Pubblicazioni. E-Learning: nuovo orizzonte. nella formazione continua e nel knowledge management

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pubblicazioni. E-Learning: nuovo orizzonte. nella formazione continua e nel knowledge management"

Transcript

1 Pubblicazioni di Francesco Tarantini E-Learning: nuovo orizzonte nella formazione continua e nel knowledge management La rivoluzione apportata con l avvio del progetto ECM da parte del Ministero della Salute ha posto tutti i professionisti che gravitano in ambito sanitario dinanzi ad un dilemma angosciante: come conseguire i Crediti Formativi (CF) previsti dal piano relativo alla mia professione? Come seguire i corsi di aggiornamento e nel contempo svolgere la professione? Ebbene una probabile risposta a tutto questo potrà venire dall utilizzo delle tecnologie informatiche multimediali per la formazione e l aggiornamento, in una parola l elearning. Un rinnovato e più incisivo ruolo dell infermiere nel contesto sanitario richiede un professionista adeguato a questo scopo; l adeguatezza passa necessariamente da una formazione che consenta il consolidamento e/o l acquisizione delle nuove tecniche e tecnologie, nonché lo sviluppo di una conoscenza e cultura professionale adatta a tale contesto. Quali sono i soggetti, le cosiddette Agenzie Formative, coinvolte nel percorso formativo dell infermiere, in poche parole chi forma l infermiere? Ritengo di poter affermare senza tema di smentita che le principali agenzie formative siano: Università Istituzioni e aziende sanitarie Federazione e Collegi IPASVI Associazioni di categoria Sindacati Si capisce bene quindi come sia rilevante, oserei dire fondamentale, la capacità delle Agenzie Formative di essere in grado, accanto a metodologie didattiche più tradizionali, di impostare strategie di insegnamento/apprendimento anticipatrici e innovatrici per la creazione di un professionista che sappia trasporre la competenza disciplinare nel contesto operativo, con una capacità di rinnovamento continuo e in sintonia con la crescita e lo sviluppo che caratterizza la società odierna. 53

2 so dalla RAI un programma volto all alfa- Fino a qualche anno fa non si trovavano betizzazione di massa (se non ricordo che poche pagine sparse qua e la per la male dal titolo: Non è mai troppo tardi ) rete, essenzialmente negli USA, mentre ovvero permettere anche agli adulti adesso un motore di ricerca come ormai fuori dai circuiti scolastici ed Altavista (www.altavista.com) restituisce educativi di imparare a leggere e scrivere; attualmente la televisione offre dei circa siti sull argomento. Investigando ulteriormente per capire percorsi formativi (si veda a tal proposito la produzione del Consorzio Nettuno) quando siano state pubblicate queste pagine (in termini ovviamente statistici e mediante la diffusione di corsi universitari; sino alle attuali teleconferenze satelli- non assoluti), come previsto, il 90% circa è stato pubblicato fra il 2000 e il tari in grado di riunire virtualmente Ovviamente la stessa ricerca e indagine, attorno allo stesso tavolo persone di ogni ristretta al solo ambito italiano (www.google.it) ha dato un risultato altrettanto sor- conoscenze e scambiare informazioni. parte del pianeta al fine di condividere prendente: circa pagine in italiano Il CBT, ossia l utilizzo del computer come contengono al loro interno il termine tecnologia didattica di auto-istruzione elearning o suoi consimili (e-learning, viene applicato inizialmente in ambito E-Learning, e learning, ecc.). informatico (p. es. addestramento all uso Questo fa capire come l elearning sia uno di Hardware e Software), oppure in funzione di supporto nell apprendimento strumento, una tecnologia, una metodologia didattica assolutamente nuova ma che delle lingue straniere, o nell ambito di è stata in grado di diffondersi e svilupparsi in maniera esponenziale. quindi, risulta essere l integrazione di progetti formativi aziendali. L elearning, L e-learning nasce dall integrazione di questi due metodi: FaD + CBT. due diverse tipologie didattiche: Lo sviluppo e la diffusione dei supporti Formazione A Distanza (Fad) ottici per l archiviazione e la distribuzione dei dati, ovvero i CD-ROM, e di con- Computer Based Training (CBT) La FaD segue l evoluzione delle tecnologie di comunicazione, per cui passiamo sti ultimi al posto di dispense cartacee, seguenza la possibilità di distribuire que- dai corsi per corrispondenza (chi non può essere considerato un primo metodo ricorda la famosa Scuola Radio Elettra ), di applicazione dell elearning, ma è all utilizzo della radio e della televisione - soprattutto con la diffusione di massa di dai primi anni 60 quando veniva trasmes- Internet e del WWW che il fenomeno ini- 54 zia ad assumere un importanza e un inte-

3 resse particolare per le aziende specializzate nello sviluppo di software dedicato. La possibilità offerta dalla rete di diffondere e distribuire su larga scala - e a costi particolarmente competitivi - informazioni e dati, unita alla possibilità a livello tecnico-informatico di tracciare e controllare l utenza, quindi di seguire sotto tutti gli aspetti i discenti, apre nuovi orizzonti nell ambito della didattica e della formazione on line. Tutti noi conosciamo la rapidità con la quale le tecnologie informatiche e multimediali, si evolvono e crescano. Un termine di paragone fra i più frequenti è che se le tecnologie legate ai trasporti si fossero evolute tanto velocemente quanto l informatica, oggi andare e tornare da Marte sarebbe facile tanto quanto prendere un aereo per un viaggio intercontinentale. Ancor più sorprendente è stato lo sviluppo e la diffusione di Internet. Basti pensare che per raggiungere 50 milioni di utenti la radio ha impiegato 38 anni, la televisione 13 anni, i personal computer anomalo, che di qui a qualche anno si assisterà ad una flessione nel numero dei PC connessi alla rete a vantaggio di tutti quei nuovi dispositivi (cellulari, palmari, elettrodomestici ) che consentiranno di ottenere, tramite la loro connessione alla rete, delle prestazioni in termini di applicazioni nella vita quotidiana a dir poco sorprendenti. P.F. Drucker già nel 1993 affermava che la chiave del successo di un azienda consiste non tanto nel suo personale o nel suo capitale, quanto nella capacità di gestire le conoscenze/competenze aziendali. Questo vale sia a livello aziendale ma anche se applicato ad un contesto professionale personale. In un contesto di mercato del lavoro sempre più orientato alla qualità, come si suol dire all eccellenza, sarà necessario per il professionista infermiere (come per le aziende sanitarie e ospedaliere) poter garantire un percorso formativo in grado di mantenere il livello di aggiornamento ai massimi livelli. Questo comporterà un aumento delle risorse destinate alla formazione 16 anni, mentre Internet in soli 4 anni ha ma, contemporaneamente, festeggiato i suoi cinquanta milioni di utenti connessi (fonte: NUA, Morgan Stanley). Questi risultati sorprendenti in termini di penetrazione del mercato hanno portato le aziende produttrici di hardware e software a sviluppare continuamente nuovi dispositivi in grado di connettersi alla rete. Si prevede infatti, e ad una prima lettura questo dato può apparire costringerà alla ricerca di nuove e più dinamiche soluzioni in grado di consentire questi processi. Subentreranno quindi problemi legati alla valutazione economica del momento formativo più di quanto non accada ora. In ogni ambito professionale, e a maggior ragione in quello della sanità, le esigenze di aggiornamento e formazione si stanno spostando da esigenze occasiona- 55

4 li (o just in case) a esigenze di formazione se, in poche parole i tempi morti, soprat- permanente, di aggiornamento tutto in un contesto di de-localizzazione costante anche nella gestione delle competenze e conoscenze aziendali. L elearning permette una estrema semplificazione grazie alla gestione automatica delle informazioni, garantendo nel contempo un notevole risparmio sui costi organizzativi e logistici visto che un modulo formativo può essere utilizzato più volte; prendiamo in considerazione una struttura ospedaliera: per consentire la partecipazione ad un corso di aggiornamento obbligatorio interno per 50 persone occorre calcolare: il costo della struttura, il costo del formatore (proporzionalmente alle giornate di docenza), il tempo sottratto alla produttività del personale in formazione, e così via. Ovviamente se dopo poco tempo si devono formare altre 50 persone sullo stesso argomento occorrerà sostenere nuovamente queste spese per intero; e così via per tutte le volte che si dovrà ripetere il momento formativo. Con la realizzazione di un modulo formativo mediante una piattaforma di elearning tutto ciò non sarà necessario se non in minima parte in quanto il docente non dovrà essere nuovamente pagato, il costo della struttura non esisterà più e così via. Un altro elemento da prendere in considerazione sono le modificazioni degli delle aree di lavoro e di globalizzazione delle informazioni, vengono by-passati dalla possibilità di erogare i contenuti formativi rendendoli accessibili 24/24 ore per 7/7 giorni da qualunque luogo e in qualunque situazione. Senza dubbio l introduzione di queste nuove tecniche didattiche porterà all esigenza di aumentare le competenze in ambiti nuovi e diversi come quelli dell informatica e delle tecniche multimediali. Questo è uno dei punti più delicati quando si parla di formazione moderna. Da una parte l elearning richiede nuove e maggiori competenze nel campo dell Information Technology, dall altra la velocità di aggiornamento delle informazioni in rete permette di rispondere adeguatamente all accorciarsi della vita media delle competenze, fenomeno che si evidenzia sempre più nel panorama del lavoro. Qualche decennio fa una persona acquisiva delle conoscenze in ambito lavorativo che gli sarebbero servite per il resto della propria vita lavorativa, oggi apprendere una tecnica, una procedura, può tornare utile, forse, per un paio di anni (fonte Merryl Linch). De Kerkhoeve e altri ricercatori hanno dimostrato come si siano attuate profonde modificazioni nelle modalità cognitive ovvero nelle stili di vita: i lunghi spostamenti, le atte- 56 modalità e negli stili di apprendimento.

5 È interessante notare come nell ambito della formazione aziendale e professionale vi sia una notevole similitudine fra la scuola costruttivista e i punti focali su cui converge l elearning: collaborative learning, learning by doing, discussione critica, controllo costante degli skills assessment ecc. Ovviamente qualcuno potrebbe obiettare che non è chiaro se è l elearning ad essere costruito sull esigenza o se in realtà alcune scuole di pensiero stiano creando esigenze e ricerche metodologiche in funzione dell evoluzione (scontata) delle tecnologie didattiche Comunque sia il risultato finale sarà sicuramente uno sviluppo sempre maggiore di questa tecnologia. Analizziamo alcune caratteristiche che possono condizionare il buon esito e l efficacia di un progetto di e-learning. Modalità di apprendimento: Apprendimento Sincrono: ovvero il docente eroga la lezione e il discente in tempo reale ne fruisce. Apprendimento Asincrono: il docente mette la lezione a disposizione del discente che ne fruisce in momenti diversi. Apprendimento Cooperativo: si ha la possibilità di interagire con altri discenti collaborando, attuando lavori d equipe, in una parola, socializzando. Apprendimento Individuale: ovvero il discente fruisce singolarmente del momento formativo senza interagire con altri colleghi. Se ne deduce che in linea di massima la lezione in aula sarà sicuramente di tipo sincrono/cooperativo mentre l elearning dovrebbe essere di tipo asincrono/individuale. In realtà il punto di forza di una piattaforma per l elearning deve essere proprio quello di integrare le diverse modalità di apprendimento riuscendo ad erogare momenti formativi in grado di favorire la collaborazione, l apprendimento cooperativo, il lavoro d equipe e la socializzazione. Vediamo ora alcuni dei requisiti principali che bisognerà chiedere alla piattaforma scelta per la progettazione della nostra soluzione di elearning. La prima caratteristica da valutare (sia in fase di scelta della piattaforma, sia in fase di progettazione del corso) deve essere la Modularità. Questo permetterà innanzitutto di ottimizzare a livello economico i costi di realizzazione dei corsi successivi. Quando parliamo di modularità parliamo, in primis, della strutturazione in blocchi diversi. Questi blocchi avranno innanzitutto una differenziazione circa il media usato, poichè un corso richiederà vari media: web, audio, video, materiale cartaceo, e così via. Un ulteriore differenziaione dei blocchi potrà essere relativa alla qualità e accessibilità dell informazione: viene cioè lasciata la possibilità di accessi differenziati e personalizzati ai diversi blocchi. Un esempio a mio avviso molto chiarificante è il seguente: immaginate di dover 57

6 sviluppare un corso di cucina, se all interno della lezione I risotti parlate del rittura potremo forse parlare di ricavi che non parliamo più di costi, ma addi- soffritto senza strutturarlo sotto forma Dovrà prima di tutto permetterci di gestire le informazioni all interno di un di modulo a se stante, qualora vi venisse poi chiesto di realizzare la lezione sui Database, è questa infatti la parte più Condimenti e sughi non sarà immediatamente utilizzabile se non con modifi- del database è uno dei punti più critici importante; una corretta organizzazione che e quindi con costi ulteriori. Sarebbe dell intera progettazione. Le sue caratteristiche fondamentali dovranno essere: opportuno invece strutturare il modulo completamente a se stante, in modo da possibilità di aggiornamento con contenuti anche non omogenei rispetto al poterlo utilizzare immediatamente e senza ulteriori modifiche/costi. materiale di partenza; consentire un L altro aspetto della modularità dovrà accesso personalizzato e differenziato in riguardare la valutazione dello stato di funzione delle modalità d uso; le informazioni devono essere rese disponibili apprendimento, consentendo la possibilità di modificazioni in corso d opera. in modo ragionato e non dispersivo. Infine un aspetto non trascurabile è quello relativo ai costi. L uso di media diverre il Testing (verifica) del discente: la Dovrò poi avere la possibilità di effettuasi e la presenza di contenuti diversi porterà a dei costi diversi. Un eventuale re un duplice ruolo, valutazione per il verifica dell apprendimento deve svolge- acquirente potrebbe decidere di acquistare solo certi moduli e non un corso obiettivi; fornire al discente il suo livello docente/azienda della distanza dagli nella sua interezza. E qui si introduce un di avanzamento. Se ne deduce quindi nuovo concetto: abbiamo sempre pensato al corso di formazione o aggiornare immediatamente la valutazione, deve che gli strumenti di testing devono fornimento come un qualcosa di interno alla quindi essere continuo, di conseguenza è nostra azienda e destinato, quasi sempre, necessario strutturare i contenuti in ai soli dipendenti quindi in termini - modo tale che ogni passaggio sia verificato. Dovrò avere poi la possibilità di badate bene - meramente economici, contabili: aggiornamento = costo. creare e gestire delle Comunità Virtuali. Se invece il nostro progetto di formazione e aggiornamento è sviluppato attra- progetto di elearning ha il duplice scopo La comunità virtuale all interno di un verso l elearning, possiamo rivenderlo ad di offrire uno strumento didattico per lo un altra azienda interessata, capite bene 58 svolgimento di determinati compiti, e di

7 fornire un aiuto nella comprensione e nella familiarizzazione con l ambiente virtuale. Le modalità di svolgimento e creazione possono essere diverse, sia sincrone che asincrone (per. es. asincrono: forum, mailing list; sincrono: chat). Queste comunità virtuali ci permetteranno poi di organizzare, per esempio, dei gruppi di studio sia guidati che spontanei (anche se in quest ultimo caso è opportuno che un tutor ne segua lo svolgimento magari in ascolto passivo ). Dovrò poi avere la possibilità di creare del avere un ottima conoscenza dei materiali presenti nel database oltre che, ovviamente, una completa padronanza degli strumenti informatici. In linea di massima sarà un assistente del docente o un responsabile del settore oggetto del corso relativo al progetto di formazione e aggiornamento (dovrà quindi essere formato prima dell inizio del corso). In conclusione un rapido accenno ai costi. Abbiamo visto che molteplici figure - e professionalità - sono coinvolte nello sviluppo e nella realizzazione di un progetto materiale aggiuntivo elearning (il (per permettere degli approfondimenti) oltre allo stretto indispensabile per il corso. Questo è uno dei punti caratterizzanti l elasticità dell elearning perché, attraverso questo materiale di approfondimento, è infatti possibile strutturare percorsi differenziati. Il materiale potrà essere ricavato dai dati presenti nel database e organizzato in funzione del modulo che si sta sviluppando, oppure essere totalmente nuovo. Dovrà comunque essere curato dai docenti. Per ultimo non per importanza, anzi tutt altro il Tutoring. Il tutor dovrà essere una figura di riferimento fondamentale per i discenti. Sarà coinvolto sin dal principio nella programmazione del corso, con particolare riferimento per esempio alla strutturazione degli docente, i tutors, il grafico, il regista, eventualmente degli attori per il video, lo speaker, ecc.) anche in relazione ai media utilizzati, di conseguenza i costi per la realizzazione saranno direttamente proporzionali. Sviluppare dei momenti formativi con tale metodologia ha un costo che in taluni casi può essere anche superiore alla metodologia tradizionale; è opportuno quindi effettuare una attenta analisi, pianificazione, valutazione al fine di definire i margini di convenienza - per ogni singolo progetto all'interno di ogni singola azienda - entro cui è conveniente utilizzare tale metodologia per la formazione e aggiornamento del personale, ovvero bisogna prestare molta attenzione a non creare/crearsi delle false illu- approfondimenti, di conseguenza dovrà sioni sull utilizzo dell'elearning

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO nota tecnica ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE A DISTANZA Sommario 1. Iniziative

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

Dall istruzione programmata all e-learning

Dall istruzione programmata all e-learning Dall istruzione programmata all e-learning L ausilio delle tecnologie informatiche e dell intelligenza artificiale per l insegnamento degli allievi è un binomio che ha visto un progressivo sviluppo di

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina UN ESPERIENZA Dott.ssa Stefania Bracci Datré S.r.l via di Vorno 9A/4 Guamo (Lucca) s.bracci@datre.it Sommario In questo contributo presentiamo

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Servizi e soluzioni per Elearning e Knowledge Management. http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com

Servizi e soluzioni per Elearning e Knowledge Management. http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com Servizi e soluzioni per Elearning e Knowledge Management http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com E-learning Ridurre i costi Più efficienza Tracciare i risultati La formazione web-based può

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

ALLEGATO DOC. 1 BOZZA DI LAVORO SCHEMA DI REGOLAMENTO ECM

ALLEGATO DOC. 1 BOZZA DI LAVORO SCHEMA DI REGOLAMENTO ECM ALLEGATO DOC. 1 BOZZA DI LAVORO SCHEMA DI REGOLAMENTO ECM (LA BOZZA DI LAVORO E STATA PREDISPOSTA DALLA SEGRETERIA SULLA BASE DEL DOCUMENTO CRITERI E MODALITA PER L ACCREDITAMENTO DEI PROVIDER E LA FORMAZIONE

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

8. Le scelte che determinano impatti sui costi

8. Le scelte che determinano impatti sui costi 8. Le scelte che determinano impatti sui costi 8.1 INTRODUZIONE Per valutare e controllare i costi di una soluzione e-learning è necessario conoscere in maniera approfondita i fattori da cui dipendono

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

Gli strumenti per una didattica inclusiva

Gli strumenti per una didattica inclusiva STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Ottilia Gottardi CTI Monza Est Gli strumenti per una didattica inclusiva Ottilia Gottardi CTI Monza Est PRINCIPI della PEDAGOGIA INCLUSIVA Tutti possono imparare;

Dettagli

Glossario della Formazione in Sanità

Glossario della Formazione in Sanità Glossario della Formazione in Sanità Regione Toscana GLOSSARIO DELLA FORMAZIONE IN SANITÀ Regione Toscana Giunta Regionale Direzione generale Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Strumenti

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe.

Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe. Che cos'è il Progetto SIRIO? Il PROGETTO SIRIO (IGEA) è un corso serale per il conseguimento del Diploma di Ragioniere che riteniamo di particolare interesse per quanti non abbiano conseguito un diploma

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA CLASSE PRIMA PRIMARIA

Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA CLASSE PRIMA PRIMARIA Istituto Maddalena di Canossa Corso Garibaldi 60-27100 Pavia Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 grado Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Provincia di Viterbo

Provincia di Viterbo E-FORM Formazione per Formatori in ambiente e-learning Talent School Provincia di Grosseto Provincia Di Viterbo Domenico Capano Stage: 13-02-2006 17-03-2006 Domenico Capano Provincia di Viterbo Assessorato

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro ID 142-115743 Edizione 1 Procedura per sottoscrivere la partecipazione: Il professionista sanitario che voglia conoscere i dettagli per l iscrizione al corso

Dettagli

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus ABC L alfabeto della solidarietà per educare alla pace e allo sviluppo nella nuova Europa Unita ONG-ED/2003/065-352/IT RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

DIDATTICA ATTIVA SU MOODLE: PROSPETTIVE PER IL FREQUENTANTE ONLINE

DIDATTICA ATTIVA SU MOODLE: PROSPETTIVE PER IL FREQUENTANTE ONLINE DIDATTICA ATTIVA SU MOODLE: PROSPETTIVE PER IL FREQUENTANTE ONLINE Alessio Ceccherelli 1, Andrea Volterrani 2 1 Scuola Istruzione a Distanza, Università di Roma Tor Vergata ceccherelli@scuolaiad.it 2 Dipartimento

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Il Problem-Based Learning dalla pratica alla teoria

Il Problem-Based Learning dalla pratica alla teoria Il Problem-Based Learning dalla pratica alla teoria Il Problem-based learning (apprendimento basato su un problema) è un metodo di insegnamento in cui un problema costituisce il punto di inizio del processo

Dettagli

IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS

IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS IL CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA DI APPRENDISTATO 2012-2014 A UCS Le attività formative svolte sono riconoscibili e pertanto possono essere oggetto di domanda di rimborso a condizione che: -

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

elearning Soluzioni elearning per la Formazione a Distanza delle realtà aziendali e sanitarie pubbliche/private

elearning Soluzioni elearning per la Formazione a Distanza delle realtà aziendali e sanitarie pubbliche/private elearning Soluzioni elearning per la Formazione a Distanza delle realtà aziendali e sanitarie pubbliche/private Febbraio 2010 e-learning Academy, ovvero... la Formazione a Distanza a portata di Internet

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s.

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s. ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Sede Centrale: Scuola Media Statale "San Francesco d'assisi" Via Jonghi, 3-28877 ORNAVASSO (VB) - cod. fiscale 84009240031

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

WEB LEARNING: ESPERIENZE, MODELLI E TECNOLOGIE

WEB LEARNING: ESPERIENZE, MODELLI E TECNOLOGIE WEB LEARNING: ESPERIENZE, MODELLI E TECNOLOGIE Alberto Colorni Nell articolo vengono presentate alcune regole per orientarsi nello sviluppo (ma anche nella valutazione) di progetti di e-learning, viene

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

Learning 4 All. Proposta di template per la descrizione comune dei Format didattici

Learning 4 All. Proposta di template per la descrizione comune dei Format didattici Learning 4 All Proposta di template per la descrizione comune dei Format didattici Autore/i Data Versione Reviewer Ferrari L., Lovece S. 12/10/2010 1.1 Luigi Guerra, Elena Pacetti, Manuela Fabbri, Enrico

Dettagli

SalusNet - un iniziativa di Federsanità

SalusNet - un iniziativa di Federsanità ASL Formazione Continua e qualità delle prestazioni sanitarie L esigenza di razionalizzare la Spesa Sanitaria, per contenerne i costi, oggi deve e può coniugarsi con una continua tensione al miglioramento

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli