Sotto-voci. Emancipazione femminile in Sud Africa tra scrittura e oralità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sotto-voci. Emancipazione femminile in Sud Africa tra scrittura e oralità"

Transcript

1 Sotto-voci. Emancipazione femminile in Sud Africa tra scrittura e oralità 1. Introduzione 2. Pietre miliari: Olive Schreiner e Nadine Gordimer 3. Tre romanzi, tre mondi 4. Due generazioni di donne a confronto 5. Uomini che raccontano donne per immagini 6. Radio, letteratura, cinema: Antjie Krog e Country of my skull 7. Da Miriam Makeba a Natalia Molebatsi 8. Conclusione 1

2 Introduzione Nel giugno 2009, in occasione della Confederation Cup che si teneva in Sud Africa, un giornalista sportivo al seguito della nazionale di calcio, aprì un suo servizio televisivo stupendosi del clima invernale con cui Pretoria aveva accolto la delegazione italiana. Non ricordava, o non sapeva, che il Sud Africa si trova nell emisfero meridionale, e che l estate australe corrisponde alla nostra stagione più fredda. Questo è un piccolo aneddoto che fa comprendere come molti abbiano del Sud Africa una conoscenza geografica, ma anche storica e culturale approssimativa. Il Sud Africa è un paese geograficamente ed economicamente importante, culturalmente vivace tanto che negli ultimi venti anni ha vinto due premi Nobel per la Letteratura, due Academy Award e un Orso d oro al Festival del cinema di Berlino. Oltre ai riconoscimenti prestigiosi sopra citati, ci sono ulteriori gradazioni di espressioni culturali che meritano di essere portate alla luce e all attenzione della storia. Tra esse tutte quelle che hanno dato voce alle donne sudafricane, presenze importanti nella storia del loro paese ma spesso silenziose e defilate, per scelta o costrizione. Letteratura, cinema, musica, radio e tradizioni orali millenarie, sono modalità fondamentali attraverso le quali l universo femminile sudafricano ha individuato e comunicato al mondo quel riconoscimento sociale e civile che meritava. Questa tesi si occuperà quindi dell emancipazione femminile in Sud Africa nel XX secolo fino ad arrivare al primo decennio del XXI. Si tratta di un periodo di tempo ricchissimo di eventi storici 1. Il 31 maggio 1902 con la firma della pace di Pretoria terminò la guerra anglo-boera. Si chiuse così uno dei conflitti più impegnativi per la Gran Bretagna dal tempo delle guerre napoleoniche: costò più di duecento milioni di sterline, vide impegnati nei combattimenti 420mila uomini, 22mila dei quali persero la vita, seimila sul campo di battaglia e 16mila per malattia e per le ferite riportate. 1 Hermann Giliomee, The Afrikaners: Bibiography of a People, London, Hurst, Leonard Thompson, A History of South Africa, New Haven London, Yale University Press,

3 I boeri dal canto loro impegnarono sul campo circa ottantamila uomini compresi i tremila volontari provenienti dall Europa 2 e 13mila afrikaners del Capo e del Natal, persero settemila uomini in battaglia o per le ferite riportate, ma soprattutto dovettero fare i conti con una cifra spaventosa di donne e bambini morti nei campi di concentramento inglesi 3. Stime approssimative invece parlano di circa 18mila morti tra i nativi: ma nonostante i loro grandi sacrifici in termini di vite umane e di impegno concreto nel conflitto, soprattutto al fianco degli inglesi, le comunità di nativi nel dopoguerra non riscontrarono che peggioramenti nella loro vita quotidiana. Il periodo postbellico fu caratterizzato dalla ricerca della forma costituzionale migliore per il Sud Africa: si decise per l Unione, modalità che prevedeva uno stato unitario con governo centrale da cui dipendevano le autorità provinciali. Il 31 maggio 1910, giorno dell ottavo anniversario della firma della pace di Pretoria, entrò in vigore il South African Act e nacque l Unione del Sud Africa, aggregazione delle quattro province di Natal, Transvaal, Provincia del Capo e Orange Free State. Successivamente, lo scoppio dei due conflitti mondiali creò non pochi problemi al fragile equilibrio che si era creato tra le forze politiche boere e inglesi. Il Sud Africa partecipò alla Grande guerra a fianco del Regno Unito, così come accadde per il Secondo conflitto mondiale. Ma nel frattempo, l 11 dicembre 1931 con la firma dello Statuto di Westminster, il Sud Africa aveva ottenuto l indipendenza, e in occasione dello scoppio della Seconda guerra mondiale, la situazione si esacerbò. Una parte dei boeri, infatti, simpatizzò apertamente per la Germania nazista, nelle cui rapide conquiste vide la possibilità di sconfitta per l Inghilterra: in tal caso Impero e Commonwealth si sarebbero disgregati, offrendo così agli afrikaner l occasione di costruire una nazione che ricalcasse i principi delle vecchie repubbliche boere. Non a caso le prime elezioni del dopoguerra, tenutesi nel maggio del 1948, vennero vinte dal National Party, partito afrikaner che riuscì a catalizzare i voti di tutto l elettorato bianco, boero e inglese, assicurando il mantenimento di una politica di stretta segregazione e protezione ai lavoratori bianchi nei confronti di una possibile competizione lavorativa urbana dei neri, ribadendo la volontà che l Unione rimanesse a far parte del Commonwealth, e affermando di voler concedere uguali diritti a tutti i bianchi. Una volta al potere, il governo istituzionalizzò ciò che prima di tale 2 Tra essi ricordiamo anche il manipolo di italiani comandato dal conte Camillo Ricchiardi. Si veda Teobaldo Filesi, Italia e italiani nella guerra anglo-boera, Roma, Le cifre esatte delle perdite subite dai boeri nei campi di concentramento oscillano tra le 18mila e le 28mila persone. A.C. Martin, The Concentration Camps : Facts, Figures and Fables, Cape Town, 1957, pag 31. 3

4 data era un atteggiamento generalizzato, supportato da leggi coloniali inglesi e abitudine: la segregazione divenne apartheid. Apartheid è una parola afrikaans che può essere tradotta in italiano con sviluppo separato. Il significato letterale spiega con immediatezza lo scopo di questa politica: ridurre al minimo i contatti tra le due comunità per ottimizzare il progresso dei bianchi 4. Per quattro decenni la politica razzista attuata dai governi afrikaner che si succedettero portò il paese sull orlo del baratro: la lotta dei movimenti di opposizione della comunità nera (African National Congress, Inkhata Freedom Party e Black Consciousness) si fece sempre più serrata così come la repressione governativa. Solamente a partire dalla seconda metà degli anni 80 l isolamento internazionale 5 e le pressioni dell opinione pubblica mondiale favorirono il lento e i- neluttabile collasso del sistema. Nel biennio con l elezione a primo ministro di Willem Frederick De Klerk e con la liberazione del leader dell Anc Nelson Mandela iniziò un periodo di riforme che portò alle prime elezioni libere e multirazziali tenutesi il 27 aprile Mandela divenne così il primo presidente del neo nato Sud Africa democratico. Il nuovo Sud Africa riuscì a stupire il mondo e forse anche se stesso, dapprima affrontando il suo passato grazie ai lavori della Commissione per la verità e la riconciliazione (Truth and Reconciliation Commission - Trc) e poi dandosi una delle costituzioni più liberali e democratiche al mondo. La Trc non era un organo giudiziario, non aveva il potere di emanare un verdetto ma poteva inviare le sue conclusioni alla polizia. Era un organismo al quale ci si presentava per confessare i crimini commessi durante l apartheid 6 e chiedere l amnistia. Attraverso una piena ammissione delle proprie colpe, gli imputati avrebbero ottenuto il perdono dello Stato e di conseguenza di tutti i cittadini sudafricani. I risultati del lavoro della commissione furono pubblicati il 28 ottobre 1998: 4 Già in questa breve frase ci sono alcuni punti da chiarire. In realtà, nel Population Registration Act del 1950, che divideva la popolazione in base alla razza di appartenenza, i sudafricani erano classificati come bianchi, coloured e nativi; quindi la discriminazione non colpiva solamente i neri, ma tutti i non-bianchi. Successivamente furono istituiti altri sottogruppi etnici di appartenenza: indiani, cinesi, griqua e malesi del Capo. Curiosamente i giapponesi erano ritenuti bianchi onorari. Bisogna inoltre ricordare che l ottimizzazione era rivolta soprattutto agli afrikaners e non ai bianchi aventi diverse origini. 5 Nel febbraio 1960 con il Wind of changes speech il Primo Ministro inglese Harold Macmillan fece capire che la Gran Bretagna non si sarebbe opposta all imminente decolonizzazione dell Africa (iniziata nel 1957 con l indipendenza del Ghana, ex Costa d Oro), e che, quindi, non avrebbe più difeso la politica razzista del Sud Africa. Il 31 maggio 1961 il Sud Africa divenne una repubblica e abbandonò il Commonwealth. Le sanzioni dell Onu divennero sempre più pesanti, soprattutto quelle contenute nella risoluzione A\RES\40\64 Policies of Apartheid of the Governament of South Africa (10 December 1985). Daniel Wilhelmus Kruger, The Making of a Nation: the History of the Union of South Africa, London, Macmillan, 1969; Michael Makin, Britain, South Africa and the Commonwealth in The Wind of Changes Re-assessed, in Historia, n 41, November 1996, p I termini esatti erano il 1 marzo 1960, il mese del massacro di Sharpeville, e il 6 dicembre 1993, poi esteso all 11 maggio TRC Final Report, 4

5 vennero alla luce i crimini commessi non solo dal governo, dalla polizia e dall esercito ma anche dall Anc e dalle altre organizzazioni nere che combattevano il sistema. Le critiche alla Trc non mancarono, sia da parte di coloro che vennero esclusi dai risarcimenti, perché il loro status di vittime non era stato provato e motivato politicamente, sia da una parte della popolazione afrikaner che non voleva che tutte le colpe ricadessero sul loro gruppo etnico. Nonostante le difficoltà e la mancata conciliazione nei fatti, alla Trc è stato riconosciuto il merito di aver fatto emergere le a- trocità del passato e aver costretto i sudafricani tutti a prendere posizione su quanto accaduto durante l apartheid. Il 4 febbraio 1997 era nel frattempo entrata in vigore la nuova costituzione 7 : sancì il diritto della maggioranza a governare e a votare il presidente, assicurò uguali diritti a bianchi e neri, uomini e donne, garantendo pari opportunità senza discriminazioni di razza, sesso, gusti sessuali, credenze religiose e orientamenti politici. Il Sud Africa oggi sta ancora lottando per arrivare un giorno ad applicare alla quotidianità quanto scritto sulla carta, per rendere a tutti gli effetti la Costituzione un documento vivo: ma la criminalità, la piaga dell HIV/Aids e le grandi disparità economiche e culturali ancora presenti rendono questo processo molto lento e faticoso. Tra le pieghe di questo breve resoconto storico si nascondono strutture ed esperienze 8 femminili, spesso percepite come non importanti, tanto da non trovare spazio nelle documentazioni ufficiali. Ma le donne sudafricane hanno ininterrottamente spostato rocce e attraversato 9 fiumi, decennio dopo decennio. Lo scopo di questo mio lavoro sarà esaminare alcune microstorie di donne rese note al pubblico attraverso romanzi, film, resoconti radiofonici, testi di canzoni, racconti orali, per poi connetterle al processo storico dell era dell apartheid oltre che del pre e post apartheid. Il premio Nobel Nadine Gordimer, dal canto suo, ha più volte dichiarato che, se da un lato nessuno può avere completo accesso alla vita degli altri, d altro lato, il romanziere nella sua visione può cogliere vapori di verità condensata, in cui, come un dito che disegna su un vetro, egli può scrivere la storia 10. Pertanto la mia ricerca è partita dalla lettura di un libro che già conoscevo: si 7 The Constitution of the Republic of South Africa, Nadine Gordimer, Un mondo si stranieri, Milano, Feltrinelli, L espressione zulu Basus iimbokodo, bawel imilambo richiama la continua lotta delle donne sudafricane per l acquisizione di una maggiore emancipazione. 10 Nadine Gordimer, Scrivere ed essere. Lezioni di poetica, Milano, Feltrinelli, 1996, p

6 tratta de Il lungo viaggio di Poppie Nongena 11 scritto dalla giornalista e narratrice Elsa Joubert. È il punto ideale di partenza perché di fatto l autrice, afrikaner bianca, dà voce a una donna di colore che ha affrontato con grande dignità e caparbietà la dura vita imposta alla comunità nera, e soprattutto alle donne, dalle leggi razziali. La speranza di Poppie di dare a tutti i suoi figli, maschi e femmine, un futuro migliore attraverso l istruzione la accompagnerà fino al 1977, data in cui si chiude il romanzo. In quell anno la recrudescenza dei tumulti anti-apartheid porterà all incarcerazione di tre dei quattro figli di Poppie e alla morte violenta del nipotino, e la donna rimarrà stordita dal dolore e forse incapace di reagire. Ho pensato, quindi, di cercare altre voci femminili (intese come personaggi immersi nella storia del loro paese, donne intellettuali o semplicemente portavoce di altri gruppi etnici) che analizzassero lo stesso periodo storico del romanzo della Joubert ma da punti di vista differenti. Al centro della tesi ci sarà, dunque, l analisi di alcuni testi, non tanto dal punto di vista stilisticoletterario ma in quanto testimonianze di fatti storici che le autrici hanno vissuto in prima persona e che hanno voluto poi partecipare al mondo attraverso la scrittura. Ecco perché il desiderio di far conoscere mediante questo studio anche narratrici non troppo note, ma a mio avviso importanti, per avere una panoramica il più fedele possibile alla realtà. Anche per questo motivo oltre alle o- pere in sé, sono presi in considerazione alcuni aspetti biografici significativi delle artiste in questione. Sono giunta alla scelta di tre romanzi su cui focalizzare la mia attenzione: si tratta del già citato Il lungo viaggio di Poppie Nongena, di Classrooms in the Shade 12 scritto da Shantee Manjoo e di From the Eyes of a South African Women and Other Children 13 di Andrina Abrahamse. L analisi di questi tre libri sarà il cardine della mia ricerca: sarà possibile fare una comparazione di eventi storici, modalità di vita, problematiche e opportunità di tre famiglie appartenenti alle maggiori comunità sudafricane nel periodo di tempo che va dal 1932 al 1994 toccando le più importanti aree del paese: Città del Capo, Johannesburg, Pietermaritzburg e Durban, oltre che le aree rurali di Ciskei e Transkei. 11 Elsa Joubert, Il lungo viaggio di Poppie Nongena, Firenze, Giunti, Shantee Manjoo, Classrooms in the Shade, Johannesburg, STE Publishers, Andrina D. Abrahamse, Through the Eyes of a South African Woman and Other Children, Durham, Eloquent Books,

7 Classrooms in the Shade racconta in modalità di diario la saga della famiglia di origini indiane Ramkisson Manjoo. L autrice e protagonista è un insegnante in pensione che ha pubblicato nel 2008 le sue memorie, che coprono un arco di tempo di sessantanni, raccontando la vita della comunità indiana del KwaZulu Natal. Il suo sguardo di donna, insegnante e cittadina sudafricana ha fatto sì che potesse catturare anche le sfumature più piccole ma non per questo insignificanti di un luogo particolare, per complessità e ricchezza, come la regione del Natal. From the Eyes of a South African Women and Other Children è stato pubblicato nel 2010 da Andrina Abrahamse, infermiera di origini afrikaner che per sfuggire al clima di violenza e insicurezza che si stava impadronendo del Sud Africa post apartheid si è trasferita negli Stati Uniti all indomani delle prime elezioni libere del Seguendo la formazione personale e professionale dell autrice si entra pian piano nel mondo per nulla dorato della comunità bianca della media borghesia, e assieme alla Abrahamse si prende coscienza della presenza della comunità nera e di come inevitabilmente questi due mondi, distanti per opportunità ma vicini per soprusi nei confronti di donne e bambini, siano venuti inevitabilmente a collidere creando ulteriori vittime, sempre tra i più deboli. Sebbene si tratti di fonti scritte, l oralità è protagonista in tutti e tre i libri. La Joubert, unica scrittrice di professione, diventa Poppie, e si esprime nelle pagine del suo libro utilizzando principalmente il discorso diretto, facendo ben comprendere come l opera sia il prodotto di racconti di una donna che narra le vicende della sua famiglia e di un intera comunità. Manjoo e Abrahamse utilizzano uno Standard English formale e upper class: la semplicità e la purezza linguistica delle parti narrate si contrappongono però alla colloquialità realistica e gergale delle parti dialogiche, che utilizzano spesso anche la lingua originariamente parlata dai personaggi principali. Dato che le autrici in questione sono viventi, sarebbe interessante, e sto in tal senso procedendo, contattarle per inserire alcune interviste che costituiscano fonti primarie inedite. Occupandomi anche di scrittrici è doveroso dedicare un capitolo del mio lavoro alle due pietre miliari della letteratura sudafricana di lingua inglese: Olive Schreiner 14 e Nadine Gordimer Carolyn Burdett, Olive Schreiner and the Progress of Feminism. Evolution, Gender, Empire, London, Palgrave MacMillan, Ruth Fisrt Ann Scott, Olive Schreiner, Rutgers University Press, Itala Vivan, Nadine Gordimer, Torino, UTET,

8 La Schreiner, non solo ha affrontato il tema della condizione della donna nella società coloniale sudafricana di fine ottocento con il suo primo romanzo Storia di una fattoria africana 16, ma si è occupata attivamente di politica, tentando invano di convincere il governo boero a non entrare in conflitto con l Inghilterra nel 1899 e, scrivendo An English South African Woman's View of the Situation 17 per cercare di dare all opinione pubblica inglese una visione realistica di quanto stava accadendo nella sua terra natia durante il conflitto anglo-boero. Il libro Woman and Labour 18 del 1911 viene poi considerato una sorta di Bibbia del femminismo, sebbene la stessa Schreiner ne parlasse come di un frammento di un opera ben più complessa e articolata andata però persa nel saccheggio che la sua casa aveva subito durante la guerra. Le vicende politiche sudafricane dagli anni 60 ad oggi sono magnificamente raccontate dai romanzi di Nadine Gordimer, scrittrice premio Nobel per la letteratura nel Il suo romanzo più famoso e che meglio rappresenta la lotta politica anti-apartheid è La figlia di Burger 19. Pubblicato nel 1979 e messo al bando subito dopo, il romanzo prende spunto dalla storia vera del militante politico Bram Fischer, morto in carcere mentre stava scontando l ergastolo. Analizzando la vita della figlia dell uomo, la Gordimer segue la crescita personale e politica di una ragazza bianca negli anni di maggior brutalità del sistema dell apartheid. Se Schreiner e Gordimer si sono occupate di politica attraverso i loro scritti, Ruth First 20 ha dedicato l intera vita all attivismo politico. Giornalista e studiosa, la First è stata uccisa il 17 giugno 1982 da un pacco bomba inviatole dalla polizia segreta sudafricana nel suo studio presso la Eduardo Mondlande University di Maputo. La vita e il lavoro della First hanno profondamente ispirato anche le sue figlie: Shauwn Slovo, sceneggiatrice hollywoodiana, ha scritto, tra gli altri, il film Un mondo a parte 21, lungometraggio che racconta la presa di coscienza di una ragazzina tredicenne riguardo all attivismo antiapartheid dei propri genitori; Gillian Slovo, invece, è scrittrice e autrice tra gli altri del romanzo Red dust 22 in cui affronta la sua personale esperienza all interno della TRC, quando ha incontrato uno degli assassini di sua madre, nonché dell autobiografia Every 16 Olive Schreiner, Storia di una fattoria africana, Firenze, Giunti, Olive Schreiner, An English South African Woman's View of the Situation, Littlefield Press, Olive Schreiner, Woman and Labour, London, Virago, Nadine Gordimer, La figlia di Burger, Milano Feltrinelli, Don Pinnock, Ruth First, Cape Town, Maskew Miller Longman, Chris Menges, Un mondo a parte, Gran Bretagna, 1988, Gillian Slovo, Polvere rossa, Milano, Dalai Editore,

9 Secret Thing: my Family, my Country 23 in cui parla della sua infanzia e del rapporto con i suoi genitori. Un capitolo verrà quindi dedicato alle donne appartenenti alla famiglia First-Slovo. Un capitolo indagherà l identità femminile attraverso i film di due registi uomini, che ben rappresentano due momenti chiave del Sud Africa post apartheid attraverso personaggi femminili: Zulu love letter 24 di Ramadam Suleman affronta le problematiche di ricerca di giustizia di una ex militante nera dell Anc proprio nel periodo dei lavori della Truth and Reconciliation Commission, mentre Yesterday 25 di Darrell Roodt racconta la vita di una giovane madre zulu HIV positiva. Cardine di questi due film è il rapporto tra madre e figlia. Thandeka e Yesterday, le due protagoniste, devono fare i conti l una con i fantasmi delle torture subite e viste perpetrare sugli altri negli anni più aspri di apartheid, l altra con il virus dell HIV trasmessole dal marito minatore. Solamente quando troveranno la forza di affrontare i loro problemi e i loro sensi di colpa nei confronti delle rispettive figlie saranno in grado di migliorare il rapporto con loro. In questi lungometraggi oralità e istruzione sono due argomenti secondari ma fondamentali. La tredicenne figlia di Thandeka è sorda dalla nascita a causa delle torture subite quando era nel grembo materno: la sua incapacità di sentire, e di conseguenza di parlare, sono metafora dell incapacità di Thandeka di elaborare e accettare quanto di terribile è accaduto nella sua vita. Anche la scena finale di Yesterday non è dialogata: lo sguardo amorevole con cui la protagonista accompagna la sua bambina che entra per la prima volta in un aula di scuola elementare ci fa comprendere meglio di cento parole come questa giovane madre affidi le sue speranze per un futuro migliore all istruzione della piccola. Un altro film che racconta i lavori della Commissione per la verità e la riconciliazione è In my country 26 del regista inglese John Boorman. Il lungometraggio prende spunto dal reportage giornalistico, poi raccolto nel libro Terra del mio sangue 27, che la poetessa e giornalista Antjie Krog aveva creato per la radio sudafricana Sabc all epoca dei lavori della Truth and Reconciliation Commission. Il libro dà voce a migliaia di vittime dell apartheid, facendo profonde riflessioni anche sull importanza della lingua come identità di un popolo. Le pagine scritte dalla Krog trasposte su 23 Gillian Slovo, Every Secret Thing: my Family, my Country, London, Virago Press, Ramadam Suleman, Zulu love letter, South Africa-France, 200, Darrell James Roodt, Yesterday, South Africa, 2004, John Boorman, In my country, Gran Bretagna - Sud Africa, Antjie Krog, Terra del mio sangue, Roma, Nutrimenti,

10 pellicola perdono parte della forza e del tormento che le caratterizzano: ritengo, quindi, molto interessante esaminare questi lavori che utilizzano mezzi di diffusione diversi pur derivando da una matrice comune. Occupandomi di voci è mia intenzione inserire un capitolo riguardante due artiste, Miriam Makeba e Natalia Molebatsi, che fanno della voce e dell oralità la loro forma di espressione principale. Miriam Makeba 28 è probabilmente l artista sudafricana più famosa al mondo: vincitrice di un Grammy Award nel 1966 per l'album An Evening with Belafonte/Makeba che trattava in modo e- splicito tematiche politiche relative alla situazione dei neri sudafricani sotto il regime razzista di Pretoria, la Makeba era divenuta già dai primi anni 60 simbolo della lotta all apartheid. La cantastorie Molebatsi 29, invece, nonostante la giovane età è interprete di una forma di espressione antichissima: mi sembra pertanto una figura che possa ben riassumere e concludere il mio lavoro. L idea sarebbe di intervistarla e per poter includere alla tesi un documento di storia orale presentando un punto di vista del tutto particolare (dopo letteratura e cinema che sono forme artistiche più comuni) sul Sud Africa attuale. La mia tesi di dottorato si comporrà, quindi, di otto capitoli: a una introduzione seguiranno sei capitoli di analisi storica mediante i suddetti documenti di carattere narrativo, cinematografico e di cultura orale, e un capitolo conclusivo. Il progetto vuole dimostrare che nonostante nei libri di storia ufficiale le donne quasi non compaiano se non in quanto mogli e figlie, esse sono state alla base di ogni evento della storia sudafricana. Le loro voci erano sussurri, sotto-voci, ma con il tempo le donne sudafricane hanno avuto la capacità di farle diventare voci ferme e udibili. 28 Miriam Makeba James Hall, Miriam Makeba: la mia storia, Roma, Edizioni Lavoro,

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

La Piramide dell Odio

La Piramide dell Odio Lezione La Piramide dell Odio Partecipanti: Studenti di scuola media inferiore o superiore/ max. 40 Materiali: Foglio Domande (una copia per ciascuno studente) Lucido con la definizione di Genocidio (allegato)

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro (adottate dall Ente in data 10/06/2014) La Provincia di Cuneo intende promuovere un ambiente di lavoro scevro da qualsiasi tipologia di discriminazione.

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

INTEGRAZIONE: CAPIRE COS È LA DIVERSITÀ. Il diverso che provoca il pregiudizio: come evitarlo per facilitare l integrazione

INTEGRAZIONE: CAPIRE COS È LA DIVERSITÀ. Il diverso che provoca il pregiudizio: come evitarlo per facilitare l integrazione Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro di Cittadella Il manifesto degli studenti sul dialogo interculturale: scriviamolo insieme! INTEGRAZIONE: CAPIRE COS È LA DIVERSITÀ Il diverso che provoca il pregiudizio:

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

KATE OTTEN Sudafrica

KATE OTTEN Sudafrica Creare edifici che nutrano lo spirito umano e ispirino l immaginazione. Raggiungere l eccellenza architettonica nel contesto specifico dell Africa. Trovare una risposta adeguata alle peculiarità di ogni

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Senato della Repubblica. Costituzione

Senato della Repubblica. Costituzione Senato della Repubblica Incontro con la Costituzione giugno 2010 A cura dell'ufficio comunicazione istituzionale del Senato della Repubblica La presente pubblicazione è edita dal Senato della Repubblica.

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Uno sguardo sull ILO. Organizzazione Internazionale del Lavoro

Uno sguardo sull ILO. Organizzazione Internazionale del Lavoro Uno sguardo sull ILO Organizzazione Internazionale del Lavoro La pace universale e duratura può essere fondata soltanto sulla giustizia sociale Costituzione dell OIL, 1919 Uno sguardo su ll I LO L Organizzazione

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 20/15 Lussemburgo, 26 febbraio 2015 Stampa e Informazione Sentenza nella causa C-472/13 Andre Lawrence Shepherd / Bundesrepublik Deutschland

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Foglio per gli studenti Domande

Foglio per gli studenti Domande Domande Rispondi Sì o No a ciascuna delle seguenti domande (Rispondi con sincerità. Questo questionario è visto solo da te!): Domande: 1. Hai mai sentito una barzelletta che prendeva in giro una persona

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia

Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia ANNIVERSARI STORICI Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia Di Andrea Tognina Altre lingue: 5 15 MARZO 2015-11:00 Un memoriale di Marignano: l'ossario dei caduti della battaglia conservato a Santa

Dettagli

Le ragazze e le carriere scientifiche

Le ragazze e le carriere scientifiche Le ragazze e le carriere scientifiche La cittadinanza subalterna delle donne nelle carriere scientifiche Perché le donne sono tanto poco rappresentate ai vertici delle carriere scientifiche, sia nel settore

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Esistono ancora moltissimi malintesi circa cos è un kahuna hawaiano. Scrivo questo articolo per

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale.

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. Rileggere oggi Lettera a una professoressa Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. 1. Lettera a una professoressa Lettera a una professoressa è un libro

Dettagli

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Università degli Studi di Udine Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Dott. Davide Zoletto Facoltà di Scienze della Formazione Il gioco del far finta Rappresentazione della realtà:

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati?

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati? ESPERTI RIFERME SERRATURE ITALIA - 20090 FIZZONASCO (MI) - V.LE UMBRIA 2 TEL. 02/90724526 FAX 02/90725558 E-mail: info@ersi.it Web Site: www.ersi.it Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto?

Dettagli

~cieiiq$~~ cieii~~ ecie/kt~

~cieiiq$~~ cieii~~ ecie/kt~ MIUR.AOODGSIP.REGISTRO UFFICIALE(U).0000887.05-02-2015 ~cieiiq$~~ cieii~~ ecie/kt~ 9])tjuMctimento ju»c il 6idMna ~ ck' MM~ e ck'fo~ [!Z)r/MXUNU?tlene)l{{~jteJr lo ~wnù, t$'tte;rca«unte e la P!1-M

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas

Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas Con questo termine si identifica lo spazio pubblico, diverso dallo Stato, creato all interno dei café francesi dell

Dettagli