Atti del Convegno Parte seconda. a cura di Anna Busa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Atti del Convegno Parte seconda. a cura di Anna Busa"

Transcript

1 Atti del Convegno Parte seconda a cura di Anna Busa

2 IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Atti del Convegno è distribuito sotto licenza Creative Commons 2.5 (Attribuzione Non Commerciale Non opere derivate 2.5 Italia) Una licenza di tipo copyleft per consentirne la libera diffusione Si riporta il testo in linguaggio accessibile, copia del testo integrale della licenza in: Per informazioni contattare: IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 2

3 IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Bologna 27 ottobre 2009 Atti del Convegno Parte seconda A cura di Anna Busa Divisione Beni Culturali Data Management Marzo IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 3

4 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 4

5 Sommario parte seconda I gruppi di lettura e la rete: relazioni controverse 6 La Biblioteca e i gruppi di lettura 9 COMECinema 11 Sebina OpenSearch Cinquecentine: edizioni del XVI secolo nelle biblioteche dell'emilia-romagna 23 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 5

6 I gruppi di lettura e la rete: relazioni controverse Luigi Gavazzi (curatore blog Gruppo/i di lettura ) L'esperienza del blog del gruppo di lettura 1 di Cologno Monzese e l'evoluzione verso un portale dei Gruppi di Lettura Io sono un lettore. Quindi, sono un intruso, per quanto interessato, in questo contesto di bibliotecari di professione. Per me, per i lettori, che un po' mi sento di rappresentare, la lettura non è una professione ma "solo" un piacere. Le mie sono quindi alcune osservazioni da interlocutore, privilegiato, ma esterno. In un doppio ruolo: Partecipante ai gruppi di lettura della Biblioteca di Cologno Monzese (quindi lettore che condivide le letture in incontri faccia a faccia con altri lettori) lettore che condivide le letture con altri lettori anche usando internet, soprattutto su: (ma anche altrove, se pure con modalità molto diverse e decisamente incostanti come Anobii, Twitter, Friendfeed, Delicious). Il duplice ruolo ci è sembrato rilevante perché uno degli aspetti implicati dall'adozione di SebinaYOU da parte del Sistema bibliotecario del Nord Est di Milano (con il progetto del Portale dei Gruppi di Lettura ) riguarda l'uso che della rete possono fare e fanno i gruppi di lettura; ma anche la possibilità che le pratiche tipiche della condivisione della lettura e del web sociale (web 2.0) confluiscano in un portale che favorisca l'interazione fra biblioteche e singoli lettori. In particolare, mi sembra importante sottolineare la natura della relazione fra questi due tipi di condivisione della lettura: condivisione dentro i gruppi di lettura (faccia a faccia) condivisione fra singoli lettori, lontani fisicamente, mediata dalla partecipazione sul web. Relazione che spesso viene data per scontata e evidente. Mentre è problematica, difficile e spesso assente. Esagerando un poco, per essere più chiari, direi che i lettori dei Gruppi di lettura usano poco, quasi per nulla, il Web per condividere l'esperienza di lettura: la loro è un'esperienza (quasi) completamente di relazione a voce, faccia a faccia. E i lettori che condividono le loro letture sul web tendono a farlo con modalità molto diverse da quelle tipiche dei gruppi di lettura. Anche i lettori che partecipano a gruppi di lettura faccia a faccia, quando stanno sul web interagiscono con altri lettori, con le modalità tipiche della rete, comprensibilmente, come se il web fosse un mondo diverso dall'altro. E in effetti sono due mondi quasi separati. Dunque, da una parte abbiamo gruppi di lettura composti da persone che si riuniscono, con una bella intensità di dibattito, ci mettono un grande impegno, partecipano con costanza e soprattutto con coinvolgimento emotivo; ci tengono molto a questi incontri: allo scambio di punti di vista sui libri letti, a come gli altri partecipanti ai gruppi considerano l'altrui metodo di lettura. Dall'altra, invece, i lettori che si affidano al web per condividere le letture sono incostanti, entrano ed escono con grande facilità da relazioni virtuali su siti, blog, forum. 1 Per una definizione dei concetti di "lettura condivisa" e di "gruppi di lettura" consiglio questo documento di Luca Ferrieri: - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 6

7 Ovviamente, la rete facilita l'estensione del numero dei partecipanti a questi luoghi di discussione a distanza: l'audience quindi è molto estesa, si allarga facilmente (spesso basta azzeccare il libro su cui centrare la discussione), ma il turn-over è continuo, i legami fra partecipanti sono deboli, il coinvolgimento emotivo è quasi sempre a bassa intensità. Audience Impegno, partecipazione legami, GRUPPI DI LETTURA Ristretta, difficile l'espansione Grande impegno, legami forti, partecipazione costante, continua, coinvolgimento emotivo LETTURA CONDIVISA SUL WEB Molto vasta, è abbastanza facile ampliarla Deboli, incostanti, turn-over, interazione "fredda" Attenzione Forte Debole, incostante Scritta, approfondita, stile Orale, digressiva, polifonica Comunicazione "recensione"; monologica, meditata Anche il modo di comunicare è differente: nel gruppo di lettura faccia a faccia, la comunicazione tipica è quella del parlato, con le reiterazioni, i salti in avanti, le digressioni, le interruzioni, i cambi di piano, le incoerenze, le riprese dello stesso argomento più e più volte. Il gruppo di lettura faccia a faccia produce dialoghi, polifonie, letture intrecciate, punti di vista che si contaminano facilmente. La condivisione della lettura in rete (un blog, un forum o ambienti ancora più 2.0 come Anobii) produce quasi sempre una serie di monologhi, anche quando sembrano dialoghi. La comunicazione usa il registri dello scritto, con le sue regole monologiche, una certa sistematicità, il taglio per approfondimento; spesso il taglio è quello della "recensione". Difficile generalizzare: però l'esperienza del nostro blog (http://gruppodilettura.wordpress.com/) con le risposte che danno i frequentatori a quesiti specifici (http://gruppodilettura.wordpress.com/2009/09/24/mi-serve-il-vostro-parere-sulla-letturacondivisa/), sottolineano come i lettori che preferiscono la condivisione della lettura su Internet lo facciano proprio: per la distanza emotiva ("difficoltà di storcere il naso davanti a scelte o giudizi non apprezzati") per la comunicazione più meditata, tipica della scrittura; per la possibilità di evitare il rischio del "circolo chiuso", con una partecipazione allargata e sempre rinnovata; e, ovviamente, per la maggiore comodità. Sull'altro fronte, chi partecipa al nostro gruppo di lettura a Cologno Monzese fatica ad apprezzare il senso di relazioni a distanza, senza coinvolgimento emotivo dell'interlocutore, tipiche del blog. Fatica anche a interessarsi al ragionare di persone che non conosce e soprattutto a mostrare qualcosa di intimo come il pensiero profondo sulle proprie letture a persone che non vede, che non frequenta. Insomma, il gruppo di lettura di Cologno quasi mai usa il blog per condividere la lettura: non ne ha bisogno! Pochi, pochissimi fra i lettori del blog partecipano o hanno partecipato al gruppo. - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 7

8 A volte sul blog intervengono partecipanti ad altri gruppi di lettura, ma, significativamente, adottando le modalità di interazione proprie del blog. Il blog, che è online da sette anni, è dunque, a suo modo, un gruppo di lettura particolare, completamente diverso dal Gruppo vero e proprio degli incontri faccia a faccia. Nei soli primi 10 mesi del 2009 il blog ha prodotto 180 post e 2200 commenti ed è stato visitato 300mila volte. Detto questo, resta il fatto che il blog è in questi anni diventato anche un punto di riferimento di servizio per i gruppi di lettura italiani: ci arrivano richieste su come organizzare i gruppi di lettura pubblichiamo un elenco aggiornato dei gruppi di lettura italiani (http://gruppodilettura.wordpress.com/2006/11/28/lelenco-dei-gruppi-di-lettura-italiani/) Ecco, proprio i Servizi, possono diventare l'elemento su cui lavorare e i servizi per e attorno ai gruppi di lettura sono alla base dell'idea di fare un portale web dei gruppi di lettura. Insomma: da una parte è importante continuare a usare il web e le sue aree di discussione autonome, anche separate, senza pretendere di inscatolarle in uno spazio specifico e unico. E per le biblioteche, credo che questo sia - e in prospettiva lo diventerà sempre di più - un prezioso serbatoio di idee e un termometro del tipo di rapporto che i lettori hanno con la lettura, che aiuterà ad offrire servizi di promozione della lettura in modo sempre più preciso e adeguato. Dall'altra, il portale dei Gruppi di lettura come erogatore di servizi per la lettura condivisa: il contatto fra i gruppi, il prestito dei libri fra i gruppi, lo scambio di esperienze su come fare, un catalogo comune dei libri letti, arricchito da informazioni generate dagli utenti (tag creati dai lettori, sui libri di fiction, per esempio): senza pensare di includere nel portale le esperienze autonome che si producono sul Web, ma diventando riferimento per chi vuole lavorare a forme di lettura condivisa in gruppi che si incontrino fisicamente. In questo modo provando anche ad applicare alcune delle pratiche tipiche del web 2.0 per raccogliere i contributi dei lettori coinvolti nei gruppi. - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 8

9 La Biblioteca e i gruppi di lettura Marilena Cortesini (Sistema Nord Est Milano Biblioteca di Cologno Monzese) Nuove forme di cooperazione, progettazione di nuovi servizi per i lettori e i lettori come risorsa La biblioteca luogo dei legami ( Michel.Melot, La saggezza del bibliotecario, S. Bonnard, 2005) è una definizione che mi ha molto colpito e che non riesco a dimenticare. In questo capitolo del suo libro, Melot parla della biblioteca come luogo, spazio architettonico raccontando di come e quanto questo edificio così speciale nel tempo parli di sé ai suoi lettori a quelli che richiama e a quelli che respinge. La biblioteca è anche (e forse soprattutto) quello che possiede (i libri e gli altri documenti) e le relazioni che è in grado di stabilire tra i libri e i lettori reali o possibili. Nella nostra esperienza di bibliotecari che si sono cimentati nella promozione e organizzazione dei Gruppi di Lettura possiamo dire che quello che succede nei gruppi è una rappresentazione perfetta del luogo dei legami. Il Gruppo di Lettura è un gruppo di persone che ama leggere, che vuole condividere con altri le proprie letture e che ha il piacere di conversare e comunicare pensieri, idee e suggestioni che nascono dalle letture e non disdegna gli aspetti conviviali dello stare insieme. Nei Gruppi di Lettura si esercita la pratica dell ascolto, del cambio di punto di vista, del mettersi nella pelle di un altro, dell accettazione di altre possibili letture oltre la propria. Si pratica la critica e si fa esercizio di umiltà dal momento che il gruppo di lettura è un circolo di pari in cui tutti, a dispetto dei titoli e dei background, hanno diritto di parola e di espressione, perché in primo luogo siamo tutti lettori e in quanto tali ci mettiamo in gioco. La biblioteca ospita, promuove, fornisce la materia prima ai Gruppi di Lttura, offre spazio e competenza a questa pratica di condivisione e i lettori costruiscono legami stretti fra i loro, fra loro e i libri, gli autori, le storie e rafforzano il loro legame con la biblioteca che alimenta e prolunga il loro piacere di ritrovarsi e parlarsi. E in questo contesto che si inserisce il progetto del portale Gruppi di Lettura che si è voluto come spazio come opportunità per ospitare anche in rete questo brulicare di esperienza e per sostenere e favorire con più ampio campo d azione lo scambio tra i gruppi e i singoli lettori. Le biblioteche hanno così l occasione di fornire e strutturare nuovi servizi in rete per questa tipologia di lettori. Gli esempi di possibilità che uno strumento come questo mette in campo sono molte e forse il più semplice e facile da immaginare è far circolare, fisicamente, i libri che alimentano l esperienza dei gruppi i lettura: il prestito a lotti. Mettiamo a disposizione testi che i Gruppi di Lettura hanno già letto, stanno per leggere o leggeranno. Altri Gruppi chiederanno in prestito il lotto di libri e lo restituiranno o lo faranno circolare fra altri gruppi di lettori che lo sceglieranno. Non è una novità, succede già in altri paesi, là dove i Gruppi di Lettura sono cresciuti in maniera esponenziale e hanno trovato appoggio, ospitalità e fomento nelle biblioteche. Obiettivo del portale è mette a disposizione dei lettori attraverso l esperienza, la mediazione e la competenza dei bibliotecari, la consultazione di numerose e ricche risorse informative che i servizi bibliotecari di reference hanno raccolto, ordinato e classificato. I lettori potranno così accedere ad un mondo di informazioni ricche e affidabili. - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 9

10 Il portale consentirà un accesso amichevole, più immediato e intelligibile, alle informazioni bibliografiche controllate che sappiamo essere importantissime per chi legge e ama leggere. Il portale, in quanto luogo di scambio sarà, inoltre, di aiuto ai bibliotecari per rispondere alla domanda fatidica e paradossale: Vorrei un libro che parla di un certo argomento, ambientato in un certo periodo storico in una determinata area del mondo, scritto da una determinata tipologia di autore. Al di là del paradosso si tenga in considerazione questa possibilità perché cominciando a muoversi nel mondo del web 2.0 e stimolando e consolidando la collaborazione e la cooperazione tra il mondo dei lettori e quello dei bibliotecari si può costruire un thesauro/tesoro informativo che nel tempo si arricchisce e può permettere il miracolo della interconnessione dinamica tra il catalogo, i libri e i lettori in carne ed ossa. I bibliotecari sanno trattare in maniera professionale e competente i libri e sanno raccogliere, accumulare, ordinare, classificare, connettere e restituire informazioni strutturate e utili al mondo dei lettori che è poi il loro universo di riferimento. Un altro e non trascurabile ambito in cui il portale può giocare un ruolo importante è quello dei consigli di lettura. E proprio nei Gruppi di Lettura che il famoso passa parola è continuamente praticato. Non solo, quando un lettore sostiene o suggerisce un titolo lo motiva sempre, ne racconta i punti di contatto con le letture precedenti o contemporanee personali o collettive, a volte costruisce vere e proprie recensioni oppure le promuove attraverso il racconto della propria esperienza di lettura. E materiale prezioso che, una volta condiviso, strutturato e verificato fornisce ai bibliotecari e ai lettori, singoli o a gruppi, una banca dati utile per i consigli di lettura che attualmente è promossa e sostenuta da strumenti e siti che però alla fine hanno sempre uno scopo commerciale. La collaborazione con i lettori, e qui parliamo prevalentemente di lettori forti o comunque di lettori autentici, non può che produrre ottimi frutti: i consigli di lettura, in particolare, costituiscono un arricchimento importante per la soggettazione della narrativa, i pareri e i suggerimenti di lettori vivi. Siamo all inizio di questa nuova storia, teniamo conto del margine di rischio, ancora molto alto e siamo consapevoli di utilizzare uno strumento potente ma che probabilmente non da subito potrà consentire tutto quello che vorremmo e che in modo molto schematico abbiamo descritto. Crediamo però che molto si potrà ottenere da una catena virtuosa di collaborazione e cooperazione tra biblioteche e lettori che è poi la chiave di volta per stringere ancora di più un alleanza che è assolutamente naturale ed ineludibile. Il portale dei Gruppi di Lettura : un luogo di incontro pubblico dove possono stratificarsi e incrociarsi i punti di vista personali e le elaborazioni collettive dei lettori e dove lettori e letture sono gli attori principali e le biblioteche ancora una volta il contenitore/contenuto, ospite intelligente e discreto ma che sa far tesoro di ciò che il mondo dei lettori produce restituendolo con il sale della sua esperienza e competenza nel trattare la sostanza di cui è fatta la lettura: i libri quelli di carta e quelli elettronici, digitali, gli e-book su cui le biblioteche avrebbero molto da dire e molto da fare. Non può la biblioteca pubblica non essere là dove ci sono i lettori e cercare gli spazi o gli interstizi in cui alimentare, stimolare e soddisfare il desiderio e il piacere di leggere. - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 10

11 COMECinema a cura della Redazione COME, Marco Turci (Mediateca del Centro Cinema San Biagio Cesena) E online il primo portale delle videoteche pubbliche dell Emilia- Romagna. L'utente finale è il destinatario del ridisegno di una vasta gamma di servizi sempre più personalizzati e partecipativi. Il portale si propone come veicolo della collaborazione tra istituti che si occupano di audiovisivi attraverso la realizzazione di servizi in cooperazione, la presentazione organizzata di iniziative culturali e di contenuti condivisi. La Redazione COME si configura quale comunità di pratiche, per un offerta sempre più ricca e condivisa di informazioni e aperture alla comunicazione in rete. - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 11

12 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 12

13 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 13

14 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 14

15 Raccolta organizzata di risorse sul Cinema (realizzata con Sebina OpenSearch) - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 15

16 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 16

17 Esempio di vetrina - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 17

18 Esempio di ricerca nel catalogo Esempio di ricerca federata che avviene simultaneamente alla ricerca nel catalogo Geolocalizzazione delle biblioteche e della singola biblioteca - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 18

19 Ricerca su COMEcinema dal Blog della Biblioteca di Fiorenzuola: - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 19

20 COMEcinema come Google Gadget: - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 20

21 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 21

22 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 22

23 Sebina OpenSearch Cinquecentine: edizioni del XVI secolo nelle biblioteche dell'emilia-romagna a cura della Soprintendenza per i Beni Librari IBACN E' on-line, a disposizione di cittadini e studiosi, il catalogo collettivo regionale delle edizioni del XVI secolo italiane e straniere possedute dalle biblioteche dell'emilia-romagna, realizzato tramite una particolare configurazione di Sebina OpenSearch, mentre proseguono i lavori di recupero delle schede cartacee del Censimento regionale nel Polo CER, appositamente costituito in collegamento con il catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale, e negli altri Poli della regione. - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 23

24 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 24

25 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 25

26 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 26

27 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 27

28 - IV Incontro Nazionale delle Biblioteche Sebina Pagina 28

NEWSLETTER BIBLIOTECA

NEWSLETTER BIBLIOTECA 1 di 5 02/02/2013 10.23 LA NEWSLETTER MENSILE DELLA BIBLIOTECA PROVINCIALE PASQUALE ALBINO DI CAMPOBASSO NEWSLETTER BIBLIOTECA Agosto 2012 - numero 6 Tutti i colori della lettura in Biblioteca Albino Il

Dettagli

Comunicazione Istituzionale e Social Media. Fare rete, ottenere visibilità e conoscere nuovi interlocutori grazie ai Social Media.

Comunicazione Istituzionale e Social Media. Fare rete, ottenere visibilità e conoscere nuovi interlocutori grazie ai Social Media. Comunicazione Istituzionale e Social Media Fare rete, ottenere visibilità e conoscere nuovi interlocutori grazie ai Social Media. Fare Rete I Social Media sono uno strumento di comunicazione interessante

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

BOZZA DEL CURRICULO VERTICALE DI EDUCAZIONE DELLA LETTURA: BIENNIO SC. SEC. DI 2

BOZZA DEL CURRICULO VERTICALE DI EDUCAZIONE DELLA LETTURA: BIENNIO SC. SEC. DI 2 BOZZA DEL CURRICULO VERTICALE DI EDUCAZIONE DELLA LETTURA: BIENNIO SC. SEC. DI 2 Abilità alunni Attività insegnante Attività alunno A. LEGGERE AD ALTA VOCE 1. Riattivare le competenze acquisite di lettura

Dettagli

VADEMECUM. Per l uso dello spazio web della comunità on line del progetto DIESIS. Per chiarimenti e/o informazioni ncorrente.guest@formez.

VADEMECUM. Per l uso dello spazio web della comunità on line del progetto DIESIS. Per chiarimenti e/o informazioni ncorrente.guest@formez. VADEMECUM Per l uso dello spazio web della comunità on line del progetto DIESIS Per chiarimenti e/o informazioni ncorrente.guest@formez.it 1/8 Introduzione Per la comunità on line dei partecipanti al progetto

Dettagli

Mi Piace! LE NUOVE FRONTIERE DEL MARKETING

Mi Piace! LE NUOVE FRONTIERE DEL MARKETING Mi Piace! Tutti i segreti del web marketing che le aziende devono conoscere per non perdere terreno nel complesso mondo di internet 2.0 Dario Dossena Che cosa c è dietro un mi piace? Qualsiasi cosa sia,

Dettagli

PRESENTAZIONE 6 OTTOBRE TEMI FOCALI

PRESENTAZIONE 6 OTTOBRE TEMI FOCALI PRESENTAZIONE 6 OTTOBRE TEMI FOCALI LA TECNOLOGIA POTENZIA L ASSISTENTE MULTITASKING La maggior parte delle assistenti (77%) passa più di 6 ore davanti al pc per lavoro, e almeno 2 3 ore sono dedicate

Dettagli

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola?

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola? PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Quando si compila il modulo di registrazione, selezionare l opzione scuola.una volta effettuata la registrazione, si può accedere a un ambiente molto

Dettagli

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA La Scuola dell Infanzia offre a ciascun bambino un ambiente di vita e di cultura, un luogo di apprendimento e di crescita dalle forti connotazioni

Dettagli

Un percorso formativo per supportare il confronto tra insegnanti e bambini adottati

Un percorso formativo per supportare il confronto tra insegnanti e bambini adottati Un percorso formativo per supportare il confronto tra insegnanti e bambini adottati Il presente Percorso Formativo è riconosciuto dal CSA di Bologna Scuola Elementare M. Longhena (BO) 14-22 2006 Premessa

Dettagli

Quali i rapporti futuri tra libri, scrittura, editori e giornalisti? Come cambiano queste figure? Una tavola rotonda, a Milano, per discuterne meglio.

Quali i rapporti futuri tra libri, scrittura, editori e giornalisti? Come cambiano queste figure? Una tavola rotonda, a Milano, per discuterne meglio. Quali i rapporti futuri tra libri, scrittura, editori e giornalisti? Come cambiano queste figure? Una tavola rotonda, a Milano, per discuterne meglio. Il Master in Professione Editoria cartacea e digitale

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Investire nei social. con ritorno

Investire nei social. con ritorno con ritorno Per le aziende che operano nel turismo la vera opportunità è creare un esperienza sociale che consenta agli web users di sentirsi parte di una community. Così aumentano brand awareness e fatturato.

Dettagli

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto T- Story NEWSLETTER June Edition N. 1 Newsletter ufficiale del progetto europeo T-Story Storytelling applicato all educazione, sostenuto dal programma Key Activity 3 Tecnologie di Informazione e Comunicazione,

Dettagli

SOCIAL MEDIA POLICY. TWITTER Alcune indicazioni di base

SOCIAL MEDIA POLICY. TWITTER Alcune indicazioni di base SOCIAL MEDIA POLICY Per ampliare la platea a cui ci si rivolge e per rendere più efficace la comunicazione attraverso l uso dei social network è consigliabile rispettare alcune regole fondamentali. Per

Dettagli

La biblioteca si accinge a riproporre una serie di attività rivolta alle. scolaresche; lo fa dopo un periodo intenso dedicato all allestimento di una

La biblioteca si accinge a riproporre una serie di attività rivolta alle. scolaresche; lo fa dopo un periodo intenso dedicato all allestimento di una La biblioteca si accinge a riproporre una serie di attività rivolta alle scolaresche; lo fa dopo un periodo intenso dedicato all allestimento di una nuova sede destinata ai bambini e ai ragazzi e che ha

Dettagli

ECDL Online Collaboration: il Web 2.0 consapevole

ECDL Online Collaboration: il Web 2.0 consapevole ECDL Online Collaboration: il Web 2.0 consapevole Marina Cabrini Membro del gruppo di lavoro ECDL presso la ECDL Foundation Dublin mcabrini@sicef.ch l mondo dell informatica è in perenne movimento ed evoluzione,

Dettagli

Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C.

Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C. Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti http://moodlevarrone.netsons.org/moodle/

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO F.lli Viano da Lessona di BRUSNENGO

ISTITUTO COMPRENSIVO F.lli Viano da Lessona di BRUSNENGO ISTITUTO COMPRENSIVO F.lli Viano da Lessona di BRUSNENGO Scuola dell Infanzia di Brusnengo PREMESSA: La programmazione annuale si sviluppa attraverso sette unità di apprendimento. Il presente compito di

Dettagli

LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO

LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO di Lorenzo Sartini 1. Quali necessità nell azione del volontario? Ciò che contraddistingue le associazioni di volontariato fra le altre organizzazioni che agiscono per

Dettagli

Carlini Franco, Parole di carta e di web. Ecologia della comunicazione, Einaudi, Torino, 2004, pp.186

Carlini Franco, Parole di carta e di web. Ecologia della comunicazione, Einaudi, Torino, 2004, pp.186 Carlini Franco, Parole di carta e di web. Ecologia della comunicazione, Einaudi, Torino, 2004, pp.186 Recensione di Irith Davidzon Settembre 2007 Abstract L autore dà come consolidata la presenza della

Dettagli

Comunicazione associativa & Social Media I social network e i social media come supporto alle organizzazioni e alle associazioni

Comunicazione associativa & Social Media I social network e i social media come supporto alle organizzazioni e alle associazioni Comunicazione associativa & Social Media I social network e i social media come supporto alle organizzazioni e alle associazioni Angelo Marra www.ammega.it Ogni organizzazione ha il cruciale problema del

Dettagli

Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0

Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0 Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0 (stralci dal compito in classe di Italiano sul testo argomentativo) La tecnologia mi ha reso più motivato nel mio studio e più attento e più partecipe in classe

Dettagli

Cultura digitale insieme ai cittadini, un "gioco" di squadra

Cultura digitale insieme ai cittadini, un gioco di squadra Cultura digitale insieme ai cittadini, un "gioco" di squadra Anna Busa Resp. Marketing Data Management Pa Solutions Ravenna 11 giugno 2014 :: il cambiamento: digitale, «social», «mobile», # una nuova rivoluzione

Dettagli

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO INTRODUZIONE Con l invenzione della stampa e il suo progressivo miglioramento la cultura e il sapere hanno potuto circolare più facilmente. Ma la storia,

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 Milano- Sala Porta giovedì 15 marzo 2012, dalle ore 10.45

Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 Milano- Sala Porta giovedì 15 marzo 2012, dalle ore 10.45 La Biblioteca: laboratorio delle tecnologie Esperienze e progetti innovativi realizzati dalle biblioteche della Provincia di Milano a cura dei Sistemi Bibliotecari della Provincia di Milano Palazzo delle

Dettagli

Long tail e SEO, il grande equivoco

Long tail e SEO, il grande equivoco Long tail e SEO, il grande equivoco Di Articolo originale: The Great Misconception of Long-Tail Keywords and SEO http://www.highrankings.com/long-tail-keywords-292 20 ottobre 2010 Mentre scrivo, sono appena

Dettagli

Ci becchiamo su Facebook: social network ed educazione, si può fare? Elena Pacetti Università di Bologna elena.pacetti@unibo.it

Ci becchiamo su Facebook: social network ed educazione, si può fare? Elena Pacetti Università di Bologna elena.pacetti@unibo.it Ci becchiamo su Facebook: social network ed educazione, si può fare? Elena Pacetti Università di Bologna elena.pacetti@unibo.it Ciascuno di noi ha oggi a disposizione uno spazio potenzialmente illimitato

Dettagli

Socializzare la conoscenza comunità online

Socializzare la conoscenza comunità online Socializzare la conoscenza 14 dicembre 2012 Le fasi del processo Socializzazione (da conoscenza tacita a tacita, in persone diverse che interagiscono) Esteriorizzazione o esternalizzazione (da conoscenza

Dettagli

Communication Strategies Lab via Laura 48 50121 Firenze tel +39 055 2756196 email info@csl.unifi.it website www.csl.unifi.it 1

Communication Strategies Lab via Laura 48 50121 Firenze tel +39 055 2756196 email info@csl.unifi.it website www.csl.unifi.it 1 Luca Toschi intervista Jose Antonio Cordón García sul futuro delle biblioteche, della lettura e della scrittura digitale Il patrimonio storico, artistico, ambientale come risorsa. Dalle prediche alle pratiche

Dettagli

sono qui perché > videointerviste: la parola ai ragazzi motivazioni, risultati, metodologia.

sono qui perché > videointerviste: la parola ai ragazzi motivazioni, risultati, metodologia. sono qui perché > videointerviste: la parola ai ragazzi motivazioni, risultati, metodologia. 1 Luoghi Comuni, piccole storie migranti videointerviste: la parola ai ragazzi Nel 2010 abbiamo raccolto in

Dettagli

Book 8. Conoscere cosa sono i social media e social network. Conoscere cosa sono gli strumenti, i social media e social network

Book 8. Conoscere cosa sono i social media e social network. Conoscere cosa sono gli strumenti, i social media e social network Book 8 Conoscere cosa sono i social media e social network Conoscere cosa sono gli strumenti, i social media e social network Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani,

Dettagli

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015 Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato Firenze, 4 maggio 2015 Un sito statico è un sito web che non permette l interazione con l utente,

Dettagli

Sull onda del Turismo 2.0

Sull onda del Turismo 2.0 Sull onda del Turismo 2.0 Le comunità virtuali sono i punti d incontro più utilizzati per comunicare, per conoscere nuove persone e per scambiarsi opinioni. Gente proveniente da ogni parte del mondo scrive,

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

Re-impararea comunicare grazie alle nuove opportunità offerte dal Web 2.0. Nicola Mandich - Excogita s.r.l. www.excogita.net

Re-impararea comunicare grazie alle nuove opportunità offerte dal Web 2.0. Nicola Mandich - Excogita s.r.l. www.excogita.net Re-impararea comunicare grazie alle nuove opportunità offerte dal Web 2.0 Nicola Mandich - Excogita s.r.l. www.excogita.net Il Computer più nuovo al mondo non può che peggiorare, grazie alla sua velocità,

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

INSTALLAZIONE ed USO VUZE per DOWNLOAD FILE TORRENT

INSTALLAZIONE ed USO VUZE per DOWNLOAD FILE TORRENT INSTALLAZIONE ed USO VUZE per DOWNLOAD FILE TORRENT Questa guida vuole essere un breve tutorial su come installare VUZE sul proprio PC in modo da riuscire a scaricare i file torrent che troviamo su Internet.

Dettagli

Catalogo formativo 2013. INGENIA Group. Manuale commerciale. Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013. Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.

Catalogo formativo 2013. INGENIA Group. Manuale commerciale. Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013. Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup. Catalogo formativo 2013 INGENIA Group Manuale commerciale Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013 Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.it MARKETING & INNOVAZIONE Percorso formativo e-mail MARKETING

Dettagli

Come coinvolgere cittadini e stakeholder: strumenti ed esperienze della Regione Emilia-Romagna

Come coinvolgere cittadini e stakeholder: strumenti ed esperienze della Regione Emilia-Romagna Come coinvolgere cittadini e stakeholder: strumenti ed esperienze della Regione Emilia-Romagna Sabrina Franceschini Servizio Comunicazione, Educazione alla sostenibilità, strumenti di partecipazione I

Dettagli

TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale

TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale avanzato intermedio elementare C2 C1 B2 B1 A2 A1 È in grado di comprendere senza sforzo praticamente tutto ciò che ascolta o legge. Sa riassumere

Dettagli

Può fare formazione in modo semplice e immediato. Senza aula, senza sottrarre ore preziose.

Può fare formazione in modo semplice e immediato. Senza aula, senza sottrarre ore preziose. Il format Le storie sono la più potente tecnologia mai creata dall uomo. Nel corso dei secoli hanno svolto le funzioni più diverse: hanno intrattenuto, insegnato, creato gruppi e trasmesso valori. E il

Dettagli

GUIDA PRATICA ALL UTILIZZO DI FACEBOOK

GUIDA PRATICA ALL UTILIZZO DI FACEBOOK GUIDA PRATICA ALL UTILIZZO DI FACEBOOK Chiara Corberi Fabio Magnano sommario 1. profilo privato vs profilo pubblico 2. il profilo privato 2.1. ottimizzare il tuo profilo privato 2.2. personalizza il tuo

Dettagli

SMART CITIES PER SMART COMMUNITIES Tecnologie e strumenti per comunicare al servizio dei territori

SMART CITIES PER SMART COMMUNITIES Tecnologie e strumenti per comunicare al servizio dei territori SMART CITIES PER SMART COMMUNITIES Tecnologie e strumenti per comunicare al servizio dei territori Emiliano Negrini Titolare di Kubasta laboratorio di comunicazione multimediale, progetto e sviluppo contenuti

Dettagli

RISPOSTE QUESTIONARIO VALUTAZIONE SEMINARIO DI FORMAZIONE STILI DI VITA E SALUTE Montecatini Terme, 20-22 marzo 2015

RISPOSTE QUESTIONARIO VALUTAZIONE SEMINARIO DI FORMAZIONE STILI DI VITA E SALUTE Montecatini Terme, 20-22 marzo 2015 RISPOSTE QUESTIONARIO VALUTAZIONE SEMINARIO DI FORMAZIONE STILI DI VITA E SALUTE Montecatini Terme, 20-22 marzo 2015 Leggi attentamente le seguenti affermazioni e indica il grado di accordo con ciascuna

Dettagli

Manuale Employee Branding

Manuale Employee Branding Manuale Employee Branding Come coinvolgere i colleghi, per una azione di successo sui social media Luglio 2014 1 Indice 1. A COSA SERVE QUESTO MANUALE... 3 2. INSIEME SUI SOCIAL MEDIA... 3 3. INIZIAMO

Dettagli

20 Modi Diversi Per Scrivere un Articolo Una selezione di tipi di articoli per il tuo blog con suggerimenti pratici

20 Modi Diversi Per Scrivere un Articolo Una selezione di tipi di articoli per il tuo blog con suggerimenti pratici Le Guide Pratiche 20 Modi Diversi Per Scrivere un Articolo Una selezione di tipi di articoli per il tuo blog con suggerimenti pratici Giulia Rota Nodari per SOS-Wordpress.it Indice dei contenuti: Premessa...3

Dettagli

In meno di dieci anni i social. Social Learning, la formazione 2.0

In meno di dieci anni i social. Social Learning, la formazione 2.0 Social Learning, la formazione 2.0 È IL MODO PIÙ NUOVO DI EROGARE CONTENUTI E INFORMAZIONI A DIPENDENTI, CLIENTI E FORNITORI, MA È ANCHE LA FORMA PIÙ ANTICA DI APPRENDIMENTO, CHE PASSA DALLE RELAZIONI,

Dettagli

#ridieassapori è in linea con i nuovi bisogni e tendenze delle persone mosse dalla necessità di avere le informazioni sempre a portata di mano.

#ridieassapori è in linea con i nuovi bisogni e tendenze delle persone mosse dalla necessità di avere le informazioni sempre a portata di mano. In futuro non andremo più in ricerca di notizie, saranno le notizie a trovare noi, oppure saremo noi stesse a crearle. E quel futuro è già iniziato (Socialnomics) #ridieassapori racchiude l obiettivo principale

Dettagli

INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato Performance Technology Solutions s.r.l. su Radio24 24 gennaio 2003

INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato Performance Technology Solutions s.r.l. su Radio24 24 gennaio 2003 INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato su Radio24 24 gennaio 2003 Viaggio nelle professioni legate alla net-economy --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

È ovvio che la maestra Selma è fortemente avvantaggiata: la maestra Saduva farà molta più fatica di lei a gestire un corso di formazione a distanza.

È ovvio che la maestra Selma è fortemente avvantaggiata: la maestra Saduva farà molta più fatica di lei a gestire un corso di formazione a distanza. Lezione di Alessandro Perissinotto del 7/2/2006 CREARE CORSI ON LINE Riassunto di Alessandro Marocco (grazie a Marco Vecchio per il supporto logistico) IL CONTESTO Nella nostra lingua non ci sono sinonimi

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

«Sono delle teste dure!» ma è proprio vero?

«Sono delle teste dure!» ma è proprio vero? «Sono delle teste dure!» ma è proprio vero? Consigli per motivare al comportamento sicuro sul lavoro Forse vi è già capitato di trovarvi nei panni di questo allenatore di hockey e di pensare che i vostri

Dettagli

Come allegare documenti e presentazioni al vostro profilo: slideshare.net Come avere una firma personalizzata LinkedIn per le vostre email Come

Come allegare documenti e presentazioni al vostro profilo: slideshare.net Come avere una firma personalizzata LinkedIn per le vostre email Come 01 02 Come allegare documenti e presentazioni al vostro profilo: slideshare.net Come avere una firma personalizzata LinkedIn per le vostre email Come ottenere una URL personalizzata per vostro profilo

Dettagli

ONLINE REPUTATION GUIDE

ONLINE REPUTATION GUIDE ONLINE REPUTATION GUIDE Consigli per gestire la Web Reputation La Web Reputation può influenzare la crescita o il declino di un'azienda. Cosa stanno dicendo i tuoi clienti circa il tuo business, prodotto

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Discussione e confronti

Discussione e confronti farescuola Elena Troglia Discussione e confronti I bambini imparano proponendo problemi, discutendone, cercando soluzioni argomentative. La discussione diviene un importante strumento didattico: i ragazzi

Dettagli

Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa" di Bagnolo in Piano

Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa di Bagnolo in Piano Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa" di Bagnolo in Piano Gentile Signora, gentile Signore. Le chiediamo cinque minuti per rispondere alle domande del

Dettagli

L APPRENDIMENTO AL TEMPO DI INTERNET TRA NUOVI LINGUAGGI E APPARTENENZE VIRTUALI

L APPRENDIMENTO AL TEMPO DI INTERNET TRA NUOVI LINGUAGGI E APPARTENENZE VIRTUALI Workshop n. 10 L APPRENDIMENTO AL TEMPO DI INTERNET TRA NUOVI LINGUAGGI E APPARTENENZE VIRTUALI Introducono il tema e coordinano i lavori - Simona Cherubini, Lega delle Cooperative - Giancarlo Pasinetti,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI SAGRADO

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI SAGRADO CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI SAGRADO 2014 1 INDICE 1. Le Biblioteca e la sua organizzazione: gli strumenti Le raccolte documentarie - sezione moderna - sezione bambini e ragazzi

Dettagli

AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network. Prof. Giuseppe Riva. Università Cattolica del Sacro Cuore

AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network. Prof. Giuseppe Riva. Università Cattolica del Sacro Cuore AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network Prof. Giuseppe Riva Università Cattolica del Sacro Cuore www.isocialnetwork.info 1-1 Indice I social network sono una moda? SN come

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO:MONDO BIBLIOTECA: TRA LETTURE E COLORI SETTORE e Area di Intervento:D01 Patrimonio artistico e culturale cura e conservazione biblioteche

Dettagli

I cambiamenti nel decennio 1980-1990

I cambiamenti nel decennio 1980-1990 LA STORIA DI LUCCA 2 CIRCOLO I cambiamenti nel decennio 1980-1990 Per opera del dimensionamento dei plessi scolastici avviato dal M.P.I. ed a causa del calo demografico della popolazione scolastica degli

Dettagli

Dieci regole-base per gestire la tua presenza sui social media (Facebook in particolare)

Dieci regole-base per gestire la tua presenza sui social media (Facebook in particolare) Dieci regole-base per gestire la tua presenza sui social media (Facebook in particolare) Multimedialità, relazione, cura, notizie in anteprima: gli ingredienti giusti per non finire nel rumore indistinto

Dettagli

collaborativo. Quando parlo di processo collaborativo faccio riferimento a un sistema di confronto e dialogo molto forte con il sistema regionale,

collaborativo. Quando parlo di processo collaborativo faccio riferimento a un sistema di confronto e dialogo molto forte con il sistema regionale, Lorenzo Broccoli Vista l ora, non voglio fare come Maramaldo e uccidere un uomo morto, quindi teniamo sullo schermo la slide numero 1 con il titolo, così ogni tanto destandovi vedrete di cosa sto parlando.

Dettagli

Il web 2.0 - Definizione

Il web 2.0 - Definizione Web 2.0 e promozione della salute Eugenio Santoro Laboratorio di Informatica Medica Dipartimento di Epidemiologia Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Il web 2.0 - Definizione - E quella parte

Dettagli

Ideare e gestire una newsletter

Ideare e gestire una newsletter Ideare e gestire una newsletter Se correttamente gestita, una newsletter può diventare uno strumento davvero utile per tenere informati i visitatori di un sito e conquistare la fiducia e la fedeltà, dei

Dettagli

CORSO FARE UN GIORNALE modulo 3. COME REALIZZARE UN GIORNALE WEB2.0 teoria e pratica

CORSO FARE UN GIORNALE modulo 3. COME REALIZZARE UN GIORNALE WEB2.0 teoria e pratica COME REALIZZARE UN GIORNALE WEB2.0 teoria e pratica!!1 Differenza tra i media (www.gandalf.it)!2 GIORNALISMO ON LINE Pasquale Mallozzi CRISI DEL GIORNALISMO TRADIZIONALE non è solo economica, ma investe

Dettagli

Le biblioteche degli enti territoriali. (anno 2012)

Le biblioteche degli enti territoriali. (anno 2012) Le biblioteche degli enti territoriali (anno 2012) Roma, 11 luglio 2013 L indagine Promossa dal Centro per il Libro e la Lettura e dall Associazione Italiana Biblioteche, in collaborazione con ANCI e ISTAT,

Dettagli

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali METODOLOGIA Scuola dell infanzia La scuola dell infanzia è un luogo ricco di esperienze, scoperte, rapporti, che segnano profondamente la vita di tutti coloro che ogni giorno vi sono coinvolti, infatti

Dettagli

L e-book a scuola. 1 Al tema sono peraltro dedicati alcuni lavori specifici, fra i quali in italiano si segnala per

L e-book a scuola. 1 Al tema sono peraltro dedicati alcuni lavori specifici, fra i quali in italiano si segnala per L e-book a scuola Arriviamo così a un ultimo tema su cui vorrei spendere qualche parola. Un tema che richiederebbe peraltro, per essere trattato con l attenzione e il rigore che sarebbero necessari, ben

Dettagli

melascrivi Il Content Marketplace

melascrivi Il Content Marketplace melascrivi Il Content Marketplace Consigli pratici per gli utenti di Melascrivi LO SCRITTORE SEI TU Vogliamo realizzare una raccolta di consigli per gli scrittori del web. Un piccolo catalogo con gli accorgimenti

Dettagli

PERIODO DI RIFERIMENTO: GENNAIO 2011 OTTOBRE 2014

PERIODO DI RIFERIMENTO: GENNAIO 2011 OTTOBRE 2014 MONITORAGGIO E ANALISI DELLA REPUTAZIONE ONLINE DEI COMUNI DI BARGA, BORGO A MOZZANO, CAPANNORI, FORTE DEI MARMI, LUCCA, PIETRASANTA E VIAREGGIO E DELLE AREE DELLA GARFAGNANA, LUCCHESIA, MEDIAVALLE E VERSILIA.

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

Costruisci la tua presenza con le Pagine Facebook

Costruisci la tua presenza con le Pagine Facebook Pagine 1 Costruisci la tua presenza con le Pagine Una guida per musicisti e artisti La Ogni giorno, milioni di persone in tutto il mondo visitano per connettersi con gli amici e condividere i propri contenuti

Dettagli

COME USARE I SOCIAL MEDIA PER TROVARE NUOVI CLIENTI

COME USARE I SOCIAL MEDIA PER TROVARE NUOVI CLIENTI ! TRUCCHIFACEBOOK.COM IL MANUALE DEL SOCIAL PROSPECT: COME USARE I SOCIAL MEDIA PER TROVARE NUOVI CLIENTI!!!!! By: Fabrizio Trentacosti @noltha!1 COS È IL SOCIAL PROSPECTING? Come inbound marketer, hai

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

Presentazione della collana... vii. INTRODUZIONE (F. Falcinelli)... 1. Massimo Capponi 1. IL COOPERATIVE LEARNING IN RETE... 11

Presentazione della collana... vii. INTRODUZIONE (F. Falcinelli)... 1. Massimo Capponi 1. IL COOPERATIVE LEARNING IN RETE... 11 INDICE Presentazione della collana... vii INTRODUZIONE (F. Falcinelli)... 1 Massimo Capponi 1. IL COOPERATIVE LEARNING IN RETE... 11 Elena Cozzari 2. L e-learning COME AMBIENTE DI FORMAZIONE... 37 Gioconda

Dettagli

Comune di Udine LUDOTECA

Comune di Udine LUDOTECA Comune di Udine LUDOTECA RISULTATI QUESTIONARI CARTACEI Riposte: 53 8.a Può motivare la sua risposta? Buona alternativa alla giornata (domenica) che molti passano nei negozi C'è molto poco per i

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 2 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web LE BASI INDEX 3 7 13 16 Come creare e gestire con semplicità un sito web Le fasi da seguire per costruire

Dettagli

Progetto biblioteca L'angolo della Libricizia

Progetto biblioteca L'angolo della Libricizia Istituto Comprensivo Statale Sesto 1 Scuola primaria L.L.Radice Progetto biblioteca L'angolo della Libricizia Motto della biblioteca In una vecchia soffitta buia e polverosa in mezzo a tante cose viveva

Dettagli

Guida ai SERVIZI DIGITALI. della Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino

Guida ai SERVIZI DIGITALI. della Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino Guida ai SERVIZI DIGITALI della Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino ScopriRete ScopriRete è il portale d accesso 2.0 ai documenti e ai servizi gratuiti on-line di tutte le biblioteche della Rete

Dettagli

Catalogo formativo Anno 2012-2013

Catalogo formativo Anno 2012-2013 Catalogo formativo Anno 2012-2013 www.kaleidoscomunicazione.it marketing & innovazione >> Email Marketing >> L email è ad oggi lo strumento di comunicazione più diffuso tra azienda e cliente e dunque anche

Dettagli

COME REALIZZARE UN GIORNALE WEB2.0 teoria e pratica

COME REALIZZARE UN GIORNALE WEB2.0 teoria e pratica COME REALIZZARE UN GIORNALE WEB2.0 teoria e pratica 1 Differenza tra i media (www.gandalf.it) 2 WEB 2.0 termine abusato (nato nel 2004 con la nascita di Myspace) che è associato ai social network : è il

Dettagli

FLIPPED CLASSROOM. Come e perché capovolgo la classe?

FLIPPED CLASSROOM. Come e perché capovolgo la classe? FLIPPED CLASSROOM Come e perché capovolgo la classe? Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it La Classe Capovolta 2 Come funziona? Faccio studiare prima della lezione: I ragazzi arrivano a lezione con delle

Dettagli

Discipline e competenze

Discipline e competenze Discipline e competenze Per assistenza è possibile contattare lo staff Pearson scrivendo al seguente indirizzo e-mail: helpdesk@pearson.it oppure chiamando il numero : 0332.802251 La didattica per competenze

Dettagli

CODICE ETICO per la gestione delle biblioteche

CODICE ETICO per la gestione delle biblioteche ELABORAZIONE DATI CODICE ETICO per la gestione delle biblioteche Comportamenti professionali che gli operatori Co.Libri' si impegnano ad attuare, rispettare e promuovere nella gestione dei servizi di biblioteca

Dettagli

PRESENTAZIONE DI CUBO CUBO

PRESENTAZIONE DI CUBO CUBO Carta dei Servizi PREMESSA La Carta dei Servizi è il documento che individua i principi, le disposizioni e gli standard qualitativi dei servizi offerti da CUBO, al fine di tutelare le esigenze dei visitatori

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA di PRIMO GRADO LINGUE STRANIERE

CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA di PRIMO GRADO LINGUE STRANIERE Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO GIULIO BEVILACQUA Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

Come Creare un sito web gratis

Come Creare un sito web gratis Come Creare un sito web gratis Obiettivi del corso Creare un sito web da zero a professionista Senza avere competenze tecniche Senza essere un informatico Senza sapere nessun linguaggio di programmazione

Dettagli

Per poter aggiornare CERCO IL TUO VOLTO, i miei strumenti di lavoro (quasi tutti rigorosamente online) sono:

Per poter aggiornare CERCO IL TUO VOLTO, i miei strumenti di lavoro (quasi tutti rigorosamente online) sono: Il prossimo 14 dicembre CERCO IL TUO VOLTO compie 5 anni e benché sia un numero piccolo, nel web invece è da considerarsi una conquista soprattutto sul piano personale ed i continui commenti di approvazione

Dettagli

EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI. ComeCercareClienti.com. Autore: Matteo Pasqualini

EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI. ComeCercareClienti.com. Autore: Matteo Pasqualini EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI ComeCercareClienti.com ComeCercareClienti.com Copyright Matteo Pasqualini Vietata la Autore: Matteo Pasqualini 1 ComeCercareClienti.com

Dettagli

Walter Martino per Lhg12 Socialnetworks

Walter Martino per Lhg12 Socialnetworks Walter Martino per Lhg12 Socialnetworks Lighthousegenova12.org 1 Origine dei socialnetworks Socialnetwork - servizio di rete sociale. Negli USA un gruppo di studenti universitari, per tenersi in contatto

Dettagli

CONVEGNO OLTRE WEB 2.0 ITIS CASTELLI VIA CANTORE, 9 5 FEBBRAIO 2009

CONVEGNO OLTRE WEB 2.0 ITIS CASTELLI VIA CANTORE, 9 5 FEBBRAIO 2009 CONVEGNO OLTRE WEB 2.0 ITIS CASTELLI VIA CANTORE, 9 5 FEBBRAIO 2009 Virginia Alberti APPLICAZIONI Laura Antichi Applicazioni Web 2.0 Si ritorna all agorà, in cui tutti hanno la possibilità di accedere

Dettagli

L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche. Blog e wiki

L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche. Blog e wiki L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche Blog e wiki Biblioteca 2.0 la biblioteca sta cambiando l impatto del Web 2.0 (Open Acess, Wikis, Google book, blogosfera, Flickr,

Dettagli

Questionario di valutazione e analisi delle attività di comunicazione online nell ambito del lavoro docente

Questionario di valutazione e analisi delle attività di comunicazione online nell ambito del lavoro docente Questionario di valutazione e analisi delle attività di comunicazione online nell ambito del lavoro docente A cura di Chiara Cipolli, Stefania Donadio, 24 Maggio 2013 Ai docenti della don Milani - Progetto

Dettagli

Scrivere o digitare? Questo è il problema

Scrivere o digitare? Questo è il problema Scrivere o digitare? Questo è il problema Alla carta stampata si è affiancato un fedele compagno: il web. Libro ed E-Book, lettera ed e-mail: la loro sarà convivenza o antagonismo? 1 / 6 Tempo addietro,

Dettagli