Progetto Net Learning & Knowledge Management Azioni di sistema - Pon Atas ob.1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto Net Learning & Knowledge Management Azioni di sistema - Pon Atas ob.1"

Transcript

1 Progetto Net Learning & Knowledge Management Azioni di sistema - Pon Atas ob.1 Autodiagnosi delle competenze per le redazioni web della Pubblica Amministrazione NOTA METODOLOGICA Maggio 2005

2 INDICE Introduzione...3 Migliorare la qualità dell informazione e comunicazione web: l approccio del progetto Net Learning e Knowledge Management...3 La metodologia di lavoro...5 Informazione e comunicazione web: Quali competenze per le P.A.?...5 Lo strumento di autodiagnosi...17 Il profilo professionale prevalente...17 I Gap per ambito di attività...18 La diagnosi delle competenze da rafforzare...18

3 Introduzione Migliorare la qualità dell informazione e comunicazione web: l approccio del progetto Net Learning e Knowledge Management La presente nota metodologica si colloca nell ambito delle attività realizzate dal Formez grazie al progetto Net Learning & Knowledge Management, finanziato dal Dipartimento della Funzione Pubblica (azioni di sistema - Pon Atas ob 1). Obiettivo generale del progetto è stato il miglioramento della comunicazione e informazione internet delle PP.AA. Rispetto a tale obiettivo Net Learning & Knowledge Management ha agito sulle tre leve fondamentali proprie di ogni organizzazione, realizzando con il pieno coinvolgimento delle amministrazioni interessate, un processo che analizza in successione le esigenze che riguardano: l organizzazione le competenze gli individui Questo approccio ha consentito di realizzare strumenti di analisi che consentono di individuare i punti di forza e i punti di debolezza della propria comunicazione on line sotto gli aspetti fondamentali (di Front end e Back office) che incidono sulla qualità totale dei servizi. In particolare per le organizzazioni sono stati realizzati le seguenti indagini personalizzate: Analisi e Rapporto Arpa L sulla qualità del sito istituzionale (analisi dell offerta) Analisi e Rapporto sulla domanda di servizi on line da parte del cittadino (analisi dell utenza) I Rapporti hanno consentito di individuare i punti critici dei siti istituzionali e fornire una diagnosi sulla qualità offerta rapportata alla domanda del cittadino. Rispetto alle criticità sono stati proposti modelli organizzativi (modelli di redazioni web per la P.A) o interventi formativi a sostegno di processi di costruzione di competenze e profili professionali ancora non presenti o non definiti nella gran parte delle amministrazioni analizzate. A livello delle competenze, oggetto della presente nota, il progetto ha realizzato strumenti a supporto del sistema di orientamento e di formazione rivolto alle professionalità coinvolte nella progettazione e gestione di siti e servizi internet di PP.AA. 1 in particolare una mappatura delle competenze per la progettazione e gestione di siti internet uno strumento di valutazione dei gap di competenze tecnico specialistiche. L'approccio metodologico utilizzato è centrato sull'analisi delle competenze individuali in modo tale da rispondere ai bisogni degli individui di gestire il proprio sviluppo e di fronteggiare la velocità di cambiamento delle professioni nel settore dell ICT secondo le esigenze di tempo, disponibilità tecnologica ma soprattutto a seconda degli stili di apprendimento individuali. 1 In questo senso il progetto completa quanto realizzato dal precedente progetto Net Learning e Net Management con la mappatura delle competenze traversali i cui risultati sono riportati nel report : Dagli indicatori arpa alle unita di competenza: metodo di analisi per la definizione di una mappa delle competenze e l orientamento formativo

4 Fig 1: Lo schema del processo : dall organizzazione all individuo, le azioni del progetto Net Learning e Knowledge Management Organizzazion Profes sionalizzazione dei dispositivi tecnologici Marketing territoriale Contenuti istituzionali e trasparenza Qualità e interattività dei servizi Usabilità e accessibilità SITI Valutazione della qualità dell offerta dei servizi web da parete della P.A. Front end ANALISI DOMANDA Espressa e potenziale dei servizi web da parte dei cittadini INTRANET Sistemi organizzativi e strumenti a supporto delle redazioni web Back Individuazione fabbisogni Cooperazioni, relazionalità e communities Figure Individuo Competenza 25 Competenza 5 Competenza 3 Competenza 1 Esperienze Percorsi L.O. Mappa delle competenze per l'area Usabilità Gap competenze attese-possedute Apprendimento personalizzato Apprendimento collaborativo Apprendimento assistito Apprendimento autonomo Combinare L.O., percorsi formativi e scambio di esperienze per la formazione permanente in rete Individuazione delle aree di miglioramento attraverso l analisi dei punti di forza e di debolezza MAPPA DELLE COMPETENZE Analisi dei fabbisogni formativi individuali sulla base dello scostamento tra competenze attese e possedute SELEZIONE DEGLI OGGETTI DI APPRENDIMENTO Individuazione dei Learning Object disponibili sulla base degli obiettivi di apprendimento AMBIENTE FORMATIVO Personalizzazione del percorso formativo in un ambiente integrato di formazione online, in presenza e sul campo Gap di competenza Formazione

5 La metodologia di lavoro Informazione e comunicazione web: Quali competenze per le P.A.? In collaborazione con gli enti locali che hanno partecipato al progetto, in particolare con la Regione Campania e Provincia di Napoli, è stato messo a punto uno strumento di autodiagnosi delle competenze tecnico specialistiche ascrivibili alle diverse figure professionali coinvolte nella realizzazione di servizi di informazione e comunicazione internet nelle Pubbliche Amministrazioni. L attività di analisi, e la definizione di uno strumento diagnostico delle competenze distintive per le redazioni web della P.A. ha seguito le seguenti fasi: 1. Definizione di un repertorio di competenze necessarie per la progettazione e gestione del sito web 2. Definizione del campione di analisi da selezionare tenendo conto delle seguenti variabili: ente di appartenenza e ruolo svolto. 3. Predisposizione strumenti e metodologie di indagine (interviste semistrutturare, esercitazione) 2 4. Preparazione dell attività sul campo per la validazione del repertorio di competenze individuate 5. Raccolta e sistematizzazione dei risultati. 6. Realizzazione della mappa delle competenze trasversali e tecnico specialistiche. 7. Realizzazione di uno strumento di valutazione online delle competenze e rilevazione dei gap a supporto dell orientamento formativo. Capitalizzando l esperienza realizzata con il precedente progetto Net Learning e Net Management, e sulla base dei risultati prodotti, nella definizione delle competenze tecnico specialistiche e nella impostazione del sistema di autovalutazione dei gap è apparsa chiara l esigenza di impostare il lavoro a partire dalla definizione di ambiti di attività 3 più che dai profili professionali. Dalla documentazione di analisi prodotta dai due progetti 4 e dall analisi dei fabbisogni realizzata a monte dei percorsi formativi erogati per responsabili e operatori dell informazione e della comunicazione internet, sono infatti emersi due importanti elementi informativi: - nelle Pubbliche Amministrazioni, contrariamente a quanto avviene nel settore privato, non esistono o non sono ancora ben definiti i profili professionali, i requisiti di base e le attività specifiche per la progettazione e gestione di siti internet e per la comunicazione web in particolare; 2 La fase di analisi è stata condotta contestualmente alla erogazione dei percorsi elearning per cui è stato possibile coinvolgere i partecipanti ai corsi in attività di esercitazione (in rete) a supporto della definizione del repertorio di competenze successivamente validato attraverso interviste semistrutturate sul campo. 3 Per ambito di attività si intende aggregazioni che accomunano attività o prassi lavorative finalizzate al conseguimento del medesimo obiettivo o output. Per prassi, si intende un insieme di azioni, comportamenti e discipline riconducibili a un mestiere. Il presupposto di questa analisi è che i mestieri, nel settore dei servizi internet e nelle PP.AA. in genere, sono difficilmente puri e risultano piuttosto dall intreccio di più professioni. 4 Rapporti Arpa L sulla qualità dei siti istituzionali, Rapporto sulle competenze dagli indicatori Arpa L alle unità di competenza.

6 - l insieme di queste attività sono presidiate da persone che ricoprono set di competenze non direttamente ascrivibili al profilo professionale effettivamente ricoperto nell ente. Dal punto di vista metodologico ciò ha comportato la necessità di focalizzare quindi l attenzione su: la definizione di ambiti operativi in cui i singoli individui esplicano le proprie attività l individuazione di azioni o prassi lavorative 5 ricondotte agli ambiti di attività l'individuazione di set di competenze connotative 6 per ambiti di attività entro i quali operano più famiglie (o profili) professionali. L'ambito di attività raggruppa azioni o prassi lavorative di individui che agiscono a diversi livelli, contribuendo in vari modi - con diverse responsabilità e diverse specializzazioni - al perseguimento del medesimo obiettivo. In questo senso l ambito assume un confine "mobile" perché non è definito una volta per tutte e per tutti gli ee.ll. e non è riconducibile unicamente all'intervento su un unico segmento del ciclo produttivo. Esso ha, infatti, confini diversi a seconda della vocazione dell ente locale, delle specificità dei settori di intervento e delle attività e azioni ad esso afferenti. Gli ambiti di attività sono stati definiti sulla base del lavoro di analisi condotto con il precedente progetto e sistematizzato nel Rapporto sulle competenze Dagli indicatori Arpa L alle unità di competenza capitalizzabili e sono i seguenti: Progettazione e Disegno. Quest'ambito prende in considerazione le attività che normalmente vanno dall' analisi delle esigenze al disegno e alla progettazione delle soluzioni web. L ambito disegno e progettazione interessa quelle figure che si occupano di realizzare la strategie di comunicazione e di marketing del sito web, di progettare l architettura informativa e le funzionalità di un sito tenendo conto delle problematiche legate all usabilità e il design, attività per le quali è richiesta una forte specializzazione delle professionalità; Gestione Contenuti. In questo ambito afferiscono l insieme di attività redazionali e di comunicazione (interna e esterna) insieme alle attività volte più specificamente a gestire servizi di media complessità ed interattività, anche dal punto di vista tecnologico. Per queste attività non è richiesta una forte specializzazione/segmentazione delle professionalità. L'ambito coinvolge oltre alle figure tipicamente redazionali figure con competenze e conoscenze base nei settori del design e della multimedialità oltre che nella animazione e gestione di servizi interattivi; Gestione Tecnologica. Rientrano in quest ambito un insieme di attività ad elevato impatto tecnologico, volte a progettare, implementare e gestire sistemi e infrastrutture tecnologiche. Le competenze e le figure che qui vengono in rilievo sono prevalentemente tecnico informatiche (sistemisti e sviluppatori software) con una forte specializzazione nel settore internet/web. 5 Le prassi sono intese come comportamenti o azioni osservabili che mettono in pratica una determinata competenza. 6 Il concetto di competenza connotativa prescinde da una distinzione tra competenze di base e competenze specialistiche, in quanto assume che nel medesimo ambito si possano catalogare competenze collegate ad un diverso livello di esperienza, a differenziati gradi di conoscenza formalizzata ed all'attribuzione di un diverso potere gerarchico.

7 Per ciascun ambito lavorativo sono state rilevate e definite le prassi lavorative a loro volta raggruppate per macro attività7 e le competenze tecnico specialistiche. Per competenze tecnico specialistiche si intendono quelle competenze che, secondo la definizione Isfol comunemente accettata, consistono nell insieme di conoscenze dichiarative generali e specifiche, nonché conoscenze procedurali, necessarie allo svolgimento di determinate prassi e processi lavorativi. Questo modello più che produrre quale risultato il profilo professionale (visto come unico blocco), offre, in linea con l approccio ISFOL sulle Unità di Competenza Capitalizzabili 8, indicazioni sui segmenti o unità di competenza costitutivi di una certa professionalità e rende possibile la progettazione di percorsi formativi basati sulle Unità di apprendimento o Oggetti di Apprendimento ritagliati e dimensionati sulla base delle unità di competenza.9 Il risultato è stata la mappatura di ambiti, attività, prassi, competenze e profili illustrata nelle pagine seguenti. 7 Questo lavoro è stato fatto prendendo come riferimento il modello delle Nove colonne dei web team vincenti di Jesse James Garrett, teorizzato per il settore privato, si è applicato, semplificandolo e adattandolo al settore della P.A. Tale modello indica i nove pilastri o aree di competenza necessari per la progettazione e gestione di siti e servizi web (Ricerca sugli utenti, Strategia del sito, Strategia Tecnologica, Strategia di comunicazione, Progettazione Astratta, Implementazione tecnologica, Produzione di contenuti, Progettazione concreta, Project Management). Per approfondimenti vedasi articolo pubblicato su: e 8 Unità capitalizzabili e crediti formativi. Metodologie e strumenti di lavoro. ISFOL Strumenti e ricerche. Franco Angeli, Il modello Isfol distingue competenze in: - competenze base, individuate analizzando quelli che possono essere definiti requisiti di occupabilità e cioè conoscenze il cui possesso costituisce una chance in più per il soggetto, sia per l accesso al lavoro che per lo sviluppo professionale; - trasversali, individuate prendendo in considerazione la logica di funzionamento del soggetto-al-lavoro (che è sempre caratterizzata da attività di diagnosi, relazione e fronteggiamento delle situazioni, nel tentativo di combinare le risorse possedute con le richieste del compito e del contesto); - tecnico professionali, individuate analizzando funzioni/processi lavorativi, profili professionali 9 Ogni Unità Capitalizzabile presenta caratteristiche che le rende facilmente progettabili attraverso gli Oggetti di Apprendimento, ovvero: scomponibilità, autoconsistenza, pluridisciplinarità, standardizzazione dei descrittori.

8 AMBITO MACRO ATTIVITA PRASSI COMPETENZE PROFILI User research Analizzare i comportamenti e la domanda Conoscenza di tecniche e metodologie di dell'utente ricerca e analisi di mercato Analizzare le esigenze dell'organizzazione Conoscenza dei metodi di monitoraggio e osservazione dei comportamenti degli utenti Raccogliere e interpretare le esigenze dei clienticonoscenza di tecniche e strumenti statistici identificare e proporre i media utilizzabili Conoscenza dei media: grafici, audio e video. Analisi Identificare le opportunità e i requisiti delle nuove tecnologie Disegnare la soluzione adeguata alle esigenze dell'organizzazione e del cliente Conoscenza di strumenti Information e Communication Technologies Conoscenza dei prodotti e dei servizi offerti dall'azienda Analista siti e servizi web PROGETTAZIONE E DISEGNO Strategie di comunicazione e web MKtg Elaborare e misurare i risultati dell'analisi Descrivere gli obiettivi del sito e la strategia da adottare Individuare e proporre gli strumenti di web marketing idonei al target e agli obiettivi della comunicazione Identificare le risorse, definire il budget,coordinare il team di lavoro Conoscenza di tecniche e strument statistici Conoscenza dei principi di marketing e della strategia di comunicazione web Conoscenza delle tecniche e degli strumenti di web marketing: Posizionamento sui Motori di Ricerca, Marketing, Pubblicita' on-line e Web Tracking. Conoscenza delle fasi del ciclo di vita di un progetto Progettazione: architettura informativa e funzionalità Progettare i servizi e le attività del sito web Definire e realizzare l'archittetura informativa del sito in base agli obiettivi del sito Conoscenza degli strumenti di visualizzazione sequenziale (storyboard, flowchart, prototipi e simulazioni) Conoscenza di ambienti di progettazione Servizi web e gestione dei portali Web Project manager Definire le strutture e i sistemi di navigazione adeguati per il sito Conoscenza dei principi di Economia dell'informazione.

9 Definire i dettagli di interfaccia e navigazione Conoscenza degli aspetti tecnologici e comunicativi legati all'utilizzo di Internet PROGETTAZIONE E DISEGNO Progettazione: Usabilità e Design Armonizzare la comunicazione aziendale interna e esterna utizzando le nuove TIC Conoscenza di tecniche di valutazione e monitoraggio Conoscenza delle mappe concettuali e degli ipertesti. Definire e realizzare l'information e il visual design Conoscenza delle tecniche di progettazione di del sito interfacce per il web Progettare l'interfaccia grafica del sito garantendo Conoscenza delle problematiche di l'equilibrio tra impatto visivo, usabilità, immediatezza progettazione (web engineering) e compatibilità ed efficacia dei siti web Gestire testi, immagini, effetti audio, animazione e tool di navigazione Definire gli elementi di usabilità e funzionali del sito e delle interfacce Definire e realizzare l'information e il visual design del sito Conoscenza delle tecniche di Gestione dell'informazione Conoscenza delle Tecnologia dell'informazione Conoscenza di information architecture e information design Progettare l'interfaccia grafica del sito garantendo Conoscenze dei principi di navigazione per il l'equilibrio tra impatto visivo, usabilità, immediatezza web ed efficacia Gestire testi, immagini, effetti audio, animazione e Conoscenza di grafica tool di navigazione Gestire testi, immagini, effetti audio, animazione e tool di navigazione Gestire testi, immagini, effetti audio, animazione e tool di navigazione Definire gli elementi di usabilità e funzionali del sito e delle interfacce Definire gli elementi di usabilità e funzionali del sito e delle interfacce Conoscenza dei principali applicativi per il web design e la grafica Conoscenze di web design e visual design Conoscenza dei principi delle principali funzionalità del sito e dei servizi per il web Conoscenza di web usabilità Web Project manager Web Designer

10 AMBITO MACRO ATTIVITA PRASSI COMPETENZE PROFILI Analizzare i comportamenti e la domanda dell'utente Conoscenza degli aspetti tecnologici e comunicativi legati all'utilizzo di Internet Analizzare i comportamenti e la domanda dell'utente Conoscenza di tecniche e metodologie di ricerca e analisi di mercato User Research Analizzare i comportamenti e la domanda dell'utente Conoscenza dei principi di marketing e della strategia di comunicazione web Analizzare i comportamenti e la domanda dell'utente Conoscenza delle tecniche e degli strumenti di web marketing: Posizionamento sui Motori di Ricerca, Marketing, Pubblicita' online e Web Tracking. Analizzare i comportamenti e la domanda dell'utente Conoscenza dei metodi di monitoraggio e osservazione dei comportamenti degli utenti GESTIONE CONTENUTI Strategia Editoriale Ricerca e Organizzazione contenuti Definire gli obiettivi della comunicazione e la strategia editoriale Definire gli obiettivi della comunicazione e la strategia editoriale Definire gli obiettivi della comunicazione e la strategia editoriale Identificare e ideare i contenuti in base agli obiettivi di comunicazione e target Identificare e ideare i contenuti in base agli obiettivi di comunicazione e target Identificare e ideare i contenuti in base agli obiettivi di comunicazione e target Identificare i media utilizzabili in base agli obiettivi di comunicazione e target Ricercare, analizzare e organizzare le informazioni provenienti da fonti esterne Ricercare, analizzare e organizzare le informazioni provenienti da fonti esterne Ricercare, analizzare e organizzare le informazioni provenienti da fonti esterne Comprensione dei principali processi aziendali Conoscenza della sociologia e etica della comunicazione Conoscenza delle politiche e strategie comunicative per l editoria Conoscenza dei processi e delle tecniche editoriali e redazionali Progettazione dell architettura informativa del sito Conoscenza e capacità di definizione dei flussi di redazione e pubblicazione dei contenuti Conoscenza delle caratteristiche dell editoria digitale, della comunicazione multimediale e dei nuovi media Internet Conoscere gli strumenti di ricerca e reperibilità delle informazioni Conoscenza e capacità di utilizzare le principali tecniche di scrittura e strutturazione del testo per il web Capacità di utilizzo dei principali strumenti di content e document management Content Manager Redattore Scrittura web Elaborare, redigere e pubblicare i contenuti in base agli standard editoriali x il web Conoscenza e capacità di utilizzare le principali tecniche di scrittura e strutturazione del testo per il web

11 Elaborare, redigere e pubblicare i contenuti in base agli standard editoriali x il web Capacità di utilizzo dei principali strumenti di content e document management Elaborare, redigere e pubblicare i contenuti in base agli standard editoriali x il web Capacità di applicare le tecniche redazionali Elaborare, redigere e pubblicare i contenuti in base agli standard editoriali x il web Conoscenza degli strumenti e dei processi di editing multimediale Elaborare, redigere e pubblicare i contenuti in base agli standard editoriali x il web Conoscenze delle tecniche di comunicazione in rete e delle "netiquette" Elaborare, redigere e pubblicare i contenuti in base agli standard editoriali x il web Conoscenza dei processi e delle tecniche editoriali e redazionali GESTIONE CONTENUTI Aggiornamento contenuti Design Packaging e Pubblicazione Elaborare, redigere e pubblicare i contenuti in base agli standard editoriali x il web Aggiornare database e pagine web Aggiornare database e pagine web Aggiornamento contenuti Aggiornamento contenuti Aggiornamento contenuti Aggiornamento contenuti Realizzare il disegno grafico e le componenti e multimediali Realizzare il disegno grafico e le componenti e multimediali Realizzare il disegno grafico e le componenti e multimediali Realizzare il disegno grafico e le componenti e multimediali Realizzare il Packaging e la Pubblicazione del contenuto per il web. Realizzare il Packaging e la Pubblicazione del contenuto per il web. Conoscenza della normativa sul copy right e sul diritto della rete in genere Capacità di utilizzo dei principali strumenti di content e document management Conoscenza degli strumenti e dei processi di editing multimediale Conoscenze delle tecniche di comunicazione in rete e delle "netiquette" Conoscenza dei processi e delle tecniche editoriali e redazionali Conoscenza delle caratteristiche dell editoria digitale, della comunicazione multimediale e dei nuovi media Internet Conoscenza della normativa sul copy right e sul diritto della rete in genere Conoscenza dei linguaggi di marcatura e scripting (HTML, DHTML, XHTML) dei linguaggi di programmazione multimediale (Flash) e dei i formati di ottimizzazione grafica Jpeg, Gif e Png, Conoscenza dei principi e tecniche di Web design (architettura di navigazione) Concept design e Publishing design Conoscenza degli strumenti e tecnologie di web design e multimediale, off-line e on-line Conoscenze di "web usability" e architetture delle informazioni Capacità di trattare file di immagini, animazioni, audio, video Conoscenze di "web usability" e architetture delle informazioni Redattore Redattore multimediale

12 GESTIONE CONTENUTI Gestione Servizi interattivi Realizzare il Packaging e la Pubblicazione del contenuto per il web. Realizzare il Packaging e la Pubblicazione del contenuto per il web. Conoscenza delle caratteristiche dell editoria digitale, della comunicazione multimediale e dei nuovi media Internet Conoscenza e capacità di definizione dei flussi di redazione e pubblicazione dei contenuti Conoscenza della normativa sul copy right e sul diritto della rete in genere Realizzare il Packaging e la Pubblicazione del contenuto per il web. Animare e gestire servizi interattivi rivolti agli utenti. Conoscenza dei principali strumenti di collaborazione e interazione sul web Animare e gestire servizi interattivi rivolti agli utenti. Competenze nella gestione di comunità virtuali attarverso strumeni di below the web (chat, forum, mailing list,instant messanging) Animare e gestire servizi interattivi rivolti agli utenti. Conoscenza delle principali tecniche di animazione, tutoring e gestione di gruppi in rete e comunità virtuali Animare e gestire servizi interattivi rivolti agli utenti. Competenze nel monitorare le performance della community e dei sevizi interattivi web Animare e gestire servizi interattivi rivolti agli utenti. Conoscenza delle tecniche di navigazione web Animare e gestire servizi interattivi rivolti agli utenti. Conoscenza della netiquette Animare e gestire servizi interattivi rivolti agli utenti. Conoscenza della normativa e tutela della privacy Animatore web

13 AMBITO MACRO ATTIVITA PRASSI COMPETENZE PROFILI Gestione e sviluppo Identificare e implementare strategie e nuove sistemi informativi, tecnologie infrastrutture tecnologiche e soluzioni informatiche Sistemista GESTI ONE T ECNO LOG IE Amministrazione dei sistemi di rete controllo e supporto Identificare e implementare strategie e nuove tecnologie Progettare, acquisire e amministrare il sistema informativo tecnologico (hardware e software) Progettare, acquisire e amministrare il sistema informativo tecnologico (hardware e software) Garantire il supporto tecnico hardware e software Garantire il monitoraggio e la sicurezza dei dati Pianificare e implementare i sistemi di rete e le procedure legate all'utilizzo operativo della rete Pianificare e implementare i sistemi di rete e le procedure legate all'utilizzo operativodella rete Pianificare e implementare i sistemi di rete e le procedure legate all'utilizzo operativo della rete Gestire la manutenzione e l aggiornamento dei sistemi operativi Gestire la manutenzione e l aggiornamento dei sistemi hw/sw dell infrastruttura di rete Gestire e fornire supporto tecnico all utilizzo di risorse condivise (Hw/Sw) Garantire l aggiornamento e la configurazione dei server e dei servizi informativi e di comunicazione Controllare e monitorare il traffico di rete Conoscenza approfondita e capacità di definizione delle principali architetture di sistemi operativi e di rete Conoscenza dei sistemi ERP e sistemi aziendali avanzati (e-commerce, CRM, datamining, Business Intelligence) Capacità di progettare, sviluppare e gestire sistemi e tecnologie informative di rete Conoscenza dei sistemi e degli apparati di TLC Conoscenza dei principali strumenti, tecniche di sviluppo e implementazione di sistemi di IT Capacità di progettare e implementare sistemi monitoraggio e sistemi per la sicurezza dei dati Capacità di eseguire le principali attività di installazione, configurazione di un sistema operativo di rete Capacità di eseguire le principali attività di installazione e configurazione del protocollo TCP/IP in un ambiente di rete locale; Capacità di installare e configurare dispositivi di rete Capacità di analisi e diagnosi (troubleshooting) delle principali problematiche relative all accesso alla rete, all uso delle risorse di rete, e dei principali applicativi di comunicazione e del funzionamento hardware Capacità di analisi e diagnosi (troubleshooting) delle principali problematiche relative all accesso alla rete, all uso delle risorse di rete, e dei principali applicativi di comunicazione e del funzionamento hardware Capacità di analisi e diagnosi (troubleshooting) delle principali problematiche relative all accesso alla rete, all uso delle risorse di rete, e dei principali applicativi di comunicazione e del funzionamento hardware Capacità di gestire un server Internet e web Capacità di analizzare i dati relativi agli accessi degli utenti e di produrre le relative statistiche Amministratore di rete

14 GESTI ONE T ECNO LOG IE Programmazione e sviluppo applicativi internet/web Progettazione, sviluppo e amministrazione data base Progettazione, sviluppo e amministrazione data base Sviluppare implementare e gestire software applicativi internet /web ad hoc per la pubblicazione di contenuti e lo sviluppo di applicazioni/servizi Sviluppare implementare e gestire software applicativi internet /web ad hoc per la pubblicazione di contenuti e lo sviluppo di applicazioni/servizi Sviluppare, realizzare e aggiornare pagine web Realizzare e gestire gli strumenti di web marketing (posizionamento motori di ricerca, web tracking, marketing) Realizzare report e statistiche sui dati di analisi in generale (target, accessi, comportamenti utente) Sviluppare motori di ricerca Implementare, sviluppare e gestire servizi di directory Sviluppare, realizzare e implementare sistemi di database Sviluppare, realizzare e implementare sistemi di database Sviluppare, realizzare e implementare sistemi di database Sviluppare, realizzare e implementare sistemi di database Sviluppare, realizzare e implementare sistemi di database Sviluppare, realizzare e implementare sistemi di database Sviluppare, realizzare e implementare sistemi di database Sviluppare, realizzare e implementare sistemi di database Capacità di utilizzare i principali linguaggi di programmazione web Conoscenza delle caratteristiche e funzionalità dei linguaggi di marcatura e scripting Capacità di realizzazione, pubblicazione e amministrazione di un sito web mediante strumenti applicativi dedicati; Capacità di implementare software applicativi web Capacità di elaborare statistiche per il web Capacità di implementare motori di ricerca Capacità di implementare e gestire servizi di directory Capacità di progettare e sviluppare database Capacità di sviluppare, gestire e configurare sistemi di Data base Capacità di progettare e sviluppare database Capacità di sviluppare, gestire e configurare sistemi di Data base Capacità di progettare e sviluppare database Capacità di sviluppare, gestire e configurare sistemi di Data base Capacità di progettare e sviluppare database Capacità di sviluppare, gestire e configurare sistemi di Data base Specialista di sistema in area web - sviluppatore informatico Amministratore data base

15 Questa impostazione metodologica ha avuto inoltre i seguenti vantaggi: è rappresentativo della maggiore "versatilità" delle specializzazioni nell'ambito della società dell informazione ed in particolare nelle professioni dell ICT interpreta la complessità del lavoro degli operatori dell informazione e comunicazione internet che si esplica quasi sempre su più ambiti di attività; permette di dare conto delle competenze presenti nel settore in oggetto consente di diagnosticare gli elementi di criticità e le possibilità di evoluzione delle competenze suggerisce percorsi di costruzione delle competenze professionali attraverso azioni di formazione volte alla modernizzazione del settore. 10 La mappa così definita è stata validata utilizzando un intervista semistrutturata, diversificata a seconda degli ambiti di attività di riferimento nel quale operano gli intervistati, e somministrata a 15 tra responsabili e funzionari di uffici stampa, urp, sistemi informativi della Regione Campania e Provincia di Napoli 11. Il prendere come punto di partenza l ambito di attività ha consentito di superare il problema dell'identificazione delle persone con profili e ruoli, che come sottolineato in precedenza, non sono ancora ben definiti nelle PP.AA. Tuttavia nella progettazione dello strumento di autodiagnosi si è ritenuto utile ricondurre a determinati profili professionali le prassi lavorative e le competenze rilevate. Naturalmente si è fatto ricorso profili e a ruoli ormai consolidati nel settore privato, citiamo a titolo di esempio le figure professionali emerse nei rapporti annuali Federcomin - Anasin - Assinform occupazione e formazione nell'ict. e a livello europeo quelli certificati dall EUCIP (European Certification of Informatics Professionals). 12 Si tratta dunque di profili professionali ideali non presenti tutt oggi nella maggior parte delle amministrazioni pubbliche ma sui quali occorre avviare un lavoro di costruzione di competenze, mansioni, ruoli. Ai nostri fini, l aver ricondotto gruppi di prassi a profili professionali consente di individuare per ciascun individuo il profilo o i profili professionali prevalenti, a seconda delle prassi e delle competenze esplicate nell ambito delle funzioni assegnate. I profili professionali presi in considerazione per ciascun ambito sono: Ambito Progettazione e Disegno: Analista, Web project Manager, Web Content Manager; Web designer, Web developer. 10 Fonte: EBNA Ente Bilaterale nazionale Artigianato:Indagine nazionale sui fabbisogni di formazione dell artigianato. Analisi delle competenze e percorsi di professionalizzazione Rapporto di sintesi, Roma 2000 (vol. 23) 11 Nella selezione del campione di testimoni si è tenuto conto del buon livello di maturità organizzativa delle redazioni web nell ente di riferimento e del ruolo svolto. 12 Assinform Le figure professionali nell ICT, pubblicate sul sito EUCIP (European Certification of Informatics Professionals) - Elective level profile specification 2004

16 Ambito Gestione dei Contenuti: Content manager, web project manager, Redattore web, web writer, Web publisher/designer, Grafico multimediale, redattore multimediale, Animatore servizi interattivi Ambito Gestione Tecnologica: Sistemista, Progettista e amministratore di rete, Specialista di sistema in area web, amministratore di data base, sviluppatore informatico.

17 Lo strumento di autodiagnosi Lo strumento di autodiagnosi si basa su un questionario finalizzato alla raccolta di informazioni qualitative relative all autopercezione dei punti di forza e di debolezza nella realizzazione di ciascuna prassi lavorativa. In particolare si propone di valutare a quali, tra le diverse prassi rilevate per ciascun ambito di attività, l individuo assegna maggiore rilevanza e il livello di competenza percepito nel realizzare quella prassi. I quesiti posti richiedono infatti di assegnare dei valori (compresi tra 1 e 5) all importanza e alla competenza ritenuta per ciascuna prassi lavorativa. Sulla base della mappatura descritta in precedenza, le informazioni fornite dall utente consentono di: Individuare le prassi e le competenze prevalentemente esplicate dal singolo nello svolgimento dei propri compiti e delineare il profilo o i profili professionali ideali prevalenti; Individuare le prassi su cui si rilevano determinati gap o scostamenti tra importanza percepita e competenza ritenta Fare una diagnosi delle competenze da rafforzare. Il profilo professionale prevalente È il primo output che l autodiagnosi restituisce. Esso è calcolato come valore percentuale sulla base del livello di competenza registrato per di ciascun gruppo di prassi lavorative associate ad un profilo livello di competenza (per gruppo di prassi) massimo valore ottenibile (per il gruppo di prassi) Il risultato è fornito in forma grafica (radar) che consente di individuare in base alle aree di competenze prevalenti il relativo profilo professionale ad esse associato. Per ciascun profilo è presente una scheda dettagliata che ne descrive le attività e le relative competenze base, specialistiche e trasversali. Esempio: Il profilo professionale prevalente Analista 60% 40% 20% 0% Schede dei profili professionali per l ambito Progettazione e disegno Web Designer Analista siti e servizi web Web Project Manager Web Designer Web Project Manager

18 I Gap per ambito di attività I Gap sono calcolati per ciascuna prassi come la distanza tra il livello di competenza e l importanza rapportata all importanza espressa dall individuo: Importanza competenza importanza Anche i gap sulle prassi vengono visualizzati in forma grafica (istogramma) La diagnosi delle competenze da rafforzare Consente di individuare le competenze specifiche sulle quali si registra un gap critico (livelli di criticità 1 e 2) e sulle quali occorre intervenire. Esempio di output dei gap critici per la figura professionale Analista per siti e servizi web Analista siti e servizi web Macro attività Prassi competenze gap criticità User Research Analizzare i comportamenti e la domanda dell'utente Conoscenza di tecniche e metodologie di ricerca e analisi di mercato 0,8 2 User Research Analizzare le esigenze dell'organizzazione Conoscenza dei metodi di monitoraggio e osservazione dei comportamenti degli utenti 0,75 2 User Research Raccogliere e interpretare le esigenze dei clienti Conoscenza di tecniche e strumenti statistici 0,75 2 Analisi identificare e proporre i media utilizzabili Conoscenza dei media: grafici, audio e video. 0,8 2 Analisi Elaborare e misurare i risultati dell'analisi Conoscenza di tecniche e strument statistici 0,5 1

19 Di seguito si riporta la tabella delle classi di punteggio (gap) considerati e i livelli di criticità assegnati: GAP Livelli di criticità da 0,6 a 0,8 Criticità rilevante 2 da 0,3 a 0,5 Soglia di attenzione 1 da -0,7 a 0,2 Non si rilevano particolari livelli di attenzione 0 da -1 a -4 Competenza sottoutilizzata o prassi non rilevante 0 Lo strumento di autodiagnosi, realizzato in Excel 13 è disponibile (agli ee.ll che ne faranno richiesta attraverso apposito modulo) sul sito Formez nella pagina di approfondimento tematico Valutare i siti della P.A. : 13 Sia la metodologia che lo strumento sono da considerarsi aperte, ovvero aggiornabili in base alle osservazioni che i destinatari ritengono di voler fornire. Nota bibliografica: - Ministero P.I., Competenze e curricoli: prime riflessioni, in Autonomia, competenze e curricoli a cura di E.Bertonelli e G.Rodano, - Ministero P.I. Dossier degli Annali della Pubblica Istruzione, Le Monnier, Firenze, Edgar Morin "Le vie della complessità" in G. Bocchi M. Cerruti "La sfida della complessità" Feltrinelli, Milano G.Di Francesco, I crediti formativi nel nuovo quadro normativo per la costruzione di un sistema di opportunità, ISFOL - Unità capitalizzabili e crediti formativi. Metodologie e strumenti di lavoro. ISFOL Strumenti e ricerche. Franco Angeli, EUCIP (European Certification of Informatics Professionals) - Elective level profile specification Il rapporto 2004 Federcomin - Anasin - Assinform occupazione e formazione nell'ict.

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione Radar Web PA Valutazione della qualità dei siti web Livello d interazione Sezione di trasparenza Open data Open Content Valutazione Partecipazione Presenza 2.0 Contenuti minimi Dominio.gov Dichiarazioni

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO 1 ' UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE, ORGANIZZAZIONE E BILANCIO Ufficio X ex DGPOB Ufficio relazioni con il pubblico e Centro di documentazione REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO SOMMARIO CAPO

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Business Process Management applicato ai flussi della PA

Business Process Management applicato ai flussi della PA tecnologie vicine Business Process Management applicato ai flussi della PA Antonio Palummieri Resp. Area Mercato Luciano Sulis - BPM Solution Specialist Milano, 24 novembre 2011 Popolazione comuni: Italia

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

L Autovalutazione L Autovalutazione con il con il Modello CAF Massimo Tronci

L Autovalutazione L Autovalutazione con il con il Modello CAF Massimo Tronci L Autovalutazione con il Modello CAF Questa presentazione L autovalutazione e il miglioramento Il processo di autovalutazione La scelta dell approccio all autovalutazione Alcuni approfondimenti sull autovalutazione

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Gentili colleghi, il presente questionario ha lo scopo di raccogliere le vostre percezioni relativamente

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

Introduzione. LA VALUTAZIONE: finalità e tipologie

Introduzione. LA VALUTAZIONE: finalità e tipologie BUONE PRASSI PER LA VALUTAZIONE DI EVENTI DI FORMAZIONE A cura di *Antonio Pignatto, **Mariangela Devercelli, *** Claudia Carnevale,*** Paola Martinelli e Alessandra Pedroni, *** * Partner di Antiforma

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli

VALUTAZIONE DI RISULTATO E DI IMPATTO del progetto Diesis

VALUTAZIONE DI RISULTATO E DI IMPATTO del progetto Diesis Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Programma Operativo Nazionale Azioni di Sistema (FSE) 2007-2013 [IT052PO017] Obiettivo Convergenza Programma Operativo Nazionale Governance e Azioni di Sistema

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Livello di. Indice. 1. Premessa ... 6. Pag. 1 a 8

Livello di. Indice. 1. Premessa ... 6. Pag. 1 a 8 Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazionee e valutazione del superiore gerarchico g Sintesii dei risultati dell indagine 2013 svolta sul s personale ASI ai sensi

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli