Radiation Therapy: : aspetti fisici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Radiation Therapy: : aspetti fisici"

Transcript

1 Intensity Modulated Radiation Therapy: : aspetti fisici M. Iori Servizio di Fisica Sanitaria Arcispedale S. Maria Nuova - Reggio Emilia

2 L evoluzione della Radioterapia: dalla RT alle IMRT

3 The Evolution of Radiation Therapy 1960 s 1970 s 1980 s 1990 s 2000 s Computerized 3D CT The First Clinac Treatment Planning Functional Imaging See and treat Standard Collimator Varian delivered the first 360 isocentric linear accelerator for cancer treatments.. The Clinac accelerator offered reduction in complications over conventional Co-60 treatments. Cerrobend Blocking Electron Blocking Varian provided the first medical accelerator in the USA for treatment and electron therapy for superficial treatments. Blocks were used to reduce the dose to normal tissues Preso dalle pagine Internet della ditta Varian Multileaf Collimator Advances in computer planning and the introduction of the computerized 2100C and MLC lead to 3D conformal therapy which allowed the first dose escalation trials. Dynamic MLC and IMRT Computerized IMRT introducined which proved to be the most efficient and effective means to escalate dose and reduce compilations High resolution IMRT IMRT Evolution evolves to smaller and smaller subfields and high resolution IMRT along with the introduction of new imaging technologies 3

4 RT & 3D-CRT technique for prostate tumour RT technique IMRT technique 3D-CRT technique

5 Dalla 3D-CRT IMRT Preso da un articolo di A. Brahme sulla IMRT 5

6 3D-CRT vs. IMRT: a clinical case 3-field RT 3-field IMRT Beam Profile # 1 Dose Intensity Prescribed Dose (typical distribution) RO PTV RO PT V Beam Profile # 2 Beam Profile # 3 Preso da un CD sulla IMRT della ditta BrainLab 6

7 3D-CRT vs. IMRT: a clinical case Preso da un corso sulla IMRT del MSKCC del

8 L Ottimizzazione ed il Problema Inverso in Radioterapia

9 La Pianificazione Diretta in Radioterapia Procedura per l ottimizzazione manuale (tray and error) di un piano di trattamento: selezionare modalità ed energia delle radiazioni; selezionare numero ed angolazione dei fasci radianti; selezionare dimensioni e pesi relativi dei campi radianti; introdurre dispositivi statici di modulazione del fascio; calcolare la distribuzione di dose complessiva, analizzare la bontà del risultato ottenuto con i tools di valutazione; rimodificare i parametri sopra indicati qualora il piano di trattamento calcolato non confermi il giudizio fisico e clinico di piano ottimale. 9

10 Il Problema Inverso in Radioterapia L ottimizzazione del piano di trattamento viene posto come Problema Inverso: partendo da una distribuzione di dose considerata ottimale e clinicamente efficace, determinare i parametri di trattamento che forniscono tale distribuzione di dose nel paziente. Una tale impostazione individua matematicamente un problema inverso: la ricerca delle soluzioni richiede l introduzione di tecniche matematiche di ottimizzazione che dovranno realizzare l inversione di matrici in presenza di vincoli prefissati. Per l Intensità Modulata ciò equivale a trovare la migliore configurazione dei fasci ed il loro relativo profilo di intensità di fluenza. 10

11 La soluzione richiede l inversione l di matrice Suddiviso il volume irradiato in voxel con dosi discrete d i, scomposta l intensità planare (della fluenza di energia) del fascio radiante in singoli fascetti ciascuno dotato di propria intensità x j, chiamati a i,j i coefficienti di interazione della dose per unità di fluenza, il problema dell ottimizzazione si può visualizzare come: Beam fluence d i = a i, ISTOGRAMMA INTEGRALE j x j Patient body a ij Numero o volume 11 ISTOGRAMMA DIFFERENZIALE Dosi Dosi Numero o volume 11

12 La strategia verso la Pianificazione Inversa Si risolve il problema attraverso un processo di ottimizzazione che minimizzi una funzione E della deviazione di dose, dove d med è la distribuzione di dose ideale richiesta dal medico, d cal = A x è la distribuzione di dose da calcolare e minimizzare variando il parametro della fluenza x : min x i E 0 [( ) + ] = min [( ) + ] * * d med d E E d med A x E cal Sono stati imposti sul funzionale E(x) dei vincoli aggiuntivi E* per introdurre nel processo di ottimizzazione criteri di tipo fisico e clinico. Tale funzionale prende il nome di Funzione obbiettivo, Funzione di costo o punteggio. Si useranno tecniche di ottimizzazione iterative, limitando, durante il processo di ottimizzazione, lo spazio di ricerca delle soluzioni secondo quanto indicato nei vincoli (constraints) predefiniti. 12

13 Soft & Hard constraints Soft: Dose max per un OAR Hard: Dose max per un OAR Soft: Dose max e min per il tumore Hard/Soft: Dose -Volume per CTV e/o OAR 13

14 Un esempio di Inverse Planning per un trattamento IMRT

15 The Inverse Planning Module # 1 Volume contouring & field definitions 15

16 The Inverse Planning Module # 2 Real-Time DVH Real-Time DVH Real-Time DVH Real-Time objective function Real-Time Fluence Map 16

17 Plan optimization Beam s eye view of the target During optimization, the radiation intensity of each beamlet is varied. Preso da un CD sulla IMRT della ditta BrainLab 17

18 Fluence Map Verification Beam s eye view Preso da un CD sulla IMRT della ditta BrainLab Map calculated by computer Map recorded on film 18

19 Le modalità di Delivery nella IMRT

20 Il MultiLeaf Collimator (MLC) in dettaglio 60mm tungsten Cross-section through a 1.7mm thin leaf (3.0 mm at isocenter) Preso dalle pagine Internet delle ditte GE e BrainLab Tongue and Groove Design for minimal leakage of <2% between the leaves 20

21 SMLC - IMRT delivery modality # 1 Beam ON Trailing leaf Beam ON Leaf A Leaf B Leaf A Leaf B Leading leaf Intensità (MU) Intensità (MU) Intensità (MU) MU i X i X i X i Asse X del profilo (cm) Asse X del profilo (cm) Asse X del profilo (cm) (Fig. 4a) (Fig. 4b) (Fig. 4c) 21

22 SMLC - IMRT delivery modality # 2 Beam ON Beam ON Trailing leaf Leading leaf Leaf A Leaf B Leaf A Leaf B Leaf A MU A i Intensità (MU) Intensità (MU) Intensità (MU) MU B i Leaf B X i (Fig. 4d) Asse X del profilo (cm) (Fig. 4e) Asse X del profilo (cm) (Fig. 4f) X i X i Asse X del profilo (cm) 22

23 Step & Shoot IMRT (SMLC) # 3 1/3 Dose 1. MLC field Set-Up 1/3 Dose 2/3 Dose 2. MLC field Set-Up 1/3 Dose 3. MLC field Set-Up Preso da un CD sulla IMRT della ditta BrainLab Total Resulting Dose 23

24 DMLC - IMRT delivery modality A simplified diagram Total intensity at P : T φ p = I( x r (t)-p) I(p- x l (t)) dt t=0 Left-leaf Right-leaf beam-on time Leading leaf direction of motion Preso da una pubblicazione del 2002 su Le Scienze P 24

25 DMLC - IMRT delivery modality # 1 Intensità (MU) MU(x) Intensità (MU) MU(x) Area 1 Area 2 Area 3 Area 4 (Fig. 5a) x Asse x del profilo (cm) (Fig. 5b) Asse x del profilo (cm) Intensità (MU) Area 2 Area 4 Intensità (MU) Area 2 Area 3 MU(x) Area 4 Area 1 Area 3 MU(x) Area 1 Asse X del profilo (cm) (Fig. 5c) (Fig. 5d) Asse x del profilo (cm) 25

26 DMLC - IMRT delivery modality # 2 Beam ON Leaf A Leaf B MU A (x) MU(x) Trailing leaf Leaf A MU(x) Leaf B Intensità (MU) MU B (x) Intensità (MU) Leaf A Leaf B Leading leaf x Leaf A Leaf B Asse X del profilo (cm) (Fig. 5e) (Fig. 5f) x Asse X del profilo (cm) 26

27 La tomoterapia seriale: il MIMiC Arco di pendolazione Livelli di Dose Soluzione 1 di n 0 La modalità di esecuzione del trattamento Arco di rotazione Livelli di Dose Soluzione 2 di n Arco di rotazioni 27

28 Tomoterapia elicoidale ed acceleratori robotizzati The Hi ART TomoTherapy TomoTherapy System Il Ciber-Knife L MLC dell Hi.Art 28

29 IMMA Intensity Modulated Multiple Arc : a way towards IMAT The problem : how can we approach the IMAT technique to treat complex target volumes without disposing of a dedicated IP and sequencer? PTV PTV 1 PTV 2 PTV PTV 3 PTV 4 Σ PTV n The idea : to approach the IMAT technique by breaking up the tumor into appropriate sub-volumes and, using the CD-ARC option, optimize the plan in a forward way, changing manually the number and range of arc rotations,, the field weights and the shape of each DMLC arc segment. 29

30 IMMA: : the manual optimization of the DMLC SEG 2 SEG 1 SEG 15 SEG 14 SEG 13 SEG 3 SEG 12 SEG 4 SEG 11 SEG 5 CD-ARC field manually optimised SEG6 SEG 7 SEG 8 SEG 9 SEG 10 30

31 SMLC - IMRT vs. DMLC - IMRT

32 IMRT: DMLC vs. SMLC # 1 Time comparison between DMLC & SMLC (10 levels) Prese da un corso del 2003 sull IMRT del MSKCC 32

33 Total whole body dose equivalent Dose equivalent (msv) for delived dose of 70Gy at isocentre 33

34 IMRT: DMLC vs. SMLC # 2 Prese da un corso del 2003 sull IMRT del MSKCC 34

35 Aspetti fisici e dosimetrici della IMRT

36 Alcuni aspetti fisici della IMRT Double and Single Focused MLC Secondary and Tertiary MLC Leaf width, number of leaves and maximum field size Leaf length and leaf over-travel Leaf trajectory and leaf speed Total beam-on time Minimum leaf gap Tongue-and-groove effect Leaf gap width Leaf gap offset Inter-digitations Leaf leakage Efficiency factor Smoothing Splitting large fields Skin flash Heterogeneity corrections Total whole body dose equivalent Intra-fraction breathing motion 36

37 Leaf width & number of leaves Effective Penumbra is increasing with leaf with Leaf Thickness of the m 3 micro-mlc 5.5mm 4.5mm 3.0mm Critical Organ PTV Effect of leaf steps on dose distribution is clinically relevant to protect Critical Organs and to treat the PTV Effective Penumbra Preso da un CD della Brain-Lab sulla IMRT 37

38 The physic of MLC Rounded edges: leaf gap offset / shift equivalent / DLS Transmission & leakage Tongue & groove 38

39 The physic of MLC I(x) 1 ε leaf end leaf penumbra leaf transmission. direct exposure x Rounded edges: leaf gap offset / shift equivalent / DLS Transmission & leakage Preso da un corso del 2003 sull IMRT del MSKCC Tongue & groove 39

40 IMRT : MLC control Beam ON Leaf A Leaf B Tempo di beam ON (MU) t 4 t 3 t 2 x 3A Punti di controllo delle posizioni delle lamelle ogni xx msec nella DMLC. x 4A x 3B x 4B Punto che definisce l'inizio di un nuovo segmento e la fine del segmento precedente nella DMLC. Tempo di beam ON (MU) Position leaf tolerance Position leaf tolerance Traiettoria effettiva realizzata dalle lamelle Punto di controllo delle posizioni delle lamelle ogni xx msec nella DMLC. Punto che definisce l'inizio di un nuovo segmento e la fine del segmento precedente nella DMLC. t 1 t 0 x 0A,B x 1A x 2A (Fig. 6a) x 1B Interpolazione lineare della traiettoria fatta dal controller dell'mlc tra due segmenti contigui nella DMLC x 2B Posizione lamelle lungo l'asse x del profilo (cm) (Fig. 6b) Interpolazione lineare della traiettoria fatta dal controller dell'mlc tra due segmenti contigui nella DMLC Posizione lamelle lungo l'asse x del profilo (cm) 40

41 DMLC - IMRT : leaf speed and MUtot values Intensità (MU) (Fig. 7a) V crt = 0.1cm/MU V max = 0.2cm/MU V crt = 0.3cm/MU V max = 1.2cm/MU V crt = 2cm/MU Asse x del profilo (cm) Intensità (MU) (Fig. 7b) Asse x del profilo (cm) 41

42 Leaf trajectory and leaf speed: Aspetti fisici della IMRT la velocità delle lamelle di un MLC è importante sia per la SMLC che per la DMLC. Nella SMLC influisce sul tempo totale di trattamento. Nella DMLC la fluenza del campo radiante viene modulata modificando temporalmente la posizione spaziale delle lamelle (considerando costante il rep-rate). Le velocità che concorrono alla modulazione nella DMLC sono: la massima velocità meccanica V mcc (cm/s) definita all isocentro, tipicamente pari a 2-2.5cm/s, la velocità critica V crt (cm/mu) correlata ad uno dei segmenti (step) del profilo d intensità da realizzare, definita come l inverso della pendenza del profilo stesso, la velocità massima ottenibile V max (cm/mu), definita come il rapporto tra V mcc ed il rep-rate R f (MU/s) erogato dall acceleratore, e la velocità di modulazione V mod mod : V mod ( cm / MU ) = (1 ± V V max max ΔI( x) ) Δx 42

43 Splitting large IM fields Nasopharynx PA field leaf pair 18 Prese da un corso del 2003 sull IMRT del MSKCC 43

44 IMRT: Skin flash Prese da un corso del 2003 sull IMRT del MSKCC 44

45 IMRT: heterogeneity correction Small beams & IMRT 4Field Head&Neck treatment with 6MV photons Prese da un corso del 2003 sull IMRT del MSKCC 45

46 Modalità di verifica e QA per i trattamenti IMRT ed IMAT

47 Pre-treatment dosimetry procedure R&VS TPS LINAC Absolute dosimetry: ± 3% Relative dosimetry: ± 3mm 47

48 QA tests for the DMLC system # 1 Dynamic check: position accuracy and round-ends leaves effect Static Check: optical measure of dosimetric leaves separation 48

49 QA tests for DMLC system # 2 Stability of leaves speed

50 Sistemi di immobilizzazione ed utilizzo del Portal Vision

51 H&N immobilization Future IMRT treatments First IMRT treatments Actual IMRT treatments 51

52 H&N: the shoulder problem # 1 CT # 1 CT # 1 CT # 2 CT # 2 52

53 H&N: the shoulder problem # 2 CT slices # CT slices #

54 Estimating set-up error Identification of bony landmarks on simul/therapy images Matching of bony landmarks (manual methods; automatic methods) Δ x Δ y Δθ By Claudio Fiorino, ISE course 2003, Torino Δ y Δ x Δθ 54

55 Reducing uncertainties: Set-up correction procedures On-line correction - each fraction (EPID) - computer-controlled couches random systematic Off-line correction - estimation of systematic and random errors from a small number of images - definition of action levels (decision rules) - correction of systematic error By Claudio Fiorino, ISE course 2003, Torino Systematic+random Random

56 Scatter plot of RE plan set-up deviation Prostate set-up data dispersion ( # 8 patients) 1.00 Prostate set-up data dispersion ( # 8 patients) Gantry Gantry Cranio - caudal directions (cm) Prostate: Σ pro = 0.32 cm σ pro = 0.30 cm Cranio - caudal direction (cm) Latero - lateral direction (cm) Antero - posterior direction (cm) Head & neck set-up data dispersion ( # 7 patients ) 1.00 Head & neck set-up data dispersion ( # 7 patients ) Gantry Gantry 270 Cranio - caudal direction (cm) Latero - lateral direction (cm) Head & Neck: Σ h&n = 0.31 cm σ h&n = 0.25 cm Cranio - caudal direction (cm) Antero - posterior direction (cm) 56

57 L utilizzo di marker interni per la verifica del posizionamento Preso dal CD della MedTech 57

58 Acceleratori & KV Cone Beam CT Preso dalle pagine Internet delle ditte Varian ed Elekta 58

59 Acceleratori & KV Cone Beam CT Preso da una presentazione in rete sulle pagine Internet della ditta Varian 59

60 4D Radiation Therapy Delivery Varian On-Board Imaging Tracking 4-D IMRT Medical College of Virginia Conventional IMRT Tracking IMRT Dynamic targeting or Image-guided Motion Management 60

L ELABORAZIONE DEL TREATMENT PLANNING NELLA RADIOTERAPIA CONFORMAZIONALE, NELL IMRT E NELL IGRT

L ELABORAZIONE DEL TREATMENT PLANNING NELLA RADIOTERAPIA CONFORMAZIONALE, NELL IMRT E NELL IGRT L ELABORAZIONE DEL TREATMENT PLANNING NELLA RADIOTERAPIA CONFORMAZIONALE, NELL IMRT E NELL IGRT Michele Stasi, Barbara Baiotto S.C. Fisica Sanitaria A.O. Ordine Mauriziano & IRCC Candiolo -Torino Workshop

Dettagli

IGRT. .. with Tomotherapy Hi-Art. TSRM D. Bertoni U.O. Radioterapia Oncologica ASMN Reggio Emilia. Image Guided RadioTherapy

IGRT. .. with Tomotherapy Hi-Art. TSRM D. Bertoni U.O. Radioterapia Oncologica ASMN Reggio Emilia. Image Guided RadioTherapy TSRM D. Bertoni U.O. Radioterapia Oncologica ASMN Reggio Emilia IGRT Image Guided RadioTherapy.. with Tomotherapy Hi-Art Glossario GLOSSARIO IGRT Ricerca Scientifica Tomotherapy Hi-Art Il concetto IGRT

Dettagli

Possibilità tecnologiche e tecniche di esecuzione nella radioterapia ad intensità modulata: il punto della situazione

Possibilità tecnologiche e tecniche di esecuzione nella radioterapia ad intensità modulata: il punto della situazione Possibilità tecnologiche e tecniche di esecuzione nella radioterapia ad intensità modulata: il punto della situazione Emanuele Pignoli S. C. Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori

Dettagli

S.O.S.D. Fisica Sanitaria. Dott.ssa E. Rizzi, Dr. Michele Zeverino, TSRM L. Arcadipane, TSRM O. Maggiora, TSRM V. Penna Dott.sa S.

S.O.S.D. Fisica Sanitaria. Dott.ssa E. Rizzi, Dr. Michele Zeverino, TSRM L. Arcadipane, TSRM O. Maggiora, TSRM V. Penna Dott.sa S. Implementazione di un programma IMRT in un centro di Radioterapia Considerazioni di natura fisica S.O.S.D. Fisica Sanitaria Dr. Claudio Fasano, Dott.sa S. Emanuelli, Dott.sa D. Masenga, Dott.ssa E. Rizzi,

Dettagli

PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA

PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA FINALITA DELL IMAGING IN RADIOTERAPIA VISUALIZZAZIONE DELLA NEOPLASIA CORRETTA IDENTIFICAZIONE DEL VOLUME BERSAGLIO VALUTAZIONE

Dettagli

IMRT dinamica: Aspetti fisici.

IMRT dinamica: Aspetti fisici. IMRT dinamica: esperienza dell IRCC IRCC. Aspetti fisici. Barbara Baiotto S. C. Fisica Sanitaria, Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro (Candiolo), ASO Ordine Mauriziano Torino XVII Convegno Regionale

Dettagli

Radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) con megavoltage CT

Radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) con megavoltage CT Radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) con megavoltage CT L. Longoni IRCCS San Raffaele - Milano Trento, 17 Giugno 2010 Integrazione metodiche di avanguardia basate sulle immagini per definire il tumore

Dettagli

Problematiche tecniche nel planning del carcinoma polmonare non microcitoma

Problematiche tecniche nel planning del carcinoma polmonare non microcitoma Problematiche tecniche nel planning del carcinoma polmonare non microcitoma I Volumi nella Stereotassi F.Casamassima U.O.Radiobiologia Clinica Università Firenze Taranto Gennaio 2006 L ICRU 50 e ICRU 62

Dettagli

La Simulazione Virtuale: Filosofia e Workflow

La Simulazione Virtuale: Filosofia e Workflow U.O. Radioterapia Rimini Direttore Dr. F.Perini La Simulazione Virtuale: Filosofia e Workflow Francesco Perini Cagliari, 20-21 Giugno 2008 Filosofia Simulazione da SIMŬLARE: Fingere, Imitare in Figura,

Dettagli

IMRT con Linac: tecniche statiche e tecniche dinamiche

IMRT con Linac: tecniche statiche e tecniche dinamiche IMRT con Linac: tecniche statiche e tecniche dinamiche Fabrizio Banci Buonamici U.O.C. Fisica Sanitaria Azienda Ospedaliera Universitaria Senese f.banci@ao-siena.toscana.it 1 IMRT: not a treatment philosophy

Dettagli

SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO

SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO IL SISTEMA DOVRÀ COMPRENDERE: UNITÀ RADIANTE NUMERO 1

Dettagli

IL PERCORSO DELLE IMMAGINI IN RADIOTERAPIA : RUOLO DEL TECNICO DOSIMETRISTA 18-25 Maggio 2015

IL PERCORSO DELLE IMMAGINI IN RADIOTERAPIA : RUOLO DEL TECNICO DOSIMETRISTA 18-25 Maggio 2015 IL PERCORSO DELLE IMMAGINI IN RADIOTERAPIA : RUOLO DEL TECNICO DOSIMETRISTA 18-25 Maggio 2015 TSRM P. IRGOLINI V. PAPURELLO P. TREVISIOL S.C. RADIOTERAPIA U S.S.C.V.D ALTA TECNOLOGIA IN RADIOTERAPIA Prof.

Dettagli

Verifiche dosimetriche su piani di trattamento per tomoterapia: un anno di esperienza

Verifiche dosimetriche su piani di trattamento per tomoterapia: un anno di esperienza Rivista Medica Vol.13, No. 3, 2007 Proceedings Article Verifiche dosimetriche su piani di trattamento per tomoterapia: un anno di esperienza A. DASSIE, A. DRIGO, M. AVANZO, I. SALVADOR, S. REN KAISER,

Dettagli

Radioterapia del distretto toracico: Cyberknife

Radioterapia del distretto toracico: Cyberknife Radioterapia del distretto toracico: Cyberknife C Cavedon U.O. di Fisica Medica Ospedale S. Bortolo ULSS 6 Vicenza AIFM Gruppo Regionale Lombardo IRCCS San Raffaele Milano, 10 Dicembre 2008 IL SISTEMA

Dettagli

Realizzazione di una radioterapia

Realizzazione di una radioterapia 1 Realizzazione di una radioterapia localizzazione del Tumore Immobilizzazione del paziente posizionamento del paziente Quality assurancê & Verifica Imaging Calcolo del piano di trattamento Trattamento

Dettagli

Applicazioni della fisica delle particelle alla cura dei tumori. Dott.ssa Simona Giordanengo Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Applicazioni della fisica delle particelle alla cura dei tumori. Dott.ssa Simona Giordanengo Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Applicazioni della fisica delle particelle alla cura dei tumori Dott.ssa Simona Giordanengo Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Torino, 5 Febbraio 2014 Sommario La fisica in medicina Le differenti radiazioni

Dettagli

10/07/2015. The Evolution of Radiation Therapy. L impatto delle tecnologie nel controllo delle tossicità. Development of Radiotherapy Machines IMRT

10/07/2015. The Evolution of Radiation Therapy. L impatto delle tecnologie nel controllo delle tossicità. Development of Radiotherapy Machines IMRT The Evolution of Radiation Therapy Congresso AIRO Lombardia IL CONTROLLO DELLA TOSSICITA IN RADIOTERAPIA: L IMPORTANZA DELL APPROCCIO MULTIPROFESSIONALE First Linac Cerrobend blocks Image Fusion Computerized

Dettagli

CAPITOLATO LINAC AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO

CAPITOLATO LINAC AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

IGRT Radioterapia Guidata dalle Immagini. Mauro Palazzi SC Radioterapia Ospedale Niguarda, Milano

IGRT Radioterapia Guidata dalle Immagini. Mauro Palazzi SC Radioterapia Ospedale Niguarda, Milano IGRT Radioterapia Guidata dalle Immagini Mauro Palazzi SC Radioterapia Ospedale Niguarda, Milano 3 rivoluzioni tecnologiche recenti in Radioterapia 1. inizio anni 90- pianificazione ( RT 3D ) 2. fine

Dettagli

Confronto tra le probabilita di interazione tra neutroni termici e raggi X

Confronto tra le probabilita di interazione tra neutroni termici e raggi X Neutron Imaging Tecniche nucleari per analizzare strutture superficiali o interne di materiali hanno un impiego esteso. Tra le moderne tecniche una delle piu diffuse e quella basata sulla radiografia/radioscopia

Dettagli

SICUREZZA DEL PAZIENTE E RISCHIO CLINICO IN RADIOTERAPIA

SICUREZZA DEL PAZIENTE E RISCHIO CLINICO IN RADIOTERAPIA SICUREZZA DEL PAZIENTE E RISCHIO CLINICO IN RADIOTERAPIA Treviso, 10 dicembre 2014 Appunti tratti da: 1 Rischio per il paziente in radioterapia sottodosaggio del PTV sovradosaggio di organi sani rischi

Dettagli

Analisi FMEA: dalla 3D alla VMAT

Analisi FMEA: dalla 3D alla VMAT Sicurezza del paziente e rischio clinico in Radioterapia Analisi FMEA: dalla 3D alla VMAT Loris Menegotti Servizio di Fisica Sanitaria APSS - Trento Matteo Maino U.O. di Radioterapia APSS - Trento Ospedale

Dettagli

È FONDAMENTALE CHE L ANALISI FMEA O FMECA DI UN PROCESSO SIA EFFETTUATA DA UN TEAM CHE COMPRENDE TUTTI I PROFESSIONISTI COINVOLTI NEL PROCESSO

È FONDAMENTALE CHE L ANALISI FMEA O FMECA DI UN PROCESSO SIA EFFETTUATA DA UN TEAM CHE COMPRENDE TUTTI I PROFESSIONISTI COINVOLTI NEL PROCESSO Esperienze di applicazione dell approccio prospettico in RT G. Sartor È FONDAMENTALE CHE L ANALISI FMEA O FMECA DI UN PROCESSO SIA EFFETTUATA DA UN TEAM CHE COMPRENDE TUTTI I PROFESSIONISTI COINVOLTI NEL

Dettagli

RUOLO DEL RADIOTERAPISTA NELLA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO

RUOLO DEL RADIOTERAPISTA NELLA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO RUOLO DEL RADIOTERAPISTA NELLA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO 1 3 rivoluzioni tecnologiche in Radioterapia 1. Inizio anni 90 PIANIFICAZIONE3D-CRT 2. Fine anni 90 EROGAZIONEIMRT 3. > 2000 VERIFICAIGRT PRECISIONE

Dettagli

Applicazione di un sistema di Incident Reporting nella pianificazione fisica del trattamento radioterapico

Applicazione di un sistema di Incident Reporting nella pianificazione fisica del trattamento radioterapico Treviso, 10 dicembre 2014 Applicazione di un sistema di Incident Reporting nella pianificazione fisica del trattamento radioterapico Maria Rosa Malisan SOC Fisica Sanitaria Azienda Ospedaliero-Universitaria

Dettagli

PET e Radioterapia. Diana Salvo. Cagliari 21-06-08

PET e Radioterapia. Diana Salvo. Cagliari 21-06-08 PET e Radioterapia Diana Salvo Cagliari 21-06-08 Nuove tecnologie in radioterapia clinica 2D planning 3D conformal IMRT IMRT (Intensity Modulated Radiation Therapy) IMRT è una tecnica di elevata precisione

Dettagli

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO. Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO. Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di isocentro del trattamento con fasci 3D-CRT statici di raggi x erogati dai linac

Dettagli

10/07/2015. Dosimetria in vivo (DIV) Sistemi dosimetrici in vivo in radioterapia a fasci esterni e in brachiterapia. DIV: questione di metodo

10/07/2015. Dosimetria in vivo (DIV) Sistemi dosimetrici in vivo in radioterapia a fasci esterni e in brachiterapia. DIV: questione di metodo Dosimetria in vivo (DIV) Congresso AIRO Lombardia IL CONTROLLO DELLA TOSSICITA IN RADIOTERAPIA: L IMPORTANZA DELL APPROCCIO MULTIPROFESSIONALE Sistemi dosimetrici in vivo in radioterapia a fasci esterni

Dettagli

RADIOTERAPIA CONVENZIONALE - 2D La Radioterapia convenzionale è una forma di radioterapia basata su immagini 2D.

RADIOTERAPIA CONVENZIONALE - 2D La Radioterapia convenzionale è una forma di radioterapia basata su immagini 2D. L impatto sulle pratiche lavorative del TSRM dalla Radioterapia convenzionale alle modenre recniche radianti con fotoni e particelle cariche L evoluzione tecnologica e la qualità in Radioterapia: ricadute

Dettagli

MammoSite. Limiti alla 3DCRT-IMRT. Controllo loco-regionale PREMESSA PREMESSA. Programma attuale. Programma attuale

MammoSite. Limiti alla 3DCRT-IMRT. Controllo loco-regionale PREMESSA PREMESSA. Programma attuale. Programma attuale 100 80 40 20 0 C.R.O. Aviano Dalla radioterapia del passato alla radioterapia del futuro: dalle metodiche IORT alla TOMOTHERAPY. Brusadin Gianfranco DIPARTIMENTO DI TERAPIA RADIANTE, MEDICO NUCLEARE E

Dettagli

Descrizione della metodica di contouring del BTV (Biological Target Volume) impiegata all Ospedale di Rovigo

Descrizione della metodica di contouring del BTV (Biological Target Volume) impiegata all Ospedale di Rovigo Descrizione della metodica di contouring del BTV (Biological Target Volume) impiegata all Ospedale di Rovigo Elena Bellan SOC Fisica Sanitaria, Ospedale S. Maria Misericordia, Rovigo contatto e-mail: bellan.elena@azisanrovigo.it

Dettagli

Ruolo del TSRM nei trattamenti ad intensità modulata (IMRT) Radioterapia

Ruolo del TSRM nei trattamenti ad intensità modulata (IMRT) Radioterapia Ruolo del TSRM nei trattamenti ad intensità modulata (IMRT) Radioterapia Ospedale S. Maria Nuova di R.E. 26-27 Novembre 10-11 dicembre 2004 R. Saccani- coordinatore TSRM R. Raffaelli, C. Daolio, N. Moretti

Dettagli

STEREOTASSI CON ACCELERATORE

STEREOTASSI CON ACCELERATORE DA DOVE VIENE IL TERMINE? STEREOTASSI CON ACCELERATORE Maria Grazia Brambilla S.C. Fisica Sanitaria Niguarda Ca Granda Hospital MILANO - ITALY In greco. qualcosa che si organizza nello spazio DISPOSITIVO

Dettagli

Radiotherapy: from the beginning until today

Radiotherapy: from the beginning until today IL PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO-ASSISTENZIALE DI ONCOLOGIA TORACICA DELL AOU DI PARMA NUOVE TECNICHE DI RADIOTERAPIA Dr.ssa N. D Abbiero, Dr.ssa C.Dell Anna U.O.C. Radioterapia Azienda-Ospedaliero

Dettagli

Flat Panel CT in applicazioni radioterapiche Aspetti fisici

Flat Panel CT in applicazioni radioterapiche Aspetti fisici Flat Panel CT in applicazioni radioterapiche Aspetti fisici Stefania Maggi SOD Fisica Sanitaria AOU Ospedali Riuniti Ancona s.maggi@ospedaliriuniti.marche.it Digital Flat Panel Detector asi-csi X-ray Tube

Dettagli

-UP NEI PAZIENTI CON NEOPLASIA CERVICO FACCIALE

-UP NEI PAZIENTI CON NEOPLASIA CERVICO FACCIALE L ERRORE DI SET-UP NEI PAZIENTI CON NEOPLASIA CERVICO-FACCIALE TRATTATI CON TECNICA IMRT Studio Osservazionale Descrittivo Relatori: Massimiliano Contesini 1, Emilio Abbati 2. 1 Coordinatore Attività Formative

Dettagli

Innovazioni tecnologiche ed applicazioni nel trattamento radioterapico dei tumori mammari: CASO CLINICO

Innovazioni tecnologiche ed applicazioni nel trattamento radioterapico dei tumori mammari: CASO CLINICO Innovazioni tecnologiche ed applicazioni nel trattamento radioterapico dei tumori mammari: CASO CLINICO O. Lora, F. Gregucci, A. Negri* U.O. di Radioterapia e Medicina Nucleare *U.O. Di Fisica Sanitaria

Dettagli

missione valutazione risposta in termini di Analisi indice gamma con criteri: 3%/3mm, 3%/2mm, 2%/3mm, 2%/2mm

missione valutazione risposta in termini di Analisi indice gamma con criteri: 3%/3mm, 3%/2mm, 2%/3mm, 2%/2mm 1 missione Confronto di due sistemi di rivelatori dedicati a verifiche di trattamenti rotazionali valutazione risposta in termini di Analisi indice gamma con criteri: 3%/3mm, 3%/2mm, 2%/3mm, 2%/2mm Sensibilità

Dettagli

Simulazione Virtuale

Simulazione Virtuale La radioterapia 4D 3D-CRT and time = 4D-CRT Candiolo (TO), 25 Settembre 2006 Simulazione Virtuale Gabriele Guidi Medical Physics Dpt. Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena Tel. + 39 059 422 5699

Dettagli

METODI DI IMAGING DEL PAZIENTE RADIOTERAPICO IN PRESENZA DI MOVIMENTI D ORGANO

METODI DI IMAGING DEL PAZIENTE RADIOTERAPICO IN PRESENZA DI MOVIMENTI D ORGANO METODI DI IMAGING DEL PAZIENTE RADIOTERAPICO IN PRESENZA DI MOVIMENTI D ORGANO Carlo Cavedon Unità Operativa di Fisica Sanitaria Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata - VERONA Agenzia Provinciale

Dettagli

RADIOTERAPIA STEREOTASSICA ENCEFALICA CON GAMMA KNIFE: INDICAZIONI CLINICHE, PROBLEMATICHE E DIFFERENZE CON ALTRE METODICHE STEREOTASSICHE

RADIOTERAPIA STEREOTASSICA ENCEFALICA CON GAMMA KNIFE: INDICAZIONI CLINICHE, PROBLEMATICHE E DIFFERENZE CON ALTRE METODICHE STEREOTASSICHE RADIOTERAPIA STEREOTASSICA ENCEFALICA CON GAMMA KNIFE: INDICAZIONI CLINICHE, PROBLEMATICHE E DIFFERENZE CON ALTRE METODICHE STEREOTASSICHE Micaela Motta - HSR, Milano IX CORSO PARTENOPEO DI RADIOTERAPIA:

Dettagli

Fusione delle Immagini in Radioterapia Riccardo Ragona Università di Torino

Fusione delle Immagini in Radioterapia Riccardo Ragona Università di Torino Fusione delle Immagini in Radioterapia Riccardo Ragona Università di Torino Introduzione Transformazioni Algoritmi Visualizzazione Validazione Applicazioni Conclusioni Perche la Fusione delle Immagini?

Dettagli

La radioterapia. Come assicurare la qualità: Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità - Novara S.C. Radioterapia

La radioterapia. Come assicurare la qualità: Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità - Novara S.C. Radioterapia Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità - Novara S.C. Radioterapia Direttore Prof.M.Krengli Come assicurare la qualità: La radioterapia G ius eppina G ambaro S S R adioterapia AOU Novara

Dettagli

Radioterapia PET-guidata nel trattamento dei tumori del distretto testa-collo: sviluppo di un piano di cura

Radioterapia PET-guidata nel trattamento dei tumori del distretto testa-collo: sviluppo di un piano di cura Radioterapia PET-guidata nel trattamento dei tumori del distretto testa-collo: sviluppo di un piano di cura Bizzocchi Nicola Lambertini Daniele Servizio di Fisica Medica in Radioterapia Arcispedale S.

Dettagli

Manuale di funzionamento Dosimetry Check (DC)

Manuale di funzionamento Dosimetry Check (DC) Manuale di funzionamento Dosimetry Check, Pagina 1 di 39 Manuale di funzionamento Dosimetry Check (DC) 28 luglio 2015 Math Resolutions, LLC 5975 Gales Lane Columbia, Maryland 21045 support@mathresolutions.com

Dettagli

Space surveillance systems for close approach management

Space surveillance systems for close approach management Space surveillance systems for close approach management Università di Bologna Alma Mater Studiorum, Università di Roma La Sapienza CIGC SICRAL Ministero della Difesa Ricercatori Coinvolti Alessandro Ceruti,

Dettagli

SUNWAY M PLUS. Inverter solare monofase con trasformatore. Single-phase solar inverter with transformer

SUNWAY M PLUS. Inverter solare monofase con trasformatore. Single-phase solar inverter with transformer Inverter solare monofase con trasformatore ngle-phase solar inverter with transformer La soluzione migliore nel caso in cui esigenze normative o funzionali di modulo, d impianto o di rete, richiedano la

Dettagli

CyberKnife a Milano. La radiochirurgia stereotassica. Radioterapia del distretto testa collo con Cyberknife e valutazione della dose periferica

CyberKnife a Milano. La radiochirurgia stereotassica. Radioterapia del distretto testa collo con Cyberknife e valutazione della dose periferica Esperienze degli ospedali lombardi a confronto nella radioterapia del distretto testa collo IRCCS San Raffaele, Milano 26 Giugno 2008 Radioterapia del distretto testa collo con Cyberknife e valutazione

Dettagli

Impiego della dosimetria in-vivo basata sull utilizzo di EPIDs nei trattamenti integrati dei tumori del testa-collo mediante VMAT

Impiego della dosimetria in-vivo basata sull utilizzo di EPIDs nei trattamenti integrati dei tumori del testa-collo mediante VMAT Impiego della dosimetria in-vivo basata sull utilizzo di EPIDs nei trattamenti integrati dei tumori del testa-collo mediante VMAT A. Ianiro a, M. Nuzzo b, F. Deodato b, G. Macchia b, S. Cammelli c, R.

Dettagli

Dalla Teoria alla pratica: L impatto dell evoluzione tecnologica nell esperienza dei TSRM lombardi

Dalla Teoria alla pratica: L impatto dell evoluzione tecnologica nell esperienza dei TSRM lombardi Dalla Teoria alla pratica: L impatto dell evoluzione tecnologica nell esperienza dei TSRM lombardi Viviana Manazzale Incontro AIRO AIFM Lombardia 21 Maggio 2011 Il tecnico 0. Relazione con il paziente

Dettagli

KV Cone-Beam TC LA SOLUZIONE ELEKTA. F. Casamassima U.O. RADIOBIOLOGIA CLINICA UNIVERSITA DI FIRENZE

KV Cone-Beam TC LA SOLUZIONE ELEKTA. F. Casamassima U.O. RADIOBIOLOGIA CLINICA UNIVERSITA DI FIRENZE KV Cone-Beam TC LA SOLUZIONE ELEKTA F. Casamassima U.O. RADIOBIOLOGIA CLINICA UNIVERSITA DI FIRENZE KV Cone-Beam TC Immagine volumetrica acquisita con Tubo X a 90 rispetto alla sorgente MV + Pannello di

Dettagli

Modelling of Electromechanical Devices

Modelling of Electromechanical Devices CST-EM Studio Worshop Milano, 22 September 2010 Modelling of Electromechanical Devices Aldo Canova Dipartimento Ingegneria Elettrica - Politecnico di Torino CSPP LIM Politecnico di Torino Corso Duca degli

Dettagli

Cartella clinica elettronica e gestione delle immagini in radioterapia

Cartella clinica elettronica e gestione delle immagini in radioterapia Cartella clinica elettronica e gestione delle immagini in radioterapia F. Perini Sviluppo dell imaging nelle procedure di Radioterapia Come gestire l ingente mole di immagini acquisite? L avvento delle

Dettagli

CAPITOLATO SIMULATORE

CAPITOLATO SIMULATORE AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

M257SC. Scanner per lastre Scanner for slabs

M257SC. Scanner per lastre Scanner for slabs M257SC Scanner per lastre Scanner for slabs M257SC Scanner per lastre utilizzato per la creazione di foto digitali a colori ad alta defi nizione e per il rilevamento dei dati dimensionali. Per ogni lastra

Dettagli

newton big Centro di lavoro verticale a montante mobile Vertical Machining Center with moving column

newton big Centro di lavoro verticale a montante mobile Vertical Machining Center with moving column newton big Centro di lavoro verticale a montante mobile Vertical Machining Center with moving column newton big La struttura del centro di lavoro NEWTON BIG è stata progettata per offrire grande stabilità

Dettagli

newton Centro di lavoro verticale a montante mobile Vertical Machining Center with moving column

newton Centro di lavoro verticale a montante mobile Vertical Machining Center with moving column newton entro di lavoro verticale a montante mobile Vertical Machining enter with moving column newton La struttura del centro di lavoro NEWTON è stata progettata per offrire grande stabilità e rigidezza

Dettagli

Malfunzionamenti di dispositivi cardiaci impiantabili a seguito di trattamenti radioterapici

Malfunzionamenti di dispositivi cardiaci impiantabili a seguito di trattamenti radioterapici Malfunzionamenti di dispositivi cardiaci impiantabili a seguito di trattamenti radioterapici M. Severgnini 1, E. Sergi 2, A. Baratto Roldan 2, L. Toscano 2, V. Milan 3, M. Zecchin 4, A. Zorzin Fantasia

Dettagli

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no.

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. 327/2011 In base alla direttiva ErP e al regolamento UE n. 327/2011, si impone

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome ZEVERINO, Michele Indirizzo 20, Via Federico Donaver, 16143, Genova, Italia Telefono (39-10) 8682597, (39) 3393529046 Fax E-mail mzeverino@ausl.vda.it Nazionalità Italiana Data

Dettagli

The Effect of Manual Techniques on Cervical Kinematic. An Innovative Approach using Helical Axis

The Effect of Manual Techniques on Cervical Kinematic. An Innovative Approach using Helical Axis 1 XI Congresso Nazionale Gruppo di Terapia Manuale «The role of Manipulations in the treatment of Neuromusculoskeletal Disorders» 9 Novembre 213. Firenze, Hotel Londra The Effect of Manual Techniques on

Dettagli

REGISTRAZIONE E TRACCIABILITÀ DEL DATO DOSIMETRICO. Annalisa Trianni Az. Osped. Univer. S. Maria della Misericordia Udine, Italy

REGISTRAZIONE E TRACCIABILITÀ DEL DATO DOSIMETRICO. Annalisa Trianni Az. Osped. Univer. S. Maria della Misericordia Udine, Italy REGISTRAZIONE E TRACCIABILITÀ DEL DATO DOSIMETRICO Annalisa Trianni Az. Osped. Univer. S. Maria della Misericordia Udine, Italy Perchè? Aumento della dose alla popolazione NCRP 160 (2007) e Mettler et

Dettagli

Indici di dose in MSCT. (dr. Francesca Pietrobon U.O. Fisica Sanitaria Ospedale San Martino Belluno U.L.S.S. n. 1)

Indici di dose in MSCT. (dr. Francesca Pietrobon U.O. Fisica Sanitaria Ospedale San Martino Belluno U.L.S.S. n. 1) Indici di dose in MSCT (dr. Francesca Pietrobon U.O. Fisica Sanitaria Ospedale San Martino Belluno U.L.S.S. n. 1) L introduzione delle MSCT ha riportato l attenzione sul settore della tomografia computerizzata

Dettagli

BRT HDR GINECOLOGICA: trattamento della cervice. Applicatore componibile per cervice

BRT HDR GINECOLOGICA: trattamento della cervice. Applicatore componibile per cervice BRT HDR GINECOLOGICA: trattamento della cervice Applicatore componibile per cervice BRT HDR GINECOLOGICA: trattamento della cervice BRT HDR GINECOLOGICA: trattamento della cervice BRT HDR GINECOLOGICA:

Dettagli

CARATTERIZZAZIONE DI EPID A SILICIO AMORFO PER CONTROLLI DOSIMETRICI SU FASCI DI FOTONI AD ALTA ENERGIA

CARATTERIZZAZIONE DI EPID A SILICIO AMORFO PER CONTROLLI DOSIMETRICI SU FASCI DI FOTONI AD ALTA ENERGIA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Scuola di Scienze Corso di Laurea Magistrale in Fisica CARATTERIZZAZIONE DI EPID A SILICIO AMORFO PER CONTROLLI DOSIMETRICI SU FASCI DI FOTONI AD ALTA ENERGIA

Dettagli

SVILUPPO DI UN SISTEMA PER L OTTIMIZZAZIONE DELLA DOSE IN RADIOTERAPIA TRAMITE DOSE-PAINTING BASATO SUI VOXEL

SVILUPPO DI UN SISTEMA PER L OTTIMIZZAZIONE DELLA DOSE IN RADIOTERAPIA TRAMITE DOSE-PAINTING BASATO SUI VOXEL Alma Mater Studiorum Università di Bologna SCUOLA DI SCIENZE Corso di Laurea Magistrale in Fisica SVILUPPO DI UN SISTEMA PER L OTTIMIZZAZIONE DELLA DOSE IN RADIOTERAPIA TRAMITE DOSE-PAINTING BASATO SUI

Dettagli

C.B.Ferrari Via Stazione, 116-21020 Mornago (VA) Tel. 0331 903524 Fax. 0331 903642 e-mail cbferrari@cbferrari.com 1. Cause di squilibrio a) Asimmetrie di carattere geometrico per necessità di progetto

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PIRAS SARA Indirizzo Via Fonseca 58, 09134, Cagliari Telefono (+39) 0706095458-0706095458 Fax 0706092003

Dettagli

!F.!Bertoni,!A.!Bruni,!E.!Mazzeo!!

!F.!Bertoni,!A.!Bruni,!E.!Mazzeo!! !!! Tra%amen)!sistemici!e!radioterapia!nel!Carcinoma!Prosta)co:!! Ruolo!della!Radioterapia!nel!paziente!oligometasta)co!F.!Bertoni,!A.!Bruni,!E.!Mazzeo!!! UOC!di!Radioterapia!Oncologica!;!AOU!Policlinico!of!Modena!

Dettagli

ao_re Protocollo n. 2013/0021333 del 19/08/2013 (Allegato) Pagina 1 di 47

ao_re Protocollo n. 2013/0021333 del 19/08/2013 (Allegato) Pagina 1 di 47 ao_re Protocollo n. 2013/0021333 del 19/08/2013 (Allegato) Pagina 1 di 47 Arcispedale Santa Maria Nuova - Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Viale Risorgimento 80, 42123 - Reggio Emilia

Dettagli

Scuola Superiore Medico-Tecnica, Locarno Lavoro di diploma, 14.05.2010. RapidArc. Confronto dosimetrico con la 3D-CRT nella radioterapia prostatica

Scuola Superiore Medico-Tecnica, Locarno Lavoro di diploma, 14.05.2010. RapidArc. Confronto dosimetrico con la 3D-CRT nella radioterapia prostatica Scuola Superiore Medico-Tecnica, Locarno Lavoro di diploma, 14.05.2010 RapidArc Confronto dosimetrico con la 3D-CRT nella radioterapia prostatica Karim Sebbar Allievo Tecnico di Radiologia Medica Professore

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PROFESSIONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PROFESSIONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PROFESSIONALI Nome Oliviero Caterina Data di nascita 25 ottobre 1972 Qualifica Fisico Sanitario Amministrazione IRCCS CROB - U.O. di Radioterapia Incarico attuale Dirigente

Dettagli

SOFTDISO-3DCRT. Manuale Utente

SOFTDISO-3DCRT. Manuale Utente SOFTDISO-3DCRT Manuale Utente Data, 26-03-2015 INDICE 1 INTRODUZIONE... 1 2 ABBREVIAZIONI / NOMENCLATURA... 2 2.1 Parametri relativi al fascio... 2 2.2 Parametri dell EPID... 3 2.3 Parametri relativi al

Dettagli

TRATTAMENTI RADIOTERAPICI AD INTENSITA MODULATA

TRATTAMENTI RADIOTERAPICI AD INTENSITA MODULATA Alma Mater Studiorum-Università di Bologna DOTTORATO DI RICERCA IN ONCOLOGIA E PATOLOGIA SPERIMENTALE Ciclo XXII Settore scientifico-disciplinare di afferenza: MED/36 TRATTAMENTI RADIOTERAPICI AD INTENSITA

Dettagli

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Università G. D AnnunzioD Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Apparecchiature di Radioterapia: IL SIMULATORE Dr. Domenico Genovesi Chieti, 14 Marzo 2006 Simulatore Apparecchio radiologico dotato di:

Dettagli

EHR: Electronic Health Record Cartella Clinica (Elettronica) Non esiste specifica definizione normativa Esistono norme per la sua gestione (compilazio

EHR: Electronic Health Record Cartella Clinica (Elettronica) Non esiste specifica definizione normativa Esistono norme per la sua gestione (compilazio EHR: Electronic Health Record Cartella Clinica (Elettronica) Non esiste specifica definizione normativa Esistono norme per la sua gestione (compilazione, custodia..) La cartella clinica é il diario del

Dettagli

PAPER CUP DISPENSERS

PAPER CUP DISPENSERS PAPER CUP DISPENSERS NC La più universale dell intera gamma, si presta all utilizzo di differenti tipi di pirottini: - pirottini tradizionali rotondi per muffins e cupcakes - pirottini rettangolari di

Dettagli

Deep. Cavitation Radio Frequency

Deep. Cavitation Radio Frequency La Cavitazione-Radiofrequenza, è un apparecchiatura medicale non invasiva per il dimagrimento e rimodellamento corporeo. unisce in un unico trattamento due tecnologie (Cavitazione e Radiofrequenza) e trasferisce

Dettagli

WEIGHING SYSTEMS SISTEMI DI PESATURA

WEIGHING SYSTEMS SISTEMI DI PESATURA WEIGHING SYSTEMS SISTEMI DI PESATURA Pesatrice Multiteste mod. FCBS20 Multi-head Weigher mod. FCBS20 Pesatrice a testate multiple dotata di 20 unità di pesatura, comandate da motori passo-passo. Nella

Dettagli

Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB

Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB La serie B-190 è il risultato di una perfetta fusione tra anni di esperienza nel settore microscopia e uno studio di design raffinato. Questa serie rappresenta

Dettagli

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky:

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky: Focusky Focusky è l innovativo e professionale software progettato per creare resentazioni interattive ad alto impatto visivo e ricco di effetti speciali (zoom, transizioni, flash, ecc..). A differenza

Dettagli

FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale ALLEGATO 1

FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale ALLEGATO 1 ALLEGATO 1 Caratteristiche sistema TC per simulazione virtuale con accessori Il Tomografo assiale computerizzato multislices a rotazione continua ed acquisizione spirale predisposto per Simulazione Virtuale

Dettagli

Tester prova batterie

Tester prova batterie I modelli proposti Tester prova batterie BT3563 BT3562 3561 3554 Settori di utilizzo Applicazione tipica Linea di Produzione, Controllo Qualità, Ricerca & Sviluppo Batterie ad alta tensione, pacchi batteria

Dettagli

CURVATURA - BENDING C50 ES

CURVATURA - BENDING C50 ES CURVATURA BENDING CURVATURA BENDING SPESSORE MASSIMO MAX thickness 5 mm Ø 38 4 mm Ø 42 3 mm Ø 50 C50 ES La curvatubi C50 ES è l attrezzatura ideale per piegare tubi rigidi oleodinamici in acciaio inox

Dettagli

Sveva Grande Dipartimento di Tecnologie e Salute Istituto Superiore di Sanità, Roma

Sveva Grande Dipartimento di Tecnologie e Salute Istituto Superiore di Sanità, Roma I rapporti ISTISAN sulla garanzia della qualità e l ottimizzazione nelle esposizioni mediche: l approccio multidisciplinare come strumento di condivisione Sveva Grande Dipartimento di Tecnologie e Salute

Dettagli

Dosimetria paziente in TAC: utilizzo del protocollo DICOMSR per calcolo e monitoraggio di LDR e parametri rilevanti

Dosimetria paziente in TAC: utilizzo del protocollo DICOMSR per calcolo e monitoraggio di LDR e parametri rilevanti Dosimetria paziente in TAC: utilizzo del protocollo DICOMSR per calcolo e monitoraggio di LDR e parametri rilevanti Andrea Martignano Aldo Valentini Servizio di Fisica Sanitaria APSS Trento Il formato

Dettagli

L innovazione tecnologica in radioterapia: nuovi standard clinici e problematiche gestionali

L innovazione tecnologica in radioterapia: nuovi standard clinici e problematiche gestionali Congresso Inter-regionale A.I.R.O. Lombardia, Piemonte, Liguria, Valle d Aosta L innovazione tecnologica in radioterapia: nuovi standard clinici e problematiche gestionali TAVOLA ROTONDA Le nuove tecnologie

Dettagli

Approccio Prospettico alla Sicurezza del Paziente in Radioterapia

Approccio Prospettico alla Sicurezza del Paziente in Radioterapia Sicurezza del paziente e rischio clinico in Radioterapia U.L.S.S. n. 9 TREVISO, 10 Dicembre 2014 Approccio Prospettico alla Sicurezza del Paziente in Radioterapia Marie Claire Cantone Universitàdegli Studi

Dettagli

Misure fisiche di accettazione e prospettive d impiego di un sistema MRgFUS

Misure fisiche di accettazione e prospettive d impiego di un sistema MRgFUS Misure fisiche di accettazione e prospettive d impiego di un sistema MRgFUS A.Torresin, P.Colombo, A.Moscato SC di Fisica Sanitaria Azienda Ospedaliera, alberto.torresin@unimi.it Terminology HIFU (High

Dettagli

I plotter della serie COLORSCAN sono tra i più avanzati sistemi di decorazione digitale

I plotter della serie COLORSCAN sono tra i più avanzati sistemi di decorazione digitale INTESA S.p.A. è una società del GRUPPO SACMI specializzata nella produzione e fornitura di tecnologie per la smaltatura e la decorazione di piastrelle ceramiche. Nata dall esperienza di SACMI e INGEGNERIA

Dettagli

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI MINIME PENA L ESCLUSIONE SARANNO VALUTATI I SEGUENTI REQUISITI

Dettagli

Università degli studi di Torino Laurea in Scienze Statistiche. Tesi di laurea

Università degli studi di Torino Laurea in Scienze Statistiche. Tesi di laurea Università degli studi di Torino Laurea in Scienze Statistiche Tesi di laurea Studio dell effetto del rumore della TC nella pianificazione dei trattamenti adroterapici in un caso di tumore cerebrale pediatrico.

Dettagli

Radiazioni Ionizzanti: nuovi modelli per la stima del rischio

Radiazioni Ionizzanti: nuovi modelli per la stima del rischio Dipartimento di Diagnostica per Immagini, Imaging Molecolare, Radiologia Interventistica e Radioterapia Università di Roma Tor Vergata Direttore: : Prof. Giovanni Simonetti Radiazioni Ionizzanti: nuovi

Dettagli

IMAGE GUIDED RADIATION THERAPY-IGRT DEL TUMORE DELLA PROSTATA CON IPOFRAZIONAMENTO DELLA DOSE

IMAGE GUIDED RADIATION THERAPY-IGRT DEL TUMORE DELLA PROSTATA CON IPOFRAZIONAMENTO DELLA DOSE Versione 2 15.01.13 PROTOCOLLO DI STUDIO IMAGE GUIDED RADIATION THERAPY-IGRT DEL TUMORE DELLA PROSTATA CON IPOFRAZIONAMENTO DELLA DOSE COORDINATORE PROGETTO DI RICERCA REGIONE-UNIVERSITA REGIONE EMILIA

Dettagli

Radioterapia Stereotasica: DEFINIZIONE

Radioterapia Stereotasica: DEFINIZIONE Radioterapia Stereotasica: DEFINIZIONE La Radioterapia Stereotassica è una tecnica utilizzata per il trattamento di lesioni individuate attraverso metodi stereotassici accurati che, avvalendosi delle tre

Dettagli

Radioterapia ipofrazionata con localizzazione stereotassica nelle neoplasie toraciche ed addominali

Radioterapia ipofrazionata con localizzazione stereotassica nelle neoplasie toraciche ed addominali Radioterapia ipofrazionata con localizzazione stereotassica nelle neoplasie toraciche ed addominali Dr. G.Frezza Frezza. U.O di Radioterapia, Ospedale Bellaria Bologna Radioterapia ipofrazionata con localizzazione

Dettagli

Impiego del software Planned Adaptive TM in Tomoterapia. M.G.Trovò - A.Drigo Centro di Riferimento Oncologico - Aviano

Impiego del software Planned Adaptive TM in Tomoterapia. M.G.Trovò - A.Drigo Centro di Riferimento Oncologico - Aviano Impiego del software Planned Adaptive TM in Tomoterapia M.G.Trovò - A.Drigo Centro di Riferimento Oncologico - Aviano Napoli, 8-9 giugno 2009 IMRT IGRT Tomotherapy Hi ART Highly Integrated Adaptive Radiotherapy

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT. KONTROLDRY mod. 20. KONTROLDRY mod. 20

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT. KONTROLDRY mod. 20. KONTROLDRY mod. 20 RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Verifica dei campi magnetici ed elettrici non ionizzanti su KONTROLDRY mod. 20 EMF tests on KONTROLDRY mod. 20 Richiedente (Customer): - Ente/Società (Dept./Firm): S.K.M.

Dettagli

PORTA A BATTENTE. Swing door

PORTA A BATTENTE. Swing door new sinea 16 porta a battente. swing door 17 PORTA A BATTENTE Swing door Intelligente equilibrio di tecnica, funzionalità e design: espressione di una filosofia rigorosa e minimale degli arredi dove estetica

Dettagli

Europass Curriculum Vitae

Europass Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Informazioni Personali Nome Cellulare +39 3497467971 E-mail edomaste@hotmail.com (privata); edoardo.mastella@cnao.it (lavoro) Nazionalità Italiana Data di nascita 06/10/1985 Sesso

Dettagli