Relazione attività di ricerca. Anno 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione attività di ricerca. Anno 2014"

Transcript

1 Università degli Studi di Bergamo Relazione attività di ricerca Anno 2014 CE.R.CO Centro di ricerca sulla complessità Via Salvecchio Bergamo Direttore: prof. Gianluca Bocchi

2 INDICE 1. Componenti del Comitato scientifico e Giunta 2. Finalità 3. Assegni di ricerca 4. Progetti di ricerca per tipologia di finanziamento 5. Attività di terza missione e altre attività organizzate nell ambito della struttura 5.1. Attività di divulgazione scientifica e culturale (seminari, cicli di seminari o conferenze, convegni, workshops, mostre), altre iniziative di terza missione 5.2. Attività e partecipazioni correlate allo sviluppo di relazioni internazionali nell ambito degli studi del Centro. 6. Risultati dell attività di ricerca 7. Relazione del direttore 7.1. Gestione della ricerca attuata dal Centro. Valutazione e riesame dell attività svolta in rapporto ai risultati raggiunti ed agli obiettivi che ci si era prefissati per il Obiettivi da realizzare a breve-medio termine, relative azioni strategiche e presumibili fonti di finanziamento 2

3 1. COMPONENTI DEL COMITATO SCIENTIFICO E GIUNTA Composizione Giunta dal al Prof. Mauro Ceruti, Presidente Prof. Gianluca Bocchi, Direttore Prof. Giuseppe Fornari Prof. Gianfranco Rusconi Prof. Andrea Salanti Collaboratori delle attività di ricerca del Centro Dott.ssa Chiara Brambilla Dott.ssa Anna Lazzarini Dott.ssa Luisa Damiano Dott.ssa Raffaella Trigona Dott. Luigi Cepparone 2. FINALITÀ Il CE.R.CO. si pone lo scopo di sviluppare metodologie, contesti interdisciplinari e tecniche di ricerca comprese quelle audivisive, multimediali e ipermediali nell ambito delle scienze demoetnoantropologiche e dele scienze dell epistemologia e della complessità. Il Centro promuove e favorisce la comunicazione con i centri di ricerca che abbiano per obiettivo l analisi culturale della contemporaneità e delle sue radici storiche e scientifiche 3. ASSEGNI DI RICERCA - Titolare assegno: Chiara Brambilla - Titolo progetto: (Ri)pensare i borderscapes euro-africani: dis-locazioni e ri-locazioni di frontiera tra Europa, Africa e mondo mediterraneo, tra colonialismo e post-colonialismo - Responsabile scientifico del progetto: Gianluca Bocchi - Durata: 3 anni - Ente finanziatore: progetto europeo EUBORDERSCAPES - Anno bando : Titolare assegno: Anna Lazzarini - Titolo progetto: Postmodernità urbana. Luoghi, flussi, corpi, reti, linguaggi e relazioni. - Responsabile scientifico del progetto: Gianluca Bocchi - Durata: 1 anno + proroga - Ente finanziatore: Ateneo - Anno bando : 2012 (proroga 10 mesi fino a maggio 2014) 3

4 4. PROGETTI DI RICERCA per tipologia di finanziamento 4.1 Progetti di ricerca in corso attivati in esercizi precedenti - Ricerca internazionale: titolo: Borders and Socio-Political Landscapes Changing Border Concepts as Governance, Challenge and Political Innovation in Post-Cold War Europe and the World Responsabile scientifico: Gianluca Bocchi 5. ATTIVITÀ DI TERZA MISSIONE E ALTRE ATTIVITÀ ORGANIZZATE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA Attività di divulgazione scientifica e culturale (seminari, cicli di seminari o conferenze, convegni, workshops, mostre), altre iniziative di terza missione SEMINARIO Docente responsabile: Gianluca Bocchi Titolo del seminario: Pensare/Agire/Abitare Zingonia: Politiche, Pratiche, Esperienze e Rappresentazioni di un Borderscape tra Locale e Globale Relatori: Chiara Brembilla, Deni Ruggeri (NMBU Norwegian University of Life Sciences, Landscape Architecture and Spatial Planning); Valeria Fedeli, Carolina Pacchi (Politecnico di Milano); Marco Vanoli (Cooperativa Kinesis); Filippo Simonetti (Unione Tecnica Architetti Associati Bergamo); Stefano Landoni (Regione Lombardia - Direzione Generale Casa, Housing Sociale e Pari Opportunità); Eugenio Mora, Lorena Peccolo (Istituto Comprensivo Verdellino); Luisella Traversi Guerra (ROBUR e ROBUR Solidale onlus); Claudio Ceruti, Federico Colleoni, Adil Beddari, Veronica Mezzasalma, Roberto Trussardi (Rete di Supporto Comitato Abitanti Torri Zingonia Abitare Zingonia); Gianni Mazzoleni (Gruppo Quelli della Zingonia ), Kamà Abdou Samath (Presidente Comitato Abitanti Torri Zingonia) Data: 28/11/2014 Partecipazione del dott. Luigi Cepparone (collaboratore del CE.R.CO) al seminario Forme della cultura e della didattica nell'era digitale (tenutosi a Bergamo il 14/5/2014 e organizzato dal dipartimento di Scienze umane e sociali) con l intervento Dalla Repubblica dei letterati alla comunità di pratica digitale degli studi umanistici. 6. RISULTATI DELL ATTIVITA DI RICERCA I dati sono stati estratti in data 31/03/2015 dalla Collezione Prodotti della Ricerca presente in Aisberg a cura dell Ufficio Ricerca e Trasferimento tecnologico ARTICOLI BRAMBILLA, Chiara, (2014). Shifting Italy/Libya borderscapes at the interface of EU/Africa borderland: a genealogical outlook from the colonial era to post-colonial scenarios. ACME: an international E-Journal for critical geographies, 13 (2), BOUGLEUX, Elena, (2014). Formazione, tecnologia e mercati nel contesto di una multinazionale. EtnoAntropologia, 2 (1),

5 CAPITOLI DI LIBRO BRAMBILLA, Chiara, MORI, Luca, (2014). Paesaggi originari. Rappresentazione degli spazi di vita dell'infanzia. In Cepollaro, Gianluca; Morelli, Ugo (Eds.), Paesaggio lingua madre (pp.43-61). Trento: Erickson BRAMBILLA, Chiara, (2014). Educare all intercultura attraverso il paesaggio: valenza generativa di uno spazio liminare tra identità e alterità. In Cepollaro, Gianluca; Morelli, Ugo (Eds.), Paesaggio lingua madre (pp ). Trento: Erickson 5

6 7. RELAZIONE DEL DIRETTORE 7.1 Gestione della ricerca attuata dal Centro. Valutazione e riesame dell attività svolta in rapporto ai risultati raggiunti ed agli obiettivi che ci si era prefissati per il Sono proseguite le fasi di ricerca del progetto europeo 7PQ EUROBORDERSCAPES dal titolo Borders and Socio-Political Landscapes. Changing Border Concepts as Governance, Challenge and Political Innovation in Post-Cold War Europe and the World ; sono stati svolti i seguenti Work Package (WP) previsti nella programmazione delle attività progettuali: WP 5 - Post-colonial Bordering and Euro-African Borderscapes Casi di Studio Borderscape italo-tunisino (in Italia: Mazara del Vallo e il più ampio contesto della Provincia di Trapani, con attenzione alle connessioni con Palermo e la sua Provincia così come anche con la Provincia di Agrigento; in Tunisia: Tunisi/La Goulette e Mahdia, da dove proviene la maggior parte dei migranti tunisini che vivono a Mazara del Vallo). Bergamo città e provincia (con particolare riguardo al caso del contesto suburbano di Zingonia) e Mazara del Vallo. WP6 - Borders and Critical Geopolitics of Neighbourhood Casi di Studio Borderscape italo-tunisino (in Italia: Mazara del Vallo e il più ampio contesto della Provincia di Trapani, con attenzione alle connessioni con Palermo e la sua Provincia così come anche con la Provincia di Agrigento; in Tunisia: Tunisi/La Goulette e Mahdia, da dove proviene la maggior parte dei migranti tunisini che vivono a Mazara del Vallo). WP10 - Border Crossings and Cultural Production Casi di Studio Borderscapes euro-africani nel Mediterraneo (Particolare riferimento al caso del borderscape Italia[Sicilia]/Nord Africa[Tunisia], letto attraverso il riferimento all isola di Lampedusa) Più precisamente, la mia ricerca condotta a Lampedusa si è focalizzata su due casi di studio particolarmente calzanti rispetto agli obiettivi di ricerca di questo WP, volti a indagare gli aspetti connessi alla produzione culturale che ruota intorno alla rappresentazione delle frontiere e dei loro attraversamenti: Il LampedusaInFestival (http://www.lampedusainfestival.com) Porto M (https://askavusa.wordpress.com/con-gli-oggetti/porto-m/) Per ciascun WP, l attività di ricerca del Ce.R.Co. (RTD) ha previsto sia una parte di lavoro on-desk (prevalentemente bibliografia per i temi di ciascun WP e di coordinamento tra di essi) che on-field, vale a dire una ricerca empirica sul campo, continuando le attività già cominciate nel corso del primo anno e mezzo del progetto (giugno 2012-dicembre 2013). Più precisamente, l attività di ricerca on-field, legata ai casi di studio di cui è responsabile il Ce.R.Co nel più ampio quadro progettuale, s inserisce altresì nel WP 12 - Case Studies and Fieldwork. Per lo studio sul campo dei casi di studio descritti, oltre alla dott.ssa Chiara Brambilla, research fellow all interno del Progetto europeo con assegno di ricerca Ce.R.Co., si è prevista la selezione di due collaboratori alla raccolta dati: l uno per il contesto locale di Bergamo e della sua Provincia, con particolare riguardo al caso di Zingonia; l altro per la ricerca nell ambito del borderscape italo/tunisino. 6

7 Per quanto riguarda le attività scientifiche si è proceduto, in collaborazione con BC Today, allo svolgimento della fase di produzione del video-documentario sul borderscape italo/tunisino, che costituisce un deliverable importante a nome del Ce.R.Co per il WP 5. La dott.ssa Brambilla è stata accompagnata dai videomaker e operatori di BC Today in due sue missioni di ricerca sul campo, durante le quali è stato girato il documentario rispettivamente a Mazara del Vallo (maggio 2014); a Tunisi e a Mahdia in Tunisia (agosto 2014). I primi risultati della ricerca condotta dal Ce.R.Co. nell ambito di EUBORDERSCAPES sono stati esposti nei report scientifici (Interim WP Report), presentati per ciascun WP tematico a marzo Nel corso del 2014, il Ce.R.Co. ha organizzato un evento importante per la disseminazione a livello locale e nazionale delle attività e dei risultati di ricerca all interno della più ampia cornice progettuale internazionale di EUBORDERSCAPES (vedasi seminario del 28/11/2014 al 5.1. Di seguito si evidenziano le partecipazioni ad eventi internazionali nell ambito delle reti scientifiche di Euroborderscapes Partecipazione alla giornata di studi Geopolitica e Geoclinica dei Popoli in Fuga. Esplorazioni multidisciplinari sull accoglienza ai rifugiati (Firenze, 29 marzo 2014) Il prof. Gianluca Bocchi ha curato l organizzazione dell evento e ha presentato il contributo Spazi geopolitici globali. Migrazioni forzate, crisi endemica degli stati, diritti umani ; la dott.ssa Chiara Brambilla ha presentato il contributo Borderscapes euro-africani. Variazioni di frontiera, migrazioni e relazioni complesse tra confini esterni e confini interni attraverso il Mediterraneo ) Partecipazione alla prima conferenza ufficiale di Escapes, Transiti, barriere, libertà: cercare rifugio nel Mediterraneo e in Europa (Milano, aprile 2014) La dott.ssa Chiara Brambilla ha presentato il contributo Borderscapes euro/africani e soggettività politiche dei migranti attraverso il Mediterraneo. Esperienze artistiche e culturali contro-egemoniche dal LampedusaInFestival ) Partecipazione al IV Workshop EUBORDERSCAPES (Joensuu Finlandia, 7-8 giugno 2014) Il prof. Gianluca Bocchi e la dott.ssa Chiara Brambilla hanno presentato degli interventi sul lavoro di ricerca svolto dall èquipe del Ce.R.Co., negli incontri relativi al WP 5 e WP 6. Partecipazione del prof. Bocchi alla Association for Borderlands Studies 2014 World Conference: Post-Cold War Borders Global Trends and Regional Responses (Joensuu - Finlandia, 9-13 giugno 2014); la dott.ssa Chiara Brambilla ha presentato gli interventi Exploring the Migration-Border Nexus In and Around Africa Through the Borderscapes Lens e Euro/African Borderscapes and Migrants Political Subjectivities Across the Mediterranean: Counter-Hegemonic Cultural and Artistic Experiences from the Lampedusa In Festival ) Partecipazione all evento artistico/scientifico su confini e migrazioni intitolato The Art of Bordering: Economies, Performances and Technologies of Migration Control (Museo MAXXI Roma, ottobre 2014) in cui la dott.ssa Chiara Brambilla ha presentato l intervento Navigating the Euro/African Border and Migration Nexus Through the Borderscape Lens: Counter-Hegemonic Cultural and Artistic Experiences from the LampedusaInFestival 7.2 Obiettivi da realizzare a breve-medio termine, relative azioni strategiche e presumibili fonti di finanziamento Obiettivo 1 Proseguirmento delle fasi di ricerca del progetto europeo 7PQ Euroborderscapes. Il progetto, nel 2015, vedrà impegnata l Università di Bergamo in diversi wordpackages, e precisamente: WP 5 - Post-colonial Bordering and Euro-African Borderscapes; WP6 - Borders and Critical Geopolitics of Neighbourhood; WP10 - Border Crossings and Cultural Production; WP 12 Case studies and fieldwork. Per ciascun WP l attività di ricerca prevede sia una parte di lavoro on-desk sia una parte di 7

8 lavoro on-field. Obiettivo 2 Organizzazione di eventi e di seminari relativi ai temi di ricerca di Euroborderscapes e disseminazione dei suoi risultati In particolare, per i primi mesi dell anno si stanno organizzando: - Un evento culturale composto, a sua volta, da eventi di diversa natura (seminario di studi e formazione, presentazione di libro, performance artistiche, teatrali e musicali, proiezione di film documentari) sui temi di ricerca trattati dal Ce.R.Co nell ambito del WP 10 Border Crossings and Cultural Production e del WP 5 Post-Colonial Bordering and Euro-African Borderscapes del progetto EUBORDERSCAPES. Al fine di consentire una ricaduta locale, in termini di disseminazione dei risultati del progetto, si prevede anche una collaborazione con il Lab80 di Bergamo per l organizzazione di appuntamenti culturali legati ai temi oggetto dell evento culturale. Poiché trasversale alle attività di ricerca condotte dal team del Ce.R.Co nell ambito di Euroborderscapes, l evento culturale sarà pensato assumendo come suo fuoco d attenzione il Mediterraneo, nel suo carattere di spazio-frontiera tra Europa e Africa. L evento sarà anche occasione per la presentazione del film-documentario realizzato sul borderscape italo-tunisino dal team di ricerca del Ce.R.Co in collaborazione con il Lab80. Il documentario sarà anche presentato nell ambito di diversi Festival che riflettono sulla rappresentazione filmica delle migrazioni contemporanee nel Mediterraneo. - A partire dal seminario di studi e formazione sul caso di studio di Zingonia che è previsto per il 28 novembre 2014, si procederà, nel corso del 2015, con l obiettivo di promuovere altri eventi di disseminazione delle attività di ricerca del Progetto in cooperazione con gli attori locali impegnati a vario titolo nel pensare o nell agire nella realtà di Zingonia. Ciò anche con l obiettivo di portare tali eventi di disseminazione fuori dalle mura accademiche e sul territorio stesso di Zingonia. - Stiamo attualmente progettando temi e struttura di altri due importanti convegni internazionali per la seconda metà del 2015, di cui renderemo conto prossimamente nelle occasioni formalmente incaricate a ciò. Obiettivo 3 Partecipazione a conferenze internazionali nell ambito delle reti scientifiche di Euroborderscapes, In particolare le attività di ricerca che sta attualmente conducendo il CERCO nell ambito del progetto EUBORDERSCAPES dovranno essere presentate e discusse al VI workshop generale del progetto che si terrà a Grenoble (Francia) il 18 e 19 maggio Oltre alle collaborazioni scientifiche instaurate per il lavoro svolto nell ambito del Progetto Europeo - 7PQ EUBORDERSCAPES con i suoi partner, nel corso del 2015 s intratterranno collaborazioni internazionali specifiche: - Con il Nijmegen Centre for Border Research (NCBR) della Radbound University di Nimega (Olanda); - Con l Università di Tromsø (Norvegia); - Con il Progetto Europeo 7PQ EUBORDERREGIONS anch esso coordinato dalla Università di Eastern Finland e in particolare, con l Università di Roma La Sapienza e l Università di Barcellona; - Con la University of East London (Regno Unito); - Con la Norwegian University of Life Sciences e, in particolare, il Dipartimento di Landscape Architecture and Spatial Planning; - Con il Progetto Europeo 7PQ MeLa European Museums in an Age of Migrations, coordinato dal Politecnico di Milano. - Con STEP - Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio (Trentino School of Management, Trento). Per quanto riguarda le pubblicazioni segnaliamo che, a seguti del successo scientifico riscosso dalla Conferenza Mapping Conceptual Change in Thinking European Borders, tenutasi presso l Università degli Studi di Bergamo dal 3 al 5 luglio 2013, nell ambito del progetto EUBORDERSCAPES, il prof. Gianluca Bocchi e la dott.ssa Chiara Brambilla stanno curando, insieme al prof. James Scott e al dott. Jussi Laine (University of Eastern Finland - Coordinatore di EUBORDERSCAPES), il volume Border Imaginations, Imaginaries and Images: From Bordering to Borderscapes, per il quale ai curatori è stato fatto un contratto dalla casa editrice Ashgate, per la pubblicazione del libro nella collana di Ashgate dedicate agli studi sulle frontiere (Ashgate Border Region Series). 8

9 Obiettivo 4 Perseguimento della aree di ricerca garantite dai ricercatori associati al CERCO, attraverso partecipazione ad eventi e a convegni, pubblicazione, associazioni con varie istituzioni. Attualmente sono delineate le seguenti aree di ricerca: - Scienze ed epistemologia dell artificiale (biologia sintetica, robotica, vita artificiale), con tutte le ricadute a vasto raggio della conferenza pionieristica tenuta a Bergamo nel Antropocene, l era umana della storia naturale con la valutazione dell impatto della nostra specie sugli ecosistemi e sulla biosfera in genere. Questa area è stata delineata da una collaborazione di una ricercatrice associata al CERCO con un progetto della Haus der Kulturen der Welt a Berlino. - Formazione per insegnanti ed educatori sui temi dell interculturalità,della complessità, dell uso costruttivo delle tecnologie informatiche, con approfondimento del tema teorico della narrazione. Anche una tale prospettiva è stata delineata in taluni eventi pubblici del

Relazione attività di ricerca. Anno 2015

Relazione attività di ricerca. Anno 2015 Università degli Studi di Bergamo Relazione attività di ricerca Anno 2015 CE.R.CO Centro di ricerca sulla complessità Via Salvecchio 19 24129 Bergamo Direttore: prof. Gianluca Bocchi cerco@unibg.it www.unibg.it/cerco

Dettagli

SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016

SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016 SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016 IPRASE propone in collaborazione con la Graduate School of Business del Politecnico di Milano, un percorso per i Dirigenti scolastici

Dettagli

2002 Frequenza dei corsi Progetti di sviluppo e Monitoraggio e progetti di sviluppo presso ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale).

2002 Frequenza dei corsi Progetti di sviluppo e Monitoraggio e progetti di sviluppo presso ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale). Erica Cislaghi Nata a Milano, il 08 Febbraio 1972 E-mail: erica.cislaghi@unibg.it Via Gramsci 53 20037 Paderno Dugnano MILANO - STUDI E FORMAZIONE 2007 Titolare di assegno di ricerca presso il Dipartimento

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENTAL STUDIES

REGOLAMENTO DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENTAL STUDIES REGOLAMENTO DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENTAL STUDIES (proposta deliberata dal Senato Accademico nella seduta del 23 maggio 2013 e approvata dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 23 maggio

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R.

PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R. PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R. E L ONG ASSOCIAZIONE ITALIANA PER IL WORLD WIDE FUND FOR NATURE - ONLUS WWF ITALIA PROTOCOLLO D'INTESA TRA

Dettagli

Con il contributo di

Con il contributo di Con il contributo di Bando di selezione per il conferimento di una borsa di studio per il progetto di ricerca Prima guerra mondiale: la grande trasformazione Tema di studio: Letteratura e Prima guerra

Dettagli

IL SEMINARIO INTERNAZIONALE DI STUDI LA MOSTRA PIER LUIGI NERVI: GLI STADI

IL SEMINARIO INTERNAZIONALE DI STUDI LA MOSTRA PIER LUIGI NERVI: GLI STADI IL SEMINARIO INTERNAZIONALE DI STUDI LA MOSTRA PIER LUIGI NERVI: GLI STADI CANTIERE NERVI: LA COSTRUZIONE DI UN IDENTITÀ C.S.A.C. Centro Studi e Archivio della Comunicazione e Parma Urban Center, in occasione

Dettagli

CURRICULUM VITAE PROFILO SINTETICO

CURRICULUM VITAE PROFILO SINTETICO AntonellaBruzzese ArchitettoPhD NataaGenova,11.09.1969 ResidenteinViaParacelso5 Milano,20129, C.F.BRZMNT69P51D969S Iscrittaall OrdinedegliArchitetti,Pianificatori,Paesaggistie ConservatoridellaProvinciadiMilano,n.11931

Dettagli

Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità

Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità I annualità Obiettivi. costruire capacità di comunicazione e dialogo interculturale tra gli studenti delle scuole secondarie superiori italiane;.

Dettagli

Allegato 2/D Giudizi collegiali dei commissari sui curricula

Allegato 2/D Giudizi collegiali dei commissari sui curricula Allegato 2/D Giudizi collegiali dei commissari sui curricula Candidato Kalchschmidt Matteo Giacomo Maria: Matteo Kalchschmidt è attualmente ricercatore di ingegneria economico-gestionale presso la Facoltà

Dettagli

SUA-RD Compilazione e Criticità

SUA-RD Compilazione e Criticità SUA-RD Compilazione e Criticità! Assemblea Nazionale ConScienze, Roma, 4 dicembre 20014 PARTE I PARTE II PARTE III Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Sezione A Obietttivi di Ricerca del Dipartimento

Dettagli

Comitato codau per il coordinamento degli uffici ricerca scientifica

Comitato codau per il coordinamento degli uffici ricerca scientifica Comitato CODAU per il Coordinamento degli Uffici di Supporto alla Ricerca Scientifica Promosso da dieci università: Università di Torino, Pavia, Modena e Reggio Emilia, Bologna, Roma La Sapienza, Palermo,

Dettagli

CURRICULUM ACCADEMICO

CURRICULUM ACCADEMICO CURRICULUM VITAE Nome: Salvatore Cognome: Intorrella Data di nascita: 6 ottobre 1962 Luogo di nascita: Comiso (Rg) Residenza: Via Simone Mayr 3 24129 Bergamo e-mail: salvatore.intorrella@unibg.it telefono

Dettagli

L esperienza di accompagnamento. del Piano di Governo del Territorio di Bergamo COMUNE DI BERGAMO IN-FORMAZIONE PARTECIPAZIONE COMUNICAZIONE FUTURA

L esperienza di accompagnamento. del Piano di Governo del Territorio di Bergamo COMUNE DI BERGAMO IN-FORMAZIONE PARTECIPAZIONE COMUNICAZIONE FUTURA COMUNE DI BERGAMO FUTURA L esperienza di accompagnamento P G T del Piano di Governo del Territorio di Bergamo IN-FORMAZIONE PARTECIPAZIONE COMUNICAZIONE MARINA ZAMBIANCHI Dir. Territorio e Ambiente Resp.

Dettagli

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE LA CONFERENZA DEI PRESIDI

Dettagli

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale I beni culturali Il problema I beni culturali un elemento di estremo rilievo per la crescita della cultura e della qualità della vita dei cittadini - possono favorire lo sviluppo di alcune iniziative economiche

Dettagli

IED FOR FUTURE 2012-2015 CYCLOCRACY

IED FOR FUTURE 2012-2015 CYCLOCRACY IED FOR FUTURE CYCLOCRACY IED IED, Istituto Europeo di Design, nasce nel 1966 ed è oggi un eccellenza internazionale, di matrice completamente italiana, che opera nel campo della formazione con una precisa

Dettagli

in collaborazione con con il riconoscimento di In collaborazione con

in collaborazione con con il riconoscimento di In collaborazione con in collaborazione con Dipartimento di Scienze Antropologia Dipartimento di Studi Sociali e Politici con il riconoscimento di In collaborazione con Castello d Albertis Museo delle Culture del Mondo Genova,

Dettagli

Piccolo Atlante della corruzione

Piccolo Atlante della corruzione Piccolo Atlante della corruzione Laboratorio d indagine sulla corruzione Progetto didattico per le Scuole Statali Secondarie di 2 grado Anno Accademico 2014/2015 Proposta di ampliamento su scala nazionale

Dettagli

La Scuola di Volontariato. Il tema: gratuità e felicità. Metodologia didattica

La Scuola di Volontariato. Il tema: gratuità e felicità. Metodologia didattica La Scuola di Volontariato La Scuola di Volontariato è promossa dal Coge Emilia Romagna e dal Coordinamento Centri di Servizio per il Volontariato Emilia Romagna con l intento di stimolare riflessioni sugli

Dettagli

Date (da a) Dal 1 settembre 2004 Tipo di impiego Docente scuola primaria a tempo indeterminato Principali mansioni e responsabilità

Date (da a) Dal 1 settembre 2004 Tipo di impiego Docente scuola primaria a tempo indeterminato Principali mansioni e responsabilità F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANNA MARIA GIANOTTI Nazionalità Italiana Data di nascita ROMA 08/07/1968 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Dal 1 settembre 2004 Docente

Dettagli

Estratto dal verbale della Commissione giudicatrice riunitasi alle ore 10.30 del giorno martedì 19 aprile 2016.

Estratto dal verbale della Commissione giudicatrice riunitasi alle ore 10.30 del giorno martedì 19 aprile 2016. Procedura selettiva per un posto di professore universitario di seconda fascia ex art. 18 legge 30 dicembre 2010 n. 240, presso il Dipartimento di giurisprudenza (sede di Roma), settore scientifico disciplinare

Dettagli

Curriculum vitae sintetico Prof. Fabio Donato

Curriculum vitae sintetico Prof. Fabio Donato Curriculum vitae sintetico Prof. Fabio Donato Ordinario di Economia Aziendale Dipartimento di Economia e Management Università di Ferrara Percorso Universitario Dal 1 Novembre 2012, Vice Direttore del

Dettagli

RIUNIONE COMITATO REGIONALE ANPI LOMBARDIA 19 NOVEMBRE 2009

RIUNIONE COMITATO REGIONALE ANPI LOMBARDIA 19 NOVEMBRE 2009 RIUNIONE COMITATO REGIONALE ANPI LOMBARDIA 19 NOVEMBRE 2009 Antonio PIZZINATO scaletta Relazione -Teniamo questa riunione del Comitato regionale ANPI Lombardia, per compiere una riflessione sull attuale

Dettagli

BANDO di PARTECIPAZIONE THE TRILOGY PART ll - HOMECOMING

BANDO di PARTECIPAZIONE THE TRILOGY PART ll - HOMECOMING BANDO di PARTECIPAZIONE THE TRILOGY PART ll - HOMECOMING UN PROGETTO DI ALA ACCADEMIA LIBERA DELLE ARTI IN COLLABORAZIONE CON ISCFI - ISTITUTO SUPERIORE DI FOTOGRAFIA E COMUNICAZIONE INTEGRATA - E VOID

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROTOCOLLO D INTESA TRA L ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO DIREZIONE REGIONALE PER LA TOSCANA (d ora in avanti INAIL) con sede in Firenze, via Bufalini n. 7, rappresentato

Dettagli

ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA. Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi

ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA. Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi L Associazione Veronese di Psicoterapia Psicoloanalitica è un associazione senza fini di lucro, che

Dettagli

Giunta Regionale del a Campania - Ufficio Stampa

Giunta Regionale del a Campania - Ufficio Stampa Promozione dei percorsi inerenti l educazione alla legalità, alla democrazia, alla cittadinanza responsabile, al contrasto della criminalità organizzata per il triennio 2013-2015 PREMESSO CHE: La Regione

Dettagli

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 Roberta Pastorelli Centro europeo d eccellenza Jean Monnet www.unitn.it/cjm roberta.pastorelli@unitn.it Attività Jean Monnet: Introduzione Promuovono

Dettagli

Scuola di Alta Formazione dell Associazione Italiana di Sociologia

Scuola di Alta Formazione dell Associazione Italiana di Sociologia in collaborazione con UNIVERSITA di GENOVA Dipartimento di Scienze Antropologia UNIVERSITA di MILANO Dipartimento di Studi Sociali e Politici con il riconoscimento di Scuola di Alta Formazione dell Associazione

Dettagli

Con il contributo di

Con il contributo di Con il contributo di Bando di selezione per il conferimento di una borsa di studio per il progetto di ricerca Prima guerra mondiale: la grande trasformazione Ambito della ricerca: Didattica della storia

Dettagli

PROFILO DELL'ASSOCIAZIONE

PROFILO DELL'ASSOCIAZIONE PROFILO DELL'ASSOCIAZIONE L associazione di Promozione Sociale i Ken ONLUS tutela e promuove i diritti di cittadinanza delle persone in situazione di disagio e non, attraverso una partecipazione attiva

Dettagli

FOTOGRAFIE E ARCHITETTURE.

FOTOGRAFIE E ARCHITETTURE. Corso di aggiornamento professionale FOTOGRAFIE E ARCHITETTURE. Dispositivi visivi e rappresentazioni dello spazio a cura di: Antonio Di Cecco, Marco Introini, Peppe Maisto, Alessandra Chemollo, Davide

Dettagli

Osservatorio Regionale per il Diritto allo Studio Universitario 2006/2008 ATTIVITÀ SVOLTA E PROSPETTIVE

Osservatorio Regionale per il Diritto allo Studio Universitario 2006/2008 ATTIVITÀ SVOLTA E PROSPETTIVE Osservatorio Regionale per il Diritto allo Studio Universitario 2006/2008 ATTIVITÀ SVOLTA E PROSPETTIVE IL RUOLO DELL OSSERVATORIO L. R. n. 33/04: la Regione avvia la riforma del sistema del diritto allo

Dettagli

MILLEVOCI CENTRO DI DOCUMENTAZIONE E LABORATORIO PER UN EDUCAZIONE INTERCULTURALE. La sfida di un progetto operativo interistituzionale

MILLEVOCI CENTRO DI DOCUMENTAZIONE E LABORATORIO PER UN EDUCAZIONE INTERCULTURALE. La sfida di un progetto operativo interistituzionale MILLEVOCI CENTRO DI DOCUMENTAZIONE E LABORATORIO PER UN EDUCAZIONE INTERCULTURALE La sfida di un progetto operativo interistituzionale CHI SIAMO Il Centro Interculturale Millevoci è una risorsa che opera

Dettagli

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA PRESENTAZIONE DELLA RICERCA IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA ROMA 23 OTTOBRE 2008 Vorrei ringraziare gli intervenuti, i relatori, le Istituzioni ed il GSE che con la sua collaborazione

Dettagli

Statuto del Museo d'arte contemporanea Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009

Statuto del Museo d'arte contemporanea Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009 Statuto del Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009 1 Art. 1 Denominazione e sede del museo Per iniziativa del Comune di Zavattarello è costituito il del

Dettagli

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali Analisi dei processi interni per l integrazione del risk management nelle organizzazioni

Dettagli

L Open Access negli Statuti degli atenei italiani. Università dell'aquila. Statuto. Art 42 - Sistema Bibliotecario di Ateneo

L Open Access negli Statuti degli atenei italiani. Università dell'aquila. Statuto. Art 42 - Sistema Bibliotecario di Ateneo L Open Access negli Statuti degli atenei italiani Università dell'aquila Art 42 - Sistema Bibliotecario di Ateneo [...] 4. L UAQ fa propri i principi dell'accesso pieno e aperto alla letteratura scientifica

Dettagli

CURRICULUM ATTIVITÀ DIDATTICA E SCIENTIFICA. di FRANCO TUTINO (Siderno, 13 dicembre 1947) franco.tutino@uniroma1.it

CURRICULUM ATTIVITÀ DIDATTICA E SCIENTIFICA. di FRANCO TUTINO (Siderno, 13 dicembre 1947) franco.tutino@uniroma1.it CURRICULUM ATTIVITÀ DIDATTICA E SCIENTIFICA di FRANCO TUTINO (Siderno, 13 dicembre 1947) franco.tutino@uniroma1.it ATTUALE POSIZIONE ACCADEMICA Professore Ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari

Dettagli

BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013

BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013 BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013 Premessa L Associazione Civita, in collaborazione con la Fondazione Pastificio Cerere, bandisce la IV edizione del Premio 6ARTISTA, finalizzato

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE DIPARTIMENTO DI PEDAGOGIA Paola Molteni Dottorato di Ricerca in Pedagogia (Education) Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Scienze della Formazione Largo Gemelli, 1 20123 Milano (ITALY) Tel:

Dettagli

RELIGIONI E CULTURE DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA REALTÀ E MODELLI A CONFRONTO. Programma di dettaglio

RELIGIONI E CULTURE DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA REALTÀ E MODELLI A CONFRONTO. Programma di dettaglio Fondo Europeo per l integrazione di cittadini di Paesi terzi CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE RELIGIONI E CULTURE DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA REALTÀ E MODELLI A CONFRONTO Programma di dettaglio

Dettagli

2nd Parma Nano-Day tavola rotonda

2nd Parma Nano-Day tavola rotonda Il convegno arrivato alla sua seconda edizione rappresenta un importante appuntamento per tutti coloro che lavorano nel campo delle nanotecnologie non solo in ambito universitario, ma anche aziendale.

Dettagli

Francesco Vietti Corso Giulio Cesare 6, 10152 Torino

Francesco Vietti Corso Giulio Cesare 6, 10152 Torino C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Francesco Vietti Corso Giulio Cesare 6, 10152 Torino Telefono 3476313375 Fax / E-mail francescovietti@libero.it Nazionalità Italiana

Dettagli

Presentazione attività

Presentazione attività Il re dei Confini - a cura di Alessandro Carboni L'arte, il paesaggio e l'architettura per bambini Presentazione attività Il Re dei confini è un progetto che promuove attività per bambini sull arte, l

Dettagli

MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO

MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO Il Master in Reportage di viaggio nasce dalla collaborazione tra il Centro Studi CTS, la Società Geografica Italiana e il giornalista e fotografo Antonio Politano. L obiettivo

Dettagli

EXPO VILLAGE EXPO 2015. Progetto di coinvolgimento degli studenti degli Istituti della Provincia di Milano Fondazione PIME Onlus

EXPO VILLAGE EXPO 2015. Progetto di coinvolgimento degli studenti degli Istituti della Provincia di Milano Fondazione PIME Onlus EXPO VILLAGE EXPO 2015 Progetto di coinvolgimento degli studenti degli Istituti della Provincia di Milano Fondazione PIME Onlus Ente proponente Fondazione PIME Onlus è un ente senza scopo di lucro, legato

Dettagli

ATTIVARE RETI E PROMUOVERE PARTNERSHIP FINALIZZATE

ATTIVARE RETI E PROMUOVERE PARTNERSHIP FINALIZZATE SEMINARIO USR LOMBARDIA 2015 ATTIVARE RETI E PROMUOVERE PARTNERSHIP FINALIZZATE Theofanis Vervelacis FORMAZIONE COME.. Vivere l organizzazione nel quotidiano agire Estraniarsi all organizzazione guardarla

Dettagli

I Regolamenti - Le Indicazioni Nazionali

I Regolamenti - Le Indicazioni Nazionali Ministero della Pubblica Istruzione Direzione Generale Regionale per la Sicilia Via Fattori, 60 90146 Palermo Prot. n. 184 out del 22.9.2008 Segr. Ispettiva USR Sicilia I Regolamenti - Le Indicazioni Nazionali

Dettagli

AIPCR PER LE UNIVERSITA D ITALIA 2014

AIPCR PER LE UNIVERSITA D ITALIA 2014 CONCORSO NAZIONALE AIPCR AIPCR PER LE UNIVERSITA D ITALIA 2014 Per tesi di laurea specialistica su tematiche attinenti la viabilità stradale Il Comitato Nazionale Italiano dell Associazione Mondiale della

Dettagli

Il Laboratorio Smart Grid di EnergyLab: obiettivi e primi risultati. Dipartimento di Energia

Il Laboratorio Smart Grid di EnergyLab: obiettivi e primi risultati. Dipartimento di Energia Il Laboratorio Smart Grid di EnergyLab: obiettivi e primi risultati Andrea Silvestri Politecnico otec codi Milano ao Dipartimento di Energia Cos è EnergyLab EnergyLab è una Fondazione senza scopo di lucro

Dettagli

CONVENZIONE 2006-2007. 1 Relazione

CONVENZIONE 2006-2007. 1 Relazione PROGRAMMA INTEGRATO DI EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE CONVENZIONE 2006-2007 1 Relazione Nel corso dei primi mesi di attività sono stati sviluppati i seguenti punti: A. Sperimentazione del laboratorio

Dettagli

PROGETTO WIT. Descrizione del progetto. Susanna Galli, Provincia di Milano. I partner: Settore Welfare, terzo settore, Sostegno fragilità e disabilità

PROGETTO WIT. Descrizione del progetto. Susanna Galli, Provincia di Milano. I partner: Settore Welfare, terzo settore, Sostegno fragilità e disabilità Settore Welfare, terzo settore, Sostegno fragilità e disabilità The European Commission as the Contracting Authority PROGETTO WIT WHITE TASK FORCE ON THE DEVELOPMENT OF SKILLS OF THE SOCIAL WELFARE PROFESSIONALS

Dettagli

Allegato B Dgr n. 1382 del 12/05/2009 pag. 1/7

Allegato B Dgr n. 1382 del 12/05/2009 pag. 1/7 Allegato B Dgr n. 382 del 2/05/2009 pag. /7 Sezione A - ADEMPIMENTI DI LEGGE Gestione Archivio Pace e Gestione attività dell archivio ai sensi articolo 2 lett. c) Diritti Umani presso della L.R. n. 55/999

Dettagli

PROGETTO di ATTIVITÀ INTERCULTURALI

PROGETTO di ATTIVITÀ INTERCULTURALI ISTITUTO COMPRENSIVO di OSIO SOTTO (BG) a. s. 2010-2011 PROGETTO di ATTIVITÀ INTERCULTURALI ACCOGLIENZA ITALIANO L2 DIDATTICA INTERCULTURALE FORMAZIONE Referenti Prof.ssa Alessandra Maiotti Prof. Salvatore

Dettagli

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 1. Due anni dopo la firma della Dichiarazione di Bologna e tre dopo quella

Dettagli

CURRICULUM PROFESSIONALE E VITAE FRANCESCO BARI

CURRICULUM PROFESSIONALE E VITAE FRANCESCO BARI CURRICULUM PROFESSIONALE E VITAE FRANCESCO BARI FORMAZIONE E TITOLI Ha conseguito il diploma di laurea in Giurisprudenza il 15.02.1973 all Università di Napoli con il massimo della votazione (110/110).

Dettagli

ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA GATE - Italy

ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA GATE - Italy ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA GATE - Italy PROGRAMMAZIONE ANNO 2014 2016 ANNO 2014: Costituzione del Centro di Ricerca Nazionale TalentGate a Vicenza. Le attività che il Centro TalentGate avvierà per l anno

Dettagli

Apprendere per competenze nei laboratori di Città della Scienza. Luigi Amodio Direttore di Città della Scienza Napoli, 18 maggio 2015

Apprendere per competenze nei laboratori di Città della Scienza. Luigi Amodio Direttore di Città della Scienza Napoli, 18 maggio 2015 Apprendere per competenze nei laboratori di Città della Scienza Luigi Amodio Direttore di Città della Scienza Napoli, 18 maggio 2015 2 3 Cambiamenti nell istruzione e nel mercato del lavoro XX SECOLO XXI

Dettagli

Giovani e lavoro: dall Università al mondo. I giovani nelle aziende senza confini

Giovani e lavoro: dall Università al mondo. I giovani nelle aziende senza confini Giovani e lavoro: dall Università al mondo. I giovani nelle aziende senza confini Giovani e mondo del lavoro: le ricerche ISTUD Dopo la laurea. Rapporto sul lavoro giovanile ad alta qualificazione (2002)

Dettagli

MIUR Legge 6/2000 Contenuti museali e ambientali per la didattica delle scienze: verso un Sistema E-learning

MIUR Legge 6/2000 Contenuti museali e ambientali per la didattica delle scienze: verso un Sistema E-learning MIUR Legge 6/2000 Contenuti museali e ambientali per la didattica delle scienze: verso un Sistema E-learning Workshop 17 maggio 2014 Il Patrimonio culturale digitale per la didattica Il Progetto MusEd

Dettagli

PROGETTO FINESTRE FOCUS

PROGETTO FINESTRE FOCUS Obiettivo Fornire, alle classi che hanno già realizzato negli anni precedenti il progetto Finestre, la possibilità di approfondire il tema del diritto d asilo attraverso specifici percorsi. La musica,

Dettagli

ROMA CAPITALE DELLA ROBOTICA dai robot didattici alla domotica

ROMA CAPITALE DELLA ROBOTICA dai robot didattici alla domotica ROMECUP 2011 5 TROFEO INTERNAZIONALE CITTÀ DI ROMA DI ROBOTICA ROMA CAPITALE DELLA ROBOTICA dai robot didattici alla domotica Roma, 14-16 marzo 2011 Campidoglio, Sala della Protomoteca ITIS Galileo Galilei,

Dettagli

SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N

SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE A TEMPO DETERMINATO PER IL SETTORE CONCORSUALE 08/D1 PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA - SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ICAR/14 PRESSO IL DIPARTIMENTO

Dettagli

IL POLO DI BOLOGNA EMILIA ROMAGNA Progetto I lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale

IL POLO DI BOLOGNA EMILIA ROMAGNA Progetto I lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale IL POLO DI BOLOGNA EMILIA ROMAGNA Progetto I lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale RISULTATI E PROSPETTIVE Antonio Danieli Direttore Generale Fondazione Golinelli GLI ATTORI Promotori

Dettagli

ARCHITETTI P.P.C. DI FERRARA

ARCHITETTI P.P.C. DI FERRARA DATI GENERALI Ente proponente ORDINE ARCHITETTI P.P.C. DI FERRARA In collaborazione con Centro Ricerche Urbane, Territoriali e Ambientali dell Università degli Studi di Ferrara, Consorzio Formedil Emilia

Dettagli

Alta Formazione e aggiornamento di Mediatori Interculturali per la prevenzione e il contrasto alle Mutilazioni Genitali Femminili

Alta Formazione e aggiornamento di Mediatori Interculturali per la prevenzione e il contrasto alle Mutilazioni Genitali Femminili Istituto Nazionale per la Salute, i Migranti e la Povertà Roma, Italia National Institute for Health, Migrants and Poverty Rome, Italy INMP Presentazione Progetto Macro-area C Formazione Alta Formazione

Dettagli

HOUSING SOCIALE, RIQUALIFICAZIONE URBANA E QUALITÀ DELL ABITARE

HOUSING SOCIALE, RIQUALIFICAZIONE URBANA E QUALITÀ DELL ABITARE HOUSING SOCIALE, RIQUALIFICAZIONE URBANA E QUALITÀ DELL ABITARE a cura degli architetti Roberta Prampolini Daniela Rimondi F/01_FASCICOLO 1_DESCRIZIONE DELLA RICERCA Indice 1. La ricerca 2. Gli obiettivi

Dettagli

L essenziale è Invisibile agli occhi

L essenziale è Invisibile agli occhi L associazione Reorient Olus in collaborazione con l associazione Filo Rosso di Lavís e la Casa Bertolt Brecht di Montevideo Vi invitano a partecipare a: L essenziale è Invisibile agli occhi Processi partecipativi

Dettagli

8 Educare cittadini globali

8 Educare cittadini globali Presentazione Flavia Virgilio è componente (insieme a Davide Zoletto e ad Anselmo Roberto Paolone) del Gruppo di Ricerca in Pedagogia Generale e Sociale dell Università di Udine, da me coordinato. Questa

Dettagli

TERRITORI di MONTAGNA e SVILUPPO LOCALE: PROGETTARE con i FONDI EUROPEI

TERRITORI di MONTAGNA e SVILUPPO LOCALE: PROGETTARE con i FONDI EUROPEI II Edizione Febbraio/Maggio TERRITORI di MONTAGNA e SVILUPPO LOCALE: PROGETTARE con i FONDI EUROPEI II edizione (VB) febbraio/maggio MODULI DI APPROFONDIMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTENUTI

Dettagli

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley PICENTINI IN LUCE Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley Seminario di studio per insegnanti ed operatori culturali Laboratori didattici per

Dettagli

La Cultura del Diritto d'autore

La Cultura del Diritto d'autore La Cultura del Diritto d'autore Realizzazione portale web per la comunità accademica (docenti e studenti) focalizzato al rispetto del diritto d autore SOGGETTO CAPOFILA: Università degli Studi di Padova

Dettagli

ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA GATE - Italy

ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA GATE - Italy Associazione Scientifica Gifted And Talented Education GATE-Italy ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA GATE - Italy PROGRAMMAZIONE ANNO 2014 2016 ANNO 2014: Costituzione del Centro di Ricerca Nazionale TalentGate

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E

C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E C O R T O DAMIANO PREVITALI INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome PREVITALI DAMIANO E-mail ESPERIENZA LAVORATIVA Dirigente scolastico; Esperto processi di valutazione presso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO Corso di Master e suoi Organi 1. Per l anno accademico 2014-2015 è istituito il Corso di Master di II livello in: OPEN - ARCHITETTURA

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Professore a contratto del corso Diritto dell immagine e della comunicazione presso l Università di Torino.

CURRICULUM VITAE. Professore a contratto del corso Diritto dell immagine e della comunicazione presso l Università di Torino. CURRICULUM VITAE SALVO DELL ARTE, nato a Torino il 25/7/1962 Avvocato iscritto all Ordine di Torino nel 1991, partner dello studio legale Dell Arte e Gambino (www.dellartegambino.it), con sedi a Torino,

Dettagli

progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE

progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE Il Centro per la formazione continua e l aggiornamento del personale insegnante cura iniziative

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Decreto n. 75 IL MINISTRO la legge 28 marzo 2003, n. 53, di delega al Governo per la definizione delle norme generali sull istruzione e dei livelli essenziali delle prestazioni in materia di istruzione

Dettagli

La funzione pedagogica del territorio nelle pratiche di. solidarietà internazionale Relatore : Prof. Cristiano GIORDA

La funzione pedagogica del territorio nelle pratiche di. solidarietà internazionale Relatore : Prof. Cristiano GIORDA La funzione pedagogica del territorio nelle pratiche di solidarietà internazionale Relatore : Prof. Cristiano GIORDA La funzione pedagogica del territorio nelle pratiche di solidarietà internazionale Relatore

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

Report 2014 SINTESI GENERALE. Obiettivi specifici sviluppati o raggiunti, attività svolte

Report 2014 SINTESI GENERALE. Obiettivi specifici sviluppati o raggiunti, attività svolte Report 2014 SINTESI GENERALE Obiettivi specifici sviluppati o raggiunti, attività svolte Abbiamo proseguito secondo le linee del nostro manifesto, ma in particolare: abbiamo progettato e condotto seminari

Dettagli

Assegni di Ricerca LINEE GUIDA PER LA

Assegni di Ricerca LINEE GUIDA PER LA P.O.R. VENETO F.S.E. 2007-2013 D.G.R. n. 1148 del 5 luglio 2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Asse Capitale Umano - Sviluppo del Potenziale Umano nella ricerca e nell innovazione. Assegni

Dettagli

Denominazione: Progettazione plastica per la scenografia teatrale. Dipartimento Progettazione e arti applicate

Denominazione: Progettazione plastica per la scenografia teatrale. Dipartimento Progettazione e arti applicate ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE Via Ricasoli, - 50122 Firenze Tel. 055.215449 Fax 055.239921 Cod. Fisc. 80019050485 http://www.accademia.firenze.it e-mail: segreteria@accademia.firenze.it Tipologia:

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Pietro Boria. Dati anagrafici

CURRICULUM VITAE di Pietro Boria. Dati anagrafici CURRICULUM VITAE di Pietro Boria Dati anagrafici Nato a Roma il 26.07.1966 Codice fiscale BROPTR66L26H501G Partita IVA 04674171006 Studio legale: Via Tirso 26, Roma - 00198 Telefono: 06/3242427 Fax: 06/25496533

Dettagli

ACCORDO DI RETE FRA ISTITUZIONI SCOLASTICHE DEL COMUNE DI MAZARA DEL VALLO

ACCORDO DI RETE FRA ISTITUZIONI SCOLASTICHE DEL COMUNE DI MAZARA DEL VALLO ACCORDO DI RETE FRA ISTITUZIONI SCOLASTICHE DEL COMUNE DI MAZARA DEL VALLO MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO ALLE INDICAZIONI NAZIONALI 2012 I media a scuola per la promozione della cittadinanza attiva Un progetto

Dettagli

ESTRATTO DELLA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

ESTRATTO DELLA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ESTRATTO DELLA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1. Ente proponente il progetto: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE 2. Codice di accreditamento: NZ00347 3. Classe

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

"Paolo Baffi" Centre on International Markets, Money and Regulation

Paolo Baffi Centre on International Markets, Money and Regulation Centro Permanente di Ricerca Permanent Research Centre Acronimo BAFFI CENTRE Denominazione "Paolo Baffi" Centre on International Markets, Money and Regulation Oggetto di attività Economia e diritto dei

Dettagli

P.O.R. SARDEGNA 2000-2006 MISURA 3.13 ALLEGATO A. SCHEDA PROGETTO per la creazione di BIBLIOTECA SCIENTIFICA REGIONALE

P.O.R. SARDEGNA 2000-2006 MISURA 3.13 ALLEGATO A. SCHEDA PROGETTO per la creazione di BIBLIOTECA SCIENTIFICA REGIONALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA CENTRO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE P.O.R. SARDEGNA 2000-2006 MISURA 3.13 RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO NELLE IMPRESE E TERRITORIO ALLEGATO A SCHEDA PROGETTO per la creazione

Dettagli

Desidero ringraziare tutti quelli che hanno consentito, con il loro contributo concreto, la realizzazione di questo lavoro.

Desidero ringraziare tutti quelli che hanno consentito, con il loro contributo concreto, la realizzazione di questo lavoro. 3 ABSTRACT Sono passati dieci anni da quando, nella prefazione ad una mia pubblicazione, un amico pedagogista ebbe modo di definire quel lavoro come tipico di una scuola militante. Oggi penso che tali

Dettagli

FORMAZIONE IN RETE II EDIZIONE BIODIVERSITÀ E PAESAGGIO 2, 4, 18 Settembre 2015

FORMAZIONE IN RETE II EDIZIONE BIODIVERSITÀ E PAESAGGIO 2, 4, 18 Settembre 2015 CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO A.S. 2015/2016 FORMAZIONE IN RETE II EDIZIONE BIODIVERSITÀ E PAESAGGIO 2, 4, 18 Settembre 2015 Presentazione A partire dal 2013, attraverso un Accordo di Programma tra

Dettagli

Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale

Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale 2016 Public Administration & Healthcare I Edizione maggio settembre 2016 OBIETTIVI Inquadrato nel tema più ampio delle Relazioni Istituzionali e Business Diplomacy,

Dettagli

L indagine 2015. Consorzio Interuniversitario ALMALAUREA 45

L indagine 2015. Consorzio Interuniversitario ALMALAUREA 45 1. L indagine 2015 Il Profilo dei Laureati 2014 (indagine 2015) prende in considerazione quasi 230.000 laureati di 64 Atenei italiani. Cinque Atenei (Roma La Sapienza, Bologna, Napoli Federico II, Padova

Dettagli

Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale

Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale 2016 Public Administration & Healthcare Formula weekend aprile luglio 2016 OBIETTIVI Inquadrato nel tema più ampio delle Relazioni Istituzionali e Business Diplomacy,

Dettagli

Attività a scelta dello studente per l anno accademico 2014/2015

Attività a scelta dello studente per l anno accademico 2014/2015 1 Attività a scelta dello studente per l anno accademico 2014/2015 Attività a scelta programmate a favore degli studenti iscritti ai Corsi di Laurea magistrale delle Classi LM-52, LM-59, LM-59, LM-87/LM-88

Dettagli

L esperienza della SSPA

L esperienza della SSPA Presidenza del Consiglio dei Ministri Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Convegno di presentazione dei risultati Osservatorio sull e-learning CNIPA AITech-Assinform 2006 L esperienza della

Dettagli

Il lavoro clinico e sociale con le famiglie accoglienti: affido e adozione III edizione

Il lavoro clinico e sociale con le famiglie accoglienti: affido e adozione III edizione ALTA SCUOLA DI PSICOLOGIA AGOSTINO GEMELLI Master universitario di secondo livello per formare esperti in Il lavoro clinico e sociale con le famiglie accoglienti: affido e adozione III edizione Master

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Avv. Nicola MAIONE. Roma: Via Garigliano n. 11, tel. 06.85358819 - fax 06.8417590

CURRICULUM VITAE. Avv. Nicola MAIONE. Roma: Via Garigliano n. 11, tel. 06.85358819 - fax 06.8417590 CURRICULUM VITAE Avv. Nicola MAIONE Lamezia Terme, 9 dicembre 1971 Roma: Via Garigliano n. 11, tel. 06.85358819 - fax 06.8417590 nicola.maione@studiolegalemaione.it; segreteria@studiolegalemaione.it FORMAZIONE

Dettagli