Ecomeraviglia italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ecomeraviglia italia"

Transcript

1 ANNO 3 - NUMERO Editore Sport Press S.r.l. - Corso della Resistenza, Meda (MB) Tel Fax Direttore responsabile: Angelo Frigerio - Periodico mensile - Registrazione al Trib. di Milano n. 38 del 20 gennaio Poste Italiane SpA Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/ conv. in Legge 46/2004 Art. 1 Comma 1 LO/MI - Stampa: Ingraph - Seregno (MB) - In caso di mancato recapito, inviare all ufficio postale di Roserio per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa. LA SCORSA ESTATE GIUSEPPE TAMBURINO È TORNATO A CORRERE LA SUA ECOMARETONA LUNGO LA COSTA TIRRENICA DELLA NOSTRA PENISOLA PAGINE 8 E 9 INTERVISTA DOPPIA PAGINE 10 E 11 Ecomeraviglia italia IL PERSONAGGIO PAGINE 14 E 15 IL GUSTO DEL RUNNING LA SCARPA DEL MESE // TRIUMPH 12 ALLE PAGINE CENTRALI EVENTI PAGINA 20 CHE ENERGIA A MILANO CON BOOST GLI SPECIALISTI DEL TRIATHLON IVAN RISTI E ALESSANDRO DEGASPERI OLTRE CHE DUE FORTI ATLETI SONO ANCHE IMPRENDITORI. DAL 2011 GESTISCONO CON I SOCI DANIELE MORAGLIA E ALESSANDRO BUCCI LA SOCIETÀ DI CONSULENZA E MARKETING SPORT TIME EVENTI SALOMON CITY TRAIL PAGINA 18 FOCUS PRODOTT0 PAGINA 16 MAMMUT AENERGY THERMO VEST LO CONOSCIAMO COME MASTERCHEF, DOPO CHE NEL 2014 HA VINTO IL CELEBRE REALITY CULINARIO. EPPURE FEDERICO FRANCESCO FERRERO DI PASSIONI NE HA TANTE. FRA QUESTE ANCHE LA CORSA EVENTI PUMA ACCENDE LA NOTTE (E IL BUSINESS ) THULE GLIDE PIRENEI FRANCESI PAGINA 21 BELLEZZA, FORMA FISICA, BUON CIBO, MUSICA, SPIRITO SOCIAL E OSPITI D ECCEZIONE. QUESTI GLI INGREDIENTI DELL EVENTO MOLTO GLAMOUR E MOLTO RIUSCITO CONFEZIONATO DA ADIDAS / PAGINA 22

2 RUNNING MAGAZINE EDITORIALE di BENEDETTO SIRONI NUMERO MILANO CAPUT RUNNING (QUANDO VUOLE) Avevo già citato Milano nello scorso editoriale, a proposito di trail in città e dell evento organizzato da Salomon andato in scena lo scorso 21 settembre. Mi perdonerete se torno a dedicare questa spazio, addirittura per intero, a quella che da 4 anni è diventata la mia città e da 4 mesi anche la sede del nostro nuovo ufficio (prima tutto, casa e redazione, erano in Brianza). Insomma, ora che sono milanese a tutti gli effetti mi sento legittimato a parlare della mia Milano, bene o male che sia. E in questa sede non posso far altro che parlarne in relazione al running. Del resto, di cose ce ne sono da dire. Prima: all evento di cui sopra, ossia al Salomon City Trail, abbiamo partecipato con un nostro team. Il quale oltre a essersi pure piazzato bene ha avuto modo di apprezzare il nuovo, riuscito format della manifestazione e una città che sa anche regalare possibilità e scorci inaspettati, poetici e a misura di runners (il racconto completo del nostro inviato a pagina 18). Seconda: sempre in questo numero trovate il report vissuto dal di dentro di altri due eventi milanesi firmati da due marchi importanti come adidas e Puma (vedi articoli a pagina 20 e 21). Non è un caso che entrambi abbiano scelto proprio la piazza meneghina per i loro ultimi lanci di prodotto, accompagnati da alcune piacevoli attività collaterali, con al centro di tutto la corsa ovviamente. Questo anche perché Milano è senz altro la città più mediatica, social e trendy d Italia e ogni iniziativa che qui si svolge ha per forza di cose più visibilità. Sui media tradizionali e sul web. Terza: la risposta in termini di pubblico che Milano sta offrendo alle recenti iniziative legate al running è davvero eccezionale. Basti citare due casi: la tappa milanese della The Color Run è stata la più partecipata dell intero tour, con ben 18mila partecipanti. Per non parlare della decima Deejay Ten (vedi anche news a pag 6): 20mila persone sono il nuovo record assoluto e si sarebbe potuti arrivare forse addirittura a 30mila. Certo, si tratta di eventi che i puristi o i podisti tradizionali magari non considerano nemmeno o magari guardano con la puzza sotto il naso. Ma (anche) questo è il running di oggi. Per fortuna diremmo noi, in quanto sta aprendo le sue porte a un pubblico sempre più vasto, trasversale, variegato. Con una partecipazione crescente anche delle donne. La gran parte di questo pubblico magari non correrà mai una maratona, ma alcuni (sempre di più) vorranno provare prima o poi una mezza dopo la loro prima 10k. E perché no, allora anche i celebri 42k potrebbero non essere più qualcosa di irraggiungibile. Quarta e ultima considerazione: a proposito di maratona qui viene la nota dolente, perché è bene riconoscerlo, tra Milano e il running certo è nato un amore ma non sono sempre rose e fiori. Innanzitutto ancora non pochi cittadini quando trovano il traffico interrotto per una corsa continuano a non prenderla affatto bene, suonando all impazzata e lamentandosi con il povero vigile di turno. Ma la nota dolente riguarda la maratona. Con i numeri citati sopra e le potenzialità di una città comunque turistica sotto molti aspetti è abbastanza scandaloso che nel 2014 la Milano City Marathon abbia avuto partenti! Briciole se paragonate a tante altre maratone straniere in città anche meno importanti e diremmo fanalino di coda tra le maratone che contano in Italia. Certo, aggiungendo le staffette si arriva a oltre 13mila partenti. Ma è indubbio che si può e si deve fare molto di più e vedremo se l effetto Expo influirà positivamente nel Anche perché, come abbiamo titolato, parafrasando un noto detto latino Milano può davvero ambire a essere caput running, perlomeno in Italia e magari non solo. Basta volerlo davvero, di certo le potenzialità non le mancano. il nostro ricordo // Ciao Andrea // Solamente un mese fa eravamo qui a scrivere di lui che, con il suo consueto entusiasmo, ci aveva accompagnato insieme ad altri atleti e membri dello staff aziendale lungo un bellissimo trail sulle cime del Monte Bondone in occasione del Dynafit Summit Launch 2015 (articolo a pag dello scorso numero). Lui è Andrea Zambaldi, aveva 31 anni, era lombardo ma cresciuto a Verona e risiedeva a Bolzano, dove lavorava nel marketing di Dynafit. Parliamo al passato perché, come tanti di voi sapranno, Andrea è scomparso lo scorso 24 settembre travolto da una valanga sotto la cima dello Shisha Pangma (8.027 metri). Con lui è morto anche il compagno Sebastian Haag. Erano impegnati insieme a Benedikt Böhm nella Double 8 Expedition, con l obiettivo di scalare in velocità e senza ossigeno Shisha Pangma e Cho Oyu, con trasferimento tra un ottomila e l altro in bicicletta. È davvero una sensazione amarissima e strana quella che nei giorni successivi ha colto quelli che lo conoscevano, noi compresi, complice il fatto che il corpo di Andrea non è stato più trovato e forse mai lo sarà. La sensazione che in realtà non se ne sia mai andato per sempre. Solo per un po di tempo, magari impegnato da qualche altra parte chissà dove in uno dei suoi tanti progetti. Di lui ci rimarranno solo bei ricordi, oltre che il suo onnipresente e contagioso sorriso. Uno di quelli (dote assai rara) che sono davvero specchio di un animo limpido, sincero, speciale. Inviamo le nostre sentite condoglianze a tutti i parenti e gli amici di Andrea, che lo hanno ricordato con affetto l 11 ottobre (giorno del suo compleanno) con un raduno e una fiaccolata al Rifugio Chierego sul Monte Baldo (VR). Un momento di incontro per chi lo conosceva, per ripercorrere quei luoghi dove Andrea amava correre e allenarsi. Fuori di retorica, a noi piace ricordarlo anche con una foto (vedi sotto) scattata proprio durante l evento di Monte Bondone, nella quale si era fermato per un momento e ci indicava il percorso. Per poi riprendere a correre senza fatica apparente e con il suo luminoso sorriso sulle amate montagne. Editore Sport Press Srl Direttore responsabile: ANGELO FRIGERIO Direttore editoriale: RICCARDO COLLETTI Redazione Italia: Corso della Resistenza, Meda (MB) - Tel Fax Website: Stampa: Ingraph - Seregno (MB) Redazione USA: DNF Media, Inc 1956 Bohannon Drive - Santa Clara, CA Tel: Questo numero è stato chiuso in redazione il 9 ottobre 2014 Anno 3 - N Periodico mensile - Registrazione al Trib. di Milano n.38 del 20 gennaio Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/ conv. in L. 46/2004 Art.1 Comma 1 - LO/MI. Una copia 1.00 euro. L editore garantisce la massima riservatezza dei dati in suo possesso. Tali dati saranno utilizzati per la gestione degli abbonamenti e per l invio di informazioni commerciali. In base all Art. 13 della Legge n 196/2003, i dati potranno essere rettificati o cancellati in qualsiasi momento scrivendo a: Edizioni Turbo S.r.l. - Responsabile dati: Riccardo Colletti. 2

3

4 NEWS Ecomaratone e dintorni // Gargano Running Week: un intenso assaggio di Puglia // Un vero e proprio festival della corsa a tu per tu con le meraviglie della Puglia. In programma dal 9 al 12 ottobre Gargano Running Week è un iniziativa nata per diffondere la cultura del benessere all insegna della sana attività fisica, del contatto con un territorio unico al mondo e delle tradizioni del buon cibo. Grazie alla collaborazione con Puglia Promozione infatti, l organizzazione dell iniziativa ha deciso di inserire all interno dei pacchi gara i prodotti tipici di questa terra. Inoltre all interno dell area expo tanto spazio offerto agli stand dei produttori locali, per far conoscere ai partecipanti provenienti da Sulle colline senesi l ottava Ecomaratona del Chianti // Gli eventi podistici a carattere ambientale sono sempre di più e più variegati, pur possedendo una medesima idea ispiratrice: far conoscere un territorio, una cultura, un paesaggio e le sue ricchezze. Fra questi sono sempre di più le cosiddette ecomaratone, ideate per esportare il classico concetto di una 42 k su asfalto in un contesto off road e con un fine più esplorativo. Il nostro Paese d altra parte è ricco di risorse tutte da scoprire, sia per gli stessi italiani sia per chi viene da fuori. È così che negli ultimi anni si sono consolidate iniziative come la Ecomaratona del Chianti, giunta nel 2014 alla sua ottava edizione sulle colline senesi. Affiancata dai più brevi Chianti Trail (18 km) e Trail del Luca (10 km), la competizione è in calendario per il prossimo 19 ottobre. Fra i partenti più attesi, anche il cinque volte campione del mondo di corsa in montagna Marco De Gasperi. Il suo nome oltretutto è iscritto fra coloro che hanno collaborato all organizzazione della gara, avendo partecipato con Garmin (partner tecnico) alla tracciatura gps dei percorsi. L atleta Scott sarà inoltre relatore assieme a Fulvio Massini al convegno in programma il giorno prima del via, in cui verranno esposte le caratteristiche del percorso e verranno offerti suggerimenti tecnici e di carattere alimentare. tutta Italia e dall Europa (12 i Paesi del Vecchio Continente rappresentati dagli iscritti) le delizie del luogo come il famoso olio di capperi, le orecchiette e tante altre specialità. Basta poi possedere un pettorale di una delle cinque gare in programma per poter mangiare gratis per la durata della manifestazione: L ospitalità di queste zone è semplicemente incredibile spiega l organizzatore Davide Orlandi. Da qui l idea di dare risalto a questa caratteristica con l idea che abbiamo ribattezzato Gargano a tavola. Sport all aria aperta, tradizioni e cultura al Trail del Moscato // Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti. Sono parole dell autore piemontese Cesare Pavese ne La luna e i falò, un ideale motivo di ispirazione che ben sintetizza come nascono eventi a forte connotazione territoriale. E poi tante iniziative e un ricco programma di gare caratterizzano l apprezzatissimo Trail del Moscato, capace alla sua terza edizione di portare nella Valle Belbo ben persone fra atleti e accompagnatori (provenienti da diverse regioni italiane, oltre che da Francia, Germania e Inghilterra). Nata per far conoscere il territorio del A novembre Millet torna sull Etna per un trail incandescente moscato e i suoi prodotti, la manifestazione si è svolta lo scorso 28 settembre attraverso vigne, boschi e sentieri collinari. Trail running, nordic walking, corse per i bambini e camminata enogastronomica hanno permesso a chiunque di prendere parte all evento organizzato dall asd Dynamic Center Valle Belbo in collaborazione con il Comune di Santo Stefano Belbo e il Comune di Castiglione Tinella, con il patrocinio della Regione Piemonte, l Ente Turismo Langhe e Roero e la Fondazione Cesare Pavese. La manifestazione inoltre è stata occasione per raccogliere fondi a favore degli amici di I Run For Find The Cure, che quest anno è impegnata nella missione di costruire una scuola elementare in Tanzania. // Di corsa sui rilievi magmatici di una delle meraviglie paesaggistiche simbolo del nostro Paese: il prossimo 1 novembre torna in programma la Millet Etna Valetudo Ecomarathon. Sarà la nona volta in calendario di questa bella manifestazione podistica non competitiva pensata per permettere ai suoi partecipanti di scoprire le meraviglie che questo ambiente unico al mondo nasconde. Il percorso di 42 km è stato disegnato dalla guida vulcanologica, nonché testimonial Millet, Marco Tomasello: i trail runner attraverseranno da nord a sud il Parco dell Etna, trovando sul proprio passaggio antiche colate laviche, pinete e crateri; salite e discese non particolarmente impegnative si alterneranno dalla partenza di Piano Vetore fino all arrivo al Rifugio Ragabo, con passaggi per il Rifugio della Galvarina, il Rifugio di Monte Palestra e il Piano dei Dammusi. Numerosi specialisti di skyrunner provenienti da tutto il mondo hanno già annunciato la propria presenza a una corsa diversa da tutte le altre. Obiettivo dell iniziativa è promuovere e valorizzare la conoscenza del territorio del Parco dell Etna e in particolare lo splendido scenario naturale dell anello della Pista Altomontana. Il concorso Instagram Per tutti gli appassionati di fotografia è stato inoltre previsto un concorso al quale potranno partecipare tutti i trail runner al via, gli accompagnatori e il pubblico presente alla maratona. I candidati che vorranno presentare i loro scatti realizzati da venerdì 17 a domenica 19 ottobre sul percorso di gara dovranno pubblicarli entro il 23 ottobre su Instagram con l hashtag #EcomaratonaChianti. Le tre foto che riceveranno il maggior numero di preferenze saranno votate da una giuria presieduta dal campione olimpico Gelindo Bordin. In palio, l iscrizione gratuita a una delle iniziative 2015 dell EcoChianti. a Berlino kimetto da record (con adidas Boost) // Berlino, 28 settembre Dire che in fondo c era un po da aspettarsi da Dennis Kimetto la più grande prestazione di sempre (almeno finora) può sembrare eccessivo. Ma se consideriamo che negli ultimi mesi Dennis si stava mettendo in luce incassando un successo internazionale dopo l altro, allora il nuovo record di 2h 2 57 consegnato alla storia tanto inaspettato non lo è (lo scorso anno la 42 km nella capitale teutonica aveva regalato a Wilson Kipsang il precedente record mondiale di maratona). Se dunque dobbiamo parlare di primati, il trionfo dell atleta keniano ha portato in casa adidas una graditissima conferma. Ovvero che la tecnologia boost, lanciata sul mercato lo scorso anno come una delle principali innovazioni prodotto nel mondo running degli ultimi tempi, è tutt altro che una semplice operazione di marketing. Lo ha confermato il fatto che il portacolori del marchio con le tre strisce Kimetto durante la sua corsa calzava un modello di scarpe adizero Adios Boost 2.0. Leggerissime grazie anche alla tomaia in mesh Coolever e alla suola Quickstrike, grazie all intersuola energetica boost garantiscono un eccellente ritorno di spinta a ogni passo. Dulcis in fundo, la mescola Continental del battistrada è diventata ormai una vera e propria garanzia di performance al top. Running Magazine corre con Radio Run // Fresca, attiva, veloce: Radio Run è la nuova frequenza sul web per tutti gli appassionati di corsa e dintorni, in onda 24 ore su 24 per offrire agli appassionati notizie, trasmissioni a tema running e tanta musica rock. E visto che il pubblico di Running Magazine e quello dell emittente nata dall idea di Giuseppe Tamburino è in fondo lo stesso e vive quotidianamente di questa passione, le due realtà non potevano non incontrarsi. Ecco che dunque è nata una interessantissima media partnership che vedrà collaborare a stretto contatto la nostra testata con Radio Run al fine di realizzare una serie di importanti iniziative. Nei prossimi mesi i lettori di Running Magazine potranno votare la loro personale playlist per la corsa: la nostra redazione selezionerà alcuni negozi di riferimento per il nostro settore, che potranno dunque scegliere quali canzoni mandare in onda. Inoltre all interno del I 20 BRANI PIÙ ASCOLTATI // John Mayer XO Lenny Kravitz The chamber Robert Plant Rainbow Pearl Jam Swallowed whole Coldplay A sky full of stars Bruce Springsteen Frankie fell in love Ingrid Michealson Girl chease boys Imelda May Wild woman Alt J Left hand free Black keys Gotta get away palinsesto di Radio Run, verranno trasmessi i principali temi, notizie e interviste realizzati dalla nostra rivista ogni mese e che condivideremo con gli ascoltatori della web radio di riferimento per il mondo del running. All interno dei nostri spazi redazionali potrete invece leggere contenuti come le classifiche e le anteprime musicali dei Radio Run e trovare le interviste realizzate da Giuseppe Tamburino ai negozi Running Specialist, a personaggi importanti o associazioni. IN PRIMO PIANO A OTTOBRE - Per correre una maratona con Giuseppe Tamburino e Alessandro Rastello: tutto quello che occorre sapere per correre sempre, di più e meglio (in onda ogni martedì alle 10,30 e venerdì alle 16,30). In particolare questo mese è dedicato alla preparazione mentale e fisica di una 42 K. New pornographers Brill bruisers Counting Crows Scarecrow Tom Petty Red river Sheppard Geronimo U2 The miracle Wilko Johnson & Roger Daltrey I keep it to myself Blondie Winter Royal blood Figure it out I heart sharks To be young Placebo - A million little pieces 4

5 RUNNING MAGAZINE NUMERO Mille runner fra i percorsi segreti di Cagliari // Il trail urbano di Cagliari torna ad animare la notte del capoluogo sardo e alla sua seconda edizione ne fa mille. Mille partecipanti hanno percorso le vie dei quartieri storici di Villanova, Castello, Stampace e Marina, dopo che lo scorso 13 settembre si è corso l Urban Trail Night Race di Cagliari. Segnale che, se fino a pochi mesi fa poteva ancora essere considerata una semplice tendenza, quella delle corse ibride a metà tra sterrato e asfalto, percorsi off road e circuiti cittadini, è diventata una vera e propria realtà. La particolarità di questa è rappresentata, oltre che dallo svolgimento in notturna, dal fatto che il tracciato di gara da 8 km è stato disegnato per consentire ai runner di ammirare la città simbolo dell isola da un punto di vista inedito e attraversi alcuni passaggi unici: come il cammino quasi segreto che dai Giardini Pubblici del Terrapieno conduce in viale Buoncammino. Il podio maschile è stato conquistato in ordine da Ignazio Sagheddu, Francesco Olivieri, Francesco Puddu, mentre quello femminile ha visto Raimonda Nieddu in cima, seguita da Valentina Carta e da Giuseppina Cauli. A fianco della competitiva è stata proposta una camminata da 6 km nei quartieri storici della città. L evento è patrocinato dal Comune di Cagliari e dalla Provincia di Cagliari ed è stato organizzato in collaborazione con l Esercito Italiano e la UISP. corsa e solidarietà // Presentata la Wings For Life World Run 2015: in Italia si torna a Verona // Nata per sostenere la causa benefica dell associazione internazionale da cui prende il nome, la prima Wings For Life World Run è stata una delle iniziative più significative, suggestive, divertenti e innovative dell anno in corso. Lo scorso 4 maggio hanno partecipato alla gara oltre 35mila persone in tutto il mondo e grazie a loro sono stati raccolti oltre di euro da destinare alla causa che finanzia progetti di ricerca sulle lesioni al midollo spinale. L amministratore delegato di Wings for Life Anita Gerhardter, presentando la prossima edizione della manifestazione, ha dichiarato: Wings for Life World Run 2014 è stato un fantastico evento sportivo globale. Speriamo che ancora più persone partecipino a questa seconda edizione così da raccogliere ancora più fondi a sostegno della ricerca. Il nuovo appuntamento è per il 3 maggio 2015, in più di 35 diverse città dislocate nei 6 continenti. Il via verrà dato ancora una volta in simultanea alle ore UTC. Per l Italia Verona si conferma la location che con le sue bellezze artistiche offrirà un contesto unico al mondo (partenza fissata alle ore 13 locali). Le iscrizioni sono aperte dal 1 ottobre. // Costruire un saldo legame tra le persone e le Agenzie delle Nazioni Unite all insegna della solidarietà, sensibilizzare il pubblico alla causa di chi soffre la fame nel mondo, raccogliere fondi per le comunità povere dei Paesi in via di sviluppo. Era il 2006 quando, al fine di perseguire questi obiettivi, venne creata la prima Hunger Run, che all epoca si chiamava Run for Food. Con gli anni l evento podistico capitolino organizzato dalla FAO è cresciuto come realtà capace di coinvolgere un numero sempre maggiore di runner e sportivi in generale. Quest anno si svolgerà la nona edizione, inserita in calendario domenica 19 ottobre. In programma una corsa competitiva da 10 km e la non competitiva da 5 km. Entrambi i percorsi partiranno davanti alla sede della Fao in viale Terme di Caracalla e qui termineranno dopo aver attraversato il centro storico di Roma. Alla manifestazione possono partecipare atleti professionisti e dilettanti, residenti locali e la grande comunità internazionale residente a Roma. La quota di iscrizione è di 10 euro a persona. In concomitanza con la Hunger Run, la società Ep Eventi ha pensato di istituire qui una speciale tappa del concorso internazionale Schools International Talents, nato nel 2011 e rivolto ai giovani NUMERI E DATI DI WINGS FOR LIFE WORLD RUN 2014: vincitore globale Lemawork Ketema (78,58 km) vincitrice globale: Elise Selvikvag Molvik (54,78 km) denaro raccolto: 3 milioni di euro (quote d iscrizione dei atleti registrati più le donazioni ricevute) chilometri totali: runner al via: atleti che hanno raggiunto la distanza di una maratona: 233 distanza media percorsa: 14,99 km La Hunger Run corre a Roma per chi soffre la fame nel mondo talenti nel campo della musica, del canto, dell arte in genere, della salute, dello sport e dell ambiente. L iniziativa ha il patrocinio di Milano Expo 2015, della presidenza del Consiglio dei Ministri, del ministro per la Cooperazione Internazionale e l Integrazione, del ministro dello Sviluppo Economico e dal ministero degli Affari Esteri e ha ricevuto due premiazioni dalla presidenza della Repubblica Italiana. I vincitori saranno decretati a primavera del prossimo anno a Milano, proprio in vista dell esposizione internazionale, i premi sotto forma di borse di studio universitarie, stage formativi e lavorativi e corsi professionali saranno consegnati alle Terme di Caracalla a ottobre 2015 con FAO. 5

6 RUNNING MAGAZINE NEWS NUMERO Just for the ladies // Alzarsi a Milano con Brooks e la sveglia di Vis Light Run Una nuova invasione a Milano: 20mila runner alla decima Deejay Ten // L allenamento con un gusto tutto nuovo e soprattutto light. Ecco il manifesto della sana e divertente iniziativa legata alla corsa che ha visto protagoniste le runner milanesi nei quattro speciali appuntamenti organizzati per riprendere la forma migliore al termine dell estate. Dal 17 settembre all 8 ottobre, ogni settimana è stata organizzata una sessione di training per iniziare al meglio la giornata: appuntamento in centro in piazza Castello alle 7 del mattino, qualche esercizio di riscaldamento e una breve corsa nella suggestiva cornice di Parco Sempione sotto la guida di un trainer professionista. A seguire un po di stretching e una ricca colazione offerta dal title sponsor dell evento a base di confettura Più Frutta Light, prima di tornare alle consuete attività quotidiane. A ogni partecipante è stata regalata la t-shirt ufficiale, realizzata in collaborazione con il partner tecnico Brooks. // C eravamo anche noi, infiltrati speciali, a correre la decima storica edizione della Deejay Ten dello scorso 5 ottobre a Milano. Ideata da Linus nel 2005, la corsa negli anni si è progressivamente affermata all interno del calendario podistico nazionale come uno degli appuntamenti più degni di nota, tanto che in occasione di questo importante anniversario è arrivata a contare ben 20mila partecipanti, superando perfino il già ragguardevole numero di 18mila partenti alla tappa milanese della The Color Run (6 settembre). Numero oltretutto obbligato dal tetto massimo di iscrizioni. Ma da più fonti abbiamo appreso che con le richieste in più si sarebbe arrivati addirittura a quota 30mila. Già con questi numeri l impressione è stata di assistere a una vera e propria invasione di piazza Castello e delle vie del centro per partecipare a questa doppia 5+10 K (la 10 in versione competitiva e non). Grande soddisfazione quindi per tutti gli organizzatori e gli sponsor, tra i quali segnaliamo Nike, Enervit, Garmin e il negozio Maxi Sport. Alla partenza abbiamo tra l altro intercettato per qualche battuta Linus, Aldo Rock, il Trio Medusa e il resto dello staff di Radio Deejay e contiamo di dedicare su uno dei prossimi numeri un articolo specifico sull evento raccontandone storia, evoluzione, numeri e prospettive. Alla terza StrongmanRun di Rovereto nuovo successo del team Brooks // Prosegue all insegna del successo la pittoresca avventura della corsa più forte di tutte all interno del nostro Paese. Lo scorso 19 settembre si è svolta la terza edizione italiana delle Fisherman s Friend StrongmanRun e ormai si può affermare, senza timore di essere smentiti, che la tappa nostrana del circuito è diventata uno degli appuntamenti di riferimento per gli appassionati di tutto il Vecchio Continente e non solo. Quest anno erano ben 33 i Paesi del mondo rappresentati dagli oltre partecipanti alla gara di Rovereto, per quello che si è caratterizzato come il più goliardico fra gli otto eventi europei in calendario nel 2014: tantissimi runner vestiti da star del cinema, cartoon, animali, supereroi, gladiatori e via dicendo hanno percorso i 19,5 km del tracciato cittadino, lungo il quale erano distribuiti 13 ostacoli. Balle di fieno, container ammassati, vasche di fango e di schiuma, montagne di sabbia, il guado del Fiume Leno e l attesissimo maxi scivolo largo 6 metri messi a punto dall organizzazione firmata Rcs Sport hanno reso più ardua e allo stesso tempo indimenticabile la loro esperienza. Vincitori della gara maschile a pari merito sono stati il bergamasco Alex Baldaccini e il torinese Paolo Gallo, entrambi membri del Brooks Running Team Italia. Al termine della corsa hanno entrambi espresso la propria soddisfazione per il risultato raggiunto: Siamo contenti di questo successo. Nonostante i nostri allenamenti in montagna è stata veramente dura, ma correndo insieme è stato più facile. Il percorso era più scorrevole dell anno scorso anche se più lungo. Ci rivediamo sicuramente il prossimo anno. Al primo posto nella categoria femminile un altra atleta Brooks (sponsor tecnico dell evento), Alice Gaggi: È più difficile correre qui che in montagna ed è stato veramente emozionante sentire il pubblico per strada che ti sostiene. Per questo ho dato tutto... e avrei fatto anche un altro giro. Girls Night Out: 17 tappe in Italia con New Balance // Prosegue il tour di New Balance in tutta Italia per riunire le appassionate di running in alcune delle città più rappresentative del nostro Paese. Dal 25 settembre scorso le donne che amano correre o che vogliono ricevere i primi consigli per imparare a farlo nel migliore dei modi hanno cominciato a radunarsi per trascorrere una serata divertente, diversa dal solito e all insegna dello sport. Gli appuntamenti NB Girls Night Out in calendario sono 17 e dopo le tappe già concluse a Siena, Desenzano, Pescara, Padova, Lucca, Lissone e Palermo, i tecnici del marchio americano continueranno a spostarsi in varie regioni dello Nike lancia la nuova campagna europea Just Do It al femminile // Non si ferma la carica della communty femminile più attiva, dinamica e glamour che ci sia. Dopo aver coinvolto migliaia di appassionate atlete in alcune delle principali città europee con il tour We Own The Night, Nike continua a proporre nuove iniziative per il popolo in rosa del running volte a far crescere ulteriormente il numero di donne che ogni giorno decidono di mettersi in movimento per andare a correre e godersi un momento di libertà dalla routine quotidiana. Per gli ultimi mesi del 2014 dunque il marchio con lo swoosh torna a invitare le sue runner a uscire per le strade e i parchi cittadini con la campagna #Justdoit. Il messaggio lanciato da testimonial d eccezione come la pluripremiata cantante britannica Ellie Goulding, il duo pop svedese Icona Pop e la campionessa paralimpica olandese Marlou van Rhjin. Le loro parole e le loro azioni saranno un incoraggiamento per le fan del brand a esplorare nuove possibilità stivale fino ad arrivare a Roma il 7 novembre. A ogni data le runner si ritrovano presso il punto vendita locale partner dell iniziativa e segnalato dall organizzazione. Le partecipanti potranno iscriversi all evento contattando lo store oppure presentandosi direttamente alla partenza: alle prime 200 registrate sarà regalata la t-shirt ufficiale della corsa. Un coach NB Expert accompagna le atlete per tutta la durata della gara di 5 km, per offrire loro consigli e suggerimenti tecnici. All arrivo, grazie alla collaborazione del partner Zuccari, recupero post attività e un sano aperitivo per festeggiare l uscita insieme. IL CALENDARIO COMPLETO 25/9 Siena / Il Maratoneta 26/9 Desenzano del Garda (BS) / DF Sport 2/10 Pescara / Pantarei Beach 3/10 Padova / 1/6 H; Fossano (CN) / Sportification 9/10 Lucca / Marathon Sport; Lissone (MB) / Maxi Sport; Palermo / Tecnica Sport 10/10 Padova / 1/6 H di Cazzago di Pianiga (VE) 16/10 Firenze / Universo Sport; Napoli / V Fit 17/10 Torre Boldone (BG) / Ready to Run; Bologna / New Balance Store 23/10 Lecce / New Balance Store 24/10 Rimini / Living Sport 31/10 Parma / New Balance Store 7/10 Roma / New Balance Store newbalance.it facebook.com/newbalanceitalia di sport: saranno proposte esclusive lezioni di Nike Training Club lungo le rive della Sprea di Berlino, o ancora eventi e gare sulle strade di Amsterdam e Parigi. In contemporanea partiranno su Nike.com sfide motivazionali per rendere sempre più attive, veloci e forti le utenti della piattaforma più seguita sul web. Infine, grazie gli ultimi aggiornamenti operati dai designer Nike, i servizi e le linee prodotto del marchio sono state rinnovate e ulteriormente migliorate: dal Bra Fitting alle scarpe Air Zoom Structure 18, dai running club presenti nelle maggiori metropoli del Vecchio Continente ai gruppi di allenamento esclusivamente femminili, dagli strumenti per il training come NTC+ a Nike+ per tenere traccia dei propri progressi. Tutte le donne d Europa possono seguire il richiamo di Nike visitando nike.com/justdoit per iscriversi alle gare, acquistare le nuove collezioni Holiday 2014 e iniziare il proprio percorso di allenamento personale. 6

7

8 COVER STORY LA SCORSA ESTATE GIUSEPPE TAMBURINO È TORNATO A CORRERE LA SUA ECOMARETONA LUNGO LA COSTA TIRRENICA DELLA NOSTRA PENISOLA. TRA I PARTNER MIZUNO, CORRERE, RUNNING MAGAZINE E RADIORUN Il logo dell edizione 2015 Portofino Chiavari Sestri Levante ECOMERAVIGLIA ITALIA DA VENTIMIGLIA A REGGIO CALABRIA, DAL 27 LUGLIO AL 31 AGOSTO, UN VIAGGIO DI CORSA IN 50 TAPPE PER CONOSCERE LE COSTE DEL NOSTRO PAESE E PER OSSERVARE I CAMBIAMENTI CHE CI SONO STATI DAL 2008 (ANNO DELLA PRIMA EDIZIONE DELLA ECOMARETONA). L INIZIATIVA È STATA ACCOLTA IN MANIERA A VOLTE SORPRENDENTE, CON LE ISTITUZIONI DIRETTAMENTE COINVOLTE NELL ATTIVITÀ DI SENSIBILIZZAZIONE A UN TERRITORIO CHE HA DAVVERO MOLTO DA OFFRIRE. DAVIDE CORROCHER La prima volta di questa bella avventura risale al Uno dei runner più intraprendenti che il nostro Paese conosca iniziò a correre lungo la costa italiana che da Ventimiglia arriva fino a Reggio Calabria, per osservare ciò che la nostra penisola ha da offrire (per il running e non solo) e scoprire quelle che invece sono le tracce di una condotta negligente da parte di chi ci vive. Lui è Giuseppe Tamburino e stiamo parlando di quella che ribattezzò Ecomaretona. Un iniziativa ripetuta nel 2009, questa volta però per risalire la penisola sulle sponde adriatiche fino a Trieste. Ancora l anno successivo fu il turno di Sardegna e Sicilia. La scorsa estate poi il tour è ripartito per la quarta volta ancora da Ventimiglia per arrivare a Reggio: un nuovo viaggio dal 27 luglio al 31 agosto per verificare lo stato di aggiornamento dei luoghi incontrati nel corso della sua prima traversata. Conosciuto anche per la sua attività di running motivator, Dappertutto ho notato che le persone ora sono molto più attente al discorso dell ambiente. Credo che il running aiuti molto a sensibilizzare tutti alla cura delle strade e dei luoghi all aria aperta: dove corri è in un certo senso casa tua, per questo sarai più attento a mantenerla pulita Giuseppe da sempre è attento anche a quella che è la componente etico-sociale della corsa, come dimostra anche la società di organizzazione eventi da lui fondata, la EcoEvents: la sua peculiarità consiste nell attenzione a misurare e contenere l impatto ambientale complessivo del ciclo di vita di una manifestazione in termini di CO2 equivalente emessa. Una vocazione, la sua, che dunque non poteva tenerlo lontano dallo schierarsi letteralmente in prima linea a fianco dei podisti che frequentano le strade di tutta Italia. Quei podisti che ha incontrato in questo suo ultimo viaggio e quelli che incontrerà nel 2015, quando tornerà all opera per una nuova Ecomaratona più ambiziosa che mai. IL RAPPORTO DEL Da Ventimiglia a Reggio Calabria, ben km di strada percorsa lungo la costa tirrenica che Giuseppe ha attraversato seguendo un itinerario di 50 tappe comprensivo di alcune delle città e spiagge italiane simbolo: una risorsa per il nostro Viareggio Sono stato molto felice anche di incontrare gli amici di Mondragone e di Palmi, ma dappertutto ho ricevuto un accoglienza più calda e partecipativa rispetto alla mia prima Ecomaretona. Moltissimi gruppi alla fine della tappa ci portavano in spiaggia a festeggiare. Ad Amantea poi eravamo circa un centinaio di persone e gli enti locali hanno deciso addirittura di chiudere il centro storico per farci passare: non me lo sarei mai aspettato Paese, sia se la guardiamo dall interno sia se la consideriamo come attrattiva per chi viene dall estero. Un patrimonio da tutelare e far prosperare anche in un ottica di turismo sportivo se ci viene concessa l espressione. Questo almeno lo hanno dimostrato gli oltre 3mila runner che si sono affiancati al running motivator per correre assieme a lui parte del suo viaggio. Nel complesso 150 società Fidal o Uisp hanno preso parte al progetto, dimostrando che gli atleti di casa nostra sono sempre particolarmente sensibili a iniziative solidali e disposti a mettersi in gioco alla prima occasione. Anche le istituzioni tuttavia non hanno mancato di manifestare il proprio impegno a prendersi carico delle domande del popolo dei podisti che frequentano le nostre spiagge: fra gli 85 comuni attraversati si sono contati 50 assessori e consiglieri che hanno accettato di partecipare a un intervista sui temi dell ambiente e dello sport pulito. 15 sono stati infine i negozi sportivi coinvolti, mentre sul fronte tecnico si è segnalata la collaborazione di Mizuno. Del viaggio di quest anno non dimenticherò l accoglienza ricevuta a Torre del Greco e in generale dalla tappa di Napoli in poi, ci ha raccontato Giuseppe al termine della sua esperienza. Da queste parti nel 2008 avevo anche ricevuto delle minacce e l ambiente che avevo incontrato era schiacciato dalla paura per la criminalità organizzata. Questa volta è stato bellissimo trovare tante persone ad accogliermi, ho scoperto che c è molto più coraggio e chi vive in questi posti non è più disposto ad accettare nel silenzio il clima che c era prima. I RISULTATI - Gli obiettivi posti al via dell iniziativa sono stati raggiunti prima di tutto in termini Sabaudia di sensibilizzazione e coinvolgimento delle persone sui temi dell ambiente e dello sport inteso come prativa pulita e benefica per la salute fisica e mentale. Dal punto di vista più strettamente legato all ambiente e alla sostenibilità, al termine di questa esperienza Giuseppe ha potuto presentare un rapporto di monitoraggio dello stato delle coste, del paesaggio e dell esistenza e qualità di piste ciclabili e percorsi podistici. Infine, tra le iniziative legate alla Ecomaretona 2014, si possono segnalare le operazioni di valorizzazione e promozione delle eccellenze paesaggistiche italiane, fra le quali ricordiamo il supporto alla candidatura dello Stretto di Messina a patrimonio dell umanità Unesco. 8

9 Alcuni dei negozi visitati da Giuseppe. In senso orario - Eurosport di Andrea Lanzi (Praia a Mare - CS). Elite Sport di Marco Salvatore Aurelio (Castellammare di Stabia - NA). Alf Run di Piero Bertolani (Viareggio - LU). Non solo gol di Salvatore Miceli (Amantea - CS). Sports & Wear di Demetrio Siclari (Reggio Calabria) RUNNING MAGAZINE NUMERO IL PROGETTO Quasi neanche il tempo di tornare alla sua attività quotidiana, che lo vede impegnato fra le altre iniziative anche con la sua Radio Run (di cui vi abbiamo parlato sullo scorso numero e di cui continueremo a parlarvi in qualità di partner), e per Giuseppe Tamburino è subito arrivato il momento di pensare all anno prossimo. L Ecomaretona 2015 è già stata presentata e per la prima volta vedrà il nostro runner correre da una parte all altra dell Italia nella sua interezza, con partenza da Trieste il 5 luglio e arrivo a Ventimiglia il 6 settembre. Abbiamo pensato a un percorso particolare. Faremo una sorta di tappa zero a Milano, dal momento che sarà la città al centro dell Europa in occasione dell Expo. Poi l Ecomaretona sulle coste partirà ufficialmente da Trieste, scenderà lungo tutto il fianco adriatico, passerà sul versante ionico e risalirà sulle spiagge tirreniche fino a Ventimiglia. Penso di poter dire che tutti si sono accorti che questa iniziativa non è semplicemente una questione sportiva, ma è prima di tutto un modo per essere attivi nelle proprie città e per interessarsi dell ambiente in cui si vive, ha anticipato Giuseppe. Nei prossimi mesi il suo obiettivo sarà quello di entrare in contatto con le associazioni sportive affiliate Fidal e Uisp sparse sul territorio e con i punti vendita specializzati al fine di creare nuovi percorsi e inserire nuove tappe lungo il suo itinerario. La nuova edizione sarà soprattutto attenta a promuovere le attività che migliorano lo stato di salute delle coste e a coinvolgere podisti e sportivi in generale per promuovere una vita attiva e all insegna del benessere in qualità di running motivator. 2mila chilometri da percorrere in 60 giorni, circa 6mila runner previsti a fianco del progetto, oltre 300 associazioni e più di 100 punti vendita: ecco quello che attende Giuseppe tra pochi mesi. A supportare il suo impegno ci saremo anche noi di Runnig Magazine, assieme agli altri media partner Correre e Radio Run. E guardando ancora più in là nel futuro, il prossimo anno metteremo tutti i percorsi online affinché chi si troverà a correre in vacanza possa trovare altri amici con cui condividere la passione della corsa. In futuro saranno proprio le realtà appartenenti allo stesso territorio, dai punti vendita alle istituzioni, a organizzare l Ecomaretona. Il calendario // 27/7 Ventimiglia Bordighera Sanremo 28/7 Arma Santo Stefano al Mare San Lorenzo 29/7 Porto Maurizio Imperia Diano Marina San Bartolomeo Marina di Andora 30/7 Marina di Andora Laigueglia - Alassio Albenga 31/7 Ceriale Finale Ligure Savona Albissola 1/8 Noli Bergeggi Varazze Cogoleto 2/8 Genova 3/8 Portofino Santa Margherita Rapallo 4/8 Sestri Riva Trigoso 5/8 Portovenere Le Grazie 6/8 Forte dei Marmi Massa 7/8 Viareggio Lido di Camaiore 8/8 Cecina Mare Marina di Bibbiona - Sestri Chiavari 9/8 Punta Ala Rocchette Castiglione di Pescaia 10/8 Castiglione di Pescaia Marina di Grosseto 11/8 Albinia Gianella Porto Santo Stefano Porto Ercole 12/8 Lido Tarquinia Saline Civitavecchia Prato del Mare 13/8 Santa Marinella Santa Severa Passoscuro Fregene 14/8 Lido di Ostia Campo Ascolano 15/8 Sabaudia San Felice Circeo 16/8 Terracina Salto Latina Rio Claro Sperlonga 17/8 Gaeta Formia 18/8 Baia Domizia Mondragone 19/8 Napoli 20/8 Torre del Greco Torre Annunziata Pompei 21/8 Vico Equense Sorrento 22/8 Praiano Amalfi 23/8 Salerno 24/8 Santa Maria Castellabate Salvatore Palinuro Marina di Camerota 25/8 Marina di Maratea Praia a Mare 26/8 Scalea Diamante 27/8 Longobardi Marina Amantea 28/8 Pizzo Vibo Marina Tropea 29/8 Castellabate Ogliastro Marina Palinuro Marina di Camerota 30/8 Scilla Villa San Giovanni Catona Reggio 31/8 Reggio Calabria 9

10 INTERVISTA DOPPIA LA PAROLA A IVAN RISTI E ALESSANDRO DEGASPERI, DUE FORTI ATLETI CHE HANNO SAPUTO CONIUGARE L ATTIVITÀ AGONISTICA CON QUELLA DI IMPRENDITORI Alessandro Degasperi GLI SPECIALISTI DEL TRIATHLON IN PASSATO HANNO PIÙ VOLTE INDOSSATO I COLORI DELLA NAZIONALE E DAL 2011 GESTISCONO INSIEME AI SOCI DANIELE MORAGLIA E ALESSANDRO BUCCI LA SOCIETÀ DI CONSULENZA E MARKETING SPORT TIME. IL LORO PUNTO DI VISTA SUL MERCATO DELLA TRIPLICE DISCIPLINA CI CONSENTE DI FARE UN ANALISI A 360 GRADI DI QUELLO CHE QUESTO SPORT OGGI HA DA OFFRIRE. Ivan Risti DAVIDE CORROCHER Quando abbiamo parlato con loro l estate era quasi conclusa. Archiviato un primo bilancio stagionale, i due stavano approfittando della sosta per allenarsi e recuperare la forma al meglio in vista del proseguimento dei propri impegni. Stiamo parlando di Alessandro Degasperi e Ivan Risti, due atleti dal curriculum che parla da sé nonché due veri e propri operatori di mercato, che dal 2011 gestiscono insieme ai soci Daniele Moraglia e Alessandro Bucci la società Sport Time. Il primo era reduce da alcuni mesi difficili, complice uno stiramento al polpaccio durante il Challenge Rimini e il successivo riacutizzarsi di un infiammazione ai tendini di Achille che lo hanno quasi estromesso dai giochi. Arrivava a questa intervista con uno spirito positivo e un buonissimo piazzamento all Ironman di Francoforte. Di pochi giorni fa tuttavia è la notizia di un grave infortunio alla spalla occorsogli all Ironman 70.3 Zell Am See, gara che per lui rappresentava il rilancio e che invece lo costringerà ad archiviare il 2014 in anticipo e a programmare al meglio il suo rientro nella prossima stagione. Il portacolori della DDS Milano, al contrario, proprio dopo la pausa estiva ha aperto una lunga striscia di ottimi piazzamenti, con la vittoria al Sanremo Olympic Triathlon, il secondo posto al Triathlon Sprint di Chioggia e l argento nella staffetta 2+2 ai campionati italiani di Triathlon Sprint. Ma riavvolgiamo di qualche tempo il nastro e torniamo a quando i due compagni ci hanno concesso l intervista per approfondire alcuni dei temi legati alla loro esperienza da protagonisti della triplice disciplina, sia in veste di atleti sia di imprenditori. Partiamo da Alessandro. Nella tua carriera ci sono numerosi piazzamenti importanti nella specialità di triathlon olimpico e la maglia della nazionale. Poi sei passato all Ironman 70.3, con due medaglie d argento agli europei del 2007 e del 2008, e ormai ti sei ampiamente consolidato come uno dei più autorevoli atleti in questa disciplina. Innanzitutto quali sono le differenze fra i due circuiti, quello federale gestito a livello internazionale dalla ITU e quello della WTC, che ti hanno maggiormente colpito a livello organizzativo e in quanto a peso mediatico? Il circuito ITU ha un grande pregio, che è quello di rivolgersi ai professionisti. Il livello è molto alto e c è una selezione molto rigida per partecipare alle gare del programma. L Ironman invece è l Ironman. Ha un grande fascino che è dettato proprio dal fatto che chiunque può prendervi parte. Nonostante anche qui si abbia a che fare con gli atleti più forti al mondo, il campionato mantiene un suo carattere popolare. Ogni appassionato può permettersi di sognare l Ironman, di competere nelle gare più dure e di essere al via al fianco dei suoi idoli. A proposito di Ironman, citiamo che nel 2012 hai vinto la tua prima gara sulla mezza distanza a Salisburgo e i tre secondi posti consecutivi alle prime edizioni della gara italiana a Pescara 2011, 2012, Quest anno all Ironman Italy 70.3 però non è andata bene nonostante a inizio stagione fosse un tuo obiettivo prioritario. Che cosa hai pensato quando ti sei accorto di non poter puntare a fare risultato? In realtà già mi presentavo alla gara sapendo di non poter fare risultato. Non ero in forma proprio per il problema che ho avuto a Rimini, ma ho voluto partecipare lo stesso per rendere onore a una gara che per me significa tanto. Ero cosciente dall inizio che la frazione di corsa rappresentava un forte dubbio per la mia condizione e una volta partiti mi sono accorto che i carichi di allenamento in bici a cui mi ero sottoposto per recuperare mi avevano appesantito le gambe. Alla fine è diventato un test, in cui ho cercato di misurarmi in vista dei successivi appuntamenti stagionali. Ringrazio comunque tutti quelli che mi hanno appoggiato anche questa volta e spero di tornare l anno prossimo per riscattarmi. Che tipo di stimoli per il proseguo della stagione hai maturato dopo questa gara? Dopo questa prova, ma a essere onesti anche dopo un inizio di stagione poco brillante, avevo molta voglia di riscatto. E ne ho ancora. Questa estate ho cercato in parte di riposare il mio fisico per permettergli di recuperare al meglio e sono tornato a dedicarmi alla mia preparazione cercando di correggere il mio modo di correre per evitare il ripetersi del sovraccarico al polpaccio che mi ha causato tanti problemi. A proposito di come hai proseguito la tua stagione dopo Pescara, c è poi stato l Ironman di Francoforte, valido anche per l assegnazione del titolo europeo. Sappiamo che sei arrivato quinto, ma puoi spiegarci di più come è andata? Era la mia primissima gara su questa distanza. All inizio sono stato molto prudente, mi sono inserito in un gruppo che mi ha permesso di mantenere una buona posizione senza allungare eccessivamente. Dopo le prime due ore di bici mi sono accorto che stavo bene e da lì in avanti ho capito che potevo pensare di aumentare l andatura. Anche i primi venti chilometri di corsa sono stati ottimi, mentre nella seconda parte della maratona ero più affaticato a livello muscolare. Da quel momento è stata soprattutto una prova di strategia e sono molto soddisfatto del tempo e del risultato. Anzi, so che in futuro potrò fare ancora meglio. La prossima data per cui ti alleni e gli obiettivi che ti proponi da qui a fine anno? Ora sto facendo terapia sui tendini e prima di impegnarmi verso nuovi obiettivi voglio aspettare di sapere come risponde il mio fisico. Mi piacerebbe puntare a Vis Baden, dove in passato ho già ottenuto due secondi posti e un terzo. A livello prodotto, a tuo dire che cosa fa maggiormente la differenza in gara? Per me, visto che il grosso della gara è la frazione in bici, proprio lì devo dare il mio meglio. In media ci si sta dalle 4 ore e mezzo fino alle 6 ore, quindi curo molto di più questo aspetto dal punto di vista tecnico, a livello di mezzo e ancora di allenamento. 10

11 RUNNING MAGAZINE NUMERO A PROPOSITO DI SPORT TIME // Ph: trimaxhebdo.com Sport Time è stata fondata nel giugno 2011 da Alberto Bucci, Ivan Risti, Alessandro Degasperi e Daniele Moraglia. Nata da diverse esperienze sportive e professionali si fonda sulla comune passione per il triathlon. Con questa forte specializzazione nella multidisciplina e negli sport simili, Sport Time lavora al fianco di importanti aziende del settore per offrire consulenza di marketing e commerciale, oltre a diverse opportunità di collaborazione. Tra i suoi focus gli atleti con la gestione della comunicazione e delle sponsorizzazioni, dei rapporti con le aziende e il supporto allo sviluppo prodotti. Eventi, attraverso la gestione delle iscrizioni con servizio online, comunicazione e supporto organizzativo, l e-commerce, attraverso il sito con cui vende prodotti di alcune delle aziende partner. Inoltre si occupa di expo area, con la gestione della presenza dei brand interessati ai più importanti eventi del panorama nazionale e marketing & comunicazione, con la consulenza e la gestione delle attività di marketing e di PR per conto delle aziende che hanno interessi nel mondo degli sport in cui la società è specializzata. Alessandro Bucci Alessandro De Gasperi Ph: Salvatore Costa Ph: Matteo Bridarolli Triathlon Daniele Moraglia Ivan Risti Ph: Matteo Bridarolli Triathlon Ph: Matteo Bridarolli Triathlon Quali sono i tuoi partner principali e in che cosa ti supportano maggiormente? Bianchi, On, Compressport, Campagnolo, PowerBar, Aquasphere, Vision, Garmin e Pasta Young. Poi con alcuni sto collaborando a livello di sviluppo prodotto, come con Santini per l abbigliamento, o ancora con fi zi:k. Comunque in generale con tutti loro ho un ottimo rapporto, e in parte lo devo a Sport Time che mi permette di gestire ottimi rapporti con le aziende. Sull argomento Sport Time torneremo più avanti. Prima passiamo la parola a Ivan. Anche nel tuo passato si conta in più occasioni la rappresentanza della nazionale, sia per quanto riguarda la distanza sprint sia per l olimpica. Dopo il successo ai campionati italiani di triathlon sprint nel 2007 sei diventato a tutti gli effetti un atleta di livello internazionale. Quali sono le tappe principali della tua carriera che ricordi con maggior piacere? Ho fatto nuoto fino a 20 anni, poi ho cominciato a fare qualche gara in acque libere e nel 2002 la mia prima prova di triathlon. Dall anno successivo ho cominciato ad allenarmi con l obiettivo di diventare un triatleta e una volta raggiunto questo traguardo i ricordi belli sono stati molti. Su tutti se ne devo scegliere uno direi che i cinque anni in nazionale sono stati una bella soddisfazione. Anche tu eri al via all Ironman Italy e anche per te è stata un esperienza controversa. Ho esagerato nel settore in bici. Ero uscito dall acqua assieme a Daniel Fontana e ho provato a tirare assieme a lui. È stato un eccesso che ho pagato con un risultato negativo e da cui penso comunque di avere imparato qualcosa. La tua stagione è proseguita con i due appuntamenti di respiro internazionale a Bardolino e Vansbro, nella fredda Svezia. Come è andata in queste due occasioni? A Bardolino sono andato perché è un appuntamento di grande prestigio ed è un onore anche solo essere al via. Ma non è più una distanza che mi compete, non era una questione di risultato. In Svezia invece è stata una bella sorpresa e una bellissima esperienza. È stato il mio sponsor Bianchi a invitarmi alla gara, visto che la proprietà ora è in parte svedese e dunque ha una sede anche qui. È stata comunque una gara strana, visto che faceva grande freddo nonostante fossimo in piena primavera: 6 e pioggia. La frazione a nuoto, che è quella in cui posso dare il meglio di me è stata dunque cancellata, quindi immagino che avrei potuto avere un piazzamento anche migliore di quello che ho effettivamente ottenuto. In Svezia è stato il tuo partner Bianchi a garantirti la presenza in terra scandinava. Quanto conta il supporto di un marchio tanto prestigioso per un triatleta? Conta molto. Dà più sicurezza e permette di sfruttare un mezzo di alto livello, che altrimenti un amatore non potrebbe permettersi. Pensate proprio a Bianchi. Sapere che in passato faceva le bici per Fausto Coppi mi fa dire che è il massimo a cui un atleta può ambire. Poi è stato proprio grazie all attività di Sport Time che ha scelto di entrare anche nel mondo del triathlon. Veniamo dunque proprio al motivo per cui questa intervista la conduciamo in staffetta. Entrambi siete infatti atleti nonché veri e propri imprenditori nel mondo del triathlon. Parliamo della società che avete fondato nel 2011 assieme a Daniele Moraglia e al vostro allenatore Alberto Bucci. Alessandro, ci dici come è nata questa idea e come si è evoluta nel tempo? Tutto è partito dalle esigenze per noi atleti di gestire un rapporto con le aziende che fosse il più professionale possibile. Interfacciarsi con alcune di queste realtà che possono essere anche molto grandi non è mai semplice per uno sportivo. E poi ci siamo resi conto dell altro lato della medaglia, perché anche per le stesse imprese di bike o di running che vogliono entrare nel triathlon è altrettanto difficile. Quindi abbiamo pensato al modo migliore per offrire consulenza, creare sinergie, fare da tramite tra tutte le parti in causa per fare qualcosa che mancava fino a quel momento. E poi c è anche il discorso del negozio online, Trispecialist. Ivan, ce ne parli tu? Trispecialist è nato un anno e mezzo fa. Dal 2013 abbiamo lavorato bene e in futuro sarà ancora più funzionale per gli utenti. Cerchiamo di offrire prodotti anche per il running, il bike e altre specialità di endurance, perché alcuni degli atleti che fanno triathlon sono dei potenziali clienti in varie discipline. E questo è uno dei vantaggi che questo mondo può offrire alle aziende. A questo proposito, come giudicate il mercato osservandolo dal punto di vista di un dealer? Ivan: È in forte crescita. Vi sono coinvolte persone che spendono molto, anche per propensione e non solamente per necessità. Resta un mercato ancora per specialisti, ma ha un grande appeal anche per molti appassionati di altri sport. Alessandro: I triatleti inoltre sono molto più propensi all innovazione rispetto a chiunque altro. E spesso è proprio da qui che poi derivano alcune delle tendenze più recenti anche negli altri mondi affini. Come nel running e nel ciclismo, dove l abbigliamento a compressione all inizio era visto dai più tradizionalisti se non con scetticismo quasi come se fosse una stramberia. E adesso sappiamo invece che è uno dei fattori aggiunti alle performance degli atleti. Ivan, pensi che una società come Sport Time possa contribuire alla crescita del movimento del triathlon italiano? Da quando faccio triathlon sono sempre stato molto attento alle sponsorizzazioni. Le aziende rispetto a qualche anno fa sono più interessate, ma c è ancora molto da fare. Ad esempio per molte società storiche specializzate nel ciclismo è ancora difficile comprendere come il triathlon non sia solo crono. Dalla preparazione fino alla gara, un atleta si interfaccia con l intera offerta che questi marchi possono presentare. I dati di mercato questo non lo mostrano, ma i triatleti sono dei clienti molto generosi in tutti i settori che trattano. Noi tentiamo di far comprendere che vale la pena investire in questo sport. Anche perché non bisogna sottovalutare il fatto che oggi essere un triatleta significa anche essere molto cool, passami il termine. Personaggi coma Daniel Fontana ad esempio sono un ottimo sponsor per la disciplina e un motivo di interesse da parte delle masse che vogliono avvicinarsi ai loro idoli. Chiudiamo guardando al futuro. Che cosa manca per vedere un italiano sul gradino più alto del podio alle Olimpiadi o a Kona? Alessandro: Bisognerebbe creare nuove gare e nuovi circuiti. E soprattutto si deve creare un movimento di un certo tipo, che parta dall organizzazione delle attività giovanili. In futuro si dovrà sostenere il più possibile anche la nostra federazione e solo dopo che sarà fatto un lavoro che parte da lontano, forse sì, sarà possibile arrivare a questi risultati prestigiosi. Ivan: Sono comunque due discorsi distinti. Per l Ironman dico che è solo una questione di tempo. Per le Olimpiadi invece direi che è anche una questione di gestione e programmazione nella quale anche la federazione dovrà fare il suo per sostenere i nostri atleti. 11

12 informazioni di base // PER / Uomo e Donna COLLEZIONE / SS 2015 DISCIPLINA / Running CATEGORIA / A3 - ammortizzate TARGET / Calzatura dedicata a chi cerca ammortizzazione, stabilità e comfort. La struttura è stata disegnata per assecondare il movimento naturale del piede e allo stesso tempo per fornire un efficace contenimento nella zona mediale SCARPA DEL MESE // TRIUMPH 12 I TRE PUNTI DI FORZA / 1 / Ammortizzamento eccellente, grazie alla mescola Powergrid+ estesa su tutta la pianta 2 / Il sistema IsoFit sulla tomaia offre stabilità e contenimento, per un effetto fasciante senza costrizioni 3 / La rimozione dello shank e la zona dell avampiede più aperta ed ergonomica favoriscono una transizione fluida e naturale La campagna americana // IN-STORE // PESO / Uomo 292 gr, Donna 255 gr DIFFERENZIALE / 8 mm MISURE / Uomo 7-13,14, Donna 5-11 COLORI / Uomo: blue / cytron / viziorange, black / red, slime / black / viziorange; Donna: twilight / oxygen / citron, purple / citron /pink, black / viziorange / citron PREZZO CONSIGLIATO ALLA VENDITA / 185 euro TOMAIA // Dotata di sistema di chiusura Iso- Fit, una costruzione che integra la fodera interna con una gabbia mobile che si adatta alla forma del piede e al suo movimento naturale L interno è realizzato in tessuto RunDry, molto leggero, dalle elevate proprietà traspiranti e antisfregamento per favorire la fuoriuscita dell umidità e comfort ottimale INTERSUOLA // PowerGrid+ esteso su tutta la pianta: l unione della schiuma PowerFoam, 20% più resiliente dell Eva, e del PowerGrid, più consistente e durevole, assicura ammortizzamento e reattività ai massimi livelli. Le tecnologie IsoFit e Powergrid+ // La calzata al centro del progetto Il concetto fondamentale della IsoSeries si basa sull analisi della biomeccanica del piede durante la corsa, sulla differenza tra fit e fit in motion. In aggiunta la nuova mescola ammortizzante dell intersuola offre il massimo in fatto di cushioning mai raggiunto da una calzatura Saucony. La novità principale della collezione spring summer Saucony è rappresentata dal lancio della avanzatissima linea IsoSeries. Composta dai tre modelli di calzatura HURRICANE, ZEALOT e TRIUMPH, è caratterizzata dall utilizzo delle esclusive tecnologie ISOFIT e POWERGRID+. La prima è un sistema di costruzione della tomaia disegnato per adattarsi in maniera dinamica al movimento del piede, favorendo una transizione fluida e armonica. La seconda è una piattaforma ammortizzante sviluppata per garantire il massimo delle prestazioni mai raggiunto da una scarpa Saucony. La nostra filosofia in fatto di design è sempre stata quella di osservare la biomeccanica del runner in tutto il suo movimento, non solo nella fase d impatto, ha spiegato Pat O Malley, senior vice president of global product di Saucony. Chi corre continua a dirci che una buona calzata è l aspetto più importante da prendere in considerazione quando si sceglie una 12

13 SOCIAL POST // RUNNING MAGAZINE CoLORI // Uomo MATERIALE POP // CAMPAGNA DIGITALE // NUMERO Negli Stati Uniti la campagna dedicata alla linea IsoSeries sarà lanciata in occasione della maratona di New York del 1 novembre SUOLA // Realizzata con un mix di gomma al carbonio XT-900 e gomma soffiata IBR+. La prima è un esclusiva Saucony, con una struttura a elevata densità, dalle eccellenti proprietà di resistenza all usura e dal grip ottimale. La seconda è il 33% più leggera e durevole della gomma soffiata e garantisce una migliore risposta agli impatti e ritorno di energia blue / cytron / viziorange black / red L utilizzo della gomma Power- Grid+ ha consentito agli ingegneri Saucony di rimuovere lo shank dalla struttura, migliorando il comfort e la sensazione di una corsa naturale Donna slime / black / viziorange SSL (Saucony Super Light) EVA a doppia densità è una speciale mescola di Eva soffiata ed è il 15% più leggera dei materiali tradizionali twilight / oxygen / citron La schiuma SRC (Super Rebound Compound) garantisce il 15% in più di risposta elastica all impatto e dura il 10% in più dell Eva tradizionale. Inoltre, assieme al supporto Impact Zone, offre una maggiore capacità di ammortizzamento e distribuisce la forza della falcata su una superficie più ampia purple / citron /pink Tallone interamente sdoppiato per un maggiore controllo/ bilanciamento black / viziorange / citron scarpa: il punto è capire la differenza tra fit e fit in motion. IsoFit garantisce una vera e propria sensazione di indossare una scarpa pensata come se fosse il prolungamento del piede, non importa quale sia la sua forma, la meccanica di appoggio o l ampiezza della pianta. IsoFit Stando a una ricerca condotta da Running Usa 2013 National Runner Survey, il 92% delle persone dichiara che il fit è il criterio più iportante per scegliere una scarpa da running. I designer Saucony hanno progettato una tomaia dotata di una struttura interna molto morbida e fasciante, che grazie all aggiunta di un tessuto elasticizzato in air mesh si adatta perfettamente al piede vestendo come se fosse una calza. Una gabbia mobile di supporto è posizionata sopra la struttura interna, per avvolgere morbidamente la zona mediale del piede adattandosi a qualsiasi misura, forma e movimento: il risultato è una scarpa che risponde in maniera armonica al passo e al movimento del runner. Powergrid+ Si tratta di una piattaforma ammortizzante, realizzata con mescola Powergrid (esclusiva Saucony) per offrire un supporto perfettamente bilanciato e in grado di assorbire efficacemente l impatto e di distribuire la zona di pressione su una superficie più ampia. Stando ai test in fase di ricerca, l inserto garantisce un potere ammortizzante superiore del 20% rispetto alla precedente versione e con il 15% di resilienza in più. 13

14 Un pittoresco islandese con il libro di Federico IL PERSONAGGIO DEL MESE I PIÙ LO CONOSCONO COME MASTERCHEF, DOPO IL SUCCESSO AL REALITY PIÙ FAMOSO AL MONDO. EPPURE FEDERICO FRANCESCO FERRERO DI PASSIONI NE HA TANTE. FRA QUESTE ANCHE LA CORSA provenienti da tutto il mondo affronta una prima volta la salita che costeggia i faraglioni a strapiombo sul mare. Siamo alla seconda tappa della Run Iceland, una bella gara in cinque tappe, per un totale di 110 km. Esiste anche la versione più ridotta, denominata 3x10, che consente ai meno esperti di avvicinarsi al grande trail senza troppi traumi. Tre giornate da 10 km l una. Federico, che nelle tappe lunghe è l attento dottore di gara, oggi è proprio uno di quei tanti colori nella fila dei partecipanti. Prima salita, il Doc corre bene, attento a dove mette i piedi. Non si affanna, sa di non essere molto allenato. Mezz ora dopo la seconda e ultima ascesa, quella che porta direttamente ai 186 metri di quota del faro, all arrivo. Non più una lunga fila dalle tinte più varie ma tanti singoli, più o meno sgargianti, intervallati da spazi vuoti: uno scenario magnifico con tonalità ai limiti del surreale. TESTO E FOTO: DINO BONELLI Reykjavik, Islanda, ultima domenica di agosto. Mercato generale mattutino, settore alimentare, qualche compera qua e la senza apparente ordine ma con il fare di chi sa. Qualche ora dopo, a un isolato di distanza, in un caratteristico ristorante affacciato sul porto ordiniamo e ci sediamo in attesa del pranzo. Piccole mani dal fare sbrigativo aprono i pacchetti acquistati al mercato e con chirurgica precisione tagliano, spalmano e adornano quelle che in un battibaleno diventano tartine di uova di merluzzo affumicate su flatkokur (pane di segale islandese cotto al forno a legna), condite con skyr (yogurt islandese) e basilico fresco. Federico ama la cucina sana e i sapori di un tempo. I nostri palati ringraziano. REWIND - Milano, 6 marzo 2014: una notte qualsiasi per molte persone, la notte della finale di MasterChef Italia per quei tre milioni di telespettatori che hanno seguito il reality di cucina più famoso al mondo. Luci, musica e filmati a sottolineare il lungo percorso che ha portato i due finalisti (dai 15mila iscritti...) a contendersi l ambito titolo. La proclamazione finale ha avuto uno share del 7,3% e quei cinque minuti sono stati i più visti di sempre di il gusto... del Running ALLA GELIDA RUN ICELAND, SUGGESTIVA CORSA SULL ISOLA ARTICA, ABBIAMO INCONTRATO IL VINCITORE DEL CONCORSO CULINARIO ALL ULTIMA EDIZIONE ITALIANA. DURANTE LA GARA BREVE DI TRE TAPPE, FALCATA DOPO FALCATA, LO ABBIAMO SEGUITO PER RISCOPRIRE ASSIEME UN PAESE RICCO DI TRADIZIONE, COLORE E, OVVIAMENTE, CUCINA. SkyUNO. Un silenzio d attesa rotto solo dalle lente e marcate parole pronunciate dal grande cuoco Carlo Cracco, qui in veste di super giudice dell evento con l incarico di emettere il verdetto:..e il vincitore di MasterChef 2014 è.. è.. è Federico!. Applausi e coriandoli per una serata che potrebbe cambiare una vita ma non deve alterare certe abitudini. Federico Francesco Ferrero, che per me è semplicemente e amichevolmente il Doc (il suo mestiere principale è quello di medico nutrizionista), pur godendo di una popolarità nazionale salita alle stelle, ha saputo rimanere con i piedi per terra. Continua per quanto possibile a fare le cose che ha sempre fatto. Una di queste è la corsa. IL DOC SI VESTE DA RUNNER - Faro di Dýrholaey, a pochi chilometri da Vic, nell Islanda meridionale. Una fila molto colorata di runner RUN ICELAND 3X10 - L Islanda sa regalare vedute e immagini che pochi altri posti al mondo possono offrire. Federico sbuca all improvviso, molto più avanti di come me lo sarei aspettato, ancora abbastanza fresco, sudato ma senza fiatone. Un passo agile e leggero che in un attimo lo avvicina alla mia posizione e lo fa sgattaiolare via, un andatura che lo porterà a essere diciannovesimo nella classifica assoluta di giornata e secondo tra quelli della 3x10. Un risultato assolutamente inaspettato e quindi decisamente buono, tendente all ottimo. Federico si confermerà anche nella corsa nel deserto lavico, dove la carcassa di un vecchio aereo miracolosamente atterrato in piena emergenza è stata l inaspettata boa di un altra giornata. Una gara baciata dal sole, iniziata con il simpatico siparietto in cui il nostro cuoco/dottore/atleta ha dovuto cambiare pettorale dopo aver dimenticato il suo nella camera d albergo. Episodio giustificato solo dal fatto che è alla sua prima esperienza agonistica di settore e alcuni semplici meccanismi, come la preparazione di tutto quello che serve in gara, non gli sono ancora pienamente famigliari. IL SENSO DELLA SCOPERTA - Laguna glaciale di Jökulsárlón, a due passi dal mare, uno dei pomeriggi turistico-culturali regalati dall organizzazione di Run Iceland. Uno spettacolo naturale senza eguali, nuovamente e fortuitamente illuminato da un sole estivo discretamente caldo. Pezzi di ghiaccio si staccano da 14

15 RUNNING MAGAZINE NUMERO un lembo del Vatnajökull, uno dei più grossi ghiacciai al mondo, e si trasformano in iceberg galleggiando fino all oceano. Una pietra sbuca dall acqua gelida. La curiosità del Doc lo spinge ad assaggiare l acqua, per scoprire che è salmastra: la laguna è fatta in gran parte da acqua di mare spinta dentro dalle forti correnti oceaniche. Il Doc, Federico, è un curioso a 360 gradi. La sua immensa cultura, che nasce prima dagli studi e poi proprio dall infinita curiosità, lo porta a voler scoprire e sapere tutto e di tutto. Quando non sa, come ogni persona dotata di una grande intelligenza, chiede e si fa spiegare. Nel running ad esempio è ancora alle prime armi. A ogni occasione si confronta con altri atleti, è attento a carpire ogni piccolo dettaglio che lo possa far crescere tecnicamente. Sebbene corra da parecchi anni non ha mai fatto nessuna gara. Per lui si tratta principalmente di star bene, di muovere le gambe troppo spesso sedentarie sotto una scrivania o chiuse in macchina per i lunghi spostamenti che le varie presentazioni del suo nuovo libro di cucina richiedono. Ama la montagna e quando può la vive con lunghe passeggiate. Ama l aria aperta e le cose semplici: una semplicità che ha portato anche nella sua cucina innovativa, una semplicità che, in un mondo sempre più complesso, si è rivelata vincente. IL SAPORE DELLA MEDAGLIA - Reykjavik, prima domenica di settembre. Un cielo plumbeo e l aria pungente ricordano a tutti i 66 gradi nord di latitudine di questo Paese immerso nell oceano Atlantico a due passi dal polo. Federico, ripetendo un gesto a lui familiare e molto usato nel mondo sportivo, assaggia la medaglia da finisher che porta orgogliosamente al collo. Un sapore strano, non equiparabile o identificabile ai mille gusti assimilati e catalogati nella sua testa di MasterChef. Il sapore misto di sacrificio e fatica che si mescolano a un immensa felicità e un pizzico d orgoglio. Un piccolo risultato sportivo che apre le fantasie per altre prestazioni da programmare nel tempo. Magari un trail lungo in montagna, dove mescolare l amata camminata alla ritrovata corsa, forse una 21 km su strada dove dar sfogo all agile passo leggero, o addirittura la mitica maratona, i 42,195 km che tutti vorrebbero fare e che per il Doc, da oggi, non sono più un illogica chimera. LA PAROLA ALLO CHEF // Sempre Reykjavik, qualche ora più tardi, con fare genuino e descrizione analitica, Federico ci descrive gli ingredienti di un piatto che un ristoratore ci ha servito in tavola con molto orgoglio. Poi aggiunge: Madre Natura mi ha fatto il dono di un palato fine e sensibile ai gusti, che ho voluto allenare in oltre vent anni di prove, viaggi, assaggi. Quando metto in bocca un cibo spesso riesco subito a capirne gli ingredienti e sovente anche le quantità. Quando immagino due o più gusti, il mio cervello compone subito delle combinazioni alimentari che quasi sempre sono vincenti. Ho sempre amato cucinare, ma fino al concorso di MasterChef non avevo mai notato il potenziale che portavo dentro. La cucina è un arte riconosciuta in tutto il globo e l Italia, con la sua tradizione gastronomica millenaria, è sicuramente una delle migliori interpreti al mondo. Peccato solo che chi governa il nostro Paese non creda fino in fondo che questo settore potrebbe diventare economicamente e turisticamente trainante. Io sono a disposizione. 15

16 FOCUS PRODOTTO DEDICATO A CHI CORRE PORTANDO CON SÉ IL PROPRIO BAMBINO, IN TOTALE COMFORT, SICUREZZA E FUNZIONALITÀ RUNNING MAGAZINE NUMERO Thule Glide: running with your baby Non riusciva a pensare di smettere di allenarsi. E non lo fece neppure quando una piacevole causa di forza maggiore lo avrebbe potuto tenere lontano dalla strada e dalle sue scarpe da corsa. Così il triatleta Dan Britton si armò di ingegno e intraprendenza e ideò quello che divenne il prototipo del passeggino da running Chariot. Erano i primi anni 90 quando nacque la società Chariot Carriers, di sede a Calgary, in Canada. L azienda fondata proprio da Dan Britton si specializzò nella progettazione e realizzazione di carrozzine pensate per i genitori che non volevano rinunciare alla vita attiva. Assieme allo sviluppo di una serie di tecnologie in seguito brevettate, negli anni vennero dunque ideati modelli pensati per cinque differenti contesti di utilizzo: bike, walking, sci, hiking e running. Nel 2011 il brand venne poi acquistato da Thule, in quello che fu un primo passo lungo il percorso di una strategia sempre più orientata ad assecondare le necessità di un pubblico active lifestyle oriented. L ultimissima evoluzione del passeggino Chariot pensato esclusivamente per i runner che vogliono correre nel tempo libero, portando con sé il proprio bambino in maniera comoda, funzionale e sicura è Thule Glide. Si tratta di un prodotto ad alte prestazioni, dotato di una struttura leggerissima e dal design aerodinamico che garantisce prestazioni ottimali su ogni tipo di terreno. Stabile e ricco di dettagli funzionali, grazie alla ruota anteriore fissa non crea problemi all utilizzatore neppure in condizioni di corsa a ritmo veloce. È regolabile in differenti posizioni, per facilitare qualsiasi tipo di falcata, ed è provvisto di un freno azionabile a mano, perfetto in caso di percorrenza sui tratti ripidi. Le ruote hanno cerchi aerodinamici e cuscinetti di alta qualità: quelle posteriori hanno un diametro di 18 pollici, mentre quella anteriore di 16 pollici. Le sospensioni posteriori assicurano una guida più fluida e un maggior comfort per il bambino. La seduta di Thule Glide è imbottita e può essere regolata fino a raggiungere una posizione quasi orizzontale per permettere al bambino di fare il riposino. Il tettuccio multi-posizione garantisce una protezione extra ed è dotato di una finestrella per poter controllare il piccolo. Inoltre può essere chiuso utilizzando una sola mano e può essere facilmente trasportato o riposto. Il modello è arricchito da numerosi accessori acquistabili separatamente, come l adattatore per i seggiolini da auto compatibile con i principali modelli presenti sul mercato, lo Snack Tray, la Rain Cover e la Mesh Cover. CARATTERISTICHE / Peso: 9,9 kg Dimensioni: 89 x 35,5 x 53,3 cm Dimensioni da chiuso: 91,4 x 61 x 28 cm Colori: Dark Shadow (dark blue) / Thule Blue (lining) Lo scorso luglio Thule Glide ha vinto un OutDoor Industry Award e fa parte della categoria di prodotti Thule Active with Kids Sport Series, che comprende anche il passeggino multifunzionale Thule Chariot ed è stata ampliata all inizio di quest anno con il nuovo seggiolino da bicicletta Thule Ride Along e il rimorchio da bicicletta Thule Coaster. DISTRIBUITO DA // Panorama / / tested by // MAMMUT AENERGY THERMO VEST Comfort termico e traspirabilità al top Adatto per correre in montagna, ma anche su strada durante la stagione invernale, offre protezione e isolamento senza generare eccesso di calore grazie alle proprietà del tessuto Polartec Alpha. // Ci sono scoperte che, senza esagerare in retorica, cambiano la storia e che nel momento in cui entrano a far parte dell uso comune portano una novità radicale fra quelle che sono le abitudini delle persone. E senza necessariamente chiamare in causa le grandi scoperte della televisione o del computer, è sufficiente considerare quanto fece uno dei protagonisti del nostro mondo, oltretutto recentemente premiato con il riconoscimento OutDoor Celebrity of the year. Fondatore di Polartec, Aaron Feuerstein all inizio degli anni 90 presentò sul mercato un nuovo tessuto che battezzò Polarfleece: era l antenato del pile, che la rivista Time avrebbe in seguito inserito fra le 100 più importanti innovazioni del XX secolo. Da quei tempi, facendo un salto in avanti fino ai giorni nostri, siamo arrivati a conoscere quella che è la più recente tecnologia applicata ai tessuti realizzata dal brand fondato in Massachusetts. Stiamo parlando di Polartec Alpha, un genere di imbottitura completamente diversa nelle qualità rispetto alla classica in piuma perché può essere applicata a capi che utilizzano tessuti traspiranti per gli strati interni ed esterni: ciò consente una sua applicazione su prodotti destinati anche alle attività aerobiche più intense. IL NOSTRO TEST - Noi questa tecnologia l abbiamo provata nel nuovo Aenergy Thermo Vest di Mammut. Il capo è stato sviluppato per tutte le attività alpine più dinamiche, motivo per cui a noi è parso perfetto per le nostre uscite di trail running in un estate a dir poco anomala come la passata. Soprattutto quando ci siamo mossi a una discreta quota abbiamo potuto apprezzare le qualità termiche di questo gilet, che in condizioni di freddo non eccessivamente rigido ma pungente si dimostra perfettamente in grado di assolvere al compito di proteggere il fisico nella zona del core e del torace (questo anche grazie al rivestimento il microfibra Pertex sull esterno). Insomma, perfetto per l allenamento. Il taglio atletico e la fisionomia sbracciata consentono ottima libertà di movimento. Ma più di tutto ci è parso di poter affermare che questo prodotto raggiunge l eccellenza soprattutto se si considera il fatto che non ci è mai successo di provare una sensazione di surriscaldamento. Le sue capacità traspiranti forse sono la vera e propria chicca che siamo convinti potrà essere apprezzata anche dagli stradisti che questo autunno (e perché no, anche in inverno indossando un primo strato termico) non vorranno rinunciare alle proprie corse all aria aperta affidandosi a un capo che oltretutto ha un peso molto contenuto e un eccezionale comprimibilità. DISTRIBUITO DA // Socrep / / 16

17

18 EVENTI ANCHE UN TEAM DI RUNNING MAGAZINE HA PARTECIPATO ALLA B2BLOOD RUNNING RELAY, UNA STAFFETTA SPECIALE NEL CUORE DI MILANO RUNNING MAGAZINE NUMERO Sopra, la testa della corsa. Nelle foto a fianco alcuni dei passaggi più spettacolari: l Arco della Pace, il Cono del Portello e, sotto, il ponte del Ghisallo CON SALOMON IL TRAIL RUNNING SBARCA NELLA CITY GRANDE SUCCESSO E NUMERI DI RILIEVO PER LA GARA ORGANIZZATA DA SALOMON, PERFETTA SINTESI DI UNA DELLE MAGGIORI TENDENZE DEL RUNNING DI OGGI: LA CORSA IBRIDA TRA STRADA E TRAIL. NON A CASO GIÀ DA ALCUNI ANNI LE AZIENDE STANNO SVILUPPANDO CALZATURE APPOSITE, CON BATTISTRADA ADATTI ALLE DIVERSE SUPERFICI. DAL NOSTRO INVIATO: PAOLO GRISA Nuova distanza e nuovo percorso. Queste le due principali caratteristiche della quarta edizione della Salomon City Trail di Milano, in scena domenica 21 settembre con un successo di partecipanti davvero notevole, favorito da una mattina di clima estivo nonostante l autunno alle porte. L evento organizzato da Salomon e Suunto giunge quest anno a un edizione di svolta. Lo spirito della gara è quello che le montagne, se le si cercano con un po d immaginazione, si possono trovare anche poco fuori dall uscio di casa in città. Del resto, l azienda francese è già da due o tre anni che lavora sulle calzature di concezione ibrida con il concetto door to trail ora ridefinito in city trail, specificatamente costruendo suole e cushioning pensati per lavorare bene su asfalto come sui pavè e gli sterrati regolari dei parchi cittadini. UNA TENDENZA IN CRESCITA - D altronde termini come door to trail e city trail risuonano sempre di più tra le parole degli esperti e sulle riviste specializzate di running. Forse, complice anche il poco tempo a disposizione anche per gli appassionati di trail, è giunto il momento di cercare più vicino possibile a casa dei percorsi che permettano di macinare un po di dislivello e di calpestare non solo asfalto, in modo da mantenere in allenamento le fondamentali capacità propriocettive che la corsa su sterrato richiede. E se a prima vista in una città come Milano tutto ciò possa sembrare impossibile, gli organizzatori della Salomon City Trail possono smentirvi. Scalini, stradine sterrate all interno dei parchi, risalite di colline come il Monte Stella (la cosiddetta montagnetta di San Siro che, nota storica, nasconde le macerie dei bombardamenti della seconda guerra mondiale) oltre che al suggestivo passaggio del Cono del Portello. L evento poi è aperto davvero a tutti: per i runner più accaniti c è il trail da 23 km, per quelli che corrono saltuariamente c è la possibilità di dividere lo sforzo con una squadra di amici grazie alla Relay (la gara a staffetta) I primi tre uomini classificati e infine, per i più giovani o i meno allenati, c è la CorriMi da sei chilometri. Il successo di questo tipo di corsa deriva dal coinvolgimento di podisti che, forse, di fronte al raggiungimento di un punto di noia verso la corsa su asfalto, iniziano a trovare nuovi stimoli in percorsi più vari e mossi. La calzatura X-Scream 3D della linea City Trail di Salomon, ideata per offrire una sensazione di montagna in paesaggi urbani. Adatta ad affrontare i terreni più complessi e variabili: dallo sterrato all asfalto cittadino, passando per cambi di pendenza anche improvvisi, scale e scivoli. Il tutto in soli 300 gr di peso. I RISULTATI DEL TRAIL - Taglia per primo il traguardo della Salomon City Trail Dario Rognoni. L atleta milanese ha staccato di oltre 5 minuti il secondo, il siciliano Filippo Lo Piccolo, mentre sul terzo gradino del podio è salito Jacopo Caracci. Quarto Davide Cheraz, il trailer valdostano del Team Salomon, che per una volta è sceso tra i runner di pianura. Rognoni si è detto soddisfatto del risultato, in particolare in preparazione della Maratona di Torino di metà novembre. Al femminile la gara è tutta tra local milanesi: al primo posto Simona Baracetti che cerca sollievo dai crampi appena superato il traguardo, segno che la gara è vera. Seguono al secondo e al terzo posto le sorelle Paola e Silvia Felletti. Ecco le parole di Simona Baracetti a proposito del tracciato: Il percorso è bellissimo, mi sono divertita molto, anche a correre con questi dislivelli a cui non sono abituata. B2BLOOD RUNNING RELAY - Per questa prima edizione Running Magazine ha accolto l invito di partecipazione correndo la staffetta: 30 km divisi in quattro frazioni, da circa 8 km e mezzo le prime due e 6 e mezzo le ultime. Il percorso ci è piaciuto molto, in particolare la salita al Monte Stella, con lo strappetto dritto per dritto finale che davvero rompeva il fiato, così come il tratto all interno dell ippodromo, particolarmente faticoso a causa del fondo in ghiaia scivoloso. Ottima l organizzazione di gara, numerosi i volontari che hanno reso praticamente impossibile perdersi. Forse per chi viene da fuori Milano (e ne abbiamo visti molti con la maglia di società sportive provenienti da lontano) qualche indicazione in più su dove si trovassero i punti di partenza della prima e della seconda frazione avrebbe fatto comodo. Molto apprezzati anche i punti ristoro e il pacco di rifornimento a fine gara. Per quanto riguarda il risultato, il nostro team può dirsi soddisfatto: un sedicesimo posto che, viste le poche gare a cui abbiamo partecipato quest anno, ci sprona a impegnarci maggiormente nei prossimi appuntamenti. Da segnalare che la gara nasce per sensibilizzare i partecipanti a sostenere l Avis di Milano nel progetto B2Blood. I vincitori della categoria maschile e femminile UN MODO PER RISCOPRIRE LE CITTÀ - Spesso i milanesi sono accusati di non conoscere la propria città. Ben vengano allora queste gare che aiutano a scoprire luoghi e monumenti cittadini. Sono convinto che, dopo questa corsa, molti dei partecipanti abbiano avuto uno stimolo a godersi più spesso gli angoli suggestivi di Milano che, è vero, sono nascosti e frammentati. Ma proprio per questo scovarli dà soddisfazione. E se guardi la città dagli angoli giusti, o in una giornata di cielo terso che lascia intravedere il Monte Rosa in tutta la sua imponenza, puoi quasi illuderti di essere in una città di montagna. D altronde, non era Dino Buzzati che, nei suoi schizzi del Duomo di Milano inondato dal sole di mezzogiorno, aveva intravisto guglie dolomitiche? 18

19

20 RUNNING MAGAZINE EVENTI PROTAGONISTI ALCUNI SPECIAL GUEST E I COMPONENTI DEI #CITYRUNNERS, LA COMMUNITY DI GIOVANI AMANTI DELLA CORSA LANCIATA DA ADIDAS NUMERO Sopra, da sinistra: Arianna Errigo e Arianna Fontana, Federica Nargi, Riccardo Montolivo, il passaggio in Piazza Duomo, Davide Oldani, la deejay Ema Stokholma e il giardino di Villa Necchi CHE ENERGIA A MILANO CON BOOST BELLEZZA, FORMA FISICA, BUON CIBO, MUSICA E OSPITI D ECCEZIONE: IL TUTTO NELLA SPLENDIDA LOCATION DI VILLA NECCHI CAMPIGLIO E POI PER LE PIÙ NOTE VIE DI MILANO. QUESTI GLI INGREDIENTI DELL EVENTO MOLTO GLAMOUR E MOLTO RIUSCITO CONFEZIONATO DA ADIDAS. ANCHE RUNNING MAGAZINE OVVIAMENTE NON POTEVA MANCARE. DAL NOSTRO INVIATO BENEDETTO SIRONI Li avevamo già visti in azione in numerose occasioni nel corso di questo intenso 2014: sono i #cityrunners, giovani blogger, influencer, studenti universitari amanti della corsa e seguaci intraprendenti del marchio con le tre strisce. La community, attiva principalmente nella metropoli milanese, si allena in gruppo e partecipa ad alcuni eventi di riferimento nel mondo podistico, come è successo ad esempio alla Milano City Marathon, sponsorizzata lo scorso aprile per la prima volta proprio da adidas. E poi ancora crea progetti a carattere social, contribuisce a trasmettere il messaggio dell azienda per fare in modo che continuino ad aumentare i suoi seguaci (chiamateli anche follower o amici, perché cinguettii e post per loro sono all ordine del giorno). LOCATION & ATTIVITÀ - Proprio i cityrunners sono stati tra i protagonisti della serata Boost your run, organizzata a Milano il 13 settembre dal brand delle tre strisce per presentare in particolare il nuovo modello di scarpa Energy Boost 2.0 in versione maschile e femminile (vedi sotto il box dedicato). Molto apprezzato poi anche il resto dell outfit: pants neri e maglia rossa per i Energy Boost 2.0 // Un evento che è stato come la ciliegina sulla torta per promuovere un prodotto giovane, bello, colorato, di qualità. Bellissimo il percorso, non succede spesso di poter correre per le vie di Milano con questa libertà. Lo scorso anno la prima edizione della Energy Boost ha avuto un buonissimo successo in negozio. Molto morbida e straordinariamente reattiva, comodissima, calzata ampia, mesh senza cuciture: è perfetta per l utente medio, che vuole una scarpa tecnicamente valida ma anche molto curata nel look Alessandro Solaris Sport maschietti e maglia rosa e leggins con fantasie rosa-nere per le fanciulle. Il tutto ha generato una piacevole ondata di colore con 200 persone che si sono ritrovate in via Mozart presso Villa Necchi Campiglio, una raffinata casa degli Anni Trenta firmata dal celebre architetto Piero Portaluppi e ora gestita dal FAI, che ospita anche celebri opere di artisti italiani del primo Novecento. Dallo splendido giardino della villa gli invitati sono partiti attraversando le vie È nella categoria delle scarpe da gara ed in effetti è indicata per ritmi medi e veloci, indirizzata per runners di peso medio o leggeri. Anche se per le sue caratteristiche risulta abbastanza trasversale. La suola è in gomma Continental, mentre l innovativa tecnologia boost garantisce un eccellente ritorno di energia a ogni passo, rendendo ogni falcata leggera e veloce. La tomaia con tecnologia costruttiva techfit in mesh ESM è flessibile e realizzata senza cuciture, il sistema Formotion assicura una transizione fluida dal momento dell appoggio sul tallone alla fase di spinta, mentre la tecnologia Torsion System e i rivestimenti saldati sul tallone offrono un efficace supporto al piede. Il modello è compatibile con micoach. Differenziale: 10 mm. Peso: donna 225 gr (misura 38 2/3), uomo 275 gr (misura 42 2/3). Prezzo al pubblico consigliato: 155 euro. più simboliche del centro cittadino. Da Corso Venezia, a piazza Duomo, fino ancora a Corso Garibaldi e passando per i vicini Giardini Indro Montanelli. Tappa al negozio Space 23 di corso Garibaldi OSPITI D ECCEZIONE - Tra i partecipanti si sono mescolati anche i testimonial ospiti della manifestazione: la madrina della serata e nota ex velina Federica Nargi, la campionessa olimpica di fioretto Arianna Errigo e l argento olimpico di short track Arianna Fontana, il capitano del Milan Riccardo Montolivo, il ct della nazionale di ciclismo Davide Cassani e il giornalista sportivo Pierluigi Pardo. Al termine, a tutti è stato offerto uno speciale (e squisito) risotto preparato dal celebre chef milanese Davide Oldani, il quale oltre che di buona cucina è sempre stato anche amante dello sport, calcio e bici su tutti. Molto apprezzato sia per la qualità musicale che per la presenza il dj set di Ema Stokholma e Andrea Delogu, che ha contribuito a caricare ancor di più l atmosfera già piena di vibrazioni positive. I NEGOZI PRESENTI - Fra gli invitati ad assistere alla presentazione della scarpa e a partecipare alla corsa e ai festeggiamenti mescolandosi al fiume di persone con una netta prevalenza di rosa e qualche macchia di rosso c erano anche alcuni importanti negozianti specializzati, con i quali abbiamo avuto il piacere di correre e scambiare qualche parere. Tra questi Koala Sport, Gioia di Muoversi, Don Kenya Run, Sportland, Cisalfa, Maxi Sport, Space 23, Un Sesto Acca, SRD, Solaris e adidas Store: tutti entusiasti e ben felici di prendere parte a una manifestazione La serata è stata davvero molto bella, allegra, sociale e di grande effetto. Mi è piaciuto il fatto che fosse dedicata alle donne, una parte sempre più importante del nostro mercato. Riguardo alla scarpa è un ottimo prodotto, la uso anche io. È molto reattiva nell avampiede e ammortizzante sul tallone, perfetta sia per correre sia da indossare tutti i giorni. E poi anche nell estetica adidas ha dimostrato di essere un passo avanti, con questi colori davvero particolari e accattivanti Franco 1/6 H come questa e di provare di persona le nuove calzature. Le quali a detta di molti risultano più accattivanti e riuscite rispetto alla prima versione, con buone prospettive in termini di vendita quindi verso il pubblico dei runners ma anche verso un utente meno specializzato. Insomma, un altro appuntamento adidas in grande stile che fa seguito a quello dello scorso anno andato in scena al Pirellone. Ma anche in questo caso abbiamo verificato di persona un miglioramento: forse meno appariscente e spettacolare del primo questo secondo evento ma certo più partecipativo, concreto e social. E si sa che oggi è (anche) questo quello che conta. 20

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6.

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6. ASSOCIAZIONE MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO REGOLAMENTO CORSA PODISTICA NON COMPETITIVA SU STRADA L Associazione MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO, con il patrocinio del Comune e della Provincia

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

- permette a chi soffre di dolori alle ginocchia e alle articolazioni di allenarsi senza subire lesioni;

- permette a chi soffre di dolori alle ginocchia e alle articolazioni di allenarsi senza subire lesioni; Dalla Poltrona alla Prima Maratona Quasi incredibile la metamorfosi che un metodo di allenamento dolce, progressivo e senza forzature riesce a produrre anche sul più pigro dei sedentari - Beninteso: basta

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

47 Anno Domini Triathlon Festival

47 Anno Domini Triathlon Festival 47 Anno Domini Triathlon Festival Campionati Italiani Assoluti di Triathlon Sprint Staffetta a squadre Coppa Crono a Squadre Sabato 05 ottobre 2013 Domenica 06 ottobre 2013 Parco Le Bandie, Lovadina (TV)

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

REPORTAGE/Nuove sfde. Israele che pedala UN MAR MORTO

REPORTAGE/Nuove sfde. Israele che pedala UN MAR MORTO REPORTAGE/Nuove sfde Israele che pedala UN MAR MORTO PiENO di vita 74 bambini, donne, professionisti: tutti insieme per provare il fascino di viaggiare in bici attraverso un deserto unico, con partenza

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE

Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE 1 INDICE INDICE...2 1. Date degli eventi... 2 2. Percorso... 3 3. L area dei Paddock... 4 4. Organizzazione... 5 5. Regolamento 12H Cycling Marathon... 6 Safety

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Giornata dell Economia 2004

Giornata dell Economia 2004 Giornata dell Economia 2004 Premio Camera di Commercio Comunicato stampa n. 22 del 13 luglio 2004 La società ha bisogno oggi più che mai, dinanzi ad una congiuntura sfavorevole e all insicurezza determinata

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

INFORMAZIONI e REGISTRAZIONE al TrailTrophy Plan de Corones 2015

INFORMAZIONI e REGISTRAZIONE al TrailTrophy Plan de Corones 2015 INFORMAZIONI e REGISTRAZIONE al TrailTrophy Plan de Corones 2015 PROGRAMMA/INFORMAZIONI La prima del TrailTrophy a Plan de Corones: alla fine di luglio la comunità del TrailTrophy si ritrova una seconda

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli