SENZA CORRUZIONE IL PIÙ GRANDE PROGETTO DIGITALE CONTRO LA CORRUZIONE IN ITALIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SENZA CORRUZIONE IL PIÙ GRANDE PROGETTO DIGITALE CONTRO LA CORRUZIONE IN ITALIA"

Transcript

1 SENZA CORRUZIONE IL PIÙ GRANDE PROGETTO DIGITALE CONTRO LA CORRUZIONE IN ITALIA AGOSTO 2013

2 TITOLO SEZIONE TITOLO 1 Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. TITOLO 2 Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. TITOLO 3 Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium.

3 Titolo Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum TITOLO 3 sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium.

4 1. TITOLO SEZIONE 1. 2 TITOLO SOTTOSEZIONE

5

6 TITOLO SEZIONE I Paesi con più corruzione percepita sono meno competitivi Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor I Paesi meno competitivi attirano meno investimenti dall estero (Foreign Direct Investement)

7 FINE TEMPLATE

8 In breve L obiettivo Creare una community digitale di almeno di users entro giugno Si tratta di un obiettivo mai raggiunto da una ONG italiana. Le caratteristiche essenziali Agnostic: perché Riparte il Futuro non ha una agenda, ma un solo obiettivo di civiltà supportato da dati: liberare il nostro Paese dalla corruzione per far ripartire la crescita e l occupazione; Open & transparent: perché Riparte il Futuro è aperto a tutti, anzi incoraggia tutti, senza discriminazione TITOLO 3 ad aggregarsi a questa campagna di civiltà. Più siamo, meglio è! alcuna, Diverse: perché Riparte il Futuro ha un DNA rigorosamente apartitico e guarda al futuro con un messaggio alternativo; perché la piattaforma online di Riparte il Futuro è uno strumento innovativo, gratuito, che consente il monitoraggio delle attività politiche, e permette di fare arrivare la voce degli elettori agli eletti, senza intermediazione.

9 In breve Il problema L Italia è pervasa dal fenomeno della corruzione, che blocca il futuro del Paese. Infatti le principali ricerche internazionali evidenziano che l Italia: è al 72 posto nella ranking globale di percezione della corruzione, terzultima in Europa (fonte: Transparency International, «Corruption Perception Index», 2012) è al 42 posto nel Global Competitiveness Index (fonte: World Economic Forum, 2013) ha un tasso di disoccupazione giovanile che sfiora il 40% (fonte: Eurostat) intercetta 1/3 ca. degli investimenti stranieri («Foreign Direct Investments», o «FDI») attratti, ad esempio, da Francia e Spagna (fonte: The Boston Consulting Group, 2013). In realtà buona parte di questi FDI è «improduttiva» in quanto costituita da investimenti diretti ad acquisire aziende italiane e non ad investire in attività operative (es. Ducati, Bulgari) I nostri punti fermi la lotta alla corruzione è un passaggio inevitabile perché l'italia possa riprendere un corso di rinascita morale, politica ed economica l Italia può attrarre maggiori fondi di investimento combattendo la corruzione (che è certamente la negazione più alta del rule of law) la personalità ed il fascino e la vita di Don Luigi Ciotti costituiscono una bandiera per ispirare e guidare questa rinascita Il web costituisce lo strumento più innovativo ed efficace per stimolare e coinvolgere l Italia in questa lotta

10 1. SCONFIGGERE LA CORRUZIONE CONVIENE A TUTTI

11 La corruzione è un male assoluto «Ci farà molto bene, alla luce della parola di Dio, imparare a discernere le diverse situazioni di corruzione che ci circondano e ci minacciano con le loro seduzioni. Ci farà bene tornare a ripeterci l'un l'altro: «Peccatore sì, corrotto no!», e a dirlo con timore, perché non succeda che accettiamo lo stato di corruzione come fosse solo un peccato in più. (...) Il corrotto (...) passa la vita in mezzo alle scorciatoie dell'opportunismo, al prezzo della sua stessa dignità e di quella degli altri. Il corrotto ha la faccia da non sono stato io, "faccia da santarellino", come diceva mia nonna. Si meriterebbe un dottorato honoris causa in cosmetica sociale. E il peggio è che finisce per crederci. E quanto è difficile che lì dentro possa entrare la profezia! Per questo, anche se diciamo "peccatore, sì", gridiamo con forza "ma corrotto, no!".» (Jorge Mario Bergoglio) «Un fatalismo pernicioso è diventato sentimento comune. «Tanto non cambia nulla». «Anzi, oggi è peggio». La corruzione ha mutato pelle ed è penetrata in profondità nella nostra società. Ha un carattere più individuale, trasversale, minuto e non genera amara considerazione lo sdegno e l istinto di ribellione che mossero l opinione pubblica ai tempi di Mani Pulite. Il costo per l Erario è stimato dalla Corte dei Conti fra i 50 e 60 miliardi l anno. L Italia è al 69 posto nella classifica Transparency International. La corruzione è una tassa occulta, frena gli investimenti esteri, distorce i mercati, umilia il merito e calpesta la cittadinanza. ( ) La risposta non può essere esclusivamente di carattere penale o di contrasto all evasione o premiando (curioso) chi si comporta bene. Se la società non infligge anche un costo di reputazione a chi infrange le sue regole, se trascura istruzione e formazione, se banalizza le virtù civiche ed elegge i furbi simpatici a modelli di vita, non c è norma che tenga. L Italia ne ha persino troppe. All apparenza severe. Ma solo sulla carta. Straccia» (Ferruccio De Bortoli, Corriere della Sera, 12 TITOLO febbraio32012).

12 La corruzione è un male assoluto «un giorno, nella primavera del 2012, la Corte dei Conti torna a spiegare che la corruzione costa ancora all Italia 60 miliardi di euro l anno. Questo è il prezzo delle tangenti. E dei danni che provocano: opere pubbliche incomplete e con spese incontrollabili, distorsioni del mercato, alterazioni della concorrenza, servizi inefficienti, sprechi, disastri urbanistici e ambientali. Una macchia nera che si allarga sull immagine del Paese, scoraggiando gli investimenti dall estero. L evasione fiscale è l altra faccia della patologia. Ogni anno sottrae 120 miliardi alle casse dello stato. La parola corruzione ha prima di tutto un significato fisico. Indica la decomposizione, l inevitabile disfacimento di un corpo a causa dell età. Ma corruzione è anche un sinonimo di degenerazione o depravazione: del linguaggio, delle abitudini, dell etica. In senso attivo, è l opera di chi induce altri al male. Quando la corruzione si espande in tutte queste direzioni con l invecchiamento (specie della classe dirigente), l impoverimento del linguaggio, la degenerazione dei comportamenti individuali e collettivi, l allargamento dell economia sommersa e illegale nella pubblica amministrazione può arrivare allo stadio finale: la decadenza del sistema, di una società nel suo complesso. Il punto è capire a che grado sia arrivata la degenerazione, quali siano i rimedi possibili, quali possano essere messi in atto dal governo e dal parlamento. E, infine, quanto le contromisure dovrebbero essere incisive.» (Walter Mapelli Gianni Santucci, «La democrazia dei corrotti», BUR, 2012) «Disinteresse e rassegnazione dei cittadini sono il terreno più fertile per il ricorso o l adattamento alla pratica della corruzione. Per questa ragione, riconoscere e analizzare le esperienze positive, darne conoscenza, formare una TITOLO 3 massa critica di amministratori e cittadini sensibili all integrità pubblica, sono condizioni necessarie a riattivare i circuiti di controllo democratico. In ultima analisi, la ricerca di strumenti di contrasto dal basso della corruzione assume un valore in sé, al di là delle sue ricadute pratiche. La tensione verso il miglioramento della qualità della vita pubblica, infatti, incarna l impegno condiviso dei cittadini, la fiducia nella capacità di un sistema politico dei cittadini, la fiducia nella capacità di un sistema politico aperto alla partecipazione popolare di riformare se stesso. Se non è sufficiente a debellare la pratica delle tangenti, questa speranza può quanto meno preservare i valori democratici dall influsso corrosivo della corruzione.» (Alberto Vannucci, «Atlante della corruzione, Edizioni Gruppo Abele, 2012).

13 Cosa vogliamo fare Vogliamo alzare l'asticella del sentimento morale e civico, ora spaesato. Viviamo in un Paese capace di grandi imprese individuali e collettive. Vogliamo sfruttare questa forza storicamente presente in Italia. Abbiamo bisogno di una energia nuova, quasi ingenua; di un ottimismo determinato; di una capillare azione di responsabilità apartitica collettiva. Come dice don Luigi Ciotti: «solo trasformando i no in noi si vince» Per questo abbiamo sviluppato e continueremo a sviluppare attività con linguaggi diversi, destinati all intera popolazione italiana, muovendo da correlazioni di dati empirici che dimostrano che sconfiggere la corruzione conviene a tutti. Nelle slides seguenti riportiamo alcuni spunti a supporto di questa posizione.

14 1. SCONFIGGERE LA CORRUZIONE CONVIENE A TUTTI 1. 1 La corruzione impedisce l afflusso di investimenti stranieri e, quindi, la creazione di posti di lavoro

15 SINTESI DELL ANALISI 1) I Paesi con più corruzione percepita sono meno competitivi 4) Ridurre drasticamente la corruzione significa contribuire a ridurre la disoccupazione, specialmente giovanile 2) I Paesi meno competitivi attirano meno investimenti dall estero (Foreign Direct Investments, FDI) 3) I Paesi con più corruzione percepita e minori FDI hanno un tasso di disoccupazione più elevato, specialmente giovanile

16 SLIDE 9 DELL ORIGINALE CHE PERO NN CAPISCO BENE

17 SLIDE 10 DELL ORIGINALE CHE PERO NN CAPISCO BENE

18 ESEMPI DI SOCIETA ITALIANE RECENTEMENTE ACQUISTATE

19 1. SCONFIGGERE LA CORRUZIONE CONVIENE A TUTTI 1. 2 Ad una maggiore corruzione corrisponde un livello inferiore di investimenti in ricerca e sviluppo

20 Corruzione percepita Corruption Perception Index 2010 (CPI) (Transparency International) Investimenti R&D Investimenti in ricerca e sviluppo 2010 (Eurostat) I dati dimostrano che, tendenzialmente, un Paese con maggiore corruzione percepita, investe meno in ricerca e sviluppo ( in % del PIL)

21 1. SCONFIGGERE LA CORRUZIONE CONVIENE A TUTTI 1. 3 Ad una maggiore corruzione corrisponde un livello superiore di procedure burocratiche cui le nuove imprese sono sottoposte

22 Corruzione percepita Corruption Perception Index 2011 (CPI) (Transparency International) Fiducia dei cittadini Livello di fiducia dei cittadini nel proprio governo (World Bank) I dati dimostrano che, tendenzialmente, un Paese con maggiore corruzione percepita, la fiducia dei cittadini nel proprio governo è inferiore

23 2. LE FORZE IN CAMPO

24 DON LUIGI CIOTTI Don Luigi Ciotti è nato nel 1945 a Pieve di Cadore (Belluno) e ha dedicato la sua intera vita ad aiutare persone che vivono in circostanze molto difficili e alla lotta al crimine organizzato, divenendo l anima autentica di diverse organizzazioni non-profit e correndo altissimi rischi personali. Don Luigi Ciotti è fondatore e presidente di Gruppo Abele, fondata nel 1965, e Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, fondata nel Don Luigi ha una riconoscibilità unica e fantastica in tutta Italia e la sua presenza e partecipazione è fattore determinante del successo di Riparte il Futuro, sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo GRUPPO ABELE Con sede a Torino, il Gruppo Abele nel corso della sua storia ha aiutato migliaia di persone nella lotta contro varie tipologie di dipendenze: droghe, alcool, AIDS, gioco d azzardo. Gruppo Abele ha aperto diversi punti nella città di Torino cui si può rivolgere chiunque si trovi in difficoltà. Inoltre il Gruppo Abele promuove eventi culturali, seminari, corsi aperti a tutti (oltre persone nel 2010). Nel 1975 il Gruppo Abele ha fortemente richiesto e voluto l approvazione della prima legge non repressiva contro l abuso di droghe. Nel 1986, insieme ad altre associazioni, ha contribuito alla fondazione della LILA (Lega Italiana per la Lotta all AIDS), la principale associazione del settore in Italia. LIBERA Libera rappresenta, dal 1995, l impegno concreto e quotidiano di Don Luigi contro le mafie, impegno fortemente accresciuto dal 1992 in seguito agli omicidi dei giudici Falcone e Borsellino. Libera coordina oltre associazioni locali che lottano contro le mafie in Italia, cui offre continuo supporto e visibilità. Inoltre, Libera è molto attiva con scuole ed università con programmi dedicati per diffondere la cultura della legalità Nel 1995 Libera ha promosso ed ottenuto l approvazione della legge sul sequestro dei beni mafiosi e il loro riutilizzo a scopi sociali Libera è l unica NGO italiana ad essere inserite dall OCSE e dal Global Journal nella classifica delle migliori 100 NGO al mondo

25 LATTE CREATIVE Latte Creative è una agenzia di new media communication dedicata a campagne sociali. Il team di Latte Creative che supporta Riparte il Futuro è formato da personalità brillanti e giovani, ma allo stesso tempo di altissimo livello. Si tratta di un team unico nel panorama italiano, grazie a un mix di professionalità che riguardano social media strategy, digital community management, web development, campaign management, giornalismo digital native (a differenza della stragrande maggioranza dei giornalisti italiani) con esperienze a livello europeo ed internazionale.

26 3. LA CAMPAGNA RAGGIUNGE IL SUO PRIMO OBIETTIVO

27 LA PRIMA CAMPAGNA DI RIPARTE IL FUTURO La prima campagna di Riparte il Futuro ha colto l'opportunità delle elezioni politiche dello scorso febbraio per raggiungere coloro che, in veste di parlamentari, sarebbero poi stati delegati a intraprendere la lotta alla corruzione nelle Istituzioni: il primo luogo dove si può cambiare il Paese Riparte il Futuro ha chiesto a tutti i candidati, di tutti i partiti, di sottoscrivere 5 impegni: 4 di trasparenza preelettorale (di standard europeo) e uno di responsabilità legislativa da attuare entro i primi 100 giorni di attività parlamentare (rafforzare la norma sullo scambio elettorale politico-mafioso - art. 416-ter C.P.). Simbolo di questa campagna è il "braccialetto bianco", segno di trasparenza ed impegno nella lotta alla corruzione Dal giorno del lancio, il 16 gennaio, sono già i cittadini che hanno aderito all'iniziativa, quasi i candidati alle elezioni politiche appartenenti a partiti di ogni ispirazione che hanno sottoscritto i 5 impegni e, fra questi, circa 350 quelli che sono divenuti parlamentari Spiccano tra i "braccialetti bianchi", per il ruolo istituzionale attualmente ricoperto: Enrico Letta (Presidente del Consiglio dei Ministri), Laura Boldrini (Presidente della Camera), Piero Grasso (Presidente del Senato), Nunzia De Girolamo (Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali), Maria Chiara Carrozza (Ministro dell'istruzione, dell'università e della Ricerca) e Dario Franceschini (Ministro per i Rapporti con il Parlamento) Il 7 maggio, con una grande assemblea in Senato, si è costituito un intergruppo parlamentare ("l'intergruppo dei Braccialetti Bianchi") cui partecipano decine di parlamentari, di ogni schieramento, per discutere e legiferare di questi temi La Commissione Giustizia della Camera ha esaminato in tempi rapidissimi la riforma dell art. 416-ter C.P., che poi l aula della Camera ha votato all unanimità il 16 luglio Attualmente la legge è all esame della Commissione Giustizia del Senato, cui il Presidente Grasso per maggiore speditezza ha attribuito potere deliberante.

28 Senza Riparte il futuro il Presidente del Consiglio forse non avrebbe detto questo «Io sono talmente convinto di questa materia che io ho firmato l impegno di Libera «Riparte il Futuro», ho il braccialetto bianco, ci metterò tutto il mio impegno per esempio su quel tema della modifica (sulla quale mi sono preso un impegno personale che voglio portare avanti) dell art. 416-ter del Codice Penale ( ) Lì c è uno sforzo, secondo me giusto, di allargamento di questa fattispecie che dà il segno di una lotta dura e senza quartiere. ( ) Ho intenzione di usare le migliori intelligenze che in Italia ci sono su questi temi. ( )» Enrico Letta, 5 maggio 2013, intervista di Fabio Fazio a «Che tempo che fa» «Solo con la certezza del diritto gli investimenti possono aumentare» e solo «moralizzando la vita pubblica» combattendo «la corruzione che distorce regole e incentivi». Enrico Letta, 29 aprile 2013, discorso per la fiducia

29

30 Stralci dal Resoconto stenografico della Camera seduta del 16 luglio 2013, approvazione della proposta di legge di riforma dell art. 416-ter C.P. «Signor Presidente, semplicemente per lasciare testimonianza di questo iniziale dibattito su questo provvedimento importante e centrale, un provvedimento che ha visto un approvazione unanime da parte della Commissione giustizia e credo che questa sia la risposta migliore al fenomeno del contrasto alla criminalità organizzata che oggi trova compimento con questo provvedimento.» ( ) «Rimane, da parte nostra, la condivisione del fatto che questo provvedimento rappresenta un tassello importante, anzi fondamentale, anzi imprescindibile, in quella lunga e difficile, ma doverosa e necessaria lotta che quella buona politica, da un lato, e che il Paese, dall altro lato, chiede per fronteggiare un fenomeno, il fenomeno della criminalità organizzata rispetto al quale si impongono scelte importanti, scelte difficili, scelte drastiche e credo che questa proposta di legge vada esattamente in quella direzione».(on. Nicola Molteni, Lega Nord) «( ) riteniamo sia opportuno che, su temi così delicati, il Parlamento sia unito, al di là delle altre battaglie politiche ( )» (On. Edmondo Cirielli, Fratelli d Italia) «Signor Presidente, intervengo per esprimere anche un espressione di soddisfazione, perché, solo fino a sei mesi fa, era del tutto impensabile ritenere di approvare in quest Aula l articolo 416-ter, così come si è formulato in Commissione giustizia. Dunque, da un lato, anche una grande, una grande vittoria, alla quale noi oggi perveniamo ( )» (On. Laura Garavini, Partito Democratico) «( ) Preannuncio che ritirerò questo emendamento, perché non voglio neanche per un attimo, lo dico sinceramente, turbare il clima di unanimità che ha caratterizzato questo obiettivo. ( )» (On. Francesco Paolo Sisto, Popolo della Libertà)

31 Stralci dal Resoconto stenografico della Camera seduta del 16 luglio 2013, approvazione della proposta di legge di riforma dell art. 416-ter C.P. «Signor Presidente, anch io non perdo occasione per ringraziare tutti i colleghi della Commissione giustizia per il lavoro fatto per questo articolo 416-ter; io voglio anche ricordare che moltissimi di noi, prima delle elezioni, avevano aderito ad una campagna dell associazione Libera: avevamo indossato un braccialetto bianco impegnandoci ad approvare questo provvedimento entro 100 giorni e quindi mi pare che grosso modo ci siamo, il Parlamento ha risposto. ( )» (On. Ivan Scalfarotto, PD) «( ) Noi abbiamo lavorato per tre mesi nel Paese, in quest Aula, un gruppo di parlamentari, per raccogliere la sfida che ci ha lanciato Luigi Ciotti, che è stava sottoscritta, con la firma, da 300 mila italiani, che volevano che finalmente questo reato prevedesse che nello scambio elettorale tra il politico e il mafioso, ciò che contasse non fosse soltanto il denaro, ma anche la promessa, l utilità, l obbedienza. E il concetto chiave che noi abbiamo inserito in questa provvedimento, che da oggi diventa legge dello Stato, ( )» «Per la prima volta questa legge, che è una buona legge, non è una risposta a un lutto, ma è una sfida; una sfida che è nata fuori di qui, è nata per merito di Luigi Ciotti, come molte altre sfide che la buona politica ha saputo raccogliere in questi anni; è nata con uno sforzo di verità e di coerenza al quale hanno prestato faccia e firma centinaia di migliaia di cittadini chiedendoci di modificare l articolo 416-ter del codice penale; è nata con l impegno di molti candidati e, oggi, di più di trecento parlamentari, deputati e senatori, che hanno dato vita a questo intergruppo dei «braccialetti bianchi» e si sono assunti, con una solennità di cui sentivamo un po la mancanza in questi luoghi e in queste Aule, l impegno formale e sostanziale a far diventare questo precetto, questa intuizione finalmente legge entro cento giorni.( )» (On. Claudio Fava, Sinistra Ecologia Libertà) «( ) Come detto, con questa fattispecie si risponde all esigenza dalla quale è scaturita, anche nella società civile, quella forte richiesta di modifica dell attuale formulazione dell articolo 416-ter, tra cui quella promossa anche da iniziative tipo i «braccialetti bianchi» ( )» (On. Angelo Attaguile, Lega Nord)

32 Stralci dal Resoconto stenografico della Camera seduta del 16 luglio 2013, approvazione della proposta di legge di riforma dell art. 416-ter C.P. «( ) Basta con il gioco al ribasso del procacciamento di voti, sfruttando la miseria occupazionale. Basta, soprattutto in un momento come questo, nel quale i giovani hanno il deserto davanti. Compito della politica è arginare il deserto, obbligando l inclinazione del disonesto a giocare a carte scoperte ed in modo chiaro. Dal mese di febbraio, nel quale abbiamo aderito, ancora prima di sederci su questi banchi, alla campagna «Riparte il futuro» e poi da quel 7 maggio quando Luigi Ciotti è stato al Senato, la macchina della modifica dell articolo 416-ter si è messa in moto e in modo celere. In ben 278 parlamentari abbiamo guardato per un lasso di tempo nella stessa direzione. Voglio darne merito a Don Ciotti. Non capita spesso, quasi mai, di raggruppare tanti politici intorno ad un obiettivo ed in una maniera così trasversalmente costruttiva, come è avvenuto con «Riparte il futuro», segno che, se la società civile e, con essa, esponenti credibili ci credono davvero, possono operare dall esterno quel sindacato ispettivo e vigilanza civica insieme sulle attività parlamentari. Benvenuta modifica all articolo 416-ter! Da mesi assistiamo in tv e sui giornali, nei lanci di agenzia che dettano gli umori parlamentari, a confederazioni, sigle industriali, note associazioni, sindacati, convinti che il loro impegno e il dovere di rappresentanza degli iscritti coincide con la visibilità che ricevono i propri comunicati stampa o interventi pubblici. Prendete esempio da «Riparte il futuro!», gli dico oggi; prendete esempio da chi ci ha messi davanti al fatto compiuto di indicarci, articolo alla mano, e proposta di modifica, come potevamo intervenire per superare una ingiusta restrizione che finiva col favorire ulteriormente la corruzione, ma pure la cattiva politica. Ieri il collega Sanna del Pd giustamente ha definito «mafiosi che simulano la politica» coloro che scendono a queste contrattazioni, ed è vero pure il contrario «politici che simulano i mafiosi»: incutere il timore per riceverne un vantaggio. In un ottica come questa la campagna lanciata da Don Luigi Ciotti con «Riparte il Futuro» 273 mila firme assume un senso particolare, quello di cogliere il disagio che avvolge l Italia. Superato l esame di oggi e sono sicuro che avverrà a pieni voti il nuovo articolo 416-ter sarà legge, per poi passare all esame forse più duro, la sua applicabilità a livello probatorio. ( )» (On. Salvatore Micillo, MoVimento 5 stelle)

33 Riparte il Futuro ha raggiunto il suo primo obiettivo in anticipo Riparte il Futuro si era posto l ambizioso obiettivo di coinvolgere users entro 6 mesi dal lancio della campagna (16 gennaio). L obiettivo di users è stato raggiunto il 21 giugno, con quasi 1 mese di anticipo rispetto alla scadenza prevista. Ad oggi, 08 agosto 2013, il successo digitale di Riparte il Futuro è sempre più consolidato: gli users sul sito sono quasi ; la pagina Facebook di RIF conta quasi fan ; i like ( mi piace ) collezionati sulla pagina iniziale del sito di RIF sono stati oltre ; i followers del profilo Twitter di RIF sono oltre 5.300, con più di interazioni complessive. L approccio innovativo di Riparte il Futuro nella diffusione della consapevolezza delle conseguenze terribili che la corruzione ha sulla vita di ogni cittadino, è rappresentato ad esempio dal quiz che è stato lanciato qualche settimana fa e che ha già ricevuto significativi apprezzamenti da parte di diversi operatori del settore scolastico/educativo (http://www.riparteilfuturo.it/game/)

34 Esposizione mediatica della campagna Anche i media tradizionali che hanno parlato di Riparte il Futuro sono innumerevoli. In particolare, si segnalano: Rai 1 (Tg1, Unomattina), Rai 3 (Tg3, Agorà), Rai News, Rai Parlamento Sky TG 24 La7 «Zeta» di Gad Lerner ha dedicato un intera puntata a Don Luigi Ciotti durante la campagna elettorale, grazie al successo crescente della campagna Canale 5 (Striscia La Notizia) RAI Radio 2 («Un giorno da pecora», «Caterpillar») Radio 105 (Gruppo Finelco RCS) Corriere della Sera (con diversi articoli, fra cui, ad esempio, un editoriale in prima pagina di Gian Antonio Stella) La Repubblica Il Sole 24 Ore La Stampa Il Messaggero Il Fatto Quotidiano Avvenire Sette (settimanale del Corriere Libero quotidiano Il manifesto della Sera) L Unità Corriere del Mezzogiorno Il Secolo XIX Gazzetta del Mezzogiorno L Unità Wallstreetitalia.com Famiglia Cristiana Io Donna Il Mondo Huffingtonpost.it

35

36

37

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

Come scrivere (correttamente) una tesina per l Esame di Stato sotto il profilo tipografico

Come scrivere (correttamente) una tesina per l Esame di Stato sotto il profilo tipografico Come scrivere (correttamente) una tesina per l Esame di Stato sotto il profilo tipografico Mauro Sacchetto 1 Premessa In via preliminare, sottolineiamo che non è affatto necessario presentare una tesina

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

del Senato Le funzioni

del Senato Le funzioni LA FUNZIONE LEGISLATIVA IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI ORDINARIE IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI COSTITUZIONALI LA FUNZIONE DI INDIRIZZO POLITICO LA FUNZIONE DI CONTROLLO POLITICO

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

LA CORRUZIONE TRA PRIVATI:

LA CORRUZIONE TRA PRIVATI: LA CORRUZIONE TRA PRIVATI: APPROFONDIMENTI In data 18 ottobre 2012, dopo un lungo iter parlamentare, il Senato ha approvato il maxi-emendamento al Disegno di Legge recante Disposizioni per la prevenzione

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Statuto del Partito Democratico

Statuto del Partito Democratico Statuto del Partito Democratico Approvato dalla Assemblea Costituente Nazionale il 16 febbraio 2008 CAPO I Principi e soggetti della democrazia interna Articolo 1. (Principi della democrazia interna) 1.

Dettagli

Senato della Repubblica. Costituzione

Senato della Repubblica. Costituzione Senato della Repubblica Incontro con la Costituzione giugno 2010 A cura dell'ufficio comunicazione istituzionale del Senato della Repubblica La presente pubblicazione è edita dal Senato della Repubblica.

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

LUCI ED OMBRE SULL ANNO CHE VERRA. Se il 2014 si è concluso con la presentazione del DDL Orlando sulla riforma della

LUCI ED OMBRE SULL ANNO CHE VERRA. Se il 2014 si è concluso con la presentazione del DDL Orlando sulla riforma della LUCI ED OMBRE SULL ANNO CHE VERRA Se il 2014 si è concluso con la presentazione del DDL Orlando sulla riforma della giustizia, provvedimento in più punti discutibile ma adottato nella forma più opportuna

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Politica Industriale in Italia: come far ripartire la crescita?

Politica Industriale in Italia: come far ripartire la crescita? Politica Industriale in Italia: come far ripartire la crescita? Mauro Caselli 1 Paolo Falco 2 1 School of Economics Australian School of Business The University of New South Wales m.caselli@unsw.edu.au

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra:

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un primo vincolo è rappresentato dalla sentenza della Corte Costituzionale

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva RASSEGNA STAMPA UNISANNIO 02/07/2015 Indice Il Sannio Quotidiano 1 Unisannio Atenei campani, il rettore Filippo de Rossi al vertice Il Mattino 2 Unisannio Coordinamento atenei campani: de Rossi al vertice

Dettagli

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni. «Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.» Code of Conduct Comunicazione del CEO «Ogni società, grande o

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI

CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI FORUM PA 2014 Roma, 27 maggio 2014 CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI PERCHÉ UNA P.A. DI TUTTI HA BISOGNO DI TUTTI 1 - TRASPARENZA 2.0 Per render conto ai cittadini Garantire l'accessibilità totale Siamo

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

Lo spreco alimentare: cause, impatti e proposte

Lo spreco alimentare: cause, impatti e proposte Lo spreco alimentare: cause, impatti e proposte LA VISIONE DEL BARILLA CENTER FOR FOOD & NUTRITION Il Il Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN) è un centro di di analisi e proposte dall approccio multidisciplinare

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale CARLO FUSARO I limiti della legislazione elettorale vigente LEGISLAZIONE ELETTORALE: complesso delle norme concernenti

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli