ARIES. Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARIES. Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali"

Transcript

1 ARIES Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali P r e s e n ta z i o n e d e l l a m e t o d o l o g i a a r i e s

2 ARIES è una metodologia che consente di implementare rapidamente complessi sistemi software su vasta scala, compresi i sistemi multi-struttura, regionali e nazionali. Molti progetti informatici su vasta scala non sono efficaci per un motivo molto semplice: richiedono troppo tempo. Rimangono invischiati in una serie di processi complessi ed eccessivamente burocratici, causando così un incremento dei costi e la perdita di fiducia da parte dei clienti. Ne risulta che spesso solo una parte del sistema viene implementata efficacemente e tuttavia con dei limiti che impediscono l accesso ai benefici desiderati. Inoltre, accade spesso che la metodologia e la tempistica siano troppo rigide e ciò costituisce un altra causa comune per la mancata implementazione efficace. Secondo il manuale Managing Projects Large and Small della Harvard Business School: Le metodologie convenzionali per il project management sono efficaci quando esistono buone possibilità che il progetto si svolgerà come previsto in fase di pianificazione... quando emerge un numero limitato di imprevisti... Il 50% [dei grandi progetti informatici] è destinato ad essere un vero e proprio insuccesso. I progetti informatici complessi raramente si svolgono secondo le previsioni originarie. Accade spesso che l eccessiva formalità dei processi e tempistiche rigide ostacolino il rispetto delle scadenze, fatto salvo il caso in cui i tempi previsti siano esageratamente (e inaccettabilmente) lunghi. Molte metodologie di implementazione (specialmente quelle utilizzate da aziende di consulenza ed integrazione di sistemi) vengono progettate per implementare applicazioni create su misura per il cliente o prodotti che non possono essere facilmente adattati al cliente stesso. Le soluzioni create su misura per il cliente possono richiedere molto tempo, sia per il personale del cliente stesso che per il fornitore del software, e spesso non forniscono una funzionalità adeguata. Quando si trova a dover implementare prodotti non flessibili, il cliente deve adattarsi al prodotto stesso, in quella che viene spessa chiamata implementazione delle buone pratiche. Questo approccio richiede anche un intenso lavoro da parte del personale del cliente e potrebbe comunque non produrre i risultati desiderati. ARIES si basa su una diversa premessa: il modo migliore (e in molti casi l unico) per risolvere questi complessi problemi informatici è l utilizzo di software sofisticati in grado di adattarsi alle richieste specifiche del cliente. Questi prodotti sono un prerequisito per l utilizzo di ARIES. ARIES può essere utilizzato in combinazione con la maggior parte dei modelli standard per il project management, come PMI e PRINCE2, e con strumenti quali i diagrammi di Pert e Gantt. Tuttavia non è efficace con metodologie derivate da, o principalmente destinate a, produzione, controllo di processi o processi evidence-based. Di solito, tali metodologie non sono sufficientemente agili per l implementazione di software complessi.

3 I PRINCIPI DI ARIES n Adattabilità. Sebbene sia normale voler modificare alcuni processi del cliente durante l implementazione di un nuovo prodotto, è bene che ciò accada prima o dopo l implementazione e non durante tale processo. ARIES si distingue per essere un prodotto in grado di adattarsi rapidamente al modo in cui il cliente opera, invece di costringere il cliente a cambiare. Di conseguenza, tale adattabilità consentirà al sistema di crescere ed evolversi insieme al cliente. n Partecipazione esecutiva del cliente. Per definizione, l enterprise system avrà un forte impatto sull azienda, perciò la partecipazione esecutiva del cliente è decisiva per l efficacia del sistema. n Feedback tempestivo da parte del cliente e processi iterativi. La strategia a cascata, che prevede il completamento di ciascuna fase del progetto prima del passaggio a quella successiva, non è un modello efficace per una rapida implementazione. La strategia iterativa aumenta notevolmente l efficacia del progetto in quanto in questo caso il cliente fornisce il proprio feedback in modo tempestivo e costante non appena viene perfezionata la configurazione del sistema, consentendo anche il perseguimento di più pietre miliari contemporaneamente. n Adozione rapida. ARIES si impegna a consegnare velocemente agli utenti un sistema completamente funzionante per poi effettuare periodicamente le modifiche necessarie nei 90 giorni successivi in base al feedback degli utenti. Troppi progetti restano intrappolati in circoli viziosi dove gli utenti avanzano richieste prima di avere un esperienza diretta con il prodotto. n Validazione da parte del cliente, non collaudo. Al momento dell installazione del prodotto, non è necessario alcun collaudo. Tuttavia è necessario che il cliente provveda alla revisione e alla validazione di configurazione, workflow, integrazione e migrazione dei dati, nonché di qualunque report specifico per accertarsi che questi riflettano le sue effettive necessità. A questa validazione farà seguito una serie di certificazioni di attivazione. n Attivazioni simultanee. Di solito, il metodo migliore è la strategia simultanea, dove il sistema completo viene attivato contemporaneamente per l intera struttura (o comunque entro poche settimane). In questo modo si evita di immettere due volte gli stessi dati sia nel vecchio che nel nuovo sistema; inoltre, i sistemi iwmplementati solo parzialmente spesso forniscono funzionalità non sufficienti a garantire un operatività efficace. Ancora più importante è la capacità del sistema di fornire al cliente i benefici di un sistema pienamente funzionante in tempi molto più rapidi.

4 APPENDICE I: LE FASI DELL IMPLEMENTAZIONE DI ARIES Le fasi di implementazione sono le seguenti: 1. Il primo incontro con il cliente ha lo scopo di instaurare un rapporto, stabilire le aspettative complessive del cliente e identificare le risorse di cui dispone. All incontro dovrebbero partecipare sia i dirigenti che hanno preso parte all acquisto del sistema sia i membri del personale dei clienti che avranno un ruolo di primo piano in fase di implementazione. A questo punto verrà presentata la campagna di adozione da parte dell utente e verrà identificato un team congiunto che si occuperà della sua divulgazione. 2. Viene mostrata l edizione nazionale del prodotto (o un altra versione vicina alle esigenze del cliente) agli utenti che sono stati identificati per il progetto. Tale dimostrazione ha l obiettivo di mettere in evidenza in che modo il prodotto soddisfa le loro esigenze e di far riflettere gli utenti sull uso ottimale del sistema. 3. Gli Specialisti dell applicazione raccolgono le specifiche per il workflow e altri problemi di configurazione che poi dovranno essere confermate dal cliente. Nel caso in cui siano coinvolti più ospedali/organizzazioni, tutte le organizzazioni devono rivedere contemporaneamente ciascun modulo. 4. Analogamente, gli Specialisti tecnici insieme agli Specialisti dell applicazione e il cliente identificheranno (e il cliente dovrà approvare) richieste particolari in merito a report, integrazione, migrazione dei dati e qualsiasi sviluppo si ritenga necessario. 5. In base ai colloqui con il cliente, InterSystems fornisce una serie di script di prova per i casi d uso dei percorsi dei pazienti. 6. A partire dall edizione nazionale (o un implementazione che sia simile all ospedale/ clinica, ecc.), InterSystems implementa tutte le modifiche alla configurazione del software e del workflow e crea la maggior parte delle tabelle di codici specifiche per il centro. Il cliente non apporta alcuna modifica al workflow o alla configurazione, ma può essere responsabile di alcune tabelle di codici. Spesso, le modifiche vengono effettuate dal personale dell InterSystems alla presenza del cliente responsabile per quel modulo specifico. 7. La configurazione ottenuta viene quindi presentata al cliente, il quale comunica eventuali errori riscontrati (ad esempio un workflow sbagliato) e verifica che non siano stati omessi elementi importanti. Dopodiché, saranno apportate le debite correzioni. 8. Contemporaneamente, gli Specialisti tecnici completano le integrazioni, le procedure di migrazione dei dati, i report, ecc. 9. Nel caso di funzioni personalizzate, queste vengono riviste e collaudate dal cliente. Nel caso vi sia un interfaccia utente personalizzata, anch essa dovrà essere rivista e approvata dal cliente. 10. InterSystems (o un subappaltatore) esegue i nostri script di prova. 11. Il cliente rivede e valida: a) il workflow, le norme cliniche e altri componenti della configurazione; b) la migrazione dei dati, l integrazione, i report, ecc.; e c) qualsiasi funzione personalizzata. Il cliente dovrà inoltre eseguire e validare gli script relativi ai percorsi dei pazienti. Le fasi dalla 7 alla 12 sono iterative! 12. Le certificazioni di attivazione vengono ottenute separatamente per ciascun modulo, per la migrazione dei dati, le integrazioni e una serie di casi d uso dei percorsi dei pazienti. Deve essere rilasciata anche una certificazione di attivazione attestante che l infrastruttura informatica del cliente è adeguata. 13. InterSystems forma gli utenti principali e gli amministratori del sistema del cliente. La formazione degli altri utenti è responsabilità di un cliente o di un subappaltatore. 14. Viene attivato il sistema (di solito, l intero sistema viene attivato contemporaneamente o comunque nel giro di poche settimane) e gli utenti iniziano ad acquisire dimestichezza. 15. Al termine dei primi 30 giorni di utilizzo attivo, realizzeremo tutte le modifiche essenziali. InterSystems assegnerà ad alcuni membri del proprio personale l incarico di lavorare insieme al Centro Assistenza del Cliente nel corso di questi 30 giorni. 16. Trascorsi 90 giorni dall attivazione, apporteremo una serie di modifiche finali. A questo punto il sistema dovrebbe essere pronto per essere gestito dall organizzazione addetta all assistenza.

5 APPENDICE II: PIETRE MILIARI DI ARIES L esempio che segue mostra una serie di pietre miliari per un progetto mono-struttura di ARIES (una serie simile viene utilizzata anche per progetti multi-strutturali). La natura parallela e iterativa delle varie attività non consente sempre di raggiungere le diverse pietre miliari in un ordine prestabilito. 1. Inizio del progetto 2. Vengono raccolte e concordate le specifiche più importanti (con l approvazione del cliente) 3. Le condizioni del sistema sono pronte, compresa tutta l infrastruttura informatica 4. Viene completata la configurazione 5. Vengono completati i report e i dashboard 6. Vengono completate e validate procedure di integrazione e migrazione dei dati 7. Gli script di prova vengono eseguiti correttamente. 8. Vengono ottenute le certificazioni di attivazione 9. Viene fornita la formazione agli utenti principali 10. Viene fornita la formazione agli utenti 11. Attivazione 12. Completamento dei primi 30 giorni di utilizzo attivo: installazione degli adeguamenti 13. Completamento dei primi 90 giorni di utilizzo attivo: installazione degli adeguamenti finali e trasferimento del sistema all assistenza.

6 APPENDICE III: ARIES Responsabilità delle PARTI Il diagramma che segue fornisce uno sguardo d insieme delle responsabilità congiunte in un implementazione su vasta scala per un cliente nel settore sanitario. Potranno tuttavia esservi differenze in base al paese e al cliente specifico. Responsabilità di InterSystems Configurazione dell applicazione Migrazione e integrazione dei dati n Configurare: l Workflow l Layout delle schermate l Menu l Gruppi di sicurezza n Compilare la maggior parte delle tabelle di codici n Creare report e dashboard speciali, se necessario n Sviluppare i processi di migrazione n Eseguire la migrazione dei dati n Fornire le interfacce ad altre applicazioni/sistemi Configurazione del sistema Collaudare e validare n Installare il software InterSystems n Fornire consulenza ai clienti in merito ai requisiti dell infrastruttura n Fornire ed eseguire la serie degli script di prova di base n Sviluppare gli script dei percorsi dei pazienti n Collaudare tutte le modifiche al workflow e alla configurazione n Collaudare tutti i report, i dashboard e le altre funzioni personalizzate n Collaudare la migrazione e l integrazione dei dati Formazione n Erogare la formazione relativa alla gestione del sistema n Erogare la formazione agli utenti principali Gestione n Garantire la partecipazione del personale InterSystems competente n Fornire il project management del personale InterSystems

7 Responsabilità del cliente n Determinare eventuali modifiche all organizzazione e al workflow del cliente n Definire e rivedere i requisiti di configurazione n Specificare report e dashboard speciali, se necessario n Elaborare le tempistiche cliniche n Compilare alcune tabelle di codici, in collaborazione con il personale di InterSystems n Accordarsi con i fornitori attuali per: l Output automatici prodotti dalla migrazione dei dati (file flat) con adeguata documentazione l Documentazione dell interfaccia per tutti i sistemi con cui è necessario integrarsi n Essere disponibili per spiegare il significato e le relazioni dei dati trasmessi n Fornire l accesso ad altri sistemi per il collaudo in base alle necessità n Fornire qualsiasi contenuto di terzi richiesto, ad esempio il database dei farmaci n Fornire e configurare server e reti n Fornire e configurare i dispositivi del cliente, compresi computer e stampanti n Registrare utenti autorizzati e specificare la sicurezza degli utenti n Descrivere i casi d uso e collaborare con InterSystems per definire gli script dei percorsi del paziente n Rivedere gli script di prova per assicurarsi di avere incorporato tutti i processi di lavoro n Collaudare tutte le funzioni personalizzate n Rivedere e validare: l Tutti i problemi di configurazione, compresi i workflow l Tutti i report e i dashboard personalizzati l Che tutti i dati migrati ed integrati siano accurati, inseriti nei campi corretti e nel formato corretto l Percorsi dei pazienti n Completare la certificazione di attivazione per ciascun modulo assicurandosi che la configurazione risponda alle esigenze della struttura n Eseguire tutti i collaudi necessari per la certificazione di attivazione. n Formare gli utenti prima dell attivazione del sistema (in determinate circostanze di questo aspetto potrà occuparsene anche InterSystems) n Erogare una formazione continua per i nuovi utenti dopo l attivazione del sistema n Produrre materiali e documentazione di formazione per gli utenti specifici per il centro, comprese le politiche degli utenti, se necessario (di solito, riteniamo che tale documentazione non sia necessaria). n Fornire la direzione esecutiva e clinica necessaria per il completamento, l attivazione e l adozione del progetto da parte degli utenti n Ottenere il supporto e la collaborazione dei reparti e degli utenti principali n Garantire la partecipazione del personale del cliente competente n Fornire il project management al personale del cliente

8 InterSystems Corporation World Headquarters One Memorial Drive Cambridge, MA Tel: Fax: InterSystems.com InterSystems Italia s.r.l. Piazzale Biancamano, Milano, Italy Tel: Fax: Corte Don Giuliano Botticelli, Cesena (FC) Italy Tel: Fax: InterSystemsitalia.it

ARIES. Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES

ARIES. Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES ARIES Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES ARIES è una metodologia per implementare rapidamente sistemi informativi aziendali complessi,

Dettagli

IBM Implementation Services per Power Systems Blade server

IBM Implementation Services per Power Systems Blade server IBM Implementation Services per Power Systems Blade server Questo allegato descrittivo del servizio ( Allegato ) è tra il Cliente (nel seguito denominato Cliente ) e IBM Italia S.p.A. (nel seguito denominata

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI

MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI DeltaDator garantirà un servizio di manutenzione correttiva, di manutenzione adeguativa e di manutenzione evolutiva.

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

Digital Printing and Imaging Association

Digital Printing and Imaging Association La qualità del colore è un fattore fondamentale per la stampa digitale Per il 41% degli stampatori la corrispondenza dei colori rappresenta il problema più complesso da affrontare1 Per gli acquirenti di

Dettagli

PROCEDURA PR.07/03. Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE. Verificato da

PROCEDURA PR.07/03. Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE. Verificato da PROCEDURA PR.07/03 Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE NUMERO REVISIONE DATA Emesso da DT Fabio 0 15/07/03 Matteucci 1 22/12/03 Fabio Matteucci 2 Verificato da Rappresentante della Direzione

Dettagli

Cambiare il Sistema Informativo

Cambiare il Sistema Informativo Cambiare il Sistema Informativo avvertenze e consigli per la partenza ex-novo o per la sostituzione di quello esistente Febbraio 2008 1 Contenuti Premessa Caratteristiche di un buon Sistema Informativo

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Project Management. Modulo: Introduzione. prof. ing. Guido Guizzi

Project Management. Modulo: Introduzione. prof. ing. Guido Guizzi Project Management Modulo: Introduzione prof. ing. Guido Guizzi Definizione di Project Management Processo unico consistente in un insieme di attività coordinate con scadenze iniziali e finali, intraprese

Dettagli

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA 1 di 8 1 PRESCRIZIONI PER LA GESTIONE DI SERVIZI DI PROGETTAZIONE SULLA BASE DI DOCUMENTI DI 2 Parte Titolo 3 PARTE I I.1 PREMESSA I.2 SCOPI I.3 PRESCRIZIONI RELATIVE ALL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE DELLA

Dettagli

Metodologia TenStep. Maggio 2014 Vito Madaio - TenStep Italia

Metodologia TenStep. Maggio 2014 Vito Madaio - TenStep Italia Metodologia TenStep Maggio 2014 Vito Madaio - TenStep Italia Livello di Complessità Processo di Project Management TenStep Pianificare il Lavoro Definire il Lavoro Sviluppare Schedulazione e Budget Gestire

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Le norme cosiddette organizzative definiscono le caratteristiche ed i requisiti che sono stati definiti come necessari e qualificanti per le organizzazioni al

Dettagli

SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI

SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI 1 di 8 INDICE I Valori di Solutiva pag. 3 La Mission Aziendale pag. 4 La Manutenzione Hardware pag. 5 Le Soluzioni Software pag. 6 Il Networking pag. 7 I

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

COMUNE DI RICCIONE Provincia di Rimini

COMUNE DI RICCIONE Provincia di Rimini COMUNE DI RICCIONE Provincia di Rimini Sistema di valutazione della performance individuale del personale dipendente Allegato 2 1 di 9 Oggetto della valutazione Il sistema di valutazione della performance

Dettagli

Fattori critici di successo

Fattori critici di successo CSF e KPI Fattori critici di successo Critical Success Factor (CSF) Definiscono le azioni o gli elementi più importanti per controllare i processi IT Linee guida orientate alla gestione del processo Devono

Dettagli

SUITE SISTEMI. la suite di soluzioni dedicate all ufficio Sistemi Informativi. White Paper

SUITE SISTEMI. la suite di soluzioni dedicate all ufficio Sistemi Informativi. White Paper SUITE SISTEMI la suite di soluzioni dedicate all ufficio Sistemi Informativi White Paper Introduzione Suite Sistemi è un pacchetto di soluzioni per la gestione di tutte le attività che coinvolgono l ufficio

Dettagli

Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni

Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni Redatto dalla Commissione per l elettronica, l informatica e la telematica

Dettagli

Le caratteristiche distintive di Quick Budget

Le caratteristiche distintive di Quick Budget scheda prodotto QUICK BUDGET Mercato imprevedibile? Difficoltà ad adeguare le risorse a una domanda instabile e, di conseguenza, a rispettare i budget?tempi e costi troppo elevati per la creazione di budget

Dettagli

ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE

ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE SKILL4YOU ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE 2015 PERCORSO ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE 2015 A CHI E RIVOLTO IL CORSO Questo piano formativo si rivolge a tutte le persone che desiderano acquisire

Dettagli

IMPLEMENTAZIONE di un SISTEMA di GESTIONE AMBIENTALE (secondo la norma UNI EN ISO 14001-2004)

IMPLEMENTAZIONE di un SISTEMA di GESTIONE AMBIENTALE (secondo la norma UNI EN ISO 14001-2004) Dott. Marco SALVIA IMPLEMENTAZIONE di un SISTEMA di GESTIONE AMBIENTALE (secondo la norma UNI EN ISO 14001-2004) Dr. Marco SALVIA 1 Perché gestire la variabile ambientale in azienda? 1. Perché rappresenta

Dettagli

Progetto SAP. Analisi preliminare processi e base dati

Progetto SAP. Analisi preliminare processi e base dati Progetto SAP Analisi preliminare processi e base dati Progetto SAP Agenda Obiettivo dell intervento Condivisione fasi progettuali Analisi base dati sistema legacy Schema dei processi aziendali Descrizione

Dettagli

SCELTA DEL TEST DA ESEGUIRE

SCELTA DEL TEST DA ESEGUIRE SCELTA DEL TEST DA ESEGUIRE Tenete il passo dei cicli di rilascio sempre più veloci. Scoprite l automazione con il tocco umano. ESECUZIONE DI UN TEST 26032015 Test funzionali Con Borland, tutti i membri

Dettagli

GESTIONE NON CONFORMITÀ, AZIONI CORRETTIVE E PREVENTIVE

GESTIONE NON CONFORMITÀ, AZIONI CORRETTIVE E PREVENTIVE rev. 0 Data: 01-03-2006 pag. 1 10 SOMMARIO 1. PIANIFICAZIONE... 2 1.1. SCOPO DELLA PROCEDURA GESTIONALE... 2 1.2. OBIETTIVI E STANDARD DEL PROCESSO... 2 1.3. RESPONSABILITÀ E RISORSE COINVOLTE... 2 2.

Dettagli

Professional Services per contact center Mitel

Professional Services per contact center Mitel Professional Services per contact center Mitel Una struttura rigorosa per un offerta flessibile Rilevamento Controllo dello stato Requisiti della soluzione Architettura Roadmap strategica Ottimizzazione

Dettagli

SOFTWARE A SUPPORTO DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DELLO SPORTELLO UNICO SPECIFICA DEI REQUISITI UTENTE

SOFTWARE A SUPPORTO DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DELLO SPORTELLO UNICO SPECIFICA DEI REQUISITI UTENTE Pag. 1 di 16 SOFTWARE A SUPPORTO DELLA (VERS. 3.1) Specifica dei Requisiti Utente Funzionalità di associazione di più Richiedenti ad un procedimento Codice Identificativo VERIFICHE ED APPROVAZIONI CONTROLLO

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

UML e (R)UP (an overview)

UML e (R)UP (an overview) Lo sviluppo di sistemi OO UML e (R)UP (an overview) http://www.rational.com http://www.omg.org 1 Riassumento UML E un insieme di notazioni diagrammatiche che, utilizzate congiuntamente, consentono di descrivere/modellare

Dettagli

Il Direttore dell esecuzione. esecuzione dei contratti nel Testo Unico degli appalti. Convegno: L opera omnia dei contratti pubblici..

Il Direttore dell esecuzione. esecuzione dei contratti nel Testo Unico degli appalti. Convegno: L opera omnia dei contratti pubblici.. Il Direttore dell esecuzione esecuzione dei contratti nel Testo Unico degli appalti Convegno: L opera omnia dei contratti pubblici.. Stefania Gherri Reggio Emilia 12/12/2007 Il Direttore dell esecuzione..

Dettagli

Approfondimento sulla ISO 29990

Approfondimento sulla ISO 29990 Approfondimento sulla ISO 29990 Lo standard ISO 29990 nasce da un progetto sul principio dell ISO 9001, volto alla creazione di uno standard dei servizi e dell organizzazione ed alla certificazione degli

Dettagli

GOW GESTIONE ORDINI WEB

GOW GESTIONE ORDINI WEB OW GOW GESTIONE ORDINI WEB OWUn'azienda moderna necessita di strumenti informatici efficienti ed efficaci, in GESTIONE CLIENTI, ORDINI E STATISTICHE TRAMITE BROWSER WEB grado di fornire architetture informative

Dettagli

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni:

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni: copertina pg. 1 immagine pg. 2 Easytech è un gruppo di giovani professionisti uniti da un obiettivo comune: proporre le migliori soluzioni per rendere le imprese leggere e pronte a sostenere la competizione

Dettagli

ALLEGATO 2 MODELLO DI OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 MODELLO DI OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 MODELLO DI OFFERTA TECNICA Allegato 2 Modello di offerta tecnica Pagina 1 di 23 Premessa Nella redazione dell Offerta tecnica il concorrente deve seguire lo schema del modello proposto in questo

Dettagli

Brochure DATA CENTER. www.novell.com. Novell Cloud Manager. Costruite e gestite ambienti cloud privati. (Finalmente è arrivato il cloud)

Brochure DATA CENTER. www.novell.com. Novell Cloud Manager. Costruite e gestite ambienti cloud privati. (Finalmente è arrivato il cloud) Brochure DATA CENTER Novell Cloud Manager Costruite e gestite ambienti cloud privati (Finalmente è arrivato il cloud) Novell Cloud Manager: il modo più semplice per creare e gestire ambienti cloud WorkloadIQ

Dettagli

Software Intel per la gestione di sistemi. Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack

Software Intel per la gestione di sistemi. Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack Software Intel per la gestione di sistemi Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack Dichiarazioni legali LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO FORNITE IN ABBINAMENTO AI PRODOTTI

Dettagli

COMMUNICATION TECHNOLOGY S.R.L.

COMMUNICATION TECHNOLOGY S.R.L. Rapporto di audit di estensione - RC Certificazione di Sistemi di Gestione ISO 9001:2013 DA: 2013-10-23 A: 2013-10-23 DNV Lead Auditor MICHELE TASSINARI (1 gg) Firma Per Det Norske Veritas Italia S.r.l.

Dettagli

LICEO ETTORE MAJORANA - ROMA SEZIONE 4 - SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA

LICEO ETTORE MAJORANA - ROMA SEZIONE 4 - SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA 4.1 Requisiti generali LICEO ETTORE MAJORANA - ROMA Il LS Majorana ha stabilito, tiene aggiornato, attua e documenta il proprio Sistema di gestione della qualità (SGQ) in accordo con in requisiti della

Dettagli

PIANIFICAZIONE DELLA FORMAZIONE: processi, attori e strumenti

PIANIFICAZIONE DELLA FORMAZIONE: processi, attori e strumenti PIANIFICAZIONE DELLA FORMAZIONE: processi, attori e strumenti Dott.ssa Patrizia Castelli Premessa: Il processo di pianificazione della formazione nasce dall esigenza di sviluppare le competenze e le conoscenze

Dettagli

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Comitato SGQ Comitato Ambiente Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Mercoledì, 23 febbraio 2005 - Palazzo FAST (Aula Morandi) Piazzale Morandi, 2 - Milano E' una

Dettagli

CMX Professional. Software per Tarature completamente personalizzabile.

CMX Professional. Software per Tarature completamente personalizzabile. CMX Professional Software per Tarature completamente personalizzabile. CMX Professional Software per tarature con possibilità illimitate. Chi deve tarare? Che cosa? Quando? Con quali risultati? Pianificare,

Dettagli

INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 196/03 E CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 196/03 E CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI La privacy policy di questo sito INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 196/03 E CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Perché questo avviso? In questa pagina si descrivono le modalità

Dettagli

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) Revisione Approvazione n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa PROGETTO TECNICO SISTEMA QUALITA Il nostro progetto

Dettagli

Vulnerability Assessment relativo al sistema Telecom Italia di autenticazione e autorizzazione basato sul protocollo Radius

Vulnerability Assessment relativo al sistema Telecom Italia di autenticazione e autorizzazione basato sul protocollo Radius Vulnerability Assessment relativo al sistema Telecom Italia di autenticazione e autorizzazione basato sul protocollo Radius L obiettivo del presente progetto consiste nel sostituire il sistema di autenticazione

Dettagli

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

Conservazione Sostitutiva. Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza.

Conservazione Sostitutiva. Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza. Conservazione Sostitutiva Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza. Paperless office Recenti ricerche hanno stimato che ogni euro investito nella migrazione di sistemi tradizionali verso tecnologie

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Pagina 1 OFFERTA TECNICA La busta B - Gara relativa all affidamento dei servizi di sviluppo, manutenzione e gestione su aree - Offerta tecnica ; dovrà contenere un indice completo

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

Ti consente di ricevere velocemente tutte le informazioni inviate dal personale, in maniera assolutamente puntuale, controllata ed organizzata.

Ti consente di ricevere velocemente tutte le informazioni inviate dal personale, in maniera assolutamente puntuale, controllata ed organizzata. Sommario A cosa serve InfoWEB?... 3 Quali informazioni posso comunicare o ricevere?... 3 Cosa significa visualizzare le informazioni in maniera differenziata in base al livello dell utente?... 4 Cosa significa

Dettagli

UNI EN ISO 14001:2004 Sistemi di Gestione Ambientale: requisiti e guida per l uso

UNI EN ISO 14001:2004 Sistemi di Gestione Ambientale: requisiti e guida per l uso SORVEGLIANZA E CERTIFICAZIONI UNI EN ISO 14001:2004 Sistemi di Gestione Ambientale: requisiti e guida per l uso Pagina 1 di 11 INTRODUZIONE La Norma UNI EN ISO 14001:2004 fa parte delle norme Internazionali

Dettagli

Un sistema semplice ed efficace Per la tracciabilità dei dispositivi medici sterilizzati in ospedale

Un sistema semplice ed efficace Per la tracciabilità dei dispositivi medici sterilizzati in ospedale Gestione informatizzata della distribuzione e della tracciabilità dei prodotti sterilizzati Un sistema semplice ed efficace Per la tracciabilità dei dispositivi medici sterilizzati in ospedale Il programma

Dettagli

DESCRIZIONE DEL PROCESSO. CHE COSA C'E' DI NUOVO NELL' IT? -- 23 Giugno 2010 (Agriturismo La Razza ) 1

DESCRIZIONE DEL PROCESSO. CHE COSA C'E' DI NUOVO NELL' IT? -- 23 Giugno 2010 (Agriturismo La Razza ) 1 CHE COSA C'E' DI NUOVO NELL' IT? -- 23 Giugno 2010 (Agriturismo La Razza ) 1 2 1- Applicazione o meno dei processi Pianificazione - Sviluppo - Esercizio? 3 2- Se SI, i processi vengono o verranno realizzati

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Ediz. MQ 00 Pag. 1 di 8 REVISIONI N REV. DATA APPROV DESCRIZIONE RIFERIMENTO PARAGRAFO RIFERIMENTO PAGINA 00 10-01-06 1A EMISSIONE TUTTI TUTTE 01 25-09-09 ADEGUAMENTO ALLA NORMA UN EN ISO 9001:2008 TUTTI

Dettagli

SysAround S.r.l. L'efficacia delle vendite è l elemento centrale per favorire la crescita complessiva dell azienda.

SysAround S.r.l. L'efficacia delle vendite è l elemento centrale per favorire la crescita complessiva dell azienda. Scheda Il CRM per la Gestione delle Vendite Le organizzazioni di vendita sono costantemente alla ricerca delle modalità migliori per aumentare i ricavi aziendali e ridurre i costi operativi. Oggi il personale

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Gestione del progetto ed organizzazione d impresa Classe: 5BI A.S. 2015/16 Docente: Mattiolo ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è costituita da 21 alunni. 20 alunni provenienti

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE

IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE CL. 5ATP - A.S. 2006/2007 L azienda e i suoi elementi PERSONE AZIENDA BENI ECONOMICI ORGANIZZAZIONE L azienda è un insieme di beni organizzati e coordinati dall imprenditore

Dettagli

CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica

CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica 1 di 7 INDICE 1 Pianificazione della realizzazione del prodotto... 2 2 Processi relativi al cliente... 2 2.1 Analisi dei bisogni, determinazione dei requisiti

Dettagli

Nota informativa ISO/IEC 27001 Il processo di valutazione

Nota informativa ISO/IEC 27001 Il processo di valutazione Nota informativa ISO/IEC 27001 Il processo di valutazione Introduzione Questa nota informativa ha lo scopo di introdurre le fasi principali del processo di valutazione LRQA riferito al Sistema di Gestione

Dettagli

Teeled S.r.l. PRESENTAZIONE DELLA SOCIETÀ

Teeled S.r.l. PRESENTAZIONE DELLA SOCIETÀ Teeled S.r.l. PRESENTAZIONE DELLA SOCIETÀ Teeled S.r.l. - Sede in Rapallo (GE), Corso Italia n.36/6 C.F. e P.IVA: 01931930992 - Capitale sociale: 10.000,00 - Iscritta presso la C.C.I.A.A. di Genova - R.E.A.446248

Dettagli

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6 Pag. 1 di 6 L Informedica è una giovane società fondata nel 2004 che opera nel settore dell'information Technology per il settore medicale. Negli ultimi anni attraverso il continuo monitoraggio delle tecnologie

Dettagli

Determinanti, modelli di diffusione e impatto di medical device cost saving nel Servizio Sanitario Nazionale

Determinanti, modelli di diffusione e impatto di medical device cost saving nel Servizio Sanitario Nazionale Determinanti, modelli di diffusione e impatto di medical device cost saving nel Servizio Sanitario Nazionale Documento elaborato dall Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari Nell ambito

Dettagli

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido Starter Package è una versione realizzata su misura per le Piccole Imprese, che garantisce una implementazione più rapida ad un prezzo ridotto. E ideale per le aziende che cercano ben più di un semplice

Dettagli

UNI CEI EN ISO/IEC 17025 Sez. 4 e requisiti SINAL per l accreditamento dei laboratori

UNI CEI EN ISO/IEC 17025 Sez. 4 e requisiti SINAL per l accreditamento dei laboratori UNI CEI EN ISO/IEC 17025 Sez. 4 e requisiti SINAL per l accreditamento dei laboratori Struttura della norma ISO/IEC 17025 1. Scopo 2. Riferimenti normativi 3. Termini e definizioni 4. Requisiti gestionali

Dettagli

Identificare come i vari elementi dei Microsoft Dynamics CRM possono essere utilizzati per le relazioni con i clienti

Identificare come i vari elementi dei Microsoft Dynamics CRM possono essere utilizzati per le relazioni con i clienti PERIODO : Dal 11 novembre 2015 AL 4 dicembre 2015 Sede del corso: Presso GI Formazione in Piazza IV novembre 5, Milano Orari dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 A CHI E RIVOLTO IL CORSO Questo

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 12

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 12 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 12 INDICE RESPONSABILITÀ DELLA DIREZIONE Impegno della Direzione Attenzione focalizzata al cliente Politica della Qualità Obiettivi della Qualità Soddisfazione del cliente

Dettagli

Servizi IBM di Sicurezza Gestita per la Sicurezza Web

Servizi IBM di Sicurezza Gestita per la Sicurezza Web Descrizione del Servizio 1. Ambito dei Servizi Servizi IBM di Sicurezza Gestita per la Sicurezza Web I Servizi IBM di Sicurezza Gestita per la Sicurezza Web (detti MSS per la Sicurezza Web ) possono comprendere:

Dettagli

Light CRM. Documento Tecnico. Descrizione delle funzionalità del servizio

Light CRM. Documento Tecnico. Descrizione delle funzionalità del servizio Documento Tecnico Light CRM Descrizione delle funzionalità del servizio Prosa S.r.l. - www.prosa.com Versione documento: 1, del 11 Luglio 2006. Redatto da: Michela Michielan, michielan@prosa.com Revisionato

Dettagli

OTRS Training. Ottimizza e accelera i tuoi servizi imparando a gestire OTRS.

OTRS Training. Ottimizza e accelera i tuoi servizi imparando a gestire OTRS. Ottimizza e accelera i tuoi servizi imparando a gestire OTRS. Vi forniamo le conoscenze necessarie per la gestione e l utilizzo di OTRS, non importa se utilizziate OTRS Business Solution o la versione

Dettagli

PROCEDURA RELATIVA AL CONTROLLO DI QUALITÀ

PROCEDURA RELATIVA AL CONTROLLO DI QUALITÀ PROCEDURA RELATIVA AL CONTROLLO DI QUALITÀ Euro Translations ha sviluppato un sistema di gestione e controllo di qualità delle traduzioni conforme alla normativa ISO 9002. Prevediamo di completare la procedura

Dettagli

GRUPPO DASSAULT SYSTEMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI RELATIVI ALLE RISORSE UMANE

GRUPPO DASSAULT SYSTEMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI RELATIVI ALLE RISORSE UMANE GRUPPO DASSAULT SYSTEMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI RELATIVI ALLE RISORSE UMANE Le seguenti disposizioni compongono la Politica di Tutela dei Dati relativi alle Risorse Umane del Gruppo Dassault

Dettagli

POLICY GENERALE PER LA SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI REV: 03

POLICY GENERALE PER LA SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI REV: 03 POLICY GENERALE PER LA SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI REV: 03 FIRMA: RIS DATA DI EMISSIONE: 13/3/2015 INDICE INDICE...2 CHANGELOG...3 RIFERIMENTI...3 SCOPO E OBIETTIVI...4 CAMPO DI APPLICAZIONE...4 POLICY...5

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, ANALISI, SVILUPPO, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DI SISTEMI INFORMATIVI SU PIATTAFORMA IBM WEBSPHERE BPM (EX LOMBARDI)

Dettagli

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi PRIVACY E SICUREZZA LA PRIVACY DI QUESTO SITO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Tale politica

Dettagli

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione SOFTWARE PER LA GESTIONE DEL MAGAZZINO DEGLI AUSILI TERAPEUTICI 1. INFRASTRUTTURA... 2 2. CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE... 2 3. ELABORAZIONI... 3 4. TEMPI

Dettagli

Le regole per la predisposizione delle carte di lavoro: il principio di revisione n.230

Le regole per la predisposizione delle carte di lavoro: il principio di revisione n.230 Guida al controllo contabile di Fabrizio Bava e Alain Devalle * Le regole per la predisposizione delle carte di lavoro: il principio di revisione n.230 Il principio di revisione n.230 stabilisce le regole

Dettagli

La norma UNI EN ISO 14001:2004

La norma UNI EN ISO 14001:2004 La norma COS È UNA NORMA La normazione volontaria Secondo la Direttiva Europea 98/34/CE del 22 giugno 1998: "norma" è la specifica tecnica approvata da un organismo riconosciuto a svolgere attività normativa

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Paolo Salvaneschi A2_3 V2.0. Processi. Scelta dei processi adeguati

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Paolo Salvaneschi A2_3 V2.0. Processi. Scelta dei processi adeguati Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE Paolo Salvaneschi A2_3 V2.0 Processi Scelta dei processi adeguati Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Attività federale di marketing

Attività federale di marketing Attività federale di marketing Gestione e certificazione delle sponsorizzazioni Il Feedback Web Nel piano di sviluppo della propria attività di marketing, la FIS ha adottato il sistema Feedback Web realizzato

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA IN MATERIA DI LAVORI PUBBLICI E I SERVIZI IN MATERIA

Dettagli

Guida ai Sistemi di Gestione della Salute e della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro

Guida ai Sistemi di Gestione della Salute e della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Alberto Alberto ANDREANI ANDREANI Via Mameli, 72 int. 201/C Via Mameli, 72 int. 201/C 61100 PESARO Tel. 0721.403718 61100 PESARO Tel. 0721.403718 e.mail andreani@pesaro.com e.mail andreani@pesaro.com Guida

Dettagli

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete Sistemi Operativi di Rete Estensione dei Sistemi Operativi standard con servizi per la gestione di risorse in rete locale Risorse gestite: uno o più server di rete più stampanti di rete una o più reti

Dettagli

Politica per la Sicurezza

Politica per la Sicurezza Codice CODIN-ISO27001-POL-01-B Tipo Politica Progetto Certificazione ISO 27001 Cliente CODIN S.p.A. Autore Direttore Tecnico Data 14 ottobre 2014 Revisione Resp. SGSI Approvazione Direttore Generale Stato

Dettagli

GOW GESTIONE ORDINI WEB

GOW GESTIONE ORDINI WEB OW GOW GESTIONE ORDINI WEB NOTE CARATTERISTICHE GESTIONE ORDINI WEB è un applicazione specificatamente progettata per soddisfare le esigenze di chi vuol realizzare una soluzione per il commercio elettronico

Dettagli

Cloud Service Area. www.elogic.it. Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni Costa, 30 40133 Bologna - Tel. 051 3145611 info@elogic.

Cloud Service Area. www.elogic.it. Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni Costa, 30 40133 Bologna - Tel. 051 3145611 info@elogic. Cloud Service Area Private Cloud Managed Private Cloud Cloud File Sharing Back Up Services Disaster Recovery Outsourcing & Consultancy Web Agency Program Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni

Dettagli

Consulenza di Direzione. Partners del Vostro successo. Ricerca e Selezione di personale specializzato

Consulenza di Direzione. Partners del Vostro successo. Ricerca e Selezione di personale specializzato Consulenza di Direzione Partners del Vostro successo Ricerca e Selezione di personale specializzato COMPANY PROFILE IL GRUPPO Il Gruppo KNET si colloca tra le primarie aziende operanti nel settore della

Dettagli

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA Il project management nella scuola superiore di Antonio e Martina Dell Anna 2 PARTE VII APPENDICE I CASI DI STUDIO Servizi pubblici territoriali online

Dettagli

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA Pagina 1 di 5 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Scopo della presente sezione del MQ è definire le modalità e i criteri adottati dalla No Problem Parking spa per pianificare ed attuare i processi di misurazione

Dettagli

LEGGA ATTENTAMENTE IL SEGUENTE CONTRATTO PRIMA DI UTILIZZARE QUESTO SOFTWARE.

LEGGA ATTENTAMENTE IL SEGUENTE CONTRATTO PRIMA DI UTILIZZARE QUESTO SOFTWARE. LICENZA D USO PER SOFTWARE SONY LEGGA ATTENTAMENTE IL SEGUENTE CONTRATTO PRIMA DI UTILIZZARE QUESTO SOFTWARE. CON L UTILIZZAZIONE DEL SOFTWARE LEI ESPRIME LA SUA ACCETTAZIONE DEL CONTRATTO. IMPORTANTE

Dettagli

figure professionali software

figure professionali software Responsabilità del Program Manager Valuta la fattibilità tecnica delle opportunità di mercato connesse al programma; organizza la realizzazione del software in forma di progetti ed accorpa più progetti

Dettagli

MANDATO DI AUDIT DI GRUPPO

MANDATO DI AUDIT DI GRUPPO MANDATO DI AUDIT DI GRUPPO Data: Ottobre, 2013 UniCredit Group - Public MISSION E AMBITO DI COMPETENZA L Internal Audit è una funzione indipendente nominata dagli Organi di Governo della Società ed è parte

Dettagli

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a:

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: RELAZIONE E COMUNICAZIONE Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: Microsoft Office System 2007 Windows Vista Microsoft Exchange Server 2007 è ancora più potente ed efficace, grazie

Dettagli

Soluzioni integrate per la gestione del magazzino

Soluzioni integrate per la gestione del magazzino Soluzioni integrate per la gestione del magazzino whsystem Light è la versione di whsystem dedicata alla gestione di magazzini convenzionali. Questa variante prevede un modulo aggiuntivo progettato per

Dettagli

CODICE ETICO AZIENDALE

CODICE ETICO AZIENDALE Testo approvato dal Consiglio di Amministrazione di Orienta S.p.a del 15/12/2010 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. VALORI ETICI 3 3. CRITERI DI CONDOTTA 3 4. COMPORTAMENTO SUL LUOGO DI LAVORO 6 5. CONFLITTTO

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE Pag. I INDICE 1. INTRODUZIONE...1 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...1 1.2 AREA DI APPLICAZIONE...1

Dettagli