a cura dello Studio de Strobel - Forti (Consulenza Societaria e Tributaria) - Roma, Via Montello, 20

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "a cura dello Studio de Strobel - Forti (Consulenza Societaria e Tributaria) - Roma, Via Montello, 20"

Transcript

1 Scadenze fiscali Principali adempimenti di carattere fiscale e previdenziale per i Professionisti e le Società in genere in scadenza nel periodo compreso dal 1 gennaio al 31 febbraio a cura dello Studio de Strobel - Forti (Consulenza Societaria e Tributaria) - Roma, Via Montello, 20 AVVERTENZE: Segnaliamo prudenzialmente che, vista la situazione estremamente incerta a livello normativo, per quanto riguarda i provvedimenti economici e le variazioni in discussione nella «legge di stabilità» (ex legge finanziaria) che si concluderanno non prima della fine dell anno in corso, che potrebbero essere introdotti nuovi provvedimenti non ancora previsti o approvati del legislatore, dopo la preparazione di questo scadenzario. GENNAIO Contabilità magazzino - Adozione scritture ausiliarie di magazzino dal 2012 per le imprese in contabilità ordinaria che per due esercizi consecutivi, come risultante dal bilancio, abbiano superato entrambi i limiti di fatturato e ricavi previsti all art. 1 D.P.R. n. 695/1996 (ex art.14 comma 1 lettera d) D.P.R. n. 600/1973) e cioè per le imprese che nel 2010 e nel 2011 hanno avuto ricavi superiori a ,99 e rimanenze finali superiori a ,80 (anni 2010 e 2011 superamento limiti, anno 2012 di preparazione, anno 2013 inizio dell obbligo). 5 (Le scadenze slittano a lunedì 7 ma si consiglia prudenzialmente di espletarle entro venerdi 4) Borse lavoro - Le imprese che hanno attivato borse di lavoro devono comunicare all INPS le eventuali giornate non indennizzabili che si sono verificate nel mese precedente. Si tratta di quelle giornate in cui il lavoratore è stato assente per motivi personali che non intende più recuperare. GIOVEDÌ 10 Tutoraggio fiscale - Scade oggi il termine per la trasmissione telematica dei dati contabili, relativi al quarto trimestre solare dell anno precedente, da parte dei contribuenti che hanno chiesto l assistenza fiscale all Agenzia delle Entrate, nell ambito dei regimi agevolati in vigore dall anno 2001 (nuove iniziative produttive art. 13 della L. n. 388/2000 e contribuenti marginali art. 14 della L. n. 388/2000). INPS - Domestici - Scade il termine per il versamento dei contributi per i lavoratori addetti ai servizi domestici per il trimestre ottobre-dicembre utilizzando gli appositi c/c postali ricevuti dall INPS. 12 Scade anche il termine per la denuncia delle nuove assunzioni avvenute nello stesso periodo. (Le scadenze slittano a lunedì 14 ma si consiglia prudenzialmente di espletarle entro venerdi 11) Redditi di lavoro dipendente e assimilato - Emolumenti in denaro o in natura - Gli emolumenti per reddito di lavoro dipendente e assimilato in denaro e in natura di competenza del mese di dicembre, corrisposti dai sostituti d imposta entro il giorno 12 del mese di gennaio dell anno successivo, a condizione che le relative ritenute siano versate entro il 16 dello stesso mese di gennaio, possono essere incluse nelle operazioni di conguaglio di fine anno da parte dei sostituti d imposta. MARTEDÌ 15 IVA - Fatture di importo inferiore a 154,94 - Per le fatture emesse nel corso del mese, di importo inferiore a 154,94, può essere annotato, entro 15 giorni, con riferimento a tale mese, in luogo di ciascuna, un documento riepilogativo, nel quale devono essere indicati i numeri delle fatture cui si riferisce, l ammontare complessivo imponibile delle operazioni e l ammontare dell imposta, distinta secondo l aliquota. IVA - Operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale - Le operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale, effettuate in ciascun mese solare, possono essere annotate con un unica registrazione, nel registro previsto dall art. 24 del D.P.R. n. 633/1972. In base all art. 15 D.P.R. n. 435/2001 non è più obbligatorio allegare al registro stesso gli scontrini di chiusura giornaliera. La procedura è ammessa anche per le operazioni certificate da ricevute fiscali. Bollettino di Legislazione Tecnica 12/

2 IVA - Fatturazione differita - Ultimo giorno per emettere le fatture inerenti le cessioni di beni poste in essere nel corso del mese precedente, la cui consegna o spedizione risulta da documento idoneo a identificare i soggetti tra i quali è avvenuta l operazione, oltre a evidenziare la data e il numero dei documenti di trasporto di riferimento. Entro oggi la fattura differita deve essere anche annotata ma deve essere fatta concorrere alla liquidazione del mese precedente (mese di consegna del bene - effettuazione dell operazione). IVA - Regolarizzazione degli adempimenti contribuenti mensili - Scade il termine per la regolarizzazione degli adempimenti omessi o irregolarmente eseguiti (es. versamento IVA) relativamente alla liquidazione mensile di novembre (versamento 16 dicembre) con il versamento della sanzione amministrativa ridotta a 1/12 del minimo (2,5% dell IVA non versata). Il pagamento della sanzione ridotta deve essere eseguito contestualmente al versamento del tributo, o della differenza. Devono essere versati anche gli interessi moratori calcolati al tasso legale con maturazione giorno per giorno (art. 13 D. Leg.vo n. 472/1997). Ritenute - Ritardato versamento - Entro oggi è possibile regolarizzare il ritardato versamento delle ritenute relative al mese di novembre (versamento 16 dicembre) con il versamento di una sanzione pari a 1/12 del minimo, vale a dire pari a 2,5% oltre agli interessi calcolati al tasso legale con maturazione giorno per giorno. Assistenza fiscale - Entro oggi i sostituti d imposta che decidono di prestare l assistenza fiscale diretta ai propri dipendenti o pensionati devono darne comunicazione ai dipendenti stessi. ICI - Ravvedimento - Termine per pagare la regolarizzazione per il ritardato od omesso versamento del saldo dell IMU del 16 dicembre Per perfezionare il ravvedimento bisogna pagare l imposta, gli interessi moratori al tasso legale con maturazione giorno per giorno e la sanzione. 16 Versamenti unificati Il versamento unificato con il modello di pagamento F24 va effettuato, per quanto segue: A) Versamento ritenute alla fonte - Entro oggi devono essere versate le seguenti ritenute: art. 23 D.P.R. n. 600/1973 ritenute sui redditi di lavoro dipendente; art. 24 D.P.R. n. 600/1973 ritenute sui redditi assimilati al lavoro dipendente; art. 25 D.P.R. n. 600/1973 ritenute sui redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente; art. 25-bis D.P.R. n. 600/1973 ritenute sulle provvigioni inerenti a rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione, di rappresentanza di commercio e di procacciamento di affari; art. 28, comma 2, D.P.R. n. 600/1973 ritenute sui contributi corrisposti ad imprese da parte di enti pubblici e privati; art. 30 D.P.R. n. 600/1973 ritenute su premi e vincite. B) Ritenute sui dividendi - Scade il termine per versare le ritenute operate nel IV trimestre, sui dividendi, corrisposti a persone fisiche residenti, relativi a partecipazione non qualificate e non relative all impresa. Per applicare la ritenuta nella misura del 12.5 % a titolo d imposta è necessario che il percettore attesti il possesso dei requisiti. C) Addizionale regionale, provinciale e comunale dell IRPEF - Scade il termine per il versamento delle addizionali all IRPEF sui redditi di lavoro dipendente e assimilati trattenute nel mese precedente. D) IVA - Versamento mensile - Scade il termine per il versamento dell imposta sulla base della liquidazione relativa al mese precedente. Il versamento non dovrà essere effettuato se di importo inferiore a 25,82 euro nel qual caso viene rinviato e sommato a quello del mese successivo. E) IVA - Versamento mensile - Contribuenti mensili che affidano la contabilità a terzi - I contribuenti che affidano la contabilità a terzi possono optare per la liquidazione dell IVA sulla base delle risultanze del secondo mese precedente. F) Versamento ritenute IRPEF dipendenti - Soggetti non titolari di partita IVA - Versamento delle ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati per tutti i soggetti non titolari di partita IVA Bollettino di Legislazione Tecnica 12/2012

3 G) Contributi previdenziali e assistenziali (INPS) - Scade il termine per il versamento dei contributi relativi alle retribuzioni corrisposte nel mese precedente e per la richiesta dell eventuale differenza a credito del datore di lavoro (conguaglio tra somme a debito per contributi ed eventuali trattenute ai lavoratori pensionati e somme a credito per assegni familiari, indennità di malattia e di maternità, rimborso retribuzione ai donatori di sangue, indennità per riposi giornalieri alle lavoratrici madri, integrazioni salariali, assegni per congedo matrimoniale, sgravi di oneri sociali ecc.). H) INPS - Gestione separata - Contributo previdenziale (L. n. 335/1995) - Versamento all INPS del contributo previdenziale dovuto da parte dei committenti sui compensi corrisposti nel mese precedente. I) Deposito a garanzia di finanziamenti - Versamento dell imposta del 20% sui proventi derivanti dai depositi di denaro o titoli a garanzia di finanziamenti concessi a imprese (per i proventi erogati nel mese precedente). J) Credito per nuove assunzioni - Compensazione nel Mod. F24 - I datori di lavoro che hanno diritto al credito per nuove assunzioni possono compensare il bonus con i versamenti da effettuare con il Mod. F24. Dichiarazioni d intento ricevute - Invio on line all Agenzia delle Entrate - Entro oggi il cedente o il prestatore devono comunicare on line all Agenzia delle Entrate, i dati contenuti nella dichiarazione d intento ricevuta dagli esportatori abituali nel mese precedente. DOMENICA 20 (Le scadenze slittano a lunedì 21 ma si consiglia prudenzialmente di espletarle entro venerdì 18) CONAI - Dichiarazione mensile - Entro il 20 di ogni mese i produttori d imballaggi e/o di materiale d imballaggio con obbligo di dichiarazione mensile devono calcolare il contributo prelevato o dovuto nel mese precedente distinguendo gli importi relativi a ogni tipologia di materiale. La base di calcolo è data dalle fatture emesse o dai documenti ricevuti in caso di importazione d imballaggi vuoti o pieni. Gli importi calcolati vanno comunicati al CONAI mediante i moduli predisposti dal consorzio (uno per materiale). Si ricorda che la dichiarazione mensile è obbligatoria per i soggetti che nell anno precedente hanno versato oltre ,00 per ogni materiale. CONAI - Dichiarazione trimestrale - Entro il 20 del mese successivo alla scadenza del trimestre, i produttori d imballaggi e/o di materiale d imballaggio con obbligo di dichiarazione trimestrale (soggetti che nell anno precedente hanno versato fino a ,00 per ogni materiale) devono calcolare il contributo prelevato o dovuto nel trimestre precedente distinguendo gli importi relativi a ogni tipologia di materiale. VENERDÌ 25 IVA - Acquisti e prestazioni di servizi intracomunitari - Elenchi mensili - Scade il termine per la presentazione per via telematica agli uffici doganali degli elenchi riepilogativi mensili. IVA - Cessioni e prestazioni intracomunitarie - Elenchi mensili - Scade il termine per la presentazione per via telematica agli uffici doganali gli elenchi riepilogativi mensili. IVA - Elenchi Intrastat mensili - San Marino - I contribuenti tenuti agli adempimenti mensili, che effettuano cessioni di beni nei confronti di soggetti residenti nella Repubblica di San Marino, devono presentare entro oggi l elenco riepilogativo delle cessioni, con modello Intra 1-bis compilato nella sola parte fiscale. IVA - Cessioni e prestazioni intracomunitarie - Periodicità trimestrale - Gli operatori con obbligo trimestrale devono presentare in via telematica all Ufficio doganale gli elenchi riepilogativi sui modelli Intrastat. 26 (Le scadenze slittano a lunedì 28 ma si consiglia prudenzialmente di espletarle entro venerdì 15) IVA - Ravvedimento acconto - Oggi è l ultimo giorno per il ravvedimento per l omesso versamento dell acconto IVA. I contribuenti devono versare l acconto IVA omesso, la sanzione oltre gli interessi calcolati giorno per giorno. Bollettino di Legislazione Tecnica 12/

4 30 IVA - Cessazione attività - I soggetti che hanno cessato l attività il 31 dicembre 2011 hanno tempo sino a oggi per presentare la dichiarazione di cessazione di attività, evitando così di porre in essere gli adempimenti relativi all anno in corso. Imposta di Registro - Contratti di locazione ed affitto di beni immobili - Versamento imposta - Scade il termine per il versamento relativo a: cessioni, risoluzioni e proroghe anche tacite, con effetto dal 1 gennaio 2013; contratti pluriennali relativi ad immobili urbani annualità successive alla prima, con inizio 1 gennaio 2013; registrazione dei nuovi contratti stipulati alla fine del mese precedente con decorrenza 1 gennaio Entro oggi, il contratto deve essere anche presentato all Ufficio per la registrazione unitamente all attestato di pagamento. Elenchi black list - Sanatoria - Entro oggi possono essere sanate senza sanzioni le irregolarità commesse nella compilazione degli elenchi black list presentati entro lo scorso 2 novembre. Elenchi clienti e fornitori di black list - Periodicità mensile - Scade oggi il termine per la trasmissione telematica della comunicazione mensili relativa alle operazioni effettuate nei confronti di imprese e professionisti domiciliati negli stati delle black list nel mese precedente. GIOVEDÌ 31 IVA - Operazioni sedi secondarie - Per le operazioni effettuate a mezzo sedi secondarie o altre dipendenze che non vi provvedono direttamente, le operazioni di fatturazione, registrazione ed annotazione dei corrispettivi devono essere effettuate entro oggi da parte dell impresa madre IVA - Scambi intracomunitari - Annotazione fatture - Le fatture relative agli acquisti intracomunitari devono essere registrate nel registro acquisti entro il mese di ricevimento ovvero anche successivamente ma comunque entro quindici giorni dal ricevimento e con riferimento al relativo mese nel registro delle fatture emesse. IVA - Enti non commerciali - Acquisti intracomunitari - Presentazione della denuncia relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente da parte degli enti non commerciali e versamento della relativa imposta. IVA - Schede carburante - Rilevazione dei chilometri - I soggetti che usano i mezzi di trasporto nell esercizio di impresa, arte o professione devono rilevare alla fine del mese o del trimestre il numero complessivo dei chilometri nelle schede carburanti. IVA - Scambi intracomunitari - Autofatture - Fatture integrative - Scade il termine per l emissione dell autofattura da parte dei cessionari o committenti di acquisti intracomunitari che non abbiano ricevuto, entro dicembre, la fattura relativa ad operazioni effettuate in novembre. Entro lo stesso termine, i medesimi soggetti devono emettere fattura integrativa nel caso in cui abbiano ricevuto una fattura originaria, registrata in dicembre con importo inferiore al reale. INPS - Modelli UNIEMENS - Termine per l invio telematico - Scade il termine per l invio telematico, direttamente o tramite intermediario, delle denunce retributive e contributive dei lavoratori dipendenti relative al mese precedente. Reddito dei terreni - Scadono i termini utili per denunciare le variazioni in aumento del reddito domenicale e agrario verificatesi nell anno precedente; le variazioni hanno effetto da tale anno. Per quanto riguarda le variazioni in diminuzione, se effettuate entro oggi hanno effetto dall anno in cui si sono verificati i fatti che le hanno provocate; se la denuncia è presentata dopo tale data hanno effetto dall anno di presentazione della denuncia stessa. (Art. 30 RDL 13/04/1939 n. 652). Tassa sulle concessioni governative - Scadono i termini utili per il pagamento della tassa annuale per la maggior parte degli atti e provvedimenti per i quali è prescritto il pagamento annuale (licenze, autorizzazioni o concessioni per attività commerciali, industriali o di servizi). Tassa sulle concessioni regionali - Scade il termine per il pagamento delle tasse annuali sulle concessioni regionali. Imposta comunale sulle pubblicità - Scade il versamento dell imposta annuale, a favore del Comune o del Concessione, ove l imposta non sia stata sostituita dal canone Bollettino di Legislazione Tecnica 12/2012

5 Erogazioni liberali in denaro a favore dei soggetti indicati dal DM Invio della comunicazione al Ministero per i Beni e le Attività culturali- Invio all Agenzia delle Entrate della comunicazione in via telematica - I soggetti che effettuano le erogazioni liberali in denaro, destinate a finanziare progetti culturali devono inviare una comunicazione entro oggi al Ministero per i Beni e le Attività culturali delle somme erogate nel periodo d imposta precedente, indicando anche i beneficiari. Analoga comunicazione deve essere inviata anche da parte dei soggetti beneficiari. I soggetti che effettuano le erogazioni liberali in oggetto devono inoltre, entro oggi inviare una comunicazione telematica al sistema informativo dell Agenzia delle Entrate. (Vedi provvedimento Agenzia delle Entrate 15/03/2002). TOSAP - Scade il termine per il versamento della tassa annuale per l occupazione permanente di suolo pubblico. Qualora siano intervenute delle variazioni che comportino modifiche nella misura dell imposta dovuta deve essere presentata anche la denuncia di variazione. Si fa altresì presente che Comuni e Province possono con regolamento escludere l applicazione della Tosap sul proprio territorio e prevedere il pagamento di un canone determinato in base a tariffa. FEBBRAIO 2013 VENERDÌ 1 IVA - Richiesta di rimborso - Da oggi, chi ha i requisiti, può presentare la richiesta di rimborso al Concessionario sull apposito modello. MARTEDÌ 5 Per le seguenti voci vedi i medesimi adempimenti previsti per il 5 gennaio: Borse lavoro VENERDÌ 15 Per le seguenti voci vedi i medesimi adempimenti previsti per il 15 gennaio: IVA - Fatture di importo inferiore a 154,94 euro IVA - Operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale IVA - Fatturazione differita IVA - Regolarizzazione degli adempimenti - Contribuenti mensili e trimestrali - Scade il termine per la regolarizzazione degli adempimenti omessi o irregolarmente eseguiti (es. versamento IVA) relativamente alla liquidazione mensile di dicembre (versamento 16 gennaio) con il versamento della sanzione amministrativa ridotta a 1/12 del minimo (2,5% dell IVA non versata), oltre gli interessi moratori calcolati al tasso legale con maturazione giorno per giorno (art. 13 D. Leg.vo n. 472/1997). Ritenute - Ritardato versamento - Entro oggi è possibile regolarizzare il ritardato versamento delle ritenute relative al mese di dicembre (versamento 16 gennaio) con il versamento di una sanzione pari a 1/12 del minimo, vale a dire pari a 2,5% oltre agli interessi calcolati giorno per giorno. 16 Versamenti unificati Il versamento unificato con il modello di pagamento F24 per quanto segue: Per le seguenti voci vedi i medesimi adempimenti previsti per il 16 gennaio: A) Versamento ritenute alla fonte C) Addizionale regionale, provinciale e comunale dell IRPEF D) IVA - Versamento mensile E) IVA - Versamento mensile - Contribuenti che affidano la contabilità a terzi F) Versamento ritenute IRPEF dipendenti - Soggetti non titolari di partita IVA G) Contributi previdenziali e assistenziali (INPS) H) INPS - Gestione separata - Contributo previdenziale (L. n. 335/1995) I) Deposito a garanzia di finanziamenti J) Credito per nuove assunzioni - Compensazione nel Mod. F24 Dichiarazioni d intento ricevute - Invio on line all Agenzia delle Entrate IVA DI GRUPPO - Comunicazione all ufficio - Presentazione del modello IVA 26 per comunicare all Agenzia delle entrate quali sono le società che intendono avvalersi del regime di compensazione di gruppo. Bollettino di Legislazione Tecnica 12/

6 20 Per le seguenti voci vedi i medesimi adempimenti previsti per il 20 gennaio: CONAI per gli imballaggi - Dichiarazione mensile LUNEDÌ 25 Per le seguenti voci vedi i medesimi adempimenti previsti per il 25 gennaio: IVA - Acquisti intracomunitari - Elenchi mensili IVA - Cessioni intracomunitarie - Elenchi mensili IVA - Elenchi Intrastat - San Marino GIOVEDÌ 28 Per le seguenti voci vedi i medesimi adempimenti previsti per il 30 e 31 gennaio Elenchi clienti e fornitori di black list - periodicità mensile IVA - Operazioni sedi secondarie IVA - Scambi intracomunitari - Annotazione fatture IVA - Enti non commerciali - Acquisti intracomunitari IVA - Schede carburante - Rilevazione dei chilometri INPS - Modelli UNIEMENS - Termine per l invio telematico Certificazione unica compensi e ritenute (CUD) - I sostituti d imposta obbligati ad effettuare le ritenute a titolo d acconto sui redditi corrisposti devono consegnare il certificato unico valido sia ai fini tributari che previdenziali. IVA - Comunicazione dati annuali Presentazione del modello di comunicazione annuale dei dati IVA che riassume i dati relativi alle operazioni effettuate e l ammontare dell IVA dovuta o a credito per l anno solare precedente. Ai sensi del D.L. n. 78/2009, i contribuenti che chiudono l esercizio con un credito Iva possono presentare la Dichiarazione annuale Iva entro il mese di febbraio e sono esonerati dalla presentazione della Comunicazione dati annuali. Imposta di Registro - Contratti di locazione ed affitto di beni immobili - Versamento imposta - Scade il termine per il versamento relativo a: cessioni, risoluzioni e proroghe anche tacite, con effetto dal 1 febbraio 2013; contratti pluriennali relativi ad immobili urbani annualità successive alla prima, con inizio 1 febbraio Registrazione dei nuovi contratti stipulati alla fine del mese precedente con decorrenza 1 febbraio Entro oggi, il contratto deve essere presentato all Ufficio per la registrazione unitamente all attestato di pagamento. IVA - Scambi intracomunitari - Autofatture - Fatture integrative - Scade il termine per l emissione dell autofattura da parte dei cessionari o committenti di acquisti intracomunitari che non abbiano ricevuto, entro gennaio la fattura relativa ad operazioni effettuate in dicembre. Entro lo stesso termine, i medesimi soggetti devono emettere fattura integrativa nel caso in cui abbiano ricevuto una fattura originaria, registrata in gennaio ma per un importo inferiore al reale. Contratti di affitto di fondi rustici - Tardiva presentazione della denuncia annuale - Per i contratti d affitto di fondi rustici non formati per atto pubblico o scrittura privata autenticata l obbligo di registrazione può essere assolto presentando una denuncia annuale dei contratti posti in essere nell anno precedente. Oltre alla registrazione va effettuato anche il versamento dell imposta di registro nella misura dello 0,5% dei corrispettivi, con importo minimo di 67 euro. La denuncia deve essere presentata presso qualunque ufficio dell Agenzia delle entrate. Va sottoscritta da una delle parti contraenti e deve contenere le generalità, il domicilio e il codice fiscale delle parti, il luogo, la data di stipulazione, l oggetto, il corrispettivo e la durata del contratto. Il versamento dell imposta di registro va fatto, utilizzando il Mod. F23. Concessioni governative - Per le tasse di concessione governativa scadute il 31 gennaio e dovute indipendentemente dal rinnovo e dalla emanazione di un formale provvedimento amministrativo decorre l ultimo giorno utile per il pagamento del canone con la sanzione ridotta. IRPEF - Conguaglio annuale ritenute alla fonte dipendenti - Scade per il datore di lavoro il termine per effettuare il conguaglio delle ritenute alla fonte a carico dei lavoratori dipendenti relative all anno precedente Bollettino di Legislazione Tecnica 12/2012

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

Roma, 28 aprile 2015

Roma, 28 aprile 2015 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 42/E Roma, 28 aprile 2015 Oggetto: Estensione alla modalità di versamento F24 Enti pubblici dei codici tributo utilizzati con il modello F24 per

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate UNICO Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 FASCICOLO 1 02 FASCICOLO 2 03 FASCICOLO 3 MODELLO GRATUITO I SERVIZI PER L ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012)

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) Condividere la conoscenza è un modo per raggiungere l immortalità (Tensin

Dettagli

l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti

l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti 1 2008 l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti 1 2008 l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

= Circolare n. 9/2013

= Circolare n. 9/2013 = Scadenze + 27 dicembre + Invio degli elenchi INTRA- STAT mensili versamento acconto IVA mediante Mod. F24 + 30 dicembre + Stampa dei libri contabili dell'anno 2012 (libro giornale, registri IVA, libro

Dettagli

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 6/E Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa 1.1 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Chiarimenti interpretativi relativi a quesiti posti in occasione degli eventi Videoforum

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI

GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI Ordine degli avvocati di Genova Direzione Regionale della Liguria La Guida prende spunto dal confronto tra Agenzia delle Entrate e Ordine degli Avvocati di Genova. Principale

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2 2. Modello 730 precompilato 2 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4 4.

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: Prot. n. 2014/159941 Modalità operative per l inclusione nella banca dati dei soggetti passivi che effettuano operazioni intracomunitarie, di cui all art. 17 del Regolamento (UE) n. 904/2010 del Consiglio

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013

La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013 La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013 Premessa rmativa Entro il 28 febbraio 2013 i soggetti pasvi IVA devo presentare telematicamente il Modello per la comunicazione dati

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Ordine dei dottori commercialisti e degli esperi contabili di Modena Commissione imposte dirette I REGIMI AGEVOLATI. 2. I contribuenti minimi pag.

Ordine dei dottori commercialisti e degli esperi contabili di Modena Commissione imposte dirette I REGIMI AGEVOLATI. 2. I contribuenti minimi pag. Ordine dei dottori commercialisti e degli esperi contabili di Modena Commissione imposte dirette I REGIMI AGEVOLATI A cura di: Dott.ssa Luana Bernardoni Dott.ssa Antonella Scaglioni Dott. Marco Ferri Dott.

Dettagli

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 2 INDICE PREMESSA 1. ADEMPIMENTI 1.1 Enti del volontariato 1.2

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI 2003 AGENZIA DELLE ENTRATE INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI artt. 8, 9, 9-bis e 14 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, e successive modificazioni

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

HELP 03 RIMBORSI SPESE

HELP 03 RIMBORSI SPESE a cura di Flavio Chistè RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE Nella gestione ordinaria degli enti non commerciali accade spesso che vengano erogate delle somme ai collaboratori, ai professionisti e ai dipendenti

Dettagli

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI 5 2008 l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI INDICE 1. IL REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE 2 La definizione 2 I redditi assimilati al lavoro dipendente

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 marzo 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Centro di assistenza fiscale per gli artigiani e le piccole imprese Fornitura di beni significativi nell

Dettagli

Roma, 30 dicembre 2014. OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Primi chiarimenti. Circolare n.

Roma, 30 dicembre 2014. OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Primi chiarimenti. Circolare n. Circolare n. 31/E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 dicembre 2014 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Primi chiarimenti. PREMESSA... 5 CAPITOLO I:

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 CODICE FISCALE/TESSERA SANITARIA/PARTITA IVA CONTRATTI DI LOCAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA SUCCESSIONI RIMBORSI COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITÀ E CARTELLE DI PAGAMENTO GUIDA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA 1 NOTE DI VARIAZIONE IVA (art. 26 del DPR n. 633/1972) Obbligatorie Facoltative Si tratta delle variazioni in aumento

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA Pag.1 ENTRATE CORRENTI DI NATURA TRIBUTARIA CONTRIBUTIVA PEREQU 1010100 Tipologia 101: Imposte, tasse e proventi assimilati 1010106 Imposta municipale propria 2.019.505,00 2.019.505,00 2.019.505,00 1010108

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 13 aprile 2015

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 13 aprile 2015 CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 13 aprile 2015 OGGETTO: Operazioni effettuate nei confronti di pubbliche amministrazioni: cd. scissione dei pagamenti. Articolo 1, commi 629, lettere

Dettagli

IMMOBILI. Art.1. Art.2

IMMOBILI. Art.1. Art.2 Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 010100 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www..comune.marta.vt.it REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

Dettagli

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti Suite Contabile Fiscale 08 novembre 2013 Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti 1) Domanda: Come posso verificare i codici fiscali errati delle anagrafiche

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO

LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO COME COMPILARE IL MODELLO UNICO E PAGARE LE IMPOSTE INDICE 1. I NON RESIDENTI 2 Chi sono i non residenti 2 Il domicilio fiscale in Italia dei non residenti

Dettagli

CIRCOLARE N. 23/E. OGGETTO: Ravvedimento Articolo 13, comma 1, lettera a-bis), del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 Chiarimenti.

CIRCOLARE N. 23/E. OGGETTO: Ravvedimento Articolo 13, comma 1, lettera a-bis), del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 Chiarimenti. CIRCOLARE N. 23/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Ravvedimento Articolo 13, comma 1, lettera a-bis), del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 Chiarimenti. La legge di

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2015. Titolo I Risultati differenziali e gestioni previdenziali

DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2015. Titolo I Risultati differenziali e gestioni previdenziali DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2015 Titolo I Risultati differenziali e gestioni previdenziali Art. 1 (Risultati differenziali del bilancio dello Stato) 1. I livelli massimi del saldo netto da finanziare

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Associazione in partecipazione

Associazione in partecipazione Guida_2_2013_Guida_2_2013.qxd 25/03/2014 11:17 Pagina I Associazione in partecipazione a cura di Patrizia Clementi Elisabetta Mapelli 2/2013 Guida_2_2013_Guida_2_2013.qxd 25/03/2014 11:17 Pagina II Guida_2_2013_Guida_2_2013.qxd

Dettagli

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA Periodico quindicinale FE n. 02 7 marzo 2012 COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA ABSTRACT Il crescente utilizzo del web ha contribuito alla diffusione dell e-commerce quale mezzo alternativo

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

Guida fiscale per i residenti all estero

Guida fiscale per i residenti all estero 19 Guida fiscale per i residenti all estero AGENZIA DELLE ENTRATE Ufficio Relazioni Esterne Sezione prodotti editoriali Sommario 1. LE IMPOSTE PER I NON RESIDENTI... 3 1.1. CHI SONO I NON RESIDENTI...

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

Edizione 2010. Aut. SMA/CN/RE 0409/2009. Valida dal 16/06/2009

Edizione 2010. Aut. SMA/CN/RE 0409/2009. Valida dal 16/06/2009 Registro Aziende Cremona Edizione 2010 AGLI OPERATORI ECONOMICI - n. 28 del Registro imprese del comune - Aut. Trib. RE n. 788 del 20/02/1991 - Prop. Società Editrice Europea Srl - Euro 0,13 - Copia omaggio

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 Sommario 1. Inquadramento normativo generale 2. Trasferimenti di fabbricati 3. terreni edificabili 4. terreni agricoli 5. Successioni

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011 CIRCOLARE N. 26/E Direzione Centrale Normativa Roma, 01 giugno 2011 Oggetto: Cedolare secca sugli affitti Articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 (Disposizioni in materia di federalismo

Dettagli

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO Articolo 17- ter Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO 1. Premessa L art. 1, comma 629 della legge 23 dicembre 2014,

Dettagli

Modello 770 SEMPLIFICATO 2015

Modello 770 SEMPLIFICATO 2015 genzia ntrate 770 Modello 770 SEMPLIFICATO 2015 Redditi 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2014 DATI RELATIVI A CERTIFICAZIONI COMPENSI ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli