Poverty and Globalization

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Poverty and Globalization"

Transcript

1 n.17 Information on the activities of the Faculty of Social Sciences, PUST - Roma Poverty and Globalization Two professors of the social sciences faculty, Prof Marzano and Prof Moran OP were among the three main speakers at a Study Day organized by the Moral Theology section of the Faculty of Theology at the PUST in April 2012, around the theme: The Evangelical Counsel of Poverty and Globalization. What does the counsel of poverty, as given in the Gospels and transmitted to us down through the centuries, have to say today, in an evermore globally connected world where grinding physical poverty is a scourge that cries out to God for redress? Sr Catherine Joseph Droste OP, of the Faculty of Theology, presented St Thomas understand of the evangelical counsel of poverty. She was a pains to show that, for St Thomas, the counsel of poverty is to be lived by all Christians, not just religious, in the way that is appropriate to them, and always in view of the life of charity. Prof Marzano presented how poverty and globalization are viewed within the discipline of economics, while Prof Moran drew some interesting conclusions from a comparison of the two papers. His underlying point was that, in living the evangelical counsel of poverty whether as priest, religious or lay person, we are going to contribute to a more sustainable economy by a sober style of life and by generosity in giving to others, but that the problem of poverty in a globalized world also needs a structural response under government guidance, based on the principle and virtue of justice. Ethical Leadership International Preparations are well advanced for the arrival in January 2013 of a group of students from the US to participate in a new study abroad program called Ethical Leadership International. Structured along the lines of a US semester, but run within the FASS and directed by Fr Alejandro Crosthwaite OP, the program includes five courses aimed at helping students to acquire the basic knowledge and skills necessary for leadership grounded in a universal ethic, applicable in a multicultural and multireligious world. The courses will include a basic course in Thomistic ethics, a course on leadership and another on interreligious and intercultural dialogue, with two semester-long seminars addressing fundamental ethical problems in business and politics respectively. The participants will be from various disciplinary backgrounds, including business, politics and international relations, and are all students from the Dominican universities in the United States. Subsequently, we plan to open up the program to students in Dominican universities from other parts of the world. At the end of the semester, students will be able to participate in an internship program. We will also offer a short, two-week summer program, for those who cannot take part in the full semester, and we plan to introduce an executive program for board members and university professors of the partic ipating universities. For more information, visit the program website: https://sites.google.com/site/fassleadershipprogram/

2 2Info Fass 2012 n. 17 All Angelicum per curare la società Ho 28 anni, vengo dalla Romania, precisamente dalla Transilvania, ed ho studiato economia e management presso l'università Lucian Blaga di Sibiu. Prima del mio arrivo in Italia ho lavorato nel settore commerciale, ma sentivo che non era quello che volevo fare veramente: volevo qualcosa di più, volevo stare più vicino alle persone, ascoltarle. Quando sono arrivata in Italia, ho colto l'opportunità di collaborare con il giornale Forum Internazionale (un quindicinale in 10 lingue, appartenente al Sindacato dei lavoratori stranieri in Europa) dove felicemente e con molto impegno ho seguito la problematica del terzo settore. Adesso sono al mio primo anno alla Facoltà di Scienze Sociali dell Angelicum. Ho scelto Scienze Sociali non perché voglia in futuro far carriera ma per formarmi un mio proprio orientamento etico, e per apprendere come stare più vicino a chi ne ha bisogno, condividerne il dolore, e in qualche maniera "curare la società". In futuro spero che quanto appreso in aula e sui libri, come l'esperienza che ho avuto di un ambiente multietnico e interculturale, siano una base per il mio sviluppo. Io spero di dare un aiuto a ridurre se possibile, o almeno a combattere, la disparità sociale che c'è nella comunità romena a cui appartengo. Noi romeni dal gennaio 2007 siamo divenuti cittadini europei a tutti gli effetti e la nostra comunità è diventata in poco tempo la più importante comunità straniera sul territorio italiano per diffusione e per forza economica. A tal proposito la Caritas Italia e la Caritas Romania hanno presentato recentemente un nuovo dossier intitolato I romeni in Italia: tra rifiuto e accoglienza. Si tratta di una riflessione accurata e approfondita, frutto di una ricerca triennale che ha mostrato, dati alla mano, quanto la nostra comunità sia decisiva per il futuro di questo Paese. Vi ho riportato solo uno dei grandi problemi con i qualimolta gente di buona volontà' combatte tutti i giorni per risolvere la propria dura situazione. Ecco che cosa vorrei fare "da grande": essere una di quelle persone che fanno parte della "gente di buona volontà". Teodora Baias (I ciclo, I anno) L assistenza sociale, una priorità per il Rwanda Sono Odette Mukazayire, vengo dal Rwanda e faccio parte della Fraternità delle suore domenicane missionarie d Africa. Ci chiamano fraternità domenicana perché siamo legate all Ordine dei Predicatori e siamo nate nel 1983 nella Diocesi di Byumba (Rwanda, Africa centrale) per iniziativa di alcune congregazioni di suore domenicane che erano presenti nelle missioni. Ora siamo 32 suore, provenienti da tre nazionalità diverse: Rwanda, Congo (RDC) e Repubblica Centroafricana. Siamo presenti in questi tre Paesi ma aspettiamo nuove giovani da altri paesi dell Africa. Nel 2008 l Angelicum mi ha offerto una borsa di studio, e mi sono iscritta nella Facoltà di Scienze Sociali; così ho potuto crescere dal punto di vista culturale ed acquisire una formazione per il servizio dei miei fratelli e delle mie sorelle. In questi tre anni di studio ho acquisito prima la conoscenza della lingua italiana, che mi ha aiutato a seguire le lezioni e ad inserirmi nell ambiente comunitario e multiculturale dell Angelicum, in cui la relazione fra studenti e professori porta un clima di laboriosa fratellanza. Le suore della mia congregazione, constatando come le guerre avvenute nel Paese abbiano distrutto l uomo nella sua integralità, sviluppano un apostolato della fraternità. Per questo cerchiamo di inserirci dove l uomo è più bisognoso: sulle colline dove abitano i contadini, in carcere accanto alle donne e ai loro bambini, presso i malati, e siamo attive nell assistenza di più di cento famiglie con bambini disabili, o per nascita o per incidente. Questo progetto è sostenuto da Liliane Fonds, una fondazione umanitaria presente in diversi Paesi in via di sviluppo. Lavoriamo anche in un centro medico (Centre de Santé), siamo al servizio dei bambini poveri, dei giovani dell infanzia missionaria ed in altri apostolati della Diocesi. Ci occupiamo anche di un piccolo gruppo di giovani emarginati e quindi portati a delinquere, che vivono nelle zone rurali. Per la promozione femminile curiamo dei foyers sociales dove le ragazze povere possono acquisire una formazione umana e apprendere i primi rudimenti di un mestiere (cucito, lavori artistici e altre specializzazioni). Le seguiamo nella loro scolarizzazione (spesso sono analfabete), ed assistiamo le vedove e le tante donne che vivono di un agricoltura povera. Cerchiamo di essere presenti nelle loro sofferenze e nella loro vita spirituale. Per un operatore sociale, in Africa, ci sono molte attività possibili al servizio del prossimo, e tutte richiedono, per essere svolte bene, un cuore sensibile. Quindi io spero che alla fine dei miei studi avrò quel bagaglio di conoscenze che mi aiuterà ad essere al servizio dell uomo, non importa in quale struttura sociale, perché l azione sociale positiva non ha limiti. La conoscenza acquisita grazie alle materie studiate, e la stessa esperienza di vita universitaria e multiculturale, mi aiuteranno a leggere il cambiamento attualmente in atto nel mio Paese e ad interpretarlo, alla ricerca di miglioramenti per una vita sociale più sana, più fraterna, più umana. Per questo ringrazio tutte le persone che ho incontrato sul mio cammino di studio e che mi hanno spinto ad andare avanti, nella mia formazione integrale. Sr Odette Mukazayire OP (I ciclo, III anno)

3 3Info Fass 2012 n. 17 La situazione siriana: nel segno dell autonomia Mi chiamo Amal Tarcha, sono una ragazza siriana e frequento il secondo anno di Scienze Sociali. Sono in Italia da due anni, ma prima mi sono laureata in agricoltura nel mio Paese ed ho lavorato come supervisore presso un duty free. Ho deciso di studiare all Angelicum per avere l opportunità di una buona formazione, sia dal punto di vista dello studio, sia dal punto di vista culturale ed umano. L ambiente permette un grande scambio culturale con studenti di altre nazioni, e offre la possibilità di avere un continuo confronto con gli altri e di ampliare le conoscenze giorno per giorno. Onestamente mi aspetto grandi risultati personali dal corso di studi che sto portando avanti con determinazione e dedizione, poiché voglio essere preparata in modo adeguato per inserirmi nel mondo del lavoro. Non sono un analista politico o un politologo di professione, ma avendo vissuto sempre in Siria, sono testimone degli eventi che si stanno svolgendo nella mia terra. Cercherò con parole semplici di farvi conoscere, dal mio punto di vista, la situazione vissuta attualmente in Siria. Attraverso i miei studi qui all Università ho imparato che le rivoluzioni popolari sono solitamente riflessi di conflitti sociali profondi. Ogni vera rivoluzione ha la sua lotta, la sua filosofia e la sua ideologia. L'assenza di pensiero e di filosofia rende la rivoluzione una ribellione. Oggi, si rischia di operare una forzartura nel valutare la primavera araba come se fosse la rivoluzione delle rivoluzioni, la più grande in tutto il mondo. In realtà questa primavera è una ribellione socialmente debole e irregolare, nata sulla base di una passione disorientata, dell ignoranza e dell intolleranza religiosa. La Siria è diventata un'area particolarmente critica nello scenario internazionale, in quanto mette in gioco il tema dell'autonomia. L'obiettivo principale in questa offensiva contro la Siria potrebbe essere, dal mio punto di vista, quello di rompere l'alleanza e la coesione del popolo siriano e giocare sul settarismo, nella consapevolezza che il Paese ha una delicata situazione di equilibrio tra i gruppi religiosi islamici e cristiani. Negli ultimi mesi, attraverso la rete e Facebook, sono iniziati i tentativi di sollecitazione alla rivolta, di incitamento al cambiamento attraverso una svolta radicale. Alcuni danno sostegno a questa riforma iniziata dallo Stato, ma altri non mostrano solo le proprie esigenze e richieste, bensì hanno sviluppato anche una resistenza armata con attacchi e attentati contro centri governativi, ufficiali e soldati dell'esercito, mercanti e imprenditori, docenti universitari e soprattutto popolazione civile. Come noto, nel mio Paese è in atto un faticoso processo di riforma. Dopo un anno e mezzo dal suo inizio la riforma ha avuto già dei risultati, ma l obiettivo comune non è ancora stato raggiunto,e questo ha causato la pressione dei media, le sanzioni e il blocco del Consiglio di Sicurezza. I media hanno giocato un ruolo pesante, presentando l operato del Governo in una chiave del tutto negativa, ma io penso che la maggioranza del popolo siriano è a favore del governo e crede nella sua leadership interna, anche contro qualsiasi pressione da parte di Paesi esteri. In particolare, la maggioranza dei cristiani di Siria credo sia con il governo. Bisogna sapere che la Siria è l'unico paese, dopo il Libano, che ha dato piena libertà al popolo di praticare la religione cristiana e che manifesta il rispetto delle convinzioni religiose. In Siria gli islamici e i cristiani vivono insieme, senza aver sperimentato il settarismo e l esclusione reciproca; solo di recente, con questi eventi, ne sono venuti a conoscenza. I Paesi del Golfo chiedono la libertà e la democrazia in Siria, anche se loro ne sono ben lontani: non hanno loro stessi una costituzione, non c'è alcun tipo di elezioni e, fino a questo momento, le donne non hanno neppure il diritto di guidare un auto. Dunque, sono francamente sorpresa dell'atteggiamento di alcuni Paesi europei, che sperano nella caduta del governo siriano. Ho la consapevolezza che la fine del sistema attuale porterà distruzione e malessere per il mio popolo, che cadrebbe sotto il dominio di gruppi estremisti riportando indietro l orologio della storia. Amal Tarcha (I ciclo, II anno)

4 4Info Fass 2012 n. 17 The Love of the Angelicum Reaches out to Myanmar I am a diocesan priest from the Diocese of Loikaw, Kayah State, Myanmar (Burma). I was ordained in Before coming to Rome for further study, I was working as a director for three years in the office of social communication (SIGNIS of LOIKAW). I am now studying Social Science at the Angelicum Pontifical University of Saint Thomas Aquinas. Myanmar is a multi-religious and multi-ethnic country. Forty percent of the whole population is ethnic minorities and they occupy 60 percent of the land. Ever since her independence from British rule in 1948, Myanmar has been facing political instability, social disorder and economic crisis. From 1962 to 2011, the country has been ruled by a military junta. As a result, Myanmar was isolated from the rest of the world, subjected to international sanctions, and been considered a pariah. Although oppression and long-term prison sentences were commonly meted out to pro-democratic forces and human rights activists, a glimpse of hope could always be seen in the hearts of the people. Recent events taking place in Myanmar have marked a transition from dictatorship to a civilian democracy, including a General Election in November 2010, more freedom for the press, and concessions to ethnic minorities. Obviously, the release of Daw Aung San Su Kyi from house detention has been major world news. With the technical and financial support of the international community, the country finds herself in the process of reconstruction in every field. Of course, this cannot be done within a day or a year. With all these situations in mind, I consider it a privilege to be able to study Social Sciences at the Angelicum, for they are essential tools and basic principles for every single society and nation. I believe that the courses offered by the Faculty of Social Science will be of great help for my pastoral activities in Myanmar. As a member of society, I am convinced that every citizen has rights and duties to cooperate in building up a just and democratic society. In order to realize the Gospel s message of Love, Peace, Joy, Truth and Justice in society, the Social Sciences, understood in the light of Catholic Social Teaching, can lead us in the right way to a just society, fully endowed with human dignity and human rights. For me, the Angelicum is one of the best universities where I could study, anticipating through her precious and excellent academic teaching that perfect human society for which we all long. Above all, the Angelicum is the place where the students are equipped with profound knowledge to build up a better and more loving society. Finally, I will always be grateful to the Angelicum for her huge love and supportive concern for the students. And also I would like to express my deepest gratitude to the Dominican Order, especially to the Province of Our Lady of the Rosary for offering me a scholarship. Soe Naing (Francis) (II ciclo, 1 anno) Angola: un progetto democratico, centrato sulla persona Sono nato nel 26 marzo 1973 a Lobito Benguela nel Sud dell Angola, da genitori entrambi insegnanti, adesso in pensione da sei mesi. Sono il primo di sette figli. Dopo aver fatto il liceo, nel 1990 fui ammesso in Seminario ad iniziare gli studi per il sacerdozio, con il motto mai indietro! Ho studiato Filosofia e Teologia presso il seminario Maggiore del Buon Pastore, a Benguela. Nel Seminario ho imparato prima di tutto ad essere un uomo, poi ho imparato che amare è prevedere, prevedere è credere, credere è aver fiducia, aver fiducia è aver ragioni per sorridere. Infatti, ho vissuto momenti che la mia memoria mai dimenticherà, nonostante tante esperienze siano avvenute in un contesto di guerra civile. Oggi posso dire ad alta voce che la mano provvidenziale di Dio c è stata sempre! Sono stato ordinato sacerdote nel 2000, quindi sono prete da 10 anni, e non mi stanco di dire che l uomo è colui che crede in un avvenire migliore. Dopo questi dieci anni di vita consacrata posso raccontare qualcosa dell esperienza vissuta nella vigna del Signore, attento alle Sue parole: Andate anche voi nella vigna (Mt 20,7). Questo invito di Gesù mi fa riflettere ed ogni giorno mi dà nuove prospettive, soprattutto sul mio modo di essere e di stare con il prossimo. Nel 2010 il mio Vescovo mi ha dato la possibilità di venire in Italia per studiare le scienze sociali, e così sono arrivato a Roma, e mi sono iscritto alla Facoltà dell Angelicum. I primi contatti sono stati positivi: ho trovato un atmosfera stimolante, compagni che vengono da diverse parti del mondo, professori qualificati ma molto semplici nel modo di trattare con gli studenti. L esperienza degli studi che sto facendo mi aiuta ad acquisire delle competenze specifiche, soprattutto mi aiuta ad essere attento e a comprendere sempre meglio ciò che succede nel mio Paese, particolarmente in questo momento di pace e di ricostruzione nazionale. Mi stimola a riflettere sulla democrazia nascente in Angola ed anche a leggere in profondità i cambiamenti sociali che si verificano nel mondo. Sapendo che la democrazia è un processo mai compiuto, cosa si può dire sulle democrazie nascenti? Che sono sempre in qualche modo vulnerabili. Basta pensare a ciò che è successo nell Africa del Nord lo scorso anno. Ciò che posso dire è che in Africa, e particolarmente in Angola, i governi devono affrontare pacificamente le sfide della democrazia e sviluppare una cultura politica consona ai nuovi tempi e alle necessità dell uomo contemporaneo. Ricordo le parole di Vittorino Andreoli nel saggio L uomo di superficie: L uomo di oggi galleggia su una società liquida, scivola sulla propria pelle, non ha più anima. E rischia di morire: di bellezza, di stupidità, di potere, di denaro. Eppure non è questo l uomo e non è questo il mondo. La gioia si cala nel mistero che portiamo nascosto dentro. Sono sicuro che qui all Angelicum ho trovato molto di quello di cui ho bisogno per essere un uomo positivo: il coraggio di dire sempre sì a ciò che difende la dignità della persona umana, e sì ad un mondo più solidale. Gabriel Marcos (II ciclo, I anno)

5 5Info Fass 2012 n. 17 The importance of fundraising in non-profit organizations I am from Tallahassee, Florida, where I studied music and philosophy, finishing my BA in Liberal Arts from St. Joseph College in St. Benedict, Louisiana. Last year I took a year off from work and completed the first cycle of philosophy at the Pontifical Gregorian University. This year I decided to take the Master in Fundraising and Social Communication at the Pontifical University of St. Thomas Aquinas, because of my 15 years of work for charitable projects in Ukraine, Russia, India, and Nigeria, working from the United States. Throughout my 15 years of experience in these projects, fundraising was a constant necessity. Finding support from private donors in the United States for these projects was a challenge but also a realistic endeavour, due to the spirit of generous giving that exists in that country. Taking the Master in Fundraising has given me an opportunity to reflect on my years of experience working in the non-profit sector. We have looked at important questions, like how is the non-profit sector distinct from the private market and interventions of civil government? We have seen how the accounting principles underlying the non-profit sector should connect to a clear mission statement. Working in small groups, we have gone through the process of planning, organizing, and managing a non-profit organization, looking at all the factors which those who work in the non-profit sector must face. In many respects, the approach to management and organization is the same as that of a for-profit corporation. Managing a non-profit is anything but easy. Because of its claims to better the social environment, the responsibilities entailed in organizing a non-profit go beyond that of a for-profit organization. To take a recent example, the founder of the Central Asia Institute, an American non-profit founded by the famous author of Three Cups of Tea, Greg Mortenson, recently returned $1,000,000 from his own pocket to the Central Asia Institute, after accusations that he had fabricated some details of his book. The non-profit started by Mortenson had raised over $67 million from his book. The Central Asia Institute has apparently accomplished a great amount of good by building schools for poor children in Pakistan, especially promoting the education of girls in a country where they are not normally encouraged to study. I read the book myself and am inspired by Mortenson's work, despite his mistakes. But Mortenson's case brings up an important point for those who, like myself, are interested in the non-profit sector and in fundraising: success doesn't begin once one has raised a lot of money! Receiving donations, especially in large amounts, can be the beginning of bigger headaches. Besides fundraising, a non-profit organization needs to put a good amount of time and effort into clarifying and communicating its mission statement, establishing a transparent accounting system, financial planning, and daily management using the most up-to-date approaches from the private market sector. If these things are also in place in a non-profit organization, fundraising will also be easier and the overall social profit will have lasting effects. Brad Poore (Master T.S.) Un esperienza di vita, dalle biotecnologie alle scienze sociali Sono una studentessa dell ultimo anno di baccellierato in Scienze Sociali e frequento il programma tutor presso la Pontificia Università San Tommaso d Aquino. Il mio percorso formativo è un po diverso da quello di molti altri. Infatti mi sono laureata in Scienze Biologiche all Università La Sapienza di Roma e poi sono andata a studiare negli Stati Uniti con una borsa di studio. Lì mi sono specializzata nel settore delle induzioni di mutazioni sia mediante l uso di radiazioni che tramite tecniche di biotecnologia. Il che mi ha portato a lavorare prima alla creazione di OGM (Organismi Geneticamente Modificati) presso l ENEA (Ente Nazionale Energie Alternative) di Roma e poi in Plant Breeding presso l Agenzia Internazionale dell Energia Atomica (ente specializzato delle Nazioni Unite) in Austria. Lavorare alla creazione di organismi geneticamente modificati aveva sollevato nella mia coscienza molti dubbi sulla loro efficacia e valenza etica tanto che ancora oggi io penso che gli OGM siano più il frutto di una volontà di speculazione che di una tensione ad aiutare il mondo a nutrire se stesso. Inoltre nell ambito della ricerca di base, avevo sentito questa dissociazione dalla realtà, questo senso di inazione verso la risoluzione di problemi concreti. I progetti eseguiti alle Nazioni Unite invece erano molto concreti, prevedevano l uso del nucleare per accelerare i processi naturali di mutazione, cercavano di risolvere problemi specifici, spesso in Paesi in via di sviluppo. Ho lavorato sul tef etiopico, la basella del Congo, i datteri del Marocco o della Tunisia, il cotone dell Iraq, il kenaf del Ghana, cercando ora un colore di semi più chiaro, ora fibre più lunghe, ora una palma da datteri egualmente dolce ma più produttiva e così via. É qui che ho imparato ad apprezzare il valore delle culture locali, e a comprendere quanto sia complessa la relazione tra economia e morale specialmente nei rapporti tra Paesi, economie e culture diverse. A seguito di ulteriori trasferimenti mi sono trovata ad Addis Abeba a lavorare come amministrativa presso l Ambasciata Italiana, a contatto con i problemi della cooperazione e della diseguaglianza economica. Così quando sono tornata in Italia, dopo venti anni all estero e quattro anni lontano dall ambito scientifico, ho deciso di riqualificarmi seguendo una strada più consona ai miei nuovi interessi, così mi sono iscritta al Master in Management e Responsabilità Sociale d Impresa all Angelicum. È proprio lo studio di questa relazione tra finanza, economia, società ed i suoi valori fondanti che mi affascina. La possibilità di creare una economia, una finanza più etica e al servizio dello sviluppo integrale di tutti gli uomini mi riempie di speranza in un futuro migliore per la mia generazione e per quelle che verranno. Quella del Master è stata un esperienza così qualificante e ispiratrice che ho deciso di continuare a studiare nell ambito delle Scienze Sociali, iscrivendomi al Programma Tutor dell Angelicum. Insomma, non avevo un fine preciso quando ho cominciato il mio percorso all Angelicum, ero in cerca di alternative; adesso, grazie alle indicazioni dei professori e discussioni con i miei colleghi so che voglio mettere insieme le conoscenze ed esperienze acquisite nelle scienze naturali e in quelle sociali e quindi insegnare. Così, contenta di avere trovato la mia direzione, vorrei ringraziare per il loro tempo i tanti con cui mi sono confrontata e con cui continuerò a ragionare sulle questioni che riguardano l uomo e la sua dimensione sociale. Giuseppina Grasso (I ciclo, III anno)

6 6Info Fass 2012 n. 17 Master terzo settore: una finestra sull'economia sociale Anche quest anno ha avuto inizio in Ottobre il Master in Management per le Organizzazioni del Terzo Settore, giunto alla quattordicesima edizione. Si tratta di un Master decisamente all avanguardia considerando che il terzo settore in Italia è in forte ascesa. La sua espansione è cominciata in seguito al restringimento delle politiche welfare degli anni Novanta, rispondendo al progetto degli enti pubblici di esternalizzazione dei servizi al cittadino e alla voglia di partecipazione della società civile. Da allora le organizzazioni del terzo settore hanno assunto varie forme moltiplicandosi velocemente e andando ad occupare svariati campi, dall assistenza alla cultura, dal commercio alle attività produttive, dallo sport alla finanza, imponendosi a grandi numeri nell economia e nella società italiana. Il Master offre un percorso completo per la gestione delle organizzazioni del terzo settore, attraverso sette moduli che trattano tutti i vari campi che compongono la struttura di un organizzazione: diritto e normativa, contabilità e fisco, comunicazione e fundraising, etica e progettazione. Le lezioni sono molto interattive, prevedono esercitazioni pratiche e approfondimenti. Per me il Master è particolarmente congeniale e rappresenta una degna conclusione del mio percorso di studi. Sono infatti laureata in Cooperazione Internazionale e ho svolto due stage: il primo per un associazione di assistenza alle donne straniere e il secondo presso una organizzazione non governativa nel campo della Comunicazione. Le lezioni mi aiutano a capire come funziona ogni singolo settore e come si relazionano in un quadro organico. Inoltre, le esercitazioni pratiche mettono alla prova le mie capacità facendo emergere le mie attitudini. Spesso la classe è chiamata a partecipare a lavori di gruppo che ci insegnano a lavorare in team e stimolano il confronto. Alla conclusione del Master mi aspetto di avere gli strumenti tecnici che mi permettano di dare il mio contributo al mondo del non-profit. In questo percorso sono accompagnata da una classe molto varia e internazionale, con cui è nato un confronto molto ricco e produttivo, in un atmosfera cordiale e piacevole. Sara Pezza (Master T.S.) Leave the world a little better than you found it Sono nata in una piccola città pugliese ventotto anni fa e lì ho vissuto fino alla maggiore età. Dopo il liceo classico ho deciso di seguire i miei desideri e di partire per Roma, per studiare Comunicazione sociale e istituzionale e per vivere una nuova esperienza, provando a cavarmela da sola. Ed è proprio a Roma che ho cominciato ad appassionarmi sempre più a temi che, in realtà, avevo in qualche modo conosciuto in passato. Ero una piccola scout quando ho sentito per la prima volta il motto di Baden Powell Leave the world a little better than you found it e solo qualche anno dopo ho iniziato a capire la forza rivoluzionaria e salvifica di questo semplice messaggio. Preoccuparsi (nel senso etimologico del termine, ossia occuparsi prima, e aggiungerei prima che sia troppo tardi) delle sorti del mondo che ci ospita, delle generazioni future e quindi del nostro stesso futuro è compito di tutti: delle istituzioni, delle organizzazioni non profit, delle imprese, della comunità. È compito nostro. Nel tempo mi sono avvicinata ai temi della CSR e dello sviluppo sostenibile, spinta dalla voglia e dalla necessità di comprendere come poter realizzare un atto di responsabilità così importante verso il prossimo del futuro di cui non conosceremo mai il volto, ma la cui vita, la cui felicità dipendono da quello che noi faremo o non faremo domani e nei decenni futuri (Nebbia G., Lo sviluppo sostenibile). Oggi mi ritrovo a frequentare il master in Management e Responsabilità Sociale d Impresa, con la consapevolezza di arricchire le mie conoscenze e con il desiderio di poter integrare nella mia professione futura tematiche così importanti e attuali. Rosa Varvara (Master CSR)

7 7Info Fass 2012 n. 17 Gradi conseguiti dal 1 maggio 2011 al 1 maggio 2012 BAC SOSTENUTI BARROSO Renilson, GOLUBCÓW Patryk, KAYO Patrick, KELBORE Daniel, MARCOS Gabriel, NAING Soe, SANGAMEYA Avelino, SENKIV Iryna. L 183 (10/11) SILLAH Omar Wars, conflicts and intervention for peace in Africa: Economic Community of West African States (ECOWAS) in the 1990s with regards to the principle of non-intervention and diplomacy (Prof. L. Troiani), pp. 108 (7 giugno L 184 (10/11) MACHADO Alex Oliveira Análise do Modelo de Desenvolvimento Econômico e Social Regional a partir do Aeroporto Internacional Tancredo Neves (Prof. C. Colombi), pp. 62 (7 giugno LICENZE SOSTENUTE L 194 (10/11) ZANIN Andrea Il lavoro degli immigrati in agricoltura, nel Veneto. Aspetti economici e sociali (Prof. C. Colombi), pp. 78 (23 settembre L 185 (10/11) FECKOVÁ Andrea Il capitale sociale e il rendimento istituzionale nell - opera di Robert Putnam (Prof. B. Sena), pp. 89 (7 giugno L 195 (10/11) MUISANZA François La desinformation et ses applications aux conflits internationaux a travers les medias dans la pensee de Vladimir Volkoff (Prof. L. Troiani), pp. 100 (26 settembre L 186 (10/11) MEMOLI Antonio L eclissi dell utopia urbana (Prof. A. Lo Presti), pp. 149 (4 ottobre 2010) L 196 (10/11) MUTABAZI Thomas Il contributo dei tribunali internazionali all evoluzione del diritto internazionale: il caso del TPIR (Prof. F. Compagnoni), pp. 88 (30 settembre L 187 (10/11) JACOB Francisco Isaac La partecipazione politica in Angola (Prof. A. Pilieri), pp. 105 (17 giugno L 197 (10/11) SABANINA Elena The philosophical problem of tolerance: comparing John Locke with Voltaire (Prof. A. Lo Presti), pp. 67 (4 ottobre L 188 (10/11) ADAM Dora Monica Il pensiero democratico in prospettiva: analisi delle principali teorie contemporanee sul potere del demos (Prof. A. Lo Presti), pp. 71 (17 giugno L 198 (10/11) FERNÁNDEZ Marco Antonio Angulo El hombre y la realidad contemporánea en el pensamiento de José Ortega Y Gasset (Prof. A. Lo Presti), pp. 116 (12 ottobre L 189 (10/11) CAPIZZANO Francesco Duty-free retailing. An international business model (Prof. L. Troiani), pp. 63 (14 luglio L 199 (11/12) AGUIDISSOU Arnette La décroissance conviviale dans la pensée de Serge LATOUCHE. Essai d analyse d une alternative à la société développementiste (Prof. B. Callebaut), pp. 102 (28 febbraio 2012) L 190 (10/11) PETRINI Raffaella The Contribution of Franciscan Hospice Care to a Culture of Solidarity (Prof. F. Compagnoni), pp. 78 (6 settembre L 200 (11/12) DANII Victoria The psychological impact of migration in Moldova: situation of children left-behind (Prof. B. Sena), pp. 89 (28 febbraio 2012) L 191 (10/11) BOYIVKA Dmytro Il fenomeno dei corpi intermedi nel Pensiero Sociale Cristiano: storia e attualità (Prof. A. Lo Presti), pp. 60 (6 settembre L 201 (11/12) TSKHADADZE Irakli Alcuni profili teorici per il dibattito attuale sul potere politico (Prof. A. Lo Presti), pp. 64 (29 febbraio 2012) L 192 (10/11) TARCHI Paolo Tra biotecnologie e bisogni primari dell umanità (Prof. L. Troiani), pp. 61 (16 settembre L 202 (11/12) KASEREKA Mbaga Role et fonctionnement des partis politiques dans la jeune democratie en R. D. Congo: une vue panoramique du contexte sociopolitique (Prof. A. Lo Presti), pp. 139 (29 febbraio 2012) L 193 (10/11) ANSELMI Alessandro Lo sviluppo economico dei territori rurali montani (Prof. C. Colombi), pp. 60 (23 settembre L 203 (11/12) LOURDUSAMY Edward Raja The contribution of the social teaching of the Catholic Church and Gandhian theory of nonviolence to the resolution of the communal conflicts in India (Prof. L. Troiani), pp. 102 (29 febbraio 2012)

8 8Info Fass 2012 n. 17 DOTTORATI D 63 (10/11) VERESH Nataliya The historical difficulties of the Mukachevo Greek Catholic Eparchy and the symbolic model of the sacrifice of Blessed Bishop Theodore Romzha (Prof. A. Lo Presti), pp. 164 (20 settembre. D 66 (11/12) MELEGA Manuela L itinerario mistico di Angela da Foligno, figlia di San Francesco, e analogie con la Psicosintesi di Roberto Assagioli (Prof. W. Senner), pp. 150 (11 novembre D 64 (10/11) KONONENKO Andriy La Chiesa davanti agli Stati: il cattolicesimo Ucraino nelle relazioni politiche nell epoca moderna e contemporanea (Prof. A. Lo Presti), pp. 303 (20 settembre D 67 (11/12) VIEIRA Auxilio O precesso de democratização em Angola ( ). Actores, Politicas e Eventos no percurso histórico de transição em Angola(Prof. A. Pilieri), pp. 292 (29 febbraio 2012). D 65 (10/11) CHARNIAK Viktar The debate on the Theory of Justice as fairness in Rawls and the Catholic Social Thought (Prof. A. Lo Presti), pp. 286 (28 settembre D 68 (11/12) TUTI Flaviano Muanda Capita Investimento in capitale umano. Strumento strategico per uno sviluppo socioeconomico in Angola (Prof. C. Colombi), pp. 265 (12 aprile 2012). DOTTORATI PUBBLICATI D-XXXII-S (11-12) KONONENKO Andriy La Chiesa davanti agli Stati: il cattolicesimo Ucraino nelle relazioni politiche nell epoca moderna e contemporanea, Romae 2012, pp. 73 Laurea specialistica in Scienze Politiche e del Buon Governo Due titoli in un biennio Durante tutto l anno accademico 2011/2012 la FASS si è preparata per offrire un nuovo programma che porterà lo studente che lo segue al conseguimento di due titoli ( Double Degree ): uno, la Laurea Magistrale in Scienze Politiche rilasciata dall Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma, e l altro, la Licenza in Scienze Sociali, con indirizzo Scienze Politiche del Buon Governo, della Pontificia Università San Tommaso d Aquino Angelicum. I due Gradi Accademici sono quindi riconosciuti sia dallo Stato Italiano (il primo) che dalla Santa Sede (il secondo). Si tratta di un offerta formativa innovativa, che, in mezzo delle varie crisi che stiamo sperimentando, vuole ritornare alle fonti della politica, con le sue radici nell etica e in una visione personalistica dell uomo e del mondo, per poi, coniugando rigore scientifico con riflessione morale, poter proporre nuove soluzioni ai problemi politici di oggi. Riscoprendo antichi concetti nel contesto attuale, quali la politica come vocazione e l idea del buon governo, prepareremo i giovani, e i non più tanto giovani, ad una professionalità eticamente fondata. Essa è sempre più richiesta nelle società moderne, come nelle varie Authority, negli istituti della valutazione etica, come change manager e, in generale, nelle organizzazioni del terzo settore, e nelle imprese sociali, anche se non trascureremo le carriere classiche nella politica e nella pubblica amministrazione. Nei prossimi mesi ci saranno più informazioni dettagliate in merito sul sito della facoltà, Il programma Double Degree partirà ad ottobre PONTIFICIA UNIVERSITÀ S.TOMMASO D AQUINO Facoltà di Scienze Sociali (FASS) Pontificia Università San Tommaso d Aquino (PUST) Largo Angelicum, Roma Tel Fax

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

Prospettive filosofiche sulla pace

Prospettive filosofiche sulla pace Prospettive filosofiche sulla pace Atti del Colloquio Torino, 15 aprile 2008 a cura di Andrea Poma e Luca Bertolino Trauben Volume pubblicato con il contributo dell Università degli Studi di Torino Trauben

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

LE ESPERIENZE ALUMNI MABA LE ESPERIENZE ALUMNI MABA

LE ESPERIENZE ALUMNI MABA LE ESPERIENZE ALUMNI MABA Penso che l obiettivo di un Master debba essere quello di saper coniugare al meglio la fase teorica con quella pratica, introducendo lo studente al mondo del lavoro. Il Master MABA riesce in questo e aiuta

Dettagli

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 I lavori svolti in questo laboratorio hanno messo in luce tre aspetti che definiremmo di carattere generale: In primo luogo

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Trenta

U Corso di italiano, Lezione Trenta 1 U Corso di italiano, Lezione Trenta M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada F Hi Osman, what are you

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventotto

U Corso di italiano, Lezione Ventotto 1 U Corso di italiano, Lezione Ventotto M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione di spaghetti M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 GENNAIO 2014 Perché venga promosso un autentico sviluppo economico, rispettoso della dignità di tutti gli uomini e di tutti i popoli. Perché i cristiani

Dettagli

Il Futuro. The Future Tense

Il Futuro. The Future Tense Il Futuro The Future Tense UNIT GOALS Unit Goals By the end of this unit the learner will be able to: 1. Conjugate the Futuro Semplice Simple Future regular verbs of all three major Italian conjugations.

Dettagli

Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro

Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro 1 Laboratorio della conoscenza: scuola e lavoro due culture a confronto per la formazione 14 Novembre 2015 Alternanza scuola e lavoro

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventidue

U Corso di italiano, Lezione Ventidue 1 U Corso di italiano, Lezione Ventidue U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare a

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI

ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IT051PO003FSE ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI Anno scolastico 2012/2013 Pon Imprenditore DONNA Codice Progetto- C5 120h di Tirocinio e stage Simulazione aziendale, alternanza

Dettagli

Presentazione del sostegno linguistico on line, Sonia Peressini Conferenza per la Giornata europea delle Lingue, Firenze, 25 settembre 2014

Presentazione del sostegno linguistico on line, Sonia Peressini Conferenza per la Giornata europea delle Lingue, Firenze, 25 settembre 2014 Presentazione del sostegno linguistico on line, Sonia Peressini Conferenza per la Giornata europea delle Lingue, Firenze, 25 settembre 2014 Mobilità in Erasmus+ - Sostegno Linguistico Online: Dimostrazione

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 23/24/25 SETTEMBRE 2015 CON IL PATROCINIO LA CASA, L AMBIENTE, L EUROPA Nel corso dell Esposizione Universale EXPO2015 il 24 e

Dettagli

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations Economic and Social Council ECOSOC United Nations 2010 Coordination segment New York, 6 July Address by Antonio MARZANO, President of AICESIS International Association of Economic and Social Councils and

Dettagli

Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA COMUNICAZIONE DELLA

Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA COMUNICAZIONE DELLA Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE Catalogo formativo COM01 COM02 COM03 COM04 COM05 COM06 COMUNICARE Team working L arte di ascoltare - modulo 1 L arte di ascoltare

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dodici

U Corso di italiano, Lezione Dodici 1 U Corso di italiano, Lezione Dodici U Al telefono M On the phone U Al telefono D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. F Hello, Hotel Roma, Good morning D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. U Pronto, buongiorno,

Dettagli

Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA?

Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA? Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA? Sac. Don Magloire Nkounga Dott. D Ambrosio Giuseppina 1 Quando ci possono

Dettagli

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale 20 quesiti ripartiti nelle aree: storia e cultura politico-istituzionale, ragionamento logico, lingua italiana, lingua inglese. 5 quesiti supplementari nell area matematica per chi volesse iscriversi in

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciassette

U Corso di italiano, Lezione Diciassette 1 U Corso di italiano, Lezione Diciassette U Oggi, facciamo un esercizio M Today we do an exercise U Oggi, facciamo un esercizio D Noi diremo una frase in inglese e tu cerca di pensare a come dirla in

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Tre

U Corso di italiano, Lezione Tre 1 U Corso di italiano, Lezione Tre U Ciao Paola, come va? M Hi Paola, how are you? U Ciao Paola, come va? D Benissimo, grazie, e tu? F Very well, thank you, and you? D Benissimo, grazie, e tu? U Buongiorno

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005 CONVEGNO NAZIONALE SCUOLA E VOLONTARIATO Palermo, 16-18 gennaio 2005 "Non so quale sarà il vostro destino, ma una cosa la so: gli unici tra voi che saranno felici davvero saranno coloro che avranno cercato

Dettagli

REPORT CAMPAGNA TENDE 2011-2012 R.D. Congo Tutti a scuola con il Sostegno a distanza

REPORT CAMPAGNA TENDE 2011-2012 R.D. Congo Tutti a scuola con il Sostegno a distanza REPORT CAMPAGNA TENDE 2011-2012 R.D. Congo Tutti a scuola con il Sostegno a distanza ALLA RADICE DELLO SVILUPPO: IL FATTORE UMANO Perché un intervento di cooperazione allo sviluppo sia efficace occorre

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Verona Innovazione 19/06/2015. Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi. Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr

Verona Innovazione 19/06/2015. Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi. Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr Verona Innovazione Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr 19/06/2015 Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi La parola ai nostri protagonisti Diario descrittivo

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente Buongiorno, mi chiamo Tatsiana Shkurynava. Sono di nazionalità bielorussa, vivo in Italia a Reggio Calabria. In questo breve articolo vorrei raccontare della mia esperienza in Italia. Tutto è cominciato

Dettagli

Cittadini TRASPARENTI? INFORMAZIONE e Internet delle Cose

Cittadini TRASPARENTI? INFORMAZIONE e Internet delle Cose Cittadini TRASPARENTI? INFORMAZIONE e Internet delle Cose Roma, 3 luglio 2015 Giornalismo, diritto di cronaca e privacy Diritto di cronaca e privacy: può succedere che il rapporto si annulli al punto che

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciannove

U Corso di italiano, Lezione Diciannove 1 U Corso di italiano, Lezione Diciannove U Al telefono: M On the phone: U Al telefono: U Pronto Elena, come stai? M Hello Elena, how are you? U Pronto Elena, come stai? D Ciao Paolo, molto bene, grazie.

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago ECCELLENZE: Lorenzo Zago dal 2007 - Kryptos LA PERSONA Nel corso della storia, la libertà di scelta è stata una grande conquista da parte dell uomo. Oggi, la maggior parte di noi vive in Paesi dove è possibile

Dettagli

Realizzato da. Sponsor. Con il patrocinio di. Partner tecnici. Partner scientifici. Media partner. Si ringrazia BIC LAZIO per la collaborazione

Realizzato da. Sponsor. Con il patrocinio di. Partner tecnici. Partner scientifici. Media partner. Si ringrazia BIC LAZIO per la collaborazione Realizzato da Partner tecnici Partner scientifici Media partner Si ringrazia BIC LAZIO per la collaborazione Geologi Fondamentali per il settore geotermico. Ingegneri Essenziali per la progettazione di

Dettagli

VISION a Casa del Volontariato VOCE

VISION a Casa del Volontariato VOCE Un oasi di solidarietà, nel cuore della città. VISION a Casa del Volontariato VOCE LVolontari al Centro è il luogo che racchiude in modo nuovo la dimensione comunitaria della vita a Milano e nella sua

Dettagli

Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro

Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro Grazie mille. sono io la violenza, scusatemi tanto, spero che sia una bella violenza in realtà. Mi piaceva molto il titolo della

Dettagli

EMBA Executive Master in Business Administration

EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario di Secondo Livello part-time 1 a EDIZIONE OTTOBRE 2015 MARZO 2017 LIUC UNIVERSITÀ CATTANEO La LIUC Università

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 Natura e finalità RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 L insegnamento della religione cattolica si inserisce nel quadro delle finalità della scuola e contribuisce alla

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Programmazione di religione cattolica

Programmazione di religione cattolica Programmazione di religione cattolica Istituto Comprensivo P. Gobetti Trezzano sul Naviglio Anno Scolastico 2012/2013 INSEGNANTE: Franca M. CAIATI Obiettivi specifici di Apprendimento Questi obiettivi

Dettagli

L INTERVISIONE COME STRUMENTO E SOSTEGNO PER IL FACILITATORE:

L INTERVISIONE COME STRUMENTO E SOSTEGNO PER IL FACILITATORE: L INTERVISIONE COME STRUMENTO E SOSTEGNO PER IL FACILITATORE: CARATTERISTICHE, SIGNIFICATO E POTENZIALITA' Villa d Almè, ottobre-novembre 2015 Maria Coelli 1 La supervisione e l'intervisione -Per supervisione

Dettagli

Sezione Soci Coop Valtiberina. Non giochiamo con la legalità

Sezione Soci Coop Valtiberina. Non giochiamo con la legalità Sezione Soci Coop Valtiberina Non giochiamo con la legalità 1 INTRODUZIONE L Associazione Il Timone ormai da anni gestisce un doposcuola frequentato da ragazzi italiani e stranieri che vivono in Valtiberina.

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Formazione manageriale in Trentino

Formazione manageriale in Trentino Formazione manageriale in Trentino Linee strategiche Dal 2002 il sistema istituzionale trentino ha avviato una serie di esperienze di alta formazione nel settore turistico che, seppure in mutati assetti

Dettagli

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO Dal fallimento al successo La storia di un uomo che affronta la vita, estratto del libro in anteprima È il 1990: ho 42 anni e sono praticamente fallito. Sono con l acqua

Dettagli

Perchè è nato il Progetto WITE?

Perchè è nato il Progetto WITE? Perchè è nato il Progetto WITE? Molti giovani cercano lavoro, senza trovarlo Molte imprese cercano lavoratori, senza trovarli I giovani devono poter dare un contributo alla società di domani Il lavoro

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

"#$"%&' (%&#((%! &#)'!*'"!+'$%(),!

#$%&' (%&#((%! &#)'!*'!+'$%(),! L Archivio liquido dell Identità arriva in Brasile, incontrando la comunità pugliese di San Paolo. Il cuore della città è l Edificio Italia, un altissimo palazzo che domina su l enorme estensione di questa

Dettagli

Discorso di apertura

Discorso di apertura 3 Incontro delle IUS Discorso di apertura Roma, 13 luglio 2001 Luc Van Looy, sdb Iniziamo un incontro che si trova tra memoria e futuro, in un punto importante della storia umana e della congregazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI Scuola dell infanzia Programmazione Religione Cattolica Anno scolastico 2013 2014 Insegnante:BINACO MARIA CRISTINA Motivazione dell itinerario annuale Il percorso per l I.R.C.

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE INTEGRATA PER LE IMPRESE E LE ORGANIZZAZIONI WWW.UNIUD.IT

LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE INTEGRATA PER LE IMPRESE E LE ORGANIZZAZIONI WWW.UNIUD.IT UNIVERSITÀDEGLI STUDI DI UDINE facoltà d innovazione FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE 11 12 LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE INTEGRATA PER LE IMPRESE E LE ORGANIZZAZIONI WWW.UNIUD.IT edizione

Dettagli

L universalità dei diritti umani: una conquista o un utopia? Milano, Casa dei diritti umani, via De Amicis 10 10 dicembre 2015, ore 14.

L universalità dei diritti umani: una conquista o un utopia? Milano, Casa dei diritti umani, via De Amicis 10 10 dicembre 2015, ore 14. L universalità dei diritti umani: una conquista o un utopia? Milano, Casa dei diritti umani, via De Amicis 10 10 dicembre 2015, ore 14.30 Quale approccio scegliere: a) storico b) tematico c) problematico

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di

Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di Roma - Italia - Mensile Testimoni Persone e comunità Suor

Dettagli

Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione. Scuola dell infanzia - Anni 3

Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione. Scuola dell infanzia - Anni 3 Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione Scuola dell infanzia - Anni 3 A Identità e appartenenza. A1 Percepire e riconoscere se stesso. A1Mi conosco attraverso giochi motori sul corpo. A2 Saper

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Conclusioni. Incontro continentale LMC America Guatemala, 15-20 Settembre 2014

Conclusioni. Incontro continentale LMC America Guatemala, 15-20 Settembre 2014 Conclusioni Incontro continentale LMC America Guatemala, 15-20 Settembre 2014 La terza Assemblea continentale dei Laici Missionari Comboniani (LMC) si è celebrata a Città del Guatemala dal 15 al 20 settembre

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

LA SCELTA UNIVERSITARIA 20 FEBBRAIO 2014 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA

LA SCELTA UNIVERSITARIA 20 FEBBRAIO 2014 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA LA SCELTA UNIVERSITARIA 20 FEBBRAIO 2014 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA PERCHE' IL PROGETTO DAL TALENTO AL LAVORO - L'Università italiana soffre di un tasso di abbandono elevato (18%

Dettagli

L IMPORTANZA DELLA EDUCAZIONE FINANZIARIA

L IMPORTANZA DELLA EDUCAZIONE FINANZIARIA L IMPORTANZA DELLA EDUCAZIONE FINANZIARIA La Sicurezza Economica nell Età Anziana: Strumenti, Attori, Rischi e Possibili Garanzie. Courmayeur, 20 settembre 2008 Annamaria Lusardi Dartmouth College, NBER,

Dettagli

DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE L.R. 55/1999 VOUCHER EDUCATIVI VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO CARATTERISTICHE DEL PERCORSO

DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE L.R. 55/1999 VOUCHER EDUCATIVI VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO CARATTERISTICHE DEL PERCORSO TITOLO PERCORSO Alla ricerca del diritto perduto Ente no profit Sede legale Referente progetto VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO via Appia Antica, 126 00179 Roma RM Emma Colombatti tel. 335/8726222

Dettagli

Ingegneria delle Comunicazioni. http://ingegneriadellecomunicazioni.uniroma1.it

Ingegneria delle Comunicazioni. http://ingegneriadellecomunicazioni.uniroma1.it Ingegneria delle Comunicazioni http://ingegneriadellecomunicazioni.uniroma1.it La Facoltà d Ingegneria dell Informazione Benvenuto alla Facoltà d'ingegneria dell'informazione dell'università La Sapienza

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August)

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) (Before doing this homework, you might want to review the blendspaces we used in class during level 2 at https://www.blendspace.com/classes/87222)

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dieci

U Corso di italiano, Lezione Dieci 1 U Corso di italiano, Lezione Dieci U Ricordi i numeri da uno a dieci? M Do you remember Italian numbers from one to ten? U Ricordi i numeri da uno a dieci? U Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette,

Dettagli

HEAD OF THE BOARD 2015. Corso per Consiglieri di Amministrazione

HEAD OF THE BOARD 2015. Corso per Consiglieri di Amministrazione HEAD OF THE BOARD 2015 Corso per Consiglieri di Amministrazione Che cos è Head of the board Il progetto Head of the Board 2015 : - è il corso per consigliere di amministrazione finalizzato a sostenere

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Fabio Baione. Roma, 28 novembre 2012

Fabio Baione. Roma, 28 novembre 2012 Fabio Baione Roma, 28 novembre 2012 Agenda La visibilità della professione attuariale, un problema risolvibile! Il futuro della professione: la tradizione come punto di partenza per l innovazione. Che

Dettagli

SCUOLA MARIA SS. DEL BUON CONSIGLIO Via delle Vigne Nuove, 104 ROMA ISTITUTO SUORE DEGLI ANGELI PROGETTO EDUCATIVO

SCUOLA MARIA SS. DEL BUON CONSIGLIO Via delle Vigne Nuove, 104 ROMA ISTITUTO SUORE DEGLI ANGELI PROGETTO EDUCATIVO SCUOLA MARIA SS. DEL BUON CONSIGLIO Via delle Vigne Nuove, 104 ROMA ISTITUTO SUORE DEGLI ANGELI PROGETTO EDUCATIVO Anno scolastico 2014-2015 1 PREMESSA La SCUOLA CATTOLICA svolge la sua missione educativa

Dettagli

Joint staff training mobility

Joint staff training mobility Joint staff training mobility Intermediate report Alessandra Bonini, Ancona/Chiaravalle (IT) Based on https://webgate.ec.europa.eu/fpfis/mwikis/eurydice/index.php/belgium-flemish- Community:Overview and

Dettagli

Sono stato mandato da loro per ringraziarvi per il vostro cuore generoso verso di loro.

Sono stato mandato da loro per ringraziarvi per il vostro cuore generoso verso di loro. ASENABU de Buyengero et Burambi B. P. : 500 B U J U M B U R A Tel.: (257) 750694-758481-744260 GRAZIE! Carissimi amici e benefatori dei bambini orfani di Buyengero, pace e bene. la nostra cultura cristiana

Dettagli

GESU, IL NOSTRO GRANDE AMICO

GESU, IL NOSTRO GRANDE AMICO GESU, IL NOSTRO GRANDE AMICO I.O. A. MUSCO SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 INS. PECI MARIA GIUSEPPA PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica

Dettagli