REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE SICILIANA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE SICILIANA"

Transcript

1 GAZZETTA DECRETI ASSESSORIALI Assessorato dell agricoltura e delle foreste DECRETO 24 luglio Campagna vendemmiale 2007/ pag. 3 Assessorato del bilancio e delle finanze DECRETO 18 giugno Variazioni al bilancio della Regione per l esercizio finanziario pag. 4 DECRETO 18 giugno Variazioni al bilancio della Regione per l esercizio finanziario pag. 5 DECRETO 18 giugno Variazioni al bilancio della Regione per l esercizio finanziario pag. 7 DECRETO 20 giugno Variazioni al bilancio della Regione per l esercizio finanziario pag. 8 DECRETO 22 giugno Variazioni al bilancio della Regione e al quadro delle previsioni di cassa per l esercizio finanziario pag. 9 DECRETO 2 luglio Variazioni al bilancio della Regione per l esercizio finanziario pag. 11 Assessorato della famiglia, delle politiche sociali e delle autonomie locali DECRETO 10 luglio Annullamento del decreto 16 gennaio 2006, concernente avviso pubblico per l accesso alle risorse derivanti REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE SICILIANA Anno 61 - Numero 34 UFFICIALE PARTE PRIMA Palermo - Venerdì, 3 agosto 2007 SI PUBBLICA DI REGOLA IL VENERDI Sped. in a.p., comma 20/c, art.2, l. n. 662/96 - Filiale di Palermo DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: VIA CALTANISSETTA 2-E, PALERMO INFORMAZIONI TEL. 091/ ABBONAMENTI TEL. 091/ INSERZIONI TEL. 091/ FAX 091/ La Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana (Parte prima per intero e i contenuti più rilevanti degli altri due fascicoli per estratto) è consultabile presso il sito Internet: accessibile anche dal sito ufficiale della Regione SOMMARIO dalla quota del 6% delle risorse destinate al F.N.P.S. - legge n. 328/ pag. 13 DECRETO 18 luglio Graduatoria dei beneficiari dei contributi per le finalità di cui alla legge 9 gennaio 1989, n. 13, per l anno pag. 13 Assessorato del lavoro, della previdenza sociale, della formazione professionale e dell emigrazione DECRETO 20 aprile Ammissione a finanziamento dei progetti approvati con decreto 3 aprile 2007, relativo all approvazione del Piano regionale dell offerta formativa 2007, e ricadenti nell obiettivo Diritto/dovere alla formazione.. pag. 23 DECRETO 21 maggio Sostituzione dell allegato G del decreto 22 dicembre 2006, concernente graduatorie definitive dei progetti presentati a valere sulle misure 3.02, 3.09, 3.10 e 3.12 e sulle sottomisure 3.20a e 3.21a dell asse III, risorse umane, del P.O.R. Sicilia 2000/ pag. 24 DECRETO 25 maggio Ammissione a finanziamento dei progetti utilmente inseriti nella graduatoria definitiva dei progetti presentati ai sensi dell avviso pubblico multiasse e multimisura per interventi attivabili attraverso azioni pubbliche. pag. 25 DECRETO 25 maggio Ammissione a finanziamento di progetti utilmente inseriti nella graduatoria definitiva dei progetti presentati a valere sulla misura 3.04 dell asse III, risorse umane, del P.O.R. Sicilia 2000/ pag. 27 DECRETO 25 maggio Ammissione a finanziamento dei progetti utilmente inseriti nella graduatoria definitiva dei progetti presen-

2 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 34 tati a valere sulle misure 3.09 e 3.19 dell asse III, risorse umane, del P.O.R. Sicilia 2000/ pag. 28 DECRETO 25 maggio Ammissione a finanziamento di progetti utilmente inseriti nella graduatoria definitiva dei progetti presentati a valere sulle misure 3.10, 3.16 e 3.17 dell asse III, risorse umane, del P.O.R. Sicilia 2000/2006. pag. 29 DECRETO 25 maggio Ammissione a finanziamento dei progetti utilmente inseriti nella graduatoria definitiva dei progetti presentati a valere sulle misure 3.12, 3.17 e 3.20a dell asse III, risorse umane, del P.O.R. Sicilia 2000/2006. pag. 30 DECRETO 12 giugno Integrazione dell impegno di cui al decreto 20 aprile 2007, relativo all ammissione a finanziamento di progetti ricadenti nel Piano regionale dell offerta formativa 2007, obiettivo Diritto/dovere alla formazione. pag. 31 Assessorato della sanità DECRETO 20 giugno Documento di programmazione della rete regionale delle strutture residenziali R.S.A pag. 33 Assessorato del turismo, delle comunicazioni e dei trasporti DECRETO 20 marzo Revoca di progetti d investimento relativi al I bando della misura 4.19a) del P.O.R. Sicilia 2000/2006. pag. 38 DECRETO 3 aprile Revoca di progetti di investimento relativi al II bando della misura 4.19a) del P.O.R. Sicilia 2000/2006. pag. 42 DECRETO 3 aprile Esclusione di una ditta dalla graduatoria dei progetti d investimento della misura 4.19a) del P.O.R. Sicilia 2000/ V Bando pag. 47 DISPOSIZIONI E COMUNICATI Corte costituzionale: SENTENZA 4-17 luglio 2007, n pag. 48 Presidenza: Approvazione del progetto di un centro di raccolta per la messa in sicurezza, la demolizione, il recupero dei materiali e la rottamazione di veicoli a motore, rimorchi, simili e loro parti proposto dalla ditta Galvano Giovanni, con sede in Agrigento pag. 52 Approvazione del progetto di adeguamento del centro di raccolta per la messa in sicurezza, la demolizione, il recupero dei materiali e la rottamazione dei veicoli a motore, rimorchi, simili e loro parti proposto dalla ditta F.lli Cultrera di Cultrera Giuseppe & C. s.n.c., con sede in Floridia. pag. 52 Rinnovo dell ordinanza commissariale 26 settembre 2006, relativa all autorizzazione alla ditta Barra s.r.l. all esercizio provvisorio dell attività di demolizione di veicoli fuori uso, nell impianto ubicato in Palermo pag. 52 Voltura del decreto 7 dicembre 2000, concernente approvazione del progetto ed autorizzazione alla ditta Spataro Francesco per la realizzazione di opere e lo stoccaggio di rifiuti speciali pag. 52 Voltura dell ordinanza commissariale 15 settembre 2006, già intestata alla ditta Zappalà Francesco... pag. 52 Avviso di manifestazione d interesse per il conferimento di un incarico libero-professionale per lo svolgimento delle funzioni di componente del segretariato tecnico congiunto del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Malta. pag. 53 Elenco aggiornato idonei all incarico di responsabile di ufficio controllo interno di gestione (ex D.P. del 12 settembre 2006) pag. 53 Assessorato dell agricoltura e delle foreste: Approvazione del piano di utilizzo del fondo regionale per la montagna per l anno pag. 53 Provvedimenti concernenti revoca di riconoscimento di acquirenti di latte bovino pag. 53 Adempimenti legge regionale n. 10 del 30 aprile Avviso di comunicazione di avvio di procedimento istruttorio e di contestuale richiesta documenti per istruttoria pratiche danni. Siccità 2001, provincia di Agrigento. pag. 53 Adempimenti legge regionale n. 10 del 30 aprile Avviso di comunicazione di avvio di procedimento istruttorio e di contestuale richiesta documenti per istruttoria pratiche danni. Siccità , provincia di Agrigento. pag. 53 Adempimenti legge regionale n. 10 del 30 aprile Avviso di comunicazione di avvio di procedimento di archiviazione. Siccità , provincia di Agrigento. pag. 53 Adempimenti legge regionale n. 10 del 30 aprile 1991 e successive modifiche ed integrazioni - pratiche presentate ai sensi del decreto ministeriale 17 ottobre 2006, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 251/2006 Modalità di applicazione degli interventi economici a favore delle imprese agricole della Regione siciliana, danneggiate dalla crisi di mercato dell uva da vino 2005, in attuazione del decreto legge n. 182/2005, convertito nella legge n. 231/2005. Avviso di avvio procedimento di archiviazione, provincia di Agrigento pag. 54 Adempimenti legge regionale n. 10 del 30 aprile 1991 e successive modifiche ed integrazioni - pratiche presentate in applicazione della circolare dell Assessorato dell agricoltura e delle foreste n del 10 maggio 2006 «Applicazione decreto legge n. 182 del 9 settembre 2005 convertito con modificazioni nella legge 11 novembre 2005, n Interventi urgenti nel settore agricolo crisi di mercato anno 2004». Avviso di avvio procedimento di archiviazione, provincia di Agrigento pag. 54 Assessorato dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione: Nomina della commissione giudicatrice della settima edizione del concorso regionale Conosci il tuo museo. pag. 54 Occupazione permanente e definitiva a favore del demanio della Regione siciliana, ramo archeologico, artistico e storico, di immobili ubicati nell area archeologica «Mastragostino» sita nel comune di Montevago.... pag. 54 Comunicato relativo alle date di scadenza per la presentazione delle istanze di dimensionamento della rete scolastica della Sicilia pag. 54

3 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n Assessorato del bilancio e delle finanze: Autorizzazione alla costituzione della Banca di credito cooperativo agrigentino - società cooperativa, con sede in Agrigento pag. 54 Provvedimenti concernenti autorizzazione ad alcuni tabaccai per la riscossione delle tasse automobilistiche nella Regione siciliana pag. 55 Approvazione della convenzione stipulata con il sig. Pisano Salvatore per la riscossione delle tasse automobilistiche nella Regione siciliana pag. 55 Assessorato della cooperazione, del commercio, dell artigianato e della pesca: Iscrizione della società REVI.CON s.a.s. di Montalbano Nicolò nell elenco delle società di revisione... pag. 55 Nomina di un componente della commissione regionale per l artigianato pag. 55 Sostituzione di un componente della commissione provinciale per l artigianato di Trapani pag. 55 Provvedimenti concernenti nomina di commissari straordinari presso alcuni consorzi di ripopolamento ittico. pag. 55 Assessorato dell industria - Assessorato della sanità: Individuazione delle strutture ospedaliere che parteciperanno al programma di misure ed interventi su utenze energetiche pubbliche pag. 56 Assessorato dei lavori pubblici: Nomina del commissario ad acta del Consorzio per le autostrade siciliane pag. 56 Classificazione di una strada comunale ricadente nel territorio del comune di Milazzo pag. 56 Assessorato del lavoro, della previdenza sociale, della formazione professionale e dell emigrazione: Modifica dell allegato C1 del decreto 26 luglio 2006, relativo alle graduatorie definitive dei progetti ammissibili e non a finanziamento, presentati a valere della misura 3.21 (ex 6.08), sottomisura 3.21a, del P.O.R. Sicilia 2000/2006. pag. 56 Modifica dell allegato A del decreto 13 novembre 2003, relativo all ammissione a finanziamento di progetti presentati a valere della misura 3.09 dell asse III, risorse umane. pag. 56 Assessorato della sanità: Riconoscimento del titolare della sesta sede farmaceutica urbana del comune di Barcellona Pozzo di Gotto. pag. 56 ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E DELLE FORESTE DECRETO 24 luglio Campagna vendemmiale 2007/2008. L ASSESSORE PER L AGRICOLTURA E LE FORESTE Visto lo Statuto della Regione; Visto il decreto legislativo 7 maggio 1948, n. 789, modificato con D.P.R. 24 marzo 1981, n Esercizio Nomina della Commissione per il tavolo permanente per le gare centralizzate pag. 56 Autorizzazione alla società Nuova Safarm S.p.A., con sede in Belpasso, all integrazione dell art. 10 del decreto legislativo n. 538/92, modificato dal decreto legislativo n. 219/06. pag. 57 Sostituzione del legale rappresentante della cooperativa farmaceutica Trinacria, con sede in Acireale, e variazione della denominazione sociale pag. 57 Revoca del riconoscimento attribuito alla ditta Gelati Fanny di Lazzara Katiuscia & C. s.n.c., con sede in Marsala pag. 57 Provvedimenti concernenti riconoscimento di idoneità all esercizio dell attività a stabilimenti di lavorazione di alimenti di origine animale pag. 57 Assessorato del territorio e dell ambiente: Provvedimenti concernenti emissioni in atmosfera. pag. 57 Autorizzazione integrata ambientale al progetto della ditta Oikos s.r.l. per la realizzazione di una discarica nel comune di Motta Sant Anastasia pag. 57 Approvazione di modifiche al regolamento edilizio del comune di Zafferana Etnea pag. 57 CIRCOLARI Assessorato dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione CIRCOLARE 17 luglio 2007, n. 16. Legge 11 gennaio 1996, n Norme per l edilizia scolastica. Piano triennale 2007/ pag. 58 RETTIFICHE ED ERRATA-CORRIGE ERRATA-CORRIGE Assessorato dei lavori pubblici DECRETO 20 giugno Elenco dei materiali da costruzione più significativi, con i relativi prezzi per gli anni 2003, 2004, 2005 e 2006 e le percentuali di variazione annuali.... pag. 67 DECRETI ASSESSORIALI nella Regione siciliana delle attribuzioni del Ministero dell agricoltura e delle foreste; Vista la legge 29 dicembre 1990, n. 428, recante disposizioni per l adempimento di obblighi derivanti dall appartenenza dell Italia alla Comunità europea; Vista la legge regionale 9 maggio 1984, n. 26 e successive modificazioni, circa le nuove disposizioni per la lotta contro la sofisticazione dei vini e per il potenziamento del servizio regionale repressione frodi vinicole; Vista la legge 20 febbraio 2006, n. 82, recante Disposizioni di attuazione delle normative comunitarie con-

4 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 34 cernente l organizzazione comune di mercato (O.C.M.) del vino ; Visto l art. 9, comma 1, della sopra citata legge che demanda alle regioni la competenza di determinare il periodo entro il quale le fermentazioni e le rifermentazioni sono consentite; Visto l art. 14 della sopra citata legge che stabilisce il termine ultimo di detenzione delle vinacce negli stabilimenti enologici, a decorrere dal 30 giorno dalla fine del periodo vendemmiale, determinato con provvedimento delle regioni ai sensi dell art. 9, comma 1; Visto l art. 1 del regolamento della C.E. n. 1493/99 del Consiglio del 17 maggio 1999, relativo all organizzazione comune del mercato vitivinicolo, che ha stabilito che la campagna vendemmiale abbia inizio il 1 agosto di ogni anno; Visto il decreto ministeriale 19 dicembre 2000, circa le modalità di applicazione del divieto di vinificazione delle uve da tavola; Considerato che la vigente normativa comunitaria prevede, quale termine ultimo per la presentazione delle dichiarazioni di raccolta delle uve e produzione vinicola, per la campagna 2007/2008, il 10 dicembre 2007; Considerato che occorre determinare, per la campagna vendemmiale 2007/2008, il periodo vendemmiale, nonché il periodo delle fermentazioni e delle rifermentazioni nel rispetto della normativa comunitaria, nazionale sopra specificata e nel rispetto delle disposizioni impartite dall Ispettorato centrale repressione frodi; Per quanto specificato in premessa; Decreta: Art. 1 Periodo vendemmiale 1) Per la campagna vendemmiale 2007/2008 il periodo entro cui possono avere luogo le operazioni di raccolta delle uve destinate alla vinificazione ha inizio il 1 agosto e termina il 10 novembre ) Tale periodo è prorogato al 10 dicembre 2007, nel territorio delle province di Agrigento, Caltanissetta e Catania, esclusivamente per le uve da tavola destinate alla trasformazione in mosto per la produzione di succhi d uva, negli stabilimenti a ciò appositamente destinati, che hanno presentato dichiarazione d inizio attività, ai sensi dell art. 5 del decreto ministeriale 19 dicembre 2000, al competente ufficio unità operativa n repressione frodi vinicole, servizio V - produzione vegetale, dipartimento interventi strutturali. Art. 2 Periodo fermentazioni 1) Per la campagna vendemmiale 2007/2008, il periodo entro cui possono avere luogo le fermentazioni e le rifermentazioni inizia l 1 agosto e termina il 30 novembre ) Le fermentazioni spontanee, che avvengono al di fuori del periodo stabilito, devono essere immediatamente comunicate, a mezzo telegramma, telefax o sistemi equipollenti riconosciuti, al competente ufficio periferico dell Ispettorato centrale repressione frodi. 3) E vietata qualsiasi fermentazione o rifermentazione al di fuori del periodo stabilito, fatta eccezione per quelle effettuate in bottiglia o in autoclave per la preparazione dei vini spumanti, dei vini frizzanti e dei mosti parzialmente fermentati frizzanti, nonché per quelle che si verificano spontaneamente nei vini imbottigliati. Art. 3 Detenzione sottoprodotti 1) La detenzione delle vinacce negli stabilimenti enologici è vietata a decorrere dal 30 giorno dalla fine del periodo vendemmiale, così come determinato al precedente art. 2 del presente provvedimento. Gli organi preposti alla vigilanza per la repressione delle frodi sono incaricati dell esecuzione del presente decreto. I sindaci dei comuni della Regione siciliana sono incaricati di disporre la pubblicazione del presente decreto nei rispettivi albi comunali. Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana. Palermo, 24 luglio LA VIA ( )003* ASSESSORATO DEL BILANCIO E DELLE FINANZE DECRETO 18 giugno Variazioni al bilancio della Regione per l esercizio finanziario IL RAGIONIERE GENERALE DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLA REGIONE Visto lo Statuto della Regione; Visto il D.P.Reg. 28 febbraio 1979, n. 70, che approva il testo unico delle leggi sull ordinamento del governo e dell amministrazione della Regione siciliana; Vista la legge regionale 8 luglio 1977, n. 47 e successive modificazioni ed integrazioni; Vista la legge regionale 8 febbraio 2007, n. 3, che approva il bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007; Visto il decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007, con il quale, ai fini della gestione e rendicontazione, le unità previsionali di base sono ripartite in capitoli; Visto l articolo 36, comma 1, lett. a), della legge regionale 17 marzo 2000, n. 8 e successive modifiche ed integrazioni, che autorizza il ragioniere generale della Regione ad effettuare variazioni di bilancio per l attuazione di leggi della Regione; Vista la legge regionale 2 maggio 2007, n. 12, riguardante: Misure per il risanamento del sistema sanitario regionale. Interventi in materia di assistenza farmaceutica convenzionata e, in particolare, l articolo 9, comma 14, e l articolo 10;

5 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n Ritenuto di apportare al bilancio della Regione per l esercizio finanziario 2007 ed alla relativa ripartizione in capitoli, di cui al decreto dell Assessore per il bilancio e le finanze n. 36/2007 e successive modifiche e integrazioni, le variazioni occorrenti per l attuazione della citata legge regionale n. 12/2007; Decreta: Art. 1 Per le finalità previste dagli articoli 9, comma 14, e 10 della legge regionale 2 maggio 2007, n. 12, nello stato di previsione della spesa del bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007 e nella relativa ripartizione in capitoli, di cui al citato decreto dell Assessore per il bilancio e le finanze n. 36/2007 e successive modifiche e integrazioni, sono introdotte le seguenti variazioni in termini di competenza: ASSESSORATO REGIONALE DELLA SANITA RUBRICA 2 - Dipartimento regionale per l assistenza sanitaria ed ospedaliera e la programmazione e la gestione delle risorse correnti del Fondo sanitario TITOLO 1 - Spese correnti AGGREGATO ECONOMICO 3 - Spese per interventi di parte corrente U.P.B Assistenza sanitaria ed ospedaliera ,00 di cui al capitolo Interventi straordinari di emergenza nel settore igienico-sanitario ,00 RUBRICA TITOLO AGGREGATO ECONOMICO 5 - Osservatorio epidemiologico 1 - Spese correnti 1 - Spese di funzionamento U.P.B Beni e servizi ,00 di cui al capitolo (Nuova istituzione) Compensi per i componenti dell Osservatorio regionale per l appropriatezza delle prestazioni sanitarie ,00 Codici: RUBRICA TITOLO AGGREGATO ECONOMICO 3 - ispettorato veterinario 1 - Spese correnti 1 - Spese di funzionamento U.P.B Beni e servizi ,00 di cui al capitolo (Nuova istituzione) Spese per la procedura concorsuale per l affidamento del servizio di svolgimento della prova attitudinale prevista dall art. 7 del D.P.C.M. n. 298/ ,00 L.R. n. 12/07, art. 10 Codici: Art. 2 Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana. ( )017 Palermo, 18 giugno Variazioni DENOMINAZIONE Competenza Nomenclatore (euro) DECRETO 18 giugno Variazioni al bilancio della Regione per l esercizio finanziario L.R. n. 12/07, art. 9, comma 14 EMANUELE IL RAGIONIERE GENERALE DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLA REGIONE Visto lo Statuto della Regione; Visto il D.P.Reg. 28 febbraio 1979, n. 70, che approva il testo unico delle leggi sull ordinamento del governo e dell amministrazione della Regione siciliana;

6 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 34 Vista la legge regionale 8 luglio 1977, n. 47 e successive modificazioni ed integrazioni ed, in particolare, l art. 8; Vista la legge regionale 8 febbraio 2007, n. 3, che approva il bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007; Visto il decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007 e successive modifiche ed integrazioni, con cui, ai fini della gestione e rendicontazione, le unità previsionali di base sono ripartite in capitoli; Vista la deliberazione n. 206 dell 8 maggio 2001, con la quale la Giunta regionale ha istituito l Ufficio speciale per la cooperazione decentrata allo sviluppo e alla solidarietà internazionale; Vista la deliberazione n. 523 del 19 dicembre 2006, con la quale la Giunta regionale ha deliberato la soppressione dell Ufficio speciale per la cooperazione decentrata allo sviluppo e alla solidarietà internazionale; Vista la deliberazione n. 77 dell 8 marzo 2007, con la quale la Giunta regionale ha deliberato di revocare la sopra citata delibera n. 523/2006 e di ripristinare l Ufficio speciale per la cooperazione decentrata allo sviluppo e alla solidarietà internazionale al fine di assicurare continuità e coerenza nella gestione delle iniziative a suo tempo avviate dallo stesso; Visto il regolamento CE del Consiglio delle Comunità europee n del 21 giugno 1999; Visto il Complemento di programmazione relativo al progetto Phare Twinning Light RO04/IB/SPP/02 regione sud-est Romania; Vista la deliberazione n. 455 del 21 novembre 2006, con la quale la Giunta regionale approva la candidatura della Regione siciliana al progetto Twinning Light 2004 in favore dell Agenzia per lo sviluppo regionale del sud-est della Romania; Viste le note n. 573 del 16 aprile 2007 e n. 599 del 17 aprile 2007, con le quali l Ufficio speciale per la cooperazione decentrata allo sviluppo ed alla solidarietà internazionale chiede l istituzione di un apposito capitolo e la contestuale iscrizione della somma di ,00 al fine di procedere alla realizzazione del progetto Twinning Light 2004; Vista la convenzione sottoscritta il 18 maggio 2007 dal Consorzio progetto Lazio 92 e l Ufficio speciale per la cooperazione decentrata allo sviluppo ed alla solidarietà internazionale, in qualità di project leader del progetto Phare Twinning Light RO04/IB/SPP/02 regione sud-est Romania; Ravvisata, per quanto precede, la necessità di iscrivere al capitolo la somma di ,00 in termini di competenza; Ritenuto di apportare al bilancio della Regione per l esercizio finanziario 2007 ed alla relativa ripartizione in capitoli, di cui al decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007 e successive modifiche ed integrazioni, le necessarie variazioni per quanto in premessa specificato; Decreta: Art. 1 Negli stati di previsione dell entrata e della spesa del bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007 e nella relativa ripartizione in capitoli, di cui al citato decreto dell Assessore per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007 e successive modifiche ed integrazioni, sono introdotte le seguenti variazioni: DENOMINAZIONE Variazioni (euro) PRESIDENZA DELLA REGIONE RUBRICA 8 - Uffici speciali TITOLO 1 - Entrate correnti AGGREGATO ECONOMICO 5 - Trasferimenti correnti U.P.B Trasferimenti correnti dall Unione europea e relativi cofinanziamenti statali ,00 di cui al capitolo (Nuova istituzione) 3461 Assegnazioni dell Unione europea per la realizzazione degli interventi previsti nel progetto Phare Twinning Light ,00 Codici: V - Reg. CE n. 1266/99 PRESIDENZA DELLA REGIONE RUBRICA 8 - Uffici speciali TITOLO 1 - Spese correnti AGGREGATO ECONOMICO 3 - Spese per interventi di parte corrente U.P.B Ufficio speciale per la cooperazione decentrata allo sviluppo ed alla solidarietà internazionale ,00 di cui al capitolo (Nuova istituzione) Spese per la realizzazione degli interventi previsti nel progetto Phare Twinning Light ,00 Codici: V - Reg. CE n. 1266/99

7 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n Art. 2 Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana. ( )017 Palermo, 18 giugno DECRETO 18 giugno Variazioni al bilancio della Regione per l esercizio finanziario IL RAGIONIERE GENERALE DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLA REGIONE EMANUELE Visto lo Statuto della Regione; Visto il D.P.Reg. 28 febbraio 1979, n. 70, che approva il testo unico delle leggi sull ordinamento del governo e dell amministrazione della Regione siciliana; Vista la legge regionale 8 luglio 1977, n. 47 e successive modifiche ed integrazioni e, in particolare, l articolo 8, comma 1; Vista la legge regionale 8 gennaio 2007, n. 3, che approva il bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007; Visto il decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007, con cui, ai fini della gestione e rendicontazione, le unità previsionali di base sono ripartite in capitoli; Vista la legge 1 aprile 1999, n. 91, recante Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e di tessuti; Considerato che per le predette finalità risulta accreditata sul c/c infruttifero n /526, intrattenuto dalla Regione siciliana presso la Tesoreria centrale dello Stato, in data 30 marzo 2007 le somme di seguito indicate: ,53 - Art Istituzione e funzionamento dei Centri regionali e interregionali trapianti; 1.972,28 - Art Funzioni di coordinamento delle strutture per i prelievi; ,11 - Art Per l attivazione, il potenziamento, il funzionamento e l attività delle strutture; 7.889,04 - Art Per rimborso spese aggiuntive sostenute dalla struttura che effettua il prelievo; Ravvisata la necessità di iscrivere la somma complessiva di ,96 al capitolo , in termini di competenza; Ritenuto di apportare al bilancio della Regione per l esercizio finanziario 2007 ed alla relativa ripartizione in capitoli, di cui al decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 15 dell 1 febbraio 2006 e successive modifiche e integrazioni, le necessarie variazioni per quanto in premessa specificato; Decreta: Art. 1 Nello stato di previsione della spesa del bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2006 e alla relativa ripartizione in capitoli, di cui al citato decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 15 dell 1 febbraio 2006 e successive modifiche e integrazioni, sono introdotte le seguenti variazioni in termini di competenza: ENTRATA DENOMINAZIONE ASSESSORATO REGIONALE DELLA SANITA RUBRICA 2 - Dipartimento regionale per l assistenza sanitaria ed ospedaliera e la programmazione e la gestione delle risorse correnti del Fondo sanitario TITOLO 1 - Entrate correnti AGGREGATO ECONOMICO 5 - Trasferimenti correnti Variazioni (euro) U.P.B Trasferimenti dello Stato e di altri enti di parte corrente ,96 di cui al capitolo 3582 Assegnazioni dello Stato in materia di prelievi e di trapianti di organi e di tessuti ,96 L. n. 91/1999 Codici: Nomenclatore

8 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 34 SPESA ASSESSORATO REGIONALE DELLA SANITA RUBRICA 2 - Dipartimento regionale per l assistenza sanitaria ed ospedaliera e la programmazione e la gestione delle risorse correnti del Fondo sanitario TITOLO 1 - Spese correnti AGGREGATO ECONOMICO 3 - Spese per interventi di parte corrente U.P.B Assistenza sanitaria ed ospedaliera ,96 di cui al capitolo (Nuova istituzione) Finanziamenti dello Stato per interventi in materia di prelievi e di trapianti di organi e di tessuti ,96 L. n. 91/1999 Codici: V Art. 2 Dalla data del presente decreto, sul capitolo 3582 incluso nella parte seconda dell allegato tecnico al bilancio di previsione per l anno 2006 (capitoli per i quali è consentita la sola gestione dei residui), è, altresì, consentita la gestione della dotazione di competenza di cui al precedente art. 1. Art. 3 Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana. ( )017 DENOMINAZIONE Palermo, 18 giugno DECRETO 20 giugno Variazioni al bilancio della Regione per l esercizio finanziario Variazioni (euro) Nomenclatore EMANUELE IL RAGIONIERE GENERALE DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLA REGIONE Visto lo Statuto della Regione; Visto il D.P.Reg. 28 febbraio 1979, n. 70, che approva il testo unico delle leggi sull ordinamento del governo e dell amministrazione della Regione siciliana; Vista la legge regionale 8 luglio 1977, n. 47 e successive modifiche ed integrazioni e, in particolare, l art. 8, comma 2; Visto l articolo 55 della legge regionale 3 maggio 2001, n. 6 e successive modifiche ed integrazioni; Vista la legge regionale 8 febbraio 2007, n. 3, che approva il bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007; Visto il decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007 e successive modifiche ed integrazioni, con cui ai fini della gestione e rendicontazione, le unità previsionali di base sono ripartite in capitoli; Vista la nota n dell 8 maggio 2007, con la quale il dipartimento regionale della programmazione chiede l iscrizione della somma di 440,48 sul capitolo , al fine di procedere al finanziamento della pubblicazione del bando di gara catalogo offerta formativa della misura 3.05, mediante l utilizzo delle disponibilità sui fondi relativi alla misura Assistenza tecnica (FESR), compresa nel Complemento di programmazione del P.O.R. Sicilia 2000/2006, iscritti al capitolo ; Visto il decreto del ragioniere generale della Regione n. 441 del 17 aprile 2007, con il quale si è provveduto a riprodurre le economie realizzatesi alla chiusura dell esercizio finanziario 2006 sul capitolo per un importo di ,43; Considerato che il capitolo Fondo da utilizzarsi per il finanziamento del Programma operativo regionale (P.O.R.) della Sicilia presenta le sufficienti disponibilità; Ravvisata, per quanto precede, la necessità di iscrivere al capitolo la somma di 440,48 in termini di competenza, mediante riduzione di pari importo del capitolo ; Ritenuto di apportare al bilancio della Regione per l esercizio finanziario 2007 ed alla relativa ripartizione in capitoli, di cui al decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007 e successive modifiche ed integrazioni, le necessarie variazioni per quanto in premessa specificato;

9 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n Decreta: Art. 1 Nello stato di previsione della spesa del bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007 e nella relativa ripartizione in capitoli, di cui al citato decreto dell Assessore per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007 e successive modifiche ed integrazioni, sono introdotte le seguenti variazioni: ASSESSORATO REGIONALE DEL BILANCIO E DELLE FINANZE RUBRICA 2 - Dipartimento regionale bilancio e tesoro TITOLO 2 - Spese in conto capitale AGGREGATO ECONOMICO 8 - Oneri comuni relativi a spese in conto capitale U.P.B Interventi comunitari e relativi cofinanziamenti nazionali. 440,48 di cui al capitolo Fondo da utilizzarsi per il finanziamento del Programma operativo regionale (P.O.R. della Sicilia 2000/2006) ,48 ASSESSORATO REGIONALE DEL LAVORO, DELLA PREVIDENZA SOCIALE, DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE E DELL EMIGRAZIONE RUBRICA 3 - Dipartimento regionale formazione professionale TITOLO 2 - Spese in conto capitale AGGREGATO ECONOMICO 3 - Spese per investimenti U.P.B Altri investimenti ,48 di cui al capitolo Interventi per la realizzazione della misura 7.01 Assistenza tecnica, compresa nel Complemento di programmazione del P.O.R. Sicilia 2000/ ,48 Art. 2 Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana. ( )017 DENOMINAZIONE Palermo, 20 giugno Variazioni (euro) Nomenclatore EMANUELE DECRETO 22 giugno Variazioni al bilancio della Regione e al quadro delle previsioni di cassa per l esercizio finanziario IL RAGIONIERE GENERALE DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLA REGIONE Visto lo Statuto della Regione; Visto il D.P.Reg. 28 febbraio 1979, n. 70, che approva il testo unico delle leggi sull ordinamento del governo e dell amministrazione della Regione siciliana; Vista la legge regionale 8 luglio 1977, n. 47 e successive modifiche ed integrazioni e, in particolare, l articolo 8; Vista la legge regionale 8 gennaio 2007, n. 3, che approva il bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007; Visto il decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007, con cui, ai fini della gestione e rendicontazione, le unità previsionali di base sono ripartite in capitoli; Vista la legge 23 dicembre 1978, n. 833, istitutiva del Servizio sanitario nazionale; Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modifiche ed integrazioni, concernente il riordino della disciplina in materia; Visto l art. 1, comma 34, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, che ha introdotto nuovi criteri di riparto del Fondo sanitario nazionale; Visto l art. 39, comma 1, del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, che demanda al CIPE, su proposta del Ministro della sanità, d intesa con la Conferenza Stato-Regioni, l assegnazione annuale delle quote del Fondo sanitario nazionale di parte corrente alle Regioni e Province autonome;

10 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 34 Vista la deliberazione CIPE n. 11 del 16 marzo 2007, che assegna alla Regione siciliana, ad incremento delle disponibilità del Fondo sanitario nazionale 2006, disposto con l art. 1, comma 797, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, la somma di ,00 di cui ,00 a carico dello Stato; Vista la nota n del 14 maggio 2007 dell Assessorato della sanità - dipartimento per l assistenza sanitaria ed ospedaliera e la programmazione e la gestione delle risorse correnti del Fondo sanitario, di concerto con il dipartimento Osservatorio epidemiologico, con la quale si chiede l iscrizione in bilancio della somma di ,00 assegnata al D.O.E. con il decreto n. 622/2007 di riparto delle risorse integrate del FSN 2006, per la realizzazione del Piano nazionale della prevenzione; Vista la nota n del 22 maggio 2007 della Ragioneria centrale competente, con cui viene trasmessa, corredata del parere favorevole, la suindicata nota, precisando che la variazione deve interessare il capitolo e non il capitolo come richiesto; Ravvisata, pertanto, la necessità di iscrivere, rispettivamente, ai capp e la somma di ,00 e di istituire il capitolo sul quale far confluire la somma di ,00 per le finalità di cui sopra; Ritenuto di apportare al bilancio della Regione per l esercizio finanziario 2007 ed alla relativa ripartizione in capitoli, di cui al citato decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007 e successive modifiche e integrazioni, le necessarie variazioni per quanto in premessa specificato; Decreta: Art. 1 Nello stato di previsione dell entrata e della spesa del bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007 e alla relativa ripartizione in capitoli, di cui al citato decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007 e successive modifiche e integrazioni, sono introdotte le seguenti variazioni in termini di competenza: ENTRATA ASSESSORATO REGIONALE DEL BILANCIO E DELLE FINANZE RUBRICA 2 - Dipartimento regionale bilancio e tesoro TITOLO 1 - Entrate correnti AGGREGATO ECONOMICO 5 - Trasferimenti correnti U.P.B Trasferimenti correnti dallo Stato per Fondo sanitario nazionale ,00 di cui al capitolo 3415 Fondo sanitario regionale destinato al finanziamento delle spese correnti ,00 SPESA DENOMINAZIONE ASSESSORATO REGIONALE DELLA SANITA RUBRICA 2 - Dipartimento regionale Fondo sanitario, assistenza sanitaria ed ospedaliera - igiene pubblica TITOLO 1 - Spese correnti AGGREGATO ECONOMICO 3 - Spese per interventi di parte corrente Variazioni (euro) U.P.B Fondo sanitario regionale ,00 di cui ai capitoli Finanziamento delle spese correnti delle aziende del settore sanitario , Finanziamento delle spese correnti delle aziende del settore sanitario ,00 (Nuova istituzione) RUBRICA 5 - Osservatorio epidemiologico TITOLO 1 - Spese correnti AGGREGATO ECONOMICO 3 - Spese per interventi di parte corrente U.P.B Interventi diversi ,00 di cui al capitolo Spese per la realizzazione del piano nazionale di prevenzione ,00 Codici: V Nomenclatore

11 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n Art. 2 Al quadro delle previsioni di cassa per l esercizio finanziario 2007 sono apportate le seguenti variazioni: ENTRATA ASSESSORATO REGIONALE DEL BILANCIO E DELLE FINANZE Centro di responsabilità: dipartimento finanze e credito Interventi comunitari, statali e connessi cofinanziamenti ,00 SPESA ASSESSORATO REGIONALE DEL BILANCIO E DELLE FINANZE Centro di responsabilità: dipartimento bilancio e tesoro Fondo per l integrazione delle dotazioni di cassa. Capitolo Interventi comunitari, statali e connessi cofinanziamenti ,00 ASSESSORATO REGIONALE DELLA SANITA Centro di responsabilità: dipartimento regionale osservatorio Interventi comunitari, statali e connessi cofinanziamenti ,00 Art. 3 Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana. ( )017 Palermo, 22 giugno DECRETO 2 luglio Variazioni al bilancio della Regione per l esercizio finanziario IL RAGIONIERE GENERALE DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLA REGIONE EMANUELE Visto lo Statuto della Regione; Visto il D.P.Reg. 28 febbraio 1979, n. 70 che approva il testo unico delle leggi sull ordinamento del governo e dell amministrazione della Regione siciliana; Vista la legge regionale 8 luglio 1977, n. 47 e successive modificazioni ed integrazioni; Vista la legge regionale 8 febbraio 2007, n. 3, che approva il bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007; Visto il decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36 del 9 febbraio 2007, con cui, ai fini della gestione e rendicontazione, le unità previsionali di base sono ripartite in capitoli e, ove necessario, in articoli; Visto l art. 39 della legge regionale 17 marzo 2000, n. 8 e successive modificazioni ed integrazioni; Vista la legge regionale 23 dicembre 2000, n. 32; Visto il regolamento CE n. 1260/1999 del 21 giugno 1999 del Consiglio, recante disposizioni generali sui fondi strutturali; Visto il Programma di sviluppo del Mezzogiorno nel periodo , avente l obiettivo di ridurre significativamente il divario economico-sociale delle aree del Mezzogiorno in modo sostenibile; Visto il Quadro comunitario di sostegno per le regioni italiane dell obiettivo , approvato dalla Commissione europea in data 1 agosto 2000; Considerato che il Quadro comunitario di sostegno viene attuato attraverso programmi operativi regionali (P.O.R.) e nazionali (P.O.N.); Visto il Programma operativo regionale della Sicilia 2000/2006 (P.O.R. Sicilia 2000/2006), approvato dalla Commissione europea con decisione C (2000) 2346 dell 8 agosto 2000, relativo all intervento dei fondi strutturali comunitari; Visto il Complemento di programmazione attuativo del P.O.R. Sicilia 2000/2006 e approvato con la deliberazione della Giunta regionale n. 537 del 19 dicembre 2006; Vista la nota prot. n dell IGRUE, che istruisce in merito all individuazione e quantificazione delle risorse liberate nonché sulla modalità di censimento dei progetti coerenti; Viste le note n del 4 maggio 2004, n del 23 luglio 2004 e n del 27 settembre 2004 del dipartimento programmazione, che recepiscono la suddetta nota e danno ulteriori indicazioni sulle modalità di trattazione della risorse liberate; Vista la circolare n. 6/2006 del 10 marzo 2006 del dipartimento regionale bilancio e tesoro, che emana direttive sull iter procedurale da seguire per la riassegnazione delle risorse liberate ai fini dell iscrizione nel bilancio della Regione;

12 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 34 Vista la nota n del 5 giugno 2007 del dipartimento pubblica istruzione, di richiesta d iscrizione in bilancio della somma di ,00, quali risorse liberate provenienti dalla misura 6.02, occorrenti per il finanziamento del Politecnico del Mediterraneo; Vista la delibera della Giunta di Governo n. 237 del 20 giugno 2007, che dà mandato al dipartimento regionale bilancio e tesoro di rendere immediatamente disponibili, mediante iscrizione in bilancio, le risorse liberate della sottomisura 6.06-b per l importo di ,00; Considerato che si rende necessario iscrivere l importo di ,00 al capitolo di nuova istituzione , operativo della gestione delle risorse liberate della sottomisura 6.06b, al fine di distinguerle per facilitarne la gestione, e che le stesse provengono dalla gestione del capitolo operativo della misura 6.02; Considerato che la somma di ,00 costituisce economia di spesa riscontrabile tra le economie riproducibili del capitolo e che pertanto si procede alla copertura con prelievo dal capitolo di fondo ; Ritenuto, per quanto in premessa specificato, di apportare al bilancio di previsione della Regione per l esercizio finanziario 2007 ed alla relativa ripartizione in capitoli, di cui al decreto dell Assessore regionale per il bilancio e le finanze n. 36/2007, le necessarie variazioni di competenza; Decreta: Art. 1 Nello stato di previsione della spesa del bilancio della Regione siciliana per l esercizio finanziario 2007 e alla relativa ripartizione in capitoli, di cui al citato decreto dell Assessore regionale per il bilancio e elle finanze n. 36 del 9 febbraio 2007 e successive modifiche ed integrazioni, sono introdotte le seguenti variazioni in termini di competenza: SPESA ASSESSORATO REGIONALE DEL BILANCIO E DELLE FINANZE RUBRICA 2 - Dipartimento regionale bilancio e tesoro TITOLO 2 - Spese in conto capitale AGGREGATO ECONOMICO 8 - Oneri comuni relativi a spese in conto capitale U.P.B Fondi di riserva ,00 di cui al capitolo Fondo per la riassegnazione dei residui passivi delle spese in conto capitale, eliminati negli esercizi precedenti per perenzione amministrativa, e per l utilizzazione delle economie, ecc ,00 ASSESSORATO REGIONALE DEI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE RUBRICA 2 - Dipartimento regionale pubblica istruzione TITOLO 2 - Spese in conto capitale AGGREGATO ECONOMICO 6 - Spese per investimenti U.P.B Edilizia universitaria ,00 di cui al capitolo (Nuova istituzione) Interventi per la gestione delle risorse liberate della sottomisura 6.06b Internazionalizzazione dell economia siciliana (FESR) compresa nel Complemento di programmazione del P.O.R. Sicilia 2000/ ,00 Codici: V L. n. 183/87, art. 5; Rec. Cee n. 1260/99; L.r. n. 8/00, art. 39; L.r. n. 32/00; L.r. n. 23/02, art. 26. Art. 2 Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana. ( )017 Palermo, 2 luglio DENOMINAZIONE Variazioni Competenza (euro) p. Il ragioniere generale: GIGLIO

13 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI DECRETO 10 luglio Annullamento del decreto 16 gennaio 2006, concernente avviso pubblico per l accesso alle risorse derivanti dalla quota del 6% delle risorse destinate al F.N.P.S. - legge n. 328/2000. L ASSESSORE PER LA FAMIGLIA, LE POLITICHE SOCIALI E LE AUTONOMIE LOCALI Visto lo Statuto della Regione; Vista la legge regionale del 28 aprile 2003, n. 6, con la quale viene istituito l Assessorato della famiglia, delle politiche sociali e delle autonomie locali; Vista la legge regionale 9 maggio 1986, n. 22, di riordino dei servizi e delle attività socio-assistenziali; Vista la legge regionale 30 aprile 1991, n. 10 e successive modifiche ed integrazioni; Vista la legge 8 novembre 2000, n. 328 Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali ; Visto il D.P.R.S. 4 novembre 2002, con il quale sono state approvate le Linee guida per l attuazione del piano socio-sanitario della Regione siciliana ; Visto il decreto n. 116 del 16 gennaio 2006, con il quale viene approvato l allegato A - Avviso pubblico per l accesso alle risorse derivanti dalla quota del 6% delle risorse indistinte del F.N.P.S. - legge n. 328/00 - che ne fa parte integrante e sostanziale; Vista la propria nota prot. n del in cui si individuano alcune criticità riscontrate nell allegato A del citato decreto n. 116 del 16 gennaio 2006 che inducono alla revoca dello stesso al fine di evitare un lungo e rilevante contenzioso con la conseguente paralisi dell intera procedura; Ritenuto, pertanto, che occorre provvedere alla revoca del decreto n. 116 del 16 gennaio 2006; Decreta: Articolo unico E revocato, per le motivazioni in premessa, il decreto n. 116 del 16 gennaio 2006, con il quale viene approvato l allegato A - Avviso pubblico per l accesso alle risorse derivanti dalla quota del 6% delle risorse indistinte del F.N.P.S. - legge n. 328/00 - che ne fa parte integrante e sostanziale. Il presente decreto sarà trasmesso alla Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana per la pubblicazione. Palermo, 10 luglio ( )012 COLIANNI DECRETO 18 luglio Graduatoria dei beneficiari dei contributi per le finalità di cui alla legge 9 gennaio 1989, n. 13, per l anno IL DIRIGENTE GENERALE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI Visto lo Statuto della Regione; Vista la legge 9 gennaio 1989, n. 13, modificata dalla legge 27 febbraio 1989, n. 62, recante Disposizioni per favorire il superamento e l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati ; Vista la nota prot. n del 25 maggio 1989, con la quale la Presidenza della Regione ha attribuito all Assessorato degli enti locali, ora Assessorato della famiglia, delle politiche sociali e delle autonomie locali, la competenza in materia di finanziamento delle attività connesse all applicazione della citata legge n. 13/89; Visto l art. 16 della legge regionale 29 dicembre 1952, n. 28, in ordine ai poteri conferiti agli Assessorati regionali per le materie di competenza; Viste le note con le quali i sindaci dei comuni isolani hanno comunicato il fabbisogno economico, ai sensi della legge n. 13/89, per la soddisfazione delle istanze presentate dai richiedenti individuati negli elenchi trasmessi con le predette comunicazioni; Considerato che, ai sensi dell art. 10 della citata legge n. 13/89, nella redazione della graduatoria usufruiscono di precedenza i soggetti disabili riconosciuti invalidi totali dalle competenti autorità sanitarie secondo l ordine cronologico della data di presentazione dell istanza e, a seguire, gli altri soggetti disabili sempre secondo l ordine cronologico della data di presentazione dell istanza; Vista la graduatoria per l anno 2007 composta dall elenco A dei soggetti disabili con invalidità totale e dall elenco B degli altri soggetti disabili redatta dal servizio 6 di questo Assessorato sulla scorta degli atti inoltrati dalle amministrazioni comunali e delle risultanze dell istruttoria con la quale è stato accertato il possesso dei requisiti di cui alla citata legge n. 13/89 in capo ai richiedenti; Considerato che occorre procedere all approvazione della suddetta graduatoria 2007 propedeutica all assegnazione dei fondi necessari per soddisfare le richieste dei comuni per le finalità di cui alla citata legge n. 13/89; Decreta: Articolo unico Per i motivi di cui in premessa, è approvata la graduatoria per l anno 2007 dei beneficiari dei contributi per le finalità di cui alla legge n. 13/89 Disposizioni per favorire il superamento e l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, composta dagli elenchi A (soggetti disabili con invalidità totale) e B (altri soggetti disabili) facenti parte integrante del presente decreto. Il presente decreto sarà trasmesso alla ragioneria centrale per il visto, ai sensi dell art. 62 della legge regionale n. 10/99. Palermo, 18 luglio GRECO Vistato dalla ragioneria centrale per l Assessorato della famiglia, delle politiche sociali e delle autonomie locali in data 19 luglio 2007 al n. 694.

14 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 34 Allegati LEGGE N. 13/1989 CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Graduatoria Elenco A Soggetti disabili con invalidità totale Contributo calcolato Costo intervento Tipologia intervento Tipo inval. Richiedente Disabile Beneficiario Data istanza N. Prov. Comune 1 CT Licodia Eubea Interligi Francesco Interligi Francesco Interligi Francesco T Montascale 6.380, ,71 2 CL San Cataldo Anzalone Marcella Robertbertbertmenti Anzalone Marcella Ro- Anzalone Marcella Ro- T Rampa di accesso, adegua , ,00 edili vari 3 CL San Cataldo Anzalone Marcella Robertbertbertmento Anzalone Marcella Ro- Anzalone Marcella Ro- T Ampliamento porte, adegua , ,00 bagno 4 CL Gela Di Dio Maria Di Dio Maria Di Dio Maria T Ascensore , ,31 5 CL Gela Domicoli Giuseppe Domicoli Giuseppe Domicoli Giuseppe T Piattaforma 9.711, ,46 6 CL Caltanissetta Grillo Umberto Grillo Umberto Grillo Umberto T Ascensore , ,00 7 ME Patti Panascì Alda Panascì Alda Panascì Alda T Vasca da bagno con sollevatore 7.592, ,71 8 PA Campofelice di Fitalia La Barba Anna La Barba Anna La Barba Anna T Montascale a poltroncina , ,00 9 SR Siracusa Barca Concetta Barca Concetta Barca Concetta T Piattaforma elevatrice 5.824, ,71 10 CL Gela Smecca Vincenza Smecca Vincenza Smecca Vincenza T Piattaforma , ,00 11 CL Caltanissetta Giardina Virginia Adrianna Giardina Virginia Adria- Giardina Virginia Adriana T Vasca da bagno 8.652, ,91 12 SR Siracusa Modica Benedetto Modica Benedetto Modica Benedetto T Piattaforma elevatrice , ,00 13 SR Siracusa La Braca Maria Mangiafico Veneziano La Braca Maria T Montascale a poltroncina , ,21 Sebastiano 14 CL Gela Costa Salvatore Valentino Costa Valentina Costa Salvatore Valentino T Adeguamenti edili vari , ,28 15 PA Montemaggiore Belsitseppseppseppe Romano Onofrio Giu- Romano Onofrio Giu- Romano Onofrio Giu- T Adeguamento porte, rampa 8.476, ,71 di accesso 16 CT Adrano Montalto Provvidenza Scaduto Amedeo Montalto Provvidenza T Ampliamento porte ingresso, 2.541, ,66 meccanismi di apertura e chiusura porte 17 CL Gela Cauchi Carmelo Cauchi Riccardo Cauchi Carmelo T Montascale a poltroncina , ,71 18 PA Balestrate Chiarenza Rosaria Chiarenza Rosaria Chiarenza Rosaria T Piattaforma , ,00 19 SR Siracusa Gallo Dario Gallo Dario Gallo Dario T Piattaforma elevatrice , ,00 20 TP Campobello di Mazara Signorello Antonio Signorello Gaspare Titone Agostina T Adeguamento pavimento e 3.270, ,45 vano scala 21 CL Caltanissetta Vinci Salvatore Vinci Salvatore Vinci Salvatore T Servoscala , ,71 22 CL Caltanissetta Turco Maria Rita Turco Maria Rita Turco Maria Rita T Ristrutturazioni interne 8.700, ,71 23 PA Ficarazzi Damiano Maria Damiano Maria Lanno Rosalia Girolama T Piattaforma , ,00 24 CT Catania Marsiglia Giuseppe Marsiglia Giuseppe Marsiglia Giuseppe T Piattaforma , ,00 25 CT Catania Oglialoro Marcello Oglialoro Marcello Oglialoro Marcello T Ascensore , ,71

15 Contributo calcolato Costo intervento Tipologia intervento Tipo inval. Richiedente Disabile Beneficiario Data istanza N. Prov. Comune GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n CT Fiumefreddo di Sicilitale Vitale Sebastiano Vitale Sebastiano Vitale Sebastiano e Vi- T Rampa di accesso, cancello 6.000, ,71 Elisa di accesso con meccani- smi apertura e chiusura, ampliamento portone ingresso 27 CT Fiumefreddo di Sicilitale Vitale Sebastiano Vitale Sebastiano Vitale Sebastiano e Vi- T Ampliamento spazi interni, , ,71 Elisa adeguamento impianto elettrico e idrico 28 ME Taormina Fichera Carmela Fichera Carmela Fichera Carmela T Rampa di accesso e piattaforma , ,61 29 CT Catania Gatto Rotondo Rosa Gatto Rotondo Rosa Gatto Rotondo Rosa T Piattaforma , ,00 30 CT Acireale Trovato Francesco Trovato Francesco Trovato Francesco T Ascensore 1.764, ,90 31 ME Messina Seminara Letteria Seminara Letteria Seminara Letteria T Adeguamento spazi interni 6.637, ,16 32 CL Vallelunga Pratameno Amenta Gaetano Amenta Gaetano Amenta Gaetano T Montascale a poltroncina 6.900, ,71 33 CT Bronte Catania Antonino Catania Antonino Catania Antonino T Montascale 8.840, ,71 34 TP Marsala Novara Giuseppe Novara Giuseppe Novara Giuseppe T Adeguamento bagno 4.020, ,71 35 CT Valverde Furnari Giuseppe Furnari Giuseppe Furnari Giuseppe T Piattaforma 9.000, ,71 36 ME Messina Del Popolo Carmelo Del Popolo Carmelo Del Popolo Carmelo T Ascensore , ,00 37 PA Bompietro Cannata Giuseppe Cannata Giuseppe Cannata Giuseppe T Montascale 5.800, ,71 38 CL Caltanissetta Valenti Antonio Valenti Antonio Locascio Giuseppe (amministratore T Adeguamento ascensore , ,20 condo- minio) 39 PA San Mauro Castelverde Biondo Maria Maura Biondo Antonino Biondo Maria Maura T Montascale a poltroncina , ,71 40 ME Messina Distefano Giovanni Distefano Giovanni Distefano Angelo T Rampa di accesso 5.000, ,71 41 ME Messina Lo Piccolo Giuseppe Lo Piccolo Giuseppe Lo Piccolo Giuseppe T Adeguamento spazi interni , ,00 42 ME Messina Lo Piccolo Giuseppe Lo Piccolo Giuseppe Lo Piccolo Giuseppe T Servo scala , ,71 43 CL Caltanissetta Gagliano Marianna Polizzi Calogero Gagliano Marianna T Servoscala 6.439, ,63 44 PA Marineo Pulizzotto Rosario Pulizzotto Rosario Pulizzotto Rosario T Montascale a poltroncina , ,71 45 ME San Salvatore di Fitalia Fazio Rosaria Fazio Rosaria Fazio Rosaria T Montascale a poltroncina 5.500, ,71 46 CT Catania Lanzafame Francesca Lanzafame Francesca Lanzafame Francesca T Ascensore , ,00 47 SR Noto Alonge Giovanni Alonge Giovanni Alonge Giovanni T Piattaforma elevatrice , ,71 48 CT Trecastagni Zappalà Filadelfo Zappalà Valeria Zappalà Filadelfo T Montascale a poltroncina , ,00 49 ME Messina Quartarone Chiara Salmeri Gaetana Quartarone Chiara T Adeguamento bagno, ampliamento 7.104, ,71 porte 50 PA Campofelice di Roccella Trimarchi Michele Trimarchi Maria Trimarchi Michele T Montascale a poltroncina 6.400, ,71 51 CT Catania Di Grazia Giampaolo Di Grazia Giampaolo Di Grazia Giampaolo T Rampa di accesso esterna, 2.000, ,00 allargamento porta esterna 52 CT Catania Di Grazia Giampaolo Di Grazia Giampaolo Di Grazia Giampaolo T Adeguamento bagno 1.000, ,00 53 CT Catania Di Grazia Giampaolo Di Grazia Giampaolo Di Grazia Giampaolo T Rampa di accesso interna, 1.400, ,00 allargamento porte interne

16 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 34 Contributo calcolato Costo intervento Tipologia intervento Tipo inval. Richiedente Disabile Beneficiario Data istanza N. Prov. Comune 54 CT Catania Girgenti Antonina Girgenti Nunzio Girgenti Antonina T Adeguamento bagno 4.000, ,71 55 SR Pachino Nastasi Angela Nastasi Angela Nastasi Angela T Montascale a poltroncina 8.155, ,46 56 SR Noto Prosatore Elena Prosatore Elena Prosatore Elena T Montascale a poltroncina 8.000, ,71 57 CL Serradifalco Lovalente Giuseppa Lovalente Giuseppa Lovalente Giuseppa T Adeguamento bagno 6.760, ,71 58 CT Paternò Fallica Carmelo Fallica Carmelo Fallica Carmelo T Montascale a poltroncina , ,71 59 ME Messina Caruso Antonina Caruso Antonina Silvestri Giuseppe (amministratore T Rampa di accesso 4.000, ,71 condo- minio) 60 TP Castelvetrano Mancinetti Anna Maria Pernice Vito Mancinetti Anna Maria T Montascale a poltroncina , ,00 61 ME Taormina Lo Turco Concetta Lo Turco Concetta Lo Turco Concetta T Montascale a poltroncina 5.700, ,71 62 PA Baucina Nicotra Giuseppe Nicotra Giuseppe Di Falco Maria Nunzia T Adeguamento bagno 4.160, ,71 63 CT Catania Cecconi Sergio Cecconi Sergio Tornello Rosaria T N. 3 rampe di accesso, n , ,96 rampa di accesso, ampliamento porte ascensore 64 ME Messina Scuderi Ignazio Scuderi Ignazio Scuderi Ignazio T Adeguamento bagno, ampliamento 8.000, ,71 porte 65 CT Catania Aiello Maria Pia Aiello Bruno Aiello Maria Pia T Adeguamento ascensore, servo , ,00 scala 66 SR Noto Morana Ottavio Gieri Corradina Morana Ottavio T Servo scala, adeguamento 6.470, ,21 bagno 67 CT Catania Aiello Maria Pia Aiello Bruno Aiello Maria Pia T Adeguamento bagno 4.500, ,71 68 CT Biancavilla Pannitteri Grazia, Ricceri Pannitteri Grazia, Ric- Andaloro Aldo Maria T Rampa di accesso 1.320, ,00 Antonina ceri Antonina (amministratore con- dominio Sant Orsola) 69 CT Biancavilla Pannitteri Grazia, Ricceri Pannitteri Grazia, Ric- Andaloro Aldo Maria T Adeguamento ascensore , ,20 Antonina ceri Antonina (amministratore con- dominio Sant Orsola) 70 SR Noto Valvo Corrado Valvo Corrado Valvo Corrado T Ampliamento porte, adeguamento , ,72 spazi interni 71 CT Misterbianco Oliva Santa Oliva Santa Oliva Santa T Piattaforma, adeguamenti , ,00 edili vari 72 EN Nicosia Stansù Nicola Stansù Nicola Stansù Nicola T Servo scala 4.000, ,71 73 CT Mineo Romano Claudio Romano Claudio Romano Claudio T Piattaforma , ,00 74 PA Marineo Vilardi Concetta Vilardi Concetta Vilardi Concetta T Montascale a poltroncina , ,00 75 SR Lentini Zagami Bruno Paone Giuseppa Paone Giuseppa T Piattaforma elevatrice , ,71 76 PA Baucina Fiumicelli Rosa Fiumicelli Rosa Galeoto Giovanni T Adeguamento bagno 2.355, ,00 77 TP Mazara del Vallo Titone Antonino Titone Antonino Titone Antonino T Montascale a poltroncina , ,71 78 ME Messina Pidalà Umberto Pidalà Umberto Pidalà Leone (amministratore T Servo scala , ,00 condominio) 79 PA Termini Imerese Giuffrè Giuseppe Giuffrè Giovanni Giuffrè Giuseppe T Piattaforma , ,95 80 TP Alcamo Giordano Giuseppa Giordano Giuseppa Giordano Giuseppa T Piattaforma, installazione , ,34 meccanismi di apertura e chiusura porte 81 CL Caltanissetta Gruttadauria Michela Gruttadauria Michela Gruttadauria Michela T Servoscala , ,04 82 ME Messina De Salvo Giovanna Minissale Concetta De Salvo Giovanna T Adeguamento bagno 5.550, ,21

17 Contributo calcolato Costo intervento Tipologia intervento Tipo inval. Richiedente Disabile Beneficiario Data istanza N. Prov. Comune 83 TP Partanna Chiofalo Grazia Chiofalo Grazia Chiofalo Grazia T Adeguamento bagno 2.470, ,00 84 CT Randazzo Capizzi Michele Capizzi Michele Capizzi Michele T Montascale a poltroncina 6.200, ,71 85 CT Misterbianco Santonocito Maria Santonocito Maria Torre Nella T Montascale 5.000, , GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n AG Sciacca Ciulla Anna Ciulla Anna Ciulla Anna T Ampliamento porte interne 2.500, ,00 87 SR Francofonte Gueli Maria Nivea Gueli Maria Nivea Gueli Maria Nivea T Piattaforma elevatrice , ,04 88 CL Serradifalco Urso Luigia Urso Luigia Urso Luigia T Servo scala 5.100, ,71 89 ME Piraino Ricciardi Barchitto Vincenztonicenzo Ricciardi Barchitto An- Ricciardi Barchitto Vin- T Ampliamento porte ingresso, , ,28 meccanismi di apertura e chiusura porte, dispositivi di segnalazione interni, adeguamento spazi interni, percorsi orizzontale e verticali 90 ME Messina Triglia Giovanni Triglia Giovanni Triglia Giovanni T Rampa di accesso 800,00 800,00 91 CL Resuttano Forte Lucia Maniscalco Salvatore Forte Lucia T Piattaforma 9.500, ,71 92 CT Acicatena Stagnitti Vincenzo Stagnitti Vincenzo Stagnitti Vincenzo T Installazione ascensore , ,00 93 PA Torretta Pipitone Giovanni Pipitone Giovanni Pipitone Giovanni T Adeguamento bagno e cucina, 7.176, ,71 posizionamento ma- niglioni 94 PA Torretta Pipitone Giovanni Pipitone Giovanni Pipitone Giovanni T Rampa di accesso, ampliamento 4.836, ,71 porte esterne 95 AG Sciacca Giordano Francesco Giordano Francesco Giordano Francesco T Adeguamento bagno 4.680, ,71 96 PA Godrano Nicotra Leonardo Nicotra Leonardo Nicotra Leonardo T Adeguamento spazi interni , ,87 97 AG Canicattì Lionte Diego Lionte Diego Lionte Diego T Meccanismi di apertura e 2.000, ,00 chiusura porte 98 AG Licata Callea Giuseppa Ietro Giuseppe Callea Giuseppa T Adeguamento bagno 2.200, ,00 99 AG Licata Di Franco Vincenzo Di Franco Vincenzo Di Franco Vincenzo T Piattaforma elevatrice , , CL Delia Bonsignore Salvatore Bonsignore Salvatore Bonsignore Salvatore T Ascensore , , CT Catania Tomasello Giovanni Tomasello Giovanni Tomasello Giovanni T Piattaforma , , CT Adrano Di Stefano Agatino Di Stefano Agatino Di Stefano Agatino T Servo scala, ampliamento , ,00 porte ingresso, rampa di accesso 103 CT Acireale Cristaldi Angela Noto Sebastiano Cristaldi Angela T Rampa di accesso, ascensore , , CT Acireale Cristaldi Angela Noto Sebastiano Cristaldi Angela T Ampliamento port, adeguamento , ,28 spazi interni, ade- guamento percorsi orizzontali e verticali 105 TP Campobello di Mazarranda Barbera Antonino Barbera Antonino Barbera Antonino T Ampliamento accesso ve , , ME Messina Gambino Assunta Gambino Maria Gambino Assunta T Servo scala , , PA Bagheria Russo Antonino Russo Antonino Russo Antonino T Montascale a poltroncina , , CT Catania Celso Francesca Celso Francesca Celso Francesca T Ascensore , , CL Delia Licata Carmelo Licata Giuseppe Licata Carmelo T Adeguamento bagno e spazi 9.800, ,71 interni 110 CL Delia Mazza Giuseppe Mazza Luca Mazza Giuseppe T Adeguamento bagno , ,71

18 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 34 Contributo calcolato Costo intervento Tipologia intervento Tipo inval. Richiedente Disabile Beneficiario Data istanza N. Prov. Comune 111 CT Catania Scaravilli Vito Scaravilli Vito Scaravilli Vito T Meccanismi di apertura e 3.000, ,71 chiusura porte 112 CT Catania Di Giovanni Mario Di Giovanni Michele Di Giovanni Mario T Piattaforma, adeguamento , ,00 porte ascensore 113 CT Catania Calcabotta Antonio Calcabotta Antonio Calcabotta Antonio T Piattaforma , , CT Catania Gagliano Angela Fazzino Ruberto Marcello Gagliano Angela T Ascensore , , CL Montedoro Licata Angela Licata Angela Licata Angela T Ascensore , , AG Favara Castronovo Luigia Castronovo Luigia Castronovo Luigia T Servo scala 8.570, , TP Campobello di Mazargiorno Bruno Michela Marino Margherita Bruno Michela T Adeguamento cucina e sog , , AG Sant Angelo Muxaro Barba Luigi Giglione Leonarda Barba Luigi T Adeguamento bagno 2.177, , TP Castelvetrano Spagnolo Antonina Giambalvo Maria Franca Spagnolo Antonina T Piattaforma , , CT Paternò Viscardo Salvatore Viscardo Salvatore Viscardo Salvatore T Servo scala , , SR Buscemi Gianì Marisa Gianì Marisa Giani' Marisa T Montascale a poltroncina 8.550, , PA Castronovo di Sicilizione Montisanti Antonino Pellitteri Maria Montisanti Antonino T Ampliamento porte, installa , ,91 meccanismi di aper- tura e chiusura porte, adeguamento spazi interni, impianto riscaldamento, elettrico e scarico 123 AG Favara Mendolia Calogero Mendolia Calogero Mendolia Calogero T Ascensore , , AG Favara Manganella Fiorella Manganella Fiorella Manganella Fiorella T Piattaforma elevatrice 8.112, , RG Ispica Figura Carmela Pisani Davide Figura Carmela T Adeguamento bagno 5.864, , ME Brolo Mastrolembo Barnà Giovanni Mastrolembo Barnà Gio- Mastrolembo Barnà Gio- T Ascensore , ,00 e Ricciardi Rizvanni e Ricciardi Rizvanni (Amministrato- zo Giuseppa zo Giuseppa re condominio) 127 ME Brolo Valastro Maria Valastro Maria Mastrolembo Barnà Giovanni T Ascensore , ,00 (Amministrato- re condominio) 128 ME Brolo Fricano Francesca Paola Fricano Francesca Paola Mastrolembo Barnà Giovanni T Piattaforma elevatrice , ,00 e Ricciardi Rizzo Silvanvanre e Ricciardi Rizzo Sil- (Amministrato- condominio) 129 CT Adrano Alongi Alfio Alongi Carmelo Alongi Alfio T Piattaforma elevatrice , , ME Piraino Scaffidi Maria Scaffidi Maria Scaffidi Maria T Ampliamento porte interne; 5.500, ,71 adeguamento bagno 131 TP Custonaci Rizzo Angela Frusteri Rosa Valeria Rizzo Angela T Ascensore, spostamento porta , , AG Sant Angelo Muxaro Milioto Maria Milioto Carmela Milioto Maria T Ampliamento porte interne 2.800, , AG Sant Angelo Muxaro Mulè Angela Mulè Angela Mulè Angela T Ascensore , , AG Sant Angelo Muxaro Serafino Grazia Serafino Grazia Serafino Grazia T Adeguamento bagno 3.000, , ME Messina Sammataro Vincenza Sammataro Vincenza Sammataro Vincenza T Piattaforma elevatrice , , EN Assoro Di Marco Fortunato Di Marco Loredana Di Marco Fortunato T Ascensore 8.736, , EN Piazza Armerina Schillaci Maria Orsola Anzaldi Salvatore Schillaci Maria Orsola T Adeguamento bagno 4.176, , CT Catania Napoli Salvatore Napoli Salvatore Napoli Salvatore T Piattaforma , ,00

19 Contributo calcolato Costo intervento Tipologia intervento Tipo inval. Richiedente Disabile Beneficiario Data istanza N. Prov. Comune 139 CT Catania Gentile Concetta Gentile Giuseppa Gentile Concetta T Allargamento porte interne 1.000, , CT Catania Gentile Concetta Gentile Giuseppa Gentile Concetta T Vasca da bagno 2.800, , GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n PA Castronovo di Sicilia Robaldo Angela Robaldo Angela La Rocca Francesco T Adeguamento bagno e spazi 3.700, ,71 interni 142 AG Favara Costanza Giuseppe Costanza Giuseppe Costanza Giuseppe T Meccanismi di apertura e 4.784, ,71 chiusura porte 143 AG Favara Bruccoleri Rosaria Alaimo Calogero Bruccoleri Rosaria T Ampliamento porte, adeguamento 6.192, ,71 spazi interni, ade- guamento percorsi orizzontali e verticali 144 AG Favara Chianetta Antonino Chianetta Antonino Chianetta Antonino T Ascensore , , AG Favara Di Caro Lorenzo Di Caro Lorenzo Di Caro Lorenzo T Ascensore , , RG Ispica Gambuzza Giuseppa Gambuzza Giuseppa Gambuzza Giuseppa T Servo scala, adeguamento , ,08 bagno, adeguamento percorsi orizzontali e verticali 147 AG Ravanusa Cannizzaro Giuseppe Cannizzaro Giuseppe Cannizzaro Giuseppe T Adeguamento bagno 5.430, , ME Milazzo Giardina Massimiliano Giardina Massimiliano Giardina Massimiliano T Piattaforma elevatrice , , ME Villafranca Tirrena Piccione Giovanna Celone Stefana Piccione Giovanna T Piattaforma elevatrice , , ME Villafranca Tirrena Tricomi Maria Saja Giacomo Tricomi Maria T Montascale a poltroncina , , TP Campobello di Mazara Bascio Giuseppa Di Pietra Giuseppa Bascio Giuseppa T Adeguamento bagno 3.200, , TP Campobello di Mazara Passanante Maria Rosa Bascio Carmela Passanante Maria Rosa T Adeguamento accesso stanze 2.523, ,30 da letto 153 TP Campobello di Mazara Salerno Francesco Salerno Francesco Salerno Francesco T Adeguamento ingresso e 3.085, ,20 soggiorno 154 PA Cefalà Diana Costanza Giuseppa Costanza Giuseppa Princiotta Rosalia T Adeguamento bagno 5.350, , ME Caronia Granata Serafina Granata Serafina Granata Serafina T Rampa di accesso, adeguamento , ,71 bagno 156 TP Alcamo Mazza Attilio Mazza Attilio Mazza Attilio T Rampa di accesso, ampliamento 3.068, ,71 porte 157 AG Cianciana Bartolomeo Giuseppa Bartolomeo Giuseppa Bartolomeo Giuseppa T Adeguamento spazi interni 8.848, , CT Catania Milone Giovanni Milone Giovanni Milone Giovanni T Adeguamento bagno 3.400, , CT Catania Orlando Antonio Orlando Antonio Orlando Antonio T Ascensore , , AG Favara Maria Carmela Maria Carmela Maria Carmela T Servo scala 8.998, , ME Milazzo Foti Pasquale Codraro Maria Foti Pasquale T Rampa di accesso 6.760, , ME Acquedolci Letizia Anna Maria Belvedere Tanina Letizia Anna Maria T Adeguamento bagno e cucina 5.000, , ME Piraino Giardina Salvatore Gembillo Baglio Giuseppa Giardina Salvatore T Rampa di accesso , , ME Messina Arrotta Augusto Arrotta Angelo Arrotta Augusto T Piattaforma elevatrice , , ME Messina Savarese Maria Nunnari Gaetana Savarese Maria T Piattaforma elevatrice , ,00 Totali , ,51

20 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 34 LEGGE N. 13/1989 CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Graduatoria Elenco B Altri soggetti disabili Contributo calcolato Costo intervento Tipologia intervento Tipo inval. Richiedente Disabile Beneficiario Data istanza N. Prov. Comune 1 AG Casteltermini Ricotta Carmela Ricotta Carmela Ricotta Carmela P Adeguamento bagno 4.056, ,71 2 CL Caltanissetta Guarnaccia Giuseppe Guarnaccia Giuseppe Guarnaccia Giuseppe P Nuovo ascensore e adeguamenti , ,50 3 CL Caltanissetta Gelsomino Calogero Gelsomino Calogero Gelsomino Calogero P Rampa di accesso, piattaforma , ,00 e opere varie 4 EN Piazza Armerina Lo Iacono Giuseppe Golino Beatrice Lo Iacono Giuseppe P Ascensore , ,00 (amministratore condominio) (amministratore condominio) 5 SR Siracusa Baccellini Vanessa Quattropani Viola Baccellini Vanessa P Ascensore , ,48 6 CT Caltagirone Guerrera Maurizio Guerrera Stefano Guerrera Maurizio P Ascensore , ,00 7 CL Gela Salemi Rosa Salemi Rosa Salemi Rosa P Piattaforma , ,00 8 PA Carini Barbarossa Angelo Barbarossa Angelo Barbarossa Angelo P Adeguamento pavimentazione 4.141, ,12 interna 9 CT Adrano Ciancio Antonietta Ciancio Antonietta Ciancio Antonietta P Servo scala , ,71 10 CT Zafferana Etnea Coco Giuseppe Coco Giuseppe Coco Giuseppe P Piattaforma , ,00 11 SR Siracusa Graziano Renato Graziano Renato Graziano Renato P Montascale a poltroncina; 8.931, ,61 adeguamento spazi interni 12 ME Messina Cacopardo Domenico Cacopardo Domenico Cacopardo Domenico P Ascensore , ,00 13 CT Paternò Parisi Giovanni Parisi Giovanni Parisi Giovanni P Montascale a poltroncina , ,71 14 ME Messina Vecchio Filippo Vancheri Assunta Vecchio Filippo P Servo scala , ,00 15 CT Aci Sant Antonio Di Mauro Cisberto Di Mauro Cisberto Di Mauro Cisberto P Montascale a poltroncina 8.320, ,71 16 EN Pietraperzia Toscano Pasqua Giusto Salvatore Toscano Pasqua P Piattaforma elevatrice , ,00 17 CT Catania Maravigna Pietro Maravigna Pietro Maravigna Pietro P Piattaforma , ,00 18 CT Acireale Cavallaro Giovanni Cavallaro Marco Cavallaro Giovanni P Ampliamento porte, adeguamento , ,00 spazi interni, ade- guamento percorsi orizzontali e verticali 19 CT Paternò Montalto Pietro Montalto Pietro Montalto Pietro P Montascale a poltroncina 6.000, ,71 20 RG Comiso Incremona Biagio Incremona Biagio Incremona Biagio P Montascale a poltroncina , ,00 21 ME Messina Barbera Francesca Barbera Francesca Cogode Antonio (ammi- P Adeguamento ascensore 5.040, ,71 nistratore condominio)

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

DELLA REGIONE SICILIANA

DELLA REGIONE SICILIANA GAZZETTA REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE SICILIANA Anno 69 - Numero 12 UFFICIALE PARTE PRIMA Palermo - Venerdì, 20 marzo 2015 SI PUBBLICA DI REGOLA IL VENERDI Sped. in a.p., comma 20/c, art. 2, l. n.

Dettagli

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA - FORESTE FORESTAZIONE SETTORE 4 Servizi di sviluppo agricolo fitosanitario e valorizzazione patrimonio ittico

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE : SICILIA DIOCESI : NICOSIA ELENCO RISERVISTI GRADUATORIA DEFINITIVA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE : SICILIA DIOCESI : NICOSIA ELENCO RISERVISTI GRADUATORIA DEFINITIVA CONCORSO RISERVATO PERSONALE DOCENTE DI RELIGIONE - SCUOLA PRIMO E SECONDO GRADO PAG. 1 DIOCESI : NICOSIA 000001 NOVELLO MARIA YF/005712 38,60 12,00 13,00 4,00 09,60 M GQR 02 30/05/1965 LEONFORTE (EN)

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 23 aprile 2014, n. G06045 POR FESR LAZIO 2007-2013 ASSE I - Attività I.1 "Potenziamento e messa

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI

1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI 1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI Responsabile: Dott.ssa Anna Greco Tel.: 0917076283 E-mail: agri1.areagestionefondi@regione.sicilia.it - Assegnazione

Dettagli

DELLA REGIONE SICILIANA

DELLA REGIONE SICILIANA GAZZETTA REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE SICILIANA Anno 69 - Numero 5 UFFICIALE PARTE PRIMA Palermo - Venerdì, 3 gennaio 215 SI PUBBLICA DI REGOLA IL VENERDI Sped. in a.p., comma 2/c, art. 2, l. n. 662/96

Dettagli

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013.

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013. REGIONE AUTONOMA DELLA LA SARDEGNA L Assessore Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività di informazione e promozione del PSR 2007/2013. Dotazione finanziaria Il fabbisogno

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA Al Dirigente Responsabile della U.O.B.S.

Dettagli

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015.

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013

RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013 Direzione Generale per il Terzo Settore e le Formazioni Sociali RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013 A seguito della soppressione dell Agenzia per il Terzo Settore (ex Agenzia per le Onlus), le relative

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II.

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II. REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale del Territorio e dell Ambiente DIPARTIMENTO REGIONALE DELL AMBIENTE Servizio 3 "ASSETTO DEL TERRITORIO E DIFESA DEL SUOLO (P.A.I.) (ART.1 D.L.

Dettagli

MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 15 febbraio 2010. Modi che ed integrazioni al decreto 17 dicembre 2009, recante: «Istituzione del sistema di controllo della tracciabilità

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

DELIBERAZIONE N IX / 2412 Seduta del 26/10/2011

DELIBERAZIONE N IX / 2412 Seduta del 26/10/2011 DELIBERAZIONE N IX / 2412 Seduta del 26/10/2011 Presidente ROBERTO FORMIGONI Assessori regionali ANDREA GIBELLI Vice Presidente GIULIO DE CAPITANI DANIELE BELOTTI ROMANO LA RUSSA GIULIO BOSCAGLI CARLO

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA REGIONE CAMPANIA DEL POLO SVILUPPO, RICERCA E I.C.T. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

DELLA REGIONE SICILIANA

DELLA REGIONE SICILIANA Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 19 del 9 maggio 2014 (n. 15) GAZZETTA LEGGE 29 aprile 2014, n. 10. LEGGI E DECRETI PRESIDENZIALI Norme per la tutela della

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305 Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie LA GIUNTA REGIONALE Premesso: che con D.P.R. 12 aprile

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania

Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania Programma Operativo Nazionale: Competenze per lo Sviluppo finanziato con il Fondo Sociale Europeo. Avviso Prot. Num. prot. AOODGAI/2373 DEL

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 ASSESSORADU DE S AGRICULTURA E REFORMA AGROPASTORALE PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 REG. (CE) N. 1698/2005 MISURA 214 - PAGAMENTI AGROAMBIENTALI AZIONE 3 - TUTELA DEGLI HABITAT NATURALI E SEMINATURALI

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 4 - Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Esenzione dall IMU, prevista per i terreni agricoli, ai sensi dell articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504.

Esenzione dall IMU, prevista per i terreni agricoli, ai sensi dell articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 284 del 6 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni 9 Lastri, De Robertis, Rossetti, Ruggeri, Remaschi, Boretti, Venturi, Bambagioni, Saccardi Proposta di legge della Giunta regionale 20 ottobre Art. 20 2014, n. 1 Abrogazioni divenuta Proposta di legge

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 15 dicembre 2010 Criteri per l iscrizione all Albo nella categoria 8: intermediazione e commercio dei rifiuti. IL COMITATO NAZIONALE Visto il decreto legislativo

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 116 del 20/02/2013 OGGETTO: Autorizzazione preventivo per il trasloco dell'oevr - CIG Z49089DEFB L'anno

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

l attuazione della YEI, devono impegnare le risorse per i giovani nel primo biennio di programmazione (2014-2015), in coerenza con le disposizioni di

l attuazione della YEI, devono impegnare le risorse per i giovani nel primo biennio di programmazione (2014-2015), in coerenza con le disposizioni di AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI ATTUATORI DI TIROCINI EXTRACURRICULARI, ANCHE IN MOBILITÀ INTERREGIONALE ATTRAVERSO L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI NELLA REGIONE SICILIANA

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

Comune di Adrano (Provincia di Catania) 1^ Area Funzionale 6 Servizio

Comune di Adrano (Provincia di Catania) 1^ Area Funzionale 6 Servizio Comune di Adrano (Provincia di Catania) 1^ Area Funzionale 6 Servizio OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO PULIZIA LOCALI COMUNALI. Importo complesvo dell appalto: 180.059,41 oltre IVA al 20% di

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI AVVERTENZA Nella tabella viene usato il termine per fare riferimento ai partecipanti al condominio, mentre viene usato il termine per far riferimento ai partecipanti

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat...

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Atto Completo http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Page 1 of 4 20/09/2010 DECRETO 10 settembre 2010 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Linee guida per l'autorizzazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Vista la legge 23 dicembre 1996, n. 662 e, in particolare, l articolo 2, comma 100, lettera a), che ha istituito il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese;

Dettagli

L anno duemila il giorno del mese di TRA

L anno duemila il giorno del mese di TRA CONVENZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELLE FUNZIONI CATASTALI DI CUI ALL ART. 3, COMMA 2, lett. A), D.P.C.M. 14 GIUGNO 2007 (OPZIONE DI 1 LIVELLO). L anno duemila il giorno del mese di TRA 1.

Dettagli

LINEE GUIDA. per l'attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2007-2013 da parte degli Enti in house del MIUR

LINEE GUIDA. per l'attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2007-2013 da parte degli Enti in house del MIUR LINEE GUIDA per l'attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2007-2013 da parte degli Enti in house del MIUR Versione 1 Marzo 2011 Prot. n. AOODGAI 4564 del 01.04.2011 v Sito

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE Testo aggiornato al 20 settembre 2013 Decreto ministeriale 26 marzo 2013 Gazzetta Ufficiale 8 agosto 2013, n. 185 Contributo alle spese dovuto dai soggetti pubblici e privati e dalle società scientifiche

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli