Experimental methods and techniques for seismic vulnerability reduction. Metodi sperimentali e tecniche per la riduzione della vulnerabilità sismica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Experimental methods and techniques for seismic vulnerability reduction. Metodi sperimentali e tecniche per la riduzione della vulnerabilità sismica"

Transcript

1 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report TREES Lab Metodi sperimentali e tecniche per la riduzione della vulnerabilità sismica 3.9 TREES Lab Experimental methods and techniques for seismic vulnerability reduction La sperimentazione ha da sempre un ruolo fondamentale nella ricerca scientifica, nella validazione di modelli e teorie, nell identificazione di caratteristiche strutturali, nella definizione prestazionale di sistemi e componenti. Nell ingegneria strutturale ed in particolare in ambito sismico ha assunto negli ultimi anni un ruolo chiave grazie allo sviluppo di nuove tecnologie sia per l esecuzione dei test sia per l acquisizione e l elaborazione dei dati che consentono di studiare strutture e materiali in condizioni molto prossime a quelle di utilizzo reale. TREES Lab (Laboratory for Training and Research in Earthquake Engineering and Seismology), la struttura sviluppata all interno di Eucentre per la realizzazione di prove sperimentali su strutture, è stata progettata secondo le tecnologie più innovative. Grazie alle grandi prestazioni delle sue attrezzature consente di realizzare ricerche sperimentali su prototipi in grande scala in regime sia statico sia dinamico, riducendo così le incertezze di interpretazione e di correlazione con le condizioni reali. Presso TREES Lab è possibile svolgere studi sperimentali sui seguenti sistemi di prova: Tavola vibrante unidirezionale ad elevate prestazioni; Sistema di riscontro 3D per prove in scala reale con tecniche pseudo-statiche e pseudo-dinamiche; Sistema di prova biassiale dinamico per prove su apparecchi di appoggio ed isolamento; Laboratorio mobile; È in fase di sviluppo un nuovo sistema per le prove dinamiche sui dispositivi di smorzamento. Experimentation has always had a fundamental role for scientific research, for the validation of models and theories, for structural identification, in the performance definition of systems and components. In the structural and seismic engineering framework, it is recently assuming a key role due to the development of new technologies, both for test execution and data acquisition and processing, allowing the study of structures and materials in conditions very close to real applications. TREES Lab (Laboratory for Training and Research in Earthquake Engineering and Seismology), the Eucentre experimental facility, has been specifically designed according to the most innovative technologies and thanks to its high performance equipment that allows both dynamic and static experimental research to be conducted on full-scale prototypes, thus reducing the uncertainties of interpretation and correlation with actual structural conditions. TREES Lab features on the following experimental facilities: The high performance uniaxial shaking table; The strong floor-reaction wall system; The bi-axial bearing tester system; The mobile unit; A new system for dynamic testing is under development. Eucentre: vista d insieme. Panoramic view of Eucentre.

2 Montaggio di una struttura a pannelli in legno. Timber panels structure under construction.

3 PROPRIETARY DATA The information and design(s) disclosed herein are the property of MTS Systems Corporation and may not be used, reproduced or disclosed in any form except as granted in writing by MTS Systems Corporation. This restriction excludes information that is in the public domain or was legitimately in the prior possession of the recipient. Title Requested By D. KUSNER Drawing Number Third Angle Projection Drawn By DWK Rev. R Scale Date Sheet of MTS SYSTEMS CORPORATION EDEN PRAIRIE, MINNESOTA U.S.A. C Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report 71 Tavola Vibrante unidirezionale ad elevate prestazioni La tavola vibrante è un simulatore di terremoti in grado di riprodurre qualsiasi evento reale sino ad oggi registrato, su prototipi di grandi dimensioni. Le caratteristiche e le prestazioni principali della tavola sono riportate nel seguito. Scheda Tecnica Piano della tavola 5.6 x 7.0m Spostamento di picco ±0.5 m Velocità di picco 2.2 m/s Accelerazione di picco (a tavola vuota) 6.0 g Accel. di picco (con provino da 60 ton) 1.8 g Massima portata olio lit/min Forza di picco dinamica 1720 kn Forza di picco statica 2150 kn Massa massima per provino ton Momento ribaltante di picco 4000 knm Massa di reazione 2350 ton Attrito quasi-statico 350 N Frequenza propria del sistema 84 Hz Struttura della tavola: Cellulare in acciaio con caratteristiche di elevata rigidezza e massa contenuta compatibile con gli sforzi generati dalle prove strutturali. Guide: A sostentamento idrostatico per assicurare il minimo attrito. Elettronica e software di controllo: Controllo in loop chiuso basato su spostamento, velocità e accelerazione. High Performance Uniaxial Shake Table The shake table simulates earthquakes, and is able to reproduce any real event that has been measured to date, in order to test large dimension prototypes. The characteristics and the main specifications of the table are reported in the following. Technical Details Base Table 5.6 x 7.0m Peak Displacement ±0.5 m Peak Velocity 2.2 m/s Peak Acceleration (bare table) 6.0 g Peak Acceleration (w/ 60 ton specimen) 1.8 g Max Flow Rate lit/min Dynamic Peak Force 1720 kn Static Peak Force 2150 kn Maximum Specimen Mass ton Peak Overturning Moment 4000 knm Reaction Mass Weight 2350 ton Quasi-static Friction 350 N System Natural Frequency 84 Hz Structure of the Table: Honey-comb like steel network to ensure high stiffness and a reduced mass, compatible with the forces developed during the structural tests. Guides: Supported with hydrostatic bearings to ensure minimum friction. Electronic and control software: Control of the loading histories by closed loops based on displacement, velocity and acceleration. Attuatore MTS e dettagli dell assemblaggio tavola - attuatore. MTS actuator and table - actuator assembly details ACTUATOR SPECIFICATIONS PISTON AREA: cm ROD DIAMETER: mm DYNAMIC STROKE: 1000 mm STATIC STROKE: mm CUSHIONS: 76.2 mm (BOTH ENDS) STATIC FORCE RATING: 2116 KN MAX. CUSHION IMPACT FORCE: 5700 KN APPROX. WEIGHT: 8165 KG NOTES: 1. UNLESS OTHERWISE SPECIFIED ALL DIMENSIONS ARE METRIC AND ARE FOR REFERENCE ONLY. ACTUATOR ASSY-2116 KN, 1000 MM DYNAMIC STROKE MSD A NONE

4 Prove in regime ciclico per la valutazione numerico-sperimentale della risposta sismica di pile da ponte in C.A. Cyclic tests for the numerical and experimental evaluation of the seismic response of R.C. bridge piers.

5 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report 73 Sistema di Riscontro 3D per Prove in Scala Reale con Tecniche Pseudo-statiche e Pseudo-dinamiche La struttura di contrasto composta da una piastra di base e due muri ortogonali consente l esecuzione di prove pseudo-statiche e pseudodinamiche bi-direzionali su prototipi di edifici di dimensioni reali ed elementi strutturali, con forze e spostamenti imposti tramite attuatori oleodinamici. Scheda Tecnica Dimensioni Strong Floor 14.4 x 9.6 m Altezza Muri di Riscontro 12 m Forza Massima Applicabile a 1 m kn Forza Massima Applicabile a 12 m 3840 KN Numero Attuatori da 250 kn 5 Numero Attuatori da 500 kn 3 Numero Attuatori da 1000 kn 2 Numero Attuatori da Fmax 2500 kn 1 3D Strong Floor-Reaction Wall System for Full-scale Pseudo-static and Pseudo-dynamic Tests The Strong Floor-Reaction Wall System allows full-scale pseudo-static and pseudo-dynamic bi-directional tests on prototype buildings and structural elements, with forces and displacements imposed through oil dynamic actuators. Technical Details Strong Floor Size 14.4 x 9.6 m Reaction Wall Height 12 m Max Applicable Force at 1 m kn Max Applicable Force at 12 m 3840 KN # 250 kn Actuators 5 # 500 kn Actuators 3 # 1000 kn Actuators 2 # 2500 kn Actuators 1 Prova ciclica pseudostatica biassiale su un pannello di muratura. Pseudostatic biaxial cyclic test on masonry pannel. Sistema di controllo degli attuatori idraulici. Control system for the hydraulic actuators.

6 Sistema per prove biassiali dinamiche. Dynamic biaxial testing system.

7 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report 75 Sistema di Prova Biassiale Dinamico Il sistema per prove su dispositivi di appoggio e isolamento in scala reale, a cinque gradi di libertà, consente di imporre forze verticali fino a kn, ed orizzontali fino a 2000 kn, con spostamenti orizzontali di +/- 580 mm. Si tratta di un apparato sperimentale unico nel suo genere in Europa. Nel corso delle prove è possibile controllare dinamicamente carico e spostamento verticale e le rotazioni attorno ai tre assi principali, con le prestazioni illustrate nel seguito. Scheda Tecnica Piano della tavola 1.6 x 4.4 m Massa mobile ~ 22.1 ton GdL Longitudinale, Verticale, Roll, Pitch, Yaw Spostamento di picco Oriz. ±580 mm, Vert.: ±60 mm Velocità di picco Oriz. ± 2200 mm/s, Vert.:±250 mm/sec Accelerazione di picco ±1.8 g Forza di picco statica Oriz kn, Vert: kn Forza di picco dinamica Oriz kn, Vert: kn ± 10000kN Momento ribaltante di picco knm Range operativo di frequenze 0-20 Hz Massima portata olio lit/min Bi-axial Bearing Tester System The bi-axial Bearing Tester System for testing of full-scale bearing and isolation devices, with 5 degrees of freedom and with high dynamic and force capabilities: vertical forces up to kn and horizontal forces up to 2000 kn with horizontal displacements of +/- 580mm. This experimental equipment is unique in Europe. During the test it is possible to dynamically control the vertical force and displacement and the rotations of the three principle axes, with the following specifications. Technical details Base Table 1.6 x 4.4 m Mobile Mass ~ 22.1 ton DOF Longitudinal, Vertical, Roll, Pitch, Yaw Peak Displacement Horiz: ±580 mm, Vert.: ±60 mm Peak Velocity Horiz: ±2200 mm/s, Vert.:±250 mm/sec Peak Acceleration ±1.8 g Static Peak Force Horiz: 2100 kn, Vert: kn Dynamic Peak Force Horiz: 1700 kn, Vert: kn ± 10000kN Peak Overturning Moment knm Working Frequency range 0-20 Hz Max Flow Rate lit/min Sistema per prove biassiali dinamiche. Dynamic biaxial testing system.

8 76 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report Laboratorio Mobile L Unità Mobile di Eucentre nasce nell ambito di un progetto pilota finanziato dalla Comunità Europea ed ha come obiettivo l estensione delle tecniche di indagine ed analisi numerica tradizionalmente utilizzate in laboratorio alle applicazioni su campo. L Unità Mobile è stata concepita immaginando due modalità operative: All interno di una rete di Unità Mobili che lavorano sinergicamente e sono coordinate da una Centrale di Coordinamento e controllo sviluppata presso TREES Lab, come ad esempio nel caso delle emergenze post evento sismico in supporto alle Unità di Protezione Civile. In applicazioni isolate come ad esempio nella caratterizzazione di singoli edifici allo scopo di eseguire valutazioni molto accu- Mobile Laboratory The Mobile Unit of the Eucentre was developed as part of a pilot project financed by the European Community with the objective of extending the investigation procedures and numerical analyses, that are traditionally used in laboratories, to the field. The Mobile Unit has been conceived with two types of operation in mind: The unit would be used within a network of Mobile Units that work in synergy and are coordinated by a Coordination and Control Centre developed at the TREES laboratory, as for example in the case of post-earthquake emergency management to support the Civil Protection Departments. The unit would be used in isolated applications, for example for the monitoring of single buildings with the aim of carrying out

9 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report 77 rate nell ambito di azioni finalizzate alla riduzione del rischio sismico. L unità mobile è dotata di un innovativo sistema di trasduttori ed acquisizione dati wireless, un sistema di acquisizione tradizionale, strumenti (potenziometri, strain gauges, accelerometri, geofoni, ecc.) per il monitoraggio di strutture e apparecchiature per l esecuzione di numerosi protocolli di indagine non distruttiva (termografia, georadar, indagini soniche, martinetti piatti, ecc.). L Unità Mobile dispone inoltre di una struttura di comunicazione basata sui moderni sistemi 2G/3G, Wifi, bluethooth e satellitare che consentono di mantenere il contatto diretto, anche in condizioni di emergenza, sia con i valutatori sul campo sia con la Centrale di Coordinamento e con la rete di laboratori partner di Eucentre. accurate assessment surveys for use within seismic risk mitigation studies. The Mobile Unit is equipped with an innovative system of transducers and wireless data acquisition, a traditional system for data acquisition and instruments (potenziometers, strain gauges, accelerometers, geophones etc.) for the monitoring of structures and equipment for carrying out numerous non destructive tests (thermographics, georadar, sonic tests, flat jacks etc.) The Mobile Unit is also equipped with a communication structure for 2G/3G modern systems, Wifi, Bluetooth and satellites that enable direct contact to be maintained, even in emergency situations, with both the on-site assessors and the Coordination Centre and with the laboratory partner network of the Eucentre. Unità Mobile per valutazione sperimentale e numerica della vulnerabilità sismica. Mobile Unit for experimental and numerical vulnerability assessment of structures.

10 78 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report Attività di Ricerca Istituzionale Dipartimento della Protezione Civile Italiana Progetto Esecutivo (PE) e2: Sistemi di appoggio e isolamento: Caratterizzazione delle tipologie esistenti e studi di prototipi innovativi; PE e3: Tecniche di indagine non distruttive o semi distruttive per la valutazione di strutture in fase di pre e post terremoto; PE c: Collaborazione allo sviluppo di strategie di intervento in caso di emergenza sismica e partecipazione programmata alle fasi critiche di intervento. Fondazione CARIPLO Sviluppo e caratterizzazione di materiali di scorrimento compositi a matrice polimerica tecnologicamente avanzati per applicazioni di isolamento sismico per aumentare la sicurezza di edifici e infrastrutture. Unione Europea - DG ECHO Environment Nuovo progetto europeo per lo sviluppo di un modulo di Protezione Civile per la valutazione degli edifici in emergenza postterremoto (DRHOUSE). Unione Europea - FP7 Seismic Engineering Research Infrastructures for European Synergies (SERIES); Design Study of an European Facility for Advanced Seismic Testing (E-FAST). Attività di Ricerca e Supporto Tecnico Scientifico per l Industria: AGOM Qualificazione e accettazione di isolatori elastomerici e appoggi in regime statico e dinamico. ALGA Qualificazione e accettazione di isolatori elastomerici e a scorrimento (Friction Pendulum) in regime statico e dinamico. ATLANTE Qualificazione e accettazione di appoggi strutturali e isolatori in gomma armata in regime statico e dinamico. BS-Italia Valutazione della risposta ciclica di sistemi di connessione di continuità tra pilastri prefabbricati e fondazioni. C&P COSTRUZIONI Valutazione del comportamento sismico di edifici realizzati con la tecnica costruttiva basata sui blocchi isotex attraverso lo svolgimento di prove sperimentali in regime ciclico. Institutional Research Activities Italian Department of Civil Protection Executive Project (PE) e2: Isolators and Bearing Devices: Characterization of existing typologies and developments of innovative prototypes; PE e3: Non- and semi-destructive on site testing techniques for the pre- and post-earthquake structural assessment; PE c: Collaboration for the development of post-earthquake intervention strategies and for post-earthquake emergency management. Fondazione CARIPLO Development and definition of technologically advanced composite polymeric matrix materials; for use in seismic isolators to increase the safety of buildings and infrastructures. European Union - DG ECHO Environment Development of Rapid Highly-specialized Operative Units for Structural Evaluation (DRHOUSE). European Union - FP7 Seismic Engineering Research Infrastructures for European Synergies (SERIES); Design Study of an European Facility for Advanced Seismic Testing (E-FAST). Research Activities and Technical-Scientific Support for the Industries: AGOM Type testing and factory production control of elastomeric isolators and bearings under static and dynamic loading. ALGA Type testing and factory production control of elastomeric and Friction Pendulum isolators under static and dynamic loading. ATLANTE Type testing and factory production control of bearings under static and dynamic loading. BS-Italia Assessment of the cyclic behaviour of continuity connection system between precast columns and foundations. C&P COSTRUZIONI Assessment of the seismic behaviour of structures built with construction techniques based on ISOTEX blocks through cyclic.

11 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report 79 FIP Industriale Qualificazione e accettazione di isolatori a scorrimento (Friction Pendulum) e appoggi in regime statico e dinamico. Freyssinet PPC SAS Studi sperimentali su isolatori elastomerici in regime dinamico. M2EMMEDUE Valutazione del comportamento sismico di strutture a pannelli modulari. Supporto per l ottenimento dell European Technical Approval (ETA). MAGEBA Qualificazione di isolatori elastomerici e a scorrimento (Friction Pendulum) in regime statico e dinamico. MAURER SOHNE Prove di compressione su appoggi sferici. Nidyon Valutazione del comportamento sismico di strutture a pannelli a sandwich polistirene - C.A. Revisione Linee Guida per la progettazione. Supporto per l ottenimento dell European Technical Approval (ETA). Paver SPA Valutazione del comportamento sismico di strutture a pannelli realizzati con blocchi cassero. Supporto per l ottenimento dell European Technical Approval (ETA) del sistema costruttivo. Politecnico di Milano Qualificazione e accettazione di isolatori elastomerici e appoggi in regime statico e dinamico. RDB-HEBEL Prove cicliche di maschi murari in blocchi di calcestruzzo aerato autoclavato (AAC). Siemens Esecuzione di prove sclerometriche e ultrasoniche per la caratterizzazione del calcestruzzo delle opere di fondazione del parco eolico di Mineo (CT). Università di Pavia DMS Prove di Laboratorio. XELLA Prove cicliche di maschi murari in blocchi di calcestruzzo aerato autoclavato (AAC). FIP Industriale Type testing and factory production control of elastomeric and Friction Pendulum isolators under static and dynamic loading. Freyssinet PPC SAS Experimental study of elastomeric isolators under dynamic Loading. M2EMMEDUE Assessment of the seismic behaviour of modular panel structures. Support for the attainment of the European Technical Approval (ETA). MAGEBA Type testing and factory production control of elastomeric and Friction Pendulum isolators under static and dynamic loading. MAURER SOHNE Compressione tests on curved surface sliders. Nidyon Seismic assessment of RC sandwich polystyrene panels. Guidelines for design. Support for the attainment of the European Technical Approval (ETA). Paver SPA Assessment of the seismic behaviour of panel structures built with formwork blocks. Support for the attainment of the European Technical Approval (ETA). Politecnico di Milano Qualification and acceptance of elastomeric isolators and bearings under static and dynamic loading. RDB-HEBEL In-plane cyclic testing of autoclaved aerated concrete (AAC) masonry walls. Siemens Esecuzione di prove sclerometriche e ultrasoniche per la caratterizzazione del calcestruzzo delle opere di fondazione del parco eolico di Mineo (CT). Università di Pavia DMS Prove di Laboratorio. XELLA Prove cicliche di maschi murari in blocchi di calcestruzzo aerato autoclavato (AAC).

12

13

14 82 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report 3.10 Innovazione Tecnologica 3.10 Technological Innovation Il settore dell ingegneria sismica si avvale sempre più di nuove tecnologie e metodologie provenienti dall ICT (Information and Communication Technology) per poter affrontare e risolvere problemi di misura, di elaborazione di segnali e dati, di simulazione e controllo. La sezione Innovazione Tecnologica si occupa di progetti che coinvolgono l applicazione di nuove tecnologie elettroniche ed informatiche ai vari settori della Protezione Civile, e si avvale di personale scientifico altamente qualificato nei settori dell elettronica e dell elaborazione di segnali appartenente all Università di Pavia e afferente ad Eucentre. Le attività della sezione ed i temi affrontati comprendono lo sviluppo di nuovi sistemi di misura, la realizzazione di sensori, l integrazione di sistemi di acquisizione di segnali e di dati distribuiti, lo studio e l applicazione di sistemi di controllo. Negli ultimi anni l unità di Innovazione Tecnologica si è anche occupata di nuove metodologie di controllo per operatori d emergenza in contesti d emergenza: queste metodologie nascono dall impiego di sensori indossabili integrati nei capi d abbigliamento dell operatore (si vedano le figure) abbinato a tecniche di fusione sensoriale che permettono la rilevazione automatica di condizioni d allerta per l operatore (quest ultime associate alla rilevazione di parametri fisiologici e di attività del soggetto, ma anche relative a variabili dell ambiente circostante: presenza di gas tossici, innalzamento della temperatura e/o del flusso termico etc.). Recentemente l unità si sta interessando alla realizzazione di sistemi di monitoraggio ambientale e strutturale basati sull impiego di dispositivi elettronici autonomi. La diffusione di tali sistemi è relativamente recente e fortemente legata ai progressi tecnologici nella realizzazione di sensori e strumenti per l elaborazione e la trasmissione dei segnali: monitorare in modo continuo l evoluzione tempo- The field of earthquake engineering frequently employs new Information and Communication technologies to solve problems related to measurement taking, signals and data processing, simulation and inspection. The Technological Innovation Section involves projects dealing with the application of new electronic and information technologies to the various sectors of the Civil Protection, and it is composed of highly qualified scientists in the fields of the electronics and signal processing, based at the University of Pavia and collaborating with the Eucentre. The activities and tasks of the group deal with the development of new sensors and measuring systems, the integration of systems for the acquisition of signals and spatial data, the design and development of control systems. Particularly, in the last few years, the group has been focusing on new methodologies devoted to monitor the rescuers in emergency scenarios: the use of wearable sensors - integrated within the operators equipment (see the figures) - and data fusion techniques and classification algorithms have been investigated. These systems allow monitoring the physiological, environmental and activityrelated parameters of the operator in order to automatically launch warning and alarm about his/her health status or the presence of danger in the surrounding environment (i.e. high toxic gas concentration, heat flux, etc). Recently, the Technological Innovation Section is focusing on the environmental and structural monitoring systems based on independent electronic devices. The usage of autonomous monitoring systems is quite novel and mainly derived from the technological advances on the manufacturing of sensors and instrumentations devoted to the processing and communication of Activity Sensor External Temperature CO Sensor GPS Antenna SpO 2 Sensor Heat Flux Communicator Antenna Body Temp. Sensor Breathing Rate Sensor Textile Electrodes Band with Electronic Box Alarm Module Electronic Box Wi-Fi Module Prototipo dell Outer Garment di terza generazione, che include sensori per il monitoraggio della temperatura ambientale, della posizione e del livello di attività dell operatore Third generation Outer Garment prototype, including sensors for environmental temperature, geographical location and activity level detection Prototipo dell Inner Garment di terza generazione, contenente sensori per il monitoraggio di parametri fisiologici dell operatore Third generation Inner Garment prototype, including sensors for monitoring physiological parameters

15 Test eseguiti in cooperazione con la Protezione Civile Italiana e Francese - Field trials in cooperation with Italian and French Civil Protection rale dello stato ambientale o di una struttura - sostituendo le attività di semplice ispezione da parte di un operatore - presenta indubbi vantaggi rispetto all esecuzione di misurazioni puntuali. La realizzazione di questi sistemi di monitoraggio coinvolge diversi ambiti, tra cui lo sviluppo e l integrazione di sensori specifici e la realizzazione ed ottimizzazione di reti di comunicazione tra i sensori stessi: attualmente la maggior parte dei sistemi di acquisizione è costituita da una rete di nodi collegati tra loro per mezzo di cavi che trasportano sia la corrente elettrica di alimentazione del trasduttore, sia i segnali rilevati da quest ultimo; simili configurazioni impongono vincoli non trascurabili sul costo dell infrastruttura di trasmissione e sul numero e la localizzazione dei sensori stessi (specialmente nel caso di monitoraggio di contesti od opere di grandi dimensioni); una soluzione auspicabile è rappresentata dall impiego di reti wireless di sensori. Pertanto l unità di Innovazione Tecnologica intende sviluppare un architettura di sensori per il monitoraggio ambientale o strutturale; la rete sarà costituita da un numero arbitrario di nodi ovvero dispositivi per l acquisizione, elaborazione, archiviazione e trasmissione dei segnali prodotti da uno o più sensori; ciascun nodo dovrà essere indipendente dal punto di vista dell alimentazione elettrica e dotato di interfaccia wireless per la comunicazione con gli altri nodi della rete. Dal punto di vista hardware si definiranno la quantità e le specifiche tecniche dei sensori che debbono essere supportati da ciascun nodo e dei dispositivi per la gestione dei segnali acquisiti. Dal punto di vista software si svilupperanno algoritmi per l analisi locale dei segnali rilevati da ciascun nodo per un ottimizzazione della trasmissione (e dei consumi) dei soli parametri di interesse, ad elevato contenuto informativo. Infine l infrastruttura sarà composta da un numero arbitrario di nodi sensoriali, da un nodo master di raccolta dati e da un interfaccia grafica dell utente remoto per la visualizzazione, l elaborazione remota ed il recupero dei dati. the signals: clearly the possibility of a continuous environmental or structural monitoring shows incredible advantages compared with punctual measurements performed by a single inspection of the human operator. The realization of these monitoring systems involves diverse matters, from the development and integration of specific sensors to the realization and optimization of the communication infrastructures between sensors: at present most of the monitoring systems are made of wired sensor nets joined by cables assuring both the electrical supply and communication services; obviously such configurations determine the net costs as well as the numbers and positioning of sensors, especially in case of monitoring wide environment or big structures; since wireless sensor networks may overcome these constraints, the Technological Innovation Section is interested in the development of a sensorial architecture for the environmental and structural monitoring based on an arbitrary number of nodes (namely the development of devices for the acquisition, processing, saving and communication of data from one to more sensors); each node will be independent from a power supply viewpoint and it will be also wireless communicating with all other nodes of the net. From an hardware viewpoint, the Section wants to define the number and technical specifications of the sensors and of the data management systems for each node. In terms of the software, local processing units will be included in each node, in order to contain the transmission data rate by communicating the only relevant information. In summary the monitoring infrastructure will be made of an arbitrary number of nodes with a master node (collecting all the information) and a remote software interface for the visualization, real-time monitoring and processing of the data, as well as for their saving and off-line processing.

16 84 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report Nell anno 2010, la sezione ha partecipato al progetto ProeTEX (Protection e-textile for Emergency Disaster Wear), avente come obiettivo lo sviluppo di indumenti e dispositivi indossabili intelligenti, per operatori impegnati nella gestione di emergenze e disastri naturali ed industriali (incendi, soccorso post-terremoto, inondazioni, nubi tossiche). Il progetto è stato finanziato dalla Comunità Europea ed ha coinvolto 23 partner di tipo accademico (quattro università e quattro centri di ricerca), industriale (dodici aziende) e tre istituzioni legate alla Protezione Civile di diversi paesi europei (Protezione Civile Italiana e Francese, Dipartimento dei Vigili del Fuoco della città di Parigi), il cui compito è stato quello di testare i prodotti sviluppati. Il sistema sviluppato è basato su due capi di abbigliamento sensorizzati: un Inner Garment nel quale sono integrati sensori per il monitoraggio dei parametri vitali dell operatore (frequenza cardiaca e respiratoria, temperatura corporea), ed un Outer Garment, che contiene sensori per il monitoraggio di variabili ambientali (temperatura, presenza di gas tossici), della posizione (GPS) e del livello di attività dell operatore. Tutti i dati rilevati dai sensori vengono trasmessi ad un centro di monitoraggio remoto (posto verosimilmente a pochi chilometri dalla zona di intervento), da cui gli operatori possono essere costantemente tenuti sotto controllo. Il ruolo di Eucentre nel progetto è stato duplice: in primo luogo la sezione Innovazione Tecnologica si è occupata della definizione e del continuo aggiornamento delle specifiche dei dispositivi e dei sensori da integrare nei prototipi, anche in seguito a sessioni di prove sul campo dei prototipi realizzati dai partner accademici e industriali ed a nuove richieste dei potenziali utenti finali dei prodotti del progetto; inoltre, la sezione, insieme al gruppo di Telecomunicazioni e Telerilevamento di Eucentre, si è impegnata per la realizzazione dell infrastruttura di trasmissione e visualizzazione remota dei dati raccolti dai sensori. Il sistema di trasmissione, basato su tecnologia Wi-Fi, permette la trasmissione dei dati dell operatore in un raggio di circa 1 Km: i dati così trasmessi possono quindi essere registrati e visualizzati in tempo reale da un software, sviluppato anch esso da Eucentre sulla base delle richieste dei partner coinvolti nei test dei prototipi. In questo contesto l unità di Innovazione Tecnologica ha anche messo a punto alcuni algoritmi di riconoscimento dell attività e dello stato dell operatore basati su tecniche di analisi dei dati real-time e di fusione sensoriale. Principali progetti conclusi o in fase di completamento Progetto ProeTEX - Protection-e-Textile for Emergency Disaster Wear - European Community FP6 - Progetto STEP - European Commission DG ENVIRONMENT - During the 2010, the Technological Innovation Group have worked on the ProeTEX (Protection e-textile for Emergency Disaster Wear) project, whose purpose was the development of smart garments and wearable devices, intended for professional operators facing natural or industrial emergencies, like fire, post-earthquake rescue, flooding or toxic gases pollutions. The project was financed by the European Community and involved 23 partners amongst which were academic partners (four universities and four research centers), industries (twelve companies) and three potential end-users representatives (the Italian and French Civil Protection and the Paris Fire-Fighters Department). The role of the end users was to test and validate the products developed within the project. The developed system was based on two sensorized garments: an Inner Garment, integrating sensors in order to monitor the operator s health state (heart and breathing rates, body temperature), and an Outer Garment, containing sensors in order to monitor environmental variables (temperature, toxic gases concentration near the user), as well as the user s absolute position (by means of a GPS module) and activity level. All data detected by these sensors are transmitted to a remote monitoring centre (placed, in a real operative scenario, in a range of a few kilometers from the operators), where the rescuers are permanently kept under control. The Eucentre Technological Innovation group was involved in different activities within the project. Firstly it had a part in the definition and continuous update of the technological specifications of sensors and devices to be integrated within the prototypes. This activity was performed in close contact with the other end-users, who were involved in the field trial sessions of the prototypes developed by the academic and industrial partners. Moreover, the group (together with the Eucentre Telecommunication group) was involved in the design and development of a long range transmission infrastructure, needed in order to transmit data detected by the sensors to the remote monitoring centre: the system has been based on Wi-Fi technology and it allows the transmission of data in a range of 1 kilometer from the operator. Data are therefore recorded and displayed by a software (the remote monitoring software ), developed by the Eucentre team and based on the end users requirements and specifications too. Moreover the Technological Innovation Group was developing novel algorithms - based on real-time data analysis and sensor fusion techniques - for the activity recognition and health status classification of the emergency operators while dressing these garments. Completed or near-conclusion projects ProeTEX - Protection-e-Textile for Emergency Disaster Wear - European Community FP6 - STEP - European Commission DG Environment -

17 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report Telecomunicazioni e Telerilevamento Questo settore mette a disposizione le proprie competenze per le attività collegate alla realizzazione di sistemi per la trasmissione e l elaborazione delle informazioni. Particolare riguardo è dedicato all affidabilità e alla rapidità di risposta in situazioni di crisi. In termini pratici questo si traduce in reti di telecomunicazione affidabili e facilmente dispiegabili sul territorio, reti di sensori per la raccolta e l elaborazione distribuita di dati sismici o di altre informazioni geograficamente distribuite, analisi di immagini acquisite da aereo o da satellite per la caratterizzazione del danno o per il monitoraggio ambientale. Nell ambito delle telecomunicazioni il gruppo ha esperienza nella gestione di reti eterogenee in grado di collegare efficacemente in modalità radio stazioni mobili, centri di controllo e strutture per la teledidattica e il telecontrollo. Nell ambito del telerilevamento le linee perseguite sono quelle dell elaborazione semiautomatica di dati satellitari in aree remote e della rilevazione automatica delle caratteristiche bi- e tri-dimensionali di edifici, ponti, strade ed altri elementi antropici del territorio. A dimostrazione della rilevanza internazionale del lavoro svolto da questa sezione, Fabio Dell Acqua è referente, nell ambito dell iniziativa internazionale GEO (Group for Earth Observations) del task DI-09-01a, Vulnerability Mapping and Risk Assessment. Il DI-09-01a nasce, nel WorkPlan di GEO , dalla fusione di due task del GEO Work Plan : DI ( Integration of InSAR Technology ) and DI ( Multi-hazard Zonation and Maps ). Il task è centrato sulla valutazione della vulnerabilità sismica da dati telerilevati, con particolare riguardo a siti di test denominati supersites. Alle attività del task stanno attivamente partecipando, oltre ad EUCENTRE, anche il BRGM francese, il China Earthquake Networks Center, l ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), l Agenzia Spaziale Europea, UNOSAT, WMO. Per ulteriori informazioni: Progetti in corso SAFER - Services and Applications For Emergency Response Realizzato per: 7 programma quadro della Comunità Europea. Scopo del progetto è la realizzazione, nell ambito dei cosiddetti Fast Track Services, dei servizi basati sull elaborazione di dati te Telecommunications and Remote Sensing This research section provides expertise for activities related to the design and realization of communication and information technology. In particular, the focus is on reliable and quick response systems for crisis management. Practically speaking, this translates into telecommunications networks that must be reliable and easy to deploy, sensor networks for collecting and analyzing seismic data and ancillary geographically distributed information, processing of images from airborne or spaceborne sensors for purposes of damage assessment and/or environmental monitoring. With respect to telecommunications systems, the research group has experience in the management of heterogeneous networks, able to wirelessly connect mobile stations, control centres and hardware for e-learning and distance learning and remote control. With respect to remote sensing, working lines are expected to be related to semi-automatic elaboration of airborne and space-borne data on remote areas and automatic extraction of 2D and 3D features, such as buildings, bridges, roads and other man-made elements of the landscape. Following the international relevance of the research carried out here in Pavia, Fabio Dell Acqua has been appointed Point of Contact (PoC) for GEO subtask DI-09-01a, Vulnerability Mapping and Risk Assessment. Subtask DI-09-01a was introduced in the GEOWork Plan by merging two tasks from the former GEOWork Plan : DI ( Integration of InSAR Technology ) and DI ( Multihazard Zonation and Maps ). The subtask is focussed on evaluation of seismic vulnerability from remotely sensed data, with particular stress on test sites termed supersites. Other partners in the subtask in addition to EUCENTRE are the French BRGM, the China Earthquake Networks Center, the Italian ISPRA (Institute for Environmental Protection and Research), the European Space Agency, UNOSAT, WMO. More details at Work in progress SAFER - Services and Applications For Emergency Response Realized for: 7th FP of the European Community. The aim of the project is the development of Fast Track Services based on the exploitation of remote sensing satellite data for risk prevention and Esercizio di valutazione del danno nell ambito del progetto 7PQ SAFER : il caso degli effetti su Padang del terremoto di Sumatra, settembre 2009 Damage assessment exercise in the frame work of 7FP project SAFER : the case of Padang city in the September 2009, Sumatra earthquake.

18 86 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report lerilevati per l uso in situazioni di rischio. Il contributo di Eucentre è collegato all utilizzo di modelli di rischio per il calcolo dello scenario in caso di terremoto. Lo scenario verrà utilizzato per indirizzare l analisi dei dati telerilevati acquisiti sulla scena del sisma per il monitoraggio mirato delle strutture ed infrastrutture critiche, nonché per la valutazione della gravità dei danno e l eventuale reindirizzamento delle squadre a terra e degli aiuti sul campo; ASI AO ID 2246 Sviluppo di Metodologie di Imaging e di Monitoraggio basate sull uso di dati SAR COSMO/Skymed. Realizzato per: Agenzia Spaziale Italiana. Questo progetto intende investigare le nuove potenzialità collegate all'uso di dati SAR COSMO/SkyMed acquisite su orbite ripetute. In questo contesto si prevede di procedere su diverse attività. Il contributo di Eucentre è sulla gestione del rischio, che comprenderà l'analisi 3D dei manufatti (edifici, impianti...) nelle aree abitate. L'obiettivo applicativo è di valutare e gestire i rischi in caso di terremoti od altri disastri naturali o antropogenici. Piano Esecutivo Dipartimento della Protezione Civile progetto d3 All interno del sistema più complesso sviluppato da Eucentre, lo scopo del progetto d3 è la definizione di procedure semi-automatiche per l estrazione da dati tele rilevati di informazioni utili al ciclo di gestione delle emergenze in ambito di rischio sismico. In questo senso la sua validità si riferisce alla realizzazione di mappe di vulnerabilità sismica pre-evento e di danneggiamento post-evento su edifici ed infrastrutture, con particolare attenzione a quelle considerate critiche. management. The role of Eucentre will be in the use of an earthquake scenario model to understand where the earthquake may hit and focus the analysis and interpretation of remotely sensed images acquired after the event for the area of interest. The scenario will be also used for the definition of strategies to aid the deployment on the ground with help by remotely sensed data, and for damage assessment at the finest possible level using satellite data; ASI AO ID 2246 Imaging And Monitoring With Multitemporal/Multiview Cosmo-Skymed SAR Data. Realized for: Italian Space Agency. This project aims to investigate the new and augmented potentialities related to the use of multi-temporal multiview COSMO-Skymed (C-S) SAR data acquired on repeated orbits. In this framework it is planned to proceed along different activities. The Eucentre contribution is on risk management issues, including a 3D analysis of man-made structures (buildings, industrial plants,...) in human settlement areas. The applicative goal is to evaluate and manage the risks in case of earthquakes or other major natural or anthropogenic disasters. PE project d3 Within the more complex system developed by Eucentre, the aim of the project "d3" is the definition of semiautomatic procedures for extracting, from remotely sensed data, information which be useful to the cycle of emergency management in the field of seismic risk. This includes creation of maps with pre-event seismic vulnerability and with post-event damage to buildings and infrastructures, with specific focus on those considered critical. Esempio di codifica a colori del livello presunto di vulnerabilità degli edifici analizzati con immagini satellitari ottiche e radar; sito di studio sull isola di Trinidad. Example of color-coding of estimated vulnerability level of buildings examined from optical and radar satellite images; study site on Trinidad Island. Stima dei danni sismici ricavata da singola immagine COSMO/SkyMed post-evento ad alta risoluzione. Il prodotto è uno strato SIT in cui ogni poligono nell area urbana è collocato in una determinata classe di danno, codificata con un colore. L evento trattato è il terremoto verificatosi in Abruzzo il 6 aprile del Seismic damage mapping from a postevent COSMO/SkyMed spot-light image. The product is a GIS layer, in which polygons on urban areas are assigned a damage level and consequently color-coded. The addressed event is the 6th April 2009 earthquake in Abruzzo, Italy.

19 Rapporto di attività della Fondazione Eucentre Eucentre Foundation: Activities Report Attività Progetto C.A.S.E. 4. C.A.S.E. Project Activities Il Progetto C.A.S.E. - che ha visto la Fondazione Eucentre impegnata nella progettazione e direzione lavori come socio del Consorzio For- CASE - è stato oggetto di una dettagliata relazione contenuta nel report sulle attività di Eucentre del Al 31/12/2009 erano già ultimati 154 edifici, per un totale di appartamenti consegnati a persone. I primi mesi del 2010 hanno visto - come da cronoprogramma - la conclusione del Progetto, con l ultimazione dei residui 31 edifici entro il 19 fabbraio Al 31 marzo 2010, data di passaggio di consegne dal Dipartimento della Protezione Civile al Comune di L Aquila dell intero Progetto, gli appartamenti realizzati erano 4.449, di cui consegnati alla popolazione 4.420, per un totale di occupanti. A febbraio 2010 un nutrito gruppo di imprese partecipanti al Progetto C.A.S.E. ha dato vita ai Costruttori ForCASE, allo scopo di finanziare diverse iniziative volte a far conoscere il Progetto in modo obiettivo, anche per contrastare compagne di informazione che, allo scopo di screditare l opera del Governo, tendevano a porre in cattiva luce ogni attività da questo promossa. Oltre ad una campagna promozionale sui maggiori quotidiani nazionali è stato, in quest ottica, realizzato il volume L Aquila. Il Progetto C.A.S.E. (IUSS Press, Pavia, 2010), che conta oltre 400 pagine, 600 fotografie, 200 disegni tecnici e diagrammi: ad esso si rimanda per una conoscenza dettagliata e completa di un opera straordinaria sotto molteplici punti di vista: dai tempi di realizzazione alle soluzioni tecnologiche all avanguardia, dalla sostenibilità ambientale all efficienza energetica. Eucentre, nel corso del 2010, ha svolto numerose attività nell ambito del Progetto C.A.S.E., tra cui citiamo: Coordinamento e supporto delle attività di Direzione Lavori; Supporto al Dipartimento della Protezione Civile per l assegnazione degli alloggi realizzati (il software di gestione, realizzato da Eucentre, è stato messo a disposizione del Comune di L Aquila che lo continua ad utilizzare per la gestione ordinaria); Supporto ed assistenza alle attività di collaudo statico e tecnicoamministrativo; Archiviazione cartacea e digitale della documentazione tecnica. The C.A.S.E. Project, which has seen the involvement of the Eucentre in the design and construction works direction as a partner of the ForCASE consortium has been thoroughly described in the Foundation 2009 activities report. On December 31st buildings were already finished, for a total of apartments delivered to people. In the first months of 2010 according to the timetable the Project was concluded with the construction within February 9th On March 31st 2010, then date in which the Italian Civil Protection Department passed the entire project to the L Aquila municipality, the apartments built were 4.449, of which has been delivered, for a total of inhabitants. On February 2010 an important group of companies, which participated in the C.A.S.E. Project, has created the ForCASE constructers, with the aim of financing several initiatives to divulge the Project in an objective way. The purpose was also that of contrasting information campaigns that, in order to discredit the Government, gave a bad name to the activities that it promoted. Further to a promotional campaign on the major daily newspapers, a specific publication was made: L Aquila. the C.A.S.E. Project (IUSS Press, Pavia, 2010), which counts over 400 pages, 600 photos, 200 technical sketches and charts. Reading this book it is possible to know in a detailed way the complete work made at L Aquila, from many points of view: from the timings for the construction to the vanguard technical solutions, from the environmental sustainability to the energy efficiency. The Eucentre Foundation, during 2010, has carried out several activities within the C.A.S.E. Project, some of these were: Coordination and support of the construction works direction activities; Support to the Italian Civil Protection Department regarding the allocation of the apartments (the managing software, made by the Eucentre, has been given to the L Aquila municipality, and is still in use for the ordinary management); Support and assistance to the activities of static and technicaladministrative trial; Paper and electronic record keeping of the technical documentation.

20

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

FENICE ARREDI. Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Relazione tecnica

FENICE ARREDI. Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Relazione tecnica FENICE ARREDI Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Prove di vibrazione su sistemi per pavimenti tecnici sopraelevati - Four x Four Relazione tecnica Via Ferrata 1, 27100 Pavia, Italy Tel. +39.0382.516911

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

ISOZAKI TOWER (CITYLIFE COMPLEX): A NEW

ISOZAKI TOWER (CITYLIFE COMPLEX): A NEW Technical-scientific seminar on Analysis and design of tall building structures University of Patras 16 May 214 h. 11:-18: ISOZAKI TOWER (CITYLIFE COMPLEX): A NEW OFFICE BUILDING IN MILAN (21-214) Structural

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 ISOLATORI ELASTOMERICI ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 INTRODUZIONE CERTIFICAZIONI Nel 1992 FIP Industriale ha ottenuto la certificazione CISQ-ICIM per il Sistema di Assicurazione Qualità in conformità

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Evoluzione del Servizio di Meteorologia Aeronautica di ENAV S.p.A. : Meteosat Second Generation

Evoluzione del Servizio di Meteorologia Aeronautica di ENAV S.p.A. : Meteosat Second Generation Evoluzione del Servizio di Meteorologia Aeronautica di ENAV S.p.A. : Meteosat Second Generation Con la Disposizione Organizzativa n.07/04 viene fissata la missione della Funzione Meteorologia il cui obiettivo

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual.

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual. MANUALE CASALINI M10 A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even people who come from the same brand

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT PRISMA Progetto PRISMA SMART CITIES AND COMMUNITIES AND SOCIAL INNOVATION Cloud Computing per smart technologies PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino

LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino Compagnia di San Paolo LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino Comunità Europea European Space Agency Attività extraveicolare sulla Stazione Spaziale

Dettagli

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione STE è una società di integrazione di sistemi che opera nell Information e Communication Technology applicata alle più innovative e sfidanti aree di mercato. L azienda, a capitale italiano interamente privato,

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Declaration of Performance

Declaration of Performance Roofing Edition 06.06.2013 Identification no. 02 09 15 15 100 0 000004 Version no. 02 ETAG 005 12 1219 DECLARATION OF PERFORMANCE Sikalastic -560 02 09 15 15 100 0 000004 1053 1. Product Type: Unique identification

Dettagli

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing.

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing. Delta PATENT PENDING Sistema di apertura per ante a ribalta senza alcun ingombro all interno del mobile. Lift system for doors with vertical opening: cabinet interior completely fittingless. Delta Centro

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

GENERAL CATALOGUE CATALOGO GENERALE LV & MV solutions for electrical distribution Soluzioni BT e MT per distribuzione elettrica

GENERAL CATALOGUE CATALOGO GENERALE LV & MV solutions for electrical distribution Soluzioni BT e MT per distribuzione elettrica Advanced solutions for: UTILITY DISTRIBUTION TERTIARY RENEWABLE ENERGY INDUSTRY Soluzioni avanzate per: DISTRIBUZIONE ELETTRICA TERZIARIO ENERGIE RINNOVABILI INDUSTRIA The company T.M. born in year 2001,

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

222X IT Manuale d uso

222X IT Manuale d uso 222X IT Manuale d uso INDICE 1 INTRODUZIONE 2 1.1 Benvenuto 2 1.2 Contatti per il servizio 2 1.3 Cosa fare se il vostro veicolo viene rubato 3 1.4 Autodiagnostica periodica del vostro dispositivo 4 1.5

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING Innovazione nei contenuti e nelle modalità della formazione: il BIM per l integrazione dei diversi aspetti progettuali e oltre gli aspetti manageriali, gestionali, progettuali e costruttivi con strumento

Dettagli

COMPLESSO xxxxxxxxxxx

COMPLESSO xxxxxxxxxxx PROVE DI CARICO SU PALI E INDAGINI SIT COMPLESSO xxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx PROVE N 131/132/133/134/135 /FI 8, 9, 10, 11 Giugno 2009 Committente: Direttore Lavori: Relatore: xxxxxxxxxxxxxxxx

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Progetti ARTEMIS-JU CAMMI & D3CoS

Progetti ARTEMIS-JU CAMMI & D3CoS Progetti ARTEMIS-JU CAMMI & D3CoS Cognitive Adaptive Man Machine Interface for Cooperative Systems 19 Settembre 2012 ENAV ACADEMY Forlì (IT) Magda Balerna 1 ARTEMIS JU Sub Project 8: HUMAN Centred Design

Dettagli

Presentazione della Societa CAE Technologies Srl VAR Dassault Systemes SIMULIA

Presentazione della Societa CAE Technologies Srl VAR Dassault Systemes SIMULIA Presentazione della Societa CAE Technologies Srl VAR Dassault Systemes SIMULIA pag. 1 La Societa CAE Technologies Srl e stata fondata nel marzo 2013. Il nome breve della CAE Technologies Srl e CAETECH.

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli