IL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE ALL ESTERO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE ALL ESTERO"

Transcript

1

2

3 IL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE ALL ESTERO UNA SCELTA VOLONTARIA DI SOLIDARIETÀ MULTICULTURALE E MULTIETNICA Cosa è L'articolo 9 della legge 6 marzo 2001, n. 64 istitutiva del Servizio Civile Nazionale, prevede che i giovani volontari possano prestare la propria attività anche presso "enti e amministrazioni operanti all'estero, nell'ambito di iniziative assunte dall'unione Europea, nonché in strutture per interventi di pacificazione e cooperazione fra i popoli, istituite dalla stessa UE o da organismi internazionali operanti con le medesime finalità ai quali l'italia partecipa". Il Servizio civile all'estero, favorisce lo sviluppo della cooperazione tra Stati e consente di condividere con azioni collettive valori comuni che ravvicinano le società civili a sostegno dell'impegno dei giovani in una società sovranazionale. Ogni anno si ripete l'esperienza unica e straordinaria di giovani che scelgono di impegnarsi in progetti all'estero. Il Servizio civile all'estero è di esclusiva competenza dell'ufficio Nazionale per il Servizio Civile. Cosa offre E' una occasione particolare di crescita ed arricchimento personale e professionale, strumento particolarmente efficace per diffondere la cultura della solidarietà e della pace tra i popoli. Il volontario all'estero diventa educatore di pace e mediatore di conflitti non solo interreligiosi ma anche interculturali. Il trattamento economico dei volontari impiegati all'estero prevede che il compenso base mensile di 433,80 venga integrato con una indennità giornaliera di 15,00 per tutto il periodo di permanenza all'estero, oltre a un contributo per le spese di vitto e alloggio di 20,00 al giorno che viene corrisposto all'ente titolare del progetto ovvero al volontario se il progetto viene realizzato da una Amministrazione dello stato centrale. In tutto il percorso grande importanza assume la formazione, come preparazione allo svolgimento del servizio civile, con la finalità di accrescere nei giovani la partecipazione attiva alla vita della società e la consapevolezza sul significato della scelta e dell'esperienza da realizzare. Le aree tematiche della formazione specifica dei volontari sono inerenti agli specifici settori di impiego previsti dalla legge n.64 del 2001.

4 Cosa si fa I giovani che scelgono di svolgere il Servizio civile all'estero sono impegnati in aree geografiche solitamente disagiate e ciò implica una grande capacità di adattamento. E' richiesta una buona conoscenza di una delle lingue ufficiali (inglese, francese, spagnolo). Se si considerano i settori, quelli che impegnano maggiormente i ragazzi in servizio all'estero sono relativi all'assistenza, all'educazione e Promozione Culturale, preceduti da un'area di intervento relativa ad "attività varie". Un cospicuo numero di volontari è impegnato anche nella Cooperazione ai sensi della legge n.49 del Assistenza Si presta assistenza alle famiglie in situazioni disagiate, di povertà e miseria, ai bambini, ai giovani in difficoltà combattendo l'analfabetismo. Si contribuisce alla ricostruzione nei paesi dove i conflitti armati hanno lasciato segni indelebili, diffondendo la cultura della pace e dell'integrazione tra i popoli, favorendo la promozione del dialogo e della cooperazione in aree geografiche che potenzialmente rimangono generatrici di conflitti. Attività varie Si tratta di attività multifunzionali programmate secondo tipologie e modalità che variano a seconda del territorio e della domanda dell'utenza. Il Servizio Civile Nazionale Cooperazione allo sviluppo La cooperazione allo sviluppo è parte integrante della politica estera dell'italia e persegue obiettivi di solidarietà tra i popoli e di piena realizzazione dei diritti fondamentali dell'uomo, ispirandosi ai principi sanciti dalle Nazioni Unite e dalle convenzioni CEE-ACP. Essa è finalizzata al soddisfacimento dei bisogni primari e in primo luogo alla salvaguardia della vita umana, alla autosufficienza alimentare, alla valorizzazione delle risorse umane, alla conservazione del patrimonio ambientale, all'attuazione e al consolidamento dei processi di sviluppo endogeno e alla crescita economica, sociale e culturale dei paesi in via di sviluppo. La cooperazione allo sviluppo deve essere altresì finalizzata al miglioramento della condizione femminile e dell'infanzia ed al sostegno della promozione della donna.

5 I numeri Dal 2001 al 2010 sono stati coinvolti in questa esperienza volontari. Il bando 2010 vede la realizzazione di 90 progetti, con 454 volontari richiesti. È possibile conoscere i progetti che hanno impegnato i volontari e le volontarie e le aree geografiche interessate consultando, sul sito dell'ufficio nazionale: la Mappa di Peters. Come si partecipa Ogni anno l'ufficio emana dei bandi per mettere a concorso i posti nei progetti di Servizio Civile Nazionale presentati dagli Enti da realizzare in Italia e all'estero. In ogni bando l'allegato 1 riporta distintamente l'elenco dei progetti da realizzare in Italia e quelli all'estero con l'indicazione del numero dei volontari che dovranno realizzarli. Un motore di ricerca presente sul sito Cerca il tuo progetto consente di effettuare la scelta di quello più idoneo all'interessato. Alla scelta del progetto segue la domanda da presentare all'ente. Possono partecipare alla selezione tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età. Il numero dei volontari è fissato annualmente sulla base delle risorse finanziarie disponibili. Il Servizio civile all'estero si differenzia da quello nazionale per le modalità di partecipazione: la permanenza all'estero nel paese scelto varia da 6 a 8 mesi in ragione delle attività previste dal progetto prescelto. Contatti Il sito: Il Call center è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore alle 19.30, il costo è di una telefonata urbana da tutta Italia. Numero telefono: L'URP è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30; lunedì, mercoledì, giovedì anche dalle alle Si trova in: Via San Martino della Battaglia Roma Telefono: /

6 Carta di impegno etico del SCN Carta di impegno etico del Servizio Civile Nazionale L'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile e gli Enti che partecipano ai progetti di Servizio Civile Nazionale: - sono consapevoli di partecipare all'attuazione di una legge che ha come finalità il coinvolgimento delle giovani generazioni nella difesa della Patria con mezzi non armati e non violenti, mediante servizi di utilità sociale. Servizi tesi a costituire e rafforzare i legami che sostanziano e mantengono coesa la società civile, rendono vitali le relazioni all'interno delle comunità, allargano alle categorie più deboli e svantaggiate la partecipazione alla vita sociale, attraverso azioni di solidarietà, di inclusione, di coinvolgimento e partecipazione, che promuovono a vantaggio di tutti il patrimonio culturale e ambientale delle comunità, e realizzano reti di cittadinanza mediante la partecipazione attiva delle persone alla vita della collettività e delle istituzioni a livello locale, nazionale, europeo ed internazionale; - considerano che il Servizio Civile Nazionale propone ai giovani l'investimento di un anno della loro vita, in un momento critico di passaggio all'età e alle responsabilità dell'adulto, e si impegnano perciò a far sì che tale proposta avvenga in modo non equivoco, dichiarando cosa al giovane si propone di fare e cosa il giovane potrà apprendere durante l'anno di Servizio civile presso l'ente, in modo da metterlo nelle migliori condizioni per valutare l'opportunità della scelta; - affermano che il Servizio Civile Nazionale presuppone come metodo di lavoro "l'imparare facendo", a fianco di persone più esperte in grado di trasmettere il loro saper fare ai giovani, lavorandoci insieme, facendoli crescere in esperienza e capacità, valorizzando al massimo le risorse personali di ognuno;

7 - riconoscono il diritto dei volontari di essere impegnati per le finalità del progetto e non per esclusivo beneficio dell'ente, di essere pienamente coinvolti nelle diverse fasi di attività e di lavoro del progetto, di verifica critica degli interventi e delle azioni, di non essere impiegati in attività non condivise dalle altre persone dell'ente che partecipano al progetto, di lavorare in affiancamento a persone più esperte in grado di guidarli e di insegnare loro facendo insieme; di potersi confrontare con l'ente secondo procedure certe e chiare fin dall'inizio a partire delle loro modalità di presenza nell'ente, di disporre di momenti di formazione, verifica e discussione del progetto proposti in modo chiaro ed attuati con coerenza; - chiedono ai giovani di accettare il dovere di apprendere, farsi carico delle finalità del progetto, partecipare responsabilmente alle attività dell'ente indicate nel progetto di Servizio Civile Nazionale, aprendosi con fiducia al confronto con le persone impegnate nell'ente, esprimendo nel rapporto con gli altri e nel progetto il meglio delle proprie energie, delle proprie capacità, della propria intelligenza, disponibilità e sensibilità, valorizzando le proprie doti personali ed il patrimonio di competenze e conoscenze acquisito, impegnandosi a farlo crescere e migliorarlo; - si impegnano a far parte di una rete di soggetti che a livello nazionale accettano e condividono le stesse regole per attuare obiettivi comuni, sono disponibili al confronto e alla verifica delle esperienze e dei risultati, nello spirito di chi rende un servizio al Paese ed intende condividere il proprio impegno con i più giovani. Carta di impegno etico del SCN

8 Quello che i volontari scrivono Ho imparato, di Maura, Venezuela. Gennaio 2010 Il Servizio Civile Nazionale È proprio vero che non si finisce mai di imparare Ho imparato a toccare i miei limiti, sia fisici che comportamentali diventando cosciente del fatto che posso arrivare fin qui oltre no! ho imparato a non giudicare le persone dall'apparenza è proprio vero che per conoscere una persona devi "camminare nei suoi mocassini almeno per tre lune " ho imparato quanto possa essere superficiale curare solo l'aspetto esteriore se poi dentro non c'è nessun tipo di valore da portarsi appresso ho imparato ad adattarmi a tutto e a tutti condividendo perfino le mutande nei momenti più cruciali ho imparato che prima delle tue esigenze ci sono quelle dei bambini tu vieni sempre dopo ho imparato a ridere quando sotto la doccia nel bel mezzo dell'insaponatura finisce l'acqua ad apprezzare il silenzio e i momenti di solitudine ho imparato che a volte può succedere di sentirsi sfiniti per tutto quello che è successo nonostante siano solamente le 8 del mattino allora ci si deve rimboccare le maniche e andare avanti! per vivere basta veramente poco perché non me ne sono accorta prima? ho imparato a non dare nulla per scontato nel mantenere le relazioni oltre oceano capendo quali sono le persone veramente importanti che anche nei piccoli gesti mi sono state vicine in tutti questi mesi grazie!

9

10 NATIONAL CIVIC SERVICE ABROAD A CHOICE FOR MULTICULTURAL AND MULTIETHNIC SOLIDARIT Y What it is Article 9 of Law n.64, 6th March 2001, instituted by the National Civic Service, states that youngsters can also work in "institutions and administrations abroad working within European Union programmes, including those for peaceful intervention and cooperation between different races, instituted by the European Union itself or by international organs operating with identical aims to those of Italy". Civic Service abroad, favours the cooperation between countries and enables the sharing of common values by collective social actions supporting youth volunteer work in a society with no geographical borders. This unique and extraordinary experience is repeated yearly of youngsters who choose to do voluntary work abroad. Civic Service abroad is the exclusive competence of the National Office for Civic Service. What it offers It is a special occasion for personal and professional enrichment and growth, an efficient way of spreading solidity and peace between races. Who volunteers for overseas service becomes a teacher of peace and an intermediary of religious and also cultural conflict. Volunteers working overseas receive a basic monthly salary of plus a daily rate of for all the time they are abroad as well as a living allowance of per day which is paid to the institution in charge of the project or directly to the person concerned if the project is under the control of a central state administration. Much importance is given to the formation of voluntary workers preparing them for an active participation in social life and making them aware of the significance of the choice made and the experience about to be gained. The main areas of formation specific to volunteers are inherent to the specific work sector of the 2001 Law 64.

11 What it does Youngsters who choose to work voluntarily abroad are usually sent to geographically poor areas which require a great spirit of adaptability. A good knowledge of one of the official languages (English, French or Spanish) is necessary. The major areas where youngsters are employed are Assistance, Education and Cultural Promotion with priority given to an area of intervention relative to "Various Activities". A large number of volunteers are also employed in Cooperation as defined in the 1987 Law n.49. Assistance Assistance is given to families in situations of poverty and misery, to children and to young people in difficulty by fighting illiteracy. Help is given in reconstruction to those countries where armed conflict has left indelible signs by spreading the culture of peace and integration between races and favouring promotion of dialogue and cooperation in geographical areas that remain potential generators of conflict. Various Activities These are multifunction activities planned according to typology and conditions that alter according to territory and consumer demand. Development cooperation Development cooperation is an integral part of Italian foreign policy and follows objectives of solidarity between people and the full recognition of human rights inspired by the principles sited by the United Nations and CEE-ACP conventions. The final aim is to satisfy basic needs and primarily save human life, from self sufficiency to making the most of human resources, from the conservation of the environment to the making and consolidation of endogenous processes and the economic, social and cultural growth of developing countries. The cooperation in development must also be aimed at the improvement of the position of women and young children and to sustaining women's rights.

12 Numbers From 2001 to 2010, volunteers have taken part in this experience foresees the realization of 90 projects requiring 454 volunteers. More information regarding these projects and in which volunteer workers were involved and specific geographical areas can be found on the UNSC website: Mappa di Peters. How to apply Every year UNSC announces the possibility to apply for positions as voluntary workers in projects presented by institutions both in Italy and abroad. The enclosed item n.1 gives a list of projects for Italy and abroad with indications of the number of volunteers necessary. The search site Cerca il tuo progetto helps those interested to find the project most suitable to them. Once a project has been chosen the application form follows. Applications may be made by all Italian citizens between the ages of 18 and 28. The number of volunteer workers is fixed each year by the financial resources available. Voluntary work abroad differs from that in Italy: the stay abroad in the country chosen varies from 6 to 8 months depending of the activities foreseen by the project chosen. Contacts Web: Call center: from Monday to Friday 8.30 to URP: Monday to Friday to 9.00 to Mondays, Wednesdays and Thursdays to Tel E mail Address: Via San Martino della Battaglia Rome

13 What volunteers have written I learnt by Maura, Venezuela, January 2010 It's true that lessons never finish.... I learnt my limits, both physically and behaviour wise finding out that I could push myself so far and no farther! I learnt not to judge people by appearances.. it's true that to know someone you have to "walk in his moccasins for at least three moons " I learnt how superficial it is to take care of one's external appearance if inside there are no values I learnt to adapt to everything and everyone - even sharing my knickers in the most crucial moments I learnt that before my needs come those of children - you always come next I learnt to smile even when the water gave up in the middle of a shower And to appreciate both silence and moments alone I learnt that even if you are so tired you feel you can't continue at 8 in the morning you pull yourself together and carry on To live one needs such a little... why didn't I realize this earlier? I learnt not to take anything for granted in keeping lost distance relations realizing which people are really important who by the small gestures have been close to me these months...thank you.

14 The ethic pledge of the National Civic Service The National Office for Civic Service and the companies which take part in National Civic Service projects: - are aware of taking part in the carrying out of a law which aim is to involve the younger generations in the defence of their country without arms or violence through services useful to society. Services made to build and reinforce bonds that sustain and maintain a civil society, making relations within the community vital through actions of solidarity, inclusion, involvement and participation, which promote the cultural and environmental patrimony of the community for the advantage of all and form citizen networks by means of active participation in communal life at all levels both national and international; - take into consideration that the National Voluntary Service asks youngsters to dedicate one year of their lives, in the critical moment of entering the responsibility of adulthood, and therefore pledge that any proposals made are clear, stating what is expected of each volunteer and what he or she can gain during the year he or she is working, so as to be able to clearly make up his or her mind regarding the opportunity chosen; - agree that the National Civic Service takes for granted that the work method is that of "learning while you work" next to people more experienced and able to transmit their know how

15 to youngsters, working together, growing in experience and ability, making the most of the personal resources of each one; - are aware that the volunteer works for the project and not exclusively for the benefit of the institution, to be fully involved in the different phases of the work programme of the project, to check criticisms of actions, to not be used in activities not shared by other people in the project, to work together with people more experienced and able to guide and teach them, to confront with the institution following specified and clear procedures from the beginning of their relationship with same, to be given formation time, verify and discuss project proposals in a clear way; - ask the youngsters to accept the duty to learn, take responsibility for the project, actively participate in the institutions activities, having faith in fellow workers, giving their best physically and mentally and valorising their personal abilities and the patrimony of competence and know how gained, pledging to help it grow; - pledge to be part of a network of people who on a national level accept and share the same rules to reach common objectives, are open to confrontation of experiences and results, in the spirit of who gives a service to his or her country and who intends to share his work with those younger.

16 LE SERVICE CIVIL DANS LE CADRE DE LA COOPERATION A L'ETRANGER DECISION VOLONTAIRE DE SOLIDARITE MULTICULTURELLE ET MULTIETHNIQUE De quoi s agit-il? L'article 9 de la loi 64 du 6 mars 2001, instituant le Service Civil National, établit que les jeunes volontaires puissent déployer leur activité même auprès des "organismes et administrations exerçant à l'étranger dans le domaine d'initiatives prises par l'union Européenne, ainsi que dans des structures d'interventions de paix et de coopération entre les peuples instituées par l'ue elle-même, ou par des organismes internationaux intervenant dans les mêmes buts que ceux de l'italie". Le Service civil à l'étranger, favorise le développement de la coopération entre les États et permet, au moyen d'actions collectives, de partager des valeurs communes qui rapprochent les sociétés civiles dans le soutien de l'engagement des jeunes dans une société supranationale. Chaque année voit se répéter l'expérience unique et extraordinaire de jeunes qui décident de s'engager dans des projets à l'étranger. Le Service civil à l'étranger est exclusivement du ressort du Bureau National pour le Service Civil. Qu offre-t-il? C'est une occasion particulière de croissance et d'enrichissement personnel et professionnel, un instrument particulièrement efficace de diffusion de la culture de la solidarité et de la paix entre les peuples. À l'étranger, le volontaire devient éducateur de paix et médiateur de conflits aussi bien interreligieux qu'interculturels. Le traitement économique des volontaires employés à l'étranger prévoit que les 433,80 de rémunération de base mensuelle soient complétés par une indemnité journalière de 15,00 pendant toute la période de permanence à l'étranger en plus d'une indemnité de 20,00 par jour de frais de repas et logement, versée à l'organisme titulaire du projet, ou bien au volontaire lorsque le projet est réalisé par une administration de l'état central. Une grande importance est revêtue au cours du parcours par la formation, comme préparation au développement du service civil, en vue d'accroître chez les jeunes, la participation active à la vie de la société et la conscience du sens du choix accompli et de l'expérience à réaliser. Les secteurs thématiques de la formation spécifique des volontaires se rapportent aux secteurs spécifiques d'emploi prévus par la loi 64 de 2001.

17 Qu est ce qui est fait? Les jeunes qui choisissent le Service civil à l'étranger sont impliqués dans des zones géographiques habituellement difficiles, ce qui demande une grande capacité d'adaptation. Il est demandé d'avoir une bonne connaissance d'une des langues officielles (anglais, français, espagnol). Les secteurs qui engagent le plus les jeunes en service à l'étranger se rapportent à l'assistance, l'education et la Promotion Culturelle, précédés par une zone d'intervention dans des "activités diverses". Un grand nombre de volontaires est également engagé dans la Coopération conformément à la loi 49 de Assistance L'aide est amenée aux familles défavorisées, pauvres et dans la misère, aux enfants, aux jeunes en difficulté pour combattre l'analphabétisme. On contribue à la reconstruction dans les pays où les luttes armées ont laissé des traces ineffaçables, à travers la diffusion de la culture de la paix et de l'intégration entre les peuples, en favorisant la promotion du dialogue et de la coopération dans des zones géographiques qui demeurent, en puissance, des causes de conflits. Activités diverses Il s'agit d'activités multifonctionnelles programmées selon des typologies et modalités qui varient par rapport au territoire et à la demande des usagers. Coopération au développement La coopération au développement est partie intégrante de la politique étrangère de l'italie; elle poursuit des objectifs de solidarité entre les peuples et de réalisation complète des droits fondamentaux de l'homme sur la base des principes établis par les Nations Unies et par les conventions CEE-ACP. Elle vise la satisfaction des besoins primaires et, en premier lieu, la sauvegarde de la vie de l'homme, du besoin alimentaire, la valorisation des ressources humaines, la conservation du patrimoine environnemental, la réalisation et la consolidation des processus de développement endogène et la croissance économique, sociale et culturelle des pays en voie de développement. La coopération au développement doit être également finalisée à l'amélioration de la condition de la femme et de l'enfance et au soutien de la promotion de la femme.

18 Les chiffres volontaires ont été impliqués dans cette expérience, de 2001 à L'appel d'offres 2010 voit la réalisation de 90 projets, avec une demande de 454 volontaires. Il est possible de prendre connaissance des projets qui ont impliqué les volontaires et les zones géographiques concernées en se rendant sur le site de Bureau national: la Mappa di Peters. Comment y participer? Tous les ans le Bureau lance des avis de concours aux postes des projets de Service Civil National présentés par les Organismes, à réaliser en Italie et à l'etranger. Dans chaque avis l'annexe 1 donne de manière distincte la liste des projets à réaliser en Italie et à l'étranger en indiquant le nombre de volontaires qui devront les réaliser. Un moteur de recherche sur le site Cerca il tuo progetto permet d'établir le projet le plus approprié à la personne concernée. Le choix du projet est suivi par la demande à présenter à l'organisme. Seuls les citoyens italiens âgés de 18 à 28 ans maximum peuvent participer à cette sélection. Le nombre de volontaires est établi annuellement sur la base des ressources financières disponibles. Le Service civil à l'étranger se différencie du Service National à partir des modes de participation: la permanence à l'étranger dans le pays choisi varie de 6 à 8 mois par rapport aux activités prévues par le projet préalablement choisi. Les contacts Le site: Call center: , disponible du lundi au vendredi de 8h30 à 19h30 URP: du lundi au vendredi de 9h00 à 12h30 lundi, mercredi et jeudi de 14h30 à 16h30 Téléphone: E- mail Adresse: via San Martino della Battaglia, ROME

19 Ce que les volontaires ecrivent J'ai appris, de Maura, Venezuela. Janvier 2010 C'est vraiment vrai que l'on ne finit jamais d'apprendre J'ai appris à connaître mes limites, aussi bien physiques que comportementales en prenant conscience du fait que je pouvais arriver jusque-là. Pas plus! J'ai appris à ne pas juger les personnes selon leur apparence...et, c'est aussi vrai que pour connaître une personne il faut "marcher sur ses pas pendant au moins trois lunes..." J'ai appris à quel point il est superficiel de ne soigner que l'aspect extérieur lorsqu'aucun genre de valeur n'existe intérieurement J'ai appris à m'adapter à tout et à tous et à échanger le plus intime de nous-mêmes dans les moments les plus cruciaux J'ai appris qu'avant nos propres besoins il y avait ceux des enfants. toujours avant les nôtres. J'ai appris à rire même lorsque, plein de savon, l'eau de la douche se termine. à apprécier le silence et les moments de solitude J'ai appris qu'il arrive quelques fois de se sentir à plat pour tout ce qui est arrivé même s'il n'est que 8 heures du matin et qu'il faut donc retrousser ses manches et aller de l'avant! Il faut vraiment peu pour vivre pourquoi ne l'ai-je pas compris avant? J'ai appris à ne rien considérer comme évident dans les rapports outre-atlantique. et j'ai compris qui sont les personnes vraiment importantes qui, même dans les petits gestes, m'ont épaulé pendant tous ces mois.merci!

20 La Charte d'engagement éthique du Service Civil National Le Bureau National pour le Service Civil et les Organismes qui participent aux projets de Service Civil National: - sont conscients du fait de participer à la réalisation d'une loi qui vise l'implication des jeunes générations dans la protection de la Patrie sans armes et sans violence, moyennant des services d'utilité sociale. Des services qui tendent à construire et à renforcer les liens d'existence et de maintien de la cohésion de la vie civile; des services qui font vivre les rapports à l'intérieur des communautés, étendent la participation sociale aux catégories les plus faibles et défavorisées, et ce par l'inclusion, l'implication et la participation - qu'ils encouragent à l'avantage de tous - au patrimoine culturel et environnemental des communautés, et par la réalisation de réseaux de citoyens grâce à la participation active des personnes à la vie de la collectivité et des institutions au niveau local, national, européen et international; - considèrent que le Service Civil National propose aux jeunes d'investir une année de leur vie à un moment critique de passage à l'âge et aux responsabilités de l'adulte, et s'engagent, par conséquent, à ce que cette proposition arrive à un moment sans équivoque, en déclarant ce que l'on propose au jeune de faire et ce que le jeune pourra apprendre durant l'année de Service civil auprès de l'organisme, de manière à ce qu'il soit dans les meilleures conditions pour étudier la possibilité de son choix; - affirment que le Service Civil National suppose la méthode de travail "apprendre en faisant", aux côtés de personnes plus expertes capables de transmettre leur savoir faire aux jeunes, en travaillant avec eux, en les faisant croître en expérience et capacité, et en mettant au maximum en valeur les ressources personnelles de chacun;

21 - reconnaissent le droit des volontaires d'être engagés pour les objectifs du projet, et pas pour le bénéfice exclusif de l'organisme, d'être complètement impliqués dans les différentes phases d'activité et de travail du projet, de vérification critique des interventions et des actions, de ne pas être impliqués dans des activités non partagées par d'autres personnes de l'organisme qui participent au projet, de travailler épaulés par des personnes expertes capables de les guider et de leur enseigner en travaillant ensemble; de pouvoir se confronter avec l'organisme selon des procédures certaines et claires dès le début à partir de leurs modalités de présence dans l'organisme, de disposer de moments de formation, vérification et discussion du projet de manière claire et réalisés avec cohérence; - demandent aux jeunes d'accepter de devoir apprendre, de se charger des objectifs du projet, de participer de manière responsable aux activités de l'organisme indiquées dans le projet de Service Civil National, en s'ouvrant avec confiance à la confrontation avec les personnes engagées dans l'organisme, en déployant dans le rapport avec les autres, le mieux de leur énergie, de leurs capacités, de leur intelligence, de leur disponibilité et sensibilité, en valorisant leurs dons personnels et le patrimoine de compétences et connaissances acquis en s'engageant à le faire croître et à l'améliorer; - s'engagent à faire partie d'un réseau de sujets qui, au niveau national, acceptent et partagent les mêmes règles pour réaliser des objectifs communs, et sont disposés à la confrontation et à la vérification des expériences et des résultats, dans l'esprit de celui qui rend un service au Pays et entend partager son engagement avec les plus jeunes.

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Cliquer ici pour accéder aux tarifs et à la licence

Cliquer ici pour accéder aux tarifs et à la licence Pigafetta, Filippo (1533-1604). Relatione del reame di Congo et delle circonvicine contrade, tratta dalli scritti e ragionamenti di Odoardo Lopez portoghese per Filippo Pigafetta,... 1591. 1/ Les contenus

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione

1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione Nota della Redazione 1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione scientifica Revue des questions scientifiques n. XXVII del 1920. Benché le Œuvres edite

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

1. E indispensabile da sapere! Les must 1. Sì, è piacevole cominciare con la parola di assenso: sì Oui 2. A volte però non c è scelta, e siamo

1. E indispensabile da sapere! Les must 1. Sì, è piacevole cominciare con la parola di assenso: sì Oui 2. A volte però non c è scelta, e siamo 1. E indispensabile da sapere! Les must 1. Sì, è piacevole cominciare con la parola di assenso: sì Oui 2. A volte però non c è scelta, e siamo costretti a dire no... chi vi sente capisce subito che per

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR Compréhension de l oral CONSIGNES Début de l épreuve : Appuyez sur la touche

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

Il quale stabilisce «1. Ogni persona ha diritto al rispetto della sua vita privata e familiare, del suo domicilio e della sua corrispondenza».

Il quale stabilisce «1. Ogni persona ha diritto al rispetto della sua vita privata e familiare, del suo domicilio e della sua corrispondenza». RIVISTA N 3/2011 DATA PUBBLICAZIONE: 05/07/2011 AUTORE: Daniele Butturini Ricercatore in Diritto costituzionale, Università degli Studi di Verona NOTE A MARGINE DI CORTE E.D.U. HAAS CONTRO SVIZZERA SOMMARIO:

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori Trasformare le persone da esecutori a deleg-abili rappresenta uno dei compiti più complessi per un responsabile aziendale, ma è anche un opportunità unica per valorizzare il patrimonio di competenze aziendali

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

BANDO 2015 ART. 1 ART. 2

BANDO 2015 ART. 1 ART. 2 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAMERINO CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 10 BORSE DI STUDIO PER IL PERFEZIONAMENTO ALL ESTERO DI NEOLAUREATI MAGISTRALI O LAUREATI ANTE DM 509/99. BANDO 2015 ART. 1 È' indetto

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Mario Rotta. eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo

Mario Rotta. eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo Quali strategie possono essere applicate con successo nel Life Long Learning, tenendo conto degli scenari attuali? Emerge

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

DOMANDA PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO / TRANSPORT REQUEST FORM www.southlands.it - info@southlands.it

DOMANDA PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO / TRANSPORT REQUEST FORM www.southlands.it - info@southlands.it DOMANDA PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO / TRANSPORT REQUEST FORM www.southlands.it - info@southlands.it NUMERO CONTRATTO IL SOTTOSCRITTO..... (FATHER / LEGAL GUARDIAN) I THE UNDERSIGNED) NATO A

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Codice Etico. Code of Ethics. Società per Azioni Piazzale Enrico Mattei, 1-00144 Roma Tel. +39 06598.25947 Fax +39 06598.22169 www.eni.

Codice Etico. Code of Ethics. Società per Azioni Piazzale Enrico Mattei, 1-00144 Roma Tel. +39 06598.25947 Fax +39 06598.22169 www.eni. Codice Etico Società per Azioni Piazzale Enrico Mattei, 1-00144 Roma Tel. +39 06598.25947 Fax +39 06598.22169 www.eni.it Codice Etico Aprile 2008 Codice Etico Approvato dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

DIALOGHI SULL ORIENTAMENTO DALLE ESPERIENZE AI MODELLI

DIALOGHI SULL ORIENTAMENTO DALLE ESPERIENZE AI MODELLI Temi&Strumenti Studi e ricerche 25 Temi&Strumenti Studi e ricerche 25 L orientamento non è più quello di un tempo. Pare, questa, una delle tante affermazioni comuni che vengono regolarmente pronunciate

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli