SalusOris. Ambulatorio Odontostomatologico. La salute inizia dalla bocca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SalusOris. Ambulatorio Odontostomatologico. La salute inizia dalla bocca"

Transcript

1 SalusOris Ambulatorio Odontostomatologico La salute inizia dalla bocca guida ai servizi

2

3 INDICE 4. La nostra Storia è la nostra Mission 6. Il nostro Ambulatorio 8. La nostra politica per la Qualità: Sicurezza e Salute del Paziente 12. Il nostro Staff 16. Le nostre attività cliniche 18 Chirurgia Orale 20 Conservativa 22 Endodonzia 24 Igiene e Prevenzione 26 Implantologia 29 Odontoiatria Legale 30 Ortodonzia 32 Parodontologia 34 Patologia e Medicina Orale 36 Odontoiatria Pediatrica 38 Protesi Dentaria 44. Le nostre attività scientifiche 44. Le nostre attività formative 45. I nostri programmi di prevenzione 46. Modalità di accesso all Ambulatorio 46 Giorni ed orari di apertura 46 Modalità di pagamento 47 Documentazione sanitaria 48. Come raggiungerci

4 4 La nostra Storia è g u i d a a i s e r v i z i L Ambulatorio Odontostomatologico nasce nel 2000 su iniziativa del Prof. Lucio Lo Russo nell ambito di un progetto teso alla tutela della salute della bocca nella sua interezza e nella consapevolezza dell importanza di quest ultima per la salute e la qualità di vita della persona. Nel 2007, il desiderio di offrire al crescente numero di pazienti soluzioni di qualità sempre più elevata a tutte le problematiche che interessano la bocca porta alla realizzazione di un grande ampliamento degli spazi dedicati alle attività cliniche e di supporto, all acquisizione di nuove e più ampie competenze specialistiche ed al potenziamento delle dotazioni tecnologiche e strumentali a disposizione. Ambulatorio Odontostomatologico

5 la nostra Mission 5 Fare bene le cose più indicate per la salute dei nostri pazienti è da sempre il nostro obiettivo! L A N O S T R A M I S S I O N Ogni attività di prevenzione, diagnosi, terapia e riabilitazione di tutte le problematiche che interessano la bocca costituisce da sempre l obiettivo della nostra attività clinica e di ricerca scientifica. Ogni giorno, e per ogni nostro paziente, ci proponiamo di: Migliorare la salute della bocca fornendo particolare attenzione ai programmi di prevenzione primaria; Promuovere l adozione di stili di vita adeguati al mantenimento della salute della bocca; Favorire l accesso alle cure odontostomatologiche; Ridurre i tempi di attesa; Garantire la massima sicurezza delle cure attraverso l applicazione di rigidi protocolli di sterilizzazione dello strumentario e sanificazione degli ambienti.

6 6 Il nostro Ambulatorio g u i d a a i s e r v i z i Appositamente progettato e realizzato per accogliere le nostre attività ed i nostri pazienti, si trova immerso nel verde delle colline dell Appennino campano, di cui offre scorci molto suggestivi. Dispone di ampio parcheggio, riservato e gratuito, e di un accesso indipendente assolutamente privo di barriere architettoniche. Il ricevimento avviene in un ambiente caldo e confortevole, da cui è possibile accedere alla zona clinica ed all area amministrativa. Le attività cliniche, i colloqui con gli odontoiatri e le attività amministrative avvengono in ambienti opportunamente distinti in modo da garantire sempre la massima riservatezza. Ambulatorio Odontostomatologico

7 7 L A m b u l a t o r i o Ambienti clinici attrezzati con apparecchiature tecnologicamente all avanguardia consentono di erogare ogni tipo di servizio in ambito odontostomatologico. Le attività di gestione sono sviluppate in ambienti opportunamente predisposti dove sono organizzate in maniera puntuale le attività, le risorse umane, le procedure e dove sono condotte le relative verifiche in modo da garantirne sempre la massima efficacia ed efficienza e la rispondenza ai requisiti per la qualità. La dedizione al nostro lavoro ci porta a trascorrere tanto tempo nel nostro Ambulatorio; pertanto, non mancano gli spazi per i momenti di pausa e le attività ricreative.

8 8 g u i d a a i s e r v i z i La nostra politica per la Qualità L erogazione di prestazioni sanitarie di qualità, incluse quelle odontostomatologiche, necessita dell integrazione delle competenze specialistiche e delle abilità tecniche di uno o più operatori all interno di una struttura provvista di dotazioni tecnologiche adeguate, strumentario idoneo, apparecchiature specifiche, materiali ottimali, percorsi procedurali noti e validati. La qualità, inoltre, richiede la costante verifica e miglioramento di tutto ciò. Sulla base di tale impostazione professionale, il nostro Ambulatorio fornisce una diagnosi precoce e precisa delle malattie della bocca, le terapie efficaci dei corrispondenti processi patologici, la riabilitazione dei danni da esse provocati al fine di un ottimale ripristino e salvaguardia nel tempo delle funzioni della bocca. Ambulatorio Odontostomatologico

9 Il nostro Ambulatorio, nell ottica del miglioramento continuo della qualità dei propri servizi, si impegna costantemente a: Predisporre le più adeguate dotazioni di apparecchiature, strumentario e materiali, tenendole costantemente aggiornate; Definire procedure operative efficaci ed efficienti in accordo con le esigenze per un sistema di qualità valido; 9 L A N O S T R A p o l i t i c a Mettere a disposizione le risorse per il miglioramento tecnologico e la formazione del personale; Selezionare figure professionali dotate di spiccate competenze teoriche e pratiche.

10 10 g u i d a a i s e r v i z i...sicurezza e Salute del Paziente La nostra esperienza più che decennale in campo odontoiatrico e stomatologico offre competenze cliniche d avanguardia ed attività organizzative e gestionali che integrano pienamente i requisiti per la gestione della qualità, rendendo possibile l efficace svolgimento di tutte le procedure per la diagnosi ed il trattamento delle malattie della bocca con l obiettivo di tutelare e garantire sempre la massima sicurezza e salute del paziente. Ciò è possibile grazie a: Applicazione di protocolli clinici basati sulle più attuali linee guida accreditate dalla comunità scientifica internazionale; Applicazione di percorsi procedurali costantemente aggiornati e verificati; Utilizzo di rigidi protocolli di sterilizzazione dello strumentario e sanificazione degli ambienti; Molteplici ed approfondite competenze specialistiche di tipo clinico, professionale e tecnico, di cui l Ambulatorio dispone; Aggiornamento e formazione continua di tutti gli operatori; Ambulatorio Odontostomatologico

11 11 Utilizzo di apparecchiature e tecnologie all avanguardia e costantemente aggiornate; s i c u r e z z a e s a l u t e Selezione accurata di materiali e fornitori; Realizzazione di progetti di prevenzione delle malattie della bocca; Realizzazione di progetti di informazione e sensibilizzazione rispetto alla tutela della salute della bocca; Partecipazione ad attività di ricerca scientifica in ambito odontostomatologico.

12 12 Il nostro Staff g u i d a a i s e r v i z i L Ambulatorio cura la formazione del personale dipendente e promuove quella dei professionisti in collaborazione, con l obiettivo di migliorare continuamente l efficacia e l efficienza dei servizi odontostomatologici offerti, nonché la soddisfazione del paziente. Pertanto, l Ambulatorio dispone di personale competente ed idoneo alle mansioni cui risulta essere preposto. Prof. Lucio Lo Russo Dopo la laurea con lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Odontostomatologiche. Attualmente, è Professore Aggregato di Parodontologia e Odontostomatologia nel Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l Università di Foggia, è coordinatore del Master Universitario di II livello in Odontoiatria Forense presso lo stesso Ateneo. È autore di oltre centodieci lavori scientifici su riviste internazionali e nazionali attinenti problematiche di ricerca clinica e/o di base in campo odontostomatologico; si occupa, infatti, dello studio delle precancerosi e del cancro orale, in particolar modo delle problematiche relative alla loro diagnosi precoce e caratterizzazione clinico-prognostica; conduce studi sulle patologie autoimmuni del cavo orale, sui loro aspetti etiopatogenetici, diagnostici e terapeutici, sulla diagnostica differenziale e sulle implicazioni clinicoprognostiche delle patologie parodontali non legate a placca e sugli effetti avversi da farmaci nel distretto orale. Ambulatorio Odontostomatologico

13 Dott.ssa Laura Guida Si laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria, presso l Università di Foggia, con lode ed una tesi sperimentale riguardante le apnee ostruttive, pubblicata su una rivista scientifica del settore. Ha frequentato la Clinica Odontoiatrica dell Università di Foggia, occupandosi prevalentemente di Ortognatodonzia, ed è coautrice di varie pubblicazioni scientifiche in tale specialità. Presso la stessa Università è titolare di attività didattica-seminariale ed ha conseguito il Master di II livello in Ortognatodonzia, approfondendo la conoscenza della tecnica Straight-Wire. Ha acquisito, inoltre, la certificazione ALL IN, al fine di poter trattare alcune malocclusioni con allineatori invisibili, e competenze relative all inquadramento diagnostico delle principali lesioni della mucosa orale seguendo vari corsi. 13 I L N O S T R O S T A F F Dott.ssa Maria Di Masi Si laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria, presso l Università di Foggia, con lode ed una tesi sperimentale riguardante argomenti di Patologia Speciale Odontostomatologica. Nell anno 2011 segue con profitto il Corso di Patologia e Medicina Orale del Prof. Lo Russo. Nell anno 2012 consegue il Master di II livello in Odontoiatria Forense presso l Università di Foggia, dove è attualmente titolare di attività didatticà-seminariale nel Corso di laurea in Odontoiatria; è coautrice di vari articoli scientifici del settore odontoiatrico. Dott.ssa Antonietta Tedesco Si laurea con lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l Università di Napoli Federico II. Presso lo stesso Ateneo consegue la specializzazione in Ortognatodonzia. Si occupa principalmente di ortognatodonzia e di problematiche connesse allo sviluppo cranio-facciale. In tali ambiti è coautrice di varie pubblicazioni scientifiche.

14 14 g u i d a a i s e r v i z i Dott. Gianluca Iodice Si laurea con lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria, presso l Università di Napoli Federico II, dove successivamente consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Materiali dentari in Odontoiatria. Presso lo stesso Ateneo ha svolto attività didattica seminariale per il corso integrato di Pedodonzia. È coautore di varie pubblicazioni scientifiche in ambito odontoiatrico ed ha frequentato diversi corsi di formazione post-laurea nelle discipline protesiche ed implantologiche. Dott.ssa Gabriella Fierro Si laurea con lode in Igiene Dentale presso l Università di Napoli Federico II, dopo aver conseguito la laurea in Farmacia presso la stessa Università. È stata docente a contratto presso il Corso di Laurea in Igiene Dentale dell Università di Napoli Federico II ed ha svolto attività didattica integrativa presso la cattedra di Parodontologia del Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria dell Università di Foggia. È coautrice di varie pubblicazioni scientifiche in ambito nazionale ed internazionale. Dott. Roberto Sorrentino Si laurea con lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l Università di Napoli Federico II, consegue Master Scientifico Culturale e Dottorato di Ricerca Internazionale (PhD) in Materiali dentari e loro applicazioni cliniche rispettivamente nel 2004 e nel 2006, presso l Università di Siena. é Professore a contratto di Protesi e Riabilitazione presso il Corso di Laurea in Igiene Dentale dell Università di Napoli Federico II. Autore di pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali e coautore di capitoli di libri; relatore a congressi nazionali ed internazionali. Ambulatorio Odontostomatologico

15 Assistenti di Studio 15 Le assistenti di studio coadiuvano gli operatori nell attività alla poltrona odontoiatrica; si occupano delle procedure di disinfezione e sterilizzazione dello strumentario e collaborano all attività di segreteria: I L N O S T R O S T A F F Sig.ra Raffaella Todisco Sig.ra Antonella Barrasso I nostri collaboratori esterni Per la realizzazione di manufatti protesici di tipo fisso o rimovibile il nostro Ambulatorio si avvale della collaborazione di laboratori odontotecnici esterni di comprovata qualità ed esperienza, regolarmente iscritti negli elenchi del Ministero della Salute. In particolare, collaborano con noi: Laboratorio Odontotecnico di Buongiovanni Armando (Napoli), per la protesi rimovibile; MDS srl - Laboratorio Odontotecnico di Maurizio Di Simone (Grottaminarda - AV), per la protesi fissa. Molti altri consulenti tecnici, con le loro specifiche professionalità, si occupano di garantire il funzionamento ottimale e la sicurezza di impianti ed apparecchiature.

16 16 Le nostre attività cliniche g u i d a a i s e r v i z i Con la presente Guida ai Sevizi il nostro Ambulatorio Le fornisce informazioni circa l organizzazione interna e le attività svolte. L obiettivo è quello di aiutarla a scegliere in modo libero e consapevole la soluzione più valida ed adatta alle Sue esigenze. È con grande piacere che l Ambulatorio desidera coinvolgerla nel progetto di continuo miglioramento organizzativo, tecnico e professionale, accogliendo ogni Sua osservazione e valutando qualsiasi suggerimento. La qualità dei Servizi Odontostomatologici offerti è garantita dall adozione di un Sistema di Gestione per la Qualità conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2008. Possiamo offrirle attività relative alle seguenti discipline odontoiatriche: Chirurgia Orale Conservativa Endodonzia Igiene e Prevenzione Implantologia Ortodonzia e Gnatologia Parodontologia Patologia e Medicina Orale Odontoiatria Pediatrica Protesi dentaria Odontoiatria legale Ambulatorio Odontostomatologico

17 17 A T T I V I T à C L I N I C H E

18 18 Chirurgia Orale g u i d a a i s e r v i z i Dente del giudizio incluso di cui si rende necessaria l estrazione per complicanze infiammatorie. La Chirurgia Orale si occupa della cura di malattie e lesioni che originano dai denti o dagli altri tessuti della bocca (es. mucosa orale, ossa mascellari), che richiedono la rimozione del dente stesso e/o della lesione. Infatti, l estrazione di un dente è l intervento chirurgico più tipico che viene eseguito in bocca, ma vi sono molte altri problemi che necessitano di un approccio terapeutico di tipo chirurgico. Ne sono esempio le cisti radicolari, altre lesioni ossee (di origine dentaria e non) e molteplici lesioni della mucosa orale. Particolare dell intervento e della relazione tra la radice del dente ed il nervo alveolare inferiore. Dente estratto. Ambulatorio Odontostomatologico

19 Esempio di cisti radicolare: una lesione che si sviluppa al di sotto della radice di un dente, comportando una distruzione localizzata dell osso. Ne sono responsabili alcune cellule che normalmente si disattivano dopo la formazione della radice, ma che a causa dell infiammazione che si crea sotto la radice dopo la perdita di vitalità della polpa del dente, possono talvolta riattivarsi creando la lesione. 19 A T T I V I T à C L I N I C H E Intervento di apicectomia con otturazione retrograda: viene rimossa la cisti radicolare e l apice della radice del dente responsabile viene sigillato con cementi specifici. Di norma tutte le lesioni rimosse dal cavo orale sono sottoposte ad esame istologico per la conferma della diagnosi. Guarigione dopo undici anni dall intervento. La zona è completamente guarita e l osso rigenerato; il dente è ancora perfettamente in funzione, protetto dalla capsula realizzata subito dopo l intervento.

20 20 Conservativa g u i d a a i s e r v i z i La Conservativa è una branca dell Odontoiatria che si occupa della cura del dente cariato o leso nella sua integrità. La carie è una malattia causata da batteri che, se non curata, distrugge il dente in maniera progressiva. Essa colpisce dapprima lo smalto, la parte più esterna della corona del dente; successivamente, ingrandendosi, si diffonde alla dentina sottostante, per poi raggiungere la polpa dentale (talvolta chiamato semplicemente nervo ) creando dolore ed altre complicanze. Questo processo distruttivo è dovuto all azione dei batteri, contenuti nella placca dentale, che si nutrono degli zuccheri presenti nei residui alimentari, grazie ai quali producono degli acidi che distruggono i denti. Ambulatorio Odontostomatologico

21 21 Per prevenire l insorgenza della carie è necessario: A T T I V I T à C L I N I C H E - un alimentazione corretta, povera di zuccheri e ricca di fibre vegetali; - l uso dello spazzolino due volte al giorno e, comunque, dopo ogni pasto; - l impiego del filo interdentale per la pulizia degli spazi interdentali. Contrariamente a ciò che si pensa, la carie causa dolore solo in una fase avanzata. Pertanto, solo controlli periodici dal dentista possono fermarla sul nascere attraverso interventi conservativi semplici ed economici.

22 22 Endodonzia g u i d a a i s e r v i z i L Endodonzia è una branca dell Odontoiatria che si occupa della rimozione della polpa dentale ( nervo ) quando la vitalità di essa risulta compromessa. Tale prestazione (trattamento endodontico), chiamata spesso devitalizzazione, si rende necessaria quando la carie è molto grande ed i batteri hanno raggiunto la polpa, o anche in seguito a traumi che causano fratture dei denti, compromettendone irreversibilmente la polpa. La devitalizzazione consiste in una prima fase in cui viene rimosso la polpa, o i suoi residui, con appositi strumenti e decontaminati i canali con specifiche sostanze; in una seconda fase i canali vengono riempiti con materiale biocompatibile in modo da creare un sigillo contro i batteri. Infine, la corona del dente (la parte visibile del dente) viene ricostruita e, qualora molto distrutta, rinforzata con perni endocanalari ed una capsula: ciò la rende più resistente e duratura. Rappresentazione anatomica di un dente cariato e dei suoi tessuti di supporto. Grossa cavità cariosa prossima alla polpa (cerchio verde). La sensibilità delle nostre apparecchiature consente di individuare carie molto piccole (cerchio giallo). Ambulatorio Odontostomatologico

23 Lesione apicale dovuta alla terapia canalare incongrua. 23 A T T I V I T à C L I N I C H E Strumenti e materiali endodontici organizzati in kit individuali sterili. Guarigione della lesione a sei mesi dal ritrattamento endodontico.

24 24 Igiene e prevenzione g u i d a a i s e r v i z i Gengivite: gonfiore, arrossamento e sanguinamento della gengiva causati dalla placca. Aspetto radiografico del tartaro. L igiene orale consente l eliminazione della placca batterica presente su denti e gengive. La placca è formata da diverse centinaia di specie batteriche immerse in una matrice organica formata per la maggior parte dai batteri stessi. Con il passare del tempo la placca si calcifica e diventa tartaro. Per la rimozione di placca e tartaro durante le sedute di igiene vengono utilizzati strumenti ad ultrasuoni e/o strumenti manuali; alcuni di questi ultimi, denominati curettes, solitamente sono impiegati per una pulizia sottogengivale più profonda. L igiene orale è eseguita dall Igienista Dentale o dall Odontoiatra e, di solito, è consigliabile effettuarla ogni 6 mesi in Alcune delle specie batteriche della placca (da Sokransky et al. JCP 1998). Ambulatorio Odontostomatologico

25 concomitanza della visita di controllo periodica. La frequenza varia da paziente a paziente e dipende dall attenzione posta all igiene orale domiciliare quotidiana e da eventuali malattie della gengiva e del parodonto. L igiene orale professionale periodica, insieme a quella quotidiana domiciliare, riveste un ruolo fondamentale nella prevenzione odontostomatologica e nel mantenimento della salute di tutta la bocca. Infatti, durante le sedute di igiene professionale, oltre ad essere rimossi placca e tartaro, prevenendo, così, le malattie parodontali, viene anche valutata la salute dei denti, delle mucose orali e di ogni altro tessuto della bocca, contribuendo a prevenire molte patologie a loro carico, alcune delle quali hanno un importanza rilevante. Ablatore ad ultrasuoni: manipolo ed inserti sono sterili. Kit di curettes utilizzate per la terapia causale della parodontite. L adesione ai nostri programmi personalizzati di richiami periodici è utile ad effettuare tali importanti procedure di prevenzione secondo le modalità più adeguate alle esigenze di ogni paziente. Inoltre, sul nostro sito (www.salus-oris.net) potrai trovare il dettaglio di tutte le attività organizzate dall Ambulatorio per promuovere la diffusione di conoscenze e la motivazione alla salute della bocca. 25 A T T I V I T à C L I N I C H E Vassoio pronto per una seduta di igiene orale. Tutto il necessario risulta essere rigorosamente sterile o monouso.

26 26 Implantologia g u i d a a i s e r v i z i L Implantologia è una branca dell Odontoiatria che si occupa di sostituire le radici dei denti naturali mancanti con impianti inseriti nell osso. Esempio di impianti che sostengono un ponte fisso. Gli impianti dentari sono costituiti da viti in titanio di varia forma e dimensione, che si inseriscono nell osso; quest ultimo, aderendo intimamente agli impianti (cosiddetta osteointegrazione), li fissa e ne rende possibile l utilizzo come sostegno per una corona, un ponte o un intera protesi, a seconda del piano di cura previsto. L inserimento dell impianto nell osso prevede un piccolo intervento ambulatoriale in anestesia locale, con fastidi molto contenuti o spesso assenti. I pazienti portatori di impianti endossei devono mantenere un accurata igiene orale e recarsi periodicamente presso il nostro l Ambulatorio per un controllo e le opportune sedute di prevenzione per evitare infezioni (perimplantite). Il fumo rappresenta un grave fattore di rischio per la durata degli impianti dentari. Ambulatorio Odontostomatologico

27 27 A T T I V I T à C L I N I C H E Assenza del canino superiore: si noti la concavità presente sulla cresta ossea. Impianto inserito; abutment in posizione. Manufatto proteico definitivo; si noti come i tessuti molli siano stati ricostruiti grazie ad interventi di chirurgia mucogengivale: è evidente la convessità sulla gengiva che simula la bozza della radice.

28 28 g u i d a a i s e r v i z i Paziente edentulo; cinque impianti consentiranno l applicazione di una protesi totale fissa all arcata inferiore. La pianificazione avviene attraverso l elaborazione digitale delle immagini TAC del paziente, per garantire il massimo rispetto delle delicate strutture anatomiche presenti in zona e realizzare quanto serve per quella che viene chiamata chirurgia guidata. Ambulatorio Odontostomatologico

29 Odontoiatria Legale 29 L Odontoiatria Legale nasce dall applicazione della metodologia medico-legale alla pratica clinica odontoiatrica. In particolare, essa si interessa di individuare ed analizzare i risvolti giuridici (civili e penali) di fatti o eventi che interessano la bocca (e non solo i denti) e che possono configurare un danno alla persona ed alla sua salute. Esempi di tali fatti possono essere gli esiti di incidenti (stradali, domestici, sul lavoro) o di diagnosi-terapie odontoiatriche incongrue. Essa richiede conoscenze approfondite sia dell approccio medico-legale, sia delle evidenze scientifiche e tecniche dell odontostomatologia al fine di poter analizzare con logica rigorosa il caso di specie e definirne valutazioni pertinenti. A T T I V I T à C L I N I C H E Il delicatissimo compito di elaborare consulenze tecniche richiede una profonda conoscenza delle regole della scienza e dell arte medica, ed una accurata e metodica valutazione di dati clinici e prove documentali.

30 30 Ortodonzia g u i d a a i s e r v i z i L Ortodonzia è una branca dell Odontoiatria che si occupa di allineare i denti e correggere le malocclusioni. Le malocclusioni sono alterazioni riguardanti i denti e le basi ossee in parte ereditarie, in parte acquisite. Giocano un ruolo importante anche le abitudini viziate (la respirazione orale, il succhiamento del ciuccio e/o delle dita, l allattamento artificiale, ecc.). Le malocclusioni si classificano in: I Classe di Angle: le arcate dentarie sono in posizione corretta, ma con denti affollati e/o ruotati. II Classe di Angle: il mascellare superiore è in avanti e/o la mandibola è indietro. III Classe di Angle: la mandibola è in avanti e/o il mascellare superiore è indietro. Le malocclusioni possono associarsi ad altri tipi di difetti: - il morso aperto: gli incisivi superiori e inferiori non si toccano. - il morso profondo: gli incisivi superiori coprono troppo quelli inferiori. - il morso incrociato: i denti superiori chiudono all interno di quelli inferiori. Per correggere questi problemi è necessaria un attenta valutazione da parte dell Ortodontista, un odontoiatra specializzato in queste tematiche, che deciderà la terapia più opportuna per il caso specifico. Si possono utilizzare apparecchi mobili, fissi o entrambi, a seconda dell età in cui si interviene per il trattamento; inoltre, possono essere necessari piccoli interventi chirurgici. La durata del trattamento dipende da molti fattori: la gravità della malocclusione, l età del paziente, la risposta individuale, la collaborazione, ecc. È importante un ottimo controllo dell igiene orale al fine di rendere più tranquilla e serena la terapia ed evitare danni a denti e gengive. Ambulatorio Odontostomatologico

31 31 A T T I V I T à C L I N I C H E Affollamento marcato. La paziente, per motivi estetici preferisce un apparecchiatura fissa non visibile. Apparecchiatura ortodontica fissa linguale: si noti l iniziale miglioramento dell affollamento dopo 7 mesi di terapia. Il trattamento è in corso e l apparecchiatura è completamente invisibile.

32 32 Parodontologia g u i d a a i s e r v i z i Tasca parodontale di 12 mm. La Parodontologia è una branca dell Odontoiatria che si occupa della cura delle malattie del parodonto, ovvero le strutture (gengive, fibre parodontali, cemento radicolare e osso alveolare) che garantiscono il sostegno e la funzione del dente. Le principali malattie parodontali sono la gengivite e la parodontite (comunemente detta piorrea ). La prima è un infiammazione reversibile della gengiva, la seconda comporta una distruzione del parodonto. Entrambe sono causate dai batteri della placca; tuttavia, la gravità della malattia dipende sia dai batteri che da fattori legati al paziente, come: stili di vita (fumo, tipo di alimentazione, igiene orale), ereditarietà, morfologia e spessore dei tessuti che circondano il dente e capacità di difesa. Malattie come il diabete, i disturbi immunitari, ecc., possono favorire il manifestarsi delle malattie parodontali. La parodontite si può prevenire e si può curare con metodiche validate dalla letteratura scientifica che possono essere discusse, caso per caso con gli specialisti del nostro Ambulatorio. Rigenerazione parodontale guidata con membrana rinforzata. Rigenerazione di 2/3 del volume del difetto a un anno Ambulatorio Odontostomatologico

33 33 Paziente bruxista con vecchio provvisorio all arcata superiore. A T T I V I T à C L I N I C H E Situazione alla rimozione del provvisorio: si noti lo stato dei denti superiori. Guarigione dopo intervento di allungamento di corona: si noti l entità dell allungamento. Nuovo provvisorio a tre settimane dall intervento di allungamento di corona clinica.

34 34 Patologia e Medicina Orale g u i d a a i s e r v i z i Mucocele del labbro inferiore. Eritema multiforme: prima e dopo una settimana di terapia. Lingua a carta geografica. La Patologia e la Medicina Orale sono branche dell Odontoiatria che si occupano dello studio, della prevenzione, della diagnosi e della terapia delle malattie della bocca che non riguardino esclusivamente denti e gengive. Infatti, va ricordato che carie, gengivite e parodontite non sono le uniche problematiche che vanno prevenute o curate, ma nella bocca, o in relazione ad essa, sono presenti diversi tessuti e strutture (mucosa orale, ossa mascellari, ghiandole salivari, linfonodi del collo) che possono essere interessate da molteplici malattie, alcune delle quali possono essere molto pericolose. Per esempio, la mucosa orale può essere affetta da diverse patologie inquadrate tra le lesioni potenzialmente maligne (es. leucoplachia, lichen planus orale, eritroplachia), da malattie vescicolo-erosive (es. pemfigoide delle membrane mucose, pemfigo volgare), da neoplasie maligne (la cui espressione più comune, il carcinoma orale, ha ancora una prognosi poco favorevole), da patologie di natura infettiva (candidosi, infezioni virali, infezioni batteriche) e molte altre condizioni più o meno significative anche per la salute sistemica. Le ossa mascellari possono essere interessate da una serie di condizioni correlate a patologie dei denti, a disordini sistemici (es. osteoporosi) o a farmaci. Inoltre, tutti i tessuti della bocca possono essere Ambulatorio Odontostomatologico

35 interessati da lesioni secondarie a patologie sistemiche; tali lesioni possono insorgere in momenti iniziali delle relative patologie sistemiche ed essere, quindi, un valido ausilio per la diagnosi precoce di queste ultime. Le competenze specialistiche relative alla Patologia e Medicina Orale sono estremamente importanti per porre in essere la tutela globale della salute della bocca, e non solo. Sotto tale punto di vista, il nostro Ambulatorio dispone di specialisti riconosciuti a livello internazionale. Lichen planus orale: prima e dopo 14 giorni di terapia. 35 A T T I V I T à C L I N I C H E NON trascurare nulla che si manifesti nella tua bocca, ma per qualsiasi cosa chiedi di essere visitato per stabilire una diagnosi precisa. Candidosi eritematosa e cheilite angolare. Aftosi minor. Leucoplachia. Attenzione: tante malattie della bocca possono avere manifestazioni simili tra loro ma diversa gravità. Le foto hanno solo scopo illustrativo: non utilizzarle per fare auto-diagnosi! In caso di lesioni alla bocca, consultare sempre uno specialista!

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi STUDIO MEDICO DENTISTICO ROTA - Ripa - 20800 - BASIGLIO (MI) Tel: 02 90753222 Fax: 02 90753222 E-mail:maurorota2002@libero.it P.IVA

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE Allegato 5 FONDO ASSISTENZA SANITARIA DIRIGENTI AZIENDE FASDAC COMMERCIALI Via Eleonora Duse, 14/16-00197 Roma PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA Spazio per l etichetta con il codice a barre (a cura

Dettagli

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A.

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A. Alessandro Acocella comunque ci sono solo studi con un follow-up follow up non ancora elevato e comunque i casi vanno accuratamente selezionati evitando parafunzioni e ricordando che gli impianti corti

Dettagli

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING)

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) Cosa bisogna sapere prima di decidere di fare lo sbiancamento dei denti? In inglese viene definito:dental bleaching 1. L'igiene orale correttamente eseguita

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

La semplicità è la vera innovazione

La semplicità è la vera innovazione La semplicità è la vera innovazione Vi siete mai sentiti frustrati dalla complessità di certe cose? Un unico strumento NiTi per il trattamento canalare utilizzabile nella maggior parte dei casi Efficacia

Dettagli

informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia

informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia Buon giorno, prima di affrontare un trattamento ortodontico, desideriamo darle alcune informazioni

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Maggiore libertà, maggior controllo

Maggiore libertà, maggior controllo Maggiore libertà, maggior controllo Semplicità in implantologia con stabilità, resistenza e velocità Il nostro desiderio in Neoss è sempre stato di offrire ai professionisti del settore dentale una soluzione

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

in:joy Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico.

in:joy Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico. Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico. è un nuovo composito fotopolimerizzabile per rivestimenti estetici di alta qualità. E adatto per la polimerizzazione

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE ProTaper Universal è la nuova versione di strumenti endodontici NiTi più famosi nel mondo + Più facile una sola sequenza operativa per ogni tipo di canale

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 Università Politecnica delle Marche Corso di Laurea in Infermieristica Ancona CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 U.O. : BLOCCO OPERATORIO I.N.R.C.A. Studente Guida di Tirocinio:

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 2 n 4, 1998 Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo JOHN J. STROPKO, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI

Dettagli

STEP. L ergonomia e la semplicità in ortodonzia fissa

STEP. L ergonomia e la semplicità in ortodonzia fissa STEP system STEP L ergonomia e la semplicità in ortodonzia fissa ami la velocità? Slide low friction system www.leone.it STEP system L ergonomia e la semplicità in ortodonzia Il sistema STEP è molto più

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

GETINGE DA VINCI SOLUTION

GETINGE DA VINCI SOLUTION GETINGE DA VINCI SOLUTION 2 GETINGE DA VINCI SOLUTION SOLUZIONE ALL AVANGUARDIA, VALIDATA E PREDISPOSTA PER LA CHIRURGIA ROBOTICA Da oltre un secolo, Getinge fornisce costantemente prodotti a elevate prestazioni

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI.

A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI. A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI. - Il professionista, medico specialista, il medico veterinario e delle altre professionalità sanitarie di cui

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2. Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione:

SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2. Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione: IT SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2 Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione: English (en) Deutsch (de) Nederlands (nl) Français (fr) Español (es) Italiano (it)

Dettagli

Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi

Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi In english please En español, por favor Original Article Published on 09-10-98 Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi Arturo Fortini MD, DDS Massimo

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Color Coding System* TipT B ipbook ook Italiano

Color Coding System* TipT B ipbook ook Italiano Color Coding System * Tip TipBook Book Italiano 2 acteongroup.com Introduzione Satelec produce generatori di ultrasuoni da più di 40 anni ed ha sviluppato il primo generatore piezoelettrico per il mercato

Dettagli

Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale

Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale Evoluzioni tecniche del linguaggio nel ripristino protesico del cavo orale Autori_R. Pascetta* & R. Scaringi**, Italia *Odontotecnico in Chieti;

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine. Straumann CARES CADCAM

Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine. Straumann CARES CADCAM Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine Straumann CARES CADCAM INDICE Offerta di materiali di prim ordine 2 Panoramica applicazioni 6 Caratteristiche e vantaggi Resina nanoceramica

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli