SORPASSOMETRO DIVISIONE SICUREZZA STRADALE SORPASSOMETRO SEMAFORO ROSSO CORSIA D EMERGENZA ZONA TRAFFICO LIMITATO VELOCITA : START & STOP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SORPASSOMETRO DIVISIONE SICUREZZA STRADALE SORPASSOMETRO SEMAFORO ROSSO CORSIA D EMERGENZA ZONA TRAFFICO LIMITATO VELOCITA : START & STOP"

Transcript

1 SORPASSOMETRO Sistema automatico di controllo della viabilità per sanzionare manovre di sorpasso non autorizzate (Ministero dei Trasporti - Decreto di Omologazione n ) k n o w l e d g e t o k n o w VIDEO KNOWLEDGE MANAGEMENT DIVISIONE SICUREZZA STRADALE SORPASSOMETRO SEMAFORO ROSSO CORSIA D EMERGENZA ZONA TRAFFICO LIMITATO VELOCITA : START & STOP SISTEMA DI ACQUISIZIONE, ELABORAZIONE, RICONOSCIMENTO, ARCHIVIAZIONE E TRASMISSIONE A DISTANZA DELLE IMMAGINI DIGITALI DEI VEICOLI CHE TRANSITANO IN VIOLAZIONE ALLE PRESCRIZIONI DEL NUOVO CODICE DELLA STRADA. (IN CONFORMITÀ ALLA NORMA UNI 10772) 1

2 SORPASSOMETRO Soluzione totalmente automatica ed intelligente, in grado di interpretare informazioni eterogenee prodotte da reti di telecamere per capirle e pianificare azioni di protezione. Il sistema è in grado di documentare sorpassi non consentiti dal Codice Stradale ed è in grado di inviare alerts al distretto di competenza. Il sistema permette il: Monitoraggio del territorio Rivelamento dell infrazione al codice della strada relativa al sorpasso. Riconoscimento della targa dell automezzo che commette l infrazione. L impianto, fornito di telecamere di ultima generazione, è in grado di produrre un filmato ad alta definizione che registra i cinque secondi precedenti ed i dieci successivi all infrazione commessa, individuando il numero della targa della vettura e i dati del conducente. Il sistema è in grado di operare in condizioni di scarsità di luce ed in notturna, consentendo un aumento e valorizzazione delle prestazioni dei sistemi di monitoraggio tramite un integrazione semplice e modulare. Il sistema permette l acquisizione di eventi generici mirati alla capacità di osservare la dinamica del traffico e del contesto al fine di una loro conoscenza e classificazione: 1. porre in relazione la fluidità del traffico in funzione di eventi accaduti in quadranti geografici limitrofi 2. inviare un alert in presenza di rallentamenti, blocchi o anomalie predeterminate (es. scorrimento contromano in presenza di tamponamento su una corsia) 3. controllare ancora le variazioni delle condizioni ambientali al variare di parametri predefiniti GIADA PIATTAFORMA SOFTWARE DI VIDEO KNOWLEDGE MANAGEMENT Si fonda sulla competenza umana registrata nella cosiddetta base di conoscenza (ad esempio sotto forma di regole), aggiornabile in base all esperienza. L utilizzo di algoritmi genetici e l apprendimento automatico sono il metodo euristico di ricerca ed ottimizzazione del nostro sistema esperto. Software di Analisi Intelligente della scena totalmente italiano. Sorpassometro MODULO SW DI GIADA IN GRADO DI DOCUMENTARE SORPASSI NON CONSENTITI DAL CODICE STRADALE ED INVIARE ALERTS ALL OPERATORE PREPOSTO. Il sistema permette, senza alcuna operazione di addestramento Il rilevamento auto matico dell infrazione al Codice della Strada relativa al sorpasso l archiviazione dell in tera manovra di sorpasso, l archiviazione della targa dell automezzo che commette l infrazione. SICUREZZA DEI DATI GARANZIA DI AUTENTICITÀ, SICUREZZA E RISERVATEZZA DEI DATI Il sistema d autenticazione delle immagini di Skyset spa è stato testato e certificato dall Università di Roma Tre Dipartimento di Ingegneria Elettronica Gruppo Misure Elettriche ed Elettroniche,

3 OBIETTIVI LA SICUREZZA Il sistema è in grado di mantenere continuamente attivo un processo automatico di riconoscimento delle immagini per identificare e classificare situazioni comportamentali e/o ambientali diverse dal solito. INCREMENTARE IL LIVELLO DI SICUREZZA DELLA VIABILITÀ DIMINUIRE L INDICE DEGLI INCIDENTI STRADALI E LA MORTALITA OFFRIRE UN SERVIZIO AL CITTADINO FUNZIONI BASE EROGAZIONE DELLE INFORMAZIONI Il sistema di gestione permette ad un operatore remoto di visualizzare in diretta un tratto stradale, ripreso attraverso sistemi di video ripresa e trasmesso alla sala operativa. L operatore remoto potrà in tal modo monitorare il territorio rilevando sia le violazioni al codice della strada sia particolari situazioni ambientali del contesto ripreso. SVILUPPARE LA GESTIONE CON SINERGIE OPERATIVE, L ACCESSO E L EROGAZIONE COORDINATA DELLE INFORMAZIONI ATTUALMENTE ESISTENTI ALL INTERNO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE., IN MATERIA DI CIRCOLAZIONE FUNZIONI BASE VISUALIZZAZIONE - ACQUISIZIONE VERBALIZZAZIONE Le immagini trasmesse in una sala di comando e controllo sono visualizzate in diretta dall operatore. Il sistema permette anche l utilizzo delle informazioni provenienti dai sistemi di video ripresa a fini conoscitivi quali: IDENTIFICARE E CLASSIFICARE SITUAZIONI COMPORTAMENTALI E/O AMBIENTALI CONTROLLARE LE VARIAZIONI DEL CONTESTO INQUADRATO MONITORARE L ANDAMENTO DEL TRAFFICO SISTEMA DI ACQUISIZIONE, ELABORAZIONE, RICONOSCIMENTO, ARCHIVIAZIONE E TRASMISSIONE A DISTANZA DELLE IMMAGINI DIGITALI DEI VEICOLI CHE TRANSITANO IN VIOLAZIONE ALLE PRESCRIZIONI DEL NUOVO CODICE DELLA STRADA. (IN CONFORMITÀ ALLA NORMA UNI 10772)

4 01 SORPASSOMETRO ARCHITETTURA DEL SORPASSOMETRO Telecamera Ip ad alta risoluzione per l acquisizione dei flussi video e delle immagini. PC di elaborazione. Scheda di rete. Dispositivo di memoria non volatile dove risiede il Sistema Operativo e la Piattaforma software Giada di Analisi Intelligente della Scena con il Modulo sw Sorpassometro per il riconoscimento automatico delle manovre di sorpasso. Firma Digitale. Doppio Hard Disk dedicato alla registrazione degli allarmi (sorpassi) e alla loro generazione. Masterizzatore: permette la memorizzazione degli allarmi, protetti da firma digitale, su CD-ROM/DVD-ROM non riscrivibili. Doppio modem per il trasferimento dei dati. k n o w l e d g e t o k n o w

5 ARCHITETTURA DEL SORPASSOMETRO LA TELECAMERA GESTIONE DEI FLUSSI VIDEO IL PC ELABORAZIONE DEI DATI MODEM TRASMISSIONE DEI DATI Il flusso video proveniente dalla telecamere di video controllo è elaborato nel seguente modo: Per ciascun flusso video (telecamera) è necessario un PC di elaborazione con le caratteristiche riportate nel presente documento. Il PC di elaborazione stabilirà una connessione di rete, richiedendo l attivazione dello streaming relativo alla telecamera. Il PC di elaborazione è munito di software in grado di: Rilevazione della presenza dei veicoli Acquisizione delle immagini dei veicoli Gestione dei dati quali data, ora e luogo del rilevamento Archiviazione dei dati elaborati relativi alle infrazioni rilevate e certificate nel contesto di uso del dispositivo. Doppio modem per il trasferimento dei dati Il primo è dedicato al trasferimento degli allarmi all operatore preposto. Il secondo invece è dedicato al trasferimento in tempo reale del flusso video che acquisisce la telecamera. SOFTWARE IN DOTAZIONE Windows XP Pro Sp2 Sistema Operativo Piattaforma Giada Piattaforma base di elaborazione immagini ed analisi intelligente della scena. Modulo Sorpasso Motore per il riconoscimento automatico dell infrazione del sorpasso. FireDaemon OEM Gestione ed installazioni servizi di sistema. NTP server per windows Sincronizzazione oraria del PC con tutte le periferiche collegate ad esso. OpenSSH Software server per gestire connessioni sicure in SSH2 con chiave pubblica e privata. PdUpdouble (o PdUpStatic) WatchDog connessioni GPRS dei due modem più controllo del dispositivo completo keepalive telecamera e reboot del PC. PSTOOLS Script ed exe per il controllo del pc da remoto da utilizzare solo per assistenza remota. AutoDVDBurn Software satellite alla piattaforma giada con la funzione di backup automatico dei dati (allarmi sorpassi) su supporto dvd-rom o cd-rom

6 02 SORPASSOMETRO LA TECNOLOGIA SOFTWARE GIADA : Genetic Intelligent Adaptive Analisys: piattaforma software di Video Knowledge Management (Analisi Intelligente della Scena) IL SORPASSOMETRO : Modulo della piattaforma software Giada capace di riconoscere,in modo automatico, tutte le manovre di sorpasso. AIS - L Analisi Intelligente della Scena è in grado di evidenziare contenuti concettualmente significativi estraendone automaticamente il significato, sia da contenuti in forma non-strutturata o semi-strutturata, sia da fonti quali le telecamere. ALLARMI/ALERTS: Manovra di sorpasso non consentita. k n o w l e d g e t o k n o w

7 LA TECNOLOGIA SOFTWARE GIADA VIDEO KNOWLEDGE MANAGEMENT SVILUPPO GLI ALGORITMI APPRENDIMENTO AUTOMATICO EVOLUZIONE DEGLI ALGORITMI Giada è il Sistema Integrato per l Analisi Intelligente della Scena ideato, sviluppato e prodotto da Skyset spa. Produce regole di funzionamento dinamiche che a loro volta danno vita ad una pluralità di processi al fine d individuare le regole di costruibilità dei sistemi di Analisi Intelligente della Scena. Giada possiede le regole per generare un evento, renderlo esistente per un determinato intervallo di tempo e successivamente raggiungere la sua piena conoscenza. La particolarità della tecnologia consiste nell elevata velocità degli algoritmi di patternmatching, ovvero la capacità di analizzare una scena e di identificare i concetti chiave all interno del filmato attraverso l analisi della frequenza delle ricorrenze e delle relazioni tra le stesse rispetto al significato. Gli algoritmi genetici di Giada partono da un certo numero di possibili soluzioni (individui) chiamate popolazione e provvedono a farle evolvere nel corso dell esecuzione: a ciascun ciclo, esso opera una selezione di individui della popolazione corrente, impiegandoli per generare nuovi elementi della popolazione stessa, che andranno a sostituire un pari numero d individui già presenti, ed a costituire in tal modo una nuova popolazione per il ciclo (o generazione) seguente. Tale successione di generazioni evolve verso una soluzione ottimale del problema assegnato. La loro evoluzione viene ottenuta attraverso una parziale ricombinazione delle soluzioni, ogni individuo trasmette parte del suo patrimonio genetico ai propri discendenti e con l introduzione di mutazioni casuali nella popolazione di partenza. Nascono, quindi, individui con caratteristiche non comprese tra quelle presenti nel corredo genetico della specie originaria. Finita la fase di evoluzione la popolazione delle soluzioni viene analizzata e sono tenute solo le soluzioni che meglio risolvono il problema: gli individui, con le qualità più adatte all ambiente in cui si trovano, hanno quindi maggiori possibilità di sopravvivere e riprodursi. Queste soluzioni subiranno una nuova fase di evoluzione e cosi via. 01. Riconoscimento automatico del background e filtraggio del rumore di fondo 02. Calcola distanze, curve di spostamento e velocità degli oggetti (plug-in) 04. Rimuove automaticamente le ombre prodotte da oggetti in movimento (plug-in) 05. Applica restrizioni e permessi in base alla direzione (sensi vietati) 06. Ricostruisce il filmato relativo all allarme 07. Autodiagnosi del sistema 08. Analisi dell immagine ad alta risoluzione 09. Indipendente dal tipo di sorgente video 10. Scalabilità ed integrazione in sistemi preesistenti 11. Espandibilie attraverso nuovo hardware e plug-in 12. Regolazione automatica dei parametri di sensibilità della telecamera 13. Funzionalità di accesso remoto e di gestione allarmi tramite portale di rete

8 03 SORPASSOMETRO L HARDWARE DEL SORPASSOMETRO Telecamera IP di acquisizione in sequenza delle immagini. PC (unità locale) con Piattaforma Giada con il suo modulo Sorpassometro. per l elaborazione dei flussi video e generazione degli allarmi (sorpassi). Doppio Modem per l invio del pacchetto dati (sorpassi) con firma digitale. Sistemi di comunicazione alternativi: Fibra ottica,rame (Ethernet, ADSL,..), Ponte Ottico, Wi-Fi, Wi-Max, UMTS, EDGE, GPRS Custodia stagna in tecnopolimero per proteggere la telecamera. Armadio TLC in caso di elaborazione locale dei dati SKYCTRL k n o w l e d g e t o k n o w

9 I COMPONENTI HARDWARE DEL SORPASSOMETRO LA TELECAMERA MEGAPIXEL IL PC UNITA LOCALE DI ELABORAZIONE SKYCTRL IL CONTROLLO La telecamera IP, utilizzata nel Sorpassometro, si è dimostrata molto efficace, affidabile e con prestazioni di elevato livello. Ideale per le applicazioni dove sono richieste riprese di elevata risoluzione, stabilità di esercizio ed alta qualità. La telecamera è dotata di una procedura di autenticazione digitale e crittazione dei dati tramite Hashing MD5. In questo modo si escludono tutti i problemi legati alla manipolazione del registrato e si garantisce l autenticità delle immagini elaborate ed archiviate. Ogni telecamera è collegata ad un PC avente le seguenti caratteristiche fisiche ed ambientali: Dispositivo prodotto da Skyset in formato industriale standard DIN per la monitorizzazione, la segnalazione, l automazione ed il telecontrollo remoto di ambienti e apparecchiature. Il controllo e la segnalazione sono supportati dai seguenti mezzi trasmissivi: SMA, Ethernet, RS232/RS485, X10 su rete elettrica. La rivelazione dello stato delle apparecchiature avviene tramite rete Ethernet (l apparecchiatura deve supportare metodo http get/post oppure PING), RS232/RS485, X10 su rete elettrica. Fig.3 telecamera e relativa Custiodia Fig.1 Armadio TLC Sezione Frontale e Sezione Laterale Fig.2 Armadio TLC Sezioni interne/frontali con e senza PC Fig.4 Illuminatore

10 04 SORPASSOMETRO INSTALLAZIONE DEL SORPASSOMETRO Procedura di installazione Hardware e delle apparecchiature necessarie al corretto funzionamento della piattaforma software Giada - Sorpassometro. In particolare verranno descritte le varie tipologie di installazione della telecamera di visualizzazione, compenente fondamentale del dispositivo. Sia l installazione hardware che l installazione software prevedono l utilizzo dei relativi manuali con le istruzioni e le procedure d uso esplicate in dettaglio. k n o w l e d g e t o k n o w

11 TIPOLOGIE DI INSTALLAZIONE INTRODUZIONE INSTALLAZIONE INSTALLAZIONE OTTIMALE CENTRO CARREGGIATA INSTALLAZIONE CLASSICA BORDO STRADA La telecamera ed il relativo contenitore, camera house, devono essere installati tenendo conto della tipologia di strada da monitorare. Le tipologie sono: Installazione centro carreggiata (installazione ottimale) Installazione bordo strada In entrambi i casi la telecamera deve essere posizionata ad una altezza che può variare tra i 4,5 e 8,5 mt dal manto stradale. Altezze maggiori sono possibili ma tendono a far diminuire l efficienza del sistema. Per efficienza del sistema si intende la maggior percentuale di sorpassi rilevati dal dispositivo (tendente al 100%). Considerando che l efficienza del sistema è direttamente proporzionale alla bontà dell installazione della telecamera è necessaria la massima attenzione durante questa fase al fine di garantire il funzionamento del sistema al massimo delle sue capacità. L installazione ottimale della telecamera del dispositivo Sorpassometro è l installazione al centro della carreggiata, possibile sia su strade ad una corsia per senso di marcia che su strade ad alto scorrimento, più corsie per senso di marcia. La telecamera deve essere installata al centro carreggiata dove per centro carreggiata si intende: Strade ad una corsia per senso di marcia: al centro dell area composta dalla corsia di marcia e la corsia utilizzata impropriamente per effettuare manovre di sorpasso non consentite. Strade ad alto scorrimento (più corsie per senso di marcia): sulla linea di divisione tra la corsia di sorpasso e la corsia di marcia Questo posizionamento ortogonale elimina il problema prospettico dato dalle altre tipologie di installazioni facendo tendere il successo del dispositivo al 100%. Questo tipo di installazione può essere effettuata qualora per motivi tecnico logistici non è possibile realizzare la struttura di un portale o di un semi portale per collocare la telecamera al centro della carreggiata. L installazione a bordo strada risente dell effetto prospettico e tende quindi a diminuire l efficienza del sistema, ma non ne pregiudica in alcun modo l utilizzo. L efficienza del sistema e inversamente proporzionale all aumentare della distanza della collocazione della telecamera dal centro carreggiata.

12 05 SORPASSOMETRO LA GESTIONE DEGLI ALLARMI (SORPASSI) Gli allarmi archiviati su CD-ROM/DVD-ROM on trasmessi al dipartimento di competenza sono visualizzabili dall Applicativo GIADA VIEWER mentre quelli trasmessi tramite comunicazione TCP/IP sono visualizzati dal Portale di Gestione e Controllo AllarmI (GIADA PORTAL) Prima di poter consultare l allarme, in entrambi gli applicativi di visualizzazione, il dispositivo di Skyset prevede la verifica delle immagini, ovvero controllare che i dati non siano stati corrotti e che non abbiamo subito manipolazioni. La verifica della Firma Digitale per ogni immagine avviene in questo modo: Decompressione e decrittazione del pacchetto zip contenente gli allarmi attraverso la chiave privata conosciuta soltanto dal ricevente abilitato. Creazione della Firma digitale dell immagine ricevuta in MD5 Verifica che la firma digitale calcolata e quella presente sul file Key.txt coincidano. Se tale verifica va a buon fine l allarme viene archiviato, altrimenti ne viene richiesto il rinvio alla sorgente. k n o w l e d g e t o k n o w

13 G I A D A P O RTAL E GIADA VIEWER GIADA VIEWER VIEWER DEGLI ALLARMI GIADA PORTAL Il PORTALE DI GESTIONE ALLARMI FUNZIONI PRINCIPALI SCHEDA ALLARME (SORPASSO) L applicativo di Viewer degli allarmi permette, all operatore in possesso della chiave privata della firma digitale, di poter compiere le seguenti operazioni: 1) Selezionare la cartella con gli allarmi da visualizzare dal CDROM/DVD/ROM prelevato dalla PC di elaborazione. 2) Selezionare l allarme e controllarne la validità tramite la chiave privata in possesso. 3) Se la verifica della firma digitale ha avuto esito positivo, potranno essere visualizzate le seguenti informazioni: a. Le immagini relative all intera manovra di sorpasso. b. L immagine del dettaglio della targa relativa al veicolo che ha commesso l infrazione. Se la chiave privata inserita dall operatore non supera il test di validazione, l applicativo viewer visualizzare un messaggio di allarme comunicando che le immagini potrebbero essere state manipolate oppure la chiave inserita non è corretta. Il sistema è in grado di visualizzare in automatico eventuali scenari anomali ad un operatore congiuntamente alla tipologia di alerts ricevuti. L applicativo di Gestione e Controllo mantiene la traccia storica degli allarmi ricevuti e delle cause scatenanti. Livelli di autenticazione multipli. Visualizzazione della Scheda di dettaglio per ogni allarme: Data e ora allarme (hhmmss). Categoria allarme. Sorpasso (con dettaglio dell intera manovra di sorpasso). Numero univoco di identificazione della telecamera di provenienza. Numero univoco del dispositivo che ha generato l allarme con relativa georeferenzazione. Link al video (sequenza di fotogrammi) dell allarme (nel pieno rispetto della normativa sulla privacy). Campo note dove il personale preposto inserisce commenti sull accaduto. Ricerca degli allarmi per le chiavi sopra citate. Ricezione allarmi L operatore è abilitato, tramite un account di accesso al portale, al controllo di una o più aree ed a ricevere gli allarmi relativi alle postazioni di competenza. La ricezione dell allarme avviene tramite un segnale audio/video e la comparsa sul monitor di un immagine che attira l attenzione dell operatore. Selezionando l immagine dell allarme, si apre la schermata relativa alla scheda di dettaglio dell allarme. Gestione schede allarme L operatore ha la possibilità di gestire le schede allarmi scrivendo nel relativo campo note l intervento effettuato ed i commenti necessari. Ricerca e analisi nell archivio storico _% genetic intelligent adaptive analysis

14 La tecnologia del sorpassometro è brevettato ed interamente sviluppata da Skyset spa e si basa sull utilizzo di algoritmi genetici, probabilistici ed adattativi di tipo matematico (Prodotto Italiano). La piattaforma è in grado di analizzare, riconoscere, capire ed archiviare tutte le manovre di sorpasso non consentite ed allertare il personale preposto alla sorveglianza, nel caso accadano gli eventi per i quali è stata programmata: accertare automaticamente il comportamento, quale la manovra di sorpasso, ove questa è vietata, nel rispetto delle previsioni e dei limiti di cui all art. 201, comma 1 bis, lettera f del Nuovo Codice della Strada. Il dispositivo della Skyset spa è a norma per quanto riguarda la non interferenza dei campi elettromagnetici irradiati dal dispositivo stesso sulla elettronica di bordo degli autoveicoli ed è a norma sotto il profilo elettromagnetico con dispositivi che possono influire sulla salute dell uomo, quali stimolatori cardiaci, protesi acustiche, metalliche ed in particolare è conforme alle seguenti normative : Decreto del Ministro dell Ambiente n. 381 del in materia di tutela di radiofrequenza compatibile con la salute umana; Raccomandazione del Consiglio dell Unione Europea del relativa alla limitazione dell esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici da Hz.; Linee guida formulate dalla Commissione Internazionale in materia di protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ICNIPR). *S/N A 1002* w w w. s k y s e t. c o m VIA DI VIGNA MURATA ROMA, ITALIA TEL FAX

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1)

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1) COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Via Livorno, 4-30034 Mira (Ve) - Tel. 041/56.28.362 - Fax 041/42.47.77 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it Settore Servizi al

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato Descrizione tecnico economica del sistema Indice INDICE... 2 1. OBIETTIVI... 3 2. DESCRIZIONE GENERALE DEL SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI... 5 2.1.

Dettagli

COMUNE DI VILLABATE. Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali.

COMUNE DI VILLABATE. Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali. COMUNE DI VILLABATE Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali.it Allegato A Elaborato Tecnico relativo alla gara di appalto per

Dettagli

istraffic Sistema di monitoraggio Traffico

istraffic Sistema di monitoraggio Traffico istraffic Sistema di monitoraggio Traffico Scopo Lo scopo del sistema è quello di eseguire un analisi automatica del flusso di traffico in modo da rilevare eventi quali rallentamenti, code, veicoli fermi,

Dettagli

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO NEW Gestione illuminazione pubblica da remoto e La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO per controllare i consumi

Dettagli

Soluzione per il riconoscimento automatico delle targhe

Soluzione per il riconoscimento automatico delle targhe Soluzione per il riconoscimento automatico delle targhe COME NASCE LA SOLUZIONE L evoluzione tecnologica, l esperienza nell identifi cazione delle migliori soluzioni e l esigenza sempre più forte di potenziare

Dettagli

ishelmet Sistema di rilevamento Presenza Casco

ishelmet Sistema di rilevamento Presenza Casco ishelmet Sistema di rilevamento Presenza Casco Premessa Nelle recenti modifiche al codice della strada stabilite dalla legge 120 del 29 luglio 2010 in vigore dal 13 Agosto 2010, i casi in cui è possibile

Dettagli

VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano

VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano Luigi De Rosa. ENEA, luigi.derosa@enea.it Parole chiave: VGI; Emergenze urbane; smart city; sicurezza ABSTRACT Obiettivo di

Dettagli

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO N@Video è un software progettato per l utilizzo in rete e ottimizza il rapporto tra risorse hardware e prestazioni. è un sistema aperto, modulare, ampliabile, aggiornabile e rende semplice la creazione

Dettagli

COORDINAMENTO PATTUGLIE E VIGILANZA

COORDINAMENTO PATTUGLIE E VIGILANZA COORDINAMENTO PATTUGLIE E VIGILANZA Esigenza Con riferimento al Decreto Ministeriale 290 dell 1 dicembre 2010, fanno parte dei servizi svolti dagli Istituti di Vigilanza le seguenti attività: servizio

Dettagli

L architettura dell applicazione La figura seguente rappresenta l architettura dell applicazione di Rilevazione Presenze.

L architettura dell applicazione La figura seguente rappresenta l architettura dell applicazione di Rilevazione Presenze. Rilevazione Presenze Molte aziende si avvalgono di personale che svolge la propria attività in mobilità, lontano dalla sede, e hanno la necessità di registrarne e certificarne la presenza e gli orari di

Dettagli

DOMANDA N. 1 3.1 Prescrizioni tecniche del sistema di bordo RISPOSTA 1 DOMANDA N. 2 3.3.1 Software di gestione

DOMANDA N. 1 3.1 Prescrizioni tecniche del sistema di bordo RISPOSTA 1  DOMANDA N. 2 3.3.1 Software di gestione DOMANDA N. 1 Con riferimento al capitolo tecnico, 3.1 Prescrizioni tecniche del sistema di bordo, Il sistema di bordo deve prevedere, tra le altre cose: modulo di localizzazione basato su ricevitore GPS

Dettagli

LOCALIZZAZIONE E COORDINAMENTO DEI PADRONCINI

LOCALIZZAZIONE E COORDINAMENTO DEI PADRONCINI LOCALIZZAZIONE E COORDINAMENTO DEI PADRONCINI Esigenza Numerose aziende che operano nel settore della logistica e dei trasporti in conto terzi, nonché le aziende di produzione, che hanno la necessità di

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

G l o b a l M o b i l e S i s t e m a d i t e l e c o n t r o l l o G P S s u G S M / G P R S

G l o b a l M o b i l e S i s t e m a d i t e l e c o n t r o l l o G P S s u G S M / G P R S G l o b a l M o b i l e S i s t e m a d i t e l e c o n t r o l l o G P S s u G S M / G P R S Generalità dinanet-mobile è un apparato elettronico per il controllo degli autoveicoli. Inserito in un involucro

Dettagli

ITS Intelligent Transport Systems

ITS Intelligent Transport Systems corso di Teoria e Tecnica della Circolazione + Trasporti e Territorio a.a. 2013-2014 ITS Intelligent Transport Systems TRAFFIC ENFORCEMENT SYSTEMS (sistemi di accertamento automatico delle infrazioni)

Dettagli

COME ACQUISTARE E SCARICARE I

COME ACQUISTARE E SCARICARE I COME ACQUISTARE E SCARICARE I PRODOTTI NISSAN Autovelox PRECAUZIONI DI SICUREZZA 3 AVVERTENZA!! Il presente sistema di navigazione non deve essere utilizzato come sostituto della propria capacità di giudizio.

Dettagli

ODP piattaforma per concetti aperti di telecontrollo via GPRS

ODP piattaforma per concetti aperti di telecontrollo via GPRS ODP piattaforma per concetti aperti di telecontrollo via GPRS trasmissione sicura via GPRS uso di componenti standard (PLC e modem) uso di protocolli e interfacce standard struttura aperta per la connessione

Dettagli

WebFax- manuale utente

WebFax- manuale utente WebFax- manuale utente Release 1.3 1 INTRODUZIONE... 2 1.1 Funzionamento del WebFax... 2 1.2 Caratteristiche del WebFax... 2 2 INSTALLAZIONE DEL WEBFAX... 3 2.1 Configurazione parametri di rete... 3 2.2

Dettagli

Sistema di cronometraggio, trasmissione ed elaborazione dati delle manifestazioni rallistiche

Sistema di cronometraggio, trasmissione ed elaborazione dati delle manifestazioni rallistiche Sistema di cronometraggio, trasmissione ed elaborazione dati delle manifestazioni rallistiche A cura della Federazione Italiana Cronometristi in collaborazione con Associazioni Crono Sassari e Perugia

Dettagli

DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO...

DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO... DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO... 2 ELENCO SITI ED ATTIVITÀ... 3 POLIZIA LOCALE... 3 VARCO NORD VIALE PORTA ADIGE... 3 VARCO SUD VIALE PORTA PO... 4 VARCO EST VIALE TRE MARTIRI... 4 CARATTERISTICHE TECNICHE

Dettagli

Centralizzazione. Centralizzazione Gams

Centralizzazione. Centralizzazione Gams Centralizzazione H3 Centralizzazione Gams Il nuovo e potente software di centralizzazione immagini H3 dedicato alla gestione di sistemi di video sorveglianza basati su apparati GAMS, offre straordinarie

Dettagli

Sistema di telegestione per impianti fotovoltaici. L. MIRAGLIOTTA C. LEONE Giuseppe PITTARI CSN APPLICATION NOTE:

Sistema di telegestione per impianti fotovoltaici. L. MIRAGLIOTTA C. LEONE Giuseppe PITTARI CSN APPLICATION NOTE: per impianti fotovoltaici APPLICATION NOTE: SISTEMA DI TELEGESTIONE PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 200907ANN01 @ MMIX, INGECO WWW.COM2000.IT Pagina 1 di 8 Sommario Introduzione...3 I vantaggi del sistema di

Dettagli

Creare una Rete Locale Lezione n. 1

Creare una Rete Locale Lezione n. 1 Le Reti Locali Introduzione Le Reti Locali indicate anche come LAN (Local Area Network), sono il punto d appoggio su cui si fonda la collaborazione nel lavoro in qualunque realtà, sia essa un azienda,

Dettagli

Ufficio Territoriale del Governo PROGETTO DI VIDEOSORVEGLIANZA DINAMICA TRACCIABILITA TARGHE

Ufficio Territoriale del Governo PROGETTO DI VIDEOSORVEGLIANZA DINAMICA TRACCIABILITA TARGHE Prefettura di Lecco Ufficio Territoriale del Governo PREMESSA PROGETTO DI VIDEOSORVEGLIANZA DINAMICA TRACCIABILITA TARGHE Il progetto attua l art. 2, punto 5 del paragrafo dedicato al Potenziamento del

Dettagli

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor Descrizione della piattaforma software MPS Monitor MPS Monitor è il più completo sistema di monitoraggio remoto e di gestione integrata ed automatizzata dei dati e degli allarmi relativi ai dispositivi

Dettagli

TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE

TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE CS072-ST-01 0 09/01/2006 Implementazione CODICE REV. DATA MODIFICA VERIFICATO RT APPROVATO AMM Pagina

Dettagli

L analisi video Gli algoritmi più diffusi e interessanti

L analisi video Gli algoritmi più diffusi e interessanti L analisi video Gli algoritmi più diffusi e interessanti Serie vol. 0805/2010 Cos e l analisi Video? Con il termine Analisi Video si intende genericamente la capacità di un sistema di controllo video (detto

Dettagli

IL SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO IN C.T.P. Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita

IL SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO IN C.T.P. Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita IL SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO IN C.T.P. Maggio 2002 Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita 1 IL SISTEMA CTP DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO Premessa

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI 84 REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI ADOTTATO DALLA GIUNTA COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 310/215 PROP.DEL. NELLA SEDUTA

Dettagli

La Nabla Quadro s.r.l.

La Nabla Quadro s.r.l. La Nabla Quadro s.r.l. Nasce dall iniziativa di ingegneri con esperienza decennale nell ambito dello studio e controllo delle ricadute ambientali dovute alla costruzione e all esercizio di infrastrutture

Dettagli

Cesare Pallucca Application Engineer Manager Omron Electronics Spa

Cesare Pallucca Application Engineer Manager Omron Electronics Spa Reti di telecontrollo per le acque: i vantaggi nella modernizzazione degli impianti Cesare Pallucca Application Engineer Manager Omron Electronics Spa Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

LA PUBBLICAZIONE IN TEMPO REALE DEI DATI DI MONITORAGGIO ACUSTICO

LA PUBBLICAZIONE IN TEMPO REALE DEI DATI DI MONITORAGGIO ACUSTICO LA PUBBLICAZIONE IN TEMPO REALE DEI DATI DI MONITORAGGIO ACUSTICO Cerniglia, A 01dB Italia, Via R. Sanzio 5, 20090 Cesano Boscone (MI), cerniglia@01db.it Amadasi, G. SCS, via Antoniana 278, 35011 Campodarsego

Dettagli

14/06/2004. Modalità controllo Verifica in campo Periodicità controllo Annuale. Tipologia Misura Fisica Data ultimo aggiornamento 15/12/2005

14/06/2004. Modalità controllo Verifica in campo Periodicità controllo Annuale. Tipologia Misura Fisica Data ultimo aggiornamento 15/12/2005 ID Misura M-001 Compilata Boscolo Paolo Data da Descrizione sintetica Impianto di allarme Gli spazi interessati alla misura in oggetto sono dotati di impianto di allarme in grado di rilevare e segnalare

Dettagli

Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica.

Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica. Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica. Il sistema proposto è composto da un Centro operativo di raccolta dati dotato del software Commander e dai logger TLOG

Dettagli

Videosorveglianza digitale di alta qualità in ogni angolo

Videosorveglianza digitale di alta qualità in ogni angolo Videosorveglianza digitale di alta qualità in ogni angolo Dopo l 11 settembre l esigenza relativa a progetti di videosorveglianza digitale in qualunque tipo di organizzazione e installazione è aumentata

Dettagli

Total Security Knowledge Management Solution

Total Security Knowledge Management Solution Total Security Knowledge Management Solution Gestione Integrata della Sicurezza Aziendale Videosorveglianza Overview Lenel intelligent Video è la soluzione basata sulla tecnologia di Lenel che provvede,

Dettagli

2CSC600146B0902. Sistema di videocontrollo

2CSC600146B0902. Sistema di videocontrollo 2CSC600146B0902 Sistema di videocontrollo Una sicurezza ancora più ampia grazie ai sistemi ABB Il nuovo sistema ABB di videocontrollo consente all utente di visionare da remoto via Internet, oppure attraverso

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE

SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE DISTRIBUTORE UNICO PER L ITALIA PROTELCOM srl Via G. Mazzini 70/f 20056 Trezzo sull Adda (MI) tel 02/90929532 fax 02/90963549 Una soluzione

Dettagli

DANCOM s.r.l. Soluzioni Video Intelligenti

DANCOM s.r.l. Soluzioni Video Intelligenti Pagina 1 di 7 Soluzioni Video Intelligenti Le soluzioni video intelligenti aggiungono ai sistemi di videosorveglianza la caratteristica di essere attivi, cioè la capacità di elaborare le immagini in tempo-reale

Dettagli

Comune di Centallo REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

Comune di Centallo REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA Comune di Centallo REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 33 DEL 26.07.2006 1 Comune di Centallo REGOLAMENTO PER

Dettagli

LA RETE TELEMETRICA CRIOSYSTEM 2000

LA RETE TELEMETRICA CRIOSYSTEM 2000 LA RETE TELEMETRICA CRIOSYSTEM 2000 La rete telemetrica CRIOSYSTEM 2000 consente di monitorare gli impianti di stoccaggio, miscelazione e distribuzione gas per uso medicale ed industriale. Il controllo

Dettagli

S.A.T.A.P. S.p.A. TRONCHI A4 TORINO-MILANO E A21 TORINO-PIACENZA TRASPORTO MERCI PERICOLOSE IN AUTOSTRADA

S.A.T.A.P. S.p.A. TRONCHI A4 TORINO-MILANO E A21 TORINO-PIACENZA TRASPORTO MERCI PERICOLOSE IN AUTOSTRADA S.A.T.A.P. S.p.A. TRONCHI A4 TORINO-MILANO E A21 TORINO-PIACENZA TRASPORTO MERCI PERICOLOSE IN AUTOSTRADA E64/A4 Torino Milano E7/A21 Torino Piacenza LA CENTRALE OPERATIVA Presso le Direzioni di Esercizio

Dettagli

SISTEMA DI MONITORAGGIO E TELECONTROLLO DA CENTRO REMOTO E/O LOCALE, PER LAMPIONE A LED INTELLIGENTE

SISTEMA DI MONITORAGGIO E TELECONTROLLO DA CENTRO REMOTO E/O LOCALE, PER LAMPIONE A LED INTELLIGENTE SISTEMA DI MONITORAGGIO E TELECONTROLLO DA CENTRO REMOTO E/O LOCALE, PER LAMPIONE A LED INTELLIGENTE - itrpled - INDICE 1. GENERALITA 2. DESCRIZIONE DEL SISTEMA 3. CARATTERISTICHE DEL SISTEMA 4. VANTAGGI

Dettagli

Palazzo Altieri (Sala della Clemenza) 23 Marzo 2011. Stefano Boncinelli, Bank Sector Sales Coordinator

Palazzo Altieri (Sala della Clemenza) 23 Marzo 2011. Stefano Boncinelli, Bank Sector Sales Coordinator Palazzo Altieri (Sala della Clemenza) 23 Marzo 2011 Stefano Boncinelli, Bank Sector Sales Coordinator 1-019 Indice 1. Scenario - Costi per la sicurezza 1.1. Costi per i servizi di vigilanza 2. Approccio

Dettagli

SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX

SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX S2 NETBOX SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX L inizio di una rivoluzione Nasce una rivoluzione nella mondo della sicurezza fisica: il controllo remoto e integrato delle

Dettagli

Sistema di Protezione e Sorveglianza integrata 24h

Sistema di Protezione e Sorveglianza integrata 24h Sistema di Protezione e Sorveglianza integrata 24h PRESENTAZIONE Eos Tech propone il proprio sistema dedicato al controllo ed alla sorveglianza remota di mezzi e persone. Il sistema prevede una applicazione

Dettagli

Monitoraggio e certificazione dei servizi di ronda

Monitoraggio e certificazione dei servizi di ronda Scenario Monitoraggio e certificazione dei servizi di ronda I servizi di ronda/ispezione forniti dagli Istituti di Vigilanza vengono effettuati da Guardie Giurate incaricate di verificare ed ispezionare

Dettagli

Rapporto Tecnico su installazione del dimostratore

Rapporto Tecnico su installazione del dimostratore Rapporto Tecnico su installazione del dimostratore Indice 1 Introduzione 2 2 Installazione 3 2.1 Requisiti.............................. 3 2.2 Installazione........................... 3 3 Inserimento e/o

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO ALBERTO D ADDESE

FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO ALBERTO D ADDESE Assessorato Lavori Pubblici e Infrastrutture - Trasporto e Mobilità - Patrimonio - Sport e Benessere - Personale - Polizia Municipale - Onoranze Funebri FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

COMUNE DI PUTIGNANO - Provincia di Bari - www.comune.putignano.ba.it REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA

COMUNE DI PUTIGNANO - Provincia di Bari - www.comune.putignano.ba.it REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA (APPROVATO CON DELIBERAZIONE di C.C. n. 3 del 18/03/2008) INDICE Articolo 1 Oggetto del regolamento Articolo 2 Principi e finalità Articolo 3

Dettagli

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP)

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP) Le diverse componenti HARDWARE, pur opportunamente connesse ed alimentate dalla corrette elettrica, non sono in grado, di per sé, di elaborare, trasformare e trasmettere le informazioni. Per il funzionamento

Dettagli

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO PER LA DISCIPLINA di SISTEMI L assessorato al turismo di una provincia di medie dimensioni vuole informatizzare la gestione delle prenotazioni degli alberghi associati.

Dettagli

INNOVATION CASE. Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale

INNOVATION CASE. Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale INNOVARE: COSA? L IDEA Ovunque nel mondo si assiste ad un aumento della densità del traffico veicolare. Il fenomeno porta con sé un enorme

Dettagli

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche SITAS Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche Le procedure per l edificazione nei comuni della Regione Lazio classificati a rischio sismico soffrivano di: Complessa gestione

Dettagli

SOLUZIONI DI SICUREZZA INTEGRATA

SOLUZIONI DI SICUREZZA INTEGRATA Quando un idea creativa genera progresso, allora si parla di innovazione. Se l innovazione si traduce in un agire concreto capace di portare dei risultati tangibili, allora siamo nel raggio dell, oggetto

Dettagli

LUM&N. LUx Management & maintainer

LUM&N. LUx Management & maintainer Il sistema di telecontrollo su onde radio per una smart city Illuminazione Pubblica Servizio pubblico che consiste nell illuminazione di spazi di libera circolazione. Generalmente è offerto dal Comune

Dettagli

Normativa... 2 Consigliamo... 2

Normativa... 2 Consigliamo... 2 Sommario PREMESSA... 2 Normativa... 2 Consigliamo... 2 COME IMPOSTARE IL BACKUP DEI DATI DI DMS... 2 ACCEDERE ALLA PROCEDURA DI BACKUP... 3 Impostare la sorgente dati (dove si trovano gli archivi)... 4

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi S.IN.E.R.G.I.A. Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi Manuale di Installazione SINERGIA Manuale di Installazione S.IN.E.R.G.I.A. 2.2 Pagina 1 di 28 GENERALITÀ...3

Dettagli

COMUNE di MONTEVECCHIA (Lc) LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO TVCC E REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI RICONOSCIMENTO TARGHE

COMUNE di MONTEVECCHIA (Lc) LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO TVCC E REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI RICONOSCIMENTO TARGHE COMUNE di MONTEVECCHIA (Lc) LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO TVCC E REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI RICONOSCIMENTO TARGHE RELAZIONE ILLUSTRATIVA con QUADRO ECONOMICO 15 giugno 2015 Pagina 1 di 11 Sommario

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE Il presente documento sulla privacy policy (di seguito, Privacy Policy ) del sito www.fromac.it (di seguito, Sito ), si conforma alla privacy policy del sito del Garante per

Dettagli

Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici

Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici Powered by 1 INFORMAZIONI GENERALI AMPERYA EYES Amperya EYES è la nuova soluzione di telecontrollo creata da Amperya per la supervisione di tutti

Dettagli

Rapporto sullo sviluppo delle reti FLAME Etna e Stromboli, per la misura del flusso SO 2, durante il periodo 2005 2009

Rapporto sullo sviluppo delle reti FLAME Etna e Stromboli, per la misura del flusso SO 2, durante il periodo 2005 2009 Prot. int. n UFVG2009/46 Rapporto sullo sviluppo delle reti FLAME Etna e Stromboli, per la misura del flusso SO 2, durante il periodo 2005 2009 Daniele Armando Randazzo, T. Caltabiano, G. G. Salerno, F.

Dettagli

La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati

La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati Affidabilità nel servizio precisione negli strumenti Chanda LPR Chanda LPR è una piattaforma

Dettagli

Modulo software HD2010MCTC DIR Versione MCTC-Net 100

Modulo software HD2010MCTC DIR Versione MCTC-Net 100 Modulo software HD2010MCTC DIR Versione MCTC-Net 100 Revisione 1.4 del 2014/07/24 INDICE PREMESSA... 4 1 - Requisiti di sistema... 5 1.1 Requisiti Hardware... 5 1.2 Requisiti Software... 5 1.3 Connettività...

Dettagli

SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook. Guida all installazione Outlook 2002

SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook. Guida all installazione Outlook 2002 SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook Guida all installazione Outlook 2002 Rev. 1.1 4 dicembre 2002 SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook Guida all installazione: Outlook XP Introduzione

Dettagli

ARENA 1.5MB in postazione stazionaria

ARENA 1.5MB in postazione stazionaria ARENA 1.5MB 1.5MB ARENA ARENA 1.5MB in postazione stazionaria Utilizzando il stema in modalità stazionaria, la camera ARENA 1.5 MB viene montata in un determinato angolo verso il flusso veicolare. Può

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 2 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 2 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di calcolatori 2 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come:

Dettagli

Sistema di precisione open source per il rilevamento flussi di mobilità

Sistema di precisione open source per il rilevamento flussi di mobilità PTA Azione 6 Sistema di precisione open source per il rilevamento flussi di mobilità Luca Grimaldi Ente Regionale per i Servizi all Agricoltura e alle Foreste Struttura azioni integrate montagna e ricerca

Dettagli

Istituto di Vigilanza Privata. Servizi integrati di sicurezza, teleallarmi e controllo satellitare

Istituto di Vigilanza Privata. Servizi integrati di sicurezza, teleallarmi e controllo satellitare Istituto di Vigilanza Privata Servizi integrati di sicurezza, teleallarmi e controllo satellitare Servizi di vigilanza e sorveglianza Professionalità e sicurezza Servizio di Vigilanza Fissa Pattugliamento

Dettagli

IL TACHIGRAFO DIGITALE

IL TACHIGRAFO DIGITALE IL TACHIGRAFO DIGITALE Treviso 13 aprile 2006 Normativa Regolamento (CEE) 3821/85 Regolamento (CE) 2135/98 Regolamento (CE) 1360/2002 Regolamento (CE) n.../2006 di modifica dei regolamenti 3821/85 e 2135/98

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - TECNICO INFORMATICO SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE CED-EDP

Dettagli

DOCUMENTAZIONE TECNICA

DOCUMENTAZIONE TECNICA DOCUMENTAZIONE TECNICA VERSIONE Professional 1.0 VERSIONE Enterprise 1.0 Sistema integrato per la rilevazione di presenze 1 Sommario INTRODUZIONE... 3 SISTEMA DI ACQUISIZIONE HARDWARE... 3 Modalità di

Dettagli

IL SISTEMA LEADER di Gestione delle aree di sosta delle Aziende Ospedaliere

IL SISTEMA LEADER di Gestione delle aree di sosta delle Aziende Ospedaliere IL SISTEMA LEADER di Gestione delle aree di sosta delle Aziende Ospedaliere Il progetto multihospital mobility, nasce da una profonda esperienza pluriennale nell ambito del controllo accessi e da una spiccata

Dettagli

Quali informazioni posso comunicare o ricevere?

Quali informazioni posso comunicare o ricevere? I n f o W E B A cosa serve InfoWEB? InfoWEB è una soluzione completamente web che, presentandosi con l aspetto di un sito internet, permette di distribuire tutte le informazioni di presenza volute, e non

Dettagli

Specifiche tecniche del servizio inebula Guardian

Specifiche tecniche del servizio inebula Guardian Specifiche tecniche del servizio inebula Guardian Specifiche del servizio e dei componenti HW Il servizio inebula Guardian fornisce una soluzione di sicurezza estremamente evoluta grazie all adozione di

Dettagli

2359 Mediegruppen 10/13_IT. Monitoraggio digitale per sistemi di tubazioni preisolate

2359 Mediegruppen 10/13_IT. Monitoraggio digitale per sistemi di tubazioni preisolate 2359 Mediegruppen 10/13_IT Monitoraggio digitale per sistemi di tubazioni preisolate 2359 Detect brochure IT.indd 3 22/10/13 12.02 - monitoraggio e soluzioni intelligenti Monitoraggio centralizzato di

Dettagli

ASSEVERAZIONE IMPIANTI FISSI ANTINCENDIO IN FASE DI RINNOVO PERIODICO DELLA CONFORMITA ANTINCENDIO. Natale Nozzanica

ASSEVERAZIONE IMPIANTI FISSI ANTINCENDIO IN FASE DI RINNOVO PERIODICO DELLA CONFORMITA ANTINCENDIO. Natale Nozzanica ASSEVERAZIONE IMPIANTI FISSI ANTINCENDIO IN FASE DI DELLA CONFORMITA ANTINCENDIO Natale Nozzanica Milano, 17 novembre 2015 NELLA FASE DI DELL AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO, IL PROFESSIONISTA ANTINCENDIO

Dettagli

Liceo Tecnologico. Indirizzo Elettrico Elettronico. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati

Liceo Tecnologico. Indirizzo Elettrico Elettronico. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Obiettivi Specifici d Apprendimento Discipline con attività di laboratorio 3 4 5 Fisica 99 Gestione di progetto 132 99 *Tecnologie informatiche e

Dettagli

S P E C T R A S. r. l. Via Belvedere n. 42 20043 A R C O R E Tel.: 0 3 9 6 1 3 3 2 1. Nota tecnica

S P E C T R A S. r. l. Via Belvedere n. 42 20043 A R C O R E Tel.: 0 3 9 6 1 3 3 2 1. Nota tecnica Nota tecnica ARMANI Alberto Novembre-2013 Premessa Con l impiego di strumentazione di misura sempre più integrata con i sistemi operativi di Windows, molti operatori si sono posti il problema di come poter

Dettagli

COMPUTERASSIST. GESTIONE MESSAGGI ALLERTAMENTO GESTIONE NOTIFICA REPERIBILI 24h/24h INVIO FAX A LISTE DI DISTRIBUZIONE

COMPUTERASSIST. GESTIONE MESSAGGI ALLERTAMENTO GESTIONE NOTIFICA REPERIBILI 24h/24h INVIO FAX A LISTE DI DISTRIBUZIONE GESTIONE MESSAGGI ALLERTAMENTO GESTIONE NOTIFICA REPERIBILI 24h/24h INVIO FAX A LISTE DI DISTRIBUZIONE PER LE STRUTTURE DI PROTEZIONE CIVILE L evoluzione e il coinvolgimento sempre più importante delle

Dettagli

Manuale riferito alla versione 1.2.0

Manuale riferito alla versione 1.2.0 Manuale riferito alla versione 1.2.0 1 INDICE Pag. 1 INSTALLAZIONE DI XSTREAMING 3 1.1 AZIONI PRELIMINARI 3 1.1.1 OTTENERE UN FILE DI LICENZA 3 1.2 INSTALLAZIONE 3 1.3 VERSIONI 3 1.4 CONFIGURAZIONE HARDWARE

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE

VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE Immagini ovunque e sempre FACE VALIDATION Powered by www.imavis.com RICONOSCIMENTO TARGHE MONITORAGGIO TRAFFICO ANTITERRORISMO MOTION AVANZATO DVR PROFESSIONALE Il

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Martino Longhi di VIGGIÙ Via Indipendenza 18, Loc. Baraggia 21059 VIGGIU (VA) Tel. 0332.486460 Fax 0332.488860 C.F.

Dettagli

SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook. Guida all installazione Outlook 97, 98 e 2000

SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook. Guida all installazione Outlook 97, 98 e 2000 SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook Guida all installazione Outlook 97, 98 e 2000 Rev. 1.1 4 dicembre 2002 SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook Guida all installazione per Outlook

Dettagli

IMPIANTI DI SORVEGLIANZA TVCC PER APPLICAZIONI DI SICUREZZA (VIDEOSORVEGLIANZA)

IMPIANTI DI SORVEGLIANZA TVCC PER APPLICAZIONI DI SICUREZZA (VIDEOSORVEGLIANZA) IMPIANTI DI SORVEGLIANZA TVCC PER APPLICAZIONI DI SICUREZZA (VIDEOSORVEGLIANZA) Principali Norme di riferimento CEI EN 50132 Impianti di allarme - Impianti di sorveglianza CCTV da utilizzare nelle applicazioni

Dettagli

SINER ACCESS. Sistema per il controllo degli accessi

SINER ACCESS. Sistema per il controllo degli accessi SINER ACCESS Sistema per il controllo degli accessi INTRODUZIONE Sia in ambito civile che industriale, è da anni costantemente più avvertita l esigenza di sviluppare forme evolute di controllo di determinate

Dettagli

DAITEM, SOLUZIONI E SISTEMI DI SICUREZZA SENZA FILI WWW. DAITEM.IT LE APPLICAZIONI GARANZIE E CERTIFICAZIONI MODULARI DINAMICI. SISTEMI SENZA fili

DAITEM, SOLUZIONI E SISTEMI DI SICUREZZA SENZA FILI WWW. DAITEM.IT LE APPLICAZIONI GARANZIE E CERTIFICAZIONI MODULARI DINAMICI. SISTEMI SENZA fili 8 IL SISTEMA DI SICUREZZA DAITEM DAITEM, SOLUZIONI E SISTEMI DI SICUREZZA SENZA FILI DAITEM è da oltre 20 anni il marchio guida per il mercato europeo degli allarmi senza fili grazie ai suoi evoluti Sistemi

Dettagli

SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System)

SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) Sistema 3D-MBS 1 SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) Il 3D-Multi Band System è un sistema integrato per la gestione della sicurezza

Dettagli

Fatturazione Elettronica PA Specifiche del Servizio

Fatturazione Elettronica PA Specifiche del Servizio Fatturazione Elettronica PA Specifiche del Servizio Andrea Di Ceglie 25/09/2014 Premessa Data la complessità del processo e la necessità di eseguirlo tramite procedure e canali informatici, il legislatore

Dettagli

Radio loggers correlanti per la localizzazione di perdite con visualizzazione su smartphone o tablet e memorizzazione dei dati in ZONESCAN Net.

Radio loggers correlanti per la localizzazione di perdite con visualizzazione su smartphone o tablet e memorizzazione dei dati in ZONESCAN Net. Radio loggers correlanti per la localizzazione di perdite con visualizzazione su smartphone o tablet e memorizzazione dei dati in ZONESCAN Net. ZONESCAN 820 amplia i confini nel rilevamento acustico delle

Dettagli

La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech. Torino 16/11/2011

La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech. Torino 16/11/2011 La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech Torino 16/11/2011 Agenda Presentazione Autostrade // Tech Autostrade // Tech: Il ruolo nella mobilità I Bus turistici e la mobilità urbana Prospettive a livello nazionale

Dettagli

Ingegneria dei sistemi di sicurezza. La Tua Security, il nostro progetto.

Ingegneria dei sistemi di sicurezza. La Tua Security, il nostro progetto. Ingegneria dei sistemi di sicurezza La Tua Security, il nostro progetto. La nostra è una società di ingegneria specializzata nella soluzione dei problemi della Security per aziende e privati. Personale

Dettagli

PTA Azione 6 PTA Azione 6 Sistema di precisione open source per il rilevamento flussi di mobilità

PTA Azione 6 PTA Azione 6 Sistema di precisione open source per il rilevamento flussi di mobilità PTA Azione 6 PTA Azione 6 Sistema di precisione open source per il rilevamento flussi di mobilità Luca Grimaldi e Mauro Prevostini Ente Regionale per i Servizi all Agricoltura e alle Foreste Dipartimento

Dettagli

Platform. Il futuro del telecontrollo diventa semplice

Platform. Il futuro del telecontrollo diventa semplice Platform Il futuro del telecontrollo diventa semplice È tutto sotto controllo. Anche quello che non vedi È come esserci. Anche se non ci sei. Appena qualcosa è cambiato, Rilheva lo sa. E tu sei il primo

Dettagli

PRISMA.NET è nato per sfruttare al meglio le possibilità di comunicazione offerte da Internet.

PRISMA.NET è nato per sfruttare al meglio le possibilità di comunicazione offerte da Internet. Gestione Centralizzata dei rifornimenti Il Software compatibile con i principali terminali di piazzale gestibile tramite la rete Internet Descrizione L obiettivo principale di PRISMA.NET è quello di gestire

Dettagli