispettivo Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea degli Azionisti Incarico di revisione legale dei conti: integrazione del corrispettivo Signori Azionisti, Il Consiglio di Amministrazione della

Dettagli

RISOLUZIONE N. 14/04/2016

RISOLUZIONE N. 14/04/2016 RISOLUZIONE N. /E del RISOLUZIONE N. 23/E Direzione Centrale Normativa 14/04/2016 OGGETTO: S.t.p. esercente attività di assistenza fiscale Rilascio del visto di conformità da parte del professionista socio

Dettagli

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI, REDATTA AI SENSI DELL ART. 72, COMMA PRIMO, REGOLAMENTO CONSOB N

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI, REDATTA AI SENSI DELL ART. 72, COMMA PRIMO, REGOLAMENTO CONSOB N RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI, REDATTA AI SENSI DELL ART. 72, COMMA PRIMO, REGOLAMENTO CONSOB N. 11971/1999, SULLE MODIFICHE STATUTARIE AL PUNTO 4 DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

Dettagli

Regolamento del COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO

Regolamento del COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO Regolamento del COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO ARTICOLO 1 FUNZIONI DEL COMITATO 1.1 Il Comitato per il Controllo Interno (nel prosieguo anche il Comitato ), costituito nell ambito del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO ELENCO DELLE REVISIONI REV. DATA NATURA DELLE MODIFICHE APPROVAZIONE 01 28/01/2016 Adozione Consiglio di Amministrazione 2 Sommario 1. PREMESSA... 4 2. LAVORATORI DIPENDENTI (QUADRI, IMPIEGATI E OPERAI)...

Dettagli

BILANCIO NOTA INTEGRATIVA

BILANCIO NOTA INTEGRATIVA BILANCIO E NOTA INTEGRATIVA all assemblea dei Soci ai sensi dell art. 2429, co. 2 del Codice Civile * * * * * Agli azionisti della società PROMOCOOP TRENTINA SpA., la presente relazione, redatta ai sensi

Dettagli

Agenzia per i servizi pubblici locali del Comune di Torino. REGOLAMENTO INTERNO [approvato dalla Conferenza dei Capigruppo del 13 novembre 2007]

Agenzia per i servizi pubblici locali del Comune di Torino. REGOLAMENTO INTERNO [approvato dalla Conferenza dei Capigruppo del 13 novembre 2007] Agenzia per i servizi pubblici locali del Comune di Torino REGOLAMENTO INTERNO [approvato dalla Conferenza dei Capigruppo del 13 novembre 2007] Oggetto del regolamento 1.1. Il presente regolamento definisce

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO PARTI CORRELATE E SOGGETTI COLLEGATI. DI POSTE ITALIANE S.p.A.

REGOLAMENTO DEL COMITATO PARTI CORRELATE E SOGGETTI COLLEGATI. DI POSTE ITALIANE S.p.A. REGOLAMENTO DEL COMITATO PARTI CORRELATE E SOGGETTI COLLEGATI DI POSTE ITALIANE S.p.A. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane S.p.A. nella riunione dell 11 ottobre 2016

Dettagli

SOMMARIO. 1. Il controllo legale

SOMMARIO. 1. Il controllo legale SOMMARIO 1. Il controllo legale 1.1. Premessa 1.1.1 Obbligo di nomina del collegio sindacale 1.1.2 Funzioni del collegio sindacale: la separazione dalla revisione legale dei conti 1.2. I verbali di verifica

Dettagli

Codice civile Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 1942, n. 79

Codice civile Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 1942, n. 79 Codice civile Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 1942, n. 79 Codice Civile [approvato con R.D. 16.03.1942, n. 262] LIBRO QUINTO. Del lavoro - TITOLO QUINTO. Delle società - Capo quinto - Società per azioni

Dettagli

Organismo di Vigilanza Palermo 22 maggio 2013. STATUTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA (IN COMPOSIZIONE COLLEGIALE) Della Società. ISMETT s.r.l.

Organismo di Vigilanza Palermo 22 maggio 2013. STATUTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA (IN COMPOSIZIONE COLLEGIALE) Della Società. ISMETT s.r.l. STATUTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA (IN COMPOSIZIONE COLLEGIALE) Della Società ISMETT s.r.l. ex D.Lgs. n. 231/2001 INDICE 1. SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 2 2. NOMINA E COMPOSIZIONE... 2 3. CESSAZIONE

Dettagli

Regolamento del COMITATO CONTROLLO E RISCHI

Regolamento del COMITATO CONTROLLO E RISCHI Regolamento del COMITATO CONTROLLO E RISCHI ARTICOLO 1 FUNZIONI DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI 1.1 Il Comitato Controllo e Rischi (nel prosieguo anche il Comitato ), costituito nell ambito del Consiglio

Dettagli

VIANINI LAVORI S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA MONTELLO N.10 CAPITALE SOCIALE EURO 43.797.507. ASSEMBLE ORDINARIA DEL 21 aprile 2011 6 maggio 2011

VIANINI LAVORI S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA MONTELLO N.10 CAPITALE SOCIALE EURO 43.797.507. ASSEMBLE ORDINARIA DEL 21 aprile 2011 6 maggio 2011 VIANINI LAVORI S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA MONTELLO N.10 CAPITALE SOCIALE EURO 43.797.507 ASSEMBLE ORDINARIA DEL 21 aprile 2011 6 maggio 2011 RELAZIONI ILLUSTRATIVE E PROPOSTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A.

SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ IN TEMA DI AS- SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE ASSEMBLEE DEI SOCI NELLA S.P.A. Artt. 2363-2369 Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003,

Dettagli

Regolamento Nucleo Interno di Valutazione

Regolamento Nucleo Interno di Valutazione Regolamento Nucleo Interno di Valutazione Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Composizione del Nucleo Art. 3 Durata dell incarico dei componenti Art. 4 Funzionamento e sede Art. 5 Organizzazione interna

Dettagli

5 Il giudizio sul bilancio di Gianluca Alparone

5 Il giudizio sul bilancio di Gianluca Alparone di Gianluca Alparone 5.1 Premessa Redatto il progetto di bilancio a cura dell organo amministrativo, tutte le società per azioni e le società a responsabilità limitata che superano i limiti parametrici

Dettagli

La Qualità nella Revisione

La Qualità nella Revisione La Qualità nella Revisione Come applicare i nuovi principi internazionali per conseguire benefici in termini di efficacia ed efficienza ed affrontare le verifiche di legge Roberto Piras Dottore Commercialista

Dettagli

COLLEGIO SINDACALE INCARICATO della REVISIONE LEGALE LINEE GUIDA per l ORGANIZZAZIONE

COLLEGIO SINDACALE INCARICATO della REVISIONE LEGALE LINEE GUIDA per l ORGANIZZAZIONE Revisione COLLEGIO SINDACALE INCARICATO della REVISIONE LEGALE LINEE GUIDA per l ORGANIZZAZIONE DOCUMENTO di CONSULTAZIONE del CNDCEC di Patrizia Ghini e Mario Difino QUADRO NORMATIVO Il D.Lgs. 27.1.2010,

Dettagli

INDICE SOMMARIO. 8. Il compenso... 34

INDICE SOMMARIO. 8. Il compenso... 34 SOMMARIO CAPITOLO 1 I SISTEMI ALTERNATIVI DI GOVERNANCE E CONTROLLO NELLE SPA NON QUOTATE 1. I nuovi sistemi di governance e controllo. Generalità... 1 2. Il sistema dualistico... 2 2.1. Le possibili applicazioni

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.LGS 231/2001 SISTEMA DISCIPLINARE

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.LGS 231/2001 SISTEMA DISCIPLINARE MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.LGS 231/2001 SISTEMA DISCIPLINARE ELENCO DELLE REVISIONI REV. DATA NATURA DELLE MODIFICHE APPROVAZIONE 01 06/02/2017 Adozione Amministratore

Dettagli

Relazione del Collegio Sindacale con funzioni di revisore legale dei conti. al bilancio di esercizio 30 giugno 2015

Relazione del Collegio Sindacale con funzioni di revisore legale dei conti. al bilancio di esercizio 30 giugno 2015 PACE E SVILUPPO SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE Sede legale in Treviso, Via Montello, 4 Registro Imprese di Treviso - N 02463340261 REA N 212.082 Cod. Fisc. 02463340261 Iscritta nell Albo delle Società Cooperative

Dettagli

Modulo per il conferimento della delega al rappresentante designato ai sensi dell art. 135-undecies del Testo unico della Finanza

Modulo per il conferimento della delega al rappresentante designato ai sensi dell art. 135-undecies del Testo unico della Finanza Modulo per il conferimento della delega al rappresentante designato ai sensi dell art. 135-undecies del Testo unico della Finanza da stampare fronte/retro 1 Parte 1 di 2 MODULO DI DELEGA ED ISTRUZIONI

Dettagli

IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA

IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA di Claudio Venturi Sommario: - 1. La competenza dell assemblea. 2. Aumento del capitale mediante nuovi conferimenti. 2.1. Diritto di opzione.

Dettagli

Regolamento dell Organismo di Vigilanza del Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 231/2001

Regolamento dell Organismo di Vigilanza del Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 231/2001 Regolamento dell Organismo di Vigilanza del Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 231/2001 Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di AUTOGRILL S.p.A. con delibera del

Dettagli

Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente.

Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente. Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente. A tutela delle minoranze non consenzienti (assenti, dissenzienti, astenuti) è riconosciuto il diritto di recesso dalla società di fronte

Dettagli

STATUTO. (Presentato all Assemblea del 30/04/2013)

STATUTO. (Presentato all Assemblea del 30/04/2013) STATUTO (Presentato all Assemblea del 30/04/2013) Articolo 1 (Denominazione Associati fondatori) 1. A seguito dell accordo interconfederale del 25 luglio 2001, così come modificato in data 31 ottobre 2007

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI SINDACI ESERCIZIO Relazione del Collegio dei Sindaci esercizio

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI SINDACI ESERCIZIO Relazione del Collegio dei Sindaci esercizio RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI SINDACI ESERCIZIO 2007 Relazione del Collegio dei Sindaci esercizio 2007 1 FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELL INDUSTRIA DELLA GOMMA, CAVI ELETTRICI

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA

REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA (Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 17 del

Dettagli

Il modello di governance dualistico per le società chiuse

Il modello di governance dualistico per le società chiuse Il modello di governance dualistico per le società chiuse a prima critica che viene fatta al modello di governance dualistico riguarda la nomina dei componenti il Consiglio di sorveglianza e la disciplina

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- ------------------------------------------------------------------------------------------------------- Approvato con Deliberazione del Comitato dell Accordo di Programma n. 01 del 22.02.2005 -------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Società di capitali. Prof.ssa Laura Frizza

Società di capitali. Prof.ssa Laura Frizza Società di capitali Prof.ssa Laura Frizza Le società di capitali Le società di capitali sono: - la S.P.A. società per azioni, - la S.A.P.A. società in accomandita per azioni, - la S.R.L. società a responsabilità

Dettagli

Da quante persone deve essere composto il Consiglio Direttivo? Il Consiglio Direttivo è composto in genere da un numero dispari di membri

Da quante persone deve essere composto il Consiglio Direttivo? Il Consiglio Direttivo è composto in genere da un numero dispari di membri Organi sociali Quali sono gli organi obbligatori in una struttura organizzativa di una associazione? - Il consiglio direttivo - L assemblea dei soci, che è l organo sovrano e deliberativo Quale è la funzione

Dettagli

Sistemi di amministrazione e controllo s.p.a.

Sistemi di amministrazione e controllo s.p.a. Sistemi di amministrazione e controllo s.p.a. sistema tradizionale consiglio di amministrazione collegio sindacale sistema dualistico consiglio di gestione consiglio di sorveglianza Revisore legale sistema

Dettagli

I NUOVI SISTEMI DI CONTROLLO NELLE SPA E NELLE S.r.l.

I NUOVI SISTEMI DI CONTROLLO NELLE SPA E NELLE S.r.l. I NUOVI SISTEMI DI CONTROLLO NELLE SPA E NELLE S.r.l. DOTT. LUCIANO DE ANGELIS FONDAZIONE LUCA PACIOLI ROMA, SETTEMBRE 2004 Codice civile art. 2397 (Composizione del collegio) [ ] 2. Almeno un membro effettivo

Dettagli

D. LGS 39 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DAL D. Lgs 135

D. LGS 39 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DAL D. Lgs 135 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO MASTER LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI D. LGS 39 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DAL D. Lgs 135 Milano 02 ottobre 2017 15-16 IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO DELLA

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE DI TORINO. Nota informativa n. 19

REGISTRO DELLE IMPRESE DI TORINO. Nota informativa n. 19 REGISTRO DELLE IMPRESE DI TORINO Nota informativa n. 19 Oggetto: Norme di riordino della vigilanza sugli enti cooperativi, ai sensi dell 7, comma 1, della legge 3 aprile 2001, n. 142, recante: "Revisione

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 16 09.05.2016 Approvazione bilancio oltre i termini e versamento delle imposte Categoria: Versamenti Sottocategoria: Di imposta Come noto,

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETA L.IN.F.A. SRL

STATUTO DELLA SOCIETA L.IN.F.A. SRL STATUTO DELLA SOCIETA L.IN.F.A. SRL TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETA E CAPITALE SOCIALE PARTE PRIMA Costituzione, sede, oggetto sociale e durata Art. 1 (Costituzione) 1. È costituita una Società a responsabilità

Dettagli

Svolgimento della liquidazione. Prof.ssa Claudia Rossi 1

Svolgimento della liquidazione. Prof.ssa Claudia Rossi 1 Svolgimento della liquidazione Prof.ssa Claudia Rossi 1 SOCIETA DI PERSONE PASSAGGIO DI CONSEGNE DAGLI AMMINISTRATORI AI LIQUIDATORI Gli amministratori devono consegnare ai liquidatori (codice civile,

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL BILANCIO SEPARATO DI ASCOPIAVE S.P.A. AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL BILANCIO SEPARATO DI ASCOPIAVE S.P.A. AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL BILANCIO SEPARATO DI ASCOPIAVE S.P.A. AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS. 58/1998 E DELL ART. 2429 COMMA 2 DEL CODICE CIVILE Signori Azionisti,

Dettagli

con l'approvazione del Bilancio al 31 dicembre 2014 scade l incarico di revisione legale dei conti conferito alla società di revisione KPMG S.p.A. dal

con l'approvazione del Bilancio al 31 dicembre 2014 scade l incarico di revisione legale dei conti conferito alla società di revisione KPMG S.p.A. dal CONFERIMENTO DELL INCARICO DI REVISIONE LEGALE DEI CONTI PER GLI ESERCIZI 2015-2023. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI Signori Azionisti, con l approvazione del bilancio 2014 è venuto a scadenza, essendo

Dettagli

MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO

MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO Parte 1 di 2 MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO L Avv. Agata Todarello, nata a Locri (RC) il 16 settembre 1974, domiciliata presso lo Studio Legale King&Wood Mallesons in Milano, C.so Matteotti n. 3,

Dettagli

Modifiche statutarie non conseguenti alla Scissione

Modifiche statutarie non conseguenti alla Scissione Modifiche statutarie non conseguenti alla Scissione Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti 16 Settembre 2010 1 Art. 7 - Assemblee degli azionisti Convocazione assemblea mediante avviso pubblicato,

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013. Bilancio finale di liquidazione e successiva cancellazione.

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013. Bilancio finale di liquidazione e successiva cancellazione. Bilancio finale di liquidazione e successiva cancellazione. 1 Con la redazione del bilancio finale di liquidazione si esaurisce l informativa contabile nelle imprese soggette a procedura di liquidazione.

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APRILE Proposta di revisione del testo statutario con modifica di alcuni articoli:

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APRILE Proposta di revisione del testo statutario con modifica di alcuni articoli: ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APRILE 2011 Parte Straordinaria Proposta di revisione del testo statutario con modifica di alcuni articoli: Il D.Lgs. 27 gennaio 2010 n. 27, recependo la direttiva 2007/36/CE

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI. 30 aprile 2007 - prima convocazione 3 maggio 2007 - seconda convocazione RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI. 30 aprile 2007 - prima convocazione 3 maggio 2007 - seconda convocazione RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI Dmail Group S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Via Ripamonti 89 20141 Milano Capitale Sociale 15.300.000 euro - C.F. e P. IVA e Registro imprese: 12925460151 ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI 30 aprile

Dettagli

La responsabilità civile del Sindaco e del Revisore Legale

La responsabilità civile del Sindaco e del Revisore Legale S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO ATTIVITÀ DI CONTROLLO LEGALE DEI CONTI E DI VIGILANZA IN SITUAZIONI DI CRISI DI IMPRESA La responsabilità civile del Sindaco e del Revisore Legale Prof. Marco

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 23 18.06.2014 Approvazione del bilancio oltre i termini ordinari Le particolari esigenze che giustificano l approvazione entro un maggior termine. Categoria:

Dettagli

15 LA STRUTTURA ORGANZZATIVA DELLA SOCIETA SEMPLICE

15 LA STRUTTURA ORGANZZATIVA DELLA SOCIETA SEMPLICE SOCIETA SEMPLICE OGNI SOCIETA, PER SVOLGERE L ATTIVITA ECONOMICA PER LA QUALE è STATA COSTITUITA, DEVE DOTARSI DI UNA STRUTTURA ORGANIZZATIVA INTERNA NELLE SOCIETA DI PERSONE TALE ORGANIZZAZIONE è MENO

Dettagli

ALLEGATO 4. Esempio di lettera di incarico unitaria di candidati sindaci-revisori (funzioni sindacali e funzioni di revisione legale)

ALLEGATO 4. Esempio di lettera di incarico unitaria di candidati sindaci-revisori (funzioni sindacali e funzioni di revisione legale) ALLEGATO 4. Esempio di lettera di incarico unitaria di candidati sindaci-revisori (funzioni sindacali e funzioni di revisione legale) Il modello è tratto dall Allegato 7.2 del documento: CNDCEC L applicazione

Dettagli

RELAZIONE DEL SINDACO UNICO AL 31/12/2014. redatta ai sensi e per gli effetti dell art. 14 del D. Lgs 27 gennaio 2010 nr. 39 e dell art 2429 c.c.

RELAZIONE DEL SINDACO UNICO AL 31/12/2014. redatta ai sensi e per gli effetti dell art. 14 del D. Lgs 27 gennaio 2010 nr. 39 e dell art 2429 c.c. SANNIO AMBIENTE E TERRITORIO S.R.L. VIA ANGELO MAZZONI 19 82100 BENEVENTO Codice fiscale: 01474940622 Capitale sociale interamente versato Euro 933.089,00 Registro Imprese n 01474940622 REA n 123442 Ufficio

Dettagli

Società a responsabilità limitata (s.r.l.)

Società a responsabilità limitata (s.r.l.) Appunti di Economia Società di capitali Società a responsabilità limitata (s.r.l.)... 1 Quota sociale... 2 Regole particolari relative all organizzazione... 2 Società in accomandita per azioni... 2 Soci

Dettagli

Art. 148 (Composizione)

Art. 148 (Composizione) Art. 148 (Composizione) 1. L'atto costitutivo della società stabilisce per il collegio sindacale: a) il numero, non inferiore a tre, dei membri effettivi; b) il numero, non inferiore a due, dei membri

Dettagli

CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA LOMBARDIA REGOLAMENTO INTERNO. Articolo 1 (Principi generali)

CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA LOMBARDIA REGOLAMENTO INTERNO. Articolo 1 (Principi generali) CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA LOMBARDIA REGOLAMENTO INTERNO Articolo 1 (Principi generali) 1. Il presente regolamento disciplina, nel rispetto dello Statuto d autonomia e della legge regionale

Dettagli

Regolamento dell Organismo Indipendente di Valutazione dell ASL NO

Regolamento dell Organismo Indipendente di Valutazione dell ASL NO Azienda Sanitaria Locale di Novara Sede Legale: Viale Roma 7 28100 Novara Tel. 0321 374111 fax 0321 374519 Regolamento dell Organismo Indipendente di Valutazione dell ASL NO Data redazione: 12 gennaio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO DI INDIRIZZO STRATEGICO

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO DI INDIRIZZO STRATEGICO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO DI INDIRIZZO STRATEGICO Approvato con deliberazione dell Assemblea dei Soci del 18 giugno 2013. INDICE TITOLO I Disposizioni generali Articolo 1 Finalità e

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio N. 52 del 7 Aprile 2016 News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Bilancio 2015: i termini degli adempimenti connessi al procedimento di approvazione del bilancio Gentile cliente, con

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 52 del 7 Aprile 2016 Ai gentili clienti Loro sedi Bilancio 2015: i termini degli adempimenti connessi al procedimento di approvazione del bilancio Gentile cliente, con

Dettagli

MODELLO LEGALE DELL ATTIVITÀ SOCIALE

MODELLO LEGALE DELL ATTIVITÀ SOCIALE MODELLO LEGALE DELL ATTIVITÀ SOCIALE Principi generali ogni socio illimitatamente responsabile è investito del potere di amministrazione e rappresentanza della società. in mancanza di diversa disposizione

Dettagli

LA RESPONSABILITA DEGLI ORGANI CORSO DI FORMAZIONE 18/19 GIUGNO 2016

LA RESPONSABILITA DEGLI ORGANI CORSO DI FORMAZIONE 18/19 GIUGNO 2016 LA RESPONSABILITA DEGLI ORGANI CORSO DI FORMAZIONE 18/19 GIUGNO 2016 AVIS E Italiana Un associazione Senza fini di lucro Di volontariato Onlus di diritto Che promuove il dono del sangue Con proprie regole

Dettagli

Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. Bologna, Via Triumvirato, 84 Codice Fiscale e Partita IVA

Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. Bologna, Via Triumvirato, 84 Codice Fiscale e Partita IVA Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. Bologna, Via Triumvirato, 84 Codice Fiscale e Partita IVA 03145140376 www.bologna-airport.it REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI adottato dal consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MOVIMENTO GIOVANI PADANI LEGA NORD - LEGA LOMBARDA approvato dal Consiglio Nazionale del 4 settembre 2015

REGOLAMENTO DEL MOVIMENTO GIOVANI PADANI LEGA NORD - LEGA LOMBARDA approvato dal Consiglio Nazionale del 4 settembre 2015 REGOLAMENTO DEL MOVIMENTO GIOVANI PADANI LEGA NORD - LEGA LOMBARDA approvato dal Consiglio Nazionale del 4 settembre 2015 Art. 1 - Scopo Il Movimento dei Giovani Padani della Nazione, altresì definito

Dettagli

Statuto della Società Italiana di Luce di Sincrotrone (S.I.L.S.)

Statuto della Società Italiana di Luce di Sincrotrone (S.I.L.S.) Statuto della Società Italiana di Luce di Sincrotrone (S.I.L.S.) Art. 1 È costituita la Società Italiana di Luce di Sincrotrone (SILS); la sede legale è stabilita dalla Giunta Esecutiva. Gli scopi della

Dettagli

Società per azioni: amministrazione e controllo

Società per azioni: amministrazione e controllo Albez edutainment production Società per azioni: amministrazione e controllo IV Classe ITC In questo modulo: Organi sociali delle società per azioni Sistemi di governance IISS Boselli Alberti Pertini Varazze

Dettagli

Corso di Revisione Aziendale

Corso di Revisione Aziendale Facoltà di Economia Università del Salento Corso di Revisione Aziendale Prof. Carmine VIOLA Anno Accademico 2014/2015 Introduzione alla revisione aziendale 1 Oggetto e finalità della revisione Il concetto

Dettagli