sistema per il controllo accessi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "sistema per il controllo accessi"

Transcript

1 Distributed by GUIDA ALLA SCELTA E ALLA PROGETTAZIONE sistema per il controllo accessi lo specialista globale delle infrastrutture elettriche e digitali dell edificio

2 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

3 Indice Introduzione al sistema...p Caratteristiche generali...p 4 Soluzione stand alone...p Caratteristiche generali...p 3 Regole di installazione...p 7 Schemi di collegamento...p 9 Soluzione centralizzata...p Caratteristiche generali...p 3 Regole di installazione...p 9 Schemi di collegamento...p 3 Esempi applicativi Uffici...p 34 Scuole...p 36 Piccole attività commerciali...p 38 Strutture industriali...p 40 Catalogo...p 43 Schede tecniche...p 48 Soluzione stand alone...p 48 Soluzione centralizzata...p 57 Accessori comuni...p 75 Dati dimensionali...p 80 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

4 Guida pratica riservata ai professionisti Installatore Vuoi offrire ai tuoi clienti, per il controllo accessi, delle soluzioni semplici ed adeguate alle loro esigenze professionali e private. Vuoi supportare le tue proposte con esempi specifici per esigenze lavorative o similari. Vuoi avere, inoltre, informazioni tecniche e pratiche per effettuare l installazione. Consulente tecnico Sei un progettista o un installatore di impianti per locali pubblici e privati e ricevi richieste per la gestione dei flussi di persone e per la messa in sicurezza degli accessi nelle diverse aree. Stai ricercando soluzioni per la gestione di scenari complessi. Questa guida ti aiuterà a selezionare o a combinare soluzioni stand alone e centralizzate. Imparerai come selezionare ed installare questi dispositivi. Troverai, in questa guida, applicazioni pratiche. SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

5 Perché il controllo degli accessi? Il sistema controllo accessi consente di monitorare i flussi di persone in: Una zona: proprietà, aree chiuse, ecc. Un edificio: centri commerciali, uffici, magazzini di stoccaggio o depositi, edifici pubblici (ospedali, hotels, tribunali, scuole, musei, mostre, sale congressi o cinema/teatri, ecc.). Un locale o area chiusa: ingressi, parcheggi, uffici, magazzini, ripostigli, locali informatici, locali asettici, laboratori, scantinati, ecc. Per adattarsi ad ogni situazione un sistema di controllo accessi deve rispondere a cinque domande dove? In quale area? Quale tipo di accesso (isolato, interno o esterno, locale, edificio, piano, ecc.), per quante porte? perché? Per quale funzione, per chi? Gestione dei visitatori, dei gruppi, del personale e degli eventi. quando? In quali orari? In quali orari l'accesso è consentito o vietato? E per quanto tempo? quanti? Quante persone sono coinvolte? Quanti servizi o reparti? Quante persone compongono i gruppi? Quali visitatori sono autorizzati e quali non autorizzati? come? Quali lettori scegliere? Quale tipo di cablaggio utilizzare? CONSIGLIO La chiave è la prima e la più semplice delle soluzioni d accesso. Ma presto si dimostra inadeguata per la gestione degli accessi. Riprodurre una chiave smarrita o avere a disposizione parecchie chiavi per accessi temporanei di più persone non è facile! Questo è il motivo per adottare la gestione elettronica degli accessi. SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 3

6 I punti chiave dell'offerta Legrand Tastiera a codice numerico con lettore badge Tastiera a codice numerico con pulsante di chiamata Lettore di impronte digitali con lettore badge Estetica Gamma: SOLIROC L'offerta Legrand per il controllo degli accessi comprende diversi prodotti: il cliente è libero di scegliere il design più adeguato alle sue necessità o esigenze. Tecnologia Lettore di impronte digitali Lettore badge Tastiera codificata a codice numerico Queste tre moderne tecnologie possono essere utilizzate in modo indipendente o combinato. 4 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

7 Controller per porte Legrand Access System Software Semplicità È disponibile una sola gamma che comprende le soluzioni stand alone e centralizzate. L offerta Legrand per il controllo accessi è facile da installare e da utilizzare. Il software di controllo è intuitivo e facile da utilizzare. Il controller per il sistema centralizzato utilizza l'infrastruttura della rete IP (BTNET sistema di cablaggio strutturato). Flessibilità I lettori centralizzati installati sono in grado di supportare altri controllers presenti sul mercato (Wiegand a 6 bit). Le soluzioni Legrand propongono sistemi ampliabili e duraturi. SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 5

8 I 4 livelli di controllo La proposta Legrand 4 Soluzione Centralizzata - gestione multi-site, integrazione con planimetrie 3 Soluzione Centralizzata - gestione orario, cronologia eventi, allarmi antiscassinamento Le soluzioni Soluzione Stand alone - gestione avanzata dei badge con software (smarrimento e furto) Soluzione Stand alone - gestione base dei badge e codici numerici senza software 6 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

9 Soluzione Centralizzata con supervisione real time Livello 4/4 Soluzione Centralizzata Livello 3/4 Stand alone con programmatore di badge Livello /4 Il Software di "supervisione" consente la gestione completa dei badge e la supervisione completa in real-time con l integrazione delle planimetrie. Il software è da acquistare separatamente. Il SW java di configurazione consente (mediante browser) il controllo "on demand" in real-time di tutti i dispositivi. Il software permette di: visualizzare il contenuto della singola centralina, del suo stato, dei badge e dei codici attribuiti e della sicurezza antintrusione. Il software si trova a corredo della centralina. Il SW Badge Manager è utilizzato per creare i badge, associare codici numerici e gestirli completamente off-line (gruppi, profilo utenti, ricreazione badge persi) Il software si trova a corredo del programmatore di badge. Uso dei software Stand alone Livello /4 I badge ed i codici numerici vengono associati direttamente al lettore tramite se stesso. Non servono software. SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 7

10 Panoramica delle soluzioni Livello /4 Livello /4 Gestione base dei badge e dei codici numerici senza software Gestione dei codici numerici e gestione avanzata dei badge (software e programmatore badge) dove? in quale luogo? Nessuna limitazione in quanto i varchi sono indipendenti Fino a 56 varchi perché? per quale obiettivo? Gestione accessi utente Gestione accessi utente Gestione di gruppi di utenti Gestione smarrimento/furto badge quando? a che ora? quanti? quale numero? come? quale configurazione? Fino a 00 o 500 utenti Lettori Non gestito Fino a 00 o 500 utenti e gestione gruppi Lettori e Programmatore badge Stand alone I quattro livelli del controllo Stand alone Livello /4 Soluzione Stand alone - gestione base dei badge senza software Stand alone con programmatore di badge Livello /4 Soluzione Stand alone - gestione avanzata dei badge con software (smarrimento e furto) 8 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

11 Livello 3/4 Livello 4/4 Gestione temporizzata degli accessi Tracciatura eventi Tracciatura allarmi antiscassinamento Inserimento manuale dei diritti d'accesso (codici numerici e badge) Supervisione on-demand Gestione temporizzata degli accessi Tracciatura eventi Tracciatura allarmi antiscassinamento Inserimento automatico dei diritti d'accesso (programmatore badge) Supervisione in real time Integrazione con planimetrie Fino a 8 controller o 56 varchi dove? in quale luogo? Gestione accessi utente Gestione dei gruppi di utenti Gestione smarrimento/furto badge Gestione fino a eventi Non gestito Fino a utenti e 64 gruppi Gestione accessi utente Gestione di gruppi di utenti Gestione smarrimento/furto badge Gestione fino a eventi Supervisione installazione in planimetria Profilatura orari di accesso individuali Profilatura orari di accesso di gruppo Tracciatura di tutti gli eventi di accesso perché? per quale obiettivo? quando? a che ora? quanti? quale numero? Lettori* Controller come? quale configurazione? CENTRALIZZATO Soluzione Centralizzata Livello 3/4 Soluzione Centralizzata - gestione orario, cronologia eventi, allarmi antiscassinamento Soluzione Centralizzata con supervisione real time * Elenco non completo: tutti i prodotti Legrand sono illustrati nelle pagine di catalogo Livello 4/4 Soluzione Centralizzata - gestione orario, cronologia eventi, allarmi antiscassinamento - gestione multi-site, integrazione con planimetrie SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 9

12 Guida alla scelta della soluzione Ognuna delle soluzioni elencate nelle pagine precedenti si adatta a differenti contesti in funzione di molteplici fattori tra cui: destinazione d uso, layout di installazione, dinamicità degli accessi, numerosità degli utenti. Per semplificare il contesto e facilitare la scelta della soluzione migliore è possibile identificare tre elementi su cui basare la scelta del tipo di sistema: Ognuno di questi tre elementi può essere a sua suddiviso in tre livelli: N utenti: Basso: da a 0 Medio: da 0 a 50 Alto: oltre 50 N di utenti del sistema: rappresenta il numero di codici e/o badge che hanno accesso al sistema Frequenza modifica diritti accesso: Basso: annuale o semestrale Medio: mensile Alto: giornaliera, settimanale Frequenza di modifica dei diritti di accesso: rappresenta la frequenza temporale con cui sono modificati i diritti di accesso (fasce temporali di accesso, cancellazioni, sostituzioni badge, creazione nuovi utenti ) N varchi: Basso: da a 0 Medio: da 0 a 50 Alto: oltre 50 N varchi: rappresenta il numero di varchi del sistema, tastierini numerici, lettori di badge, lettori di impronte digitali; in generale ogni dispositivo di accesso 0 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

13 Sulla base di questa classificazione è possibile suggerire uno schema di massima per la scelta del sistema come segue: Se N utenti: 4 Si consiglia il Livello 4 se: N utenti: ALTO Frequenza modifica diritti accesso: ALTO N varchi: ALTO ALTO Frequenza giorno mese anno N varchi Si consiglia il Livello 3 se: 3 N utenti: MEDIO Frequenza modifica diritti accesso: MEDIO N varchi: MEDIO Frequenza giorno MEDIO mese 3 Si consiglia il Livello se: N utenti: MEDIO Frequenza modifica diritti accesso: BASSO N varchi: BASSO anno N varchi Si consiglia il Livello se: Frequenza giorno N utenti: BASSO BASSO Frequenza modifica diritti accesso: BASSO N varchi: BASSO mese anno N varchi SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

14 Controllo accessi stand alone SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

15 Soluzioni per il controllo accessi stand alone Le soluzioni stand alone per il controllo accessi sono concepite per garantire la sicurezza dei flussi di persone in piccoli o singoli spazi (sala riunione, ufficio singolo, locale tecnico). Rispondono ad esigenze di controllo di base: creazione/revoca dei diritti di accesso creazione di gruppi di utente gestione smarrimento furto/badge Quindi, dove non è necessaria la supervisione e il controllo dell'intera installazione. Luoghi interessati Porta d'ingresso singola Magazzino Sala informatica Sala riunioni Aree di servizio Vantaggi Semplice da installare Cablaggio ottimale Semplice da programmare Stand alone Livello /4 Soluzione Stand alone - gestione base dei badge senza software Stand alone con programmatore di badge Livello /4 Soluzione Stand alone - gestione avanzata dei badge con software (smarrimento e furto) SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 3

16 Funzionamento e installazione Come funziona? Un lettore è definito stand alone quando il badge gestisce le informazioni (per esempio il codice memorizzato e/o i parametri integrati al suo interno: - Gli identificativi (codice, badge) sono letti direttamente dal lettore. - La memoria degli identificativi è integrata nel lettore. - La porta è controllata direttamente dal lettore. Apriporta elettrico o serratura elettromagnetica Come installare il dispositivo? - L'alimentatore è collegato direttamente al lettore. - Il lettore, a sua volta, è collegato al sistema di chiusura (apriporta, serratura elettromagnetica, ecc.) e al pulsante che si trova nell area protetta (per permettere a chi si trova all interno di poter entrare o uscire). Cavo standard (,5 mm ) Alimentatore Lettore controllo accessi Pulsante dove? perché? quando? quanti? come? Da a 56 porte interne o esterne singole. Ascensori, dispositivi di controllo automatici, cancelli, ecc. Gestione di persone o gruppi, smarrimento o furto dei badge. Possibilità di gestire orari o periodi di accesso. Capacità di codificare: fino a 500 utenti e 3 gruppi. Vedere tabella a pagina 4. CONSIGLIO È importante prestare particolare attenzione agli alimentatori del controllo accessi: dove installarli (all'esterno o all'interno), al loro funzionamento (filtrato, stabilizzato o con batteria a tampone), ecc. 4 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

17 Software per la gestione dei badge con programmatore di badge Badge Manager: è il software per la Gestione dei badge Capacità Il programmatore di badge e il software di gestione dei badge permettono la gestione fino a 500 utenti. Funzioni Il lettore di badge, in associazione al relativo software permette un agevole gestione delle anagrafiche utente e dei diritti di accesso: inserimento, modifica, creazione di gruppi. Vantaggi: - Nessun cablaggio tra lettore e computer (risparmio del cablaggio). - Programmazione e modifica dei dati utente semplice e rapida. - Il software è fornito a corredo del programmatore di badge. Vista della schermata del software Legrand Access System per la gestione dei badge Programmatore di badge SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 5

18 Scegliere il lettore adeguato - stand alone Da interno e da esterno EXTERNAL Lettore badge Tastiere a codice Tipo di periferica A parete X X X Lunghezza cavi a corredo m m m IK IP Retroilluminazione X X X Buzzer+LED stato porta X X X Alimentazione ( V ) Va.c. / 4 Va.c. Vd.c. / 4 Vd.c. Va.c. / 4 Va.c. Vd.c. / 4 Vd.c. Va.c. / 4 Va.c. Vd.c. / 4 Vd.c. Consumi ( ma ) 0 ma con Va.c. 80 ma con 4 Va.c. 60 ma con Vd.c. 35 ma con 4 Vd.c. 75 ma con Va.c. 5 ma con 4 Va.c. 45 ma con Vd.c. 5 ma con 4 Vd.c. 75 ma con Va.c. 5 ma con 4 Va.c. 45 ma con Vd.c. 5 ma con 4 Vd.c. Distanza lettore 3 cm Numero relè Numero utenti 500 codici in stand alone 00 codici in stand alone 00 codici in stand alone Funzionamento Badge 3,56 Mhz Mifare Codice da 4 a 8 cifre Codice da 4 a 8 cifre 6 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

19 Soluzione stand alone Regole generali di installazione In questa sezione vengono date alcune regole o consigli utili all installazione, al montaggio e su come collegare i vari dispositivi nella soluzione Stand-Alone. Per tutti gli approfondimenti sul funzionamento o la programmazione dei singoli dispositivi fare riferimento alle schede tecniche ed ai fogli istruzioni. Modalità installativa Si consiglia di installare la scatola di derivazione o il centralino nella parte interna dell'edificio o del locale. Al suo interno installare gli accessori di cablaggio ed effettuare i vari collegamenti. Esempio di CABLAGGIO unifilare 30 V± Vac 4 m min 0,9 m max,3 m (*) 3 Legenda ) Centralino o quadro elettrico o scatola di derivazione. Pulsante di apertura porta dall interno dell edificio 3 Lettore badge o tastiera controllo accessi. 4 Serratura elettrica 5 Suoneria supplementare opzionale e solo con SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 7

20 Soluzione stand alone Regole generali di installazione Montaggio superficiale Guida alla scelta dell'alimentatore Riassunto dei consumi per scegliere il tipo di alimentatore Codici Consumi ( Vd.c.) quantità somma dei consumi ma Lettori 45 ma ma Serratura elettromagnetica ma Elettroserratura ma Totale= ma da confrontare con gli alimentatori Totale = } ma Tipologia Codici Corrente Filtrato - rettificato A Stabilizzato A con back-up batteria A Norme di riferimento European standards series EN 5033: "Alarm system - Access control systems for use in security applications". - EN A ( ) System requirements - EN (000) General requirements for components. - EN (999) Application guidelines Transferred to the IEC in 00 8 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

21 Schema di collegamento, lettore badge L 30 Vac N 30 Va.c A Interruttore magnetotermico Vd.c. Rosso/Blu Bianco C contatto NC antirimozione LEGENDA A L interruttore magnetotermico deve essere scelto in funzione all assorbimento del carico collegato. B Si consiglia di realizzare i collegamenti alla pulsantiera in un quadro o scatola di derivazione installata all interno dell edificio in area protetta C Si consiglia di utilizzare il contatto antirimozione al fine di proteggere l accesso ai malintenzionati (esempio collegando il contatto al sistema antifurto o sistema di videosorveglianza TVCC ) D In alternativa all elettroserratura (tra C-NO) e possibile utilizzare il dispositivo per bloccaggio porte elettromegnetico E Per i collegamenti vari in bassa tensione si consiglia di utilizzare cavi con sezione minima ad mm. F Il tempo di attivazione della serratura di default è di 5 secondi (range da 55 secondi). Per modificare il tempo consultare il foglio istruzione a corredo del prodotto. E NC C NO Rosso Nero Grigio/Rosa Rosa Viola NC C NO B Blu Marrone V max A max D pulsante per apertura porta dall interno 5 sec F ARTICOLO DESCRIZIONE QUANTITà Alimentatore Lettore badge Elettroserratura SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 9

22 Soluzione stand alone Schema di collegamento, tastiera L 30 Vac N 30 Va.c A C Interruttore magnetotermico Vd.c. Rosso/Blu Bianco contatto NC antirimozione LEGENDA A L interruttore magnetotermico deve essere scelto in funzione all assorbimento del carico collegato. B Si consiglia di realizzare i collegamenti alla pulsantiera in un quadro o scatola di derivazione installata all interno dell edificio in area protetta Rosso Nero Blu Marrone pulsante interno per apertura porta C Si consiglia di utilizzare il contatto antirimozione al fine di proteggere l accesso ai malintenzionati (esempio collegando il contatto al sistema antifurto o sistema di videosorveglianza TVCC ) D In alternativa all elettroserratura (tra C-NO) e possibile utilizzare il dispositivo per bloccaggio porte elettromegnetico E Per i collegamenti vari in bassa tensione si consiglia di utilizzare cavi con sezione minima ad mm. F Il tempo di attivazione della serratura di default è di 5 secondi (range da 55 secondi). Per modificare il tempo consultare il foglio istruzione a corredo del prodotto. E NC C NO Grigio/Rosa Rosa Viola NC C NO B V max A max D 5 sec F ARTICOLO DESCRIZIONE QUANTITà Alimentatore Tastiera Elettroserratura 0 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

23 Schema di collegamento, tastiera con pulsante di chiamata Vac L N Va.c. Trasformatore A F Interruttore magnetotermico C contatto NC antirimozione LEGENDA A L interruttore magnetotermico deve essere scelto in funzione all assorbimento del carico collegato. B Si consiglia di realizzare i collegamenti alla pulsantiera in un quadro o scatola di derivazione installata all interno dell edificio in area protetta C Si consiglia di utilizzare il contatto antirimozione al fine di proteggere l accesso ai malintenzionati (esempio collegando il contatto al sistema antifurto o sistema di videosorveglianza TVCC ) D In alternativa all elettroserratura (tra C-NO) e possibile utilizzare il dispositivo per bloccaggio porte elettromegnetico E Per i collegamenti vari in bassa tensione si consiglia di utilizzare cavi con sezione minima ad mm. F Il trasformatore deve essere scelto in funzione alle caratteristiche tecniche della suoneria opzionale. G Il tempo di attivazione della serratura di default è di 5 secondi (range da 55 secondi). Per modificare il tempo consultare il foglio istruzione a corredo del prodotto. Vd.c. E Suoneria 48 V max A max C NC NO NC Verde C Grigio NO Giallo Rosso Nero C NC NO Rosso/Blu Grigio/Rosa Rosa Viola NC C NO Bianco B Blu Marrone V max A max D 5 sec pulsante interno per apertura porta G ARTICOLO DESCRIZIONE QUANTITà Alimentatore Tastiera Elettroserratura SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

24 Controllo accessi centralizzato SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

25 Soluzioni per il controllo accessi centralizzato Le soluzioni centralizzate di controllo accessi, sono adatte in quegli ambienti dove è necessario un controllo ed una supervisione centralizzata di tutta l'installazione. Oltre ad incorporare tutte le funzionalità delle soluzioni Stand Alone permettono di soddisfare esigenze più sofisticate quali: Tracciatura di tutti gli eventi di accesso Tracciatura di eventuali effrazioni Profilazione temporale degli accessi Supervisione in real time degli eventi del sistema Vantaggi La possibilità di supervisionare, in tempo reale, gli eventi su planimetrie ed avere la panoramica di tutti i flussi di persone. L'ampia offerta di scenari (per esempio: configurazione di automazioni) Accesso all'interoperabilità con altri sistemi, per esempio la videosorveglianza. Soluzione Centralizzata Livello 3/4 Soluzione Centralizzata - gestione orario, cronologia eventi, allarmi antiscassinamento Soluzione Centralizzata con supervisione real time Livello 4/4 Soluzione Centralizzata - gestione orario, cronologia eventi, allarmi antiscassinamento - gestione multi-site, integrazione con planimetrie SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 3

26 Funzionamento e installazione Come funziona? Il cuore del sistema di controllo accessi centralizzato è il controller di porta che: - Gestisce i dispositivi di accesso a cui è collegato - Traccia tutti gli identificativi di accesso - Gestisce l'apertura della porta - Invia gli identificativi al PC di supervisione a cui è connesso Controller per porta Cavo standard (,5 mm ) Alimentatore 30V Reti dati LAN Hub Switch Armadio VDI Come installare i dispositivi? - Installare alimentatore e controller per porte all'interno del locale/edificio di cui si desidera controllarel'accesso - Collegare il controller di porta a: - alimentatore - dispositivi di accesso - serratura - rete LAN I controller di porta sono collegati alla rete LAN mediante cablaggio strutturato. Lettore controllo accessi Lettore controllo accessi Pulsante Apriporta elettrico o serratura elettromagnetico Lettore controllo accessi Software per la supervisione dove? perché? quando? quanti? come? Fino a 56 porte interne ed esterne. Gestione dei visitatori, gruppi, gestione e tracciabilità degli eventi, supervisione globale in tempo reale. Possibilità di gestire orari o periodi di accesso, di gestire l'automazione durante i periodi di accesso. Fino a utenti e 64 gruppi. Vedere la tabella a pagina 0. CONSIGLIO Numerosi esempi sono disponibili da pagina 34 di questa brochure. 4 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

27 Software per la gestione centralizzata Software Legrand Access System Consente di monitorare tutti i controller installati nell'impianto. Funzioni: - Riconoscere più lettori (compatibili con protocollo Wiegand) - Gestione dello smarrimento / furto di badge - Gestione degli orari di accesso - Gestione degli eventi - Gestione del programmatore di badge - Gestione sino a utenti - Memorizzazione degli ultimi eventi - Supervisione in tempo reale (in modalità on-line) - Supervisione di una o più planimetrie dell'installazione Ogni controller per porte ha il proprio software pre-installato. Quando usato da solo, il software può essere utilizzato per programmare gli scenari per le due porte collegate, permettendo quindi una gestione semplice ed autonoma. SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 5

28 CONSIGLIO Le nostre soluzioni di centralizzazione si basano sull'infrastruttura di rete del vostro progetto. Legrand dispone di una linea di cablaggio strutturato. Per maggiori informazioni contattare il vostro agente BTicino. ARMADIO VDI BTNET controller Art. N hub switch controller Art. N Scegliere il lettore adeguato - centralizzato Da interno e da esterno Tastiera a codice Lettore badge INTE Tipo di periferica A parete X X Lunghezza cavi corredo m 0,5 m IK 0 0 IP Antirimozione (tamper) Retroilluminazione Buzzer+LED stato porta X X Alimentazione (V) 7-4 Vd.c. 5-6 Vd.c. Consumo (ma) 80 ma con Vd.c. 50 ma con 5 Vd.c. 70 ma con 6 Vd.c. Distanza lettore 5 cm Tecnologia Wiegand 6 bit Wiegand 6 bit Wiegand Modalità di funzionamento Codice da 4 a 6 cifre Badge 3,56 MHz Mifare 6 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

29 RNAL Lettore badge ad alta sensibilità Lettori di impronte digitali e lettore badge Tastiera a codice con lettore badge X X X m m m X X X X X X X Vd.c. 9-4 Vd.c. 330 ma con Vd.c. 300 ma con Vd.c. Va.c. / 4 Va.c. Vd.c. / 4 Vd.c. 5 ma con Va.c. 85 ma con 4 Va.c. 70 ma con Vd.c. 35 ma con 4 Vd.c. 70 cm 3 cm 3 cm 6 bit Wiegand 6 bit Wiegand 4, 6 e 34 bit Wiegand Badge a doppia tecnologia - Mifare 3,56 MHz - 5 KHz modalità di riconoscimento: ) lettura e confronto codice memorizzato nel badge Mifare 3,56MHz ) lettura e confronto impronta memorizzata nel lettore modalità di riconoscimento ) lettura e confronto codice memorizzato nel badge Mifare 3,56MHz ) confronto tramite codice da 4 a 8 cifre pre-memorizzato nel lettore SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 7

30 Controllo accessi per soluzioni centralizzate Controllo accessi per soluzioni centralizzate Software di gestione e supervisione Il software gestionale art consente una supervisione completa del sistema controllo accessi: - Gestione delle anagrafiche utenti (inserimento, cancellazione, modifica) - Tracciatura di tutti gli eventi di accesso - Tracciatura di allarmi di scassinamento - Gestione di eventi programmatii - Supervisione degli eventi in tempo reale con la visualizzazione delle informazioni sul sinottico dell'installazione. Gestione degli orari Visualizzazione dell'installazione su planimetria 8 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

31 Soluzione centralizzata Regole generali di installazione In questa sezione vengono date alcune regole o consigli utili all'installazione, al montaggio e su come collegare i vari dispositivi nella soluzione Centralizzata. Per tutti gli approfondimenti sul funzionamento o la programmazione dei singoli dispositivi fare riferimento alle schede tecniche ed ai fogli istruzioni. Modalità installativa del singolo lettore Si consiglia d'installare il centralino o il quadro elettrico nella parte interna dell'edificio o del locale. Al suo interno installare gli accessori di cablaggio ed effettuare i vari collegamenti. min 0,9 m max,3 m 0,5 m LEGENDA Centralino o quadro elettrico Pulsante di apertura porta dall'interno dell'edificio 3 Lettore badge o tastiera controllo accessi 4 Serratura elettrica Modalità installativa di più lettori Si consiglia d'installare il centralino o il quadro elettrico nella parte interna dell'edificio o del locale. Al suo interno installare gli accessori di cablaggio ed effettuare i vari collegamenti. LEGENDA Software di gestione Armadio VDI 3 Hub switch 4 Alimentatore 5 Controller per porte 6 Cavo standard 7 Rete VDI 8 Pulsante per apertura porta dall'interno 9 Lettore controllo accessi Centralino o quadro elettrico SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 9

32 Soluzione centralizzata Esempio di cablaggio unifilare Apertura porta serratura elettromagnetica Pulsante per apertura porta dall'interno Hub Switch 30 V± Rete VDI Lettore Lettore controllo accessi Controller per porte (massimo porte) Vd.c. Centralino o quadro elettrico Alimentazione Hub Switch Apertura porta serratura elettromagnetica Pulsante per apertura porta dall'interno PC con software di gestione Rete VDI dell'edificio Lettore Lettore controllo accessi Controller per porte (massimo porte) Vd.c. Centralino o quadro elettrico 30 V± Alimentazione Apertura porta serratura elettromagnetica Pulsante per apertura porta dall'interno Hub Switch 30 V± Rete VDI Lettore Lettore controllo accessi Controller per porte (massimo porte) Vd.c. Centralino o quadro elettrico Alimentazione Hub Switch Fino a 8 controller per porte 30 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

33 Guida alla scelta dell'alimentatore Riassunto dei consumi per scegliere il tipo di alimentatore Tabella di corrispondenza tra i cavi dei lettori ed unità di controllo Codici Consumi quantità somma dei consumi Lettori ma ma ma Tastiere ma Tastiere + lettore ma Controller per porte ma Serratura elettromagnetica ma Elettroserratura ma DATO D verde bianco bianco bianco bianco DATO 0 D0 grigio verde verde verde verde LED L giallo arancione marrone marrone marrone GND - nero nero nero nero nero Totale = } ma V + + rosso rosso rosso rosso rosso Totale= ma da confrontare con gli alimentatori Tipologia Codici Corrente Filtrato - rettificato A Stabilizzato A con back-up batteria A Tamper Modo funzionamento P bianco / / / viola 0-V rosso-blu / / / / / blu / / / / / marrone / / / / Nota I consumi riportati in tabella sono calcolati con l'alimentazione a Vd.c. e sono i valori massimi assorbiti dal dispositivo. Attenzione: Il modo funzionamento ci permette di scegliere come viene inviato il comando di apertura porta: - Contatto chiuso (fili uniti) il consenso di apertura avviene con Lettura transponder e codice (funzione OR) - Contatto aperto (fili non uniti) il consenso di apertura avviene con Lettura transponder o codice (funzione AND) Norme di riferimento European standards series EN 5033: "Alarm system Access control systems for use in security applications". - EN A ( ) System requirements. - EN (000) General requirements for components. - EN (999) Application guidelines Transferred to the IEC in 00. SISTEMA CONTROLLO ACCESSI 3

34 Soluzione centralizzata Schema tipico di collegamento di una unità di controllo con lettori ARTICOLO DESCRIZIONE QUANTITà Alimentatore 30 Va.c. Vc.c.,5 A Unità di controllo per la gestione centralizzata Lettore badge da esterno Lettore badge da esterno ad alta sensibilità Tastiera con lettore badge Tastiera numerica Lettore biometrico con lettore badge Elettroserratura Vd.c. 500 ma Dispositivo per bloccaggio porta elettromagnetico Vd.c. 600 ma o 4 Vd.c. 300 ma MGT Interruttore magneto termico 6A Fusibile Fusibile A Fusibile Fusibile A R Relè a Vd.c. R Relè a Vd.c. Hub switch Tabella di corrispondenza tra i cavi dei lettori ed unità di controllo AD ALTRE UNITÀ DI CONTROLLO LAN LAN LAN DATO D verde bianco bianco bianco bianco DATO 0 D0 grigio verde verde verde verde LED L giallo arancione marrone marrone marrone GND - nero nero nero nero nero V + + rosso rosso rosso rosso rosso + Vd.c. Tamper P bianco / / / viola 0-V rosso-blu / / / / Modo / blu / / / / DIODO DIODO C R N4007 C R funzionamento / marrone / / / / N4007 Attenzione: Il modo funzionamento ci permette di scegliere come viene inviato il comando di apertura porta: - Contatto chiuso (fili uniti) il consenso di apertura avviene con Lettura transponder e codice (funzione OR) NC NO F NC NO F - Contatto aperto (fili non uniti) il consenso di apertura avviene con Lettura transponder o codice (funzione AND) L = 0 m max 0,8 mm LEGENDA L = 0 m max A L interruttore magnetotermico deve essere scelto in funzione all assorbimento del carico collegato. 0,8 mm B Si consiglia di realizzare i collegamenti alla pulsantiera in un quadro o scatola di derivazione installata all interno dell edificio un'area protetta. C Si consiglia di utilizzare il contatto di protezione (allarme tamper) al fine di proteggere l accesso ai malintenzionati (esempio collegando il contatto al sistema antifurto, al sistema di videosorveglianza TVCC, a quadri e centralini elettrici, ). La funzione deve essere abilitata tramite la programmazione software sull unità di controllo ed è possibile decidere se la linea di protezione deve essere NC o NO. D In alternativa all elettroserratura (tra C-NO) è possibile utilizzare il dispositivo per bloccaggio porte elettromegnetico (tra C-NC) E Per i vari collegamenti si consiglia di utilizzare la sezione dei cavi come riportato nello schema elettrico. F Relè in corrente continua (Vdc). Queste uscite sono programmabili e sono a disposizione per interfacciare il sistema Controllo Accessi con altre funzioni (esempio, segnali luminosi o attivazioni di scenari domotici a seguito di un accesso). Le uscite sull unità di controllo sono OPEN COLLECTOR. G In alternativa al dispositivo presente nello schema, è possibile utilizzare anche tutti gli altri dispositivi della soluzione centralizzata a catalogo. 3 SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

SOLUZIONI PER IL SISTEMA CONTROLLO ACCESSI

SOLUZIONI PER IL SISTEMA CONTROLLO ACCESSI guida alla scelta e alla progettazione SOLUZIONI PER IL SISTEMA CONTROLLO ACCESSI Soluzioni stand alone e centralizzate LO SPECIALISTA GLOBALE DELLE INFRASTRUTTURE ELETTRICHE E DIGITALI DELL'EDIFICIO SISTEMA

Dettagli

soluzione centralizzata

soluzione centralizzata ESEMPI PRATII DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Distributed by Sistema controllo accessi Struttura fino a ingressi (interni ed esterni) soluzione centralizzata Edizione: 0-01 ESIGENZE DI ONTROLLO 1. Garantisce

Dettagli

Armadi per la gestione delle chiavi

Armadi per la gestione delle chiavi Key Manager Armadi per la gestione delle chiavi Marzo 2009 Key Manager Key Manager consiste in una linea di sistemi di gestione chiavi intelligenti e integrabili in impianti di controllo accessi, anti-intrusione,

Dettagli

TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI 2745

TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI 2745 TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI 2745 Il controllo accessi rappresenta un metodo importante per la risoluzione dei problemi legati al controllo e alla verifica della presenza e del passaggio delle persone

Dettagli

- Controllo accessi professionale

- Controllo accessi professionale Kaba exos sky 2 - Controllo accessi professionale - Grande flessibilità e molteplici funzioni - Funzionamento semplice e lineare - Investimento vantaggioso per il futuro 3 Fidarsi è bene, controllare è

Dettagli

Manuale Installazione e Utilizzo

Manuale Installazione e Utilizzo Manuale Installazione e Utilizzo IP Controller Serie IP-3000 Manuale di installazione IP Controller V 1.1 1 Indice generale L IP CONTROLLER...4 L IP CONTROLLER...4 MORSETTI E CONNETTORI DEL IP CONTROLLER...5

Dettagli

114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI

114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI LINEA HOTEL 113 114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI 55510 Elettronica di gestione Modulare Stand - Alone Elettronica di gestione Stand-Alone per gestire n 2 lettori : - lettore di tessere a chip

Dettagli

SISTEMI DI CONTROLLO ACCESSI

SISTEMI DI CONTROLLO ACCESSI SISTEMI DI CONTROLLO ACCESSI Ampia gamma di lettori per interno ed esterno Lettore Stand-alone per applicazioni singole Lettori di prossimità Wiegand Lettori di prossimità a lunga portata Gestione integrata

Dettagli

CONTROLLO ACCESSI RADIO WIREFREE

CONTROLLO ACCESSI RADIO WIREFREE CONTROLLO ACCESSI RADIO WIREFREE CATALOGO LISTINO 2010 R I S E R V A T O I N S T A L L A T O R E Versione 01/10 In vigore dal 1 GIUGNO 2010 IL CONTROLLO ACCESSI GSD RADIO WIREFREE RS485 Network RS232 (1

Dettagli

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware 1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware Il seguente diagramma è un esempio di sistema di controllo accessi con il software Veritrax AS-215 e i controllori AC- 215. 1.1

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI - RACS

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI - RACS SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI - RACS Rev. 1.1 (Gennaio 2013) www.sicurtime.com SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI - LITE Sistema di controllo accessi semplificato con lettori e tastiere autonome. Sistema di controllo

Dettagli

camera che garantisce il risparmio energetico mediante riconoscimento della carta codificata in

camera che garantisce il risparmio energetico mediante riconoscimento della carta codificata in ARTICOLO 1009/010D 1009/010S DESCRIZIONE Maniglia elettronica Personal Lock stand alone con serratura e lettore TAG transponder - apertura a spingere verso destra Maniglia elettronica Personal Lock stand

Dettagli

sesamo è una suite completa di soluzioni hardware progettata per risolvere tutte le esigenze legate alle problematiche del Controllo Accessi.

sesamo è una suite completa di soluzioni hardware progettata per risolvere tutte le esigenze legate alle problematiche del Controllo Accessi. www.trexom.it ACCESS CONTROL Il Controllo Accessi in ambiente di lavoro, sia esso azienda privata o ente pubblico, è importante per il buon funzionamento dell ambiente stesso; e lo è sempre più. Riconoscere

Dettagli

CONTROLLO ACCESSI. Caratteristiche principali del software di gestione. Sezione Controllo Accessi: AS-Manager

CONTROLLO ACCESSI. Caratteristiche principali del software di gestione. Sezione Controllo Accessi: AS-Manager CONTROLLO ACCESSI Il Sistema AS200 è una soluzione per il controllo accessi intelligente, estremamente flessibile ed affidabile che può essere integrata alla rete aziendale in maniera molto semplice. Indicato

Dettagli

TEBE È UN UNITÀ DI GESTIONE E CONTROLLO, DOTATA DI:

TEBE È UN UNITÀ DI GESTIONE E CONTROLLO, DOTATA DI: TEBE È UN UNITÀ DI GESTIONE E CONTROLLO, DOTATA DI: Microprocessore AXIS RISC 32 Bit, sistema operativo Linux Memoria flash 4 MB, RAM 16 MB Porte integrate: - 3 RS 232-1 Ethernet 10/100BaseT - 4 USB 1

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base Pagina 1 di 11 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica Apparecchi per la domotica 179 IL SISTEMA BUS KNX/ E LA SUA ARCHITETTURA I sistemi BUS costituiscono una moderna tecnologia per la realizzazione degli impianti negli edifici residenziali, in quelli dedicati

Dettagli

Cronos ZERO Terminali lettori di badge di prossimità

Cronos ZERO Terminali lettori di badge di prossimità Cronos ZERO Terminali lettori di badge di prossimità Cronos ZERO è una innovativa serie di terminali lettori di badge di prossimità polifunzionali impiegati per Controllo Accessi, abilitazione all uso

Dettagli

La linea AXOLUTE si arricchisce per portare valore anche fuori dall edificio

La linea AXOLUTE si arricchisce per portare valore anche fuori dall edificio La linea AXOLUTE si arricchisce per portare valore anche fuori dall edificio Product Design: Zecca&Zecca and BTicino Industrial Design Acciaio 2 3 La linea AXOLUTE si arricchisce per portare valore anche

Dettagli

LA GESTIONE DEI SERVIZI E DELLE PRESENZE. Convenienza e sicurezza con la biometria per tutti!

LA GESTIONE DEI SERVIZI E DELLE PRESENZE. Convenienza e sicurezza con la biometria per tutti! LA GESTIONE DEI SERVIZI E DELLE PRESENZE Convenienza e sicurezza con la biometria per tutti! I terminali ID3D della Recognition system, basati sulla geometria tridimensionale della mano sono un riferimento

Dettagli

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 Centrali Il nuovo sistema antintrusione è idoneo per ogni tipo di applicazione ed è destinato in particolare ad impianti di medie dimensioni: il suo campo di applicazione spazia

Dettagli

SOLUZIONI PER IL CONTROLLO ACCESSI Applicativi software, terminali, concentratori e teste di lettura.

SOLUZIONI PER IL CONTROLLO ACCESSI Applicativi software, terminali, concentratori e teste di lettura. SOLUZIONI PER IL CONTROLLO ACCESSI Applicativi software, terminali, concentratori e teste di lettura. CONTROLLO DEGLI ACCESSI E GESTIONE DELLA SICUREZZA Il CONTROLLO DEGLI ACCESSI è diventata un esigenza

Dettagli

EKS 42 Mega / EKS 50 Mega

EKS 42 Mega / EKS 50 Mega Controllo d accesso EKS 4 Mega / EKS 5 Mega Sistema del controllo d accesso Descrizione Il sistema è composto da un unità centrale, l EKS Mega, e da parecchie MegaBeans, collegate all unità centrale in

Dettagli

Fenix.Lab Tecnology Consulting SIC CATALOGO PRODOTTI AUTOMAZIONE SICUREZZA. Terminali kimugo. Terminali kifahari HUB. Tornelli.

Fenix.Lab Tecnology Consulting SIC CATALOGO PRODOTTI AUTOMAZIONE SICUREZZA. Terminali kimugo. Terminali kifahari HUB. Tornelli. Terminali kimugo Terminali kifahari HUB Tornelli Software CATALOGO PRODOTTI AUTOMAZIONE SICUREZZA Esempi di Applicazione Fenix.Lab Tecnology Consulting SIC Terminali serie KIMUGO FL22C100 Lettore RFID

Dettagli

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa Presente da oltre 30 anni sul mercato dei sistemi di allarme senza fili, Silentron s.p.a. ha considerato e deciso di entrare nel mercato dei sistemi cablati. Per l Azienda si tratta di un rinnovamento

Dettagli

DaiGate R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I

DaiGate R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I Versione 1 - In vigore da APRILE 2010 RICEVITORE INTERFACCIA RADIO PER SISTEMI FILARI comandare comandare Tastiere di

Dettagli

AA-10 AA-11 Interfacce Cito-Telefoniche per citofoni standard esistenti Collegamento su traslatore urbano del PBX o su derivato interno

AA-10 AA-11 Interfacce Cito-Telefoniche per citofoni standard esistenti Collegamento su traslatore urbano del PBX o su derivato interno TEMA TELECOMUNICAZIONI È UNA AZIENDA CERTIFICATA DAL LEADER ITALIANO DELLE APPLICAZIONI CITO TELEFONICHE LA PIÙ VASTA GAMMA DI PRODOTTI DISPONIBILI SUL MERCATO INTERFACCE CITOFONICHE-TELEFONICHE E APPARECCHI

Dettagli

7 Centrali 1 Concetto

7 Centrali 1 Concetto La risposta efficace ed efficiente alle più avanzate richieste del mercato Omologazione EN 50131 grado 3 Finalmente un vero sistema polivalente Reale interazione tra diversi sistemi Furto filare Furto

Dettagli

COMBI Lift Systems. Sistema di gestione delle chiamate di emergenza per ascensori. VANTAGGI Vivavoce cabina. Vivavoce integrato.

COMBI Lift Systems. Sistema di gestione delle chiamate di emergenza per ascensori. VANTAGGI Vivavoce cabina. Vivavoce integrato. COMMUNICATION Vega Communication è la divisione specializzata di Vega che sviluppa accessori per ascensori dedicati alle comunicazioni di sicurezza con l esterno. Soluzioni evolute che fanno sistema operando

Dettagli

Annuncio di nuovo prodotto: Controller per porta singola KT-1

Annuncio di nuovo prodotto: Controller per porta singola KT-1 Annuncio di nuovo prodotto: Controller per porta singola KT-1 Tyco Security Products ha il piacere di annunciare KT-1, il nuovo controller PoE per porta singola di Kantech. Grazie alla linea elegante e

Dettagli

LM2002. Manuale d installazione

LM2002. Manuale d installazione LM2002 Manuale d installazione Le informazioni incluse in questo manuale sono di proprietà APICE s.r.l. e possono essere cambiate senza preavviso. APICE s.r.l. non sarà responsabile per errori che potranno

Dettagli

Manuale Controllo Accesso V 0.2

Manuale Controllo Accesso V 0.2 & Manuale Controllo Accesso V 0.2 Luglio 2012 Tutti le descrizioni legati al software si riferiscono al software mygekko living V1279. Si consiglia di aggiornare le vecchie versioni del sistema. Piccole

Dettagli

TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI LBR 2746/48

TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI LBR 2746/48 TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI LBR 2746/48 Il controllo accessi rappresenta un metodo importante per la risoluzione dei problemi legati al controllo e alla verifica della presenza e del passaggio delle

Dettagli

HOME AUTOMATION Controllo accessi

HOME AUTOMATION Controllo accessi Campo di applicazione La gamma di prodotti consente di realizzare, in ambito residenziale, terziario e alberghiero dei sistemi di controllo accessi e gestione utenze sicuri, affidabili e flessibili. Disponibile

Dettagli

Perseo Light 1047/100DO 1047/100SO

Perseo Light 1047/100DO 1047/100SO ARTICOLO 1047/100DO 1047/100SO DESCRIZIONE Maniglia elettronica con serratura e lettore TAG Transponder RoomBus - apertura a spingere verso destra - Colore Ottone Maniglia elettronica con serratura e lettore

Dettagli

NUOVA SERIE 74 PS. Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22 mm

NUOVA SERIE 74 PS. Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22 mm NUOVA SERIE 74 PS Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22 mm SERIE 74 PS Pulsanti, selettori e segnalatori ø 22mm La serie 74 PS è il sistema di pulsanti, selettori e segnalatori dal diametro 22mm con grado

Dettagli

SISTEMI DI CONTROLLO ACCESSI

SISTEMI DI CONTROLLO ACCESSI WWW.PARCHEGGI.COM Advanced access control solutions SISTEMI DI CONTROLLO ACCESSI SESAMO ACCESSI Registrare gli eventi Fornire la visibilità sugli eventi Controllare gli eventi Generare eventi di consenso

Dettagli

Manuale d'uso RFID METALLO

Manuale d'uso RFID METALLO Manuale d'uso RFID METALLO Skynet Italia Srl www.skynetitalia.net Pagina 1 Indice Capitolo 1 - Panoramica... 3 Introduzione...3 Scheda tecnica...3 Dimensioni...3 Capitolo 2 Installazione... 4 Installazione...4

Dettagli

TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02

TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02 1 TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02 Il Terminale KP-02 é stato sviluppato per consentire le modalità operative di Rilevazione Presenze e Controllo Accessi. Viene costruito

Dettagli

Manuale Controllo Accesso V 0.3

Manuale Controllo Accesso V 0.3 & Manuale Controllo Accesso V 0.3 Ottobre 2013 Tutti le descrizioni legati al software si riferiscono al software mygekko living V1279. Si consiglia di aggiornare le vecchie versioni del sistema. Piccole

Dettagli

Indice. Istruzioni per un utilizzo sicuro. 1. Prima dell utilizzo

Indice. Istruzioni per un utilizzo sicuro. 1. Prima dell utilizzo 2 Indice Istruzioni per un utilizzo sicuro 1. Prima dell utilizzo 1.1 Componenti 1.2 Struttura 1.3 Metodi per l inserimento delle impronte 1.4 Procedure d installazione 1.4.1 Registrazione dell amministratore

Dettagli

Hotel System Management The Hotel Smartest Solution

Hotel System Management The Hotel Smartest Solution Hotel System Management The Hotel Smartest Solution Il Sistema Hotel di Apice è una naturale evoluzione della linea di Building Automation; integra una serie di prodotti altamente tecnologici, studiati

Dettagli

Combinatore telefonico

Combinatore telefonico SISTEMA ANTINTRUSIONE Manuale utente Combinatore telefonico Microfono 16877 INDICE COMBINATORE TELEFONICO Indice 1. CARATTERISTICHE TECNICHE... 3 2. PROGRAMMAZIONE... 4 3. COMANDI PARTICOLARI... 6 4.

Dettagli

Un sistema di controllo accessi di facile integrazione nella realtà moderna

Un sistema di controllo accessi di facile integrazione nella realtà moderna Un sistema di controllo accessi di facile integrazione nella realtà moderna TruPortal 1.5 è uno strumento semplice, dotato di numerose caratteristiche e funzionalità in grado di soddisfare i requisiti

Dettagli

SINER ACCESS. Sistema per il controllo degli accessi

SINER ACCESS. Sistema per il controllo degli accessi SINER ACCESS Sistema per il controllo degli accessi INTRODUZIONE Sia in ambito civile che industriale, è da anni costantemente più avvertita l esigenza di sviluppare forme evolute di controllo di determinate

Dettagli

Tester di impianto HOTEL ROOM MANAGEMENT RMAS1380 A B C D

Tester di impianto HOTEL ROOM MANAGEMENT RMAS1380 A B C D Tester di impianto Descrizione Il tester di impianto è un dispositivo portatile indipendente, dotato di un pratico display LCD retroilluminato e di tasti facili da individuare. Consente di configurare

Dettagli

Opzioni. CDV620/520 E-Cilindro con Chiave Meccanica. CDV620/520 E-Cilindro con Chiave Meccanica

Opzioni. CDV620/520 E-Cilindro con Chiave Meccanica. CDV620/520 E-Cilindro con Chiave Meccanica CDV 620/520 Cilindro Elettronico Auto Wakeup con chiave meccanica CDV620/520 E-Cilindro con Chiave Meccanica CDV620/520 E-Cilindro con Chiave Meccanica Opzioni Caratteristiche Funzionali EN 1303 standard

Dettagli

TASTIERE CONTROLLO ACCESSI

TASTIERE CONTROLLO ACCESSI Manuale di installazione, Programmazione ed Uso TASTIERE CONTROLLO ACCESSI COME ORDINARE CODICE ACS-230P ACS-240P ACS-200T DESCRIZIONE Tastiera antivandalo con lettore di prossimità. Dimensioni 76x120x22

Dettagli

Catalogo Prodotti per la Refrigerazione

Catalogo Prodotti per la Refrigerazione AZIENDA CERTIFICATA UNI EN ISO 9001: 2008 IDEA, SVILUPPO, PRODUZIONE Soluzioni innovative per l elettronica Catalogo Prodotti per la Refrigerazione Presentiamo una serie di sistemi elettronici di controllo

Dettagli

REG-Sentry di Bosch Sistemi automatizzati di controllo degli accessi per veicoli

REG-Sentry di Bosch Sistemi automatizzati di controllo degli accessi per veicoli REG-Sentry di Bosch Sistemi automatizzati di controllo degli accessi per veicoli 2 Sistema automatizzato di controllo degli accessi per veicoli REG-Sentry di Bosch REG-Sentry è una soluzione di controllo

Dettagli

Manuale tecnico Vedo Touch Art. VEDOTOUCH

Manuale tecnico Vedo Touch Art. VEDOTOUCH IT Manuale tecnico edo Touch rt. EDOTOUCH ERTENZE vvertenze Effettuare l installazione seguendo scrupolosamente le istruzioni fornite dal costruttore ed in conformità alle norme vigenti. Tutti gli apparecchi

Dettagli

SOLUZIONI PER IL CONTROLLO ACCESSI Applicativi software, terminali e dispositivi di lettura

SOLUZIONI PER IL CONTROLLO ACCESSI Applicativi software, terminali e dispositivi di lettura SOLUZIONI PER IL CONTROLLO ACCESSI Applicativi software, terminali e dispositivi di lettura CONTROLLO DEGLI ACCESSI E GESTIONE DELLA SICUREZZA IL CONTROLLO DEGLI ACCESSI è diventata un esigenza prioritaria

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0 - telecontrollo per centraline «Controlli serie 500».. pag. 3 SRCS-EMU-2T

Dettagli

Mini sistema di controllo per reti LAN. versione 1.0

Mini sistema di controllo per reti LAN. versione 1.0 uwatched Mini sistema di controllo per reti LAN versione 1.0 Manuale Utente Revisione 1.00 Area SX s.r.l. - Via Stefano Longanesi 25, 00146 ROMA - Tel: +39.06.99.33.02.57 - Fax: +39.06.62.20.27.85 Manuale

Dettagli

120 ACCESS MULTILINK SISTEMA PER CONTROLLO

120 ACCESS MULTILINK SISTEMA PER CONTROLLO ACCESS 119 120 ACCESS MULTILINK SISTEMA PER CONTROLLO ACCESSI Periferiche Abbinabili 55612 55612AL 55613 55613AL 55614 55611 55611B Elettronica di gestione Modulare Stand - Alone Elettronica di gestione

Dettagli

ACCO. sistema di controllo accessi

ACCO. sistema di controllo accessi ACCO sistema di controllo accessi Il sistema di controllo accessi ACCO consiste in una distribuzione intelligente di una rete di dispositivi gestiti e supervisionati da un unità centrale. La combinazione

Dettagli

Terminali Ethernet programmabili per Raccolta Dati, Controllo Produzione, Rilevazione Presenze, Controllo Accessi

Terminali Ethernet programmabili per Raccolta Dati, Controllo Produzione, Rilevazione Presenze, Controllo Accessi TRAX+G Family Terminali Ethernet programmabili per Raccolta Dati, Controllo Produzione, Rilevazione Presenze, Controllo Accessi Disponibili anche con modem analogico nelle versioni GSM e WLAN 802.11B EtherTRAX+G

Dettagli

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO NEW Gestione illuminazione pubblica da remoto e La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO per controllare i consumi

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S 1009/011D 1009/011S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi di telecontrollo e telelettura Rev. 3.2 Pag. 1/17 Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0

Dettagli

TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE

TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO HAA85 TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE (cod.haa85) 1. INTRODUZIONE Sistema dotato di doppia uscita a relè per controllo accessi e altre applicazioni destinate alla sicurezza.

Dettagli

ENTRY POINT SISTEMI A CREDITO CONTROLLO ACCESSI

ENTRY POINT SISTEMI A CREDITO CONTROLLO ACCESSI ENTRY POINT SISTEMI A CREDITO CONTROLLO ACCESSI La tecnologia Rfid Tornelli Distributore Automatico ENTRY POINT Palestra Impianti sportivi Il termine Rfid significa identificazione a radiofrequenza (in

Dettagli

SPEEDY Rilevazione dati e controllo accessi

SPEEDY Rilevazione dati e controllo accessi SPEEDY Rilevazione dati e controllo accessi Dalle sapienti mani dei tecnici Solari, di sicura competenza, di provata tecnica e razionale applicazione è nato SPEEDY, un nuovo terminale a completamento di

Dettagli

ANTINTRUSIONE VIA FILO

ANTINTRUSIONE VIA FILO ANTINTRUSIONE VIA FILO Sistemi e componenti alleati della sicurezza L antrintrusione filare Urmet offre una gamma di sistemi ad alte performance, con soluzioni studiate per diverse tipologie di utenza:

Dettagli

ACCESSORI INDICE SHEET TECNICI - ACCESSORI ACCESSORI. UPS ALIMENTATORE STABILIZZATO - Mod. PWS 200/5 PWS200/10 AC030 5

ACCESSORI INDICE SHEET TECNICI - ACCESSORI ACCESSORI. UPS ALIMENTATORE STABILIZZATO - Mod. PWS 200/5 PWS200/10 AC030 5 ACCESSORI INDICE SHEET TECNICI - ACCESSORI ACCESSORI NR. SHEET PAG. PANNELLI RIPETITORI ALLARMI mod. AP/1, AP/2, AP/3 e AP4 AC010 2 LAMPEGGIANTE, SIRENE, BUZZER AC020 4 UPS ALIMENTATORE STABILIZZATO -

Dettagli

Linea LINEA SYSTEMS vers. 4.0

Linea LINEA SYSTEMS vers. 4.0 Linea LINEA SYSTEMS vers. 4.0 Categoria COMPUTO E CAPITOLATO Famiglia SISTEMI DI CONTROLLO Tipologia SISTEMA DI SUPERVISIONE GEOGRAFICO Modello TG-2000 WIDE AREA Pubblicata il 01/09/2006 TESTO PER COMPUTO

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI IN TECNOLOGIA LONWORKS

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI IN TECNOLOGIA LONWORKS SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI IN TECNOLOGIA LONWORKS I principali vantaggi del sistema di controllo accessi Apice in Tecnologia Lonworks sono: Interoperabilità: perfetta interazione tra i dispositivi standard

Dettagli

TECHNOLOGY FOR FLUIDYNAMICS PRODOTTI INTERAMENTE PROGETTATI E COSTRUITI IN RAASM ITALIA. Made in Italy

TECHNOLOGY FOR FLUIDYNAMICS PRODOTTI INTERAMENTE PROGETTATI E COSTRUITI IN RAASM ITALIA. Made in Italy TECHNOLOGY FOR FLUIDYNAMICS PRODOTTI INTERAMENTE PROGETTATI E COSTRUITI IN RAASM ITALIA Made in Italy FCS è un sistema integrato che permette la gestione e il controllo delle erogazioni degli oli utilizzati

Dettagli

PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE

PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE ENTERPRISE 2006 INTERFACCIA GRAFICA PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE DI SISTEMI 1019 MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Enterprise-ITA-27-05-2008 2006 1 Sommario Introduzione... 3 Release... 3 Principali caratteristiche...

Dettagli

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44 s 7 682.1 INTELLIGAS Sistema di rivelazione fughe gas per centrali termiche QA..13/A QA..13/A Sistema elettronico per la rivelazione di fughe gas per una o più sonde per il comando di una elettrovalvola

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso Pagina 1 di 17 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

Sistema di sicurezza senza fili per applicazioni domestiche

Sistema di sicurezza senza fili per applicazioni domestiche Sistema di sicurezza senza fili per applicazioni domestiche La tua tranquillità è tutto Il sistema di sicurezza Scantronic i-on16 garantisce sicurezza e tranquillità a persone come te, persone che hanno

Dettagli

98 cdvigroup.com SISTEMA BIOMETRICO

98 cdvigroup.com SISTEMA BIOMETRICO 98 SISTEMA BIOMETRICO Commerciale lettore biometrico 1] SISTEMA BIOMETRICO + MIFARE - CABAPROX LETTORE BIOMETRICO A DOPPIA TECNOLOGIA BIOMETRICS/MIFARE... P. 103 - PCMB PROGRAMMATORE DI BADGES & TAGS MIFARE...

Dettagli

I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0

I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0 I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0 Pagina 1 di 31 I.B.S. Intelligent Building System Pagina 2 di 31 INDICE I.B.S. INTELLIGENT BUILDING SYSTEM 1. Cosa è I.B.S. Descrizione pag. 4 2. Componenti

Dettagli

Lettore doppia tecnologia Prossimità/Digicode Wiegand. Gamma : controllo accesso Integrato MANUALE D INSTALLAZIONE

Lettore doppia tecnologia Prossimità/Digicode Wiegand. Gamma : controllo accesso Integrato MANUALE D INSTALLAZIONE IT EN FR Gamma : controllo accesso Integrato MANUALE D INSTALLAZIONE 1] Presentazione prodotto Doppia tecnologia Lettore di prossimità, Tastiera Digicode. Formati di uscita Wiegand, CDVI Formato, ISO Track

Dettagli

MANUALE PRATICO. CT3000 Office

MANUALE PRATICO. CT3000 Office CT3000 Office MANUALE PRATICO Via Cartesio 3/1 42100 Bagno (RE) Tel. +39 0522 262 500 Fax +39 0522 624 688 Web www.eter.it E-mail info@eter.it Data revisione: 07.2010 Schema Centralina di Cablaggio Morsetto

Dettagli

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST La regolazione è il cuore efficiente del sistema NEST di riscaldamento e di raffrescamento degli ambienti. Il sistema permette in primo luogo di tenere sotto controllo continuamente

Dettagli

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop)

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) In questi impianti la linea bifilare che parte dalla centrale di controllo non termina con la resistenza di fine linea, ma si richiude sulla

Dettagli

Controllo degli Accessi

Controllo degli Accessi Controllo degli Accessi Sistema all avanguardia che consente il controllo di varchi e porte, attraverso terminali e software adatti ad ogni singola esigenza. Controllo Accessi Garanzia di sicurezza di

Dettagli

Manuale di installazione

Manuale di installazione LMLM-IP Manuale di installazione Le informazioni incluse in questo manuale sono di proprietà APICE s.r.l. e possono essere cambiate senza preavviso. APICE s.r.l. non sarà responsabile per errori che potranno

Dettagli

Antifurti via radio: semplici da installare e utilizzare

Antifurti via radio: semplici da installare e utilizzare Antifurti via radio: semplici da installare e utilizzare 86 00 La soluzione più rapida e più economica per proteggere la tua casa ed i tuoi cari dai malintenzionati. Si installa facilmente ovunque, si

Dettagli

LE PERIFERICHE BUS. opis / auxi / auxi relè / radius / imago / divide

LE PERIFERICHE BUS. opis / auxi / auxi relè / radius / imago / divide LE PERIFERICHE BUS opis / auxi / auxi relè / radius / imago / divide Moduli di espansione serie auxi / auxi relè codice prodotto KSI2300000.300 KSI2300001.300 SICUREZZA CERTIFICATA EN50131-1 GRADO 3 36

Dettagli

REMACCESS - GESTIONE DEGLI ACCESSI REMOTI NON PRESIDIATI

REMACCESS - GESTIONE DEGLI ACCESSI REMOTI NON PRESIDIATI Software Company & Information Security Le soluzioni più avanzate per l integrazione della sicurezza fisica e logica nelle aziende REMACCESS - GESTIONE DEGLI ACCESSI REMOTI NON PRESIDIATI SOFTWARE REMACCESS

Dettagli

TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO

TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO CHECK LIST Risoluzione 0.1 C - Accuratezza 0.1 C (*) Display 7 Touch screen Registrazione continua delle temperature Illuminazione a LED Porta USB - SD - SIM con accesso

Dettagli

INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI

INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI Le ultime novità dell elettronica entrano nel campo del freddo medicale per garantire massime prestazioni e sicurezza ai vostri prodotti. TOUCH

Dettagli

4PPR`` S i c u r e z z a i. u z i o n. n E v o l. Sistemi per il Controllo degli Accessi. sistemi Stand-Alone per il controllo degli accessi

4PPR`` S i c u r e z z a i. u z i o n. n E v o l. Sistemi per il Controllo degli Accessi. sistemi Stand-Alone per il controllo degli accessi 4PPR`` Sistemi per il Controllo degli Accessi sistemi Stand-Alone per il controllo degli accessi sistema per la gestione delle aree self-service Bancomat S i c u r e z z a i n E v o l u z i o n e 2 Access

Dettagli

IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS

IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS ESEMPI DI INSTALLAZIONE Il presente documento è stato redatto con l obiettivo di fornire delle informazioni che possano aiutare l utente a comprendere le problematiche relative

Dettagli

Sesamo Transit. Security

Sesamo Transit. Security Security Sesamo SESAMO è la Suite software di Indaco Project sviluppata completamente in ambiente WEB e ideata per la gestione del Controllo Accessi in Azienda. Ingloba molteplici moduli in grado di soddisfare

Dettagli

MAX52 Lettore di tessere magnetiche per centrali mod. GCxxx

MAX52 Lettore di tessere magnetiche per centrali mod. GCxxx PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it MAX52 Lettore di tessere magnetiche per

Dettagli

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO ACP Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO Centrali antincendio analogiche indirizzabili Semplicità e versatilità sono le parole chiave del nuovo sistema analogico indirizzato

Dettagli

Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14. Ingressi. Sezione di ciascun cavo DC [mm² ] Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10

Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14. Ingressi. Sezione di ciascun cavo DC [mm² ] Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Descrizione tecnica Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14 Ingressi Max. tensione di ingresso 1000 1000 1000 1000 Canali di misura 4 8 10 14 Max corrente Idc per ciascun canale [A] 20 (*) 20 (*) 20

Dettagli

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti Il dispositivo è utilizzato per collegare al sistema antintrusione i contatti magnetici di allarme normalmente chiusi, contatti elettromeccanici a fune per la protezione di avvolgibili e tapparelle e sensori

Dettagli

serie Prima Prima OP - Classica

serie Prima Prima OP - Classica MANUALE DI MONTAGGIO ED INSTALLAZIONE PER ELETTROPISTONI serie Prima Prima OP - Classica OPERA s.r.l. via Portogallo, 43 41122 MODENA ITALIA - Tel. 059/451708 Fax 059/451697 e-mail: info@opera-access.it

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ASG - ALARM SYSTEM GATES -

RELAZIONE TECNICA ASG - ALARM SYSTEM GATES - ASG - ALARM SYSTEM GATES - RELAZIONE TECNICA 1 SCOPO Il presente progetto tecnico è stato redatto dalla SGM SISTEMI INTEGRATI per illustrare i requisiti tecnici fondamentali ed architetturali della soluzione

Dettagli

Più sicurezza, meno consumi

Più sicurezza, meno consumi Pubblicato il: 17/02/2005 Aggiornato al: 17/02/2005 di Vimar Le nuove proposte Vimar per controllare gli accessi e gestire le utenze. Dalla soluzione stand alone alla programmazione delle card via software.

Dettagli

Un sistema di controllo accessi ha

Un sistema di controllo accessi ha Norme tecniche per il controllo accessi Il percorso della sicurezza n Produzione e distribuzione n Applicazione n Associazioni n Eventi n Normativa I sistemi per il riconoscimento della persona, il controllo

Dettagli

Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI. Semplicemente Sicuro

Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI. Semplicemente Sicuro Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI Semplicemente Sicuro Panoramica e funzionalità Ciascuna zona è identificata da un LED luminoso e consente la protezione a garanzia

Dettagli

REGOLAZIONE H-CLIMA STYLE

REGOLAZIONE H-CLIMA STYLE REGOLAZIONE H-CLIMA STYLE UFH-RHS Descrizione: Il sistema di regolazione H-Clima Style si propone come sistema di eccellenza nella regolazione della temperatura ambiente, in particolare per il controllo

Dettagli

MANUALE TASTIERA A CODICE PIN

MANUALE TASTIERA A CODICE PIN Manuale_PinCode_IT.doc Versione: febbraio 2012 2 1.0 ASPETTI GENERALI 4 1.1 Indicazioni di sicurezza 4 1.2 Descrizione del prodotto 5 2.0 DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO. 5 2.1 Funzionamento 5 2.2 Stati

Dettagli