Curriculum Vitae et Studiorum di Angela Bonifati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum Vitae et Studiorum di Angela Bonifati"

Transcript

1 Curriculum Vitae et Studiorum di Angela Bonifati 1. DATI PERSONALI, TITOLI DI STUDIO ED ESPERIENZE LAVORATIVE Titoli di Studio Borse di Studio/Altri Titoli Esperienze Lavorative nell Industria Lingue Straniere PUBBLICAZIONI E SOFTWARE Riviste Internazionali (con Referee) Conferenze e Workshop Internazionali (con Comitato di Programma) Capitoli di Libri Contributi al Computing Research Repository (CoRR) Conferenze Nazionali (con Comitato di Programma) Rapporti Tecnici Articoli Invitati su Riviste Internazionali (con Referee) Attualmente in corso di Revisione Articoli Sottomessi a Conferenze Tesi di Dottorato Software COMITATI DI PROGRAMMA PROGETTI DI RICERCA ATTIVITA DIDATTICA PRESENTAZIONI E DIDATTICA ALL ESTERO TUTORING STUDENTI DI TESI SURVEY DELLE ATTIVITA DI RICERCA Sintesi della Ricerca in Corso Sintesi della Ricerca Conclusa CONOSCENZE TECNICHE

2 1. DATI PERSONALI, TITOLI DI STUDIO ED ESPERIENZE LAVORATIVE Cognome: Bonifati Nome: Angela Data e Luogo di Nascita: 2 Gennaio, Castrovillari (CS) Italia Nazionalità: Italiana Posizione attuale: dal Dicembre 2001, sono ricercatrice a tempo indeterminato presso Icar CNR (Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni del Consiglio Nazionale delle Ricerche) Via P. Bucci 41/C Rende (CS) - Italia Tel.: (orario ufficio) Fax: Internet: Residenza/Domicilio: Via Ernesto Moneta, Castrovillari (CS), Italia Tel.: Tel.Cell.: Titoli di Studio Titolo di Dottorato in Ingegneria Informatica e Automatica (XIV Ciclo): titolo rilasciato il 24 Gennaio del 2002 dal DEI (Dipartimento di Elettronica e Informazione), Politecnico di Milano (Italia) con una tesi su Reactive Services for XML Repositories, Relatore: Prof. Stefano Ceri. Voto finale: Ottimo. Commissione giudicatrice dell esame di Dottorato: Prof. Renato Stefanelli (professore ordinario, Politecnico di Milano, Milano, Italia), Presidente della Commissione; Prof. Riccardo Scattolini (professore ordinario, Università di Pavia, Pavia, Italia), Commissario; Prof. Vincenzo Piuri (professore ordinario, Università di Milano, Cremona, Italia), Commissario. Laurea in Ingegneria Informatica: titolo rilasciato il 22 Luglio 1997 dall Università della Calabria, discutendo una tesi dal titolo Knowledge Discovery su Schemi di Basi di Dati per la Scoperta di Proprietà Strutturali, Relatori: Prof. Mimmo Saccà e Prof. Luigi Palopoli. Voto Finale: 110/110 e lode. 1.2 Borse di Studio/Altri Titoli Borsa di Post-Dottorato INRIA (Aprile Febbraio 2003) finanziata dall INRIA (Institut National de Recherche en Informatique et Automatique, Parigi, 2

3 Francia), sotto la guida del Prof. Serge Abiteboul, direttore del Progetto Gemo, INRIA (Francia) e del Prof. Tova Milo, Tel-Aviv University (Israele). Borsa di Dottorato ( ), assegnata tramite concorso dal DEI, Politecnico di Milano, Novembre Borsa di Studio HP Summer 2000 Internship (Estate 2000) finanziata dall HP (Hewlett Packard Laboratories), Palo Alto (USA) nel Gruppo di Business Management, diretto dal Dott. Umesh Dayal. Titoli di sujet connoisseur come esercitatore di Fondamenti di Informatica e di Sistemi Informativi tenuti al Politecnico di Milano, Docenti Titolari dei corsi(risp.): Prof. L. Tanca e Prof. B. Pernici, Politecnico di Milano. Titoli assegnati dal DEI (Dipartimento di Elettronica e Informazione), Politecnico di Milano, nell Ottobre Titolo di sujet connoisseur come esercitatore di Ingegneria del Software e Basi di Dati presso il Politecnico di Milano, Sede di Cremona, Docente Titolare del Corso: Prof. F. Schreiber. Titolo assegnato dal DEI (Dipartimento di Elettronica e Informazione), Politecnico di Milano, nel Novembre Esperienze Lavorative nell Industria Dal Dicembre 1997 ad Agosto 1998, prima di cominciare il Dottorato, ho lavorato come ingegnere del software alla Italtel S.p.A., Settimo Milanese (Milano, Italia). Durante il Ph.D., ho lavorato come summer intern all HPLabs di Palo Alto. Durante l internship, ho partecipato all implementazione di una nuova feature di un prodotto HP (HP ChangeEngine) per gestire i file log dei workflow. 1.4 Lingue Straniere Scritto e parlato: Inglese (Livello: ottimo), Francese (Livello: ottimo). 2. PUBBLICAZIONI E SOFTWARE In questo paragrafo e nel seguito del documento, le pubblicazioni saranno riferite con i codici ad esse assegnate e, laddove non diversamente specificato, appaiono in ordine cronologico inverso. Ciascuna pubblicazione, inoltre, presenta l acceptance rate (AR) della conferenza (anch esso, laddove applicabile). Versioni elettroniche si possono scaricare al seguente url: 3

4 2.1 Riviste Internazionali (con Referee) [J1] A. Bonifati, S. Ceri, S. Paraboschi "Event Trace Independence of Active Rules", Information Processing Letters(IPL) 94(2005):71-77, [J2] A. Bonifati, S. Ceri, S. Paraboschi. Pushing Reactive Services to XML Repositories using Active Rules Elsevier Computer Networks 39(5): , [J3] A. Bonifati, F. Cattaneo, S. Ceri, A.Fuggetta, S.Paraboschi "Designing Data Marts for Data Warehouses", ACM Transactions on Software Engineering Methodology (TOSEM) 10(4): , [J4] A. Bonifati, S. Ceri, S. Paraboschi. Active Rules for XML: A New Paradigm for E- Services, VLDB Journal 10(1):39-47, [J5] A. Bonifati, S. Ceri "Comparative Analysis of Five XML Query Languages", ACM Sigmod Record (The ACM SIGMOD bulletin) 29(1): 68-79, Marzo Conferenze e Workshop Internazionali (con Comitato di Programma) [C1] M. Benedikt, A. Bonifati, S. Flesca, A.Vyas. Adding Updates to XQuery: Semantics, Optimization and Static Analysis, (in corso di stampa) apparirà nei Proceedings of XIMEP 2005 (International Workshop on XQuery Implementation, Experience and Perspectives), affiliato ad ACM SIGMOD 2005, che si terrà a Baltimore (Maryland), Giugno [C2] M. Benedikt, A. Bonifati, S. Flesca, A.Vyas. Verification of Tree Updates for Optimization, (in corso di stampa) apparirà nei (LNCS) Proceedings of the 17 th International Conference on Computer Aided Verification (CAV05), che si terrà a Edinburgh, Scotland, Luglio 2005 (AR: 26%). [C3] A. Bonifati, U. Matrangolo, A. Cuzzocrea, M. Jain XPath Lookup Queries in P2P Networks, Proceedings of the ACM International Workshop on Web Information and Data Management (WIDM) 2004, affiliato a CIKM 2004, Washington DC, USA, Novembre 2004 (AR: 25%), pag Scelto come best paper e invitato alla rivista Data and Knowledge Engineering. [C4] A. Arion, A. Bonifati, G. Costa, S. D Aguanno, I. Manolescu, A. Pugliese. Efficient Query Evaluation over Compressed XML Data, (LNCS 2992) Proceedings of the International Conference on Extending DataBase Technology (EDBT), Heraklion, Crete, Marzo 2004 (AR: 16%), pag Scelto come best paper e invitato alla rivista ACM TODS. [C5] S. Abiteboul, J. Baumgarten, A. Bonifati, G. Cobena, C. Cremarenco, F. Dragan, I. Manolescu, T. Milo, N. Preda. Managing Distributed Workspaces with Active XML (demo), 4

5 Proceedings of International Conference on Very Large Data Bases (VLDB), Berlin(Germany), Agosto 2003, pag (AR:25%) [C6] A. Arion, A. Bonifati, G. Costa, S. D Aguanno, I. Manolescu, A. Pugliese. XQueC : Pushing Queries on XML Compressed Data (demo), Proceedings of International Conference on Very Large Data Bases (VLDB), Berlin(Germany), Agosto 2003, pag (AR: 25%) [C7] S. Abiteboul, A. Bonifati, G. Cobena, I. Manolescu, T. Milo. Distribution and Replication of Dynamic XML Documents, Proceedings of the International Conference ACM SIGMOD, Giugno 2003, San Diego (CA), USA, pag (AR:15%) [C8] A. Bonifati, D. Braga, A. Campi, S. Ceri. Active XQuery, Proceedings of the International Conference on Data Engineering (ICDE) 2002, San Jose (California), Febbraio 2002, pag (AR:18%) [C9] A. Bonifati, F. Casati, U. Dayal, M. Chien-Shan. Warehousing workflow data: opportunities, challenges and solutions, Proceedings of the International Conference VLDB 2001, Settembre 2001, Rome (Italia), pag (AR:17%) [C10] A. Bonifati, S. Ceri, S. Paraboschi. Pushing Reactive Services to XML Repositories using Active Rules, Proceedings of the 10th International Conference on World Wide Web (WWW10), Maggio 2001, Hong Kong (Cina), pag (AR:18%) [C11] A. Bonifati, S. Ceri, P. Fraternali, A. Maurino. "Building Multi-Device, Content-Centric Applications using WebML and the W3I3 Tool Suite", Proceedings of the International Workshop on World Wide Web and Conceptual Modeling, WCM2000, affiliato a ER2000, Salt Lake City (U.S.A.), Ottobre 2000 (Proceedings LNCS 1921, pag ). [C12] A. Bonifati, S. Ceri, S. Paraboschi. Active Rules for XML: A New Paradigm for E- Services, Proceedings of the International Workshop on Technologies in E-Services, TES2000, affiliato al VLDB 2000, El Cairo, Egypt, Settembre 2000, pag [C13] A. Bonifati. "Active Behaviors within XML Document Management", EDBT Ph. D. Workshop 2000, Konstanz (Germany), Marzo [C14] A. Bonifati, L. Palopoli, D. Saccà, D. Ursino "Automatic Extraction of Database Scheme Semantic Properties Using Knowledge Discovery Techniques", Issues and Applications of Database Technology (IADT '98), Berlin, Luglio 1998, pag [C15] A. Bonifati, D. Palopoli, D. Saccà, D. Ursino "Discovering Description Logic Assertions from Database Schemes", Description Logics (DL '97), Gif sur Yvette (France), Setembre 1997, pag

6 2.3 Capitoli di Libri [B1] A. Bonifati, S.Paraboschi. Active XQuery, capitolo nel libro Web Dynamics, A.Poulovassilis e M.Levene editori, pubblicato da Elsevier, Maggio 2004, pag Contributi al Computing Research Repository (CoRR) [D1] A. Bonifati, S. Ceri "Comparative Analysis of Five XML Query Languages", CoRR cs.db/ (ACM CoRR 99), Conferenze Nazionali (con Comitato di Programma) [N1] A. Bonifati, L. Palopoli, D. Saccà, D. Ursino "Utilizzo della Logica Descrittiva per l'estrazione di proprietà terminologiche e strutturali complesse", Proceedings of the Italian Conference Sistemi Evoluti per Basi di Dati (SEBD '98), Ancona (Italia), Giugno Rapporti Tecnici [R1] A. Bonifati, S. Flesca, A. Pugliese, XML Updates, Icar CNR Technical Report, Dicembre [R2] A.Bonifati, M. Brambilla, S.Ceri, P. Fraternali, M. Matera. The W3I3 Methodology Technical Report W3I3 Project, Marzo [R3] A. Bonifati. Resource Analysis and Classification in Business Processes. Hewlet Packard Technical Report, 2000 Summer Internship, Settembre Articoli Invitati su Riviste Internazionali (con Referee) Attualmente in corso di Revisione [J6] A. Arion, A. Bonifati, I. Manolescu, A. Pugliese. XQueC: Embedding Compression into XML Databases, selezionato dagli articoli dell EDBT2004 e invitato nel Gennaio 2004 ad ACM TODS (ACM Transactions on Database Systems), sottomesso per la pubblicazione nel Luglio 2004, ha superato il primo round di revisioni nel Novembre 2004 ed è attualmente in corso il secondo round di revisioni (Aprile 2005). [J7] A. Bonifati, A. Cuzzocrea. Storing and Retrieving XML Fragments in Structured P2P Networks, selezionato dagli articoli di ACM WIDM2004 e invitato al DKE (Data and Knowledge Engineering), sottomesso per la pubblicazione, Marzo

7 2.8 Articoli Sottomessi a Conferenze [S1] A. Bonifati, E. Chang, T. Ho, L.VS Lakshmanan HEPTOX: Heterogeneous Peer-to-peer Databases, sottomesso per la pubblicazione, Marzo [S2] A. Bonifati, E. Chang, T. Ho, L.V.S.Lakshmanan, R.Pottinger HEPTOX: Marrying XML and Heterogeneity in Your P2P Databases (demo), sottomesso per la pubblicazione, Marzo [S3] A. Bonifati, D. Saccà, A. Cuzzocrea, A. Micieli, L. Paturzi. XP2P: True P2P Sharing of XML Data (demo), sottomesso per la pubblicazione, Marzo Tesi di Dottorato [T1] A. Bonifati. Reactive Services for XML Repositories, Politecnico di Milano, Gennaio Software Software per l industria: durante il Summer Internship 2000 presso l HP di Palo Alto (USA), ho partecipato all implementazione di un Sistema di Data Analysis per log files di Workflow Management Systems (precisamente per il prodotto della Hewlett Packard, HP ChangeEngine). HP ChangeEngine è un sistema per la progettazione e la gestione of WFMS. Include un insieme di tool e GUI per le varie fasi di sviluppo di un WFMS, dal modello all assegnamento dei task. In particolare, i file di log hanno un ruolo fondamentale nelle varie fasi di raffinamento del modello e di correzione degli errori. Ho progettato e implementato moduli software in Java per effettuare analisi sui file dei log di ChangeEngine. In particolare, all interno del modulo Java ci sono invocazioni JDBC di query SQL sugli stessi log (mappati sul DBMS Oracle 8.i). In una fase successiva, si effettua il dump dei dati di interesse prelevati dalle query precedenti, all interno di un tool di data mining, denominato SAS Enterprise Miner. Prototipi di Ricerca: nel ho partecipato all implementazione di moduli software che effettuano la Static Analysis di XML Update [C1, C2] in collaborazione con Bell Labs, NJ (USA). Nel ho partecipato all implementazione di XQueC [C4, C6, J6], an XQuery (XML Query Language) processor and compressor, in collaborazione con l Università della Calabria (Italia) e l INRIA (Francia). Nel , durante il mio Post-Doc all INRIA (Francia), ho participato all implementazione di Active XML (AXML in breve) [C5, C7], che è un framework dichiarativo che utilizza i web service per l integrazione dei dati e opera in un architettura peer-to-peer. 7

8 3. COMITATI DI PROGRAMMA Quest anno (2005), sono membro del Comitato di Programma di : International Conference on Very Large DataBases (VLDB) 2005, Regular Papers Track (IIS), PC Chair : Laura Haas, IBM Almaden ; la conferenza si terrà a Trondheim, Norvegia (dal 30 Agosto al 2 Settembre 2005) ; e Program-co-Chair di : ACM WIDM (Workshop on Web Information and Data Management) 2005 workshop, insieme a Dongwon Lee (Penn State University, USA) e affiliato con CIKM (International Conference on Knowledge Management) 2005, che si terrà a Bremen, Germania (dal 31 Ottobre al 5 Novembre 2005). Nel 2004, sono stato membro del Comitato di Programma di : ACM WIDM 2004 workshop, affiliato con CIKM 2004; Web Dynamics workshop, affiliato con WWW2004; XML Symposium (XSym), affiliato con VLDB2004. Sono, inoltre, revisore di molte prestigiose riviste internazionale, tra cui: ACM TOIT (Transactions on Internet Technology); Information Systems; VLDB Journal Negli anni scorsi, sono stata referee esterno di alcune conferenze internazionali, tra cui: PODS 2003, ICDT 2003, WISE 2002, VLDB 2001, DEXA 2001; e di alcune prestigiose riviste tra cui: IEEE Software, VLDB Journal, Software Practice and Experience. 4. PROGETTI DI RICERCA Ho partecipato ai seguenti progetti di ricerca: European Project Esprit #28771 W3I3 ( ) (World Wide Web Intelligent Information Infrastructure), avente come contraenti il Politecnico di Milano e diverse altre università/istituti di ricerca e industrie software. Il principale obiettivo di questo progetto, conclusosi il 31 Agosto 2000, è stato quello di proporre un approccio model-driven alla modellazione dei siti Web, specialmente per le applicazioni di commercio elettronico su dispositivi mobili. Il risultato piu importante di W3I3 è stato il linguaggio WebML, e un insieme di tool Java per lo sviluppo di siti Web (Site Designer, Presentation Designer, Site Manager). Ho partecipato alla scrittura dei deliverable del progetto [R2] e alla progettazione di una metodologia di uso dei tool [C11]. Progetto MURST DataX ( ) (Coordinatore: Prof. P.Atzeni), aventi come contraenti molte università italiane, tra cui il Politecnico di Milano, l Università di Roma Tre, l Università di Brescia, l Università della Calabria, il Politecnico di Torino; il progetto ha riguardato la Gestione, Trasformazione e Scambio di Dati in Ambienti Web; il Politecnico di Milano è stato coinvolto in molti work packages, volti a 8

9 sviluppare metodi e tool per agevolare lo scambio tra sorgenti informative su Internet. Ho partecipato a realizzare il tema 2 del progetto (Modeling and Querying Data Sources in a Web Environment) e il tema 3 (Production and Exchange of Data Sources in a Web Environment), e alla scrittura di deliverable e rapporti tecnici. Progetto MIUR SP1 Società dell Informazione ( ) (Coordinatore: Prof. M. Saccà), avente come contraenti molte università italiane e istituti del CNR, tra cui l Icar CNR, l Università di Roma La Sapienza, l Università di Pisa, l Università Mediterranea di Reggio Calabria; il progetto si centra sulle reti Internet: Efficienza, Integrazione e Sicurezza; l Icar CNR è stato responsabile di molti work packages, che riguardano metodi e tool per l integrazione di sorgenti informative in ambienti distribuiti P2P; sono stata responsabile di 3 workpackage per ogni anno di attività del progetto; le pubblicazioni di riferimento sono [C3,C5, C7, J7, S3]. Progetto FIRB Grid.it ( ) (attivo) (Coordinatore: Prof. M. Vanneschi, Università di Pisa), avente come contraenti l Icar CNR e altri istituti nazionali del CNR(http://www.grid.it). Questo progetto mira a definire, implementare e applicare soluzioni innovative per piattaforme orientate verso il paradigma "Grid Computing". Gli argomenti di ricerca riguardano, tra gli altri, le reti fotoniche altamente performanti, i servizi di middleware innovativi e gli ambienti di programmazione efficienti. Partecipo alla progettazione della struttura di rete sottostante la Grid nonchè ad attività di stesura dei deliverable di progetto. 5. ATTIVITA DIDATTICA Ho svolto e svolgo la seguente attività didattica come docente a contratto presso l Università degli Studi della Calabria: Fondamenti di Informatica (A.A /A.A ) per studenti di Ingegneria del primo anno (laurea triennale) all Università della Calabria, Cosenza (Italia). Numero totale di ore (comprese esercitazioni): 50. Numero di crediti formativi: 4. Studenti iscritti: 150. Argomenti del corso: nozioni di linguaggi di programmazione in Java. Costrutti fondamentali del linguaggio e introduzione agli algoritmi. Introduzione all Informatica (A.A /A.A ) per studenti di Ingegneria del primo anno (laurea triennale) all Università della Calabria, Cosenza (Italia). Numero totale di ore (comprese esercitazioni): 25. Numero di crediti formativi: 2. Studenti iscritti: 150. Argomenti del corso: nozioni di architettura del computer, sistemi di numerazione, pseudocodice. Basi di Dati e Sistemi Informativi (A.A ) per studenti di Ingegneria Gestionale del secondo anno (laurea triennale) all Università della Calabria, Cosenza (Italia). Numero totale di ore (comprese esercitazioni): 50. Numero di crediti formativi: 4. Studenti iscritti:

10 Argomenti del corso: modello ER e modello relazionale; SQL come linguaggio di query, algebra relazionale e calcolo; ottimizzazione di query, normalizzazione e dipendenze funzionali. Nozioni di base dei linguaggi per XML: XPath, XSLT, XQuery. Complementi di Programmazione Orientata Agli Oggetti (A.A ) per studenti di Ingegneria Informatica del terzo anno (laurea triennale) all Università della Calabria, Cosenza (Italia). Numero totale di ore (comprese esercitazioni): 30. Numero di crediti formativi: 3. Studenti iscritti: 50. Argomenti del corso: nozioni avanzate del linguaggio C++ per studenti già esperti di programmazione orientata agli oggetti in Java. Il corso parte dal delineare alcune differenze tra C++ e Java per poi focalizzarsi su C++ e sulle nozioni che lo rendono unico nell ambito dei linguaggi object-oriented. Sito del corso: Durante il dottorato, ho curato le esercitazioni dei seguenti corsi al Politecnico di Milano: Sistemi Informativi (A.A ), per studenti del terzo anno (laurea vecchio ordinamento) di Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano, Milano (Italia). Numero totale di ore di esercitazioni: 20. Studenti iscritti: 150. Titolare del corso: Prof. Barbara Pernici, Politecnico di Milano. Argomenti del corso: modello ER e modello relazionale; data-flow diagram; SQL; normalizzazione di schemi e dipendenze funzionali. Oltre alle esercitazioni, ho partecipato alla scrittura delle prove d esame e svolto il tutoring. Fondamenti di Informatica (A.A , A.A ) per studenti del primo anno (laurea vecchio ordinamento) di Ingegneria Elettrica e Nucleare al Politecnico di Milano, Milano (Italia). Numero totale di ore di esercitazioni: 25. Studenti iscritti: 180. Titolare del corso: Prof. Letizia Tanca, Politecnico di Milano. Argomenti del corso: architettura dei computer; nozioni introduttive e avanzate dei linguaggi programmazione (linguaggio usato: ANSI C). Oltre alle esercitazioni, ho partecipato alla scrittura delle prove d esame e svolto il tutoring. Ingegneria del Software e Basi di dati (A.A , A.A ) per studenti del terzo anno (diploma vecchio ordinamento) di Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano, Sede di Cremona (Italia). Numero totale di ore: 40. Studenti iscritti: 40. Titolare del corso: Prof. Fabio Schreiber, Politecnico di Milano. Argomenti del corso: modello ER e modello relazionale; SQL come linguaggio di query, algebra relazionale e calcolo; ottimizzazione di query, normalizzazione e dipendenze funzionali; gestione delle transazioni, tecniche di storing e di indicizzazione dei DBMS. Oltre alle esercitazioni, ho partecipato alla scrittura delle prove d esame e svolto il tutoring. Basi di Dati (A.A , A.A ) per studenti del quarto anno (laurea vecchio ordinamento) di Ingegneria Informatica (Ingegneria Gestionale, rispettivamente), Politecnico di Milano, Milano (Italia). Numero totale di ore: 80(+80). Studenti iscritti:

11 (+180, risp.). Titolari dei corsi: Prof. Stefano Ceri (Prof. Stefano Paraboschi, risp.), Politecnico di Milano. Argomenti del corso: modello ER e modello relazionale; SQL come linguaggio di query, algebra relazionale e calcolo; ottimizzazione di query, normalizzazione e dipendenze funzionali; gestione delle transazioni, tecniche di storing e di indicizzazione dei DBMS. Nozioni di base dei linguaggi per XML: XPath, XSLT, XQuery. Oltre alle esercitazioni, ho svolto il tutoring. 6. PRESENTAZIONI E DIDATTICA ALL ESTERO Alcune tra le piu significative presentazioni/lezioni sono riportate nel seguito: XPath Lookup Queries in P2P Networks, ACM WIDM workshop, Washington DC, (USA), Novembre XQueC inside out (Invited Talk), Department of Computer Science, University of British Columbia (Canada), Maggio Efficient Query Evaluation on XML Compressed Data, EDBT Conference, Heraklion (Crete), Marzo XQueC: Compression on top of XML Databases (Invited Talk), AT&T Labs, Florham Park, NJ (USA), Giugno Dynamic XML with Distribution & Replication, Icar-CNR, Cosenza (Italia), Marzo Active XQuery, Maggio 2002 LRI, Université d Orsay, Parigi (Francia) Active XQuery, Febbraio 2002 ICDE Conference San Jose (California). Analysis and Classification of Resources in Business Processes, Giugno 2001 Dipartimento di Elettronica e Informazione Politecnico di Milano. WebML Application Frameworks Web Engineering Workshop, Maggio 2001-WWW10 Conference- Hong Kong (China). Pushing Reactive Services to XML Repositories using Active Rules Maggio WWW10 Conference Hong Kong (China). Survey of XML Query Languages and their Active Extensions Dicembre 2000, lezione per studenti di Master in Computer Science Engineering, nell ambito del corso tenuto dal Prof. G. Gottlob alla Technical University of Wien, Vienna (Austria). Active Document Management Marzo EDBT(Extending Database Technology) Conference Konstanz (Germany). A Software Engineering Approach to Data Warehouse Design Novembre 1999 Dipartimento di Elettronica e Informazione - Politecnico di Milano (Italia). Comparative Analysis of Five XML Query Languages Ottobre 1999 DEIS Università degli Studi della Calabria (Italia). Comparative Analysis of Five XML Query Languages Agosto 1999 Computer Science Dept. - Stanford University (California). 11

12 7. MOBILITA 2005: vincitore del programma CNR Short-Term Mobility, presso University of British Columbia (UBC), Vancouver (Canada), nel periodo Maggio-Giugno 2005, nel gruppo di ricerca del Prof. Laks V.S. Lakshmanan. 2004: Invited Scientist presso University of British Columbia (UBC), Vancouver (Canada), nel periodo Aprile-Giugno 2004, nel gruppo di ricerca del Prof. Laks V.S. Lakshmanan : Post-Doc Fellowship nel progetto Gemo (Databases), INRIA Rocquencourt (Francia), nel periodo Aprile 2002-Febbraio : Summer Internship nel dipartimento di Business Management, HP (Hewlett Packard Labs), Palo Alto, California (USA), Giugno-Settembre : durante il dottorato di ricerca, stage all estero presso il Computer Science Department della Stanford University, California (USA), Luglio-Agosto TUTORING STUDENTI DI TESI Sono stata correlatrice di numerose tesi di Laurea in Ingegneria Informatica, sia presso il DEI, Politecnico di Milano sia al Cefriel, Politecnico di Milano. Negli ultimi anni, all Università della Calabria, ho supervisionato le tesi di molti studenti del corso di Laurea in Ingegneria Informatica sia durante il tirocinio (nuovo ordinamento) sia per la loro tesi (vecchio ordinamento). Ho seguito il lavoro di uno studente di internship di IIT New Dehli (India) con major in Computer Science, durante il suo stage all Icar CNR nel Ho svolto attività di coordinamento di programmatori impegnati nello sviluppo di software presso il Laboratorio dell Icar CNR, in particolare sui progetti software XP2P e XQueC. 9. SURVEY DELLE ATTIVITA DI RICERCA 9.1 Sintesi della Ricerca in Corso Esecuzione efficiente ed ottimizzazione di query su dati XML compressi. I documenti XML sono spesso prolissi e tendono a occupare troppo spazio. Un problema di ricerca interessante è quello di ridurre la loro occupazione cercando al contempo di mantenere intatta la capacità di interrogarli. Abbiamo esplorato in questa ricerca [C4, C6, J6] la possibilità di realizzare in un unico sistema (XQueC, XQuery processor and Compressor) un compressore e un motore di query per dati XML compressi, mantenendoli il piu possibile nel dominio compresso anche durante le interrogazioni (lazy decompression). Utilizziamo vari algoritmi (tra cui Huffman classico e Antoshenkov-Lomet-Murray-ALM in breve) e proponiamo un modello di costi per scegliere un algoritmo di compressione adatto sia ai dati che al query workload. Analisi e ottimizzazione di update XML. Con l utilizzo di XML come formato standard per rappresentare dati in forma di albero, nuovi tool di programmazione stanno emergendo per specificare trasformazioni sull albero. 12

13 Articoli recenti aggiungono primitive di tree update su linguaggi dichiarativi, come XPath e XQuery. Questi linguaggi di update fanno uso della semantica snapshot, in cui le interrogazioni sono effettuate prima, e la sequenza di update concrete (generate dall unfolding degli update statement) viene eseguita in un ordine fisso dato esattamente dall ordine di valutazione delle query. Uno svantaggio evidente di tale semantica è che la valutazione naïve del linguaggio è inefficiente, dato che è spesso conveniente eseguire gli update prima delle query. Questo motiva uno specifico problema di computer verification [C1, C2, R1]: dato un albero di update, determinare se tutti gli update generati possono essere eseguiti in ogni caso prima delle query. Formalizziamo questo concetto con il nome di una proprietà degli update, chiamata Binding Independence (BI in breve). Inoltre, forniamo un algoritmo per verificare se un dato programma di update è Binding Independent, e mostriamo come queste ottimizzazioni in pratica riducono il tempo di valutazione degli update stessi. Questa ricerca è svolta in collaborazione con i laboratori Bell Labs, USA. Interrogazione e memorizzazione di dati XML in database P2P. Questo interesse di ricerca ha avuto inizio durante il mio Post-Doc all INRIA (Francia) nel Da allora, ho cominciato a essere interessata al problema di XML distribuito. In particolare, abbiamo considerato il problema di introdurre Active XML (vedi par.2.10), cioè XML con chiamate di servizi embedded, in reti altamente distribuite e abbiamo definito paradigmi di distribuzione e replicazione per Active XML [C4, C6]. Attualmente, in XP2P (XPath for P2P networks) [C3, J7, S3], ci occupiamo di dati XML puri (senza chiamate di servizi) e affrontiamo il problema di memorizzare e recuperare tali dati in una rete P2P strutturata. Le reti strutturate stanno diventando popolari a causa della loro efficienza d accesso. Un problema aperto di tali reti è dato dai tipi di query che supportano. Infatti, i lookup di nomi di file, usati ad es. in Gnutella o Kazaa, non sarebbero adatte ai tipi di query imposte dai nuovi formati. In modo equivalente, ricerche basate su key-word, cioè del tipo IR (Information Retrieval), sarebbero anche poco appropriate. Discutiamo le estensioni necessarie per identificare dati XML in reti strutturate. Un documento globale è suddiviso in frammenti, che sono memorizzati sui vari peer a seconda della tematica del peer stesso (es. peer europeo/americano/asiatico). Ciascun frammento mantiene dei link agli altri frammenti ed è ricostruibile a partire da questi tramite semplici path expression, espresse in XPath. Le path expression costituiscono un catalogo decentralizzato, che puo essere usato in modo efficiente in fase di interrogazione. Mostriamo che l utilizzo di XPath come linguaggio di query su tali frammenti è scalabile in tali reti. Infine, il nostro approccio non ha limiti sulla grandezza della rete o sulla profondità dei documenti XML. HEPTOX ( Heterogeneous P2P Talk ): database XML eterogenei. In questo progetto di collaborazione con il Prof. Laks VS Lakshmanan, University of British Columbia (Canada), affrontiamo il problema dell eterogeneità dei dati nelle basi di dati P2P, come evidenziato dai lavori sottomessi [S1, S2]. Infatti, il grado di eterogeneità considerato finora in questo contesto è stato molto limitato, e il problema delle interrogazioni è stato ricondotto al problema delle interrogazioni sulla base di viste. Ci sono molti problemi aperti molto complessi, legati al fatto di gestire dati gerarchici, quali appunto i dati XML. 13

14 Ci siamo concentrati sul problema del mapping tra schemi XML eterogenei, realizzati come annotazioni grafiche sugli schemi stessi. Da queste annotazioni, si ricavano le regole di mapping, che vengono poi adoperate nelle interrogazioni. Il lavoro futuro sarà incentrato sulla ottimizzazione delle query, su problemi di coordinazione tra i vari peer, e sulla ricostruzione efficiente dei risultati. Maggiori dettagli sono consultabili al seguente url: 9.2 Sintesi della Ricerca Conclusa Regole attive XML: modelli, linguaggi e applicazioni (Tesi di Dottorato [T1]). Una regola attiva o regola ECA (event-condition-action) è una procedura software, che vive all interno di un DBMS e può essere attivata quando un certo evento accade e se (e solo se) una determinata condizione è verificata. L estensione di queste regole dai DBMS relazionali ai repository XML permette il loro utilizzo in un ambiente dinamico quale quello del Web. Consideriamo l esempio di una ricerca con un browser (fatta da un agenzia immobiliare) di un trilocale stile Vittoriano, a San Francisco. La ricerca è in genere istanziata in modo asincrono e dovrebbe essere ripetuta ogni volta che nuovi dati sono pubblicati. Una soluzione alternativa è quella di aggiungere una regola attiva alle pagine Web, che reagisca ai vari cambiamenti di queste ultime. Ad esempio, la regola si attiva su nuovi inserimenti di annunci che rispondono ai requisiti. I contributi principali della mia tesi di dottorato (pubblicati nelle seguenti riviste internazionali: VLDB Journal, SIGMOD Record, Computer Networks e nelle conferenze internazionali WWW e ICDE) sono i seguenti: Analisi dei linguaggi di query per XML. Essendo i linguaggi di query la base dei linguaggi delle regole attive, ho cominciato la mia tesi studiando le differenze e similarità di cinque linguaggi di query per XML [J5, D1] (i.e. Lorel, XML-GL, XML- QL, XQL, XSLT) per comprendere il loro diverso potere espressivo. Questo lavoro svolto mentre ero in visita alla Stanford University (dove appunto è stato definito e realizzato il linguaggio Lorel) nel 1999, mi ha permesso di classificare i differenti linguaggi esistenti prima che apparisse lo standard e nella direzione di questo (XML Query, in breve XQuery definito dal W3C); il lavoro ha avuto 35 citazioni (secondo CiteSeer), nonche risonanza presso il World Wide Web Consortium per la scelta del linguaggio di query XML standard. Estensioni attive dei linguaggi di query per XML. Abbiamo definito la sintassi, i modelli degli eventi e di esecuzione dei linguaggi attivi per XML che estendono i linguaggi di query di cui sopra, incluso XQuery [C8] (due algoritmi di esecuzione sono stati definiti e confrontati [J4]). Abbiamo anche studiato le applicazioni delle regole attive ai Web Service in quanto le regole possono essere usate come servizi esportati dal repository XML verso l esterno. Esecuzione distribuita delle regole attive. Specialmente in un contesto distribuito, quale quello del Web, le regole possono essere usate come servizi di notifica[j2, C9]. Questo comportamento è ottenuto facendo il wrapping dei servizi all interno di SOAP (Simple Object Access Protocol). 14

15 Uso delle regole attive per garantire la proprietà di Event-Trace Independence. Le regole attive sono asincrone, cioè possono essere attivate in una transazione diversa da quella in cui i loro eventi sono comparsi. Abbiamo definito una nuova proprietà, denominata ETI (event-trace-independence), abbiamo provato che essa è indecidibile e abbiamo trovato condizioni sufficienti perchè essa sia verificata [J1]. Modellazione concettuale di Data Warehouse. Questo lavoro ha costituito una delle due tesi minori del Dottorato di Ricerca in Ingegneria Informatica e Automatica. Abbiamo definito una metodologia [J3] per ricavare schemi a stella da schemi entità-relazione. Altri schemi a stella, tipici delle data warehouse, sono ricavati in una fase preliminare in cui i requisiti utenti sono raccolti attraverso interviste e analizzati con un paradigma dell Ingegneria del Software, chiamato GQM (Goal-Question-Metrics). Successivamente, un algoritmo di matching verifica la compatibilità tra gli schemi a stella ottenuti nelle due fasi e ricava le soluzioni appropriate per l implementazione. I risultati sono stati applicati a dati e schemi reali, forniti da Telecom Italia S.p.A. Analisi dei file di log dei WFMS. Questo lavoro [C9, R3] (realizzato mentre ero in visita agli HP Labs, Palo Alto, nel 2000 come seconda tesi minore del dottorato) è consistito nell analisi dei file di log dei WFMS al fine di scoprire le anomalie nell esecuzione dei task dei workflow stessi e/o semplicemente migliorare il modello (reverse-engineering). I file sono analizzati da script PL-SQL e i risultati visualizzati tramite un tool di data mining, chiamato SAS Enterprise Miner. Modellazione concettuale di siti Web. Ho partecipato al progetto Esprit #28771 W3I3 (World Wide Web Intelligent Information Infrastructure), nell ambito del quale è stato definito WebML, un linguaggio per modellare siti Web data-intensive. Questo linguaggio dichiarativo permette la modellazione dei siti Web e, successivamente, tool appropriati permettono la generazione delle pagine Web del sito appena modellato. Ho partecipato alla definizione di una metodologia per guidare gli utenti alla usabilità di WebML in tutte le fasi di modellazione dei siti [C11, R2]. 10. CONOSCENZE TECNICHE Linguaggi di Programmazione: Pascal, Prolog, C, C++, Java. Sono efficiente nella programmazione Java e C++. Sistemi Operativi: UNIX (Sun Solaris), Linux (Mandrake, RedHat), MS-DOS, Windows 9x, NT, 2000 E XP. DBMS/Tool di Data Mining: Oracle8.i, MySQL, SAS Enterprise Miner, OLAP application interfaces. Linguaggi X: HTML, XML, XQuery, XSLT, XSchema. Luogo e Data Cosenza, 12 Maggio 2005 In fede, 15

Curriculum Vitae ed Elenco delle Pubblicazioni di Angela Bonifati

Curriculum Vitae ed Elenco delle Pubblicazioni di Angela Bonifati Curriculum Vitae ed Elenco delle Pubblicazioni di Angela Bonifati 1. DATI PERSONALI, TITOLI DI STUDIO ED ESPERIENZE LAVORATIVE...2 1.1 Titoli di Studio...2 1.2 Borse di Studio/Altri Titoli...2 1.3 Esperienze

Dettagli

Curriculum Vitae ed Elenco delle Pubblicazioni di Angela Bonifati

Curriculum Vitae ed Elenco delle Pubblicazioni di Angela Bonifati Curriculum Vitae ed Elenco delle Pubblicazioni di Angela Bonifati 1. DATI PERSONALI, TITOLI DI STUDIO ED ESPERIENZE PROFESSIONALI...2 1.1 Titoli di Studio...2 1.2 Borse di Studio/Altri Titoli...3 1.3 Esperienze

Dettagli

Basi di dati. Basi di dati = database. Basi di dati

Basi di dati. Basi di dati = database. Basi di dati Basi di dati Da leggere: Cap. 6 Sawyer, Williams (testo A) Basi di dati = database Sono una delle applicazioni informatiche che hanno avuto il maggiore utilizzo in uffici, aziende, servizi -> oggi anche

Dettagli

Esperto informatico e Tutor E.C.D.L. e M.O.S. D.C.S. Diffusione Corsi Specializzati Corso Secondigliano, 166, 80100 Napoli

Esperto informatico e Tutor E.C.D.L. e M.O.S. D.C.S. Diffusione Corsi Specializzati Corso Secondigliano, 166, 80100 Napoli CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Indirizzo Web Angelo Bencivenga http://anjeloinformatic.altervista.org/ http://anjelopotenza.spaces.live.com/ e Mail anjeloinformatica@gmail.com Nazionalità

Dettagli

Introduzione ai sistemi di basi di dati

Introduzione ai sistemi di basi di dati Introduzione ai sistemi di basi di dati Basi di dati 1 Introduzione ai sistemi di basi di dati Angelo Montanari Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine Introduzione ai sistemi di basi

Dettagli

Curriculum Vitae di Andrea Ribichini

Curriculum Vitae di Andrea Ribichini Dati Anagrafici Nome: Andrea Cognome: Ribichini Data e luogo di nascita: 14/01/1973, Roma Cittadinanza: italiana Titoli di Studio Conseguiti 29/02/2008 Titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Informatica

Dettagli

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari Gubiani & Montanari Il DBMS Oracle 1 Il DBMS Oracle Express Edition Donatella Gubiani e Angelo Montanari Il DBMS Oracle Il DBMS Oracle Oracle 10g Express Edition Il DBMS Oracle (nelle sue versioni più

Dettagli

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Sistemi informativi aziendali. Classe quarta AS. Disciplina: Informatica. prof.

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Sistemi informativi aziendali. Classe quarta AS. Disciplina: Informatica. prof. Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Sistemi informativi aziendali Classe quarta AS Disciplina: Informatica prof. Competenze disciplinari: Secondo biennio 1. Identificare e applicare le metodologie e

Dettagli

Un modello di Workflow Decentralizzato e sua implementazione relativa ad una problematica di Governo Elettronico

Un modello di Workflow Decentralizzato e sua implementazione relativa ad una problematica di Governo Elettronico Riassunto della Tesi: Un modello di Workflow Decentralizzato e sua implementazione relativa ad una problematica di Governo Elettronico Relatore: Prof. E. Bertino Correlatore: Prof. V. Atluri Il crescente

Dettagli

Paolo Perlasca. Istruzione e formazione. Esperienza professionale. Attività di ricerca. Attività didattica

Paolo Perlasca. Istruzione e formazione. Esperienza professionale. Attività di ricerca. Attività didattica Paolo Perlasca Dipartimento di Informatica, Indirizzo: via Comelico 39/41, 20135 Milano Telefono: 02-503-16322 Email: paolo.perlasca@unimi.it Paolo Perlasca è ricercatore universitario confermato presso

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2008/2009 Questi lucidi sono stati prodotti sulla

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2010/2011 Questi lucidi sono stati prodotti sulla

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA

RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA RELAZIONE ANNUALE CONSUNTIVA PROGRAMMA DI RICERCA SETTORE Legge 449/97 SETTORE: Strumenti, Ambienti e Applicazioni per la Società dell Informazione PROGETTO: SP1 Reti Internet: efficienza, integrazione

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2010/2011 I lucidi del corso sono stati prodotti

Dettagli

1. BASI DI DATI: GENERALITÀ

1. BASI DI DATI: GENERALITÀ 1. BASI DI DATI: GENERALITÀ BASE DI DATI (DATABASE, DB) Raccolta di informazioni o dati strutturati, correlati tra loro in modo da risultare fruibili in maniera ottimale. Una base di dati è usualmente

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Salvatore Gaglio

CURRICULUM VITAE di Salvatore Gaglio Salvatore Gaglio 1 CURRICULUM VITAE di Salvatore Gaglio LUOGO DI NASCITA: Agrigento DATA DI NASCITA: 11 aprile 1954 Posizioni attuali Professore ordinario di Intelligenza Artificiale (Sett. disc. ING-INF/05

Dettagli

Candidato Domenico Cotroneo

Candidato Domenico Cotroneo VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI RUOLO DI SECONDA FASCIA PER IL SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE ING-INF/05 DELLA FACOLTA' DI INGEGNERIA DELL'UNIVERSITA'

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Che cosa è SADAS INFOMANAGER (1982) Gestione Archivi Storici (1992) SADAS (2005) Ambiente MVS OVERMILLION (1990) Client-Server e multipiattaforma

Che cosa è SADAS INFOMANAGER (1982) Gestione Archivi Storici (1992) SADAS (2005) Ambiente MVS OVERMILLION (1990) Client-Server e multipiattaforma 1 Che cosa è SADAS SADAS è un DBMS column-based progettato in modo specifico per ottenere grandi performance nell interrogazione di archivi statici di grandi dimensioni (analisi data warehouse, OLAP).

Dettagli

Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15. http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/

Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15. http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/ Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15 http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/ Laurea Magistrale L obiettivo della laurea magistrale in Ingegneria informatica (Master of Science

Dettagli

Pipoli Antonio. Telefono: 3472225977 Email: antonio.pipoli@yesoft.it

Pipoli Antonio. Telefono: 3472225977 Email: antonio.pipoli@yesoft.it CURRICULUM VITAE Pipoli Antonio Telefono: 3472225977 Email: antonio.pipoli@yesoft.it Data e luogo di nascita: 26/03/1983 Foggia (FG) Nazionalità: Italiana Codice Fiscale: PPLNTN83C26D643F Residenza: via

Dettagli

Indice Introduzione Elementi di base dei database Il linguaggio SQL (Structured Query Language)

Indice Introduzione Elementi di base dei database Il linguaggio SQL (Structured Query Language) Indice Introduzione XI Capitolo 1 Elementi di base dei database 1 1.1 Che cos è un database 1 1.2 L architettura di Oracle Database 10g 3 Progetto 1.1 L architettura di Oracle Database 10g 8 1.3 I tipi

Dettagli

Università degli studi Roma Tre Dipartimento di informatica ed automazione. Tesi di laurea

Università degli studi Roma Tre Dipartimento di informatica ed automazione. Tesi di laurea Università degli studi Roma Tre Dipartimento di informatica ed automazione Tesi di laurea Reingegnerizzazione ed estensione di uno strumento per la generazione di siti Web Relatore Prof. P.Atzeni Università

Dettagli

DATABASE RELAZIONALI

DATABASE RELAZIONALI 1 di 54 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DIPARTIMENTO DI DISCIPLINE STORICHE ETTORE LEPORE DATABASE RELAZIONALI Dott. Simone Sammartino Istituto per l Ambiente l Marino Costiero I.A.M.C. C.N.R.

Dettagli

SCORE-it 2015 Italian Student COntest in software Engineering 37th International Conference on software Engineering (ICSE)

SCORE-it 2015 Italian Student COntest in software Engineering 37th International Conference on software Engineering (ICSE) SCORE-it 2015 Italian Student COntest in software Engineering 37th International Conference on software Engineering (ICSE) L Italian Student Contest in Software Engineering (SCORE-it - http://score-contest.it)

Dettagli

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Roccatello Ing. Eduard L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Agenda Presentazione docente Definizione calendario Questionario pre corso

Dettagli

Informatica Documentale

Informatica Documentale Informatica Documentale Ivan Scagnetto (scagnett@dimi.uniud.it) Stanza 3, Nodo Sud Dipartimento di Matematica e Informatica Via delle Scienze, n. 206 33100 Udine Tel. 0432 558451 Ricevimento: giovedì,

Dettagli

Il progetto di ricerca Ellade

Il progetto di ricerca Ellade Il progetto di ricerca Ellade Ellade ELectronic Live ADaptive Learning Gruppo di lavoro Università degli Studi della Calabria, Dipartimento di Matematica Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria,

Dettagli

Object-Relational Mapping

Object-Relational Mapping Object-Relational Mapping Versione Preliminare Antonella Poggi Dipartimento di informatica e Sistemistica Sapienza Università di Roma Progetto di Applicazioni Software Anno accademico 2008-2009 Questi

Dettagli

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale Lezione 1 Introduzione e Modellazione Concettuale 1 Tipi di Database ed Applicazioni Database Numerici e Testuali Database Multimediali Geographic Information Systems (GIS) Data Warehouses Real-time and

Dettagli

lcosmo@dsi.unive.it Computer Vision, in particolare Nonrigid Matching.

lcosmo@dsi.unive.it Computer Vision, in particolare Nonrigid Matching. F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome COSMO LUCA Indirizzo 6, VIA ACHILLE GRANDI, 31038 PAESE, TREVISO, ITALIA Telefono +39 349 1580861 E-mail lcosmo@dsi.unive.it Nazionalità

Dettagli

Caratteristiche principali. Contesti di utilizzo

Caratteristiche principali. Contesti di utilizzo Dalle basi di dati distribuite alle BASI DI DATI FEDERATE Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Università di Roma La Sapienza Anno Accademico 2006/2007 http://www.dis.uniroma1.it/

Dettagli

Nome SPINAZZA FABIO Indirizzo VIA MATTEOTTI, 113 21051 ARCISATE - VA Telefono Uff. 0332 255229 Fax E-mail faspin@tin.it

Nome SPINAZZA FABIO Indirizzo VIA MATTEOTTI, 113 21051 ARCISATE - VA Telefono Uff. 0332 255229 Fax E-mail faspin@tin.it P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E ( F O R M A T O E U R O P E O ) INFORMAZIONI PERSONALI Nome SPINAZZA FABIO Indirizzo VIA MATTEOTTI, 113 21051 ARCISATE - VA Telefono Uff. 0332 255229 Fax E-mail

Dettagli

Pagina 1 - Curriculum vitae di [ SOSIO, ANDREA ]

Pagina 1 - Curriculum vitae di [ SOSIO, ANDREA ] F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Pagina 1 - Curriculum vitae di F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome SOSIO

Dettagli

Sistemi Informativi e WWW

Sistemi Informativi e WWW Premesse Sistemi Informativi e WWW WWW: introduce un nuovo paradigma di diffusione (per i fornitori) e acquisizione (per gli utilizzatori) delle informazioni, con facilità d uso, flessibilità ed economicità

Dettagli

ESPERTI DI SVILUPPO DEI SISTEMI INTEROPERABILI ORIENTATI ALL E- BUSINESS (Obiettivo 2)

ESPERTI DI SVILUPPO DEI SISTEMI INTEROPERABILI ORIENTATI ALL E- BUSINESS (Obiettivo 2) Progetto di Ricerca SFIDA PMI Protocollo MIUR n. 4446/ICT Tema 1 Corso di Formazione Obiettivo 1: Esperti di gestione collaborativa e multi-aziendale di processi supply chain Obiettivo 2: Esperti di sviluppo

Dettagli

Corso di Laboratorio di Basi di Dati

Corso di Laboratorio di Basi di Dati Corso di Laboratorio di Basi di Dati F1I072 - INF/01 a.a 2009/2010 Pierluigi Pierini Technolabs S.p.a. Pierluigi.Pierini@technolabs.it Università degli Studi di L Aquila Dipartimento di Informatica Technolabs

Dettagli

Armando Iannone. Caponago (MI), 20867, Lombardia, Italia. Cellulare: 335-6439819. Email: armandoiannone@gmail.com

Armando Iannone. Caponago (MI), 20867, Lombardia, Italia. Cellulare: 335-6439819. Email: armandoiannone@gmail.com Armando Iannone Caponago (MI), 20867, Lombardia, Italia Cellulare: 335-6439819 Email: armandoiannone@gmail.com Senior system engineer su Linux - Microsoft server 2003-2008 Aprile 2003 - oggi Orion Servizi

Dettagli

Informatica I per la. Fisica

Informatica I per la. Fisica Corso di Laurea in Fisica Informatica I per la Fisica Lezione: Software applicativo II Fogli elettronici e Data Base Software: software di sistema (BIOS) sistema operativo software applicativo ROM Dischi

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI NOME INDIRIZZO SERRA DAVIDE VIA CARTESIO N 25, 80144, NAPOLI, ITALIA. CELLULARE 333 86 333 86 EMAIL NAZIONALITÀ

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANISETTI MARCO Indirizzo Vicolo Piave 7 26010 Pianengo (Cr) Telefono 328-7016227 Fax E-mail marco.anisetti@unimi.it

Dettagli

Punto della Situazione. Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano e-mail: cazzola@dico.unimi.it

Punto della Situazione. Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano e-mail: cazzola@dico.unimi.it Punto della Situazione Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di e-mail: cazzola@dico.unimi.it Slide 1 of 8 EOS-DUE: Informazioni Generali. L (responsabile), Lorenzo Capra e

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella

CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella RÉSUMÉ Laureato a pieni voti in ingegneria meccanica/trasporti al Politecnico di Torino nel 1996, nel 2001 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso lo

Dettagli

Residenza: Via Rio Rosso n 73 Milazzo (ME) Domicilio: Via Vitaliano Brancati n 32 Gravina di Catania (CT) Esente dagli obblighi di leva

Residenza: Via Rio Rosso n 73 Milazzo (ME) Domicilio: Via Vitaliano Brancati n 32 Gravina di Catania (CT) Esente dagli obblighi di leva CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Indirizzo Stefano D Amico Residenza: Via Rio Rosso n 73 Milazzo (ME) Domicilio: Via Vitaliano Brancati n 32 Gravina di Catania (CT) Telefono Cellulare:

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

CURRICULUM VITAE del prof. ing. Andrea Prota nato a Napoli il 05.11.1973

CURRICULUM VITAE del prof. ing. Andrea Prota nato a Napoli il 05.11.1973 CURRICULUM VITAE del prof. ing. Andrea Prota nato a Napoli il 05.11.1973 - Si è laureato in Ingegneria Edile presso la Facoltà di Ingegneria dell'università di Napoli il 30 Marzo 1998 con voti 110 e lode

Dettagli

Corso di INFORMATICA AZIENDALE (4 CFU)

Corso di INFORMATICA AZIENDALE (4 CFU) Corso di INFORMATICA AZIENDALE (4 CFU) Facoltà di Economia - Università di Foggia Laurea specialistica 84/S in Economia e Professioni/Consulenza Aziendale a.a. 2008/2009 Prof. Crescenzio Gallo c.gallo@unifg.it

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale Unione Europea Regione Sicilia Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. MARCONI EDILIZIA ELETTRONICA e

Dettagli

Informatica (Basi di Dati)

Informatica (Basi di Dati) Corso di Laurea in Biotecnologie Informatica (Basi di Dati) Introduzione alle Basi di Dati Anno Accademico 2009/2010 Da: Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone - Basi di Dati Lucidi del Corso di Basi di Dati

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2008/2009 I lucidi del corso sono stati prodotti sulla base del

Dettagli

ALLEGATO 1 AL VERBALE N. 6

ALLEGATO 1 AL VERBALE N. 6 PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PER IL SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE ING- INF/05, FACOLTA DI INGEGNERIA DELL UNIVERSITA DELLA CALABRIA,

Dettagli

Sistemi Informativi. Ing. Fabrizio Riguzzi

Sistemi Informativi. Ing. Fabrizio Riguzzi Sistemi Informativi Ing. Fabrizio Riguzzi Docente Fabrizio Riguzzi http://www.ing.unife.it/docenti/fabrizioriguzzi Orario di ricevimento: su appuntamento studio docente, terzo piano, corridoio di destra,

Dettagli

Docente. Sistemi Informativi. Programma. Programma. Ing. Fabrizio Riguzzi

Docente. Sistemi Informativi. Programma. Programma. Ing. Fabrizio Riguzzi Docente Sistemi Informativi Ing. Fabrizio Riguzzi Fabrizio Riguzzi http://www.ing.unife.it/docenti/fabrizioriguzzi Orario di ricevimento: mercoledì 15-17 studio docente, terzo piano, corridoio di destra,

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Ambienti Operativi per OLAP. Casi di Studio

Ambienti Operativi per OLAP. Casi di Studio Ambienti Operativi per OLAP. Casi di Studio Alfredo Cuzzocrea DEIS Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica Università della Calabria cuzzocrea@deis.unical.it Sommario Installazione e Configurazione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Informazioni personali Nome Indirizzo BRIANTE CLAUDIO 51/A, via Drizza 20020 Solaro (Mi) Telefono 02 61 29 13 32 Cellulare 347 33 42

Dettagli

Abilitazione all esercizio della professione di Ingegnere.

Abilitazione all esercizio della professione di Ingegnere. INFORMAZIONI PERSONALI Nome STRAMAGLIA VINCENZO Indirizzo Via XXV Luglio, 45 00048, Nettuno (RM) Telefono 340 71.46.256 E-mail vincenzo.stramaglia@gmail.com Partita I.V.A. 049 83 93 1009 Nazionalità Italiana

Dettagli

Da Settembre 2010 Oggi. Go Project srl via Alessandria 88, Roma. Inail Istituto Nazionale Infortuni sul Lavoro

Da Settembre 2010 Oggi. Go Project srl via Alessandria 88, Roma. Inail Istituto Nazionale Infortuni sul Lavoro F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Qualifica: INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nazionalità italiana Data di nascita 08/10/1974 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Da Settembre

Dettagli

Introduzione all Information Retrieval

Introduzione all Information Retrieval Introduzione all Information Retrieval Argomenti della lezione Definizione di Information Retrieval. Information Retrieval vs Data Retrieval. Indicizzazione di collezioni e ricerca. Modelli per Information

Dettagli

Introduzione Ai Data Bases. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni

Introduzione Ai Data Bases. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni Introduzione Ai Data Bases Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni I Limiti Degli Archivi E Il Loro Superamento Le tecniche di gestione delle basi di dati nascono

Dettagli

Information Technology

Information Technology CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Martina Martinelli Via G.Mazzini n.3 Lettopalena (CH) E-mail martina.martinelli@hiteco.it Nazionalità Italiana Data di nascita 23 OTTOBRE 1983 ESPERIENZA

Dettagli

PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Istituto di Istruzione Secondaria Superiore ETTORE MAJORANA 24068 SERIATE (BG) Via Partigiani 1 -Tel. 035-297612 - Fax 035-301672 e-mail: majorana@ettoremajorana.gov.it - sito internet: www.ettoremajorana.gov.it

Dettagli

Concetti base. Impianti Informatici. Web application

Concetti base. Impianti Informatici. Web application Concetti base Web application La diffusione del World Wide Web 2 Supporto ai ricercatori Organizzazione documentazione Condivisione informazioni Scambio di informazioni di qualsiasi natura Chat Forum Intranet

Dettagli

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015 Indirizzo: INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Disciplina: Informatica Docente:Maria Teresa Niro Classe: Quinta B Ore settimanali previste: 6 (3 ore Teoria - 3 ore Laboratorio) ITI M. FARADAY Programmazione

Dettagli

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO Profili professionali Gara relativa all affidamento dei servizi di sviluppo, manutenzione e gestione su aree del Sistema Informativo Gestionale di ENAV Appendice 7 al

Dettagli

Titolo del corso in Catalogo del corso (in ore)

Titolo del corso in Catalogo del corso (in ore) Tematica formativa del Catalogo * Titolo del corso in Catalogo Durata del corso (in ore) Livello del corso ** Modalità di verifica finale *** Abilità personali Intelligenza relazionale: processo di comunicazione

Dettagli

A A Design Tool to Develop Agent-Based Workflow Management Systems

A A Design Tool to Develop Agent-Based Workflow Management Systems Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria DIST - Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica A A Design Tool to Develop Agent-Based Workflow Management Systems Marco Repetto, Massimo

Dettagli

Sistemi Informativi Multimediali 1 - Introduzione

Sistemi Informativi Multimediali 1 - Introduzione Che cos è un sistema informativo multimediale? Sistemi Informativi li 1 - Introduzione Augusto Celentano Università Ca Foscari di Venezia Un sistema informativo multimediale (MMDBMS) è un framework che

Dettagli

SQL Server 2005. Introduzione all uso di SQL Server e utilizzo delle opzioni Olap. Dutto Riccardo - SQL Server 2005.

SQL Server 2005. Introduzione all uso di SQL Server e utilizzo delle opzioni Olap. Dutto Riccardo - SQL Server 2005. SQL Server 2005 Introduzione all uso di SQL Server e utilizzo delle opzioni Olap SQL Server 2005 SQL Server Management Studio Gestione dei server OLAP e OLTP Gestione Utenti Creazione e gestione DB SQL

Dettagli

ESPERIENZA LAVORATIVA Analista Programmatore presso Sistemi Territoriali S.R.L.

ESPERIENZA LAVORATIVA Analista Programmatore presso Sistemi Territoriali S.R.L. P R O F I L O P R O F E S S I O N A L E D A V I D E C I R E G I A DATI ANAGRAFICI Luogo e data di nascita Viareggio (LU), 18 Dicembre 1980 Residenza Via Pozzuoli n 31, 54100 Massa Telefono 3492986895 E-mail

Dettagli

Curriculum Vitae Scientifico

Curriculum Vitae Scientifico Curriculum Vitae Scientifico Marco Berardi Nome: Marco; cognome: Berardi; data di nascita: 11 settembre 1980; cittadinanza: italiana; stato civile: coniugato; uff.: Ricerche. stanza 60a, I piano, Istituto

Dettagli

via del mare n.45-61040 Frontone (PU) Italia mail@marco.tagnani.name marco.tagnani@gmail.com http://www.marco.tagnani.name/

via del mare n.45-61040 Frontone (PU) Italia mail@marco.tagnani.name marco.tagnani@gmail.com http://www.marco.tagnani.name/ MARCO TAGNANI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data e luogo di nascita Residenza MARCO TAGNANI 10 Marzo 1985, Urbino (PU) Italia via del mare n.45-61040 Frontone (PU) Italia Telefono (0039)

Dettagli

Scenari di Knowledge Management nella PA: Strumenti, Soluzioni ed Esperienze per la Condivisione della Conoscenza. it Consult

Scenari di Knowledge Management nella PA: Strumenti, Soluzioni ed Esperienze per la Condivisione della Conoscenza. it Consult MASTER PA Workshop W6 Scenari di Knowledge Management nella PA: Strumenti, Soluzioni ed Esperienze per la Condivisione della Conoscenza MASTER PA Workshop W6 Passare dalla teoria alla pratica: Approccio,

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL

FORMATO EUROPEO PER IL FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi della Legge 675/96 Ing. jr. Giambruno Alessandro INFORMAZIONI PERSONALI Nome Giambruno Alessandro Indirizzo

Dettagli

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO Standard tecnici Gli standard tecnici di riferimento adottati sono conformi alle specifiche e alle raccomandazioni emanate dai principali

Dettagli

Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE

Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE Dati personali Nome e cognome: Davide D Amico Data di nascita: 03 Luglio 1974 Nazionalità : italiana Titoli di studio e culturali Master

Dettagli

Curriculum vitae del prof. Nicola Mazzocca

Curriculum vitae del prof. Nicola Mazzocca Curriculum vitae del prof. Nicola Mazzocca Attuale posizione accademica Nicola Mazzocca è professore ordinario di Sistemi di Elaborazione (settore ING INF/05) presso il Dipartimento di Informatica e Sistemistica

Dettagli

DEFINIZIONI FONDAMENTALI

DEFINIZIONI FONDAMENTALI Consorzio per la formazione e la ricerca in Ingegneria dell'informazione DEFINIZIONI FONDAMENTALI Per vincere ci vuole una buona partenza... Docente: Cesare Colombo CEFRIEL colombo@cefriel.it http://www.cefriel.it

Dettagli

Corso di Informatica (Basi di Dati)

Corso di Informatica (Basi di Dati) Corso di Informatica (Basi di Dati) Lezione 1 (12 dicembre 2008) Introduzione alle Basi di Dati Da: Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone - Basi di Dati Lucidi del Corso di Basi di Dati 1, Prof. Carlo Batini,

Dettagli

Università degli studi dell Aquila. Sistemi informativi aziendali 9 C.F.U.

Università degli studi dell Aquila. Sistemi informativi aziendali 9 C.F.U. Università degli studi dell Aquila Sistemi informativi aziendali 9 C.F.U. Ing. Gaetanino Paolone (gaetanino.paolone@univaq.it) Prof. Dr. Luciano Fratocchi (luciano.fratocchi@univaq.it) Contenuti (2 ore)

Dettagli

02CIXPG Sistemi informativi aziendali

02CIXPG Sistemi informativi aziendali 02CIXPG Sistemi informativi aziendali Introduzione al Corso 1 http://bit.ly/sistinfo http://elite.polito.it/ teaching-mainmenu-69/ laurea-specialistica-mainmenu-83/117-02cix Fulvio Corno Dipartimento di

Dettagli

INTRODUZIONE. Motivazioni e Obbiettivi

INTRODUZIONE. Motivazioni e Obbiettivi INTRODUZIONE Motivazioni dei sistemi distribuiti Caratteristiche generali Alcuni richiami sui database centralizzati Standardizzazione dei dati (ANSI/SPARC) Funzioni dei DBMS relazionali Problematiche

Dettagli

Attenzione! il valore della Rimodulazione è superiore alla cifra di Negoziazione

Attenzione! il valore della Rimodulazione è superiore alla cifra di Negoziazione Riepilogo Dipartimento ICT Dipartimento ICT nel 2005 diretta nel terzi fondi diretta Reti in Tecnologia Wireless 434.890 79.788 712.457 94.953 578.280 351.500 94.000 Internet di prossima generazione 639.484

Dettagli

DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE

DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Dipartimento di Ingegneria di Enzo Ferrari Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica (270/04) DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE Relatore

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI. Alessandro Ballini. (omesso) (omesso) (omesso) ESPERIENZA LAVORATIVA C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O

INFORMAZIONI PERSONALI. Alessandro Ballini. (omesso) (omesso) (omesso) ESPERIENZA LAVORATIVA C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome/Cognome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita 17/04/1981 ESPERIENZA LAVORATIVA Date Tipo

Dettagli

Deliverable D6.1: Scelta della piattaforma software e progetto dell'organizzazione interna del portale (Documento)

Deliverable D6.1: Scelta della piattaforma software e progetto dell'organizzazione interna del portale (Documento) PARLI Deliverable D6.1 1 Progetto PRIN 2008: Portale per l Accesso alle Risorse Linguistiche per l Italiano Cristina Bosco (Unità 1, Università di Torino) Deliverable D6.1: Scelta della piattaforma software

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Giulia Bruno

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Giulia Bruno CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM di Giulia Bruno Via Tofane 44 10141 Torino, Italia Telefono: +39 3483646696 E-mail: giulia.bruno@polito.it Dati personali Nata a Torino il 17 Febbraio 1982 Cittadina italiana.

Dettagli

CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO -

CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO - 1 CORSO DI WEB MINING E RETRIEVAL - INTRODUZIONE AL CORSO - Corsi di Laurea in Informatica, Ing. Informatica, Ing. di Internet (a.a. 2013-2014) Roberto Basili 2 Overview WM&R: Motivazioni e prospettive

Dettagli

Trani (BA) Via Bari, 74-70010 Capurso (BA) PPLNTN83E01L328C

Trani (BA) Via Bari, 74-70010 Capurso (BA) PPLNTN83E01L328C Curriculum Vitae ANTONIO POPOLIZIO Cell: 329 8830256 e mail: antonio.popolizio@yesoft.it Dati personali Data di nascita: 01/05/1983 Luogo di nascita: Residenza e Domicilio: Codice fiscale: Trani (BA) Via

Dettagli

Modina Silvio. Indirizzo VIA MOSCHINI, 17 37129 VERONA Telefono 045 8352075 348 3017886 silvio.modina@unimib.it

Modina Silvio. Indirizzo VIA MOSCHINI, 17 37129 VERONA Telefono 045 8352075 348 3017886 silvio.modina@unimib.it C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome E-mail Nazionalità Luogo e Data di nascita Codice Fiscale Modina Silvio Indirizzo VIA MOSCHINI, 17 37129 VERONA Telefono 045 8352075

Dettagli

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali INDICE 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI 3 1.1 CAPO PROGETTO 3 1.2 ANALISTA FUNZIONALE 4 1.3 ANALISTA PROGRAMMATORE 5 1.4 PROGRAMMATORE

Dettagli

Estrattore Semantico di Ontologie da DB Relazionali. Luca Macagnino

Estrattore Semantico di Ontologie da DB Relazionali. Luca Macagnino Estrattore Semantico di Ontologie da DB Relazionali Luca Macagnino 1 Obiettivi Estrarre un ontologia da una sorgente di dati relazionale, al fine di rendere disponibili e dotate di semantica le informazioni

Dettagli

Curriculum Attività Scientifica e Didattica

Curriculum Attività Scientifica e Didattica Curriculum Attività Scientifica e Didattica Paolo Merialdo 10 Novembre 2004 Indice 1 Recapito 2 2 Brevi Note Personali 2 3 Attività Scientifica 3 3.1 Titoli di ricerca.............................. 3 3.2

Dettagli

SVILUPPO ONTOLOGIE PER LA GESTIONE DOCUMENTALE E LORO INTEGRAZIONE ALL INTERNO DI UNA PIATTAFORMA WEB

SVILUPPO ONTOLOGIE PER LA GESTIONE DOCUMENTALE E LORO INTEGRAZIONE ALL INTERNO DI UNA PIATTAFORMA WEB Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica SVILUPPO ONTOLOGIE PER LA GESTIONE DOCUMENTALE E LORO INTEGRAZIONE ALL INTERNO DI UNA PIATTAFORMA WEB Relatore Chiarissimo

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

Corso di Informatica RDBMS RDBMS. Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali

Corso di Informatica RDBMS RDBMS. Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Corso di Informatica Gianluca Torta Dipartimento di Informatica Tel: 011 670 6782 Mail: torta@di.unito.it RDBMS un Relational DBMS (RDBMS)

Dettagli

Al giorno d oggi, i sistemi per la gestione di database

Al giorno d oggi, i sistemi per la gestione di database Introduzione Al giorno d oggi, i sistemi per la gestione di database implementano un linguaggio standard chiamato SQL (Structured Query Language). Fra le altre cose, il linguaggio SQL consente di prelevare,

Dettagli

Estratto dal verbale della Commissione giudicatrice riunitasi alle ore 10.30 del giorno martedì 19 aprile 2016.

Estratto dal verbale della Commissione giudicatrice riunitasi alle ore 10.30 del giorno martedì 19 aprile 2016. Procedura selettiva per un posto di professore universitario di seconda fascia ex art. 18 legge 30 dicembre 2010 n. 240, presso il Dipartimento di giurisprudenza (sede di Roma), settore scientifico disciplinare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DEL DIPARTIMENTO

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DEL DIPARTIMENTO Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PEANO Via Andrea del Sarto, 6/A 50135 FIRENZE 055/66.16.28 055/67.80.41 www.peano.gov.it FITD06000T@PEC.ISTRUZIONE.IT posta@peano.gov.it Codice fiscale: 80032310486

Dettagli