Tesi di Maturità a cura di Paola Cappai

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tesi di Maturità a cura di Paola Cappai"

Transcript

1 ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI SOCIALI GALILEO-GALILEI INDIRIZZO ODONTOTECNICO ORISTANO ANNO 2013/2014 Tesi di Maturità a cura di Paola Cappai VB odontotecnico Materie coinvolte: Esercitazioni di laboratorio odontotecnico

2 Scienze dei materiali dentali Inglese Diritto Commerciale LA PROTESI FISSA IN METALLO- CERAMICA Con l evoluzione dell odontoiatria e dei materiali odontoiatrici, si riduce l uso delle corone metalliche e si introduce l utilizzo delle corone in metalloceramica. Questa corona, essendo composta da una base metallica sulla quale andrà poi applicata la ceramica, ha delle proprietà estetiche soddisfacenti in quanto la corona prende l aspetto del dente naturale. La corona dentale, detta anche capsula, è una protesi su uno o più denti, con radice naturale o su impianto (artificiale), a sostituzione della zona più superficiale e visibile del dente. In generale la protesi fissa è un tipo di protesi che per la propria particolare conformazione non può essere rimossa dal paziente poiché si trova saldamente ancorata (cementata) ad elementi naturali del paziente stesso (pilastri). La protesi fissa può ricostruire un singolo dente, una parte di arcata o un arcata intera, ma è subordinata al numero dei pilastri in modo da garantire una perfetta stabilità. Supponiamo di dover realizzare una corona in metallo-ceramica di un unico elemento. Attualmente la ceramica rappresenta il materiale estetico più utilizzato in odontotecnica. Questa diffusione si deve alle caratteristiche estetiche e alla durata dei dispositivi in ceramica, che permettono di imitare perfettamente

3 sfumature e colori dei denti naturali, inoltre presentano anche una notevole resistenza all abrasione. Come tutti i materiali, anche la ceramica (dentale) presenta particolari caratteristiche (chimiche; termiche; fisico-meccaniche; estetiche): Una volta lucidata la ceramica presenta una superficie liscia, compatta e impermeabile. Essendo un materiale inerte (non reagisce a contatto di altri elementi/composti) ha un elevata biocompatibilità. Elevata resistenza all abrasione e alla compressione (bassa a flessione). Se esposte ad alte o basse temperature (ingestione di cibi o bevande) garantiscono un buon isolamento termico, inoltre un isolamento elettrico notevole per via dell inerzia. Nella metallo-ceramica la coesione tra i due materiali è garantita dall insieme di tre diversi legami: meccanico, chimico e compressivo. Il legame meccanico si ottiene con la rifinitura e la sabbiatura del metallo. Il legame compressivo è dato dal diverso comportamento termico di ceramica e metallo, cioè, nelle varie cotture metallo e ceramica si comportano in modo diverso, il metallo si dilata (aumentando di volume) e la ceramica si contrae (stringendosi sul metallo). Il legame chimico è il legame che si forma tra l ossido del metallo che compone la lega e l opaco, ovvero il primo strato di ceramica. L ossidazione della lega avviene con un processo di surriscaldamento in forno della struttura metallica, prima dell applicazione dell opaco. Il colore viene codificato in base a tre parametri: la tinta, il croma e il valore.

4 La tinta è la diversa lunghezza d onda di colore (quella che ci permette di distinguere un colore dall altro). Il croma è la saturazione del colore. Il valore indica quanto scuro o chiaro è un colore. Il dente umano si presenta normalmente di colore giallo chiaro, con variazioni di croma e valore che vanno dall arancione al grigio. (Per rilevare il colore il clinico si serve delle scale-colori o di sistemi di rilevamento elettronici.) Il successo del dispositivo protesico dipende in particolare dal tipo di preparazione che il clinico ha eseguito sui monconi dei denti pilastro, come la preparazione del bordo cervicale. Ci sono diverse fasi per la realizzazione di un elemento in metallo-ceramica alle quali collaborano sia il tecnico che il clinico. Il clinico rileva la prima impronta, in silicone. Il tecnico sviluppa il modello e realizza il provvisorio in resina (dopo aver montato i modelli in articolatore, si isola il moncone interessato con isolante gesso-cera e si modella l elemento mancante, terminato ciò si prepara la mascherina in silicone, attraverso pasta base e un catalizzatore, una volta indurita la mascherina si rimuove la modellazione in cera e si zeppa la resina, si mette in cottura, in seguito la resina polimerizzata viene rifinita con le frese e lucidata con pomice e pasta lucidante, infine viene disinfettata e consegnata al medico.) Quindi il clinico lima il moncone del dente e monta il provvisorio in resina, successivamente prepara il bordo cervicale e prende la seconda impronta, in elastomero. Il tecnico a questo punto procede con la realizzazione della struttura metallica, la cappetta. (si montano i modelli in articolatore e si realizza la cappetta in cera con uno spessore di almeno 0,5 mm. Per avere un idea della completa morfologia del dente e per evitare successive improvvisazioni nella stratificazione della ceramica si realizza in cera tutto il dente che poi andrà ridotto scavandone le zone che dovranno accogliere il rivestimento estetico. Nella zona linguale a livello cervicale si realizza un filo di cera sottile che poi risulterà in metallo, il venting, un ancoraggio per le pinzette durante tutte le operazioni di ceramizzazione e cottura, prima della lucidatura finale il venting verrà

5 tagliato. Si applica quindi il perno di colata a 45 e si mette la struttura sulla base in gomma all interno del cilindro metallico, esattamente nel centro termico, cioè la zona che raffredda per ultima, il cilindro viene ricoperto internamente da un foglio di fibra ceramica, che lo protegge durante l espansione termica del materiale refrattario. Una volta solidificato, si toglie la base in gomma e si inserisce il cilindro nel forno da preriscaldo a 850 C. Il cilindro verrà poi inserito nella fonditrice dove la lega fusa verrà sparata dalla centrifuga all interno della cavità lasciata dalla cera. Per stabilire la quantità di metallo necessaria per la fusione si moltiplica il peso del modellato in cera per il peso specifico della lega da fondere. In seguito al raffreddamento il cilindro viene aperto e la struttura metallica viene lucidata e inviata al clinico che la prova sul paziente e stabilisce la graduazione del colore della ceramica). Il tecnico procede con l applicazione dell opaco in due strati: il primo è chiamato washbrand, serve a legare il metallo con la ceramica, il secondo strato è più denso e serve a coprire il colore scuro del metallo. Si applicano gli altri strati di massa dentina e massa smalto ed eventualmente colorazioni particolari. Le cotture successive al washbrand dovranno abbassarsi di 10 C rispetto alla precedente, inoltre, prima della cottura di ogni massa ceramica si effettua la condensazione che consente alla ceramica di compattarsi e fa affiorare in superficie i liquidi in eccesso. Un sistema di condensazione molto utilizzato è quello di passare le pinzette che tengono la struttura su uno strumento ruvido e la vibrazione renderà la massa compatta. Il liquido in eccesso potrà essere assorbito accostando alle masse un fazzoletto di carta. Si manda il dispositivo al medico che lo prova sul paziente e si rimanda al tecnico per eventuali correzioni e per la glasatura che consiste in una ulteriore cottura in genere con una velocità di salita più alta per un tempo brevissimo. Infine una volta giunta nello studio medico viene cementata sul paziente che dopo dieci giorni dovrà effettuare una visita di controllo. I costituenti fondamentali delle porcellane sono tre: Feldspato, che abbassa la temperatura di fusione dell intera massa, esso dopo la cottura si trasforma in una matrice vetrosa che ingloba altri componenti. I feldspati più utilizzati sono silicoalluminati di sodio o di potassio che durante la cottura liberano ossidi di sodio o di potassio, che agiscono da fondenti.

6 Silice (quarzo), che agisce da smagrante e impedisce il collasso del manufatto durante la cottura. E presente nella struttura del prodotto finito sotto forma di cristalli dispersi nella matrice vetrosa e dà ad essa resistenza. Caolino, è il costituente principale delle porcellane ordinarie. Esso fornisce plasticità al materiale prima della cottura, ma in seguito si ha la formazione dei cristalli di mullite che danno il colore bianco opaco, pertanto nelle porcellane dentali deve essere presente una quantità di caolino inferiore al 4%. Le porcellane dentali si distinguono dunque da quelle comuni per la presenza minima del caolino e per l abbondante presenza di feldspato. Oltre ai componenti principali si utilizzano altri materiali allo scopo di modificare, in modo opportuno, le caratteristiche delle porcellane. Tra questi assumono particolare importanza i modificatori del reticolo vetroso. I principali sono: Ossido di Sodio e Ossido di Potassio. L aggiunta di questi modificatori abbassa l intervallo di rammollimento (quando si passa da un solido a un fluido), riducono la viscosità, aumentano il coefficiente di dilatazione termica. Se in caso c è una concentrazione troppo elevata di questi modificatori si potrebbe avere come conseguenza la diminuzione della stabilità chimica ma anche una diminuzione della resistenza all acqua. Per la realizzazione di una protesi in metallo-ceramica, si possono utilizzare due diverse tipologie di porcellane dentali, queste devono avere una dilatazione termica compatibile (leggermente inferiore) con la lega che funge da supporto. Esistono porcellane feldspatiche a bassa e media temperatura di fusione, queste si ottengono per cottura di una miscela di feldspato potassico, feldspato sodico e quarzo, con appropriate quantità di ossido di sodio e di potassio per incrementare la dilatazione termica. La porcellana ottenuta sarà costituita da una matrice vetrosa, originata dalla fusione dei feldspati, che ingloba cristalli di silice e cristalli di leucite, che si formano per

7 reazione dei feldspati con gli ossidi di potassio. La leucite ha un elevato coefficiente di dilatazione termica, e impartisce alla porcellana questa caratteristica. La porcellana viene commercializzata in masse, fino ad otto. Le principali sono: opaco, dentina e smalto. Esiste anche un altra tipologia di porcellane dentali: le vetroceramiche rafforzate con leucite. Anche in questo caso, essendo presente la leucite, che rende il coefficiente di dilatazione termica compatibile con quella della lega, è possibile realizzare questo tipo di protesi. INGLESE: DENTAL PORCELAIN Dental porcelain proves unexcelled for its aesthetic properties, making it a favorite material in restorative dentistry. It is a basically composed of a silica and feldspar, whit a very small amount of kaolin, no more than 4%. According the different proportions of the components, porcelain is distinguished into three types: High temperature maturing porcelain Medium temperature maturing porcelain Low temperature maturing porcelain Since dental porcelain is a very rigid hard material, it can easily break and therefore it is usually sintered on a metal support. In this case, the alloy must be rigid enough to stand the masticatory stress without distorting. Moreover, its melting point must be higher than the melting point of porcelain, its expansion rate must be close to that of porcelain to prevent the risk of internal tensions and micro-fractures on cooling. Finally as the bond between the

8 metal and the aesthetic material is above all chemical, an adequate formation of oxides is needed to improve adhesion between the support and the aesthetic layers. DIRITTO: L IMPRESA ODONTOTECNICA L impresa odontotecnica è quell impresa artigiana che: Non può fallire Produce beni e servizi È esercitata personalmente dal titolare Ha un numero limitato di dipendenti L imprenditore artigiano può iscriversi all albo degli artigiani, con ciò può godere di finanziamenti. L odontotecnico è un operatore specializzato nella costruzione o riparazione di protesi dentarie, sulla base di modelli tratti dalle impronte fornite dai medici chirurgi abilitati all esercizio dell odontoiatria. La legge infatti vieta agli odontotecnici di esercitare, anche in presenza e in concorso con il medico manovre nella bocca del paziente. L odontotecnico ha conoscenze approfondite di anatomia dell apparato stomatognatico, di biomeccanica, di fisica e chimica: conosce

9 approfonditamente i materiali, le leghe e le loro innumerevoli possibilità di impiego, affinché il loro lavoro risulti funzionale, apprezzabile esteticamente e duri il più a lungo possibile. Per esercitare la professione, l odontotecnico deve conseguire il diploma di scuola media superiore presso un Istituto Professionale per Odontotecnici. Il corso è composto da un triennio con cui si consegue la qualifica di Operatore Meccanico Odontotecnico e un biennio, in quest ultimo si dovranno svolgere 132 ore di stage da effettuare presso laboratori odontotecnici esterni. Alla fine del biennio si può ottenere il diploma di maturità professionale e si sostiene un esame secondario abilitante all esercizio della professione. Per poter aprire un laboratorio odontotecnico come impresa artigiana è necessario avere alcuni requisiti: maggiore età abilitazione professionale autorizzazione per lo svolgimento dell attività iscrizione all albo delle imprese artigiane, presso la Camera di Commercio. iscrizione e registrazione all elenco dei fabbricanti di dispositivi su misura presso il Ministero della Sanità. attribuzione della partita IVA. iscrizione all INAIL e ai ruoli INPS. Il laboratorio deve rispettare determinate leggi tra le quali la 626 per la sicurezza del laboratorio. Deve rispettare le regole sulla tutela dell ambiente e la salute dei cittadini. Inoltre deve rispettare le leggi sulla privacy riguardanti i clienti e i dipendenti. D. Lsg 46/1997 questo decreto stabilisce che coloro che fabbricano dispositivi medici e li mettono in commercio devono provvedere a

10 marchiarli con il marchio CE, fanno eccezione le protesi perché sono dei dispositivi fabbricati si prescrizione medica e utilizzabili soltanto da quel paziente; c è bisogno di una dichiarazione di conformità dichiarante il fatto che quel dispositivo è stato fabbricato rispettando i criteri essenziali di sicurezza del paziente che è l utilizzatore finale del dispositivo. L odontotecnico deve provvedere a farne tre copie: l originale per l odontotecnico, una copia al dentista e l altra copia per il paziente. L odontotecnico deve conservare da parte un ulteriore documentazione: Documentazione della procedura che ha eseguito per la realizzazione del dispositivo. Documento dove si analizzano i rischi derivanti dall uso di quel dispositivo legati al tipo di materiale utilizzato. Copia del foglio illustrativo e una etichetta con modalità d uso. Deve predisporre un fascicolo tecnico dove ci sono tutte le informazioni relative al dispositivo. Iscrizione presso il Ministero della Salute come fabbricante di dispositivi medici; la mancata iscrizione prevede una sanzione di ,43!

Relazione di scienza dei materiali dentali Laboratorio Odo

Relazione di scienza dei materiali dentali Laboratorio Odo Relazione di scienza dei materiali dentali Laboratorio Odo Scanu Giovanni Antonio V a Odontotecnico A.s. 2011\12 Prof. Sciolla - Fiori Realizzazione di un dispositivo protesico in metallo resina Obiettivo:

Dettagli

ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA

ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA Accademia Belle Arti di Venezia TESI FINALE PAS C130 (Percorsi Abilitanti Speciali) ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA di Benedetta Gentilucci SCENARIO Istituto Professionale di Stato

Dettagli

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

ESAME DI STATO. L Odontotecnico:

ESAME DI STATO. L Odontotecnico: ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE MINISTERO DELLA P.I. Direzione generale Scambi Culturali Divisione IV "G. GALILEI" C. CONTINI FSE FESR UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali Direzione

Dettagli

Heraenium Pw Istruzioni per l uso A norma DIN EN ISO 9693 e tipo 5 a norma DIN EN ISO 22674 Heraenium Pw è una lega a base di cromo-cobalto per la

Heraenium Pw Istruzioni per l uso A norma DIN EN ISO 9693 e tipo 5 a norma DIN EN ISO 22674 Heraenium Pw è una lega a base di cromo-cobalto per la Heraenium Pw Istruzioni per l uso A norma DIN EN ISO 9693 e tipo 5 a norma DIN EN ISO 22674 Heraenium Pw è una lega a base di cromo-cobalto per la realizzazione di corone e ponti con rivestimento in ceramica

Dettagli

CARMEN Aspetti di una nuova metallo-ceramica Dr. Ing. J.Lindigkeit

CARMEN Aspetti di una nuova metallo-ceramica Dr. Ing. J.Lindigkeit CARMEN Aspetti di una nuova metallo-ceramica Dr. Ing. J.Lindigkeit Via degli Speziali, 142/144 CENTERGROSS - 40050 FUNO (Bologna) Tel. : 051/86.25.80 - Fax : 051/86.32.91 www.dentaurum.it - info@dentaurum.it

Dettagli

La sicurezza nelle grandi strutture su impianti

La sicurezza nelle grandi strutture su impianti La sicurezza nelle sovrastrutture su impianti è da sempre un aspetto fondamentale e di primaria importanza purché non venga compromessa l estetica e la funzionalità del lavoro. Il risultato estetico deve

Dettagli

Bozza 6 settembre 2011

Bozza 6 settembre 2011 ARTICOLAZIONE: ARTI AUSILIARIE DELLE PROFESIONI SANITARIE - ODONTOTECNICO Disciplina: ANATOMIA FISIOLOGIA IGIENE il docente di Anatomia Fisiologia Igiene concorre a far conseguire allo studente, al termine

Dettagli

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

Profilo professionale

Profilo professionale 2.8.1.5 Aggiornamento: luglio 2010 Ultima modifica: settembre 2010 Redattore: 4 consulta le altre schede dell InformaGiovani http://www.comune.torino.it/infogio/schede/index.htm Sanità Odontotecnico Tecnico

Dettagli

IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE

IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE Giorgio Tessore Scopo dell odontoiatria restaurativa dei settori anteriori è quello di ridare il sorriso e la voglia di sorridere a coloro che, per traumi, restauri

Dettagli

L' argomento estetica è sempre difficile; qualsiasi giudizio venga espresso è opinabile in quanto soggettvo; la mia personale esperienza, maturata in

L' argomento estetica è sempre difficile; qualsiasi giudizio venga espresso è opinabile in quanto soggettvo; la mia personale esperienza, maturata in L' argomento estetica è sempre difficile; qualsiasi giudizio venga espresso è opinabile in quanto soggettvo; la mia personale esperienza, maturata in tal senso. mi porta ad affermare che non esistono sostanziali

Dettagli

LINEE GUIDA SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE

LINEE GUIDA SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE Esercitazioni di laboratorio di odontotecnica con ITP Istituto Professionale dei Servizi socio-sanitari Arti ausiliarie delle professioni sanitarie, Odontotecnico Esercitazioni di laboratorio di odontotecnica

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ODONTOTECNICO - DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE L'odontotecnico

Dettagli

Guida Step by Step per il sistema PalaVeneer Più spazio per la perfezione.

Guida Step by Step per il sistema PalaVeneer Più spazio per la perfezione. Guida Step by Step per il sistema PalaVeneer Più spazio per la perfezione. Indice 01 PalaVeneer - il sistema 04 02 Pala Mix & Match - tabella di combinazione 06 02 Pala - Tecnologie innovative per denti

Dettagli

Carico Immediato Differito

Carico Immediato Differito Carico Immediato Differito soluzione protesica di un caso di edentulia totale inferiore (post estrattiva) risolto per mezzo di un provvisorio a supporto implantare del tipo a "carico immediato differito"

Dettagli

PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI

PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI Cos è un vetro? COS È UN VETRO? SOLIDO? LIQUIDO? ALTRO? GLI STATI DELLA MATERIA Volume specifico Liquido Vetro Tg CAMBIAMENTO DI VOLUME Tf Tf =TEMPERATURA

Dettagli

Ceramill ZOLID Agosto 2011

Ceramill ZOLID Agosto 2011 Ceramill ZOLID Agosto 2011 Sistema Ceramill ZOLID La soluzione per la realizzazione di ricostruzioni monolitiche di zirconio con funzione di protezione del paziente 2 Sistema Ceramill ZOLID DFP Protesica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE SCIENZA DEI MATERIALI DENTALI CLASSE IVE ODONTOTECNICA anno scolastico 2014/2015

PROGRAMMAZIONE GENERALE SCIENZA DEI MATERIALI DENTALI CLASSE IVE ODONTOTECNICA anno scolastico 2014/2015 PROGRAMMAZIONE GENERALE SCIENZA DEI MATERIALI DENTALI CLASSE IVE ODONTOTECNICA anno scolastico 2014/2015 Competenze da conseguire al termine del quinto anno: applicare le metodologie e le tecniche della

Dettagli

Una semplice esplorazione dei materiali e.max per l esecuzione di faccette estetiche a preparazione minima

Una semplice esplorazione dei materiali e.max per l esecuzione di faccette estetiche a preparazione minima Una semplice esplorazione dei materiali e.max per l esecuzione di faccette estetiche a preparazione minima Jessica Birrell Per questo caso clinico particolare sono state realizzate faccette estetiche a

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli

CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI

CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI Cementi provvisori e definitivi La ricerca e lo sviluppo, uniti all impegno nel migliorare costantemente i prodotti hanno permesso la formulazione dei cementi provvisori

Dettagli

PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

RAP ID MA N UF A CT UR ING

RAP ID MA N UF A CT UR ING ISTRUZIONI PER LA PREPARAZIONE DI SOTTOSTRUTTURE METALLICHE IN LEGA DI COBALTO CROMO (SP2) PER PROTESI IN METALLO-CERAMICA PRODOTTE MEDIANTE FUSIONE LASER SELETTIVA Per l illustrazione del procedimento

Dettagli

Heraenium P. Istruzioni per l uso

Heraenium P. Istruzioni per l uso Heraenium P Istruzioni per l uso A norma DIN EN ISO 9693 e tipo 5 a norma DIN EN ISO 22674 Heraenium P è una lega a base di cromo-cobalto per la realizzazione di corone e ponti con rivestimento in ceramica

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Prova esperta: asse scientifico-tecnologico Il recupero di un relitto DOSSIER PER GLI ALLIEVI Prova esperta pluridisciplinare PRESENTAZIONE DEL CASO Un Istituto scolastico

Dettagli

Parliamo di Titanio..

Parliamo di Titanio.. http://www.infodental.it Parliamo di Titanio.. 1 di Vittorio De Nardi Laboratorio Odontotecnico De Nardi Vittorio Via Nazionale 65 31020 San Fior (Treviso) Tel: 0438/76454 Email: vdenar@tin.it Vittorio

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI ESERCITAZIONI PRATICHE DI ODONTOTECNICA

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI ESERCITAZIONI PRATICHE DI ODONTOTECNICA MATERIA: ESERCITAZIONI PRATICHE CLASSI PRIME ODONTOTECNICI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1: NORME DI SICUREZZA COMPETENZE PREREQUISITI ABILITÀ Consapevolezza delle potenzialità e dei

Dettagli

Domande e risposte sulla metallo-ceramica

Domande e risposte sulla metallo-ceramica Presa del colore VITA Comunicazione del colore VITA Riproduzione del colore VITA Controllo del colore VITA Data 09.12 VITA shade, VITA made. 1. Mancata unione di due strati di ceramica 4 2. Distacchi

Dettagli

1. INTRODUZIONE. L odontoiatria restauratrice, ha lo scopo di restaurare dal punto di vista

1. INTRODUZIONE. L odontoiatria restauratrice, ha lo scopo di restaurare dal punto di vista 1. INTRODUZIONE L odontoiatria restauratrice, ha lo scopo di restaurare dal punto di vista anatomico-funzionale, gli elementi dentari compromessi, con l intento di mantenere e preservare l integrità dei

Dettagli

ITALIANO 100% BIANCO. Restauri senza metallo in zirconia di alta qualità

ITALIANO 100% BIANCO. Restauri senza metallo in zirconia di alta qualità ITALIANO 100% BIANCO Restauri senza metallo in zirconia di alta qualità 100% BIANCO Lo zirconio è il minerale più antico e più abbondantemente presente nella crosta terrestre. Da questo elemento si ricava

Dettagli

Istruzioni di preparazione ZENOTEC

Istruzioni di preparazione ZENOTEC Istruzioni di preparazione ZENOTEC Il materiale e indicazioni Estetica eccellente con ossido di zirconio della Wieland Da oltre dieci anni l ossido di zirconio si è affermato in odontoiatria come materiale

Dettagli

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata IT Metallo-ceramica Manuale tecnico Moncone senza spalla preformata Protesizzazione provvisoria con cuffia in policarbonato.0mm 5.0mm 6.5mm.0 x 6.5 5.0 x 6.5 6.5 x 6.5 1 SCELTA DELLA CUFFIA IN POLICARBONATO

Dettagli

Allinone... Incredibile? Ma vero!

Allinone... Incredibile? Ma vero! Allinone... Incredibile? Ma vero! Foto: Dr. Thano Kristallis Foto: Dr. Thano Kristallis Eclipse radica, il nuovo composito per ponti e corone provvisori, offre un incredibile combinazione di eccellenti

Dettagli

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali dental dialogue www.teamwork-media.com Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali Maurizio Rostello Introduzione Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico

Dettagli

Breve compendio delle ceramiche esistenti e delle loro qualità.

Breve compendio delle ceramiche esistenti e delle loro qualità. Breve compendio delle ceramiche esistenti e delle loro qualità. Materiale sintetico parzialmente o totalmente cristallino solido, inorganico, non metallico, formato a freddo e consolidato per trattamento

Dettagli

Lava. La differenza che ci si aspetta. Crowns & Bridges in ossido di zirconio

Lava. La differenza che ci si aspetta. Crowns & Bridges in ossido di zirconio COO EE Lava Crowns & Bridges in ossido di zirconio La differenza che ci si aspetta Reparto dentale 3M Italia S.p.A. via S. Bovio, 3 20090 Segrate - MI Tel. 02 70352419 - Fax 02 70352061 www.3mespe.com

Dettagli

Siamo già nel futuro?

Siamo già nel futuro? Siamo già nel futuro? Le impronte dentali sono lo strumento con cui il dentista trasferisce all odontotecnico le arcate dentali del paziente per permettere la costruzione di un manufatto protesico preciso.

Dettagli

Lava. Crowns & Bridges in ossido di zirconio. L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale

Lava. Crowns & Bridges in ossido di zirconio. L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale Lava Crowns & Bridges in ossido di zirconio L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale Desidera restauri bianchi e luminosi, resistenti, totalmente biocompatibili e privi di metallo? pag 03 Il desiderio

Dettagli

PRESS PROTESI FISSA / PONTI E CORONE. Matchmaker Press Ceramic System. Prodotti per il Laboratorio. Ceramica pressabile.

PRESS PROTESI FISSA / PONTI E CORONE. Matchmaker Press Ceramic System. Prodotti per il Laboratorio. Ceramica pressabile. Ceramica pressabile PRESS Matchmaker Press Ceramic System Il sistema Matchmaker Press Ceramic consente la creazione di corone, intarsi, onlay e faccette in ceramica integrale dall aspetto vitale e di grande

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

CORSO DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ESTETICA ED ADESIVA

CORSO DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ESTETICA ED ADESIVA 1 Dott. Mauro Cattaruzza CORSO DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ESTETICA ED ADESIVA 1. Introduzione all odontoiatria restaurativa. Diagnosi e piano di trattamento. 2 giorni (teorico) La qualità del lavoro:

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, ) ANNO SCOLASTICO: 2014 /2015 MATERIA: Esercitazioni Pratiche di Odontotecnica INSEGNANTE: Calamano Giovanni CLASSE: 5^ A sez. Odont. FINALITA DELLA DISCIPLINA (finalità formative generali cui tende la disciplina):

Dettagli

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36 GrandTEC Test Kit Egr. utilizzatore, Questo Test Kit è stato realizzato per permetterle di testare GrandTEC sul modello prima di usare il prodotto in una situazione clinica. GrandTEC è una striscia in

Dettagli

Lava. Crowns & Bridges in ossido di zirconio. L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale

Lava. Crowns & Bridges in ossido di zirconio. L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale Lava Crowns & Bridges in ossido di zirconio L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale Desidera restauri bianchi e luminosi, resistenti, totalmente biocompatibili e privi di metallo? pag 03 Il desiderio

Dettagli

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato visio.lign visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato Nuovo design con una tessitura superficiale dalle caratteristiche estremamente naturali.

Dettagli

Lava. Crowns & Bridges. La differenza che ci si aspetta. in ossido di zirconio

Lava. Crowns & Bridges. La differenza che ci si aspetta. in ossido di zirconio Lava Crowns & Bridges in ossido di zirconio La differenza che ci si aspetta Soddisfare i nostri clienti costituisce l obiettivo principale dei programmi di ricerca e sviluppo di 3M ESPE. Il sistema CAD/CAM

Dettagli

Informazioni per il paziente. in ceramica

Informazioni per il paziente. in ceramica Informazioni per il paziente Protesi dentale integralmente in ceramica Il materiale ossido di zirconio n Ossido di zirconio L ossido di zirconio è una ceramica ad elevate prestazioni che trova applicazione,

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

Sez. 4/1 PROTESI FISSA

Sez. 4/1 PROTESI FISSA Sez. 4/1 PROTESI FISSA La protesi fissa è un manufatto posizionato su denti preparati che una volta fissato può essere disinserito dall'odontoiatra mediante decementazione. E' definita protesi fisiologica

Dettagli

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie Alberto Bonaca La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica facilita la realizzazione di soluzioni protesiche individuali, anche in casi

Dettagli

PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO. e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO

PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO. e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO Ambiti di lavoro Area Gestione Aziendale 1. STRUMENTI INFORMATICI 2. MERCATO E STRATEGIE 3. NEGOZIAZIONE

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

Istruzioni d uso HeraCeram LiSi 2 per la stratificazione del Disilicato di Litio

Istruzioni d uso HeraCeram LiSi 2 per la stratificazione del Disilicato di Litio Istruzioni d uso HeraCeram LiSi 2 per la stratificazione del Disilicato di Litio 1 ISTRUZIONI D USO PER DISILICATO DI LITIO HeraCeram LiSi 2 - Per restauri protesici su Disilicato di Litio HeraCeram LiSi

Dettagli

Lista fasi operative

Lista fasi operative Lista fasi operative Codice Descrizione Tempo 001 Ricevimento impronta Istruzioni: Aprire la scatola nel luogo stabilito. 3 mn 002 Lavaggio impronte o modelli l impronta con acqua/disinfettante a seconda

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, VHS )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, VHS ) ISTITUTO STATALE MAZZINI-DA VINCI - Savona Sede: via Aonzo, 2 (ingresso provvisorio via Manzoni, 5) tel. 019824450 - fax 019825966 Succursale: via Oxilia, 26 tel. 019804749 fax 0198428454 Succursale: via

Dettagli

FINOCERAM FINO. Qualità Premium a prezzi eccellenti 1. FINOCERAM IL SISTEMA. 2. Indicazioni e controindicazioni. 3. Leghe adatte

FINOCERAM FINO. Qualità Premium a prezzi eccellenti 1. FINOCERAM IL SISTEMA. 2. Indicazioni e controindicazioni. 3. Leghe adatte I FINO 1. FINOCERAM IL SISTEMA FINOCERAM è un assortimento di ceramica che con sole 69 masse singole offre tutte le possibilità per la realizzazione di ricostruzioni estetiche in ceramica. FINOCERAM è

Dettagli

Istruzioni per l uso di Interaction Antagon

Istruzioni per l uso di Interaction Antagon interaction Istruzioni per l uso di Interaction Antagon Indicazioni Interaction Antagon ceramic è una ceramica da rivestimento ad alto punto di fusione per corone e ponti realizzati in leghe dentali con

Dettagli

CAPITOLO 11 Materiali ceramici ESERCIZI CON SOLUZIONE SVOLTA. Problemi di conoscenza e comprensione

CAPITOLO 11 Materiali ceramici ESERCIZI CON SOLUZIONE SVOLTA. Problemi di conoscenza e comprensione CAPITOLO 11 Materiali ceramici ESERCIZI CON SOLUZIONE SVOLTA Problemi di conoscenza e comprensione 11.10 (a) Le strutture a isola dei silicati si formano quando ioni positivi, come Mg 2+ e Fe 2+, si legano

Dettagli

Proviso La naturalezza di un provvisorio

Proviso La naturalezza di un provvisorio Proviso La naturalezza di un provvisorio Resina auto polimerizzante per provvisori su base MMA per la realizzazione tecnica di ponti e corone con tempi di indurimento ridotti. Stabile nel colore e resistente

Dettagli

La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani

La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani Curriculum Vitae Dr. Marco Veneziani Nato a Piacenza il 19.11.1964. Laureato in Odontoiatria

Dettagli

La ceratura nella protesi fissa Friedrich Jetter Christian Pilz

La ceratura nella protesi fissa Friedrich Jetter Christian Pilz La ceratura nella protesi fissa Friedrich Jetter Christian Pilz HI-LUX LABORATORIO ODONTOTECNICO di Martello Francesco Via Modena, 191/A 44122 Ferrara Italy Tel 0532771296 Cell 3483919876 www.hiluxsoluzionidentali.it

Dettagli

Realizzazione di un inlay in composito

Realizzazione di un inlay in composito Lorenzo Mazza. Nato a Milano nel 1959, si è diplomato al Galileo Galilei nel 1978, suo docente il Prof. Cosimo Papadia. Nei primi anni 80 collaborò con Roberto Polcan, dall 85 titolare di laboratorio sempre

Dettagli

PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI

PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI DEFINIZIONE DI VETRO LO STATO VETROSO È QUELLO DI UN SOLIDO BLOCCATO NELLA STRUTTURA DISORDINATA DI UN LIQUIDO (FASE AMORFA) SOLIDO:ORDINE A LUNGO RAGGIO

Dettagli

Protesi mobile totale

Protesi mobile totale Anno scolastico 2012/13 Protesi mobile totale Cos è e come si realizza Luca Porru V^ B odo Istituto professionale Galileo Galilei Oristano Protesi mobile totale La protesi mobile totale è un dispositivo

Dettagli

ZIRCONIO - INFORMAZIONI PER MEDICI E ODONTOIATRI. FATTI Domande e risposte basate sulla pratica ITALIANO

ZIRCONIO - INFORMAZIONI PER MEDICI E ODONTOIATRI. FATTI Domande e risposte basate sulla pratica ITALIANO ZIRCONIO - INFORMAZIONI PER MEDICI E ODONTOIATRI FATTI Domande e risposte basate sulla pratica ITALIANO Zr Fatti e possibilità 2 Fatti e possibilità Che cos è lo zirconio? Lo zircone (ZrSiO ) è un minerale

Dettagli

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition Oliver Brix Un legame stabile file:///c /infodental.it/articoli/oliver%20brix/art1/art1.html (1 of 17)28/07/2006 16.11.35 Dal 1998 esiste il sistema di ceramica a termopressione IPS Empress 2 per la realizzazione

Dettagli

allinone... Incredibile? Ma vero! Foto: Dr. Thano Kristallis

allinone... Incredibile? Ma vero! Foto: Dr. Thano Kristallis allinone... Incredibile? Ma vero! Foto: Dr. Thano Kristallis Un buon provvisorio è la base per una ricostruzione definitiva di successo. 2 Un provvisorio deve essere resistente e durevole ed avere una

Dettagli

INDICE. Presentazione del Prof. Francesco Simionato. Prefazione del Dott. Gaetano Calesini. Premessa e ringraziamenti. Introduzione degli autori

INDICE. Presentazione del Prof. Francesco Simionato. Prefazione del Dott. Gaetano Calesini. Premessa e ringraziamenti. Introduzione degli autori INDICE Presentazione del Prof. Francesco Simionato Prefazione del Dott. Gaetano Calesini Premessa e ringraziamenti Introduzione degli autori CAPITOLO 1 La gestione del paziente CAPITOLO 2 La comunicazione

Dettagli

Perfetto per i denti l aspetto la tecnica

Perfetto per i denti l aspetto la tecnica Per le tradizionali leghe per ceramica Perfetto per i denti l aspetto la tecnica La metalloceramica INSPIRATION è una vetroceramica leucitica sintetica, bifasica, a base di silicato di alluminio. Le caratteristiche

Dettagli

Perfetto per i denti l aspetto la tecnica ESTETICA + AFFIDABILITA

Perfetto per i denti l aspetto la tecnica ESTETICA + AFFIDABILITA Perfetto per i denti l aspetto la tecnica ESTETICA + AFFIDABILITA LA CERAMICA DI RIVESTIMENTO PER STRUTTURE IN ZIRCONIO INSPIRATIONzirkon è una ceramica di rivestimento priva di leucite, le componenti

Dettagli

Ufi Gel SC / P Ufi Gel hard / C. applicazione

Ufi Gel SC / P Ufi Gel hard / C. applicazione Ufi Gel SC / P Ufi Gel hard / C Il sistema di ribasatura per ogni tipo di applicazione Il sistema di ribasatura per ogni tipo di applicazione L atrofia dell osso mascellare dovuta all età, la perdita di

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso integrato: TIROCINIO 1 Disciplina: STORIA DEI MATERIALI DENTARI E APPLICAZIONI CLINICHE. SCIENZE ODONTOIATRICHE CONSERVATIVE E RESTAURATIVE Docente: Dott. Michele DE FRANCO Recapito: dott.defranco@tiscali.it

Dettagli

La nostra esperienza nel campo della ceramica

La nostra esperienza nel campo della ceramica ODOOMAA CERAMCA PRESSATA E CERAMCA SU ZRCOA A COFROO: MPLCAZO TCHE E SOLUZO di Alberto Dell'Aira La nostra esperienza nel campo della ceramica integrale, sia per le ricostruzioni parziali che per le ricostruzioni

Dettagli

Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito. 7 Concorso KunstZahnWerk 2011. Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni TECNICA

Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito. 7 Concorso KunstZahnWerk 2011. Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni TECNICA www.teamwork-media.com 7 Concorso KunstZahnWerk 2011 Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito ogni due anni dalla ditta svizzera Candulor.

Dettagli

Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli)

Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli) Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli) HI-LUX LABORATORIO ODONTOTECNICO di Martello Francesco Via Modena, 191/A 44122

Dettagli

Il caso. Neo: il CAD/CAM che fa... tutto di Gaetano Quaranta Responsabile Education Center Daniele Venturini. La scansione

Il caso. Neo: il CAD/CAM che fa... tutto di Gaetano Quaranta Responsabile Education Center Daniele Venturini. La scansione Il caso sistematica sostituisce interamente il lavoro di un operatore permettendo di fare eseguire alla macchina quanto prodotto da un dipendente o dal titolare. Colare il modello e poi poter subito lavorare

Dettagli

Semplificazione dei restauri diretti in composito in zona estetica

Semplificazione dei restauri diretti in composito in zona estetica Semplificazione dei restauri diretti in composito in zona estetica Autore_Ian E. Shuman, USA _Web Article Questo articolo è presente sul sito www.dental-tribune.com _La possibilità di creare restauri diretti

Dettagli

Paste fotoindurenti per caratterizzazioni cromatiche

Paste fotoindurenti per caratterizzazioni cromatiche Paste fotoindurenti per caratterizzazioni cromatiche Istruzioni d uso Introduzione Grazie per aver acquistato LITE ART. Per un utilizzo corretto del prodotto la invitiamo a leggere attentamente queste

Dettagli

Attacchi a pulsante. Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato

Attacchi a pulsante. Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato Attacchi a pulsante Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato da un notevole sviluppo delle tecniche implantari e delle nuove tecnologie, come i sistemi CAD CAM, le barre fresate,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIMICA. Materia: SMD. Introduzione alla SMD

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIMICA. Materia: SMD. Introduzione alla SMD PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIMICA Classi terze indirizzo odontotecnico Materia: SMD Introduzione alla SMD Essere in grado di operare comparazioni fra vari materiali nel campo dentale. Concetto

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO CERAMICA CREATION IN OSSIDO DI ALLUMINIO

ISTRUZIONI PER L USO CERAMICA CREATION IN OSSIDO DI ALLUMINIO CREATION WILLI GELLER INTERNATIONAL SIMPLY BRILLIANT ISTRUZIONI PER L USO CERAMICA CREATION IN OSSIDO DI ALLUMINIO Willi Geller, Oral Design Zurigo AV 1 INDICE Introduzione 3 Armatura/Shade Liner 4 Cottura

Dettagli

ICE ZIRKON CERAMICA. Con amore verso la perfezione ITALIANO

ICE ZIRKON CERAMICA. Con amore verso la perfezione ITALIANO ICE ZIRKON CERAMICA Con amore verso la perfezione ITALIANO Con amore verso la perfezione La perfezione nell imitazione di un modello naturale rappresenta sempre una grande, avvincente sfida. Richiede talento,

Dettagli

Estetica del dente FORMA E COLORE

Estetica del dente FORMA E COLORE Estetica del dente I concetti relativi a forma, colore, stratificazione, struttura superficiale e funzione si rivelano di fondamentale importanza soprattutto nella realizzazione di un dispositivo in ceramica,

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO PRESSOCERAMICA CREATION

ISTRUZIONI PER L USO PRESSOCERAMICA CREATION CREATION WILLI GELLER INTERNATIONAL SIMPLY BRILLIANT ISTRUZIONI PER L USO PRESSOCERAMICA CREATION Bertrand Thiévent CP 1 INDICE Introduzione 3-4 Preparazione del dente 5 Modellazione in cera (wax-up) 6

Dettagli

Quando è per sempre deve essere una convivenza perfetta.

Quando è per sempre deve essere una convivenza perfetta. Dental Chemistry Specialist for over 70 years Quando è per sempre deve essere una convivenza perfetta. Silicone per Rilevare Punti di Frizione o di Pressione in Protesi Fissa e Mobile Pratico, facile,

Dettagli

La ceramica del sistema

La ceramica del sistema A06.14/D06.14 I valori di durezza della ceramica PLATINA m corrispondono a quelli dello smalto del dente e garantiscono quindi un normale comportamento all abrasione. Utilizzando leghe universali per ceramica

Dettagli

L estetica dentale è oggi un esigenza fondamentale per chi

L estetica dentale è oggi un esigenza fondamentale per chi dental dialogue www.colloquium-dental.com Integrazione orale Luci e ombre Maurizio Rostello L estetica dentale è oggi un esigenza fondamentale per chi vuole apparire e relazionarsi con le altre persone.

Dettagli

Procedura operativa N PONTE METALLO CERAMICA

Procedura operativa N PONTE METALLO CERAMICA Procedura operativa N PONTE METALLO CERAMICA DATA ATTIVAZIONE / / DATA REVISIONE / / DATA REVISIONE / / DATA REVISIONE / / Fase 001 Ricevimento impronta Fase 002 Lavaggio impronte o modelli Materiale:

Dettagli

Empress Esthetic - Special Edition. Maggiore qualità di vita con le faccette!

Empress Esthetic - Special Edition. Maggiore qualità di vita con le faccette! Empress Esthetic - Special Edition Mi piace lavorare in maniera artistica ed è per questo motivo che il lavoro creativo rappresenta sia un hobby sia la mia professione. Sono costantemente alla ricerca

Dettagli

Ceramica pressata IMAGINE h.e. Pressata fresca! Istruzioni d uso edizione febbraio 2011. www.wieland-dental.de

Ceramica pressata IMAGINE h.e. Pressata fresca! Istruzioni d uso edizione febbraio 2011. www.wieland-dental.de D E N T A L Ceramica pressata IMAGINE h.e. Pressata fresca! Istruzioni d uso edizione febbraio 2011 www.wieland-dental.de Restauri in ceramica integrale con bioestetica naturescente Molti pazienti desiderano

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE D E N T A L I M P L A N T S Y S T E M TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE QUESTO STUDIO UTILIZZA IMPIANTI DENTAL TECH. ed insieme vogliamo dare risposta

Dettagli

Admira Fusion. Admira Fusion x-tra

Admira Fusion. Admira Fusion x-tra Admira Fusion Admira Fusion Admira Fusion x-tra Materiale ORMOCER per otturazioni nano-ibrido Admira Fusion Basato puramente sulla ceramica La tecnologia ORMOCER altamente innovativa sviluppata dall istituto

Dettagli

Polimerizzazione Duale A Rilascio di Fluoruro Idrofilo Radiopaco Autoadesivo Automordenzante sulla Dentina

Polimerizzazione Duale A Rilascio di Fluoruro Idrofilo Radiopaco Autoadesivo Automordenzante sulla Dentina PULPDENT Embrace WetBond SPEE-DEE Build-Up Polimerizzazione Duale A Rilascio di Fluoruro Idrofilo Radiopaco Autoadesivo Automordenzante sulla Dentina DESCRIZIONE DEL PRODOTTO SPEE-DEE Build-Up è un materiale

Dettagli

NNKOMNM. =kìçîç=~=é~êíáêé=ç~w. áå`çêáë=km. fëíêìòáçåá=çdìëç. fí~äá~åç

NNKOMNM. =kìçîç=~=é~êíáêé=ç~w. áå`çêáë=km. fëíêìòáçåá=çdìëç. fí~äá~åç =kìçîç=~=é~êíáêé=ç~w NNKOMNM áå`çêáë=km fëíêìòáçåá=çdìëç fí~äá~åç Indice Sirona Dental Systems GmbH Indice 1 Dati tecnici... 3 2 Indicazioni per la lavorazione... 4 2.1 Lavorazione... 4 2.2 Rivestimento...

Dettagli

Il sistema Jeko: facile e veloce

Il sistema Jeko: facile e veloce Il sistema Jeko: facile e veloce KIT JEKO TOP 6 colori Cod. JKT-6000 6 JEKO Top (orange, yellow, light, red, clear, blue) - siringhe 4 g 1 Jeko shade guide, 1 piastra per miscelare 1 manuale d istruzione

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

La forma per ogni esigenza clinica. Il materiale ad alta resistenza

La forma per ogni esigenza clinica. Il materiale ad alta resistenza I perni Over Post rispondono a tutti i requisiti di un perno ideale per soddisfare le aspettative dei Professionisti più esigenti. Quali sono i motivi per scegliere il perno Over Post? Perni Over Post

Dettagli

Passato Futuro Lanfranco Santocchi La nuova tecnologia si affaccia con prepotenza nel mondo

Passato Futuro Lanfranco Santocchi La nuova tecnologia si affaccia con prepotenza nel mondo www.colloquiumdental.com Passato Futuro Lanfranco Santocchi La nuova tecnologia si affaccia con prepotenza nel mondo odontotecnico, le sistematiche Cad/Cam stanno contribuendo enormemente allo sviluppo

Dettagli