Lista AIAF per l Europa: la finanza al servizio della crescita economica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lista AIAF per l Europa: la finanza al servizio della crescita economica"

Transcript

1 Lista AIAF per l Europa: la finanza al servizio della crescita economica Le competenze alla base dello sviluppo associativo Programma Indicazioni programmatiche per il rinnovo del Consiglio Direttivo Giugno

2 Il Programma in una pagina Un Associazione che valorizzi la sua storia e le sue competenze, per allargare la base dei soci anche alle nuove generazioni. Un Associazione che favorisca la partecipazione attiva dei propri Soci per far sì che AIAF diventi il principale punto di riferimento per la creazione di nuove relazioni, incontri e dialoghi tra professionisti operanti nel settore finanziario. Un Associazione che rafforzi il ruolo della formazione per lo sviluppo della cultura finanziaria tra cittadini, enti, istituzioni e operatori professionali. Un Associazione che attraverso il contributo di professionisti del settore finanziario, contribuisca al rilancio economico del nostro Paese nei mercati europei e internazionali. 2

3 Linee Guida Dopo un triennio dedicato a rafforzare il sodalizio, a migliorare la comunicazione verso i propri soci, a sviluppare nuove ed interessanti relazioni, ed a ridurre le conflittualità interne, l Associazione s impegna a rappresentare un punto di riferimento per la comunità finanziaria e per i giovani professionisti. Al fine di perseguire tale obiettivo è opportuno incrementare la base associativa, valorizzando le capacità dell Associazione di aggregare personalità del settore, seguire le nuove tendenze di mercato e creare corsi specialistici per le nuove esigenze professionali. La professionalità, il gioco di squadra (lavorare in team) e i momenti di aggregazione per approfondire nuove tematiche saranno le caratteristiche dell Associazione da cui tutti i Soci potranno trarre benefici. In un contesto di necessario rilancio economico e di trasformazione del mondo del lavoro, l Associazione deve porsi quale riferimento non solo per i Soci ma anche per le Istituzioni Pubbliche e Private. 3

4 Le aree di intervento Vita e organizzazione dell Associazione Formazione Analisi fondamentale Monitoraggio della normativa Relazioni istituzionali e comunicazione 4

5 La squadra: molte conferme con qualche importante rinforzo Paolo Balice Gruppo Azimut - Responsabile Wealth Management Centro Italia Socio dal 1989 Simone Bini Smaghi ARCA SGR - Vice Direttore Generale responsabile Sviluppo & Marketing Socio dal 1987 Alberto Borgia Partner AEF&C e Senior Analyst Mindingroup Socio dal 1996 Giovanni Camera Consulenza economica-finanziaria Docente Universitario Socio dal 1974 Gianfranco Di Vaio Economista Cassa Depositi e Prestiti Socio dal 2014 Luca D Onofrio Responsabile Insurance di BIP Financial Services Socio dal 1999 Giacomo Fedi Banca Passadore, Responsabile Investment Adv. & Eq. Trading Socio dal 2004 Pietro Gasparri Analista Finanziario European Securities Network (ESN) Socio dal 2002 Paolo Guida Responsabile Retail Research, Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo Socio dal 2003 Isabella Mastrofini Poste Italiane - Responsabile Finanza Agevolata Socio dal 1988 Roberto Rossi Advantage Financial SA Credit and portfolio management Socio dal 2004 Antonio Taverna LIUC Docente di FRM ed economia dei mercati Socio dal 2014 Antonio Tognoli Vice Presidente di Integrae SIM Socio dal 1989 Stefano Volante KPMG Management Consulting - Senior Manager Socio dal 2004 Alessandra Zunino de Pignier Consulenza aziendale, amministrazione e controllo società, docente Socio dal

6 Indice 1. AIAF, guardare alla finanza del futuro, guardare ai giovani 2. Attività per i soci AIAF 3. Equilibrio finanziario dell Associazione 4. Governance 5. Monitoraggio della normativa 6. Attività del Consiglio 7. Attività formativa: i punti del nostro programma 8. AIAF e l organizzazione sul territorio 9. AIAF e la consulenza finanziaria Appendice: Schede dei candidati 6

7 1. AIAF, guardare alla finanza del futuro, guardare ai giovani Rinnovare l Associazione per seguire i nuovi sviluppi del mondo del business e intercettare le esigenze dei giovani soci La finanza d impresa e dei mercati sta evolvendo rapidamente, complici la stretta del credito in Italia, la diffusione di nuove tecnologie, la concentrazione delle piazze finanziarie. AIAF deve essere pronta ad anticipare i futuri cambiamenti del sistema, ponendosi quale interlocutore credibile e autorevole nella formazione, nel dialogo con le istituzioni e nei servizi ai Soci. Il rinnovamento dell AIAF mira anche a soddisfare le esigenze dei giovani, nella ricerca di una posizione professionale adeguata, nel mantenimento di un appropriato aggiornamento professionale e la creazione di un network a supporto della professione. 7

8 2. Attività per i soci AIAF (1 di 2) Continuare a sviluppare l attività dell AIAF nell interesse dei Soci Rafforzare il ruolo di benchmark per la comunità economico-finanziaria, assumendo posizioni chiare e condivise sui temi di maggiore rilevanza economico-finanziaria. Sviluppare l "analisi fondamentale", organizzare eventi mirati per l aggiornamento delle competenze professionali. Realizzare seminari gratuiti per i soci su temi d attualità o di rilevanza per la loro attività professionale. Mirare all eccellenza organizzando eventi di qualità con il coinvolgimento di personalità di spicco. 8

9 2. Attività per i soci AIAF (2 di 2) Rafforzare le relazioni con le altre Associazioni professionali (es.: AIPB, AIFI, ANDAF, AREL, ASSIOM FOREX, ASSOGESTIONI, CNDCEC, OIC, OIV ecc.), organizzando e condividendo con loro alcuni eventi. Valorizzare la Rivista e i Quaderni AIAF, creare un Comitato scientifico, per individuare temi di attualità e garantire rigore analitico. Organizzare incontri periodici tra i soci giovani e i soci con maggiore esperienza per alimentare un virtuoso collegamento con il mercato del lavoro (attività di tutor). Consolidare l utilizzo del WEB (Social network professionali, servizi informativi di tipo push ecc.) per alimentare il maggiore coinvolgimento dei Soci nelle attività associative. 9

10 3. L equilibrio finanziario Incremento delle entrate e monitoraggio dei costi per un opportuno equilibrio finanziario: Per ciò che riguarda la gestione e/o politica delle "entrate": Aumento del numero dei Soci ( ordinari, corporate e sostenitori ). Ottimizzazione delle entrate delle attività editoriali. Auspicato contributo economico-finanziario derivante dall attività di formazione professionale, svolta dalla controllata "AIAF Formazione e Cultura srl". Per quanto riguarda la "politica dei costi": Miglioramento del processo di pianificazione e controllo di gestione con particolare attenzione al monitoraggio dei costi attraverso rendicontazioni periodiche. 10

11 4. Governance Aggiornare la governance associativa per migliorarne l efficacia apportando le opportune modifiche a: Statuto Codice di Comportamento AIAF (Principi Etici) Regolamento di Ammissione Soci Regolamento delle Sezioni locali Circolare 4 Pilastri La struttura organizzativa: Presidente e Vice Presidenti, Tesoriere, Consiglieri delegati, Segretario Generale, Segreteria, Gruppi di lavoro, Comitato scientifico. Valorizzazione del ruolo consultivo di un Advisory Board AIAF che comprenda i Past President, alcuni Soci Onorari ed alcuni Soci storici nonché alcuni esperti del mondo economico-finanziario. 11

12 5. Monitoraggio della normativa Continuo monitoraggio delle direttive europee, delle nuove leggi e dei regolamenti riguardanti la normativa concernente il settore finanziario e contabile: Direttive europee e linee guida delle autorità di vigilanza europee sui mercati finanziari, bancari e assicurativi Testo Unico della Finanza Normativa secondaria per gli emittenti, gli intermediari e i mercati Regolamentazione della consulenza finanziaria Testo Unico Bancario Codice delle assicurazioni private Tassazione degli strumenti finanziari Nuovi principi contabili internazionali IFRS 12

13 6. Attività del Consiglio (1 di 2) Sviluppare ognuna delle attività del Consiglio, favorendo la coesione e il focus sugli obiettivi Gruppi di Lavoro (analisi fondamentale, obbligazionario, ecc.). Gestione rapporti con Autorità di Vigilanza (CONSOB, Banca d Italia, IVASS, COVIP, Antitrust), con associazioni di categoria (ABI, ANIA, ASSONIME) e con altri enti e associazioni (ANDAF, CNDCEC, ASSIOM FOREX, OIV, OIC, AIPB, Assogestioni, Assosim ecc.). Sviluppo delle relazioni istituzionali con Autorità, Borsa Italiana, Enti, Sponsor, Soci, Università, Gruppi di interesse. Coordinamento e sviluppo delle attività delle Sezioni locali. Formazione Soci e linee guida per la controllata "AIAF Formazione e Cultura" srl. Sviluppo dei rapporti con i media e gestione dei canali di comunicazione AIAF. 13

14 6. Attività del Consiglio (2 di 2) Sviluppare ognuna delle attività del Consiglio, favorendo la coesione e il focus sugli obiettivi Eventi su Milano e Roma (inclusi gli incontri di fine anno). Oscar di Bilancio. Rapporti con l EFFAS e le Commissioni internazionali. Rapporti con le Società quotate anche attraverso il consolidamento dei rapporti con il Management (es. Chief Executive Officer, Chief Financial Officer, Investor Relators, ecc.). Analisi funzionamento delle altre Associazioni europee aderenti all EFFAS (per confrontare le relative organizzazioni e i servizi offerti ai propri soci). Focus specifico dedicato ai Soci "giovani" per valutare eventuali nuove esigenze ed offrire adeguate risposte e facilitazioni. 14

15 7. Attività formativa: i punti del nostro programma Standard didattico Garantire il più elevato standard formativo, grazie a un organizzazione sempre più efficiente e il coinvolgimento di docenti qualificati, assicurando un rigoroso Quality control dell offerta, anche attraverso l applicazione sistematica di feedback valuation e di analisi di Customer Satisfaction. Offerta didattica Diversificazione dell offerta formativa per tipologie professionali: analisti finanziari, consulenti finanziari d impresa, consulenti indipendenti-private banker, percorsi formativi personalizzati a società/gruppi-entiistituzioni e formazione specifica per Soci. Collaborazioni con Università, Enti ed Istituzioni Network di formazione Sinergie con Associazioni e network internazionali quali EFFAS-CIIA-AIWM-ILPIP. I nostri diplomi nazionali ed internazionali Sensibilizzazione dei potenziali fruitori dei corsi da una parte, e datori di lavoro dall altra, sul valore dei nostri diplomi nazionali e internazionali a rappresentare un qualificato accesso al mondo del lavoro. La gestione di AIAF Formazione e Cultura srl Gestione finalizzata ad un opportuna politica di investimenti volti alla realizzazione di modalità di erogazione formativa Innovativa. Ad esempio erogazione di corsi professionali formativi AIAF svolti attraverso l utilizzo di strumenti innovativi (es: e-learning ) e divulgazione degli stessi sia in aula che in modalità streaming. 15

16 8. AIAF e l organizzazione sul territorio Promuovere l Associazione su tutto il territorio nazionale anche tramite le Sezioni locali, con l organizzazione di Convegni ed eventi. Ampliare la rete di contatti anche a livello locale, estendendola anche a non soci AIAF, per un aggiornamento delle opportunità di formazione e per la condivisione di temi di studio. Creare collegamenti tra le sede locali e collegare in un network le stesse e la sede centrale di Milano. Promuovere a livello locale iniziative in sinergia con istituzioni ed organizzazioni professionali. Favorire la partecipazione dei soci utilizzando le nuove tecnologie. Sostenere e valorizzare le attività dell AIAF all estero tramite la partecipazione dei Soci AIAF ai network internazionali. 16

17 9. L AIAF e la consulenza finanziaria La consulenza finanziaria, le modalità di erogazione, i suoi contenuti, la professionalità degli addetti e dei responsabili del patrimonio della clientela sono temi alla base della consulenza contigui a quelli dell analista finanziario. Collaborare attivamente con Enti ed Istituzioni Pubbliche o Private ed Associazioni professionali. Esplorare le possibilità di collaborazione al fine di implementare l attività di formazione della controllata "AIAF Formazione e Cultura" srl, ad esempio tramite corsi personalizzati per le società e per i consulenti finanziari. 17

18 Aspettiamo il tuo contributo Scrivici ad 18

19 Banca Fideuram pianificazione strategica e sviluppo prodotti Gruppo Banca di Roma Servizio Studi e Servizio Finanza analista finanziario Gruppo Azimut Direttore Studi e gestioni patrimoniali membro CDA società del gruppo INVESCO Direttore investimenti Italia Deputy C.I.O. Multimanager team Europe INVESTITORI SGR (gruppo Allianz) - Direttore Sede di Roma UBS Italia Director Roma Wealth Management Paolo Balice candidato alla Presidenza Gruppo Azimut - Responsabile Wealth Management Centro Italia. In Aiaf : Membro del Consiglio Direttivo Presidente rappresentante Aiaf presso il comitato GIPS italiano ed Europeo (Eipc) Consigliere referente commissione titoli del debito e prodotti derivati. Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS 1989 Nel triennio vorrei continuare il lavoro svolto in questo triennio e aprire l AIAF ai giovani. Vorrei che l Associazione cresca sia quantitativamente che qualitativamente rafforzando i rapporti con le Istituzioni e sviluppando nuovi servizi ai soci. Curriculum Docente ai Corsi AIAF Contributi sulla Rivista Aiaf coautore di quaderni Aiaf (bond markets index-reverse floaters-mercato corporate bonds) Articoli sul Sole 24 ore Milano Finanza- docente MF conference. 19

20 Simone Bini Smaghi Socio AIAF dal 1987 PRINCIPAUX CLIENTS Vorrei contribuire per uno sviluppo dell analisi e della ricerca micro, settoriale e macro che caratterizzino l Associazione a sostegno dell attività degli analisti finanziari. Dal 2002 ARCA SGR: Vice Direttore Generale responsabile Sviluppo & Marketing ARCA SGR: Vice Direttore Generale Responsabile Istituzionali ARCA SGR: Vice Direttore Generale Responsabile Investiment e Ricerca SIGE CONSULENZA: Gestore dei fondi Interfund e Imindustria SIGE CONSULENZA: Gestore componente azionaria italiana fondi di diritto lussemburghese SIGE CONSULENZA: analista finanziario mercato azionario italiano ed assistente gestore CENTRO LEASING: responsabile sviluppo ufficio Milano CONTINENTAL BANK: assistente responsabile Desk Europa a Chicago (USA) UNIVERSITA CATTOLICA DI LOVANIO (BELGIO): Laurea in Scienze Economiche SCUOLA EUROPEA DI BRUXELLES (BELGIO): Baccalaureato Europeo. Curriculum 20

21 Alberto Borgia Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS 1996 Mi impegno nel prossimo triennio a dare il mio contributo al consolidamento ed allargamento delle relazioni istituzionali AIAF, all incremento dei servizi per I Soci, al rilancio della Analisi Fondamentale Pirelli Corporate finance Responsabile ristrutturazioni società controllate e partecipate ed Investor Relation Olivetti/Telecomitalia Responsabile Benchmarking ed Investor Relation Membro della Direzione Telecomitalia, Segretario Generale Olivetti Pirelli-Olimpia Responsabile Investor Relation e Benchmarking Membro della Direzione Pirelli Partner Sodali SpA per l'attività di Corporate Governance advisory. Senior advisor DBM Italia (outplacement services) ad oggi Partner Nestor Advisors Ltd. e poi AEF&c per l'attività di Corporate Governance advisory. Dal Marzo 2014 collabora con Mindingroup per il format 2.0 di Analisi finanziaria delle Società Italiane quotate. Socio AIAF dal 1996; autore del Quaderno AIAF dedicato al metodo valutativo EVA. Membro di NedCommunity e dell'ordine dei Giornalisti. Curriculum 21

22 Giovanni Camera Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS 1974 Vorrei sempre più servizi ai Soci ed una Attività di Formazione AIAF che conferma risultati economici positivi, sempre più aggiornata ai livelli internazionali, qualificante, novativa e professionale. Curriculum Membro di quattro Consigli Direttivi AIAF, con delega per la "Formazione" e la "Ammissione Soci". Amministratore Delegato della S.R.L. "AIAF FORMAZIONE E CULTURA". Responsabile della "Commissione AIAF" per l assegnazione dei vari premi dell Oscar di Bilancio. Membro del "Consiglio Sorveglianza O.I.C. (Organismo Italiano di Contabilità)", in rappresentanza AIAF ed Users. Docente, dall inizio della "Attività di Formazione AIAF" (1978), di Corsi di Formazione AIAF, "Specialistici" ed "Istituzionali". Coautore di Quaderni, Riviste AIAF e di Pubblicazioni diverse. Membro della Commissione "Controllo Societario" (Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili MI) : Gruppo Finmeccanica-Alfa Romeo : Amministrazione e Finanza Controllo Conti di Gruppo : Gruppo Fiat : Bilancio Consolidato - Reporting di Gruppo Analisi Finanziaria ad oggi : Dottore Commercialista con Studio - Revisore Contabile Analisi e Consulenza Finanziaria Docenze. Diplome Superieur d Economie Comparee.Specializzazione CEE Luxembourg. Laurea in Economia "Università Bocconi". 22

23 Gianfranco Di Vaio Socio AIAF dal 2014 PRINCIPAUX CLIENTS Spero di poter contribuire, nel triennio , alle attività dell AIAF, contribuendo alle linee di ricerca ed anche alle attività formative, con particolare riguardo all internazionalizzazione e alla collaborazione con istituzione italiane ed estere, rispetto alle tematiche economiche e finanziarie di interesse per l Associazione, incentivando maggiormente la partecipazione giovanile Dottorato di ricerca in Storia e Teoria dello Sviluppo Economico presso la LUISS Guido Carli Assegno di ricerca presso il Dipartimento di Economia e Management della LUISS Guido Carli Assegno di ricerca presso il Dipartimento di Economia, Finanza e Statistica dell Università di Perugia Vincitore concorso da Ricercatore in Economia Politica presso l Università di Perugia Docente a contratto presso la LUISS Guido Carli dei corsi di Economia dell Energia, Prospettive Macroeconomiche Globali, Economic Growth and Development, Global Economic Challenges Economista senior presso l ufficio Ricerca e Studi della Cassa Depositi e Prestiti Docente a contratto presso l MBA della LUISS Business School del modulo di Doing Business in Italy Abilitazione nazionale al ruolo di Professore Associato in Economia Politica. Curriculum 23

24 Luca D Onofrio Nel corso del mandato vorrei aiutare l AIAF ad organizzare maggiori collegamenti con le altre associazioni di analisti europei e con altre associazioni italiane culturalmente vicine, per fornire ai soci più informazioni e servizi. Curriculum Coordinatore dei GdL AIAF IAS/IFRS e Solvency II e Evoluzione Principi Contabili internazionali IFRS. Membro delle commissioni OIC Insurance Contracts e OFIWG e dello User Panel EFRAG. Consigliere dal 2004 al 2011 con delega al coordinamento delle sezioni AIAF del Nord Italia. Corsi presso AIAF F&C su Il Bilancio delle assicurazioni e con AIAF, F&C e IRSA su Solvency II. Autore di diversi articoli, interviste e quaderni AIAF tra i quali: n 103 L applicazione del modello EVA alle Compagnie d Assicurazione ; n 106 La comunicazione fianziaria degli Intangibles ; n 109 Embedded Value ; n 120 Creazione di valore nelle holding N 139 Solvency II e l analisi finanziaria delle assicurazioni. dal gennaio Responsabile Insurance di BIP Financial Services Coordinatore di un team appartenente ad un gruppo consulenziale internazionale responsabile del Controllo di Gestione, della Segreteria Societaria ed Investor Relations di un assicurazione italiana appartenente ad un gruppo internazionale e quotata nella Borsa Italiana auditor di uno dei principali gruppi di revisione contabile internazionale. Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS

25 Giacomo Fedi Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS 2004 Le due crisi che hanno attraversato prima gli Stati Uniti (debiti subprime) e poi l Europa (debiti sovrani) hanno profondamente cambiato l industria finanziaria: i principali compiti dell AIAF per i prossimi anni dovrebbero essere quelli di restituire alla finanza la dignità del suo ruolo di motore della crescita economica, e di garantire alla consulenza finanziaria la competenza e l indipendenza necessarie a tutela degli interessi dei risparmiatori. Curriculum Dal 2008 Banca Passadore & C., Responsabile Investment Strategy & Advisory Banca IMI, Stategist e analista Research Department, Asset Allocation, Macro, Equity Credit Agricole Asset Management, Fund Manager, Macro & Equity Analyst Certified International Investment Analyst (CIIA) Università Bocconi, Laurea in Economia Politica, Economia Monetaria e Finanziaria. Pubblicazioni, interventi, conferenze: Il modello IMTG di Banca IMI, La Valutazione delle Aziende, Finanza e Valore, nr. 28, marzo Caratteristiche fondamentali del Risk Premium Model di Banca IMI, La Valutazione delle Aziende, Finanza e Valore, nr. 30, settembre Intervento in aula presso l Università Bocconi, corso di Analisi Finanziaria, prof. Ghiringhelli, maggio Relatore alla conferenza presso l Università Bocconi, Il modello Value to Price applicato al MIB30, in collaborazione con l Istituto di Finanza Aziendale, prof. Bini, giugno

26 Pietro Gasparri Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS 2002 Nel corso del mandato vorrei aiutare l AIAF ad assumere una dimensione maggiormente europea, a dedicare un attenzione particolare ai temi legati all analisi fondamentale e al ruolo degli analisti. Curriculum Socio ordinario AIAF dal 2002 (conseguiti diploma CEFA a CIIA). Consigliere nel mandato Coordinatore della Commissione AIAF Standard Setter che ha realizzato l AIAF Definition Guide, una guida pratica contenente le definizioni delle principali voci di bilancio e grandezze finanziarie nonché le principali metodologie di calcolo degli indici e dei parametri chiave dell analisi di bilancio. L AIAF Definition Guide nel giugno del 2013 è stata approvata e adottata dall EFFAS. Dal dicembre 2007 manager presso European Securities Network (ESN) una partnership multi-locale di 9 primarie banche ed intermediari europei indipendenti, attivi nella negoziazione e nella produzione di ricerca azionaria comune. ESN offe ricerca e analisi finanziaria su circa 700 società europee avvalendosi di 110 analisti dedicati ai mercati azionari europei e equity sales a disposizione dei clienti. Dal 2003 Membro del Comitato degli Investimenti delle Gestioni Patrimoniali di Banca Akros Private Banking Analista finanziario presso Banca Akros specializzato nella copertura delle holding finanziarie e dei conglomerati industriali Banca Commerciale Italiana - Assunto nell anno 1997 dalla Direzione Centrale di Milano nell ambito del progetto di formazione per alti potenziali con un iter formativo focalizzato sul settore finanziario attraverso corsi specifici ed una significativa esperienza di Filiale (Gallarate, Pavia, Verona, Trieste, Parma). 26

27 Paolo Guida Dal 2002 Docente di Politica Monetaria al Corso AIAF per Analisti Finanziari. Dal 2007 Responsabile Ricerca per Investitori Privati del Servizio Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo. Dal 2005 al 2007 Responsabile dell Analisi Macroeconomica e della Strategia di Mercato del Dipartimento di Ricerca di Banca IMI. Dal 1998 al 2005 Economista e Analista Finanziario nel Gruppo Unicredito Italiano (Credito Italiano, Unicredit Banca Mobiliare, TradingLab). Dal 2003 membro del CFA Institute e dal 2006 è Chartered Financial Analyst. Ha pubblicato sul sistema pensionistico italiano (Collana Ricerche Credito Italiano, 1998; Giuffré, 2000), su un modello econometrico previsivo per l area euro (Collana Ricerche Credito Italiano, 1999) e sulla New Economy (Curent Economics, 2000). Laureato in Economia all Università Federico II di Napoli; Master in Economics all Università Bocconi di Milano; Specializzazione in Economia Finanziaria Università Bocconi - London Business School. Diploma Option for the Professional all International Trading Institute di Chicago. Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS 2003 Vorrei un AIAF che dialoghi con le istituzioni finanziarie con autorevolezza, rigore e spirito propositivo, con l obiettivo di consolidare e arricchire il ruolo dell analisi finanziaria nel contesto economico italiano, contribuendo così allo sviluppo di una finanza sana al servizio di una crescita equilibrata del nostro Paese. Curriculum 27

28 Isabella Mastrofini Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS 1988 In questo nuovo triennio vorrei stimolare l interesse dei nostri giovani associati verso strumenti innovativi di finanza agevolata. Vorrei un Associazione che spieghi ad un pubblico di analisti (giovani e meno giovani) come attivare il finanziamento all Innovazione, anche mediante l utilizzo dei Fondi strutturali europei. Curriculum Banco Roma Segreteria Fidi analisi e pianificazione strategica analista finanziario BNL Servizio Analisi finanziaria mercato secondario azionario analista finanziario Banco S. Spirito Servizio analisi finanziaria Azionario Italia Responsabile Gruppo Banca di Roma - Responsabile Mercato Primario Azionario Italia Medio Credito Centrale Responsabile Equity Capital Markets ad oggi Poste Italiane - Dirigente Responsabile Finanza Agevolata. dal 1988 Socio ordinario Aiaf e poi dal 2000 al 2009 Membro del Consiglio Direttivo. dal 2000 al 2009 Consigliere Referente dello Sviluppo attività di Roma e Centro Sud. Autrice di quaderni su temi di analisi finanziaria di titoli azionari e di fondi immobiliari quali per esempio: (quaderno nr. 124 e 125 sulle Ipo s; e nr. 130 e 137 sui Reit s e Fondi immobiliari). 28

29 Roberto Rossi Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS 2004 Il mio obiettivo è far sì che l Associazione ritorni ad essere il punto di incontro e di dialogo tra i soci. Un Associazione viva è un Associazione che parla con la voce di tutti i suoi membri. La sua autorevolezza da questo deriva: dall esprimere idee compiute, giudizi e critiche maturate da una dialettica interna forte, vivace, forse anche dura, ma comunque espressione di un confronto maturo e responsabile Advantage Financial SA Credit and portfolio management Natixis Head of Coverage Financial Institutions Italia, Grecia, Cipro, Malta BNP Paribas Deputy Head Financial Institutions Group West LB Deputy Head Institutional Investors Southern Europe Caboto Holding SIM Fixed Income Sales and Trading Banca Manusardi (Gruppo IMI) Analista Finanziario. Docente AIAF e ASSIOM Forex per l area fixed income dal Pubblicista del Corriere della Sera dal 1990 al Curriculum Laurea in Economia Aziendale (Università L. Bocconi) - Laurea in Scienze Giuridiche (Università di Macerata). 29

30 Antonio Taverna Socio AIAF dal 2014 PRINCIPAUX CLIENTS Mi propongo di portare un contributo per lo sviluppo dell Associazione, con particolare attenzione al coinvolgimento dei giovani professionisti e a temi quali le ristrutturazioni aziendali e le medie imprese CATISA SpA responsabile contabilità generale PricewaterhouseCooopers (prima Coopers & Lybrand) Partner. Ho assunto incarichi quali: Responsabile area Nord Est, Responsabile PMI, Responsabile Financial Services e Transaction Services. Ruoli nella governance della firm italiana e membro di Comitati di coordinamento internazionali Coordinatore del Corporate Governance Forum, iniziativa AREL-PwC, gruppo di lavoro che ha curato la versione italiana del CoSO Report, curatore della pubblicazione Corporate Governance Forum , ed. Arel Il Mulino). Dal 2007 Consulenza Aziendale. Curriculum Commissario Straordinario del Gruppo bancario Delta e Sedicibanca; Incarichi di Amministratore indipendente e sindaco. Professore a.c. presso LIUC Corsi semestrali di : FRM e Economia dei Mercati; Autore de Il mercato avido ed Arel Il Mulino

31 Antonio Tognoli Vice presidente AIAF dal 2007 al Corsi presso AIAF F&C su La valutazione delle aziende: metodologie e applicazioni. Corsi post Laurea presso l Istituto l ITCG di Rovereto. Dal 2009 vice presidente di Integrae SIM. Dal 2006 al 2009, head of equity research presso Abaxbank. Dal 1994 al 2006 head of small and medium cap reseach presso ING Bank, Milano. Terzo miglior analista italiano e quarto nel settore small and medium nel 2006 secondo la classifica Extel. Dal 1993 al 1994 Intersim (SanPaolo), analista settori banche e assicurazioni. Dal 1983 al 1993 Banca Commerciale Italiana, analista settore banche e assicurazioni. Dal 1981, giornalista pubblicista. Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS 1989 Aiaf deve diventare un polo aggregante centrale nel promuovere e sostenere la crescita qualitativa del settore finanziario del nostro paese. L analisi e la consulenza indipendente, sono i pilastri su cui costruire il futuro della nostra professione. Curriculum 31

32 Stefano Volante Socio PRINCIPAUX AIAF dal CLIENTS 2004 Mi impegno a contribuire ulteriormente allo sviluppo della nostra Associazione in termini di governance, comunicazione e trasparenza, interagendo dove opportuno con Enti, Istituzioni ed Associazioni esterne. Curriculum KPMG - Senior Manager Cap Gemini Ernst&Young Managing Consulting Manager Financial Services sector BDS London Branch (Londra, UK) Gruppo Banca di Roma Internal Audit Manager KPMG - Senior Auditor Banking & Financial Services sector ISA S.r.l. Studio Commercialisti Associati Dottore Commercialista Euroconsult SIM - Promotore Finanziario Laurea in Economia, Facoltà di Economia e Commercio (Università degli Studi di Genova) Alleanza Assicurazioni SpA - Promotore Finanziario-Assicurativo. AIAF Componente del Collegio dei Probiviri (supplente) Componente del Collegio dei Probiviri (effettivo) Referente Sviluppo AIAF Sezione Genova e Liguria Membro Giuria Oscar di Bilancio PMI Responsabile Coordinamento Gruppo lavoro AIAF e Società esterne (Quaderni n.: 150,151,154,161). 32

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina Roma, 18/10/2012 Francesco La Manno Borsa Italiana Il Codice di Autodisciplina 1999: Prima versione del Codice

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi

Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi Corporate finance advisory and strategy consulting 1. Le priorità delle PMI italiane Quali sono

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

STRUMENTI FINANZIARI ALTERNATIVI E DECORRELATI PER LA GESTIONE DEGLI ATTIVI

STRUMENTI FINANZIARI ALTERNATIVI E DECORRELATI PER LA GESTIONE DEGLI ATTIVI INVITO Associazione Italiana Private Banking 17 APRILE 2008 STRUMENTI FINANZIARI ALTERNATIVI E DECORRELATI PER LA GESTIONE DEGLI ATTIVI UNIVERSITA CATTOLICA LARGO GEMELLI, 1 DEL SACRO CUORE Ore 09.00 Ore

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione

Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione Presentazione Negli ultimi anni il settore finanziario ha compreso come la gestione del rischio costituisca

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online!

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online! un All interno intervista esclusiva a Pietro Poletto di Borsa Italiana 44 GENNAIO 12 GENNAIO 12 CERTIFICATES BNP PARIBAS Investire con un click Innovative soluzioni di investimento per cogliere le opportunità

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

LA QUOTAZIONE IN BORSA

LA QUOTAZIONE IN BORSA LA QUOTAZIONE IN BORSA Facoltà di Economia dell'università di Parma 20 febbraio 2012 Martino De Ambroggi L attività del broker Equity Sales & Trading Equity Research Francesco Perilli (CEO) Investment

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari V Edizione (gennaio 2015) Premessa alla quinta edizione (gennaio 2015) Questa nuova edizione del format per la redazione della relazione

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E 2010 Redexe S.u.r.l., Tutti i diritti sono riservati REDEXE S.r.l., Società a Socio Unico Sede Legale: 36100 Vicenza, Viale Riviera Berica 31 ISCRITTA ALLA CCIAA

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.com Mangustarisk Italia s.r.l. Via Giulia, 4 00186, Roma (Italia) Tel. +39 06 45439400 Fax.

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli