Piante Carnivore. Un percorso didattico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piante Carnivore. Un percorso didattico"

Transcript

1 Rendiconti Seminario Facoltà Scienze Università Cagliari Vol. 76, Fasc. 1-2 (2006) Piante Carnivore. Un percorso didattico CRISTINA DELUNAS(*), M. CATERINA FOGU(*) Riassunto.Tenuto conto dell interesse e curiosità che da sempre suscitano le piante carnivore, è stato realizzato un percorso didattico che ne descrive le diverse strategie evolutive. Il percorso inizia dall osservazione degli esemplari presenti nell Orto Botanico di Cagliari per giungere all interno del Museo Botanico dove, tramite modelli tridimensionali antichi e di nuova realizzazione assieme a ricco materiale descrittivo, il visitatore è guidato alla scoperta di questi straordinari vegetali. Abstract. Since carnivorous plants always stir up interest and curiosity, we have realized a didactic route describing their different evolutional strategies. The route begins from observation of specimens present in the «Orto Botanico di Cagliari» to arrive inside the «Museo Botanico» where, by means of ancient tridimensional models and others of new constructions together with copious descriptive material, the visitor is guided to discover these strange vegetables. Molte sono state le leggende nate sulle piante carnivore che da sempre hanno incuriosito botanici ed amanti del mondo vegetale. Il botanico tedesco Karl Leche descrisse, ai primi del 900, la «Crinoida drajeena» del Madagascar, terribile albero divoratore di uomini e animali. L esistenza di piante «mangiatrici d uomini» è stata poi diffusa attraverso racconti fantastici, fumetti, film e spot televisivi. Ben lontane da tali rappresentazioni, le piante carnivore possono catturare insetti, protozoi, crostacei, ragni e al massimo qualche anfibio o piccolo mammifero. La particolarità delle piante carnivore consiste non solo nella capacità di ribaltare le normali relazioni esistenti tra mondo animale e mondo vegetale per assicurarsi le sostanze (*) Dipartimento di Scienze Botaniche dell Università di Cagliari. Presentato il 3/05/2006.

2 30 CRISTINA DELUNAS, M. CATERINA FOGU nutritizie, ma anche nel disporre di forme e meccanismi molto sofisticati per attuarla. Prendendo spunto da vecchi modelli, presenti nel Museo Botanico, si è pensato di creare un percorso didattico che guida il visitatore dall osservazione «in vivo» delle piante carnivore presenti nell Orto Botanico di Cagliari, alla scoperta delle strategie poste in atto da questi vegetali nella lotta per la sopravvivenza. Queste vengono illustrate e spiegate nei locali del museo con l ausilio di schede esplicative e modelli di grandi dimensioni. Per la realizzazione del percorso si è proceduto per fasi. Fase 1. Individuazione nell Orto botanico delle specie rappresentate dai modelli Sono stati messi a confronto i modelli esistenti con gli esemplari presenti in Orto. Tenuto conto dei sistemi di cattura «tipici» si è notato che all interno del museo non erano rappresentati da modelli alcuni di questi presenti negli esemplari vivi. In base a queste osservazioni si è deciso quali modelli realizzare per avere una visione completa delle strategie poste in essere per la cattura degli insetti da parte delle varie specie di piante carnivore. Fase 2. Restauro conservativo dei modelli esistenti Si è proceduto al restauro conservativo dei modelli esistenti. L intervento più urgente ha riguardato le basi in legno attaccate dai tarli: dopo il trattamento antitarlo, stuccati i fori con della cera, sono state riverniciate e lucidate. Le etichette originali sono state ricostruite dove mancavano dei frammenti. Si è proceduto poi alla pulitura dei vari pezzi, alla loro stuccatura e riverniciatura laddove danneggiati da urti e sbalzi termici subiti negli anni quando questi modelli erano utilizzati nelle lezioni ed esercitazioni di botanica sistematica. In base ad una ricerca effettuata sui registri di carico del Dipartimento di Scienze Botaniche, si è potuto appurare che i modelli, realizzati dalle «Officine Galileo», risalgono agli anni 1950/60. Alcuni sono in celluloide, altri in legno e gesso. Tali modelli rappresentano: 1) Aldrovanda vesiculosa 2) Dionaea muscipula 3) Drosera rotundifolia 4) Sarracenia purpurea Fase 3. Realizzazione di modelli di gruppi sistematici presenti «in vivo» Una volta individuati nell Orto Botanico gli esemplari dai sistemi di cattura tipici del gruppo sistematico al quale appartengono e non rappresentati da quelli esistenti, si è proceduto alla realizzazione dei modelli di: 1) Utricularia vulgaris, unica pianta carnivora presente allo stato naturale in Sardegna. 2) Nepenthes x miranda, ibrido spettacolare per le dimensioni delle trappole che ben si presta ad una rappresentazione schematica.

3 PIANTE CARNIVORE. UN PERCORSO DIDATTICO 31 Figura 1 3) Nepenthes tobaica ben acclimatata in Orto. 4) Pinguicula x weser che spesso i visitatori confondono con le piante succulente. Le tecniche utilizzate nella loro costruzione sono state essenzialmente due: cera e cartapesta. La vescicula di utricularia (Fig. 1), ingrandita di 40 volte rispetto alle dimensioni reali, è realizzata in cartapesta con anima in filo di ferro zincato, mentre la dafnia al suo interno è in cera. Le nepenthes (Fig. 2) sono anch esse in cartapesta con particolari in cera; gli insetti sono realizzati con ferretti, cera e foglietti di plastica trasparente per le ali. I tre modelli in cartapesta sono stati verniciati con colori ad acqua e finiti con vernice trasparente opaca acrilica. Il modello di pinguicula invece è quasi tutto in cera. Il materiale utilizzato è composto da una miscela di cera d api, paraffina, cera carnauba e colofonia con coloranti oleosi per conferirgli l aspetto particolare del verde traslucido degli esemplari vivi. Le foglie,

4 32 CRISTINA DELUNAS, M. CATERINA FOGU Figura 2. modellate singolarmente, portano inglobate minutissime sfere di vetro che simulano le ghiandole fogliari. L esile fiore è invece di carta, sorretto da un sottile filo di ferro. Da ultimo, i modelli di nuova realizzazione, sono stati montati su basi in legno massello verniciate di nero e completati con etichette scritte a mano. Particolare attenzione è stata posta nella scelta delle tonalità dei colori e dei materiali, in modo che tra i modelli nuovi e quelli antichi non ci sia discontinuità stilistica e soprattutto affinché il visitatore ritrovi, all interno del Museo, ciò che ha osservato dal vivo riprodotto il più fedelmente possibile. Fase 4. Realizzazione delle schede Ogni modello è stato corredato di una scheda che spiega il funzionamento delle «trappole» (Fig. 3). Ogni scheda riporta il disegno della pianta completa, dove viene evidenziata la trappola. Il sistema di cattura è descritto mediante disegni schematici che illustrano le fasi

5 PIANTE CARNIVORE. UN PERCORSO DIDATTICO 33 Figura 3. della «cattura». Ogni disegno è completato da una breve didascalia. Numeri e piccole frecce individuano l esatta sequenza. Così come per i modelli, anche per i disegni ci si è ispirati essenzialmente agli esemplari vivi dell Orto Botanico. Le schede sono state stampate in forex, materiale plastico molto resistente alla luce e agli sbalzi termici, con finitura trasparente satinata che evita l «effetto specchio». Fase 5. L esposizione I modelli sono stati collocati all interno di una vetrina dei primi dell 800 su tre ripiani (Fig. 4). Nel ripiano più alto sono esposti i modelli delle «trappole a scatto», in quello mediano quelli delle «trappole ad aspirazione» e «ascidi», mentre nel ripiano più basso quelli relativi alle «trappole adesive». Fa da sfondo ad ogni modello la rispettiva scheda descrittiva. L esposizione è completata da un pannello di grandi dimensioni, che tratta brevemente aspetti e curiosità sulle piante carnivore nel mondo.

6 34 CRISTINA DELUNAS, M. CATERINA FOGU Figura 4. CONCLUSIONI L esposizione museale dei modelli e quella orticola degli esemplari vivi, unitamente ai disegni e alle brevi spiegazioni su questi straordinari vegetali, vuol essere uno spunto dedicato a visitatori di ogni età, per suscitare un rinnovato interesse per la Botanica che, avendo come momento cognitivo le piante carnivore, induca ad approfondire contenuti riguardanti non solo le Scienze Naturali, ma anche la Geografia, la Chimica, la Fisica ecc. BIBLIOGRAFIA 0[1] AZZAROLI M.L., La ceroplastica nella Scienza e nell Arte. La Specola: The Zoological museum of Florence University. Atti 1 Congr.Intern. Firenze 1975, 1-22 (1977). 0[2] PIGNATTI S., Flora d Italia. vol. 2, Edagricole, (1982). 0[3] GIAU M., Indagine floristica e vegetazionale sullo stagno di Platamona. Boll. Soc. Sarda di Sci. Nat., 25, (1986).

7 PIANTE CARNIVORE. UN PERCORSO DIDATTICO 35 0[4] MAUGINI E., Scienza ed arte: Giovan Battista Amici e i ceraioli. Atti Soc. Tosc. Sci. Nat., Mem., Serie B, 94, 1-24 (1987). 0[5] NEPI C., I Modelli di piante in cera del museo botanico dell Università di Firenze. I manuali del Museo Botanico 3, (1990). 0[6] BALDINI E., Documenti di museografia naturalistica: xiloteche e modelli botanico-pomologici. Museol. Sci., 9 (1-4), (1992). 0[7] MOGGI G., Botanical collections in Florence from their origin to the present day. Webbia, 48, (1993). 0[8] BALDINI E., I frutti in cera della «Carpologia Italiana Dimostrativa» di Luigi Calamai. Webbia, 48, (1993). 0[9] RAVEN P., EVERT F., EICHHORN S., Biologia delle Piante. 6 a ed. ital., Zanichelli Editore, (2002). [10] DELUNAS C., La Ceroplastica nei moderni musei naturalistico-territoriali, Museol. Sci., 20 (1), (2003).

8

Alla ricerca delle piante minacciate

Alla ricerca delle piante minacciate Estinzione e conservazione Unità didattica 4 Alla ricerca delle piante minacciate Durata 4 ore (1 ora al giorno) Materiali - Liste rosse (vedi nelle note per gli insegnanti) - computer - quaderno di scienze

Dettagli

ESCLUSIVAMENTE PAGAMENTI ANTICIPATI A MEZZO RICARICA POSTEPAY O ACCREDITO PAYPAL.

ESCLUSIVAMENTE PAGAMENTI ANTICIPATI A MEZZO RICARICA POSTEPAY O ACCREDITO PAYPAL. Az. Agr. Novaflora di Oliosi M. e Gandioli M. s.s. Cod. fisc. e p. IVA 03228520171 via passo del Brennero 8, 25136 Brescia tel. 0302092029 e-mail: oliomar@floricolturanovaflora.eu LISTINO PIANTE CARNIVORE

Dettagli

Colori, fiori e impollinatori

Colori, fiori e impollinatori Unità didattica 9 Piante nell arte Colori, fiori e impollinatori 162 Durata 3 ore Stagione Primavera / estate Materiali - matite colorate - lenti di ingrandimento - cronometro - nastro bi-adesivo - foglio

Dettagli

MUSEI DI CLASSE. Premessa

MUSEI DI CLASSE. Premessa MUSEI DI CLASSE Attività didattica per la scuola primaria e secondaria Premessa 1 La didattica museale acquista sempre maggiore importanza all interno delle attività ordinarie dei musei per la sua valenza

Dettagli

LABORATORI DELL INFANZIA

LABORATORI DELL INFANZIA LABORATORI DELL INFANZIA Le attività rivolte ai più piccoli sono ricche di esperienze pratiche e manipolative capaci di coinvolgerli anche con l accompagnamento di un tema musicale appropriato. I bambini

Dettagli

Laboratori didattici per bambini

Laboratori didattici per bambini Laboratori didattici per bambini 1. Dimmi dove abiti e ti dirò chi sei. Alla scoperta delle tane e delle abitazioni del mondo animale. Dove dormono le chiocciole? Le lumache? E i ricci e i ghiri? Dove

Dettagli

TRATTAMENTO DEL LEGNO PER ESTERNI

TRATTAMENTO DEL LEGNO PER ESTERNI 1 Il brico dalle mille idee... TRATTAMENTO DEL LEGNO PER ESTERNI Il legno all esterno impregnanti e vernici 2 I manufatti in legno esposti all'esterno sono sottoposti a molteplici fattori di degrado: Agenti

Dettagli

IMMAGINI DEL RESTAURO DELL ALTARE LIGNEO MONUMENTALE XVIII sec. DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO DI STILO

IMMAGINI DEL RESTAURO DELL ALTARE LIGNEO MONUMENTALE XVIII sec. DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO DI STILO IMMAGINI DEL RESTAURO DELL ALTARE LIGNEO MONUMENTALE XVIII sec. DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO DI STILO Stemma Francescano dell Altare di San Francesco INTERVENTO CONSERVATIVO SULLA PARTE SINISTRA DEL BASAMENTO

Dettagli

www.vivereiparchi.eu Tel: (+39) 345 7796413 E-mail: vivereiparchi@gmail.com

www.vivereiparchi.eu Tel: (+39) 345 7796413 E-mail: vivereiparchi@gmail.com VITE INVISIBILI IL VIAGGIO MICROSCOPICO IN UNA GOCCIA D'ACQUA E' vero che una goccia d'acqua di lago può superare in biodiversità una intera foresta?... Le popolazioni microscopiche che colonizzano una

Dettagli

Casa delle Farfalle & Co.

Casa delle Farfalle & Co. Foto Giulia Maioli Casa delle Farfalle & Co. Il fantastico mondo dei piccoli via Jelenia Gora 6/D 48015 Milano Marittima (RA) tel 0544 995671 fax 0544 082810 e-mail: casadellefarfalle@atlantide.net web:

Dettagli

Pulizia di grandi superfici maggiori di 300 m²

Pulizia di grandi superfici maggiori di 300 m² 1. Pulizia a secco viene effettuata con un aspirapolvere, bisogna lavorare il pavimento con una spazzola adatta. Applicando la spazzola apposita all aspirapolvere viene ridotto l attrito evitando cosídi

Dettagli

VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE

VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE SPECIALIZZAZIONE E PERSONALIZZAZIONE A SUPPORTO DEL CLIENTE Il laboratorio

Dettagli

TAO 10. Design: MAURO LIPPARINI

TAO 10. Design: MAURO LIPPARINI TAO 10 Design: MAURO LIPPARINI Derivato da TAO DAY, sistema trainante per la zona giorno di MisuraEmme, il sistema TAO10 è una nuova proposta che ne esalta i contenuti estetici, funzionali e di attualità.

Dettagli

Generalità. Le cere dentali CERE NATURALI. Generalità

Generalità. Le cere dentali CERE NATURALI. Generalità Generalità Le cere dentali Prof. Silvia Recchia le cere dentali sono: utilizzate in numerosi impieghi, ma soprattutto per la modellazione di protesi (da riprodurre in lega o resina) materiali termoplastici

Dettagli

COLLEZIONE CINQUANTA

COLLEZIONE CINQUANTA COLLEZIONE CINQUANTA SCHEDA TECNICA PRODOTTO C066 anno 1954 Design Sergio Asti modello esposto al MoMa, New York C068 metà anni 50 Design Enrico Cassina C069 anno 1957 Design Sergio Asti C070 anno 1957

Dettagli

MIELI E PRODOTTI APISTICI DELLA TUSCIA VITERBESE MODALITA DI OTTENIMENTO DELLA LICENZA D USO DEL MARCHIO COLLETTIVO TUSCIA VITERBESE

MIELI E PRODOTTI APISTICI DELLA TUSCIA VITERBESE MODALITA DI OTTENIMENTO DELLA LICENZA D USO DEL MARCHIO COLLETTIVO TUSCIA VITERBESE CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI VITERBO MIELI E PRODOTTI APISTICI DELLA TUSCIA VITERBESE MODALITA DI OTTENIMENTO DELLA LICENZA D USO DEL MARCHIO COLLETTIVO TUSCIA VITERBESE DISPOSIZIONI

Dettagli

Veduta dell Orto Botanico da uno dei suoi ingressi. Proposte didattiche

Veduta dell Orto Botanico da uno dei suoi ingressi. Proposte didattiche Veduta dell Orto Botanico da uno dei suoi ingressi Proposte didattiche L Orto Botanico di Padova (sito iscritto nel 1997) Breve sintesi Il primo orto universitario al mondo è stato realizzato a Padova,

Dettagli

Quadro Economico - Museo del Mare Sciacca

Quadro Economico - Museo del Mare Sciacca Quadro Economico - Museo del Mare Sciacca 2) Acquisto di beni per il laboratorio di restauro dei reperti 2.1 Vasca di desalinizzazione in acciaio Totale costo intervento: 2.600,00 Caratteristiche tecniche

Dettagli

PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE

PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE L Associazione Culturale Aurea Incoming, ente gestore del Punto di Informazione Turistica della Città di Chieri, propone per il prossimo anno scolastico 2014/2015 una serie

Dettagli

TINTEGGIATURA E FINITURA DEL LEGNO GREZZO PER MOBILI DA INTERNO

TINTEGGIATURA E FINITURA DEL LEGNO GREZZO PER MOBILI DA INTERNO Il brico dalle mille idee... TINTEGGIATURA E FINITURA DEL LEGNO GREZZO PER MOBILI DA INTERNO Il legno all interno Colori e vernici 2 Se il legno grezzo da trattare non ha il colore desiderato dobbiamo

Dettagli

Marcatura laser dei metalli

Marcatura laser dei metalli 62 ColorARE Marcatura laser dei metalli TherMark Il prodotto è a base di acqua ed asciuga rapidamente. Si applica sul metallo da incidere con il laser e la quantità in eccesso è facilmente rimovibile lasciando

Dettagli

PROGETTO S.E.L.V.A. (Scopriamo E Lochiamo il Verde Autoctono)

PROGETTO S.E.L.V.A. (Scopriamo E Lochiamo il Verde Autoctono) PROGETTO S.E.L.V.A. (Scopriamo E Lochiamo il Verde Autoctono) Progetto per la creazione di un bosco planiziale, di uno stagno per la riproduzione degli anfibi e di siepi, con valenza di corridoio ecologico,

Dettagli

Dipartimento di Progettazione e arti applicate AMMISSIONI 2013/14 Istruzioni per l uso

Dipartimento di Progettazione e arti applicate AMMISSIONI 2013/14 Istruzioni per l uso Dipartimento di Progettazione e arti applicate AMMISSIONI 2013/14 Istruzioni per l uso Corso di diploma accademico a ciclo unico Restauro Corsi di diploma accademico di primo livello Design del prodotto

Dettagli

QUADERNO DELLE ATTIVITA 2013 / 2014

QUADERNO DELLE ATTIVITA 2013 / 2014 MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE G. DORIA La nuova facciata del Museo realizzata con il contributo di COOP LIGURIA e MSC CROCIERE Museo Civico di Storia Naturale G. Doria Via Brigata Liguria, 9 16121 Genova

Dettagli

Quale ricerca per i nuovi musei: spunti di botanica museale

Quale ricerca per i nuovi musei: spunti di botanica museale MUSEOLOGIA SCIENTIFICA MEMORIE N. 11/2014 206-210 La ricerca nei musei scientifici Padova 9-11 novembre 2011 a cura di Letizia Del Favero, Mariagabriella Fornasiero, Gianmario Molin ISSN 1972-6848 Quale

Dettagli

Modalità di traguardo delle piante attraverso la finestra ricavata nel tabellone

Modalità di traguardo delle piante attraverso la finestra ricavata nel tabellone I tabelloni del Percorso Verde Ambientale Il progetto di rifacimento dei tabelloni del Percorso e la installazione conclusa nel novembre del 2013, ricalca abbastanza fedelmente quanto elaborato nel 2003

Dettagli

ORARI DI APERTURA Tutti i giorni 9.30-18.00; martedì 9.30-13.00. Tel. 055 2343723 fax 055 2478350 Lunedì-venerdì 9.00-16.00 gruppi@museogalileo.

ORARI DI APERTURA Tutti i giorni 9.30-18.00; martedì 9.30-13.00. Tel. 055 2343723 fax 055 2478350 Lunedì-venerdì 9.00-16.00 gruppi@museogalileo. DIDATTICA 2014/15 Si apre il nuovo anno scolastico e il Museo Galileo presenta ai suoi visitatori nuovi e stimolanti percorsi didattici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado. Oltre alle visite e ai

Dettagli

Guida alla scansione di negativi e foto

Guida alla scansione di negativi e foto Guida alla scansione di negativi e foto Scoprite come restituire vivacità alle vostre foto e rivivere i vostri ricordi più belli Da sempre, il laboratorio fotografico è il luogo migliore per sviluppare

Dettagli

Manutenzione, cura e pulizia

Manutenzione, cura e pulizia Manutenzione, cura e pulizia Sopra tutto pavimenti molto strapazzati rimangono belli se protetti in modo adeguato È utile prevenire già prima della cura e pulizia: a) Esempio pulizia adeguate dei piedi

Dettagli

PROGETTO UN ALBERO PER AMICO

PROGETTO UN ALBERO PER AMICO SCUOLA DELL INFANZIA DI LENO - PLESSO BLU PROGETTO UN ALBERO PER AMICO Il progetto di quest anno Un albero per amico, è stato scelto di comune accordo per avvicinare i bambini/e all ambiente naturale,

Dettagli

PROGRAMMA BABY PARK AL MAXXI

PROGRAMMA BABY PARK AL MAXXI PROGRAMMA BABY PARK AL MAXXI Maggio 2014 PRIMA SETTIMANA: Venerdì 2 maggio: Gru di Carta! Il laboratorio si ispira all'origami, l'antica arte di piegare la carta. Ispirandosi ai lavori di artisti contemporanei

Dettagli

ALLA SCOPERTA DI UN MONDO MICROSCOPICO

ALLA SCOPERTA DI UN MONDO MICROSCOPICO ALLA SCOPERTA DI UN MONDO MICROSCOPICO Capire chi siamo, come siamo fatti e in che mondo viviamo sono esigenze vitali delle persone e, in particolare, dei bambini. Bisogna allora cominciare a guardare

Dettagli

A R T. Tommy Art è prodotto e distribuito da Abralux Colori Beghè. Tommaso Bottalico presenta: TOMMY ART LINEA SHABBY

A R T. Tommy Art è prodotto e distribuito da Abralux Colori Beghè. Tommaso Bottalico presenta: TOMMY ART LINEA SHABBY TOMMY A R T think colours Tommaso Bottalico presenta: TOMMY ART LINEA SHABBY la nuova gamma di prodotti per la decorazione della casa. Tinte eleganti, cere e patine invecchianti vi permetteranno di creare

Dettagli

Università degli Studi di Palermo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02)

Università degli Studi di Palermo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02) Università degli Studi di Palermo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02) In Convenzione con l ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI E DELL'IDENTITA SICILIANA

Dettagli

PRESENTAZIONE... ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. LE ATTIVITÀ DIDATTICHE... 3 SCUOLA DELL INFANZIA... 4 ZOOLOGIA... 5 Z.1 ANIMALI DA FAVOLA...

PRESENTAZIONE... ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. LE ATTIVITÀ DIDATTICHE... 3 SCUOLA DELL INFANZIA... 4 ZOOLOGIA... 5 Z.1 ANIMALI DA FAVOLA... Indice PRESENTAZIONE... ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. LE ATTIVITÀ DIDATTICHE... 3 SCUOLA DELL INFANZIA... 4 ZOOLOGIA... 5 Z.1 ANIMALI DA FAVOLA... 5 Z.2 - ANIMALI ANIMATI... 5 Z.3 IL MISTERIOSO

Dettagli

DA SPETTATORI A DIVULGATORI:

DA SPETTATORI A DIVULGATORI: Comunicare Fisica 07 Trieste, 1-5 ottobre 2007 DA SPETTATORI A DIVULGATORI: un corso di comunicazione scientifica in un liceo torinese Michela Chiosso I.N.F.N Torino e Università di Torino Alessandro Bee

Dettagli

DAI FORMA ALLE TUE IDEE

DAI FORMA ALLE TUE IDEE DAI FORMA ALLE TUE IDEE DAI FORMA ALLE TUE IDEE Dieci anni fa nasceva GEDEO, la creazione a rilievo facile da usare e accessibile a tutti, per offrire una grande libertà d espressione nella creazione.

Dettagli

BASILICA DI SANT APOLLINARE

BASILICA DI SANT APOLLINARE BASILICA DI SANT APOLLINARE Restauro degli arredi in legno del presbiterio Quasi millecinquecento anni di storia: Secondo un'antica tradizione, Sant Apollinare fu il primo vescovo di Ravenna, consacrato

Dettagli

ITINERARIO DI FEDE, STORIA, ARTE E CULTURA INTERVENTI DI RESTAURO COMUNE DI SOLEMINIS

ITINERARIO DI FEDE, STORIA, ARTE E CULTURA INTERVENTI DI RESTAURO COMUNE DI SOLEMINIS 1 COMUNE DI SOLEMINIS INTERVENTI DI RESTAURO COMUNE DI SOLEMINIS 2 COMUNE DI SOLEMINIS ARREDI CASA CORDA-SPADA CONFRATERNITA DI SANTUJACU INTERVENTO DI RESTAURO. 29.000,00 3 COMUNE DI SOLEMINIS 4 COMUNE

Dettagli

Dalla geometria alla tela Ines Marazzani

Dalla geometria alla tela Ines Marazzani Dalla geometria alla tela Ines Marazzani Questo articolo è stato oggetto di pubblicazione in: Marazzani I. (2006). Dalla geometria alla tela. La Vita Scolastica. Dossier 4, 27-30. Introduzione Oggetti

Dettagli

Programmazione curricolare di Istituto SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE

Programmazione curricolare di Istituto SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE Programmazione curricolare di Istituto SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INDICAZIONE SINTETICA DI TEMI (CONTENUTI) O ARGOMENTI TRATTATI 1. PERCEPIRE E DESCRIVERE

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE

CARATTERISTICHE TECNICHE 24 complementi CARATTERISTICHE TECNICHE 45 STRUTTURE Sono realizzate in pannelli di particelle E1 impiallacciati o laccati. Le basi hanno coperchio e fianchi uniti a 45. Gli elementi hanno coperchio, fondo

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

Brand identity solutions

Brand identity solutions Yacht & Sail Brand identity solutions 2015 Balloon Martini Wine Flute Graniti Materiale Tumbler Shot Finitura Capacità Altezza Diametro Stampa CMYK e bianco Rilievo trasparente lucido Incisione/marcatura

Dettagli

LISTONE TRENDY MADE IN ITALY

LISTONE TRENDY MADE IN ITALY LISTONE TRENDY MADE IN ITALY Il legno massiccio racconta la sua storia e sprigiona il suo profumo fatto di incanto e di favola, ha in se la vita che trasuda dai boschi, la rugiada dell alba e l intensità

Dettagli

CHI SIAMO. Agriturismo del Cimone LA PALAZZA. Indirizzo Via di Calvanella 710. Località Canevare Fanano (MO) Contatti tel. 0536 69311. Fax.

CHI SIAMO. Agriturismo del Cimone LA PALAZZA. Indirizzo Via di Calvanella 710. Località Canevare Fanano (MO) Contatti tel. 0536 69311. Fax. CHI SIAMO Agriturismo del Cimone LA PALAZZA Indirizzo Via di Calvanella 710 Località Canevare Fanano (MO) Contatti tel. 0536 69311 Fax. 0536 66631 Cell. 335 6266972 info@agriturismodelcimone.it www.agriturismodelcimone.it

Dettagli

Figura Professionale codice FP223 RESTAURATORE DI MOBILI

Figura Professionale codice FP223 RESTAURATORE DI MOBILI settore Comparto descrizione COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E DI BENI PERSONALI E PER LA CASA COMMERCIO ALL'INGROSSO E INTERMEDIARI DEL COMMERCIO, AUTOVEICOLI

Dettagli

CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE ESPRESSIONE ARTISTICA

CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE ESPRESSIONE ARTISTICA CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE ESPRESSIONE ARTISTICA Consapevolezza dell importanza dell espressione creativa di idee, esperienze ed emozioni in un ampia varietà di mezzi di comunicazione, compresi

Dettagli

Pulizia della superficie del mobile. Scritto da AA.VV.

Pulizia della superficie del mobile. Scritto da AA.VV. Nel lavoro di restauro di un mobile, si distinguono due tipi di pulizia: quella che generalmente si fa all'inizio, quando il mobile lasciato nella soffitta o nella cantina per anni, è ora pieno di polvere

Dettagli

FEELINGS INTERIOR. Finitura all acqua. Disponibile in migliaia di colori Resistente a 5000 cicli di lavaggio Ottima finitura

FEELINGS INTERIOR. Finitura all acqua. Disponibile in migliaia di colori Resistente a 5000 cicli di lavaggio Ottima finitura FEELINGS INTERIOR Finitura all acqua Disponibile in migliaia di colori Resistente a 5000 cicli di lavaggio Ottima finitura Feelings Interior Paint é una vernice all acqua acrilica opaca, a basso odore,

Dettagli

PROPOSTE EDUCATIVE E CEA WWF VILLA PAOLINA DIDATTICHE DEL PER L ANNO SCOLASTICO

PROPOSTE EDUCATIVE E CEA WWF VILLA PAOLINA DIDATTICHE DEL PER L ANNO SCOLASTICO PROPOSTE EDUCATIVE E DIDATTICHE DEL CEA WWF VILLA PAOLINA PER L ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Avventure nel bosco Un progetto sul bosco che vuole accompagnare i ragazzi in questo ambiente di cui tanto si parla

Dettagli

GUIDA PREVENZIONE ERRORI VERNICIATURA

GUIDA PREVENZIONE ERRORI VERNICIATURA GUIDA PREVENZIONE ERRORI VERNICIATURA Questo materiale ci è stato fornito dalla sede corsi Carrozzieri di Reggio Emilia ELENCO ERRORI 1 PUNTINATURA BUCHINI 2 BOLLE DI SOLVENTE 3 BLISTERING O VESCICHE 4

Dettagli

PERCORSO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE. Con la collaborazione con il Centro R.D.P. del Padule di Fucecchio

PERCORSO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE. Con la collaborazione con il Centro R.D.P. del Padule di Fucecchio PERCORSO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE Con la collaborazione con il Centro R.D.P. del Padule di Fucecchio SCUOLA PRIMARIA GALILEO GALILEI CLASSE 3A e 3B ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Le attività si sono svolte

Dettagli

Anno scolastico 2013-2014

Anno scolastico 2013-2014 OFFERTA DIDATTICA SCUOLE Anno scolastico 2013-2014 TECHNOTOWN offre al mondo della scuola - percorsi tematici della durata complessiva di circa 1 ora e 20 minuti, mirati alla scuola Primaria (classi III-V

Dettagli

Casa Cosmica del Sangha di Antonello Ruggieri

Casa Cosmica del Sangha di Antonello Ruggieri Per l aula di meditazione che ha sede in via Piranesi 14 a Milano abbiamo commissionato all artista Antonello Ruggieri una installazione che favorisca gli stati meditativi che intendiamo coltivare; tale

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA L. MILANI 1 CIRCOLO POLICORO (MT) LABORATORIO DI ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE Classi 3 e. A.S. 2005/06

SCUOLA PRIMARIA L. MILANI 1 CIRCOLO POLICORO (MT) LABORATORIO DI ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE Classi 3 e. A.S. 2005/06 SCUOLA PRIMARIA L. MILANI 1 CIRCOLO POLICORO (MT) LABORATORIO DI ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE Classi 3 e. A.S. 2005/06 Il problema di partenza Il contesto Le risorse I fondamenti teorici Metodi e strategie

Dettagli

STUDIO STORICO AMBIENTALE SUL MARAIS VIVIER COMMUNE DE BIONAZ

STUDIO STORICO AMBIENTALE SUL MARAIS VIVIER COMMUNE DE BIONAZ COMMUNAUTE DE MONTAGNE GRAND COMBIN PROGRAMMA LEADER PLUS VALLE D AOSTA P.I.T. Notre patrimoine. L eau, le pain, le village Leader Plus 2000/2006 STUDIO STORICO AMBIENTALE SUL MARAIS VIVIER COMMUNE DE

Dettagli

GRUPPO DI RICERCA E CONSERVAZIONE DELL ORSO BRUNO S TAND UN PARCO PER L ORSO

GRUPPO DI RICERCA E CONSERVAZIONE DELL ORSO BRUNO S TAND UN PARCO PER L ORSO GRUPPO DI RICERCA E CONSERVAZIONE DELL ORSO BRUNO S TAND UN PARCO PER L ORSO aprile 2006 1. INDICE Stand Un parco per l orso...1 1. Indice...2 2. Introduzione...3 3. Materiale espositivo...3 2.1 Pannelli...4

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI ABILITA COMPETENZE FINE SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI CONOSCENZE NUCLEO: ESPRIMERE E COMUNICARE

Dettagli

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia. Relazione tecnica

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia. Relazione tecnica CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia Relazione tecnica Elementi lapidei dell altare L'intervento eseguito é consistito in una prima pulitura delle superfici dell'altare rimuovendo le impurità

Dettagli

IMMAGINARTE Laboratori di educazione all immagine

IMMAGINARTE Laboratori di educazione all immagine Il nostro gruppo lavoro, formato da persone che da anni operano nel settore dell illustrazione, della grafica e della didattica, propone laboratori di educazione all immagine, rivolti agli studenti delle

Dettagli

IpsiaRenzoFrauSarnano

IpsiaRenzoFrauSarnano IpsiaRenzoFrauSarnano sede di SanGinesio ProgettoRestauro di Altare ligneo dorato Museo Pinacoteca Scipione Gentili San Ginesio (MC) Altare ligneo dorato XXVII secolo Intervento di restauro classe V IPSIA

Dettagli

A TORINO C È UN NUOVO MUSEO TUTTO DA SCOPRIRE.

A TORINO C È UN NUOVO MUSEO TUTTO DA SCOPRIRE. A TORINO C È UN NUOVO MUSEO Reale Mutua apre le porte del suo Museo Storico alle scuole. La SOCIETÀ REALE MUTUA DI ASSICURAZIONI, fondata nel 1828, è una delle aziende più longeve del nostro Paese ed è

Dettagli

SottoTM Sopra il camaleonte di casa. presentazione. paints. paints

SottoTM Sopra il camaleonte di casa. presentazione. paints. paints presentazione salva, rinnova e risparmia non devi più demolire 2 SOTTOSOPRA - 04/2012 il ciclo all acqua solvent free Pareti e Mobili lucida, satinata opaca Vetrificante effetto vetrificato Colore per

Dettagli

Mostra la tua arte. Scopri tutti i prodotti AE Frames.

Mostra la tua arte. Scopri tutti i prodotti AE Frames. www.albumepoca.com Mostra la tua arte Grazie alle nuove cornici Album Epoca, che si affiancano alle esclusive collezioni di Album e Fotolibri, potrai esporre i tuoi scatti a muro o su tavolo, in modo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014 PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014 Scuola Sec. di 1 grado Classe 1 - sez. B Disciplina/e Inglese Ins. Apetri Norica N di alunni 21, di cui 9 maschi e 12 femmine.

Dettagli

Una cava di marmi rossi dimenticata nell Entroterra di La Spezia : riscoperta e possibile valorizzazione di un geosito

Una cava di marmi rossi dimenticata nell Entroterra di La Spezia : riscoperta e possibile valorizzazione di un geosito Una cava di marmi rossi dimenticata nell Entroterra di La Spezia : riscoperta e possibile valorizzazione di un geosito Sergio Mancini geologo - Università di Siena Nell entroterra della provincia di La

Dettagli

SISTEMI VISIVI PER LA COMUNICAZIONE

SISTEMI VISIVI PER LA COMUNICAZIONE SISTEMI VISIVI PER LA COMUNICAZIONE Pannelli retroilluminati a led per vetrine Insegne luminose a led a messaggio variabile Schermi a led in HD a messaggio variabile Maxischermi a led outdoor Schermi Olografici

Dettagli

DECORATIVI STUCCO ANTICO FINITURA ALL ACQUA A EFFETTO SPATOLATO VENEZIANO O ENCAUSTO

DECORATIVI STUCCO ANTICO FINITURA ALL ACQUA A EFFETTO SPATOLATO VENEZIANO O ENCAUSTO DECORATIVI STUCCO ANTICO FINITURA ALL ACQUA A EFFETTO SPATOLATO VENEZIANO O ENCAUSTO Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. CONFERISCE AL MURO UN PREGEVOLE EFFETTO DECORATIVO DALL ANTICO FASCINO.

Dettagli

AGOSTO 2015 SABATO 8 AGOSTO. ore 14.00 18.00. @ 14.30: visita guidata alla scoperta del Parco. Attività per tutti

AGOSTO 2015 SABATO 8 AGOSTO. ore 14.00 18.00. @ 14.30: visita guidata alla scoperta del Parco. Attività per tutti AGOSTO 2015 I N G R E S S O G R A T U I T O SABATO 8 AGOSTO @ 16.30: A come acqua. SABATO 1 AGOSTO @ 16.30: Caccia al tesoro nel Parco. DOMENICA 9 AGOSTO @ 16.30: Esperimenti magici. DOMENICA 2 AGOSTO

Dettagli

GRUPPO AMICI DEL PRESEPE Monte Porzio Catone www.presepitalia.it Corso Presepistico on-line

GRUPPO AMICI DEL PRESEPE Monte Porzio Catone www.presepitalia.it Corso Presepistico on-line GRUPPO AMICI DEL PRESEPE Monte Porzio Catone www.presepitalia.it Corso Presepistico on-line ACCESSORI E FINITURE[1] Indice Indice... 1 1. Le Porte e le Finestre... 2 2. -Altri Finimenti... 10 3. Le tegole...

Dettagli

Le nuove frontiere della tecnologia: realizzare un Cartone Animato può parlare Inglese ed. Educare al Riciclo

Le nuove frontiere della tecnologia: realizzare un Cartone Animato può parlare Inglese ed. Educare al Riciclo Le nuove frontiere della tecnologia: realizzare un Cartone Animato può parlare Inglese ed Educare al Riciclo Mavi Ferramosca, Valeria Rizzello, Antonella Natale Scuola Primaria Gianni Rodari Via Caduti

Dettagli

BIODIVERSITÀ DEI SUOLI ITALIANI: IL CONTRIBUTO DEGLI ACARI ORIBATEI

BIODIVERSITÀ DEI SUOLI ITALIANI: IL CONTRIBUTO DEGLI ACARI ORIBATEI Università degli Studi di Siena Dipartimento di Biologia Evolutiva BIODIVERSITÀ DEI SUOLI ITALIANI: IL CONTRIBUTO DEGLI ACARI ORIBATEI Massimo MIGLIORINI, Fabio BERNINI Gli Acari sono un gruppo di aracnidi

Dettagli

TECNOLOGIA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

TECNOLOGIA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA TECNOLOGIA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno riconosce e identifica nell ambiente che lo circonda elementi e fenomeni di tipo artificiale. -È a conoscenza

Dettagli

Roll-up IDEAL - 0001 IDEAL - 0002

Roll-up IDEAL - 0001 IDEAL - 0002 Roll-up IDEAL - 0001 - Piedini stabilizzanti 2000mm (altezza) 800/850/1000/1200/1500mm (larghezza) Banner avvolgibile Profilo superiore a scatto Completo di borsa per il trasporto IDEAL - 0002 - Piedino

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CLUSONE (scuola primaria) A.S. 2013-2014

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CLUSONE (scuola primaria) A.S. 2013-2014 ISTITUTO COMPRENSIVO DI CLUSONE (scuola primaria) A.S. 2013-2014 CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE COMPETENZE Indicazioni Nazionali 1) L alunno utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo

Dettagli

Luogo: Comune di Roma Parco di San Gregorio al Celio Rione Monti

Luogo: Comune di Roma Parco di San Gregorio al Celio Rione Monti Luogo: Comune di Roma Parco di San Gregorio al Celio Rione Monti Intervento: Risanamento bioedile di un edificio adibito a Scuola per l Infanzia. Progetto: Geom. Edoardo Bellazecca ECOEDIL abitare secondo

Dettagli

LA SCUOLA IN CAMERA. Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16

LA SCUOLA IN CAMERA. Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16 LA SCUOLA IN CAMERA CAMERA - centro italiano per la fotografia Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16 Camera - Centro Italiano per la Fotografia aprirà al pubblico nell autunno del 2015, istituendo

Dettagli

Attività didattiche. Piante e foglie

Attività didattiche. Piante e foglie Attività didattiche Piante e foglie w w w. f o n d a z i o n e s l o w f o o d. i t Premessa Qui di seguito trovi tre proposte di attività relative al tema dell identificazione delle piante e delle loro

Dettagli

Percorsi Didattici Rete Museale Cadore Dolomiti 2015/2016

Percorsi Didattici Rete Museale Cadore Dolomiti 2015/2016 Percorsi Didattici Rete Museale Cadore Dolomiti 2015/2016 Cadore Dolomiti Una Rete Museale nel cuore delle Dolomiti Unesco La Rete Museale Cadore Dolomiti comprende nove musei del territorio cadorino,

Dettagli

URBANA S.R.L. www.urbana-pubblicita.com

URBANA S.R.L. www.urbana-pubblicita.com Preavvisi di informazioni turistico-alberghiere Di informazioni alberghiere Di preavviso e direzione alberghieri Segnaletica alberghiera, turistica e di territorio STAMPA E MATERIALE: stampa serigrafica,

Dettagli

COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO SCOPO DEGLI INCONTRI Fornire informazioni sulle modalità operative per la realizzazione del compostaggio domestico Fornire indicazioni sulle

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DEI SISTEMI NATURALI

LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DEI SISTEMI NATURALI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DEI SISTEMI NATURALI Allegato 1 ORGANIZZAZIONE GENERALE: Ai sensi del vigente ordinamento, le attività formative che dovranno essere acquisite dagli studenti sono distinte

Dettagli

TRM-8 Mini Termometro a raggi infrarossi. Manuale d uso

TRM-8 Mini Termometro a raggi infrarossi. Manuale d uso TRM-8 Mini Termometro a raggi infrarossi Manuale d uso Emissività La maggior parte dei materiali di natura organica presentano una emissività di 0.95, questo valore è già stato reimpostato nello strumento.

Dettagli

DESCRIZIONE RIASSUNTIVA DEI SERVIZI

DESCRIZIONE RIASSUNTIVA DEI SERVIZI DESCRIZIONE RIASSUNTIVA DEI SERVIZI Appartamenti con servizi di alto livello e architettura tradizionale. 01 GRANDE EDIFICIO: Ossatura in cemento armato realizzata nel rispetto delle norme antisismiche

Dettagli

Scheda Scheda Tecnica GORI

Scheda Scheda Tecnica GORI Scheda Scheda Tecnica GORI TINTA PER LEGNO OPACA Opaca, idrosolubile. Resine acriliche alchidiche. Bianco, colori standard e 5 basi di tinteggiatura. DEFINIZIONE Tinta per legno opaca con finitura satinata,

Dettagli

14/03/2011. Percorso. Scelta dei criteri espositivi. Allestimento. Individuazione oggetti semiofori. Individuazione destinatari e forma.

14/03/2011. Percorso. Scelta dei criteri espositivi. Allestimento. Individuazione oggetti semiofori. Individuazione destinatari e forma. Percorso Allestimento Scelta dei criteri espositivi Individuazione oggetti semiofori Individuazione destinatari e forma Allestimento Insieme di oggetti Progetto organico Valorizzazione delle potenzialità

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI COMUNE DI MELITO DI NAPOLI (PROVINCIA DI NAPOLI) IV SETTORE AMBIENTE ED ATTIVITÀ NEGOZIALE Via S. Di GIACOMO n.5 c.a.p. 80017 Tel. 081 2386237-286-288 fax 081 2386237 REGOLAMENTO PER IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Dettagli

Inerte di origine minerale micronizzato che mescolato al Capec Istant permette di ottenere una pasta collante estremamente dura e adesiva. Permette di colmare e stuccare tutti i materiali porosi. Particolarmente

Dettagli

La nostra Gamma Prodotti "Pavimenti in Legno"

La nostra Gamma Prodotti Pavimenti in Legno La nostra Gamma Prodotti "" edizione Maggio 2013 Suggerimenti per l applicazione I prodotti AURO per il trattamento dei mobili e superfici in legno offrono molteplici possibilità di trattamento del legno

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

IL PUNTO D INCONTRO TRA ARTIGIANATO & DESIGN

IL PUNTO D INCONTRO TRA ARTIGIANATO & DESIGN IL PUNTO D INCONTRO TRA ARTIGIANATO & DESIGN CHI SIAMO_PRESENTAZIONE AZIENDALE SERRAMENTI & DESIGN Operiamo nel settore da tre generazioni. Oggi la nostra azienda rappresenta l unione tra la cura artigianale

Dettagli

Manuale assemblaggio RHB 151

Manuale assemblaggio RHB 151 Manuale assemblaggio RHB 151 Assemblaggio della cassa Parti necessarie per assemblare la carrozzeria. Ripulire con un cutter le sbavature dello stampaggio da tutte le parti. Eventuali bolle possono essere

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni Generali Ideato e realizzato

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Introduzione. Le specie vegetali e i profumi

Introduzione. Le specie vegetali e i profumi STUDIO BOTANICO ED AGRONOMICO PER L INDIVIDUAZIONE E LA COLTIVAZIONE DELLE ESSENZE FLOREALI DI BASE PER LA PRODUZIONE DI PROFUMI NELL AGRO DI SANT ELENA SANNITA Introduzione Il presente lavoro è stato

Dettagli

MANUALE DI RESTAURO SCRITTO DAGLI ALUNNI CON LA GUIDA DI ALESSANDRO MANZO E LUCIA VITOLO

MANUALE DI RESTAURO SCRITTO DAGLI ALUNNI CON LA GUIDA DI ALESSANDRO MANZO E LUCIA VITOLO MANUALE DI RESTAURO SCRITTO DAGLI ALUNNI CON LA GUIDA DI ALESSANDRO MANZO E LUCIA VITOLO SCHEDA TECNICA Provenienza: Chiesa di San Nicola Oggetto: Scultura lignea raffigurante San Luigi Gonzaga Autore:

Dettagli

Radio Caterina Remake

Radio Caterina Remake Radio Caterina Remake Come dice il titolo trattasi di una ricostruzione della radio clandestina, forse la più famosa, costruita nei campi di concentramento nazisti, durante la seconda guerra mondiale,dai

Dettagli

OFFERTA DIDATTICA DEL MUSEO DI ZOOLOGIA Anno scolastico 2013/2014

OFFERTA DIDATTICA DEL MUSEO DI ZOOLOGIA Anno scolastico 2013/2014 OFFERTA DIDATTICA DEL MUSEO DI ZOOLOGIA Anno scolastico 2013/2014 Il Museo di Zoologia dell Università di Padova conserva le collezioni storiche del Dipartimento di Biologia, esponendo i reperti di maggior

Dettagli

Preinsegna - Art. 6.1 del PGIP. scheda tecnica. Comune di Bruino PROVINCIA DI TORINO. Comune di BRUINO

Preinsegna - Art. 6.1 del PGIP. scheda tecnica. Comune di Bruino PROVINCIA DI TORINO. Comune di BRUINO L impianto è' costituito da due pali di sostegno realizzati con profilo tubolare in estruso di alluminio avente dimensioni di mm. 80x3500x80. Alle estremità i pali sono completati da un tappo di chiusura

Dettagli