Magistrato Camerale Antico Giunta Interinale di Bozzolo e Sabbioneta ( ) 126 ter

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Magistrato Camerale Antico Giunta Interinale di Bozzolo e Sabbioneta (1761-1762) 126 ter"

Transcript

1 Magistrato Camerale Antico Giunta Interinale di Bozzolo e Sabbioneta ( ) 126 ter

2 Nota introduttiva Questa busta è stata ritrovata fuori posto, durante il trasloco dei fondi archivistici dal vecchio al nuovo deposito e si inserisce nell' Archivio del Magistrato Camerale Antico ( ), alla sezione "Decreti Governativi", in quanto tratta disposizioni, pratiche della Giunta Interinale di Bozzolo e di Sabbioneta. Dopo la pace di Aquisgrana del 28 ottobre 1748, l'imperatrice Maria Teresa iniziò la riorganizzazione asburgica del ducato di Mantova. Sabbioneta e Bozzolo, dopo la morte di Giuseppe Maria Gonzaga, ultimo duca di Guastalla, prestarono il 4 settembre 1746 giuramento di fedeltà a Maria Teresa e successivamente, con Regio Decreto 2 aprile 1750, divennero una delle 19 Preture della Provincia di Mantova. Ricordiamo anche che il 19 marzo 1745, il ducato di Mantova veniva aggregato a quello di Milano. Nel luglio del 1750 veniva inviato a Mantova, come vice governatore, il conte Beltrame Cristiani il quale ripartiva quasi subito dal ducato mantovano per dirigersi a Vienna, lasciando in sua vece una Giunta di Governo da lui nominata. Teniamo presente che nel 1761 il Governo istituisce una "Ferma Generale", atta a controllare dazi e le privative, i cui titolari furono i conti Antonio Greppi e Giacomo Mellerio, con durata novennale, fino al La busta in questione consta di 684 carte, per 10 più richieste di perdono, di permessi etc. con relative concessioni, quasi interamente sottoscritte dal ministro plenipotenziario Firmian e indirizzate al conte Pedretti Paccini di Bozzolo, per gli anni E' stata collocata in coda all'archivio del Magistrato Camerale Antico. Bibliografia consultata: -Vivanti Corrado, "Le campagne del Mantovano nell'età delle riforme", Milano, Feltrinelli. -Mazzoldi L., Giusti R., Salvadori R., "Mantova la Storia", vol. III, Mantova, Istituto Carlo d'arco, Agosta del Forte Enrico, "Sabbioneta e il suo Comune", Mantova. 8 agosto 2000 Maria Luisa Aldegheri 2

3 Busta unica 1761 gennaio 14, Milano Trasmissione di Remigio Fuentes del ricorso dei fratelli Chizzini per appellarsi dal Tribunale di Pomponesco al Foro Vicariale, cc gennaio 24, Milano Il podestà di Sabbioneta e la Giunta ordinano il rilascio dei detenuti Giovanni Marangoni, Scazza Giuseppe e Bolchi Giuseppe, cc gennaio 24, Milano; gennaio 26, Bozzolo Autorizzazione alla Giunta di Governo di rendere noto il permesso di portare la maschera nel corrente carnevale, cc febbraio 5, Vienna; febbraio 26, Bozzolo Il conte Firmian autorizza il conte Pedretti Paccini di Bozzolo, in occasione delle spese da pagarsi per il passaggio di Sua Altezza Reale, di suddividere le spese erogate fra la Camera di Bozzolo e quella di Mantova, cc febbraio l0, Milano Remigio Fuentes avvisa il conte Paccini del trasporto di 11 carcerati da Bozzolo a Mantova, cc febbraio 14, Milano Permesso al principato di Bozzolo e al ducato di Sabbioneta di estrarre il grano, cc febbraio 28, Milano; marzo 31, Bozzolo Permesso di trasporto dalle carceri arcivescovili al confine ferrarese, del sacerdote Pietro Guidi, cc marzo 14, Milano; marzo 21, Bozzolo Contribuzione di Bozzolo e Sabbioneta al pagamento del proservizio in sussidio del fondo militare, cc

4 1761 marzo 16, Vienna; marzo 25, Bozzolo Incasso della Cassa camerale rimesso al tesoriere Giannantonio Plati, cc marzo 18, Vienna; marzo 25, Bozzolo Editto da pubblicarsi per il perdono dei disertori, cc aprile 22, Milano; maggio 6, Bozzolo Incitamento per il disbrigo delle cause criminali, cc aprile 28, Milano Richiesta di Giuseppe Ghizzardi di condono di pena per complicità nella rissa con Giovanni Margoni, Giuseppe Scazza, Giuseppe Bolchi ed altri, cc maggio 9, Milano, maggio 22, Bozzolo Richiesta di Carlo Lanfranchi Cassia di non ricorrere nelle molestie giudiziali per alcuni debiti contratti con privati, cc maggio 12, Milano, giugno 28, Bozzolo Richiesta del pulpito di Bozzolo del padre Giovanni Ambrogio di San Paolo, Agostiniano Scalzo Definitore e priore del convento di San Damiano, cc maggio 12, Milano Richiesta di Alessio e Diego Giovanelli di Bergamo di riconoscere l'inganno procurato dall'ebreo Giuseppe Frizzi, cc maggio 12, Milano, giugno 1, Bozzolo Permesso di poter visitare il convento di Ostiano al padre Francesco d' Ameno, dei padri Osservanti di Brescia, cc maggio 12, Milano; maggio 27, Bozzolo Abolizione del banco feneratizio degli ebrei Frizzi e piano del nuovo Monte Feneratizio d'ostiano, cc

5 1761 maggio 26, Milano Ricorsi per il pulpito di Bozzolo e Pomponesco, rispettivamente da don Giuseppe Raimondi, mantovano, e da frate Luca di Crezievo della Regolare Osservanza di San Francesco, cc giugno l0, Milano; giugno 17, Bozzolo Tangente del proservizio da pagarsi alla Giunta, cc giugno 20, Milano E' stato scelto per il pulpito di Sabbioneta il padre Giampietro Ardena, escludendo il padre Gian Grisostomo d'alessandria dei Minori Osservanti, cc giugno 23, Milano Approvazione favorevole alla supplica delle monache di Santa Maria degli Angeli, per I' acquisto di una casetta di Giambattista Perazzi ed altra di Camilla Perdi, cc giugno 27, Milano Approvazione dei bilanci consuntivi degli anni , cc luglio 4, Milano Esclusione di Reggiani Girolamo, della pretesa di quaranta zecchini dalla comunità di Dosolo, cc luglio 18, Milano Permesso di estrazione della seta al ducato di Sabbioneta, cc luglio 18, Milano Si passa alla Giunta la decisione del permesso d'acquisto, alle monache di Santa Maria della Consolazione, della casa di Tommaso Pedroni, cc luglio 18, Milano Condanna di Antonio Raffaldi e disposizioni per pubblicare la grida del 19 aprile 1760, relativa agli abigeati di Bozzolo, Sabbioneta, Ostiano, Rivarolo e Pomponesco, cc

6 1761 luglio 22, Milano Richiesta del pulpito quaresimale di Rivarolo Bozzolese del sacerdote Scardovi Carlo, cc luglio 22, Milano Si accusa ricevuta degli elenchi delle cause criminali delle Preture, cc luglio 25, Milano Domande degli ostianesi per la vendita del vino al minuto, cc luglio 29, Milano Si informa la Giunta che Azzolini Giuseppe e Marchesi Corona Giacomo, potrebbero essere assunti come scrittori al posto del rinunciatario Piardi Francesco, cc agosto 11, Milano Pagamento dell'impiegato Azzolini Giuseppe, cc agosto 15, Milano, agosto 17, Bozzolo Vidimazione della patente del tenente delle cacce Genovesi Girolamo, cc agosto 15, Milano, agosto 20, Bozzolo Si commuta la pena della galera in esilio perpetuo dagli Stati, al carcerato Raffoldi Antonio, cc agosto 18, Milano Si prendono in considerazione i motivi esposti nella Consulta a favore degli ostianesi, cc agosto 22, Milano, agosto 26, Bozzolo Leone Vita e fratelli Finzi, mercanti ebrei, desiderano un certificato che attesti i servizi loro prestati nell'amministrazione delle Ferme, cc

7 1761 agosto 22, Milano, agosto 26,.Bozzolo Controversia tra i coniugi Finzi Gondolina e Abramo e i loro cognati sull'eredità di Moisè Giona Finzi, cc agosto 29, Milano Certificato a favore di Leone Vita e fratelli Finzi, cc settembre 5, Milano Approvazione di un beneficio a favore del chierico Ramaroli, cc settembre 5, Milano; settembre 15, Bozzolo Busi Merlo Ippolito viene rilasciato dalle carceri di Viadana, cc settembre 5, Milano Ricorso del dottor Francesco Saetti Sabatini per essere stato licenziato da maestro pubblico di scuola, cc settembre 8, Milano Disposizioni di levare il sequestro sopra i frutti di un censo con la contessa Marianna Caracci, vedova del conte Luigi Papini, cc settembre 15, Milano Supplica degli speziali del principato di Bozzolo, cc settembre 22, Milano; ottobre 4, Bozzolo Ordini per il processo dei coniugi Paolo e Apollonia Bissolati e Giulia Fabris, cc settembre 26, Milano Viene accordata la grazia a Secondo Limoni, figlio di Laura, vedova di Gian Maria, cc

8 1761 ottobre 6, Milano Delegazione del podestà d'ostiano nel processo dei coniugi Bissolati e di Giulia Fabris, cc ottobre 8, Milano Te Deum da cantarsi per la presa di Schwidnit, cc ottobre 13, Milano Cedola bancaria offerta per cauzione della Regia Cassa del tesoriere Furga, cc ottobre 17, Milano Richiesta degli ebrei Forti e Cantoni di estrazione di grano, cc ottobre 17, Milano; ottobre 31, Bozzolo Ricorso del capitano Giovanni Battista Brunelli di chiudere il processo per furto a danno delle monache di Santa Croce di Viadana, cc ottobre 27, Milano; novembre l0, Bozzolo Trasporto da Cremona a Mantova del battitore della ferma di Mantova Paolo Borri, cc novembre 3, Milano; novembre 27, Bozzolo Viene accordata la grazia a Giovanni Battista Brunelli, cc novembre 16, Mantova Viene concesso a Giovanni Battista Tononi, trentino, Carlo Cornetti, milanese e Giovanni Franchini di Brugnolo l'acquisto di immobili, cc dicembre 12, Mantova, dicembre 22, Bozzolo Il signor Scipione Furga Gornini è confermato nella carica di tesoriere, cc gennaio 2, Milano; gennaio 17, Cremona Salvacondotto per l'ebreo Frizzi Giuseppe, cc

9 1762 gennaio 6, Milano Richieste d'estrazione di grano, cc gennaio 13, Milano; gennaio 29, Bozzolo Ricorsi di Specia Carlo, di San Martino dall'argine e di Isacco Cantoni, ebreo di Pomponesco, cc gennaio 19, Milano; marzo 4, Bozzolo Informazione da darsi a sua Eccellenza per il ricorso di Antonio Prini di Cividale, cc gennaio 26, Milano Ricevuta dei bilanci generali per l'anno 1761, cc febbraio 9, Milano Bilanci da uniformarsi a quelli del mantovano, cc febbraio 9, Milano; marzo 1, Bozzolo Richieste di Stefano Lottici di occupare la carica di tenente della compagnia dell'urbana Milizia di Sabbioneta, e di Giuseppe Agosta per il posto di secondo tenente, nella compagnia dei Granatieri dello stesso Ducato, cc febbraio 9, Milano Richiesta di condono di pena di Antonio e Bartolomeo, padre e figlio Buttarelli, di Rivarolo Fuori, cc febbraio l0, Milano; marzo 15, Bozzolo Supplica dei fratelli Tonini di San Martino dall'argine di remissione di pena per un delitto non commesso, cc febbraio l0, Milano Concessioni di portare la maschera nel periodo di carnevale, cc

10 1762 febbraio 16, Milano; marzo 29, Sabbioneta Sull'accaduto fra il padre Genovesi del convento dei Servi di Maria e l'aiutante locale Giambattista Verdi, cc febbraio 27, Milano Luigi Capra, di Rivarolo, chiede il permesso di permuta di un fondo di sua proprietà, posto nel quartiere di Castelletto con altri due fondi nelle contrade denominate il Savato ed il Bosco, cc febbraio 27, Milano Il capitano Antonio Pasetti chiede il permesso di alienare alle monache di Santa Maria della Consolazione di Bozzolo, alcuni beni situati in Rivarolo e nel quartiere Gualisi, cc febbraio 27, Milano Il dottor Zambelli Antonio aspira al posto di commissario dei confini del principato di Bozzolo e ducato di Sabbioneta, cc marzo 3, Milano; marzo 8, Bozzolo Sollecito per il disbrigo delle cause criminali, in particolar modo per quelle di Paolo e Apollonia Bissolati, Fabri Giulia e Garofolo Giovanni, cc marzo 3, Milano Sollecito al generale Marti per le informazioni su Stefano Lottici e Agosta Giuseppe, cc marzo 6, Milano Grazia a Rossi Bartolomeo di Bozzolo, cc marzo 6, Milano; maggio 4, Bozzolo Supplica di Francesco Reggiani di Rivarolo, cc marzo 6, Milano; marzo 27, Bozzolo Si accorda la grazia della liberazione a Primi Giovanni, cc

11 1762 marzo 10, Milano Giuseppe Asinari chiede di ottenere la carica di sotto sergente nella compagnia della Cavalleria, cc marzo 13, Milano; marzo 16, Bozzolo Informativo da farsi per la rissa tra Giuseppe Nardi e Pietro Taffagli, cc marzo 13, Milano; aprile 25, Bozzolo Informazioni da prendersi sullo stato di Carlo Specia di San Martino, cc marzo 16, Milano Trasmissione dei bilanci preventivi, cc marzo 27, Milano Avviso del parto di Isabella, moglie dell'arciduca Giuseppe, cc marzo 30, Milano; aprile 3, Bozzolo Giuseppe Nardi viene graziato, cc marzo 30, Milano; aprile 14, Bozzolo Condono della pena ai fratelli Giuseppe e Giovanni Battista Tonini, cc marzo 30, Milano Fatto accaduto in Sabbioneta tra il padre Genovesi dei Servi di Maria e l'aiutante Giovanni Battista Verdi, cc aprile 3, Milano Ricorso di Paolo Omacino, Agostiniano, predicatore scalzo, per il pulpito di San Martino, cc aprile 10, Milano; aprile 21, Bozzolo Estratto sommario del proservizio militare, cc

12 1762 aprile 10, Milano; giugno 8, Bozzolo Informazioni da prendersi per Francesco Zamboni, cc aprile 20, Milano Trasmissioni di patenti firmate a favore di Stefano Lottici, primo tenente della compagnia della milizia urbana di Sabbioneta, di Giuseppe Agosta, sottotenente della Compagnia dei Granatieri e di Giuseppe Asinari, prosergente di Cavalleria, c aprile 20, Milano; aprile 24, Bozzolo Informazione da prendersi per il padre Ardena, che aspira al pulpito quaresimale di San Martino, cc aprile 20, Milano; aprile 22, Bozzolo Si richiede la conclusione del processo di Bissolati Paolo ed Apollonia e di Giulia Fabrici, cc aprile 20, Milano Supplica del capitano Giuseppe Mancina per intervenire a tutti i consigli comunali, cc aprile 21, Milano; maggio 9, Bozzolo Approvazione e gradimento di Sua Maestà per gli elenchi delle cause criminali, cc aprile 21, Milano Si abilita il barone Montani alla commissione dei confini, cc aprile 24, Milano; aprile 29, Bozzolo Disposizioni per il riattamento della strada, cc aprile 27, Milano Conferimento del pulpito di San Martino al padre lettore, Gian Francesco Ardena, c

13 1762 aprile 27, Milano; aprile 30, Bozzolo Ricorso dei figli di Giuseppe Frizzi, ebreo d'ostiano, cc aprile 28, Milano Informazione dello stato reale di Carlo Specia, cc maggio 8, Milano Sulla convenzione fra Sua Maestà e la Serenissima Repubblica di Venezia, per i banditi e malviventi, cc maggio 18, Milano; maggio 22, Bozzolo Ricorso dell'università degli Ebrei di Ostiano, cc maggio 18, Milano; maggio 23, Bozzolo Supplica del medico Giovanni Battista Cavallino, d'ostiano, per promuovere ai Sacri ordini il figlio Francesco, cc maggio 26, Milano Giovanni Alessandro Wellens si dichiara creditore di Giovanni Battista Vecchi, cc giugno 8, Milano; giugno 14, Bozzolo Fiorini da pagarsi alla cassa di Mantova per il proservizio militare, cc giugno 8, Milano; giugno 15, Bozzolo Pagamento da effettuare per il proservizio militare, cc giugno 8, Milano; giugno 13, Bozzolo Condanna dei coniugi Bissolati e Giulia Fabrici per il veleno propinato alla contessa Papini, cc giugno 15, Milano Mutazione dei pretori da farsi ogni tre anni, cc

14 1762 giugno 19, Milano; giugno 25, Bozzolo De Stefani Donato implora la grazia a favore di Giulia Fabrici, cc giugno 22, Milano; luglio 17, Bozzolo Pagamento da farsi al bargello di Sabbioneta per l'arresto di un disertore, cc giugno 22, Milano; luglio 1, Bozzolo Denaro da dare alla cassa di Mantova per il pagamento dell'ultimo viaggio di sua Eccellenza a Mantova, cc giugno 22, Milano; luglio 1, Bozzolo Convenzione per l'arresto e consegna dei banditi e malviventi per la Lombardia Austriaca ed il Principato di Castiglione delle Stiviere, cc giugno 22, Milano Il consigliere Wellens si dichiara creditore verso Luca Cherubini, cc giugno 26, Milano; luglio 6, Bozzolo Consegna di gride contro gli oziosi e vagabondi, cc giugno 26, Milano; luglio 6, Bozzolo Reggiani Francesco viene graziato dalla pena inflittagli, cc giugno 30, Milano; luglio 11, Bozzolo Informazioni su Donato de Stefani, che vuole sposare Giulia Fabrici, cc luglio 13, Milano Bissolati Antonio chiede che si commuti la galera in prigionia al figlio Paolo, cc luglio 13, Milano; luglio 19, Bozzolo Convenzione dei banditi e malviventi tra la Lombardia Austriaca e lo Stato Pontificio, cc

15 1762 luglio 13, Milano Permesso a Donato de Stefani di sposare Giulia Fabrici, cc luglio 17, Milano Arrivo degli elenchi delle cause criminali del secondo trimestre, cc luglio 17, Milano; novembre 25, Bozzolo Pagamento militare da eseguirsi con quietanza invece di contanti, cc luglio 20, Milano; settembre 1, Bozzolo Supplica di Francesco Tininini che, condannato a tre tratti di corda in epoca precedente, chiede di poter rimpatriare, cc agosto 3, Milano Ricorso di Zambelli Giacomo contro Leon Vita e fratelli Finzi, di Rivarolo, per una causa in materia d'affitto, cc agosto 3, Milano Permesso per l'estrazione della seta, cc agosto 3, Milano; agosto 31, Bozzolo Convenzione seguita nel 1549 tra le digagne di Viadana, Dosolo e Pomponesco, per lo scolo della loro acqua, cc agosto 3, Milano Ricorsi di Antonia Bissolati per la commutazione della pena del figlio Paolo e della contessa Cavacci Papini, contro i coniugi Bissolati, cc agosto 7, Milano Liquidazione del fitto dei magazzini per il primo semestre dell'anno militare, cc

16 1762 agosto 7, Milano Approvazione della tassa straordinaria, cc agosto 10, Milano Si accusa ricevuta di due consulte, una dei pretori e l'altra dei bargelli, cc agosto 14, Milano Ordine alla cassa di guerra di Mantova di pagare il bargello Bonetti per l'arresto del disertore Mattia Kinez, cc agosto 17, Milano; agosto 23, Bozzolo Nomine di Carlo Guandalini a podestà di Viadana e di Vincenzo Cavalli a podestà di Sabbioneta, cc agosto 21, Milano Imposizione di una tassa straordinaria, cc agosto 24, Milano Il bargello Felice Santi chiede di conservare il suo posto, cc agosto 25, Milano Approvazione del rinnovo del ponte di Commessaggio, cc agosto 28, Milano Approvazione di una tassa dei livelli di Rivarolo, cc settembre 1, Milano Consegna da farsi alla Cassa di guerra delle quietanze di fiorini pagati, alla Comunità per affitto dei magazzini, cc settembre 4, Milano, settembre 11, Bozzolo Si concede la grazia a Francesco Tininini, cc

17 1762 settembre 4, Milano, settembre 12, Bozzolo Deliberazione a Domenico Obizi dell'appalto del risarcimento del ponte sul canale di Commessaggio, cc settembre 4, Milano Incarico alla comunità di Pomponesco di procedere, previo avviso al Magistrato Camerale di Mantova, alla ricognizione delle acque, cc settembre 4, Milano Lode alla Giunta per il suo operato nel Regio Erario, cc settembre 7, Milano, settembre 12, Bozzolo Si ordina agli ufficiali delle ferme di rispettare i Corpi di guardia delle porte, cc settembre 8, Milano, settembre 12, Bozzolo Permesso di curarsi al carcerato Paolo Bissolati, prima di trasferirlo alla galera; scarcerazione di Giulia Fabrici purché si sposi con Donato de Stefani, cc settembre 14, Milano; settembre 19, Bozzolo Esemplare d'invito all'appalto del pane di munizione, cc settembre 15, Milano; ottobre 3, Bozzolo Patente di podestà conferita al signor marchese Cavalli di Sabbioneta, cc settembre 18, Milano Si accorda il pulpito quaresimale di Pomponesco al padre Giuseppe da Livorno, dei Minori Osservanti, cc settembre 18, Milano; settembre 21, Bozzolo Conferma delle preture di Rivarolo a Francesco Maria Velluti, di Ostiano a Gabrielli Antonio e di Pomponesco a Giovanni del Bue, cc

18 1762 settembre 18, Milano; ottobre 5, Bozzolo Sulla causa pendente fra il questore, conte Peyri e alcuni proprietari di Correggio Verde, sopra il possesso di un terreno alluvionato, cc settembre 25, Milano; settembre 28, Bozzolo Nuovo piano per le visite alle spezierie, cc settembre 25, Milano; settembre 29, Bozzolo Si chiede a Zambelli Giacomo di procedere davanti al foro vicariale, nella causa del marchese Nerli con gli ebrei Finzi, cc settembre 25, Milano; ottobre 10, Bozzolo Patente di bargello a Francesco Raimondi per Bozzolo, a Zanazzi Francesco per Sabbioneta, a Bonetti Alessandro per Ostiano, a Palma Giuseppe per Pomponesco e a Zanassi Gaetano per Rivarolo, cc settembre 26, Milano; ottobre 4, Bozzolo Regolamenti prescritti dal governatore e ministro plenipotenziario Firmian, per il pagamento delle tasse, cc ottobre 2, Milano; ottobre 6, Bozzolo Concessione di grazia a Zamboni Francesco della pena assegnatagli, cc ottobre 12, Milano; dicembre 19, Bozzolo Informazione sulla causa Visioli Antonio di Sabbioneta e Alghisi Carlo, chierico di Spinetta, per pascolo abusivo sulle terre di Alghisi, cc ottobre 12, Milano Si accusa ricevuta degli elenchi delle cause criminali, cc ottobre 12, Milano Patenti per il bargello di Bozzolo, Rivarolo e Pomponesco, cc

19 1762 ottobre 16, Milano; ottobre 21, Bozzolo Avviso di pagamento ai Padri dell'ordine dei Servi, di Sabbioneta, cc ottobre 16, Milano Patenti per i bargelli Bonetti e Zanazzi, c ottobre 19, Milano; ottobre 24, Bozzolo Esenzioni pretese dalle Comunità per le rispettive fiere, in particolar modo per quella di San Martino, cc ottobre 30, Milano Richieste dei pulpiti quaresimali di San Martino dall'argine e di Pomponesco, rispettivamente dei padri dell'ordine dei Minori Osservanti, Gian Grisostomo di Alessandria e di Camelli, cc novembre 2, Milano Paolo della Silva viene nominato consigliere intimo di Stato dell'imperatore, cc novembre 3, Milano Appalto del Rimpiazzo a Maurizio Bolla, cc novembre 6, Milano Informazione sull'arresto del soldato Sammartino, carcerato, cc novembre 9, Milano Si accorda il pulpito quaresimale ai padri Gian Grisostomo e Camelli, dell'ordine dei Minori Osservanti, cc novembre 9, Milano Perquisizione in casa di Giovanni Ferrari, cc novembre 13, Milano Giovanni Ferrari viene scarcerato, cc

20 1762 novembre 20, Milano; novembre 25, Bozzolo Il capo-birro che arrestò Giovanni Ferrari, viene sospeso dal servizio, cc novembre 23, Milano; 1763 febbraio 5, Bozzolo Il padre Pasquale, dei Minori Osservanti, nativo di Castelleone, chiede di fermarsi nel convento di San Martino, cc novembre 17, Milano Ricevuta della pratica della liquidazione dei magazzini militari, cc dicembre 7, Milano Ordini di pagamento per l'affitto del magazzino militare, cc dicembre 7, Milano Bartolomeo Corenzi, capo-birro di San Martino dall'argine, chiede di essere riabilitato al suo servizio, sospeso per la causa Ferrari Giovanni, cc dicembre 11, Milano Biagio Vincenti chiede di essere assolto dalla condanna di renitenza, cc dicembre 14, Milano Cambio di pulpito del lettore Camelli, dell'ordine dei Minori Osservanti, cc dicembre 28, Milano Permesso d'estrazione dei grani dal ducato di Sabbioneta e dal principato di Bozzolo, cc

Gaetano Cirelli. Inventario dell'archivio (1916-1919) a cura di Nicola Fontana

Gaetano Cirelli. Inventario dell'archivio (1916-1919) a cura di Nicola Fontana Gaetano Cirelli. Inventario dell'archivio (1916-1919) a cura di Nicola Fontana 2014 Sommario Premessa p. 3 Albero delle strutture p. 4 Albero dei soggetti produttori p. 5 Cirelli, Gaetano, Ferrara, 1898

Dettagli

CARTE MAZZONI. Anni 1450-1811. Buste 2

CARTE MAZZONI. Anni 1450-1811. Buste 2 CARTE MAZZONI Anni 1450-1811 Buste 2 71 Nota introduttiva Durante il periodo della direzione di Alessandro Luzio, il periodo immediatamente precedente e quello successivo, pervennero in dono all Archivio

Dettagli

SEZIONE PRIMA 1156-1798 (con documenti fino al 1802) CARTE NON INCLUSE NELL INVENTARIO DEL 1784

SEZIONE PRIMA 1156-1798 (con documenti fino al 1802) CARTE NON INCLUSE NELL INVENTARIO DEL 1784 650 1 1727-1734 Registro degli atti rogati dal notaio Antonio Maria Tronzano di Cavour. 650 2 1738-1740 Protocollo settimo degli atti rogati dal notaio Giovanni Maria Sacco di Chivasso. 650 3 1739-1740

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - MIGNONE Domenico di Fiorentino nato a Ceppaloni il 26 febbraio 1876 soldato del 3 reggimento artiglieria da

Dettagli

PROVINCIA DI LIVORNO

PROVINCIA DI LIVORNO 1 PROVINCIA DI LIVORNO U.O. APPALTI CONTRATTI ED ESPROPRIAZIONI AVVISO D ASTA II INCANTO VENDITA DI IMMOBILE IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Vista la Deliberazione del Consiglio Provinciale n. 126 del

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - RUGGIERO Tommaso di Gabriele nato ad Airola l'8 agosto 1876 soldato del 6 reggimento genio morto il 24 agosto

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI BANDO DI GARA N. 01/2013

COMUNE DI CAGLIARI BANDO DI GARA N. 01/2013 COMUNE DI CAGLIARI BANDO DI GARA N. 01/2013 1. Asta Pubblica per la vendita di n. 22 immobili di proprietà comunale, da alienarsi a corpo e non a misura. 2. Ente appaltante: Comune di Cagliari - Servizio

Dettagli

Verbale di deliberazione N. 69

Verbale di deliberazione N. 69 ( 1 ) COPIA COMUNITA DELLA VALLE DEI LAGHI PROVINCIA DI TRENTO Verbale di deliberazione N. 69 della Giunta della Comunità OGGETTO: Legge provinciale 22 aprile 2014, n.1 articolo 54. Deliberazione della

Dettagli

TRIBUNALE DI ANCONA AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE

TRIBUNALE DI ANCONA AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE TRIBUNALE DI ANCONA AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE Fallimento n. 38/2007 Il sottoscritto Rag. Fabio Gobbi, Curatore del fallimento in epigrafe, avvisa che, in esecuzione del programma di liquidazione approvato

Dettagli

COMUNE DI AGNO IL MUNICIPIO DI AGNO

COMUNE DI AGNO IL MUNICIPIO DI AGNO COMUNE DI AGNO Risoluzione municipale no 5874 del 7.12.1998 IL MUNICIPIO DI AGNO richiamati gli articoli 116 cpv. 1, 192 LOC e l articolo 28 cpv. 1 RALOC, emana la seguente ordinanza intesa a disciplinare

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Che tale contratto deve essere stipulato in forma scritta;

LA GIUNTA COMUNALE. Che tale contratto deve essere stipulato in forma scritta; OGGETTO: Assunzione mutuo di euro 216.851,00 con la Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. Roma per il finanziamento dei lavori di "Allargamento e sistemazione viabilità urbana in Via Vanucla". LA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Archivio Contemporaneo Alessandro Bonsanti. Gabinetto G.P. Vieusseux. Fondo Gadda. schema descrittivo della struttura del fondo

Archivio Contemporaneo Alessandro Bonsanti. Gabinetto G.P. Vieusseux. Fondo Gadda. schema descrittivo della struttura del fondo Archivio Contemporaneo Alessandro Bonsanti Gabinetto G.P. Vieusseux Fondo Gadda schema descrittivo della struttura del fondo a cura di Carlotta Gentile e Paola Italia Firenze, 2007 Struttura dei Fondi

Dettagli

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese ALLEGATO 1 CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA tra L Associazione Pistoia Futura Laboratorio per la Programmazione Strategica della Provincia di Pistoia, con sede in Pistoia Piazza San

Dettagli

Sara Cunteri Dottore Commercialista

Sara Cunteri Dottore Commercialista Sara Cunteri Dottore Commercialista TRIBUNALE DI MILANO Sezione fallimentare R.G. 149/2013 FALLIMENTO CARPENTERIA DELL'ADDA Giudice Delegato: dott. Guido Macripò Professionista delegato alla vendita e

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE Spazio riservato all ufficio PROTOCOLLO IN ARRIVO IN CARTA LIBERA Legge 370/88 DA COMPILARE A MACCHINA O IN STAMPATELLO Al Comune di PERGINE VALSUGANA Sportello Polifunzionale Palazzo ex Filanda - Piazza

Dettagli

Direzione Regionale della Lombardia

Direzione Regionale della Lombardia Prot. 2009/70172 Direzione Regionale della Lombardia Attivazione della Direzione Provinciale di Competenza territoriale per la registrazione degli atti notarili e degli atti emessi dagli Ufficiali roganti

Dettagli

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue:

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue: Si raccomanda di riportare in maniera completa e leggibile i dati. Spazio riservato all ufficio concorsi Spazio riservato al Protocollo Generale PROT. N. 3-15/9/17/1/3 (1391) P.G. 19583 MOB_DIR_SOC AL

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO

CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO Si riportano qui di seguito le tabelle ed i criteri di calcolo del contributo unificato per i procedimenti giurisdizionali riguardo ai quali ne è previsto

Dettagli

Al Comune di Dro Via Torre n. 1 38074 DRO (TN)

Al Comune di Dro Via Torre n. 1 38074 DRO (TN) FAC SIMILE DI DOMANDA DA COMPILASI IN CARTA LIBERA DA COMPILARE A MACCHINA O STAMPATELLO (Barrare le ipotesi che ricorrono e compilare ove necessario) Al Comune di Dro Via Torre n. 1 38074 DRO (TN) DOMANDA

Dettagli

Deliberazione della Giunta Provinciale

Deliberazione della Giunta Provinciale Deliberazione della Giunta Provinciale N 704 del 30/11/2010 pagina 1 Prot. n. 227242/08.20.00.01 OGGETTO: Legge Regionale n. 38 del 16 Agosto 2001 Approvazione bozza di Protocollo di Intesa tra Regione

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 6 SCHEDA DI RILEVAZIONE - SOGGETTO PRODUTTORE ENTE 8 Codice Ente Denominazione Denominazione parallela Sede Casa della Serenità del Comune

Dettagli

LA GIUNTA DELLA COMUNITA

LA GIUNTA DELLA COMUNITA DELIBERAZIONE N. DD. aprile 2014 OGGETTO: Sentenza della Sezione Giurisdizionale Regionale della Corte dei Conti per il Trentino Alto Adige sede di Trento n. 7/2014. Designazione Ufficio incaricato della

Dettagli

C O M U N E DI T R I G O L O

C O M U N E DI T R I G O L O C O M U N E DI T R I G O L O Provincia di Cremona DELIBERAZIONE N. 62 Codice Ente : 10813 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO : APPROVAZIONE CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI TRIGOLO E L

Dettagli

L anno duemilatredici addì undici del mese di dicembre in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 10:00

L anno duemilatredici addì undici del mese di dicembre in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 10:00 PAG. 1 1 OGGETTO: Atto di citazione in appello innanzi alla Corte di Appello di Ancona promosso dal Ministero dell Istruzione e Ricerca - Circolo Didattico via Panfilo di Macerata. Costituzione in giudizio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio di deposito a custodia e amministrazione di titoli e strumenti finanziari

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 15 del 31.05.2006 OGGETTO: RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI PRIMA DEL 1 GENNAIO 1997.- L

Dettagli

COMUNE DI FOLIGNO AREA SERVIZI FINANZIARI Viale Umbria 36

COMUNE DI FOLIGNO AREA SERVIZI FINANZIARI Viale Umbria 36 COMUNE DI FOLIGNO AREA SERVIZI FINANZIARI Viale Umbria 36 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI A DENARO E A MATERIA APPROVATO CON ATTO C.C. NR. 224

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI IN REGISTRO SCRITTURE PRIVATE N REP. N. L anno duemila, il giorno del mese di, in Novate Milanese presso e

Dettagli

Statuti e Regolamenti del Municipio di Livorno e Opere Pie gestite 1865-1963 13 NO SI

Statuti e Regolamenti del Municipio di Livorno e Opere Pie gestite 1865-1963 13 NO SI Archivio Storico del Comune di Livorno - C. L. A. S. Periodo numero schedato e rilevato pezzi informatizzato in elenchi di Serie consistenza dettagliati Statuti e Regolamenti del Municipio di Livorno e

Dettagli

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue:

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue: Si raccomanda di riportare in maniera completa e leggibile i dati. Spazio riservato all ufficio concorsi Spazio riservato al Protocollo Generale PROT. N. 3-15/9/17/36/3 - (13322) P.G. 169623 MOB_FUNZ_AFF_COM

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE E SERVIZI DI INVESTIMENTO INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE E SERVIZI DI INVESTIMENTO INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Banca Atestina di Credito Cooperativo Società Cooperativa Via G.B. Brunelli 1-35042 Este (Pd) Tel.: 0429632411 Fax: 0429 632496 info@bancaatestina.it - www.bancaatestina.it

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 118 del 19/05/2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE IN USO DELL ALLOGGIO E DEL GARAGE SITI IN VIA CORRIDONI

Dettagli

ISTANZA DI MEDIAZIONE. A1 PARTE ISTANTE (in caso di più parti allegare il modello A1 per ciascuna parte istante )

ISTANZA DI MEDIAZIONE. A1 PARTE ISTANTE (in caso di più parti allegare il modello A1 per ciascuna parte istante ) ISTANZA DI MEDIAZIONE A1 PARTE ISTANTE (in caso di più parti allegare il modello A1 per ciascuna parte istante ) Nome e cognome, nato Il Codice Fiscale, residente Prov. Via e n. CAP Tel. Cell. fax PEC/email

Dettagli

AVVISO D ASTA N... DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASTA DELL UNITÀ IMMOBILIARE A DESTINAZIONE NON RESIDENZIALE DI PROPRIETÀ DELL INPDAP

AVVISO D ASTA N... DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASTA DELL UNITÀ IMMOBILIARE A DESTINAZIONE NON RESIDENZIALE DI PROPRIETÀ DELL INPDAP AVVISO D ASTA N... Allegato 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASTA DELL UNITÀ IMMOBILIARE A DESTINAZIONE NON RESIDENZIALE DI PROPRIETÀ DELL INPDAP Il/la sottoscritto/a Cognome Nome Comune di nascita Provincia

Dettagli

ID: 19851666 15/12/2005. TOSCOGEN S.p.A.

ID: 19851666 15/12/2005. TOSCOGEN S.p.A. TOSCOGEN S.p.A. in liquidazione - in concordato preventivo con cessione di beni Società del gruppo Toscana Gas con sede legale in Via Bellatalla n.1, fraz. Ospedaletto Pisa Capitale sociale 2.582.284 i.v.

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FAX 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it urp@comuneriomarina.li.it

Dettagli

COLLEGIO DI MILANO FATTO

COLLEGIO DI MILANO FATTO COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente - Prof.ssa Antonella Sciarrone Alibrandi Membro designato dalla Banca d'italia - Prof. Avv. Emanuele Lucchini Guastalla

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROPOSTA DI MASSIMARIO DI CONSERVAZIONE E SCARTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROPOSTA DI MASSIMARIO DI CONSERVAZIONE E SCARTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROPOSTA DI MASSIMARIO DI CONSERVAZIONE E SCARTO Dipartimento Affari e Relazioni Istituzionaliale Servizio Segreteria della Giunta INDICE DI CLASSIFICAZIONE CLASSE 1 CLASSE

Dettagli

Elenco Caduti Prima Guerra Mondiale Fabrica di Roma. Di Arnaldo Ricci

Elenco Caduti Prima Guerra Mondiale Fabrica di Roma. Di Arnaldo Ricci Elenco Caduti Prima Guerra Mondiale Fabrica di Roma Di Arnaldo Ricci 1. Alessandrini Agostino di Carlo, nato a Fabrica di Roma il 05 gennaio 1882; soldato del 130 reggimento fanteria; morto sul Monte san

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso NORME PER LA GESTIONE DELLE COSE RITROVATE E CONSEGNATE AL COMUNE (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 66/1982) Art. 1 OBBLIGHI PER CHI RITROVA

Dettagli

DOCUMENTI PER TRASFERIMENTI DI IMMOBILI AGRICOLI

DOCUMENTI PER TRASFERIMENTI DI IMMOBILI AGRICOLI DOCUMENTI PER TRASFERIMENTI DI IMMOBILI AGRICOLI Generalità delle parti e di eventuali testimoni e fidefacienti (nome, cognome, data di nascita, residenza), fotocopia della carta d identità non scaduta

Dettagli

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P. COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.IVA 00340670657 AREA FINANZIARIA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 078 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Autorizzazione estinzione anticipata mutui L'anno duemilaquindici, addì ventuno

Dettagli

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue:

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue: Si raccomanda di riportare in maniera completa e leggibile i dati. Spazio riservato all ufficio concorsi Spazio riservato al Protocollo Generale PROT. N. 3-11/10/11/2 ISTR_TECN_GEOM AL COMUNE DI TRIESTE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 66 / 2014 GIUNTA COMUNALE SEDUTA DEL 16-10-2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 66 / 2014 GIUNTA COMUNALE SEDUTA DEL 16-10-2014 COMUNE DI FIAVÉ ------------------------------- PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 66 / 2014 GIUNTA COMUNALE SEDUTA DEL 16-10-2014 OGGETTO: Utilizzo nuovo addebito diretto SEPA direct debit

Dettagli

CITTA DI SAN MAURO TORINESE PROVINCIA DI TORINO

CITTA DI SAN MAURO TORINESE PROVINCIA DI TORINO Delibera n 135 di Giunta Comunale Proposta n 208 Pag. 1 CITTA DI SAN MAURO TORINESE PROVINCIA DI TORINO C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE (ai sensi art. 48 Decreto L.vo n. 267/2000)

Dettagli

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE Approvato con deliberazione consiliare n. 48 del 10 maggio 2000 INDICE Art. 1 Attribuzione

Dettagli

Città di Portogruaro

Città di Portogruaro Città di Portogruaro Provincia di Venezia ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Seduta N 16 Delibera N 47 del 03/04/2013 OGGETTO: Presa d atto del mancato pagamento della rata del mutuo

Dettagli

Scheda A Domanda di partecipazione

Scheda A Domanda di partecipazione Procedura aperta per il servizio di tesoreria per il Consiglio regionale dell Abruzzo. CIG 6378273D60 La società rappresentata da nato a il residente a in C.F. in qualità di 1 denominazione/sede legale

Dettagli

SOCIETA MUTUA PER L AUTOGESTIONE - MAG

SOCIETA MUTUA PER L AUTOGESTIONE - MAG SOCIETA MUTUA PER L AUTOGESTIONE - MAG STATUTO ART. 1 E costituita a norma della legge 15 aprile 1886 n. 3818 una società di mutuo soccorso, denominata Società Mutua per l Autogestione - MAG. La società

Dettagli

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO ORIGINALE COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 16 del CONSIGLIO del COMUNE DI LEDRO OGGETTO: Estinzione anticipata mutui in essere con Cassa Depositi e Prestiti spa e Consorzio

Dettagli

Comune di Castelleone VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N 9 del 21/03/2011

Comune di Castelleone VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N 9 del 21/03/2011 Comune di Castelleone Provincia di Cremona VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 9 del 21/03/2011 Originale OGGETTO: COSTITUZIONE DIRITTO DI SUPERFICIE A FAVORE DI S.C.R.P. SOCIETA' CREMASCA

Dettagli

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO ORIGINALE COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 27 della GIUNTA del COMUNE DI LEDRO OGGETTO: Accettazione in donazione (ex art. 783 del Codice Civile) di beni mobili da collocare

Dettagli

Parte riservata all ufficio

Parte riservata all ufficio Tecnico comunale Numero sopralluogo Parte riservata all ufficio MODELLO A - PRIVATI Marca da bollo Data sopralluogo Spazio riservato all Ufficio Protocollo Al COMUNE DI PROVINCIA DI EVENTI ALLUVIONALI

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE PREAMBOLO Il presente Regolamento disciplina l attività del Consiglio dell Ordine Forense di Frosinone nell osservanza delle disposizioni legislative in materia

Dettagli

Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali)

Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali) Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali) 1. Le disposizioni di cui ai commi 1, 2 e 3 dell articolo 16-bis del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 523 Data: 04-07-2011 SETTORE : PIANIFICAZIONE,SVILUPPO TERR.,TRASPORTI,AMBIENTE

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 523 Data: 04-07-2011 SETTORE : PIANIFICAZIONE,SVILUPPO TERR.,TRASPORTI,AMBIENTE Comune di Lecco Piazza Diaz, 1-23900 Lecco (LC) - Tel. 0341/ 481111 - Fax 286874 - C.F. 00623530136 N. 523-2011 Reg. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 523 Data: 04-07-2011 SETTORE : PIANIFICAZIONE,SVILUPPO

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

costi accessori del denaro a carico dello Stato e conterrà l indicazione delle somme per le quali lo Stato presterà garanzia coperta da privilegio.

costi accessori del denaro a carico dello Stato e conterrà l indicazione delle somme per le quali lo Stato presterà garanzia coperta da privilegio. DECRETO 21 febbraio 2006 n.39 REPUBBLICA DI SAN MARINO RATIFICA DECRETO 14 FEBBRAIO 2006 N.32 (MODIFICHE DEL TESTO UNICO E DI RIFORMA DELLE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI EDILIZIA SOVVENZIONATA (LEGGE 15 DICEMBRE

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL CONTRATTO DI DEPOSITO A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL CONTRATTO DI DEPOSITO A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL CONTRATTO DI DEPOSITO A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Sassano SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale:

Dettagli

COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) GIUNTA MUNICIPALE DELIBERAZIONE N. 22 DEL 07/03/2012

COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) GIUNTA MUNICIPALE DELIBERAZIONE N. 22 DEL 07/03/2012 COPIA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) GIUNTA MUNICIPALE DELIBERAZIONE N. 22 DEL 07/03/2012 OGGETTO: L.R. 1/05 - ART.41 - COMMI 6 E 9 - L.R. 62/08 - OBBLIGO DI RIMOZIONE ANNESSI L anno duemiladodici,

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DEL PERSONALE

BOLLETTINO UFFICIALE DEL PERSONALE PER USO D UFFICIO MINISTERO DELL INTERNO Roma, 02 ottobre 2010 - SUPPLEMENTO STRAORDINARIO N. 1/31 BOLLETTINO UFFICIALE DEL PERSONALE RETTIFICHE DELLA GRADUATORIA DI MERITO DEL CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO E STATUTO. Oggi, 7 dicembre 2009, a seguito delle vigenti disposizioni di legge viene rinnovato l atto costitutivo del GRUPPO

ATTO COSTITUTIVO E STATUTO. Oggi, 7 dicembre 2009, a seguito delle vigenti disposizioni di legge viene rinnovato l atto costitutivo del GRUPPO ATTO COSTITUTIVO E STATUTO Oggi, 7 dicembre 2009, a seguito delle vigenti disposizioni di legge viene rinnovato l atto costitutivo del GRUPPO FOTOGRAFICO IDEAVISIVA con sede a Campi Bisenzio. Il Gruppo

Dettagli

PARTECIPAZIONE ALL EXPO 2015 E A EVENTI COLLATERALI

PARTECIPAZIONE ALL EXPO 2015 E A EVENTI COLLATERALI Servizio Erogazione aiuti e Controlli Allegato alla Determinazione n. 1710 del 25/03/2015 PARTECIPAZIONE ALL EXPO 2015 E A EVENTI COLLATERALI L.R. 9 marzo 2015 (Legge finanziaria), n. 5, art. 17, comma

Dettagli

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO ORIGINALE COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 43 della GIUNTA del COMUNE DI LEDRO OGGETTO: Richiesta risarcimento del danno da parte della soc. Al vecchio Mulino s.a.s. di Degara

Dettagli

TABELLA PRIMA PROCURA REGIONALE DELLE MARCHE

TABELLA PRIMA PROCURA REGIONALE DELLE MARCHE TABELLA PRIMA PROCURA REGIONALE DELLE MARCHE 1.1 TIPOLOGIE DELLE DENUNCE 1.1.1 Organi giurisdizionali 7 1.1.2 Organi amministrativi 385 1.1.3 Organi di controllo 3 1.1.4 Organi di informazione 121 1.1.5

Dettagli

TITOLO 28 TESORO E CASSE PUBBLICHE

TITOLO 28 TESORO E CASSE PUBBLICHE TITOLO 28 TESORO E CASSE PUBBLICHE 1739 28.1.1 Contiene: 1894-1948 fasc.1: Vendita di diversi oggetti esistenti nei magazzeni comunali ; 1894-1948 1740 28.1.1 Contiene carteggio generale, con opp. a stampa.

Dettagli

TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE

TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE Tutti, tranne il debitore, possono partecipare alle vendite giudiziarie. Non occorre assistenza legale. Ogni immobile è stimato da un perito

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *****

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** Pubblicata sul sito istituzionale il 03/02/2012 - N.139 del Reg. COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del Reg. del 02/02/2012 OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI PIEVE SANTO STEFANO PROVINCIA DI AREZZO

COMUNE DI PIEVE SANTO STEFANO PROVINCIA DI AREZZO COPIA Deliberazione n. 21 in data 29-08-2014 COMUNE DI PIEVE SANTO STEFANO PROVINCIA DI AREZZO Croce di Guerra al Valore Militare Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Oggetto: Tributo sui servizi

Dettagli

Verbale di Deliberazione N. 75/2008 della Giunta comunale

Verbale di Deliberazione N. 75/2008 della Giunta comunale COMUNE DI CAMPODENNO PROVINCIA DI TRENTO Verbale di Deliberazione N. 75/2008 della Giunta comunale OGGETTO: Autorizzazione a Trentino Trasporti s.p.a. per la realizazzione di una fermata per autocorriere

Dettagli

COMUNE DI VOLVERA. 10040 - Provincia di TORINO

COMUNE DI VOLVERA. 10040 - Provincia di TORINO COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di TORINO V E R B A L E DI D E L I B E R A Z I O N E D E L C O N S I G L I O C O M U N A L E N. 36 del 10-06-2014 OGGETTO: NOMINA DEL REVISORE UNICO DEI CONTI PER IL

Dettagli

CATEGORIE DI CUI ALL ART. 1 DELLA LEGGE 12 MARZO 1999 N. 68 E DOCUMENTAZIONE RELATIVA PER LA CERTIFICAZIONE DEL TITOLO.

CATEGORIE DI CUI ALL ART. 1 DELLA LEGGE 12 MARZO 1999 N. 68 E DOCUMENTAZIONE RELATIVA PER LA CERTIFICAZIONE DEL TITOLO. Via Corsica 1, 26041 Casalmaggiore (CR) Tel. 0375 203122 Fax 0375 42525 e-mail: ufficiodipiano@concass.it ALLEGATO A) CATEGORIE DI CUI ALL ART. 1 DELLA LEGGE 12 MARZO 1999 N. 68 E DOCUMENTAZIONE RELATIVA

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO D AUTORE

CODICE DEL DIRITTO D AUTORE 461. Regio decreto 10 agosto 1875 n. 2680 che approva il regolamento per l esecuzione delle leggi sui diritti spettanti agli autori delle opere dell ingegno. Questo decreto è stato pubblicato in Raccolta

Dettagli

COMUNE DI ERULA. Provincia di Sassari C O P I A RESPONSABILE DEL SERVIZIO TORTU CARLO. N. Gen.

COMUNE DI ERULA. Provincia di Sassari C O P I A RESPONSABILE DEL SERVIZIO TORTU CARLO. N. Gen. COMUNE DI ERULA Provincia di Sassari C O P I A N. Gen. 662 Data: 06/11/2015 RESPONSABILE DEL SERVIZIO TORTU CARLO OGGETTO: acquisizione immobili per ampliamento parco comunale. Rideterminazione superfici

Dettagli

VERBALE n. 53 /2009. AUTOSTRADA DEL BRENNERO S.p.A. - TRENTO. Verbale del pubblico incanto relativo al servizio di affidamento del portafoglio

VERBALE n. 53 /2009. AUTOSTRADA DEL BRENNERO S.p.A. - TRENTO. Verbale del pubblico incanto relativo al servizio di affidamento del portafoglio VERBALE n. 53 /2009 AUTOSTRADA DEL BRENNERO S.p.A. - TRENTO Verbale del pubblico incanto relativo al servizio di affidamento del portafoglio assicurativo della Società, per il periodo 1 gennaio 2010 31

Dettagli

Riferimenti normativi

Riferimenti normativi DIRIGENTE d.ssa Maria Lucia Pilutti DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 875 DEL 28.08.2014 OGGETTO: DPREG. 073/Pres. DEL 22/04/2014 : CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI FINALIZZATO

Dettagli

L anno duemilanove, addì ventitre del mese di settembre in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 10,00

L anno duemilanove, addì ventitre del mese di settembre in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 10,00 PAG. 1 OGGETTO: Autorizzazione Archivio di Stato all esposizione di materiale documentario in deposito presso l Archivio stesso, nella mostra documentaria Le regole dell apparire e la permanenza dell effimero,

Dettagli

Al Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Verona DOMANDA D'AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

Al Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Verona DOMANDA D'AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO Al Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Verona DOMANDA D'AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO Il sottoscritto/a..... (1) nato/a... il.... residente...via...... cittadinanza... codice fiscale

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 100 del 21/08/2014 Oggetto: RICORSO SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE - SEZIONE TRIBUTARIAEUROPLASTICA SNC C/ COMUNE DI SPINEA

Dettagli

RENDICONTO SINTETICO DELLE VOTAZIONI DELL'ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 29 APRILE 2015 (ex art. 125 - quater, 2 comma, TUF)

RENDICONTO SINTETICO DELLE VOTAZIONI DELL'ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 29 APRILE 2015 (ex art. 125 - quater, 2 comma, TUF) Bolzoni S.p.A. Sede in Podenzano (Piacenza), Località I Casoni Capitale sociale pari ad Euro 6.498.478,75 interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese di Piacenza al n. 00113720338 RENDICONTO

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AVVISO DI ASTA PUBBLICA Vendita e utilizzazione del materiale legnoso assegnato al taglio nella particella forestale n. 17 del P.A.F. Bosco Comunale Santa Giulia Estensione di circa Ha 31,65.63 IL RESPONSABILE

Dettagli

CASA CIRCONDARIALE DI TORINO LE NUOVE

CASA CIRCONDARIALE DI TORINO LE NUOVE CASA CIRCONDARIALE DI TORINO LE NUOVE Casa Circondariale di Torino Centro clinico, infermeria, ufficio del sanitario Cartelle cliniche Diario clinico Documenti infermeria Pratiche per visite ambulatoriali

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 06-04-2009 (punto N. 33 ) Delibera N.263 del 06-04-2009

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 06-04-2009 (punto N. 33 ) Delibera N.263 del 06-04-2009 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 06-04-2009 (punto N. 33 ) Delibera N.263 del 06-04-2009 Proponente GIANFRANCO SIMONCINI GIUSEPPE BERTOLUCCI DIREZIONE GENERALE POLITICHE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 32 DEL 19 Febbraio 2013 OGGETTO: CONCESSIONE PATROCINIO COMUNALE E BENEFICIO ECONOMICO AL COMITATO NON UNO DI MENO ALCATEL-LUCENT PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza

COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza N. 26 Registro Deliberazioni IN ADUNANZA STRAORDINARIA ED URGENZA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE...

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI PIERANICA Provincia di Cremona DELIBERAZIONE N. 34 Adunanza del 28/11/2011 Codice Ente 10776 9 Pieranica Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: EROGAZIONE BORSE DI STUDIO A.S.

Dettagli

Parte riservata all ufficio

Parte riservata all ufficio Tecnico comunale Numero sopralluogo Data sopralluogo Parte riservata all ufficio MODELLO - IMPRESE Marca da bollo Spazio riservato all Ufficio Protocollo Al COMUNE DI PROVINCIA DI AVVERSITA ATMOSFERICHE

Dettagli

CONFERENZA dell A.ato6 ALESSANDRINO

CONFERENZA dell A.ato6 ALESSANDRINO AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N 6 ALES SANDRINO Associazione degli Enti Locali per l organizzazione del Servizio Idrico Integrato CONFERENZA dell A.ato6 ALESSANDRINO OGGETTO: presa d atto DGR

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Approvato con deliberazione del Commissario Prefettizio del Comune 30 ottobre 1929 N. 1374, ratificato da S.E. il Prefetto in data 30 dicembre 1929 sotto il N. 25920 di Prot.Prefett. Div, 2.a -

Dettagli

I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO

I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO Istituto Regionale di Ricerca Sperimentazione e Aggiornamento Educativi per il Lazio Prot. n. 4298/P Roma, 12 aprile 1999 LA PRESIDENTE VISTA la L. 6 luglio 1940, n. 1038, concernente

Dettagli

(Reggio Calabria) (da copia trascritta del 3 ottobre 1843) C A S E R T A D. G. V. D. G. V. Documento conservato presso:

(Reggio Calabria) (da copia trascritta del 3 ottobre 1843) C A S E R T A D. G. V. D. G. V. Documento conservato presso: ATTO NOTARILE DI RICONOSCIMENTO - Benificio di S. Antonio Abate - Montebello Ionico (Reggio Calabria) 15 settembre 1730 (da copia trascritta del 3 ottobre 1843) C A S E R T A D. G. V. D. G. V. COPIA TRASCRITTA

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COPIA VERBALE N. 47 DEL 18.10.2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza di prima convocazione - seduta pubblica OGGETTO: ESTINZIONE ANTICIPATA

Dettagli

TRIBUNALE DI VERBANIA

TRIBUNALE DI VERBANIA TRIBUNALE DI VERBANIA Concordato Preventivo n. 11/2014 della SOCIETA AREE INDUSTRIALI ED ARTIGIANALI S.A.I.A. S.p.A. con sede in Verbania, Piazza Matteotti n. 7 - Iscritta al Registro delle Imprese di

Dettagli

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi STATUTO Art. 1) E costituita una fondazione denominata Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia Art. 2) La fondazione ha sede in Palermo, in Via Messina n. 15 Art. 3) La fondazione ha durata illimitata.

Dettagli

Ruggeri Dott.ssa Maura Vice Sindaco X. Platè Dott. Mauro Assessore X

Ruggeri Dott.ssa Maura Vice Sindaco X. Platè Dott. Mauro Assessore X Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 106 3 giugno 2015 Oggetto : Autorizzazione al prestito di un'opera di proprietà del Comune di Cremona e custodita presso

Dettagli

SOMMARIO: 1. Premessa. Le associazioni riconosciute. 2. L intervento del Fondo di garanzia. 3. Istruzioni operative.

SOMMARIO: 1. Premessa. Le associazioni riconosciute. 2. L intervento del Fondo di garanzia. 3. Istruzioni operative. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Coordinamento Generale Legale Roma, 11 Novembre 2008 Circolare n. 99 Allegati 3 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori

Dettagli

ISTITUZIONE CULTURALE DI MONTEROTONDO DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. DELIBERA n. 2 del 19.02.2015

ISTITUZIONE CULTURALE DI MONTEROTONDO DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. DELIBERA n. 2 del 19.02.2015 ISTITUZIONE CULTURALE DI MONTEROTONDO DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELIBERA n. 2 del 19.02.2015 OGGETTO: AUTORIZZAZIONE INDAGINE DI MERCATO PER AFFIDAMENTO SERVIZI AGGIUNTIVI PRESSO LA BIBLIOTECA

Dettagli

CHI È ESCLUSO DALLA CONCESSIONE DEL SUSSIDIO?

CHI È ESCLUSO DALLA CONCESSIONE DEL SUSSIDIO? Pagina 1 Institut für den sozialen Wohnbau des Landes Südtirol Istituto per l'edilizia Sociale della Provincia di Bolzano IL SUSSIDIO CASA da maggio 2010 ad aprile 2011 (redditi 2009) Guida per il cittadino

Dettagli