I contributi IVS 2013 di artigiani e commercianti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I contributi IVS 2013 di artigiani e commercianti"

Transcript

1 Numero 35/2013 Pagina 1 di 9 I contributi IVS 2013 di artigiani e commercianti Numero : 35/2013 Gruppo : PREVIDENZA Oggetto : CONTRIBUTI 2013 ARTIGIANI E COMMERCIANTI Norme e prassi : CIRCOLARE INPS N. 24 DEL Sintesi I soggetti iscritti alle gestioni dei contributi e delle prestazioni previdenziali degli artigiani e degli esercenti attività commerciali devono versare, per ogni periodo d imposta, i contributi previdenziali IVS (Invalidità, Vecchiaia e Superstiti) propri, nonché a favore dei loro collaboratori. Con Circolare Inps n. 24 del , l istituto di previdenza ha reso note le misure dei contributi Inps dovute da artigiani e commercianti per l anno Le aliquote contributive sono aumentate dello 0,45% per effetto di quanto previsto dalla Manovra Monti, giungendo quindi al 21,75%. Sono stati modificati anche il minimale ed il massimale di reddito. La disciplina dei contributi IVS di artigiani e commercianti si caratterizza, infatti, per la previsione di un reddito minimo annuo (c.d. minimale ) sul quale deve essere versato, in ogni caso, un contributo minimo obbligatorio fisso. Nel caso in cui il reddito d impresa superi, poi, tale livello minimo, devono essere versati anche i contributi sulla quota di reddito eccedente il minimale, fino al raggiungimento del massimale annuo di reddito imponibile. Gli argomenti 1. LE REGOLE GENERALI DEI CONTRIBUTI INPS DI ARTIGIANI E COMMERCIANTI 2. BASE IMPONIBILE 3. I CONTRIBUTI 2013 DI ARTIGIANI E COMMERCIANTI: COSA CAMBIA 4. CONTRIBUTI FISSI SUL MINIMALE DI REDDITO 5. CONTRIBUTI IVS SUL REDDITO ECCEDENTE IL MINIMALE 6. IL CASO: AFFITTACAMERE E AGENTI DI ASSICURAZIONE 7. IL CASO: IMPRESE CON COLLABORATORI 8. TERMINI E MODALITÀ DI VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI IVS 9. NUOVA REPERIBILITÀ DEGLI IMPORTI UTILI PER IL PAGAMENTO 10. VERSAMENTO 4 A RATA CONTRIBUTI IVS 2012 ENTRO IL

2 Numero 35/2013 Pagina 2 di 9 Le regole generali dei contributi Inps di Artigiani e Commercianti I soggetti di cui all art. 1, Legge n. 233/1990, cioè: artigiani; commercianti; iscritti alle gestioni dei contributi e delle prestazioni previdenziali degli artigiani e degli esercenti attività commerciali devono versare, per ogni periodo d imposta, i contributi previdenziali IVS (Invalidità, Vecchiaia e Superstiti) propri, nonché a favore dei loro collaboratori (coadiuvanti e coadiutori). A questi soggetti si aggiungono altre categorie di soggetti obbligati all iscrizione alla Gestione IVS, tra i quali: i collaboratori e coadiutori familiari, a meno che non siano iscritti all assicurazione obbligatoria come lavoratori dipendenti dell imprenditore; i soci di srl che svolgono attività commerciale; i soci unici di srl; i soci accomandatari di sas che svolgono attività artigiana; i soci di snc avente ad oggetto un attività d impresa di natura commerciale, se sussiste la partecipazione al lavoro aziendale con il carattere dell abitualità e della prevalenza ; i bagnini, le ostetriche, gli affittacamere, nonché gli operatori e le guide turistiche a specifiche condizioni previste per i diversi settori. In base all interpretazione autentica dell art. 1, comma 208, Legge n. 662/1996 fornita dal D.L. n. 78/2010 all art. 12, comma 11, nonchè in base a quanto affermato dalla Corte Costituzionale nella sentenza n. 15 del , il socio di Srl commerciale che svolge all interno della società sia la funzione di lavoratore (in via prevalente e abituale), sia quella di amministratore, ha l obbligo di iscrizione: sia alla Gestione IVS commercianti in qualità di socio lavoratore; sia alla Gestione Separata Inps in qualità di amministratore. Secondo quanto affermato dalla Corte di Cassazione nella sentenza n /2010, inoltre, non sussiste l obbligo di iscrizione alla Gestione IVS commercianti per i soci di srl che detengono una partecipazione minima nella società e, anche se svolgono con carattere di abitualità e prevalenza la loro prestazione lavorativa nella società, non hanno alcuna responsabilità d impresa e non rivestono alcuna carica sociale. In tal caso, infatti, l obbligo di versamento alla Gestione IVS sussiste soltanto per il socio amministratore, cioè colui che ha effettivamente un ruolo di gestione nella società. Questi soggetti iscritti alla Gestione IVS Artigiani e Commercianti pagano

3 Numero 35/2013 Pagina 3 di 9 all'inps un contributo minimo obbligatorio fino ad un reddito minimo annuo (c.d. minimale ). Nel caso in cui il reddito d impresa superi il livello minimo, devono essere versati anche i contributi sulla quota di reddito eccedente il minimale, fino al raggiungimento del massimale annuo di reddito imponibile. L'importo dei contributi IVS da versare si calcola in base al reddito d impresa (relativo ad ogni singolo soggetto operante nell impresa) denunciato per l'anno al quale i contributi si riferiscono (es: 2013). Naturalmente, dato che non è possibile conoscere in anticipo quali saranno i redditi prodotti in corso d'anno, ci sarà un versamento in acconto (es: per l anno 2013) che va effettuato sulla base dei redditi d'impresa dichiarati nell'anno precedente (nel nostro caso, il 2012). Nell'anno successivo a quello a cui i contributi sono riferiti (nel nostro caso, il 2014) andrà effettuato un versamento a conguaglio da indicare in sede di dichiarazione dei redditi nel quadro RR (di UNICO 2014). Ovviamente, si dovrà tenere conto degli importi già versati in acconto nel corso del Il contributo è parametrato al reddito, ma risulta dovuto entro determinati limiti minimi e limiti massimi, come si vedrà meglio più avanti. Base imponibile Ai sensi della Legge n. 438/1992, il contributo IVS dovuto da artigiani e commercianti: è calcolato sulla totalità dei redditi d'impresa denunciati ai fini IRPEF (e non soltanto su quello derivante dall'attività che dà titolo all'iscrizione nella gestione di appartenenza); è rapportato ai redditi d'impresa prodotti nello stesso anno al quale il contributo si riferisce (quindi, per i contributi dell'anno 2013, ai redditi 2013, da dichiarare con UNICO 2014). I contributi 2013 di artigiani e commercianti: cosa cambia (Circolare Inps n. 24 del ) Con la Circolare Inps n. 24 del , l Istituto di previdenza ha reso note le misure dei contributi Inps dovute da artigiani e commercianti per l anno A tal proposito, si precisa che, per effetto della Manovra Monti (art. 24, comma 22, D.L. n. 201/2011), le aliquote contributive sono state incrementate di 1,3 punti percentuali nel 2012 e successivamente di 0,45 punti percentuali ogni anno fino a raggiungere l aliquota del 24% nel Per il 2013, quindi, le aliquote contributive sono aumentate dello 0,45% rispetto al 2012 (anno per il quale l'aliquota era pari a 21,30%), raggiungendo quota 21,75%. In particolare, le nuove aliquote 2013 sono pari a: 21,75% per gli artigiani; 21,84% per i commercianti (per questi soggetti è, infatti, prevista una maggiorazione dello 0,09% ai fini dell'indennizzo per la cessazione definitiva

4 Numero 35/2013 Pagina 4 di 9 dell'attività commerciale). Per i collaboratori di età inferiore a 21 anni che lavorano prevalentemente all interno dell impresa artigiana o commerciante, continua ad applicarsi l agevolazione consistente nella riduzione di 3 punti percentuali delle aliquote contributive, valida fino a tutto il mese in cui il collaboratore compie i 21 anni. Per essi, quest anno le aliquote sono pari a: 18,75% per gli artigiani; 18,84% per i commercianti. Per gli artigiani e commercianti di età superiore a 65 anni, già pensionati presso le gestioni dell Inps, resta valida anche quest anno la riduzione del 50% dei contributi dovuti 1. Tipologia di contribuenti ALIQUOTE CONTRIBUTIVE 2013 ARTIGIANI E COMMERCIANTI Titolari di qualunque età e coadiuvanti/coadiutori > 21 anni Coadiuvanti/coadiutori 21 anni Artigiani 21,75% 18,75% Commercianti 21,84% 18,84% Riduzione 50% se il contribuente ha un età > 65 anni E dovuto, in ogni caso, un ulteriore contributo per le prestazioni di maternità nella misura di 0,62 mensili (= 7,44 annui). Sono, inoltre, stati modificati: il minimale di reddito, cioè il limite minimo di reddito (se il reddito è inferiore a tale limite, i contributi da versare devono essere comunque calcolati sul minimale); la retribuzione annua pensionabile massima; il massimale di reddito, cioè il limite massimo di reddito oltre il quale non è più dovuto il contributo. Si riportano qui di seguito le nuove misure fissate per il 2013, messe a confronto con quelle dello scorso anno: Nel 2013 Nel 2012 Minimale di reddito Retribuzione annua pensionabile massima Massimale di reddito per i soggetti iscritti alla Gestione Inps con decorrenza anteriore al o con anzianità contributiva al (rapportato ai mesi di attività) (rapportato ai mesi di attività) 1 V. art. 59, comma 15, Legge n. 449/1997.

5 Numero 35/2013 Pagina 5 di 9 Massimale di reddito per i soggetti iscritti alla Gestione Inps con decorrenza dal , privi di anzianità contributiva al (non frazionabile in ragione mensile) (non frazionabile in ragione mensile) Contributi fissi sul minimale di reddito Per i redditi (la totalità dei redditi d impresa prodotti nel 2012) fino al minimale di , il contributo si calcola applicando a tale minimale le aliquote contributive sopra indicate. Il contributo fisso sarà, così, pari alle seguenti misure: CONTRIBUTI IVS FISSI DOVUTI SUL MINIMALE (rapportati ad anno) Tipologia di contribuenti Titolari di qualunque età e coadiuvanti/coadiutori > 21 anni Coadiuvanti/coadiutori 21 anni Artigiani 3.340, ,44 Commercianti 3.353, ,26 + 7,44 contributo maternità Nel caso di periodi d imposta inferiori all anno, il contributo dovuto sul minimale ed il contributo maternità devono essere rapportati ai mesi effettivi. Per ciascun mese, pertanto, dovranno essere versati i seguenti importi: CONTRIBUTI IVS FISSI DOVUTI SUL MINIMALE e rapportati a 1 mese Tipologia di contribuenti Titolari di qualunque età e coadiuvanti/coadiutori > 21 anni Coadiuvanti/coadiutori 21 anni Artigiani 278,35 239,95 Commercianti 279,50 241,10 + 0,62 contributo maternità Contributi IVS sul reddito eccedente il minimale Per quanto concerne i redditi che superano il minimale di , sulla quota di reddito eccedente il minimale e fino al limite di retribuzione annua pensionabile di , si applicano le aliquote contributive prima indicate. Sulla quota eccedente il limite di retribuzione annua pensionabile di e fino al massimale di reddito annuo imponibile pari a , le aliquote contributive sono innalzate anche quest anno di un punto percentuale:

6 Numero 35/2013 Pagina 6 di 9 ALIQUOTE CONTRIBUTIVE 2013 ARTIGIANI E COMMERCIANTI SUL REDDITO ECCEDENTE IL MINIMALE Titolari di qualunque Coadiuvanti Tipologia di età e Fascia di reddito /coadiutori contribuenti coadiuvanti 21 anni / coadiutori > 21 anni ,00 < Reddito ,00 21,75% 18,75% Artigiani ,01 Reddito ,00 22,75% 19,75% ,00 < Reddito ,00 21,84% 18,84% Commercianti ,01 Reddito ,00 22,84% 19,84% Si ricorda ancora una volta che il massimale di reddito, per i soggetti iscritti alla Gestione Inps con decorrenza dal , privi di anzianità contributiva al , non è pari a , ma a e tale massimale non è frazionabile mensilmente. L importo derivante dalla somma del contributo calcolato sul minimale di reddito e del contributo calcolato sul reddito eccedente il minimale (quest ultimo anche detto contributo a conguaglio ) costituisce l acconto delle somme dovute sulla totalità dei redditi d impresa prodotti nel 2013 (non solo sul reddito derivante dall attività che dà titolo all iscrizione nella gestione di appartenenza) sulla base del dato storico del CONTRIBUTO CALCOLATO SUL MINIMALE + CONTRIBUTO RELATIVO AL REDDITO ECCEDENTE IL MINIMALE = ACCONTO CONTRIBUTI IVS 2013 ARTIGIANI E COMMERCIANTI Il caso: affittacamere e agenti di assicurazione I soggetti che esercitano attività di affittacamere e gli agenti di assicurazione inquadrati nel contratto collettivo di categoria come produttori di 3 e 4 gruppo, non sono soggetti all'osservanza del minimale annuo di reddito, come chiarito nella circolare Inps n. 12 del 22 gennaio Essi, quindi, sono tenuti al solo versamento dei contributi a percentuale IVS calcolati sul reddito effettivamente conseguito, maggiorati comunque dell'importo di 0,62 mensili a titolo di contributo per le prestazioni di maternità.

7 Numero 35/2013 Pagina 7 di 9 Il caso: imprese con collaboratori Nel caso di un impresa in cui il titolare si avvalga anche dell'attività di familiari collaboratori, i contributi eccedenti il minimale sono così determinati: imprese familiari legalmente costituite: i contributi per il titolare e quelli per i collaboratori devono essere calcolati tenendo conto della quota di reddito denunciata da ciascuno ai fini fiscali; aziende non costituite in imprese familiari: il titolare può attribuire a ciascun collaboratore una quota del reddito denunciato ai fini fiscali; in ogni caso, il totale dei redditi attribuiti ai collaboratori non può superare il 49% del reddito globale dell'impresa; i contributi per il titolare e per i collaboratori devono essere calcolati tenendo conto della quota di reddito attribuita a ciascuno di essi. Termini e modalità di versamento dei contributi IVS Il pagamento dei contributi 2013 dovuti sul minimale di reddito deve essere effettuato, tramite modello F24, in quattro rate aventi le seguenti scadenze: 1 a rata: 16 maggio 2013; 2 a rata: 20 agosto 2013 (la proroga di Ferragosto è ora a regime); 3 a rata: 18 novembre 2013 (il 16 cade di sabato); 4 a rata: 17 febbraio 2014 (il 16 cade di domenica). L acconto dei contributi 2013 eventualmente dovuti sulla quota di reddito eccedente il minimale deve essere, invece, versato entro i termini previsti per il pagamento delle imposte sui redditi delle persone fisiche, cioè: entro il 17 giugno 2013 (o 17 luglio 2013 con maggiorazione dello 0,40%) a titolo di 1 a rata di acconto 2013 (50% dell acconto totale); entro il 2 dicembre 2013 (il cade di sabato), a titolo di 2 a rata di acconto 2013 (restante 50% dell acconto totale). Se la somma dei contributi sul minimale e di quelli a conguaglio versati alle previste scadenze sulla base del dato storico 2012 risulterà poi, in sede di UNICO 2014 (redditi 2013), inferiore a quanto dovuto sulla totalità dei redditi d'impresa effettivamente realizzati nel 2013, sarà dovuto un ulteriore contributo a saldo 2013 da corrispondere entro i termini di pagamento delle imposte sui redditi delle persone fisiche derivanti da UNICO 2014 e, quindi, entro il 16 giugno 2014 (o 16 luglio 2014 con maggiorazione dello 0,40%). Riepilogando, quindi, il versamento dei contributi IVS di artigiani e commercianti per il 2013 dovrà essere effettuato alle seguenti scadenze:

8 Numero 35/2013 Pagina 8 di 9 4 QUOTE FISSE, sulla base del reddito minimale ( ), entro il: ACCONTI 2 QUOTE VARIABILI (a % di reddito) sul reddito eccedente il minimale entro il: (ovvero con la maggiorazione dello 0,40%), a titolo di 1 a rata di acconto 2013); , a titolo di 2 a rata di acconto SALDO (ovvero con la maggiorazione dello 0,40%), a titolo di saldo Nella compilazione del mod. F24, all'interno della "Sezione INPS", vanno riportati i seguenti dati: codice della competente sede INPS; numero di matricola del contribuente; periodo di riferimento; causale contributo utilizzando uno dei seguenti codici: SOGGETTI ARTIGIANI COMMERCIANTI CAUSALE CONTRIBUTO AF AP APR API CF CP CPR CPI DESCRIZIONE Contributi dovuti sul reddito minimale Contributi dovuti sul reddito eccedente il minimale Contributi dovuti sul reddito eccedente il minimale - rate Interessi su rate o per differimento Contributi dovuti sul reddito minimale Contributi dovuti sul reddito eccedente il minimale Contributi dovuti sul reddito eccedente il minimale - rate Interessi su rate o per differimento Nuova reperibilità degli importi utili per il pagamento L'Inps, nella Circolare n. 24/2013, precisa che a partire dall anno 2013, l'istituto non invierà più le comunicazioni contenenti i dati e gli importi utili per il pagamento della contribuzione dovuta, in quanto le medesime informazioni potranno essere facilmente prelevate, a cura del contribuente o di un suo delegato, tramite l opzione contenuta nel Cassetto previdenziale artigiani e

9 Numero 35/2013 Pagina 9 di 9 commercianti, sezione Dati del mod. F24. Attraverso tale opzione è possibile, inoltre, visualizzare e stampare, in formato PDF, il modello da utilizzare per effettuare il pagamento. L Istituto ha, infatti, ormai privilegiato il canale telematico nei collegamenti con la propria utenza, per semplificare l accesso alle informazioni, predisponendo anche l applicazione Cassetto previdenziale artigiani e commercianti, al quale si accede, muniti di PIN rilasciato dall INPS, attraverso i Servizi on line del sito Versamento 4 a rata contributi IVS 2012 entro il Si ritiene utile ricordare, da ultimo, che il prossimo scadrà il termine utile per il versamento della 4 a e ultima rata dei contributi IVS 2012 dovuta da artigiani e commercianti sul minimale di reddito in base alle aliquote contributive ed al minimale e massimale previsti per il 2012 dalla Circolare Inps n. 14 del

Circolare N. 27 del 19 Febbraio 2015

Circolare N. 27 del 19 Febbraio 2015 Circolare N. 27 del 19 Febbraio 2015 Definiti i contributi IVS 2015 di artigiani e commercianti Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la circ. 4.2.2015 n. 26, l'inps ha comunicato

Dettagli

Nel rimanere a Vostra disposizione per eventuali chiarimenti, porgiamo i più distinti saluti.

Nel rimanere a Vostra disposizione per eventuali chiarimenti, porgiamo i più distinti saluti. DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 28 febbraio 2013 Oggetto: Circolare n. 5/2013 del 28 febbraio

Dettagli

www.unicolavoro.ilsole24ore.com Istituto Nazionale Previdenza Sociale Circolare 8 febbraio 2013, n.24

www.unicolavoro.ilsole24ore.com Istituto Nazionale Previdenza Sociale Circolare 8 febbraio 2013, n.24 www.unicolavoro.ilsole24ore.com Istituto Nazionale Previdenza Sociale Circolare 8 febbraio 2013, n.24 ed esercenti attività commerciali: contribuzione per l'anno 2013. Assicurazioni sociali - contributi

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 04/02/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 04/02/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 04/02/2015 Circolare n. 26 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

1. MISURA DEI CONTRIBUTI DOVUTI PER L ANNO 2005. 1.1 - Contribuzione I.V.S. sul minimale di reddito

1. MISURA DEI CONTRIBUTI DOVUTI PER L ANNO 2005. 1.1 - Contribuzione I.V.S. sul minimale di reddito Direzione Centrale delle Entrate Contributive Roma, 25 Febbraio 2005 Circolare n. 36 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 29/01/2016

Direzione Centrale Entrate. Roma, 29/01/2016 Direzione Centrale Entrate Roma, 29/01/2016 Circolare n. 15 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 03/02/2012

Direzione Centrale Entrate. Roma, 03/02/2012 Direzione Centrale Entrate Roma, 03/02/2012 Circolare n. 14 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Gestione separata, artigiani ed esercenti attività commerciali: contribuzione per l anno 2012

Gestione separata, artigiani ed esercenti attività commerciali: contribuzione per l anno 2012 CIRCOLARE A.F. N. 20 del 10 Febbraio 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata, artigiani ed esercenti attività commerciali: contribuzione per l anno 2012 Gentile cliente con la presente intendiamo

Dettagli

Circolare Informativa n 14/2014. Gestione separata INPS Le nuove aliquote contributive

Circolare Informativa n 14/2014. Gestione separata INPS Le nuove aliquote contributive Circolare Informativa n 14/2014 Gestione separata INPS Le nuove aliquote contributive Pagina 1 di 5 INDICE Premessa pag. 3 1) Gestione separata: aliquote, minimali e massimali pag. 3 2) Gestione artigiani

Dettagli

Circolare N.25 del 18 Febbraio 2014

Circolare N.25 del 18 Febbraio 2014 Circolare N.25 del 18 Febbraio 2014 Gestione separata, artigiani e commercianti. Le aliquote da applicare per il 2014 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la pubblicazione delle

Dettagli

UNICO 2014 : LA COMPILAZIONE DEL QUADRO RR PER I CONTRIBUTI PREVIDENZIALI

UNICO 2014 : LA COMPILAZIONE DEL QUADRO RR PER I CONTRIBUTI PREVIDENZIALI UNICO 2014 : LA COMPILAZIONE DEL QUADRO RR PER I CONTRIBUTI PREVIDENZIALI a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale La compilazione del quadro in oggetto riguarda i seguenti soggetti : -artigiani e commercianti

Dettagli

Il punto di pratica professionale. Gestione Commercio Inps: disciplina e adempimenti contributivi

Il punto di pratica professionale. Gestione Commercio Inps: disciplina e adempimenti contributivi Il punto di pratica professionale Gestione Commercio Inps: disciplina e adempimenti contributivi a cura di Silvana Bertolazzi Esperta in materia previdenziale Artigiani, commercianti, coltivatori diretti

Dettagli

Autonomi, pensione più costosa

Autonomi, pensione più costosa Autonomi, pensione più costosa E fissato per il 16 maggio il primo appuntamento degli artigiani e commercianti con la contribuzione Inps 2015. Lo ricorda lo stesso ente di previdenza con la circolare n.

Dettagli

L obbligo contributivo dei maestri di sci CASELLE DI SOMMACAMPAGNA (VR), 24 NOVEMBRE 2012

L obbligo contributivo dei maestri di sci CASELLE DI SOMMACAMPAGNA (VR), 24 NOVEMBRE 2012 L obbligo contributivo dei maestri di sci CASELLE DI SOMMACAMPAGNA (VR), 24 NOVEMBRE 2012 Legge 3 giugno 1975, n. 160, art. 29 Esercenti attività commerciali. L'art.1 della legge 27 novembre 1960, n. 1397,

Dettagli

Periodico informativo n. 118/2012. Versamento II acconto Gestione Inps artigiani e commercianti

Periodico informativo n. 118/2012. Versamento II acconto Gestione Inps artigiani e commercianti Periodico informativo n. 118/2012 Versamento II acconto Gestione Inps artigiani e commercianti Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza, che entro

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 08/06/2016

Direzione Centrale Entrate. Roma, 08/06/2016 Direzione Centrale Entrate Roma, 08/06/2016 Circolare n. 97 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

LAVORATORI AUTONOMI «ISTRUZIONI PER L USO» A cura di Rossana Malfa e Carlo Giordani. Istituto Nazionale Previdenza Sociale

LAVORATORI AUTONOMI «ISTRUZIONI PER L USO» A cura di Rossana Malfa e Carlo Giordani. Istituto Nazionale Previdenza Sociale Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione provinciale Novara LAVORATORI AUTONOMI «ISTRUZIONI PER L USO» A cura di Rossana Malfa e Carlo Giordani CASSETTO PREVIDENZIALE CASSETTO PREVIDENZIALE AUTONOMI

Dettagli

Costo del lavoro. La contribuzione da lavoro autonomo aconfronto Andrea Costa - Dottore commercialista e Revisore legale in Roma.

Costo del lavoro. La contribuzione da lavoro autonomo aconfronto Andrea Costa - Dottore commercialista e Revisore legale in Roma. Costo del lavoro Esempi di calcolo La contribuzione da lavoro autonomo aconfronto Andrea Costa - Dottore commercialista e Revisore legale in Roma Ai sensi dell art. 2222 c.c. è lavoratore autonomo colui

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 06/06/2014

Direzione Centrale Entrate. Roma, 06/06/2014 Direzione Centrale Entrate Roma, 06/06/2014 Circolare n. 74 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

ALBERTI - UBINI - CASTAGNETTI Dottori Commercialisti Associati

ALBERTI - UBINI - CASTAGNETTI Dottori Commercialisti Associati Dottori Commercialisti Associati ASSOCIATI: GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale all Università di Verona CLAUDIO UBINI ALBERTO CASTAGNETTI ELISABETTA UBINI PIAZZA CITTADELLA 6 37122

Dettagli

L'ASSICURAZIONE INPS PER GLI ARTIGIANI

L'ASSICURAZIONE INPS PER GLI ARTIGIANI L'ASSICURAZIONE INPS PER GLI ARTIGIANI L'assicurazione, nata nel 1956 contro la malattia, dal 1959 è obbligatoria anche per la pensione. Dalla stessa data è stata quindi istituita, presso l'inps, la gestione

Dettagli

LEGGE 2 agosto 1990, n. 233. Riforma dei trattamenti pensionistici dei lavoratori autonomi. Vigente al: 19 6 2015

LEGGE 2 agosto 1990, n. 233. Riforma dei trattamenti pensionistici dei lavoratori autonomi. Vigente al: 19 6 2015 LEGGE 2 agosto 1990, n. 233 Riforma dei trattamenti pensionistici dei lavoratori autonomi. Vigente al: 19 6 2015 La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA

Dettagli

Oggetto: Informativa n. 7. Novità legislative d immediato interesse ed applicazione.

Oggetto: Informativa n. 7. Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. Alle ditte Clienti Loro sedi Collecchio, 15/06/2015 Oggetto: Informativa n. 7. Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. La presente per informarvi in merito a:. Regimi agevolati utilizzabili

Dettagli

Contributi I.V.S. dovuti per l anno 2011 da artigiani e commercianti

Contributi I.V.S. dovuti per l anno 2011 da artigiani e commercianti Via Repubblica 56-13900 Biella Tel: 015 351121- Fax: 015 351426 Internet: www.biella.cna.it email: mailbox@biella.cna.it Certificato n IT07/0030 Contributi I.V.S. dovuti per l anno 2011 da artigiani e

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO Sezione seconda - Determinazione del contributo Determinazione del contributo DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO Per determinare il contributo dovuto per un determinato periodo d imposta l INPS deve fornire

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 07/06/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 07/06/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 07/06/2013 Circolare n. 88 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E ASSICURATIVI DA PARTE DELL IMPRENDITORE ARTIGIANO

GLI ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E ASSICURATIVI DA PARTE DELL IMPRENDITORE ARTIGIANO GLI ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E ASSICURATIVI DA PARTE DELL IMPRENDITORE ARTIGIANO di Claudio Venturi Sommario: 1. L iscrizione ai fini previdenziali (INPS). 1.1. Norme di carattere generale. 1.2. Le novità

Dettagli

Professional Solutions i

Professional Solutions i Professional Solutions SSTTUUDDIIO DDII CCONNSSUULLEENNZZAA DDEELL LLAAVVORRO Dootttt.. Rinnaal lddoo Pieettrroo Plaatttti i N. 5 News del 13 febbraio 2013 INDICE n. 5/2013 ----------------------------

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 54 del 9 Aprile 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Contributi volontari: modalità di determinazione per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA

IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA a cura di Celeste Vivenzi IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA IL Premessa generale Entro il prossimo 01 Dicembre 2014 ( il 30

Dettagli

Circolari per la clientela

Circolari per la clientela Circolari per la clientela NUOVO REGIME FISCALE AGEVOLATO PER AUTONOMI FRUIBILITÀ DELL AGEVOLAZIONE CONTRIBUTIVA 1 1 NUOVO REGIME AGEVOLATO PER GLI AUTONOMI L art. 1 co. 54-89 della L. 23.12.2014 n. 190

Dettagli

Periodico informativo n. 64/2014. Versamenti volontari. Gli importi 2014

Periodico informativo n. 64/2014. Versamenti volontari. Gli importi 2014 Periodico informativo n. 64/2014 Versamenti volontari. Gli importi 2014 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che, a decorrere da quest anno,

Dettagli

CIRCOLARE MARZO 2013 ULTIME NOVITÀ FISCALI

CIRCOLARE MARZO 2013 ULTIME NOVITÀ FISCALI CIRCOLARE MARZO 2013 ULTIME NOVITÀ FISCALI Incentivi acquisto eco-veicoli Decreto Ministero Sviluppo Economico 11.1.2013 Dati forniti dal contribuente indagato per evasione Sentenza Corte Cassazione 31.1.2013,

Dettagli

1) Scadenze importanti 2) Agevolazioni e contributi a favore delle imprese 3) Tabella Usufrutto 2015 4) Varie aggiornamento. 1. Scadenze importanti

1) Scadenze importanti 2) Agevolazioni e contributi a favore delle imprese 3) Tabella Usufrutto 2015 4) Varie aggiornamento. 1. Scadenze importanti DOTT. RAG. GIOVANNA CASTELLI Via Luigi Sacco 14, Varese partita iva 00346750128 Tel.: 0332/288494 288522 Fax: 0332/831583-282850 E-mail: segreteria@gcastelli.com cod.fiscale CSTGNN52D41L682L Varese, 9

Dettagli

Circolare informativa

Circolare informativa Circolare informativa Ultime novità fiscali Incentivi acquisto eco-veicoli Dati forniti dal contribuente indagato per evasione Decreto Ministero Sviluppo Economico 11.1.2013 È stato pubblicato sulla G.U.

Dettagli

UNICO PERSONE FISICHE - GESTIONE INPS/CIPAG

UNICO PERSONE FISICHE - GESTIONE INPS/CIPAG UNICO PERSONE FISICHE - GESTIONE INPS/CIPAG GESTIONE INPS/CIPAG Il calcolo dei contributi INPS (IVS artigiani/commercianti e Inps professionisti) e Cipag necessari per la compilazione del quadro RR e dei

Dettagli

(3) Con riferimento al presente provvedimento sono state emanate le seguenti istruzioni:

(3) Con riferimento al presente provvedimento sono state emanate le seguenti istruzioni: L. 2 agosto 1990, n. 233 (1). Riforma dei trattamenti pensionistici dei lavoratori autonomi (2) (3). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 13 agosto 1990, n. 188. (2) Vedi, anche, l'art. 10, D.L. 22 maggio 1993,

Dettagli

Rag. Roberto Gemini. Tel. n. 0577257215 Com.ne n 86 30/04/03

Rag. Roberto Gemini. Tel. n. 0577257215 Com.ne n 86 30/04/03 CONFLUENZA DELL' NELL'INPS - ISTRUZIONI L'INPS, con la circolare n. 83 del 24 aprile 2003, riepiloga ed integra le precedenti istruzioni in tema di versamento dei contributi relativi ai dirigenti di aziende

Dettagli

Gli aumenti provvisori per il costo della vita da applicare alle pensioni dall 1/1/2007 vengono, quindi, determinati come segue:

Gli aumenti provvisori per il costo della vita da applicare alle pensioni dall 1/1/2007 vengono, quindi, determinati come segue: Le pensioni nel 2007 Gli aspetti di maggiore interesse della normativa previdenziale Inps, con particolare riferimento al fondo pensioni lavoratori dipendenti Tetto di retribuzione pensionabile Il tetto

Dettagli

I versamenti contributi volontari 2013

I versamenti contributi volontari 2013 CIRCOLARE A.F. N. 66 del 17 Aprile 2013 Ai gentili clienti Loro sedi I versamenti contributi volontari 2013 Gentile cliente con la presente intendiamo effettuare alcune precisazioni circa l importo dei

Dettagli

Bologna, 5 febbraio 2014

Bologna, 5 febbraio 2014 Bologna, 5 febbraio 2014 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 2 ALIQUOTE INPS IN VIGORE NELL ANNO 2014 PER GLI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA, ALLA GESTIONE ARTIGIANI E ALLA GESTIONE

Dettagli

SCADENZE FISCALI di Giugno

SCADENZE FISCALI di Giugno SCADENZE FISCALI di Giugno Martedì 16 Giugno IVA MENSILE Ultimo giorno utile per versare l eventuale imposta a debito relativa al mese di maggio (contribuenti mensili). Il codice tributo da utilizzare

Dettagli

Lei avrà modo di reperire alcune utili indicazioni in merito ai suoi rapporti con l Inps nelle pagine che seguono.

Lei avrà modo di reperire alcune utili indicazioni in merito ai suoi rapporti con l Inps nelle pagine che seguono. All.n.2 In caso di mancata consegna restituire a: SEDE DI Via 00 Raccomandata A.R. Codice Azienda: Codice Fiscale: Al Sig. Via 00 Oggetto: Esercenti attività commerciali in qualità di soci. Iscrizione

Dettagli

LA NUOVA COMUNICAZIONE UNICA

LA NUOVA COMUNICAZIONE UNICA Sezione prima - Soggetti obbligati e modalità di iscrizione Modalità di iscrizione LA NUOVA COMUNICAZIONE UNICA IVS A seguito della pubblicazione in G.U...007 n. 96 del D.M...007 è stata data effettiva

Dettagli

IL CALCOLO DEL SECONDO ACCONTO : SCADENZA AL 30 NOVEMBRE 2015

IL CALCOLO DEL SECONDO ACCONTO : SCADENZA AL 30 NOVEMBRE 2015 IL CALCOLO DEL SECONDO ACCONTO : SCADENZA AL 30 NOVEMBRE 2015 Entro il prossimo 30 novembre 2015 scade la 2 o unica rata degli acconti 2015 relativi alle imposte IRPEF, IRES, IRAP, alla cedolare secca

Dettagli

Aliquote contributive dei lavoratori iscritti alla gestione separata INPS Massimale per il 2014

Aliquote contributive dei lavoratori iscritti alla gestione separata INPS Massimale per il 2014 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 10 1 MARZO 2014 Aliquote contributive dei lavoratori iscritti alla gestione separata INPS

Dettagli

GUIDA ALL'ACCONTO DELLE IMPOSTE DI NOVEMBRE 2013 : ANALISI ED APPROFONDIMENTI

GUIDA ALL'ACCONTO DELLE IMPOSTE DI NOVEMBRE 2013 : ANALISI ED APPROFONDIMENTI GUIDA ALL'ACCONTO DELLE IMPOSTE DI NOVEMBRE 2013 : ANALISI ED APPROFONDIMENTI a cura di Celeste Vivenzi Entro il prossimo 02/12/2013 (il 30/11 cade di sabato) va versata la 2 o unica rata degli acconti

Dettagli

AGENTE E RAPPRESENTANTE DI COMMERCIO

AGENTE E RAPPRESENTANTE DI COMMERCIO Obiettivo 2 = Imprese Avviare un attività: elementi fondamentali 16 ottobre 2007 AGENTE E RAPPRESENTANTE DI COMMERCIO Dott. Giorgio Cavallari AGENTE (art. 1742 Codice Civile) E agente di commercio il soggetto,

Dettagli

SCADENZE FISCALI di Luglio

SCADENZE FISCALI di Luglio SCADENZE FISCALI di Lunedì 6 UNICO 2009 Chi applica gli studi di settore (per esempio, professionisti, imprese, ecc.), entro oggi può pagare le imposte di Unico 2009 (saldi 2008 e acconti per il 2009)

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/02/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/02/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/02/2015 Circolare n. 29 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

SCADENZE NOVEMBRE 2014

SCADENZE NOVEMBRE 2014 SCADENZE NOVEMBRE 2014 LUNEDì 17 NOVEMBRE RAVVEDIMENTO OPEROSO BREVE Scade il termine per regolarizzare gli adempimenti (omessi, tardivi o insufficienti versamenti di imposte o ritenute) non effettuati

Dettagli

ULTIME NOVITÀ FISCALI

ULTIME NOVITÀ FISCALI STUDIO BAROZZI Commercialisti Bruno Barozzi Ragioniere Commercialista Piazza Grazioli, 16 Consulente tecnico del Giudice Revisore Contabile info@studiobarozzi.it Via Indipendenza, 42 Renata Barozzi Tel.

Dettagli

Gli esperti del Centro Studi SEAC predispongono mensilmente la rubrica Spazio aziende a disposizione degli abbonati alle Informative Fiscali.

Gli esperti del Centro Studi SEAC predispongono mensilmente la rubrica Spazio aziende a disposizione degli abbonati alle Informative Fiscali. INFORMAT N. 063 BIS 07 MARZO 2013 Gli esperti del Centro Studi SEAC predispongono mensilmente la rubrica Spazio aziende a disposizione degli abbonati alle Informative Fiscali. Spazio aziende è destinato

Dettagli

Le Gestioni degli Artigiani e dei Commercianti, la Gestione Separata

Le Gestioni degli Artigiani e dei Commercianti, la Gestione Separata Le Gestioni degli Artigiani e dei Commercianti, la Gestione Separata Quadro giuridico di riferimento Livello di contribuzione Calcolo della prestazione (retributivo, misto e contributivo) Esempi di calcolo

Dettagli

Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2011.

Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2011. INFORMAT N. 156 29 GIUGNO 2011 Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2011. LUGLIO Le scadenze dei versamenti riferite al mod. UNICO 2011 sono riportate alla luce della proroga

Dettagli

Gli artigiani e i commercianti

Gli artigiani e i commercianti L LE E G GU UI ID DE E Premessa Artigiani Questa guida è interamente dedicata alle gestioni Inps degli artigiani e dei commercianti. Contiene tutte le informazioni che riguardano questi lavoratori, i criteri

Dettagli

Codice Azienda: Codice Fiscale: Al Sig. Via 00

Codice Azienda: Codice Fiscale: Al Sig. Via 00 All.n.1 In caso di mancata consegna restituire a: SEDE DI Via 00 Raccomandata A.R. Codice Azienda: Codice Fiscale: Al Sig. Via 00 Oggetto: Esercenti attività commerciali in qualità di titolari d impresa.

Dettagli

Scadenze del mese di luglio

Scadenze del mese di luglio Scadenze del mese di luglio lun mar mer gio ven sab dom 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 giovedì, 10 luglio Fondo A. Pastore (ex PREVIR) - Versamento

Dettagli

Circolare N.86 del 8 Giugno 2011. Contributi volontari 2011. La prima scadenza è al 30 giugno

Circolare N.86 del 8 Giugno 2011. Contributi volontari 2011. La prima scadenza è al 30 giugno Circolare N.86 del 8 Giugno 2011 Contributi volontari 2011. La prima scadenza è al 30 giugno Contributi volontari 2011: la prima scadenza è al 30 giugno Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarle

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 10/04/2013 Circolare n. 56 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Avv. Rag. Eugenio Testoni Avv. Stefano Legnani D.ssa Milena Selli D.ssa Monica Tonetto D.ssa Mikaela Leombruni Rag. Gioia Miconi Dott.

Avv. Rag. Eugenio Testoni Avv. Stefano Legnani D.ssa Milena Selli D.ssa Monica Tonetto D.ssa Mikaela Leombruni Rag. Gioia Miconi Dott. 8.2016 Giugno PROROGHE VERSAMENTI per i contribuenti con Studi di settore Sommario 1. PREMESSA... 2 2. SOGGETTI INTERESSATI DALLA PROROGA DEI VERSAMENTI... 2 2.1 Soci di società e associazioni trasparenti...

Dettagli

Soci, familiari coadiuvanti,amministr atori. Bastia Umbra, 27 Gennaio 2012 Dott. Roberto Vinciarelli

Soci, familiari coadiuvanti,amministr atori. Bastia Umbra, 27 Gennaio 2012 Dott. Roberto Vinciarelli Soci, familiari coadiuvanti,amministr atori Bastia Umbra, 27 Gennaio 2012 Dott. Roberto Vinciarelli -La Legge 443/85 e la Gestione speciale artigiani. Di - Roberto Vinciarelli Imprenditore artigiano-art

Dettagli

DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI

DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI IMPOSTE E TASSE IMPOSTE DIRETTE SOMMARIO schema di sintesi approfondimenti video FISCO del 23.10.2013 n. 0376-775130 www.ratiofad.it DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI D.L. 4.06.2013,

Dettagli

[CIRCOLARE MENSILE ] [Febbraio 2012]

[CIRCOLARE MENSILE ] [Febbraio 2012] A tutti i clienti loro indirizzi [CIRCOLARE MENSILE ] [Febbraio 2012] AGGIORNAMENTO DEI VALORI CONTRIBUTIVI E RETRIBUTIVI PER L ANNO 2012 (Ministero del Lavoro, Decreto 24.01.2012 - INPS, circolari nn.

Dettagli

Prospettive previdenziali del Fisioterapista

Prospettive previdenziali del Fisioterapista Convegno dei Fisioterapisti INPS GESTIONE SEPARATA relatore Anna Mazza Il Fisioterapista Libero Professionista: Attualità e nuovi orizzonti Prospettive previdenziali del Fisioterapista Anna Mazza INPS

Dettagli

SPECIALE RIFORMA MERCATO DEL LAVORO AMMORTIZZATORI SOCIALI

SPECIALE RIFORMA MERCATO DEL LAVORO AMMORTIZZATORI SOCIALI Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita. LEGGE n. 92 28 giugno 2012 Affrontiamo una prima analisi del testo di legge pubblicato in gazzetta ufficiale, focalizzando

Dettagli

CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA

CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA Suggerimento n. 202/29 del 19 aprile 2013 AZ/GA INPS - MINIMALI DI RETRIBUZIONE E ALTRI ELEMENTI UTILI PER CALCOLO DEI CONTRIBUTI PER L ANNO 2013 - NUOVA CONTRIBUZIONE

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Occhio alle scadenze Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 al 15 dicembre 2011, con il commento

Dettagli

Informazioni Sommario

Informazioni Sommario Informazioni Sommario LA VECCHIAIA... 2 L'INVALIDITA'... 2 LA RENDITA Inail E LA REVERSIBILITA'... 3 L'ANZIANITA'... 3 IL PART TIME... 5 AZIENDA O Inps... 5 PENSIONE CONTRIBUTIVA... 5 LA VECCHIAIA Quando

Dettagli

Per l'anno 2009 il limite minimo di retribuzione giornaliera per il calcolo dei contributi prevididenziali è determinato in 43,49 euro.

Per l'anno 2009 il limite minimo di retribuzione giornaliera per il calcolo dei contributi prevididenziali è determinato in 43,49 euro. Contributi previdenziali: i minimali ed i valori per l' INPS, circolare 02.02.2009 n. 14 Per l' il limite minimo di retribuzione giornaliera per il calcolo dei contributi prevididenziali è determinato

Dettagli

730 precompilato. Dichiarazioni d'intento

730 precompilato. Dichiarazioni d'intento CIRCOLARE INFORMATIVA Novità fiscali Scadenze Adempimenti Novità fiscali 730 precompilato Se nel 730 precompilato il Fisco riporta un dato inesatto il contribuente deve correggerlo. Se non lo fa è passibile

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 56 del 14 Aprile 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata: modifica delle aliquote contributive anno 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

16 Febbraio. 20 Febbraio. PRINCIPALI SCADENZE Febbraio 2013. Mantova, lì 04 Febbraio 2013 Circolare N. 06/2013

16 Febbraio. 20 Febbraio. PRINCIPALI SCADENZE Febbraio 2013. Mantova, lì 04 Febbraio 2013 Circolare N. 06/2013 Studio Mantovani & Associati s.s. Pag. 1 di 5 Mantova, lì 04 Febbraio 2013 Circolare N. 06/2013 Alle Aziende Clienti - Loro Sedi 16 Febbraio PRINCIPALI SCADENZE Febbraio 2013 Presentazione comunicazioni

Dettagli

SCADENZE SETTEMBRE 2014

SCADENZE SETTEMBRE 2014 SCADENZE SETTEMBRE 2014 LUNEDì 1 SETTEMBRE REGISTRO - Scade il termine per la registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza 1 a- gosto 2014 e per il versamento dell imposta

Dettagli

Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ

Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ Scadenzario fiscale FEBBRAIO 2009 Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ 6 VENERDÌ IMPOSTE DIRETTE E Soggetti con partita e cessioni intra-ue relative all anno precedente > 40.000,00

Dettagli

IN QUESTO NUMERO. INPS: Conguaglio previdenziale di fine anno 2014 - circolare n 25 del 4 febbraio 2015.

IN QUESTO NUMERO. INPS: Conguaglio previdenziale di fine anno 2014 - circolare n 25 del 4 febbraio 2015. N. 2 9 febbraio 2015 Reg. Tribunale di Milano n. 51 del 1 marzo 2013 IN QUESTO NUMERO INPS: Gestione separata, aliquote contributive, massimale e minimale di reddito per l anno 2015 - circolare n. 27/2015.

Dettagli

Minimi, tetto per i professionisti a 30.000 euro

Minimi, tetto per i professionisti a 30.000 euro Minimi, tetto per i professionisti a 30.000 euro attività. Aumento delle soglie di ricavi e compensi, riformulazione in meius delle cause di inapplicabilità del regime (avvantaggiati gli autonomi che percepiscono

Dettagli

L EMISSIONE DEGLI ESTRATTI CONTO CONTRIBUTIVI PER GLI ISCRITTI ALLA GESTOINE SEPARATA INPS (ART. 2 DELLA LEGGE 335/95)

L EMISSIONE DEGLI ESTRATTI CONTO CONTRIBUTIVI PER GLI ISCRITTI ALLA GESTOINE SEPARATA INPS (ART. 2 DELLA LEGGE 335/95) L EMISSIONE DEGLI ESTRATTI CONTO CONTRIBUTIVI PER GLI ISCRITTI ALLA GESTOINE SEPARATA INPS (ART. 2 DELLA LEGGE 335/95) Caratteristiche dei destinatari degli estratti L'emissione dell'estratto conto nei

Dettagli

SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO

SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO AGENTI DI COMMERCIO, MEDIATORI E SPEDIZIONIERI Gli adempimenti previsti entro tale data ed indicati all interno della nostra circolare 10.2013 (http://www.contrino.it/?p=1555)

Dettagli

SCADENZARIO GENNAIO 2011

SCADENZARIO GENNAIO 2011 SCADENZARIO GENNAIO 2011 1 Sabato SETTORE ACCISE: avvio sistema telematico per la generazione del Documento Amministrativo di Accompagnamento dei prodotti spediti in sospensione di accisa (ex DAA) RIFIUTI

Dettagli

Procedure Pagina 1 di 8 PROCEDURE AMMINISTRATIVE PER L AVVIO DI UNA IMPRESA INDIVIDUALE

Procedure Pagina 1 di 8 PROCEDURE AMMINISTRATIVE PER L AVVIO DI UNA IMPRESA INDIVIDUALE Procedure Pagina 1 di 8 PROCEDURE AMMINISTRATIVE PER L AVVIO DI UNA IMPRESA INDIVIDUALE Il codice civile (art. 2082) stabilisce che è imprenditore chi esercita professionalmente un attività economica organizzata

Dettagli

Circolare 15. del 12 giugno 2015. Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2015 INDICE

Circolare 15. del 12 giugno 2015. Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2015 INDICE Circolare 15 del 12 giugno 2015 Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2015 INDICE 1 Premessa... 3 2 Proroga dei versamenti collegati alle dichiarazioni... 3 2.1 Contribuenti interessati...

Dettagli

SCADENZE FEBBRAIO 2015

SCADENZE FEBBRAIO 2015 SCADENZE FEBBRAIO 2015 MARTEDì 10 FEBBRAIO IMU TERRENI Scade il termine per il versamento dell IMU sui terreni; l imposta è calcolata in base alle aliquote standard (7,6 per mille) tranne quando i Comuni

Dettagli

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 novembre al 15 dicembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 novembre al 15 dicembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza. FABIO BETTONI LAURA LOCATELLI RACHELE DENEGRI Circolare n. 23 del 11 Novembre 2015 PRINCIPALI SCADENZE DAL NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 dicembre

Dettagli

Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del 2012

Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del 2012 Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del di Saverio Cinieri (*) L ADEMPIMENTO L Agenzia delle Entrate ha approvato il Mod. 730/ che permette ad alcune categorie di contribuenti (per lo piu` lavoratori

Dettagli

Patent box, rimborso IVA, aliquote INPS per la gestione separata artigiani e commercianti, e altre novità

Patent box, rimborso IVA, aliquote INPS per la gestione separata artigiani e commercianti, e altre novità Circolare n. 3/2015 Aggiornata al 18.02.2015 Patent box, rimborso IVA, aliquote INPS per la gestione separata artigiani e commercianti, e altre novità Tra le novità commentate l introduzione anche in Italia

Dettagli

Roma, 24-09-2015. Messaggio n. 5901 1 PREMESSA. nell'anno 2014. CONSEGUITI NELL'ANNO 2014.

Roma, 24-09-2015. Messaggio n. 5901 1 PREMESSA. nell'anno 2014. CONSEGUITI NELL'ANNO 2014. Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 24-09-2015 Messaggio n. 5901 OGGETTO: Cumulo della pensione con i redditi da lavoro autonomo. Dichiarazione reddituale.

Dettagli

Le pensioni nel 2006

Le pensioni nel 2006 Le pensioni nel 2006 Proponiamo il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS. TETTO DI RETRIBUZIONE PENSIONABILE

Dettagli

Tomassetti & Partners

Tomassetti & Partners CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 12 DEL 5.11.2013 ARGOMENTO: ACCONTI DI NOVEMBRE 2013 Entro il 2.12.2013 i contribuenti sono tenuti al versamento degli acconti Irpef, Ires, Irap, Ivie e Ivafe, Ivs (per artigiani

Dettagli

Pensione lavoratori autonomi

Pensione lavoratori autonomi Pensione lavoratori autonomi SOGGETTI INTERESSATI: le speciali regole riguardanti i requisiti per il diritto alla pensione di vecchiaia e di anzianità dei lavoratori «autonomi» interessano le seguenti

Dettagli

Circolare Mensile Lavoro MARZO 2015

Circolare Mensile Lavoro MARZO 2015 Circolare Mensile Lavoro MARZO 2015 INDICE Le news del mese di marzo 2015 Approfondimenti o Asseverazione conformità dei rapporti di lavoro o Compensazione dei crediti tramite modello F24 o Aliquote 2015

Dettagli

SCADENZE SETTEMBRE 2013

SCADENZE SETTEMBRE 2013 SCADENZE SETTEMBRE 2013 LUNEDì 2 SETTEMBRE IMPOSTE RATEIZZATE - Ultimo giorno utile per effettuare il versamento della rata delle imposte rateizzate da parte dei contribuenti non titolari di partita Iva.

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 11/03/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 11/03/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 11/03/2015 Circolare n. 57 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

STUDIO SALVETTA DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Agosto 2011

STUDIO SALVETTA DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Agosto 2011 DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI DOTT. COMM. FRANCESCO SALVETTA DOTT. COMM. MARA DAVI COLLABORATORI DOTT. COMM. EMANUELE FRANZOIA DOTT. LUCA VALLE RAG. ERICA CALIARI OP. GEST. BARBARA RAFFONE

Dettagli

SCHEMA DI SINTESI. Requisiti del lavoratore

SCHEMA DI SINTESI. Requisiti del lavoratore SCHEMA DI SINTESI L intervento (articolo 4, commi da 1 a 7-ter, della legge n. 92 del 28 giugno 2012, così come modificata dalla legge n. 221 del 17 dicembre 2012, di conversione del decreto legge n. 179

Dettagli

La Gestione Separata. Giornata nazionale della previdenza Milano 18 maggio 2013

La Gestione Separata. Giornata nazionale della previdenza Milano 18 maggio 2013 La Gestione Separata Giornata nazionale della previdenza Milano 18 maggio 2013 1 2 L iscrizione E a carico del lavoratore o del professionista Deve essere presentata entro 30 giorni dall inizio dell attività.

Dettagli