Guardia di Finanza COMANDO REGIONALE PUGLIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guardia di Finanza COMANDO REGIONALE PUGLIA"

Transcript

1 Guardia di Finanza COMANDO REGIONALE PUGLIA. BILANCIO OPERATIVO 2014 Bari, 14 Aprile 2015

2 1. IL CONTRASTO ALLE FRODI FISCALI E ALL ECONOMIA SOMMERSA RISULTATI CONSEGUITI NEL CONTRASTO ALL EVASIONE FISCALE E AL SOMMERSO TIPOLOGIE DI INTERVENTO 2014 Λ% anno 2013 Indagini di p.g. concluse nel contrasto all evasione e alle frodi fiscali 531 Verifiche ai fini II.DD., IVA e altri tributi Controlli fiscali Controlli strumentali e su strada REATI TRIBUTARI SCOPERTI 978 Soggetti denunciati % - di cui in stato di arresto 4 SEQUESTRI PATRIMONIALI PER REATI TRIBUTARI Valori sequestrati ( ) Valori proposte di sequestro ( ) % FENOMENI SCOPERTI Casi di frodi IVA 130 Casi di Fiscalità internazionale 1 Evasori totali % Irregolarità controlli strumentali 41% +6% SOMMERSO DI LAVORO Lavoratori in nero scoperti Lavoratori irregolari scoperti % Datori di lavoro che hanno utilizzato manodopera irregolare e in nero 585 OPERAZIONE LUBRIFICANTI SENZA FRONTIERE, condotta dal Comando Provinciale di Bari nel campo del contrasto all evasione fiscale nel settore del commercio internazionale di oli lubrificanti, ha consentito di sgominare un associazione a delinquere composta da sei soggetti che gestivano cinque società, alcune con sede in Bulgaria e Polonia, che, attraverso sofisticati meccanismi di frode, per l ammontare complessivo di 18.8 milioni di Euro, praticavano un prezzo di vendita dell olio lubrificante notevolmente inferiore a quello normale di mercato, esercitando cosi concorrenza sleale a danno delle impese in regola. OPERAZIONE ORO GIALLO ALIUD PRO OLIO, è una verifica fiscale eseguita nei confronti di un impresa di Andria (BAT) operante nel settore del commercio all ingrosso di oli e grassi alimentari, che ha permesso di svelare più articolate frodi agroalimentari in danno del Made in Italy. Le indagini hanno evidenziato il coinvolgimento di 16 imprese di produzione e vendita di olio di oliva dislocate in Puglia ed in Calabria, a cui veniva demandato il compito primario di coprire con l emissione di fatture false per l approvvigionamento cartolare di partite di olio extravergine di oliva che invece di provenire dagli uliveti Italiani, veniva in realtà prodotto ed importato in nero dalla Spagna. 2

3 In questo modo l organizzazione trasformava, mediante documenti contabili falsificati, migliaia di quintali di olio Spagnolo in prodotto 100% italiano biologico, usurpando così la classificazione Made in Italy di maggiore qualità. Sono stati per questo eseguiti 16 arresti e sequestri aziendali di tutte le imprese coinvolte. OPERAZIONE WASTELAND, eseguita dalla Compagnia di Francavilla Fontana (BR) ai fini del contrasto del lavoro nero e delle frodi a danno dell INPS, ha consentito di individuare 510 falsi braccianti agricoli, che risultavano solo sulla carta aver lavorato per conto di imprese locali. 3

4 LA VIGILANZA SULLA SPESA PUBBLICA RISULTATI CONSEGUITI NEL CONTROLLO SULLA SPESA PUBBLICA E NEL CONTRASTO AI REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FRODI NELLA RICHIESTA/PERCEZIONE DELLE RISORSE A CARICO DEL BILANCIO DELL UNIONE EUROPEA 2014 Interventi eseguiti 728 Persone denunciate 512 Contributi indebitamente percepiti/richiesti ( ) Contributi controllati ( ) Sequestri ( ) FRODI NELLA RICHIESTA/PERCEZIONE DI INCENTIVI NAZIONALI Interventi eseguiti 92 Persone denunciate 186 Contributi indebitamente percepiti/richiesti ( ) Contributi controllati ( ) Sequestri ( ) APPALTI PUBBLICI Interventi eseguiti 31 Persone denunciate 131 Valore degli appalti controllati ( ) Somme oggetto di assegnazione irregolare ( ) SPESA PREVIDENZIALE Interventi eseguiti 110 Persone denunciate Contributi controllati ( ) Frode accertata ( ) Sequestri ( ) SPESA SANITARIA Interventi eseguiti 202 Persone denunciate 102 Frode accertata ( ) REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Interventi eseguiti 114 Persone denunciate di cui in stato d arresto 6 Sequestri ( ) RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA PER DANNI ERARIALI Interventi eseguiti 205 Persone segnalate Danni erariali segnalati ( ) PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE E TICKET SANITARI Interventi eseguiti di cui irregolari 730 Persone verbalizzate 643 Frode accertata ( )

5 FRODI AL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE Il Nucleo pt di Foggia ha sviluppato un indagine sulla fornitura di materiale sanitario destinato ai Presìdi ospedalieri dell A.S.L. di Foggia, ricostruendo un meccanismo fraudolento attraverso il quale talune società fornitrici, grazie alla complicità di quattro funzionari della predetta A.S.L., hanno gonfiato i prezzi di flaconi di disinfettante (acquistati al prezzo di 60 euro e rivenduti per euro cadauno), provocando così un danno al bilancio pubblico di euro. Un altra attività investigativa nello specifico settore è stata posta in essere dal Nucleo pt di Taranto, che ha evidenziato indebite percezioni di 60,5 milioni di rimborsi della ASL a favore di centri di riabilitazione per ricoveri di pazienti inappropriati per presunti aggravamenti di malattie relative alla deambulazione. FRODI ALLA SPESA PUBBLICA NAZIONALE Il Nucleo PT di Bari, ha sequestrato 11,2 milioni di beni nei confronti dell amministratore unico e di un dirigente delle Ferrovie del Sud-Est a seguito di indagini sviluppate sotto la direzione dell Autorità Giudiziaria ordinaria e contabile, per una frode ipotizzata all atto dell acquisto e della ristrutturazione di 25 carrozze passeggeri dismesse da società tedesche e polacche a prezzi raddoppiati rispetto al valore di mercato. FRODI DI AIUTI COMUNITARI ALL AGRICOLTURA I Reparti della Puglia hanno eseguito 605 controlli nei confronti di percettori di aiuti comunitari per 5,8 milioni di euro non spettanti in quanto non collegati all esercizio di un attività agricola effettiva, bensì a contratti di affitto di terreni del tutto fittizi, oppure a particelle catastali di beni demaniali non coltivati. OPERAZIONE DOMUS AUREA, condotta dalla Tenenza di Gioia del Colle in ordine alla turbativa del procedimento amministrativo per l aggiudicazione di appalti per la realizzazione di alloggi di edilizia popolare del Comune di Gioia del Colle, che ha portato a 3 arresti per corruzione e turbata libertà degli incanti. OPERAZIONE CONFIDENCE L attività di indagine, anch essa sviluppata dalla Tenenza di Gioia del Colle, ha riguardato un attività di indagine avviata nei confronti di Ufficiali, in servizio ed in congedo, dell Aeronautica Militare e dell Esercito Italiano e di alcuni imprenditori, per corruzione, truffa aggravata, rivelazione di segreti d ufficio, turbata libertà degli incanti riferibili agli anni 2011 e 2012, tramite pubbliche gare relative alla ristrutturazione di due plessi, da adibire a mensa in una caserma dell'esercito Italiano di Cagliari; la fornitura di moduli abitativi per il centro immigrati di Borgo Mezzanone (FG); l installazione di impianti fotovoltaici su sedimi militari. 5

6 L AGGRESSIONE AGLI INTERESSI ECONOMICO PATRIMONIALI DELLA CRIMINALITA ORGANIZZATA ED AL RICICLAGGIO RISULTATI CONSEGUITI NELLA LOTTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA ED ECONOMICO-FINANZIARIA ATTIVITÀ ISPETTIVA ANTIRICICLAGGIO 2014 Ispezioni 13 Controlli 12 Persone denunciate 18 Violazioni amministrative accertate 18 Violazioni penali accertate 43 APPROFONDIMENTO DELLE SEGNALAZIONI PER OPERAZIONI SOSPETTE Approfondite 884 Procedimenti penali esistenti 171 Esito Contestazioni Amministrative 52 Contestazioni penali 51 CIRCOLAZIONE TRANSFRONTALIERA DI VALORI Λ% anno 2013 Interventi eseguiti 162 Violazioni riscontrate 162 Valuta e titoli intercettati al seguito ( ) Sequestri ( ) CONTRASTO AL RICICLAGGIO Interventi eseguiti 61 Persone denunciate 73 - di cui in stato d arresto 4 CONTRASTO ALL USURA Interventi eseguiti 108 Persone denunciate % - di cui in stato d arresto % TUTELA MERCATI FINANZIARI Interventi eseguiti 99 Soggetti denunciati 156 Reati Fallimentari - di cui in stato d arresto 9 Valore distrazioni accertate ( ) Sequestri ( ) Reati Societari Interventi eseguiti 8 Reati Bancari e Finanziari Soggetti denunciati 10 Interventi eseguiti 54 Soggetti denunciati 96 - di cui in stato d arresto 4 Sequestri ( ) RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI Interventi eseguiti 9 Soggetti segnalati 52 Sequestri ( )

7 FALSO MONETARIO Interventi eseguiti Persone denunciate di cui in stato d arresto 1 Sequestri ( ) CONTRASTO ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA Accertamenti patrimoniali 252 Soggetti controllati % - di cui persone fisiche di cui persone giuridiche 97 Proposte di sequestro ( ) % Sequestri ( ) Confische ( ) Il GICO di Bari ha concluso l OPERAZIONE DOMINO 3, che negli anni passati aveva già portato al sequestro ed alla successiva confisca di beni mobili ed immobili al clan Parisi di Bari, per un valore complessivo di 220 milioni (operazioni DOMINO 1 e 2 ). Le nuove investigazioni hanno riguardato un ipotesi di riciclaggio di 6 miliardi di vecchie lire operata dal clan attraverso un finto investimento immobiliare nel 2005 a Bari e Fasano per un affare che poi è sfumato ed ha comportato la restituzione di una caparra, a quel punto pulita, a società controllate da prestanome. OPERAZIONE ANTIDROGA GOLD & CAMELS Il G.I.C.O. di Bari ha eseguito 6 arresti e sequestri di beni per 15 milioni di euro nei confronti di trafficanti di sostanze stupefacenti contigui al clan Sinisi-Francavilla di Foggia, i quali tramite Facebook smerciavano hashish acquistato in Lombardia e destinato alle piazze della Capitanata, ma anche del Molise e delle Marche. OPERAZIONE BAD CHEQUE (USURA) Il Nucleo di polizia tributaria di Lecce ha eseguito 5 arresti ed un sequestro patrimoniale di 8 milioni di euro nei confronti di un gruppo criminale che attraverso una società finanziaria di Aradeo (LE), l Istituto Popolare del Salento S.P.A., rilasciava prestiti a tassi usurari superiori al 140% di interessi annui ad imprenditori in crisi di liquidità, facendosi rilasciare assegni post-datati, cambiali e garanzie su immobili. 7

8 LA TUTELA DEI DIRITTI DI PROPRIETA E DEI CONSUMATORI CONTRASTO ALLA PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE DI Λ% anno 2014 PRODOTTI 2013 Interventi eseguiti Persone denunciate di cui in stato d arresto 1 Prodotti sequestrati (nr.) % - di cui per contraffazione di cui per violazione normativa sicurezza prodotti di cui per violazione normativa made in Italy di cui per violazione normativa diritti d autore Valore prodotti sequestrati ( ) FRODI NEL COMPARTO AGROALIMENTARE Prodotti sequestrati *=carni, pesce, formaggi, latticini e frutta; **=birra, vini, spumanti, alcolici e altri prodotti; Kg Litri 788 Nell ambito dell attività di contrasto al mercato del falso Made in Italy e dei prodotti pericolosi per la salute dei consumatori, si segnalano: - l operazione FALLACIS del Nucleo PT di Taranto, finalizzata a ricostruire la filiera del falso a monte dei negozi di imprenditori cinesi della provincia Jonica, conclusasi con il sequestro di oltre 3 milioni di articoli contraffatti o non sicuri (dispositivi elettrici ed elettronici, sanitari, giocattoli, accessori per abbigliamento, cosmetici ed utensili per alimenti) per un valore di mercato di 12,5 milioni di euro e la denuncia a piede libero di 56 responsabili; - l operazione MASANIELLO, sempre del Nucleo PT di Taranto, condotta nel settore della commercializzazione di articoli contraffatti attraverso la rete internet, che ha consentito la denuncia all A.G. di 56 soggetti, di cui nr. 24 destinatari di ordinanza di custodia cautelare ed il sequestro, sull intero territorio nazionale, di diversi opifici comprensivi di macchinari, automezzi ed ingenti quantitativi di capi di abbigliamento e calzature contraffatte delle più note griffe della moda; - l operazione BOLLE DI SAPONE della Compagnia di Otranto condotta nei confronti di un associazione a delinquere dedita alla contraffazione di prodotti per l igiene della casa e della persona che ha consentito il sequestro di oltre 800 mila articoli (confezioni ed etichette riportanti i più noti marchi di detersivi in commercio), nonché macchinari per la produzione degli stessi, beni mobili ed immobili per un valore complessivo di oltre 5 milioni di euro e il deferimento all A.G. di nr. 68 responsabili. 8

9 L ATTIVITA DI CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI RISULTATI CONSEGUITI NELL ATTIVITA DI CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI CONTRASTO AL TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI 2014 Λ% anno 2013 Persone denunciate di cui in stato d arresto 206 Sostanze sequestrate (kg) % - hashish e marijuana % - cocaina % - eroina % - sostanze psicotrope 1 - altre sostanze 24 CONTRASTO AL TRAFFICO DI ARMI Interventi 52 Persone denunciate 57 - di cui in stato d arresto 16 Armi sequestrate 43 - di cui pistole 33 - di cui fucili 9 - di cui mitragliatrici 1 CONTRASTO ALL IMMIGRAZIONE CLANDESTINA Persone arrestate per favoreggiamento dell immigrazione clandestina 19 Mezzi sequestrati 18 Migranti soccorsi CONTRASTO AGLI ILLECITI NEL SETTORE AMBIENTALE Interventi Persone verbalizzate di cui denunciate all Autorità Giudiziaria Sequestri rifiuti industriali (Tonnellate) Sequestri discariche abusive 35 OPERAZIONE BLUE SKY M La notte del 31 dicembre 2014, si è verificato l approdo della nave Blue Sky M, battente bandiera moldava, con a bordo 796 migranti, nel porto di Gallipoli. Subito sono scattate le indagini di p.g. ad opera della squadra investigativa interforze, tra cui militari del GICO di Lecce, che, a seguito di informazioni acquisite da alcuni migranti e dall osservazione diretta di movimenti sospetti a bordo, hanno individuato il comandante della nave e 3 componenti dell equipaggio, sottoposti a fermo di p.g. per favoreggiamento dell immigrazione clandestina. TRAFFICO ILLECITO DI RIFIUTI Il Gruppo Pronto Impiego di Bari, nell operazione TRASH FOR CASH, ha eseguito una serie di accessi presso siti di raccolta, stoccaggio e smaltimento di rifiuti ferrosi ed in rame, riscontrando oltre operazioni di conferimento senza prescritta autorizzazione, nonché l illecita miscelazione di rifiuti, per cui ha operato il sequestro di 90 tonnellate di prodotti e l identificazione di 786 conferenti di 180 tonnellate di rifiuti ferrosi e cavi di rame, in evasione fiscale, per complessivi 1,6 milioni di euro. 9

10 L ATTIVITA ANTICONTRABBANDO NEL SETTORE DOGANALE E DEI PRODOTTI ENERGETICI ATTIVITÀ DI POLIZIA DOGANALE 2014 Interventi 327 Soggetti denunciati 194 Violazioni riscontrate 345 PRINCIPALI GENERI SEQUESTRATI Tabacchi lavorati esteri (kg) di cui cheap white (kg) Merci e prodotti di vario tipo (nr.) 485 Mezzi terrestri e navali (nr.) 7 SERVIZI IN MATERIA DI ACCISE 2014 Interventi effettuati 423 PRODOTTI SEQUESTRATI Prodotti energetici (kg.) Alcole (litri anidri) ACCERTATO CONSUMO IN FRODE: Prodotti energetici (kg.) Alcole (litri anidri) ATTIVITA DI CONTRASTO NEL SETTORE DELLE ACCISE E DEI PRODOTTI ENERGETICI Nel corso di una attività ispettiva posta in essere dalla Tenenza di Andria, è stata effettuato un controllo nei confronti di un soggetto economico operante nel settore del commercio di carburanti, eseguito anche mediante accertamenti bancari. L attività ispettiva ha consentito di sottoporre a sequestro tonnellate di olio lubrificante, nonché di constatare oltre 1 milione di euro di accisa evasa. 10

11 LA LOTTA AL GIOCO ILLEGALE ATTIVITÀ A TUTELA DEL MONOPOLIO STATALE DEL GIOCO E DELLE SCOMMESSE 2014 Interventi di cui irregolari 346 Violazioni riscontrate 489 Soggetti verbalizzati OPERAZIONE CLEAN GAME Il Nucleo Pt di Lecce ha eseguito un indagine nei confronti di un organizzazione criminale che imponeva agli esercenti della stessa provincia il noleggio di congegni per videopoker e videolottery attraverso società intestate a prestanome e riconducibili alla medesima consorteria criminale. All esito dell attività investigativa, lo scorso 24 febbraio sono state eseguite 27 ordinanze di custodia cautelare e sequestri di beni pari a 15 milioni di euro. CONTROLLI IN MATERIA DI GIOCHI E SCOMMESSE - La Compagnia di Ostuni ha eseguito un attività di controllo in materia di raccolta scommesse nei confronti di una società con sede legale in Monopoli e sede operativa in Ostuni, per conto della GOLDBET SPORTWETTEN GMBH, allibratore estero privo di autorizzazione ad operare in Italia, accertando una base imponibile ai fini delle imposte sulle scommesse di oltre 1 milione di euro. - Il Nucleo pt di Taranto ha individuato nr. 18 centri di raccolta e gestione di scommesse via internet ubicati nell intero territorio della provincia, per conto di bookmakers esteri (GOLDBET, BET1128, BETPASSION, BETUNIQ, BET365), che operano in assenza delle prescritte concessioni dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nonché delle autorizzazioni di P.S., rinvenendo postazioni informatiche attrezzate, collegate via modem con i server stranieri. All esito sono stati segnalati all A.G. complessivamente 36 responsabili e individuati nr. 4 lavoratori a nero. 11

PRESENTAZIONE DEL BILANCIO OPERATIVO ANNUALE 2014 DELLA GUARDIA DI FINANZA DI CROTONE.

PRESENTAZIONE DEL BILANCIO OPERATIVO ANNUALE 2014 DELLA GUARDIA DI FINANZA DI CROTONE. COMUNICATO STAMPA Crotone, 14 aprile 2015 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO OPERATIVO ANNUALE 2014 DELLA GUARDIA DI FINANZA DI CROTONE. 1. Contrasto alle frodi fiscali e all economia sommersa. Il contrasto alle

Dettagli

Guardia di Finanza COMANDO INTERREGIONALE DELL ITALIA NORD-ORIENTALE Cannaregio, 2176 Venezia Tel. 041/719666 Fax 041/2202415

Guardia di Finanza COMANDO INTERREGIONALE DELL ITALIA NORD-ORIENTALE Cannaregio, 2176 Venezia Tel. 041/719666 Fax 041/2202415 Guardia di Finanza COMANDO INTERREGIONALE DELL ITALIA NORD-ORIENTALE Cannaregio, 2176 Venezia Tel. 041/719666 Fax 041/2202415 CONSUNTIVO DELL ATTIVITA OPERATIVA DEI REPARTI DEL TRIVENETO (periodo 1 gennaio

Dettagli

Guardia di Finanza Comando Provinciale Avellino LA GUARDIA DI FINANZA DI AVELLINO HA RICORDATO IL 241 ANNIVERSARIO DI FONDAZIONE DEL CORPO

Guardia di Finanza Comando Provinciale Avellino LA GUARDIA DI FINANZA DI AVELLINO HA RICORDATO IL 241 ANNIVERSARIO DI FONDAZIONE DEL CORPO Guardia di Finanza Comando Provinciale Avellino COMUNICATO STAMPA Avellino, 23 giugno 2015 LA GUARDIA DI FINANZA DI AVELLINO HA RICORDATO IL 241 ANNIVERSARIO DI FONDAZIONE DEL CORPO Il Comando Provinciale

Dettagli

Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE PIACENZA. Comunicato stampa Piacenza, 15 marzo 2016

Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE PIACENZA. Comunicato stampa Piacenza, 15 marzo 2016 Comunicato stampa Piacenza, 15 marzo 2016 GUARDIA DI FINANZA DI PIACENZA BILANCIO OPERATIVO ANNUALE ANNO 2015 Nel 2015 è proseguita l attività delle Fiamme Gialle piacentine indirizzata al raggiungimento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DELL 8 FEBBRAIO 2012

COMUNICATO STAMPA DELL 8 FEBBRAIO 2012 Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE RAVENNA - Ufficio Comando - Sezione Operazioni e Programmazione - - Via Alberoni n. 33-48121 Ravenna tel. e Fax (0544) 37122 - COMUNICATO STAMPA DELL 8 FEBBRAIO 2012

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ROMA, 29 GENNAIO 2014

COMUNICATO STAMPA ROMA, 29 GENNAIO 2014 COMUNICATO STAMPA ROMA, 29 GENNAIO 2014 GUARDIA DI FINANZA: TUTELA DEI MERCATI FINANZIARI, CONTRASTO AL RICICLAGGIO, AGGRESSIONE AI PATRIMONI DELLA CRIMINALITA ORGANIZZATA, LOTTA AL CONTRABBANDO ED AL

Dettagli

Guardia di Finanza Comando Regionale Lombardia

Guardia di Finanza Comando Regionale Lombardia Guardia di Finanza Comando Regionale Lombardia Ufficio Operazioni Sezione Stampa e Relazioni Esterne Milano, 5 febbraio 2014 LA GUARDIA DI FINANZA IN LOMBARDIA BILANCIO 2013 Nel 2013 la Guardia di Finanza

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DELL 8 FEBBRAIO 2013 CONSUNTIVO DELL ATTIVITÀ SVOLTA NEL 2012

COMUNICATO STAMPA DELL 8 FEBBRAIO 2013 CONSUNTIVO DELL ATTIVITÀ SVOLTA NEL 2012 Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE RAVENNA - Ufficio Comando - Sezione Operazioni e Programmazione - - Via Alberoni n. 33-48121 Ravenna tel. e Fax (0544) 37122 - COMUNICATO STAMPA DELL 8 FEBBRAIO 2013

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ROMA, 30 GENNAIO 2012

COMUNICATO STAMPA ROMA, 30 GENNAIO 2012 COMUNICATO STAMPA ROMA, 30 GENNAIO 2012 NON SOLO CONTRASTO ALL EVASIONE FISCALE E AGLI SPRECHI DI DENARO PUBBLICO. LA GUARDIA DI FINANZA È ANCHE LOTTA ALLE MAFIE, AL RICICLAGGIO DI DENARO SPORCO, ALL USURA,

Dettagli

2. Tutela Uscite Lotta agli sprechi nella spesa pubblica

2. Tutela Uscite Lotta agli sprechi nella spesa pubblica Guardia di Finanza Comando Regionale Abruzzo RENDICONTAZIONE DELL ATTIVITÀ OPERATIVA COMANDO REGIONALE ABRUZZO - ANNO 2012 2. Tutela Uscite Lotta agli sprechi nella spesa pubblica Accanto alla lotta all'evasione

Dettagli

DAI CONFINI ALLA GLOBALIZZAZIONE: LA GUARDIA DI FINANZA A TUTELA DELLA SICUREZZA ECONOMICO FINANZIARIA.

DAI CONFINI ALLA GLOBALIZZAZIONE: LA GUARDIA DI FINANZA A TUTELA DELLA SICUREZZA ECONOMICO FINANZIARIA. CENTRO ALTI STUDI PER LA DIFESA Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze 31 Corso di Cooperazione Civile Militare (COCIM) DAI CONFINI ALLA GLOBALIZZAZIONE: LA GUARDIA DI FINANZA A TUTELA DELLA SICUREZZA

Dettagli

Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE COSENZA

Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE COSENZA Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE COSENZA Ancor più significativo, a questo proposito, appare l azione di contrasto all economia sommersa, il cui dato finale (128 milioni di Euro, pari al 58% della

Dettagli

Organizzazione operativa regionale della Guardia di Finanza

Organizzazione operativa regionale della Guardia di Finanza Organizzazione operativa regionale della Guardia di Finanza COMPITI DELLA GUARDIA DI FINANZA Legge 23 aprile 1959 nr. 189 Ufficiali ed Agenti di Polizia Giudiziaria Ufficiali ed Agenti di Polizia Tributaria

Dettagli

A cura del Ten.Col. t.st Oriol De Luca Comandante del Gruppo Tutela Spesa Pubblica Nucleo di Polizia Tributaria Palermo

A cura del Ten.Col. t.st Oriol De Luca Comandante del Gruppo Tutela Spesa Pubblica Nucleo di Polizia Tributaria Palermo QUESTA SESSIONE DI FORMAZIONE È STATA CO-FINANZIATA DALLA COMMISSIONE EUROPEA (OLAF) NELL AMBITO DEL PROGRAMMA HERCULE II 2007 2013: UN PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA PER PROMUOVERE ATTIVITÀ NEL CAMPO

Dettagli

RAIUTILE INFORMAZIONE

RAIUTILE INFORMAZIONE RAIUTILE INFORMAZIONE - Martedì 3 ottobre 2006 - NAPOLI: Scoperto un falso dentista. I capillari controlli economico-finanziari, effettuati sul territorio dai finanzieri del Comando Provinciale di Napoli,

Dettagli

BILANCIO OPERATIVO PER L ANNO 2013 E LINEE PROGRAMMATICHE PER IL CORRENTE ANNO

BILANCIO OPERATIVO PER L ANNO 2013 E LINEE PROGRAMMATICHE PER IL CORRENTE ANNO Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE MANTOVA Corso Giuseppe Garibaldi 44, 46100 Mantova - Tel./Fax 0376/322770-328691 mn0500000p@pec.gdf.it - mn0500007@gdf.it BILANCIO OPERATIVO PER L ANNO 2013 E LINEE

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA NUCLEO DI POLIZIA TRIBUTARIA MILANO TUTELA DEGLI INTERESSI FINANZIARI DELL U.E. ANALISI DEI CASI PIÙ FREQUENTI DI FRODE

GUARDIA DI FINANZA NUCLEO DI POLIZIA TRIBUTARIA MILANO TUTELA DEGLI INTERESSI FINANZIARI DELL U.E. ANALISI DEI CASI PIÙ FREQUENTI DI FRODE GUARDIA DI FINANZA NUCLEO DI POLIZIA TRIBUTARIA MILANO TUTELA DEGLI INTERESSI FINANZIARI DELL U.E. ANALISI DEI CASI PIÙ FREQUENTI DI FRODE Milano, 08 maggio 2012 1 ARTICOLAZIONE DELL INTERVENTO RUOLO DELLA

Dettagli

Comando Regionale Campania della Guardia di Finanza

Comando Regionale Campania della Guardia di Finanza I risultati conseguiti nei primi 5 mesi del 2014 (I) Indice 1. Premessa pag. 1 2. Il consolidamento ed il rafforzamento della lotta all evasione e all elusione fiscale pag. 1 3. L intensificazione del

Dettagli

L OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

L OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA L OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA In Italia gli uliveti si estendono su una superfice di 1 milione di ha; Dal Trentino alla Sicilia abbiamo oltre 300 varietà di olive; L olio extravergine di oliva vale un fatturato

Dettagli

Si elencano di seguito i reati attualmente ricompresi nell ambito di applicazione del D.Lgs. 231/2001:

Si elencano di seguito i reati attualmente ricompresi nell ambito di applicazione del D.Lgs. 231/2001: MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 ADECCO ITALIA S.P.A. - ELENCO DEI REATI 231 - Si elencano di seguito i reati attualmente ricompresi nell ambito di applicazione

Dettagli

Intervento del Capo del III Reparto - Operazioni del Comando Generale della Guardia di Finanza Generale di Brigata Stefano Screpanti

Intervento del Capo del III Reparto - Operazioni del Comando Generale della Guardia di Finanza Generale di Brigata Stefano Screpanti Intervento del Capo del III Reparto - Operazioni del Comando Generale della Guardia di Finanza Generale di Brigata Stefano Screpanti 15 aprile 2015 LE FRODI ALL IVA LA LOTTA ALLE FRODI ALL IVA ESIGENZE

Dettagli

COMANDO PROVINCIALE GUARDIA DI FINANZA PISTOIA GUARDIA DI FINANZA DI PISTOIA: IL BILANCIO OPERATIVO DEL 2013.

COMANDO PROVINCIALE GUARDIA DI FINANZA PISTOIA GUARDIA DI FINANZA DI PISTOIA: IL BILANCIO OPERATIVO DEL 2013. COMANDO PROVINCIALE GUARDIA DI FINANZA PISTOIA COMUNICATO STAMPA Pistoia, 24 febbraio 2014 GUARDIA DI FINANZA DI PISTOIA: IL BILANCIO OPERATIVO DEL 2013. Il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza

Dettagli

L attività della Guardia di Finanza di Palermo nel contrasto alla criminalità organizzata, alla corruzione ed al riciclaggio.

L attività della Guardia di Finanza di Palermo nel contrasto alla criminalità organizzata, alla corruzione ed al riciclaggio. L attività della Guardia di Finanza di Palermo nel contrasto alla criminalità organizzata, alla corruzione ed al riciclaggio. Gen. B. Stefano Screpanti Nel porgere un sentito saluto agli illustri Deputati

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA. Nucleo Polizia Tributaria Roma G.I.C.O. PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI NAPOLI DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA

GUARDIA DI FINANZA. Nucleo Polizia Tributaria Roma G.I.C.O. PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI NAPOLI DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI NAPOLI DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA MODUS OPERANDI LE CONDOTTE ILLECITE Imprenditori diretta espressione del clan dei casalesi; Costituzione di società

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA: 1 ANNO A TUTELA DELLE ENTRATE E DELLE USCITE DELLO STATO E DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA.

GUARDIA DI FINANZA: 1 ANNO A TUTELA DELLE ENTRATE E DELLE USCITE DELLO STATO E DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA. nella foto da sx: Magg. Eugenio Bua, Comandante Gruppo, T.Col. Giuseppe Arbore, Comandante Nucleo polizia tributaria, Colonnello Gazzani, Comandante Provinciale. GUARDIA DI FINANZA: 1 ANNO A TUTELA DELLE

Dettagli

Meda Pharma SpA Modello di Organizzazione Gestione e Controllo - Allegato A Documento di mappatura dei processi sensibili

Meda Pharma SpA Modello di Organizzazione Gestione e Controllo - Allegato A Documento di mappatura dei processi sensibili Meda Pharma SpA - Allegato A al Modello Organizzativo Reato non rilevante Reato rilevante Articolo D.Lgs Fattispecie iilecito amministrativo Anno introduzione Reato Articolo 23 D. Lgs. Inosservanza delle

Dettagli

Guardia di Finanza SCUOLA ISPETTORI E SOVRINTENDENTI. 80 Corso S.Brig. M.O.V.M. Amedeo De Ianni

Guardia di Finanza SCUOLA ISPETTORI E SOVRINTENDENTI. 80 Corso S.Brig. M.O.V.M. Amedeo De Ianni Guardia di Finanza SCUOLA ISPETTORI E SOVRINTENDENTI 80 Corso S.Brig. M.O.V.M. Amedeo De Ianni Servizi di Polizia Economico Finanziaria e altri servizi del Corpo Docente: Magg. Ermete Liberatore 7^ Compagnia

Dettagli

S T U D I O L E G A L E A S S O C I A T O T O S E L L O & P A R T N E R S

S T U D I O L E G A L E A S S O C I A T O T O S E L L O & P A R T N E R S S T U D I O L E G A L E A S S O C I A T O T O S E L L O & P A R T N E R S 35131 PADOVA - Piazzale Stazione n. 6 - tel. 049.8759866-049.654879 - fax 049.8753348 C.F./P.IVA 04351050283 avvocati@studiolegaletosello.it

Dettagli

INDICE CAPITOLO PRIMO RIFLESSIONI SUL CONCETTO DI FRODE NEL DIRITTO PENALE DELL ECONOMIA

INDICE CAPITOLO PRIMO RIFLESSIONI SUL CONCETTO DI FRODE NEL DIRITTO PENALE DELL ECONOMIA INDICE Premessa... pag. 11 CAPITOLO PRIMO RIFLESSIONI SUL CONCETTO DI FRODE NEL DIRITTO PENALE DELL ECONOMIA 1.1 Le frodi fiscali. Evoluzione storica della fattispecie... pag. 13 1.2 Il concetto di frode.

Dettagli

APPENDICE 1. Reati commessi nei rapporti con la pubblica amministrazione (artt. 24 e 25 del Decreto);

APPENDICE 1. Reati commessi nei rapporti con la pubblica amministrazione (artt. 24 e 25 del Decreto); APPENDICE 1 REATI ED ILLECITI (Generale)* I II Reati commessi nei rapporti con la pubblica amministrazione (artt. 24 e 25 del Decreto); Reati informatici e trattamento illecito di dati (art. 24 bis del

Dettagli

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA. III Reparto Operazioni

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA. III Reparto Operazioni COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III Reparto Operazioni ALLEGATO 1 Scheda relativa ai Risultati della Guardia di Finanza nel contrasto alla contraffazione ed al falso made in Italy nel settore

Dettagli

pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 CAPITOLO PRIMO L ELEMENTO OGGETTIVO

pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 CAPITOLO PRIMO L ELEMENTO OGGETTIVO pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 TESTI LEGISLATIVI... 9 BIBLIOGRAFIA... 13 AVVERTENZA... 19 CASISTICA... 21 CAPITOLO PRIMO L ELEMENTO OGGETTIVO 1. Gli artifici e raggiri... 23 1.1. In

Dettagli

Indice XIII. Introduzione

Indice XIII. Introduzione Indice Introduzione XIII 1 L evasionefiscaleel usodellostrumentopenalepercontrastarla 1 1.1 Il fenomeno dell evasione 2 1.1.1 Le frodi fiscali 6 1.1.2 Alcuni dati sull evasione 11 1.2 Il ricorso allo strumento

Dettagli

Nucleo Speciale Tutela Proprietà Intellettuale

Nucleo Speciale Tutela Proprietà Intellettuale Guardia di Finanza Nucleo Speciale Tutela Proprietà Intellettuale sicurezza prodotti e contraffazione dei giocattoli Torino, 9 novembre 2015 Tenente Colonnello Pietro Romano AGENDA premessa Il S.I.A.C.

Dettagli

TABELLA PRIMA PROCURA REGIONALE DELLE MARCHE

TABELLA PRIMA PROCURA REGIONALE DELLE MARCHE TABELLA PRIMA PROCURA REGIONALE DELLE MARCHE 1.1 TIPOLOGIE DELLE DENUNCE 1.1.1 Organi giurisdizionali 7 1.1.2 Organi amministrativi 385 1.1.3 Organi di controllo 3 1.1.4 Organi di informazione 121 1.1.5

Dettagli

ALLEGATO C AREE DI ATTIVITA A RISCHIO REATO, REATI ASSOCIABILI E PRESIDI ORGANIZZATIVI

ALLEGATO C AREE DI ATTIVITA A RISCHIO REATO, REATI ASSOCIABILI E PRESIDI ORGANIZZATIVI Realizzazione di programmi di formazione e di servizi a favore del personale finanziati con contributi pubblici Area di attività a rischio diretto con riferimento ai Corruzione pubblica 1 Truffa in danno

Dettagli

INDICE CAPITOLO I NOZIONE DI DIRITTO PENALE DELL IMPRESA

INDICE CAPITOLO I NOZIONE DI DIRITTO PENALE DELL IMPRESA INDICE Prefazione alla VI edizione................ VII Prefazione alla I edizione................ IX CAPITOLO I NOZIONE DI DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1.1. Il concetto di mercato............... 2 1.2.

Dettagli

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo 2011 2012 fonte: AAMS Raccolta Vincite Spesa giocatori 2 Entrate «nette» Totale 79,9 61,3 18,5 8,8 scommesse

Dettagli

ANALISI DEI CASI PIÙ FREQUENTI DI FRODE

ANALISI DEI CASI PIÙ FREQUENTI DI FRODE GUARDIA DI FINANZA COMANDO REGIONALE MARCHE ANALISI DEI CASI PIÙ FREQUENTI DI FRODE a cura del T.Col. Antonio Veneziano Comandante delle Sezioni Frodi Comunitarie ed Accertamento Danni erariali del Nucleo

Dettagli

PER UNA POLITICA EQUA BISOGNA VEDERCI CHIARO

PER UNA POLITICA EQUA BISOGNA VEDERCI CHIARO PER UNA POLITICA EQUA BISOGNA VEDERCI CHIARO Patto Bilaterale tra Roma Capitale e Guardia di Finanza Conferenza stampa 20 gennaio 2014 I pesanti effetti della crisi economica e la cronica esiguità di mezzi

Dettagli

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III Reparto Operazioni Nr. 539/INCC Roma, 18 dicembre 2012 OGGETTO: Programmazione operativa 2013 1.

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III Reparto Operazioni Nr. 539/INCC Roma, 18 dicembre 2012 OGGETTO: Programmazione operativa 2013 1. COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III Reparto Operazioni Nr. 539/INCC Roma, 18 dicembre 2012 OGGETTO: Programmazione operativa 2013 1. PREMESSA L atto d indirizzo per la definizione delle priorità

Dettagli

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III Reparto Operazioni Nr. 539/INCC Roma, 18 dicembre 2012 OGGETTO: Programmazione operativa 2013

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III Reparto Operazioni Nr. 539/INCC Roma, 18 dicembre 2012 OGGETTO: Programmazione operativa 2013 COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III Reparto Operazioni Nr. 539/INCC Roma, 18 dicembre 2012 OGGETTO: Programmazione operativa 2013 1. PREMESSA L atto d indirizzo per la definizione delle priorità

Dettagli

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1 22 gennaio 2016-15.00-19.00

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1 22 gennaio 2016-15.00-19.00 IL PROGRAMMA 2016 MODULO I - I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1 22 gennaio 2016-15.00-19.00 Il diritto penale dell impresa nell evoluzione legislativa e giurisprudenziale: le norme e

Dettagli

Le principali operazioni dell anno 2007

Le principali operazioni dell anno 2007 ALLEGATO 2 Le principali operazioni dell anno 2007 Marzo 2007 OPERAZIONE RE MIDA ULTIMO ATTO 2 I carabinieri del Comando Tutela Ambiente hanno sequestrato due cave di cui una ubicata in Quarto (NA) e una

Dettagli

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all Indagine Fort Knox Roma, 08 aprile 2014 Indagine Fort Knox Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Dettagli

Direzione generale dei dispositivi medici, del servizio farmaceutico e della sicurezza delle cure. Cosmetici e contraffazione

Direzione generale dei dispositivi medici, del servizio farmaceutico e della sicurezza delle cure. Cosmetici e contraffazione Direzione generale dei dispositivi medici, del servizio farmaceutico e della sicurezza delle cure Cosmetici e contraffazione 20 dicembre 2013 Cosmetici e contraffazione Definizione Per cosmetico contraffatto

Dettagli

L attività dell ICQRF nel comparto dei fertilizzanti

L attività dell ICQRF nel comparto dei fertilizzanti Salone Internazionale della Ricerca, Innovazione e Sicurezza Alimentare Tavola Rotonda Sicurezza alimentare: il controllo su frodi e qualità dei fertilizzanti Società Umanitaria, Milano L attività dell

Dettagli

Polizia di Stato Compartimento Polizia Stradale Marche Ancona

Polizia di Stato Compartimento Polizia Stradale Marche Ancona Polizia di Stato Compartimento Polizia Stradale Marche Ancona Attività di controllo Dal 1 gennaio al 31 dicembre 2010, la Polizia Stradale delle Marche ha effettuato 21.554 pattuglie di vigilanza stradale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ROMA, 2 FEBBRAIO 2012

COMUNICATO STAMPA ROMA, 2 FEBBRAIO 2012 COMUNICATO STAMPA ROMA, 2 FEBBRAIO 2012 SONO 105 MILIONI I PRODOTTI CONTRAFFATTI O PERICOLOSI SEQUESTRATI NEL DALLA GUARDIA DI FINANZA. LE FIAMME GIALLE A TUTELA DELLA COLLETTIVITA E DELLA SICUREZZA DEI

Dettagli

agevolare e accelerare lo scambio di informazioni e fornire assistenza nelle indagini.

agevolare e accelerare lo scambio di informazioni e fornire assistenza nelle indagini. DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELL ACCORDO DI COOPERAZIONE TRA LA COMUNITÀ EUROPEA E I SUOI STATI MEMBRI DA UN LATO, E LA CONFEDERAZIONE SVIZZERA, DALL ALTRO, PER LOTTARE CONTRO LA FRODE

Dettagli

ALL. 2 Fatti di bancarotta fraudolenta patrimoniale (art. 216, comma 1, n. 1) Fatti di bancarotta fraudolenta documentale (art. 216, comma 1, n.

ALL. 2 Fatti di bancarotta fraudolenta patrimoniale (art. 216, comma 1, n. 1) Fatti di bancarotta fraudolenta documentale (art. 216, comma 1, n. ALL. 2 Fatti di bancarotta fraudolenta patrimoniale (art. 216, comma 1, n. 1): L art. 216, primo comma, n. 1, L. Fall. sanziona l imprenditore, dichiarato fallito, che prima della dichiarazione di fallimento

Dettagli

SOMMARIO CAPITOLO PRIMO

SOMMARIO CAPITOLO PRIMO SOMMARIO CAPITOLO PRIMO Indagini - Paolo Carretta 1 1. Patrimonio e reddito 4 2. Il provento da attività illecita 6 3. Estensione delle indagini patrimoniali 11 3.1 Alcune altre precisazioni terminologiche

Dettagli

A cura del Cap. Luigi Mario PAONE Bari, 9 febbraio 2011

A cura del Cap. Luigi Mario PAONE Bari, 9 febbraio 2011 A cura del Cap. Luigi Mario PAONE Bari, 9 febbraio 2011 Operazione GOLDEN OIL Operazione GOLDEN OIL L aiuto al consumo dell olio d oliva, concesso come incentivo a quegli operatori che commercializzavano

Dettagli

UN ANNO DI GOVERNO PER L AMBIENTE

UN ANNO DI GOVERNO PER L AMBIENTE UN ANNO DI GOVERNO PER L AMBIENTE LOTTA AL DISSESTO IDROGEOLOGICO Piano nazionale senza precedenti da 7 miliardi in 7 anni per la sicurezza del territorio. Recuperati 2,3 miliardi non spesi. Già aperti

Dettagli

MAPPATURA DELLE AREE DI RISCHIO EX D. LGS. 231/01

MAPPATURA DELLE AREE DI RISCHIO EX D. LGS. 231/01 LAURO CANTIERI VALSESIA S.P.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO MAPPATURA DELLE AREE DI RISCHIO EX D. LGS. 231/01 Premessa Ai fini dell efficace predisposizione di un Modello Organizzativo,

Dettagli

Relazione annuale al PNI - 2014

Relazione annuale al PNI - 2014 Relazione annuale al PNI - 2014 Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali - Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari Attività svolte

Dettagli

PIANO STRAORDINARIO DI VIGILANZA AGRICOLTURA/EDILIZIA CALABRIA-CAMPANIA-PUGLIA-SICILIA ANNO 2010

PIANO STRAORDINARIO DI VIGILANZA AGRICOLTURA/EDILIZIA CALABRIA-CAMPANIA-PUGLIA-SICILIA ANNO 2010 PIANO STRAORDINARIO DI VIGILANZA AGRICOLTURA/EDILIZIA CALABRIA-CAMPANIA-PUGLIA-SICILIA ANNO 2010 La Direttiva del Ministro del 18 settembre 2008 ha consentito una profonda modifica del sistema delle ispezioni

Dettagli

INDICE CAPITOLO I NOZIONE DI DIRITTO PENALE DELL IMPRESA

INDICE CAPITOLO I NOZIONE DI DIRITTO PENALE DELL IMPRESA INDICE Prefazione alla VII edizione............... VII Prefazione alla I edizione................ IX CAPITOLO I NOZIONE DI DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1.1. Il concetto di mercato................ 3 1.2.

Dettagli

AREA IGIENICO SANITARIA 40 ORE:

AREA IGIENICO SANITARIA 40 ORE: Programma del corso abilitante all esercizio di somministrazione di alimenti e bevande ed esercizio dell attività commerciale nel settore alimentare (EX REC) 130 ore AREA IGIENICO SANITARIA 40 ORE: Quadro

Dettagli

Indice. Introduzione... Pag. 5 CAPITOLO PRIMO LA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

Indice. Introduzione... Pag. 5 CAPITOLO PRIMO LA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA Indice Introduzione... Pag. 5 CAPITOLO PRIMO LA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA Premessa... «17 La criminalità organizzata nel mondo...» 20 Stati Uniti Cosa Nostra...» 22 Cina - Le Triadi...» 24 Cina - I Tong...»

Dettagli

MEDAGLIA DI BRONZO AL VALOR CIVILE

MEDAGLIA DI BRONZO AL VALOR CIVILE MEDAGLIA DI BRONZO AL VALOR CIVILE Conferita a un Assistente Capo della Polizia di Stato dell Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico di Cagliari Squadra Nautica - con motivazione : libero dal

Dettagli

Gli investimenti delle mafie

Gli investimenti delle mafie Progetto PON Sicurezza 2007-2013 I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento della criminalità all impiego di

Dettagli

L ultima classifica di Transparency International, che misura la percezione della corruzione, ci vede scivolare al 69 posto. Tale graduatoria segnala

L ultima classifica di Transparency International, che misura la percezione della corruzione, ci vede scivolare al 69 posto. Tale graduatoria segnala L ultima classifica di Transparency International, che misura la percezione della corruzione, ci vede scivolare al 69 posto. Tale graduatoria segnala un guaio molto grave: godiamo di una pessima reputazione.

Dettagli

GLI INVESTIMENTI DELLE ORGANIZZAZIONI MAFIOSE NELL ECONOMIA LEGALE. Reggio Calabria, 5 aprile 2013

GLI INVESTIMENTI DELLE ORGANIZZAZIONI MAFIOSE NELL ECONOMIA LEGALE. Reggio Calabria, 5 aprile 2013 GLI INVESTIMENTI DELLE ORGANIZZAZIONI MAFIOSE NELL ECONOMIA LEGALE Reggio Calabria, 5 aprile 2013 Introduzione L obiettivo della lezione odierna è individuare: i motivi per cui le mafie investono nell

Dettagli

Mappa delle attività a rischio reato nella Fondazione Torino Wireless 2015

Mappa delle attività a rischio reato nella Fondazione Torino Wireless 2015 Mappa delle attività a rischio reato nella Fondazione Torino Wireless 2015 PREMESSA: per compilare le tabelle che seguono sono stati inizialmente presi in considerazione tutti i reati previsti dal D.lgs.

Dettagli

- ALLEGATO A E B (FATTISPECIE DEI REATI E ARTICOLI DEL CODICE PENALE RICHIAMATI DALL ART 4 DEL D.LGS. 231/2001)

- ALLEGATO A E B (FATTISPECIE DEI REATI E ARTICOLI DEL CODICE PENALE RICHIAMATI DALL ART 4 DEL D.LGS. 231/2001) MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO DI WIND RETAIL S.R.L. AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 231/2001 Responsabilità amministrativa della Società - ALLEGATO A E B (FATTISPECIE DEI REATI E

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA COMANDO PROVINCIALE VICENZA NUCLEO POLIZIA TRIBUTARIA DI VICENZA SEZIONE MOBILE. Operazione. Money from the Sky

GUARDIA DI FINANZA COMANDO PROVINCIALE VICENZA NUCLEO POLIZIA TRIBUTARIA DI VICENZA SEZIONE MOBILE. Operazione. Money from the Sky GUARDIA DI FINANZA COMANDO PROVINCIALE VICENZA NUCLEO POLIZIA TRIBUTARIA DI VICENZA SEZIONE MOBILE Operazione Money from the Sky COMANDO PROVINCIALE VICENZA - OPERAZIONE «MONEY FROM THE SKY» 2 L OPERAZIONE

Dettagli

17. Criminalità: le sostanze stupefacenti

17. Criminalità: le sostanze stupefacenti 17. Criminalità: le sostanze stupefacenti Nel 2004 Roma è risultata tra le prime città italiane per sequestri di droghe tradizionali, soprattutto di cocaina (487,4 Kg, pari al 15,2% dei sequestri complessivi

Dettagli

Piano straordinario contro le mafie. Reggio Calabria, 28 gennaio 2010

Piano straordinario contro le mafie. Reggio Calabria, 28 gennaio 2010 Piano straordinario contro le mafie Reggio Calabria, 28 gennaio 2010 Piano straordinario contro le mafie 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Agenzia per la gestione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/01 1

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/01 1 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/01 1 ALITALIA SOCIETÀ AEREA ITALIANA S.p.A. ALLEGATO 1 ELENCO REATI 1 Adottato con delibera del 25/03/2016. INDICE I Reati previsti dal Decreto

Dettagli

QUESTURA DI LATINA UFFICIO STAMPA

QUESTURA DI LATINA UFFICIO STAMPA 1 QUESTURA DI LATINA UFFICIO STAMPA 160^ ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CONSUNTIVO RISULTATI APRILE 2011- APRILE 2012 ARRESTI : 552 DENUNCIE A P.L.: 1883 PERQUISIZIONI: 869 PERSONE

Dettagli

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S.

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. Tipo di attività dal 01/05/2012 al 30/04/2013 Persone controllate 52.598 Persone sottoposte ad obblighi 19.349

Dettagli

17. Criminalità: i reati economici e finanziari

17. Criminalità: i reati economici e finanziari 17. Criminalità: i reati economici e finanziari Nel triennio 2001-2003 si registra complessivamente, nel territorio provinciale, una riduzione dei reati fiscali non depenalizzati (quei delitti in maniera

Dettagli

Q COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III Reparto Operazioni

Q COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III Reparto Operazioni Q COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III Reparto Operazioni Intervento del Comandante Generale nel corso dell'incontro di fine anno con la stampa (Roma, 18 dicembre 2009) Progettualità della Guardia

Dettagli

ELENCO REATI PRESUPPOSTO PREVISTI DAL D. LGS. 231/2001 AGGIORNATO AL 7/7/2011

ELENCO REATI PRESUPPOSTO PREVISTI DAL D. LGS. 231/2001 AGGIORNATO AL 7/7/2011 ELENCO REATI PRESUPPOSTO PREVISTI DAL D. LGS. 231/2001 AGGIORNATO AL 7/7/2011 Reati contro la Pubblica Amministrazione (art. 24 e art. 25, D.Lgs. 231/01) - Malversazione a danno dello Stato o di altro

Dettagli

I cinesi in Veneto. Una stima dei costi economici tra contraffazione e criminalità. a cura del Centro Studi Unioncamere Veneto 1/21

I cinesi in Veneto. Una stima dei costi economici tra contraffazione e criminalità. a cura del Centro Studi Unioncamere Veneto 1/21 . Una stima dei costi economici tra contraffazione e criminalità. a cura del Centro Studi Unioncamere Veneto 1/21 I cinesi fuori dalla Cina 9,3 milioni sono i cinesi emigrati nel mondo oggi, pari allo

Dettagli

Conferenza stampa «Contraffazione dei prodotti farmaceutici sanitari e diritto alla salute» per il Master II livello Università degli Studi di Bari

Conferenza stampa «Contraffazione dei prodotti farmaceutici sanitari e diritto alla salute» per il Master II livello Università degli Studi di Bari Gen.D. Gennaro Vecchione Comandante delle Unità Speciali della Guardia di Finanza Conferenza stampa «Contraffazione dei prodotti farmaceutici sanitari e diritto alla salute» per il Master II livello Università

Dettagli

Guardia di Finanza. Gruppo Tutela Spesa Pubblica. Nucleo di Polizia Tributaria Napoli

Guardia di Finanza. Gruppo Tutela Spesa Pubblica. Nucleo di Polizia Tributaria Napoli L azione di contrasto alle frodi finanziarie all U.E. vede affiancarsi ai controlli amministrativi e contabili delle autorità di gestione anche le specifiche attività svolte dalla Guardia di Finanza. I

Dettagli

ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO

ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO Reati contro la Pubblica Amministrazione (art. 24 e 25): Malversazione a danno dello Stato o di altro Ente Pubblico (art. 316 bis, cod. pen.); Indebita percezione di erogazioni

Dettagli

Legislatura 16 ATTO CAMERA. ODG IN COMMISSIONE : 0/05565/002/13 presentata da RUSSO PAOLO il 18/12/2012 nella seduta numero. Stato iter : CONCLUSO

Legislatura 16 ATTO CAMERA. ODG IN COMMISSIONE : 0/05565/002/13 presentata da RUSSO PAOLO il 18/12/2012 nella seduta numero. Stato iter : CONCLUSO Camera dei Deputati Legislatura 16 ATTO CAMERA Sindacato Ispettivo ODG IN COMMISSIONE : 0/05565/002/13 presentata da RUSSO PAOLO il 18/12/2012 nella seduta numero Assegnato alla commissione : XIII COMMISSIONE

Dettagli

ALCUNE TIPOLOGIE DI CRIMINI DEI COLLETTI BIANCHI

ALCUNE TIPOLOGIE DI CRIMINI DEI COLLETTI BIANCHI ALCUNE TIPOLOGIE DI CRIMINI DEI COLLETTI BIANCHI REATI TRIBUTARI SICUREZZA SUL LAVORO REATI SOCIETARI CRIMINI DEI COLLETTI BIANCHI REATI AMBIENTALI REATI FALLIMENTARI MARKET ABUSE RILEVANZA PENALE DELL

Dettagli

ZAMBON Dott. Rag. GIUSEPPE Consigliere Nazionale Coordinatore della Commissione Nazionale per la fiscalità ISTITUTO NAZIONALE TRIBUTARISTI

ZAMBON Dott. Rag. GIUSEPPE Consigliere Nazionale Coordinatore della Commissione Nazionale per la fiscalità ISTITUTO NAZIONALE TRIBUTARISTI NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO: Attività di vigilanza e controllo Sanzioni penali e amministrative (D.Lgs. 231/2007 come modificato (evidenziazione gialla) dal D.Lgs. 151/2009) Dispensa di aggiornamento professionale

Dettagli

APPENDICE 1. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo D. Lgs. 231/2001 APPENDICE 1

APPENDICE 1. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo D. Lgs. 231/2001 APPENDICE 1 Pagina 1 di 7 APPENDICE 1 Il D.Lgs 231/2001, recante la disciplina in tema di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, superando il principio che individuava nella persona fisica l unico

Dettagli

--------------------------------------------

-------------------------------------------- D.L. 28 dicembre 2001, n. 452 Disposizioni urgenti in tema di accise, di gasolio per autotrazione, di smaltimento di oli usati, di giochi e scommesse, nonchè sui rimborsi IVA, sulla pubblicità effettuata

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011 COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011 RESOCONTO ATTIVITA SVOLTA IN MATERIA DI POLIZIA STRADALE ATTIVITA DI ACCERTAMENTO DELLE VIOLAZIONI TOTALE

Dettagli

Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari

Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari Le attività dell Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari L Ispettorato è organo di

Dettagli

CAPODIFERRO GAETANO. IIIª Area F2 AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI 0521-617224. gaetano.capodiferro@agenziadogane.it

CAPODIFERRO GAETANO. IIIª Area F2 AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI 0521-617224. gaetano.capodiferro@agenziadogane.it CURRICULUM VITAE Informazioni Personali Cognome e Nome CAPODIFERRO GAETANO Data di nascita 10/08/1968 Qualifica IIIª Area F2 Amministrazione AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI Incarico attuale Direttore

Dettagli

LA MINACCIA DELLA CONTRAFFAZIONE IN ITALIA di Luca Fucini * * * Il fenomeno della contraffazione in Italia costituisce un vero e proprio sistema

LA MINACCIA DELLA CONTRAFFAZIONE IN ITALIA di Luca Fucini * * * Il fenomeno della contraffazione in Italia costituisce un vero e proprio sistema LA MINACCIA DELLA CONTRAFFAZIONE IN ITALIA di Luca Fucini * * * Il fenomeno della contraffazione in Italia costituisce un vero e proprio sistema commerciale ed industriale che si sviluppa attraverso tutta

Dettagli

L ALTRA NDRANGHETA IN EMILIA-ROMAGNA

L ALTRA NDRANGHETA IN EMILIA-ROMAGNA L ALTRA NDRANGHETA IN EMILIA-ROMAGNA FONDAZIONE LIBERA INFORMAZIONE OSSERVATORIO SULL INFORMAZIONE PER LA LEGALITÀ E CONTRO LE MAFIE MOSAICO DI MAFIE E ANTIMAFIA L ALTRA NDRANGHETA IN EMILIA-ROMAGNA La

Dettagli

L ATTIVITA DELL ICQRF A TUTELA DEI CONSUMATORI. Bari O.A.S.I. (Olivo, Ambiente, Salute, Innovazione) c/o Fiera del Levante - 24/25/26 aprile 2015

L ATTIVITA DELL ICQRF A TUTELA DEI CONSUMATORI. Bari O.A.S.I. (Olivo, Ambiente, Salute, Innovazione) c/o Fiera del Levante - 24/25/26 aprile 2015 L ATTIVITA DELL ICQRF A TUTELA DEI CONSUMATORI Bari O.A.S.I. (Olivo, Ambiente, Salute, Innovazione) c/o Fiera del Levante - 24/25/26 aprile 2015 1 L ICQRF a tutela della qualità e del made in Italy L Ispettorato

Dettagli

INQUADRAMENTO GENERALE DELLE SANZIONI PENALI TRIBUTARIE. I Modulo

INQUADRAMENTO GENERALE DELLE SANZIONI PENALI TRIBUTARIE. I Modulo INQUADRAMENTO GENERALE DELLE SANZIONI PENALI TRIBUTARIE I delitti in materia di documenti e pagamenti di imposte I Modulo 1 DEFINIZIONE DI IMPOSTA EVASA Art. 1 d.lgs. N. 74/2000 E l imposta effettivamente

Dettagli

Stato di previsione dell entrata anno finanziario 2015 CAPITOLI DI INTERESSE DELLA DIFESA

Stato di previsione dell entrata anno finanziario 2015 CAPITOLI DI INTERESSE DELLA DIFESA anno finanziario 1 TRIBUTARIE 1.1 ENTRATE RICORRENTI 1.1.1 IMPOSTA SUI REDDITI 1023 1023 CAPO VI IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE ART. 2 RITENUTE DA VERSARSI IN TESORERIA DALLE AMMINISTRAZIONI

Dettagli

Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE

Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE 2 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO 3 REATI REGISTRATI NELLA PROVINCIA DI BERGAMO 01/05/2013 30/04/2014

Dettagli

Attività delle Forze di Polizia nel settore degli stupefacenti

Attività delle Forze di Polizia nel settore degli stupefacenti Cod. ISTAT INT 00013 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Giustizia Attività delle Forze di Polizia nel settore degli stupefacenti Titolare: Dipartimento della Pubblica

Dettagli

UFFICIO DELLE DOGANE DI BARI Servizio Vigilanza Antifrode

UFFICIO DELLE DOGANE DI BARI Servizio Vigilanza Antifrode UFFICIO DELLE DOGANE DI BARI Servizio Vigilanza Antifrode Tutela della proprietà intellettuale e lotta alla contraffazione agroalimentare a cura del dott. Armando Massari Il ruolo della dogana seguito

Dettagli

ASPETTI DELL ECONOMIA MAFIOSA. Reggio Calabria, 2 aprile 2013

ASPETTI DELL ECONOMIA MAFIOSA. Reggio Calabria, 2 aprile 2013 ASPETTI DELL ECONOMIA MAFIOSA Reggio Calabria, 2 aprile 2013 DOVE OPERANO LE MAFIE IN ITALIA L INDICE DI PRESENZA MAFIOSA Per conoscere come le organizzazioni mafiose si distribuiscono sul territorio italiano

Dettagli

L Antiriciclaggio nel Factoring: punti aperti

L Antiriciclaggio nel Factoring: punti aperti L Antiriciclaggio nel Factoring: punti aperti Tavola Rotonda Assemblea Annuale Assifact Paola Sassi Milano, 21 giugno 2013 Criteri di valutazione Cliente Natura giuridica e caratteristiche Attività svolta

Dettagli

ALLEGATO 1 TABELLA REATI/ILLECITI PRESUPPOSTO DELLA RESPONSABILITA' EX DLGS 231/01

ALLEGATO 1 TABELLA REATI/ILLECITI PRESUPPOSTO DELLA RESPONSABILITA' EX DLGS 231/01 ALLEGATO 1 TABELLA REATI/ILLECITI PRESUPPOSTO DELLA RESPONSABILITA' EX DLGS 231/01 1. Indebita percezione di erogazioni, truffa in danno dello Stato o di un ente pubblico o per il conseguimento di erogazioni

Dettagli