Contratto di mandato di gestione e amministrazione patrimoniale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Contratto di mandato di gestione e amministrazione patrimoniale"

Transcript

1 Contratto di mandato di gestione e amministrazione patrimoniale N 000/ /FIN***/000 Tra le seguenti parti: Cognome: Nome: Indirizzo, via: Città: Nazione: di seguito denominato Mandante e titolare della relazione: Numero di conto: Pseudonimo (eventuale): Banca: Città: Nazione: e VALUED CAPITAL MANAGEMENT SA - GRONO (SVIZZERA) iscritta al n. CHE del Registro Unico di seguito denominata Mandatario

2 Si stipula e conviene quanto segue: 1. Il Mandante conferisce al Mandatario il mandato di gestire e amministrare tutti i beni e i valori patrimoniali depositati presso la relazione bancaria o conto trading sopra individuata (di seguito denominata "L'intermediario finanziario") secondo le modalità ed entro i limiti individuati dal presente contratto di mandato. A tal fine il Mandante s impegna a conferire al mandatario tutti i poteri necessari presso l'intermediario finanziario per l'esecuzione del presente mandato, mediante il conferimento di una procura limitata per la gestione patrimoniale presso l'intermediario finanziario stesso. In particolare il Mandante riconosce come validi e non soggetti a restrizione alcuna tutti i poteri e le competenze previsti dalla procura limitata dell'intermediario finanziario conferiti al Mandatario mediante la sottoscrizione della stessa. Per l'individuazione dei poteri e delle competenze conferiti presso l'intermediario finanziario al Mandatario si rinvia alla procura bancaria sottoscritta dal Mandante a favore del Mandatario presso l'intermediario finanziario depositario. 2. Il Mandante e il Mandatario si danno atto che il profilo di rischio del Mandante di cui all'allegato 1 del presente contratto è stato compilato dal Mandante in concorso con il Mandatario. Con lo stesso è stata in particolare definita l'attitudine (soggettiva) al rischio del Mandante e la sua facoltà (oggettiva) di rischio. Sulla base del profilo di rischio il Mandante e il Mandatario hanno altresì stabilito nell'allegato 2 la strategia d'investimento identificando la moneta di riferimento e il profilo di investimento prescelto. Il Mandante dà altresì atto di essere stato edotto sui rischi legati agli investimenti in strumenti finanziari. 3. Nell'esecuzione del presente contratto di mandato il Mandatario, nel rispetto del profilo di rischio e della strategia d investimento scelto dal Mandante, è libero nella scelta dei collocamenti che ritiene adeguati per raggiungere i traguardi d'investimento definiti in concorso con il Mandante ed in particolare a definire la composizione del portafoglio secondo le proprie strategie, a rivedere e modificare in ogni momento e senza obbligo di preavviso alcuno la composizione dello stesso, impartire all'intermediario finanziario depositario qualsiasi ordine d'acquisto, di vendita, di sottoscrizione, di conversione, d'arbitrato di qualsiasi valore mobiliare, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo titoli azionari e obbligazionari,quote di fondi d'investimento (mutual funds e hedge funds), divise, opzioni, futures e metalli preziosi, prodotti strutturati, e esercitare qualsiasi diritto preferenziale di sottoscrizione o realizzazione. Al momento della decisione sulla politica d'investimento, il gestore patrimoniale, mandatario, informa il cliente in maniera adeguata, oggettiva e - in considerazione delle conoscenze del cliente - comprensibile sui rischi inerenti ai traguardi ed ai limiti d'investimento stabiliti e agli strumenti d'investimento previsti. 4. Il Mandatario è autorizzato a compiere, senza obbligo di preavviso, qualsiasi atto che riterrà utile e/o necessario per l'amministrazione e la gestione dei beni e dei valori del mandante depositati presso l'intermediario finanziario nell'ambito delle operazioni bancarie e/o finanziarie ordinarie. Le eventuali istruzioni particolari del Mandante inerenti alle modalità di gestione patrimoniale che non fossero disciplinate dal presente contratto di mandato o che fossero in contrasto con quanto in esso disposto e le successive modifiche, devono essere impartite per iscritto. 5. Il Mandante s impegna inoltre a non trasmettere alcun ordine di gestione direttamente all'intermediario finanziario. 6. Il presente mandato conferisce al Mandatario il diritto di operare ogni e qualsiasi modifica negli investimenti del Mandante, nel rispetto del profilo d investimento scelto dallo stesso, ma non conferisce in nessun caso la facoltà di prelevare sotto qualsiasi forma gli averi patrimoniali del Mandante, fatto salvo il pagamento a mezzo bonifico bancario delle competenze del Mandatario disciplinato del successivo punto 7.

3 7. Per l'espletamento del suo mandato e salvo disposizioni particolari, il Mandatario percepirà una remunerazione stabilita secondo il tariffario vigente, firmato dal cliente (Allegato 3). La suddetta remunerazione sarà calcolata sul totale delle consistenze patrimoniali della relazione bancaria oggetto del presente contratto di mandato e addebitata secondo le modalità previste nel vigente tariffario allegato. Il Mandante autorizza espressamente e senza riserva alcuna il Mandatario ad addebitare sulla sua relazione bancaria i predetti onorari e parimenti autorizza l'intermediario finanziario ad effettuare i relativi pagamenti in favore del Mandatario a mezzo bonifico. Il mandatario informerà tempestivamente il Mandante di ogni addebito relativo al suo onorario mediante l'emissione di regolare fattura che verrà inserita nel dossier del Mandante tenuto presso la sede del Mandatario in ogni momento il mandante ha diritto a rivedere e visionare quanto contenuto nel suo dossier cliente e ad esserne informato. 8. Ad integrazione dell'onorario di cui al precedente punto 7 del presente contratto di mandato, il Mandante riconosce che tutti gli eventuali sconti, retrocessioni, premi di apporto (finder's fees) ed ogni altra prestazione da parte di terzi sono, per tutta la durata del mandato, di esclusiva pertinenza del Mandatario. Il Mandante rinuncia, validamente e senza riserve, a futuri rendiconti, considerando sufficienti le informazioni già ricevute a questo riguardo e meglio, quantificando le remunerazioni che il mandatario potrà ricevere da terzi in una fascia compresa da 0% (zero percento) fino al 2% (due percento) per anno dei valori patrimoniali oggetto del presente mandato. Il mandatario spiega esaustivamente e comunica al cliente in modo dettagliato l'ammontare delle prestazioni in oggetto. Il gestore è indipendente, quindi non può stabilire relazioni di fatto o legali con terzi che permettano al terzo d'influenzare l'esercizio dell'attività di gestione patrimoniale per clienti. Il gestore non si assume impegni di carattere esclusivo che lo limitino nell'esecuzione dei suoi mandati per quanto attiene l'offerta di servizi o la scelta di strumenti d'investimento. 9. In relazione alle prestazioni ricevute da terzi di cui al punto 8, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo Banche depositarie, Fondi d'investimento, Società emittenti di prodotti finanziari etc., il Mandante dà atto al Mandatario di averlo reso edotto dei possibili conflitti di interesse che possono sorgere nell'esecuzione del presente contratto di mandato in relazione all'accettazione dei predetti compensi In particolare i possibili conflitti di interesse si sostanziano nella scelta delle controparti con cui il Mandatario sceglie di operare. Il Mandatario nell'esecuzione del presente contratto di mandato si adopera per identificare i predetti conflitti d interesse e agisce in modo tale da non pregiudicare la propria indipendenza e la tutela degli interessi del Mandante. In particolare il Mandatario conferma che la remunerazione a lui spettante non si fonda in nessun caso sul numero e sulla frequenza delle transazioni effettuate. 10. Il presente mandato non vincola in alcun modo la responsabilità del Mandatario, che non potrà essere chiamato in causa in merito ai risultati derivanti dalla sua gestione, eccezione fatta per quanto concerne il danno dipendente da dolo o colpa grave. Il Mandatario non potrà essere tenuto responsabile delle conseguenze derivanti da misure e/o disposizioni prese da autorità nazionali o straniere. Il mandante approva già sin d'ora qualsiasi atto o decisione del Mandatario e riconosce che tali atti e decisioni lo vincolano senza restrizione alcuna, compreso gli ordini trasmessi per telefono, telefax o altro di cui si prende il rischio trasmissione. 11. Il Mandatario fornirà annualmente, alla fine di ogni anno solare, al Mandante una relazione dettagliata sulla situazione del conto e del deposito titoli, di regola si prevede almeno un rendiconto annuo; il rendiconto annuale riferito al 31 Dicembre di ogni anno sarà inserito nel dossier del Mandatario tenuto dal Mandante presso la propria sede e sarà a disposizione del Mandatario per le verifiche che volesse effettuare. In particolare il Mandante conferma di ritenere valido ai fini della rendicontazione l'estratto patrimoniale messo a disposizione dall'intermediario finanziario depositario, che dovrà fornire una visione d'insieme sullo stato del patrimonio del Mandante e sull'allocazione delle risorse con indicazione del rendimento del patrimonio gestito nel periodo di riferimento (anno solare) calcolato secondo il metodo di calcolo del High Water Mark.

4 Gli indici di confronto (benchmark) saranno indicati nelle rendicontazioni rispetto a investimenti effettuati e comparabili, nonché definiti in maniera chiara. Il calcolo del risultato avverrà in conformità a metodi riconosciuti e usuali. Sulla base del rendiconto il cliente potrà verificare la corretta esecuzione del mandato conferito, verificare lo stato attuale del patrimonio, accertare il rendimento e se è stato raggiunto il traguardo posto per gli investimenti. Il Mandatario in sede di rendicontazione annuale provvede ad informare il Mandante sull'ammontare delle competenze a lui spettanti per l'esecuzione del contratto di mandato direttamente addebitate sul conto del Mandante. Il Mandante provvederà ad informarlo in merito ai compensi ricevuti da terzi di cui al punto 8. Se la determinazione dei compensi ricevuti dal Mandatario da terze parti risultasse estremamente difficile per singolo dossier, il Mandante accetta che la rendicontazione venga effettuata dal Mandatario sulla base di criteri statistici. 12. Il presente contratto di mandato non cesserà né con il decesso né con la perdita dell'esercizio dei diritti civili del Mandante, ma avrà effetto sia nei confronti del Mandatario sia dell'intermediario finanziario sin tanto che una revoca scritta, a mezzo lettera raccomandata, sarà notificata al Mandatario e all'intermediario finanziario. 13. Nel caso il cliente non desiderasse essere contattato per l'esercizio del presente contratto e gli obblighi che ne derivano, il Mandante ritiene come inviata la comunicazione effettuata presso l'indirizzo del Mandatario. 14. Qualsiasi modifica e/o integrazione al presente contratto di mandato di gestione e amministrazione patrimoniale per avere efficacia tra le parti dovrà essere redatta in forma scritta. Ogni modifica delle condizioni economiche riferite al compenso spettante al Mandatario per l'esecuzione del presente contratto per essere efficace dovrà essere notificata al Mandante con un preavviso di 30 (trenta) giorni; 15. Il Mandante prende atto che il Mandatario è un intermediario finanziario affiliato all'organismo di autodisciplina (OAD) Polyreg e si è assoggettato incondizionatamente al suo Codice Deontologico che concretizza gli obblighi e le norme di comportamento dei gestori patrimoniali e stabilisce i principi in base ai quali deve essere effettuata la gestione patrimoniale a tutela dei clienti. Con la firma del presente contratto di mandato, il Mandante conferma di aver ricevuto una copia del Codice Deontologico dell'oad Polyreg e conferma di averne compreso il contenuto. 16. Tutte le relazioni giuridiche derivanti dal presente contratto sono rette dal diritto svizzero. Le eventuali liti saranno sottoposte al foro giudiziario di Coira - CH; tuttavia il Mandatario potrà far valere i suoi diritti davanti a qualsiasi altro tribunale competente. Anche in questo caso sarà applicato il diritto svizzero.

5 Sono parte integrante del presente mandato: allegato 1 allegato 2 allegato 3 allegato 4 Opuscolo "Rischi particolari nel commercio di valori mobiliari". Grono, Il Mandante Il Mandatario

6 ALLEGATO 1 Allegato al Contratto di mandato di gestione e amministrazione patrimoniale N Profilo di rischio del Cliente Cognome: Nome: Età: Professione: Reddito annuo: Patrimonio complessivo: Qual é il Suo grado di conoscenza degli strumenti finanziari? O Scarso O Medio O Elevato O Molto elevato Ha già avuto esperienza in passato di investimenti in strumenti finanziari? O Si O No Come definisce la Sua propensione al rischio negli investimenti? O Bassa O Moderata O Media O Elevata Qual é il Suo orizzonte temporale di investimento? O Fino a 1 anno O da 1a 3 anni O da 3 a 5 anni O oltre 5 anni

7 Il Suo patrimonio le é necessario per le esigenze di vita ordinarie? O Si O No Cosa si aspetta dall'investimento del Suo patrimonio? O Conservazione del capitale nell'orizzonte temporale di riferimento O Moderata rivalutazione del patrimonio nell'orizzonte temporale di riferimento O Significativa rivalutazione del patrimonio nell'orizzonte temporale di riferimento Qual è la perdita di valore del suo patrimonio che è disposto a tollerare per effetto degli investimenti effettuati? O fino a 0% O fino al 5% O fino al 25% O fino ai 50% O oltre il 50% Grono, Il Mandante Il Mandatario

8 ALLEGATO 2 Allegato al Contratto di mandato di gestione e amministrazione patrimoniale N Profilo di investimento del Cliente Moneta di riferimento Per moneta di riferimento s intende la moneta alla quale è commisurato il risultato degli investimenti durante uno specifico periodo; si tratta della valuta di riferimento del cliente che peraltro non esclude investimenti in monete differenti. EUR CHF USD Altro (specificare) Profili d investimento Sono proposti i seguenti profili d'investimento in funzione del rischio e del reddito atteso e caratterizzato da obiettivi d'investimento diversi. Le strutture di portafoglio sono periodicamente riesaminate sotto il profilo della loro efficienza e adeguatezza, rivedendole se necessario. Profilo CONSERVATIVO Obiettivi d'investimento: conservazione del patrimonio nell'orizzonte temporale previsto. Sono previsti prevalentemente investimenti in strumenti di mercato monetario e obbligazionario e in misura minore in strumenti alternativi (hedge funds) e strutturati. Non sono previsti investimenti in azioni. Sono previsti investimenti in valuta diversa dalla moneta di riferimento. Rischi: prevalentemente legati ai mercati monetari, obbligazionari, degli hedge funds, degli strumenti finanziari strutturati e delle valute. Per ulteriori approfondimenti si veda il documento "Rischi particolari nel commercio di valori mobiliari". Tale profilo implica l'accettazione di modeste oscillazioni del valore del patrimonio. Orizzonte temporale: 2-3 anni. Tipologia d investimento-classi di rischio Esposizione massima In portafoglio (in%) Rischio Liquidità e strumenti di money market fino a 100% Rischio Obbligazionario fino a 100% Rischio azionario fino a 10% Hedge fund fino a 10%

9 Profilo BILANCIATO Obiettivi d'investimento: discreto incremento del valore del patrimonio nell'orizzonte temporale previsto. Sono previsti investimenti in strumenti di mercato monetario, obbligazionario e quote in strumenti azionari (singole azioni e/o fondi d'investimento azionari), prodotti alternativi (hedge funds) e strutturati. Sono previsti investimenti in valuta diversa dalla moneta di riferimento. Rischi: prevalentemente legati ai mercati monetari, obbligazionari, azionari, degli hedge funds, degli strumenti finanziari strutturati e delle valute. Per ulteriori approfondimenti si veda il documento "Rischi particolari nel commercio di valori mobiliari". Tale profilo implica l'accettazione di sensibili oscillazioni del valore del patrimonio. Orizzonte temporale: 4-5 anni. Tipologia di investimento-classi di rischio Esposizione massima In portafoglio (in%) Rischio Liquidità e strumenti di money market fino a 100% Rischio Obbligazionario fino a 100% Rischio azionario fino a 50% Hedge fund fino a 20% Profilo CRESCITA Obiettivi d'investimento: Notevole incremento del valore del patrimonio nel lungo termine. Sono previsti prevalentemente investimenti in strumenti azionari (singole azioni /o fondi d investimento azionari strumenti alternativi (hedge funds) e strutturati e in misura minore di mercato monetario e obbligazionario. Sono previsti investimenti in valuta diversa dalla moneta di riferimento. Rischi: prevalentemente legati ai mercati azionari degli hedge funds, degli strumenti finanziari strutturati, delle valute e in misura minore del mercato monetario e obbligatorio. Per ulteriori approfondimenti si veda il documento "Rischi particolari nel commercio di valori mobiliari. Tale profilo implica l'accettazione di significative oscillazioni del valore del patrimonio. Orizzonte temporale: oltre 5 anni. Tipologia d investimento-classi di rischio Esposizione massima in portafoglio (in%) Rischio Liquidità e strumenti di money market fino a 100% Rischio Obbligazionario fino a 100% Rischio azionario fino a 70% Hedge fund fino a 30%

10 Il Mandante dà atto di essere stato edotto sui rischi legati agli investimenti in strumenti finanziari e di aver consegnato una copia dell'opuscolo "Rischi particolari nel commercio di valori mobiliari" consultabile anche su Grono, Il Mandante Il Mandatario

11 ALLEGATO 3 Allegato al Contratto di mandato di gestione e amministrazione patrimoniale N Tariffario Contrassegnare l opzione prescelta Opzione 1. Commissione di gestione 1 senza performance fee 2 Administation fee (p.a.) Performance fee % 0% Opzione 2. Commissione di gestione e performance fee Administation fee (p.a.) Performance fee % % Opzione 3. Solo performance fee Administation fee (p.a.) Performance fee 0 % % Grono, Il Mandante Il Mandatario 1. Aliquota annuale con addebito trimestrale pro-rata temporis calcolata sulle consistenze patrimoniali di fine mese. 2. Calcolata sulla performance positiva maturata nell'anno di riferimento con addebito annuale secondo la seguente modalità di calcolo: [(NAVn NAVn l)xls%] NAVn =valore patr"1monio al 31/12 dell'anno di riferimento; NAVn-l::::valore patrimonio al 31/12 dell'anno precedente {per il primo anno:valore del patrimonio alla data di conferimento del mandato). NOTA: per i mandati rescissi in corso d'anno la performance fee verrà calcolata sulla performance positiva più elevata dei 120 giorni che precedono la rescissione del mandato e addebitata immediatamente.

12 ALLEGATO 4 - FORMULARIO A Il presente formulario è redatto in secondo il 19 del regolamento PolyReg Numero di conto: Controparte: Nome e Cognome/Ragione Sociale: Data di nascita/anno di fondazione Nazionalità/Sede: Indirizzo: Con la presente il sottoscritto dichiara (marcate qui sotto la rispettiva casella): che la controparte è l'avente economicamente diritto dei valori patrimoniali in questione che l'avente economicamente diritto dei valori patrimoniali in questione è: Persona fisica (Nome/Cognome) (Data di nascita) (Indirizzo) (Nazionalità) Persona giuridica (Ragione sociale) (Data di fondazione) (Sede) (Indirizzo) (Allegato: estratto del registro di commercio) La controparte s impegna sin d'ora a comunicare immediatamente ogni cambiamento concernente i dati contenuti nel presente formulario. Chiunque intenzionalmente fornisce dati falsi nel presente formulario è punibile secondo l'art. 251CP (falsità in documenti; pena detentiva sino a cinque anni o pena pecuniaria)., il Firma della controparte

MANDATO D AMMINISTRAZIONE. «Cognome_e_Nome_1» «Tipo» «Cognome_e_Nome_2» ("il Mandante") EXTRAFID SA, Lugano ("il Gestore").

MANDATO D AMMINISTRAZIONE. «Cognome_e_Nome_1» «Tipo» «Cognome_e_Nome_2» (il Mandante) EXTRAFID SA, Lugano (il Gestore). MANDATO D AMMINISTRAZIONE conferito da «Cognome_e_Nome_1» «Tipo» «Cognome_e_Nome_2» ("il Mandante") a EXTRAFID SA, Lugano ("il Gestore"). 1. Con il presente Mandato il Mandante conferisce al Gestore l

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA SEZIONE 4 Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA

Dettagli

2011 / 3 Direttive sugli investimenti fiduciari

2011 / 3 Direttive sugli investimenti fiduciari 2011 / 3 Direttive sugli investimenti fiduciari Preambolo Le seguenti direttive sono state adottate dal Consiglio di amministrazione dell Associazione svizzera dei banchieri allo scopo di conservare e

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 Euro 6.671.440

Dettagli

Norme di comportamento nell ambito della gestione patrimoniale (NCGP)

Norme di comportamento nell ambito della gestione patrimoniale (NCGP) Norme di comportamento nell ambito della gestione patrimoniale (NCGP) La presente direttiva viene emanata in applicazione dell art. 23 degli statuti e dell art. 1 lett. e) del RCD dell OAD FCT. I. Norme

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Codice identificativo: C S MANDATO DI GESTIONE PATRIMONIALE (IN LINGUA ITALIANA)

Codice identificativo: C S MANDATO DI GESTIONE PATRIMONIALE (IN LINGUA ITALIANA) cod. cod. cliente: C S MANDATO DI GESTIONE PATRIMONIALE IT Cognome Nome/Denominazione: Codice identificativo: C S (spazio riservato alla società) MANDATO DI GESTIONE PATRIMONIALE (IN LINGUA ITALIANA) Si

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO

FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO Gennaio 2003 FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO MEDIOBANCA 2003-2005 INDICIZZATO ALL ANDAMENTO DELL INDICE MIB30 (Cod. ISIN IT0003417075) L investimento nel titolo oggetto della presente offerta è caratterizzato

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017)

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) 1 - ISTITUZIONE, DENOMINAZIONE E CARATTERISTICHE DEL FONDO INTERNO CREDITRAS VITA S.p.A. (di seguito Società) ha istituito e gestisce,

Dettagli

Iscritta all albo delle banche Art.13 D.Lgs. 385/93 al n.3556.8 Albo delle cooperative a mutualità prevalente

Iscritta all albo delle banche Art.13 D.Lgs. 385/93 al n.3556.8 Albo delle cooperative a mutualità prevalente FOGLIO INFORMATIVO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 235 CODICE ISIN IT0003935365

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS INCOME 360 1

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Raiffplanet Prudente Raiffplanet Equilibrata Raiffplanet Aggressiva (Mod. V 70REGFI-0311

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO SOCIETA COOPERATIVA Sede sociale in Via Matteotti 11, 35044 Montagnana (Padova) Iscritta all Albo delle Banche al n. 5411, all Albo delle Società Cooperative

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Regolamento per la gestione dei Prestiti Sociali

Regolamento per la gestione dei Prestiti Sociali Regolamento per la gestione dei Prestiti Sociali Art. 1 Scopo Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti da Soci, sia persone fisiche che giuridiche, in conformità all art. 4 dello Statuto

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

La gestione degli investimenti

La gestione degli investimenti La gestione degli investimenti Un servizio personalizzato, professionale e trasparente. L investimento patrimoniale dovrebbe produrre il massimo rendimento possibile in base all evoluzione dei mercati

Dettagli

Note relative al modulo per l istanza di trasformazione

Note relative al modulo per l istanza di trasformazione UFFICIO PER L'ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (UAMI) Marchi, disegni e modelli Note relative al modulo per l istanza di trasformazione Osservazioni di carattere generale Il modulo per l istanza di trasformazione

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA 9. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA CRV

Dettagli

SCHEDA DI OFFERTA LOTTO 5 (da firmare in ogni pagina da parte della persona o delle persone indicate in calce)

SCHEDA DI OFFERTA LOTTO 5 (da firmare in ogni pagina da parte della persona o delle persone indicate in calce) Pagina 1 di 5 SCHEDA DI OFFERTA LOTTO 5 (da firmare in ogni pagina da parte della persona o delle persone indicate in calce) RC DANNI PATRIMONIALI DIRIGENTI AREA 7 ISPRA In riferimento alla gara a procedura

Dettagli

PolyReg Associazione Generale di Autodisciplina. Codice deontologico

PolyReg Associazione Generale di Autodisciplina. Codice deontologico PolyReg Associazione Generale di Autodisciplina Codice deontologico < 1 Scopo del codice deontologico A. Disposizioni generali Questo codice deontologico ai sensi dell art. 6 cpv. 2 OICol concretizza gli

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Articolo 1 - Oggetto 1.1. Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci in conformità all'articolo 7 dello statuto sociale. 1.2. Tale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO ALLA CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO ALLA CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Sen. Pietro Grammatico di Paceco Società Cooperativa Sede Legale e Direzione Generale: Via G. Amendola 11/13 91027 Paceco (TP) Tel. 0923 402011 Fax

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

CONTRATTO DI MANDATO DI GESTIONE PATRIMONIALE

CONTRATTO DI MANDATO DI GESTIONE PATRIMONIALE CONTRATTO DI MANDATO DI GESTIONE PATRIMONIALE IT Cognome Nome / Denominazione: Codice identificativo: C S (spazio riservato alla società) Asset Manager Qualified Advisor Financial Intermediary Company

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Allegato 4 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Art. 1 - Denominazione del Fondo Interno La Società gestisce, con le modalità stabilite dal presente Regolamento, un portafoglio di valori

Dettagli

Sistema Mediolanum Fondi Italia

Sistema Mediolanum Fondi Italia Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Sistema Mediolanum Fondi Italia Società di Gestione del Risparmio Collocatore Unico retro di copertina Informazioni chiave per gli investitori (KIID) Il presente

Dettagli

Dicembre 2013 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale

Dicembre 2013 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale Dicembre 2013 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale Preambolo 1. Le seguenti direttive sono state adottate dal Consiglio di amministrazione dell Associazione svizzera dei banchieri

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CASSA PADANA TASSO VARIABILE

CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CASSA PADANA TASSO VARIABILE A.9 MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE CASSA PADANA Banca di Credito Cooperativo, Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CASSA PADANA TASSO VARIABILE

Dettagli

2010 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale

2010 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale 2010 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale Preambolo Le seguenti direttive sono state adottate dal Consiglio di amministrazione dell Associazione svizzera dei banchieri allo scopo di

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA DI CESENA 11/05/2009 11/11/2011 TF

Dettagli

Versione in vigore per le seguenti banche del Gruppo Intesa Sanpaolo

Versione in vigore per le seguenti banche del Gruppo Intesa Sanpaolo Versione in vigore per le seguenti banche del Gruppo Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo S.p.A. Banco di Napoli S.p.A. Cassa di Risparmio del Veneto S.p.A. Banca CR Firenze S.p.A. Cassa di Risparmio in Bologna

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO ZERO COUPON BCC

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N 4 ( CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI)

FOGLIO INFORMATIVO N 4 ( CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO N 4 relativo al contratto di DEPOSITO TITOLI ( CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI) Banca di Credito Cooperativo di Buonabitacolo Soc. Coop. Sede

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA Sede sociale Napoli Via Filangieri, 36 Numero Iscrizione nel Registro delle Imprese di Napoli e Codice Fiscale/Partita IVA. 04504971211 Capitale sociale Euro 71.334.180,00 Iscritta all Albo delle Banche

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI VOUCHER RIVOLTI A FAMIGLIE CON FIGLI 0 36 MESI CHE FREQUENTANO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA.

BANDO PER L EROGAZIONE DI VOUCHER RIVOLTI A FAMIGLIE CON FIGLI 0 36 MESI CHE FREQUENTANO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA. BANDO PER L EROGAZIONE DI VOUCHER RIVOLTI A FAMIGLIE CON FIGLI 0 36 MESI CHE FREQUENTANO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA. Premessa Sul territorio del Distretto n.5 Sebino sono più di 180 i bambini che frequentano

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë=

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

IL PRESENTE MODELLO RIPORTA LE CONDIZIONI DEFINITIVE DELLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA DI EMISSIONE DENOMINATO CASSA PADANA TASSO FISSO

IL PRESENTE MODELLO RIPORTA LE CONDIZIONI DEFINITIVE DELLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA DI EMISSIONE DENOMINATO CASSA PADANA TASSO FISSO B.9 MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE CASSA PADANA Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa in qualità di Emittente IL PRESENTE MODELLO RIPORTA LE CONDIZIONI DEFINITIVE DELLA NOTA INFORMATIVA

Dettagli

1/12. 3 Il FONDO PENSIONE intende stipulare la convenzione di cui all art. 6, comma 2, del Decreto. Convengono e stipulano la seguente:

1/12. 3 Il FONDO PENSIONE intende stipulare la convenzione di cui all art. 6, comma 2, del Decreto. Convengono e stipulano la seguente: 1/12 ALLEGATO N. 3 al regolamento del fondo pensione aperto PREVIGEST FUND MEDIOLANUM condizioni e modalità di erogazione delle rendite Si riporta il testo integrale della convenzione per l assicurazione

Dettagli

Prestito Obbligazionario (Codice ISIN )

Prestito Obbligazionario (Codice ISIN ) MODELLO DI CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla Nota Informativa sul Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominati Obbligazioni Cassa di Risparmio di Ravenna SPA a Tasso Fisso Il seguente modello

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO " ISIN IT0004618051

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO  ISIN IT0004618051 APPENDICE B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO " ISIN IT0004618051 Le presenti Condizioni

Dettagli

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE per il programma di emissione prestiti obbligazionari

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE per il programma di emissione prestiti obbligazionari CASSA RURALE DI TRENTO - Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa con sede legale in Trento, via Belenzani 6. Iscritta all albo delle banche tenuto dalla Banca d'italia al n. 2987.6; al Registro

Dettagli

Le domande possono essere inviate all indirizzo mail craipi@rai.it

Le domande possono essere inviate all indirizzo mail craipi@rai.it QUESITI FREQUENTI Nell ambito delle indicazioni fornite nel Bando di Gara: a) Non ho trovato sul bando un indirizzo cui rivolgere questa domanda. Mi potete eventualmente indicare l indirizzo cui posso

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI CARRARA S.p.A. a Tasso Fisso 2,75% 15/03/04-15/03/08 CODICE ISIN IT0003632772

CASSA DI RISPARMIO DI CARRARA S.p.A. a Tasso Fisso 2,75% 15/03/04-15/03/08 CODICE ISIN IT0003632772 EMISSIONE OBBLIGAZIONARIA CASSA DI RISPARMIO DI CARRARA S.p.A. a Tasso Fisso 2,75% 15/03/04-15/03/08 CODICE ISIN IT0003632772 INDICE Documento di Sintesi. Pag. 2 Regolamento del prestito obbligazionario..

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino

Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino in qualità di Emittente Società Cooperativa con sede legale in piazza Arti e Mestieri, San Casciano Val di Pesa Firenze iscritta all Albo delle Banche

Dettagli

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma - Tel +390647021 http://www.bnl.it - Iscritta

Dettagli

Cari Colleghi, Libertà di scelta della tipologia di investimento. Che cosa è il comparto? La definizione del piano previdenziale

Cari Colleghi, Libertà di scelta della tipologia di investimento. Che cosa è il comparto? La definizione del piano previdenziale Cari Colleghi, dopo un lungo periodo di analisi e discussioni, ci troviamo a confrontarci concretamente al pari di molti altri Fondi Pensione - con la possibilità di decidere direttamente le caratteristiche

Dettagli

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE Il presente documento costituisce parte integrante della nota informativa della forma pensionistica individuale denominata INA ASSITALIA PRIMO Piano pensionistico

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 127 CODICE ISIN IT0003373534

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Società cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA POPOLARE DELL EMILIA ROMAGNA S. C. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO Per il Prestito Obbligazionario BANCA POPOLARE DELL EMILIA

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI

QUESTIONARIO PER LA RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI QUESTIONARIO PER LA RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI ai sensi degli artt. 39 e 41 del Regolamento Intermediari adottato con delibera Consob n. 1619 del 29 ottobre 27, come successivamente integrato e modificato.

Dettagli

Strategia di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini presso Hypo Alpe-Adria-Bank S.p.a.

Strategia di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini presso Hypo Alpe-Adria-Bank S.p.a. Strategia di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini presso Hypo Alpe-Adria-Bank S.p.a. Introduzione Hypo Alpe-Adria-Bank S.p.a. offre diverse tipologie di servizi d investimento tra cui la ricezione e

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 120 CODICE ISIN IT0003353429

Dettagli

POLITICA DI CLASSIFICAZIONE DELLA CLIENTELA

POLITICA DI CLASSIFICAZIONE DELLA CLIENTELA POLITICA DI CLASSIFICAZIONE DELLA CLIENTELA 1. Obiettivo del Documento... 2 2. Criteri per la classificazione della clientela... 2 2.1 Controparti qualificate... 2 2.2. Clientela professionale... 3 2.3

Dettagli

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito RISOLUZIONE N. 76/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 novembre 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito Con la richiesta di consulenza

Dettagli

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso BANCO DI SARDEGNA S.P.A. Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 euro 155.247.762,00 i.v. Cod.

Dettagli

Relazione degli amministratori di Landi Renzo S.p.A. redatta ai sensi dell'articolo 125- ter

Relazione degli amministratori di Landi Renzo S.p.A. redatta ai sensi dell'articolo 125- ter Relazione degli amministratori di Landi Renzo S.p.A. redatta ai sensi dell'articolo 125- ter del Decreto Legislativo 58/1998 e degli articoli 84-ter e 73 del regolamento adottato con delibera Consob n.

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTITO SOCIALE della Cooperativa Solidarietà Soc. Coop. di Volontariato Sociale a r.l..

CONTRATTO DI PRESTITO SOCIALE della Cooperativa Solidarietà Soc. Coop. di Volontariato Sociale a r.l.. COPIA PER IL RICHIEDENTE CONTRATTO DI PRESTITO SOCIALE della Cooperativa Solidarietà Soc. Coop. di Volontariato Sociale a r.l.. Il sottoscritto.............., codice fiscale., nato a......, il / /, domiciliato

Dettagli

Regolamento d investimento

Regolamento d investimento Regolamento d investimento Liberty Fondazione di libero passaggio Sommario Art. 1 Scopo Art. 2 Principi d investimento degli averi Art. 3 Direttive di gestione degli investimenti patrimoniali Art. 4 Investimenti

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO LAZIO 23/02/2009-23/02/2012 TASSO FISSO 2,70% Codice ISIN IT0004457351 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

Regolamento: Piano di attribuzione gratuita di azioni ordinarie della Società ai. dipendenti del Gruppo Saras (il Piano Azionario o il Piano )

Regolamento: Piano di attribuzione gratuita di azioni ordinarie della Società ai. dipendenti del Gruppo Saras (il Piano Azionario o il Piano ) Regolamento: Piano di attribuzione gratuita di azioni ordinarie della Società ai dipendenti del Gruppo Saras (il Piano Azionario o il Piano ) 1. Emittente Saras S.p.A. e qualsiasi successore (la Società

Dettagli

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352 ALLEGATO 2 - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede Sociale: Via Garibaldi 25, Leno Brescia Iscritta all Albo delle Banche al n. 8340.2 Iscritta

Dettagli

30 APRILE 2010 (Prima convocazione)

30 APRILE 2010 (Prima convocazione) CARRARO S.p.A. Sede legale in Campodarsego (PD) Via Olmo n. 37 Capitale Sociale Euro 23.914.696 i.v. Codice fiscale, Partita IVA e iscrizione Registro Imprese di Padova n. 00202040283 REA di Padova 84033

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo La gestione ha come obiettivo la crescita del capitale investito in un orizzonte temporale lungo ed è caratterizzata

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLEGATO 2B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO GRUPPO BANCA DI CREDITO POPOLARE SOC. COOP. PER AZIONI in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL

Dettagli

Investire. Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più.

Investire. Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più. Investire Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più. Unbenannt-3.indd 1 27.1.2009 14:12:11 Uhr E il suo denaro rende di più. La consulenza della bank zweiplus. Stimata investitrice,

Dettagli

MinisterodelloSviluppoEconomico

MinisterodelloSviluppoEconomico MinisterodelloSviluppoEconomico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 24 settembre 2014, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CREDITO TREVIGIANO TASSO VARIABILE

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CREDITO TREVIGIANO TASSO VARIABILE Credito Trevigiano Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CREDITO TREVIGIANO TASSO VARIABILE CREDITO TREVIGIANO

Dettagli

OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2005-2015 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim.

OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2005-2015 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim. OGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247

Dettagli

REGOLAMENTO REGOLE DI ETICA PROFESSIONALE DELLA ASSOCIAZIONE SVIZZERA DEI CONSULENTI FINANZIARI INDIPENDENTI, A.S.C.F.I.

REGOLAMENTO REGOLE DI ETICA PROFESSIONALE DELLA ASSOCIAZIONE SVIZZERA DEI CONSULENTI FINANZIARI INDIPENDENTI, A.S.C.F.I. REGOLAMENTO REGOLE DI ETICA PROFESSIONALE DELLA ASSOCIAZIONE SVIZZERA DEI CONSULENTI FINANZIARI INDIPENDENTI, A.S.C.F.I. Visto l'art.20 cpv. 2 lett. d) dello Statuto dell' A.S.C.F.I., il Consiglio dell'a.s.c.f.i

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

CREDITO DI ROMAGNA S.p.A.

CREDITO DI ROMAGNA S.p.A. CREDITO DI ROMAGNA S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA CREDITO DI ROMAGNA OBBLIGAZIONI A STEP UP STEP DOWN CREDITO DI ROMAGNA S.p.A. STEP UP 02/02/2010 02/02/2013 SERIE 85 IT0004571151

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO

SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO DURATA CONTRATTUALE LIMITI ASSUNTIVI QUESTIONARI PRESTAZIONE IN CASO DI VITA DELL ASSICURATO (capitale a scadenza) PRESTAZIONE IN CASO DI DECESSO DELL

Dettagli

Zurich Invest Select Portfolio

Zurich Invest Select Portfolio Una gestione patrimoniale ottimale Zurich Invest Select Portfolio Un investimento di capitale presuppone fiducia: la fiducia in una consulenza seria e in decisioni competenti. Poiché vi potete fidare della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO PERSONE FISICHE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO PERSONE FISICHE FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO PERSONE FISICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Farmafactoring S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Via Domenichino, n 5 20149 Milano Numero di telefono al quale il

Dettagli

Banca Monteriggioni Credito Cooperativo Soc. Coop.

Banca Monteriggioni Credito Cooperativo Soc. Coop. Banca Monteriggioni Credito Cooperativo Soc. Coop. in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA MONTERIGGIONI CREDITO COOPERATIVO SOC. COOP. STEP UP BANCA

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

Famiglia UBS DOCU Investimenti in divise per ottimizzare il rendimento.

Famiglia UBS DOCU Investimenti in divise per ottimizzare il rendimento. ab Famiglia UBS DOCU Investimenti in divise per ottimizzare il rendimento. Ottimizzazione I DOCU rappresentano un alternativa interessante alle vostre posizioni in azioni o in contanti e offrono un potenziale

Dettagli

REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS

REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito tre Fondi

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO. PER L'OFFERTA DEL PRESTITO OBBLlGAZlONARlO BANCO DI LUCCA E DEL TIRRENO S.P.A. 20/05/2015 20/05/2021 TASSO FISSO 2.

DOCUMENTO INFORMATIVO. PER L'OFFERTA DEL PRESTITO OBBLlGAZlONARlO BANCO DI LUCCA E DEL TIRRENO S.P.A. 20/05/2015 20/05/2021 TASSO FISSO 2. DOCUMENTO INFORMATIVO PER L'OFFERTA DEL PRESTITO OBBLlGAZlONARlO BANCO DI LUCCA E DEL TIRRENO S.P.A. 20/05/2015 20/05/2021 TASSO FISSO 2.00% EMISSIONE N. 27/2015 CODICE lsln IT0005108672 Il presente documento

Dettagli

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE B.P.Vi FONDI SGR S.p.A. Gruppo Bancario Banca Popolare di Vicenza S.c.p.a. PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

ZAPPULLA Servizi Assicurativi

ZAPPULLA Servizi Assicurativi ZAPPULLA Servizi Assicurativi CONTRATTO D INCARICO RILASCIATO A Il Sig....nato il... a...(...) e residente a... in Via......n... Codice Fiscale... Partita Iva... riconosciuto con Carta Identità N... rilasciata

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla

CONDIZIONI DEFINITIVE alla Società per azioni con unico Socio Sede sociale in Vignola, viale Mazzini n.1 Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Modena e Codice Fiscale/Partita I.V.A. 02073160364 Capitale sociale al 31

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNICAP prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto RCAU1E)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNICAP prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto RCAU1E) Società del gruppo ALLIANZ S.p.A. Offerta pubblica di sottoscrizione di UNICAP prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto RCAU1E) Parte III Altre informazioni Il presente Prospetto Informativo

Dettagli

Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 6 FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE

Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 6 FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 6 FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: CASSA LOMBARDA SPA Sede legale:

Dettagli

Prestito Obbligazionario Banca di Imola SpA 185^ Emissione 02/04/2007-02/04/2010 TV% Media Mensile (Codice ISIN IT0004219223)

Prestito Obbligazionario Banca di Imola SpA 185^ Emissione 02/04/2007-02/04/2010 TV% Media Mensile (Codice ISIN IT0004219223) MODELLO DI CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla Nota Informativa sul Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominati Obbligazioni Banca di Imola SPA a Tasso Variabile Media Mensile Il seguente

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI E DEI SISTEMI DI PRICING INTERNI

DOCUMENTO INFORMATIVO SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI E DEI SISTEMI DI PRICING INTERNI DOCUMENTO INFORMATIVO SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI E DEI SISTEMI DI PRICING INTERNI Edizione Luglio 2013 Il presente documento rappresenta la sintesi delle attività svolte

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO VARIABILE

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2003-2011 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim.

OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2003-2011 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim. FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431

Dettagli

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448 CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO Banca Popolare del Lazio 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448 Le presenti

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI BAPfondi Gold Art. 1 Aspetti generali Denominazione dei Fondi La Compagnia ha istituito e gestisce, secondo le modalità di cui al presente Regolamento, un portafoglio di strumenti

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale. (Edizione gennaio 2014)

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale. (Edizione gennaio 2014) Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale (Edizione gennaio 2014) 2 Regolamento d investimento Indice 1. Basi 3 2. Gestione del patrimonio 3 3. Obiettivi

Dettagli