LIFELONG LEARNING PROGRAMME Leonardo da Vinci Application form 2008 TRANSFER OF INNOVATION

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LIFELONG LEARNING PROGRAMME Leonardo da Vinci Application form 2008 TRANSFER OF INNOVATION"

Transcript

1 LIFELONG LEARNING PROGRAMME Leonardo da Vinci Application form 2008 TRANSFER OF INNOVATION PLEASE NOTE THAT THE TABLES REFERRED TO IN CERTAIN FIELDS OF THIS FORM CAN BE FOUND IN THE ANNEX. 1. SUBMISSION DATA LLP Sub Programme Leonardo da Vinci Action Type Call 2008 Submitted to Date of completion 14 marzo 2008 Acronym Title Project Duration Transfer of Innovation Agenzia Nazionale LLP Italia Programma Settoriale Leonardo da Vinci Language used in the submitted application Expero2EU Italian ExPerO in European Union: focus on mechatronics 24 Months Summary Limit 30 lines, should be provided in EN, FR or DE The post secondary not tertiary education focused on vocational programmes (HTE - Higher Technical Education) is an education field very heterogeneous in Europe, composed by several kinds of institution and different training aims. In the HTE European system, at the moment, few quality standards exist. In this context, ExPerO (LdV ), was created to develop a theoretical model and a set of survey tools aimed to assess the quality of the learning outcome of the HTE courses, based on stakeholders expectations and perceptions. The present project, named Expero2EU, aims to transfer the ExPerO model (as innovative content) in the specific field of mechatronics and to make ExPerO an European model to certify the HTE learning outcome. The project involves an operative- and a theoretical side. The operative side aims to involve new HTE institutes and political institutions. The schools will adopt the ExPerO model and the mechatronics sections will be involved in an international critical circle of assessment. Every school will disseminate the results in the local area; the political institutions will be involved to disseminate ExPerO in the institutional areas. On the theoretical side, Expero2EU aims to present ExPerO model as supranational standard for certification of HTE courses, following the think globally but act locally principle. In this sense, we will integrate the instruments produced in VQTS (LdV Pilot project) to measure the credits and the competencies. Expero2EU will provide a system able to evaluate the Quality (through the ExPerO model), the Competencies (following the EQF meta-framework) and the Credits (thanks to the VQTS tools) of the learning outcome (CCQ Expero standard). Finally, the mechatronics network will act for a reciprocal recognition of competencies and credits. The partnership permits the optimal development of the operative and theoretical side. The network is composed by: five HTE schools (4 o /5 o level of EQF in Denmark, Belgium, Italy, Spain and Turkey) providing a similar vocational programme (mechatronics); two consultancy firms in school quality (from Spanish and from Demark); the coordinator of VQTS project (Austria); two Universities (Italy and Finland); a Switzerland Educational Centre as critical friend and quality manager; two Italian schools for local area dissemination. The Expero2EU main tangible outcomes will be: the results of the ExPerO application on new HTE partners institutes; Expero model and tools will be translated in three more languages (DK, BE, TK); communicative and training website, partners social network, Troubleshooting Knowledgebase, accreditation of ExPerO as European standard in the assessment of the learning outcome quality; certifications provided by the ExPerO standard to the HTE partners and a report about the integration of the VQTS tools in the ExPerO model; a critical circle of assessment composed by five European mechatronichs HTE; a reciprocal recognition of the credits and competences amongst the critical circle partners. As main intangible outcomes, Expero2EU will develop consciousness about the assessment of the learning outcome in the school personnel involved; dissemination of ExPerO model in a specific sector ad mechatronic is towards a fruitful interconnection between Italian and European Institutes. Expero2EU will impact on the European vocational training system, accrediting a standard (ExPerO) able to assess and compare the Quality of the learning outcome of the European HTE institutes, towards a mutual recognition of Competencies and Credits and promoting the transparency and the mobility in 14/03/ :21:00 PM 1

2 the HTE education field. Total numbers of partners including applicant: 15 Total number of countries involved: 8 Total grant requested: Euro ,00 Total funding: Euro ,00 2. GENERAL INFORMATION Before completing this form, please read the relevant sections in the Lifelong Learning Programme Guide for Applicants and the 2008 Call for Proposals published by the European Commission and by your National Agency, which contain additional information on closing dates, National Agency addresses to which the application must be sent, and specific priorities for that year. Links to these documents and further information such as Frequently Asked Questions can be found on the Lifelong Learning Programme website: This application form should be completed by the applicant of the proposed project, in cooperation with the planned partners. The application must be submitted to the National Agency of the country of the applicant by 14 March Please check on the website of the responsible National Agency in which form and to which address the application must be submitted. Use the Check-list below before sending your application. 3. CHECK-LIST Check-list Before sending in your application form to the National Agency, the following points should be addressed in order to ensure eligibility. Make sure that, in addition to the compulsory signed paper version of your application, you have also submitted an electronic version on floppy or CD-Rom. Make sure that you have used the official Application Form for the activity planned in the project Make sure that all relevant fields in the application form have been completed, especially the financial section. The form is not handwritten (except for the Declaration) Make sure that you comply with the deadline published in the call. Be sure to comply with the minimum size of the partnership, i.e. partners from at least 3 countries (including the country of the applicant), including at least one from the European Union. The proposal has to be written in one of the EU official languages. It can also be written in one of the languages of the EFTA/EEA and candidate countries but must then include a summary in English, Dutch or German. Do not forget to sign the application form: The application form must bear the original signature of a person authorised by the applicant organisation in section 7 of the application form. The signature also confirms that your organisation is not in a situation of the exclusion criteria and that you have the necessary capacity to successfully implement your project. The application must include letters of intent from the obligatory minimum number of partners. The application must include the excel spreadsheet with the detailed budget of the project. If you are not a public body 1 and your grant request exceeds EUR , please add a copy of the official 2 accounts for the most recent financial year for which the accounts have been closed. 1 Public body: For the purpose of this call, all schools and higher education institutions specified by the participating countries and all institutions or organisations providing learning opportunities which have received over 50% of their annual revenues from public sources over the last two years or which are controlled by public bodies or their representatives, are considered as public bodies. (point 5.2. of the GENERAL CALL FOR PROPOSALS Part II: Administrative and financial provisions) 14/03/ :21:00 PM 2

3 If you are not a public body and your grant request exceeds EUR , please add an external audit report approved by an approved auditor. This report shall certify the accounts for the last year available 2 "official" means accounts certified by an appropriate external body, and/or published, and/or approved by the organisations general meeting 14/03/ :21:00 PM 3

4 4. RELEVANCE TOWARDS THE OBJECTIVES OF THE PROGRAMME AND THE PRIORITIES OF THE CALL FOR PROPOSALS Please select from the following, the strategic issues that your proposal addresses within the Programme. Select only those that are relevant to your planned activities and, for each one selected, provide a concise explanation of the way(s) in which the issue is addressed in your plans. Please note that only the relevant Leonardo da Vinci priorities are listed below. 4.1 PROGRAMME GENERAL OBJECTIVES Which objective(s) of the Programme does your proposal address? (Please refer to the Call for Proposals 2008 and the Guide for Applicants) To support participants in training and further training activities in the acquisition and the use of knowledge, skills and qualifications to facilitate personal development X To support improvements in quality and innovation in vocational education and training systems, institutions and practices To enhance the attractiveness of vocational education and training and mobility for employers and individuals and to facilitate the mobility of working trainees 4.2 PROGRAMME OPERATIONAL OBJECTIVES If your proposal targets directly one or more of the following operational objectives, please tick the relevant box(es) (Please refer to the Call for Proposals 2008 and the Guide for Applicants for further clarification) To improve the quality and to increase the volume of mobility throughout Europe of people involved in initial vocational education and training and in continuing training, so as to increase placements in enterprises to at least per year by the end of the LLP X To improve the quality and to increase the volume of co-operation between institutions or organisations providing learning opportunities, enterprises, social partners and other relevant bodies throughout Europe. To facilitate the development of innovative practices in the field of vocational education and training other than at tertiary level, and their transfer, including from one participating country to others X To improve the transparency and recognition of qualifications and competences, including those acquired through non-formal and informal learning To encourage the learning of modern foreign languages To support the development of innovative ICT-based content, services, pedagogies and practice for lifelong learning. 4.3 CONTRIBUTION TO EUROPEAN PRIORITIES LDV Which priority in the Call for Proposals 2008 does your proposal address? (Please indicate only one priority) Priority 1: Developing the skills and competences of VET teachers, trainers and tutors X Priority 2: Developing the quality and attractiveness of VET systems and practices Priority 3: Transparency and recognition of competences and qualifications Priority 4: Skills development of adults in the labour market Priority 5: Raising competence levels of groups at risk Priority 6: Developing the learning environment 14/03/ :21:00 PM 4

5 Please explain how you address the selected general objective(s) (4.1.), the operational objective(s) (4.2) and the call priorities (4.3.) 4.1 To support improvements in quality and innovation in vocational education and training systems, institutions and practices. Il tema della formazione professionale, in ingresso e continua, negli ultimi anni ha suscitato un grande interesse da parte di diversi interlocutori della scena politica, economica e produttiva. La richiesta e l incremento degli standard della formazione professionale di base (secondaria), post secondaria non universitaria, accademica, degli adulti (educazione permanente) e di soggetti deboli o svantaggiati sono considerati obiettivi strategici per l incremento della produttività e del fervore economico dei sistemi nazionali ed europei, in un ottica di generale miglioramento della qualità della vita e del lavoro di cittadini europei. In questi ultimi anni l Unione Europea si è impegnata concretamente nel promuovere un quadro di trasparenza e mobilità nell ambito delle VET (si veda: Towards a European qualifications framework for lifelong learning, Commission of the European Communities, 08 luglio 2005, Bruxelles); ciò attraverso lo studio e l applicazione di meta-framework e standard comuni in materia di qualificazione, crediti e qualità del learning outcome (si veda: Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla costituzione del Quadro europeo delle qualifiche per l apprendimento permanente, , Bruxelles e Study on the feasibility of an ECVET system for apprentices carried out by ANFA and MENESR, Final Report to the European Commission, ). In questo contesto, il progetto ExPerO (Progetto Pilota finanziato dell agenzia Leonardo da Vinci tra ottobre ottobre 2007) è riuscito nell intento di creare un modello innovativo capace di valutare la qualità del risultato d apprendimento (learning outcome). Il contesto in cui si muovevano gli obiettivi di questo progetto è più precisamente il livello di formazione che nei riferimenti documentali prodotti dall UE si colloca tra il 3 e 4 per i criteri ISCED, 4 e 5 per i criteri EQF. In seno al progetto ExPerO la denominazione utilizzata è stata High Techinical Education (HTE), etichettatura di respiro europeo corrispondente all italiana IFTS. Il progetto Expero2EU nasce con il preciso intento di trasferire e di mettere a regime questo modello innovativo (ExPerO) nell ambito dell istruzione e formazione professionale italiana. In sostanza, il modello ExPerO di valutazione della qualità del risultato d apprendimento dei corsi HTE e la diagnosi (metodologia e strumenti) ad esso correlata vengono sperimentati su scala nazionale, precisandone una particolare categoria applicativa (IFTS per meccatronici), al fine di diffonderne i contenuti e l applicazione. Crediamo che uno studio di trasferibilità non possa però prescindere dal prevedere un accreditamento del modello su scala sovranazionale e un conseguente raffronto con altri istituti HTE europei. L accreditamento trans-nazionale permetterà all isituto italiano che eroga corsi IFTS di ottenere una certificazione di valenza europea sulla qualità del proprio learning outcome. Il confronto con altri istituti europei similari permetterà lo sviluppo di feedback correttivi a livello di metodologia e di prassi didattiche, nonché un muto riconoscimento di comptenze e crediti. Il fatto di includere nel partenariato di Expero2EU quattro tipologie di enti, ovvero partner di ricerca RP - (P1-P2-P3-P6), partner di disseminazione DP - (P4-P5-P7-P8), istituti scolastici aventi lo scopo di diffusione e di valorizzazione del modello SPD - (P9-P10-P11) e istituti scolastici di sperimentazione SPN - (P0-P12-P13-P14-P15), risiede proprio nell importanza che attribuiamo alla diffusione e alla sperimentazione operativa del modello ExPerO. Inoltre, ritenendo che i prodotti del progetto ExPerO e quelli del progetto VQTS (Progetto pilota Leonardo Da Vinci Community Vocational Training Action Programme ) presentino molti punti di convergenza, si ritiene utile approfondire una possibile integrazione tra i due, in particolare implementando il sistema di valutazione delle competenze proposto da VQTS nel livello HTE, considerato in Expero2EU. Entrambi i progetti, anche se con focus diversi, considerano centrale il bisogno di adottare sistemi di valutazione del risultato d apprendimento in termini di competenze acquisite e crediti assegnati, in modo da uniformare i criteri di riconoscimento delle stesse tra istituti scolastici e formativi e rispetto al mondo del lavoro, a livello nazionale ed europeo (si veda, ad esempio, l Europass). Inoltre, attraverso una specifica attività informativa prevista nel workplan di Expero2EU (dissemination activities in WP 6), si mira a coinvolgere le autorità politico-istituzionali che afferiscono al settore dell istruzione superiore nella conoscenza del modello ExPerO. Si intende sottoporre il modello accreditato ai referenti degli enti ipolitico istitutizionali di 14/03/ :21:00 PM 5

6 competenza al fine di considerarlo utile come strumenti di valutazione dei corsi IFTS, anche in previsione del loro futuro sviluppo come istituti tecnici superiori (ITS) To improve the quality and to increase the volume of co-operation between institutions or organisations providing learning opportunities, enterprises, social partners and other relevant bodies throughout Europe. Tra i principali obiettivi di questo progetto c è l intento di creare una rete di cooperazione sinergica tra soggetti operanti in diversi paesi europei e trasversalmente ai settori dell istruzione, della formazione superiore, della ricerca e del mondo del lavoro. Il numero di partner, per altro piuttosto elevato (15 enti), prevede la rappresentanza di 8 tra Paesi Membri e Paesi entranti nell UE. Si ritiene che queste siano necessarie affinché l accreditamento del modello ExPerO assuma una valenza maggiormente significativa per le scuole italiane. Non avrebbe, infatti, senso accreditare un modello, se questo non venisse riconosciuto a livello europeo. La presenza di partner diversi dagli istiuti scolastici trova giustificazione nelle specifiche competenze degli stessi e perché il loro inserimento consente di allargare la diffusione del modello certificato sul territorio europeo e tra un numero maggiore di stakeholders degli istituti HTE (per esempio il CECE (P4) è un ente preposto al coordinamento di una rete di scuole spagnole che applicano già il modello EFQM). Nell arco di due anni di progettazione, sono previsti 4 meeting di progetto (international meetings) e un meeting di lavoro specifico tra gli RP (work meeting) che si sono occupati di studiare determinati aspetti concettuali, al fine di rafforzare la cooperazione transnazionale per il raggiungimento degli obiettivi finali. Le scuole partner (SPN, ovvero School Partner del Network), già a partire da ottobre del 2008 avranno modo di conoscersi ed entrare in contatto diretto tra loro. Inoltre, a maggio del 2009 costitutiranno una rete di istituti finalizzata a collaborare in modo sinergico alla realizzazione della diagnosi della qualità del risultato d apprendimento. Seguendo la metodologia di cooperazione denominata Critical Friendship ed utilizzando una piattaforma web formativa- comunicativa creata ad hoc, i Gruppi Qualità di ogni SPN si terranno in contatto tra loro, scambiandosi consigli e buone prassi rispetto all organizzazione e alla valutazione delle qualità dei corsi HTE erogati. In tal senso, sono previste più occasioni di incontro tra i referenti degli SPN, come nel caso di eventi di formazione e dello School Meeting (Maggio 2009) che prevede una parte specificatamente dedicata alla definizione del network di criticalfriend. Questo primo circolo di valutazione critica tra gli SPN partner verrà inaugurato al fine di permettere una mutua valutazione di Qualità, Crediti e Comptenze corrispondenti al risultato d apprendimento. Ogni scuola coinvolta giudicherà la qualità non solo del proprio learning outcome, ma anche di quella relativa alle altre scuole coinvolte, nell ambito di un circolo virtuoso di valutazione nazionale e internazionale. Il giudizio sulla qualità del learning outcome di ogni istituto HTE sarà quindi risultante da un connubio tra azioni autovalutative e eterovalutative. In Expero2EU abbiamo progettato l attuazione di un primo circolo critico di valutazione su scala europea in ambito meccatronico. Infatti, la condivisione della medesima area formativa e professionale è essenziale affinché ogni scuola possa valutare in modo consapevole la qualità del risultato d'apprendimento degli altri istituti appartenenti allo stesso circolo. Nel modello ExPerO la qualità del risultato d apprendimento è basata essenzialmente sulle aspettative e sulle percezioni degli stakeholders; ciò significa che ogni istituto incluso in un circolo di qualità basato sul modello ExPerO non solo sarà chiamato a condividere un modo comune di intendere la qualità del learning outcome dei corsi HTE per meccatronici, ma anche ad adottare un sistema comune di riconoscimento dei crediti e delle comptenze in uscita con altri istituti europei che erogano corsi HTE. La finalità ultima del progetto è, quindi, la realizzazione dell impatto sul sistema, in modo tale da rendere l innovazione prodotta nel modello ExPerO operativa e applicabile nel quotidiano. Inoltre, ogni SPN sarà incentivato a promuovere l interrelazione tra i propri stakeholder e quelli di altre scuole, dando così vita ad un social network nazionale ed europeo sul tema, di dimensioni allargate (principio del social network). Oltre a ciò, si punta a promuovere diversi eventi formativi rivolti prevalentemente ai referenti di SP, al fine di migliorare le competenze del personale scolastico, in particolare dei membri del Gruppo Qualità, a concetti quali qualità, competenze, crediti, trasparenza e mobilità. In sintesi, l importanza attribuita dal progetto Expero2EU alla creazione di processi di cooperazione tra ricercatori, esperti della formazione superiore e rappresentanti delle parti sociali, legati al mondo del lavoro si può evincere dalla cura dedicata alla composizione del partenariato e dal fatto che nel workplan (sezione 9.1) sono precisamente strutturate numerose situazioni di lavoro di gruppo e di cooperazione. 14/03/ :21:00 PM 6

7 4.2.2 To improve the transparency and recognition of qualifications and competences, including those acquired through non-formal and informal learning. La presenza nel partenariato di P6, che ha progettato e coordinato il progetto pilota VQTS, ha come obiettivo quello di promuovere la trasparenza ed il riconoscimento delle competenze in ambito meccatronico. Quest ultimo modello, proponendo l utilizzo di una Matrice delle Competenze e la definizione di un Profilo di Competenze in ambito meccatronico, consente di prevedere contestualmente il riconoscimento dei crediti e competenze tra gli SPN partner in Expero2EU. In linea con quanto definito dall EQF e seguendo i criteri propri di ECVet, il sistema VQTS trova molti punti di contatto anche con i presupposti concettuali del modello ExPerO. Nel progetto Expero2EU, P6 ha il compito, assieme a RM, di aiutare gli SPN a riconoscersi nella matrice delle competenze meccatroniche. In questo modo, la matrice delle competenze VQTS potrà essere inserita nell indicatore di ExPerO denominato Quality of Competences (QC). Si rammenta inoltre che questo step risulta essere particolarmente funzionale al perfezionamento del modelo ExPerO, in quanto per tale indicatore non erano state fornite precise modalità di misurazione. In Expero2EU, si perverrà - tramite l accreditamento del modello ExPerO - a certificare la Qualità del learning outcome e - tramite degli strumenti prodotti in VQTS ad avere un mutuo riconoscimento delle Competenze e dei Crediti tra gli SPN appartenenti al circolo di valutazione critico. In questo modo, quindi, si andrà a promuovere in maniera diretta ed operativa la trasparenza e il riconoscimento delle competenze e delle qualifiche prodotte dagli enti IFTS italiani. Uno dei fini costituenti di Expero2EU è proprio quello di contribuire alla trasparenza nell attività ordinaria del sistema IFTS. Come indicato nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 gennaio 2008, in Italia si sta cercando di riorganizzare il sistema IFTS essenzialmente attraverso la costituzione degli Istituti Tecnici Superiori (ITS), andando incontro alle tendenze della formazione professionale Europea. Secondo tale decreto, spetterà alle regioni la capacità di attivare o meno tali ITS. Ecco dunque che Expero2EU ha come intento quello di mettere a sistema il modello ExPerO in modo da poter fornire alle regioni e ai decisori uno strumento adeguato alla valutazione della qualità del risultato d apprendimento, capace di valorizzare gli istituti IFTS e i futuri ITS meritevoli. Priority Developing the quality and attractiveness of VET systems and practices. Il progetto Expero2EU vede come obiettivo principale lo sviluppo dei sistemi di qualità nel sistema di formazione professionale e quindi nel fatto di diffondere e sperimentare nel quotidiano buone prassi di miglioramento continuo dei processi scolastici e dei risultati prodotti (risultato d apprendimento). Una delle principali problematiche nell ambito formativo preso in esame (evidenziata anche nell intervento ECVET and the links to other European lifelong learning Initiatives, di Jens Bjornavold, Cedefop, Salonicco, 12 febbraio 2007) consta nell eccessiva eterogeneità dei corsi. Per contrastare questo fenomeno, in Expero2EU, è stato progettata una fase finalizzata all accreditamento del modello su scala europea. In questo modo, difatti, il modello ExPerO potrà assurgere a standard ufficiale, attraverso cui le scuole si potranno certificare. La certificazione di ExPerO coniugata all inaugurazione del primo circolo critico di valutazione, permetterà un riconoscimento in termini di Qualità, Crediti e Competenze in ambito dei corsi HTE del settore meccatronico. Difatti, ogni istituto che eroga corsi HTE - grazie alla possibilità di essere inserito in un circolo europeo di auto-etero valutazione uscirà dall autoreferenzialità valutativa per testare un sistema di valutazione di qualità del risultato d apprendimento europeo. Far riferimento ad un modello comune, che consente la certificazione dell istituto basandosi sull opinione degli stakeholeder (ispirandosi alle raccomandazioni del The Helsinki Communiqué on Enhanced European Cooperation in Vocational Education and Training, Communiqué of the European Ministers of Vocational Education and Training, the European Social partners and the European Commission, convened in Helsinki on 5 December 2006 to review the priorities and strategies of the Copenhagen Process), porterà ad un mutuo riconoscimento del learning outcome tra gli istituti interessati e questo porterà con sé maggiore chiarezza e univocità nel modo di riconoscere crediti e competenze. Un sistema certificato e certificabile, trasparente e mobile, faciliterà mobilità di conoscenze e persone, incrementando con ogni probabilità 14/03/ :21:00 PM 7

8 l attrattività dell intero settore VET. Il progetto Expero2EU, essendo strutturato per sperimentare il modello ExPerO nella realtà nazionale italiana, vede nell accreditamento del modello su scala sovranazionale una mossa strategica per indurre un fattore di attrazione e di desiderabilità del modello stesso. In altre parole, per voler dare maggiore uniformità a livello di valutazione del learning outcome su scala nazionale, riteniamo necessaria l introduzione di un modello di riferimento comune. Per favorire l uso diffuso del modello da parte delle scuole IFTS, è necessaria una certificazione derivata da un ente competente. Tale certificazione sarà per le scuole tanto più appetibile e ambita quanto più si dimostri valida ed riconosciuta anche su scala europea. 4.4 CONTRIBUTION TO NATIONAL PRIORITIES Non applicabile Please explain how you address the specific priority selected above 4.5 HORIZONTAL ISSUES If your proposal targets directly one or more of the following issues, please tick the relevant box(es): promoting awareness of the importance of cultural and linguistic diversity and multiculturalism within Europe, as well as of the need of combat racism, prejudice and xenophobia making provision for learners with special needs, and in particular by helping to promote their integration into mainstream education and training promoting equality between men and women and contributing to combating all forms of discrimination based on sex, racial or ethnic origin, religion or belief, disability, age or sexual orientation 4.6 LISBON KEY COMPETENCES If your proposal targets directly one or more of the Lisbon key competences, please tick the relevant box(es): Communication in the mother tongue Communication in the foreign languages Mathematical competence and basic competences in science and technology Digital competence Learning to learn Interpersonal, intercultural and social competences and civic competence Entrepreneurship Cultural expression 14/03/ :21:00 PM 8

9 4. APPLICANT DATA 5.1 REGISTERED ADDRESS AND TYPE OF ORGANIZATION Whenever a field in the application form refers to a table (for example table A Partner Role), the options available for filling the field can be found in the tables in Section Reference Tables. Please type in both, the code and the description, in order to avoid later misunderstanding. Registered address and type of organisation Role Full legal name Applicant coordinator (CO-APP) Istituto Tecnico Industriale Arturo Malignani Technical High School Arturo Malignani Type of organisation EDU-SCHVoc Economic Sector P Legal Status PRIVATE PUBLIC Scope Regional Profit / Non profit Non profit Size S6 Registered Address Viale LeonardoDa Vinci, 10 Postcode City UDINE Country Italy 5.2 CONTACT PERSON Title Arch. Prof. First name Arturo Family name Campanella Department Istituto Tecnico Industriale Arturo Malignani Position School Headmaster Working Viale Leonardo da Vinci,10 address Postcode City Udine Country Italy Region Friuli Venezia Giulia Telephone Telephone Mobile Fax Website 5.3 CONTACT 2 Title Eng.prof First name Rodolfo Family name Malacrea Department Istituto Tecnico Industriale Arturo Malignani Position Teacher Address Viale Leonardo da Vinci,10 (Street, number) Postcode City Udine Country Italy Region Friuli Venezia Giulia Telephone Telephone 2 Mobile Fax Website 14/03/ :21:00 PM 9

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 Questo capitolo descrive: A. Le scelte e i passaggi per sviluppare dispositivi per la validazione dei risultati dell

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni:

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: premium access user guide powwownow per ogni occasione Making a Call Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: 1. Tell your fellow conference call participants what

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

PROGETTAZIONE EUROPEA:

PROGETTAZIONE EUROPEA: PROGETTAZIONE EUROPEA: SUGGERIMENTI PER LA STESURA DI PROGETTI DI RICERCA EUROPEI A cura di: Dott.ssa Federica Fasolato Divisione Ricerca Sezione Internazionale e Nazionale ricerca@unive.it Per ulteriori

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

BANDO 2015 ART. 1 ART. 2

BANDO 2015 ART. 1 ART. 2 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAMERINO CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 10 BORSE DI STUDIO PER IL PERFEZIONAMENTO ALL ESTERO DI NEOLAUREATI MAGISTRALI O LAUREATI ANTE DM 509/99. BANDO 2015 ART. 1 È' indetto

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

ECTS - Guida per l'utente

ECTS - Guida per l'utente ECTS - Guida per l'utente Ulteriori informazioni sull Unione Europea compaiono nel sito http://europa.eu Titolo originale: ECTS Users Guide edito nel 2009 dalla Commissione Europea Traduzione in Italiano

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Le candidature italiane alle missioni PSDC civili

Le candidature italiane alle missioni PSDC civili Le candidature italiane alle missioni PSDC civili Suggerimenti per la partecipazione alle procedure di selezione Questa guida si propone di identificare alcuni strumenti concreti per valorizzare le candidature

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Complete, Sign, Scan & Send by Email to: mipet@simulationteam.com as soon as possible. MIPET 6 th Edition. MIPET FORM A Modello A 5 Pages: 1-5

Complete, Sign, Scan & Send by Email to: mipet@simulationteam.com as soon as possible. MIPET 6 th Edition. MIPET FORM A Modello A 5 Pages: 1-5 MIPET 6 th Edition International Master in Industrial Plant Engineering and Technologies of Genoa University MIPET FORM A Modello A 5 Pages: 1-5 To: MAGNIFICO RETTORE, UNIVERSITY OF GENOA Dipartimento

Dettagli

Tirocini: uno sguardo all Europa

Tirocini: uno sguardo all Europa www.adapt.it, 18 luglio 2011 Tirocini: uno sguardo all Europa di Roberta Scolastici SCHEDA TIROCINI IN EUROPA Francia Spagna Lo stage consiste in una esperienza pratica all interno dell impresa, destinata

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 La prevenzione primaria per la sicurezza delle attività subacquee professionali: risvolti procedurali, operativi, medici ed assicurativi

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Lotta alla povertà, cooperazione allo sviluppo e interventi umanitari Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Con il contributo del Ministero

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Metodologie e strumenti per la presentazione, il monitoraggio e la valutazione di progetti secondo l'approccio comunitario.

Metodologie e strumenti per la presentazione, il monitoraggio e la valutazione di progetti secondo l'approccio comunitario. Metodologie e strumenti per la presentazione, il monitoraggio e la valutazione di progetti secondo l'approccio comunitario Nunzia Cito Le metodologie e gli strumenti per la presentazione ed il monitoraggio

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Standard e Linee Guida per l Assicurazione della Qualità nello Spazio Europeo dell Istruzione Superiore

Standard e Linee Guida per l Assicurazione della Qualità nello Spazio Europeo dell Istruzione Superiore 1 Standard e Linee Guida per l Assicurazione della Qualità nello Spazio Europeo dell Istruzione Superiore European Association for Quality Assurance in Higher Education La stampa della presente Guida è

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

RA4AL MAPPING THE IMPLEMENTATION OF POLICY FOR INCLUSIVE EDUCATION (MIPIE)

RA4AL MAPPING THE IMPLEMENTATION OF POLICY FOR INCLUSIVE EDUCATION (MIPIE) RA4AL MAPPING THE IMPLEMENTATION OF POLICY FOR INCLUSIVE EDUCATION (MIPIE) MIGLIORARE L ESITO SCOLASTICO DI TUTTI GLI ALUNNI LA QUALITÀ NELLA SCUOLA INCLUSIVA I MESSAGGI CHIAVE DEL PROGETTO Introduzione

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

2 nd Web Conference ECVET for the Construction Sector: towards the recognition of Learning Outcomes. Report

2 nd Web Conference ECVET for the Construction Sector: towards the recognition of Learning Outcomes. Report LLL 2007-2013 Leonardo da Vinci Sub-Program Support to National Projects to Test and Develop ECVET EACEA/08/2010 Grant Agreement: 2010-4648/001-001 2 nd Web Conference ECVET for the Construction Sector:

Dettagli

Queste istruzioni si trovano in italiano a pagina 4 di queste note informative.

Queste istruzioni si trovano in italiano a pagina 4 di queste note informative. Authorising a person or organisation to enquire or act on your behalf Autorizzazione conferita ad una persona fisica o ad una persona giuridica perché richieda informazioni o agisca per Suo conto Queste

Dettagli

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale Sheet nr.1 for the Italian tax authorities DOMANDA DI RIMBORSO PARZIALE-APPLICATION FOR PARTIAL REFUND * applicata sui canoni pagati da residenti dell'italia

Dettagli

Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari

Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari Gennaio 2010 Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari Introduzione In data 10 dicembre 2009, la Banca d'italia ha pubblicato un documento per

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic XVI Convention IBAN Dall Entrepreneurship al Capitale di Rischio dei Business Angels Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic Guido Ferrarini

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli