COMMERCIO ESTERO INTRODUZIONE 02 CARNET A.T.A. 03

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMMERCIO ESTERO INTRODUZIONE 02 CARNET A.T.A. 03"

Transcript

1 COMMERCIO ESTERO INTRODUZIONE 02 CARNET A.T.A. 03 CERTIFICATI DI ORIGINE 04 Rilascio certificati allo sportello 04 Rilascio on-line dei certificati di origine 04 NUMERO MECCANOGRAFICO 06 ATTESTATO DI LIBERA VENDITA 08 AUTORIZZAZIONE ALL ESPORTAZIONE DI BENI DUAL USE 09 LEGALIZZAZIONE DI FIRMA 10 VISTO DI CONFORMITÀ 11 1

2 INTRODUZIONE L attività di commercio con l estero comporta, per le imprese che l esercitano, una serie di adempimenti. In particolare la Camera di Commercio, oltre a sostenere le imprese nelle attività di internazionalizzazione, è competente al rilascio della documentazione e della certificazione che occorrono per alcune attività di commercio con l estero. 2

3 CARNET A.T.A. Il Carnet A.T.A. è un documento doganale rilasciato per la temporanea esportazione di merci, campioni commerciali e materiale professionale destinati a fiere, mostre ed altre manifestazioni. Questo documento agevola il movimento di merci, semplificando le modalità doganali e riducendo gli oneri finanziari per tutti coloro che intendono usufruirne per la temporanea esportazione verso i Paesi che aderiscono alla convenzione A.T.A. La durata del Carnet A.T.A. è di 12 mesi per merci varie e non è prorogabile; per i prodotti orafi la validità va da 2 mesi ad un massimo di 12. Per ritirare il Carnet A.T.A. è necessario recarsi presso l Commercio Estero. Le indicazioni sulla documentazione da presentare, la modulistica e informazioni sui relativi costi sono disponibili sul sito internet della Camera di Commercio: oppure presso gli sportelli camerali. 3

4 CERTIFICATI DI ORIGINE Il certificato d origine è uno speciale documento, che accompagna la merce in esportazione e che certifica ufficialmente l origine dei prodotti utile a tutti coloro, iscritti alla CCIAA di Roma, che svolgono operazioni di esportazione verso i Paesi extra comunitari (e comunitari, se richiesti). Il certificato è rilasciato dalla CCIAA su modello comunitario. L origine di un prodotto nella cui produzione siano intervenuti due o più paesi è in genere riscontra bile nel paese dove la merce ha subito l ultima trasformazione rile vante. RILASCIO CERTIFICATI ALLO SPORTELLO Al fine di ottenere il certificato di origine occorre presentare i seguenti documenti: Per merce italiana: Fattura di vendita (originale in visione e fotocopia per l ufficio). Per merce estera: Fattura di vendita (originale in visione e fotocopia per l ufficio); Fattura estera (originale e fotocopia per scarico parziale o totale della merce); Certificato d origine estero, bolla doganale (originale e fotoco pia) o altra documentazione atta a dimostrarne l origine. I moduli dei certificati d origine sono distribuiti dalla CCIAA, Commercio Estero, e sono composti da: 1 foglio originale bianco 3 fogli di colore giallo, copie ori ginali 1 foglio di domanda di colore ro sa, che deve essere firmato dal titolare, il quale è responsabile del contenuto di essa. RILASCIO ON-LINE DEI CERTIFICATI DI ORIGINE La Camera di Commercio di Roma, attraverso l Azienda Speciale ASSET- Camera, mette a disposizione degli utenti anche un servizio di richiesta on-line dei certificati di origine. Il servizio consente, agli utenti registrati, di richiedere via internet il certificato di origine, che può essere successivamente ritirato presso gli sportelli oppure consegnato direttamente in azienda da un corriere. Per accedere al servizio occorre registrarsi, 4

5 gratuitamente, ad Impresa Monitor (accesso dal sito: la rete riservata alle aziende interessate ad usufruire dei servizi offerti on-line dalla CCIAA Roma. Se si è già registrati ad Impresa Monitor e al servizio Certificati di origine, si può accedere direttamente alla richiesta on-line dei certificati. Nel caso di consegna tramite corriere, al costo del certificato deve essere aggiunto quello della consegna, che avviene entro e non oltre il terzo giorno successivo non festivo a quello del completamento della pratica. Per le richieste completate il giovedì, la consegna avverrà il martedì successivo se non festivo. Per le richieste completate il venerdì la consegna avverrà il mercoledì successivo se non festivo. oppure presso gli sportelli camerali. Nel caso di ritiro da parte dell azienda il certificato di origine potrà essere ritirato presso l del Commercio Estero. Per maggiori informazioni sul servizio Certificati di Origine on-line è possibile consultare la guida al servizio disponibile sul sito camerale oppure rivolgersi all Azienda Speciale ASSET Camera: Dott. D.Sarli, Sig. D. Mezzi, Sig.ra M.Maggi - Tel Tutte le indicazioni sulla documentazione da presentare, la modulistica e informazioni sui relativi costi sono disponibili sul sito internet della Camera di Commercio: 5

6 NUMERO MECCANOGRAFICO Il numero meccanografico è un codice alfanumerico a otto caratteri, detto anche numero di posizione delle ditte operanti con l estero, che viene rilasciato dall Commercio Estero della CCIAA alle imprese che svolgono abitualmente attività di import-export. Viene rilasciato dalla Camera di Commercio ove la ditta ha la propria sede legale ad imprese che abbiano regolarmente denunciato l inizio di attività al Registro Imprese; siano in regola con il pagamento del diritto annuale; abbiano dimostrato il possesso del requisito di abitualità ad operare con l estero (circ. 3576/c del 6 maggio 2004) L assegnazione del numero meccanografico alla ditta avviene a seguito di richiesta sottoscritta dal titolare o legale rappresentante, allegando la fotocopia di un documento d identità valido. Le informazioni derivanti dall attribuzione del numero meccanografico costituiscono il sistema informativo ITALIANCOM (Italian Compaines Around the World) che nasce in sostituzione della Banca dati Sdoe a seguito dell emanazione di una nuova circolare ministeriale (3576/c) divenuta operativa per il sistema camerale dal 29 ottobre 2007 (data in cui ha avuto luogo la migrazione dei dati dalla Banca dati Sdoe). CONVALIDA ANNUALE L impresa deve provvedere a convalidare annualmente lo stato di operatore abituale con l estero. Il termine entro il quale occorre presentare l istanza di convalida è stabilita al 31 dicembre. Nel caso di convalida successiva alla prima assegnazione il termine è quello del 31 dicembre dell anno successivo a quello dell assegnazione stessa (esempio: data di presentazione dell istanza: data di scadenza per la successiva convalida annuale: ). Tale variazione è dovuta alla necessità di poter disporre di uno strumento affidabile ed aggiornato; per tale motivo è prevista la sospensione del rilascio di attestazioni per le imprese che nell arco di ventiquattro mesi non abbiano effettuato operazioni con l estero ovvero non abbiano confermato annualmente la loro qualità di esportatori abituali. Le indicazioni sulla documentazione da presentare, la modulistica e informazioni sui relativi costi sono disponibili sul sito internet della Camera di Commercio: 6

7 oppure presso gli sportelli camerali. 7

8 ATTESTATO DI LIBERA VENDITA L attestato di libera vendita, rilasciato dall Commercio Estero, serve a dimostrare che uno o più prodotti, fabbricati e commercializzati da un impresa, sono liberamente venduti sul mercato italiano. La Camera di Commercio può rilasciare questo attestato solo valutando, dopo l esame dei documenti esibiti dal richiedente, che i prodotti in esame siano realmente ed abitualmente venduti in Italia. Tale servizio è rivolto a tutti gli operatori a cui viene richiesto questo documento da alcuni Stati esteri (es: Thailandia, Corea, Venezuela, Colombia ecc.). Per ottenere l attestato è necessario presentare: domanda su carta intestata della ditta o società copie delle fatture di vendita (emesse nell ultimo trimestre) dei prodotti per i quali si richiede l attestato. Le indicazioni sulla documentazione da presentare, la modulistica e informazioni sui relativi costi sono disponibili sul sito internet della Camera di Commercio: oppure presso gli sportelli camerali. 8

9 AUTORIZZAZIONE ALL ESPORTAZIONE DI BENI DUAL USE Questo tipo di autorizzazione è necessaria per l esportazione e il transito di prodotti ad alto contenuto tecnologico che, seppure di prevalente uso industriale e civile, possono trovare applicazione nel campo della produzione militare. L autorizzazione ha il fine di verificare l effettiva destinazione di tali beni. Il modulo per la richiesta dell autorizzazione deve essere acquistato presso la Camera di Commercio e presentato al Ministero per il Commercio Estero D.G. Import-Export, Viale America 342, Roma, che rilascerà la relativa autorizzazione. Le indicazioni sulla documentazione da presentare, la modulistica e informazioni sui relativi costi sono disponibili sul sito internet della Camera di Commercio: oppure presso gli sportelli camerali. 9

10 LEGALIZZAZIONE DI FIRMA Sui documenti per l esportazione (certificati d origine e fatture) può essere apposto, qualora lo richieda il Paese di destinazione della merce, il visto di legalizzazione di firma (ex visto UPICA) del funzionario camerale che ha sottoscritto l attestazione. Tale servizio è rivolto a tutti gli operatori a cui vengono richiesti certificati d origine e fatture da parte di Paesi esteri (es. Liba no, Siria, Kuwait, Arabia Saudita, Argentina ecc.) con la legalizzazione di firma. Per ottenere la legalizzazione è ne cessario presentare le fatture e i certificati d origine con firma, del titolare o amministratore, deposita ta presso il Registro delle Imprese della CCIAA di Roma. Le indicazioni sulla documentazione da presentare, la modulistica e informazioni sui relativi costi sono disponibili sul sito internet della Camera di Commercio: oppure presso gli sportelli camerali. 10

11 VISTO DI CONFORMITÀ Alcuni Paesi esteri, al fine di verificare la conformità dei prezzi effettuati da un operatore italiano rispetto ai prezzi di listino, richiedono che sulle fatture destinate all esportazione delle merci sia apposto un visto dalla Camera di Commercio. Questo visto non va confuso con la vidimazione della fattura o del listino dei prezzi, che consiste nella semplice vidimazione della firma del titolare o del legale rappresentante presso il registro delle Imprese della CCIAA. Il visto di conformità viene apposto dall Commercio Estero solo dopo aver verificato, dall analisi dei documenti esibiti, che il prezzo è conforme. Per ottenere il visto è necessario presentare una domanda su carta intestata della ditta, rivolta alla CCIAA di Roma, Commer cio Estero, la fattura per la quale si richiede il visto di conformità, già munita dell autentica di firma ed il listino di vendita delle merci. Le indicazioni sulla documentazione da presentare, la modulistica e informazioni sui relativi costi sono disponibili sul sito internet della Camera di Commercio: oppure presso gli sportelli camerali. NOTE Qualora vi siano forti differenze tra i prezzi indicati sulla fattura di esportazione e quelli dei listini o delle fatture di acquisto, l interessato richiedente il visto di conformità dovrà fornire adegua te giustificazioni se è stato concordato un prezzo globale, occorre indicare gli ele menti che lo costituiscono e cioè: l importo della merce, del nolo e dell assicurazione, gli sconti, gli abbuoni è necessario indicare il corrispettivo in Euro se l importo sulla fat tura è indicato in valuta estera (cambio medio ufficiale) sul listino di vendita deve essere indicata la data di decorrenza. 11

12 La pubblicazione è stata realizzata grazie al coordinamento editoriale dell Azienda Speciale ASSET Camera - uff. Comunicazione, in collaborazione con l Area III - Attività Promozionali della Camera di Commercio di Roma e del personale delle aree dirigenziali e delle Aziende Speciali dell Istituzionale Camerale. 12

Documenti per esportazioni extra UE

Documenti per esportazioni extra UE Documenti per esportazioni extra UE TRASPORTI MARITTIMI Il trasporto marittimo Per trasporto marittimo si intende tutto quell'insieme di uomini, strumenti, idee e tecniche che consentono il trasporto di

Dettagli

Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat

Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat 29 aprile 6, 13, 14, 20, 22, 27 e 29 maggio 2010 Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni - Sala del Consiglio Via Petrarca, 10 Bergamo L

Dettagli

Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat

Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat 15, 24, 31 marzo 7, 14, 21, 28 aprile 5 maggio 2011 Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni - Sala del Consiglio Via Petrarca, 10 Bergamo

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI AMMINISTRATIVI PER IL COMMERCIO ESTERO

GUIDA AI SERVIZI AMMINISTRATIVI PER IL COMMERCIO ESTERO GUIDA AI SERVIZI AMMINISTRATIVI PER IL COMMERCIO ESTERO INDICE Attestato di libera vendita Pag. 1 Carnet A.T.A. Certificato di origine Pag. 2 Pag. 8 Legalizzazione firma Visto di conformità firma su atti

Dettagli

CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI

CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI CITTÀ di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Cod. Fis. 00304530173 - Part. IVA 00553520982 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E AMMINISTRATIVI Via Mazzini 2 25063 Gardone V.T. tel. 0308911583 int.119-129-144-145

Dettagli

CARNET ATA - VADEMECUM PER L OPERATORE

CARNET ATA - VADEMECUM PER L OPERATORE CARNET ATA - VADEMECUM PER L OPERATORE Il Carnet A.T.A. è un documento doganale internazionale che consente di importare temporaneamente le merci destinate a fiere, mostre, ecc. (contemplate dai tre allegati

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE N 12 COMUNE CAPOFILA POZZUOLI AVVISO PUBBLICO

AMBITO TERRITORIALE N 12 COMUNE CAPOFILA POZZUOLI AVVISO PUBBLICO POZZUOLI BACOLI MONTE DI PROCIDA AMBITO TERRITORIALE N 12 COMUNE CAPOFILA POZZUOLI AVVISO PUBBLICO ISTITUZIONE DI UN REGISTRO PUBBLICO DI AGENZIE ACCREDITATE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO AI FINI DELL

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

GUIDA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI

GUIDA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI UFFICIO REGISTRO DELLE IMPRESE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA ALLA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI Aggiornata al 26 luglio 2010 A cura del dott. Luciano Ciccaglione VIDIMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

Num. 71 Num Protocollo. Data 13/04/2015 Data Protocollo

Num. 71 Num Protocollo. Data 13/04/2015 Data Protocollo AMBITO SOCIO - SANITARIO C06 Comune capofila CASALUCE Aversa, Carinaro, Casaluce, Cesa, Gricignano d Aversa, Sant Arpino, Orta di Atella, Teverola, Succivo Tel.081-8911012 -Fax 081/-8911033 COPIA DETERMINAZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL DEPOSITO DI LISTINI, TARIFFARI, OFFERTE E PREVENTIVI E PER IL RILASCIO DI VISTI DI CONFORMITA PER IL MERCATO NAZIONALE

DISCIPLINARE PER IL DEPOSITO DI LISTINI, TARIFFARI, OFFERTE E PREVENTIVI E PER IL RILASCIO DI VISTI DI CONFORMITA PER IL MERCATO NAZIONALE DISCIPLINARE PER IL DEPOSITO DI LISTINI, TARIFFARI, OFFERTE E PREVENTIVI E PER IL RILASCIO DI VISTI DI CONFORMITA PER IL MERCATO NAZIONALE (approvato con deliberazione di Giunta n. 148 del 15/11/2011)

Dettagli

C O M U N E D I C A S T I L E N T I

C O M U N E D I C A S T I L E N T I C O M U N E D I C A S T I L E N T I PROVINCIA DI TERAMO Piazza Umberto I n.16 Codice fisc. 81000270678 Tel 0861 / 999113 999312 P. Iva 00824050678 Fax 0861 / 999432 CAP 64035 protocollo@comunedicastilenti.gov.it

Dettagli

OGGETTO: Procedure di riconoscimento delle officine installatrici di limitatori di velocità.

OGGETTO: Procedure di riconoscimento delle officine installatrici di limitatori di velocità. DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione generale per la Motorizzazione Prot. n. 2580M368 Allegati n. 4 Roma, 23.05.2005 OGGETTO: Procedure di riconoscimento delle officine installatrici di limitatori

Dettagli

DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI Area Servizi Civici SERVIZI ANAGRAFICI: Certificazioni Carte d identità Iscrizioni anagrafiche Cambi indirizzo

DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI Area Servizi Civici SERVIZI ANAGRAFICI: Certificazioni Carte d identità Iscrizioni anagrafiche Cambi indirizzo DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI Area Servizi Civici CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI SERVIZI ANAGRAFICI: Certificazioni Carte d identità Iscrizioni anagrafiche Cambi indirizzo www.comune.torino.it/anagrafe

Dettagli

4) Polizza fidejussoria bancaria e/o assicurativa emessa da istituti all uopo autorizzati per un importo pari al contributo erogabile.

4) Polizza fidejussoria bancaria e/o assicurativa emessa da istituti all uopo autorizzati per un importo pari al contributo erogabile. Allegato n. 1 ELENCO DOCUMENTI OCCORRENTI PER L EROGAZIONE DELL ANTICIPO 1) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, conforme al facsimile A allegato,

Dettagli

È utilizzabile esclusivamente nei paesi che aderiscono alla Convenzione ATA.

È utilizzabile esclusivamente nei paesi che aderiscono alla Convenzione ATA. ISTRUZIONI PER IL RILASCIO DEL CARNET ATA e CPD CHINA-TAIWAN IL CARNET ATA Il carnet ATA è un documento di cauzione doganale (istituito dalla Convenzione di Ginevra del 6.12.1961, ratificata dall Italia

Dettagli

Ministero delle Attività Produttive

Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Attività Produttive DIREZIONE GENERALE PER IL COMMERCIO, LE ASSICURAZIONI E I SERVIZI Servizio Centrale delle Camere di Commercio Uffici B1- B2 - B4 * * * Roma, Prot. ALLE CAMERE DI COMMERCIO,

Dettagli

CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Che cosa è e a che cosa serve Gli operatori ambulanti ai sensi dell art. 21, comma 10 della L.R. 06/2010 hanno l

Dettagli

Indice. 2 Devo andare all Anagrafe? No, se. 5 L Anagrafe della Quattro. 9 Per saperne di più (dettagli e documenti da portare)

Indice. 2 Devo andare all Anagrafe? No, se. 5 L Anagrafe della Quattro. 9 Per saperne di più (dettagli e documenti da portare) Indice 2 Devo andare all Anagrafe? No, se 5 L Anagrafe della Quattro 9 Per saperne di più (dettagli e documenti da portare) 16 Diritto di Soggiorno Cittadini comunitari (appendice) 17 Le Sedi Anagrafiche

Dettagli

GUIDA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI

GUIDA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI UFFICIO REGISTRO DELLE IMPRESE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA ALLA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI Aggiornata al 01/02/2014 Ha curato particolarmente la stesura e l aggiornamento della presente

Dettagli

VOUCHER PER LA PROMOZIONE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI DELLA PROVINCIA DI UDINE

VOUCHER PER LA PROMOZIONE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI DELLA PROVINCIA DI UDINE VOUCHER PER LA PROMOZIONE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI DELLA PROVINCIA DI UDINE (Approvato dalla Giunta della Camera di Commercio di Udine con deliberazione n. 198 del 30/11/2012) Art. 1 - FINALITÀ

Dettagli

CALENDARIO CORSI: Giugno 2015

CALENDARIO CORSI: Giugno 2015 CALENDARIO CORSI: Giugno 2015 Mercoledì 3 Giovedì 4 Venerdì 5 Martedì 9 Mercoledì 10 Giovedì 11 Venerdì 12 Martedì 16 Mercoledì 17 Giovedì 18 Venerdì 19 Martedì 23 Mercoledì 24 Giovedì 25 Venerdì 26 Martedì

Dettagli

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL COMMERCIO CON L ESTERO Certificati di origine Visti su fatture - Numero meccanografico Carnet ATA Carnet TIR

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL COMMERCIO CON L ESTERO Certificati di origine Visti su fatture - Numero meccanografico Carnet ATA Carnet TIR GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL COMMERCIO CON L ESTERO Certificati di origine Visti su fatture - Numero meccanografico Carnet ATA Carnet TIR A Cura di Claudio Venturi Sommario: - 1- Il certificato d origine.

Dettagli

GUIDA AL DEPOSITO DI DOMANDE DI REGISTRAZIONE DI DISEGNI E MODELLI

GUIDA AL DEPOSITO DI DOMANDE DI REGISTRAZIONE DI DISEGNI E MODELLI GUIDA AL DEPOSITO DI DOMANDE DI REGISTRAZIONE DI DISEGNI E MODELLI ORARIO RICEZIONE ATTI: DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.30 UFFICIO MARCHI E BREVETTI Camera di Commercio di Forlì-Cesena

Dettagli

Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO

Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO per l assegnazione di contributi alle piccole imprese del commercio in sede fissa operanti in provincia di Ragusa che provvedono

Dettagli

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE lunedì 15 settembre 2014 martedì 16 settembre 2014 mercoledì 17 settembre 2014 giovedì 18 settembre 2014 venerdì 19 settembre 2014 lunedì 22 settembre 2014 martedì 23 settembre 2014 mercoledì 24 settembre

Dettagli

Accordo di collaborazione tra ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO e SANPAOLO BANCO DI NAPOLI SPA. Guida operativa

Accordo di collaborazione tra ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO e SANPAOLO BANCO DI NAPOLI SPA. Guida operativa Accordo di collaborazione tra ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO e SANPAOLO BANCO DI NAPOLI SPA Guida operativa 1 INDICE LA CARTA SERVIZI pag. 3 SERVIZI COMPRESI NELLA CARTA pag. 4 Servizi ICE

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE A CARATTERE TEMPORANEO PER SPETTACOLI VIAGGIANTI (art. 69 del T.U.L.P.S. e relativo regolamento) C H I E D E

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE A CARATTERE TEMPORANEO PER SPETTACOLI VIAGGIANTI (art. 69 del T.U.L.P.S. e relativo regolamento) C H I E D E Marca da bollo 16,00 P54 MODULISTICA MD021 Rev. 4 del 26/11/2013 ALL UFFICIO POLIZIA AMMINISTRATIVA COMANDO POLIZIA LOCALE VIA I MAGGIO SNC 20090 SEGRATE (MI) RICHIESTA AUTORIZZAZIONE A CARATTERE TEMPORANEO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL ESTERO CAPO I

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL ESTERO CAPO I Adottato con delibera di Giunta n. 1/3 del 04/02/2014 REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL ESTERO CAPO I NORME GENERALI Art.1 DESCRIZIONE DELLE INIZIATIVE La Camera di Commercio di

Dettagli

QUESTURA DI BOLOGNA DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE Ufficio Armi ed Esplosivi (Tel. 051 6401564 - fax 0516401562)

QUESTURA DI BOLOGNA DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE Ufficio Armi ed Esplosivi (Tel. 051 6401564 - fax 0516401562) QUESTURA DI BOLOGNA DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE Ufficio Armi ed Esplosivi (Tel. 051 6401564 - fax 0516401562) apertura al pubblico : dal lunedì al venerdì dalle ore 09,00 alle ore 12,00

Dettagli

ACCORDO PREFERENZIALE UE/COREA

ACCORDO PREFERENZIALE UE/COREA CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it ACCORDO PREFERENZIALE UE/COREA PROTOCOLLO

Dettagli

Approfondimenti. Beni Dual Use, sanzioni ed embarghi

Approfondimenti. Beni Dual Use, sanzioni ed embarghi Approfondimenti Beni Dual Use, sanzioni ed embarghi Per Beni Dual Use, in italiano beni duali o a duplice uso, si intendono: i prodotti finiti, semilavorati, componenti, macchinari inclusi i software,

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE Art. 1 Finalità e risorse Nell ambito degli obiettivi di realizzazione di progetti innovativi infrastrutturali

Dettagli

GUIDA ALLA VIDIMAZIONE E BOLLATURA DI LIBRI E REGISTRI

GUIDA ALLA VIDIMAZIONE E BOLLATURA DI LIBRI E REGISTRI GUIDA ALLA VIDIMAZIONE E BOLLATURA DI LIBRI E REGISTRI Sommario 1 Competenza Territoriale del Registro Imprese... 3 2 - Informazioni in materia di bollatura e numerazione dei libri e registri contabili...

Dettagli

COMUNE DI MORANO CALABRO

COMUNE DI MORANO CALABRO COMUNE DI MORANO CALABRO (PROVINCIA DI COSENZA) BANDO DI GARA Affidamento del Servizio di Tesoreria Comunale per il periodo dall 01/01/2013 al 31/12/2017 CIG 4743105610 CPV 66600000-6 CAT 6 CATEGORIA DI

Dettagli

FIRMA DIGITALE LEGALMAIL PRATICHE TELEMATICHE -COMUNICA

FIRMA DIGITALE LEGALMAIL PRATICHE TELEMATICHE -COMUNICA LISTINO PREZZI RISERVATO AGLI STUDI PROFESSIONALI IN VIGORE DAL 01.04.2012 FIRMA DIGITALE FIRMA DIGITALE + PEC BIENNALE 80,00 BUSINESS KEY LITE 70,00 RINNOVO BUSINESS KEY 30,00 BUSINESS KEY DI RUOLO /

Dettagli

REGIONE LIGURIA. Assessorato Politiche Abitative ed Edilizia, Lavori Pubblici

REGIONE LIGURIA. Assessorato Politiche Abitative ed Edilizia, Lavori Pubblici REGIONE LIGURIA Assessorato Politiche Abitative ed Edilizia, Lavori Pubblici Dipartimento Programmi Regionali, Porti, Trasporti, Lavori Pubblici ed Edilizia BANDO CONTRIBUTI PER PROMUOVERE LA SICUREZZA

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA C.so Cavour, 2 70100 BARI tel. 080/2174211 Sito web: http//www.ba.camcom.

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA C.so Cavour, 2 70100 BARI tel. 080/2174211 Sito web: http//www.ba.camcom. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA C.so Cavour, 2 70100 BARI tel. 080/2174211 Sito web: http//www.ba.camcom.it INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI SICUREZZA ANTICRIMINE BANDO DI CONCORSO

Dettagli

Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi

Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi Redatto dall Ufficio Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali (aggiornato al 29/02/2012) (art.27

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI ANAGRAFE CENTRALE

CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI ANAGRAFE CENTRALE PAG. 1 DIVISIONE SERVIZI CIVICI CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI ANAGRAFE CENTRALE 2010 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO L Anagrafe raccoglie le informazioni riguardanti le caratteristiche della popolazione residente

Dettagli

Cenni fiscali delle compravendite internazionali di opere d arte

Cenni fiscali delle compravendite internazionali di opere d arte A cura di Cenni fiscali delle compravendite internazionali di opere d arte Marco Bodo Commissione Nazionale UNGDCEC Economia della Cultura LE NORMATIVE APPLICABILI - Codice Civile (art. 1510 e seg.) vendita

Dettagli

IL COMUNE DI LONATE POZZOLO

IL COMUNE DI LONATE POZZOLO AREA SOCIO CULTURALE Ufficio Servizi Sociali AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO A TERZI DEI SERVIZI DI SUPPORTO AL SETTORE DELLE POLITICHE SOCIALI, RELATIVI AGLI ADEMPIMENTI CONNESSI ALL EROGAZIONE DELLE

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... Nato/a il... a... Prov... Codice fiscale

Il/la sottoscritto/a... Nato/a il... a... Prov... Codice fiscale Domanda per il rilascio di licenza per l'autotrasporto di cose in conto proprio Alla PROVINCIA DI TRIESTE AREA AMBIENTE E MOBILITÀ U.O. Trasporti e Motorizzazione Via Giuseppe Mazzini, 14 34121 Trieste

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE Ce COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE 06 Ce commercio estero e internazionalizzazione 1 01 Commercio estero e internazionalizzazione L Ufficio commercio estero e internazionalizzazione svolge attività

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI DEMOGRAFICI I Servizi Demografici si occupano dello Stato Civile, dell Anagrafe, del Servizio Elettorale e della Leva. Qui di seguito sono indicate le modalità operative

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE DISTINTA DEI LIBRI E DELLE SCRITTURE CONTABILI DA BOLLARE E NUMERARE. Presentata dal Sig.

REGISTRO DELLE IMPRESE DISTINTA DEI LIBRI E DELLE SCRITTURE CONTABILI DA BOLLARE E NUMERARE. Presentata dal Sig. DISTINTA DEI LIBRI E DELLE SCRITTURE CONTABILI DA BOLLARE E NUMERARE Bologna, Numero protocollo Presentata dal Sig. RELATIVA ALLA SEGUENTE IMPRESA: Ditta (ragione o denominazione sociale): con sede in:

Dettagli

CIRCOLARE 52/D. Roma, 28 dicembre 2006. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI. Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI

CIRCOLARE 52/D. Roma, 28 dicembre 2006. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI. Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI CIRCOLARE 52/D Protocollo: 1653 Rif.: Allegati: 2 Vs. Roma, 28 dicembre 2006 Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI Alle Direzioni Circoscrizionali

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI ARTICOLO 1 - Finalità La Camera di Commercio di Trapani, nell ambito del progetto

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET PAG. 1 1 trimestre 2012 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET Il presente bando è adottato con determinazione del Segretario Generale n. 355 del

Dettagli

DOMANDA di LICENZA per l attività di Pubblico Spettacolo / Trattenimento per capienze superiori a 200 persone

DOMANDA di LICENZA per l attività di Pubblico Spettacolo / Trattenimento per capienze superiori a 200 persone Bollo Al Sig. SINDACO del Comune di SAN PANCRAZIO SALENTINO(BR) DOMANDA di LICENZA per l attività di Pubblico Spettacolo / Trattenimento per capienze superiori a 200 persone DOMANDA di LICENZA ai sensi

Dettagli

Ex Distretto Sociale N19 (ex N7) Comune Capofila Afragola LA MERIDIANA ONLUS

Ex Distretto Sociale N19 (ex N7) Comune Capofila Afragola LA MERIDIANA ONLUS Ex Distretto Sociale N19 (ex N7) Comune Capofila Afragola perché non c è posto migliore della tua casa LA MERIDIANA ONLUS ISTITUZIONE DI UN REGISTRO PUBBLICO DI AGENZIE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO

Dettagli

VADEMECUM PER LE IMPRESE SVIZZERE CHE INTENDONO SVOLGERE ATTIVITA IN ITALIA

VADEMECUM PER LE IMPRESE SVIZZERE CHE INTENDONO SVOLGERE ATTIVITA IN ITALIA VADEMECUM PER LE IMPRESE SVIZZERE CHE INTENDONO SVOLGERE ATTIVITA IN ITALIA 1. PREMESSA Vademecum Versione RV_01_10/03/09 1.1 Generalità Il presente vademecum intende supportare le aziende svizzere che

Dettagli

Periodico informatico - Registrazione presso il Tribunale di Varese al n. 457 - Anno 1 - Numero 8 - Settembre 2004 Newsletter della Camera di Commercio di Varese n 8 - Settembre 2004 Secondo Bando Saturno

Dettagli

PROGETTO ANGELI ANTIBUROCRAZIA F.A.Q.

PROGETTO ANGELI ANTIBUROCRAZIA F.A.Q. Definizione e Utilità del Certificato di Origine F.A.Q. 1. Cosa si intende per Paese di origine della merce? Per Paese di origine della merce si intende il Paese nel quale la merce è stata interamente

Dettagli

Numerazione e Vidimazione registri di carico e scarico rifiuti

Numerazione e Vidimazione registri di carico e scarico rifiuti Area Ambiente e Sicurezza Numerazione e Vidimazione registri di carico e scarico rifiuti Dal 13 febbraio 2008, i registri di carico e scarico rifiuti devono essere numerati e vidimati dalla Camera di Commercio

Dettagli

Depositi IVA: procedure di introduzione ed estrazione dei beni di Massimo Gabelli e Davide Rossetti (*)

Depositi IVA: procedure di introduzione ed estrazione dei beni di Massimo Gabelli e Davide Rossetti (*) Depositi IVA: procedure di introduzione ed estrazione dei beni di Massimo Gabelli e Davide Rossetti (*) Procedure Premessa La disciplina del deposito IVA (di cui all art. 50-bis del D.L. n. 331/1993) è

Dettagli

CONSORZIO IMPRESE CANAVESANE

CONSORZIO IMPRESE CANAVESANE IMPRESE CANAVESANE Sistema Qualità Certificato ISO 9001 (N. 50 100 1910) Ivrea, 18 giugno 2009 Alle Aziende aderenti a Confindustria Canavese IMPORTANTE alla c.a. del Titolare o Legale Rappresentante Oggetto:

Dettagli

MARCHIO D IMPRESA NAZIONALE

MARCHIO D IMPRESA NAZIONALE 1 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA TRAPANI UFFICIO BREVETTI E MARCHI CORSO ITALIA, 26 TRAPANI - III PIANO TEL. 0923 876-264 e-mail: caterina.badalucco@tp.camcom.it E CONSIGLIABILE

Dettagli

Il programma di avvio contiene i seguenti elementi, alcuni dei quali si ritrovano nella compilazione del tradizionale business plan:

Il programma di avvio contiene i seguenti elementi, alcuni dei quali si ritrovano nella compilazione del tradizionale business plan: Allegato A Regolamentazione per lo start up d impresa per i lavoratori socialmente utili che si sono dimessi volontariamente dai rispettivi progetti ex DGR 352/2011, all. A (categoria di riferimento: disoccupati

Dettagli

Documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli. (nuove regole dal 1 agosto 2013)

Documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli. (nuove regole dal 1 agosto 2013) Documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli (nuove regole dal 1 agosto 2013) 1 Regolamento CE 314/2012 del 12/04/2012 (è una modifica del Reg. CE 436/2009 sui documenti di accompagnamento del

Dettagli

Settore servizi demografici

Settore servizi demografici Settore servizi demografici Sede: Piazza del Municipio, 1 26832 Cervignano d Adda Responsabile del Settore: Raimondi Cominesi Renata Orario di apertura degli sportelli: dal lunedì al sabato dalle ore 8,30

Dettagli

AVVISO INDAGINE DI MERCATO

AVVISO INDAGINE DI MERCATO COMUNE DI SANT ANASTASIA ( PROVINCIA di NAPOLI ) Area Finanziaria - Servizio Tributi Ufficio TARI Piazza Siano n.2 80048 Sant Anastasia AVVISO INDAGINE DI MERCATO Per manifestazione di interesse a partecipare

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Tecnica U.O. Ambiente

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Tecnica U.O. Ambiente BANDO PER L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI E SOLARI TERMICI Criteri e procedure Premessa Le comunicazioni relative a tutte le fasi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE (Deliberazione della Giunta della Camera di Commercio di Roma n. 59 del 21/04/2008)

Dettagli

Il/La sottoscritto/a Cognome. Nome C.F. Cittadinanza Sesso: M F Luogo nascita: Stato. Provincia Comune Data nascita / / Residenza: Provincia Comune

Il/La sottoscritto/a Cognome. Nome C.F. Cittadinanza Sesso: M F Luogo nascita: Stato. Provincia Comune Data nascita / / Residenza: Provincia Comune MODULO per la SEGNALAZIONE CERTIFICATA d INIZIO dell ATTIVITA di NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE da compilare e presentare in originale e in copia al Servizio SUAP Attività Economiche Ufficio Autoservizi

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER LA CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO

DOCUMENTI NECESSARI PER LA CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO DOCUMENTI NECESSARI PER LA CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale il giorno della convocazione presso l Ufficio

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2013

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2013 Art. 1 Finalità e risorse BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2013 Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale,

Dettagli

AREA A - SERVIZIO I - REGISTRO IMPRESE ALBI E RUOLI ANAGRAFE MODALITA DI EROGAZIONE

AREA A - SERVIZIO I - REGISTRO IMPRESE ALBI E RUOLI ANAGRAFE MODALITA DI EROGAZIONE LISTA DEI SERVIZI EROGATI ALL UTENZA Anno 2013 AREA A - SERVIZIO I - REGISTRO IMPRESE ALBI E RUOLI ANAGRAFE SERVIZI MODALITA DI EROGAZIONE IMPRESE UFFICIO COMPETENTE Iscrizione/modifica/cancellazione(su

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE

BANDO PER LA CONCESSIONE BANDO PER LA CONCESSIONE Dl CONTRIBUTI PER LA BONIFICA, RIMOZIONE E SMALTIMENTO DI COPERTURE IN AMIANTO DA FABBRICATI ED EDIFICI AD USO CIVILE, PRODUTTIVO, COMMERCIALE, TERZIARIO ED AGRICOLO. ANNO 2015

Dettagli

CORSO DI METODOLOGIA CLASSI PRIME SEZIONE LICEO

CORSO DI METODOLOGIA CLASSI PRIME SEZIONE LICEO CLASSE 1^ SEZIONE A INDIRIZZO SCIENTIFICO MARTEDI 01 SETTEMBRE 2015 MERCOLEDI 02 SETTEMBRE 2015 ORE 10.45 11.45 CLASSE 1^ SEZIONE D INDIRIZZO SCIENZE APPLICATE MARTEDI 01 SETTEMBRE 2015 ORE 8.30 9.30 ORE

Dettagli

Le informazioni specifiche di CI ed aggiunte al documento ministeriale sono riportate attraverso i testi inseriti all interno di una cornice.

Le informazioni specifiche di CI ed aggiunte al documento ministeriale sono riportate attraverso i testi inseriti all interno di una cornice. GUIDA DI COSMETICA ITALIA ALLA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MODULO DI RICHIESTA (CSM-CLV-M1), ALL INVIO E AL RILASCIO DEI CLV PER L ESPORTAZIONE VERSO PAESI EXTRA-UE Il presente documento è redatto da Cosmetica

Dettagli

C o m u n e d i L a s c a r i (Provincia Regionale di Palermo) Piazza Aldo Moro,6. Regolamento del Progetto Credito Imprese Lascari

C o m u n e d i L a s c a r i (Provincia Regionale di Palermo) Piazza Aldo Moro,6. Regolamento del Progetto Credito Imprese Lascari C o m u n e d i L a s c a r i (Provincia Regionale di Palermo) Piazza Aldo Moro,6 Regolamento del Progetto Credito Imprese Lascari Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 59 del 22.10.2010

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTUATIVE IN MATERIA DI PUBBLICAZIONE DEI PROTESTI CAMBIARI TITOLO PRIMO. Art.1. Criteri generali

DISPOSIZIONI ATTUATIVE IN MATERIA DI PUBBLICAZIONE DEI PROTESTI CAMBIARI TITOLO PRIMO. Art.1. Criteri generali DISPOSIZIONI ATTUATIVE IN MATERIA DI PUBBLICAZIONE DEI PROTESTI CAMBIARI (DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N.272 DEL 29 OTTOBRE 2008) TITOLO PRIMO DOMANDE DI CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DEI PROTESTI A SEGUITO

Dettagli

IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE

IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE Dopo il bonus elettrico arriva il bonus gas, un aiuto riservato alle famiglie in difficoltà economica o numerose,

Dettagli

COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività DICHIARA

COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività DICHIARA AGENZIE DI AFFARI (Art.115 TULPS) Al Comune di Bucine Servizio Attività Produttive Polizia Amministrativa COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività Il/La sottoscritto/a........ DICHIARA di iniziare la

Dettagli

REQUISITI PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO

REQUISITI PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO PASSAPORTI Per ottenere il rilascio o il rinnovo del passaporto ordinario, ci si può rivolgere direttamente all Ufficio Passaporti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, sito a Chieti, Piazza

Dettagli

INVITO AD UNA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA SELEZIONE DI OPERATORI AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE A

INVITO AD UNA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA SELEZIONE DI OPERATORI AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE A INVITO AD UNA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA SELEZIONE DI OPERATORI AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE A AF - L Artigiano in fiera 19^ Mostra mercato internazionale dell artigianato Fiera Rho Milano, 29

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI ORIGINE

ISTRUZIONI PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI ORIGINE ISTRUZIONI PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI ORIGINE Revisione del 04.06.2013. Sommario ISTRUZIONI PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI ORIGINE... 1 IL CERTIFICATO DI ORIGINE... 2 DESCRIZIONE DELLE MERCI...

Dettagli

Polizia Municipale. Pratiche artigianato

Polizia Municipale. Pratiche artigianato Polizia Municipale L unità operativa Polizia Municipale si occupa di tutte le varie problematiche, inerenti alla vigilanza in materia stradale, edilizia e rurale, circoscritte nell ambito del territorio

Dettagli

O L L A T V I D I M A Z I O N E. Normativa di riferimento. Ufficio competente. Tasse di concessione governativa

O L L A T V I D I M A Z I O N E. Normativa di riferimento. Ufficio competente. Tasse di concessione governativa BOLLATURAB DI LIBRI E REGISTRI O L L A T D.P.R. 26/10/1972, n. 641 art. 23 d.lgs. 18/08/2000, n. 267 U Circ. Min. 03/05/1996, n. 108/E R Risoluzione del Ministero delle Finanze 31/05/1975, n. 402149 A

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL CERTIFICATO DI ORIGINE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL CERTIFICATO DI ORIGINE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL CERTIFICATO DI ORIGINE Una volta entrati nel sistema è necessario caricare la piattaforma con i fondi sufficienti per consentire l'invio telematico della pratica: nella

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 14 Informativa OGGETTO: Attività Produttive. Commercio su area pubblica. Determinazione

Dettagli

Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano

Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano N. 15/2015 MODALITÀ DI PAGAMENTO DELL'IMPOSTA DI BOLLO SUGLI ATTI EDILIZI PRESENTATI TELEMATICAMENTE Disposizione tecnico

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO Home Care Premium 2012 Comune di Lanciano COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO PER L ISTITUZIONE DI

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2014

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2014 Art. 1 Finalità e risorse BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2014 Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale,

Dettagli

All. A Allegato alla deliberazione di Giunta Camerale n. 38 del 5.06.14

All. A Allegato alla deliberazione di Giunta Camerale n. 38 del 5.06.14 All. A Allegato alla deliberazione di Giunta Camerale n. 38 del 5.06.14 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L AVVIO DI NUOVE IMPRESE IN PROVINCIA DI MASSA-CARRARA Art. 1 Finalità

Dettagli

BANDO CONTRIBUTI PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE

BANDO CONTRIBUTI PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE Approvato con Determinazione Dirigenziale n 757 del 24/06/2015 BANDO CONTRIBUTI PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO SERVIZI ISTITUZIONALI E ALLE IMPRESE Premesso che : al fine

Dettagli

Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014

Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014 Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014 Bando per il sostegno ai processi di brevettazione delle imprese della provincia di Piacenza Premessa La Camera di commercio di Piacenza

Dettagli

GUIDA ALLA BOLLATURA DI REGISTRI E LIBRI SOCIALI

GUIDA ALLA BOLLATURA DI REGISTRI E LIBRI SOCIALI GUIDA ALLA BOLLATURA DI REGISTRI E LIBRI SOCIALI Aggiornamento marzo 2015 La legge 383/01 ha introdotto, con decorrenza 25 ottobre 2001, alcuni importanti novità in materia di bollatura di scritture e

Dettagli

S.A.P. NA. Sistema Ambiente Provincia di Napoli S.p.A. a socio unico

S.A.P. NA. Sistema Ambiente Provincia di Napoli S.p.A. a socio unico AVVISO PER LA FORMAZIONE DELL ALBO DEI FORNITORI DI BENI, SERVIZI E LAVORI DELLA SOCIETA SISTEMA AMBIENTE PROVINCIA DI NAPOLI SPA a socio unico 1. Premessa a. In conformità a quanto previsto dall art.

Dettagli

COMUNE DI POGGIO RENATICO Provincia di Ferrara 3^ AREA GESTIONE DEL TERRITORIO

COMUNE DI POGGIO RENATICO Provincia di Ferrara 3^ AREA GESTIONE DEL TERRITORIO Sportello Unico delle Attività Produttive COMUNE DI POGGIO RENATICO Provincia di Ferrara 3^ AREA GESTIONE DEL TERRITORIO Prot n. 3174 BANDO COMUNALE PER ASSEGNAZIONE POSTEGGI ISOLATI NELLE FRAZIONI DI

Dettagli

La Semplificazione delle Procedure Amministrative LISTINO 2014. Serietà, competenza e professionalità caratterizzano i nostri servizi

La Semplificazione delle Procedure Amministrative LISTINO 2014. Serietà, competenza e professionalità caratterizzano i nostri servizi La Semplificazione delle Procedure Amministrative LISTINO 2014 Serietà, competenza e professionalità caratterizzano i nostri servizi APM SERVICES SRL 20144 Milano, Via Savona n. 2/A Tel. 02 86453881 r.a

Dettagli

Settore Gestione del Territorio. Permesso di costruire. Permesso di costruire per variante edilizia. Fattore della qualità

Settore Gestione del Territorio. Permesso di costruire. Permesso di costruire per variante edilizia. Fattore della qualità Settore Gestione del Territorio Fattore della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato.

Dettagli

ISCRIZIONE ANAGRAFICA DEI CITTADINI COMUNITARI

ISCRIZIONE ANAGRAFICA DEI CITTADINI COMUNITARI ISCRIZIONE ANAGRAFICA DEI CITTADINI COMUNITARI INFORMAZIONI PER RICHIESTA DI RESIDENZA E RILASCIO ATTESTAZIONI (aggiornamento: marzo 2009) 1. ISCRIZIONE DI CITTADINO COMUNITARIO (dall'estero dopo l'11/04/2007)

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Requisiti di ammissibilità al contributo

Art. 1 Finalità. Art. 2 Requisiti di ammissibilità al contributo Il presente bando vige in regime de minimis (ex Reg.CE 1998/2006, Reg. CE 15353/2007 ereg. CE 75/2007 ) 1 Art. 1 Finalità 1. La Camera di Commercio di Pistoia, anche al fine di sostenere il mantenimento

Dettagli

PROGETTO TEMPORARY EXPORT MANAGER Supporto alle imprese per il commercio con l estero AVVISO PUBBLICO

PROGETTO TEMPORARY EXPORT MANAGER Supporto alle imprese per il commercio con l estero AVVISO PUBBLICO PROGETTO TEMPORARY EXPORT MANAGER Supporto alle imprese per il commercio con l estero AVVISO PUBBLICO Art. 1 - DESCRIZIONE E FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura

Dettagli

BOLLATURA E NUMERAZIONE LIBRI SOCIALI OBBLIGATORI E ALTRI LIBRI O REGISTRI PER I QUALI L OBBLIGO DELLA BOLLATURA E PREVISTO DA NORME SPECIALI.

BOLLATURA E NUMERAZIONE LIBRI SOCIALI OBBLIGATORI E ALTRI LIBRI O REGISTRI PER I QUALI L OBBLIGO DELLA BOLLATURA E PREVISTO DA NORME SPECIALI. Avvertenze generali Occorre compilare il modello DISTINTA VIDIMAZIONI indicando le generalità di chi presenta il modello (può essere anche un incaricato dell impresa) e i dati identificativi dell impresa,

Dettagli

L anno 2011, il giorno 25 del mese di luglio, presso la sede della Provincia di Arezzo. Tra

L anno 2011, il giorno 25 del mese di luglio, presso la sede della Provincia di Arezzo. Tra CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA DI AREZZO ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI AUTORIZZATI ANNO

Dettagli