QUESTIONI DI NOMI, QUESTIONI DI REGIMI POLITICI:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUESTIONI DI NOMI, QUESTIONI DI REGIMI POLITICI:"

Transcript

1 QUESTIONI DI NOMI, QUESTIONI DI REGIMI POLITICI: I CAMBIAMENTI DI TOPONIMI NEL CONTINENTE AFRICANO di Francesca Romana Dau (Assegnista di ricerca in Diritto pubblico comparato Università degli Studi di Milano) 5 luglio 2013 Dare un nome a un territorio è un atto politico fondante; ma anche rinominare un territorio è un atto caratterizzato da una fortissima valenza politica. Nella definizione dei nomi di Stati e capitali in Africa, più che altrove, è stata forte l esigenza di combinare il multilinguismo e la gerarchia delle lingue, con evidenti problemi di trascrizione di quelle locali, il tutto condito con la necessità di segnare in maniera simbolica luoghi e territori con riferimenti storici e culturali non sempre condivisi e comunemente accettati ma molto spesso espressione di un gruppo o di una parte, dei vinti o dei vincitori. La toponimia, scienza dei siti e dei luoghi, è sempre stata una scelta politica, ed anche una scelta che riflette, nella sostanza, la natura di un regime politico. Si scelgono culture prevalenti, storie prevalenti e si caratterizzano le relazione tra le comunità stanziate sul territorio. Anche in Africa, dunque, la toponimia è divenuta uno dei fondamenti simbolici e identitari dei territori e della separazione tra gli Stati e le comunità politiche. Lo studio della toponimia, difatti, contribuisce a rivelare interessanti particolari e informazioni sulla storia, la religione e la caratterizzazione politico-istituzionale dei luoghi 1. Nell affrontare i cambiamenti di nomi nel continente africano, il problema non è stato solo quello di elaborare una trascrizione ufficiale e standardizzata dei toponimi, che risente del 1 El Fasi, La toponymie et l ethnonymie, sciences auxiliaires de l histoire, in AAVV, a cura di, Ethonymes et toponymes africains, Unesco, Parigi, 1984, p. 19 ss. federalismi.it Focus Africa n. 0/2013

2 passaggio da lingue indoeuropee a lingue africane, con fenomeni di alterazione della pronuncia e conseguente confusione nella localizzazione dei gruppi umani sul territorio. Il problema era anche quello di segnare delle cesure storico-politiche, e in primis il passaggio dal regime coloniale all indipendenza. Una seconda grande tappa è stata la riforma dell amministrazione territoriale con l emergere delle entità sub-statali, come i Comuni e le Province. In taluni casi, si è ceduto al riconoscimento del pluralismo linguistico e culturale, ma la scelta dei nomi ha anche rivelato manifeste negazioni del multiculturalismo e del multilinguismo. La memoria e la storia che passa attraverso i nomi, dunque, ha seguito l avvicendarsi di colpi di Stato e l involuzione di regimi in senso autoritario, nonché successivi ritorni ad ordinamenti pseudo-liberali. In altre parole, l evoluzione storicocostituzionale dei Paesi del continente africano è stata spesso accompagnata da cambiamenti radicali di toponimi nelle città, ma innanzitutto degli Stati. Gli Stati sovrani del continente africano, riconosciuti dalla Comunità internazionale dal 1957 in poi, sono attualmente cinquantaquattro: Algeria, Angola, Benin, Botswana, Burkina Faso, Burundi, Cameron, Capo Verde, Ciad, Comore, Congo, Costa d Avorio, Egitto, Eritrea, Etiopia, Gabon, Gambia, Ghana, Gibuti, Guinea, Guinea-Bissau, Guinea Equatoriale, Kenya, Lesotho, Liberia, Libia, Madagascar, Malawi, Mali, Marocco, Mauritania, Mauritius, Mozambico, Namibia, Niger, Nigeria, Repubblica Centrafricana, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Sao Tomé e Principe, Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Sudan meridionale, Sudafrica, Swaziland, Tanzania, Togo, Tunisia, Uganda, Zambia, Zimbabwe. Elencarli tutti può aiutare ad avere una visione d insieme di un continente la cui la mappa geopolitica cambia quasi ogni anno. Proprio nel gennaio del 2011, si è svolto l ultimo referendum popolare che ha preceduto la proclamazione dell indipendenza del Sudan meridionale, già regione autonoma del Sudan, nel 9 luglio Molti degli Stati elencati hanno volontariamente cambiato denominazione nel corso dei sessant anni intercorsi dall indipendenza a oggi, segnando un passaggio di regime politico o di gruppi dominanti al potere. Durante il regime coloniale e per volontà delle potenze coloniali, molti dei Paesi africani hanno ottenuto una denominazione etero-imposta che, al momento dell accesso all indipendenza, è stata rifiutata per sancire anche da un punto di vista simbolico la propria sovranità e autonomia. I cambiamenti di nomi che sono seguiti alle indipendenze, difatti, corrispondono a delle scelte del tutto simboliche e cariche di significato. Per quanto riguarda i nomi degli Stati, si distinguono generalmente i nomi ripresi dalla lingua, dalla storia e dalla cultura africana con l intenzione di collegare il nuovo Stato indipendente alla tradizione e all eredità dell entità politica pre-coloniale esistente prima dell arrivo degli 2

3 Europei come nel caso di Lesotho, Ruanda e Burundi. In altri casi, il nome scelto fa riferimento a un entità storica più ampia in cui i confini dello Stato nazionale degli anni 60 del secolo scorso in realtà corrispondono solo a una porzione degli imperi medioevali esistenti, come per il Mali, il Dahomey, l Uganda e i due Congo 2. Mentre vi sono stati Paesi che hanno ripreso o ereditato denominazioni tramandate delle lingue europee delle potenze coloniali come la Costa d Avorio e la Repubblica centrafricana, o nati dall ibridazione di termini e nomi africani ed europei, come il Bilad as-sudan che in arabo significa il Paese dei neri, divenuto successivamente solo Sudan. Benin, Ghana e Mali, dunque, si sono volutamente ispirati al passato e alla storia, facendo riferimento ai grandi imperi dell epoca pre-coloniale nell intenzione di dare una solida base endogena alla costruzione del nuovo Stato-nazione. In particolare il Benin, con l accesso all indipendenza e la definizione di uno Stato autonomo, ha mantenuto inizialmente la denominazione di Repubblica del Dahomey, utilizzata dai francesi durante la colonizzazione e risalente al regno pre-coloniale. Solo nel 1975, a seguito di un colpo di Stato che aveva portato al potere Mathieu Kerekou nel 1972 e della modifica della Costituzione, ha assunto il nome di Benin: Dahomey aveva una connotazione troppo tribale per un territorio che stava per essere governato dalle popolazioni del Nord. Da quel momento si sono susseguiti una serie di colpi di Stato militari che hanno lasciato invariato il nome del Paese a testimonianza della volontà di prediligere la descrizione del rapporto interno tra i gruppi e le minoranze, piuttosto che i cambiamenti di regime. Nell Africa meridionale, invece, si trova il Botswana denominato dagli inglesi Bechuanaland, che ha ripreso il nome dall etnia dominante, i Batswana. Il Mali ha vissuto un percorso accidentato dopo l indipendenza e la scelta del nome ne è lo specchio vivente, corrispondendo al tentativo di dare vita a una grande federazione di Stati che raggruppasse il Senegal, il Sudan, il Burkina Faso e il Benin (all epoca ancora denominati Alto Volta e Dahomey). Fallito questo tentativo, è rimasta la denominazione che riprende il nome di un antico regno mussulmano che si estendeva dall Oceano Atlantico al fiume Niger, comprendendo anche il territorio dell attuale Ghana. La Costa d Oro è stata ribattezzata con il nome di Ghana che rievoca la grandeur dell antico Impero Ashanti che, tra il XVIII e il XIX secolo, si trovava nell attuale territorio meridionale del Ghana, ed è stato scelto da Kwame Nkrumah nel 1957 per porre le basi per la costruzione della grande nazione ghanese e per affermare simbolicamente la rottura con il passato coloniale. Storicamente, tuttavia, il centro 2 Per questi ultimi, si v. anche J. Lessouba, Chronique de deux États aux origines communes: Les deux Congo(s), in questa Rivista, 0/

4 politico dell Impero Ashanti si trovava in Mauritania e il territorio imperiale, al massimo della sua estensione, andava dalla Mauritania sud-occidentale, al Mali fino al nord del Senegal. Un altro falso territoriale è quello della Namibia che prende il nome da una città e da un deserto che si trovano in Angola 3. Anche il Burkina Faso, ex colonia francese amministrata nell ambito dell Africa Occidentale Francese, era conosciuto prima dell indipendenza come Alto Volta dalla posizione geografica occupata nel bacino settentrionale dell omonimo fiume dell Africa occidentale. La scelta di cambiare il nome è avvenuta con un cambio di regime, nel 1983, e con la presa di potere di Thomas Sankara; mentre la Repubblica centrafricana, ex colonia francese parte dell Africa Equatoriale Francese, era il territorio amministrato con il nome di Oubangui-Chari perché corrispondente al territorio situato nel bacino tra due fiumi, l Oubangui e il Chari. La denominazione di Repubblica centrafricana, in realtà, nascondeva il tentativo di dare vita ad una grande federazione di Stati nel centro-africa. Fallito questo tentativo fortemente voluto da Barthelemy Boganda, leader del movimento indipendentista locale e primo capo del Governo dopo l indipendenza, si decise di mantenere la denominazione di Repubblica centrafricana anche se nella realtà dei fatti questa era stata suggerita dalla cancelleria dell ex potenza coloniale francese e non rispecchiava più il progetto politico intrapreso 4. I successivi due cambiamenti di nome della Repubblica centrafricana sono stati legati al cambio di regime politico, prima con la proclamazione dell Impero centrafricano tra il 1976 e il 1979 guidato da Jean-Bedel Bokassa, autonominatosi imperatore a seguito di un colpo di Stato e della redazione di una nuova Costituzione. Con la successiva presa di potere di David Dacko nel 1979 e il ritorno al regime repubblicano, la denominazione è ritornata quella iniziale di Repubblica centrafricana. Lo Zimbabwe prese il nome dal sito archeologico del Grande Zimbabwe nell intenzione di dare a un paese lacerato dai conflitti interni e dalle carestie un momento simbolico di unione. Un altro insieme di nomi, invece, prende origine dal bacino idrografico di riferimento. Nell Africa occidentale, quasi tutti i nomi degli Stati indipendenti corrispondono esattamente ai nomi dei fiumi: Senegal, Gambia, Niger, Nigeria, Ciad, Gabon, Congo e Zaire. Nell Africa meridionale, invece, il Malawi ha preso il nome dall omonimo lago, nonostante le accese dispute che si sono susseguite all indomani dell indipendenza. Situato al confine tra il Malawi, il Mozambico e la Tanzania, questo lago veniva chiamato storicamente in due modi 3 A. Toro-Engel, Pourquoi les noms des pays africains ont-ils tant changé?, 3 maggio 2012, 4 B. Palmer, Pourquoi la République centrafricaine a-t-elle un nom aussi barbant?, 14 marzo 2013, 4

5 diversi, Malawi e Nyasa a causa della denominazione del Malawi con il nome di Nyasaland, prima dell indipendenza nel La questione, apparentemente di tipo solo geografico, si è colorata di tinte politiche quando di fronte all instaurazione del regime di apartheid in Sudafrica, l allora Presidente del Malawi, Hastings Banda, divenne l unico leader africano ad avviare rapporti internazionali con il Paese dei bianchi d Africa, contro la ferma volontà di Julius Nyerere, allora Presidente della Tanzania. Più difficile è stato caratterizzare sin dall indipendenza le tre Guinee, situate sulla costa occidentale del continente africano contraddistinte ognuna da una lingua ufficiale diversa, il francese, il portoghese e lo spagnolo, dovute al diverso passato coloniale. La Guinea propriamente detta è quella nota anche con il nome di Guinea Conakry, in cui alla denominazione dello Stato si accosta quella della capitale per differenziarla dagli Stato omonimi, come spesso accade anche per altri Paesi africani, ed era anch esso un ex territorio dell Africa Occidentale Francese, la Guinea Bissau corrispondeva alla precedente Guinea portoghese, mentre la Guinea equatoriale era un territorio di una colonia spagnola. Il nome originariamente derivava da quello di una vasta regione dell Africa occidentale situata lungo il Golfo di Guinea, così chiamata dagli Europei riprendendo un termine berbero che significa Paese dei neri. La Costa d Avorio, di contro, ha preso il nome dalla qualificazione produttiva del suo territorio, così come il Camerun che riprende il nome da una parola portoghese che significa gamberetti, a testimonianza della presenza di ingenti quantità di questi crostacei nella costa camerunense. Una storia a parte l hanno avuta alcuni Stati che affacciano sull Oceano indiano. Dall unione federale tra il Tanganika e l Isola di Zanzibar si è formata nel 1964 la Repubblica unita di Tanganika e Zanzibar, denominata successivamente Tanzania, una sorta di crasi tra i due nomi. Rivoluzione e sradicamento del regime precedente hanno portato, anche sul piano della toponomastica, a una radicale inversione di rotta e, nella logica della rottura con il regime precedente, la denominazione dello Stato e della Capitale hanno avuto un ruolo cruciale. Ultimo esempio in ordine cronologico di questa breve rassegna, è stato il delicato processo che ha portato alla nuova denominazione della capitale del Sudafrica da Pretoria a Tshwane. La capitale amministrativa del Sudafrica doveva il suo nome ad Andries Pretorius, padre di un pioniere di origine olandese che fondò la città e stabilì in quel luogo la capitale della comunità Afrikaner. Dal 2003 vennero avviate le discussioni per un cambiamento di nome, riprendendo quello della Municipalità della quale Pretoria faceva parte, ossia Tshwane, anche 5

6 nell intenzione di attribuire alla capitale sudafricana una denominazione più consona alla storia locale pre-coloniale. Un simile processo ha richiesto un attenta reinterpretazione e rilettura della storia e della geografia al fine di evitare monopoli etnici e l acuirsi di antiche rivalità o conflitti interni 5. La toponimia delle entità politiche, dunque, è uno dei fondamenti identitari e simbolici degli ordinamenti e rappresenta motivo di appartenenza o, al contrario, di rifiuto delle comunità politiche. L attenzione alla toponomastica è uno strumento prezioso non solo per osservare la geografia politica ma anche per entrare nel vivo della geografia istituzionale e dell avvicendarsi dei rapporti tra gli attori politici, momento cruciale e propedeutico alla definizione degli ordinamenti costituzionali in Africa come altrove 6. 5 F. Giraut, Au nom des territoires. Enjeux géographiques de la toponymie, in L espace géographique, vol. 2, 2008, p F. Fabrizzi, A. Vannucci, Piazza Venezia o Piazza Unità d Italia? (Quando la toponomastica non è solo un dettaglio), in questa Rivista, 23 settembre

AFRICA NORD AFRICA AFRICA SUB-SAHARIANA

AFRICA NORD AFRICA AFRICA SUB-SAHARIANA AFRICA NORD AFRICA AFRICA SUB-SAHARIANA NORD AFRICA MAROCCO RABAT MONARCHIA COSTITUZIONA- LE ALGERIA ALGERI REPUBBLICA TUNISIA TUNISI REPUBBLICA LIBIA TRIPOLI REPUBBLICA GOVERNO DI TRANSIZIONE EGITTO IL

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Nazione Tariffa per ordini > 100 Tariffa per ordini < 100 Incremento tariffa ad articolo ** Giorni Lavorativi Spedizione ******

Nazione Tariffa per ordini > 100 Tariffa per ordini < 100 Incremento tariffa ad articolo ** Giorni Lavorativi Spedizione ****** Nazione Tariffa per ordini > 100 Tariffa per ordini < 100 Incremento tariffa ad articolo ** Giorni Lavorativi Spedizione Albania 75 105 ****** multipla * Algeria 75 105 multipla 3 Angola 105 135 multipla

Dettagli

ATTO FINALE. AF/ACP/CE/2005/it 1

ATTO FINALE. AF/ACP/CE/2005/it 1 ATTO FINALE AF/ACP/CE/2005/it 1 AF/ACP/CE/2005/it 2 I plenipotenziari di: SUA MAESTÀ IL RE DEI BELGI, IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CECA, SUA MAESTÀ LA REGINA DI DANIMARCA, IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Dettagli

Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla

Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla La febbre gialla urbana e della giungla si manifestano solo in parte dell'africa e del sud America (vedere cartina 1 e 2). La febbre gialla urbana è

Dettagli

100 der Beilagen XXIII. GP - Staatsvertrag - 50 Schlussakte italienisch (Normativer Teil) 1 von 11 ATTO FINALE. AF/ACP/CE/2005/it 1

100 der Beilagen XXIII. GP - Staatsvertrag - 50 Schlussakte italienisch (Normativer Teil) 1 von 11 ATTO FINALE. AF/ACP/CE/2005/it 1 100 der Beilagen XXIII. GP - Staatsvertrag - 50 Schlussakte italienisch (Normativer Teil) 1 von 11 ATTO FINALE AF/ACP/CE/2005/it 1 2 von 11 100 der Beilagen XXIII. GP - Staatsvertrag - 50 Schlussakte italienisch

Dettagli

Corso televisivo di Alfabetizzazione: Presentazione di un prototipo

Corso televisivo di Alfabetizzazione: Presentazione di un prototipo Giornata Nazionale dell Alfabetizazione in Marocco Rabat 13 ottobre 2008 Corso televisivo di Alfabetizzazione: Presentazione di un prototipo di Maria Amata Garito Professore Psicotecnologie nell Università

Dettagli

Legenda dei Paesi. Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010

Legenda dei Paesi. Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010 Legenda dei Paesi Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010 Afghanistan 155 h 1 Albania 64 i 1 Algeria 84 h 1 Andorra 30 h 2 Angola 146 h 2 Argentina 46 h 4 Armenia 76 Australia 2 Austria 25 i 1

Dettagli

0.822.713.6. Convenzione n. 26 concernente l introduzione di metodi per la fissazione dei salari minimi. Traduzione 1. (Stato 14 marzo 2006)

0.822.713.6. Convenzione n. 26 concernente l introduzione di metodi per la fissazione dei salari minimi. Traduzione 1. (Stato 14 marzo 2006) Traduzione 1 Convenzione n. 26 concernente l introduzione di metodi per la fissazione dei salari minimi 0.822.713.6 Adottata a Ginevra il 16 giugno 1928 2 Approvata dall Assemblea federale il 27 marzo

Dettagli

Paesi che richiedono il certificato di vaccinazione internazionale contro la Febbre Gialla SOLO a viaggiatori provenienti da aree a rischio

Paesi che richiedono il certificato di vaccinazione internazionale contro la Febbre Gialla SOLO a viaggiatori provenienti da aree a rischio Afghanistan Albania Algeria Tabella Stati che richiedono vaccinazione contro la Febbre Gialla Paesi in cui la Febbre Gialla è endemica (alto rischio di contagio) Vaccinazione raccomandata dall'oms Paesi

Dettagli

MODELLO ISTAT P.2 + P.3 MOVIMENTO E CALCOLO DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE TOTALE E STRANIERA BILANCIO DEMOGRAFICO Anno 2013

MODELLO ISTAT P.2 + P.3 MOVIMENTO E CALCOLO DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE TOTALE E STRANIERA BILANCIO DEMOGRAFICO Anno 2013 MODELLO ISTAT P.2 + P.3 MOVIMENTO E CALCOLO DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE TOTALE E STRANIERA BILANCIO DEMOGRAFICO Anno 2013 Nel modello devono essere conteggiati i MOVIMENTI ANAGRAFICI REGISTRATI in anagrafe

Dettagli

La presenza di imprenditori nordafricani in provincia di Roma. 2 trimestre 2011

La presenza di imprenditori nordafricani in provincia di Roma. 2 trimestre 2011 La presenza di imprenditori nordafricani in provincia di Roma 2 trimestre 2011 La presenza di imprenditori nordafricani in provincia di Roma 2 trimestre 2011 A cura di: Lo studio è stato realizzato dal

Dettagli

OSM 6 COMBATTERE L HIV E L AIDS, LA MALARIA E ALTRE MALATTIE

OSM 6 COMBATTERE L HIV E L AIDS, LA MALARIA E ALTRE MALATTIE 6 COMBATTERE L HIV E L AIDS, LA MALARIA E ALTRE MALATTIE Traguardo : arrestare entro il 5 la diffusione del virus HIV e dell AIDS e cominciare a invertirne la diffusione Indicatore : il tasso di prevalenza

Dettagli

Scuola Media Piancavallo www.scuolapiancavallo.it pagina 1 di 5

Scuola Media Piancavallo www.scuolapiancavallo.it pagina 1 di 5 L Africa è il terzo continente della terra per superficie. Ha una forma simile a un triangolo, le coste sono poco articolate. A ovest è bagnata dall Oceano Atlantico, a sud è bagnata dall Oceano Indiano

Dettagli

AFRICA. Le pianure sono poche, lungo le coste. IDROGRAFIA

AFRICA. Le pianure sono poche, lungo le coste. IDROGRAFIA AFRICA È il terzo continente per estensione. Ha forma triangolare. È tagliata in due dall'equatore. Ricca di tavolati e altipiani, altitudine media (700 m). Nella zona centro-orientale c'è una spaccatura

Dettagli

3. La salute INDICE 3. La salute

3. La salute INDICE 3. La salute 3. La salute INDICE 3. La salute pag. 1 3.1 I numeri della salute 2 3.2 I servizi sanitari 4 3.3 Che cosa vuol dire assistenza sanitaria di base 6 3.4 Nuovi casi di malattie a trasmissione sessuale non

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

L'Africa La culla dell'umanità

L'Africa La culla dell'umanità L'Africa La culla dell'umanità Morfologia L Africa è un continente completamente circondato dal mare, a eccezione di una piccola zona in corrispondenza con l istmo di Suez, dove la penisola del Sinai lo

Dettagli

Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo. Bari, 5 giugno 2012

Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo. Bari, 5 giugno 2012 Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo Bari, 5 giugno 2012 AZIONE 2 SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO Il Volontario/ I Volontari Età: tra i 18 e i 30 anni (da 16 anni se con minori opportunità)

Dettagli

Auditorium Comunale Albino Bg V.le Aldo Moro 2/4

Auditorium Comunale Albino Bg V.le Aldo Moro 2/4 Auditorium Comunale Albino Bg V.le Aldo Moro 2/4 La società multiculturale italiana: numeri e parole Mara Clementi - Fondazione ISMU 22 ottobre 2012 mara clementi ismu 1 due parole chiave abitano oggi

Dettagli

Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo. Venezia, 22 marzo 2012

Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo. Venezia, 22 marzo 2012 Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo Venezia, 22 marzo 2012 DI COSA PARLEREMO OGGI Che cosa è il Servizio Volontario Europeo: contesto di riferimento Condizioni e aspetti specifici

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 08.07.2002 COM(2002) 366 definitivo RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO sull applicazione dell allegato X dello statuto (regolamento n. 3019/87 del Consiglio,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA RICHIESTA E DONAZIONE DI TECNOLOGIE SANITARIE, ARREDI E ATTREZZATURE SANITARIE E INFORMATICHE

AVVISO PUBBLICO PER LA RICHIESTA E DONAZIONE DI TECNOLOGIE SANITARIE, ARREDI E ATTREZZATURE SANITARIE E INFORMATICHE DISMISSIONI SOLIDALI Legge Regionale 11 aprile 1996, n. 19 Norme in materia di cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e di collaborazione internazionale Deliberazione di Giunta Regionale n. 9/4 del

Dettagli

CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA

CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA Adottata dalla Conferenza dei Capi di Stato e di Governo dell'oua riuniti

Dettagli

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota *

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota * Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina Paese /non richiesto Nota * 1. Austria Visto non richiesto per un soggiorno 2. Afghanistan DP titolari di passaporti diplomatici SP titolari di

Dettagli

Oggi, più di due terzi dei paesi al mondo ha abolito la pena di morte di diritto o de facto.

Oggi, più di due terzi dei paesi al mondo ha abolito la pena di morte di diritto o de facto. DOCUMENTO ESTERNO List of Abolitionist and Retentionist Countries Elenco paesi abolizionisti e mantenitori Oggi, più di due terzi dei paesi al mondo ha abolito la pena di morte di diritto o de facto. Di

Dettagli

Conferenze sugli investimenti nei Trasporti e Servizi Pubblici (acqua & energia)

Conferenze sugli investimenti nei Trasporti e Servizi Pubblici (acqua & energia) Conferenze sugli investimenti nei Trasporti e Servizi Pubblici (acqua & energia) Africa Occidentale e Centrale (Febbraio 2006) Africa Orientale ed Oceano Indiano (Giugno 2006) Roma, 23 Febbraio 2005 Alessandro

Dettagli

L Impronta Ecologica delle nazioni Aggiornamento

L Impronta Ecologica delle nazioni Aggiornamento L Impronta Ecologica delle nazioni Aggiornamento E stato recentemente redatto un nuovo rapporto sulle impronte ecologiche delle nazioni, sempre a cura dei ricercatori dell associazione californiana Redefining

Dettagli

Azione 2 SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO. Barletta, 21 maggio 2013

Azione 2 SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO. Barletta, 21 maggio 2013 Azione 2 SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO Barletta, 21 maggio 2013 Di cosa parleremo Che cosa è il Servizio Volontario Europeo: contesto di riferimento Condizioni e aspetti specifici Come faccio a partire?

Dettagli

UNA REGIONE GEOGRAFIA. COME FARE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. Completa la tabella.

UNA REGIONE GEOGRAFIA. COME FARE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. Completa la tabella. Studiare con... le tabelle Completa la tabella. UNA REGIONE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. REGIONE... LOCALIZZAZIONE E CONFINI NORD... SUD... EST... OVEST...

Dettagli

Rossano Salvatore. Roma 01 Luglio 2010

Rossano Salvatore. Roma 01 Luglio 2010 CONTRIBUTO PER UNA DEFINIZIONE DI UNA PROGRAMMAZIONE PARTECIPATA DELLE ATTIVITA DEI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE NAZIONALE IMPEGNATI IN PROGETTI ALL'ESTERO Rossano Salvatore Roma 0 Luglio 00 Premessa La

Dettagli

I flussi migratori Le migrazioni di transito nel Mediterraneo. di Immacolata Caruso e Bruno Venditto*

I flussi migratori Le migrazioni di transito nel Mediterraneo. di Immacolata Caruso e Bruno Venditto* I flussi migratori Le migrazioni di transito nel Mediterraneo di Immacolata Caruso e Bruno Venditto* Il panorama dei flussi migratori internazionali ha conosciuto nell ultimo decennio rilevanti trasformazioni.

Dettagli

infomarket TECNOLOGIA LAPIDEA Interscambio ITALIA-MONDO GENNAIO - DICEMBRE IMPORT EXPORT

infomarket TECNOLOGIA LAPIDEA Interscambio ITALIA-MONDO GENNAIO - DICEMBRE IMPORT EXPORT LETTURA DATI UNIONI COMMERCIALI UNIONE ECONOMICA MONETARIA (UEM12) comprende: Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Spagna. A partire da gennaio

Dettagli

0.10 1.99. Prezzo dell operatore di servizi 1.00 1.20. incl. IVA 8% Costi unici. chf

0.10 1.99. Prezzo dell operatore di servizi 1.00 1.20. incl. IVA 8% Costi unici. chf incl. IVA 8% Costi unici Costi per noleggio dell Internet-Box Costi per noleggio del TV-Box Spese di spedizione per ordinazione 49.- 29.- 9.- Tariffe Fix (al minuto) In Svizzera Internazionale Gruppo 1

Dettagli

LA COMPONENTE AFRICANA A TORINO. Alcuni aspetti socio demografici. Direzione Servizi Civici Settore Statistica e Toponomastica.

LA COMPONENTE AFRICANA A TORINO. Alcuni aspetti socio demografici. Direzione Servizi Civici Settore Statistica e Toponomastica. Direzione Servizi Civici Settore Statistica e Toponomastica LA COMPONENTE AFRICANA A TORINO luglio 2009 Grafica e stampa a cura del Alcuni aspetti socio demografici Assessore ai Servizi Civici,Cooperazione

Dettagli

Rientro dei dividendi a titolo degli investimenti diretti marocchini in africa

Rientro dei dividendi a titolo degli investimenti diretti marocchini in africa Gli Investimenti Diretti del Regno del Marocco in Africa Il flusso degli investimenti diretti marocchini in africa Il portafoglio commerciale degli investimenti diretti marocchini in africa Rientro dei

Dettagli

Poste Italiane Tariffe del servizio fax per trasmissione in teleselezione diretta Ordine alfabetico

Poste Italiane Tariffe del servizio fax per trasmissione in teleselezione diretta Ordine alfabetico AFGHANISTAN 0093 10 8,91 8,59 ALASKA 001 6 2,82 2,50 ALBANIA 00355 4 b 2,82 2,50 ALGERIA 00213 5 3,61 3,29 ANDORRA PRINCIPATO 00376 4 b 2,82 2,50 ANGOLA 00244 10 8,91 8,59 ANGUILLA 001-264 10 8,91 8,59

Dettagli

II Periodo Tariffario Luogotenenza Interno dal 01.10.1944 al 31.03.1945

II Periodo Tariffario Luogotenenza Interno dal 01.10.1944 al 31.03.1945 II Periodo Tariffario Luogotenenza Interno dal 01.10.1944 al 31.03.1945 Lettera 1 lire ogni gr 15 idem entro il distretto 0,50 lire ogni gr 15 idem dirette a militari 0,50 lire solo fino a gr 15 idem fra

Dettagli

Tariffe wambo telefono

Tariffe wambo telefono Tariffe wambo telefono Tariffe wambo telefono Rete fissa Rete mobile Clienti wambo telefono (rete interna) 0 centesimi / min Tariffe per la Svizzera Rete fissa Rete mobile Rete fissa - chiamate illimitate

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCHEDA RIMBORSI

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCHEDA RIMBORSI DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCHEDA RIMBORSI SPESE COMPLEMENTARI Sono rimborsabili come spese complementari: le spese per visti consolari; le tasse di soggiorno; le spese per vaccinazioni obbligatorie e

Dettagli

REQUISITO ISCRIZIONE*** (lo studente deve essere iscritto a tempo pieno) II anno (L, LM, LM5) 200,00. III anno (L, LM5) 200,00. V anno (LM5) 200,00

REQUISITO ISCRIZIONE*** (lo studente deve essere iscritto a tempo pieno) II anno (L, LM, LM5) 200,00. III anno (L, LM5) 200,00. V anno (LM5) 200,00 DOMANDA RIDUZIONE TASSE A.A. 2015/2016 Gli studenti iscritti ad un corso di laurea, laurea specialistica/magistrale e laurea magistrale a ciclo unico possono ottenere la riduzione delle tasse universitarie

Dettagli

Africa. IDROGRAFIA In Africa scorre il fiume Nilo, che con il Kagera forma il fiume più lungo del mondo (6671. scaricato da www.risorsedidattiche.

Africa. IDROGRAFIA In Africa scorre il fiume Nilo, che con il Kagera forma il fiume più lungo del mondo (6671. scaricato da www.risorsedidattiche. Africa TERRITORIO ED ESTENSIONE L'Africa ha un'estensione di 30,2 milioni di kmq ed è il secondo continente per estensione dopo l'asia. Il suo territorio, dalla forma triangolare con coste poco articolate,

Dettagli

Cristina Scarpocchi, Università della Valle d Aosta, AIIG Piemonte I rifugiati nel mondo: le dimensioni del fenomeno e le implicazioni geopolitiche

Cristina Scarpocchi, Università della Valle d Aosta, AIIG Piemonte I rifugiati nel mondo: le dimensioni del fenomeno e le implicazioni geopolitiche Cristina Scarpocchi, Università della Valle d Aosta, AIIG Piemonte I rifugiati nel mondo: le dimensioni del fenomeno e le implicazioni geopolitiche AIIG Associazione Italiana Insegnanti di Geografia Torino,

Dettagli

Manuela Chiavarini, Liliana Minelli Dip.Specialità Medico-Chirurgiche e Sanità Pubblica Università degli Studi di Perugia

Manuela Chiavarini, Liliana Minelli Dip.Specialità Medico-Chirurgiche e Sanità Pubblica Università degli Studi di Perugia DISEGUAGLIANZE nell assistenza alla gravidanza e al parto in Umbria Manuela Chiavarini, Liliana Minelli Dip.Specialità Medico-Chirurgiche e Sanità Pubblica Università degli Studi di Perugia L accesso non

Dettagli

DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE

DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE IL BREVETTO 1 TIPOLOGIE BREVETTO PER: Invenzione industriale Modello ornamentale Modello utilità 2 DURATA DEI BREVETTI PER: INVENZIONE INDUSTRIALE 20 ANNI MODELLO ORNAMENTALE

Dettagli

Corrispondenze elettriche nel mondo

Corrispondenze elettriche nel mondo Corrispondenze elettriche nel mondo INFO: In tutta la comunità Europea, dopo un periodo transitorio, il voltaggio è stato unificato a 230V monofase ( e 400V trifase ), quindi in Italia è da tempo stata

Dettagli

1 PUNTO = 1 EURO. RISERVATO ALLE AZIENDE ASSOCIATE A Ass. degli Ind.li della Provinvia di Trapani

1 PUNTO = 1 EURO. RISERVATO ALLE AZIENDE ASSOCIATE A Ass. degli Ind.li della Provinvia di Trapani 1 PUNTO = 1 EURO RISERVATO ALLE AZIENDE ASSOCIATE A Ass. degli Ind.li della Provinvia di Trapani Servizio PERSONAL N. Punti Costo al punto Sconto riservato ai Vs. associati Costo al punto 2500 1,00 15%

Dettagli

Artt. 82-86 Codice P.I. Artt. 2592 e 2594 CC

Artt. 82-86 Codice P.I. Artt. 2592 e 2594 CC Ufficio di Parma: Largo Michele Novaro, 1A Tel: 0521 205311 Fax:0521 289925 Ing Stefano Gotra e-mail: gotra@bugnion.it I MODELLI DI UTILITA Artt. 82-86 Codice P.I. Artt. 2592 e 2594 CC Art. 82 (1) Possono

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che in passato? le aree del

Dettagli

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM SkyTeam Awards è uno dei maggiori vantaggi che ti offre l Alleanza SkyTeam: un solo Biglietto Premio per tante destinazioni nel mondo, anche quando l itinerario che scegli

Dettagli

ADDEBITO DIRETTO SU CONTO CORRENTE: Compilare Modulo SEPA. Allegare alla presente proposta:

ADDEBITO DIRETTO SU CONTO CORRENTE: Compilare Modulo SEPA. Allegare alla presente proposta: MO3183 ed. 5 del 01-02-2015 pag 1-6 INTESTAZIONE CONTRATTO Nome/Cognome Indirizzo Provincia CAP CF/P. IVA. INTESTAZIONE FATTURA Ragione Sociale Indirizzo Provincia CAP CF/P. IVA. SPEDIZIONE FATTURA Mail

Dettagli

Da telefoni telefono pubblici NV 800 800

Da telefoni telefono pubblici NV 800 800 Prezzi per le telefonate nazionali: Minuti disponibili con una scheda da 5 Euro Da telefoni Da telefoni Da telefono fisso DESTINAZIONE pubblici NV mobili NV 800 NV 800 286682 800 262525 286682 ITALIA Fisso

Dettagli

Condizioni riservate alle Aziende Associate a ASSOLOMBARDA

Condizioni riservate alle Aziende Associate a ASSOLOMBARDA Condizioni riservate alle Aziende Associate a ASSOLOMBARDA Servizio PERSONAL N. Punti da N. Punti a Omaggio riservato ai Vs. associati 0 2.699 13% 2.700 3.999 25% 4.000 5.499 28% 5.500 7.999 30% 8.000

Dettagli

Scheda Prodotto Crono Internazionale

Scheda Prodotto Crono Internazionale Scheda Prodotto Crono Internazionale INDICE 1. CARATTERISTICHE GENERALI DEL SERVIZIO... 4 1.1. ZONE DI DELIVERY... 4 1.2. PICK UP... 4 1.3. TEMPI INDICATIVI DI CONSEGNA... 4 1.4. PESI, DIMENSIONI E MULTICOLLO...

Dettagli

Come compilare l autocertificazione dei redditi a.a. 2012/2013

Come compilare l autocertificazione dei redditi a.a. 2012/2013 Come compilare l autocertificazione dei redditi a.a. 2012/2013 65% Sezione Situazione personale dello studente dichiarante spuntare le relative opzioni: Non intendo dichiare i redditi: se verrà selezionata

Dettagli

UGANDA: Opportunità di collaborazione per le imprese italiane

UGANDA: Opportunità di collaborazione per le imprese italiane Roma, 11 luglio 2012 Sergio La Verghetta Direttore, ICE Africa sub-sahariana UGANDA: Opportunità di collaborazione per le imprese italiane Ufficio di Johannesburg Uganda Etiopia Camerun Guinea Equatoriale

Dettagli

IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE D.M. 28 gennaio 2009 Attuazione disposizioni di cui al comma 9, dell'art. 38, della legge n. 289/2002, concernente la determinazione del livello di reddito equivalente per ciascun Paese straniero, al reddito

Dettagli

Tipologia servizio Tempi di evasione Euro + iva Ricerca Anagrafica on-line 1 VISURE REGISTRO IMPRESE. Albi ruoli e licenze on-line 2 Altri Titolari

Tipologia servizio Tempi di evasione Euro + iva Ricerca Anagrafica on-line 1 VISURE REGISTRO IMPRESE. Albi ruoli e licenze on-line 2 Altri Titolari LISTINO INFOCAMERE Tipologia servizio Tempi di evasione Euro + iva Ricerca Anagrafica on-line 1 VISURE REGISTRO IMPRESE Albi ruoli e licenze on-line 2 Altri Titolari on-line 2 i Pratiche Titolari in istruttoria

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI D.G.I.E.P.M. Uff. IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE Per eseguire correttamente dall Italia la notifica

Dettagli

ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104-00118 Morena, ROMA ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2012

ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104-00118 Morena, ROMA ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2012 ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104-00118 Morena, ROMA ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2012 1 PRESENTAZIONE Stiamo vivendo il nostro 23 anno di vita, e siamo quindi ben oltre

Dettagli

Convenzione Servizi di Telefonia Fissa e Trasmissione Dati. Listino prezzi

Convenzione Servizi di Telefonia Fissa e Trasmissione Dati. Listino prezzi Prezzi per servizi di telefonia tradizionale Listino prezzi Canoni (inclusi tutti i servizi di linea richiesti) per linee in ULL Tipologia linea Costo al mese IVA Linea RTG (singolo canale fonico bidirezionale

Dettagli

L'Africa e le trasformazioni in corso

L'Africa e le trasformazioni in corso L'Africa e le trasformazioni in corso Tra persistenza dei problemi strutturali e nuove opportunità Marco Zupi nstant e-book Il presente volume riunisce alcuni approfondimenti preparati tra dicembre 2013

Dettagli

Condizioni riservate alle Aziede Associate a ASSOLOMBARDA

Condizioni riservate alle Aziede Associate a ASSOLOMBARDA Condizioni riservate alle Aziede Associate a ASSOLOMBARDA Servizio PERSONAL N. Punti da N. Punti a Omaggio riservato ai Vs. associati 0 2.699 13% 2.700 3.999 25% 4.000 5.499 28% 5.500 7.999 30% 8.000 12.999

Dettagli

MILANO PER IL CO-SVILUPPO

MILANO PER IL CO-SVILUPPO MILANO PER IL CO-SVILUPPO Contributi a favore della solidarietà e della cooperazione internazionale 2009-2010 Comune di Milano Il Bando Milano per il co-sviluppo del Comune di Milano Obbiettivi chiave

Dettagli

LE PRINCIPALI GIORNATE DI EXPO 2015

LE PRINCIPALI GIORNATE DI EXPO 2015 LE PRINCIPALI GIORNATE DI EXPO 2015 PERCORSO 1 LE GIORNATE NAZIONALI DI EXPO 2015 PERCORSO 2 LE GIORNATE INTERNAZIONALI DI EXPO 2015 VERSO LA CARTA DI MILANO PERCORSO 3 WOMEN FOR EXPO PERCORSO 4 LE FESTE

Dettagli

Decreto Ministero del Tesoro del 27 agosto 1998

Decreto Ministero del Tesoro del 27 agosto 1998 Decreto Ministero del Tesoro del 27 agosto 1998 Adeguamento delle diarie di missione all'estero del personale statale, civile e militare, delle Università e della scuola IL MINISTRO DEL TESORO, DEL BILANCIO

Dettagli

L evoluzione delle relazioni tra Europa e Africa

L evoluzione delle relazioni tra Europa e Africa Europa e Africa Focus Intervista a Giovanni Bersani L evoluzione delle relazioni tra Europa e Africa a cura di Matteo Montanari Europarlamentare per quasi trent anni (1960-1989), lei ha ricoperto anche

Dettagli

COOPERAZIONE ED ECONOMIA DELLO SVILUPPO

COOPERAZIONE ED ECONOMIA DELLO SVILUPPO 44/7 AA.VV. i COMPENDI più venduti in Italia COMPENDIO DI COOPERAZIONE ED ECONOMIA DELLO SVILUPPO In appendice: rar r g r Analisi ragionata degli istituti Box di approfondimento Gruppo Editoriale Simone

Dettagli

Africa subsahariana: verso un futuro di sviluppo?

Africa subsahariana: verso un futuro di sviluppo? Africa subsahariana: verso un futuro di sviluppo? intende realizzare una serie di analisi per il provvedono alla strutturazione all andamento e alle prospettive Nel decennio tra il 1995 e il 2004, la produzione

Dettagli

Chiamate verso Italia e UE rete mobile. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad.

Chiamate verso Italia e UE rete mobile. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad. ALBANIA 0,35 0,99 /min. 1,39 /min. 1,39 /min. 1,69 /min. 0,00 /min. 0,19 /cad. ALGERIA* 0,35 0,99 /min. 1,39 /min. 1,39

Dettagli

La Notificazione Civile ed Estera INDICE

La Notificazione Civile ed Estera INDICE Arcangelo D'Aurora - La notificazione Civile ed Estera 1 La Notificazione Civile ed Estera INDICE Titolo Primo. La notificazione civile. Capitolo I. Introduzione: la Notificazione, la Comunicazione e la

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che in passato? le aree del

Dettagli

Costo al minuto (Euro) a base d'asta, IVA esclusa 1.368.000 0,0066 595.000 0,0087 70.000 0,1053 625 0,0710 1.250 0,0911 1.250 0,2900 0 0,2000 0 0,4500

Costo al minuto (Euro) a base d'asta, IVA esclusa 1.368.000 0,0066 595.000 0,0087 70.000 0,1053 625 0,0710 1.250 0,0911 1.250 0,2900 0 0,2000 0 0,4500 Telefonia di base Direttrici di traffico Distrettuale, incluso urbane Interdistrettuale Verso rete mobile Internazionale - Area 1 Internazionale - Area 2 Internazionale - Area 3 Internazionale - Area 4

Dettagli

PARTITA IVA. http://www.vlwebsrl.com/site

PARTITA IVA. http://www.vlwebsrl.com/site PARTITA IVA I PIANI IN ABBONAMENTO OPEN Superato 1 Gb/mese di traffico dati nazionale per i piani Maxi, Relax Basic, 2 Gb/mese di traffico dati nazionale per Relax, 5 Gb/mese di traffico dati nazionale

Dettagli

La valutazione del rischio paese nell assicurazione del credito all esportazione

La valutazione del rischio paese nell assicurazione del credito all esportazione La valutazione del rischio paese nell assicurazione del credito all esportazione Forum Internazionalizzazione ABI, CONFINDUSTRIA, ICE, SACE, SIMEST Emanuele Baldacci, Chief Economist SACE Roma, 24 settembre

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI D.G.I.E.P.M. Uff. IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE Gennaio 2005 L esigenza di realizzare una Guida

Dettagli

Listino prezzi FLEXmobil

Listino prezzi FLEXmobil Pagina 1 Abbonamento Canone mensile Company 1 Start Basic Swiss Europe 10. 29. 49. 69. 99. 199. Collegamenti dalla Svizzera (tasse di collegamento per chiamate, al minuto) Chiamate all interno di ZIRKUMFLEX

Dettagli

INDICAZIONI PER LA PREVENZIONE DELLA MALATTIA TUBERCOLARE IN AMBIENTE DI LAVORO

INDICAZIONI PER LA PREVENZIONE DELLA MALATTIA TUBERCOLARE IN AMBIENTE DI LAVORO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001:2000 Area della Sicurezza e della Tutela della Salute negli Ambienti di Lavoro Responsabile: dott. Bruno Pesenti via Borgo

Dettagli

Capitolo IV - I corsi brevi, modulari, di alfabetizzazione funzionale

Capitolo IV - I corsi brevi, modulari, di alfabetizzazione funzionale Capitolo IV - I corsi brevi, modulari, di alfabetizzazione funzionale 4.1 I corsi attivati I corsi brevi modulari di alfabetizzazione funzionale rappresentano, in modo ormai consolidato, l elemento forte

Dettagli

Dichiarazione di Garanzia Limitata Lenovo

Dichiarazione di Garanzia Limitata Lenovo Dichiarazione di Garanzia Limitata Lenovo L814-0010-00 8/2014 Sezione 1 - Condizioni Generali La presente Dichiarazione di Garanzia Limitata comprende Sezione 1 - Condizioni Generali, Sezione 2 - Disposizioni

Dettagli

TAVOLE STATISTICHE. Statistiche sociali ed economiche su paesi e territori nel mondo, con particolare riferimento alla condizione dei bambini.

TAVOLE STATISTICHE. Statistiche sociali ed economiche su paesi e territori nel mondo, con particolare riferimento alla condizione dei bambini. TAVOLE STATISTICHE Statistiche sociali ed economiche su paesi e territori nel mondo, con particolare riferimento alla condizione dei bambini. Note generali sui dati... p. 110 Spiegazione dei simboli...

Dettagli

Note generali sulle carte

Note generali sulle carte Note generali sulle carte Le carte tematiche si basano su informazioni tratte da sondaggi d'opinione condotti dall'unicef, da consultazioni con bambini e adolescenti svolte in molti paesi del mondo, da

Dettagli

Le parole per dirlo. Emigranti -Migranti. Immigrati. Rifugiato. Clandestino-irregolare. Aree di accoglienza. Flussi migratori

Le parole per dirlo. Emigranti -Migranti. Immigrati. Rifugiato. Clandestino-irregolare. Aree di accoglienza. Flussi migratori In viaggio Le parole per dirlo Emigranti -Migranti Immigrati Rifugiato Clandestino-irregolare Aree di accoglienza Flussi migratori Carta dei flussi migratori Condizioni di vita insostenibili Le cause economia

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA Assessorato alle Politiche Sociali e per la Famiglia Dipartimento IX Servizio 1 Immigrazione ed Emigrazione IMPRESA SENZA FRONTIERE

PROVINCIA DI ROMA Assessorato alle Politiche Sociali e per la Famiglia Dipartimento IX Servizio 1 Immigrazione ed Emigrazione IMPRESA SENZA FRONTIERE PROVINCIA DI ROMA Assessorato alle Politiche Sociali e per la Famiglia Dipartimento IX Servizio 1 Immigrazione ed Emigrazione IMPRESA SENZA FRONTIERE Avviso Pubblico a sostegno dell autoimprenditorialità

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI D.G.I.E.P.M. Uff. IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE L esigenza di realizzare una Guida alla notifica

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI D.G.I.E.P.M. Uff. IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE L esigenza di realizzare una Guida alla notifica

Dettagli

Africa NORD OVEST EST Il territorio confini bagnata SUD territorio territorio sistemi montuosi montagne deserti fi ume laghi

Africa NORD OVEST EST Il territorio confini bagnata SUD territorio territorio sistemi montuosi montagne deserti fi ume laghi NORD Mar Mediterraneo Atlante Nilo S OVEST Il territorio confini L è bagnata: a Nord dal Mar Mediterraneo a Ovest dall Oceano Atlantico a Est dall Oceano Indiano e dal Mar Rosso. OCEANO ATLANTICO a h a

Dettagli

I PIANI IN ABBONAMENTO OPEN

I PIANI IN ABBONAMENTO OPEN PARTITA IVA I PIANI IN ABBONAMENTO OPEN ONE DRIVE: L innovativo servizio Microsoft One Drive for Business include 1TB di spazio di archiviazione in Cloud per i tuoi documenti aziendali e il servizio di

Dettagli

Università Ca Foscari Venezia. Tasse e Contributi Universitari a.a. 2010/2011

Università Ca Foscari Venezia. Tasse e Contributi Universitari a.a. 2010/2011 Università Ca Foscari Venezia Tasse e Contributi Universitari a.a. 20102011 TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI Corsi di Laurea IMPORTO E PAGAMENTO Importo L importo massimo delle tasse e dei contributi universitari

Dettagli

Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Corrispettivi e Tariffe

Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Corrispettivi e Tariffe Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 Corrispettivi e Tariffe Acquisti in Rete della P.A. Corrispettivi e Tariffe Telefonia Fissa e Connettività IP 4 1 di 12 INDICE 1 TELECOM ITALIA S.P.A. 3

Dettagli

1. IL CONTINENTE. I 53 PAESI AFRICANI (PER REGIONI) Nord 6 Paesi Algeria Egitto Libia Marocco Sudan Tunisia Sahara Occidentale. (Territorio conteso)

1. IL CONTINENTE. I 53 PAESI AFRICANI (PER REGIONI) Nord 6 Paesi Algeria Egitto Libia Marocco Sudan Tunisia Sahara Occidentale. (Territorio conteso) 1. IL CONTINENTE 1.1 TERRITORIO E POPOLAZIONE: ALCUNE CIFRE L'Africa è per estensione territoriale il terzo continente dopo l'asia e l America. La sua superficie, pari a circa 30 milioni di km² (100 volte

Dettagli

Il Pronto Soccorso ed il processo di Triage. Relatore: Eles Notari Referente infermieristica Dipartimentale per la formazione e l aggiornamento

Il Pronto Soccorso ed il processo di Triage. Relatore: Eles Notari Referente infermieristica Dipartimentale per la formazione e l aggiornamento Il Pronto Soccorso ed il processo di Triage Relatore: Eles Notari Referente infermieristica Dipartimentale per la formazione e l aggiornamento Residenti Provincia RE 2008 2009 tot tot increm. % Qualche

Dettagli

Nuove tariffe FedEx In vigore dal 5 gennaio 2015

Nuove tariffe FedEx In vigore dal 5 gennaio 2015 Nuove tariffe FedEx In vigore dal gennaio 0 Spedizioni urgenti o meno urgenti, piccoli colli o pallet pesanti, FedEx ha la soluzione giusta per voi. FedEx vi offre tariffe competitive per un servizio altamente

Dettagli

Allegato A: Estratto dalle Schede-paese SACE sui Paesi prioritari identificati

Allegato A: Estratto dalle Schede-paese SACE sui Paesi prioritari identificati Allegato A: Estratto dalle Schede-paese SACE sui Paesi prioritari identificati Si presenta di seguito, su contributo dell'ufficio Studi di Sace, una sintesi per Paese. 1. Angola Rischio politico. Il presidente

Dettagli

AFRICA STUDIARE CON LA CARTA GOOGLE EARTH I CONFINI

AFRICA STUDIARE CON LA CARTA GOOGLE EARTH I CONFINI AFRICA GOOGLE EARTH STUDIARE CON LA CARTA I CONFINI L Africa è bagnata a nord dal Mar Mediterraneo, a ovest dall Oceano Atlantico, a sud e a est dall Oceano Indiano, a nord-est dal Mar Rosso. A nord-est

Dettagli

Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Corrispettivi e Tariffe

Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Corrispettivi e Tariffe Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 Corrispettivi e Tariffe Acquisti in Rete della P.A. Corrispettivi e Tariffe Telefonia Fissa e Connettività IP 4 1 di 14 INDICE 1 TELECOM ITALIA S.P.A. 3

Dettagli

COSA NE SAPPIAMO DEL SAHEL? QUIZ SICUREZZA ALIMENTARE

COSA NE SAPPIAMO DEL SAHEL? QUIZ SICUREZZA ALIMENTARE Tipo di attività/strumento Quiz a risposta multipla Spunti didattici COSA NE SAPPIAMO DEL SAHEL? QUIZ SICUREZZA ALIMENTARE Conoscenza e approfondimento dei concetti di sicurezza e sovranità alimentare.

Dettagli