The amateurs discuss tactics: the professionals discuss logistics. Napoleone Bonaparte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "The amateurs discuss tactics: the professionals discuss logistics. Napoleone Bonaparte"

Transcript

1 The amateurs discuss tactics: the professionals discuss logistics Napoleone Bonaparte 0

2 Il C-log si presenta Il C-log è il Centro di Ricerca sulla Logistica della LIUC - Università Cattaneo sulle tematiche inerenti al mondo della Logistica e dei Trasporti, del Supply Chain Management e delle Operations in generale. Il C-log si propone come punto di riferimento nazionale per le attività di consulenza, formazione e ricerca con riferimento sia ai processi distributivi e produttivi, sia al mondo dei servizi di trasporto e delle infrastrutture. Nasce nel gennaio 2006 con la mission di promuovere la crescita e il trasferimento della conoscenza e della cultura logistica al mondo manageriale e professionale, avendo come obiettivi specifici quelli di: operare in qualità di advisor per le aziende manifatturiere, commerciali e di servizi sviluppare azioni di ricerca e formazione a più livelli, sia accademico sia manageriale trasferire la cultura logistica attraverso pubblicazioni tecniche, scientifiche e divulgative promuovere eventi culturali, seminari tematici e workshop di levatura nazionale Aree di intervento L offerta del C-log si articola in tre aree di attività principali: Consulenza & Advisory: attività su commessa, sviluppate per conto di imprese o enti, finalizzate al raggiungimento di obiettivi di efficienza/efficacia/ottimizzazione delle prestazioni Formazione Manageriale: attività formative, dai corsi base rivolti a operatori e professionisti, a percorsi elective rivolti a manager e dirigenti d'azienda, a interventi formativi aziendali in-house su commessa Ricerca e Knowledge Management: attività di ricerca applicata con valenza scientifica e pubblicazione di libri e articoli su riviste specializzate per diffondere nelle aziende la conoscenza e la cultura logistica Il Centro di Ricerca sulla Logistica può contare su docenti, ricercatori, analisti e dottorandi della Scuola di Ingegneria Industriale della LIUC e su un network di contatti e collaborazioni con i principali enti, associazioni di categoria, istituti e centri di ricerca a livello nazionale e internazionale. Oltre alla comunità scientifica, associativa e imprenditoriale del settore il C-log vanta un rapporto di stretta collaborazione con gli altri centri di ricerca della LIUC, in particolare con il Centro di Ricerca in Economia e Management in Sanità CREMS, e con il Centro di Ricerca sui Trasporti e le Infrastrutture CRMT. Dal 2011 il C-log è registrato in QuESTIO, il repertorio dei centri di ricerca e trasferimento tecnologico della Regione Lombardia che consente di fornire servizi alle imprese nell ambito di finanziamenti regionali. 1

3 Il C-log è Consulenza & Advisory In quest area ricadono le attività intraprese su commessa, sviluppate per conto di imprese o enti pubblici/privati, finalizzate al raggiungimento di obiettivi di efficienza, di efficacia o di ottimizzazione delle prestazioni logistiche. Attraverso un approccio di tipo scientifico, ispirato ai principi del mondo universitario e professionale, il C-log sviluppa progetti di Consulenza e Advisory adottando metodologie avanzate, che prevedono l utilizzo di algoritmi di modellizzazione e progettazione avanzati, software di ottimizzazione e simulazione. Grazie alla proattività dell approccio dei ricercatori del C-log, alla capacità di lettura delle situazioni e all intensa attività di pre-assessment di ogni contesto analizzato, è possibile offrire soluzioni su misura, adeguate in base delle effettive necessità del cliente. La rigorosità e la trasparenza alla base del modus operandi del C-log hanno permesso di costruire con i clienti rapporti duraturi basati sulla collaborazione e sulla fiducia. Ambiti di intervento Per quanto riguarda gli specifici ambiti d intervento, l attività di consulenza e advisory del C-log si focalizza su cinque diverse aree tematiche relative all ottimizzazione e alla revisione dei processi di : 1. Magazzino 2. Reti Distributive 3. Trasporto 4. Integrazione processi logistici 5. Planning, Inventory & Forecasting 2

4 1. Soluzioni per ottimizzazione del Magazzino Attraverso una fase di analisi approfondita dei processi di magazzino, di valutazione delle prestazioni dei sistemi di stoccaggio e di materials handling, il C-log è in grado di proporre soluzioni gestionali e interventi strutturali migliorativi sia dal punto di vista del layout di magazzino, sia per l adozione di tecnologie per lo stoccaggio e la movimentazione dei materiali. Le soluzioni proposte riguardano anche le logiche gestionali alla base dell organizzazione e dell esecuzione delle attività di magazzino, quali il prelievo e l allestimento degli ordini. Le soluzioni sono sviluppate mediante l ausilio di software quali AutoCAD per la realizzazione di planimetrie e appositi add-in di Microsoft Excel per la mappatura dei dati. 2. Soluzioni per re-design e ottimizzazione delle Reti Distributive A partire dall analisi e dalla valutazione delle principali variabili progettuali tipiche delle reti logistiche e mediante l ausilio di software avanzati quali ottimizzatori, simulatori e applicativi di georeferenziazione dei dati, il C-log è in grado di fornire soluzioni progettuali per identificare la configurazione ottimale delle reti logistico-distributive in termini di numero e localizzazione dei nodi logistici e di allocazione dei flussi distributivi ad essi, al fine di minimizzare la somma dei costi di trasporto, di distribuzione, di warehousing e di handling, nel rispetto del livello di servizio desiderato. Le soluzioni di re-design e ottimizzazione delle reti possono riguardare sia contesti nazionali che internazionali. 3

5 3. Soluzioni per ottimizzazione dei Trasporti Concentrandosi sull organizzazione e sulla gestione dei processi di trasporto, il C-log sviluppa soluzioni finalizzate all individuazione di aree di intervento per l ottimizzazione dei costi del trasporto (primario e secondario), supportando il cliente nella definizione di logiche di pianificazione dei trasporti e nell articolazione di tariffe coerenti. Attraverso un approccio simulativo, supportato da appositi software e applicativi, il C-log è in grado di evidenziare per il cliente opportunità di miglioramento nella gestione dei contratti con i fornitori dei servizi di trasporto in conto terzi, definendo ad esempio nuove e più adeguate strutture tariffarie. 4. Soluzioni per l integrazione dei Processi Logistici Il C-log è in grado di fornire soluzioni ottimizzanti per la gestione dei processi logistici in azienda. Attraverso uno studio di dettaglio dei processi aziendali, delle modalità organizzative, gestionali ed esecutive delle principali attività tipiche di un processo logistico-distributivo (sia dalla prospettiva di un azienda cliente che di un fornitore di servizi logistici), vengono proposte soluzioni per la valutazione tecnico economica delle scelte di outsourcing dei servizi logistici, per la gestione degli impatti a livello organizzativo e logistico di operazioni di merge&acquisition di rami d azienda dedicati alle attività distributive, per la riorganizzazione e la gestione del parco fornitori in un ottica di supply chain estesa. 4

6 4. Soluzioni per l ottimizzazione del Planning, Inventory & Forecasting Il C-log sviluppa progetti aziendali orientati al miglioramento dei processi decisionali di Sales & Operations Planning. I progetti riguardano analisi quantitative di Business Process Reengineering su temi quali la gestione delle scorte, il riapprovvigionamento dei materiali, la previsione della domanda commerciale, nonché la preparazione di assessment quantitativi, volti a valutare le potenzialità di miglioramento delle prestazioni logistico-distributive derivanti dall implementazione di algoritmi di Demand Forecasting e Inventory Planning. Il C-log supporta inoltre le aziende nella scelta e nell implementazione di soluzioni software di Business Intelligence e Supply Chain Planning, progettando le necessarie customizzazioni per rispondere nel modo più appropriato alle esigenze di modellazione dei processi di pianificazione del cliente. Nello specifico, le attività progettuali del C-Log riguardano: 1) progetti di Demand Forecasting: implementazione di algoritmi statistici di previsione delle vendite, in funzione della tipologia di prodotti e serie storiche disponibili (item permanenti, sporadici, di recente introduzione, ecc.); strutturazione di workflow collaborativi multiutente di Demand Planning; misura e controllo dell errore previsionale; dimensionamento della scorta di sicurezza; 2) servizi di Forecast as a Service (FaaS): fornitura periodica e automatica di previsioni statistiche di domanda per tutte le combinazioni commerciali attive del cliente, utilizzando le moderne infrastrutture di Cloud Computing; 3) progetti di Inventory & Replenishment Planning: analisi ABC incrociate per valutare miglioramenti sul dimensionamento delle scorte nei depositi delle reti distributive; determinazione dei livelli ottimali (minimo, massimo, ecc.) di replenishment a livello punto vendita, deposito locale, magazzino centrale o plant manifatturiero; I progetti svolti possono essere di due tipi: analisi e studi di fattibilità, il cui obiettivo è dimostrare al cliente potenziali savings di costo derivanti da future implementazioni delle metodologie e degli algoritmi C-Log proposti. Le analisi simulative vengono svolte nel passato, simulando l andamento della domanda e dei rifornimenti su periodi storici e confrontando i risultati simulativi con i dati storici reali; analisi funzionale ed implementazione di applicazioni software customizzate: le metodologie proposte al cliente vengono concretamente implementate in sistemi di supporto alle decisioni su tecnologie standard di database e di visualizzazione client (tipicamente su fogli Excel, ciascuno corrispondente ad un processo decisionale di pianificazione della Supply Chain). 5

7 Il C-log è Formazione Manageriale Un aspetto di fondamentale importanza per migliorare la competitività delle aziende è rappresentato dalla formazione delle risorse. Per tale ragione, nell ambito dell area Formazione Manageriale, il C-log offre un ampia gamma di attività formative, dai corsi base rivolti a operatori e professionisti a percorsi elective rivolti a manager e dirigenti d'azienda, da seminari di cultura logistica per l'aggiornamento delle imprese, a interventi formativi aziendali in house su commessa, progettati e realizzati su esigenze specifiche. I formatori del C-log sono docenti, consulenti e ricercatori, che fanno dell attività di innovazione e miglioramento per le aziende il proprio lavoro quotidiano. Grazie all esperienza maturata sul campo dai consulenti, ricercatori e collaboratori del C-log in ambito universitario anche a livello internazionale, il C- log è in grado di offrire un servizio di formazione di alto livello, votato al trasferimento di conoscenza con carattere fortemente applicativo. Formazione a Catalogo La formazione a catalogo è finalizzata all erogazione di contenuti di particolare rilevanza per le attuali criticità del mondo della Logistica e del Supply Chain Management, sempre al passo con le necessità delle aziende e con l evoluzione dello scenario competitivo. Attualmente l offerta della formazione a catalogo prevede Business Classrooms sulle tematiche del Demand Planning, Inventory Management e Materials Management alle aziende per diffondere la conoscenza e le best practices inerenti i processi organizzativi, i metodi gestionali ed i modelli quantitativi per lo sviluppo di piani di domanda, produzione e distribuzione che siano esternamente efficaci (in termini di massimizzazione del servizio al cliente) ed internamente efficienti (aventi l obiettivo di minimizzare i costi di gestione). Formazione In-House Il C-log offre ai propri clienti anche la possibilità di realizzare percorsi formativi su commessa. Data la struttura organizzativa estremamente snella, il C-log è in grado di eseguire una progettazione dei corsi tailor-made per plasmare l intervento di formazione sulle specifiche esigenze di qualunque tipo di azienda, potendo contare su un ampio spettro di competenze che garantiscono professionalità ed elevata flessibilità. Nello specifico, l offerta in-house del C-log consente di definire e concordare nel dettaglio non solo i contenuti e le metodologie didattiche ritenute più opportune dal committente, ma anche altre specifiche organizzative quali la durata, il numero dei partecipanti, la suddivisione in moduli di formazione e la sede dei corsi. Il tutto per poter realizzare un esperienza di formazione completamente personalizzata rispetto alle esigenze di ogni azienda. 6

8 Il C-log è Ricerca & Knowledge Management Nel corso degli anni sono state notevoli le attività di ricerca, sviluppate nell'ambito di progetti di rilevanza nazionale e internazionale, finanziate a livello UE, MIUR, Regione, CCIAA. Qui di seguito si riporta un elenco non esaustivo dei progetti più recenti. : "Il Costo della non ottimizzazione nella filiera del Largo Consumo Mediante una serie di approfondite analisi del processo order-todelivery dei beni di Largo Consumo, lo studio ha l'obiettivo di comprendere le cause che determinano una logistica non efficiente, per evidenziare le fasi in cui si compromette l ottimizzazione complessiva alla ricerca di best practice distributive frutto di una collaborazione tra i diversi attori. La finalità è quella di guidare le imprese verso azioni condivise di ottimizzazione della filiera. "Il ruolo del Centro di Assistenza Doganale per la competitività del Sistema Italia nel commercio internazionale L obiettivo di questo studio è mettere in luce, attraverso un'analisi approfondita della morfologia dei flussi del commercio internazionale che interessa l'italia, dei processi doganali e mediante la realizzazione di alcune case history, il ruolo dei Centri di Assistenza Doganale (CAD) nonché la loro importanza nei processi di import/export delle merci presso le PMI italiane e per l'intero sistema economico nazionale. "Analisi dei modelli logistici nella distribuzione dei prodotti finiti del distretto delle piastrelle di Sassuolo Nell ambito di un progetto di ricerca di interesse nazionale relativo all analisi dei modelli logistici per la distribuzione dei prodotti finiti nel settore ceramico il C-log, in collaborazione con la rivista Logistica, ha svolto sta un indagine con l obiettivo di comprendere l attuale modello organizzativo e le eventuali aree di miglioramento logistico visto dai diversi soggetti della filiera: Produttori, Operatori Logistici e Clienti. "Progetto Intermodability: simulazione dei volumi di traffico trasferibili alla modalità ferroviaria nel settore del largo consumo Nell attuale scenario competitivo sono in continua crescita la necessità e la volontà da parte delle imprese del largo consumo di individuare, studiare e implementare volontà soluzioni a minor impatto ambientale dei trasporti. A fronte di tali istanze, il progetto Intermodability ha l obiettivo di valutare l entità dei flussi di beni di largo consumo intermodabili, con particolare riferimento a quelle consegne effettuate su gomma che sono potenzialmente trasferibili mediante trasporto combinato strada-rotaia. 7

9 "Atlante della Logistica" Nell ambito di un progetto di ricerca di interesse nazionale relativo alla mappatura e caratterizzazione dei flussi logistici nel settore dei beni di largo consumo il C-log, sta svolgendo un indagine su tutto il territorio nazionale con l obiettivo di mappare i magazzini, i depositi, le piattaforme e le ribalte gestite da fornitori di servizi logistici conto terzi. Si desidera pertanto approfondire il grado di conoscenza dell attuale morfologia dei flussi logistici che intercorrono all interno della filiera, attraverso un indagine sul campo, da realizzare grazie al contributo delle aziende del settore logistica e trasporti. "Sviluppo del settore dei servizi logistici in relazione a EXPO 2015" A partire dall'analisi della dotazione infrastrutturale della Lombardia e dalla misurazione dell'accessibilità dell'area dove si svolgerà Expo 2015, il presente studio offre una mappatura del sistema dell offerta dei servizi logistici e di trasporto in Lombardia, al fine di valutare l ecosistema dei servizi logistici presenti sul territorio lombardo in relazione alle tre fasi di svolgimento di Expo: preevento, durante l evento e post-evento. In tal modo sarà possibile determinare l'effettiva domanda di logistica che un evento come Expo 2015 può generare, e pertanto identificare policy e misure per favorire lo sviluppo dei servizi logistici. "Modellizzazione, simulazione e sperimentazione di Reti Logistiche Innovative per la gestione dei farmaci nella Sanità" Tra i principali trend evolutivi dell'assistenza sanitaria viene segnalato il fenomeno dello spostamento del baricentro assistenziale dall'ospedale al territorio. Nell attuale contesto, la risposta alla richiesta di prestazioni può essere gestita solo modificando l organizzazione del sistema sanitario, favorendo un'assistenza puntuale sul territorio e presso il domicilio del paziente. Il progetto ha lo scopo di studiare l organizzazione dei processi di distribuzione territoriale di farmaci, al fine di sviluppare modelli distributivi innovativi e best practice per massimizzare le prestazioni di efficienza e di efficacia dei sistemi logistici a supporto delle attività di assistenza sanitaria sul territorio. "Caratterizzazione dei flussi merci della Regione Logistica Milanese" Sul tema della misurazione dei flussi logistici, il C-Log ha supportato la CCIAA di Milano nello svolgimento di una ricerca, presupponendo che la logistica sia uno dei settori maggiormente influenzati dalle trasformazioni dell economia in chiave glocale. La ricerca, condotta in collaborazione con importanti esperti internazionali, ha consentito di misurare il valore logistico sotteso alla Regione Logistica Milanese", relativo all'insieme delle attività materiali e immateriali che gli "orchestratori logistici" svolgono. 8

10 Opportunità logistiche dell area retroportuale di Gioia Tauro" Nell'ambito della collaborazione tra il C-log e il Consorzio R&D.Log, è stato condotta un'analisi di valutazione strategia sulle reali opportunità nello sviluppo in chiave logistica dell'area retrostante il porto di Gioa Tauro. Il progetto, denominato Logitauro, ha consentito di identificare i punti di forza e di debolezza, opportunità e minacce (swot analysis) alla luce degli sviluppi dei traffici marittimi mondiali e mediterranei e delle risorse disponibili per l'ulteriore sviluppo del porto di Gioia Tauro. "AUTOMA: Automobile Logistic Management" Lo studio, attraverso un'analisi tecnico-economica delle applicazioni innovative nella rintracciabilità per il settore automotive (vehicle logistics) si pone l'obiettivo di fornire un supporto per la valutazione, la selezione e la progettazione di un sistema per l'identificazione automatica attraverso la tecnologia RFId. In particolare è stata sviluppata una soluzione innovativa con tag attivi e rete multi-hop per la gestione delle operazioni presso il piazzale della BLG Automobile Logistics nel porto di Gioia Tauro. "Modelli di gestione dei pallet nella filiera del largo consumo" L'Osservatorio OPAL si concentrato sulla gestione dei pallet presso le aziende produttrici di beni di largo consumo. In tal modo, è stato possibile effettuare un importante percorso di indagine che ha permesso di analizzare il processo di gestione dei pallet nell'intera supply chain del settore retail in Italia. In particolare è stato sviluppato un modello per quantificare i costi totali di filiera, supportati dall'insieme degli attori che concorrono alla stessa catena del valore. "Pivot: Realizzazione di una piattaforma logistica del Varesotto" Il progetto, commissionato dalla Camera di Commercio di Varese, ha come finalità la progettazione di una piattaforma logistica in provincia di Varese al servizio del tessuto imprenditoriale di riferimento (società di autotrasporto, spedizionieri, corrieri). Lo studio di fattibilità, a partire da un'analisi di localizzazione, si articola nella progettazione tecnica della piattaforma per concludersi con la valutazione economico-finanziaria dell'intero investimento. 9

11 Knowledge Management I ricercatori del C-log svolgono un intensa attività di divulgazione delle risultanze dei propri studi e ricerche, pubblicando periodicamente articoli sulle principali riviste del settore nazionali e internazionali. L obiettivo è diffondere presso le aziende di produzione e distribuzione la conoscenza sui processi tipici, sulle logiche organizzative e sui metodi quantitativi di supporto ai processi logistico distributivi. L attività di comunicazione scientifico/divulgativa avviene inoltre attraverso il sito web del C-log (http://clog.liuc.it) e la rivista Logistica, di cui il ruolo di direttore scientifico è ricoperto dal prof. Fabrizio Dallari, direttore del C-log. Entrambi i veicoli di comunicazione ricevono e diffondono i risultati delle attività di ricerca del C-log, promuovono le attività di formazione, consentono di mantenere vivo il dibattito sulla cultura e sul sapere logistico. La produzione scientifica del C-log, interamente consultabile nella sezione Pubblicazioni del sito web, è articolata come segue: pubblicazioni su International Journals riconosciuti dalla comunità scientifica con Impact Factor presentazioni e atti di conferenze nazionali e internazionali Liuc Papers e Report di sintesi dei progetti oltre 100 articoli su riviste nazionali 10

12 La rivista mensile LOGISTICA Dal settembre 2011 il prof. Fabrizio Dallari si occupa della direzione scientifica della storica rivista LOGISTICA edita da Tecniche Nuove. La rivista, con cadenza mensile, vuole essere uno strumento di aggiornamento professionale, fatta da logistici per i logistici, con modus scribendi più diretto ai problemi gestionali e manageriali, attraverso esperienze raccontate direttamente da chi ha fatto innovazione o case history di successo che hanno portato a risultati eccellenti. Gli articoli spaziano su diversi temi, a dimostrazione della grande trasversalità del termine logistica : dall organizzazione del magazzino alla pianificazione integrata, passando dalla strategia distributiva alle scelte di outsourcing. Sì, perché parlare di logistica a chi se ne occupa quotidianamente vuol dire non solo affrontare i problemi connessi alla gestione fisica delle merci e all esigenza di un efficiente movimentazione, stoccaggio, prelievo e trasporto. Vuol dire anche ottimizzare i processi connessi alla gestione delle informazioni, tipicamente appannaggio dei direttori della supply chain integrata, focalizzati più sulla riduzione del capitale circolante e dell out-of-stock, alla ricerca di un perfetto allineamento tra demand e supply. 11

13 La diffusione della Cultura Logistica La mission del trasferimento della cultura logistica è svolta altresì mediante l organizzazione di incontri tematici e di convegni/seminari, tramite la partecipazione ed organizzazione di eventi fieristici del settore. L attività di Knowledge Management si è concretizzata inoltre in: oltre download mensili da utenti esterni alla rete LIUC di articoli presenti nella sezione Pubblicazioni del sito del C-log newsletter mensile inviata a oltre contatti mail (editoriale rivista Logistica) sito web con possibilità di scaricare gratuitamente oltre 150 Pubblicazioni sezione di video di Logistica su YouTube con il canale LIUCTUBE oltre 1000 contatti nel Gruppo Linked-In Rivista LOGISTICA 12

14 Le nostre referenze Il C-log collabora attivamente con i principali enti, associazioni di categoria, istituti e centri di ricerca, disponendo di un vero e proprio network di contatti a livello nazionale e internazionale, per coprire i diversi ambiti di attività. Tra le collaborazioni più significative il C-log può vantare: Ailog: Associazione italiana di Logistica e Supply Chain Management - Albo Autotrasportatori, Comitato Centrale (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) - Alsea: Associazione lombarda Spedizionieri e Autotrasportatori - Animp: Associazione Nazionale di Impiantistica - Asea: Associazione Spedizionieri e Autotrasportatori della provincia di Varese- Assocad: Associazione Nazionale Centri di Assistenza Doganale - Assologistica Cultura & Formazione - Bartolini Corriere Espresso - BLG Automobile Logistics Italia - Barbieri Logistics Group B.log - Cranfield University School of Management CCIAA Milano: Camera di Commercio di Milano - CCIAA Varese: Camera di Commercio di Varese - Ce.F.R.I.S. Confetra: Confederazione italiana dei Trasporti e della Logistica - Indicod ECR Italia: Efficient Consumer Response Italia - EIA: European Intermodal Association - ELA: European Logistics Association - Eupolis Lombardia - Expo Federlegno-Arredo - 13

15 Fedespedi: Federazione nazionale delle imprese di spedizioni internazionali - Fiera Milano - Formas: Azienda speciale della Camera di Commercio di Varese - Freight Leaders Club - Incas Group - Interporto di Bologna - IPMA: International Project Management Association - Hull University Business School - Joint Research Centre, Commissione Europea - Lindt & Sprungli - Multicon Holding - PSTL: Polo Scientifico Tecnologico Lombardo - R&D LOG: Logistica, Ricerca & Sviluppo - Regione Lombardia - SCM Portal: Supply Chain Management Professional Portal - Select Trade - Scuola Nazionale Trasporti - UNIVA: Unione degli Industriali della Provincia di Varese - 14

16 Chi siamo Nella sua attività, il C-log ha coinvolto nei progetti di ricerca sia personale strutturato, afferente alla Scuola di Ingegneria Industriale, sia risorse interne non strutturate, sia collaboratori esterni. Di seguito si riporta un breve profilo dei docenti e ricercatori attivi nel C-log: Fabrizio Dallari, è professore associato presso la LIUC - Università Cattaneo, titolare dei corsi di Logistica e Supply Chain Management. È direttore del C-LOG, il Centro di Ricerca sulla Logistica della LIUC. Svolge attività di ricerca e di consulenza nell area dei sistemi produttivi, logistici e dei trasporti. Ha lavorato alla redazione del recente Piano Nazionale della Logistica. È autore di 5 libri e di oltre 150 pubblicazioni sulle principali riviste nazionali e internazionali. Claudia Colicchia, è laureata con lode in Ingegneria Gestionale presso la LIUC - Università Cattaneo, ed è dottore di ricerca in Gestione Integrata d'azienda presso la medesima Università. E attualmente ricercatrice e docente presso la Scuola di Ingegneria Industriale della LIUC. I suoi interessi di ricerca riguardano la gestione del rischio nella Supply Chain, la sostenibilità applicata alla logistica, anche attraverso lo sviluppo di0020modelli quantitativi oggetto di pubblicazioni internazionali. Alessandro Creazza, è laureato con lode in Ingegneria Gestionale ed è dottore di ricerca in Gestione Integrata d'azienda presso l'università Carlo Cattaneo LIUC. È attualmente collaboratore alla didattica e alla ricerca presso la facoltà di Ingegneria dello stesso Ateneo ed è ricercatore specializzato nelle tematiche di logistica distributiva e nella gestione dei trasporti. Ha ottenuto il titolo di master in Gestione Strategica degli Acquisti e della Supply Chain del MIP - Politecnico di Milano. Collabora con le principali testate del settore ed è autore di pubblicazioni scientifiche internazionali. Carlo Noè è professore ordinario presso l'università Cattaneo LIUC. E' titolare di numerosi corsi riguardanti le tematiche di logistica e supply chain management. E' stato socio amministratore di un'impresa per servizio di consulenza e formazione e svolge un'intensa attività professionale di consulenza industriale e formazione professionale manageriale. E' autore di circa 60 pubblicazioni scientifiche tra articoli su riviste italiane e internazionali, memorie presentate in convegni sia in Italia che all'estero, libri e numerose serie di dispense a supporto dei corsi svolti. Emanuele Pizzurno, PhD, è ricercatore nell area dell ingegneria economico-gestionale presso l Università Carlo Cattaneo LIUC dove ha svolto gran parte della propria attività accademica. È inoltre collaboratore alla ricerca e professore a contratto presso la Scuola Mattei Eni Corporate University. I temi di ricerca e di didattica prevalenti riguardano la gestione della tecnologia e dell innovazione e la gestione ed organizzazione dell R&D; si è inoltre occupato a lungo di strategie e gestione ambientale d impresa. Su questi temi è autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Fernanda Strozzi, PhD, si è laureata in Matematica a Pavia ed ha conseguito il dottorato in Ingegneria chimica presso l università di Twente in Olanda. E ricercatore e docente di Analisi Numerica e Metodi Matematici per le Applicazioni Industriali presso l Università Cattaneo-LIUC. I suoi principali interessi di ricerca riguardano la teoria dei sistemi complessi ed in particolare lo studio della sensitività locale, l estrazione di informazioni sulla dinamica dei sistemi a partire dallo studio delle serie temporali da essi generate ed i legami tra dinamica e topologia nelle reti. Su questi temi è autrice di diverse pubblicazioni su riviste internazionali in collaborazione con centri di ricerca nazionali ed esteri. 15

17 Di seguito si riporta un breve profilo dei collaboratori esterni del C-log: Sergio Curi è laureato in Scienze Politiche presso l'università degli Studi di Milano. Dal 1981 svolge attività di consulenza in Databank, all'interno della quale ha ricoperto il ruolo di responsabile dell'area dei Servizi e dei Servizi Pubblici. Dal 1993 al 2004 è stato partner in Progetrasporti Associati, studio di consulenza, ricerca e formazione nel settore dei trasporti e della logistica. Ha collaborato con alcune delle Commissioni della Unione Europea, in particolare con la DG7 (Trasporti). Nel periodo ha partecipato, in qualità di esperto per l'italia, ai lavori dello "Observatoire des politiques et des stratégies de transport en Europe", organismo del Conseil National des Transports - CNT. Dal 2006 è responsabile del Centro Studi Fedespedi. Paolo Federici ha iniziato ad occuparsi di trasporti (marittimi) nel Nel 1983 ha dato vita ad una propria società di spedizioni internazionali che si è poi specializzata nella gestione di containers groupage - consolidati -"nvocc" (www.fortuneitaly.it). Socio fondatore dell'associazione italiana dei consolidatori italiani (www.nvocc.it), ha contribuito a realizzare due associazioni analoghe in campo internazionale. L'ultima nata ha come scopo lo sviluppo del groupage all'interno del Mediterraneo (www.med-nvocc.com). E' membro della giunta di CONFAPI TRA.SPE.LOG con mansione di addetto stampa. Luca Lanini è professore a contratto di Logistica agroalimentare e di Supply Chain Management presso l Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza-Cremona e svolge attività di consulenza sui temi della logistica e della gestione della supply chain, con particolare riferimento al sistema agroalimentare (marketing management, logistica, rintracciabilità). Su questi temi, coordina attualmente un progetto Mipaf/ISMEA nell ambito della Rete Rurale Nazionale/Task force competitività. Ha svolto negli anni un importante attività di consulenza sui temi delle analisi logistiche per il sistema delle imprese e per la pubblica amministrazione ed è stato per cinque anni (fino al 2009) responsabile della sede di Piacenza della Fondazione ITL- Istituto sui Trasporti e la Logistica. Ha pubblicato, da solo e/o in collaborazione, dieci libri e circa settanta articoli scientifici e professionali. Damiano Milanato ha conseguito la laurea in Ingegneria Gestionale presso il Politecnico di Milano. Dal 1999 lavora nel campo della consulenza aziendale di Supply Chain Management, avendo svolto numerosi progetti inerenti la previsione della domanda commerciale, la pianificazione della produzione e della distribuzione. Ha inoltre partecipato a progetti di integrazione di pacchetti software commerciali di tipo APS. E' specialista in analisi e assessment di Demand Forecasting, Inventory Planning, orientati al miglioramento delle prestazioni logistico-distributive delle aziende manifatturiere. E autore di due libri, inerenti le tematiche del Demand Planning e del Production Planning. 16

18 La LIUC Università Cattaneo La LIUC Università Cattaneo è nata nel 1991 per iniziativa di 300 imprenditori della Provincia di Varese e dell Alto Milanese, uniti in un concorso corale per la realizzazione del progetto. La forte concentrazione di imprenditori nel territorio e la volontà di dare vita a un importante progetto formativo sono alla base di un idea di università in grado di coniugare le esigenze del mondo del lavoro con la cultura e il sapere accademico. Una dinamicità di rapporti riscontrabile nel modo in cui tuttora la LIUC dialoga con la realtà imprenditoriale, come le convenzioni con associazioni di categoria e la partecipazione agli insegnamenti di uomini d azienda. Questo consente un aggiornamento costante dell offerta formativa e aiuta la stessa realtà imprenditoriale a confrontarsi con l innovazione, portata dalla ricerca e dalla didattica, sostenendo la cultura del fare impresa. L Università, con la competenza dei docenti dei corsi di laurea in Economia Aziendale, Giurisprudenza e Ingegneria Gestionale e la rete dei suoi rapporti, è un punto di riferimento per il territorio e contribuisce al progetto culturale per favorire la crescita della società e delle persone. Non a caso la sede della LIUC si trova negli antichi e prestigiosi edifici che hanno ospitato sin dalla fine del 1800 il cotonificio Cantoni, storica azienda tessile. È il recupero di un importante area produttiva e memoria economica della città e di tutto il territorio. 17

19 Informazioni Il C-log ha sede presso la LIUC - Università Cattaneo, in Corso Matteotti 22, Castellanza (VA). I nostri uffici sono situati al primo piano dell Edificio Torre. Per contattarci o per richiedere ulteriori informazioni: Internet: Tel: Fax: Segreteria: Alda Acanfora 18

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

POLO UNIVERSITARIO SISTEMI LOGISTICI DI LIVORNO. Master universitario in GESTIONE DEI SISTEMI LOGISTICI

POLO UNIVERSITARIO SISTEMI LOGISTICI DI LIVORNO. Master universitario in GESTIONE DEI SISTEMI LOGISTICI Master universitario in GESTIONE DEI SISTEMI LOGISTICI POLO UNIVERSITARIO SISTEMI LOGISTICI DI LIVORNO Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale OBIETTIVI E CARATTERISTICHE GENERALI Il Master è rivolto

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

AGENTI SPEDIZIONIERI (o Pianificatori di trasporti multimodali) OPERATORI DI MAGAZZINO

AGENTI SPEDIZIONIERI (o Pianificatori di trasporti multimodali) OPERATORI DI MAGAZZINO Manuale per la formazione di: AGENTI SPEDIZIONIERI (o Pianificatori di trasporti multimodali) & OPERATORI DI MAGAZZINO Redatto come parte del progetto CENTRAL Qualifiche Professionali nell ambito dei Trasporti

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA Ottobre 12 Si ringrazia La professione della CSR in Italia Pag. 1 Si ringraziano SAS è presente in Italia dal 1987 ed è la maggiore società indipendente di software e

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli