CAAF CGIL IL FISCO DALLA TUA PARTE! SERVIZI FISCALI COMPETENTI A TARIFFE CONVENIENTI. Guida ai servizi fiscali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAAF CGIL IL FISCO DALLA TUA PARTE! SERVIZI FISCALI COMPETENTI A TARIFFE CONVENIENTI. Guida ai servizi fiscali"

Transcript

1 CAAF CGIL IL FISCO DALLA TUA PARTE! SERVIZI FISCALI COMPETENTI A TARIFFE CONVENIENTI Guida ai servizi fiscali Edizione: febbraio 2015

2 Il nostro servizio successioni è ECONOMICO Le nostre tariffe sono tra le più basse del mercato e se si è iscritti alla CGIL sono ancora più vantaggiose. COMODO Perché i CAAF CGIL hanno una diffusione capillare su tutto il territorio regionale. DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE COMPETENTE Perché pensiamo a tutto noi mettendovi a disposizione personale costantemente aggiornato. PROFESSIONALE Da anni il CAAF CGIL è leader nel settore delle successioni. non è necessario un notaio per la pratica di successione

3 Indice 5 COSE DA SAPERE SUL NUOVO 730 pag. 4 MODELLO 730/2015 pag. 5 DETRAZIONI CASA pag. 10 RISTRUTTURAZIONI E RISPARMIO ENERGETICO pag. 11 IUC: LA COMPONENTE IMU 2015 pag. 12 CEDOLARE SECCA pag. 13 ICRIC/ICLAV ACC AS/PS pag. 14 LA NUOVA ISEE pag. 15 BONUS GAS/ENERGIA pag. 19 DETRAZIONI PER FAMILIARI A CARICO pag. 20 SERVIZIO SUCCESSIONI pag. 21 COLF E BADANTI pag. 22 MODELLO RED/INPS pag. 24 MODELLO UNICO pag. 25 SCADENZE FISCALI pag. 26 SEDI pag. 28

4 NUOVO COSE DA SAPERE IL 730 NON ARRIVERÀ A CASA ma sarà reperibile solo nel sito dell'agenzia dell'entrate per i soli possessori del codice PIN individuale. PER CHI SARÀ DISPONIBILE non lo sapremo fino al 15 Aprile (in teoria circa 20 milioni di persone), data in cui si potrà accedere al sito dell'agenzia delle Entrate e capire l'esatta platea dei contribuenti interessati. TEMPO FINO AL 7 LUGLIO per compilare il modello 730, mentre fino allo scorso anno la data ultima era il 31 maggio. I conguagli in busta paga o nel rateo della pensione rimangono invariati nei mesi di luglio/agosto. IL CAAF CGIL TI SOSTITUIRÀ in tutto e per tutto nei rapporti con l'agenzia delle Entrate. Una novità del 2015 grazie alla quale potrai dormire sonni tranquilli. MANCHERANNO MOLTI DATI nel tuo 730 precompilato (spese mediche, istruzione, detrazioni per ristrutturazioni...). Si stima, infatti, che il 90% degli utenti dovrà mettere mano al modello. La soluzione? Rivolgersi al Caaf Cgil. 4

5 approfondimento 730 È il modello più utilizzato da dipendenti e pensionati per la presentazione della dichiarazione dei redditi. Il 730 è preferibile rispetto al modello UNICO perché è facilmente compilabile e non si devono calcolare le imposte, permette ai coniugi di presentare la dichiarazione congiunta con il vantaggio di compensare i debiti dell uno con i crediti dell altro. Il conguaglio è immediato! Il rimborso dei crediti o il pagamento delle imposte viene effettuato direttamente dal sostituto di imposta: nella retribuzione di luglio per i lavoratori, nel rateo di pensione di agosto o settembre per i pensionati. È conveniente presentarlo anche per chiedere il rimborso delle maggiori imposte (versate autonomamente o trattenute), per ottenere deduzioni e detrazioni sulle spese sostenute (farmaci, assicurazioni, spese di ristrutturazione ) o per ottenere le detrazioni per familiari a carico non riconosciute dal datore di lavoro/ente pensionistico. POSSONO/DEVONO PRESENTARLO: lavoratori a tempo indeterminato/determinato, con contratto CO.CO.CO./ PRO, pensionati, titolari di indennità di mobilità/cassa integrazione, sacerdoti, titolari di cariche pubbliche elettive (parlamentari, consiglieri regionali...), soggetti impegnati in lavori socialmente utili, i tutori che presentano la dichiarazione per conto delle persone incapaci o i genitori per conto dei minori. Deve essere presentato a partire dal mese di aprile e fino al 07/07/2015. Entro ottobre 2015 può essere presentato il 730 integrativo per vantare nuovi oneri, in tutti i casi in cui l integrazione comporti un maggior credito o un minor debito. 5

6 DOCUMENTI NECESSARI DATI PERSONALI Documento d identità valido. Tessera sanitaria del dichiarante, del coniuge e dei familiari a carico. Dichiarazione dei redditi - Mod. 730 o Unico dell anno precedente. Tessera CGIL 2015 per beneficiare delle tariffe agevolate. Dati completi del sostituto d imposta attuale. Se nel 2015 è diverso dal 2014: denominazione, codice fiscale, indirizzo, telefono, fax, . TERRENI E FABBRICATI Tutti gli atti relativi a fabbricati o terreni acquistati/venduti/donati/ereditati nel Terreni area edificabile: valore dell area fabbricabile al 01/01/2015 da richiedere al Comune (utile per il calcolo dell IMU). Immobili affittati (proprietario): importo dell affitto e contratto di affitto registrato. Se opzione cedolare secca: raccomandata all inquilino, acconti versati, F23 o F24 ELIDE annualità successive proroghe/rinnovi, mod. SIRIA, mod. 69 RLI. Immobili affittati (inquilino): contratto d affitto con estremi registrazione. REDDITI 2014 Modello CU 2015 redditi 2014 riferito a: pensione, lavoro dipendente, cassa integrazione, disoccupazione, mobilità, malattia, infortuni, maternità, co.co. pro., ecc. Modello CU 2015 redditi 2014 riferito a redditi di lavoro autonomo o commerciale occasionale. Assegno di mantenimento dell ex-coniuge. Altri redditi: pensioni estere, diritti d autore, certificazione relativa agli utili e ai redditi di capitale, associazione in partecipazione, borse di studio, compensi per cariche e funzioni pubbliche. CUD di lavoro dipendente 2013 per verifica requisito reddituale per imposta sostitutiva del 10% su incrementi di produttività. 6 approfondimento 730

7 SPESE 2014 DETRAIBILI DALL IRPEF Spese mediche: ricevute fiscali, fatture, ticket, prescrizioni mediche, scontrini farmacia, marcature CE per dispositivi medici. Spese per l integrazione e l autosufficienza di portatori di handicap: fatture, ricevute fiscali e certificazione medica attestante l handicap. Assicurazione vita, infortuni, invalidità e non autosufficienza: contratto e quietanze di pagamento. Istruzione: pagamenti per corsi di scuola secondaria, universitaria, di specializzazione universitari. Funebri: fatture delle spese sostenute per il decesso dei familiari indicati nell art. 433 del codice civile e di affidati e affiliati. Addetti all assistenza personale: documentazione spese sostenute e certificato medico che attesti la non autosufficienza. La detrazione spetta anche per i familiari non a carico. Attività sportive per ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni: fattura o ricevuta di pagamento. Intermediazione immobiliare per l acquisto dell immobile da adibire ad abitazione principale: fattura o ricevuta fiscale. Canoni di locazione sostenuti da studenti universitari fuori sede: copia del contratto di locazione registrato intestato allo studente e ricevute di pagamento dei canoni di locazione. Asilo nido: ricevute di pagamento. Spese veterinarie: fatture, ricevute, scontrini farmacia. Erogazioni liberali a favore di Onlus, ONG e altro: ricevuta del pagamento (bancomat, carta di credito, estratto conto del gestore, bollettino postale, assegni). MUTUI Mutuo per l acquisto dell abitazione principale: contratto acquisto, contratto mutuo, quietanza pagamento interessi passivi, oneri accessori (costi di intermediazione, fattura notaio, atto mutuo e acquisto, ecc.). Mutuo per la costruzione/ristrutturazione dell abitazione principale: contratto mutuo, quietanza pagamenti interessi passivi, fatture e ricevute fiscali delle spese di costruzione/ristrutturazione, abilitazioni amministrative necessarie, oneri accessori (costi di intermediazione, fattura notaio, atto mutuo e acquisto, ecc.). Altri mutui per l acquisto di altri immobili (solo fino al 1992) o per interventi di ristrutturazione: contratto acquisto, contratto di mutuo, quietanza pagamenti interessi passivi, fatture e ricevute fiscali delle spese sostenute per la ristrutturazione. 7

8 DETRAZIONI CANONI DI LOCAZIONE Copia del contratto di affitto registrato. Inquilini titolari di contratto a canone convenzionale in alloggi adibiti ad abitazione principale: copia del contratto di affitto registrato in base all art. 2 comma 3 e art. 5 comma 2 della Legge 431/98. Inquilini di alloggi sociali adibiti ad abitazione principale: protocollo di assegnazione dell immobile. Copia della registrazione del rinnovo per i contratti scaduti. SPESE 2014 DEDUCIBILI DALL IRPEF Assegno periodico corrisposto all ex coniuge: sentenza di separazione o divorzio, copia dei bonifici o ricevute rilasciate dalla persona che ha ricevuto la somma, codice fiscale del percettore dell assegno. Contributi previdenziali Erogazioni liberali: ricevuta del pagamento (bancomat, carta di credito con estratto del gestore, bollettino postale, assegni) oppure ricevuta rilasciata dalle Ong/Onlus che attesti tale modalità di pagamento. Spese mediche e di assistenza per i portatori di handicap: fatture, ricevute fiscali e certificazione medica attestante l handicap. Pagamenti a consorzi di bonifica: ricevute di pagamento. Adozione di minori stranieri: certificazione dell ente che cura la procedure di adozione. Versamenti per forme pensionistiche complementari o individuali: contratto e quietanze di pagamento. ATTENZIONE A partire dal 2015 non sono più deducibili dall IRPEF i versamenti relativi al SSN di autoveicoli e motoveicoli. RISTRUTTURAZIONI IMMOBILI 8 Per la detrazione delle spese sostenute per il recupero del patrimonio edilizio: ricevuta postale della raccomandata trasmessa al Centro Operativo di Pescara di inizio lavoro (per interventi prima del 14/05/2011), fatture, bonifici bancari o postali, dichiarazione del contribuente attestante l importo delle spese di ristrutturazione sostenute da ciascuno dei contitolari, copia della concessione, autorizzazione o comunicazione di inizio lavori se prevista dalla legislazione vigente, per le spese su interventi condominiali dichiarazione dell Amministratore condominiale che attesti di aver adempiuto a tutti gli obblighi previsti dalla legge e con indicazione della somma di cui il contribuente può tenere conto ai fini della detrazione.

9 ACQUISTO O COSTRUZIONE DI ABITAZIONI DATE IN LOCAZIONE (NOVITÀ) Spese sostenute, fino ad un massimo di euro da ripartire in 8 quote annuali, per l acquisto o la costruzione di immobili abitativi da destinare entro sei mesi dall acquisto o dal termine dei lavori di costruzione, alla locazione per una durata complessiva non inferiore a otto anni: atto acquisto, mutuo, contratto di locazione, ricevute e quietanze di pagamento. RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Su immobili di proprietà: fatture o ricevute fiscali delle spese sostenute per gli interventi, copia del bonifico bancario o postale, asseverazione del tecnico abilitato o certificazione energetica. Ricevuta di trasmissione all Enea, eventuale scheda allegato E/F. Dal 2015, nel caso in cui i lavori di riqualificazione proseguano nell anno successivo, non è più necessario inviare apposita comunicazione all Agenzia delle Entrate. Su immobili condominiali (parti comuni): oltre alla documentazione per immobili di proprietà, copia delibera assembleare e della tabella millesimale della ripartizione delle spese. ALTRI DOCUMENTI Attestazioni di versamento di acconti d imposta IRPEF, cedolare secca e addizionale regionale e comunale relativi all anno d imposta 2014, modelli F24 a zero con i quali sono stati compensati crediti derivanti dall ultima dichiarazione. Documentazione relativa alle rendite catastali (terreni - fabbricati), coloro che hanno ricevuto, sempre nel 2014, in eredità immobili (terreni, fabbricati) o altro devono portare la denuncia di successione o visura catastale aggiornata. Comunicazione dell azienda relativa al mancato conguaglio del 730: crediti non rimborsati o debiti non trattenuti. Copia richiesta annullamento o riduzione degli acconti 2014 inviata al datore di lavoro o all ente pensionistico. Copia dell Agenzia delle Entrate attestante importi a credito riconosciuti. 9

10 approfondimento CASA ATTENZIONE Dal 2014 i locatori hanno l obbligo di ricevere i pagamenti dei canoni di locazione (abitazioni) solo tramite assegni, bonifici, pagamenti con carte di credito, vaglia postali. CON LA COMPILAZIONE DEL 730 gli inquilini possono ottenere numerose agevolazioni; come si ricava dalla tabella, una parte delle spese sostenute per l affitto dell abitazione principale può essere facilmente recuperata. Contribuenti Interessati Tutti Tutti gli inquilini con contratto a canone concordato Detrazione Spettante 300 fino ad un reddito complessivo di , se il reddito complessivo è compreso tra ,71 e , ,80 fino ad un reddito complessivo di ,71 247,90 se il reddito complessivo è compreso tra ,71 e ,41. Inquilini di "alloggi sociali" adibiti ad abitazione principale NOVITÀ Lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza nel comune di lavoro o limitrofo Giovani di età compresa fra 20 e 30 anni Studenti universitari 991,60 fino ad un reddito complessivo di ,71 495,80 se il reddito complessivo è compreso tra ,71 e ,41. La detrazione spetta solo per i primi 3 anni. 991,60 fino ad un reddito complessivo di ,71 La detrazione spetta solo per i primi 3 anni e l'abitazione deve essere diversa da quella dei genitori. Il 19% dei canoni pagati fino ad una detrazione massima di 500, fino ad un reddito complessivo di , se il reddito complessivo è compreso tra ,71 e ,41 Anche chi compra può ottenere consistenti agevolazioni: Acquisto prima casa tramite intermediari Puoi detrarre il 19%su una spesa massima di se ti sei servito di un agenzia immobiliare. 10 Mutui per acquistare, costruire o ristrutturare la prima casa Sugli interessi passivi pagati puoi detrarre il 19% (fino a un massimo di sull acquisto e fino a sulla costruzione o ristrutturazione).

11 acquisto arredi - risparmio energetico RISTRUTTURAZIONI É prorogata fino al 31 dicembre 2015 la detrazione, rateizzata in 10 anni, per il recupero del patrimonio edilizio con limite di spesa di euro per unità immobiliare: 50% per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre % per le spese sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 Nuova detrazione per le spese sostenute dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre 2015 per interventi antisismici su costruzioni ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità: 65% per le spese sostenute dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre % per le spese sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 acquisto arredi Per le ristrutturazioni iniziate dal 26 giugno 2012 e fino al 31 dicembre 2015 che beneficiano della detrazione del 50% è prevista un ulteriore detrazione del 50%, rateizzata in 10 anni, per: acquisto di mobili: esempio letti, armadi, divani, tavoli, etc... acquisto di grandi elettrodomestici di classe energetica A+ (classe A per i forni): ad esempio frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, etc... (no televisori) ATTENZIONE Il limite massimo di spesa è di euro. risparmio energetico agevolazioni per ristrutturazioni É prorogata fino al 31 dicembre 2015 la detrazione per tutti gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici: aumento della detrazione dal 55% al 65% per le spese sostenute a partire dal 6 giugno 2013 fino al 31 dicembre % per le spese sostenute nel 2015 Proroga fino al 30 giugno 2016 per gli interventi riguardanti parti comuni degli edifici condominiali o che interessano tutte le unità immobiliari del condominio: aumento della detrazione dal 55% al 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 30 giugno % per le spese sostenute dal 1 luglio 2015 al 30 giugno

12 tari/tasi approfondimento iuc/imu Confermate anche per il 2015 le aliquote dell imposta una e trina denominata IUC. Cambiano però le regole per determinare l esenzione dei terreni agricoli. La IUC è composta da: TARI: tassa sul servizio di raccolta/smaltimento dei rifiuti urbani, dovuta da chi possiede o detiene a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, adibiti a qualunque uso e suscettibili di produrre rifiuti urbani; TASI: tassa sui servizi comunali indivisibili (illuminazione, strade ecc.), dovuta da coloro che possiedono o detengono a qualsiasi titolo fabbricati, aree scoperte o edificabili a qualsiasi uso destinati; IMU: imposta dovuta dai possessori di fabbricati, aree edificabili, terreni agricoli. IMU 2015 Non è dovuta l imposta sulle abitazioni principali e relative pertinenze, fatta eccezione per le abitazioni di categoria A/1-A/8-A/9 e pertinenze che continuano ad essere soggette ad IMU. I Comuni potranno deliberare l equiparazione all abitazione principale, per una sola unità immobiliare, nei seguenti casi: unità abitative non locate possedute da: anziani o disabili ricoverati in modo permanente in case di riposo o di cura, cittadini italiani residenti all estero (a condizione che l abitazione non sia locata) unità abitative concesse in comodato d uso gratuito a parenti in linea retta di 1 grado ivi residenti ATTENZIONE AREE MONTANE Sono cambiati i criteri di esenzione per i terreni montani: chiedi informazioni presso le nostre sedi. LE SCADENZE IMU e TASI: 1a rata entro il 16 giugno, 2a rata entro il 16 dicembre a cura del contribuente. TARI: almeno due rate a scadenza semestrale i cui termini sono stabiliti da ciascun Comune. 12

13 approfondimento CEDOLARE SECCA È un regime di tassazione alternativo a quello ordinario che prevede l applicazione di un imposta sostitutiva sul reddito derivante dai fabbricati ad uso abitativo e relative pertinenze concessi in locazione. Dall anno d imposta 2014 la cedolare secca prevede l applicazione di due aliquote sul canone lordo stabilito dalle parti: 21% in caso di contratti a canone libero (4+4) 10% in caso di contratti a canone concordato (3+2) relativi ad abitazioni site in comuni ad alta densità abitativa Tale imposta sostituisce l Irpef, le addizionali regionale e comunale, l imposta di registro e di bollo che sono invece dovute in caso di opzione per la tassazione ordinaria. La scelta deve essere effettuata in sede di stipula, rinnovo o proroga del contratto, avendo preventivamente comunicato all inquilino (specificandolo nel contratto stesso o tramite raccomandata) l opzione e la conseguente rinuncia agli aumenti del canone a qualsiasi titolo, compreso l adeguamento Istat. In caso di più proprietari dello stesso immobile, ciascuno di essi potrà liberamente scegliere a quale regime di tassazione aderire, sulla base della propria convenienza. Allo scadere dell annualità contrattuale è sempre possibile revocare la scelta e ritornare al regime ordinario, applicando nuovamente gli aumenti previsti dal contratto. NON È FACILE valutare quale regime di tassazione sia più conveniente, per questo è preferibile chiedere una consulenza specifica per salvaguardare i propri interessi. 13

14 approfondimento ICRIC/ICLAV ACC AS/PS Chi è titolare di una delle prestazioni assistenziali sotto indicate è tenuto a presentare all INPS una dichiarazione annuale di responsabilità al fine di verificare la sussistenza dei requisiti e per garantire il pagamento della prestazione spettante. Prestazione assistenziale Cosa dichiarare Modello INDENNITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO (invalidi civili) Eventuale stato di ricovero in una struttura pubblica con retta a carico della struttura stessa ICRIC INDENNITÀ DI FREQUENZA (minori invalidi civili) Eventuali periodi di ricovero in strutture, i dati relativi alla frequenza scolastica, centri di formazione o ambulatoriali ICRIC ASSEGNO INVALIDI CIVILI PARZIALI ASSEGNO SOCIALE PENSIONE SOCIALE La sussistenza di attività lavorativa e l importo degli eventuali compensi percepiti La dimora in Italia o all estero, per i titolari di assegno sociale anche l eventuale stato di ricovero in una struttura pubblica con retta a carico della struttura stessa ICLAV ACC AS/PS Il CAAF garantisce al cittadino il servizio gratuito di compilazione della pratica, provvedendo ad inoltrarla all ente entro le scadenze. 14 ATTENZIONE: L INPS non invierà la richiesta ai soggetti interessati. Noi possiamo comunque elaborare la tua pratica. Rivolgiti alle nostre sedi!

15 ISEE approfondimento PER CHI INTENDE CHIEDERE UNA PRESTAZIONE SOCIALE AGEVOLATA O LA TARIFFA RIDOTTA DI UN SERVIZIO DI PUBBLICA UTILITÀ! L ISEE è l Indicatore della Situazione Economica Equivalente che permette l accesso a prestazioni sociali agevolate o a tariffe ridotte per i servizi di pubblica utilità, attraverso la valutazione delle effettive condizioni economiche del richiedente e del suo nucleo familiare. la DSU MINI Modello base, utilizzabile per la maggioranza delle prestazioni sociali agevolate. DSU MINI: QUALI DOCUMENTI PORTARE Fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità (intestatario della DSU). Codice fiscale o tessera sanitaria di ciascun componente il nucleo familiare. Dati anagrafici dei componenti il nucleo familiare (componenti Stato di Famiglia, coniugecon diversa residenza, anche se residenti all estero-iscritti AIRE, figli maggiorenni fiscalmente a loro carico ma non residenti con i genitori, che non siano coniugati e/o senza figli). Contratto di locazione relativo all abitazione principale da cui si rilevino gli estremi di registrazione, importo del canone di locazione versato comprensivo degli adeguamenti Istat; protocollo di assegnazione ATC/ IACP e relativo canone. Dati relativi ad autoveicoli e motoveicoli di cilindrata di 500cc e superiori posseduti (carta di circolazione da cui rilevare targa e intestatari), altri beni durevoli (es. navi e imbarcazioni da diporto: estremi di registrazione presso il registro competente). Certificazione attestante lo stato di disabilità o non autosufficienza rilasciata dalla commissione o dall ente preposto (dati commissione/ente, numero/protocollo della documento, data di rilascio). REDDITI E PATRIMONI RIFERITI A CIASCUN COMPONENTE AL 31/12 DELL ANNO PRECEDENTE ALLA RICHIESTA - Dati catastali degli immobili (fabbricati e terreni), desumibili da visura catastale o da atti notarili, valore commerciale delle aree edificabili - Capitale residuo dei mutuo stipulato per acquisto o costruzione degli immobili 15

16 approfondimentoisee - Depositi e conti correnti bancari e postali (codice IBAN, libretti di risparmio, tutti gli estratti conto 2014 e valore giacenza media) - Titoli di Stato ed equiparati, obbligazioni (es.: CCT), certificati di deposito e credito, buoni fruttiferi (Poste) ed assimilati (es.bot) - Azioni o quote d investimento collettivo di risparmio - Partecipazioni azionarie quotate e non in società italiane o estere - Masse patrimoniali (somme di denaro o beni non relativi all impresa affidati in gestione) - Assicurazioni sulla vita e di capitalizzazione, altri strumenti e rapporti finanziari - Valore del patrimonio netto per le imprese individuali in contabilità ordinaria - Valore delle rimanenze finali e costo dei beni ammortizzabili per le imprese individuali in contabilità semplificata REDDITI RIFERITI A CIASCUN COMPONENTE IL NUCLEO FAMILIARE PERCEPITI NEL SECONDO ANNO D IMPOSTA ANTECEDENTE LA RICHIESTA - Dati catastali degli immobili posseduti se soggetti ad IMU - Redditi assoggettati ad imposta sostitutiva da CUD - Previdenza complementare erogata sotto forma di rendita, da CUD - Certificazione dei redditi di lavoro autonomo, con o senza partita IVA, provvigioni e redditi diversi da attività di vendita a domicilio (porta a porta) - Redditi esenti da imposta, esclusi i trattamenti erogati dall INPS (es. borse di studio, quota esente compensi attività sportive dilettantistiche, etc ) - Proventi agrari da Dichiarazione IRAP - Redditi da lavoro prodotti e tassati solo all estero e redditi fondiari all estero soggetti a IVIE - Trattamenti assistenziali, previdenziali ed indennitari esenti da imposta e non erogati dall INPS - Sentenza di separazione legale dei coniugi e documentazione relativa agli assegni percepiti Per il mantenimento dei figli ed a quelli effettivamente corrisposti per coniuge e figli IN CASO DI ESONERO DAL PRESENTARE LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI nel secondo anno d imposta antecedente la richiesta: visure catastali degli immobili posseduti e CUD o altra certificazione attestante i redditi percepiti relativi al secondo anno d imposta antecedente la richiesta. 16

17 ISEE IN SITUAZIONI SPECIFICHE Oltre a fornire i dati previsti per la compilazione della DSU mini occorre presentare documentazione aggiuntiva, differenziata a seconda della prestazione richiesta. PRESENZA DI DISABILI E/O NON AUTOSUFFICIENTI NEL NUCLEO SE VENGONO RICHIESTE PRESTAZIONI SOCIO SANITARIE - Certificazione attestante lo stato di disabilità o non autosufficienza rilasciata dalla commissione o dall ente preposto (dati commissione/ente, numero/protocollo della documento, data di rilascio) - Spese sostenute nell anno precedente per assistenza personale disabili e non autosufficienti (escluse le spese per le badanti regolarizzate direttamente dal richiedente la prestazione) PRESTAZIONI SOCIO SANITARE RESIDENZIALI A CICLO CONTINUATIVO (CASA DI RIPOSO) PER ANZIANI E DISABILI - Certificazione attestante lo stato di disabilità o non autosufficienza rilasciata dalla commissione o dall ente preposto (dati commissione/ente, numero/protocollo della documento, data di rilascio) - Documenti attestanti i versamenti effettuati nell anno precedente per l ospitalità alberghiera in istituti socio- assistenziali residenziali - Atti notarili per le donazioni di beni immobili in favore del coniuge, dei figli o di altri familiari negli ultimi 3 anni IN PRESENZA DI FIGLI ESTERNI AL NUCLEO DEL BENEFICIARIO RICOVERATO - Dati anagrafici, eventuale protocollo ISEE già presentata dagli stessi. In assenza di ISEE già presentata i figli devono fornire i documenti di cui all elenco DSU MINI personali ed i soli dati anagrafici dei componenti il proprio nucleo familiare. PRESENZA DI GENITORI NON CONIUGATI E NON CONVIVENTI PRESTAZIONI AGEVOLATE PER FIGLI MINORI (ES. RETTA ASILO NIDO) Dati anagrafici, eventuale protocollo ISEE già presentata. In assenza di ISEE già presentata il genitore non convivente con il minore per il quale si richiedono le prestazioni, dovrà fornire i documenti di cui all elenco DSU MINI personali ed i soli dati anagrafici dei componenti il proprio nucleo familiare 17

18 PRESTAZIONI PER IL DIRITTO allo studio UNIVERSITARIO Dati anagrafici, eventuale protocollo ISEE già presentata. In assenza di ISEE già presentata il genitore non convivente con lo studente per il quale si richiedono le prestazioni, dovrà fornire i documenti di cui all elenco DSU MINI personali ed i soli dati anagrafici dei componenti il proprio nucleo familiare N.B. Nel caso in cui entrambi i genitori non convivano con lo studente e quest ultimo non possa essere considerato indipendente occorrerà ricondurro al nucleo familiare d origine (v. elenco documenti dsu mini) ISEE CORRENTE In presenza di significative riduzioni reddituali conseguenti a variazioni dell attività lavorativa (riduzione orario, cassa integrazione, mobilità, licenziamento, chiusura attività) di uno o più componenti il nucleo. Lavoratori dipendenti a tempo indeterminato - verifica sospensione, riduzione o cessazione dell attività lavorativa (bastano le ultime 2 buste paga) - Protocollo DSU precedentemente presentata Lavoratori dipendenti a tempo determinato: - certificazione attestante l attività lavorativa per almeno 120 gg nei dodici mesi precedenti la conclusione dell ultimo rapporto di lavoro - certificazione attestante i redditi percepiti negli ultimi 12 mesi - Protocollo DSU precedentemente presentata Lavoratori autonomi: - documentazione attestante la chiusura della partita IVA - verifica attività lavorativa per almeno 12 mesi - certificazione attestante i redditi percepiti negli ultimi 12 mesi - Protocollo DSU precedentemente presentata 18

19 approfondimento GAS/energia Il BONUS GAS consiste in una riduzione sulle bollette per il consumo di gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o GPL) con contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale. Il BONUS ENERGIA consiste in una riduzione sulle bollette dell energia elettrica riservata alle famiglie a basso reddito e numerose, a coloro che per gravi condizioni di salute utilizzano apparecchiature elettromedicali. DOCUMENTI NECESSARI ISEE in corso di validità Copia documento di riconoscimento Certificato attestante l agevolazione in vigore e la scadenza del rinnovo Fattura o contratto del fornitore energia da cui sia rilevabile il codice POD riferito all abitazione principale Fattura o contratto del fornitore di gas naturale per uso domestico (NO gas in bombola o gpl) relativo alla casa di abitazione, da cui sia rilevabile il codice PDR per le forniture individuali Documento attestante il codice PDR relativo alla fornitura di gas naturale per uso domestico per le forniture centralizzate Nome, cognome, codice fiscale o denominazione/partita IVA riferiti all intestatario del contratto di fornitura dell impianto condominiale centralizzato Eventuale atto di delega per la presentazione della domanda o per incassare il bonifico domiciliato da parte di un soggetto delegato Dati anagrafici, codice fiscale e relativo documento di riconoscimento del soggetto delegato a presentare la domanda o ad incassare il bonifico domiciliato Comunicazione di ammissione al beneficio inviata da SGATE in caso di difformità categoria d uso (gas). Iscrizione al PESSE o certificazione ASL in caso di utilizzo di apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.

20 detrazioni per familiari a carico Sono considerati fiscalmente a carico se il loro reddito complessivo annuo non supera 2.840,51: il coniuge se non legalmente ed effettivamente separato i figli, naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati (anche se non conviventi) gli altri familiari, a condizione che convivano con chi ne sostiene il carico o ricevano da quest ultimo un assegno alimentare non risultante da un provvedimento dell Autorità giudiziaria (art. 433 C.C.): coniuge legalmente ed effettivamente separato discendenti dei figli genitori e ascendenti prossimi, anche naturali, genitori adottivi generi e nuore, suocero e suocera fratelli e sorelle, anche unilaterali FIGLI A CARICO DI Genitori coniugati non fiscalmente a carico Genitori coniugati di cui uno fiscalmente a carico dell altro Genitori separati o divorziati in caso di un solo genitore affidatario Genitori separati o divorziati in caso di affido congiunto Genitori non coniugati DETRAZIONE DI LEGGE SPETTANTE AI GENITORI 50% 100% al genitore con reddito 100% al genitore affidatario 50% DETRAZIONE SPETTANTE IN PRESENZA DI ACCORDO 100% al genitore con reddito più elevato Non è previsto diverso accordo 100% al genitore con reddito più elevato se il genitore affidatario non può usufruire della detrazione (salvo diverso accordo, il genitore NON affidatario deve versare all altro genitore l intero importo della detrazione) genitori separati o divorziati in caso di affido congiunto 100% al genitore con reddito più elevato se il genitore affidatario non può usufruire della detrazione (salvo diverso accordo il genitore NON affidatario deve versare all altro genitore il 50%) Nessun atto di affidamento: si applica quanto previsto per i genitori coniugati Atto di affidamento: si applica quanto previsto per i genitori separati 20 Se le detrazioni sono state attribuite in misura errata dal datore di lavoro/ente pensionistico oppure se il contribuente non le ha richieste, la correzione o la fruizione può avvenire attraverso la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Elenco documenti isee inps e universita

Elenco documenti isee inps e universita M0303_05_01 Rev. 12 del 23/01/2015 Azienda con Sistema Qualità Certificato Iso 9001:2008 Pg. 1 di 8 Elenco documenti isee inps e universita Isee ordinario o standard È valevole per la generalità delle

Dettagli

La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle dichiarazioni 730/2015.

La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle dichiarazioni 730/2015. CENTRO SERVIZI FALBI Ai dirigenti sindacali Falbi Oggetto: Modello 730/2015 Modello Unico/2015 La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle

Dettagli

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo

STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo Elenco documenti e informazioni necessarie per MODELLO 730/2015 N.B. il contribuente deve presentare i documenti in originale e munirsi anche di fotocopie da lasciare al CAF. DATI PERSONALI Documento d

Dettagli

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE QUADRO C Modello di Certificazione Unica (ex CUD) Assegni periodici percepiti dal coniuge separato nel caso di sentenza di separazione (esclusi quelli destinati al mantenimento

Dettagli

Ai gentili Clienti Loro sedi

Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 10/2011 Oggetto: Modello 730 Gentile Cliente, con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014

ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014 ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014 DATI PERSONALI documento di identità valido del dichiarante; eventuale indirizzo di posta elettronica; eventuale

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI Dichiarazione dei redditi modello 730 o Unico presentati nel 2014 per i redditi 2013 Pagamenti IMU 2014 Codice fiscale del dichiarante,

Dettagli

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 PER LA GENERALITÀ DEI LAVORATORI DIPENDENTI E/O PENSIONATI Eventuale tessera d iscrizione al

Dettagli

Vademecum alla Compilazione

Vademecum alla Compilazione Vademecum alla Compilazione DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2014 - REDDITI 2013 Con l intento di agevolare la preparazione del materiale necessario per la compilazione della

Dettagli

NUOVO I.S.E.E. DAL 1^ GENNAIO 2015

NUOVO I.S.E.E. DAL 1^ GENNAIO 2015 COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano NUOVO I.S.E.E. DAL 1^ GENNAIO 2015 Si informa che a seguito del Dpr 5 dicembre 2013, n.159 e del DM 7 novembre 2014 a partire dal 1^ gennaio 2015 entra in vigore

Dettagli

Non sei solo un numero in una casella. sei al CAAF CGIL! dell'assistenza. fiscale Guida ai servizi fiscali

Non sei solo un numero in una casella. sei al CAAF CGIL! dell'assistenza. fiscale Guida ai servizi fiscali Non sei solo un numero in una casella sei al CAAF CGIL! L'ARTE dell'assistenza fiscale Guida ai servizi fiscali Edizione: febbraio 2014 Pratiche evase nel 2013 in Piemonte MODELLO 730 208.049 IMU 64.325

Dettagli

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 Roma, 11 aprile 2013 Prot. n. 210/2013 Circolare n. 57 A tutti i CRP e ai loro sportelli Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 In allegato alla presente, pubblichiamo un

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2012 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si prega indicare anche il n. telefonico dell ufficio

Dettagli

MODELLO 730 MODELLO UNICO

MODELLO 730 MODELLO UNICO DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2012 CON: MODELLO 730 MODELLO UNICO DA AFFIGGERE ALL ALBO SINDACALE DELLA SCUOLA SONO SEMPRE NECESSARI: DICHIARAZIONE DEI REDDITI MOD. 730/2011

Dettagli

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Cosa portare per la compilazione: Eventuale indirizzo di posta elettronica. Eventuale numero di telefono cellulare. Eventuale numero di telefono fisso. Modello

Dettagli

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili MEMORANDUM SINTETICO SULLA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Il contribuente deve sempre esibire la documentazione necessaria per permettere ai professionisti

Dettagli

OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011

OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011 Informativa per la clientela di studio N. 50 DEL 04.05.2011 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011 Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2010 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si ricorda che permane l obbligo della consegna

Dettagli

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI Milano 26 marzo OGGETTO: Modello 730 redditi 2014 I lavoratori dipendenti e i pensionati possono presentare la dichiarazione con il modello 730. Il modello 730 è una dichiarazione semplificata e vantaggiosa

Dettagli

Comune di Azzano San Paolo

Comune di Azzano San Paolo Comune di Azzano San Paolo Provincia di Bergamo Piazza IV novembre Tel. 035/532230 Fax 035/530073 C.F./IVA n. 00681530168 Email: servizio.istruzione@comuneazzanosanpaolo.gov.it ATTESTAZIONE ISEE Normativa:

Dettagli

CHECK LIST DEI DOCUMENTI

CHECK LIST DEI DOCUMENTI CHECK LIST DEI DOCUMENTI NECESSARI PER USUFRUIRE DEI SERVIZI ATTIVATI DAL CAAF CISL VICENZA (aggiornamento febbraio 2013) Per usufruire dello sconto riservato agli iscritti CISL occorre portare la tessera

Dettagli

Vademecum alla Compilazione

Vademecum alla Compilazione Vademecum alla Compilazione DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 - REDDITI 2012 Con l intento di agevolare la preparazione del materiale necessario per la compilazione della

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 07/2010 Treviso, 08 aprile 2010 OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati Anche quest anno i contribuenti dovranno

Dettagli

INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014

INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014 INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014 Gentile Cliente desideriamo informarla che il modello 730 per i redditi 2014 potrà essere consegnato al Centro di assistenza

Dettagli

RIMBORSI D IMPOSTA SUPERIORI AD EURO 4.000

RIMBORSI D IMPOSTA SUPERIORI AD EURO 4.000 Termini di presentazione: la scadenza del 730/2014 è fissata al 31/05/2014; Si raccomanda la verifica documentale (previo appuntamento) dei casi di ESONERO / OBBLIGO / CONVENIENZA della presentazione della

Dettagli

ISTRUZIONI Compilazione della Dichiarazione Unica Sostitutiva (DSU)

ISTRUZIONI Compilazione della Dichiarazione Unica Sostitutiva (DSU) ISTRUZIONI Compilazione della Dichiarazione Unica Sostitutiva (DSU) La nuova dichiarazione Ise/Isee cambia sostanzialmente rispetto al passato. Dal 2015 il calcolo del parametro non viene più fatto dal

Dettagli

ISTRUZIONI Compilazione della Dichiarazione Unica Sostitutiva (DSU)

ISTRUZIONI Compilazione della Dichiarazione Unica Sostitutiva (DSU) ISTRUZIONI Compilazione della Dichiarazione Unica Sostitutiva (DSU) La nuova dichiarazione Ise/Isee cambia sostanzialmente rispetto al passato. Dal 2015 il calcolo del parametro non viene più fatto dal

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello

Dettagli

Di seguito, troverà un utile elenco riguardante la documentazione necessaria per completare la Dichiarazione dei Redditi.

Di seguito, troverà un utile elenco riguardante la documentazione necessaria per completare la Dichiarazione dei Redditi. Lissone, 20 marzo 2012 Circolare n 11/2012 Gentile Cliente, l'appuntamento periodico con la presentazione annuale della Dichiarazione dei Redditi è arrivato. Anche quest'anno, lo Studio Corno sarà lieto

Dettagli

DICHIARAZIONE REDDITI 2013

DICHIARAZIONE REDDITI 2013 UILTRASPORTI PILOTI DICHIARAZIONE REDDITI 2013 La UILT anche quest anno ha attivato il servizio CAF su tutto il territorio nazionale per la dichiarazione dei redditi anno 2013. Le lista delle sedi UILT

Dettagli

A TUTTI GLI ISCRITTI

A TUTTI GLI ISCRITTI Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Segreteria Territoriale di Roma Vigili del Fuoco Via Genova, 3/a 00184 Roma Tel. 06.46722222 vigilidelfuoco.roma@uilpa.it uilpavvf.roma@gmail.com A TUTTI

Dettagli

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 25 marzo 2014 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2014 E MODELLO UNICO 2014. RICHIESTA DEL CUD ALL INPS A decorrere da quest anno,

Dettagli

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 CAF MUNICIPIO VIA GALILEO CHINI, 28 00125 TEL/FAX 06.52.35.01.76 DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 DOCUMENTI NECESSARI Documento di identità valido per

Dettagli

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 20 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 4 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2015 E MODELLO UNICO PF 2015 DA CONSEGNARE ENTRO L 8 APRILE P.V. RICHIESTA DELLA

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: MODELLI UNICO 2015 e 730/2015 ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI 1. PREMESSA In vista dei prossimi adempimenti dichiarativi delle persone

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Mod. 730/2011 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria

Dettagli

UNITÀ SINDACALE Sezione Silcea (Segreteria Coordinamento Banca Popolare di Spoleto) www.unisin.it

UNITÀ SINDACALE Sezione Silcea (Segreteria Coordinamento Banca Popolare di Spoleto) www.unisin.it COMUNICATO AGLI ISCRITTI Novità fiscali 730/2014 e Documentazione da allegare Si riporta di seguito un vademecum con le principali novità relative alla dichiarazione dei redditi di quest anno con i principali

Dettagli

ELABORAZIONE MODELLI 730/2010. Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 730/2010 ai seguenti costi:

ELABORAZIONE MODELLI 730/2010. Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 730/2010 ai seguenti costi: ELABORAZIONE MODELLI 7302010 Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 7302010 ai seguenti costi: modello base euro,00 (55,00 + iva) modello congiunto euro 108,00 (90,00 + iva) dichiarazione

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative

Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative IL MODELLO 730/2014 - Cos è? Il modello 730 è una dichiarazione semplificata agli effetti dell imposta sul reddito delle

Dettagli

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014 CONTENUTI 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014... 1 2 - SCADENZIARIO: MOD. UNICOPF 2015 redditi 2014... 2 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014 la normativa Gentile Cliente, siamo

Dettagli

Redditi percepiti nel 2014

Redditi percepiti nel 2014 Ciao a tutti, anche quest anno cercheremo di agevolarvi su questo appuntamento fiscale. Di sicuro il governo si è sbizzarrito nel comunicare le nuove procedure per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi 2/6 Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi o Tessera di iscrizione al Sindacato; o Documento d'identità; o Dichiarazione 730 o Unico (con eventuali F24 per pagamenti o compensazioni) dell'anno

Dettagli

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Prot. n. 19/2014 LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2013) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

Siena, 16 marzo 2009. CAF FABI - Sede di Siena

Siena, 16 marzo 2009. CAF FABI - Sede di Siena FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Centro Assistenza Fiscale Sede di Siena Piazza Tolomei, 5-53100 SIENA - Tel. 0577 / 288406-288301 (fax) Indirizzo Web: www.fabisiena.it Posta elettronica:caaf@fabisiena.it

Dettagli

Azienda Pubblica della Regione Campania per il diritto allo Studio Universitario. isee - documentazione. cosa presentare?

Azienda Pubblica della Regione Campania per il diritto allo Studio Universitario. isee - documentazione. cosa presentare? Azienda Pubblica della Regione Campania per il diritto allo Studio Universitario isee - documentazione cosa presentare? Documentazione da produrre per il rilascio dell ISEE Nucleo Familiare Codice fiscale

Dettagli

familiari coniuge o figli o altri familiari non devono possedere un reddito superiore ad Euro 2.840,51 annui) Redditi di terreni e fabbricati:

familiari coniuge o figli o altri familiari non devono possedere un reddito superiore ad Euro 2.840,51 annui) Redditi di terreni e fabbricati: Torino, 30 Marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione dei redditi anno 2014. Gent.mi Sig.ri Clienti, - Con la presente Vi comunichiamo le scadenze relative alla dichiarazione dei redditi anno 2014: - per i sig.ri

Dettagli

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF!

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! Mod. 730 - Depliant Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! 1) L attività di assistenza fiscale è completamente gratuita se consegni ai nostri centri

Dettagli

DOCUMENTI DA ALLEGARE IN ORIGINALE DA CONSEGNARE ENTRO E NON OLTRE IL 30/4/2014

DOCUMENTI DA ALLEGARE IN ORIGINALE DA CONSEGNARE ENTRO E NON OLTRE IL 30/4/2014 FOGLIO NOTIZIE DEL CONTRIBUENTE (ALLEGARE SEMPRE ANCHE COPIA DELLA CARTA D IDENTITÀ E TESSERINO CF) DOCUMENTI DA ALLEGARE IN ORIGINALE DA CONSEGNARE ENTRO E NON OLTRE IL 30/4/2014 CHI FOSSE INTERESSATO

Dettagli

La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi per l anno d imposta 2013.

La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi per l anno d imposta 2013. Pieve di Soligo, 14.05.2014 Circolare n. 3 OGGETTO: DICHIARAZIONE DEI REDDITI (UNICO 2014) ED I.M.U. ANNO 2014 La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione

Dettagli

DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012

DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012 DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012 con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei redditi,

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA (nel caso di invio tramite mail o con consegna al proprio sindacalista di riferimento)

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA (nel caso di invio tramite mail o con consegna al proprio sindacalista di riferimento) 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA (nel caso di invio tramite mail o con consegna al proprio sindacalista di riferimento) COGNOME NOME Singola Congiunta Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) DELEGA AL

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 RIFERIMENTI: Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2015 - Modello UNICO Persone Fisiche: provvedimento di approvazione

Dettagli

Oneri deducibili e detraibili

Oneri deducibili e detraibili UNICO 2011 Oneri deducibili e detraibili A cura della dott.ssa Lucia Campana ONERI DEDUCIBILI e DETRAIBILI Oneri deducibili: sono le spese che ai sensi dell art.10 D.P.R. 917/86 (T.U. Imposte Dirette)

Dettagli

COMPILARE IL MODULO IN TUTTI I SUOI CAMPI IN STAMPATELLO LEGGIBILE. DATI ANAGRAFICI E COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE (da compilare sempre)

COMPILARE IL MODULO IN TUTTI I SUOI CAMPI IN STAMPATELLO LEGGIBILE. DATI ANAGRAFICI E COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE (da compilare sempre) CENTRO SERVIZI CAAF FABI VICENZA TEL. 0444/566121 mail: 730@fabivicenza.it FOGLIO NOTIZIE DEL CONTRIBUENTE (ALLEGARE SEMPRE COPIA DELLA CARTA D IDENTITÀ E DEL CODICE FISCALE) COMPILARE IL MODULO IN TUTTI

Dettagli

ASSISTENZA FISCALE 2015

ASSISTENZA FISCALE 2015 ASSISTENZA FISCALE 2015 Il Nursing up Sondrio in convenzione con il Caf ANMIL di Sondrio garantisce i seguenti servizi fiscali a tariffe agevolate: Mod. 730 singolo con assistenza Mod. 730 congiunto con

Dettagli

Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi 2015

Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi 2015 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 21 maggio 2015 Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi

Dettagli

SNALS- SEGRETERIA PROVINCIALE DI CUNEO PRESENTAZIONE MODELLO 730/2015

SNALS- SEGRETERIA PROVINCIALE DI CUNEO PRESENTAZIONE MODELLO 730/2015 SNALS- SEGRETERIA PROVINCIALE DI CUNEO PRESENTAZIONE MODELLO 730/2015 La raccolta dei dati necessari per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi mod. 730/15, redditi 2014, avrà inizio a partire

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA COGNOME NOME Singola Congiunta Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) Modello 730/2013 e/o UNICO/2013 2) Fotocopia della carta d identità del contribuente 3) Fotocopia

Dettagli

Studio Corno. Lissone, 28 marzo 2012 Circolare n 12/2012. Gentile Cliente,

Studio Corno. Lissone, 28 marzo 2012 Circolare n 12/2012. Gentile Cliente, Lissone, 28 marzo 2012 Circolare n 12/2012 Gentile Cliente, l'appuntamento periodico con la presentazione annuale della Dichiarazione dei Redditi è arrivato. Anche quest'anno, lo Studio Corno sarà lieto

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015

DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015 DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015 La UILTEC Palermo rinnova la propria disponibilità a rendere ai propri iscritti il Servizio di Assistenza Fiscale per la compilazione del Modello 730 per l anno 2015.

Dettagli

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Cosa portare al Caf per la compilazione > Modello CUD 2015 redditi 2014 che il datore di lavoro o l Ente pensionistico consegnerà entro il 28 febbraio 2015.

Dettagli

Cos'è. Chi può utilizzarlo

Cos'è. Chi può utilizzarlo 730 Cos'è Per i lavoratori dipendenti, i pensionati o i soggetti con un reddito da collaborazione coordinata e continuativa, il modello 730 rappresenta un modo semplice di presentare la dichiarazione dei

Dettagli

IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE

IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello 730/2015

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ

MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ 1. Modello 730 precompilato 2. Modello 730 ordinario 3. Quadri del Modello 730/2015 4. Novità del Modello 730/2015 Il Provvedimento Agenzia Entrate 15.1.2015

Dettagli

STUDIO CAMPI BOZZO IVALDI Dottori Commercialisti

STUDIO CAMPI BOZZO IVALDI Dottori Commercialisti STUDIO CAMPI BOZZO IVALDI Dottori Commercialisti e- m ail: cbi@ studioc am pibozzoiv aldi. it www.studiocampibozzoivaldi.it Dott. Giuseppe Ivaldi Dott. Paolo Bozzo Dott. Michele Moggia Dott. Giov anni

Dettagli

Dal primo gennaio 2015 l indicatore Ise e Isee subisce una profonda revisione rispetto ai criteri che abbiamo conosciuto fino al 31/12/2014.

Dal primo gennaio 2015 l indicatore Ise e Isee subisce una profonda revisione rispetto ai criteri che abbiamo conosciuto fino al 31/12/2014. Dal primo gennaio 2015 l indicatore Ise e Isee subisce una profonda revisione rispetto ai criteri che abbiamo conosciuto fino al 31/12/2014. In particolare : Vengono inclusi nella nozione di redditi anche

Dettagli

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011.

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011. Noale, 07 Maggio 2012 Circolare ai Signori Clienti Loro Sedi Circolare Nr. 03/ 2012 MODELLO UNICO 2012 REDDITI 2011 Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del

Dettagli

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum.

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum. ASSISTENZA FISCALE MOD. 730/2008 - CONVENZIONE SAPAF Molise/F.A.B.I. Anche quest anno abbiamo rinnovato, a livello regionale, la convenzione con il CAF-F.A.B.I., il CAF del Sindacato Autonomo dei lavoratori

Dettagli

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2014, Redditi anno 2013

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2014, Redditi anno 2013 CONTENUTI 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2014, Redditi anno 2013... 1 2 - SCADENZIARIO: MOD. UNICOPF redditi 2013... 2 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2014, Redditi anno 2013 la normativa Gentile Cliente, siamo lieti

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2014 E MODELLO 730/2014 PER L ANNO

Dettagli

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765 ALLA GENTILE CLIENTELA CIRCOLARE DICHIARAZIONE DEI REDDITI ANNO 2012 OGGETTO: Richiesta documenti per Unico 2013 - Modello 730/2013 anno d imposta 2012 Con l approssimarsi della prossima scadenza per la

Dettagli

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 16/2015 Del 14 maggio 2015 Gentile Sig.ra/Sig. Oggetto: dichiarazione

Dettagli

CAF Centro Assistenza Fiscale

CAF Centro Assistenza Fiscale CAF Centro Assistenza Fiscale Prestazioni CAF Elaborazione e trasmissione DICHIARAZIONI DEI REDDITI (730 e Modello UNICO) Elaborazione MODELLI ISEE /ISEU Trasmissione all INPS modelli RED ICRIC ICLAV -DETRAZIONI

Dettagli

DELEGA PER 730 PRECOMPILATO Agenzia delle Entrate

DELEGA PER 730 PRECOMPILATO Agenzia delle Entrate Termini di presentazione: la scadenza del 730/2015 è fissata al 07/07/2015 Si raccomanda la verifica documentale nei casi di ESONERO - OBBLIGO - CONVENIENZA (previo appuntamento) alla presentazione della

Dettagli

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ Gli oneri Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ 10.5 LA RATEIZZAZIONE DELLE SPESE 10.6 LE DIVERSE TIPOLOGIE DI ONERI GLI ONERI

Dettagli

MODELLO 730/2014 NOVITÀ

MODELLO 730/2014 NOVITÀ Via Riboli, 15 16145 Genova Tel. 010587323 mail@studiodapelo.it MODELLO 730/2014 NOVITÀ 1. Quadri del Modello 730/2014 2. Contribuenti che possono utilizzare il Modello 730/2014 3. Modalità e termini di

Dettagli

MODELLO 730/2014 REDDITI 2013: NOVITÀ IN MATERIA DI IRPEF

MODELLO 730/2014 REDDITI 2013: NOVITÀ IN MATERIA DI IRPEF MODELLO 730/2014 REDDITI 2013: NOVITÀ IN MATERIA DI IRPEF dal 17 marzo al 31 maggio Vi illustriamo, qui di seguito, alcune tra le principali novità di natura fiscale che avranno riflessi già a partire

Dettagli

Art.6 Misure fiscali per lavoro e imprese Comma 1- Prevede una variazione nella formula del calcolo della detrazione da lavoro dipendente.

Art.6 Misure fiscali per lavoro e imprese Comma 1- Prevede una variazione nella formula del calcolo della detrazione da lavoro dipendente. DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2014 Analisi delle misure di carattere fiscale, finanziario e previdenziale. Da nota tecnica del 22 Ottobre 2013 Dipartimento Democrazia Economica, Economia Sociale, Fisco,

Dettagli

Allegato 2. Appendice

Allegato 2. Appendice Allegato 2 Appendice Le informazioni riportate di seguito sono riferite alla normativa vigente in materia di ISEE (decreto legislativo n. 109/1998 e successive modifiche). 1. Documenti necessari per ISEE

Dettagli

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it Il modello 7302010: cos è, chi può utilizzarlo, come si compila e quando si presenta. Come ogni anno siamo arrivati all'appuntamento con la dichiarazione dei redditi e anticipare i tempi è sempre meglio

Dettagli

ANNO XXV - N. 2 - MARZO 2010

ANNO XXV - N. 2 - MARZO 2010 Giornalone cisl 21x31 marzo 2010:Layout 1 22-02-2010 14:26 Pagina 1 ANNO XXV - N. 2 - MARZO 2010 Pavia SPECIALE Sindacale Organo dell Unione Sindacale Territoriale CISL di Pavia - Via Rolla, 3 - Direttore

Dettagli

servizi La tua guida nella burocrazia

servizi La tua guida nella burocrazia IL SISTEMA SERVIZI Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1. GIPA/C/TO/04/2012 Info servizi CGIL La tua guida nella burocrazia

Dettagli

per la compilazione del 730/13

per la compilazione del 730/13 Cosa portare per la compilazione del 730/13 Dichiarazione dei redditi dell anno precedente (Modello 730/2012 o Modello UNICO 2012) Bollettini e/o F24 dei versamenti IMU pagati nel 2012; Fotocopia fronte/retro

Dettagli

Dott. Francesco Pedone

Dott. Francesco Pedone Bisceglie, 24 apr 2014 Circolare informativa per la clientela Oggetto: dichiarazione dei redditi elenco degli oneri detraibili/deducibili Anche quest anno a seguito delle consuete, frenetiche, novità normative,

Dettagli

Il risultato della dichiarazione dei redditi

Il risultato della dichiarazione dei redditi Il risultato della dichiarazione dei redditi Capitolo 12 12.1 CONCETTI GENERALI 12.2 IRPEF : CALCOLO IMPOSTA LORDA 12.3 IRPEF : DALL IMPOSTA LORDA ALL IMPOSTA NETTA : LE DETRAZIONI 12.4 IRPEF : DALL IMPOSTA

Dettagli

vi ascoltiamo dichiarazione 730/2011 telefona per un appuntamento

vi ascoltiamo dichiarazione 730/2011 telefona per un appuntamento Direttore responsabile: Ileana Rossi Autorizzazione del Tribunale di Modena n. 432 del 23/11/1965 Spedizione in A.P. Comma 20/c art. 2 L. 662/96 Aut della Filiale E.P.I. di Modena Tassa riscossa/taxe percue

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA 3/2013

CIRCOLARE INFORMATIVA 3/2013 D E T R A Z I O N I E D E D U Z I O N I D I M P O S T A N E L M O D E L L O 7 3 0 E D U N I C O P F 2 0 1 3 T A S S A Z I O N E R E D D I T I D A T E R R E N I E F A B B R I C A T I CIRCOLARE INFORMATIVA

Dettagli

COMUNE di VIADANA (Provincia di Mantova)

COMUNE di VIADANA (Provincia di Mantova) COMUNE di VIADANA (Provincia di Mantova) Documenti necessari per la corretta compilazione della domanda per la formazione della graduatoria valevole ai fini dell assegnazione in locazione degli alloggi

Dettagli

DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA

DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA 1) dichiarazione dei redditi (modelli 730/UNICO) relativa all anno precedente

Dettagli

Le regole per ottenere gli sconti fiscali

Le regole per ottenere gli sconti fiscali Periodico informativo n. 40/2011 Le regole per ottenere gli sconti fiscali Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, che con Provvedimento dell Agenzia

Dettagli

DICHIARAZIONE MODELLO 730/2015

DICHIARAZIONE MODELLO 730/2015 Modena, 21 aprile 2015 DICHIARAZIONE MODELLO 730/2015 Gentile cliente, come avrà appreso da giornali e televisioni, dal corrente anno circa venti milioni di lavoratori dipendenti e pensionati potranno

Dettagli

IRPEF 2008 E 2009 Agevolazioni e opportunità di risparmio Guida alle novità fiscali

IRPEF 2008 E 2009 Agevolazioni e opportunità di risparmio Guida alle novità fiscali IRPEF 2008 E 2009 Agevolazioni e opportunità di risparmio Guida alle novità fiscali Capitolo 1 - Il calcolo dell Irpef... 2 Capitolo 2 - Le detrazioni per i lavoratori dipendenti e pensionati... 4 Capitolo

Dettagli

UNITÀ SINDACALE Falcri - Silcea Sezione Silcea info@silcea.info

UNITÀ SINDACALE Falcri - Silcea Sezione Silcea info@silcea.info UNITÀ SINDACALE Falcri - Silcea Sezione Silcea info@silcea.info Cara/o associata/o, Anche per quest anno il sindacato ha attivato il servizio gratuito di elaborazione e spedizione del modello 730. In allegato

Dettagli

Azienda Pubblica della Regione Campania per il diritto allo Studio Universitario. l isee. che cos è e come si calcola

Azienda Pubblica della Regione Campania per il diritto allo Studio Universitario. l isee. che cos è e come si calcola Azienda Pubblica della Regione Campania per il diritto allo Studio Universitario l isee che cos è e come si calcola Che cos è l ISEE e come si calcola L ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente)

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2014; provvedimento di modifica del 10 marzo 2014. Modello UNICO Persone

Dettagli

Loro sedi. Ritenendo di fare cosa gradita nell allegato prospetto si riepilogano i principali oneri detraibili e deducibili.

Loro sedi. Ritenendo di fare cosa gradita nell allegato prospetto si riepilogano i principali oneri detraibili e deducibili. Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 E-mail:

Dettagli