GATTI ADULTI 2 SALUTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GATTI ADULTI 2 SALUTE"

Transcript

1 2.1 Visite dal veterinario GATTI ADULTI Il veterinario continua ad essere una delle persone più importanti nella vita del nostro gatto. Per consultarlo, non bisogna aspettare che passi molto tempo o che il gatto contragga una malattia grave. È importante portare il gatto dal veterinario semplicemente per un controllo, in modo che questi possa effettuare un esplorazione e un check-up completo dell animale. Inoltre, dobbiamo tenere presente che occorre ancora vaccinarlo. Sebbene abbiamo rispettato rigorosamente il calendario delle vaccinazioni durante il primo anno di vita del gatto, neanche adesso possiamo trascurare questo importante aspetto della salute. Alcune malattie, come quelle respiratorie, si presentano a qualsiasi età del gatto, mentre altre, come l enterite felina, viene contratta più facilmente da gatti adulti. Non possiamo trascurare le vaccinazioni del nostro gatto. Oltre a rispettare il calendario stabilito, ogni anno e durante tutta la vita dell animale, occorre somministrare un vaccino combinato. 2.2 Cure del gatto adulto Le consuetudini stabilite quando il gatto è piccolo devono essere mantenute durante tutta la sua vita e, in particolar modo, le abitudini di igiene. I gatti sono animali ai quali piace la pulizia e, a maggior ragione, se sono stati abituati ad essere puliti sin dalla tenera età. Pulizia naturale: I gatti si lavano leccandosi continuamente per vari motivi: Eliminare resti di sporcizia e peli morti. Stimolare le ghiandole epidermiche affinché segreghino una sostanza speciale che serve ad impermeabilizzare in certa misura il mantello. Mediante il grooming ovvero l attività di leccamento del pelo, i gatti spargono questa secrezione in tutto il mantello. Eliminare eventuali nodi del pelo. Rinfrescarsi quando fa caldo. I gatti non sudano, pertanto l evaporazione della saliva allevia la sensazione di calore. Ridurre i parassiti. Conferire un effetto calmante e rilassante. Il fatto che i gatti effettuino con cura il grooming, non esime il padrone dal compito di lavare l animale. Così come quando è piccolo, anche in età adulta occorre pettinarlo regolarmente. Per un gatto adulto, la spazzolatura deve essere la principale abitudine. Per il padrone questo deve essere un compito che lo leghi all animale ed è un operazione necessaria, così come darle da mangiare e mantenere puliti i recipienti di acqua e cibo. Inoltre, mediante la spazzolatura o pettinatura del pelo, è possibile verificare la presenza di parassiti, come ad esempio zecche o pulci. Boli di pelo Una pettinatura continua del gatto può evitare la formazione di boli di pelo nello stomaco e, pertanto, l insorgere di una gastrite. È importante tenere presente che a questi animali piace essere sempre puliti, per questo si leccano continuamente. Se non pettiniamo il gatto, i peli morti del mantello non vengono rimossi, quindi, vengono ingeriti dall animale e con il tempo si formano boli di pelo che dovranno essere espulsi. I boli di pelo sono la causa principale di gastrite o infiammazione allo stomaco. Se l animale presenta sensazione di vomito, inappetenza o perdita di appetito, è possibile

2 che presenti questo disturbo. In questi casi, la cosa migliore da fare è rivolgersi al veterinario. In commercio, esistono prodotti che aiutano i gatti ad espellere i boli di pelo, facilitando così il processo digestivo. Tuttavia, il veterinario è l unica persona che può consigliare questi prodotti. Cure dentali È fondamentale che il gatto mantenga i denti in buone condizioni, per garantire la qualità di vita dell animale durante molti anni. Dobbiamo considerare che, sebbene il gatto si alimenti di cibo asciutto (che consente di esercitare i denti e, in certa misura, mantenerli puliti), con il tempo si produce un accumulo di tartaro. Il tartaro accumulato negli anni provoca un infiammazione nelle gengive del gatto e di conseguenza queste si ritraggono, formando cavità in cui si depositano i resti di cibo. Queste cavità sono il luogo ideale per lo sviluppo di infezioni che possono colpire la radice dei denti e che, se non vengono curate in tempo, possono degenerare nella caduta o nell estrazione forzata dei denti del gatto. Per evitare questo problema, occorre assicurarsi che i denti dell animale siano puliti, pertanto molti esperti consigliano ai padroni di occuparsi di questo compito. Ovviamente, l unico modo per riuscire in questa operazione, è abituare il gatto alla pulizia dei denti. Se prendiamo con noi un gatto adulto che non ha acquisto questa abitudine, probabilmente non riusciremo nell intento. In questo caso, non appena notiamo un accumulo di tartaro, dobbiamo rivolgerci al veterinario, il quale sarà in grado di eseguire un igiene professionale senza problemi. I sintomi dei problemi dentali sono: eccesso di bava gengive infiammate denti rotti perdita di peso e appetito Per pulire i denti del gatto,occorre arrotolare una garza umida intorno al dito e massaggiare i denti e le gengive dell animale. Il veterinario, inoltre, può consigliare prodotti efficaci per eseguire questa operazione; non dobbiamo utilizzare il nostro dentifricio perché potrebbe essere tossico per l animale. 2.3 Verifiche in casa Così come per la pulizia, dobbiamo osservare continuamente occhi, orecchie, naso, bocca, pelle e ano dell animale, per verificare se si trovano in buone condizioni di salute. È importante sapere che un gatto, nelle prime fasi della malattia, può mostrare pochi sintomi. Per questo, è importante esaminare periodicamente l animale come misura preventiva o al fine di evitare l avanzamento di un eventuale malattia. Ecco alcuni segnali di allarme: Ano. Dobbiamo controllare il leccamento costante dei genitali, eventuali difficoltà per orinare e l insorgere di diarrea. Pelo. Attenzione alla caduta, a zone prive di pelo, a un eventuale decolorazione della pelle e, ovviamente, alla presenza di parassiti. Orecchie. Occorre esaminare le orecchie con particolare attenzione e controllare se il gatto le gratta o le strofina costantemente o se sono presenti infiammazioni o secrezioni scure. Occhi. È importante portare il gatto dal veterinario, se gli occhi presentano secrezioni, palpebre infiammate o se appare la terza palpebra o membrana che rimane piegata nell angolo interno dell occhio, la quale si presenta quando il gatto è ammalato o quando è affetto da numerosi parassiti. Bocca. Se la bocca dell animale perde il colore rosato, vuol dire che qualcosa non va. Inoltre, è importante controllare lo stato dei denti. Naso. Dobbiamo fare attenzione se il gatto presenta un eccesso di muco o se respira con difficoltà.

3 Se osserviamo nel gatto cambiamenti comportamentali, se si nasconde in un angolo più buio della casa, se il pelo si increspa o se il respiro risulta più veloce o mozzato, dobbiamo portarlo dal veterinario. 2.4 Primo soccorso Occorre essere previdenti e coscienti del fatto che il gatto può subire un incidente in qualsiasi momento. Per questo, dobbiamo tenere sempre a portata di mano il numero di telefono del veterinario o della clinica di assistenza disponibile 24 ore. Inoltre, è molto pratico tenere in casa una cassetta di pronto soccorso che ci permetta di intervenire immediatamente. La cassetta di pronto soccorso per gatti deve contenere: Bende: è utile avere a disposizione un rotolo che non superi i 5 cm di larghezza. Inoltre, sono molto utili le garze di diverse dimensioni. Nastro adesivo. Questo ci consente di applicare un bendaggio a pressione in caso di ferite sanguinanti. Cotone sterilizzato. Siringa o contagocce di plastica. Per somministrare farmaci liquidi. Prodotti antisettici per gatti. Sono importanti poiché, visto che i gatti si leccano le ferite, i prodotti convenzionali potrebbero essere nocivi. Per scegliere il prodotto più adeguato, dobbiamo chiedere consiglio al veterinario. Pinze. Termometro rettale e vasellina. Cesta portagatti. È importante tenerla sempre a portata di mano, soprattutto se si presenta un emergenza. Se il gatto sta male per via di un incidente, è normale che non sia facile avvicinarsi a lui. Dobbiamo parlargli tranquillamente e, se è molto nervoso, la cosa migliore da fare è avvolgerlo con una coperta o un asciugamano. In seguito, dobbiamo tirare fuori la testa e muoverlo il meno possibile mentre lo portiamo immediatamente dal veterinario. 2.5 Situazioni di emergenza È molto importante sapere quando il gatto corre un serio pericolo. Non appena riconosciamo le seguenti situazioni, dobbiamo portare l animale dal veterinario il prima possibile: Lesioni prodotte in seguito a una caduta da più di sette metri, un forte impatto o a un incidente stradale. Vomito allarmante o reiterano. Diarrea persistente per oltre 48 ore. Sangue nelle feci. Una ferita che sanguina abbondantemente o aperta. Soffocamento con un oggetto qualsiasi. In questi casi, se estrarre l oggetto risulta difficile, è meglio desistere e andare dal veterinario. Dobbiamo tenere presente che, quando cerchiamo di estrarre un oggetto che ostruisce la gola del gatto, è possibile che questo venga spinto involontariamente verso l interno della trachea causando numerose lesioni.

4 Ustioni. Convulsioni per più di dieci minuti. Ingestione di un prodotto tossico. Congelamento. In questo caso, occorre spostare immediatamente l animale in un luogo caldo, collocarlo su una coperta o applicare panni di acqua tiepida nelle zone congelate. Nel frattempo, è necessario chiamare il veterinario. Folgorazione. È probabile che possano verificarsi incidenti del genere, soprattutto se pensiamo che ai gatti piace giocare con i cavi elettrici. In tal caso, occorre staccare la corrente elettrica e separare il gatto dai cavi o dalle prese con un bastone di legno. Diversamente, anche noi corriamo il rischio di folgorazione. In seguito, è necessario andare immediatamente dal veterinario. Febbre. La temperatura normale dei gatti è di 38,6 ºC. Se abbiamo il sospetto che il gatto abbia la febbre, l unico modo per saperlo con certezza è inserire un termometro rettale, ben lubricato, nel retto dell animale. Questa, di solito, non è un operazione semplice, pertanto, se non possiamo effettuarla senza forzare l animale, è meglio andare dal veterinario. Ad ogni modo, se abbiamo il sospetto di febbre, è importante fornire al gatto acqua abbondante, mentre lo portiamo dallo specialista. Disidratazione. A differenza di altri animali, i gatti possono disidratarsi molto facilmente. Per questo motivo è importante riempire sempre con acqua fresca il recipiente dell animale e non chiuderlo mai in macchina senza un adeguata ventilazione. Se il gatto è ferito, non deve prendere freddo. Dobbiamo avvolgerlo delicatamente in una coperta e, se è incosciente, occorre inoltre tirare la lingua in avanti e liberare le vie respiratorie. 2.6 Affezioni più comuni Di seguito illustriamo le affezioni più comuni che colpiscono i gatti, ma non è detto che si presentino necessariamente. La conoscenza di tali patologie, può aiutarci a riconoscerle immediatamente. Problemi uditivi. L udito è uno degli organi più sensibili del gatto. Da questo, non solo dipende la capacità di ascolto, ma anche l equilibrio, due sensi fondamentali per i gatti. È molto importante, quindi, mantenere sotto controllo l udito dell animale. Il padiglione dell orecchio del gatto tende a subire lesioni in seguito a litigi con altri animali, lesioni autoinflitte o dovute a un problema uditivo che induce l animale a grattarsi con forza. Se si produce un emorragia, la cosa migliore da fare è andare immediatamente dal veterinario, poiché il sangue eventualmente accumulato all interno dell orecchio del gatto, una volta asciugato, può causare irritazioni continue. I gatti tendono inoltre ad essere colpiti da otiti esterne, dovute, in molti casi, a irritazioni prodotte dagli acari dell orecchio. In queste situazioni, il gatto si gratta provocando infiammazioni e creando le condizioni ideali per l insorgere di un infezione batterica dovuta a vari tipi di funghi. In questi casi, i principali sintomi da ricercare sono: Irritazione. Il gatto si gratta e scuote la testa. Infiammazione. Arrossamento della pelle che circonda la parte superiore dell orecchio. Secrezione. Può essere marrone, gialla, di colore scuro e addirittura verde. Cattivo odore. Questo tipo di affezioni devono essere trattate il prima possibile dal veterinario e occorre rispettare rigorosamente le indicazioni prescritte. Inoltre, dobbiamo applicare il trattamento completo durante tutto il tempo stabilito dal veterinario, anche se notiamo che l animale mostra segni di miglioramento prima del termine della cura. Problemi urinari. Si tratta di problemi frequenti nei gatti, pertanto è importante sapere quando l animale orina con difficoltà e quando andare dal veterinario, in modo da frenare il problema il prima possibile. L affezione più comune è l infiammazione della vescica o cistite. In generale, questa patologia si manifesta quando si produce un accumulo di sabbiolina nella vescica e nell uretra che causa infiammazione all interno della vescica. Nei maschi questa malattia è più fastidiosa che nelle femmine, poiché l uretra è più stretta, per cui si producono più ostruzioni nel flusso dell orina. Inoltre, la patologia si accentua se il gatto maschio presenta un eccesso di peso e beve poca acqua. Per riconoscere questa malattia, occorre osservare se il

5 gatto tende a orinare frequentemente e se si sforza molto per espellere qualche goccia che spesso presenta del sangue. Se si osservano questi sintomi, occorre andare dal veterinario il quale prescriverà il trattamento adeguato. Diarrea. Può manifestarsi per molteplici cause: da parassiti, come i lombrichi intestinali (anche se questa causa è più comune nei mici), fino a una malattia soggiacente in un altro organo del corpo, come i reni o il fegato. Tuttavia, la diarrea può anche manifestarsi in seguito a un infezione o come conseguenza del cibo somministrato al gatto. Se il gatto presenta diarrea, la prima cosa da fare è stare attenti all alimentazione. Il fegato crudo, ad esempio, produce un effetto lassativo. Alcuni gatti, inoltre, presentano intolleranza al latte. 2.7 Somministrazione di farmaci Anche se può sembrare complicato, con un po di destrezza, applicare la medicazione al gatto risulta un operazione molto semplice: Compresse. Occorre sostenere la testa del gatto afferrando i due lati della mandibola. In seguito, bisogna piegare delicatamente la testa all indietro fino a quando la mandibola inferiore non si apre. A questo punto, è possibile introdurre la pillola nella gola dell animale, mantenendo la testa all indietro durante qualche minuto e massaggiando la gola. Liquidi. È possibile somministrare questo tipo di farmaci in modo simile con una siringa di plastica. È importante versare lentamente il farmaco sulla lingua; diversamente il gatto potrebbe soffocarsi. Gocce per le orecchie. Prima dell applicazione, occorre pulire bene le orecchie con un bastoncino cotonato. Dobbiamo effettuare questa operazione con estrema attenzione e in modo superficiale, poiché, se spingiamo il bastoncino troppo in dentro, possiamo causare lesioni all orecchio. Dopo aver pulito l orecchio, applichiamo le gocce nel canale uditivo. Occorre sostenere l orecchio fino ad assicurarsi che il farmaco sia entrato completamente nel suo interno. Affinché questa operazione sia meno fastidiosa per l animale, consigliamo di riscaldare previamente il liquido con le mani. Gocce per gli occhi. Occorre sostenere la testa del gatto come se gli stessimo somministrando una pillola, ma senza piegare la testa all indietro. Con il flacone in mano, dobbiamo avvicinarci al gatto da dietro e lasciar cadere la goccia nell occhio. Se non siamo molto abili nel somministrare al gatto una pillola o delle gocce e abbiamo paura che ci graffi, la cosa migliore da fare è avvolgerlo con un asciugamano in modo che fuoriesca solo la testa. In questo modo, staremo più comodi. 2.8 La mia gatta è incinta Se accettiamo la maternità della nostra gatta, dobbiamo prepararci ad assistere a un esperienza molto gratificante. È molto importante, quindi, assumere la responsabilità di preparare tutto per il momento del parto e per la cura dei mici durante le prime settimane di vita, fino a quando non troviamo un altra casa che li accolga. Le gatte incinte hanno bisogno di pochissime cure e di solito si gestiscono molto bene da sole, per cui, a volte, i padroni non si accorgono della gravidanza dell animale fino a quando non si avvicina il momento del parto.

6 La gravidanza dura solitamente nove settimane; tuttavia in caso di cucciolate numerose, questo periodo si accorcia e, al contrario, è più lungo in determinate razze, come ad esempio i gatti siamesi. I primi segni esterni della gravidanza sono visibili dopo le prime quattro settimane, quando può apparire un arrossamento dei capezzoli. Alla sesta o settima settimana di gravidanza, il corpo del gatto subisce dei cambiamenti e il ventre è visibilmente più grande. Durante la gravidanza è possibile che la gatta abbia più appetito o mangi porzioni di cibo più ridotte con più frequenza. Alcuni specialisti consigliano di curare l alimentazione della gatta e di somministrare del cibo adatto per il suo stato. La cosa più importante è fornire all animale una dieta equilibrata e la gatta regolerà in modo autonomo le quantità che desidera ingerire. Ovviamente, non dobbiamo somministrare nessun integratore vitaminico, salvo nei casi prescritti dal veterinario. È importante preparare la cuccia per il parto in anticipo, al meno una o due settimane prima dell evento. La cuccia deve essere situata in un luogo caldo, tranquillo e privo di corrente. Rivestendo la cuccia con fogli di giornale che la gatta può rompere, daremo all animale la possibilità di costruire un comodo nido che sentirà come suo. Una settimana prima del parto, la gatta comincia a cercare il luogo più adatto per il parto. È questo il momento in cui l animale deve sentirsi a proprio agio all interno della cuccia. Due o tre giorni prima del parto, noteremo che il ventre della gatta si abbassa e assume la forma di una pera. È possibile inoltre che dai capezzoli fuoriescano gocce di latte. Le ultime ventiquattro ore prima del parto, la gatta è inquieta ed è possibile che non voglia mangiare. La nascita dei mici è dunque vicina. 2.9 Il parto Quando arriva il momento del parto non dobbiamo innervosirci. La maggior parte delle gatte è autosufficiente in questo momento, pertanto è meglio controllare la gatta da una certa distanza per non disturbarla. Il parto ha inizio quando la gatta si installa nel luogo scelto e mostra segni di agitazione. Dopo un ora appare il primo micio. Questo può essere avvolto in una borsa che la madre rompe e lecca, non solo per pulirlo, ma anche per stimolare la respirazione. Il micio appena nato si attacca immediatamente al seno della madre e dopo un po arrivano gli altri mici. L azione di succhiare stimola le contrazioni dell utero. A questo punto, bisogna mantenere la calma: è importante lasciare alla gatta il tempo necessario per partorire tutti i mici. Occorre, quindi, tenere a portata di mano il numero di telefono del veterinario, in modo da poterlo consultare in caso di problemi, anche minimi. Dopo la nascita dei mici, la madre si occupa di loro diligentemente, allattandoli e pulendoli; noi dobbiamo occuparci solamente di mantenere pulita la cuccia. Fino al momento dello svezzamento, quando i mici già si mantengono in piedi da soli, il latte materno è sufficiente per la loro alimentazione e non dobbiamo offrire nessun altro alimento, salvo nei casi prescritti dal veterinario. Quando inizia la fase dello svezzamento, occorre somministrare il cibo adatto per mici in modo graduale, per evitare problemi digestivi. Dopo le prime tre o quattro settimane di vita, i mici sono in grado di mangiare da soli e questo è il momento di iniziare lo svezzamento, somministrando latte speciale per mici (in vendita in qualsiasi negozio per animali) insieme ad altri alimenti adatti alla loro età. In questa fase, i mici sono già indipendenti e si mostrano teneri, giocherelloni e graziosi... Sicuramente sarà dura separarsi da loro! Nell eventualità, prima del parto, si consiglia di preparare un asciugamano pulito, un recipiente con acqua calda, cotone sterilizzato, una soluzione antisettica per gatti, vasellina, forbici chirurgiche e filo di cotone resistente. È molto importante tenere a portata di mano il numero di telefono del veterinario, nel caso in cui si dovessero presentare problemi.

7 2.10 Sterilizzazione Alla maggior parte dei gatti domestici viene effettuata questa operazione senza problemi. Questo intervento evita comportamenti fastidiosi, rende gli animali più socievoli e, inoltre, impedisce l abbattimento o l abbandono di cucciolate non desiderate. A differenza di quanto sostenuto da miti e false credenze, il temperamento, la vitalità, l intelligenza e l affetto dei gatti non cambiano con la sterilizzazione. Gli interventi che si consigliano sono: Per i maschi: un operazione denominata orchiectomia, che elimina la produzione di spermatozoi e ormoni sessuali. È l operazione più diffusa nella Comunità Europea. Per le femmine: si consiglia la ovarioisterectomia, che consiste nell estirpazione di ovaie, trombe uterine e collo dell utero. Anche questa è l operazione più diffusa nella Comunità Europea. Con la sterilizzazione si elimina l ansia sessuale e, pertanto, comportamenti aggressivi soprattutto dei maschi. Tutte le operazioni vengono effettuate con anestesia totale e il recupero è veloce. Dopo solo due o tre giorni, i gatti sono di nuovo attivi, giocherelloni e affettuosi come sempre.

4 CONSIGLI PER LA SALUTE

4 CONSIGLI PER LA SALUTE 4.1 Garantire la salute del gattino Oltre alle visite dal veterinario e a curare l alimentazione dell animale, possiamo controllare la salute del gattino osservando semplicemente una serie di segnali esterni.

Dettagli

Il parto nella gatta

Il parto nella gatta Il parto nella gatta Al termine del periodo di gestazione la gatta si appresta al parto. Il periodo di gravidanza nella gatta ha durata variabile da 63 a 65 giorni in media (anche se si possono considerare

Dettagli

Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA EMORRAGIE - FERITE OBIETTIVO DELLA LEZIONE Conoscere le emorragie e saperle trattare Conoscere le ferite e saperle trattare Il meccanismo della

Dettagli

A cura di Marcello Ghizzo

A cura di Marcello Ghizzo IL PRIMO SOCCORSO A NOI E AGLI ALTRI A cura di Marcello Ghizzo Per cominciare Il rischio che tu o i tuoi compagni possiate restare vittime di incidenti durante la pratica sportiva, il gioco, a scuola o

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Allegato 2 ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE

Allegato 2 ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE Allegato 2 SERVIZIO MEDICINA PREVENTIVA NELLE COMUNITA E DELLO SPORT ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE IN CASO DI COSA FARE COSA NON FARE Indossare i guanti monouso Lavare la ferita con acqua

Dettagli

1 Vita Hexin Pomata per le ferite e per la pelle

1 Vita Hexin Pomata per le ferite e per la pelle Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport DDPS Esercito svizzero Forze terrestri Formazione d addestramento della logistica Capo S vet CC S vet e anim Es 3000

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

Toelettatura del Flat Coated Retriever

Toelettatura del Flat Coated Retriever Toelettatura del Flat Coated Retriever Come altri cani a pelo semilungo frangiato, il flat coated retriever non ha bisogno di eccessive e partcolari cure del mantello. Il manto di copertura è costituito

Dettagli

L apparato tegumentario

L apparato tegumentario L apparato tegumentario... o di rivestimento protegge il nostro corpo e permette gli scambi con l esterno, è formato da pelle o cute + annessi cutanei La pelle riveste tutta la parte esterna del corpo.

Dettagli

Patologia da incendio

Patologia da incendio USTIONI FUMI TOSSICI TRAUMI Patologia da incendio la vittima di un incendio può essere intossicata senza essere ustionata, al contrario ustioni gravi sono sempre concomitanti con una intossicazione da

Dettagli

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Il neutrofilo PHIL Informazioni utili sulla NEUTROPENIA durante il trattamento chemioterapico NEUTROFILO PHIL La tua guardia

Dettagli

La fecondazione Sintomi della presenza di una gravidanza Durata gestazione Accertamenti clinici della presenza di una gravidanza Cassa parto

La fecondazione Sintomi della presenza di una gravidanza Durata gestazione Accertamenti clinici della presenza di una gravidanza Cassa parto La fecondazione Sintomi della presenza di una gravidanza Durata gestazione Accertamenti clinici della presenza di una gravidanza Cassa parto Stimolazione precoce dei cuccioli Alimentazione i durante la

Dettagli

L IGIENE DEL NEONATO. Sempre con te, passo dopo passo

L IGIENE DEL NEONATO. Sempre con te, passo dopo passo L IGIENE DEL NEONATO CAMBIO DEL PANNOLINO BAGNETTO CURA DEL CORDONE OMBELICALE CURA DI OCCHI, ORECCHIE E NASO CURA DELLA CUTE TAGLIO DELLE UNGHIE VESTIARIO STERILIZZAZIONE Per ogni donna la maternità è

Dettagli

Salute orale dell anziano: qualità della vita. un aspetto determinante per la. Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T.

Salute orale dell anziano: qualità della vita. un aspetto determinante per la. Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T. Salute orale dell anziano: un aspetto determinante per la qualità della vita Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T. Una delle condizioni di salute che più influisce sulla qualità della vita degli anziani è quella

Dettagli

ISTRUZIONI PRATICHE PER L IGIENE DEL NEONATO

ISTRUZIONI PRATICHE PER L IGIENE DEL NEONATO AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI PAVIA Sede Legale: Viale Repubblica, 34-27100 PAVIA Tel. 0382 530596 - Telefax 0382 531174 www.ospedali.pavia.it ISTRUZIONI PRATICHE PER L IGIENE DEL NEONATO INTRODUZIONE

Dettagli

Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio

Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio Un catetere può migliorare la vostra salute e qualità di vita. Siccome sappiamo che potrebbe richiedere un bel po di adattamento, abbiamo

Dettagli

Il paziente oncologico

Il paziente oncologico Il paziente oncologico Le neoplasie sono tra le cause più frequenti di morte nel cane e nel gatto in molti paesi industrializzati. La chemioterapia antineoplastica, anche in medicina veterinaria, negli

Dettagli

I.1 L apparato digerente

I.1 L apparato digerente Capitolo I Introduzione 8 I.1 L apparato digerente L apparato digerente è costituito da un gruppo di organi addetti alla scissione degli alimenti in componenti chimici che l organismo può assorbire ed

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Fare scienze: dalla lettura di una storia affascinante sino ad un incontro speciale

Fare scienze: dalla lettura di una storia affascinante sino ad un incontro speciale Fare scienze: dalla lettura di una storia affascinante sino ad un incontro speciale Sempre più in questi ultimi anni ci siamo rese conto che è possibile promuovere, ovvero trasmettere in modo efficace,

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA. Il tuo Pediatra

AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA. Il tuo Pediatra AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Il tuo Pediatra Il tuo Pediatra Gentili Genitori, abbiamo realizzato questa guida Il tuo Pediatra per presentare in modo semplice e comprensibile l

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA VOLONTARI DEL SOCCORSO GRAVIDANZA E PARTO. V.d.S. Marcello CESINARO

CROCE ROSSA ITALIANA VOLONTARI DEL SOCCORSO GRAVIDANZA E PARTO. V.d.S. Marcello CESINARO CROCE ROSSA ITALIANA VOLONTARI DEL SOCCORSO GRAVIDANZA E PARTO V.d.S. Marcello CESINARO OBIETTIVO COMPORTAMENTO E AZIONI DA ADOTTARE NEL CASO IN CUI LA PAZIENTE SIA IN GRAVIDANZA OPPURE SI PROSPETTI UN

Dettagli

Lezione 07. Traumi dell Apparato Tegumentario

Lezione 07. Traumi dell Apparato Tegumentario Lezione 07 Traumi dell Apparato Tegumentario La Cute Ferite Cosa è? Interruzione della continuità della cute Classificazione Taglio Punta Lacero Contusa Avulsione cutanea Complicanze: Gravità: Lesioni

Dettagli

Soluzione Spot on per Cani e Gatti con FIPRONIL. Per il trattamento delle infestazioni da pulci e zecche

Soluzione Spot on per Cani e Gatti con FIPRONIL. Per il trattamento delle infestazioni da pulci e zecche Soluzione Spot on per Cani e Gatti con FIPRONIL Per il trattamento delle infestazioni da pulci e zecche Le PULCI possono rappresentare un vero disturbo per il tuo animale, tormentandolo senza tregua e

Dettagli

Cosa succede con la chemioterapia. e gli altri trattamenti

Cosa succede con la chemioterapia. e gli altri trattamenti Cosa succede con la chemioterapia e gli altri trattamenti SANGUE e SISTEMA CARDIO-CIRCOLATORIO: ALTERAZIONI EMATOLOGICHE Anemia Leucopenia Piastrinopenia FEBBRE ALTERAZIONI PSICHICHE Immagine corporea

Dettagli

La Febbre: Info per i genitori. Calvani Mauro e Laura Reali

La Febbre: Info per i genitori. Calvani Mauro e Laura Reali La Febbre: Info per i genitori Calvani Mauro e Laura Reali 1. A cosa serve la febbre? La febbre èun importante e benefico meccanismo di difesa con cui il tuo bambino si difende dai germi che entrano nel

Dettagli

INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI

INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI (Ministero della Salute - http://www.salute.gov.it) INTRODUZIONE Le mani sono un ricettacolo di germi; circa il 20% è rappresentato da microrganismi non patogeni,

Dettagli

GUIDA del paziente anziano

GUIDA del paziente anziano GUIDA del paziente anziano programma GIORNI INDICE 1. Cos è l invecchiamento? Pag. 3 2. Quando un cane è anziano? Pag. 4 3. Quando un gatto è anziano? Pag. 5 4. Cambiamenti osservabili con l avanzare dell

Dettagli

ECCOLO A CASA! GESTIONE DEL NEONATO!...IL SONNO!

ECCOLO A CASA! GESTIONE DEL NEONATO!...IL SONNO! ECCOLO A CASA! GESTIONE DEL NEONATO!...IL SONNO! Il neonato va posto direttamente nel suo lettino! Non serve farlo dormire nella carrozzina o in ceste o culle. IN CAMERA CON I GENITORI SI NEL LETTONE NO!

Dettagli

LA PREVENZIONE PROTEGGE DAL CANCRO TUMORE DELLA MAMMELLA

LA PREVENZIONE PROTEGGE DAL CANCRO TUMORE DELLA MAMMELLA LA PREVENZIONE PROTEGGE DAL CANCRO Combattere i tumori è possibile. Prima di tutto prevenendone la comparsa attraverso la riduzione dei fattori di rischio, adottando stili di vita sani come evitare il

Dettagli

Anatomia e fisiologia del parto

Anatomia e fisiologia del parto PARTO Anatomia e fisiologia del parto Il bambino durante il proprio sviluppo all interno all utero materno viene denominato feto. L utero materno è un organo dotato di una spessa parete muscolare la quale,

Dettagli

In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione.

In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione. In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione. L ALIMENTAZIONE E L APPARATO DIGERENTE Una dieta equilibrata è fatta di tutti gli alimenti

Dettagli

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA È importante sapere come comportarsi in caso di malattia. Evitate le situazioni a rischio e stabilite preventivamente le regole da seguire. Ricordate:

Dettagli

Urgenza nella donna gravida

Urgenza nella donna gravida Capitolo 11 Urgenza nella donna gravida A cura di Stefano Stipa 1 1 Medico 1 1. Urgenza nella donna gravida Obiettivi Formativi: 1) Assistenza al parto; 2) Primo Soccorso alla donna gravida e al neonato.

Dettagli

BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA. Ecco LE MOSSE VINCENTI

BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA. Ecco LE MOSSE VINCENTI BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA Ecco LE MOSSE VINCENTI LA BOCCA I punti nevralgici della masticazione La bocca è, in tutti gli animali, il luogo in cui avviene la prima parte della digestione,

Dettagli

Come allattare al. meglio. senza. stress?

Come allattare al. meglio. senza. stress? meglio Come allattare al senza stress? Allattare al seno è naturale, istintivo, ma c'è molto da imparare. Adottando la "tecnica" giusta fin dagli inizi, ogni poppata sarà un momento prezioso di profonda

Dettagli

INFORMAZIONI DA APPORRE SULL IMBALLAGGIO ESTERNO/FOGLIETTO ILLUSTRATIVO/ETICHETTA INTERNA FLACONE DA 100 ml

INFORMAZIONI DA APPORRE SULL IMBALLAGGIO ESTERNO/FOGLIETTO ILLUSTRATIVO/ETICHETTA INTERNA FLACONE DA 100 ml INFORMAZIONI DA APPORRE SULL IMBALLAGGIO ESTERNO/FOGLIETTO ILLUSTRATIVO/ETICHETTA INTERNA FLACONE DA 100 ml DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE VETERINARIO EFFIPRO 2,5 mg/ml soluzione spray per uso topico, per

Dettagli

CAPECITABINA (Xeloda)

CAPECITABINA (Xeloda) CAPECITABINA (Xeloda) 1 POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C!

Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C! Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C! L Epatite C può essere trasmessa attraverso: L uso comune di aghi e siringhe L uso comune di filtri, cucchiai e acqua al momento del consumo di droghe

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

1 pipetta di 0.67 ml per cani con un peso corporeo tra i 2 e i 10 kg (circa 7,5-15 mg/kg).

1 pipetta di 0.67 ml per cani con un peso corporeo tra i 2 e i 10 kg (circa 7,5-15 mg/kg). Presentazione Soluzioni Spot-On contenenti 10% p/v di fipronil. Presentate in pipette di plastica, ciascuna delle quali ne contiene 0.67 ml (67 mg fipronil), 1.34 ml (134 mg fipronil), 2.68 ml (268 mg

Dettagli

Il Chihuahua è un cane molto piccolo e molto pulito per sua natura. Diversamente dalla maggior parte dei cani, inoltre, emana cattivo odore.

Il Chihuahua è un cane molto piccolo e molto pulito per sua natura. Diversamente dalla maggior parte dei cani, inoltre, emana cattivo odore. IL BAGNO LA TOELETTATURA Il Chihuahua è un cane molto piccolo e molto pulito per sua natura. Diversamente dalla maggior parte dei cani, inoltre, non emana cattivo odore. Ad ogni modo, essendo il cane da

Dettagli

La nascita di un bambino, il parto, è un processo fisiologico che normalmente avviene senza complicanze

La nascita di un bambino, il parto, è un processo fisiologico che normalmente avviene senza complicanze Corso per Operatori Servizio Emergenza Sanitaria della CROCE ROSSA ITALIANA IL PARTO D URGENZA UN PROCESSO NATURALE La nascita di un bambino, il parto, è un processo fisiologico che normalmente avviene

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO?

Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO? Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO? 3 Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 2 ALCUNI CONSIGLI PER UN USO SICURO DEI FARMACI PER

Dettagli

Dispositivo di assistenza meccanica al circolo. Consigli per la prevenzione delle infezioni

Dispositivo di assistenza meccanica al circolo. Consigli per la prevenzione delle infezioni Dispositivo di assistenza meccanica al circolo Consigli per la prevenzione delle infezioni Gentile questo e il vademecum del dispositivo di assistenza meccanica al circolo che le è stato applicato. Lo

Dettagli

astoplastica Riduttiva

astoplastica Riduttiva astoplastica Riduttiva 1 MASTOPLASTICA RIDUTTIVA Quando una donna ha le mammelle molto grandi e cadenti può accusare una serie di disturbi dovuti al peso eccessivo; male alla schiena e al collo, irritazioni

Dettagli

UNITA DIDATTICA 6 : Uso dei farmaci - 118 - Primo Soccorso OBIETTIVI SPECIFICI

UNITA DIDATTICA 6 : Uso dei farmaci - 118 - Primo Soccorso OBIETTIVI SPECIFICI ASL CITTA DI MILANO SERVIZIO DI MEDICINA PREVENTIVA NELLE COMUNITA E DELLO SPORT ANCHE A CASA CI SONO DEI PERICOLI... CERCHIAMOLI INSIEME PROGETTO DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI DOMESTICI PER LE SCUOLE

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

IL PARTO D URGENZA IL PARTO UN PROCESSO NATURALE

IL PARTO D URGENZA IL PARTO UN PROCESSO NATURALE D URGENZA UN PROCESSO NATURALE La nascita di un bambino, il parto, è un processo fisiologico che normalmente avviene senza complicanze OBIETTIVO DEL SOCCORRITORE Valutazione dell imminenza del parto Assistenza

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Quegli ospiti SGRA. Cosa fare per garantire il minor di rischio al nostro animale? Innanzi tutto precisiamo che esistono due tipi di parassitosi:

Quegli ospiti SGRA. Cosa fare per garantire il minor di rischio al nostro animale? Innanzi tutto precisiamo che esistono due tipi di parassitosi: Quegli ospiti SGRA Con la bella stagione molti proprietari non perdono l opportunità di uscire con il proprio cane. Ciò favorisce senz altro il benessere di entrambi ma può comportare degli inconvenienti.

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE AREA SUD MILANESE

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE AREA SUD MILANESE Opera Ferite ed emorragie LA PELLE Funzioni delle pelle: - Rivestimento e protezione - Termoregolatrice (attraverso il sudore) - Depuratrice (eliminaz Sali, sost dannose - Reazione ai raggi solari (melanina)

Dettagli

VIAGGIARE IN MACCHINA CON IL CANE

VIAGGIARE IN MACCHINA CON IL CANE VIAGGIARE IN MACCHINA CON IL CANE Quattrozampeinfiera 7-8 giugno 2014 Novegro Manuela Michelazzi, DVM Specialista in Etologia Applicata e Benessere Animale 1) CONSIGLI PER IL VIAGGIO Verificare che la

Dettagli

Obiettivi. Identificare le emergenze ostetrico/ ginecologiche. Assistere la donna durante la fase di travaglio e parto fisiologico

Obiettivi. Identificare le emergenze ostetrico/ ginecologiche. Assistere la donna durante la fase di travaglio e parto fisiologico CAPITOLO 6 Obiettivi Identificare le emergenze ostetrico/ ginecologiche Assistere la donna durante la fase di travaglio e parto fisiologico Assistere il neonato Assistere la donna con complicanze da parto

Dettagli

Istruzioni per l uso STYLER PER CAPELLI. STYLER PER CAPELLI IT pagina. 00331.indd 1 30/06/10 13.2

Istruzioni per l uso STYLER PER CAPELLI. STYLER PER CAPELLI IT pagina. 00331.indd 1 30/06/10 13.2 Istruzioni per l uso STYLER PER CAPELLI STYLER PER CAPELLI IT pagina 1 00331.indd 1 30/06/10 13.2 [Z] 1 2 3 6 9 7 5 4 8 TYPE G3501 220-240V 50/60 Hz 105 W 00331.indd 1 30/06/10 13.2 ISTRUZIONI PER L USO

Dettagli

Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche

Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche In questa unità didattica verranno appresi alcuni consigli e alcune tecniche per lavare i soggetti disabili e gli aiuti tecnici disponibili per eseguire

Dettagli

Il paziente geriatrico Disturbi e caratteristiche di animali che invecchiano. Dr. Roberto Mossi, medico veterinario

Il paziente geriatrico Disturbi e caratteristiche di animali che invecchiano. Dr. Roberto Mossi, medico veterinario Il paziente geriatrico Disturbi e caratteristiche di animali che invecchiano Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Se l aspettativa di vita media degli animali aumenta, per la felicità dei proprietari,

Dettagli

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO. Eliminall 50 mg soluzione spot-on per gatti

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO. Eliminall 50 mg soluzione spot-on per gatti FOGLIETTO ILLUSTRATIVO Eliminall 50 mg soluzione spot-on per gatti 1. NOME E INDIRIZZO DEL TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO E DEL TITOLARE DELL AUTORIZZAZIONE ALLA PRODUZIONE RESPONSABILE

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO SUL TRATTAMENTO DELLA PEDICULOSI

OPUSCOLO INFORMATIVO SUL TRATTAMENTO DELLA PEDICULOSI OPUSCOLO INFORMATIVO SUL TRATTAMENTO DELLA PEDICULOSI A cura del Servizio Igiene e Sanità Pubblica DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE 1 IL PIDOCCHIO DEL CAPO Il pidocchio del capo è un parassita specifico dell

Dettagli

L INFERMIERE INFORMA...

L INFERMIERE INFORMA... L INFERMIERE INFORMA... IPASVI...e ti insegna i comportamenti più adeguati per ottimizzare il tuo stato di salute Il Morso di vipera Usare calzature alte, pantaloni lunghi e aderenti. Camminare con passo

Dettagli

Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme

Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme OBIETTIVI: Anatomia del cuore Fisiologia del cuore Patologie dell apparato cardiaco Sangue e vasi sanguigni Come funziona la circolazione del sangue

Dettagli

Troverà di seguito le informazioni relative alle principali malattie, le zone a rischio e i vaccini adatti.

Troverà di seguito le informazioni relative alle principali malattie, le zone a rischio e i vaccini adatti. Vaccinazioni Troverà di seguito le informazioni relative alle principali malattie, le zone a rischio e i vaccini adatti. Difterite Tetano Polio Encefalite da zecche Febbre gialla Febbre tifoide Epatite

Dettagli

Per questo sono qui a proporvi oggi alcuni spunti su cui riflettere e magari approfondire nel tempo.

Per questo sono qui a proporvi oggi alcuni spunti su cui riflettere e magari approfondire nel tempo. Martedì, 26 novembre 2013. LA PERCEZIONE DEL RISCHIO Sono una pensionata e casalinga, oggi a tempo pieno e mi occupo anche dei genitori anziani nella loro abitazione. Conosco le difficoltà del lavoro in

Dettagli

Novità! www.divaint.com

Novità! www.divaint.com Novità! Innovativa linea dedicata alla detersione quotidiana degli animali da compagnia, alla pulizia dell ambiente domestico in cui risiedono e all igiene delle persone che li avvicinano e si prendono

Dettagli

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

IL PRIMO SOCCORSO. Qualche consiglio per affrontare un emergenza in a5esa dell intervento veterinario. Do5.ssa Alice Bonome< DVM, Brescia

IL PRIMO SOCCORSO. Qualche consiglio per affrontare un emergenza in a5esa dell intervento veterinario. Do5.ssa Alice Bonome< DVM, Brescia IL PRIMO SOCCORSO Qualche consiglio per affrontare un emergenza in a5esa dell intervento veterinario Do5.ssa Alice Bonome< DVM, Brescia Emergenze più frequenti IncidenA stradali Ferite e morsicature Colpo

Dettagli

IL PIDOCCHIO DEI CAPELLI

IL PIDOCCHIO DEI CAPELLI IL PIDOCCHIO DEI CAPELLI INFORMAZIONI SULLA GESTIONE DELLA PEDICULOSI IN FAMIGLIA E NELLA SCUOLA AZIENDA USL 5 DI PISA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE UF IGIENE E SANITA PUBBLICA IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE

Dettagli

Crescita e sviluppo: una guida per i genitori

Crescita e sviluppo: una guida per i genitori Crescita e sviluppo: una guida per i genitori Cari genitori, Promes Sanità lancia l iniziativa Giovani Sorrisi destinata ai pazienti più piccoli con l obiettivo di assicurare la salute della bocca dei

Dettagli

Tel. +39.035.688.111 Fax +39.035.320.149

Tel. +39.035.688.111 Fax +39.035.320.149 Tel. +39.035.688.111 Fax +39.035.320.149 00846.indd 1 13/12/11 15.5 Istruzioni per l uso SET PEDICURE SET PEDICURE IT pagina 1 TYPE H7601 00846.indd 2 13/12/11 15.5 1 2A 2B 2 3 4 5 9 6 7 8 I 00846.indd

Dettagli

Il cucciolo La crescita e principali cure

Il cucciolo La crescita e principali cure 1 Centro veterinario alla Ressiga Il cucciolo La crescita e principali cure Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Chi già condivide la propria vita con un cane troverà nelle prossime righe uno spunto

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Cartellino culla. Richard Le Gallienn. Ambulatorio allattamento presso il NIDO previa prenotazione telefonica (0424 888552 opp.

Cartellino culla. Richard Le Gallienn. Ambulatorio allattamento presso il NIDO previa prenotazione telefonica (0424 888552 opp. Al mio bambino fragili ali appena nate, piccola voce che canta, nuovo cuoricino che batte, non temere la tua nascita, né il mondo poichè sei l infinito. Il sole risplende, la terra gira, per darti il benvenuto

Dettagli

La diagnosi e il trattamento di questi problemi servono sia a curare la madre sia a permettere la prosecuzione dell allattamento.

La diagnosi e il trattamento di questi problemi servono sia a curare la madre sia a permettere la prosecuzione dell allattamento. 14. Problemi del seno 59 Sessione 14 PROBLEMI DEL SENO Introduzione Esistono numerosi problemi del seno che a volte rendono difficile l allattamento: Capezzoli piatti o invertiti, capezzoli molto lunghi

Dettagli

LE SOSTANZE PERICOLOSE

LE SOSTANZE PERICOLOSE SICUREZZA NELLA CASE Incontro informativo a cura dei vigili del fuoco L INCENDIO LE SOSTANZE PERICOLOSE IL RISCHIO ELETTRICO IL GAS COMBUSTIBILE ALTRI RISCHI DOMESTICI COSA FARE IN CASO DI LE SOSTANZE

Dettagli

Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie

Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie PROGETTO INDOOR SCHOOL Esposizione ad inquinanti indoor: linee guida per la valutazione dei fattori di rischio in ambiente scolastico e definizione delle misure per la tutela della salute respiratoria

Dettagli

TRACHEOSTOMIA: Nursing

TRACHEOSTOMIA: Nursing 6 Congresso Regionale FADOI Umbria 4 Congresso Regionale ANIMO Umbria Perugia 22 Novembre 2013 TRACHEOSTOMIA: Nursing Inf. Chiara CANTALUPO Malattie Apparato Respiratorio Az. Ospedaliera S. MARIA TERNI

Dettagli

Come pulire i denti. su concessione dell Ambulatorio Odontoiatrico San Matteo - Fe

Come pulire i denti. su concessione dell Ambulatorio Odontoiatrico San Matteo - Fe Come pulire i denti su concessione dell Ambulatorio Odontoiatrico San Matteo - Fe HI-LUX LABORATORIO ODONTOTECNICO di Martello Francesco Via Modena, 191/A 44122 Ferrara Italy Tel 0532771296 Cell 3483919876

Dettagli

ALCUNE IMPORTANTI REGOLE COMPORTAMENTALI PER I GENITORI

ALCUNE IMPORTANTI REGOLE COMPORTAMENTALI PER I GENITORI ALCUNE IMPORTANTI REGOLE COMPORTAMENTALI PER I GENITORI 1. Conducete vostro figlio alle visite di controllo programmate dal medico, anche quando il bambino apparentemente sta bene. 2. Accertatevi che i

Dettagli

Croce Rossa Italiana - Emilia Romagna

Croce Rossa Italiana - Emilia Romagna Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA ARRESTO CARDIACO B.L.S. OBIETTIVO DELLA LEZIONE conoscere il protocollo di intervento in caso di arresto cardiaco Saper effettuare le manovre

Dettagli

COME COMPORTARSI IN CASO DI INCIDENTE STRADALE

COME COMPORTARSI IN CASO DI INCIDENTE STRADALE COME COMPORTARSI IN CASO DI INCIDENTE STRADALE Se si è coinvolti in un incidente stradale, oppure in presenza di persone che accusano traumi o malori a seguito di incidente, ci si può ritrovare in situazioni

Dettagli

Consigli per assistere la Persona con Demenza

Consigli per assistere la Persona con Demenza Ospedale San Lorenzo Valdagno Dipartimento Medicina Interna Unità Operativa di Lungodegenza Responsabile dr. Marcello Mari Consigli per assistere la Persona con Demenza Strumenti per qualificare le cure

Dettagli

processo di invecchiamento, riferito prevalentemente a un organo (v) o a una funzione

processo di invecchiamento, riferito prevalentemente a un organo (v) o a una funzione ZINARI FARMADIZINARI FARMADI besità aumento eccessivo di peso bliterato bsolescenza cclusione cculto culare dontalgia dontopatia dontorragia fficinale chiuso processo di invecchiamento, riferito prevalentemente

Dettagli

Il mio nuovo cucciolo: cosa fare ma soprattutto cosa non fare! COME COMUNICARE

Il mio nuovo cucciolo: cosa fare ma soprattutto cosa non fare! COME COMUNICARE Il mio nuovo cucciolo: cosa fare ma soprattutto cosa non fare! Dott. Simone Agostini, Medico Veterinario Ambulatorio Veterinario San Giorgio in Bosco tel. 0499450520-3478941059 Come sicuramente moltissimi

Dettagli

PER LA GESTIONE INFORMATIVO

PER LA GESTIONE INFORMATIVO Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare e di Area Critica Direttore Dott. L. Zucchi UNITA DI TERAPIA SEMINTENSIVA RESPIRATORIA (UTSIR) OPUSCOLO INFORMATIVO PER LA GESTIONE A DOMICILIO DELLA TRACHEOSTOMIA

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

ARRESTO CARDIACO B.L.S.

ARRESTO CARDIACO B.L.S. Corso Base per Aspiranti Volontari del Soccorso della CROCE ROSSA ITALIANA ARRESTO CARDIACO B.L.S. OBIETTIVO DELLA LEZIONE conoscere il protocollo di intervento in caso di arresto cardiaco Saper effettuare

Dettagli

un tubicino che gli entrava nell'ombelico.

un tubicino che gli entrava nell'ombelico. Un altro Miracolo Quel bimbo non aveva un nome né sapeva se era un maschietto o una femminuccia. Inoltre non riusciva a vedere, non poteva parlare, non poteva camminare né giocare. Riusciva a muoversi

Dettagli

www.zampadicane.it Guida al ProntoSoccorso

www.zampadicane.it Guida al ProntoSoccorso PRIMO SOCCORSO In questa guida trovi le principali cause di infortunio del tuo cane. Suddivise in ordine alfabetico, troverai comodamente le informazioni che ti occorrono. Oltre a questa guida alfabetica,

Dettagli

Prenditi cura di Felix & Fido ad un prezzo conveniente

Prenditi cura di Felix & Fido ad un prezzo conveniente Prenditi cura di Felix & Fido ad un prezzo conveniente Validità delle offerte LUGLIO - AGOSTO - SETTEMBRE 2013 In collaborazione con Vetefarma Srl Prodotti 19, 50 17,50 ACTINORM Cani e gatti 90 compresse

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

La Nutrizione Enterale Domiciliare

La Nutrizione Enterale Domiciliare Dipartimento Malattie Digestive e Metaboliche U.O. Aziendale di Gastroenterologia e Dietetica Clinica U.O.S. Dietetica Clinica La Nutrizione Enterale Domiciliare Informazioni utili per il paziente e la

Dettagli

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE Francesco Albanese, 67 anni Ex titolare di una impresa edile Operato 5 anni fa di protesi alle ginocchia Sul sito web www.storiedivitainmovimento.it

Dettagli

Una forte struttura ossea per denti splendidi. Informazioni per il paziente Ricostruzione ossea con Geistlich Bio-Oss e Geistlich Bio-Gide

Una forte struttura ossea per denti splendidi. Informazioni per il paziente Ricostruzione ossea con Geistlich Bio-Oss e Geistlich Bio-Gide Una forte struttura ossea per denti splendidi Informazioni per il paziente Ricostruzione ossea con Geistlich Bio-Oss e Geistlich Bio-Gide Indice Il sorriso è il più bel modo di mostrare i tuoi denti 3

Dettagli

ANATOMIA APPARATO DIGERENTE PATOLOGIE ADDOMINALI

ANATOMIA APPARATO DIGERENTE PATOLOGIE ADDOMINALI SERVIZIO OPERATIVO SANITARIO COMMISSIONE FORMAZIONE SONA - VR CORSO PER SOCCORRITORI ANATOMIA APPARATO DIGERENTE PATOLOGIE ADDOMINALI (NON TRAUMATICA) PATOLOGIE METABOLICHE URGENZE OSTETRICO-GINECOLOGICHE

Dettagli

Tumori del cervello localizzazione dimensioni lobo frontale lobo parietale lobo occipitale lobo temporale

Tumori del cervello localizzazione dimensioni lobo frontale lobo parietale lobo occipitale lobo temporale TUMORI E SINTOMI A cura di Dott.ssa Vita Leonardi dirigente medico presso la U.O. di oncologia medica dell AORNAS Civico di Palermo Direttore: Dott. Biagio Agostara Tumori del cervello Le manifestazioni

Dettagli

MAR A TIN I A N Z AM A INA N TO T CLASSE 3 A

MAR A TIN I A N Z AM A INA N TO T CLASSE 3 A L AIDS MARTINA ZAMINATO CLASSE 3 A ANNO SCOLASTICO 2012/2013 AIDS e HIV: sintomi - cause - test - trasmissione Introduzione AIDS (Acquired Immune Deficiency Syndrome) sta per sindrome da immunodeficienza

Dettagli

Additional information >>> HERE <<<

Additional information >>> HERE <<< Additional information >>> HERE http://pdfo.org/hbritalian/pdx/sjzf1222/ Tags: mai piã¹ reflusso acido - curare il

Dettagli